Gennaio - Ilmese.it

ilmese.it

Gennaio - Ilmese.it

ORKIDEAIMPRESA DI PULIZIEVia de Gasperi 19 - TRAVERSETOLO (PR)Tel. 0521.844389 - Fax 0521.343910orkidea.servizi@gmail.comCell. 348.3057504


L’efficienza del nostro lavoro è caratterizzatada un buon equilibriotra qualità del servizio offerto e costi.Puntiamo a migliorare sempre di piú i nostriservizi e le prerogative aziendali,per soddisfare al meglio il committentein tutte le sue esigenzeI nostri servizi includono:pulizia di pavimenti in linoleumpulizia supermercatipulizia moquettetrattamenti per gres porcellanatopulizia di terrazzipulizie di paretisanificazione servizi igenicitrattamenti per pavimenti di cotto


B5970112SommarioPOINTMESE ILPoste Italianespedizione in abb.postale DL 353/2003(conv. in L il27/02/2004 n. 46)art. 1 comma 1. DCBParman .153g e n n a i o2 01 2in edicola a € 0,50www.ilmese.it820p.6p.8p.10p.12p.14p.15p.16In BrevePrimo PianoGli anni più duri?Comune: un bilancio di rigoreper rientrare dal debitoCiclosi cambia le regoledella macchina comunaleLe modifiche allo StatutoCittàcheCambiaIl lavoro a Parmanel guado della crisiI dati dell’OML provinciale2011, per Ade è statol’anno dell’autonomiaIntervista al d.g. BurchielliMedicina-Unipr: qualeimpatto sulla città?Ogni anno 55mln di indottoCon la “Merla” si accende ilcalendario ‘12 della GhiaiaIl 28 e 29 due giorni di festap.26p.28p.29p.30p.32p.46p.48EconomiaConfcommercio regionale:riconferma per MarginiIntervista al Presidente di Ascom PrIl mercato chiama,Iscom rispondeAl via i nuovi corsi di formazionePiazza Ghiaia:commercio e socialitàIl bilancio dei primi mesi diattività dopo la riqualificazioneLa CNA di Parma presenta ilproprio bilancio socialeUna fotografia a 360°dell’attività associativaProvinciaSport2011, tra bilanci e mercatoAlti e bassi per il Parma FCParma Volley Girls,un anno positivoLa squadra di coach Radognaè a centro classificaIl bilancio, il nuovo Statuto,i pagamenti ai fornitori, ledimissioni e le nomine:così in Comune si lavoraper rimettere insieme i pezziSanitàLe Case dellaSalute al tagliodel nastroCRONACHEDI UNROMPICAPOSportParma FC: unanno tra bilancie mercatoSpettacoliLirica e concertisticanel 2012 delTeatro Region° 153 gennaio 2012Aut. tribunale di Parma N.16del 22.4.99324650p.20p.22p.23SaluteCase della Saluteal taglio del nastroUn nuovo modo di garantirei servizi sociosanitariOspedale dei bambini:ultimi mesi di cantiereUn investimento di 34 mln di eurotra pubblico e privatoOrtopedia, al viail “Percorso spalla”Riorganizzata l’attivitàassistenzialeIL MESE POINTp.50p.52p.54p.55p.56p.57p.58p.59p.60Speciale giovaniLo sport? Se èfuoriporta è slow costIdee per non arrendersi aldivano salvando il portafoglioSpettacoliLe stagionidel Teatro RegioNel 2012 Lirica e ConcertisticaIl lungo mese del DueIl 2012 si apre con“Un marito ideale” di Oscar WildeDa Mozart a Gagarinal Teatro al Parco4 spettacoli a gennaioClassico & comicoAl Magnani di FidenzaNeri Marcorè tuttofareIl 14 a RoccabiancaLe nuove atmosfereIl 16 Kazushi Onudirige la ToscaniniFotografie e dipinti aconfrontoA Palazzo Bossi-BocchiL’agenda di gennaioTutti gli appuntamenti del mese,giorno dopo giornoEditoreEdicta p.s.c.r.l.via Torrente Termina, 3/b – PARMAN° iscrizione al ROC: 9980Registrazione ISSN: 1592-6230Redazionevia Torrente Termina 3/b – PARMATel. 0521251848Fax 0521907857e-mail: ilmese@edicta.netDirettore responsabileSimone Simonazzisimonazzi@edicta.netArt directorPietro Spagnulospagnulo@edicta.netGraficaDavide Pescini, Jessica ZaiaCoordinamento editorialeIlaria Gandolfigandolfi@edicta.netRedazioneFederica Bordone, Giorgia Chicarella,Fabrizio Furlotti, Daniele Paterlini,Matteo Sartini, Erika VaresiHanno collaboratoMartina Columbu, Emanuela Fippi,Jessica Fuschillo, Cecilia Novembri,Alessandra Pradelli, Sara ValentePubblicità e abbonamentiTel. 0521/921346-921755Tiratura 12.000 copieChiuso in tipografia il 3/1/201252Grazie alla collaborazione dei principali centri commercialie delle istituzioni di Parma, puoi ritirare gratuitamentele riviste Edicta anche nei Mese Point.Continuerai a trovare il Mese anche in edicola, in bibliotecae nei punti informativi della cit


In breveCuriosità 2011 dal mondo17/01/11 bostonIl gatto Sal chiamatocome giuratoChissà... forse la sensibilitàfelina nel giudicare le personeè superiore a quella umana.Fatto sta che il gatto Sal, inseritonel censimento dalla suapadrona, è stato chiamato dallaCorte suprema di Boston comegiurato in un processo.4/02/11 canadaNon mi fai andare ingita? Ti denuncioStare troppe ore su internetpuò avere delle consegueze impreviste,anche legali. In Canadauna ragazzina di 12 anni è statapunita dal padre che non le hafirmato il permesso per andarein gita. E lei? Gli ha fatto causa.Sempre più teenager mettono indiscussione l’autorità genitoriale.9/09/11 olandaChiama l’ex 65.000volte in un annoVoleva entrare nel guinnessdei primati o non riusciva a rassegnarsialla fine di una storia, rendendosiprotagonista di stalking.Una donna olandese ha compostoper ben 65.000 volte in unanno il numero dell’ex che, però,non ha ceduto all’insistenza.26/10/11 agrigentoUn divieto di sostanel 208 a.C.A una signora 45enne è statorecapitato un verbale con32.530,44 euro di mora. Iltutto per una multa da divietodi sosta, che la donna avrebbepreso e non pagato nel 208avanti Cristo e non nel 2008così com’era.10/11/11 utahMette in vendita ilmarito su internetUna giovane signora delloUtah (USA) ha pubblicato un annunciomolto particolare su Craiglist:«Vendo mio marito di 22anni. Gli piace mangiare e giocareai videogames. è facile damantenere: basta nutrirlo e darglida bere ogni 3/5 ore. Occorreavere l’accesso a internet».30/11/11 parigiNiente più bacia Oscar WildeLa tomba di Oscar Wilde(scrittore, drammaturgo e poetainglese 1854-1900), situata nelcimitero di Pere Lachaise a Parigi,è stata messa “sotto vetro”.Non sarà più possibile lasciareun pensiero grafitato o un’improntadi bacio con rossetto.calendario 2012Dodici mesi di scatticon gli ambulantiLa Federazione Italiana VenditoriAmbulanti di Parma, aderentead Ascom, ha realizzato un calendariobenefico: dodici pagineche racchiudono le persone e ivolti di 30 operatori ambulanti. èdisponibile sui banchi degli operatoriche hanno aderito e che sitrovano il mercoledì e il sabatoin Piazza Ghiaia, in Piazzale dellaPilotta e in piazzale San Bartolomeoin occasione del mercato.dal 5 gennaioAl via i saldi invernalifino al 4 marzoLa Regione Emilia Romagna hafissato l’avvio dei saldi invernali pergiovedì 5 gennaio 2012. La duratasarà come di consueto pari a60 giorni, pertanto i saldi invernali2012 si concluderanno domenica4 marzo. Durante questo periodo,il cliente, a discrezione delcommerciante, ha la possibilità dicambiare il capo entro sette giornidall’acquisto se accompagnatodallo scontrino fiscale integro.le attività proseguono fino all’8/1/11In Piazza Garibaldi chiude inbellezza la Casa dei BimbiLa Casa dei Bimbi apre le porte anche in gennaio. Dopo qualchegiorno di pausa martedì 3, in piazza Garibaldi riprendono leattività per i piccoli. Tante le iniziative che divertiranno i partecipantinell’ultima settimana dell’iniziativa che vedrà il PalaCNAaperto al mattino dalle 10 alle 13, e al pomeriggio, dalle 15.30alle 19.30. In programma costruzione di strumenti musicali,giochi ecologici, sculture di sabbia, danza antica, rievocazionimedioevali per piccoli cavalieri, giochi con l’happy mais, l’HappyBook dell’Istituzione Biblioteche di Parma e, per chiudere inbellezza, un weekend di spettacoli e feste animate il 6,7 e 8gennaio. Programma completo su www.lacasadeibimbi.itSuccedea Parmala città ducale è la piùinquinata della regioneCon 92 superamenti dellimite di legge della concentrazionedi Pm10 nell’ari,Parma nel 2011 raggiungeil triste primato di cittàpiù inquinata dell’EmiliaRomagna. Nel 2010 erano61 e nel 2009 62. Modenasegue con 89.Azioni a favore di gioco e sport... e in tempi di crisi unbando per il commercio del vino, e cresce l’export.un bando per la venditadi vino localeOltre 3,4 milioni di euro percofinanziare la realizzazionedi negozi di vendita diretta edonline dei vini emiliano-romagnoli.La Giunta regionale haapprovato un bando che aprei termini per presentare domandedi contributo a fondoperduto (fino al 31/01).uno sportello per il giocoè tutto pronto per l’aperturaufficiale, prevista a metàdi gennaio, dello sportellodedicato alla promozionedel diritto al gioco per ibambini e i ragazzi fino ai16 anni, presso la sede delConi. Si tratta di un progettopilota, inserito nell’ambitodel progetto europeo Re-play(di cui il Comune di Parma ècapofila).Donazione della PoliziaMunicipale a Villa ParmaIl Corpo di Polizia Municipaledel Comune di Parma haaderito alla proposta beneficasuggerita dalla signoraGiovanna Canali in Lanati,figura storica del volontariatocittadino, ed ha raccolto lasomma di 270 euro a favoredegli ospiti di Villa Parma.treno parma-suzzaraDa lunedì 9 gennaiole coppie di treni dellatratta ferroviaria Parma-Suzzara, senza fermarsia Brescello, passerannoda tre a otto. Questosignifica che saranno 16e non più solo 6 i serviziche vedranno l’utilizzodel treno per l’intero percorsosu un complessodi 21 viaggi di andata eritorno.[6] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINE


capitale soc. oltre 4 mln di euroEcco la Banca di ParmaCredito CooperativoMartedì 20 dicembre 2011, si è tenuta l’assemblea costituentedi Banca di Parma, Credito Cooperativo. Erano presentii 1.119 soci che hanno sottoscritto un Capitale Sociale pari a4.108.400 euro.Eletto presidente Alfredo Alessandrini, già presidente del Comitatopromotore che ha portato alla costituzione della banca.Vice presidente è Pier Luigi Casa, già membro del consiglio promotore.Il CdA è formato inoltre da: Cristina Bazzini, presidentedi Colser, Leonardo Cassinelli vice presidente di ConfartigianatoImprese Apla Parma Roberto Catelli, presidente di CFT spa, AntonioCostantino, presidente di Proges, Enzo Malanca, direttoredi Ascom, Elisabetta Montali amministratore unico di IRCE spa eRinaldo Sassi, amministratore delegato di Scouting spa.Gli incarichi relativi al controllo legale e contabile sono staticonferiti ai membri del Collegio Sindacale: Francesco Giannuzzi,Marco Giorgi e Alessandro Maestri (sindaci supplenti: AntonioCavazzini, Marco Randazzo). Il collegio dei provibiri è compostoda: Daniele Quadrelli (presidente), Genesio Banchini (membroeffettivo) e Antonio Casalini (membro effettivo). Paolo Micheli eLuca Verderi sono membri supplenti. Ora si attende la decisionefinale della Banca d’Italia che avrà il compito di dare l’autorizzazioneall’esercizio dell’attività bancaria.integrazioneAssegnati i premiLuisa SassiQuattro premi e quattro menzionispeciali su un totale di 44candidature, 103 persone disabilicoinvolte in percorsi di inserimentolavorativo con diversi strumenti diintegrazione occupazionale. Sonoi numeri della seconda edizionedel Premio qualità sociale d’impresa“Luisa Sassi”, istituito dallaProvincia di Parma per dare un riconoscimentoalle realtà imprenditorialie sociali del territorio. Premie menzioni: per la sezione Uno -Aziende si sono classificate Stm srl(premio) e Casone spa (menzionespeciale), per la sezione Due – Noprofit si sono piazzate Cooperativasociale Biricc@ (premio); Cooperativasociale Avalon (menzionespeciale) e Co.pa.dor. soc. agricolacooperativa (menzione speciale);infine per la sezione Tre – Buoneprassi hanno ricevuto il riconoscimentoGalati srl (premio ex aequo,Morris profumi spa (premio ex aequo)e Cooperativa sociale Eumeo(menzione speciale).Accadeva agennaio 2002CulturaNasce la FondazioneTeatro Regio di ParmaIl nuovo soggetto ha comepresidente il sindaco Ubaldi, ilquale sottolinea l’importanza diquesto passo, “indispendabileal futuro del Teatro, perchèsignifica continuare a produrrein un periodo di difficoltà economicheper la lirica”.AMBIENTESulle tracce del luponei parchi appenniniciSi chiama “Azioni di conservazionedel lupo” il progettoche interesserà per tre anni iParchi dell’alto Appennino. Illupo si pone al vertice dellacatena alimentare e il suo ritornosulle nostre montagne èun fatto di grande rilevanza.Parco bizzozzero più verde15 nuove pianteQuindici nuove piante sistemateall’interno del parcoBizzozero attraverso un progettopromosso dal Comunedi Parma, a costo zero perl’amministrazione, essendoil risultato di compensazionida interventi edilizi privati.Diritto allo sport: bandoaperto fino al 27 gennaioCon l’obiettivo di garantireper tutti il diritto alla praticasportiva e di permettere allefamiglie con basso reddito,il Commissario Ciclosi hadisposto lo stanziamento diun fondo di 40 mila europer ottenere il rimborso sulleattività sportive il cui costoè stato sostenuto nel 2011,sulla base di una graduatoriadi aventi diritto.meno movida per tuttiIl 15 dicembre sono staticomunicati i provvedimentisugli impatti della “movida”:nell’area di via Farini,ridefinizione degli oraridi chiusura, regole per leemissioni sonore, limitazioniall’ulteriore aperturadi esercizi. Esteso a tuttala città, il coinvolgimentodei gestori nella cura deglispazi prossimi all’esercizioa tutela dei residenti.400mila euro per le scuoledel parmenseDalla Regione arrivano allaProvincia poco meno di400mila euro per la scuola:risorse che l’ente di piazzadella Pace assegnerà alleautonomie scolastiche eai Comuni per la valorizzazionee l’arricchimentodell’offerta formativa per il2011-2012.nasce assicoop emilia nordparma e reggio più vicineSi chiama Assicoop EmiliaNord la società che diventeràoperativa a partire dal primogennaio 2012, con sedelegale a Parma. La newcoè originata dal conferimentodei rami aziendali assicuratividi Apa spa di Parmae Assicura spa di ReggioEmilia e da altre realtà delledue province.IL MESE MAGAZINE gennaio 2012 [7]


Primo PianoGli anni piùduri?Nella manovra 2012 delComune si azzerano gliinvestimenti e aumentano leimposte. «Così - spiega Ciclosi- proteggiamo il welfare»Un bilancio di rigore perrientrare dal debito entro il 2014Un bilancio doloroso, ma necessarioper rimettere i conti in ordine.Un documento previsionale in cuiaumentano le imposte e si riducononettamente gli investimenti; mache non tocca il welfare e sostiene- per quel che gli è possibile - ilmondo del lavoro, ancora ben lontanodall’oltrepassare il periodo piùprofondo della crisi (cfr il servizio apagina 12). Questo è il Bilancio diprevisione del Comune di Parma,approvato dal Commissario StraordinarioMario Ciclosi nella tardaserata di venerdì 30 dicembre,dopo un lungo confronto con ilsubcommissario con delega al Bilancio,Virginia Figliossi, con gli altrimembri della squadra di governo ei dirigenti di Piazza Garibaldi. Dalleprime anticipazioni sulla manovra -un documento di oltre mille paginedi allegati, che verrà presentatoufficialmente alla città entro metàgennaio - emerge prima di tuttol’aumento delle imposte, che toccherannoi massimi livelli consentitidai decreti del Governo: rispettivamente,lo 0,8% per l’Irpef (primaallo 0,4%) e lo 0,4% per l’Imu perl’abitazione principale, a cui andràaggiunto uno 0,2% applicato dalComune e uno 0,76% per le altreabitazioni. Restano sostanzialmenteinvariate, invece, le previsioni dispesa per i servizi educativi e peril sociale: «La cosa più importantedi questo bilancio - ha affermatoil Commissario Ciclosi - è che l’offertadel sistema di welfare restapressoché inalterata». Anche seprobabilmente alcuni servizi costerannoun po’ di più: è previstoun leggero incremento sulle tarifferelative alla scuola dell’infanzia(comunque inferiore alle variazioniIstat), mentre non saliranno quelledegli asili nido.Restando in ambito scolastico,l’unico grande progetto inseritonell’elenco degli investimenti2012 è proprio lo stanziamento di8 milioni di euro per la completaricostruzione della scuola “Raca-gni”, in quartiere Pablo. Sul fronteeconomico, è previsto l’accantonamentodi una somma cospicua peri creditori dell’ente (box in bassoa destra) e l’istituzione di un fondoanti-crisi per la città: «Soldi daspendere a tutela dei lavoratori disoccupatie a sostegno dell’occupazione»ha spiegato il Commissario,che ha escluso qualsiasi ipotesidi taglio sui dipendenti comunali(box a sinistra). L’unica scure, inPiazza Garibaldi, si abbatterà suidirigenti a contratto determinato,i cosidetti articoli 110, che nonverranno rinnovati; una mossa checonsentirà un risparmio di circa500 mila euro.Riorganizzazione: isindacati in allertaLo scorso 15 dicembre i sindacaticonfederali di categoria delpubblico impiego Cgil, Cisl e Uil,con la RSU del Comune di Parma,hanno proclamato lo stato di agitazionedi tutto il personale dell’ente,chiedendo una convocazioneurgente da parte del CommissarioCiclosi. Durante l’incontro, tenutosiil giorno successivo, il Commissarioha smentito le voci di licenziamentiemerse sulla stampa e ha avviato untavolo di confronto con la delegazionetrattante, che prosegue tuttora.I sindacati temono che il processodi razionalizzazione annunciatoda Ciclosi, seppur «necessario perrimediare agli errori di una classedirigente inadeguata e inaffidabile»possa «mettere a rischio occupazionee qualità dei servizi, nonostantel’impegno del commissario».MARIO CICLOSI (COMMISSARIO STRAORDINARIO DEL COMUNE DI PARMA)E VIRGINIA FIGLIOSSI (SUBCOMMISSARIO CON DELEGA AL BILANCIO)[8] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINE


nei procedimenti contro dirigenti e dipendentiReati contro la PA: il Comunesi costituisce parte civileIl Commissario Straordinario, Mario Ciclosi, con i poteri della Giunta, ha deliberato,con un atto di indirizzo, nel corso della seduta Commissariale di martedì6 dicembre 2011, di dare mandato ai dirigenti dell’Servizio Affari legali delComune di Parma, affinché il Comune stesso si costituisca parte civile «in tuttii procedimenti che vedono quali imputati, dirigenti ed in genere dipendentidell’Ente e delle società dal medesimo partecipate cui vengano ascritti reaticontro la Pubblica Amministrazione». Una decisione chiara le cui motivazionisono state esplicitate in modo inequivocabile nelle premesse dell’atto stesso,in cui si precisa che: «a fronte di recenti gravissimi episodi di rilevanza penaleche hanno quali protagonisti amministratori, dirigenti e dipendenti sia delComune di Parma che delle società dal medesimo partecipate, indagati per ireati contro la Pubblica Amministrazione per avere posto in essere condottecontrarie al dovere di fedeltà del pubblico ufficiale o dell’incaricato di pubblicoservizio che rivesta la qualità di pubblico ufficiale» si è deciso di procedere,anche alla luce della «riprovevolezza di tali comportamenti che ledono gravemente– così recita il documento – l’immagine della Pubblica Amministrazione,mettendone in ombra autorevolezza, credibilità e prestigio». L’obiettivoè quello di agire nell’interesse del Comune di Parma in modo da far valere,nell’ambito del processo penale, «il proprio diritto ad essere risarcito dei danniche qualsiasi illecita condotta posta in essere contro la Pubblica Amministrazionepossa arrecare o abbia arrecato all’immagine della stessa ed al pubblicoerario». La delibera vuole essere anche un atto con cui si «rileva la necessità siadi porre in essere politiche di prevenzione del fenomeno corruttivo all’internodella Pubblica Amministrazione, sia di condannare le condotte delittuose» eper riaffermare all’interno del Comune di Parma «una condivisa cultura dell’eticitàdei comportamenti di amministratori e funzionari pubblici, quale sinonimodi legalità e garanzia di buona amministrazione e imparzialità».7,5 milioni di europer i fornitoriEd entro fine gennaio unanuova tranche da 16,5 mlnAl via il primo “pacchetto” di pagamenti ai fornitori:come annunciato dal Commissario Ciclosiin sede di assestamento di bilancio, i buoni indicatorirelativi alla cassa comunali consentirannoentro fine gennaio un pacchetto di pagamenti asocietà e fornitori stimabile complessivamente in24 milioni, nel pieno rispetto dal patto di stabilità.7,5 i milioni di euro sono stati liquidati dalComune di Parma e da società partecipate entroNatale per un primo intervento di cui sono statidestinatari 200 fornitori. Seguiranno altri 16,5milioni che verranno pagati entro la fine di gennaio.Ciclosi ha inoltre stabilito i criteri relativialle priorità di pagamento per 2011 e 2012:questi criteri valgono anche per le società partecipate,per le quali entra in vigore il controllodei pagamenti e dei fornitori soddisfatti, in accordocon le direttive sul controllo societario. Tuttii pagamenti verranno coordinati dal Comune, perampliare il numero di fornitori e garantire equitàall’intero sistema. Nel bilancio 2012, inoltre,vengono stanziati 100 milioni di euro per il pagamentodelle fatture - scadute e in scadenza- nell’arco dei prossimi tre anni. è stato infineistituito un fondo di 46 milioni di euro a garanziadi tutti i potenziali debiti pregressi e l’eventualesvalutazione dei creditiIL MESE MAGAZINE maggio marzo 2009 2010 [9]


Primo PianoCiclosi cambiale regole dellamacchinacomunaleIl 14 dicembre 2011 resteràper Parma una data importante.è il giorno in cui Mario Ciclosi,esercitando i poteridel Consigliocomunale, ha deliberatosignificativemodifiche allo Statutodel Comune,per aggiornarloe per introdurreprincipi e normein materia di trasparenza,legalità,efficienza, controllo dell’attività edel funzionamento del Comune.In particolare, il CommissarioStraordinario è intervenuto per«qualificare meglio il rapporto ei controlli sulla gestione delle societàe degli Enti partecipati», connorme che vanno nella direzionedi assicurare la migliore accessibilitàai dati e alle informazioni,Trasparenza edefficienza: cosìil commissarioha modificatolo Statuto delComune di Parmanonché «l’applicazione del regimedelle incompatibilità perquel che riguarda il conferimentodegli incarichi, lapubblicizzazionedei compensi ele prerogative deiservizi pubblici».Sono state introdotte,inoltre,norme che assicurinoil rispetto delpatto di stabilitàinterna anche neiriguardi delle società cosiddette“in house” e di quelle “miste” apartecipazione pubblico-privatae l’osservanza delle norme delCodice dei contratti nei riguardidelle attività di acquisto di beni eservizi delle società stesse.Le modifiche allo statuto - di cuivi diamo una spiegazione nel boxa fondo pagina - recepiscono in-fine le disposizioni della Legge191/2009 relative alla soppressionedelle circoscrizioni comunalinei Comuni con popolazioneinferiore ai 250.000 abitanti ele novità introdotte sulla figura ele funzioni del Difensore civico,previsto, d’ora in poi, solo comeDifensore “territoriale”, attivo subase provinciale. [Irene Bertoli]IL NUOVO STATUTO IN PILLOLEL’Albo pretorio arrivaanche on lineAnagrafe degliamministratori localiUn’organizzazionetrasparenteFilo direttocon i dirigentiIl Comune, insieme all’Albopretorio, istituisce apposito Alboon line per la pubblicazione conefficacia legale degli atti.Per gli amministratori locali(sindaco, componenti della Giunta,consiglieri, amministratori ditutte le società ed Enti partecipatidal Comune, la cui nomina è dicompetenza comunale) è previstaun’“Anagrafe” che contenga,nel rispetto dei principi in materiadi privacy, le informazioni previstedal Testo unico degli Enti locali267/2000 e le informazioni sullasituazione patrimoniale. Competeràalla segreteria del sindacofare in modo che venga assicurato,secondo modalità ordinate etrasparenti, consultabili anche viaweb, il funzionamento di questostrumento.Il Comune è tenuto a garantirel’accessibilità totale, anche attraversola pubblicazione sul proprio sitoInternet, delle informazioni concernentiogni aspetto della propria organizzazione.Per questo adotteràun programma triennale per la trasparenzae l’integrità, aggiornatoannualmente. L’operazione trasparenzariguarda, tra le altre cose, icompensi dei dirigenti pubblici, deiconsulenti e dei collaboratori e gliincarichi retribuiti conferiti ai dipendentipubblici.Il Comune, tramite il Servizio Personale,pubblicherà sul proprio sito,nel rispetto della normativa dei datipersonali, la retribuzione annuale, ilcurriculum vitae, gli indirizzi di postaelettronica certificata e i numeritelefonici a uso professionale deidirigenti. Inoltre, renderà noti i tassidi assenza e di maggiore presenzadel personale. Lo stesso obbligovale anche per il personale dellesocietà e degli Enti partecipati.[10] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINE


Giannelli, Piermatti, Pinzuti:c’è chi viene e c’è chi vaIn brevePartecipate: il commissariochiede le dimissioni dei verticiNegli ultimi giorni di dicembre Mario Ciclosi ha svolto unaserie di incontri con i vertici delle società partecipate dalComune di Parma: un confonto serrato in cui il CommissarioStraordinario ha chiesto di fare un passo indietro ai consiglieridi Ade SpA, It City, Stu Pasubio, Infomobility e ParmaInfrastrutture. La richiesta di dimissioni è motivata dalla necessitàdi «fare chiarezza» dopo i fatti che hanno coinvoltodirigenti e politici dell’Amministrazione Vignali, che quegliincarichi aveva nominato: «depoliticizzazione» è il termineutilizzato dai media locali per definire l’approccio di Ciclosial problema. Diverso il caso di STT, dove pare che il presidenteMassimo Varazzani resti al comando: la situazionedella holding è stata infatti differenziata rispetto alle altresocietà del Comune e, dopo una serie di confronti avvenutiin Municipio, è ancora di fase di approfondimento.5,85,1le maggiorientrateprovenientida recuperodell’evasionee arretratidelle multe(3,6 milioni)e di rimborsiper lespese degliuffici giudiziari(600milaeuro)le minoriAntonio Giannelli, capo di Gabinetto della Prefettura di entrateForlì – Cesena, è il quarto sub commissario del Comune per il Comuneindividuato dal Prefetto di Parma. Giannelli subentra a Ritaregistrate Sant’Ilario: daiPiermatti e si unisce alla squadra che reggerà il Comune nell’assestamentodi bi-di Parma fino alle prossime elezioni: un gruppo guidato dalcommissario straordinario Mario Ciclosi e composto dai sub lancio 2011cittadini 229commissari Michele Formiglio, Virginia Figliossi e Sergio approvatoPomponio. Sempre a dicembre il Commissario Straordinario dal Commissarioa finecandidatureha nominato nel Consiglio di amministrazione del Teatro RegioFormiglio, la Figliossi e Pomponio: i tre nuovi rappresentantidel Comune si aggiungono agli altri membri in carica. dovute, tra le La cerimonia si terrà nelnovembre eInfine, il mese scorso Ciclosi ha sollevato dal suo incarico il altre cose, asegretario generale del Comune, Michele Pinzuti: non sono minori oneri pomeriggio di venerdì 13/1noti i motivi della decisione, che appare in ogni caso collegataalla riorganizzazione complessiva dell’ente.di urbanizzazioneSono 229 le mail giunte all’indirizzo premiosantilario2012@comune.parma.it,per segnalare il propriocandidato al premio Sant’Ilario 2012: ecco il risultatodella consultazione web che il Commissario straordinarioMario Ciclosi ha voluto offrire ai cittadini perfavorire un sempre maggiore coinvolgimento a questomomento tanto atteso della vita della città.Le segnalazioni sono giunte da singoli e da gruppi dicittadini. Le proposte di candidatura riguardano cittadini,ma anche associazioni e varie realtà di Parma.Ora, dopo una fase tecnica di schedatura, una commissione,formata dai subcommissari, esaminerà invia preliminare le proposte, prima della scelta finaleche verrà effettuata dal Commissario Ciclosi, d’intesacon gli stessi subcommissari; per valorizzare lapartecipazione dei cittadini e per offrire comunque unriconoscimento alle persone segnalate, il Commissarioha deciso che tutti i nomi segnalati saranno pubblicatiin un opuscolo.La consultazione web - che ha preso il via venerdì16 dicembre ed è proseguita fino a mercoledì 28 -riguardava anche la data della cerimonia civile. In 228persone hanno votato su www.comune.parma.it perscegliere tra due ipotesi: venerdì 13 gennaio al pomeriggio,in orario non lavorativo, o domenica 15. Iparmigiani si sono confermati fedeli alla tradizione: il57 % dei votanti, infatti, ha espresso il desiderio diconfermare la cerimonia civile in Municipio il 13 gennaio,come da tradizione.Difensore civico, ora èsu base provincialePiù concorrenza atutela dei cittadiniLe società in house eil patto di stabilitàNorme valide pertutto il personaleLe funzioni del Difensore civicosaranno attribuite su base provincialemediante convenzionetra Comune e Provincia, che fissale modalità di nomina,di revoca edi conferma, l’organizzazione delservizio e i relativi oneri a caricodella comunità provinciale.Il Comune mediante l’adozionedi specifico regolamento osservai principi di concorrenza, libertà distabilimento e di libera prestazioneverificando la realizzabilità di unagestione concorrenziale dei servizidi rilevanza economica, liberalizzandotutte le attività economiche, compatibilmentecon le caratteristichedi universalità e di accessibilità delservizio. Per i servizi pubblici aventia oggetto le produzione di beni eattività rivolte a realizzare fini socialiil Comune fissa, a tutela dell’utenza,gli obblighi da osservare nell’erogazionedel servizio pubblico.Tutte le società “in house” affidatariedirette della gestione deiservizi pubblici locali sono soggetteal patto di stabilità interno. Per l’acquistodi beni e servizi devono applicareinderogabilmente il Codicedei contratti.Si applicano le normative vigentiin materia di incompatibilitànei confronti di tutto il personalecontrattualizzato alle dipendenzee in servizio nel Comune.IL MESE MAGAZINE gennaio 2012 [11]


CittàCheCambiaIl lavoro a Parmanel guado della crisiIl Rapporto congiunturale dell’Osservatorio Provinciale analizzal’andamento occupazionale nei vari settori nel primo semestre 2011nella classifica del sole 24 ore“Il lavoro allontana da noi tregrandi mali: la noia, il vizio e ilbisogno”, diceva Voltaire. Attornoal lavoro infatti ruota la dimensioneprivata e collettiva dell’uomo.Quando si parla di crisi economica,uno dei fattori più dolenti èproprio il rischio di perdita occupazionale.Questo tema è moltocaldo a livello europeo e italiano.L’Emilia, e Parma in particolare, sisono sempre distinte per la capacitàdi creare e mantere lavoro. Maultimamente le cose stanno cambiandoanche qui.Il Rapporto congiunturale dell’Osservatoriosul Mercato del Lavoroeffettuato, su richiesta della Provinciadi Parma, sul primo semestredel 2011 evidenzia uno stato disostiaziale stallo. L’aspetto crucialeattorno a cui si sviluppano dati etendenze è la capacità di internazionalizzazione.L’analisi fa emergere come la pausanella crescita dell’export nellaprima metà del 2011 e il deterioramentodelle aspettative nelsettore industriale abbia provocatoun rallentamento della ripresadella domanda di lavoro e, in particolare,una battuta di arresto nelleQualità della vita, siamotredicesimi su 107 provinceLa nostra città, con 554,9 punti,si attesta anche quest’anno al tredicesimoposto nella classifica stilatadal Sole 24 Ore che mette in fila107 province italiane in base allavivibilità attraverso una serie di datistatistici. Il dettaglio del rating sisuddivide come segue: 28 tenoredi vita, 9 servizi ambiente e lavoro,91 ordine pubblico, 3 popolazione,25 tempo libero. Il gradino più altodel podio è stato conquistato da Bologna che sale di 7 posizioniusurpando la vetta a Bolzano (scesa al secondo). InEmilia Romagna, prima di Parma si sono posizionate, oltre aBologna, Ravenna (5°), Rimini (11°) e Forlì Cesena (12°).www.ilsole24ore.com/speciali/qvita_2011attività manifatturiere.Gli avviamenti al lavoro hannoevidenziato una decelerazionein termini tendenziali: 17,7% nelprimo trimestre 2011 e 10,0%nel secondo, contro il 18,1% nelquarto trimestre 2010. Solo nelquarto trimestre del 2010 il saldoavviamenti-cessazioni nel manifatturieroera ritornato ad un livellopositivo. Tale recupero è continuatonel primo trimestre 2011con la creazione di 356 rapportidi lavoro, purtroppo vanificata, neltrimestre successivo, da una unaperdita di rapporti di lavoro pari a364 unità. Inoltre il ricorso ancoraelevato alla cassa integrazionedenuncia il persistere di un estesobacino di manodopera inutilizzatao sottoutilizzata (nel primosemestre 2011 +30,3% rispettoal primo semestre 2010), che difatto non fa presagire l’assunzionedi nuovo personale.Il sistema Excelsior54 ha formulatouna previsione di crescitaoccupazionale nella provincia diParma nel 2011: secondo i dati diquesta indagine campionaria condottada Unioncamere, per contodel Ministero del Lavoro, nelcorso dell’anno appena conclusodovrebbero venire creati 410 postidi lavoro nel totale industria eservizi mentre nell’industria il datosarebbe uguale a zero.La mancata crescita delle esportazionisi è tradotta in una significativaflessione degli avviamential lavoro nel settore trasporti,magazzinaggio e comunicazioni,con variazioni congiunturali moltonegative nel primo (-7,4%)e nel secondo trimestre 2011(-10,3%). Tuttavia la domanda dilavoro somministrato nei servizialle imprese è cresciuta in terminicongiunturali del 6,5% nel primotrimestre 2011 e del 5,9% nelsecondo; le rimanenti attività immobiliari,noleggio, informatica,ricerca e servizi alle imprese registranouna variazione congiunturaledel 2,8% nel primo trimestre2011 e del 9,5% nel secondo, mala variazione tendenziale nel primosemestre (0,4%) è modesta.Il fenomeno più rilevante è datoda un segnale di inversione ditendenza della domanda di lavoronella meccanica generale(metallurgia, fabbricazione diprodotti in metallo), dove si èregistrata una variazione congiunturalenegativa (-13,2%) nelsecondo trimestre 2011.Ancora favorita dall’export è invecela dinamica della domanda dilavoro nella meccanica strumentale(fabbricazione di macchineed apparecchi meccanici) checresce in termini congiunturalidel 12,3% nel primo trimestre2011 e del 3,3% nel secondo.L’andamento di questo settoreha giocato da sempre un ruolochiave nel processo di internazionalizzazionecommerciale perl’economia parmense.Il lavoro nelle costruzioni, invecerivela, nel primo semestre 2011,una crescita tendenziale decisamenteinferiore a quella del totaleeconomia (5,9% contro il 13,8%)e incassa nel primo trimestre2011 una variazione congiunturalesignificativamente negativa[12] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINE


410posti dilavorosarabberoquelli creatinel 2011 neltotale industriae servizifirma di prefettura e provinciaUn protocollo contro leinfiltrazioni mafioseSperimentare progettie azioni per prevenirepossibili infiltrazioni mafiosenei circuiti legali delsistema socio-economicoparmense, in particolarenell’ambito del settoreimmobiliare. é questol’obiettivo del protocolloche Prefettura e Provinciadi Parma hanno siglato questa mattina a palazzo Rangonial termine dell’incontro del Comitato provinciale per la sicurezzae l’ordine pubblico che si è occupato in particolaredella questione dei furti. Il protocollo, inserito fra le iniziativegià prodotte in questo ambito, consentirà di implementarenuove strategie di contrasto agli interessi criminali ealle infiltrazioni di stampo mafioso nel territorio, attraversostrumenti finalizzati al puntuale monitoraggio dei circuiti dialcuni mercati di contrattazione di beni e servizi. L’attenzioneverrà rivolta alle dinamiche collegate alla compravenditadegli esercizi commerciali e al sistema delle concessioni edelle autorizzazioni. Fra gli impegni della Provincia c’è lacostruzione di un sistema di rilevazione informatico in gradodi far emergere eventuali relazioni anomale nell’ambitodelle compravendite immobiliari, acquisizione, gestione erestituzione dei dati.+30%ricorso allacassaintegrazionenel primo semestre2011rispetto alprimo semestre2010calanoposti dilavoro neisettoritrasporti, magazzinaggio,meccanicagenerale, comunicazioni,costruzioni,commercio,ristorazionecresconoposti dilavoro neisettorimeccanicastrumentale,servizi alleimprese(-5,5%) non compensata nel secondo(3,7%).La situazione di insufficiente crescitadei consumi si è tradotta inuna riduzione delle vendite al dettaglioanche in provincia di Parma:la variazione tendenziale è del-1,1% nel primo trimestre 2011e del -0,8% nel secondo. Ciò haprodotto le prime avvisaglie localidi diminuzione degli avviamenti allavoro nel commercio: si ha infattiuna variazione congiunturale del-0,4% nel primo trimestre 2011e del -0,2% nel secondo, e la variazionetendenziale, ancora positivanel primo semestre 2011(13,9%), è comunque in rallentamentorispetto al 2010 (15,3%).Al dato del rallentamento dellaripresa dell’occupazione dipendentenella prima metà del 2011si aggiunge quello di un ulterioreaumento del tasso di precarizzazioneper i nuovi ingressi. Per trovarel’ultima fase di stabilizzazionidei rapporti di lavoro a termine, aParma, occorre risalire al 2007.Per quanto concerne l’analisi inbase al sesso e all’età: nel primotrimestre 2011 gli avviamenti maschilisono cresciuti congiunturalmentedell’1,0% contro il 4,0%di quelli femminili e nel secondosolo dello 0,4% rispetto ad un valoresempre superiore per l’altrosesso (1,5%); mentre nel primotrimestre 2011 gli avviamenti allavoro dei giovani crescevano piùdi quelli degli adulti di 25 anni eoltre (4,4% contro 3,2%) e gli avviamentidegli stranieri più di quellidegli italiani (5,0% contro 2,4%),nel secondo trimestre 2011, perla domanda di lavoro dipendentegiovanile, come per quella straniera,si arriva addirittura ad unavariazione congiunturale negativa(rispettivamente del -1,0% e del-2,2%).IL MESE MAGAZINE gennaio 2012 [13]


CittàCheCambia2011, per Adeè stato l’annodell’autonomiaIl direttore generale,Roberto Burchielli: «Ora la SpAè strutturata per affrontare la sfidadell’ingresso di soci privati»Ade SpA è nata nel 2004. Maè stato dal 2009 che la societàsi è evoluta, acquisendo maggioreautonomia nelle attività svolte, chesono complesse e impegnative:Ade si occupa infatti della gestionedei 9 cimiteri del Comune di Parma,che racchiudono circa 92milasepolture; la società effettua ognianno circa 1.700 seppellimenti ecirca 1.400 altre operazioni cimiterialidovute alla rotazione dellesepolture. «Con il miglioramentodelle prestazioni - spiega il direttoregenerale della società, RobertoBurchielli - è aumentato il caricodi lavoro e l’azienda ha dovutocambiare forma per raggiungeregli obiettivi di miglioramento chesi è posta».In che modo? «Già dal 2004Ade ha modificato varie volte contrattodi servizio, e dal 2009 èstata oggetto di una progressivaristrutturazione verso una sua ottimizzazione.è passata infatti daun’organizzazione per funzioni auna per processi, aumentando lacapacità di controllo degli stessi,con l’obiettivo di migliorare lo standarddei servizi offerti al cittadino.La società, inoltre, gestisce ora direttamentetutte le risorse derivatedall’attività svolta e impiegate pergli investimenti e strutturata peraffrontare la sfida dell’ingresso disoci privati nella SpA, nell’otticadella liberalizzazione dei servizipubblici».Dal punto di vista dell’organizzazionedel lavoro cos’ècambiato? «Ade ha sviluppato,aumentandola, la propria flessibilitàorganizzativa e amministrativa,anche perché lo sfondonormativo di riferimento per tuttele società che gestiscono servizipubblici è in continua trasformazione.La riorganizzazione al suointerno ha toccato vari settori,tra i quali la gestione del nucleooperativo. In poche parolesono stati individuati i vari ruoliresponsabili nelle diverse funzioni,per controllare le operazionisvolte, spesso molto delicate dalpunto di vista umano, e per recuperareefficienza ed efficacia. èstata progettata ed è in corso diattuazione, inoltre, la riorganizzazionedel front office».A che scopo? «Per migliorare icontatti tra utenti e società: la comunicazioneda passiva, ovveroattraverso la ricezione di richieste,si è trasformata in attiva e propositiva.Infine è stata realizzata unaristrutturazione definitiva dell’ufficiotecnico, che dà corso a tuttigli investimenti e le opere portateavanti dalla società, dalla manutenzionedei cimiteri agli interventidi grande portata, come i restaurie l’apertura di nuove sezioni cimiteriali.La parte operativa, non daultimo, è collegata strettamenteagli obiettivi delle altre attività gestionali».Quali sono? «La parte gestionaledell’azienda porta il propriosupporto alle altre attività, occupandosidi promozione culturale,del recupero della parte storicacimiteriale, degli eventi di commemorazione:i cittadini nei prossimianni noteranno questa differenzadi approccio. Infine, da più di unanno stiamo monitorando segnalazionie lamentele dei cittadini, interagendocon loro per acquisireelementi in modo da migliorare iservizi».[14] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINE


Medicina-Unipr:quale impattosulla città?Gli studenti e specializzandidella Facoltà portano a Parmaogni anno una ricchezza paria 55 milioni di euro45 milioni di euro all’anno: atanto corrisponde il plusvaloreprodotto dalla presenza degli studentidella Facoltà di Medicina eChirurgia per il territorio di Parma.Il dato rappresenta uno degli spuntipiù salienti emersi dal “Bilanciodi missione e progetto di innovazionedella Facoltà di Medicina eChirurgia dell’Università degli Studidi Parma”, presentato a dicembredal Rettore Gino Ferretti e illustratodal Preside della Facoltà Loris Borghi.La pubblicazione, infatti, oltread illustrare le attività dei docentidella Facoltà di Medicina e Chirurgianella didattica, nella ricerca enell’attività assistenziale negli ultimi5 anni e a disegnare le linee diprogetto di innovazione e rilancioIl 12% degli studentie il 34% deglispecializzandiacquista casa quidella Facoltà sul territorio, analizzala ricaduta economica generatasul territorio dall’esistenza dellaFacoltà, attraverso uno studio dimercato sugli studenti e gli specializzandidi Medicina svolto incollaborazione con alcuni docentidella Facoltà di Economia dell’Ateneo(Gino Gandolfi, Beatrice Lucerie Massimo Regalli). Ai 3.810 studentie ai 572 specializzandi iscrittialla Facoltà di Medicina e Chirurgianell’a.a. 2010-2011 è stato somministratonei mesi scorsi un questionarioper indagare l’entità e letipologie delle spese abitualmentesostenute nella loro vita quotidianasul territorio di Parma (spese perabitazione, alimentazione, studio,trasporto, abbigliamento, medicine,tempo libero). Dalla ricerca èemerso che la presenza degli studentidella Facoltà di Medicina eChirurgia produce un plusvalore dioltre 45 milioni di euro all’anno peril territorio di Parma, mentre la presenzadegli specializzandi produceun plusvalore di quasi 10 milioni dieuro all’anno: questo corrispondeal 2% dell’intero mercato parmense.Altro dato economico riguardail mercato immobiliare: il 12% deglistudenti di medicina e il 34%degli specializzandi acquista unacasa a Parma: ciò corrisponde al4% di tutto il mercato immobiliareparmense. La presenza della Facoltàproduce inoltre un plusvalore dicirca 30 milioni di euro all’anno perl’Azienda Ospedaliero-Universitariadi Parma, quasi il 10% del bilancioaziendale. La cifra deriva dall’attivitàassistenziale svolta dai docentiin aggiunta ai compiti istituzionalidi didattica e ricerca e dai contributiche la Regione Emilia Romagnaeroga ogni anno alle AziendeSanitarie in cui si svolgono attivitàconnesse alla presenza di una Facoltàdi Medicina.Quanto agli altri dati sulla Facoltà,nel quinquennio 2006-2010 ilcorpo docente della Facoltà di Medicinae Chirurgia, come peraltroquello dell’intero Ateneo, ha subitoun forte calo a causa di pensionamentie cessazioni anticipate, chenon sono stati reintegrati da nuoveassunzioni a causa degli tagli apportatia tutto il sistema universitariopubblico. Dai 272 docenti del2006 si è passati ai 199 del 2011.Alcuni settori scientifico-disciplinarisono rimasti totalmente scoperti,mentre altri hanno subito un veroe proprio tyracollo. Nonostante ciò- e a fronte di un aumento delledomande di iscrizione, che complessivamenteerano oltre 4mila- la Facoltà è riuscita a mantenerepressoché integra la propria offertaformativa, e i docenti hanno aumentatola loro produzione scientificae gli impegni assistenziali,anche grazie all’apporto di docentiextrauniversitari provenienti soprattuttodall’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, dall’Ausl diParma e dall’Ausl di Piacenza.un’unica facoltà per entrambi i territoriE all’orizzonte c’è l’ipotesidell’integrazione con PiacenzaDal bilancio di missione della Facoltà di Medicina e Chirurgiamuove i suoi primi passi un progetto di innovazione e rilancio chevuole «coniugare innovazione e sostenibilità, qualità e quantità,produttività e responsabilità» come ha sottolineato il Preside diFacoltà, Loris Borghi. «Le comunità territoriali di Parma e Piacenza- ha spiegato il Rettore, Gino Ferretti - hanno bisogno di unaFacoltà di Medicina forte, capace di risolvere i propri problemi disussistenza e sviluppo senza gravare sulle limitate risorse dell’Ateneo».Per questo, oltre a una riorganizzazione interna in termini dinumero di Dipartimenti, ruolo e composizione del Consiglio diFacoltà, cambiamenti della didattica e potenziamento della ricerca,la Facoltà di Medicina ha proposto che le Aziende Sanitarie ela Regione mettano a disposizione dell’Università una parte dellerisorse economiche da essa generate. Gli obiettivi sono molteplici:attrarre i dirigenti medici già operanti che abbiano acquisitoun’abilitazione accademica nazionale in settori scientifico-disciplinaridi cui la Facoltà è carente; formulare contratti per la nomina di“professori straordinari” dipendenti delle Aziende per tutti i corsidi laurea della Facoltà; assumere ricercatori a tempo determinatoper settori di base e clinici; potenziare contratti aggiuntivi perspecializzandi e dottorandi di discipline di interesse; rivedere gliaccordi Regione-Università per togliere le rigidità degli attuali attiaziendali». Infine, già da diversi anni la Facoltà di Medicina stacollaborando attivamente con l’Azienda USL di Piacenza nell’ambitodei corsi di laurea delle Professioni Sanitarie (Infermieristica eFisioterapia) e di diverse Scuole di Specializzazione; per questoa conclusione del volume è stata proposta l’ipotesi di realizzarela “Facoltà di Medicina e Chirurgia di Parma e Piacenza”, chepotrebbe operare per lo sviluppo di entrambi i territori.IL MESE MAGAZINE gennaio 2012 [15]


in ghiaianel 2012I MERCATISETTIMANALINon solo ilmercato delmercoledì edel sabato,ma ancheVintage, antiquariatoealtro ancora...Finalmente il piacere di un caffè vellutato e gustoso comodamente a casa tua!MITACA I1no la piazza per tutto il 2012:«Stiamo definendo un calendariomolto ricco - spiega CorradoChiesa, Presidente di PromoGhiaiaSrl - all’insegna del connubiotra shopping e socialità: questoè il principio-cardine dell’offertacommerciale della Ghiaia, chevogliamo promuovere adeguatamente,valorizzando al massimolo sforzo che stanno compiendogli operatori della Piazza». Spazioquindi ai mercati settimanali ormaiabituali - tra cui il Vintage e l’Antiquariato- e a vecchie e nuoverassegne, come Aperitivi Verdiani(in ottobre, in concomitanza con ilFestival Verdi) o la novità “PianetaGhiaia”, dedicata ai sapori e aisaperi provenienti da tutto il mondo.La Piazza ospiterà però anchenumerosi eventi tematici: trai progetti in calendario “Ghiaia inlove” (per San Valentino), la Festadella Mamma, la Festa del Pesced’Aprile, la “Piazza dei Balocchi” eil ritorno di “BirretTiamo”.«Per i parmigiani diventerà semprepiù normale - conclude il PresidenteChiesa - chiedersi “Cosac’è in Ghiaia oggi?” e scegliere lapiazza per la spesa, un aperitivoo semplicemente una passeggiatain un contesto unico».nei negozi del piano -1 i prodotti tutelatiE al Mercato Copertotutti i sapori di Slow FoodSono stati in tanti, sabato 10dicembre, i visitatori del MercatoCoperto Alimentare che hannoportato a casa una piccolaporzione di “pasta madre”: uningrediente indispensabile percucinare pane, pizza, focaccefatti in casa, come quelli di unavolta. Così Slow Food Parma hafesteggiato, in Piazza Ghiaia, ilTerra Madre Day, un’iniziativapromossa a livello mondiale per far conoscere il cibo “buono,pulito e giusto” prodotto localmente. Nel 2012 Slow Food diventeràprobabilmente un ospite fisso di Piazza Ghiaia. «Stiamolavorando perchè nei prossimi mesi – ha spiegato Albino Guatteri,direttore di PromoGhiaia – gli operatori del Mercato CopertoAlimentare “adottino” ognuno un presidio Slow Food, cioèun prodotto tutelato dall’associazione perché espressione dellabiodiversità e dei saperi produttivi tradizionali del territorio».Se così accadrà si potrà acquistare, ad esempio, il Culatello diZibello o la Pera Cocomerina dell’Emilia Romagna, ma anche lostracchino delle Valli Orobiche (Lombardia) o il Caciocavallo diCiminà (Calabria)…LE FESTETEMATICHETra i progettiin programmala Festadella Mamma,“Ghiaiain love”, “LaPiazza deiBalocchi”, laFesta del Pesced’AprileLERASSEGNEIn agendadiverse conferme,comegli “AperitiviVerdiani” diottobre emolte novità.Un esempio?“PianetaGhiaia”• CONSEGNA GRATUITA• 2 ANNI DI GARANZIA(IVA INCLUSA)• CENTRO ASSISTENZA IN PARMA• FILTRO ANTICALCARE GRATUITO• RACCOLTA PUNTI ACCUMULABILICON ACQUISTO MACCHINAE PRODOTTI - PREMI IMPORTANTI !!• KIT DEGUSTAZIONE PRODOTTI GRATUITO• ALLA CONSEGNA DELLA MITACAOLTRE AL CAFFÈ ILLY TOSTATURA MEDIAE TOSTATURA SCURA,DECAFFEINATO AVRAI ADISPOSIZIONE ALTRE 2 MISCELE:MITACA FORTE E SUPREMO.INOLTRE, TANTE BEVANDEALTERNATIVE COMECAMOMILLA,THE AL LIMONE, THE NERO,LATTE, ORZO, CAFFÈ,GINSENG, CAPPUCCINOE CIOCCOLATOIl Concessionario illy della tua cittàchiama subito per qualsiasi informazioneVia Monte Navert, 8/A43124 FontaniniPARMA ItalyIL MESE MAGAZINE gennaio 2012 [17]Tel. +39 0521 255914 - Fax +39 0521 924514


CittàCheCambiaTrasportiTraslochiSALVARANITraslochi civili e industrialiSmontaggio e rimontaggio mobiliMateriali da imballo gratuitiSgombero cantine e solaiServizio con autoscalaPreventivi gratuitiCustodia mobiliNoceto (PR) - via Giovanni XXIII n.12Tel./Fax 0521.620024 - Cell. 338.8110417Roberto.Salvarani@teletu.it[16] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINE


Traslochi etrasporti? Cipensa SalvaraniProfessionalità e sicurezza: così lavora(in tutta Italia) l’azienda di NocetoSALVARANITRASPORTITRASLOCHIè in ViaGiovanni XXIIIn.12, Noceto(PR)Tel/fax. 0521620024cell. 3388110417Roberto.Salvarani@teletu.itè possibile gestire untrasloco senza stress esenza la paura di registraredanni a mobili o oggettipersonali? O svuotareuna cantina senza perderetroppo tempo e senza“lasciarci la schiena”? Sì:si può chiamare la dittaSalvarani, specializzatain trasporti e traslochi intutta Italia.L’azienda ha sede inprovincia di Parma, aNoceto, in via GiovanniXXIII n.12: è sufficientetelefonare per essere subitointrodotti nella vasta sceltadi servizi dell’azienda, disponibili- se si chiama sull’appositonumero di cellulare - anche 24hsu 24.Particolarmente importante è, diquesti tempi, il preventivo gratuitoche viene rilasciato subitodopo il sopralluogo dell’abitazioneda traslocare o dell’ambienteda svuotare. SalvaraniTrasporti e Traslochi, inoltre,non si limita a trasferire i mobilidove desiderate: provvede ancheallo smontaggio e relativomontaggio degli arredi, sgomberale vostre cantine e i solaizeppi di cianfrusaglie e se la vostranuova dimora non è ancorapronta, vi custodisce imobili in tutta sicurezza inun ampio magazzino. Offreinoltre, completamente gratuito,un servizio particolaredi imballaggio, diversoda molte altre ditte di traslochi,chiamato pluriball:un materiale che proteggegli oggetti dagli urti, dallecadute e dall’umidità. Dalnuovo anno, infine, la dittaannovera tra i suoi servizianche le pulizie industrialie civili.L’azienda Salvarani è natadalla volontà del signor Roberto,il 7 gennaio 1997, cominciandoa trattare trasporti di tutti i tipi, èapprodato in seguito nel campodei traslochi. Salvarani è statopremiato per le sue doti imprenditorialida “L’Italia che lavora” aBologna, il 30 settembre 2007.Esperienza, professionalità edisponibilità, tre concetti perdescrivere i 15 anni di questaimportante azienda del territorioparmense.Salvarani trasporti e traslochi èin via Giovanni XXIII n.12, Noceto(PR) - Tel/fax. 0521.620024cell. 338.8110417 - roberto.salvarani@teletu.it [J.F.]Noleggio con autistadi auto, minivan,minibus e pullmanProponiamo tour:Rocche e castelli(Torrechiara, bardi, Compiano,Fontanellato, soragna, etc...)Terre Verdiane(busseto, roncole Verdi,sant’agata)Gastronomici - culturali(museo del prosciutto, museodel salame, visite a caseificie salumifici con degustazione)E tanto altro ancora...LaNdibus Parma servizio 24hTel +39 0521 887197 - Fax +39 0521 922354info@landibus.it - www.landibus.itmobile +39 335 8381682IL MESE MAGAZINE gennaio 2012 [17]


SaluteCase della Salute al tagliI servizi socio -sanitari vengonocompresi inun’unica strutturadove un teammultidisciplinareoffrirà ai cittadinicure a 360°1°: STAZIONEfederico mogliaNella foto un momento dell’inugurazione della Casa della Salute di BussetoUn nuovo modello organizzativodelle cure primarie staprendendo forma nella nostraprovincia con l’obiettivo di garantirecontinuità assistenziale, vicinanzadelle cure, nonché favorireuna migliore presa in carico degliutenti, offrendo risposte certe aibisogni di salute dei cittadini conparticolare riferimento alle patologiecroniche. Per questo il nomescelto per queste strutture è il piùcoerente, nella sua semplicità,agli obiettivi che il progetto, volutodalla Regione Emilia Romagna,realizzato dall’Azienda USL, insiemeai Comitati di Distretto e allaConferenza Territoriale Sociale eSanitaria, si prefigge: Case dellaSalute. Nel particolare cosa sonole Case della Salute?Un nuovo luogo di cura dove iservizi di assistenza primaria siintegrano nel territorio con quellispecialistici, della sanità pubblica,della salute mentale, con i servizisociali e con le Associazioni divolontariato. In ognuna delle Caseopererà un team multidisciplinarein grado di fornire prestazioni clinichedi qualità e una vasta gammadi interventi preventivi e dipromozione della salute per cuila presa in carico del cittadino èsicuramente garantita da percorsiintegrati di cura ed assistenzaerogati da professionisti che, purappartenendo ad aree differenti(sanitaria, sociale ecc…), si trovanoad operare nel medesimocontesto.Dal punto di vista organizzativole Case della Salute seguonodunque i principi di facilità di accessoalle cure (tempestività dellarisposta, facilità di comunicazionecon i professionisti ecc…),coinvolgimento del paziente nellascelta e nella gestione delle cure,Langhirano, via Roma 42/1Inaugurata il 14 dicembre. è lasede principale del Distretto Sud-Estdell’Azienda USL di Parma. Questi iservizi. Area pubblica: accoglienzaaccettazione, sportello unico.Area Clinica: Assistenza primaria:medicina di gruppo (attiva 12 ore/giorno), pediatria di gruppo (attiva 9ore/giorno) ambulatorio infermieristico, ambulatorio ostetrico epap test, ambulatorio specialistico, guardia medica, assistentesociale. Servizi sanitari: punto prelievi e screening colon retto,consultorio familiare, pediatria di comunità, ambulatori specialisticiper patologia, ambulatori igiene pubblica, servizio prevenzionee sicurezza ambienti di lavoro, centro di salute mentale,palestra, neuropsichiatria, sert, screening mammografico. Servizisocio-sanitari: coordinamento assistenza domiciliare, unità di valutazionemultidimensionale anziani e disabili. Prevenzione: vaccinazioni,screening collo dell’utero, commissione invalidità civile,certificazioni monocratiche. Servizi sociali: uffici. In sede adiacente,è attiva una RSA (struttura sanitaria protetta per anziani)e una struttura residenziale con 10 posti letto di Hospice e 10posti letto per le gravi cerebrolesioni e disabilità acquisite.Medesano, piazza Rastelli 2Inaugurata il 16 dicembre.Questi i servizi compresi nellanuova struttura.Area pubblica: accoglienzaaccettazione, sala d’attesa,sportello unico.Area Clinica: Assistenza primaria:medicina di gruppo(attiva 12 ore/giorno), ambulatoriopediatrico, ambulatorio infermieristico con osservazione/terapia,ambulatorio ostetrico e pap test, ambulatoriospecialistico, guardia medica, assistente sociale.Servizi sanitari: punto prelievi e screening colon retto,consultorio familiare, pediatria di comunità, ambulatorispecialistici per patologia, ambulatori igiene pubblica,centro di salute mentale.Servizi socio-sanitari: coordinamento assistenza domiciliare.Prevenzione: vaccinazioni, screening collo dell’utero.Servizi sociali: uffici. Area di staff: uffici, distribuzioneausili protesici, uffici di staff, sala riunioni, sala polivalente.[20] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINE


SaluteUn investimentodi 34 milionifrutto dellacollaborazionee dell’impegnotra pubblico eprivatoDI federico mogliaProseguono a pieno ritmo i lavoriper la costruzione dell’Ospedaledei Bambini. La riconsegnadell’area di cantiere all’AziendaOspedaliero-Universitaria di Parmaavverrà nella primavera prossima;l’ultimazione della struttura, compresii collaudi, è prevista quinditra fine marzo e fine giugno.L’investimento per la nuova strutturapediatrica del Maggiore, fruttodi un eccezionale accordo tra benefattoriprivati ed enti pubblici, èstato complessivamente di 34 milionidi euro: 18 milioni donati dallaFondazione Ospedale dei Bambinie 16 milioni provenienti da fondiaziendali e regionali.Il progetto del Nuovo Ospedaledei Bambini scaturisce da un’ideaoriginaria lanciata da Barilla G. eR. F.lli spa, accolta dall’AziendaOspedaliero-Universitaria di Parma,che ha ottenuto il coinvolgimentoconvinto di Fondazione Cariparmae Impresa Pizzarotti spa.I tre soggetti privati hanno datovita nel 2005 alla FondazioneOspedale dei Bambini, imprimendolequale scopo statutario il compimentodi attività di beneficenzaa favore dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, con destinazioneOspedale dei Bambini. Nel2008, infine, il progetto è passatodalla carta alla realtà con la firmadell’accordo di programma siglatoil 1 luglio di quell’anno, che hadato sostanzialmente il via ai lavoriOspedale dei bambini:ultimi mesi di cantieredi cantiere.Attualmente, nell’area di cantiere,sono in corso di ultimazione l’installazionedei serramenti esternie degli impianti idraulici, elettrici,gas medicali e per la trasmissionedati. A seguire, sono previsti i lavoridi messa in posa dei pavimenti, ilmontaggio delle porte, il completamentodelle opere impiantistiche, irivestimenti e la tinteggiatura. Perquanto riguarda la parte esternadell’edificio, a inizio 2012 partirannoi lavori di rivestimento dellefacciate.Prosegue anche il lavoro dei servizidell’ospedale Maggiore per l’allestimentointerno: recentementel’Azienda ha aggiudicato la garaper le apparecchiature tecnologichedella Radiologia pediatrica;sono in corso le procedure diaggiudicazione per gli arredi e leattrezzature sanitarie.previsti anche spazi comuni e per il giocoUna moderna struttura chesi sviluppa su tre pianiIl nuovo Ospedaledei Bambini si affacceràsu via Abbeveratoia eavrà due ingressi: unociclo-pedonale ed unoriservato alle ambulanze.L’edificio sarà suddivisoin tre piani: il piano terraospiterà l’area di accettazionepediatrica, ladiagnostica per immagini,una zona informativae di prima accoglienza,oltre a uno spazio di attesa,di gioco e una zonaristoro.Il primo piano sarà destinatoall’unità operativadi Pediatria e oncoematologia(day hospital e degenza) e ai servizi di day hospitaldipartimentale. Dal primo piano i bambini potranno inoltre accedereal giardino che sarà realizzato sopra il tetto dell’Astanteriapediatrica.Al secondo piano si troveranno invece le due sale del bloccooperatorio, la terapia intensiva pediatrica e neonatale e la degenzadella Neonatologia.Il terzo piano ospiterà la degenza ordinaria polispecialistica,ossia chirurgica, internistica e per patologie infettive. Completerannol’area gli spazi per attività didattiche, ludiche edel volontariato.L’Ospedale dei Bambini sorge in parte al posto di due ali delvecchio padiglione e in parte nell’area prospiciente le Pediatrie,per un dimensionamento di circa 12.700 mq rispetto aiprecedenti 8.700 mq.[22] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINE


Ortopedia, al via il “percorso spalla”Riorganizzata l’attività assistenziale.Separata la chirurgia programmabile daquella in urgenzatecnologie innovative in sala operatoriaUn’èquipe specializzataguidata dal prof. CastagnaDI federico mogliaSono sempre più frequenti glisportivi e i lavoratori affetti dapatologie degenerative e traumatichedella cuffia dei rotatori.Si tratta per lo più di giovani,con quadri dolorosi e di deficitfunzionale tali da non consentireuna normale capacità lavorativae la completa fruizione delle occasionidi svago.Le attuali capacità cliniche estrumentali di diagnosi e le metodichepiù innovative di trattamentosono state presentate nelcorso di un recente convegno“Iter diagnostico e terapeuticodella spalla nelle lesioni dicuffia”, promosso dall’AziendaOspedaliero-Universitaria di Parma.In particolare, l’evento scientificoha focalizzato l’attenzionesul trattamento chirurgico dellapatologia che, se svolto da maniesperte e nelle giuste indicazioni,garantisce livelli di risultatoeccellenti, con invasività e tempidi recupero nettamente ridottirispetto alla chirurgia “a cieloaperto”.Il convegno, presieduto da PietroMarenghi, direttore dell’unitàoperativa di Ortopedia, e daFrancesco Ceccarelli, direttoredella Clinica ortopedica, è statoil primo di una serie di incontrisulle principali patologie dellaspalla, rivolti a medici specialistie di Medicina generale, infermieri,tecnici di radiologia e terapistidella riabilitazione.Un‘iniziativa di formazione messoin campo al Maggiore per potenziarela chirurgia ortopedica.Il progetto pone le basi per farsì che l’ospedale di Parma possadiventare centro di riferimentoper le patologie della spalla. Primotassello del progetto è statol’affidamento, partito lo scorsoanno, ad Alessandro Castagnadi un percorso per promuoverela formazione specialistica.Castagna, chirurgo di fama inter-Parte con l’anno nuovol’attività chirurgicadi Alessandro Castagnaall’ospedale di Parma. Ilchirurgo effettuerà interventidi elevata complessità,due volte almese, nella sala operatoriadell’Ortopedia delMaggiore, recentementeattrezzata con tecnologieavanzate per il trattamento della spalla.Lo specialista inoltre affiancherà i professionisti del Maggioreper la valutazione dei casi più complessi.Il team altamente specializzato nella diagnosi e cura dellepatologie della spalla, comprende lo specialista Carlo FeliceDe Biase, allievo di Alessandro Castagna recentementetrasferito da Roma al Maggiore, e i chirurghi ortopediciinterni Raul Polo e Michele Arcangelo Verdano, delle strutturedi Ortopedia e Patologia dell’apparato locomotore.Lussazioni, lesioni tendinee, traumi sportivi e processi degenerativisaranno trattati chirurgicamente con tecnicheartroscopiche (che consentono di intervenire sull’articolazionecon una ridotta invasività chirurgica) ma anche conl’ausilio di protesi, ove necessario.nazionale, è noto alle cronacheper avere fra i suoi pazienti numerosicampioni nazionali di calcio,nuoto, motociclismo, basket,pallavolo e sci.Sono soprattutto gli sportivi, infatti,i soggetti più colpiti dallepatologie della spalla, per le ripetutesollecitazioni esercitatesull’articolazione durante gli allenamentiintensivi.L’iniziativa del percorso spalla siinserisce in un più ampio contestoaziendale di riorganizzazionedell’attività assistenziale incampo ortopedico con la separazionedella chirurgia programmabileda quella in urgenza.pronto soccorso: il progetto garantisce un’individuazione certa del ricoveratoIl braccialetto identificativo per i pazientiUn braccialetto per l’identificazionecerta e univocadel paziente: un servizioin più messo in campodall’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, pergarantire maggiore sicurezzae tutela ai pazientiricoverati al Maggiore. Dainizio anno a tutte le personeche accedono al Pronto soccorso dell’Ospedale di Parma è applicatoun braccialetto identificativo con i dati anagrafici personali eun codice a barre, che segue il paziente durante tutto il periodo dipermanenza nella struttura. Dopo una prima e positiva fase di testche ha coinvolto il dipartimento Chirurgico nel luglio 2011 e successivamenteil dipartimento Testa Collo a ottobre, la sperimentazionedell’utilizzo del braccialetto identificativo è stata ora estesa al Prontosoccorso.Tradotta in cifre l’iniziativa riguarderà nel corso del 2012 per il soloPronto soccorso circa 85000 persone, mediamente 220 pazienti algiorno. Nel corso del 2012 l’applicazione del braccialetto identificativosarà infine estesa ai restanti reparti dell’Ospedale.Il braccialetto riporta i dati anagrafici del paziente (cognome, nome,genere, data, luogo di nascita) e il numero nosologico (identificativodi accesso), con relativo codice a barre. Consente l’immediato riconoscimentovisivo del paziente da parte degli operatori prima dell’effettuazionedelle prestazioni sanitarie.Il progetto ha l’obiettivo di rendere unico il paziente: la corretta esicura identificazione del malato da parte degli operatori sanitari èinfatti fondamentale per garantire cure appropriate. Il braccialettorappresenta un utile strumento per migliorare la sicurezza e ridurreeventuali rischi in relazione sia alla diagnosi che alla terapia..IL MESE MAGAZINE gennaio 2012 [23]


SaluteDal 1947 a Parmawww.fapsparma.itArticoli Religiosi e Paramenti Sacri - Laboratorio di ricamo e confezioneBandiere nazionali e personalizzate - Stendardi/Gagliardetti/DiplomiArticoli regalo Battesimo/Comunione/Cresima/Matrimonio - Quadri e iconePresepi artistici ed elettronicaGrafica pubblicitaria e stampa14 GENNAIO 2012 INAUGURAZIONENUOVOPUNTO VENDITAFACILMENTE RAGGIUNGIBILE ECON PARCHEGGIO RISERVATOVia Trieste, 84A soli 700 mt dalla tangenziale (uscita 3)A 4 Km dal casello autostradaleVIA VENEZIATANGENZIALE USCITA 3Linea bus urbana n. 8con fermata adiacente al punto venditaTel. 0521 236534info@fapsparma.it[24] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINEVIA TRIESTE


Seirs Onlus:continua laformazioneParte l’11 gennaio il 20°corso diprimo soccorso promosso dalla“Croce Gialla”, l’associazione onlusda due decenni a servizio di ParmaPiù di 100 volontari impiegatinel trasporto infermi, nel soccorsosanitario, nella formazione enella protezione civile: personedi tutte le nazionalità e le culture,visto che «da sempre ci siamocontraddistinti per il fatto diessere internazionali» spiega ilpresidente dell’associazione SeirsOnlus di Parma, Luigi Iannaccone.La “Croce Gialla” ha soffiatp nel2011 sulle sue prime venti candeline,confermandosi una realtàimportante a livello locale maanche nazionale. «L’anno scorso- racconta Iannaccone - abbiamoassistito circa 3000 persone.Usiamo il termine “assistere” nona caso: l’impegno dei volontari vaoltre al fatto tecnico logistico delIl Presidente LuigiIannaccone: «L’ultimointervento comeProtezione Civile?Quello a favore deglialluvionati in Liguria»trasporto o del soccorso, ma implicaaspetti umani, di relazione.Per questo la nostra attività si fondasu alcuni valori imprescindibili:rispetto, precisione, educazione a360 gradi. Su questo siamo intransigenti».Seirs Croce Gialla nasce a Parmanel 1991 «soprattutto per fareformazione al soccorso: di lì siamopartiti. Esattamente anni dopo,dopo un biennio di preparazionein cui siamo andati all’estero perimparare e per crearci un nostromodello organizzativo, abbiamocostituito le prime squadre diProtezione Civile; e sempre nel2001 abbiamo ricevuto il riconoscimentoufficiale di ANPAS, AssociazioneNazionale PubblicheAssistenze». «Da lì in poi - prosegueIannacone - con un continuoimpegno per raccogliere le risorsenecessarie ad acquistare i mezzie a sostenere le nostre attività,siamo cresciuti. Come ProtezioneCivile abbiamo partecipato ad interventiin tutto il mondo, l’ultimodei quali in Liguria in occasionedell’alluvione che ha devastatomolti paesi del litorale. In questoambito abbiamo creato anche unGruppo Giovani: ragazzi minorenniche ancora non lavorano nelsoccorso ma prestano il proprioimpegno nel campo della curadelle manifestazioni, dell’informazionee della formazione. A questoproposito, Il nuovo anno iniziaper noi con una nuova iniziativaformativa rivolta alla popolazionee a tutti coloro che vogliono diventarevolontari: l’11 gennaio,parte infatti il 20° corso di primosoccorso, per terminare il 4 aprile;possono partecipare tutte lepersone, i minori debbono essereautorizzati dai genitori».Nel 2011, in occasione del ventennale,la decisione di rinnovarel’immagine dell’associazione(«La nostra divisa è gialla - diceIannaccone - per cui abbiamopensato che sarebbe stato belloche i nostri concittadini ci potesseroconoscere come CroceGialla») e il sito web, www.seirs.org. Ma non è tutto: «Ad oggisiamo impegnati nel processo diaccreditamento secondo i criteridella Regione Emilia-Romagna; inpiù stiamo lavorando sul discorsodella certificazione ISO 9001,perché riteniamo che la qualitàsia indispensabile in questo tipodi servizio».IN BREVESEIRS onlus“CroceGialla”Parmaè in via delTaglio, 6Tel. 0521957348Cell. 3477132390www.seirs.orgseirs@libero.itSvolgeservizio disoccorsosanitario, trasportoinfermi,protezione civilee centro diformazione alsoccorso I.R.C.Per richiestedi serviziprogrammati:3290586771.Seirsaderisceall’AssociazioneNazionalePubblicheAssistenzeL’associazione opera con una base socialevolontaria costituita da personalesanitario, volontari del soccorso, privaticittadini che hanno scelto di svolgere attivitàdi aiuto e di assistenza a favore delprossimo.I servizi che oggi l’associazione esprime sono:• Servizio di soccorso Sanitario e Trasporto Infermi• Servizi Preventivi di soccorso per manifestazioni sportive,musicali e culturali• Servizi di trasporto pazienti critici in Italia e all’Estero• Servizio di Protezione Civile• Centro di Formazione al Soccorso• Aiuti Internazionali• Servizio Sociale• Servizio Emergenza Interventi Ricerche SoccorsoTutte le persone possono partecipare alla vita dell’associazione,dopo avere partecipato ai corsi di formazionee di preparazione, possono far parte degli equipaggi disoccorso e di assistenza. La formazione, è importante,viene eseguita dal nostro Centro di Formazione I.R.C.(Italian Resuscitation Council) che organizza i corsi a secondadella specificità dell’impiego e della disponibilitàoperativa dei volontari.Tra i nostri progetti,desideriamo ricercareun donatore,sia privato o azienda,per l’acquisto diuna ambulanza destinataal trasportodi pazienti critici conparticolare attenzionealle persone con problematiche cardiachee respiratorie. Molte persone possono essere salvate,se il soccorso avviene tempestivamentesia da parte dei presenti, sia da parte dei mezzidi soccorso.Chiunque, ha la disponibilità ad aiutarci inquesto progetto, può prendere contatto conla nostra segreteria al 347.713239043100 Parma - Via del Taglio 6Tel. emergenza 329 0586 771 - 347 7132390Sede: Tel./fax 0521 957348website: www.seirs.org - seirs@libero.itwww.seirs.orgIL MESE MAGAZINE gennaio 2012 [25]


EconomiaConfcommercio regionale:riconferma per MarginiIl presidente di Ascom Parma rieletto a capo dell’organizzazione.L’intervista sulle principali tematiche “calde” del settore terziarioinfoUgoMargini:PresidenteProvincialeAscom Parma,è anchemembro delConsiglio edella GiuntaDirettivaNazionale diConfcommercioImpreseper l’Italia, dicui ricopre lacarica di VicePresidente nazionalecon delegaalle UnioniRegionali,ed è inoltrePresidente diFedercartolainazionaleDI ELEONORA VITIL’Assemblea di ConfcommercioEmilia Romagna, lo scorso15 dicembre, ha riconfermatoUgo Margini Presidente Regionaledell’organizzazione cheraggruppa le undici AssociazioniConfcommercio territoriali e lefederazioni di categoria di settore,in rappresentanza di oltre80.000 imprese del Commercio,Turismo e Servizi. «Una riconfermaimportante - ha commentatoMargini - in una realtà oggi piùche mai fondamentale interlocutoreper le Istituzioni regionali inmerito a tutte le problematicheche riguardano il terziario».Presidente, in tempo di bilancima anche di rilanci, qualisono le questioni più urgentiche dovrete affrontare?«Tra le questioni più recenti cisono le liberalizzazioni. La normativainserita nel “Decreto SalvaItalia” presentato dal GovernoMonti, studiato per un’ipoteticaspinta alla ripresa dei consumi,difficilmente potrà raggiungereil proprio scopo in un contestoin cui i consumi si sono già progressivamenteindeboliti, sia alivello provinciale che nazionale,a causa del calo del reddito,del minor potere d’acquisto dei«L’Italia è tra i paesiin Europa che offronola maggior elasticitànegli orari»consumi e del crescente pesodella pressione fiscale e noncerto perché sia difficile trovarenegozi aperti. Inoltre in Europasiamo tra i Paesi che offrono lamaggior elasticità sia negli oraridi apertura giornalieri che nelleaperture domenicali».Quindi no alla liberalizzazionedegli orari?«La flessibilità degli orari dei negozirisulta già oggi ampiamentesufficiente poiché garantisce,anche la domenica e nei festivi,un’ampia possibilità di scelta trale offerte. Al contrario la totaleliberalizzazione degli orari di fattocomporterebbe l’eliminazionedella concorrenza tra format distributividiversi a totale discapitodelle piccole e piccolissimeimprese, ancor di più in un contestodi crisi come quello attualein cui sarebbe invece necessariosostenere tutti a partire propriodagli operatori che più stannosoffrendo».Cosa dovrebbero fare secondolei i tanti piccoli e medicommercianti in difficoltà?«A loro dico di tenere duro e dicercare di migliorarsi come imprenditorie come azienda. Oggifare business non significa piùsemplicemente aprire un’attività,piuttosto agire in un mercato particolarmentedifficile e competi-Tutto sul terziario: è on line il nuovo sito di Ascom ParmaAscom Parma si è rifatta il look e presentaun sito www.ascom.pr.it, completamenterinnovato: più contenuti, nuovesezioni e una versione grafica semplicee accattivante.Il sito è stato pensato e realizzato peressere più chiaro e soprattutto più intuitivoe per consentire agli utenti uncostante aggiornamento sia per ciòche riguarda gli eventi e le iniziative,sia per tutta quella serie di informazionispecifiche per l’impresa, che spazianodalle news in materia di contabilità e digestione del personale, dal credito allegale, dalla formazione alla sicurezza.Uno strumento quindi di riferimento siaper gli associati sia per chi vuole essereaggiornato sulle notizie relative ai settoridel commercio, turismo e servizi.«Nello specifico inoltre sarà anche unnuovo mezzo per interagire direttamentecon gli operatori del settore - spiegaCristina Mazza direttore area organizzativadi Ascom - A tal proposito propriosul sito fino al 20 gennaio sarà possibilepartecipare alla prima indagine on line rivoltaa tutti gli operatori del commerciodel comune di Parma dedicata al “Gradimentodei Mercati in città”».Per scoprire le notizie e per i commerciantiche vogliono compilare il questionarioil sito è www.ascom.pr.it.[26] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINE


ugo marginitivo, dove essere competenti epreparati si rivela fondamentale.Per questo invito tutti gli imprenditoria puntare sulla formazione,per sé e per i propri dipendenti.Anche noi come Associazioneabbiamo recentemente ideato unnuovo Business Forum, una tavolarotonda di confronto e soprattuttodi informazione rivolta alleimprese del terziario di Parma,in grado di offrire una risposta alnuovo modo di essere imprenditorioggi attraverso l’approfondimentodella conoscenza della«Oggi per restaresul mercato servonocompetenza eprofessionalità»realtà socio economica localee incontri ad hoc con autorità eistituzioni. Il prossimo incontrosarà a fine gennaio e parlerà di“concorrenza, innovazione, produttività:le trasformazioni delladistribuzione”».Come invece risolvere il problemacredito?«Il credito è un punto nevralgicoper il futuro e il ruolo dell’Associazioneè sostenere le impreseattraverso, per esempio, la Cooperativadi Garanzia fra Commerciantima anche individuandonuove convenzioni e strumentidi finanziamento. A tal propositoabbiamo ben accolto la nascitadella Nuova Banca di Parma, unastruttura che seguendo logichelocali potrà dare nuove opportunitàe fiducia alle imprese».E il turismo che potenzialitàpotrebbe avere?«In primis è necessario rafforzarela promozione delle nostre peculiaritàenogastronomiche e ambientali,mettendole a sistema, eandando a colpire con più efficaciae incisività quel target che simostra interessato a questa tipologiadi turismo. Poi a fianco delturismo tradizionale, Parma puòpuntare anche sul turismo congressualee di incentive perchéin grado di avere sul territoriouna ricaduta significativa».IL MESE MAGAZINE gennaio 2012 [27]


Economiaprofessioni l’obiettivo è formare figure specializzate e competentiIl mercato chiama, Iscom rispondeAl via i nuovi corsi di formazioneIl 2012 parte con inuovi progetti rivoltiagli operatori delterziario attivisul terriroriodella ComunitàMontana Est e alleparafarmacieIl calendariocompletodei corsi diformazione,sia a mercatoche peroperatori delsettore, siafinanziati chenon, è consultabilesulsito di IscomParmawww.iscomparma.itDI eleonora vitialcune immagine dei corsi dello scorso annoL’anno appena trascorso si èrivelato strategico per l’attivitàsvolta da Iscom, l’ente di formazionedi Ascom Parma. Per venireincontro alle nuove esigenzeformative e per prepararefigure professionali sempre piùcompetenti Iscom ha realizzatoinfatti una serie di corsi rivoltia imprenditori e dipendenti permetterli nelle condizioni di sapergestire e valorizzare al megliola propria attività.In questa direzione Iscom hastipulato anche importanti convenzionicon i Comuni di Collecchio,Fontevivo, Fontanellato,Fornovo e con Comunità MontanaEst e Parco dei Cento Laghi,insieme ai quali sarà ora possibilerealizzare percorsi formativistudiati ad hoc per le specificheesigenze di ciascuna area territorialedi riferimento.Il nuovo anno si aprirà con duenuovi corsi rivolti agli operatoriattivi sul territorio della ComunitàMontana Est e al settore delleparafarmacie. Nel primo casol’obiettivo del progetto saràquello di far comprendere agliattori economici della montagnache i fattori culturali e ambientalidevono essere valorizzatisfruttando le opportunità fornitedal mercato globale: sapereutilizzare i nuovi mezzi informativie i social network comestrumenti di marketing, la linguainglese per accogliere il turistae sviluppare business, consentiràad imprenditori e dipendentinon solo di promuovere i prodottitipici delle loro aziende maun intero territorio.Nel secondo caso invece letematiche affrontate sarannoorientate all’innovazione e almarketing e tramite le diversemodalità formative, al corsistaverranno fornite competenzetecniche relative a: marketingoperativo, Brand Management,fidelizzazione del cliente, socialmedia, e-commerce e conoscenzacontabile e fiscale.Non ultimo sarà riproposto, perrispondere alla nuove disposizionidi legge, il corso per “buttafuori”,mentre un nuovo corsodi degustazione - sia a mercatoche per operatori del settore -partirà dal mese di febbraio. Perinformazioni, iscrizioni e calendariwww.iscomparma.itil progetto ha formato un centinaio di operatori della ristorazioneConclusa con successo la prima edizionedell’iniziativa “Le nuove frontiere del gusto”Si è conclusa con soddisfazionea fine anno laprima edizione di “Nuovefrontiere del gusto”,un percorso formativostudiato da Iscom e costituitoda otto differentiprogetti, finanziato FSEsu bando provinciale,che ha permesso nel2011 a un centinaio dioperatori del commercio e della ristorazionedi avvicinarsi alle nuove interpretazionidel cibo. Corsi di specializzazionee approfondimentoriguardanti prodotti innovativie in grande crescita.Il corso grazie a importantipartners - Academia Barilla,Union Birrai, Podere Pradarolo,The BB’S Way - haavuto un aspetto soprattuttopratico con l’obiettivo disviluppare negli operatori leadeguate competenze per essere maggiormenteconcorrenziali sul mercato.[28] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINE


Piazza Ghiaia:commercio esocialitàDI eleonora vitiDall’apertura del mercatoalimentare coperto alla realizzazionedi mercati tematici,dall’organizzazione di eventi ailaboratori e spettacoli per i piùpiccoli. Il 2011 è stato l’anno dirinascita per Piazza Ghiaia. Conil ritorno, lo scorso settembre,del Mercato Coperto Alimentarenella sua storica sede, lapiazza ha ritrovato un tassellofondamentale della propria animacommerciale aprendosi anuove opportunità di sviluppoe nuove occasioni non solo dishopping ma anche di intrattenimentoe socialità. PiazzaGhiaia è da sempre luogo di incontro,di discussione, di commercioe la sua ristrutturazioneha rappresentato un’opportunitàimportante per rivitalizzare ilcommercio del centro storicoe per continuare a svolgereun’importante funzione di servizioalla collettività.«Le iniziative messe in camponegli ultimi mesi - spiega AlbinoGuatteri, direttore PromoCon la suariqualificazionela piazza statornando al centrodei consumi e deltempo libero deiparmigianiGhiaia, la società consortileche si occupa della promozionedella Piazza - è stato soloil primo passo. Nel nuovo annol’obiettivo è quello di mettere asistema e calendarizzare unaserie di iniziative in modo dapoter proporre una programmazionestrutturata finalizzataa riportare la piazza sia al centrodei consumi quotidiani deiparmigiani sia del tempo liberodedicato all’intrattenimento eallo svago».«I risultati ottenuti in questoanno - fa eco Aldo Sartini, consiglieredi Promo Ghiaia - graziead eventi e manifestazioni sonodai laboratori per bambini ai mercati tematici, piazza ghiaiaal centro delle iniziative dei parmigianistati soddisfacenti e non smetteremodi impegnarci, anchenoi operatori, per questo scopo.Si tratta di un work in progress.Sebbene ci troviamo in un periodonon certo roseo per i consumiabbiamo registrato per laGhiaia al contrario un trend increscita; e questo è di sicuro dibuon auspicio per il futuro».In attesa quindi di conoscere le“sorprese” che piazza Ghiaiaha in serbo per il 2012 è rinnovatol’invito per tutti a viverela piazza dove tradizione einnovazione si incontrano sempreall’insegna di proposte diqualità.Da settembre adicembre 2011in piazza Ghiaiasi sono svolti:il compleannoe i Venerdì diBoulevArt, lafiera del Vintage,il mercatinodell’Antiquariato,gli AperitiviVerdiani, ilmercatinoFrancese, NaturalmenteAgricolo, TerraMadre di SlowFood,TipicoItaliano, la Piazzadei Sapori,GiocoGhiaiaIL MESE MAGAZINE gennaio 2012 [29]


EconomiaLa CNA di Parma ha presentatoil proprio bilancio socialeL’attività associativa fotografata a 360°: dal ruolo dirappresentanza alla qualificazione del rapporto con gli stakeholder«è anche lo strumentodi comunicazionedell’identità e dellamission della nostraAssociazione, attraversola conoscenza trasparentedel suo operato »DI federico moglia«Per un’Associazione di categoriacome la CNA di Parma, renderepubblico il proprio bilancio socialecon la chiarezza e la dovizia diparticolari che l’ha caratterizzato,è, in un momento come l’attuale,un grande segnale di trasparenzae trasmette la volontà di un’Associazioneche vuol già guardare alfuturo, presentare un programma,conversazione su economia e ... non soloAlleanze e reti d’impreseHa concluso la convention che ha preso lo spunto dallapresentazione del bilancio sociale della CNA di Parma, unaconversazione con Francesco Daveri professore ordinariodi Politica Economica presso il nostro Ateneo condotta daFabrizio Binacchi, direttore di RAI Emilia Romagna. Il piacevolecontraddittorio ha svariato su diverse tematiche. Dalgiudizio sul Governo Monti: «Indispensabile per come erala situazione economica e del debito pubblico italiano. OraMonti dovrebbe prendersi qualche rischio e andare in Parlamentoa cercarsi i consensi su provvedimenti più coraggiosiin merito alle liberalizzazioni che sono un elemento importanteper aiutare a rendere la società italiana una societàaperta», ai dati di Parma sortiti dall’indagine di Freni: «Pensoche queste valutazioni siano molto legate al momento in cuisono state raccolte le risposte. Non credo che Parma sianelle difficoltà descritte, anche se oggi non esistono piùscorciatoie. La ricetta poi è sempre la stessa e valida ancheper le piccole imprese: creare alleanze e/o reti d’imprese».offrire un contributo, non solo aipropri associati o agli stakeholder,ma a tutti i protagonisti o gli addettiai lavori dell’economia parmense».Con queste parole Francesco Daveri,professore ordinario di PoliticaEconomica presso l’Università diParma nel corso della conversazioneche è stata di corollario all’evento,ha definito la presentazionepubblica della quarta edizione delBilancio Sociale della CNA di Parma.Dopo il saluto e l’introduzionedel presidente provinciale di CNAGualtiero Ghirardi, il direttoreDomenico Capitelli ha illustratoi dati contenuti nel ricco opuscoloesplicativo del quadro complessivodelle attività svolte e dei risultatiraggiunti dall’Associazione, fornendo,attraverso una ricco sistemadi indicatori, gli elementi pervalutarne l’efficacia e l’efficienzanel merito delle attività e dell’agiresociale. Capitelli ha inoltre messoin evidenza gli obiettivi di miglioramentocontinuo e di innovazionedei servizi, della loro progettazione,gestione ed erogazione, nonché gliimpegni formali verso la comunitàed il territorio, per puntare ad uncontinuo miglioramento dell’operatodell’Associazione stessa.L’opuscolo, come negli anni precedenti,è stato poi distribuito alleimprese associate, agli Enti Locali,all’Università, alla comunità finanziariae dell’informazione con lo scopopreciso di rendere noto e fruibile illavoro e l’impegno dell’Associazio-ne. L’edizione di quest’anno, nelcapitolo introduttivo, ha riservatoparticolare spazio ad accurate ecircostanziate analisi e valutazionisull’andamento economico e congiunturale,suddiviso in trimestri,dell’Italia e della nostra provincia.Alla presentazione hanno portato illoro contributo non formale, il subcommissario del Comune di Parmacon delega al Bilancio, Economatoe alla Programmazione EconomicaVirginia Figliossi, il presidentedella Provincia Vincenzo Bernazzoli,il presidente della Camera diCommercio Andrea Zanlari.La seconda parte della conventionha visto l’esposizione di un’indaginecurata ed esposta dal prof. VincenzoFreni, dell’omonimo Istitutodi ricerca di Firenze che ogni seimesi testa, per conto di CNA EmiliaRomagna, il “sentiment”, vale adire la fiducia, di imprenditori, artigianie Pmi, nei confronti di un variegatopanel di situazioni inerentil’economia italiana, quella regionale,lo stato della propria azienda,le prospettive future, l’accesso alcredito ecc...Il prof. Freni, in occasione dellapresentazione del bilancio socialedella CNA di Parma, ha ripreso lastessa indagine, con gli stessi quesitiposti due mesi prima in tutta laregione, rivolte esclusivamente agliimprenditori di Parma, affiancandoi risultati a quelli regionali.Se è possibile una valutazione generalesu tutte le risposte fornitedagli imprenditori parmensi, essaha un solo titolo: in soli due mesi il“sentiment”, ovvero la loro fiducia,è letteralmente crollata, tanto da risultaresempre inferiore alla mediaregionale che, tra l’altro, non brillacerto per ottimismo.Prospettive future che si coniuganocon recessione, andamento futurodella propria azienda in zonanettamente negativa, fattori didifficoltà in aumento per tutti, mache Parma accentua notevolmente,scarsa fiducia anche sul nuovoGoverno centrale: sono alcuni degliindicatori.Unico dato positivo è che se la fiduciascarseggia, la speranza chequalcosa possa cambiare in sensopositivo, è l’ultima a morire.[30] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINE


a parma prodotti ecclesiastici ma anche per cerimonie civiliFAPS: dal 1946 forme ecolori per il sacro e il civileLa Fabbrica Arredi e ParamentiSacri è un’azienda attiva a Parmadal 1946 grazie alla volontàdi Lamberto Orcesi che decisedi investire in questo particolaretipo di commercio. Dal 1995è gestita da Claudio Folli, checontinua a realizzare e vendereprodotti ecclesiastici (dai mobili,agli abiti, fino agli ornamentireligiosi) ma anche articoli percerimonie civili come bandiere,stendardi, gonfaloni, pergamenee gagliardetti.Proprio in questi giorni FAPSannuncia ai suoi clienti un’importantenovità: dal 9 gennaio2012 infatti l’azienda abbandonala storica sede di Borgo SanBiagio per trasferirsi in via Trieste84, in un luogo raggiungibilefacilmente anche con la macchinae sempre vicino al centrocittadino.La nuova sede, infatti, uniràall’esperienza e alla professionalitàdi sempre la comodità di unampio parcheggio riservato; nonmancherà neanche, a due passidal negozio, la fermata della lineabus urbana numero 8.La FAPS è da sempre specializzatain produzione di abitireligiosi, vendita di paramentie arredi sacri o oggettistica percerimonie civili, ma nel negoziosi possono trovare anche articolida regalo per Comunioni e Cresime,quadri votivi, statue e iconerealizzate accuratamente neilaboratori artigianali dell’azienda.All’interno del sito internetwww.fapsparma.it è presenteun’apposita sezione di e-commerce,attraverso cui chiunque,anche dall’estero, può ordinarea prezzi molto vantaggiosi tuttii prodotti che si trovano nel negozio.Sempre sul sito internetsi trova uno spazio outlet doveè possibile trovare vere e proprieoccasioni a prezzi ancorapiù convenienti.[Jessica Fuschillo]Articoli religiosi,paramentisacri, bandiere,gonfaloni earredamento:un mondo diartigianato diqualità. Anchea portata di clicF.A.P.S.dal 9 gennaio2012 è invia Trieste 84Mail: www.fapsparma.itTel: 0521.236534Fax: 0521235061Email: info@fapsparma.itslot cafè è a parma, in via bocchi 2 e-f, tel 0521/1800786, fax 0521/1800795Briscola, quiz, freccette e calciobalilla: il tempo libero alloSlot Cafè fa sempre centro. Anche con i “Belli Freschi”...Appena si entra nella sala giochi Slot Cafè salela voglia di giocare. Qui, tra slot machine, bigliardinie tabelloni vari, ogni giovedì si allenano i “BelliFreschi”, un gruppo di sei persone che condividonola passione per le freccette. «Siamo un gruppodi amici e ci ritroviamo proprio in questo locale –spiega il capitano Massimiliano Vecchi – la nostrasquadra è composta da Luigi Scibetta, Loris Gazzani,Roberto Becchi, Michele Guadagni e SabrinaRizzardi». Ma non sono dei semplici appassionati,sono dei veri e propri atleti, iscritti ad un campionatoregionale e tesserati con la federazioneOpenDartFics, affiliata CONI. Il gruppo, nato nel2007, gareggia in serie B contro squadre di Parma,Salsomaggiore e Poviglio, è primo in classificae ha addirittura vinto il campionato regionale. Hannodisputato anche gare a livello nazionale dove sisono aggiudicati un 2° posto in serie C, un 3° postoin serie A e un altro 3° posto in serie B. Inoltreil capitano Vecchi e Gazzani sono rispettivamentesecondo e primo nella classifica del torneo singolarementre a livello nazionale sono nei primi 24.Dal 27 al 29 gennaio i “Belli Freschi” disputerannola finale nazionale a Marsango di Campo SanMartino (Pd). Cerchiamo sempre nuovi appassionatiche si vogliano aggiungere, informatevi al0521.1800786. Nei mesi di gennaio e febbraiola sala giochi Slot Cafè ha in programma tornei difreccette, calciobalilla, triatlon a coppie (freccette,calciobalilla, briscola) e una serata quiz. La salagiochi Slot Cafè è in via I. Bocchi 2EF, laterale divia Savani, Parma. Tel. 0521.1800786 [J.F.]IL MESE MAGAZINE gennaio 2012 [31]


Primo Provincia PianoE il Mondo Piccolo tornIN QUESTE PAGINE ALCUNE immagini del film di paolo simonazziIl 20 gennaioall’Arenadel Sole diRoccabiancava in scena ildocumentarioideato da PaoloSimonazzi. Cosìrivive la poesiadei luoghiresi immortalidalla pennadi GiovanninoGuareschi[32] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINEDI ALESSANDRA PRADELLII colori, i profumi, le suggestioni,i luoghi dell’anima che il mondointero ha conosciuto sui libri enei film su Peppone e Don Camillotornano al cinema: il 20 gennaiol’appuntamento è all’Arenadi Roccabianca (alle ore 21) perla proiezione di “Mondo Piccolo”,il documentario nato dall’indagineantropologica e documentativaportata avanti da ormai diversianni da Paolo Simonazzi - fotograforeggiano classe 1961 - sullaBassa padana. «Mi sono avvicinatoa quella “Fettaccia di terragrassa e bassa che sta tra il Poe l’Appennino”, per dirlo con leparole di Giovannino Guareschi,durante un mio precedente lavororealizzato con il Comune diSoragna dedicato a “Il regno deinasi”» spiega Simonazzi, che perla realizzazione del film ha potutocontare sulle riprese, il montaggioe la regia di Alessandro Scillitanie sulle musiche di FrancescoGermini. «L’attrazione per questiluoghi, così vicini ed allo stessotempo così lontani, mi ha piacevolmentecostretto ad approfondirnela conoscenza con lo strumentoche mi è più congeniale, lamacchina fotografica. Quello chemi ha colpito iN particolar modo,ripercorrendo le terre care a GiovanninoGuareschi, sono state leatmosfere senza tempo, i profumi,la bellezza nascosta e, soprattutto,lo straordinario universo diumanità».Come spesso accade, la ricercafotografica ha generato incontri,storie, percorsi, che hanno stimolatol’idea di raccontare il MondoPiccolo fissato dall’obiettivo dellamacchina fotografica anche attraversol’occhio cinematografico.«Così - prosegue Simonazzi - ènato il progetto condiviso conScillitani, attraverso cui le persone,i luoghi, i profumi, i paesaggi ei sentimenti narrati dalle immagini,hanno preso vita. è stato faticoso,e non sarebbe stato possibilesenza il fondamentale supportodel Comune di Roccabianca, dacui abbiamo trovato un appoggioincondizionato che ci ha permessodi superare le non poche difficoltàincontrate lungo la strada».Sì, perchè il film, presentato inanteprima nazionale a Reggio,lo scorso ottobre, è consideratoda Roccabianca - il paese in cuiGuareschi nacque e da cui presespunto per creare il suo Mondo«Atmosfere senzatempo, di unabellezza nascosta.E uno straordinariouniverso di umanità»


Nella sezione PROVINCIA:34TERRE VERDIANEInaugurato a dicembre aFidenza (a Palazzo Porcellini)il Centro sovracomunaleper la Protezione Civilea servizio dei comunidell’UnioneFONTANELLATOIl 2012 dell’AssociazioneCastelli del Ducato:su punta sul web 2.0 esull’integrazione dell’offertaturistica del territorio3840SORBOLOIl 15 gennaio inaugura lanuova tensostruttura nelcentro sportivo di viaGruppini: nuovo spazio percalcetto, basket, volley e altroancoraMONTECHIARUGOLOè operativa da dicembrela Casa della Salute diMonticelli: un investimento di800mila euro di Comune eFondazione Cariparma42ò al cinema44FELINODue novità in arrivo sultema rifiuti: entro il 2012la tariffazione puntualee l’informatizzazione deicentri di raccoltaPiccolo - una parte integrante delprogetto per la valorizzazione delterritorio della Bassa sostenutoda anni dall’Amministrazione.«Il Comune di Roccabianca - spiegaAngela Barbarini, responsabileUfficio Cultura e Turismo - hafortemente caldeggiato il progettoproprio perché la valenza delfilm è soprattutto quella di avercolto e capito nei minimi dettaglilo spirito dei luoghi e dei personaggi.L’eccellente lavoro diPaolo Simonazzi è un preziosostrumento di collaborazione cheavvicina sempre di più i luoghidi guareschiana memoria: Fontanelledi Roccabianca, Brescello(location della saga cinematograficasu Peppone e Don Camillo)e Roncole Verdi di Busseto». «Ilcentenario della nascita di GiovanninoGuareschi, avvenuto nel2008 - prosegue la Barbarini -ha avvicinato molto i comuni diBrescello e Roccabianca e continuiamoa essere propositivi perfuture collaborazioni, consapevolidell’importanza dell’integrazionetra i due paesi».In Mondo Piccolo i luoghi prendonovita nelle storie del presentee del passato, grazie a testimonianzemai banali: «Gli incontrinella Bassa - racconta ancora Simonazzi- mi sono apparsi in piùdi una circostanza così surrealida non sembrare veri. Credo chein questa miscela di reale e surrealestia il segreto della Bassa,una vera e propria magia»Le foto di Paolo Simonazzi sonostate esposte nella duplice mostraomonima presso il MuseoIl Mondo Piccolo a Fontanelle diRoccabianca e presso il Museo“Brescello e Guareschi” a Brescello.Ora si trovano a PalazzoCasotti a Reggio Emilia, ma ilprogetto Mondo Piccolo è ancheon line, all’indirizzo www.mondopiccolo.infoVENERDì 20GENNaioalle ore 21all’Arena delSole di Roccabiancaverràproiettato ildocumentarioMondoPiccolo: durantela seratainterverrannoAndrea Setti(giornalista evicesindacodel Comunedi Brescello)ed EgidioBandini(giornalista ePresidente delClub dei 23)IL MESE MAGAZINE gennaio 2012 [33]


ProvinciaTerre VerdianeA FIDENZA A PALAZZO PORCELLINIUna casacomune per laProtezione CivileInaugurato il Centro sovracomunaledi Protezione Civile dell’UnioneTerre Verdiane. Quarantelli:«Servizio imprescindibile e utile»Interamente cablato e attrezzatocon reti telefoniche, dati, wi-fi.Autosufficiente in caso di temporaneoblackout energetico grazieal gruppo di continuità che, per20 minuti, consente agli operatoridella protezione civile di metterein funzione il generatore. All’avanguardiagrazie ai macchinari dellasala radio dell’Associazione ARI diFidenza tra cui un geomonitor perla messaggistica, un rilevatore sperimentaledi precursori sismici eduna stazione meteo consultabilein tempo reale. è stato inauguratosabato 3 dicembre in Piazza Garibaldiil Centro Sovracomunale diProtezione Civile dell’Unione TerreVerdiane. La struttura strategica edoperativa a servizio del territorio èubicata al civico 25/F di PalazzoPorcellini. Il Centro ospita l’Ufficiodi Coordinamento per la gestionecomune delle attività di ProtezioneCivile dell’Unione dei Comuni delleTerre Verdiane e la sede dell’AssociazioneARI - Sezione di Fidenza.Si tratta di «una nuova strutturaposta a poca distanza dagli altriservizi comunali, da un comodoparcheggio e dalla sede dell’UnioneTerre Verdiane in via Gramscinonché dalle aree di prima assistenzain caso di eventi calamitosi,attrezzata in modo moderno edadeguata alle esigenze di un territoriocomplesso ed articolato cheva dalle colline di SalsomaggioreTerme e Fidenza ai territori rivieraschidel Po» come ha spiegatoil responsabile d’area per Utv, ildottor Cristiano Ceccato, affiancatoe coadiuvato dal collega ingegnerGiordano Uni.Un servizio strategico, utile e necessarioper i cittadini . «La funzionedella protezione civile è statariconosciuta strategica da parte ditutti i Comuni delle Terre Verdianeche hanno creduto in questo progetto,oggi tradotto in un obiettivocentrato, utile e necessario per icittadini» ha evidenziato il presidenteUtv Giorgio Quarantelli. «Erosindaco a Zibello quando c’è statala terribile piena del Po, nel duemila:ho vissuto in prima personauna alluvione di quella portata eposso dire con certezza che è indispensabilela forte professionalitàdi strutture capaci di un serio etempestivo intervento e la volontàdi operatori qualificati, la dedizionedei volontari per gestire criticità diampia portata, soprattutto laddovesi può scatenare il panico. Oggiterre verdiane sissa rinuncia ai servizi gestiti in convenzioneDa gennaio sono 9 i Comuni UTVQuarantelli:«Una scelta darispettare, anchese del tuttoanacronistica»Sissa esce ufficialmente dall’UnioneTerre Verdiane. Dal 1 gennaio2012 gennaio l’amministrazionesissese rinuncia, di fatto, a servizigestiti in convenzione con gli altriComuni quali Polizia Municipale,Catasto, La Classe del Futuro conl’informatizzazione dei plessi scolasticie l’innovazione didattica per glistudenti, la Protezione Civile con ilnuovo centro di coordinamento, loSportello Unico per le Imprese. «Nonrientra più neppure negli innumerevoliprogetti realizzati fino ad ora inrete – ad esempio le ProgettazioniSociali Europee con l’Ausl, che hannoportato ad oggi oltre 160.000euro di finanziamenti - strategici peruno sviluppo integrato ed omogeneodel territorio. Ecco perché c’èoggi preoccupazione per il futuro diSissa»: lo ha detto il presidente UtvGiorgio Quarantelli.«Nessun problema di tipo politico –aveva detto ad un quotidiano localea giugno 2010 la Cavanna annunciandola volontà di recedere daUtv - anzi, abbiamo massima stimaper il lavoro del presidente GiorgioQuarantelli; semplicemente i costisono aumentati e non possiamo piùpermetterci di restare».«In questo modo, senza Utv, i cittadinidi Sissa andranno a perdereopportunità e servizi presenti efuturi che gli altri continuerannoad avere» afferma ancora Quarantelli.«Sissa ha fatto una scelta cherispetto, anche se a mio avviso èanacronistica. Abbiamo lavoratomolto affinché potessimo garantireun livello di omogeneità territorialetale da fare in modo che nonci fossero più, metaforicamenteparlando, cittadini di serie A conil beneficio di tanti servizi a disposizionee cittadini di serie B, conmeno opportunità. Ora un pezzettodi terra del Po torna a chiudersi nelproprio fazzoletto, ricominciando aragionare su una porzione geograficapiù limitata e campanilistica».[34] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINE


l’inaugurazione di questa strutturacondivisa rappresenta una nuovaevidente presa di coscienza e acquisizionedi consapevolezza delleTerre Verdiane le quali, seppur diun territorio eterogeneo e dallemolte specificità, vogliono restareunite e portare avanti un progettodi crescita comune». «Abbiamo assistitoin questi anni al rischio inquinamentodel Po, alle esondazionidei canali tra Fontanellato e Roccabiancaa causa di forti nubifragie dall’ordinario allo straordinario,abbiamo potuto contare sui pianioperativi di protezione civile delleTerre Verdiane. Rivolgo al riguardoun ringraziamento al responsabiled’area per Utv, il dottor CristianoCeccato, affiancato e coadiuvatodal collega ingegner Giordano Uni»ha concluso il presidente.Coordinamento, gestione delleemergenze, prevenzione dellecriticità: «Questa nuova sede è unbel risultato perché è comoda, funzionale,operativa, ma soprattuttoè a servizio del territorio e di chisi impegna per il territorio – hadetto il sindaco di Fidenza MarioCantini, vicepresidente in Utv - è unluogo dove si fa coordinamento, siorganizza e si gestisce nel concretouna possibile emergenza. è unpunto di riferimento ed è lo spazioin cui si progettano anche percorsidi prevenzione. Ringrazio chi ci hacreduto, in primo luogo il presidentedell’Unione Terre Verdiane Quarantellie l’ex assessore alla protezionecivile Carancini, oggi sindacodi Salsomaggiore».«La protezione civile c’è sempre afianco dei cittadini anche se nonsempre si vede - ha sottolineatol’assessore del Comune di FidenzaFulvia Bacchi Modena – come amministrazionefidentina siamo moltosoddisfatti per l’ufficializzazionedi questa struttura strategica per ilterritorio e siamo particolarmenteattenti a questo settore riconoscendoil dovuto merito ai volontari cheprestano servizio, premiati proprionei giorni scorsi».«I fatti recenti in Toscana e in Liguriaci ricordano come strutturecome questa siano strategicheper il territorio: sono un supportoimportante a garanzia della tutelamaggiore dei cittadini – ha spiegatol’assessore provinciale AndreaFellini – questi spazi all’interno diPalazzo Porcellini sono quel luogodi pianificazione dove ragionaresu una nuova consapevolezzache parta dalla difesa del suolo,dell’ambiente».Il funzionario del Servizio della ProtezioneCivile della Regione EmiliaRomagna ha portato i saluti dell’ingegnerEgidi, direttore dell’AgenziaRegionale di Protezione Civilee ricordando «il valore della rete edel fare rete tra i vari centri e presididi protezione civile, all’interno diun sistema fondato su una catenadi comando e di controllo del territorio».Il presidente dell’ARI sezione diFidenza Cristiano Cornini ha illustratopoi le tecnologie messe adisposizione in sala radio: «è attivatoun geomonitor per garantireil rimbalzo della messaggistica diemergenza e bypassare il fax, allertandofunzionari e amministratoricon un sms in caso di avvisi diemergenza. Possiamo contare suuna apparecchiatura sperimentaleche studia, grazie all’integrazionecon le tecnologie regionali, i precursorisismici, rilevabili in anticiposu frequenze particolari: Fidenzaè dotata dunque di una “cella” diacquisizione dati in Italia utile araccogliere segnali per statistichee ricerche sperimentali. Abbiamopostazioni radio fisse e mobili conwebcam».intervista al sindaco DI TRECASALiBernardi: «Cresce la PubblicaAmministrazione digitalizzata»«Il 2011 ha rappresentato un nuovo corso per l’Unione TerreVerdiane, dopo il lavoro intenso degli anni precedenti: il cambiamentodi parecchi sindaci ha portato ad una spiccata attivitàamministrativa. Ci siamo smarcati dalle distinzioni di colore e dicasacca, facendo sistema per il bene del territorio»: ne è certoNicola Bernardi, sindaco di Trecasali, assessore in Unione TerreVerdiane al Catasto ed ai provvedimenti inerenti il SIT-SIA (SistemiInformativi, Informatici eTelematici). «Oggi riscontro unatteggiamento costruttivo, voltoa raggiungere i nostri obiettivi:facilitare l’approccio dei cittadinialla pubblica amministrazione emigliorare le condizioni di lavoroper imprese e professionisti,sburocratizzando le pratiche».Quale futuro per Utv? «Prevedomolti passi avanti: cresceràuna mentalità di visione comune,dove gli uffici dedicati adurbanistica, opere pubbliche,pratiche commerciali, modulisticadovranno e svilupparsi in rete, senza essere l’uno avulsodall’altro. Per crescere, la progettazione dovrà essere integrata:basilare sarà il dialogo tra gli amministratori. La logica di “ciascunoil proprio orticello” è anacronistica».Quali i principali risultati del 2011? «L’attività della PoliziaMunicipale, la gestione della Pubblica Illuminazione, la GestioneCalore, il Sistema Informativo Territoriale, ad esempio. Scegliendoun aspetto comune a tutti, abbiamo costruito una banca datiinformatica, ora in corso di aggiornamento, dove registriamo lasocialità di un nucleo famigliare (ad esempio, la metratura di unappartamento) e sappiamo dove sono gli anziani o i bambini.Questo monitoraggio a “mappa parlante” serve ai Comuni perla programmazione, oltre che per avere un’idea dettagliata dellapopolazione; è un supporto molto utile per creare risposte aibisogni. Il SIT è stato strategico anche nella preparazione dei datiper il censimento Istat: abbiamo sostenuto costi molto più bassirispetto a ciò che avrebbe speso ogni singolo Comune».Il 2012 come si aprirà per Utv? «A fine anno scadono molticontratti per dotazioni hardware e software: vedo bene un’unicagara – per i Comuni che vorranno aderire – che garantiscarisultati competitivi. Per le municipalità di grandi dimensioni,come Fidenza e Salso, avere attorno Comuni più piccoli riunitinell’Unione, dalle forti peculiarità, serve a fare rete a livello diappeal territoriale, sia per attrarre investimenti che a livello direte turistica-culturale. Per gli enti come Trecasali o Roccabianca,invece, l’Unione Terre Verdiane è importante perché prende incarico determinate funzioni che altrimenti non potremmo garantireai cittadini. Stare insieme, per come stanno cambiando l’Italiae il mondo, è la carta vincente».In questi anni all’Unione non sono state risparmiate critiche.«Distinguo tra le critiche intelligenti e quelle fatte “per partitopreso”, che a mio giudizio non portano a nulla: molti hannorilevato l’aspetto dell’aumento dei costi, in alcuni settori, senzaconteggiare che sono stati messi in piedi nuovi e più completiservizi, che senza Unione non avremmo attivato».Una parola sui Bandi, che di questi tempi consentono diintercettare risorse. «Non è da una possibilità di finanziamentoche si costruisce un progetto: questo dev’essere lungimirante,deve nascere da un’esigenza del territorio; solo allora si va acercare il finanziamento. Prima di tutto dobbiamo avere chiaroin testa ciò che vogliamo costruire; poi deve seguire un’agire daUnione. Non è possibile restare dentro soltanto alle convenzioni“comode” per la propria municipalità: bisogna ragionare su unamacro-area dove tutti i cittadini delle Terre Verdiane abbianole stesse opportunità. Il futuro per gli enti locali è nelle Unioni:vinceranno quei territori che riusciranno ad esprimere maggioreomogeneità ed integrazione».IL MESE MAGAZINE gennaio 2012 [35]


Primo PianoLA VIA DELLA GUARIGIONEEDUCARSI ALL’EVOLUZIONEBioenergetica e lavaggio energetico.Metodi semplici ed efficaci per dolorigenerici acuti e lievi.Metodo FEEL per la risoluzioneveloce di FOBIE,ATTACCHI DI PANICO.Terapia con le immagini.Respiro e visualizzazioni per lo sviluppodel potenziale interiore, autostima evalorizzazione di se.Tecniche immaginativee di risoluzione dei disagi.Naturopatia per l’evoluzione.AbbIAMO DENTRODI NOI LE RISORSEPER AFFRONTAREOgNI COSA.IL SEgRETO è:AFFRONTAREE RISOLVEREIL PRObLEMA ChECI AFFLIggE.NON RIMANDARE!INNOVATIVO SISTEMA DI DEPURAZIONE PSICO-FISICAPER INFORMAZIONIDh. Simona MartiniTERAPISTA EVOLUTIVAIdv. Forever Living productsCell. 328.9034050[36] smarti.forever@gmail.comgennaio 2012 IL MESE MAGAZINEin breveA dicembre icittadini hannoricevuto per postacinque fogli,contenenti complessivamente105 etichetteadesive. Suognuna di questeè riprodottoil codice a barreidentificativodell’utenteDa gennaioogni utenzadovrà semplicementeapplicaresu ognisacchetto grigiocontenente ilrifiuto indifferenziato,prima diesporlo nel giornodi ritiro, unadelle etichetteadesiveAd ogni ritiro,il codice presentesu ognunodei sacchettiverrà “registrato”dal lettoredel codice abarre utilizzatodagli operatoridella San DonninoMultiservizi:così l’azienda –e solo l’azienda– saprà quantevolte ogniutenza esponeil proprio sacchettoSan Donninoeffettuerà in unanno, inoltre, da6 a 10 pesatureper ogni utenza,procedendo acampione: cosìavrà una stimadella quantità dirifiuti conferitida ogni utenza.Info:Ufficio ServiziAmbientali,tel. 0524881170,serviziambientali@sandonnino.itRifiuti, Fidenzaverso la tariffapuntualeFIDENZADal 1° gennaio 2012 è diventatooperativo a Fidenza il progettopilotasulla tracciabilità dei rifiuti,un sistema che consentirà rendere“trasparente” il percorso di ognisacchetto di indifferenziato– dallasua produzione allosmaltimento – e distimare la quantitàdi rifiuti prodotta daogni utenza.«Gli obiettivi di questoprogetto – spiegaFulvia BacchiModena, assessore all’Ambientedel Comune di Fidenza – sonodue. Il primo riguarda la riconoscibilità:avremo uno strumento in piùper continuare a garantire ai fidentiniche i rifiuti che raggiungono gliimpianti di smaltimento sono soloe soltanto quelli prodotti dai fidentinistessi. Il secondo ha a che farecon l’equità: la tracciabilità e la riconoscibilitàdell’indifferenziato sonopassi necessari lungo la strada dellatariffazione puntuale. Oggi i cittadinidi Fidenza pagano una tassaFulvia BacchiModena:«Una novitàche non gravasulle taschedei cittadini»rifiuti commisurata alle dimensionidella loro abitazione; se questo sistemasi dimostrerà efficace potremointrodurre il concetto, in futuro,di: “quanti rifiuti effettivamenteproduci, tanto paghi”».Come funziona il nuovo sistema?A dicembre i cittadinihanno ricevutoper posta cinque fogli,contenenti complessivamente105etichette adesive. Suognuna di queste èriprodotto il codicea barre identificativodell’utente. Dal 1°gennaio ogni utenza deve semplicementeapplicare su ogni sacchettogrigio contenente il rifiutoindifferenziato, prima di esporlo,una delle etichette adesive. Ad ogniritiro, il codice presente su ognunodei sacchetti verrà “registrato” dallettore del codice a barre utilizzatodagli operatori della San DonninoMultiservizi: così l’azienda – e solol’azienda – saprà quante volte ogniutenza espone il proprio sacchetto.San Donnino effettuerà in un anno,inoltre, da 6 a 10 pesature per ogniun investimento di 65ml euro di EMILIAMBIENTESalso: interventi alla rete idricaProseguono gli interventi sostenuti da EmiliAmbiente per renderepiù efficiente la rete idrica di Salsomaggiore e Tabiano, che la SpAgestisce dal 1° gennaio 2011. In questi giorni si sono conclusi, inparticolare, due importanti lavori di manutenzione straordinaria sulsistema fognario. Il primo, per un importo di circa 30mila euro, hariguardato il rifacimento parziale e il collettamento della fognaturain via Crispi: questo tratto della rete era interessato da esondazioniche in passato hanno causato, in caso di pioggia, l’allagamento dellecantine di alcune abitazioni della strada. Il secondo intervento havoluto migliorare l’efficienza del collettore fognario in Tabiano, neltratto che fiancheggia il campo sportivo comunale. «Questo progetto,imponente per ragioni logistiche e tecniche – spiega Emiliano Occhi,Presidente di EmiliAmbiente - ha richiesto la collaborazione di diverseimprese, tra cui Edilscavi, Salso Spurghi e Reggiani Spurghi, impegnatecon molti mezzi d’opera». EmiliAmbiente ha provveduto anchealla riqualificazione di una parte dell’area golenale e del tratto di verdevicino agli impianti sportivi, per un investimento di circa 35mila euro.


è operativo il progetto per latracciabilità dell’indifferenziato:diventerà un case-studyutenza, procedendo a campione:così avrà una stima della quantitàdi rifiuti conferiti da ogni utenza.L’iniziativa sulla tracciabilità nongraverà sulle tasche dei fidentini: «Ilprogetto di San Donnino, infatti, èstato premiato con un finanziamentodi 112.500 euro della RegioneEmilia Romagna. A questi l’aziendaha aggiunto 37.500 euro, provenientida un avanzo di bilancio. Totale:150mila euro a disposizioneper l’avviamento del progetto. «Siamoi primi del parmense - spiega ilpresidente di San Donnino, GianarturoLeoni - a intraprendere un percorsocosì ambizioso: per questonella fase di avvio del progetto -prevista per il triennio 2012-2014l’attività di San Donnino - sarà seguitada un ente di certificazione,Bureau Veritas, che garantirà chel’intero sistema di procedure siasvolto in modo corretto. Questacertificazione renderà il sistemadi Fidenza un case study, cioè unmodello applicabile anche a realtàpiù grandi».Per informazioni: Ufficio ServiziAmbientali - Tel. 0524 881170-serviziambientali@sandonnino.it -www.sandonnino.itIn breveIL KITPER LARACCOLTANel kit perraccolta differenziata2012inviato tramiteposta, oltrealle etichetteadesive, i fidentinihannoricevuto alcuniutili strumentiinformativi, acura di EdictaEdizioni: il“Manualedel Riciclo”,un depliantcon le novitàe i dettaglidel servizio;l’”Ecocalendario2012”, unvero e propriocalendario sucui sono indicati,giornoper giorno,le tipologiedi rifiuto daesporre peril ritiro; ilpieghevole “Ilriciclo dallaA alla Z”, daconsultare perconoscere ladestinazionefinale di tuttii rifiuti, dallaA di “accendini”alla Z di“zerbino”.Tutto ilmateriale èdisponibile,in versioneaggiornatae adattata alweb, anche suwww.sandonnino.it.Poliambulatorio Medicoe Punto Prelieviper ogni tipo di AnalisiVia Mazzini, 3 – ParmaTel.: 0521.282635www.centrospallanzani.itResp. San. dr.ssa Lorenza Cagnolati, Spec. Dermatologia e VenereolAut. San. 167659-27/12/04 Comune di ParmaESTETICAAcido Ialuronico e BotulinoDepilazione a Luce pulsataRingiovanimento cutaneoRiduzione pannicoli adiposiIniezioni sclerosanti - MesoterapiaRivitalizzazione cellulareRadiofrequenza Thermotone PlusPSICOLOGIAPsicoterapia - Consueling - SessuologiaDr.ssa S. Azzali, Dr. L. Bertinelli, Dr. G.Bruschi,Dr.ssa E.Campanini, Dr.ssa E.PongoliniDr.ssa C.Ferrari, Dr.ssa A.Fochi, Dr. A.Pezzatini,Dr.ssa S. Ruotolo, Dr.ssa B. TrifiròPRELIEVIper ogni tipo di analisiChimico-ClinicaPunto Prelievi: 7.30-10.00 da Lunedì a Sabato(non serve prenotazione, né richiesta Medica)Ritiro esiti: Dalle 16.30 del giorno del prelievoInvio esiti per posta elettronica (a richiesta)POLIAMBULATORIOAllergologiaDr.ssa P.BarcellaAnestesiologia e Terapia del Dolore Dr.M.VeronesiCardiologiaDr. G.BianconciniChirurgia PlasticaDr. G.VentrigliaDermatologiaDr.ssa L.CagnolatiDr. G.ManfrediDr.ssa V.VescoviDiabetologiaDr.ssa D.UgolottiDietistaDr.ssa C.J.Della BonaEcografia - Eco-color dopplerDr. C.MoschiniEndocrinologiaDr.ssa D.UgolottiDr. G.BianconciniFisiatriaDr. M.OlivieriGinecologia e OstetriciaDr.ssa B.GualerziProf. F.CoppolaOstetrica C.TognocchiMedicina del Lavoro (626)Dr.ssa MC.BocchiDr.ssa C.CanaliDr.ssa M.De SantisDr.ssa C.DimaggioDr. F.PerazzoliDr.ssa S.VanniMedicina InternaDr. A.CavatortaDr. G.BianconciniNeurologiaDr.ssa F.OlivieriNutrizionistaDr.ssa C.Cavazzini (Biologa)OculisticaDr.ssa P.SottotettiOncologiaDr.ssa R.LotticiOrtopediaProf. P.CharretOtorinolaringoiatriaDr.ssa D.BaldoDr.ssa MC.NiccoliPsichiatriaDr. B.FontanesiPsicol. Medica – Sessuologia Prof. C.Nonnis MarzanoDisessuefazione al FumoDott. M.MoroniUrologiaDr. B.MonicaOrari di aperturaDa Lunedì a Venerdì 7.30-12.00/14.30-19.00Sabato 7.30-12.30IL MESE Tel.: MAGAZINE 0521.287178 gennaio / 282635 2012 [37]o mail a info@centrospallanzani.it


EconomiaSTUDIODENTISTICODr. Arnaldo ManghiInnovazionee sistema: leparole chiaveL’Associazione Castelli del Ducato punta sulweb 2.0 e sull’integrazione dell’offertafontanellatoGrazie alla ormai ventennale esperienzaed alla continua formazionesiamo in grado di offrireai nostri pazientile più moderne e aggiornate tecnichenelle diverse branche odontoiatriche,in particolare nell’ambito della:odontoiatria conservatrice,endodonzia, igiene professionale,parodontologia, implantologia,chirurgia e protesi.Via Repubblica, 96Tel. 0521.23016143100 PARMALa ricchezzadell’offerta turisticadel territorio parmenseè testimoniataanche dalla significativapresenzadi castelli, rocche epalazzi disseminatiin tutta la provincia,dall’Appenninoalla Bassa. Questeemergenze, insiemea quelle della provincia di Piacenza,hanno costituito l’AssociazioneCastelli del Ducato di Parma ePiacenza che raccoglie e rappresentaventidue realtà.Durante l’assemblea tenutasi nelmese di dicembre, sono statefissate le linee guida per l’anno2012. Le parole chiave della strategiaper l’anno appena iniziatosono due: innovazione tecnologicae sistema territoriale.Per quanto riguarda il primo aspetto,si è convenuto che qualsiasitipo di realtà che intenda potenziarela propria attrattività turistica,non può prescindere dai nuovistrumenti di comunicazione interattivi,raccolti sotto la definizionedi “web 2.0”. L’Associazione èdotata di un portale molto ricco diinformazioni sui castelli e sulle iniziative.Ora si prevede di rinnovarloper renderlo più dinamico e apertoal dialogo con i visitatori. Questointervento non sarà però l’unico;rientra infatti in un progetto moltoampio attraverso il quale l’Associazionesi prefigge di dar vita aduna piattaforma web integrata,che comprende, oltre al restylingdel portale, la realizzazione di unTour Code con sito mobile edApp, il posizionamento più fortee strategico sui motori di ricerca,eventiA FontanellatoPRINCIPESSE ACORTE: VISITAGUIDATA ALCASTELLO CONANASTASIAdomenica 8Tra fiaba e storia.Per bambini efamiglieMERCATINODELL’ANTIQUA-RIATOdomenica 15Ogni terzadomenica delmeseROCCA ENATURAdomenica 22Mercatino delbiologico e artigianatoartisticoMERCATOCONTADINOdomeniche8-15-22-29Aziende agricoleespongono evendono i loroprodottiuna maggior consistenza dell’utilizzodei Social Network, in primisFacebook, Twitter e Tripadvisor.Ma la comunicazione, anche esoprattutto quella che viene veicolatae condivisa su internet,non sarà l’unico impegno chel’Associazione si assume per il2012. Essendo un ente sovraterritorialeche raccorda socisparsi su due province, l’attenzionealla sinergia è imprescindibile.«Continuiamo a ritenerefondamentale l’elemento territoriale»dichiara Domenico Altieri, vicepresidente dell’Associazione «checi permette di fare sistema, proponendoi Castelli del Ducato quale“marca d’area” forte, dinamica, dicharme, ricchissima di iniziative.Il collegamento tra on line ed offline, tra eventi, luoghi, personee strutture che fanno rete sonoil carattere distintivo di questoterritorio. I vantaggi dell’associazionismoin campo turistico, garantisconobenefici espressi sia intermini economici sia in termini dibrand. Il futuro chiederà ad enti,istituzioni, strutture commerciali,di essere sempre più social,sensibili a temi di sostenibilità ebellezza, sostenitori di campagneculturali, amici di monumenti».[Federica Bordone][38] ottobre 2011 IL MESE MAGAZINE


IL MESE MAGAZINE ottobre 2011 [39]


ProvinciaIl “pallone” di Sorboloè al fischio d’inizioIl 15 gennaio un torneo di calcioa 5 giovanile inaugura la nuovatensostruttura dedicata a calcetto,basket, tennis e volleySORBOLOIl 15 gennaio il sindaco di Sorbolo,Angela Zanichelli, insiemeall’assessore ai lavori pubblici SandroFontanesi e all’assessore allosport Nicola Cesari, inaugurerà lanuova tensostruttura comunale(ormai nota come “il pallone”)che sorge a fianco della palestraArisi, nel Centro Sportivo di viaGruppini. La struttura portante ècomposta da sette archi trasversalidi legno lamellare di abete contiranti in acciaio per le controventature,il tutto fissato a terra conidonei ancoraggi in acciaio zincato.Per dare maggiore ariosità eilluminazione all’ambiente interno,si è deciso di interrompere la coperturaad un’altezza di circa m2,20, prevedendo l’installazione diserramenti continui scorrevoli suidue lati lunghi. La pavimentazionein gomma con sottostrato elasticogarantisce ottimali prestazioni econfort. L’intero impianto - costatocomplessivamente 305mila euro- è dotato di una centrale termicaesterna per il riscaldamento e il ricircolodell’aria calda; la superficiecomplessiva dell’area di gioco è di780 metri quadrati. «Questa struttura- afferma il sindaco AngelaZanichelli - ci consente di offrirenuovi spazi per le attività sportivedel paese: si tratta infatti di un impiantoadatto alla pratica di diversediscipline tra cui basket, calcetto,tennis e volley, che arricchirà ulteriormentel’offerta del CentroSportivo. Lo sport è stato oggetto,in questi anni, di nuovi investimenti,che l’amministrazione ha decisodi realizzare consapevole dellasuo valenza sociale e del suo forteruolo di aggregazione. Siamo certiche le società sportive del territorioapprezzeranno questo nuovoinvestimento che, insieme a quelliprevisti in altri settori, è destinatoa cambiare, migliorandolo, il voltodel nostro paese e la sua capacitàdi stare al passo con le esigenzedella comunità». Le fa eco l’assessoreallo sport Nicola Cesari, cheaggiunge «Considerando la situazioneprecedente dello spazio incui è stata ricavata la struttura,la sua funzionalità è massima epermette alle società che già svolgonol’attività nella palestra “Arisi”di contare su un nuovo ed ampiospazio attiguo». Saranno alcunipiccoli sportivi sorbolesi ad inaugurare“il pallone”: domenica 15gennaio - in occasione della tradizionalefesta “Al gir d’la cova dalgozèn” - la società giovanile NewSorbolo e Mezzani organizzerànella nuova struttura un torneo dicalcetto giovanile.DANIELE DODI info: 347.1035008 danydodi@libero.itUna voce, un’emozioneLa passione per la musica di DanieleDodi, un giovane cantante diBaganzola, si manifesta già in teneraetà, quando dodicenne iniziaa studiare musica maneggiandotastiere e chitarre. Qualche annodopo capisce che cantare è ciòche davvero vorrebbe fare nellavita e decide così di formare ungruppo con un amico, i “Danny’sLive”, proponendo cover e qualchecanzone inedita in giro per locali.Nonostante le serate nei pub, Danielenon ha smesso di studiareper continuare a migliorarsi conlezioni di canto leggero grazieall’insegnante Paola Carra, che hacurato il perfezionamento di diversetecniche canore e metodi diinterpretazioni. Personalità ecletticae versatile come lo sono i suoigusti musicali che spaziano dalglam rock alle sonorità alternative,dal pop melodico (italiano e straniero)fino ai mitici anni ’70,’80 e’90. «Ho tanti progetti per il 2012– ci racconta Daniele – è già partital’idea, con altre tre ragazze, di fareun gruppo chiamato “Roumours”in cui interpreteremo delle cover.Uscirà poi il primo cd con il miogruppo Quinta Area, con il quale cistiamo già esibendo in giro. Nuovicontatti anche con una band di Felinocon cui avvieremo un gruppoche ripercorrerà le tappe del rockdagli anni 50 fino ai giorni nostri.Mi interesso anche di musical etra i progetti si inserisce anche lacompagnia “I Menestrelli” con cuiporterò in tour commedie, fiabee melodrammi». La fitta agenda diDaniele non toglie però spazio alsuo vero lavoro, ovvero il pianobarper locali, feste, concerti, matrimoni(anche con karaoke), il tuttosupportato da una strumentazioneprofessionale con macbook, cassercf8qsc e mixer soundcraft mfxi8.La tecnologia della strumentazioneperò non basta: Daniele si allenaoltre tre ore al giorno per migliorarele potenzialità della sua voce.«Il sacrificio - spiega - è tanto maviene tutto ripagato dalle soddisfazioniricevute». Il suo desiderio piùgrande è regalare un’emozione achi lo ascolta e questo spera di poterlofare per tutta la vita. [J.F.][40] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINE


Il mondo attraverso un...DoblòLa sala consiliare era gremitadi pubblico sabato scorso,per l’inaugurazione delDoblò, l’auto attrezzata che leditte sorbolesi hanno donatoal Comune e che sarà destinataal trasporto dei disabilie degli anziani non autosufficienti,attraverso l’ormaiconsolidato ed apprezzatoservizio di Taxi Sociale, chel’amministrazione comunalestessa gestisce da anni insiemeall’Auser. Oltre al sindaco,Angela Zanichelli, ed alvice sindaco e assessore allasanità Giuseppe Contento,erano presenti infatti il ParrocoDon Giuseppe Montali,la presidente di Auser Michela Veroni, ma soprattutto i rappresentanti dellenumerose ditte locali che, col loro contributo, hanno permesso l’acquisto delveicolo che, tramite la ditta Europa Servizi, progetto MG-Mobilità Gratuita, saràimpiegato quotidianamente. I termini del contratto prevedono infatti il comodatoin uso gratuito del mezzo per 4 anni al Comune, comprensivo delle speseassicurative e della polizza casko, ma anche della manutenzione ordinaria estraordinaria dyel veicolo, oltre a 4.000,00 euro di buoni carburante. Terminatii primi quattro anni, sarà possibile infatti concordarne la proroga per ulteriori4 . «Con questo gesto le tante aziende, piccole e grandi, che hanno aderito,hanno mostrato di saper essere attente e solidali verso la nostra comunitàe, in particolare, verso le persone che hanno più bisogno. Vogliamo dunqueringraziarle sentitamente per la loro vicinanza al paese, specie in un momentodifficile come l’attuale. Siamo una comunità autentica, e siamo orgogliosi dipoter confermare, anche con questo gesto, il nostro profondo senso di unitàe solidarietà». «Si tratta - ha aggiunto il vice-sindaco Giuseppe Contento - digesti che sono sempre preziosi, ma che lo sono ancor più oggi, alla luce delledifficoltà del momento e dei sacrifici che verranno chiesti ai cittadini anche sulversante sanitario, a causa dei nuovi tagli annunciati dal governo. In ogni caso,ha concluso, il nostro impegno sarà sempre massimo e, oggi ancor più di ieri,sappiamo di poter contare anche sul vostro aiuto, come sull’apporto preziosodi Auser, da tempo al nostro fianco in questo importante servizio».365 giorni di dialetto e tradizioneAnche per il 2012 le famiglie di Sorbolo avranno il loro calendario: come accadeormai da quattro anni, infatti, l’amministrazione comunale, grazie all’aiutodi alcuni sponsor, ha realizzato l’edizione per il prossimo anno, con foto eimmagini del paese e della sua gente e con un’attenzione particolare rivolta aldialetto. Il lunario 2012 è stato infatti presentato in occasione della Festa diS.Lucia, in una sala Clivio gremita di gente che ha assistito, attenta e divertita,agli interventi che si sono succeduti. Ha aperto l’incontro il sindaco, AngelaZanichelli, che ha ricordato il significato dell’iniziativa, volta a rafforzare, attraversoil dialetto e la riscoperta delle tradizioni locali, l’identità ed il senso diappartenenza alla comunità che, in questo modo, diviene anche consapevoledi come molti gesti e usanze quotidiane abbiano profonde ragioni storiche.Concetti poi ripresi e sviluppati, con un linguaggio semplice ed accattivante,dal relatore del pomeriggio il prof. Remo Melloni, docente di storia del teatroed esperto di quella cultura popolare a cui dedica, da lungo tempo, studi edapprofondimenti, alla ricerca di materiali scritti, ma anche di testimonianzeorali. In particolare Melloni ha spiegato le ragioni antiche di molte usanze edaffermazioni ormai entrate nel linguaggio quotidiano: tra queste la vicenda diSanta Lucia, una santa che ha le sue origini in Sicilia, ma il cui culto si è straordinariamentediffuso da noi (è lei, infatti, che la notte del 12 dicembre portai doni ai bambini), come anche nel nord Europa. Copie omaggio del lunariosono disponibili presso la portineria del centro servizi di via del Donatore.IL MESE MAGAZINE gennaio 2012 [41]


ProvinciaA Monticellila salute è ... “di casa”è già operativa la “Casa dellaSalute”: un investimento di800mila euro di Comune eFondazione CariparmaLa “Casa della Salute” di MonticelliTerme è finalmente unarealtà e rappresenta il felice apprododi un lungo iter, iniziatocirca una decina di anni fa, comericordato dal Sindaco di MontechiarugoloLuigi Buriola, (alloraAssessore alla Sanità nella Giuntaguidata da Fabrizio Bolzoni). Risaleinfatti a quel periodo l’ipotesidi dotare il territorio di una retedi “Case della Salute”, un modelloassistenziale previsto dalleRegione Emilia-Romagna e dallaprogrammazione della ConferenzaTerritoriale Sociale e Sanitariadi Parma insieme ai Comitati diDistretto. Le “Case della Salute”intendono essere punti di riferimentoper la salute dei cittadini,dove i servizi di assistenza primariasi integrano nel territoriocon quelli specialistici, della sanitàpubblica, con i servizi sociali ele associazioni di volontariato.Dopo la benedizione di rito daparte del parroco di MonticelliDon Riccardo Ugolotti e il tradizionaletaglio del nastro, unavolta varcata la soglia della “Casadella Salute”, il Sindaco Luigi Buriolasi è detto pienamente soddisfattodell’importante risultatoraggiunto. La Casa della Saluterappresenta infatti un importantetassello di una complessa rete diservizi alla persona sul territoriocomunale che si va completandoe che già comprende il servizio diassistenza domiciliare, il CentroDiurno di Basilicanova, l’adiacenteResidenza Al Parco, la medicinadi Gruppo a Basilicagoiano, egli Ambulatori dei Medici e servizioprenotazioni CUP a Basilicanova.Il Sindaco ha aggiunto conrammarico che oggi non sarebbepiù possibile raggiungere untale risultato in quanto la libertàd’azione dei comuni è fortementepenalizzata: gli enti locali sonodi fatto sottoposti ad un regimedi amministrazione controllata ela loro azione è “ingessata” dalvincoli imposti dal Patto di Stabilità.La Casa della Salute rappresentaun esempio di buon utilizzo di denaropubblico. Lo stesso Assessoreprovinciale Francesco Castria,intervenuto alla cerimonia,si è detto sorpreso della esiguitàdella cifra spesa per la costruzionedella “Casa”: “solo” un milionee 300mila euro, 800mila a caricodel bilancio comunale e 500milafrutto di un generoso contributodella Fondazione Cariparma.«Merito soprattutto della progettazioneinterna» ha sottolineato ilSindaco Buriola. Il progetto dellaCasa è infatti frutto della collabo-a gennaio tre giorni di pensiero, storia e scienze nelle sale della roccaA Sala, alla scoperta della SiriaNuova edizione ai nastri dipartenza per “La Rocca Illuminata”,il ciclo di incontri organizzatidall’Associazione Amicizia ItaliaSiria, dal dottor Giorgio Affanni,dal Comune e dalla Pro Locodi Sala Baganza: dal 12 al 14gennaio la Rocca di Sala Baganzaospiterà per il secondo annoconsecutivo un approfondimentosu un paese arabo, ad ingressorigorosamente libero e gratuito.Dopo l’Egitto, tema del 2010,quest’anno si andrà alla scopertadel pensiero, della storia e dellescienze dell’antica Siria attraversotre giorni di incontri, proiezioni didocumentari e filmati, discussioni.Giovedì 12 è in programma l’incontrocon le scuole del dott. Angelodi Michele su “Uomini e Deinel Vicino Oriente”, mentre alle18 verrà proiettato il documentario“A Damascene Bouquet” diNabil Maleh, a cui seguirà l’interventodella prof.ssa Stefania Mazzonisu “150 di scavi in Siria”.Venerdì 13 (ore 18) sarà la voltadel documentario “A Portait fromQamishli” di Nabil Maleh, arricchitodalla conferenza della prof.ssaStefania Mazzoni su “Archeologiapubblica: nuove frontiere di cooperazionetra Siria e Italia”.Sabato 14 alle 17 il dottor FabrizioVenturi presenterà l’attivitàdella Missione Archeologica Italianaa Tell Afis; subito dopo verràproiettato il documentario giratoda Giorgio Affanni.Tra le iniziative anche la mostrafotografica “Alle radici della cristianità”,nella quale verrannoesposte cinquanta immagini ingrande formato, con didascaliein arabo e italiano, che rappresentanoi più significativi luoghicristiani in Siria: luoghi che hannoda sempre una valenza straordinariamentesacra nel paese nelquale cristiani e musulmani vivonoda secoli gli uni accanto aglialtri, mantenendo un costante ericco dialogo di vita. L’inaugurazionedella mostra, prevista peril pomeriggio di sabato 14, saràanticipata nell’oratorio della Roccadal concerto di musiche sirianecon il violino di Dania Alkabir accompagnatoal piano. L’incontrocon il paese del vicino oriente siconcluderà infine a.... tavola, conuna cena buffet a base di prodottisiriani.[42] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINE


Il Patto dei Sindaci in Pedemontana“Il Patto dei Sindaci nella Pedemontanaparmense: un’opportunità per i Comuni, perle aziende e per l’ambiente”. Così si intitolavail convegno organizzato lo scorso 16dicembre alla Rocca di Sala Baganza: un’occasioneper presentare gli impegni assuntidai Comuni della Pedemontana a seguitodell’adesione alla Campagna Europea, conil Supporto del Consorzio CEV- Energia, dicui i cinque Comuni sono Soci; ma ancheper presentare alle Aziende operanti nel territoriole opportunità di collaborazione con ilConsorzio, in modo da sfruttare insieme le possibilità di ridurre i costi ed i consumidell’energia e concorrere alla concessione dei finanziamenti europei dedicati aiterritori che si doteranno di specifici Piani di Azione per l’Energia Sostenibile.Il Patto dei Sindaci è il principale movimento europeo che vede coinvolte le autoritàlocali e regionali impegnate ad aumentare l’efficienza energetica e l’utilizzo di fontienergetiche rinnovabili nei loro territori. Attraverso il proprio impegno i firmataridel Patto intendono raggiungere e superare entro il 2020 l’obiettivo europeo diriduzione del 20% delle emissioni di CO2. Per le sue singolari caratteristiche,il Patto dei Sindaci è considerato dalle istituzioni europee come un eccezionaletipologia di governance multilivello, che tramite l’Ente Locale ha lo scopo dicoinvolgere la Società Civile ad ogni livello, promuovendo un modello di svilupposostenibile del territorio.razione tra l’Ing. Arch. Tiziana Benassi,Dirigente dell’Area Tecnicadel Comune e della sua collaboratriceArch. Milena Groppi. «Sitratta di un edificio realizzato secondoi canini della bioarchitetturae della bioedilizia, nell’ottica diminimizzare i consumi di risorsee i carichi ambientali» ha ricordatoil Vice Sindaco e Assessore ailavori Pubblici Angelo Scalvenzi.All’inaugurazione erano presentiCarlo Gabbi, Presidente dellaFondazione Cariparma, StefanoBovis, Sindaco di Langhirano mapresente in veste di Presidentedella Conferenza Territoriale Socialee Sanitaria, Massimo Fabi,Direttore Generale dell’AUSL diParma e Stefano Lucertini, Direttoredel Distretto Sud-Est. Sonoinoltre interventuti l’Assessore aiServizi Sociali e sanitari del Comunedi Montechiarugolo, RenzoGambetti, e il Vice sindaco Scalvenzi.IL MESE MAGAZINE gennaio 2012 [43]


ProvinciaFelino: due passiavanti per l’ambienteCon il 2012 partono due importantiprogetti in tema di rifiuti:tariffa puntuale e informatizzazionedei centri di raccoltaA pochi giorni dalla pubblicazionedella graduatoria del Report Rifiuti2011, elaborato dalla RegioneEmilia Romagna e Arpa, che vedeFelino all’ottavo posto nel 2010 trai Comuni virtuosi nella raccolta differenziataa livello regionale, per il2012 sono in serbo altre verdi novitàper i cittadini felinesi. Nell’ambitodelle politiche ambientali delComune, infatti, sono in cantieredue importanti progetti. Da unaparte, in fase di approvazione, c’èl’introduzione della tariffa puntualedei rifiuti e dall’altra, ormai in fasedi avvio, l’informatizzazione deicentri di raccolta.Il Comune di Felino in collaborazionecon Iren ha presentato in Regioneuna proposta per l’applicazionesul territorio comunale della tariffazionepuntuale dei rifiuti residuiin combinazione con la raccoltadomiciliare. Tale metodo permetteràdi personalizzare la Tariffa diIgiene ambientale (TIA) calcolandol’importo dovuto sulla base deglieffettivi quantitativi di rifiuti residuiprodotti mediante il conteggio dellevuotature dei bidoni del residuo.Partendo dal principio che ognunodi noi produce rifiuti, il sistemaprevede di far pagare a ciascunautenza un numero minimo di svuotamentidi rifiuto residuo all’annodeterminato in base ai componentidella famiglia e alla volumetria delcontenitore grigio in dotazione. Dalpunto di vista pratico nulla cambianell’impostazione del servizio macon questo nuovo sistema i cittadinisono ulteriormente stimolati aridurre la produzione di rifiuto indifferenziatoe aumentare le frazionidi differenziato, accedendo cosìalla scontistica prevista per coloroche non supereranno il numerodi vuotature assegnate. «L’introduzionee l’applicazione della Tiapuntuale per il rifiuto residuo rappresentanoun altro passo moltoimportante per il nostro Comune,reso possibile soprattutto grazieagli ottimi risultati che abbiamo ottenutonella differenziata per mezzodella raccolta porta a porta. La Tiapuntuale consente una maggioreequità contributiva perché rispondeal principio che chi più inquinapiù paga: permetterà di “premiare”gli utenti virtuosi riconoscendo lorouno sconto e di responsabilizzare icittadini a migliorare ulteriormentela differenziazione dei propri rifiutiperché meno residuo produrrannomeno dovranno pagare in bolletta»spiega l’assessore all’Ambiente ElisaLeoni. Ovviamente, al fine di ap-pari opportunità corsi sull’empowerment e l’autosufficienzaA Collecchio la formazione è in rosaCollecchio prosegue il suo impegnoin tema di Pari Opportunità,grazie al percorso avviato dall’assessoratoguidato dal vice sindacoMaristella Galli, che sostieneda anni azioni positive a favoredell’affermazione dei diritti delledonne.In proposito viene promosso uncammino formativo di alta qualitàrivolto sia alle donne che stannoaffrontando un percorso lavorativosia a quelle hanno già raggiuntoposizioni manageriali all’interno diqualsiasi contesto organizzativo.I fondi, rintracciati attraverso i bandipresentati dal Ministero dellePari Opportunità, permetterannodi presentare un progetto specificoche, qualora approvato, finanzieràcorsi dedicati alle donne chesi avvarranno della collaborazionedi SDA Bocconi, a sua volta disponibilead organizzare il programmasui temi scelti.I percorsi formativi che sarannosviluppati sono incentrati sullaleadership al femminile, sull’empowermente l’autoefficacia, peroffrire alle donne la possibilità dimigliorare la propria autostima e disaper affrontare meglio il mondodel lavoro superando paure e pregiudizie riuscendo così a inserirsiin egual misura degli uomini neivari settori. Per manifestare il propriointeresse a partecipare ai percorsiproposti occorre compilare lascheda in allegato entro martedì10 gennaio, indicando un nominativoassociato a un recapito mail otelefonico, tramite il quale esserericontattati per la comunicazionecirca l’eventuale attivazione delcorso di interesse. Per maggioriinformazioni contattare l’UfficioCultura e Pari Opportunità, telefono0521 302502, interno 30.[44] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINE


IL REPORTRIFIUTI 2011Il ReportRifiuti 2011,elaboratodalla RegioneEmilia Romagnae Arpa,vede Felinoall’ottavo postonel 2010tra i Comunivirtuosinella raccoltadifferenziataa livello regionale(nellafoto l’assessoreregionaleall’Ambiente,SabrinaFreda)STUDIO COCCONIBusiness & Law Consulenceplicare questo nuovo metodo saràda predisporre l’apposita infrastrutturatecnologica per l’identificazioneunivoca dell’utenza e il conteggiodelle vuotature. «Il Comune diFelino partirà come capofila in unprogetto di sperimentazione checoinvolge cinque comuni dellaprovincia di Parma all’interno delbacino di gestione di Iren e cheha come obiettivo primario quellodi dare applicazione all’art. 238del D. lgs 152/2006. La normativainfatti da tempo prevede l’introduzionedel sistema di tariffazionepuntuale ma ad oggi essa risultaancora largamente inattuata» precisail primo cittadino Barbara Lori.La seconda novità sul fronte dellepolitiche ambientali del Comuneriguarda l’informatizzazione delcentro di raccolta differenziata.Le azioni previste nel prossimofuturo in questo senso sono principalmentedue: l’implementazionedi un sistema di rilevamentoe contabilizzazione puntuale deiconferimenti da parte delle utenzedomestiche e non domestiche delComune di Felino presso il Centrodi raccolta e l’introduzione di meccanismidi scontistica finalizzatiall’effettivo raggiungimento di altilivelli qualitativi per quanto riguardala differenziazione dei rifiuti. Icittadini saranno forniti di una propriatessera elettronica nominativae gratuita, detta badge, in gradodi consentire l’accesso al centro,identificare l’utenza e tenere memoriadella pesatura e del numerodei conferimenti.«Tra i benefici attesi con l’informatizzazionedel centro di raccolta èda citare innanzitutto la possibilitàdi limitare l’ accesso alle sole utenzedel territorio comunale ed evitareconferimenti illeciti o utilizziimpropri del servizio. In più, con latessera elettronica potranno essereconferite solo frazioni compatibiliper quantità e qualità con quantostabilito dal Regolamento di IgieneUrbana. Di conseguenza, oltre adassicurare un maggior controllodella gestione e degli accessi e garantireil corretto avvio e recuperodei rifiuti potenzialmente pericolosi,si intende incentivare l’utilizzodel centro di raccolta, la possibilitàdi avere sconti sulla TIA e scoraggiarel’abbandono dei rifiuti sullevie e aree pubbliche» conclude laLeoni.la tariffapuntualeIl Comune diFelino partiràcome capofilain un progettodi sperimentazionechecoinvolge cinquecomunidella provinciadi Parmaall’internodel bacino digestione diIren e che hacome obiettivoprimarioquello di dareapplicazioneall’art. 238del D. lgs152/2006Il diritto a sostegnodell’Azienda- recupero crediti- consulenza societaria- contrattualistica- tutela fallimentareB.go Bosazza n. 1543125 ParmaTel. 0521/287006Fax. 0521/ 228655businesslawconsulence@gmail.comIL MESE MAGAZINE gennaio 2012 [45]


In Sport breveSi chiude un 2011fatto di alte e bassiper i gialloblu:1dal pericoloretrocessione allasalvezza targataColomba, daGiovinco ai recentifischi del Tardini2Il 2012 dirà molto:in che direzionesi svilupperà ilprogetto - Ghirardie quale sarà laguida tecnica deicrociati3Ma prima,incombe il mercatoinvernale: serve undifensore affidabilealternativo aLucarelli e Paletta,ma anche unattaccante chepossa garantire 10gol da qui a maggio2011, tra bilanci e mercatoDI MATTEO SARTINIIl 2011 è morto, evviva il 2011,si potrebbe dire parafrasando lavecchia filastrocca sul re; ma se il2011 è davvero morto, sorgonodubbi maggiori sull’opportunitàdi celebrarlo degnamente, vistal’altalenante giostra di chiari e discuri che hanno caratterizzatol’annata gialloblu. Intendiamoci:non tutto è da buttare, la salvezzaè stata raggiunta a giugno, etanto basterebbe per ringraziaresorte e merito, e l’attuale classificaci vede in zona tranquilla, aben 7 punti dal terz’ultimo posto.Ma, c’è un ma: rimane in boccaun sapore dolce/amaro, comese qualcosa mancasse, o rendessenon del tutto soddisfatti.Ricapitoliamo, per capire meglio:il Parma iniziò il 2011 sotto laguida Marino, sbancò l’Olimpicodi Torino rifilando un sonoro 4 a1 alla Juventus, per poi inanellareuna terribile serie negativa checondusse i crociati ad un passodalla Serie B.Dopo la sconfitta casalinga con ilderelitto Bari, si decise di cambiareguida tecnica, arrivò Colomba,che senza inventarsi nulla schieròuna squadra compatta, logica,di cui seppe fare rinascere unospirito ed una grinta perduti datempo. Venne toccato l’apice conla vittoria sull’Inter, venne battutaanche la Juve, di nuovo, e il campionatovenne chiuso con unaclassifica rassicurante, soprattuttoin vista della nuova stagione.[46] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINE


Calcioscommesse, dopo lo scandalo estivo si aprela seconda fase delle indagini: coinvolta la Serie AAncora una volta, il calcio trema; ancorauna volta, il mondo ampio eper buona parte misterioso dellescommesse sembra inquinare la regolarestoria del campionato di calcio, conbuona pace dei tifosi, degli appassionati,della buona parte degli addetti ai lavori.Si, perchè, ancora una volta (e tre), èun’altra parte, degli addetti ai lavori, adessere coinvolta, a torto o a ragione sivedrà nelle prossime puntate. Nella nottetra il 18 e il 19 dicembre, gli uominidelle squadre mobili di Cremona, Bresciae Bologna e del Servizio centrale operativodella Polizia hanno eseguito 17 ordinanzedi custodia cautelare in carcereemesse dal gip di Cremona. Tra gli arrestati ci sono anche almeno 5 giocatori in attività. L’operazione in questionecostituisce la seconda tranche dell’inchiesta della procura di Cremona “Last bet”, che nel giugno scorso avevaportato in carcere 16 persone tra cui l’ex giocatore della Nazionale, Beppe Signori e altri calciatori come Paoloni,Sommese e Micolucci, le persone più profondamente coinvolte, sempre secondo le indagini, nel giro di scommesseclandestine avviato per truccare le partite di Serie A, Serie B e leghe minori. I 17 indagati di quest’ultima indagine,secondo l’accusa appartenti ad un’organizzazione criminale che truccava gli incontri, devono rispondere a variotitolo di associazione a delinquere finalizzata alla truffa e frode sportiva. La struttura dell’organizzazione, secondogli investigatori, è complessa e ramificata, e conduce verso luoghi esotici: il vertice si colloca ed opera a Singapore,mentre le basi operative sarebbero situate nell’Europa dell’Est.Secondo la procura di Cremona, come capo dell’organizzazione va individuato un certo Eng Tan Seet, detto ‘Dan’,che attraverso una rete di collaboratori lavorava per alterare incontri nei campionati italiani, ma anche in altri paesi.Tra gli arrestati, spicca il nome di Cristiano Doni: l’ormai ex capitano dell’Atalanta, oggi ai domiciliari, con altri dueindagati, Antonio Benfenati (gestore di uno stabilimento balneare a Cervia) e Nicola Santoni, ex preparatore atleticodel “Ravenna calcio”, sarebbe coinvolto nella combine di due partite dell’Atalanta del campionato di calcio di serie Bdella scorsa stagione. Oltre a Doni, sono finiti in carcere perchè coinvolti nella combine delle partite gli ex giocatoriLuigi Sartor e Alessandro Zamperini (serie B, Lega Pro). In manette anche altri due calciatori ancora in attività: CarloGervasoni del Piacenza (attualmente sospeso) e Filippo Carobbio dello Spezia. Gervasoni e Zamperini stanno inquesti giorni parlando davanti agli inquirenti, raccontando il funzionamento dell’organizzazione e fornendo elementiutili alle indagini, elementi che hanno acceso i riflettori su alcune partite di Serie A della scorsa stagione: in particolare,Lecce - Lazio, Lazio - Genoa, Palermo - Bari.cristianDONIIl protagonistadiquesto nuovoscandalo,attualmenteè agli arrestidomiciliari inTrentinoCARLOGERVASONIL’ex difensoredel Piacenzaha iniziatoa parlaredavanti al gipSalvini, cheindaga sulloscandalonicolasantoniAl telefono,tira in balloBuffon, Cannavaroe Gattuso:“solochiacchiere”,ha precisato.Stagione che sembra riproporre,seppure senza i toni tragicidell’anno scorso, alcuni problemi:gioco a corrente alterna, preoccupantiblack out mentali, eccessivadipendenza da Giovinco, che si ètrasformato da trascinatore ad imprescindibile.Gli ultimi, incredibili,pareggi casalinghi, hanno acuitoquesti problemi, infastidendo ancheil pubblico del Tardini, che hafischiato sia il rischio tracollo conil Lecce che il recupero subitocon il Catania. Ed ecco il retrogustoamaro che rovina il dolce diqualche mese fa.Occhi puntati sul 2012, dunque,con in primo piano il mercatoinvernale, come sempre riparatoredelle falle autunnali, più omeno gravi, capaci di aprirsi nelmotore di qualunque squadra. IlParma è alla ricerca, in primis, diun difensore che sappia rappresentareuna valida alternativa allacoppia titolare Lucarelli/Paletta: siparla di Gastaldello, provenienzaSampdoria, ma nelle ultime oreè tornata alla ribalta una vecchiaconoscenza crociata: Matteo Ferrari,ex Besikstas Istanbul, ora alMonza per tenersi allenato.L’altra grossa necessità è rappresentatadall’attacco: serve unapunta capace di garantire almenouna decina di gol da qui a maggio,e i nomi che girano sonoprincipalmente due: Luca Toni,riserva fissa alla Juventus, e StefanoOkaka, ex grande promessadella Roma, finito ai margini delprogetto di Luis Enrique.IL MESE MAGAZINE gennaio 2012 [47]


Sportil personaggio: passione da medagliaCariParma SiGrade Volley, da neopromossain Serie A il bilancio può dirsi positivoAd una giornata dal termine del girone di andata, la squadra di coach Radogna èa centro classifica, lontana dalle turbolenze della zona retrocessioneNon può essere certamenteuna sconfitta acancellare ciò che di buonoè stato fatto sino a qui.Questo il pensiero che sirespira nella società e trai tifosi del CariParma Si-Grade Volley, la squadrarivelazione e schiacciasassidello scorso campionato dipallavolo di A2 femminile,quindi neopromossa inA1 e attualmente in ottavaposizione dopo 10 partite,con 5 vittorie e 5 sconfitte,lontana quindi dalle zonepericolose della classifica eancora agganciata al grupponedi metà graduatoria, dove ci sono anche realtà prestigiosecome Bergamo, Novara, Modena e Piacenza.Il cammino del Cariparma è stato fino a qui piuttosto regolare,in quanto a pronostici rispettati: da buona neopromossa,si era dovuta confrontare con un calendario molto duro adinizio campionato, che le ha procurato due sconfitte controdue delle pretendenti al titolo, Urbino e Busto Arsizio. Controle squadre alla sua portata, però, Parma ha tirato fuori gliartigli: la prima vittoria è arrivata alla terza giornata control’attuale fanalino di coda Pavia, battuto per 3 a 1. Successosubito bissato, a sorpresa, con Pesaro, un’altra delle favoritescudetto che ha però perso molto terreno, e molti punti, inqueste prime battute di campionato.Altre sconfitte, piuttosto sonore, sono arrivate da Busto Arsizio eBergamo, due corazzate della categoria, intervallate dai successisu Piacenza, su Modena e su Chieri, grande avversaria anche aitempi della A2 e piegata solo dopo un combattutissimo tie - break.Fino ad arrivare a Santo Stefano, un turno tradizionalmentefavorevole alle bianco - blu, ma che quest’anno ha visto una nettasconfitta, per 3 a 0, a Novara. 25-19, 25-22, 25-23 i parziali afavore delle padrone di casa, apparse decisamente più in palladelle atlete di Radogna.Parma non è riuscita ad esprimersi al meglio delle proprie possibilità,mentre l’Asystel dall’altra parte non ha perdonato niente, conle sue bocche da fuoco ad alternarsi come terminali d’attacco.Novara ha messo in seria difficoltà il Cariparma SiGrade in ricezione,con Barun e Horvatha martellare con servizi insalto potenti per tutta la partita.L’attacco Asystel poi hafunzionato alla grande, conla coppia di banda Horvath-Viganò continue spine nelfianco (rispettivamente 18e 14 punti), entrambe oltreil 50% di positività in attacco.Ad oggi, la migliore realizzatriceè l’opposto KennyMoreno Pino, con 166 puntirealizzati, seguita da MaretGrothues con 118 e da LuciaBacchi con 103.I NUMERI166I punti diKennnyMorenoPinocolombiana,opposto diruolo, vincitricedi uncampionatouniversitarioamericanonel 2001e di uncampionatosud-coreanonel 2011.118i puntidi MaretGrothuesdall’iniziodella stagionea oggi, laschiacciatriceolandeseè la secondarealizzatricedella squadrabiancoe blula storia e le emozioni di 365 giorni di eventi racchiuse in un volume con relativo dvdParma Città Europea dello Sport 2011. Un anno indimenticabileUn anno di grande sport, un percorso lungo365 giorni in cui sono segnalate, attraversonumerose fotografie, le iniziative sportive chehanno contraddistinto un anno prestigioso perla città, iniziato a gennaio 2011 con la consegnadella bandiera da parte di Aces (Associazionecittà europee dello sport) a Bruxelles.A chiusura dell’anno di Parma Città Europeadello Sport 2011 è stato realizzato un volumededicato, attraverso il quale sono raccontati i330 eventi in calendario realizzati e i protagonisti:dai campioni agli amatori, dai ragazzidelle scuole di sport agli ultra 55enni dei giochid’argento.Parma Città Europea dello Sport è stato “unanno indimenticabile”, come recita il sottotitolodel libro: ha coinvolto un totale di 20milapersone, a questi vanno aggiunti 300 partecipantiad un corso di dirigenti sportivi e 14milaragazzi coinvolti nei progetti scolastici, dalGiocampus per i bambini delle elementari, a“Conosci lo sport” per quelli delle medie.Altre 1.300 persone hanno preso parte alleattività motorie promosse dal Comune perla terza età e gli accessi gratuiti in piscinaper gli ultra 65enni. Sono state oltre 40 leassociazioni di volontariato coinvolte e 20le manifestazioni di rilevanza internazionalecome il Giro d’Italia ed il campionato assolutodi dama. Gli eventi nazionali e interregionalisono stati 93, 163 le manifestazionisportive, 60 gli eventi di formazione e culturasportiva. Un progetto “europeo” la cuirilevanza è stata consacrata dall’alto patronatodel Presidente della Repubblica.Il volume, edito da Edicta, con allegato ilrelativo Dvd, rappresenta non solo un’analisifinale della manifestazione, piuttosto unricco racconto per immagini della partecipazionee dell’attenzione di una città, dellesue associazioni sportive, degli enti di promozioneal movimento sportivo.[48] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINE


Quando lamacchina èda demolireBenassi Srl offre un servizio a 360°, dalritiro a domicilio al disbrigo delle praticheRecupero, riciclo,riutilizzo:ecco le tre parolealla base del lavorodi Benassi Srl,un’azienda specializzatain demolizionidi autoa Parma. Oggi èormai fondamentale riciclare ilpiù possibile e la Benassi Srlcerca di non sprecare nessunmateriale contenendo anche icosti di smaltimento.All’azienda di demolizioni arrivanotutte quelle auto che sonoormai al termine della loro vita,ovvero in ELV (End Life Vehicles),e che diventano un rifiutomolto pericoloso da smaltire.Innanzitutto si cerca di metterein sicurezza il veicolo rimuovendole batterie, i liquidi, i carburantie gli eventuali serbatoidi gas che vengono immediatamenteneutralizzati con azotoin modo da rendere sicuro ilveicolo.Si prosegue con lo smontaggiodei ricambi che si possonoinserire nel circuito di vendita,abbattendo i costi ingenti dismaltimento e delle fasi di lavorazione.Il restante che nonsi riesce a recuperare in alcunBENASSISRLè in via EmiliaOvest 339/Aa Fraore (PR)Tel. 0521671286Fax 0521670920info@benassiparma.comN° verde800 913349(gratuito datelefono fisso)www.autodemolizioniparma.commodo viene eliminato.L’obiettivoper il futuro saràquello di investiresempre di piùnella sicurezza enell’ecologia cercandodi recuperarela quasi totalitàdelle componenti dell’autoper ridurre drasticamente ciòche dovrà essere smaltito.Oltre alla parte pratica di demolizionedell’auto, l’aziendaannovera anche altri servizicome la valutazione in loco delveicolo, il suo ritiro a domicilio,il disbrigo delle formalitàburocratiche inerenti la radiazionedello stesso dal PubblicoRegistro Automobilistico e lacommercializzazione dei pezzidi ricambi.La ditta Benassi Srl ha rilevatonel 2006 la storica autodemolizioneBenassi mantenendola tradizione di un’attività cheopera a Parma da almeno cinquant’anni,unita all’esperienzadi tre soci e nove dipendenti.Potete trovare la Benassi srl invia Emilia Ovest 339/A a Fraore(PR) oppure telefonando al0521.671286 info@benassiparma.com[Jessica Fuschillo]RistRuttuRazioniiMPiantistiCaAppartamentiCucine e bagniTettiRustici e casaliRealizzazione su progettodi arredamenti speciali in muraturaTinteggiature e decorazionidi alto designOpere idrico sanitarieRiscaldamenti a pavimentoImpianti a pannelli solari e a pannellifotovoltaiciOpere elettricheSistemi d’antifurtoe di videosorveglianzaInstallazioni antenne e citofoniImpianti di condizionamentoGarantiamo un servizio diPronto interventosu muratura, imPiantiidraulici ed elettrici: un Puntodi riferimento Per risolveretemPestivamente danni imPrevisti.VIOLI COSTRUZIONIdi Violi Geom. AlessandroVia Brigate Matteotti, 2/B • 43100 PARMATel. e Fax +39 0521 642273Cell. 328 7075966 • info@violicostruzioni.itIL MESE MAGAZINE marzo 2011 [49]www.violicostruzioni.it


Speciale GiovaniLo sport? Se è fuoriportaSci, snowboard,sci alpino, maanche trekking,ciaspolate,nordic walkinged escursioninotturne: leidee per nonarrendersial divanosalvando ancheil portafoglio1°: STAZIONEJESSICA FUSCHILLOSiete quel tipo di ragazzo/ache non vuole poltrire tutto invernosul divano nonostante ilfreddo? Amate lo svago sullaneve ma non volete spenderecentinaia di euro o perdere tempoin autostrada?Se rientrate in questa categoriavi consigliamo di continuare aleggere, per scoprire tanti modiper divertirvi sull’Appenninoparmense.Partiamo da Schia, sul MonteCaio, in località Pian delle Guide:a un’ora dal centro di Parma c’èil ParKaio Snowpark, una stupendaarea dove poter fare snowboardanche in notturna (grazie aifari che illuminano tutte le rampe)con la musica (grazie all’impiantostereo) e con un punto diristoro a pochi metri, magari perscaldarsi con un “bombardino”o una buona cioccolata calda traun salto e l’altro. Nella stagione2011/2012 il park è stato ampliatonotevolmente, con strutturein terra e mobili, ed è anchestato dotato di innevamentoartificiale. Il mercoledì il parcorimane aperto anche di sera,dalle 21 alle 24! Se poi voletegustarvi le imprese dei migliorisnowboarder vi consigliamo diassistere alla gara F.I.S.I. COPPAITALIA di Snowboard Slopestylein programma il 22 gennaio2012, un evento di rilievo nazionale(per parteciparvi comeconcorrente è necessario esseretesserati F.I.S.I).Anche Pratospilla è molto fornitadi piste, skilift e snowpark ed èpossibile effettuare percorsi conciaspole o fare sci di alpinismosu salite faticose e divertentidiscese. Volete più adrenalina?Allora la zona Trial fa proprio alcaso vostro! È un’area con percorsirealizzati con massi, pietree legnami che vi permetterà diimparare tutte le tecniche deltrial assistiti da rider esperti chevi consiglieranno durante tutto ilpercorso.DITE LA VOSTRA...Quando fuori fa freddo...di che sport sei?Giuseppe, 21 anniCarola, 22 anniKevin, 22 anniValentina, 22 anni«In inverno faccioun po’ di tutto,dallo sci, alloslittino e qualchevolta pattinosul ghiaccio, anchese non sonomolto esperto.Preferisco andaresulle piste delle Alpi perchèlì si trovano più strutture ancheper chi non vuole sciare ma soloscendere con uno slittino. Vadoin montagna con la mia famigliaper Natale e trovo che sia unmodo per stare uniti».«Pratico snowboardda moltotempo ormai,sempre in pista,non ho mai provatoad andarenello snowpark.Preferisco andarenel Piemontese,a Prato Nevoso e Limone Piemontese,perchè è più vicino a doveabito visto che sono di Torino mastudio qui a Parma. Mi piace andarein montagna sia con gli amiciche con i genitori, sciare è sempredivertente!».«Mi piace moltosciare e daquest’anno volevocominciarecon lo snowboard.Preferiscofare soggiorni di3-4 giorni a Folgariao a Passodel Tonale più volte durante lastagione invernale piuttosto cheuna settimana intera nello stessoposto. Frequento la montagnacon gli amici e con mio fratello,con cui condivido la passioneper lo scii».«Ho imparato asciare da bambina,quandocon la mia famiglia,ho cominciatoad andaread Asiago, sulTrentino. Oltreallo scii mi piaceanche lo slittino e il pattinaggiosu ghiaccio che praticonella pista di fronte al Conadcon gli amici dell’Università,l’ideale per svagarsi alla fine diuna faticosa giornata di studioe di lezione».[50] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINE


è low costSCOPRI LE OFFERTE DEDICATE AGLI ISCRITTI!E il CUS? Ecco le propostesulle piste e in cittàGli sportivi che non hanno pauradel freddo devono tenere inconsiderazione anche le offertedel CUS di Parma, che organizzasvariate attività legate agli sportinvernali: dai corsi di formazioneed escursione in collaborazionecon il CAI, alle giornate in cuipoter praticare sci e snowboard.Segnaliamo le due uscite previsteper il 4/7 marzo e il 7/10 marzo a Cavalese, dove conmeno di trecento euro i tesserati CUS potranno godersi 4 giornidi divertimento sulla neve. Per partecipare a tutte queste attivitàè obbligatorio essere tesserati CUS, ma forse non tutti sanno chel’iscrizione è aperta anche a chi non è studente universitario.Se invece volete restare in città senza arrendervi al divano, bastache raggiungiate la pista di pattinaggio su ghiaccio che, comeogni anno, il Comune di Parma mette a disposizione in PiazzalePicelli. Quest’anno c’è anche l’imbarazzo della scelta, visto cheuna seconda pista ha aperto i battenti all’Euro Torri, per la gioiadi tutti gli appassionati di questo spettacolare sport.caioraiderswww.caioriders.comdan@caioriders.com)Daniel Bocchitel. 3496926071PRATOSPILLAwww.pratospilla.pr.itCAI PARMAwww.caiparma.itCUS PARMAwww.cusparma.itMACIGNO VIVOwww.macignovivo.itinfo@macignovivo.itVIAGGI TURISTICI EUROPEI E ITALIANITRANSFERT AEROPORTUALISERVIZI SCOLASTICI E/O VISITE D’ISTRUZIONESERVIZI DI NAVETTA - SERVIZI PER DISCOTECHEEVENTI CULTURALI, SPORTIVI, LUDICHEVia Cav. Sante Bertoluzzi, 1 - 43058 SORBOLO (PR)tel. 0521 698998 - cell. 347 5926583Fax 0521 346485 - matteomoraviaggi@gmail.comMa la montagna è stupendaanche quando la neve proprionon vuole scendere: si possonoammirare i magnifici panoramiattraverso una piacevole passeggiatanei sentieri attrezzati onei boschi.Se amate camminare, le guidenaturaliste di Macigno Vivo organizzanoescursioni di trekking,nordic walking, orienteering edescursioni notturne e fotografichesulle montagne di Schia,Ramiseto, Ligonchio, Succiso eTraversetolo.Tutto questo in attesa di respirarel’aria della primavera, quandol’Appennino offre il meglio dellesue potenzialità: tra le altre, anchel’opportunità di praticare lapesca nelle acque dei tanti laghipresenti, dove è facile trovare latrota fario e il salmerino alpino,specialità da gustare anche neitanti ristoranti che punteggianole nostre montagne.Cosimo, 21 anni«Ho cominciatoabbastanzar e g o l a r m e n t ea pattinare sulghiaccio daquando mi sonotrasferito a Parmaper studiareall’Università.Trovo che la struttura di PiazzalePicelli sia molto comoda espaziosa. Per lo scii io e i mieiamici scegliamo Cortina perchèè il posto ideale dove passareil Capodanno unendo lo sport aldivertimento nei locali».Viola, 22 anni«Non posso diredi essere bravissimanello sci,però ci provoogni tanto congli amici. Scegliamodi andarea Febbio,sull’AppenninoReggiano perchè è più vicino allenostre abitazioni ed è raggiungibileanche in giornata, così nonsiamo obbligati a pernottare. Hoprovato anche il pattinaggio sughiaccio ma non è decisamenteil mio sport».L’UNICAA RILEGARE LA TUATESI IN 24 ORE!L’UNICAA REGALARTI LATESSERA STUDENTI!L’L’UNICACHETI PREMIA!P.le Bertozzi, 29/a - Via Imbriani - Parmatel. 0521/1681568 IL MESE MAGAZINE fax 0521/1681569 gennaio 2012 cell. 349/5069353[51]copisteriaferrari@hotmail.com - www.copisteriaferrari.it


SpettacoliLe stagioni delDue opereverdianeper la LiricaUndici titoliper laConcertisticaAIDA di verdi èil primo eventoin programmaper la stagioneoperisticache proseguecon stiffeliodopo annidi assenzada parma[52] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINE


Teatro RegioDI jessica fuschilloIl Teatro Regio di Parma lastagione più sofferta degli ultimi.Rispetto alle edizioni precedenti,la Liruica e la Concertistica, in particolarela prima, hanno subito unasignificativa sforbiciata: due opereentrambe a firma di GiuseppeVerdi e undici concerti. Uno deitagli più evidenti è la mancataprogrammazione della stagionedi Danza.STAGIONE LIRICADebutta nel giorno dell’anniversariodella morte di Giuseppe Verdi,il 27 gennaio, sul massimo palcocittadino uno dei suoi capolavoripiù appassionanti e pieni di sentimento:l’Aida. L’opera è in quattroatti e si basa sul libretto di AntonioGhislanzoni. La messa in scena èinvece affidata al duo che allestìl’Aida durante il Festival Verdi del2005: la regia è afirma di JosephFranconi Lee da uno spettacoloprecedentemente ideato da AlbertoFassini. Mentre le scenografiee i costumi sono curati da MauroCarosi. La vera novità si trova nelcast, che comprende tra i tanti:Susanna Branchini (Aida), MarianaPentcheva (Amneris) e GiovanniBattista Parodi (Ramfis). Lecoinvolgenti arie di Verdi sarannoeseguite dall’Orchestra del TeatroRegio, diretta dal Maestro AntoninoFogliani e dal Coro, guidato dalMaestro Martino Faggiani. L’operaè stata realizzata in coproduzionecon i Teatri di Reggio Emilia e conTeatro Comunale Luciano Pavarottidi Modena. Il secondo titoloin calendario manca da Parmada una trentina d’anni: si trattadi Stiffelio, che venne allestitaper la prima volta nella nostracittà nel 1968 in conseguenzaal ritrovamento di preziosi autografiritrovati. Il melodrammain tre atti, basato su libretto diFrancesco Maria Piave, andrà inscena a partire dal 15 aprile perla regia di Guy Montavon, scenee costumi di Francesco Calcagnini.La direzione dell’Orchestra èaffidata alla bacchetta del giovaneAndrea Battistoni, nominatonel 2010 Primo Direttore Ospitedel Teatro Regio. L’evento èin coproduzione con l’Opéra diMontecarlo e tra i protagonistisi annoverano nomi prestigiosi,quali Roberto Frontali, RobertoAronica, Gabriele Mangione e YuGuaqun.STAGIONE CONCERTISTICALa stagione concertistica 2012 èall’insegna delle note Beethoven,di fatto sei su undici appuntamentisono dedicati al compositore diBonn. Il sipario si alzerà tre volte agennaio, sempre con l’Orchestradel Teatro Regio, diretta abilmenteda Andrea Battistoni. Venerdì 13gennaio, giorno in cui si celebra ilpatrono di Parma, alle ore 20.30l’Orchestra e il Coro eseguirannola sinfonia n.6 in fa maggioreop.68 Pastorale e la sinfonia n.5in do minore op.67. Il secondoappuntamento beethoveniano èprevisto per domenica 22 gennaioquando si potrà ascoltarel’interpretazione della sinfonia n.1in do maggiore op.21 e la sinfonian.3 in mi bemolle maggioreop.55 Eroica. L’ultimo concertodel mese di gennaio cade martedì31 quando la bacchetta diBattistoni guiderà l’esecuzionedella sinfonia n.2 in re maggioreop.36 e della sinfonia n. 8 in famaggiore op. 39.La stagione concertistica annoveraanche grandi nomi del mondodella musica classica: ad esibirsiil 17 febbraio è la pianista russaLilya Zilberstein, che vinse nel1987 il Premio Busoni ed eseguiràbrani di Brahms e Musorgskij.Seguirà l’11 marzo il concertoche prevede la perfomance delviolinista lituano Julian Rachlin (infoto sotto) che, insieme a ItamarGolan al pianoforte, interpreteràbrani di Brahms e Penderecki. Inseguito, il 29 marzo, è il turnodel violoncellista lèttone MishaMaisky che allieterà il pubblicocon melodie di Bach. Il 16 aprileinvece si aprirà il XIV ConcorsoChitarristico Internazionale “NiccolòPaganini” con la presenza diun duo, Jordi Savall e Rolf Lislevand,che emozionerà il pubblicodel Teatro Regio suonando conla viola da gamba e chitarra unrepertorio che spazia da AlfonsoFerrabosco fino a Bach. Il 19aprile, è atteso il grande pianistaEmanuel Ax che interpreterà branidi Haydn, Schumanne AaronCopland. L’ultimo evento, fuoriabbonamento, è fissato per il 17maggio, quando Krystian Zimerman,al piano, leggerà pagine diClaude Debussy, per festeggiareil centocinquantesimo dalla nascitadel compositore.i programmiLIRICA___________________venerdì 27 gennaio, ore 20 turnoA/ domenica 29 gennaio, ore 15.30fuori abbonemento/ mercoledì 1febbraio, ore 20 turno B/ domenica5 febbraio, ore 15.30 turno D/mercoledì 8 febbraio, ore 20 turno C/sabato 11 febbraio, ore 17 turno EAIDAMusica GIUSEPPE VERDIdomenica 15 aprile, ore 20 turno A/mercoledì 18 aprile, ore 20 turnoB/ sabato 21 aprile, ore 17 turno E/domenica 22 aprile, ore 15.30 turnoD/ martedì 24 aprile, ore 20 turno CstiffelioMusica GIUSEPPE VERDIconcertistica__________venerdì 13 gennaio, ore 20.30ORCHESTRA DEL TEATROREGIO DI PARMADirettore ANDREA BATTISTONIMusica LUDWIG VAN BEETHOVENdomenica 22 gennaio, ore 20.30ORCHESTRA DEL TEATROREGIO DI PARMADirettore ANDREA BATTISTONIMusica LUDWIG VAN BEETHOVENmartedì 31 gennaio, ore 20.30ORCHESTRA DEL TEATROREGIO DI PARMADirettore ANDREA BATTISTONIMusica LUDWIG VAN BEETHOVENvenerdì 17 febbraio, ore 20.30LILYA ZILBERSTEINpianoforteMusiche BRAHMS, MUSORGSKIJlunedì 27 febbraio, ore 20.30I SOLISTI dELL’ORCHESTRADEL TEATRO REGIO DIPARMAdomenica 11 marzo, ore 20.30JULIAN RACHLIN violinoITAMAR GOLAN pianoforteMusiche BEETHOVEN, BRAHMS,PENDERECKIgiovedì 29 marzo, ore 20.30MISCHA MAISKY violinoncelloMusiche BACHlunedì 16 aprile, ore 20.30JORDI SAVALL viola da gambaROLF LISLEVAND violinoncelloFestival Internazionaledella Chitarra Niccolò Paganinigiovedì 19 aprile, ore 20.30EMANUEL AX pianoforteMusiche COPLAND, HAYDN,BEETHOVEN, SCHUMANNgiovedì 26 aprile, ore 20.30ORCHESTRA DEL TEATROREGIO DI PARMADirettore ANDREA BATTISTONIMusica LUDWIG VAN BEETHOVENgiovedì 17 maggio, ore 20.30KRYSTIAN ZIMERMANpianoforteMusica DEBUSSYIL MESE MAGAZINE gennaio 2012 [53]


SpettacoliIl lungo mese del DueDa Wilde con “Un marito ideale” aMoliere con “L’avaro”, passando per“Romeo & Giulietta” in versione senior,“Non si uccidono così anche i cavalli?”tratto da McCoy e “L’amante” di PintorDI emanuela fippiIl nuovo anno al Teatro Due siapre all’insegna della tradizione,con “Un marito ideale” di OscarWilde per la regia di Roberto Valerio,in scena l’11 e il 12. Insieme a“Il ventaglio di Lady Windermere”e “Una donna senza importanza”questa piece compone la trilogiadetta dei Society dramas, in cui ildandy Wilde, attraverso dialoghibrillanti, pungenti e frivoli, sbugiardai vizi e l’amoralità dei suoicontemporanei. In questa versionemodernamente ridotta all’essenziale,anche gli interrogativi di untesto scritto nel 1893 sembranotremendamente attuali: è possibileuna politica senza compromessi?La questione morale è un fattoprivato o pubblico? Qual è il limiteoltre al quale ci si può spingereprima di vergognarsi di se stessi?Si prosegue poi il 16 con altroclassico, il “Nabucco”. C’era unavolta la figlia di un re di GiuseppeVerdi, in un’edizione speciale pensataper i bambini in occasione del150° anniversario della RepubblicaItaliana. Entriamo nel ‘900 conuna serie di messe in scena dal14 gennaio al 5 febbraio di “Nonsi uccidono così anche i cavalli?”tratto dall’omonimo romanzo diHorace McCoy del 1935 e natoin questa versione dall’incontrodei due nuclei artistici, EnsembleAttori Teatro Due e Balletto Civile.Siamo nella California deglianni ‘30, in cui lo spettacolo piùin voga consiste in maratone diballo, durante le quali coppie didisperati senza lavoro all’indomanidella Grande Depressione ballanoper giorni interi, attratti dal premioin denaro a chi resisterà di più edalla possibilità di avere il vittoassicurato per qualche tempo.Questo “spettacolo” si traduceben presto in un gioco al massacroche porterà i concorrenti aiconfini di qualsiasi resistenza fisicae psichica, sotto gli occhi di unpubblico sempre più affamato diqualsiasi frammento di vita altrui.Il 20 e il 21 va in scena “Romeo& Giulietta, nati sotto contrariastella”: una sgangherata compagniadi anziani attori girovaghi hadeciso di mettere in scena la storiad’amore più triste di tutti i tempi,formando una compagnia tragicae involontariamente comica. Cosìla tragicità dell’amore shakespearianosi fonde e confonde con le vicissitudinisfortunate e comiche diquesta strana compagnia di attori,veri protagonisti della commediadrammatica di questo antico amore.Si prosegue il 27 e 28 gennaiocon Berlin Comedian Harmonists:nella Germania dell’avvento delNazismo i Comedian Harmonistserano una delle attrazioni musicalipiù conosciute e apprezzate delpaese; cinque cantanti ed un pianistache interpretavano in modooriginale i canti popolari, la musicaclassica e le canzoni dell’epoca eche dovettero sciogliersi con l’avventodelle leggi razziali, essendoil gruppo per metà di origine ebraica.Dopo sessant’anni lo storicogruppo rinasce grazie alla volontàdi sei giovani artisti berlinesi cheripropongono il repertorio originaledei Comedian Harmonists. Nellospazio della Sala Piccola dal 29gennaio al 26 febbraio va in scena“L’Amante” di Harold Pinter che,come ha scritto Michael Billington,rappresenta il “trionfo della sanezzafemminile sul senso di colpamaschile”. Si torna al classico il3 e 4 febbraio con “L’Avaro” diMoliere, che il Teatro delle Albeporta in scena in un allestimentogrottesco e noir, che Marco Martinellie Ermanna Montanari hannopensato spoglio, in costruzionee de-costruzione, graffiante eseducente.Info tel. 0521 230242Al nuovo pezzani il sorriso è assicurato grazie a due commedie esilarantiUn mix irresistibile di equivoci, ironia e sagaci riflessioniUna coppia di grandi assi del palcoscenico,Paola Gassman e Pietro Longhi, sarà protagonista,dal 27 al 29 gennaio, al Nuovo Pezzanidellapiece di successo “Due dozzine di rosescarlatte” di Aldo De Benedetti per la regia diMaurizio Panici. Un mazzo di rose rosse destinatoda un marito ad un tradimento coniugalefinisce per equivoco alla propria moglie. Lusingatadal misterioso spasimante la donna ingelosisceil marito mettendo in crisi il propriomatrimonio. Ma tutto è immaginato, virtuale,sognato. Quando la realtà irrompe di nuovo altermine del volo fantastico, tutti, felicementeinfelici, la accettano di buon grado.Una classica commedia degli equivoci che mieteconsensi ad ogni rappresentazione, perchèfa leva su un sapiente mix di umorismo e sensualità.Il weekend successivo, dal 3 al 5 febbraio, iltestimone di scena passa ad un altro spettaccolodalla comicità assicurata: “A che servonoquesti quattrini?” di Armando Curcio e PeppinoDe Filippo, firmato alla regia e interpretato daLuigi De Filippo. Racconta le vicende del marcheseEduardo Parascandoli che, diventato serenamentepovero, è un seguace accanito dellafilosofia stoica.Info tel. 0521 200241[54] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINE


Da Mozart aGagarin alTeatro al ParcoIn programma tre spettacoli per ilciclo “Il contromondo del riso” euno per “Oltre il confine” a firmadi Abbondanza / BertoniIl mese di gennaio è ricco diappuntamenti al Teatro al Parcoper la stagione di teatro 2011-2012. Sono infatti quattro lerappresentazioni in programma:si inizia il 13 alle ore 21, quandoandrà in scena il “Don Giovannidi W.A. Mozart”, un progetto diGiovanni Guerrieri, Giulia Solano«Da sempreaffascinati dalle formee dal multiforme»(Michele Abbondanza)e Giulia Gallo, che fa parte delpercorso “Il Contromondo delRiso”. Irresistibile riproduzionedel capolavoro di Mozart per“Boccacce e rumorini” firmatadalla compagnia Sacchi di Sabbia,che si è distinta sul pianonazionale ricevendo importantiriconoscimenti per la sua particolarericerca nella reinvenzionedei classici. Tra ricerca etradizione, tra comico e tragico,il lavoro di Sacchi di Sabbia hafinito per concretizzarsi in bilicotra danza e musica, sempre allaricerca dell’inconsueto, con unaparticolare attenzione al territorioin cui l’evento è rappresentato.Qualche anno fa hanno stupito ilpubblico del Teatro al Parco conuna divertente versione di ortaggie verdure di Sandokan. Questavolta la Compagnia proponeun’originale versione di una delleopere più celebri di Mozart, incui viene imitato il suono di unostrumento attraverso la bocca inuna rievocazione molto particolaree suggestiva.La Compagnia Abbondanza,invece porterà in scena “Le Fumatricidi Pecore” in programmail 21 gennaio alle ore 21, unprogetto di Antonella Bertonie regia di Michele Abbondanza.Le molteplici variabili dellarappresentazione scenica prenderannovita sotto gli occhi delpubblico che assisterà ad unospettacolo in cui danza, teatro eincontri di culture si mescolanoin modo coinvolgente.“Il Contromondo del Riso” prosegueil 28 gennaio con undoppio appuntamento, a partiredalle 21 con “I Am 1984”,reportage comico e tragico chefavorisce un incontro di culturatra i due giovani registi: italianolui e croata lei. Un viaggio pseudoscientifico che parte dallaJugoslavia nel 1984 e proponedifferenti prospettive sulla realtàcontemporanea fatta di internet,cronaca, pop culture, videogame e tanto altro. Lo spettacoloha ricevuto il premio specialedella giuria internazionale delFestival Infant di Novi Sad perla sua capacità di “espandere ilimiti del teatro”. A seguire alleore 22.30 “Gagarin”, regia diFrancesca Bettini. Gyula Molnarautore, attore e regista unghereseracconta la storia di YurijGagarin, cosmonauta russo cheè stato il primo uomo a volarenello spazio. Usando solo unasedia, un Hula-Hoop e una statuettacostruisce un gioco sottiletra lezioni di ginnastica e teatrodi figura in un gioco costante trarealtà e finzione, tra assoluto erelativo che disorienta e affascinaal tempo stesso lo spettatore.Lo spettacolo è a capienzalimitata. [Martina Columbu]Info tel. 0521 992044All’Europa due perfomance moltoparticolari: “L’ultima mano” euna conferenza laboratorioIl gioco è il tema attorno cui è costruita la creazione artisticadi Davide Rocchi, in scena sabato 14 gennaio alle 21,15al Teatro Europa di via Oradour. Si intitola “L’ultima mano” edè portata da Francesca Adorni, Giulia Carbognani, MarcellaCaviola, Pietro Cerri, e dallo stesso Davide Rocchi. Il gioco,in natura, coincide con la formazione dell’individuo, fa partedella crescita, della conoscenza, e molte specie continuano agiocare per socializzare e per trovare un posto nella società,per comprendere il proprio limite, accettando anche la propriasconfitta. Ma a volte non è così: si va oltre, si continuafino all’isolamento e alla rovina.Il sabato successivo è attesa Chiara Guidi con la sua conferenzalaboratorio “Relazione sulla verità retrograda della voce”. Laperfomance della Societas Raffaello Sanzio terrà impegnato ilpubblico dalle 20 alle 23, in un esperimento molto singolare eaffascinante. Ha in parte le caratteristiche di un laboratorio, inparte una struttura drammaturgica vicina a uno spettacolo, unmonologo che va all’origine della personale ricerca vocale e attorialedell’artista. “Tutte le emissioni sonore dell’universo, attiveo passive, si trovano sullo stesso piano, come materie grezzeda osservare freddamente. Il vocabolario si arricchisce di nuoveparole e la scala melodica oratoria riproduce voci tratte dalle piùpiccole particelle sonore della terra. Qui ha inizio il cammino aritroso verso la verità della voce umana, e verso la potenza classicadella parola”, dichiara Chiara Guidi. Info tel. 0521 243377IL MESE MAGAZINE gennaio 2012 [55]


SpettacoliClassico e comicoal Magnani di FidenzaL’11 omaggio a Modugno; il 25“Antigone” di Sofocle; il primofebbraio si ride con una commediasceneggiata da De FilippoDI jessica fuschilloSi intitola “Volare” il recitalmusical, in scena al Magnnai diFidenza l’11 gennaio. Lo spettacolointerpretato da GennaroCannavacciuolo è dedicatio allafigura di Domenico Modugno.Un’immersione emozionantenella storia di un personaggiosimbolo del Belpaese e della suacanzone che lo ha reso famosonel mondo. Nella prima partedell’esibizione Cannavacciuolopunta sulla “napoletanità” di Modugno.Dopo l’intervallo avrannospazio le canzoni d’amore che glihanno dato fama internazionale.Il 25 sarà la volta di un classicodella prosa greca senza tempo,“Antigone” di Sofocle, con la regiae l’elaborazione drammaturgicacurata e rivisitata da ElenaBucci e Marco Sgrosso che tornanoad affrontare il rapporto tral’uomo e il potere aiutati dallamusica che diventa una componenteessenziale per lo svolgimentodel dramma. Nonostantel’opera sia stata rappresentataper la prima volta nel lontano442 a.C., l’Antigone resta comunquemolto contemporaneae legata al rapporto che intercorretra l’individuo e la societàoppressiva e maschilista. Inoltresi aggiunge il difficile rapportotra la legge degli dèi e quelladegli uomini che genera tutti glialtri contrasti della vicenda. Lospettacolo è innovativo parchè,oltre alla presenza del suggestivoscenario della cava di marmodi Verbania, la narrazione giocasulla relazione tra movimento edanza, suono e maschera antica.Si torna a Napoli il primo febbraio;questa volta all’insegna dellacommedia, interpretata dal brillanteLuigi de Filippo che portain scena “A che servono questiquattrini?”, piece in due parti diArmando Curcio con riduzione diPeppino de Filippo. La commediaIn alto, luigi de filippoa lato, “antigone”narra le vicende di Eduardo Parascandoliche, da ricco marchese,diventa povero restando però serenoe un accanito seguace dellafilosofia stoica. Questo lo porta aintrodurre al suo più fedele seguace,Vincenzino Esposito, letecniche per guadagnare denarosenza lavorare e utilizzando solola propria furbizia. Come semprele commedie di De Filippo sonoun mix di ironia e di risate, ma incompenso portano anche ad unariflessione più profonda.Info tel. 0524 517510 /517412Teatro del tempo - un concerto e un monologoRock per piano e ZavattiniIl weekend del 27 e 28 gennaio al Teatro delTempo echeggiano le note di “RocKlavier“. Ilconcerto per piano solo, inedito, ha per protagonistail compositore e musicista Davide Carmarinoche in questa occasione proporrà melodieispirate a canzoni rock più o meno recenti. Ilconcerto conduce lo spettatore in una singolareesperienza sonora disseminata di indizi, echi,ma anche palesi citazioni appartenenti al generemusicale che dagli anni Cinquanta in poi haconquistato non solo gli Stati Uniti e il RegnoUnito ma gran parte del mondo.Sabato 4 febbraio, invece, le luci del palcoscenicosi accendono su Vittorio Franceschini in“Monologo in briciole”, di cui cura drammaturgia,interpretazione e regia. Si tratta di un testobasato su scritti di Cesare Zavattini, ecletticoprotagonista della cultura italiana del secoloscorso: giornalista, narratore, poeta, pittore, maanche sceneggiatore e regista. “Al centro delsuo raccontare c’è l’uomo, sempre visto comeprotagonista positivo dell’avventura affascinantee misteriosa, dolorosa e dolcissima, dellavita. La “bassa” è il paesaggio in cui egli nascee cresce, e al quale spesso ritorna per scriverealcuni dei passaggi più struggenti”, dice VittorioFranceschini.Info tel. 340 380294027, 28, 29 gennaio - fontanellato“L’urna della mamma”con la Tecla e AstioChe la Tecla avesseun fratello, Astio,già si sapeva, ma itrascorsi famigliaridei fratelli Sozzi sonosempre stati ammantatidi un’aura di mistero.È un drammatricoevento familiarea fornire l’occasione di scoprire qualcosa dellastoria di questi due personaggi quando, dopola morte della madre, Tecla torna a casa dopotanti anni e i due fratelli si ritrovano soli con l’urnacontenente le ceneri della defunta genitrice.Fino qui la vicenda narrata ne L’urna della mammasembra drammatica, ma in questa storia tragicomicadai risvolti noir i due personaggi creatie interpretati da Franca Tragni e Carlo Ferrari,riescono a sdoganare, con la consueta inconsapevoleleggerezza, anche la morte.La nuova produzione dell’associazione progetti&teatro,che debutterà al Teatro di Fontanellatoil 27 gennaio, in replica il 28 e il 29 alle 21.15,non è solo una tragicommedia in cui ridere dellamorte è un modo per esorcizzarla.Info teatrofontanellato@gmail.com[56] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINE


Neri Marcorè tuttofareIl 14 gennaio il noto presentatore e attore èatteso a Roccabianca in un tributo a GaberPunta di diamante della stagione 2011-2012 delTeatro Arena del Sole di Roccabianca, Neri Marcorè èatteso il 14 gennaio sul piccolo grande palcoscenicodella bassa parmense. Ad affiancarlo, questa volta, saràClaudio Gioè, con il quale darà vita ad uno spettacoloeclettico e ricco di spunti. Si intitola “Eretici e corsari”ed è dedicato al grande Giorgio Gaber. Monologhi, articoli,canzoni e frammenti di interviste di due artisti e intellettualinon organici che non temono di compromettersie di risultare anche scomodi, diversi nella libertà,che con lucida preveggenza ci svelano che il futuro ègià finito e che sarebbe ora di tornare a privilegiareil “crescere” rispetto al “consumare”. Le musiche dalvivo sono eseguite da Gnu Quartet e la regia è a firma di Giorgio Gallione.Nella prima domenica di fine feste natalizie, l’8 alle 16 nello spazio teatrale di Ragazzola,la compagnia Teatro Necessario allieterà il pubblico con uno dei suoi esilarantispettacoli di giocoleria e non solo: “Clown in libertà“. Gennaio chiude sulle battute invernacolo di “A gh’é calà un pél” a cura della Compagnia dialettale Sissese di MauroAdorni, sempre a Ragazzola il 28 alle 21,15. Info tel. 339 5612798teatro magnani, fidenza - stagione lirico sinfonica“La vedova allegra” e un concertoDomenica 15 gennaio alle 16 andrà in scena alMagnani di Fidenza “La vedova allegra” di Lehar,che sarà allestita in versione lirica, pur mantenendola fisionomia dell’operetta. Le musiche saranno eseguitedall’Orchestra Cantieri d’Arte, diretta da MarcoDallara, con il Coro dell’Opera di Parma, per la regiadi Silvia Felisetti. La Stagione si concluderà sabato21 gennaio alle 20.30 con un “Concerto sinfonico”che vedrà protagonista l’Orchestra Camerata Ducaledi Parma. Il repertorio comprenderà musiche di:Galuppi, Vivaldi, Corelli, Joseph Boulogne, Mozart.Info tel. 0524 83377 / 517510“Mefisto”, disfidadi attori a BussetoLa perfomance che andrà in scena alVerdi di Busseto il 3 febbraio alle 21 èaffidata all’abilità di improvvisazione degliartisti della compagnia Impropongo LesGramelot. L’ambientazione dello spettacoloè quella di un girone infernale. I dannatiattendono l’ingresso di Mefisto che daràinizio alla Disfida, il tutto in un’atmosferaferale e cupa ma che cambierà non appenai dannati daranno inizio ai giochi.L’improvvisazione teatrale porterà al paradossostraordinario storie, situazioni e monologhi.Lo scopo di Mefisto sarà quellodi creare più difficoltà possibili agli attori(i dannati). L’incasso della serata sarà devolutoall’associazione di volontariato AVI-Emilia Romagna. Info tel. 0524 92487“Hermann”, PaoloBenvegnù all’OniricaSi concluderà alcircolo Arci Oniricaa Parma, il 27 gennaio,l’Hermann tourdel cantante PaoloBenvegnù che stagirando l’Italia conla sua band promuovendoil disco uscitonel febbraio scorso. Il titolo fa riferimentoall’omonimo manoscritto di un ingegneredi Siena che scomparse misteriosamenteal largo delle coste giapponesi nel 1970.Parla dell’uomo, del suo posto nel mondo,e fa molte citazioni letterarie (comeMiller e Sartre) e mitologiche. [J.F.]Info tel. 0521 494811IL MESE MAGAZINE gennaio 2012 [57]


SpettacoliFuori Orario: dai 99Posse a“Il Male” fino a GualazziSabato 7 Vauro e Vincino celebrano la rinascitadella storica rivista satirica “Il Male”. La specialeserata al Fuori Orario comincia alle 19.30 con unacena-incontro, che alle 23 sfocia in un concertodella Freak Antoni Band, nuovo progetto solisticodel leader degli Skiantos.Venerdì 20 i 99 Posse, riunitisi dopo 10 anni presentanoil nuovissimo album “Cattivi guagliuni”». Laformazione ruota intorno al leader ’O Zulù (LucaPersico), con Marco Messina, JRM (Massimo Jovine)e Sacha Ricci. Il suono è un concentrato di generinella voce di una band unica in Italia: lucida, radicalee underground. Si passa dall’r’n’b tinteggiato direggae all’humour di “Tarantelle pe’ campà” con Caparezza.Sabato 21 Raphael Gualazzi diventa unodegli eventi dell’anno per il Fuori Orario. Alla sua primavolta nel club, il trentenne cantante, compositore,pianista e jazzista è reduce da un tour che ha fattoregistrare il sold out con oltre 35 mila spettatori. Inscaletta una selezione di inediti, cover e, soprattutto,brani contenuti nell’album “Reality and Fantasy”.Tra le cene si segnalano: il 18 Flavio Oreglio, cabarettista,cantautore, poeta catartico, con il suo libro “Storiacuriosa della scienza. Le radici pagane dell’Europa”,e il 25 Nando Dalla Chiesa, politico, scrittore, nonchéfiglio del generale assassinato dalla mafia, con il suonuovo volume “La Convergenza. Mafia e politica nellaSeconda Repubblica”. Info www.arcifuori.itAl via “I Concerti dellaCasa della Musica”Dal 28 gennaio al 23 aprile si dispiega la rassegnamusicale “I Concerti della Casa della Musica”,giunta alla decima edizione e dedicata quest’annoa Claude Debussy nel centocinquatesimo anniversariodella nascita. Ad aprire il cartellone saràsabato 28 alle 20,30 Talich Quartet (Jan Talich eRoman Patocka, violini; Vladimir Bucak, viola; PetrPrause, violoncello).Il programma del concerto prevede l’esecuzionedelle pagine “Quartetto in sol minore op. 10”di Claude Debussy e “Quartetto in fa maggiore”di Maurice Ravel. Talich Quartet, protagonistadell’apertura di stagione, è tra più apprezzati nelmondo e rappresenta la cultura musicale ceca intutta Europa, negli USA e in Giappone.La Direzione artistica de “I Concerti della Casa dellaMusica” è di Giampaolo Bandini. Gli abbonamentisono in vendita a partire dal 16 gennaio presso laReception di Casa della Musica. Gli abbonati allastagione 2010/2011 potranno esercitare il dirittodi prelazione acquistando il nuovo abbonamentonei giorni 13-14-15 gennaio 2012. I biglietti disponibiliper i singoli concerti saranno in vendita lasera stessa del concerto dalle ore 18.Info tel. 0521 031170 / 992044Le nuove AtmosferePer la Stagione della Fondazione ToscaniniKazushi Ono dirige la Filarmonica il 16Il 16 gennaio 1957 a Riverdale,vicino New York, moriva il maestroArturo Toscanini e il 16 gennaio2012, nel ricordo del 55° anniversariodella sua morte, la Fondazionea lui dedicata presenta un raffinatoconcerto. La bacchetta della direzioned’orchestra è affidata al giapponeseKazushi Ono. Nato a Tokyonel 1960 e diplomatosi alla TokyoNational University of Fine Arts andMusic, ha continuato la sua formazionesotto la guida dei maestri LeonardBernstein, Wolfgang Sawallish eGiuseppe Patané, garanzie di stile ineccepibile.è stato per molti anni direttoredella Tokyo Philharmonic Orchestra, delTeatro dell’opera di Baden e dell’OpéraNational de Lyon. Per il concerto commemorativodirigerà l’opera WovenDream del contemporaneo giapponeseToshio Hosokawa. “La musica è il luogodove le note e il silenzio si incontrano”:questo il pensiero di Hosokawa il cuiprocesso compositivo è un’interpretazionedella natura. Le sue opere sono unacombinazione tra occidente e oriente. Ilprogramma proseguirà con la Sinfonian.31 di Parigi in re maggiore K.297 diWolfgang Amadeus Mozart. Detta “Paris”dalla città nella quale fu compostanel 1778 ed alla cui prassi musicale eralegata, contiene una varietà di effetti dicui Mozart ha saputo fare tesoro neglianni a venire. Seguirà poi la Sinfonia n.7 in mi maggiore di Anton Bruckner, chevenne eseguita per la prima volta inItalia nel 1896 quando un giovane Toscaninine diresse a Torino l’Adagio. Siaffermò poi come la composizione piùeseguita di Bruckner. Il cartellone si arricchiscecon la rassegna “Tutti per unoXL” con i solisti della Filarmonica. Il 30gennaio 2012 la violinista bulgara ViktoriaBorissova, attualmente Prima Partenell’Orchestra Toscanini, presenterà laSerenata per archi in mi maggiore op.22di Antonin Dvorak, il Concerto in sol minoreper violino e orchestra op.26 diMax Bruch e Quadri Ungheresi (MagyarKépek) Sz97 di Béla Bartók. Seguirà il 9febbraio 2012 il concerto per clarinettodi Daniele Titi che presenterà la Sonataa quattro n. 5 in mi bemolle maggiore diGioacchino Rossini, il Quintetto per clarinettoe quartetto d’archi in si bemollemaggiore op.34 (versione per clarinettoe orchestra archi) di Carlo Maria vonWeber e infine il Quartetto per archi n.8in do minore op.110 (trascrizione perarchi e timpani di A. Stasevic) di DmitriShostakovic. [Cecilia Novembri]Info tel. 0521 200145Montechiarugolo - cinema e teatro per picciniDomeniche per famiglieSi conclude domenica 29 gennaio 2012 larassegna cinematografica e teatrale “I viaggi delladomenica”, in programma a Montechiarugolo.Da domenica 8 gennaio la rassegna di trasferisceal Polivalente Pasolini di Monticelli Termecon “Le avventure del Topino Desperaux”. Seguiranno,il 15, “Coraline e la porta magica” filmanimazione realizzato in stop-motion diretto daHenry Selick (già regista di Nightmare BeforeChristmas), il 22, “E.T.” mitica pellicola di StevenSpielberg, e, il 29, “Vassilissa e la Baba Jaga”, spettacolo teatrale di e con IlariaGelmi, liberamente tratto dall’antica favola russa Vassilissa la Bella di Afanasjev, cheracconta l’indimenticabile viaggio intrapreso dalla piccola Vassilissa che, ascoltandola sua piccola bambola, riesce ad affrontare numerose prove e, infine, a crescere.tutti gli spettacoli avranno inizio alle 16. Info tel. 349 7746260[58] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINE


Fotografie e dipintia confrontoFino al 19 febbraio è visitabile la mostrapresso Palazzo Bossi-BocchiEvento conclusivo delle manifestazionipromosse dalla FondazioneCariparma in occasione del150° anniversario dell’unificazionenazionale, presso la sede diPalazzo Bossi-Bocchi, è visitabilela mostra “Parma: immaginidella città dal Ducato all’Unitàd’Italia”, un progetto espositivo(con circa 60 pezzi tra dipinti,disegni e incisioni, 50 fotografied’epoca e 30 contemporanee ecirca 80 riproduzioni di stralcicatastali ottocenteschi) dedicatoalla produzione artistica parmensenel periodo di transizione dapiccola capitale europea a capoluogodi provincia del nascenteRegno d’Italia. Una trasformazioneepocale, che segnò sia la vitasociale ed economica, sia il veroe proprio aspetto della città, conArte e scienza a bolognaCuore dell’edizione 2012 della manifestazione“Arte e scienza in piazza“ sarà lamostra di arte e scienza “Da zero a cento,le nuove età della vita”, a cura di GiovanniCarrada e Cristiana Perrella. Prodotta dallaFondazione Marino Golinelli in partnershipcon La Triennale di Milano, l’esposizionesarà a Bologna a Palazzo Re Enzo dal 2al 12 febbraio e successivamente a Milanoin Triennale Bovisa dal 23 febbraio al28 marzo. Nei sei ambienti espositivi,uno per ogni età dell’esistenza umana,le intuizioni di alcuni grandi artisti contemporanei(Evan Baden, Guy Ben-Ner,Martin Creed, Hans Peter Feldmann,Stefania Galegati, Ryan Mc Ginley, OttonellaMocellin e Nicola Pellegrini, GabrielOrozco, Adrian Paci, John Pilson,Cindy Sherman, Miwa Yanagi) sarannomesse a confronto con le attuali scopertedella scienza. A Milano la mostrasarà arricchita dalla performance diMarcello Maloberti. Affiancano le opere,alcune delle quali realizzate appositamenteper l’esposizione, una serie diexhibit scientifici che mostrano come eperché la nostra vita è cambiata.Il 28 gennaio a Bologna é prevista unaspeciale anteprima serale aperta al pubbliconell’ambito di Art White night diArte Fiera - Art First dalle 20 alle 24.Info www.lascienzainpiazza.itdal Ducatoall’Unitàd’ItaliaPalazzoBossi-BocchiOrari:mart-dom10/12.3015.30/18tel. 0521532108rapide e ineluttabili trasformazioniurbane: aspetto, quest’ultimo,ben avvertito da molti artisti localiche focalizzarono l’attenzionesugli angoli urbani e paesaggisticipiù caratteristici.Gli scorci non sono necessariamentemonumentali, ma sempretestimoni di un sentimento nostalgicoo della ricerca di suggestiveambientazioni per scene divita quotidiana. Oltre ad indugiaresulle fortunate scene di generee sulla tradizionale registrazionedi aspetti pittoreschi, l’intento diquesti artisti fu anche quello diregistrare i mutamenti che la cittàviveva, vistosi, come quelli deinuovi monumenti risorgimentali,oppure striscianti e inarrestabili,come quelli innescati dalla speculazioneedilizia.Un tè con l’autoreCosa c’è dimeglio se nonun caldo e scoppiettantecaminoacceso, qualchecomoda poltronaattorno e dei libridi cui parlare? Ilpiacere della lettura si miscela all’artedel bere e del mangiare, all’opportunitàdi incontrare gli scrittori, sperimentarepercorsi di lettura, meditare sulle opere,commentare. Tutto questo, e altro,propone la Locanda Leon d’Oro a Zibellocon “Un libro con tè alle cinque”.Tutte le domeniche di gennaio alle cinquesi rinnova l’appuntamento, duranteil quale, alla presenza dell’autore, saràpresentata e commentata la sua ultimaopera. Gianluigi Negri e Roberto Tanzi,Marco Buticchi, Carlo Alberto Cova,Marilù Oliva, Valerio Varesi, AlessandroZannoni, Egidio Bandini e Carlotta Guareschi,Corrado Ajolfi: questi gli scrittoriattesi per gli appuntamenti che sonoprevisti le domeniche dell’8, 15, 22 e29 gennaio. “Un camino acceso, un samovarfumante, un libro e il suo autore”,questa è la premessa per un’atmosferagustosa che accompagna l’invito di RosalbaScaglioni. [Cecilia Novembri]Info www.lascienzainpiazza.itCONSULENZA IMMOBILIAREPER L’IMPRESACAPANNONI, UFFICIE LOCALI COMMERCIALIVendita o valorizzazionedel patrimonio immobiliare• Definizione di una strategia di massimizzazionedel valore dell’immobile in relazione allalocalizzazione e alla situazione urbanistica.• Assistenza fiscale, societaria e finanziaria.• Elaborazione del Business Plan per progetti disviluppo immobiliare.Ricerca o acquisizione di immobili• Assistenza nell’acquisizione di immobili industriali,commerciali, direzionali e ricettivi• Analisi di geo-referenziamento, tecnico-urbanistiche,bacini di utenza, caratteristiche logistiche,• viabilità• Assistenza tecnica, legale e finanziaria nellefasi contrattuali, preliminari e definitiveValutazioni• Perizia tecnico-urbanistica• Valutazione immobiliare• Stima dei costi di trasformazioneVia Emilia Est, 123/143123 PARMATel./Fax +39 0521 975027IL MESE MAGAZINE gennaio 2012 [59]b.strategies@touchpointsrl.it


L’agenda di gennaioteatroincontricinemamusicamer4gio5ven6sab7dom8lun9mar10mer11gio12ven13venerdì 6Hard & Heavy NightShot Guns in «Tributo ai Guns N’Roses» e BigOnes in «Tributo agli Aerosmith»ore 22.30 concertoFuori Orario, Taneto di GattaticoTel. 0522 671970s a b a t o 7Angus Mc Og Trioore 22.30 Circolo Giovane ItaliaTel. 0521 230298Il Male in festaCena con Vauro, Vincino, altri vignettisti econcerto della Freak Antoni Bandore 20.30 cena-incontroFuori Orario, Taneto di GattaticoTel. 0522 671970d o m e n i c a 8Ensemble della FilarmonicaToscaniniMusiche di Vivaldi e Boccherini“Aperitivo alla Casa della Musica”ore 11 La Casa della MusicaTel. 0521 391312 / 031170Gran circo dei burattiniore 16 spettacolo per famiglieTeatro Magnani, FidenzaTel. 0524 517510 / 517411CLOWN in libertàdi Teatro Necessarioore 16 spettacolo per famiglieTeatro di RagazzolaTel. 339 5612798mercoledì 11Un marito idealedi Oscar WildeRegia di Roberto Valerioore 21 Teatro DueTel. 0521 230242Volare, omaggioa Domenico Modugnocon Gennaro Cannavacciuoloore 21 spettacolo-concertoFuori Magnani, FidenzaTel. 0524 517510 / 517411Nomi, cognomi e infamicon Giulio Cavalliore 20.30 cena-recitalFuori Orario, Taneto di GattaticoTel. 0522 671970g i o v e d ì 12Un marito idealedi Oscar WildeRegia di Roberto Valerioore 21 Teatro DueTel. 0521 230242venerdì 13Stagione concertistica teatroregio di parmaDirettore Andrea BattistoniMusica Ludwig Van BeethovenOrchestra Teatro Regio di Parmaore 20.30 Teatro Regio di ParmaTel. 0521 039399www.teatroregioparma.orgDon Giovanni di W. A. MozartI sacchi di sabbia /Compagnia Sandro Lombardiore 21 Teatro al ParcoTel. 0521 992044ASILO REPUblicTributo a Vasco Rossiore 22.30 Fuori Orario, Taneto di GattaticoTel. 0522 671970s a b a t o 14Non si uccidono così anche icavalli?regia Gigi Dall’Aglio - ore 21 Teatro DueTel. 0521 230242120 Kg di Jazzdi e con Cèsar Brieore 21 Teatro del CerchioTel. 335 490376L’ULTIMA MANOcreazione artistica Davide Rocchiore 21.15 Teatro EuropaTel. 0521 243377addii d’amoreCon Carlo Ferrari e Franca Tragniore 21 Teatro Moruzzi, NocetoTel. 0521 622133Eretici e corsariCon Neri Marcorè e Claudio Gioèore 21.15Arena del Sole, RoccabiancaTel. 339 5612798Jazz weekFlaco Biondini, Enzo Frassi, Paolo Mozzoniore 22 Gran Caffè dei MarchesiTel. 349 2702523Gasparazzoore 22.30 Circolo Giovane ItaliaTel. 0521 230298d o m e n i c a 15Novecento: chi ha paura dellupo cattivo?Compositori, radio e stagioni concertistiche,con Michele Dall’Ongaro“Il secolo lungo”ore 11, incontro-conversazioneCamera di San PaoloTel. 0521 391312[60] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINE


L’agenda di gennaioLA VEDOVA ALLEGRAOrchestra Cantieri d’Arte ore 16, operettaTeatro Magnani, FidenzaTel. 0524 83377 / 517510Non si uccidono così anche icavalli?regia Gigi Dall’Aglio - ore 16 Teatro DueTel. 0521 230242Coraline e la porta magicaregia Henry Selick - ore 16Polivalente Pasolini di Monticelli TermeTel. 349 7746260Un libro con tèalle cinqueIncontri con gli autoriore 17 Leon d’oro, ZibelloTel. 0524 99140l u n e d ì 16NABUCCOregia, scene e costumi Silvia Collazuolore 11, progetto scolastico di educazionemusicale - Teatro DueTel. 0521 230242Nuove AtmosfereFilarmonica Toscanini, Kazushi OnoMusiche di Hosokawa, Mozart, Brucknerore 20.30 Audiorium PaganiniTel. 0521 391312m a r t e d ì 17Non si uccidono così anche icavalli?regia Gigi Dall’Aglio ore 21 Teatro DueTel. 0521 230242mercoledì 18Non si uccidono così anche icavalli?regia Gigi Dall’Aglio ore 21 Teatro DueTel. 0521 230242Storia curiosa della scienzacon Flavio Oreglioore 20.30 cena-recitalFuori Orario, Taneto di GattaticoTel. 0522 671970g i o v e d ì 19Non si uccidono così anche icavalli?regia Gigi Dall’Aglio ore 21 Teatro DueTel. 0521 230242venerdì 20Romeo e Giuliettaregia Leo Muscato - ore 21 Teatro DueTel. 0521 230242Non si uccidono così anche icavalli?regia Gigi Dall’Aglio - ore 21 Teatro DueTel. 0521 230242il vicolo che rideLaboratorio di cabaret … e non soloore 21, Theatro del VicoloTel. 368 3127917 / 347 769932699 posseore 22.30 Fuori Orario, Taneto di GattaticoTel. 0522 671970s a b a t o 21Romeo e Giuliettaregia Leo Muscato - ore 21 Teatro DueTel. 0521 230242Le fumatrici di pecoreCompagnia Abbondanza / Bertoniore 21 Teatro al ParcoTel. 0521 992044Non si uccidono così anche icavalli?regia Gigi Dall’Aglio - ore 21 Teatro DueTel. 0521 230242Concerto sinfonicoOrchestra Camerata Ducale di Parmaore 20.30 Teatro Magnani, FidenzaTel. 0524 83377 / 517510RELAZIONE SULLA VERITÃRETROGRADA DELLA VOCESocietas Raffaello Sanzioore 21.15Teatro EuropaTel. 0521 243377Veneti Fairdi e con Marta Dalla Viaore 21 Teatro Moruzzi, NocetoTel. 0521 622133LA PINGRAore 22.30 concertoCircolo Giovane ItaliaTel. 0521 230298Raphael Gualazziore 22.30 concertoFuori Orario, Taneto di GattaticoTel. 0522 671970d o m e n i c a 22Non si uccidono così anche icavalli?regia Gigi Dall’Aglio - ore 16 Teatro DueTel. 0521 230242Stagione concertistica teatroregio di parmaDirettore Andrea BattistoniMusica Ludwig Van BeethovenOrchestra Teatro Regio di Parmaore 20.30 concertoTeatro Regio di ParmaTel. 0521 039399E.T.regia Steven Spielbergore 16Polivalente Pasolini di Monticelli TermeTel. 349 774626m a r t e d ì 24Non si uccidono così anche icavalli?regia Gigi Dall’Aglio - ore 21 Teatro DueTel. 0521 230242mercoledì 25Non si uccidono così anche icavalli?regia Gigi Dall’Aglio - ore 21 Teatro DueTel. 0521 230242Antigone di SofocleCon Elena Bucci e Marco Sgrossoore 21 Teatro Magnani, FidenzaTel. 0524 517510 / 517411La convergenza. Mafia epolitica nella SecondaRepubblicacon Nando Dalla Chiesaore 20.30 cena-incontroFuori Orario, Taneto di GattaticoTel. 0522 671970g i o v e d ì 26Non si uccidono così anche icavalli?regia Gigi Dall’Aglio - ore 21 Teatro DueTel. 0521 230242venerdì 27AIDAMusica di Giuseppe VerdiMaestro concertatore e direttoreAntonino FoglianiRegia Joseph Franconi Leeda uno spettacolo ideato daAlberto FassiniMaestro del coro Martino FaggianiOrchestra Teatro Regio di Parmaore 20 Teatro Regio di ParmaTel. 0521 039399Berlin Comedian Harmonistsore 21 Teatro DueTel. 0521 230242DUE DOZZINE DI ROSE SCARLATTECon Paola Gassman, Pietro Longhiregia Maurizio Paniciore 20.45, Nuovo Teatro PezzaniTel. 0521 200241Non si uccidono così anche icavalli?regia Gigi Dall’Aglio - ore 21 Teatro DueTel. 0521 230242RocKlavier piano solodi e con Davide Carmarinoore 21 Teatro del TempoTel. 340 3802940Paolo Benvegnùore 22, concertoOniricaTel. 0521 230298L’URNA DELLA MAMMAdi e con Carlo Ferrari e Franca Tragniore 21.15, Teatro di Fontanellatoteatrofontanellato@gmail.commerqury bandTributo a Tributo ai Queenore 22.30 concertoFuori Orario, Taneto di GattaticoTel. 0522 671970sab14dom15lun16mar17mer18gio19ven20sab21dom22lun23IL MESE MAGAZINE gennaio 2012 [61]


L’agenda di gennaioteatroincontricinemamusicamar24mer25gio26ven27sab28dom29lun30mar31lun1mar2s a b a t o 28I am 1984Giuseppe Chico/Barbara Matijevic ore 21GagarinGyula Molnàrore 22.30 Teatro al ParcoTel. 0521 992044Berlin Comedian Harmonistsore 21 Teatro DueTel. 0521 230242Non si uccidono così anche icavalli?regia Gigi Dall’Aglio - ore 21 Teatro DueTel. 0521 230242DUE DOZZINE DI ROSE SCARLATTECon Paola Gassman, Pietro Longhiregia Maurizio Paniciore 20.45 Nuovo Teatro PezzaniTel. 0521 200241RocKlavier piano solodi e con Davide Carmarinoore 21 Teatro del TempoTel. 340 3802940TALICH QUARTETJan Talich e Roman Patocka, violiniVladimir Bucak, violaPetr Prause, violoncelloMusica di Claude Debussy, Maurice Ravelore 20.30 concertoLa Casa della MusicaTel. 0521 031170Dead cat in a bagore 22.30 concertoCircolo Giovane ItaliaTel. 0521 230298A gh’é calà un pélCompagnia dialettale Sisseseore 21.15 Teatro di RagazzolaTel. 339 5612798L’URNA DELLA MAMMAdi e con Carlo Ferrari e Franca Tragniore 21.15, Teatro di Fontanellatoteatrofontanellato@gmail.comabba showore 22.30 concertoFuori Orario, Taneto di GattaticoTel. 0522 671970d o m e n i c a 29Ensemble di Fiatidell’Orchestra Regionaledell’Emilia RomagnaMusiche di Mozart“Aperitivo alla Casa della Musica”ore 11 La Casa della MusicaTel. 0521 391312 / 031170Vassilissa e la Baba Jagadi e con Ilaria Gelmiore 16Polivalente Pasolini di Monticelli TermeTel. 349 774626Un libro con tèalle cinqueIncontri con gli autoriore 17 Leon d’oro, ZibelloTel. 0524 99140AIDAMusica di Giuseppe VerdiMaestro concertatore e direttoreAntonino FoglianiRegia Joseph Franconi Leeda uno spettacolo ideato daAlberto FassiniMaestro del coro Martino FaggianiOrchestra Teatro Regio di Parmaore 15.30 Teatro Regio di ParmaTel. 0521 039399l’amanteregia Massimiliano Farauore 21 Teatro DueTel. 0521 230242DUE DOZZINE DI ROSE SCARLATTECon Paola Gassman, Pietro Longhiregia Maurizio Paniciore 16, Nuovo Teatro PezzaniTel. 0521 200241Non si uccidono così anche icavalli?regia Gigi Dall’Aglioore 21 Teatro DueTel. 0521 230242L’URNA DELLA MAMMAdi e con Carlo Ferrari e Franca Tragniore 21.15, Teatro di Fontanellatoteatrofontanellato@gmail.coml u n e d ì 30Tutti per uno XLSolisti della Filarmonica Toscanini,Vikto Ria BorissovaMusiche di Dvorak, Bruch, Bartòkore 20.30Auditorium PaganiniTel. 0521 391312m a r t e d ì 31Stagione concertistica teatroregio di parmaDirettore Andrea BattistoniMusica Ludwig Van BeethovenOrchestra Teatro Regio di Parmaore 20.30 concertoTeatro Regio di ParmaTel. 0521 039399l’amanteregia Massimiliano Farauore 21 Teatro DueTel. 0521 230242Non si uccidono così anche icavalli?regia Gigi Dall’Aglioore 21 Teatro DueTel. 0521 230242mercoledì 1 f e b b r a i oAIDAMusica di Giuseppe VerdiMaestro concertatore e direttoreAntonino FoglianiRegia Joseph Franconi Leeda uno spettacolo ideato daAlberto FassiniMaestro del coro Martino FaggianiOrchestra Teatro Regio di Parmaore 20 Teatro Regio di ParmaTel. 0521 039399[62] gennaio 2012 IL MESE MAGAZINE


SONO APE RTE LE ISCRIZIONI DEI CORSI:NUOTO ADULTI E BIMBINELLE PISCINE : Viale Piacenza, Via Zarotto e CorazzaCORSI DI NUOTO ANCHE ALLA MATTINAACQUA GYMNELLE PISCINE:Viale Piacenza, Via ZarottoInformazioni e iscrizioni: CSI p.le Matteotti 9 PARMAtel 0521.289870 / 0521.281226I CORSIACQUA GYM con idromassaggionella nuova piscina termale di Monticelli TermeNUOTARE A PARMAcorsi di nuoto adulti - bambini e corsi di Acqua GymHIP HOP per ragazzi e ragazzeci si può scatenareginnastica & stretching per adultimuoversi in compagniaCORSI DI DANZA MODERNA . . e non solo . .Benessere divertimento creatività ... per piacersi per piacere, comunicareDANZA CON STELLApresso la palestra di CorcagnanoCSI PARMA - Piazzale Matteotti, 9 43125 PARMATelefono 0521/281226 -289870 - Fax 0521/236626 - www.csiparma.it

More magazines by this user
Similar magazines