Marco Mazzoncini

avanzi.unipi.it
  • No tags were found...

Marco Mazzoncini

Marco MazzonciniRiflessioni agro-ambientaliambientalisulla diffusione dellecolture GM


Organismi Geneticamente Modificati - hanno subito unaalterazione del genoma attraverso tecniche diverse dimiglioramento genetico (organismi modificati)Organismi Geneticamente Mutati - hanno subito unaalterazione del genoma attraverso radiazioni mutagene(raggi X, gamma, neutroni veloci) (organismi irradiati)Organismi Geneticamente Manipolati - hanno subito unaalterazione del genoma per trasferimento di geni(organismi transgenici); che hanno ricevuto unframmento di DNA ricombinante da un organismodonatore non appartenente necessariamente alla stessaspecie.Gli O. transgenici sono frutto di modificazioni geneticheoperate dall’ingegneria genetica, mirate all’ottenimentodi specifici obiettivi irraggiungibili con i mezzi dimiglioramento genetico classico


2000: 16% (43.3/271 mil.ha)2004: 29% (81.6/284 mil.ha)COLTURE OGM NEL MONDO(anno 2000 – mil. ha)Sup.ColtivataGM+nGM%sup.OGMMAIS 140 7SOIA 72 36COTONE 34 16COLZA 25 11271 16


Preoccupazioni sull’impiego degli OGM (rielaborato da: which?,ottobre 2004 indagine condotta su un campione di 584 persone)Cosa la preoccupa degli OGM?allontanamento dalla naturaeffetti di lungo periodoinsufficiente ricercapericolo per la salutenon naturalemancanza di informazionicontaminaz. altre colturealtreincertezza su loro sicurezzaeffetti collateralipericolo per animaliuso della chimicasolo per profittoimplicazioni etiche e moraliNon so2002 20040 5 10 15 20 25percentuale delle riposte


Motivi di preoccupazione connessialla diffusione delle colture GMIMPATTO SULLA SALUTE DEGLIESSERI UMANI E DEGLI ANIMALIIMPATTO SUGLI ECOSISTEMIE SUGLI AGROECOSISTEMIIMPATTO SOCIALE EDECONOMICO


IMPATTO SULLA SALUTE DEGLIESSERI UMANI E DEGLI ANIMALI (*)- presenza di nuove sostanze prodotte dal transgene- alterata presenza di sostanze tipiche dell’organismoaccettore- instabilità dell’espressione del/i transgeni(*) per l’utilizzazione ldi prodotti t.q o trasformati derivati da OGM (piante, animali) oprodotti convenzionali trasformati utilizzando additivi ottenuti da OGM (lieviti, altrimicrorganismi)


IMPATTO SUGLI ECOSISTEMIE AGROECOSISTEMI- “gene pollution”- interazione con le catene trofiche degli ecosistemi- incremento della resistenza agli antibiotici- incremento resistenza ad erbicidi ed insetticidi- inquinamento prodotti da agr. integrata e biologica- riduzione della biodiversità


- “gene pollution”trasferibilità verticale: trasferimentoindesiderato del transgene ad organismifilogeneticamente “vicini”(meccanismo mediato dalla fecondazione gamica)trasferibilità orizzontale: trasferimentoindesiderato del transgene ad organismifilogeneticamente “lontani”(meccanismo mediato dai fenomeni di coniugazione, trasduzione etrasformazione)


- interazione con le catene trofiche degli ecosistemiEffetto delle colture GM sulla artropodofauna del terreno (Burgioet al., 2005) in maggio minor numerodi Collemboli nel terreno coltivato con colza GM ma nessuna differenza tra il n° di specie (13 vs 14 rispettivamenteper convenzionali e GM); in inverno post-raccolta maggior numero di Carabidi nelle parcelle convenzionali(idem su melanzana) e significativa riduzione della popolazione di Acari nelle parcelle coltivate con colzaGM.Studi di laboratorio sugli effetti di piante Bt nei confronti di insetti no-target(Lanzoniet al., 2005)Colza Bt – l’endotossina Cry1Ac è stata rinvenuta nella linfa delle piante GM e nell’emolinfa degli afidi che leparassitizzano ma con [ 32 < ]; le coccinelle alimentate con questi afidi non hanno evidenziato differenze diaccrescimento e riproduttive rispetto a quelle alimentate con afidi test.Melanzana Bt – l’endotossina Cry3B è stata rinvenuta nella linfa delle piante GM e nell’emolinfa degli afidi che leparassitizzano; le coccinelle predatrici alimentate con questi afidi non hanno evidenziato differenze diaccrescimento e riproduttive rispetto a quelle alimentate con afidi test ma una minore capacità di predazionenegli stadi larvali.Effetti della colza Bt sull’attivitattività di bottinamento di Apis mellifera e Osmia rufa in laboratorio(Tesorieroet al., 2005) Analisi quanti-qualitativaqualitativa di nettare e polline del colza Bt - A 18°C < produzione di nettaree < contenuto di zucchero nel nettare delle piante GM; ; Il polline prodotto dalla colza Bt non eraquantitativamente diverso dal test e conteneva 8.9 ppb di endotossina Cry1Ac.Attività di bottinamento: : la frequenza delle visite e la durata delle stesse da parte delle api non è risultata diversa inrelazione al tipo di pianta; il tempo trascorso sul singolo fiore è risultato superiore nel caso delle piante dicolza Bt.


IMPATTO SUGLI ECOSISTEMIE AGROECOSISTEMI- “gene pollution”- interazione con le catene trofiche degli ecosistemi- incremento della resistenza agli antibiotici- incremento resistenza ad erbicidi ed insetticidi- inquinamento prodotti da agr. integrata e biologica- riduzione della biodiversità


Differenze tra le quantità di erbicidi ed insetticididistribuite alle colture GM ed a quelle convenzionali1996 1997 1998 1999 2000 2001 2002 2003Herbicides (differences in the pounds applied)Corn -1908 -3204 -7342 -1930 -1200 -387 4201 6907Soybean -1963 -3483 2304 7824 4373 17628 19915 28259Cotton -1325 -1436 -422 -1027 0 1498 1326 1352Insecticides (differences in the pounds applied)Corn -368 -2500 -1914 -1541 -1787 -1648 -1296 -1297SoybeanCotton -682 -728 -696 -1072 -794 -1188 -959 -1127Herbicides + Insecticides (percentage of total pesticide applied)3 crops -1.7 -3.2 -2.4 0.7 0.2 5.0 7.9 11.5(rielaborato da C.M. Benbrook, 2004)


IMPATTO SUGLI ECOSISTEMIE AGROECOSISTEMI- “gene pollution”- interazione con le catene trofiche degli ecosistemi- incremento della resistenza agli antibiotici- incremento resistenza ad erbicidi, insetticidi, fungicidi- inquinamento prodotti da agr. integrata e biologica- riduzione della biodiversità


PROBLEMATICHE CONNESSE ALLA DIFFUSIONE DELLECOLTURE GM ED ALLA LORO COESISTENZA CON QUELLEno-GMGM, , INTEGATE E BIOLOGICHE- tutela delle scelte degli agricoltori e deiconsumatori- limiti di tolleranza- protocolli di coesistenza (distanze tra colture e aree dibordo; perplessità su applicazione della soglia 0,1%; perplessità in generesulla effettiva efficacia dei protocolli in condizioni reali di coltivazione ecommercializzazione OGM; applicazione volontaria o coatta; perplessitessità sullaeffettiva adesione volontaria ai protocolli)


Fonte FSEs Soil As. FSEsSoglia [0,9%] [0,1%] [0,1%] [


PROBLEMATICHE CONNESSE ALLA DIFFUSIONE DELLECOLTURE GM ED ALLA LORO COESISTENZA CON QUELLEno-GMGM, , INTEGATE E BIOLOGICHE- tutela delle scelte degli agricoltori e deiconsumatori- limiti di tolleranza- protocolli di coesistenza (distanze tra colture e aree dibordo; perplessità sulla validità tecnica dei protocolli in funzione della sogliadello 0,9%; perplessità su applicazione della soglia 0,1%; perplessità ingenere sulla effettiva efficacia dei protocolli in condizioni reali di coltivazionee commercializzazione OGM; applicazione volontaria o coatta; perplessitplessitàsulla effettiva adesione volontaria ai protocolli)- costi della coesistenza (controlli in campo e laboratorio;stoccaggio)- responsabilità


CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE SULLE PROBLEMATICHECONNESSE ALLA DIFFUSIONE DELLE COLTURE GM EDALLA LORO COESISTENZA CON ALTRE FORME DIAGRICOLTURAMaggiore considerazione da parte dei legislatori in merito a:• uniformità nazionale e transnazionale dei provvedimenti• impatto agro-ambientale ambientale mediato dal trasf. . orizzontale• desiderata delle popolazioni


Pensa che le colture GM possano esserecoltivate in UK attualmente ? (2002)58%10%32%L’opinione diun campione di991 inglesi(rielaborato da: which?, ottobre 2004)non so si noPensa che le colture GM possano esserecoltivate in UK attualmente ? (2004)66%8%26%non so si no


Percezione del rischio da parte di un campione di984 persone (rielaborato da: which?, ottobre 2004)Quale prodotto alimentare trova accettabile?Cibi ottenuti da lieviti GMCibi ottenuti da piante GM2002 2004Preparati con batteri GMPesce GMAnimale GMNon soNessuno0 10 20 30 40 50 60percentuale delle riposte


CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE SULLE PROBLEMATICHECONNESSE ALLA DIFFUSIONE DELLE COLTURE GM EDALLA LORO COESISTENZA CON ALTRE FORME DIAGRICOLTURAMaggiore considerazione da parte dei legislatori in merito a:• uniformità nazionale e transnazionale deiprovvedimenti• impatto agro-ambientale ambientale mediato dal trasf. . orizzontale• desiderata delle popolazioni• riflessi sulla gestione dei sistemi agricoli• verifica dei reali vantaggi offerti attualmente dallecolture GM sul piano economico e sociale

More magazines by this user
Similar magazines