Piano triennale attivita'

aofs.org
  • No tags were found...

Piano triennale attivita'

L’Italia nello Spazio:Passato, presente e futuroEnrico SaggesePresidente ASI


Luigi Broglio, 1911 - 2001Uno dei padri fondatoridella Scuola diIngegneria Aerospazialedell’UniversitàLa Sapienza di Rome


San Marco 1Il lanciatore U.S. Scout, gestito daitaliani, portò il primo satellite italiano inorbita. San Marco- 1 fu lanciato daWallops Island Flight Facility il 15Dicembre 1964


LE PRIME PRIORITA’ FINO AL 1988– Divisione fra Università e Industria– I finanziamenti per il tramite del CRA di Roma andarono a:• Accesso allo spazio• Scienza– L’industria si concentrò sulle telecomunicazioni con ilsupporto del Politecnico di Milano


Il periodo 1988-2003– L’Italia fu tra i dieci paesi fondatori dell’ESA nel 1975– L’ASI fu fondata nel 1988– I due eventi portarono ad un incremento delle attivitàmultilaterali su:• Scienza• ISS• Lanciatori• OT


Il periodo 2003-2012– Il ruolo italiano in ESA si consolida con:• Il completamento della ISS• Il lancio di VEGA• La guida di programmi scientifici– In campo nazionale vengono trascurate le telecomunicazionicivili (mentre quelle militari continuano) a favore di OT radar– L’ASI viene riformata nel 2003 con apposita legge– Il peso di ESA nel bilancio ASI cresce rispetto ai programminazionali fino al 65%


Il periodo post 2014– ESA programma due ministeriali nel 2014 e 2015 per:• Il mantenimento della ISS fino al 2020• Il lancio di A5 ME e A 6• La partecipazione ai futuri programmi di esplorazione– In confronto ai 3 B€ annuali di ESA, UE dedica 1,6 B€ annui nelMFF 2014-2020 su Galileo, Copernicus, applicazioni etecnologia– L’ASI, come altri Stati, riceve finanziamenti costanti a c.e.c.– Le risorse di ASI divengono critiche: ESA riceve 400 M€ annuifino al 2017


Scelte ASI post 20141. Payload scientifici a complemento deiprogrammi obbligatori ESA e delle AOinternazionali2. OT attiva duale evoluta (ottica e iperspettrale)3. Vega e suo sfruttamento (propulsione elettricaed USV)4. Partecipazione ai futuri programmi diesplorazione robotica ed umana5. Telecomunicazioni6. Applicazioni integrate


Budget delle attività spaziali• I volumi di budget risentono della crisi nell’EmisferoNord e sono in crescita nell’Emisfero Sud, eccetto ilcaso della Russia


Budget delle attività spaziali• Il peso del Budget come quota del PIL+ BudgetMilitare=0,31%Fonti: IMF & Worldbank, Space Agencies, 2013


Budget delle attività spaziali• Il peso del budget sul singolo individuo+ BudgetMilitare=151,59 $• La Cina promette ulteriori capacità di spesa


Prospettive• Risorse Umane: 5.800 addetti• Ricavi: ~1.500 M€• Risorse Umane: ~ 10.000 addetti• Ricavi: ~ 4.200 ME• Risorse Umane: 7.200 addetti• Ricavi: ~ 3.000 M€• Risorse Umane: 230 addetti• Budget: 600 M€• Risorse Umane: 2.600 addetti• Budget: 1.900 M€• Risorse Umane: 4.500 addetti• Budget: 1.700 M€


Prospettive Conclusive• Lo Spazio richiede competenze complesse,specialistiche e in continuo aggiornamento• L ’ Italia ha già avuto successi di rilievomondiale, pertanto, non perseguire le sfidecorrenti creerebbe perdita di valore per ilPaese• Spendere nell’aerospazio significa investire nelfuturo e creare aumento di valore economicocomplessivo

More magazines by this user
Similar magazines