Acta Ordinis Fratrum Minorum - OFM

ofm.org

Acta Ordinis Fratrum Minorum - OFM

250 AN. CXXIX – MAII-AUGUSTI 2010 – N. 2modelli illusori, che vi vengono proposti e chepromettono di riempire la vita, mentre invecela svuotano. Ma conosco bene anche le vostregrandi possibilità, ed è per questo che vi chiedouna marcia in più, come si usa dire.Il vostro cammino, quest’anno, aveva unoscopo molto concreto: camminare “alle sorgentidella vita”. Per questo vi è stato propostoun percorso di riscoperta della vostra condizionedi cristiani, attraverso il simbolo dell’acqua,vero filo rosso che collegava le 7 tappedella marcia francescana di quest’anno, e cheavevano come obiettivi specifici l’aiutarvi aprendere consapevolezza della vostra storia,con le sue povertà e corruzioni e con le suepossibilità, per passare dal peccato all’alleanza,dalla schiavitù alla libertà, dall’incredulitàalla fede, dalla morte alla vita, dal fallimentoall’abbondanza, dalla vita nuova alla missione.Ciò che in definitiva ci si aspetta da voimarciatori di quest’anno è di iniziare o continuareun processo di conversione che vi portia scoprire Cristo come la vera sorgente dellavita, e della vita in pienezza. È Lui, infatti,l’acqua che ci purifica; è Lui l’acqua che cilibera dalla schiavitù; è Lui l’acqua che saziadefinitivamente la nostra sete di autenticità; èdal Suo costato in croce che esce un fiume diacqua viva, che porta la vita nuova.Il perdono e la misericordia, accolti concuore disponibile come fecero Francesco eChiara, donano la comunione con il Signore;il perdono e la misericordia accolti diventanoanche appello a seguire Gesù, a diventare suoidiscepoli, e così essere anche noi portatori deldono del Vangelo agli altri, restituendo in questomodo la salvezza che ha raggiunto e trasformatola nostra vita.Cari giovani amici, siete disposti ad aprireil vostro cuore a Gesù che si fa cammino e aseguire i suoi passi, come dice la Pianticelladi Francesco, Chiara d’Assisi? Siete dispostiad ascoltare Dio nel silenzio esteriore e soprattuttointeriore e seguire la sua voce? Voi sietegenerosi. Vi conosco e in questo vi ammiro.Al di là di possibili ambiguità, in molti di voivedo un desiderio autentico di riflessione sulsenso ultimo della vita, una ricerca sincera eaperta di questo senso, un desiderio autenticodi amicizia con il Signore, e una volontà fermadi seguire il Signore nella vocazione alla qualeEgli vi chiama.Cari amici giovani venuti dall’Italia e da altripaesi europei: conosco il vostro desideriodi andare alla sorgente della vita, di nascere dinuovo (cf. Gv 3,3); Gesù soprattutto conoscein profondità il vostro cuore pieno di passioneper Lui e per l’umanità; per questo non esito achiedervi in suo nome e nel nome di Francesco,che so che amate, di fare un’opzione radicaledi fede e di vita, poiché riconoscete inGesù il Signore e lo sentite come una Personache vi è vicina e vi ama. Vi ripeto quanto BenedettoXVI ha detto ai giovani nella Cattedraledi Sulmona il 4 luglio 2010: «Siate certi chese uno impara ad ascoltare la voce del Signoree a seguirla con generosità, non ha paura dinulla, sa e sente che Dio è con lui, con lei, cheè Amico, Padre e Fratello».Qui alla Porziuncola, ricevendolo dallamano di Maria, Regina degli Angeli, gustatee celebrate la gioia del perdono. Si, Gesù ciama e ci perdona. E anche se il nostro peccatoè grande, più grande è la sua misericordia. IlSignore si fa presente nel nostro cammino perportare ordine e armonia, come fece all’iniziodei tempi con la creazione. E quando sperimenteremol’immensa gioia di essere perdonati,perché amati, invitiamo tutti a fare la stessaesperienza. Perdonàti, gridate, cari giovaniai vostri compagni e amici: venite anche voia fare questa stessa esperienza di perdono edi riconciliazione. Gioite anche voi della vitanuova che Cristo ci regala. Venite anche voi:abbracciate Colui che è Verità, bevete alla sorgentedi Colui che è la Vita; seguite Colui cheè il Cammino.Siete disposti ad essere missionari dei vostricoetanei? Poiché sono convinto della vostradisponibilità, vi abbraccio tutti e tutti benediconel nome di san Francesco: il Signorevi dia pace!Fr. José Rodríguez Carballo, ofmMinistro generale

More magazines by this user
Similar magazines