Dicembre - Ilmese.it

ilmese.it
  • No tags were found...

Dicembre - Ilmese.it

in edicolaa€ 0,50n. 164dicembre2012Poste Italiane spedizione in abb. postale DL 353/2003 (conv. in L il 27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 1. DCB Parmasalutegiocamico: attivitàludiche e narrazioneper i bambini in ospedalestoriedi nataletra favole,mercatini e“alberia pedali”il primo (strano)dicembredella giuntapizzarotticittàchecambia salute ECONOMIA SPORT SPETTACOLI TEMPO LIBERO FUORI PORTAWAGNER CON IL TERZO ATTO DI “PARSIFAl”, VERDI CON “NABUCCO”e “UN BALLO IN MASCHERA”: si parte il 12 gennaio. TORNA ancheParmadanza, con otto appuntamenti e due prime nazionaliB7641212


Apre Mercoledì 5 Dicembrea Basilicanova - Parmail Nuovo Punto VenditaPROMOZIONE DI DICEMBRECappelletti Caserecci a € 25,00 al KgVieni a trovarci a BasilicanovaVia Case Nuove 2/ter - Tel 0521/653112Ritaglia e presenta il coupone riceverai conuna spesa minma di € 50,00un piccolo regaloo uno sconto del 10%Vieni a trovarci a Basilicanova - Via Case Nuove 2/ter - Tel 0521/653112


NOTARI ASSICURAZIONIAgenzia assicurativa plurimandataria da oltre trent’anni al servizio degli assicuratiper soddisfare al meglio le esigenze del cliente.Per risparmiare bisogna cercare la polizza più adatta alle proprie esigenze, nonaccontentarsi del primo preventivo: più offerte, più possibilità di risparmio.SPECIALE AUTO CON POSSIBILITÀ DI USUFRUIRE DI SCONTI E CONVENZIONILa nostra Agenzia gestisce polizze: Delle principali compagnie telefoniche operanti in Italia, con la nostra assistenza; RC Auto con controllo satellitare e/o Kilometriche, con notevole risparmio anche su furto,incendio e kasko, eventi atmosferici, atti vandalici...; Possibilità di scegliere tra più di dieci preventivi RC Auto, non solo con le Compagnietelefoniche, ma anche con Compagnie tradizionali italiane ed estere.Inoltre la NOTARI ASSICURAZIONI offre massima convenienza e risparmio con agevolazionie sconti fino ed oltre il 50% su polizze: Per l’ABITAZIONE e la FAMIGLIA; Per il CONDOMINIO; Per gli INFORTUNI; Per le PROFESSIONI e per ARTIGIANI e COMMERCIANTI.La NOTARI ASSICURAZIONI è professionalità, esperienza, assistenza, con un team qualificatoal Vostro servizio, e soprattutto... RISPARMIO!La nostra pluriennale esperienza è al Vostro servizio per consigliarVi ed assisterVI, e pertutelare i vostri interessi, che sono anche i nostri.Contattateci, confrontateci, chiedete senza impegno un preventivo: valutate Voistessi la differenza e il risparmio.NOTARI ASSICURAZIONI, IL VOSTRO ASSICURATORE DI FIDUCIAViale Pier Maria Rossi, 18, 43121 Parma, Tel. 0521 240153 – Fax 0521 247734, e-mail: notariassicurazioni@libero.it


T R A FAV O L E ,MERCATINI E“ A L B E R IA P E D A L I ”I L P R I M O ( S T R A N O )DICEMBRED E L L A G I U N TAP I Z Z A R O T T ITURISMO: I RISULTATI DELLACAMPAGNA DI PROMOZIONEDELL’ALTA VAL TATOUNA VALANGA DI VOTI PERL’INIZIATIVA “VOTA LA PIZZERIAPREFERITA DI PARMA E PROVINCIA”L’Associazione in piazza insieme aglioperatori del centro storico per chidereal Comune maggiore attenzione e direbasta a provvedimenti inutili e dannosiper il commercio il fatto5Lo strano caso dell’albero a pedalie il primo Natale di Pizzarotti & coSabato 8 dicembre 2012,giorno dell’Immacolata,Federico Pizzarotti ela sua Giunta accendono l’alberodi Natale di Piazza Garibaldi:la tradizione si ferma qui, vistoche l’“albero” in questionenon è un abete ma un’installazionecostruita con materialedi recupero, illuminata tramitepannelli solari e in grado di accendersio cambiare colore conil movimento dei pedali dellecinque biciclette applicate allasua base. Il cosiddetto “albero apedali” - scelto perché incarnaalcuni concetti particolarmentecari al Movimento 5 Stelle:S A L U T ESTOR I EDI NATALEn° 164 dicembre 2012Aut. tribunale di Parma N.16 del 22.4.99Edicta p.s.c.r.l. - via Torrente Termina, 3/b - PARMAN° iscrizione al ROC: 9980 - Registrazione ISSN: 1592-6230Tel. 0521251848 - Fax 0521907857 - ilmese@edicta.netDirettore responsabileSimone Simonazzi - simonazzi@edicta.netArt director Pietro Spagnulo - spagnulo@edicta.netCoordinamento editoriale Ilaria Gandolfi - gandolfi@edicta.netGrafica Jessica Zaia, Davide PesciniRedazione Federica Bordone, Giorgia Chicarella, FabrizioFurlotti, Daniele Paterlini, Matteo Sartini, Erika VaresiHanno collaborato Roberto Bertogna, Chiara Corradi, MartinaColumbu, Emanuela Fippi, Cecilia Novembri, Enrico Pellucco,Alessandra Pradelli, Stefano RoffiTiratura 12.000 copien. 164riuso, energia pulita, partecipazione- diventa un “caso”, che faparlare di sè la città per diversigiorni: nel frattempo prendeil via un programma di animazionie mercatini organizzatiin alcuni luoghi strategici dellacittà (Piazza Garibaldi, Piazzaledella Pace, l’Oltretorrente),eventi culturali nei Musei Civicie nei Teatri - tra cui la novitàdi “Racconti di Natale” alGovernatore - e agevolazionitariffarie nel trasporto pubblicoe nei parcheggi a pagamento,pensate per incentivare i parmigiania fare i propri acquistidi Natale in centro storico.È N A T A L E !IL PRESIDIO DEICOMMERCIANTISIMONE SIMONAZZIDirettoreLe edizioni Edicta1PARMATERZIARIA41 Tutti gli eventi di cultura&spettacoli a Modena, gratis2 Il magazine di Cgil Parma sul mondo del lavoro3 Il giornalino del centro di coordinamento Parmaclub4 L’houseorgan di Ascom Parma sul pianeta commercio5 Il primo magazine tutto dedicato ai bambini, gratuito20 laCittàBimbidei2AlimentazioneSaluteNe w sin AgendaIl Natale dei piccoli53È solo un albero.Ora parliamo dellacittà che vogliamoStiamo affrontando un periodo difficile,pieno di sacrifici, di tagli e dirinunce a volte anche di disperazione. Inun momento come questo i problemisi dovrebbero risolvere con idee nuove,senza cercare di percorrere stradegià battute e sempre più desolate. Eppuresembra che manchino le forze perreagire e anche ciò che dovrebbe essereun momento di festa diventa unpretesto per litigare e discutere. L’albero omeglio il nonalbero, percitare il nonmovimento di Beppe Grillo,non ha alcuna valenza politica, puòpiacere o non piacere, si può sorridere orimanere delusi, ma occorre nonperdere di vista ciò che è importante.Occorre non cadere nella tentazionidi far confluire l’indignazione o lerecriminazioni sociali su facilisimboli, come quello dell’albero. Lapartecipazione deve diventare ilgoverno della complessità, solo cosìsapremo essere preparati alladifficoltà del futuro. Occorre piùconcretezza a Parma, come a livellonazionale. Se nei prossimi mesiridurremo la politica italiana, anziché achiederci quale modello vogliamocostruire, a quali soluzioni adottare perpromuovere la crescita e difendere ilwelfare, a sprecare parole per parlaredi Berlusconi saremo solo immaturi eperdenti. Anche a Parma, oltre a direla nostra opinione su un albero, dovremoessere capaci di maggiorepartecipazione e di parlare direttamentedei problemi che vogliamoaffrontare, del nostro futuro e del nostromodello ideale di città. Eppuresembra che tutti siano spariti, nascostidentro mugugni e insoddisfazione,capaci di comunicare solo nel mondovirtuale anziché quello reale. È inutilelamentarci del vecchio se i primi adessere vecchi siamo poi noi.il mese/ giugno 2012


6 il fattoPedalandosotto l’alberoAtipico e ovviamente discusso:così è il primo Natale della Giunta Pizzarotti.Che dalla Piazza all’Oltretorrentepunta sulle idee fondanti del M5S:ecologia, cultura, partecipazioneEcologia, partecipazione, cultura:su questi tre cardini poggia il programmad’iniziative promosse dalComune di Parma - in collaborazione conil Consorzio Gestione Centro Città - per ilNatale 2012. Un Natale che, in piena coerenzarispetto al resto di questo sorprendente annosolare, non poteva che essere così: nuovo,atipico e ovviamente discusso. A partire dalsimbolo natalizio numero uno, quell’albero“a pedali” che la Giunta Pizzarotti ha inauguratoil giornodell’Immacolatain una piazza Garibaldigremita:un’installazioneecosostenibile- fornito daOfficina IdeeVerdi - realizzatain polistirolo riciclatoe legnocertificato Fsc, rifinita con scarti di lavorazionedel legno e vernici naturali, illuminatacon led innovativi ad alta efficienza energeticaed alimentato da due fonti: pannelli solarie cinque postazioni di bici (tre per bambinie due per adulti) che, pedalando, fornisconoenergia alle luminarie. Ugualmente ecologica- e ugualmente ardita - la decisione di nonspegnere i varchi elettronici nei sabati prenatalizi:per agevolare l’accesso al centro sipunta invece su sconti sui biglietti dei bus eagevolazioni sui parcheggi a pagamento vicinoal centro (articolo a pagina 8).Torniamo sotto Garibaldi: oltre all’albero apedali ad animare il salotto buono della cittàci penserà “Natale in Piazza”, il calendariodi eventi, animazioni e degustazioni a curadi Edicta in programma in tutti i weekenddi dicembre e il finesettimana dell’Epifania.“Di là dall’acqua” arriva invece “Oltretorrentecoi Fiocchi”: il sabato e la domenica inpiazzale Inzani e piazzale Picelli animazioni,spettacoli e sorprese per i più piccoli, semprea cura di Edicta, mentre in Piazzale Picellitorna l’appuntamento con la pista su ghiaccio“Parma winter wonderland”, aperta fino al 24febbraio.Un’attenzione particolare è stata rivolta poialla situazione in Piazzale della Pace, dove unmercatino natalizio a cura di Videotype, “IlNatale in Piazzail mese/ dicembre 2012


il fatto 7Villaggio di Babbo Natale”, sarà presente tuttii giorni dall’8 dicembre al 6 gennaio.Nel primo Natale a Cinque Stelle di Parma c’èpoi un evidente tentativo di aprire alla città iluoghi di cultura, quasi a intendere che, primadi spendere altri soldi, val la pena di conosceree valorizzare i tesori che abbiamo già incasa: si spiega il ricco programma di eventiorganizzati alla Casa della Musica, al Castellodei Burattini, alla Pinacoteca Stuard, nei Teatrie nelle chiese della città. Con una novitàdedicata ai bambini: “I Racconti di Natale”,la mostra-evento aperta nel Palazzo del Governatoretutti i weekend prenatalizi, a curadi Istituzione Biblioteche e Assessorato allaCultura. Info: www.comune.parma.itOltretorrentecoi fiocchiil mese/ dicembre 2012


ORKIDEAIMPRESA DI PULIZIE8 il fattoParcheggi e bigliettibus agevolatiDue ore di sosta gratuita al Goito, Toschi e Kennedyper chi va in centro a fare acquisti il martedì. Enei weekend il bus costa 1,20 per tutto il giornoI nostri servizi includono:pulizia di pavimentiin linoleumpulizia supermercatipulizia moquettetrattamenti per gresporcellanatopulizia di terrazzipulizie di paretisanificazione servizi igenicitrattamenti perpavimenti di cottoNiente “sconti” natalizi nelle limitazionial traffico delle ztl: quest’annoi varchi elettronici rimarranno accesiper tutto il periodo prenatalizio, weekendcompresi.Per agevolare l’accesso al centro storico- e attenuare il malcontento di commerciantie associazioni di categoria - la GiuntaPizzarotti punta sulle agevolazioni tariffaredel trasporto pubblico (biglietto delbus a 1.20 euro per l’intera giornata sabato8, domenica 9, domenica 16 e domenica 23,con potenziamento delle linee centrali) edei parcheggi a pagamento: grazie ad unaconvenzione firmata da Comune, Ascom,Confesercenti, Gespar e Apcoa, chi effettueràacquisti nella giornata di martedì (11,18 e 25 dicembre), tra le 16 e le 19, in centro,per un importo minimo di 10 euro potràusufruire di due ore di sosta gratis al Goito,al Toschi e al Kennedy. Per ricevere ilbuono basterà presentare lo scontrino degliacquisti effettuati in centro e il ticketdel parcheggio allo Iat di piazza Garibaldi.I costi relativi alla fruizione dei parcheggiverranno coperti da un fondo messo adisposizione dall’Amministrazione Comunaleper la quota di 5.950 euro a seguitodi azioni contemplate nella cosiddetta“spending review”, mentre altri 2milaeuro sono stati messi a disposizione dalleassociazioni di categoria dei commercianti,Ascom e Confesercenti, per un totale di8mila euro.Il Mercatino deiViaggiatori in StazioneDal 22 dicembre al 16 gennaio nella nuova Stazione un veroe proprio bazar dove trovare le migliori idee regalo.E in Ghiaia arrivano le domeniche di Xmas CarolVia de Gasperi 19TRAVERSETOLO (PR)Tel. 0521.844389Fax 0521.343910orkidea.servizi@gmail.comCell. 348.3057504il mese/ dicembre 2012Dal 22 dicembre 2012 al 16 gennaio 2013 si terrà a Parma, nella cornice della Nuova StazioneFerroviaria – restituita proprio in questi giorni alla città dopo l’intervento diriqualificazione che l’ha interessata – il Mercatino dei Viaggiatori: un’esposizione commercialepensata per lo shopping e gli acquisti natalizi delle migliaia di persone che quotidianamentefanno tappa nello scalo ferroviario di Parma. Il Mercatino – collocato nel latoEst di Piazzale Dalla Chiesa – offrirà tipologie merceologiche molto variegate, a formareun piccolo bazar ideale per trovare idee regaloper tutti i gusti e le tasche. Un’altra occasioneper lo shopping natalizio sarà Xmas Carol,l’appuntamento che per due domeniche consecutive(il 16 e il 23 dicembre) riempirà PiazzaGhiaia con l’atmosfera tipica dei mercatini natalizi.L’evento - promosso da PromoGhiaia eorganizzato da Edicta Eventi - proporrà anchealcune sorprese dedicate ai più piccoli, che potrannodivertirsi con animazioni e giochi interagendocon personaggi fantastici.


10 speciale DICEMBRE IN TAVOLAdi FRANCESCO BANDININon è Natale...se nonDalla foieda al ripieno, dalla stagionatura del fromaj allaloro "morte" asciutti o brodo... Si fa presto a dire anolini!Sono mani esperte, spesso mani didonne, a plasmare l’anolino: loroè il compito di scegliere la giustaquantità di farina, loro la perfetta proporzionetra acqua e fatica. Quelle stesse manisaranno protagoniste nell’ardua stesa dellafojeda sul piano ruvido; il mattarello che divienenaturale estensione delle mani. Ora èil tempo delle annose dispute su quale sia ilvero ripieno, quello della tradizione: brasato,stracotto, solo parmigiano stravecchio?Famiglia che vai, ripieno che trovi. Soprattuttol’età del formaggio diviene vero e proprioscontro generazionale: l’anziano di casache non butta mai via nulla e preferisce il 50mesi; il giovane dal palato fino che non va piùin là del 24. Scelto il ripieno, si è già in festa:Natale in casa...montagne di anolini messi ad asciugare nellestanze buie di casa; bimbi intrepidi che rubanodagli angoli dei ripiani. Per quegli anoliniche si salvano si pone la domanda: asciuttio in brodo? Il vero parmigianonon avrà dubbi, già intento a sgomitarein fila dal macellaio peraccaparrarsi il pezzo miglioredi manzo (quello che a Nataleavrebbe preferito fare il toroda monta!). E, se lo trova bengrasso, fa il piacere di ognidietista: il brodo con gli“occhi” è una vera sfidaal colesterolo. L’anolinoè soprattutto tradizioneche si perpetua: il piattoSimona e Berto: «In casanostra la cena della Vigiliaè una mediazione trale tradizioni delle nostredue famiglie: tagliatelle consugo rosso (un tempo eranotortelli di castagne), pesciolini, tonno,sgombro o miottino. Il pranzo di Nataleè ben più sostanzioso, con gli anolinidi stracotto, lessi con salse rosse, verdie mostarda, arrosto, ananas al brandye zucchero».Francesco: «La mia tradizioneprevede il pescatoper la cena: pastacon vongole e cozze,stoccafisso al pomodoroprezzemolo e aglio, oppurefritto misto e insalata di polpo egamberetti. Per pranzo facciamo unapasta con sugo di piselli e prosciutto,l’agnello al forno, le zeppole con ripienod’acciughe e, per dolce, i pittelli, abase di fichi, mandorle noci e miele».Marcin: «Il pasto della Vigiliaè sempre di magro:polpa di granchio o tonnocome antipasto, perprimo pasta col salmone euna zuppa di funghi champignoncon patate e panna, poi il merluzzofritto accompagnato con insalatarussa. Il pranzo di Natale si è inveceormai “parmigianizzato”, vivendo quida decenni: cappelletti in brodo, carnee l’immancabile insalata russa».COSTA DI TIZZANOVAL PARMAtel. e Fax 0521 868135Cell. 348.7968964 - 348.7968966alvecchiocaseificio@alice.itantichi e caratteristicisapori del nostro appenninoProsciutto, formaggi, miele, coppa e salame Felino, farro e orzo biologico,spumante, Malvasia Brut, vino rosso e fermo sauvignon,vini biologici, conserve di marroni,farine di cereali e patate, panettone, pandoro e spongatail mese/ dicembre 2012


12 in breveÈ SUCCESSO A NOVEMBRELUNEDì 5 / LA CAMORRA èanche a PARMAMessa sotto sequestro dal tribunale diSanta Maria Capua Vetere la società consede a Parma Berkeley, riconducibile aPasquale Pirolo, il luogotenente del clancamorristico di ZagariaLUNEdì 5/ MISUREANTI-INQUINAMENTOIl Comune impone 19 gradi di temperatura,dai 20 precedenti, nei locali pubblici eprivati come provvedimento control’inquinamento. Si alzano voci a favore econtro; molti dubitano della sua attuabilitàrifiuti/1I primi 30 giornidel porta a portaDa circa due settimane è partita la nuova raccolta dei rifiuti“porta a porta” nel centro storico di Parma e i buoni risultatiiniziano già a vedersi. Nel Punto Informativo di ViaMelloni infatti, aperto dal Comune per fornire aiuti e chiarimenti aicittadini sul nuovo servizio, oltre l’80% degli ingressi ha riguardatorichieste di informazioni e il ritiro del kit predisposto per la raccoltadei propri rifiuti. Ovviamente le criticità non mancano, soprattut-MARTEDì 6/ LA NUOVAPROVINCIA è PA-PISciolto il nodo della nuova provincia: sullaGazzetta ufficiale è «di Parma e Piacenza».Unico punto fermo di una rivoluzione chelascia nel limbo molti dipendenti pubblicidelle due istituzioni attualiSABATO 10 / PONTE NORDAPERTO al trafficoInaugurato il Ponte Nord tra via Europa evia Reggio da Pizzarotti. L’opera, ereditatadall’attuale Amministrazione, è costata25 milioni di euro. Per l’assessore Alinoviservono altri 3,6 mil. per completarloMERCOLEDì 14 / AL TARDINIITALIA FRANCIA 1-2Il Tardini ospita la partita amichevoleItalia-Francia, un grande classico del calcio.In ventimila allo stadio per il match cheha visto gli Azzurri sconfitti per 2 a 1; di ElShaarawy la rete italianaSABATO 17 / VERDI EBUSSETOPresentato a Busseto il marchio ufficialeper il Bicentenario della nascita diGiuseppe Verdi per il comune che ha dato inatali al compositore. Riadattato, sarà usatocome simbolo ufficiale dal 2014lunedì 26 / Parma, unposto dove vivereParma risale al 6° posto della classifica sullaqualità della vita redatta annualmente da“Il Sole 24 Ore”. La provincia parmense è alprimo posto nell’indice di sportivitàlunedì 19/ alla hack ilpremio sportciviltàConsegnati nella cornice del Regio ipremi della manifestazione “SportCiviltà”.Tanti e importanti i personaggi premiatiprovenienti dal mondo dello sport e oltre,tra cui Arrigo Sacchi e Margherita Hackrifiuti/2INCENERITORE: IL RIESAMEboccia il sequestroNessun sequestro per l’inceneritore di Ugozzolo: i lavori vannoavanti. Lo hanno deciso i giudici del Riesame del Tribunale diParma, che hanno respinto il ricorso presentato dalla Procura controil provvedimento negativo pronunciato in settembre dal Giudiceper le Indagini Preliminari, Maria Cristina Sarli. Il collegio presiedutodal giudice Pasquale Pantaone ha consentito la prosecuzionedel cantiere all’impianto, che dovrebbe entrare in funzione nella primaveradel 2013. Secondo i giudici non esiste dolo nelle condotte degliallora dirigenti dell’Ato (Elvio Ubaldi e Silvano Attolini); l’impiantoaccusatorio ipotizzato dalla Procura resta invece valido per glialtri capi di imputazione, che riguardano l’abuso di ufficio nell’iter dicostruzione del Piano Ambientale Integrato, anche se non sussistonorischi che giustifichino il sequestro.il mese/ dicembre 2012


in breve13sport/1to in fase di avvio: una di queste èrappresentata dall’esposizione deisacchi e dei bidoncini contenentii propri rifiuti. L’esposizione ditutti e due i tipi di sacchi familiari,bianco per il residuo e giallo perplastica, barattolame e tetrapak èa infatti carico delle famiglie chedovranno esporli su suolo pubblicosolo e soltanto nei giorni enegli orari previsti dal calendarioconsegnato dal Comune e daIren. Lo stesso discorso vale perl’esposizione del bidoncino condominialeblu per la raccolta dellacarta e marrone per la raccoltadell’umido: in particolare ognifamiglia può conferire i propri rifiutiorganici o la carta negli appositibidoni condominiali all’orarioe nel giorno che preferisce, ma ibidoncini condominiali devonoessere esposti su suolo pubblicosolo e soltanto nei giorni e negliorari previsti dal calendario che èstato consegnato dal Comune e dasport/2IL dicembredel Parma f.c.Iren. Alcune deroghe sono previsteper i negozi che chiudono ilgiovedì pomeriggio, gli uffici e lealtre attività che chiudono tutti ipomeriggi e i negozi che chiudonoalle 17.30: tutte queste richiestepossono essere presentate al PuntoInformativo, da cui verrannoinoltrate agli uffici tecnici comunalicompetenti che entro qualchegiorno, se le riterranno idonee,spediranno per posta le appositeautorizzazioni alle utenze che nehanno fatto richiesta. I controllie le eventuali sanzioni partirannodopo il 6 gennaio 2013, quando ilsistema sarà a regime.uisp allena bimbi e ragazzi adivertirsi con “multisport”iniziato a novembre e sarà attivo fino a maggio 2013 il progettoè “Multisport” di Uisp rivolto a bambini e ragazzi dai 5 ai 16 anni.L’ampia offerta di corsi suddivisi per fasce di età abbraccia diversediscipline: dal calcio al basket, dall’atletica ai giochi tradizionali etante altre. L’iniziativa vuole offrire a bambini e ragazzi il maggiornumero possibile di opportunità per divertirsi e socializzare, nonchéper sviluppare la coordinazione motoria. La finalità dei corsinon è quella agonistica, come dimostra l’organizzazione mensile dimini-olimpiadi e tornei interni: si vuole in questo modo favorirel’insorgere di pratiche di gioco e fair play. Con gli allenamenti, previstisia in palestra che all’aperto, si punta a far conoscere ai partecipantile tecniche e le regole dei diversi sport. Per informazioni:Uisp Parma 0521-707427.SOMMARIO dicembre 20125il fattoPedalandosotto l’albero10SpecialeDicembre a tavolaNon è Natalese non...galleggia!24economiaLa nuova casa “virtuale”della CNA di Parmaè on line25economiaSocial Media Marketing:una rivoluzione in corso40informaziendeDopo la gioiosa confermadell’inespugnabilità del Tardinicontro l’Inter, il cammino delParma F.C. si è imbattuto in duesconfitte consecutive di misura aRoma contro la Lazio e a Bergamocon l’Atalanta. L’identico risultatofinale di 2 a 1 fa però sperare i tifosiin un miglioramento anche intrasferta. Il prossimo appuntamentoè invece l’ostico scontro casalingocontro il Cagliari per consolidarela posizione lontana dalla zonaretrocessione, per poi concluderel’anno solare con il sempre sentitoderby emiliano contro il Bologna,ultimo atto prima delle feste.14saluteLavori in sicurezzacon i controlli Ausl16saluteUn compagno di giochiper i bambini in ospedale20economiaAscom Informa43cultura e spettacoliParma è Jazz55fuoriportaIl teatro è magiala rivista immobiliare d’eccelenzala rivista immobiliare d’eccelenzaI CONSIGLI PER LA ZONA NOTTELA NOSTRA STANZA PIÙ INTIMAI CANTIER IN CITTÀ E PROVINCIAI CONSIGLI DEGLI ESPERTII CONSIGLI DEGLI ESPERTIINSERTOSPECIALEINSERTOSPECIALEI CONSIGLI PER LA ZONA NOTTELA NOSTRA STANZA PIÙ INTIMAI CANTIER IN CITTÀ E PROVINCIAla rivista immobiliare d’eccelenzaI CONSIGLI DEGLI ESPERTIINSERTOSPECIALEI CONSIGLI PER LA ZONA NOTTELA NOSTRA STANZA PIÙ INTIMAI CANTIER IN CITTÀ E PROVINCIAINSERTOSPECIALEda pagina 27 a 38il mese/ dicembre 2012


14 saluteLavoro in sicurezzacon i controlli AuslI servizi sul territorio per la prevenzionedegli infortuni e la tutela della salute dei lavoratori.Importanti accordi con altri soggettiLa sicurezza e la salute dei lavoratorisui luoghi di lavoro è uno dei capitolisui quali diverse istituzioni,dal SSN alle rappresentanze sindacali, dagliorgani amministrativi e legislativi alla stessasocietà civile, pongono maggiormente la propriaattenzione, che si traduce in investimenti,professionalità, addetti, obblighi, sentenze,giurisprudenza ecc... Sul versante sanitariosono decenni che si investono notevoli risorseper la tutela del lavoratore sul luogo dilavoro, attraverso interventi economici e ungrande lavoro di programmazione ed organizzazione.Presso l’Ausl di Parma, seguendo le direttiveregionali e ministeriali, è stato creato ilDipartimento di Sanità Pubblica cui fannoriferimento anche i Servizi di Prevenzionee Sicurezza Ambienti di Lavoro(SPSAL), dislocati nei quattro distrettidi Parma, Fidenza, ValliTaro e Ceno e Sud-Est. Responsabiledello SPSAL Sud-Est con sedea Langhirano è il Dr. FrancescoMagnani, al quale abbiamo chiestodi illustrarci quali sono i compitie le attività di questo servizio.«è l’organo di vigilanza sulla normativavigente per la tutela dellasalute e della sicurezza nei luoghidi lavoro; siamo tenuti a verificareil rispetto delle norme da partedi quei soggetti che hanno questo debito disalute nei confronti dei lavoratori. Il tuttoseguendo una programmazione che ci vienesoprattutto indicata dal piano regionale dellaprevenzione che prevede i settori di attivitàdove intervenire prioritariamente”.Chi sono e quanti sono gli operatori sul terri-Si rafforza l’intesatra ausl e sindacatiReciproco scambio di informazioni sulle aziende visitatee ispezionate, rafforzamento dell’attività di interventocongiunto nei luoghi di lavoro, l’attuazione di un lavorocomune di programmazione delle attività nelle microe pmi. Questi i punti salienti dell’accordo che prevedel’ampliamento del coordinamento operativo tra i Servizidel Dipartimento di Sanità Pubblica e le organizzazionisindacali. Un atto che indubbiamente rappresenta, da unlato, un tassello importante per innalzare la qualità dell’interventodei Rappresentanti dei Lavoratori Territoriali perla Sicurezza (RLST), dall’altro il rafforzamento di una collaborazionegià da tempo avviata, nel reciproco rispettodi ruoli e competenze, che ha un unico obiettivo: la tuteladella salute della sicurezza dei lavoratori.La figura del RLST si è infatti diffusa praticamente in tuttii settori del lavoro privato ed è in grado di garantire tuteleanche ai dipendenti di piccole realtà imprenditoriali.UOIA: il controllodelle attrezzatureTra i Servizi che l’Ausl mette a disposizione sul versantedella sicurezza, opera anche l’Unità Operativa ImpiantisticaAntinfortunistica (UOIA) le cui attività sipossono dividere in tre macroaree, mirate a verificare ilmantenimento delle condizioni di sicurezza nell’utilizzodi determinate attrezzature e impianti.L’UOIA quindi si occupa della verifica delle condizioni difunzionamento in sicurezza di:1. Impianti a pressione (impianti di riscaldamento adacqua, generatori di vapore e apparecchi a pressione,taratura valvole di sicurezza) ascensori e affini2. Impianti di sollevamento (gru, scale aeree, ponti sospesi,ponti sviluppabili su carro o autocarro)3. Impianti elettrici di messa a terra, di protezione controle scariche atmosferiche, impianti elettrici in luoghi conpericolo di esplosione, omologazione per impianti elettriciin luoghi con pericolo di esplosione.il mese/ dicembre 2012


15Rinnovato l’accordotra Ausl e cassa edileèdi poche settimana fail rinnovo della collaborazionetra Ausl di Parma eCassa Edile con il comuneobiettivo di tutelare la salutee la sicurezza nei cantieridei lavoratori edili, prevenireinfortuni e malattie professionali,contrastare le condizionidi lavoro irregolare. Ilnuovo accordo punta infatti a sviluppare strategie comunied azioni coordinate per stimolare l’utilizzo più diffuso delmodello unico di notifica inizio lavori, dove siano contenutetutte le informazioni relative al cantiere, da presentareall’AUSL che a sua volta lo notifica alla Cassa Edile. In questomodo i Servizi dell’Ausl hanno a disposizione il quadrocomplessivo dei cantieri operanti e possono meglio e inmodo congiunto con altri Enti (Inps, Inail ecc...) programmareattività di controllo e ispezione mirate. A sua volta laCassa Edile, grazie alla condivisione del database digitale,può procedere in modo mirato e tempestivo ai controlli disua competenza. Dal luglio 2010 al novembre di quest’annoi tecnici della Cassa Edile hanno ispezionato 1.003 cantieri.torio parmense? «Laureati tecnicidella prevenzione, ingegneri emedici. In tutto 33».Quali sono i programmi su cuifocalizzate la vostra attività?«L’edilizia, sia la tradizionale chele grandi opere, l’agricoltura -macchine e fitofarmaci - monitoraggioe controllo del rischiocancerogeno, prevenzione dellemalattie muscolo-scheletricheed il controllo degli obblighi diformazione che i datori di lavoroin aumentole malattieprofessionalihanno nei confronti dei lavoratori».Quanti sopralluoghi fate annualmente?«Verifichiamo oltre 2mila aziende- conferma il Dr. Magnani - dalmomento che su queste attività laRegione esige che ogni anno sivada a visitare il 9% delle impresedel territorio, che sono oltre23mila, escluse le individuali».Se trovate qualche irregolaritàcosa fate?«Secondo il grado di gravità possiamoimporre una prescrizioneall’azienda affinché ponga rimedioall’irregolarità in un determinatoperiodo di tempo, accompagnatada una contravvenzione».Com’è la situazione degli infortuniin provincia di Parma?«Segue la tendenza a livello regionalee nazionale, per cui rileviamouna diminuzione nel tempodel numero degli infortuni.Nella nostra provincia, dal 2001al 2011 si è registrato un calo del24% del numero degli infortuni edallo scorso anno ad oggi del 4%,frutto anche del lavoro di controllo,ma anche degli accordicon sindacati e datori di lavoro,della formazione.Di questi infortuni il 17%, purgiuridicamente riconosciuti sulposto di lavoro, avvengono perstrada - sia in itinere che alla guidadi mezzi di lavoro. Per altro èda attribuire alla strada ben oltreil 50% del totale degli infortunisul lavoro mortali».E per quanto riguarda le malattieprofessionali?«Qui abbiamo riscontrato unprogressivo aumento».Quali le ragioni?«Una maggior attenzione, unmiglioramento della diagnosi,una maggior attribuzione allacausa lavorativa rispetto ad altracausa.Ma vi sono anche altri fattori.L’esempio più lampante è datodalle patologie muscolo-scheletriche:mal di schiena, tendinite,periartrite della spalla, lesionimuscolari o tendinee di mani obraccia, che sono in straordinariaascesa rispetto ad altre patologie.Nel settore manifatturiero,dove si riscontrano moltissimoqueste patologie, legate soprattuttoalla ripetitività dei movimentidegli arti superiori, ilrischio rimane alto anche dovesi adottano accorgimenti tecnicidi miglioramento, perché si tendea mantenere la stessa produzionecon meno addetti, aumentandoi ritmi di lavoro».Ci può dare qualche dato in merito?«Dal 2009 al 2011 c’è stato un aumentodi denunce all’INAIL diquasi il 50%. Nel 2009 le ipoacusieda rumore denunciate furono49 e le malattie osteoarticolarimuscolo tendinee 249. Nel2011 - conclude il Dr. Magnani- a fronte di 20 casi di ipoacusiada rumore, le malattie muscolotendineedenunciate sono stateben 474».Per informazioniI Servizi Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro(SPSAL) dell’Ausl di Parma sono a disposizione aiseguenti numeri telefonici:SPSAL distretto di Parma............................ 0521.396539SPSAL distretto di Fidenza...........................0524.515706SPSAL distretto Sud-Est............................. 0521.865351SPSAL distretto Valli Taro e Ceno........ 0525.970324/327il mese/ dicembre 2012


16 saluteUn compagno di giochiper i bambini in ospedaleSpiegare ai più piccoliesami edinterventi chirurgici,la comunicazionea misura di bambinoPermettere a tutti i bambini e lebambine che si trovano in ospedaledi avere un compagno digiochi. Un obiettivo in apparenza semplicequello dell’associazione Giocamicoin ospedale, ma nella sostanza delicato eambizioso.Per festeggiare i 15 anni di attività e proporrealla città un’occasione di confrontoi volontari di Giocamico hanno promossola Festa della Riconoscenza, che si è tenutain Ospedale sabato 17 novembre. Sostenutadall’Azienda Ospedaliero-Universitaria,dal Comune e dall’Amministrazione provincialedi Parma, ogni giorno l’attivitàdi Giocamico nei reparti del Maggiore ègarantita dal lavoro di circa 200 persone,esperti volontari che operano sotto laguida della cooperativa Le mani parlanti.Da 15 anni, infatti, all’Ospedale di Parmaattività ludiche enarrazionesi realizza il progetto Giocamico che consenteai piccoli pazienti di affrontare conmaggior facilità i momenti difficili del ricoveroin ospedale: il controllo del doloredurante i prelievi più complessi, l’ansiaper gli interventi chirurgici o per le fasiprofessionisti dell’Azienda ospedalierouniversitariadi Parma affrontano le tappecomplesse delle terapie per i piccoli,affiancando all’attività clinica quella ludicae espressiva proposta dal progettoGiocamico.Così, l’ingresso in sala operatoria è accompagnatodal “viaggio sul pianetaS.O.” dove il pianeta S.O. - sala operatoria- è un pianeta da scoprire, e la mammae il papà possono aiutare il bambinoa rilassarsi fino anche ad addormentarsi,subito prima dell’intervento, contribuendoin modo attivo alla preparazione psiunviaggio sul pianeta s.o., partenza dall’ospedalen viaggio nel pianeta S.O. è unU itinerario pensato per i bambinie le bambine dell’ospedale diParma che devono affrontare unintervento chirurgico. Il dottor Nanzainvece accoglie quei ragazzi chedevono sottoporsi a una risonanzamagnetica o un esame difficile odoloroso.Due esempi di come all’attività assistenzialeper i bambini si possarispondere, appunto, a misura dibambino. Due modi per cercare dispiegare ciò che accade in un ospedalein modo comprensibile ai piùpiccoli e, soprattutto, per far fronteall’ansia e provare a contenerla.Per un bambino malato di leucemia,infatti, le procedure dolorose possonoarrivare ad essere anche 50nell’arco di due anni. L’obiettivo, inquesti casi, è permettere ai piccolipazienti un vissuto non traumatico earrivare al dopo esame, o all’esamesuccessivo, senza provare terrorealla sola idea di entrare di nuovo inospedale. È in questo modo che icologica dei pazienti. La riduzionedella anestesia è uno dei vantaggi.Ma i benefici vanno anche al percorsodi diagnosi e di terapia, resipiù semplici e dunque più efficaci.“Un bambino tranquillo, con ungenitore presente - spiega LucianoBortone, anestesita della 1° Rianimazionee terapia intensiva - ci permettedi lavorare meglio”.La Chirurgia pediatrica, l’Astanteria,la Pediatria e oncoematologia ela Clinica pediatrica sono i repartidi area pediatrica dell’ospedale diParma in sui si svolge in prevalenzal’attività di Giocamico. Oltre a questi,l’attività è estesa anche alle procedurediagnostiche che hanno caratteristichedi invasività o di paura.Tra queste, la scintigrafia e la risonanzamagnetica. Per quest’ultimoesame, in particolare, tra il 2010 e il2011, sono stati preparati con il progettoGiocamico 586 bambini tra i 4e i 14 anni, di cui 327 sono arrivatiall’esame completamente senzasedazione.il mese/ dicembre 2012


17diagnostiche, non particolarmentedolorose, ma gravate dapaura e preoccupazione.Il progetto mette in atto unmodello di assistenza globaleche ha l’obiettivo di valorizzarela parte sana del bambino:in questa cornice, è propriola collaborazione tra enti,terzo settore e professionistidella sanità che consente unapproccio integrato al bambino,volto al sostegno delle suequotidiane necessità, quali ilgioco, lo studio e la vita di relazione.L’incontro pubblico è statoaperto dai saluti del direttoredella Pediatria e oncoematologiaGiancarlo Izzi e dal sindacodi Parma Federico Pizzarotti.Il vice-presidente della cooperativaLe mani parlanti CorradoVecchi ha presentato i 15anni di attività della cooperativaideatrice del progetto. Mala Festa della Riconoscenza èstata soprattutto l’occasioneper fare onore ai volontari diGiocamico più longevi.Nel complesso si tratta di 200persone che seguono il percorsodei bambini in ospedale,con un ritratto di professionistieducatori che li vede appartenere,per il 65%, alla fasciadi età che va dai 18 ai 24 anni,un’età media giovane a frontedi una preparazione professionalecomplessa. Ricca dispunti è stata anche la tavolarotonda dal titolo “Giocamicoprogetto della comunità.La comunità ha bisogno diGiocamico?” che ha visto protagonistiil direttore generaledell’Ospedale Leonida Grisendi,l’assessore alle Politichesociali e alla Sanità del Comunedi Parma Laura Rossi, l’assessorealle Politiche socialidella Provincia di Parma MarcellaSaccani e il giornalistaGabriele Balestrazzi, riuniti afianco dei direttori delle unitàoperative in cui è realizzatal’attività: Sergio Bernasconi,della Clinica pediatrica, CarmineDel Rossi, della Chirurgiapediatrica, Gianluigi deAngelis, del dipartimento Materno-infantilee Livia Ruffini,direttore del dipartimentoRadiologia e diagnostica perImmagine.un progetto daesportareGiocamico (www.giocamico.it) èun’esperienza unica in Italia epresente in poche realtà internazionali,che negli anni ha dimostrato la sua efficaciae validità scientifica.Oltre a rappresentare una grande opportunitàper i bambini, con il sostegnoe l’approccio sereno alle cure, costituisceuna significativa esperienza di impegnocivile e sociale, che arricchisceumanamente i volontari e la comunità nel suo complesso.prendersi cura della parte non malata:un progetto di psiconcologiaSostenere il paziente operatodi tumore alla bocca,al cavo ora o al tubo digerenteprendendosi cura della suaparte non malata. L’aspettopsico-sociale è l’obiettivo dichiaratodi questa iniziativa,da porre a fianco dell’aspettochirurgico e terapeutico. Conil Progetto Psiconcologia, laLilt di Parma lancia una nuovacampagna, per proporrela presenza di uno psicologopresso la Maxillo-Faccialedell’Ospedale di Parma, afianco dell’attività istituzionale.Per sostenere un’iniziativa che,dopo un anno di attività, haraccolto grande soddisfazioneda parte di pazienti e famigliari,ma anche medici e infermieri,oggi LILT promuove una campagnadi sensibilizzazione eraccolta fondi. Per conoscerlameglio o sostenere concretamenteil progetto: www.liltparma.orgPer donare in temporeale, è possibile contattareil numero 899.60.60.67.il mese/ dicembre 2012


20 economiaCosì il commercioalza la voceLo scorso novembrecirca 300 commerciantidel centro storico diParma sono scesi in piazzadel trafficocontro i blocchiDa gennaio a giugno185 attivitàIhanno già chiusoMARGINI: «GLIOPERAtorichiedono solodi essere messinella possibilità dilavorare»l commercio soffre e chiede dinon essere messo ulteriormentein difficoltà. Il rischio, quello divedere decine, centinaia di negozi chiudereper sempre la propria attività. è stato questoil pensiero unitario che lo scorso novembreha mosso circa 300 commercianti del centrostorico di Parma scesi letteralemte in piazzaper dire basta a provvedimenti “inutiliper alcuni aspetti e per altri ulteriormenteaggravanti la situazione del commercio aldettaglio”.La crisi del commercio a Parma è evidente:al 30 giugno di quest’anno, e dunque in soli6 mesi, nel comune di Parma hanno chiusoi battenti ben 185 imprese con un saldo negativorispetto alle iscritte di -79 (dati Cameradi Commercio di Parma). In particolarenell’area del centro storico, fenomenomai registrato precedentemente a Parma, sicontano 93 negozi sfitti, oltre 10 unità in piùrispetto alle 83 saracinesche abbassate che sicontavano a settembre.In risposta a questa grave situazione secondoi commercianti e le loro associazioni dicategoria «non sono state attivate dall’AmministrazioneComunale politiche a supportodelle imprese in difficoltà - spiega UgoMargini presidente di Ascom ConfcommercioParma - ma anzi si è andati ulteriormentea peggiorare il quadro già fortemente criticoattraverso ad esempio l’inasprimento dellegià pesanti misure di limitazione al trafficoimposte dall’Accordo regionale per la Qualitàdell’Aria. Politiche che a nostro avvisonon servono per limitare i livelli di inquinamento.“Una giornata di blocco del trafficoè una misura inefficace e incide soltantosull’1,5% del Pm10 giornaliero”, lo dichiaraEnzo Lucchini, Presidente Arpa Lombardia».Proprio l’inasprimento dei blocchi del trafficoha convinto i commercianti a protestareuniti sotto i Portici del Grano. «Le pesantimisure adottate - prosegue Margini - nonfermeranno l’inquinamento autostradalené quello del traffico cittadino complessivo,ma contribuiranno ulteriormente in mododeterminante ad alimentare una sorta di“psicosi da sanzione” per l’accesso mettendoa rischio la sopravvivenza degli stessi operatoricon conseguenti gravi danni anche alivello sociale».«La nostra iniziativa - hanno spiegato glioperatori - è per esprimere in prima personail malcontento generale che si respira incittà».Un malcontento che si è tradotto nella sottoscrizionedi un documento che sintetizza eevidenzia la necessità di una strategia di piùampia prospettiva in grado di risponderealle diverse necessità di apertura del centro.il mese/ dicembre 2012


21Il presidente di Ascom Parma Ugo Margini consegnaal Sindaco Federico Pizzarotti la raccolta firma (720 icommercianti che hanno aderito) contro il blocco deltrafficopressione fiscale, burocrazia, costi:la situazione nel comune di parma«Quello che chiediamo all’Amministrazione- riprende il presidente di Ascom - è direvocare gli ultimi inasprimenti del bloccodel traffico e di valutare, come già richiesto,l’apertura delle zone ztl nelle fasce pomeridianedella settimana e del sabato, contestualmentea: creazione di nuovi parcheggi,abbassamento dei prezzi degli stessi, incrementodei servizi di trasporto pubblico aprezzi convenzionati, incentivazione di autoelettriche, gpl e metano, ammodernamentodegli impianti di riscaldamento in edificipubblici e privati».Richieste sostenute da circa 720 firme raccoltealle quali, fa sapere Ascom «si sarebberopotute aggiungere anche quelle dei 93 che inquesti mesi non sono riusciti a sopravviveree che pertanto oggi sono chiusi».La contestazione dei commercianti diParma sotto i Portici del Grano arriva altermine di un anno di seria difficoltà pertutti gli esercenti, come fotografato dalCentro Studi di Ascom su elaborazionedei dati CCIAA per il primo semestre2012. Il settore commerciale ha vistoin tutta la provincia una contrazionedelle iscrizioni di nuove attività, con unsaldo negativo tra nuovi iscritti e attivitàcessate di 171 unità.In particolare i venditori al dettaglionella provincia fanno registrare unsaldo di -101 attività; nel solo territoriocomunale di Parma sono -46, su unsaldo complessivo del settore delcommercio di -79.I numeri riportano fedelmente lo statodi crisi in cui il settore versa, conconseguenze spesso ben evidenti.Nel centro di Parma a causa dellacontrazione dell’economia, ma anche dipolitiche non sempre felici, si conta unnumero sempre più crescente di vetrineSa l d o a t t i v i t à i s c r i t t e- c e s s a t e n e l c o m u n e d i Pa r m avuote. Sono in tutto 93 i negozi sfittinel centro cittadino, dei quali ben 33 inOltretorrente. Bisogna poi ricordare chedietro alla chiusura di tante attività vi èanche una ripercussione occupazionale:nel primo semestre 2012 rispetto alsemestre precedente il commercio haregistrato un calo nella domanda dilavoro pari all’11.«Quello che i commercianti oggichiedono è di essere messi nellacondizione di poter lavorare - spiegaUgo Margini presidente AscomConfcommercio Parma - Al contrariostiamo assistendo a una serie diprovvediementi a livello sia nazionalesia locale che stanno aggravandoulteriormente la situazione dellenostre aziende. L’inasprimento deiblocchi del traffico è solo uno diquesti esempi. Penso innanzitutto allapressione fiscale, alla burocrazia e agliadempimenti cui un’attività commercialedeve far fronte.E anche a livello locale la situazionenon migliora: il nuovo regolamento deiPubblici Esercizi varato dal Comune diParma impone nuovi obblighi burocraticie costi e sicuramente non facilita losvolgimento della propria attività.Non parliamo poi della tassazione, laCosap e l’Imu, a Parma tra le più elevatein assoluto».«Essere commercianti oggi non è facile- dice Margini - quello che chiediamo èsemplicemente di essere ascoltati e diconsiderare le nostre istanze, perché sei negozi chiudono con loro muore ancheil centro storico, la sua vivibilità e la suasicurezza».il mese/ dicembre 2012


23Lo staff della pizzeria L’Orfeo di Ettore Del Picchia, con Giuliano Molossidirettore della Gazzetta di Parma e Cristina Mazza, direttore AreaOrganizzativa di AscomPizza, I love you. L’Orfeoè quella preferitaOltre 200 le pizzerie votate nel sondaggio indetto da Gazzettadi Parma in collaborazione con Ascom. Premiate qualità etradizione. Un’iniziativa che ha appassionato attività e clientiIparmigiani amano la pizza e i loro ristoratori di fiducia.Il sondaggio indetto da Gazzetta di Parma in collaborazionecon Ascom è stato un successo. Oltre 190milai voti complessivi arrivati tramite internet e quotidiano, a testimonianzadella bella “gara” che ha visto fronteggiarsi a colpi diclick e coupon oltre 200 pizzerie di Parma e provincia. Alla finead avere la meglio è stato l’Orfeo, pizzeria “storica” della cittàcon oltre 70 anni di esperienza alle spalle. «è stata un’emozioneudinese-parma: in campo ancheuna sfida.... tra i fornelligiano, Ugo Romani, patron del“Ristorante Romani”, orgogliosoportabandiera della tradizionelocale. Il riconoscimentoottenuto dalla cucina nostranache, come racconta lo stessoRomani «ovunque venga proriceverecosì tanti voti credosia stata apprezzata soprattuttola lunga tradizione che hacostruito la nostra identità»dice Ettore Del Picchia titolaredell’attività. La pizzeriaOrfeo nasce infatti nel 1945 invia Oberdan a fianco del cine-posta ha ed avrà sempre ungrandissimo riscontro», è statorappresentato dai tortelli alleerbette «un successo tale che- annunica Romani - ci hannoinvitato persino alla finalissimache chiuderà il campionato!».Lo scorso 18 novembre,allo stadio Friuli di Udine,Udinese-Parma non è statasolo una partita di campionatodi serie A, ma anche il “Campionatodel gusto”. L’iniziativapromossa dalla Regione FriuliVenezia Giulia vede sfidarsichef da tutta Italia proprio inoccasione delle partite casalinghedell’Udinese, e in concomitanzacon la partita dei“gialloblu”, ha visto confrontarsiai fornelli a colpi di ricetteil cuoco friulano, Alessio Cazzadordel ristorante “Al Bagatto”,e uno, ovviamente, parmimaOrfeo, ispiratore nel nome;è nel ‘65 che quindi si spostain via Carducci dov’è tutt’ora,servendo pranzi e cene a migliaiaidi parmigiani e non. «Lanostra è una storia di famiglia,il nonno è stato il fondatore,quindi mio padre Mirello eoggi il sottoscritto - dice ancoraEttore - Alla base del nostrosuccesso sicuramente la sceltadi prodotti di qualità e anchel’attività di formazione cherivolgiamo sempre ai nostripizzaioli: la nostra pizza deveessere rigorosamente quellatradizionale dell’Orfeo».Il sondaggio ha ancora premiato,alle spalle dell’Orfeo,Da Tonino e L’altro Pierre (Fidenza);a seguire: Sant’Elena,sono statioltre 190milai voti arrivatitramiteinternet ecouponLa Vecchia Caserma (PellegrinoP.se), Verdi Ricordi, La Bucadei Diavoli (Noceto), Parigi, LaTaranta, Il Torchio (Fontevivo).«Si è trattato di una bellainiziativa - spiega CristinaMazza, direttore Area Organizzativadi Ascom - il sondaggioha dato la possibilità atante pizzerie di farsi vedere efar parlare di sé. Il risultato delsondaggio ha dato valore allaqualità, all’impegno e alla professionalitàdegli operatori.Per questo è senz’altro un’iniziativadi riproporre».il mese/ dicembre 2012


www.brafon.cominfo@brafon.com


di FABRIZIO FURLOTTIIeconomiaLa nuova casa “virtuale” dellaCNA di Parma è onlineIl restyling del sito, costruito come un unico collettore di informazioni, è statoconcepito con la logica della “contaminazione sociale”, per favorire agli stakeholderso ai visitatori la piena libertà di accesso, di relazione e di intercomunicazione25Dopo sei anni di onorato servizio,che dal punto di vista del web èpraticamente un secolo, il vecchiosito della CNA di Parma è andato inpensione, lasciando in eredità al suo successoresolo il vecchio indirizzo: www.cnaparma.it attraverso il quale si accedea quello nuovo, dove gli elementi di innovazionesono subito evidenti. Operativoda poco più di un mese il nuovo sito dellaCNA di Parma, è concepito e realizzatocon tecniche e metodiche funzionali alliberi di trattarei contenuti senzaalcuna riservaconcetto di base che l’ha ispirato: offrire atutti la piena libertà di relazione in quellache è stata definita la “nuova casa virtuale”dell’Associazione. Quindi non il classicosito per la sola fruizione delle notizie daparte dei visitatori, ma un vero e propriocambiamento di paradigma, in grado dimettere in relazione produttori e utilizzatoridei contenuti, visitatori occasionali eaffezionati, imprenditori, rappresentantiistituzionali e cittadini, tutto come partedi un’unica narrazione collettiva.Se si vuole cercare una parola d’ordineche ha guidato sin dalle fasi progettuali larealizzazione della nuova “casa virtuale”dell’Associazione, questa è “contaminazionesociale”, agevolata, nella sua funzionalità,dai molteplici strumenti messi adisposizione, tra cui i numerosi pulsanti dicondivisione che affiancano ogni singolocontenuto, e sostenuta dalla scelta di pubblicaretutto quanto viene inserito dai visitatorisotto la licenza Creative Commonsche, proprio perché all’opposto del copyright,mette in evidenza il fatto che nessundiritto è riservato e ognuno è libero ditrattare i contenuti pubblicati senza alcunariserva. «Per questo - sottolinea AndreaMareschi, responsabile comunicazione estampa della CNA di Parma - il progettoche è stato realizzato in questo sito nonavrà, in teoria, mai fine, ma sarà come unpercorso “always” in beta, sempre prontoad una nuova evoluzione».«Gli elementi di novità sono tanti - specificaFederica Gambetta, Area Comunicazionee stampa della CNA di Parma – non solorispetto al nostro vecchio sito, ma riteniamodi avere avuto le giuste intuizioni checi hanno consentito oggi di proporre unprogetto web che rappresenta senza dubbiun modo nuovo di essere presenti onlineper realtà come la nostra.Non solo perché abbiamo moltiplicato glistrumenti di relazione, o per l’utilizzo inmodo così originale di tutti i social media,ma soprattutto per essere riusciti atrasformare quello che poteva essere un“semplice” sito istituzionale in un unicocontenitore, prezioso per essere il collettoredi tutte le informazioni che mettiamoa disposizione e delle relazioni con tutti inostri stakeholders, che avranno letteralmenteinfinite possibilità di interazione».il mese/ dicembre 2012


26 economiadi ILARIA GANDOLFI e FRANCESCO SCAGLIOLASocial Media Marketing:una rivoluzione in corso«A patto di saperlo usare: gli epic fail di colossi come Mc Donald dimostrano che èuno strumento da maneggiare con cura». Parla Andrea Alfieri di SQcuola di Blog,un progetto nato a Parma con il volto della formazione 2.0Cinquecento ore di formazione a distanzain Social Media Marketing,completamente gratuite per coloroche riescono a guadagnarsi uno dei 30 postia disposizione (impresa ardua: nell’ultimaedizione del Master i candidati, selezionati subase meritocratica, erano più di 200). Questoè SQuola di blog, prima iniziativa del generein Italia - è nata a Parma nel 2010 dall’idea edall’entusiasmo di alcuni docenti del networkLEN - oggi alla sua quarta edizione: un«non si tratta ditecnologia, ma dipuro buonsenso»meccanismo che gira grazie alle numeroseaziende che lo finanziando, elargendo una“borsa di studio” e ottenendo in cambio laconsulenza degli allievi del Master su pro-il circolo virtuosodi “sqcuola di blog”La “SQcuola di Blog” è un master adistanza in Social Media Marketingcompletamente gratuito.I posti disponibili sono 30 e i partecipantivengono selezionati secondorigorosi criteri di merito (tutte leinfo su www.sqcuoladiblog.it: le richiestedi iscrizione alla quarta edizionesono aperte fino al 14/1/2013).I costi di partecipazione sono sostenutidalle aziende, che investonosul Master offrendo una borsadi studio a loro nome: “in cambio”ottengono - oltre alla possibilità diiscrivere un proprio collaboratore alMaster - la facoltà di sottoporre allacommunity della SQcuola case studye problematiche di proprio interesse,che gli allievi svilupperannodurante il Master.Info: sqcuoladiblog.itgetti concreti,oltre alla possibilitàdi farparteciparealla SQcuolaun proprioaddetto. Ma perché un’azienda dovrebbe investirein tutto ciò?«Per semplice buonsenso» è la risposta chiarae semplice di Andrea Alfieri, Preside dellaSQcuola. «Wordpress, Facebook, Pinterest,Twitter: a differenza di una decina di anni faora è chiaro a tutti che non sono solo archibugitecnologici, né “roba da ragazzini”, mastrumenti formidabili. Lo capirebbe anchemia nonna: il fatto di vedere cosa dice la gentesu un prodotto ancora prima di comprarlo,non è tecnologia, giusto? è puro buon senso.E allora è ovvio che siamo entrati in un’erain cui l’azienda non può più autocelebrarsi;se sai costruirti una tua community, sarannogli utenti a parlare di te...Solo che questistrumenti bisogna saperli utilizzare: se nonlo sai fare (o se ti affidi a gente che non lo safare, come capita spesso) ti può andare bene- e allora semplicemente non avrai risultati -o ti può andare molto male: gli “epic fail” dicolossi come Mc Donald sono lì a dimostrareche muoversi nel Social Media Marketingsenza consapevolezza può essere un grossorischio».Quindi non dovete più fare “evangelizzazione”tra le aziende?«Esiste la percezione dell’importanza di questistrumenti, ma che non sia ancora stata codificataa livello aziendale. Siamo tornati, perfare un parallelismo, agli anni Ottanta, quandosi sentivano frasi come “Io faccio marketing...”in realtà l’azienda non capiva bene acosa servisse investire in questo marketing,non riusciva ad associare ad una competenzaun prezzo. A dimostrazione di questo gap culturale,ancora da superare, c’è un dato: hannocontribuito all’ultima edizione del Master 21aziende e solo quattro di loro hanno usufruitodella possibilità di far seguire il corso adun interno.Questo significa che il SMM si sta consolidandocome qualcosa d’importante ancheall’interno di un’azienda, ma è stato messosulle spalle di gente che fa altro. Poche sonole aziende - chiamale “illuminate”, se vuoi -che iniziano a creare dei team specializzati:normalmente a chi fa marketing tradizionaleviene affidata anche la gestione del profiloFacebook».Che tipo di aziende sono quelle che si rivolgonoa voi?«Di ogni genere e dimensione, dalle multinazionalialle realtà medio-piccole, anchese, onestamente ci rivolgiamo di più a questeultime. Non solo perché ci mettiamo nei pannidei nostri studenti (Una volta diplomati earrivati sul mercato, quanti di loro avrannola possibilità di lavorare per il grande colossointernazionale e quanti per l’agriturismodell’Appennino?) ma anche e soprattutto perchèhanno un potenziale enorme, un grandevalore da trasferire: devono solo trovare unmodo per comunicarlo».il mese/ dicembre 2012


la rivista immobiliare d’eccellenzaINSERTOSPECIALEI CONSIGLI PER LA ZONA NOTTELA NOSTRA STANZA PIÙ INTIMAI CANTIERI IN CITTà E PROVINCIAI CONSIGLI DEGLI ESPERTI


impresagavazziLA NOSTRA IMPRESA opera nel settore ediledal 1960, in questi 40 ANNI ci siamo specializzatinella costrizione di edifici residenziali dalle svariatetipologie utilizzando materiali di pregio ed utilizzandotecniche di costruzione all’avanguardia.L’Impresa è gestita direttamente dalla famigliaGavazzi in tutti i settori da quello prettamentecantieristico a quello amministrativo.Costruisce e vende direttamente garantendoai propri acquirenti QUALITÀ, SICUREZZA esoprattutto SERIETÀ.


RedazioneMatteo Sartinisartini@edicta.nettel. 0521 251848PubblicitàLina Carollocarollo@edicta.nettel. 0521 921346SOMMARIO| 4 ARREDAMENTOLa zona notte? Funzionale erilassante, deve farci riposareLa zona notte è l’ambiente più intimoda arredare. Per le sue caratteristiche,è una zona molto particolare, e deveessere funzionale| 7 in cantiereRealizzazioni a Parma e ProvinciaUna residenza all’avanguardiaEdicat Costruzioni propone un complessoin città, in via Guastalla, in zonatranquilla a un passo dal centro| 9 in cantiereTra storia e modernitàEdicat Costruzioni ha riportato allosplendore Corte dei Gicini, con i suoiacquerelli a parete di grande prestigio| 10 L’ESPERTO RISPONDEI CONSIGLI DEI PROFESSIONISTILa grande forza della tradizionePiazza Alessandro e Roberto Cattivellisi occupano di levigatura, stuccatura,lucidatura dei pavimenti. Forti di unaconsolidata tradizionedicembre/2012 | 3


LA ZONA NOTTE èl’ambiente più INTIMOda arredare. PER LE SUECARATTERISTICHE, è UNA ZONAPARTICOLARE, E DEVE ESSEREMOLTO FUNZIONALE: UN BELLETTO, COLORI GIUSTI, e IL GIOCO èFATTOLa zona notte? Funzionale erilassante, deve farci riposare4 | dicembre/2012La zona notte, la camera da letto, il luogo più intimo epersonale della casa, la stanza dove realizziamo letteralmentei nostri sogni, dove la fantasia prende forma e laforma si piega e si perde nel labirinto dei nostri desideri.Essa è l’angolo deputato a farci dimenticare il lavoro diuna giornata, a “ripulirci” dalle scorie dello stress cittadino, a sollevarcidal logorio quotidiano cui siamo incessantemente sottoposti. Per questonon va sottovalutato il suo allestimento, la scelta dei componenticon la quale arredarla, i particolari che possano rendere più piacevoleil sonno e il riposo. Ma da dove possiamo iniziare per ciò che riguardal’arredamento della nostra camera da letto?Partiamo da una semplice ma necessaria premessa: la zona notte, laclassica camera da letto, non è il sogno segreto di un qualsiasi arredatore.Perchè? La risposta è molto semplice: perchè la chiave chene regola l’arredamento non è l’estetica, e neanche il gusto del bello.Essa risiede in una nascosta funzionalità. A cosa possiamo pensarequindi? Prima di tutto, ad un armadio. Ma l’armadio non è uno di queimobili che esteticamente fanno la differenza. A meno che non sia unpezzo di antiquariato, ma a quel punto è per forza di cose piccolo, didimensioni ridotte, e diventa quindi poco funzionale per le esigenze diuna camera da letto. Se rispetta le sue regole funzionali, quindi è dilarghe dimensioni, non è più un elemento di arredamento, ma diventaqualcosa di grosso, messo li per uno scopo ben presciso.La soluzione? Nascondere. L’armadio più bello è quello che sparisce


TERRE ECOLORIdel tutto. L’armadio a muro, per esempio. Èuna cosa che deve sparire del tutto per nonappesantire la stanza, e allora si può addiritturafare in tinta con i muri, con le finituredei muri, si può arrivare persino realizzare inintonaco murale. Il massimo per la stanzadella zona notte sarebbe una zona armadi, enella classica camera da letto metterci soloun gran bel letto: il non plus ultra per l’arredamentodel vostro nido di riposo e d’amore.Si potrebbe pensare anche ad una cabinaarmadio, con una struttura esterna in cartongesso, una sorta di stanza costruita nellastanza. Il problema è una bassa funzionalitàa livello di spazi, ed una presenza costante dipolvere che l’armadio esclude completamente.La soluzione sarebbe quella di ricoprireinteramente la cabina armadio per renderlaermetica. Oppure si può fare la cabina armadioa spalle, armadi senza le ante che risolvonosia il problema funzionale sia quellodella polvere.Il resto della camera, e può apparire unascontata banalità, si rivela una questione moltopersonale. Anche la scelta del letto è unaquestione di gusti, sia per quello che riguardala scelta dei materiali, sia per quello cheriguarda le dimensioni. La soluzione ottimalesarebbe quella di “nascondere” il più possibile:mimetizzare l’armadio, mettere un belletto, scegliere i colori giusti, riposanti, metteredei tendaggi puliti e dai colori rilassanti,e la stanza è già arredata. Si può pensareal più ad un bel pezzo d’antiquariato, comeun comodino, mentre sarebbe meglio evitarele scrivanie, e, soprattutto, bando alla tecnologia!La televisione non dovrebbe averenessun permesso d’accesso nella zona notte.Non rilassa, uccide il desiderio, va propriopensata per altri ambienti, anche se questoè solo un piccolo consiglio. Se proprio la sivuole mettere, anche questa deve esserepensata a scomparsa, pronta a sparire perlasciare spazio ad una necessaria intimità.Terre e Colori è il punto vendita che nasceoggi ma vanta un ventennio di esperienzanel campo del naturale per la tua casa. Cipresentiamo a te con tutta la nostra professionalitàoffrendoti il meglio dei trattamentinaturali per un vivere più consapevole edecosostenibile.Le terre colorate naturali sono state scelteseguendo il criterio dell’unicità, ricercandofiloni ormai sconparsi.Terre colorate naturali rarissime, che con iloro pigmenti danno vita ad un quadro sullatua parete.Inoltre i fiori tintori e le terre vegetali, occupanoda noi il piedistallo più alto.E per questo dovrete venire a trovarci.Siamo pronti ad occuparci di te, aprendotiun nuovo mondo, fatto di conoscenza, diesperienza e di ricerca, per offrirti sempre ilmeglio dei prodotti bioedili.E ricorda che il naturaleè la palestra della mente.Via Ambrogio Ferrari 5/a - PARMACell. 342 3737373 (punto vendita)Cell. 348 3192139 (Franco Ferrari)Cell. 345 5163230 dicembre/2012 (Lorenzo | Ferrari) 5


Una residenza all’avanguardiaEdilcat Costruzionipropone un complesso incittà, in via Guastalla,in zona tranquillaa un passo dal centroAPERTE LE PRENOTAZIONI DEGLI IMMOBILINon è mai semplice trovare, in città,il perfetto equilibrio tra le esigenzedelle comodità proprie che l’ambientecittadino sa offrire, evitandone i problemi(parcheggi, traffico, mezzi pubblici, caos estress), e il naturale anelito verso un ambienteverde e spazioso. Ecco perché, quandoquesto equilibrio si concretizza, non bisognalasciarselo sfuggire.Edilcat costruzioni propone un complesso sutre piani a Parma, in via Guastalla, nella zonadi via Venezia, in una zona servita a nord dellacittà. Classe energetica certificata, pannellisolari, riscaldamento a pavimento di capitolato,isolamento termico ottenuto mediantela tecnica del cappotto.Il complesso è anche all’avanguardia nelcampo della sicurezza, grazie al pieno rispettodella recente normativa antisismica.Il complesso prevede anche autorimesse inseminterrato con accesso diretto e indipen-dente, e un ascensore per raggiungere i pianisuperiori.Gli alloggi previsti, di varia metratura, sonoancora personalizzabili internamente, per venireincontro alle esigenze più disparate.E una volta raggiunto il tanto agognato equilibrio,non vorrete più tornare indietro.I PUNTI A FAVORERispetto dell’ultima normativaantisismica vigenteAutorimessa in seminterrato conaccesso diretto e indipendentePannelli solari ed altocontenimento energeticoATTENZIONE AL RISPARMIOIl complesso di via Guastalla sarà dotatodi certificazione energetica, isolatotermicamente grazie al cappotto,e dotato di pannelli solari.EDILCAT COSTRUZIONI S.R.L.È a Langhirano, piazza Garibaldi, 16Telefono 0521.861445internet: www.edilcat.itmail: info@edilcat.itVIA GUASTALLALa zona in cui sorgerà il complesso è inposizione ottimale: in città, vicino a grandiarterie di scorrimento, ottimamente servitadai mezzi pubblici.dicembre/2012 | 7


Tra storia e modernitàEdilcat Costruzioni hariportato allo splendoreCorte dei Glicini, con isuoi acquerelli a paretedi grande prestigioConiugare storia, tradizione e modernitànon è un impresa impossibilie:l’ha dimostrato Edilcat Costruzioni,restaurando e rimettendo a nuovo un complessoresidenziale alle porte della città, Cortedei Glicini.La Corte si trova nella zona ovest di Parma,un complesso di lunga memoria riportatoall’antico splendore grazie ad un restauroche ha mantenuto intatto il fascino della storiasenza trascurare le più innovative soluzioninel campo del risparmio energetico e delcomfort ambientale. Diciotto appartamenti e4 villette a schiera, con soggiorno, cucina,varie metrature per le camere da letto, capacidi venire incontro alle più diverse esigenze.Il valore aggiunto del complesso della Corte,però, risiede nel recupero di alcuni acquerellia parete di grandissimo prestigio: questi dipintisono all’interno degli appartamenti nellavilla padronale, e contribuiscono a conferireall’intero complesso un forte senso di tradizionee valore artistico.lI complesso presenta l’indiscutibile vantaggiodi tenere lontano lo stress cittadino, madi essere al contempo alle porte dell’area urbana,ottimamente servito dai mezzi pubblici.E con il nuovo DL pubblicato sulla G.U del26/06/2012 n.147, possibilità di detrazioneIRPEF del 50% per recupero edilizio con limitedi 96.000 euro.CLASSE ENERGETICAI PUNTI A FAVOREComplesso situato alle porte della cittàOttimo servizio di mezzi pubblici ditrasportoPossibilità di detrazione IRPEFCAMBIA IL DECRETOPossibilità di detrazione IRPEF del 50%per recupero edilizio con limite di 96.000euro in base al DL decreto crescita del26/06/2012 n.147.corte dei gliciniSi trova nella zona ovest di Parma. lIcomplesso presenta il vantaggio di tenerelontano lo stress cittadino, ma di essere alcontempo alle porte dell’area urbana.ACQUERELLI DI PREGIOEdilcat ha recuperato e restaurato preziosissimiacquerelli a parete, all’interno della villapadronale, che conferiscono all’insieme valoreartistico e senso della tradizione.dicembre/2012 | 9


La grande forza della tradizionePiazza Alessandro eRoberto Cattivelli sioccupano di levigatura,stuccatura, lucidatura deipavimenti. Forti di unaconsolidata tradizioneLa forza di un lavoro artigiano provienedal tempo: è il tempo che permettedi conoscere a fondo tutti i segretidi un mestiere, è il tempo che permettedi affinare le proprie abilità, è il tempo checonsente di avvicinarsi alla perfezione. E iltempo può essere prolungato tramite il passaggiodi conoscenze da una generazioneall’altra. È ciò che è accaduto nel caso delleditte di Piazza Alessandro e di CattivelliRoberto.Il loro lavoro? Levigatura, stuccatura, lucidaturadi pavimenti. Non si tratta di solomarmo: sono esperti anche in granito, cottoe addirittura legno. La loro attività spazia poisu altri campi: vengono realizzati consolidamentidi pavimenti ormai da rifare, e si arrivafino alla più classica pulizia, su fondi, peresempio, in cotto o mattoni.Piazza e Cattivelli hanno entrambi ereditatol’attività dai loro padri, che iniziarono questolavoro artigiano nell’immediato secondoDopoguerra: un lavoro che, in gran parte,viene realizzato oggi come allora, a parte ilnecessario ricambio ed aggiornamento deimateriale di lavorazione, e trae la sua for-za proprio da questa continuità. Convieneallora affidarsi a professionisti del settore,conosciuti da anni per la loro serietà, capacidi realizzare un lavoro a regola d’arte.consigliato perchè...Aziende di lunga tradizioneSvolgono lavoro di levigatura,stuccatura, lucidatura pavimentiProfessionalità garantitacattivelli robertoSi trova a Sala Baganza,in Via Maiatico 34Tel. 0521.337006Fax 0521.337006E-mail: doctor.64@virgilio.itPIAZZA ALESSANDROSi trova a Parma,in Via Pellico 28Tel. 0521.987027Mobile 3355878997E-mail:alessandropiazza1@hotmail.it10 | dicembre/2012il loro lavoroLevigatura, stuccatura, lucidatura di pavimentiper marmo, granito, cotto e legno.Eseguono anche consolidamenti, fino allapiù classica pulizia


VIA BUDELLUNGOedilizia convenzionataAPARTAMENTI DI DIVERSE METRATURE,ANCHE CON 4 CAMERE O CON GIARDINOTEL 0521.508749 - cell 339.5946246info@buozzicostruzioni.it


informaziende39Via Notari, 19 Collecchio (PR)Tel. 0521 806307 - Cell. 335 348492Lavori agricoli conto terziAutospurghiManutenzione aree verdiMovimento terrail mese/ dicembre 2012


40 informaziendesaluteAlluce valgo? Si cura senzadolore. E dopo si cammina subitocorreggere le deformità del piede grazie allachirurgia mininvasiva percutanea: un approcciosempre più seguito per i suoi benefici evidentiCorreggere l’allucevalgo e altre deformitàdel piede (ditoa martello, metatarsalgieo simili) senza dolore,potendo immediatamentecamminare dopo l’intervento:è ciò che consente di fare oggila tecnica chirurgica mininvasivapercutanea.Una tecnica che il dottor PioMaria De Pasquali ha adottatoda tempo nelle cliniche in cuiopera ed in particolare nellanostra città presso la Casa diCura “Città di Parma”.«È un approccio rivoluzionario- spiega - che grazie alla suascarsa invasività sta gradualmentesostituendo le tecnichetradizionali a cielo aperto».Le quali, puntualizza, restanoancora valide e in alcunicasi ancora preferibili poichéle tecniche percutanee nonpossono e non devono essereusate indifferentemente intutte le patologie e in tutti ipazienti. Tuttavia, quando vene sia l’indicazione (e solo unesperto chirurgo del piede puòdecidere in merito) l’adozionedelle procedure mininvasivedà molteplici vantaggi.«L’intervento - spiega il medico- si effettua attraversopiccoli forellini cutanei di 1-2mm in cui introduciamo dellefrese sottilissime (simili aquelle odontoiatriche), con lequali correggiamo le deformitàdell’alluce, dei metatarsie delle dita. Il tutto sotto controlloradioscopico e col minimodanno ai tessuti».Una descrizione che lascia giàintendere gli effetti beneficiche può conseguire il paziente.«Innanzitutto - prosegue ildottor De Pasquali - l’interventosi effettua in anestesialoco-regionale, generalmentecon sedazione superficiale,evitando l’anestesia spinaleo generale: così il pazienteIl Dottor Pio Maria de Pasqualinon avverte dolore né al momentodell’anestesia né dopol’intervento. Non usiamo illaccio emostatico alla cosciao alla caviglia e quindi evitiamodanni all’apparato linfovenoso,riducendo l’edemapost-operatorio e il pericolodi tromboflebiti».La ridotta dimensione delleincisioni chirurgiche garantisceinoltre una rapida cicatrizzazione,riduce il rischio d’infezionee non lascia cicatricivisibili con enorme vantaggioestetico, fatto apprezzato particolarmentedalle donne. «Afine intervento - prosegue lospecialista - non vi sono chiodimetallici che fuoriesconodalle dita, poiché la correzioneviene mantenuta con semplicibendaggi post-operatori: evitiamocosì possibili allergieai metalli e il piede divienecalzabile più precocemente».«Anche perché uno dei maggiorivantaggi della chirurgiapercutanea - conclude il dottorDe Pasquali - è la ripresa delladeambulazione già nei primiminuti successivi all’operazionecon apposita calzatura.Il carico immediato riattiva dasubito la circolazione, accelerail recupero funzionale e facilitala mobilizzazione delle ditaoperate».Il dottor De Pasquali visita a Parmapresso il Centro Medi-Saluserin via Verdi 27/A. Tel. (+39) 0521200698 info@chirurgiapiede.itwww.chirurgiapiede.itAlluce valgo con pronunciataesostosiSecondo dito a martello sovraddottoad alluce valgo, con callosità dolorosaCorretto il valgismo, scomparsa la“nocetta”, ottimo risultato esteticoDopo l’intervento l’alluce ed il 2° ditosono allineati; la callosità è scomparsaPersone, non solo pazientiIl metodo di lavoro del dottor Pio De Pasquali privilegial’aspetto umanistico della professione e l’approccio empaticoverso il paziente, del quale considera anche gli aspettipersonali e psicologici. «Ciò - spiega il dottore - ci consentedi conoscere le sue aspettative nonchè le sue capacità diaffrontare gli aspetti più impegnativi dell’intervento (convalescenza,riabilitazione post-operatoria.) Altrettanto importanteper noi è il modo corretto di visitare il paziente: tanti cattivirisultati chirurgici dipendono da una visita superficiale! Accadeche l’ortopedico guardi come prima cosa la R.M.N., diauna rapida occhiata al piede del paziente ed in pochi minutiesprima il suo parere. Questo modo di procedere conduce aerrori di diagnosi, di indicazione chirurgica e di conseguenzaall’insuccesso: non tanto perché l’intervento viene fatto male,ma perché è stato scelto l’intervento sbagliato! Tale pericolo èugualmente frequente qualora ci si rivolga a medici - non Chirurghidel Piede - che imparano un’unica tecnica e la applicanoindistintamente a tutti i pazienti, in una “catena di montaggio”che ha motivazioni più commerciali che scientifiche».il mese/ dicembre 2012


informaziende41C.A.N.P. IMPORT MULTIMARCHE è IN VIA E. LEPIDO 97Il piacere di stare al volantecon la mahindra xuv 500: look aggressivo e tecnologia tedescaPer sedersi al volantee affrontare iltraffico urbano c’èbisogno di un mezzocomodo e dinamico,ma guidare non significasolamente semafori, rotonde,incroci e parcheggi. Guidaresignifica anche piacere, libertà,grandi spazi, momenti condivisicon famigliari e amici.A Parma, in via Emilio Lepido97, C.A.N.P. propone una gammadi veicoli adatti a svolgereentrambe le funzioni. A partiredal modello di punta della concessionaria:la Mahindra XUV500. Fabbricazione indiana,tecnologia tedesca (l’impiantisticaè Bosch) e tanta tanta vogliadi affermarsi sul mercatoeuropeo.Non hanno badato a spese i costruttoridi Bombay: dall’esteticaaggressiva ed innovativa(muso con inserti neri, passaruotamolto marcati e una codache propone un taglio mai vistoprima) ad una meccanicaeccellente (le sospensioni sonoprodotte dalla Lotus), da unmotore di ultima generazione(2.2 diesel con turbocompressorea geometria variabile da140 Cv) fino ad una dotazionedi serie unica nella sua categoria(climatizzatore a gestioneelettronica con temperaturaregolabile nelle varie zonedell’abitacolo, cruise-control,dispositivo anti-arretramento,frigorifero e tanto altro ancora).Prezzo? 22.900 euro, decisamentenon male per un Crossoversette posti! Insomma, laMahindra XUV 500 è davverouna macchina per tutte le occa-sioni: dinamica, elegante, innovativae divertente, utile per lefamiglie numerose così comeper i viaggi con gli amici.E se si parla di viaggi si possonoscoprire gli altri modelliesposti nel salone di via EmilioLepido: si va dai diversiPick-up a fuoristrada di tuttele dimensioni (C.A.N.P. è rivenditoreUAZ e Mahindra perParma), fino a esemplari che sicaratterizzano per la loro unicità,come, ad esempio, la LadaNIVA rinnovata: garanzia dirobustezza, semplicità e affidabilitàper un classico “tuttoterreno”abile anche in città.Ma da C.A.N.P. si guarda anchealla pura praticità di tuttii giorni: così, per muoversitra gli ingorghi mattutini eper compiacere i più giovani,il concessionario propone imodelli dell’italiana Casalini,marca al top della produzionedi Minicar.La nuova M12, ad esempio,unisce i vantaggi dell’agilitàe della ridotte dimensioni almassimo del comfort , senzacontare che può essere guidatasemplicemente col patentino.Da C.A.N.P. la filosofia è davveroquella “All-terrain”: daitornanti di montagna in unagiornata di neve all’autostradaverso una località di mare, daisentieri sterrati alla ricercad’avventura agli incroci cittadininella routine lavorativa.[Francesco Scagliola.]Canp - Auto E Fuoristrada - è inV. Emilio Lepido 97 - 43123 Parma(PR) tel: 0521 244941, 0521487749“Acquista e vinci” nei negozidi Borgo Angelo Mazza“Acquista e Vinci”, questo lo slogan scelto da dieci attività commercialidi Borgo Angelo Mazza, nel cuore del centro storicodi Parma, per una promozione della durata di due mesi (2 Novembre- 31 Dicembre) che dà la possibilità ai clienti di vinceresvariati premi semplicemente acquistando un prodotto all’internodel negozio. L’iniziativa rientra nel progetto “I love shoppingin Borgo Angelo Mazza” ed è semplice quanto efficace: diecinegozi (dall’abbigliamento allo sport, dalla danza all’erboristeria)manterranno al loro interno per tutta la durata della promozioneun vaso contenente bigliettini. Il cliente, una volta compiuto l’acquisto- qualunque acquisto: non esiste un prezzo minimo - nondovrà fare altro che infilare la mano e sperare nella fortuna. Chisarà premiato dalla sorte troverà il classico “Hai vinto!”, seguitodal premio specifico (in palio dieci Smartbox per week-end diogni tipo). Anche se ognuna delle attività conserva nel propriovaso uno solo dei dieci premi, ogni negozio ha messo in paliosingoli articoli dal proprio inventario. Si potrà dunque esseremolto fortunati o… semplicemente fortunati! [F.S.]il mese/ dicembre 2012


42 informaziendeil mese/ dicembre 2012


PANINOTECA - ROSTICCERIA AMBULANTE“IL GIRASOLE”di Rossetti Catia e Bertarello Gianluca sncTorta fritta con salumeSiamo a disposizione per organizzarti le tue feste con tanta cortesia e buona cucina339.4084215 (Gianluca) - 348.0457972 (Catia) - paninaridisperati@gmail.comS P E T T A C O L I / A R T E / M U S I C A / L I B R I / C I N E M A / S A G R ERegio 2013pag 44Presentata la Stagionededicata a Wagner eVerdi, nell'anno del lorobicentenario. Il sipario sialza il 12 gennaio su "Unballo in maschera"parmaè jazzconcertiaperitivopag 4514 appuntamenti dadicembre 2012 a maggio2013: quartetti, quintetti,ensemble si esibirannoal Ridotto del Regiola vitain scenapag 46La sperimentazione delLenz in "Natura Dèi Teatri",il bestiario umano alDue, in attesa di Nevruze, al Parco, la scioccanteinchiesta di Aldo Novemuseo d'artecinesepag 46Riapre completamenterinnovato presso la casamadre dei Saveriani. Lanuova struttura si ispiraalla figura del cerchionatale conviniciopag 50Al Fuori: DiscoInferno, ClubDogo, Student Party e...il 25 ritorna CaposselaLa rassegna culmina nel concerto"Una stanza per Caterina"


focusREGIO Verdi e WagnerNell’anno del bicentenario Verdi-Wagner, il Teatro Regio di Parmadedica la Stagione 2013 al geniodei due grandi compositori, aprendole celebrazioni verso il Festival Verdicon due capolavori di Giuseppe Verdi,"Un ballo in maschera" (dal 12 gennaio)e "Nabucco" e una serata speciale dedicataa Richard Wagner con l’esecuzionein forma di concerto del III atto di Parsifal.Inoltre, torna ad arricchire il cartellonedella Stagione 2013 il festival internazionaleParmaDanza. Ballet Preljocaj, GalaSvetlana Zakharova, Ballet Nice Méditerranéee Fondazione Nazionale dellaDanza/Aterballetto: due prime nazionalie otto appuntamenti.Per il pubblico dei giovanissimi dai treai quattordici anni torna "Il Regio peri più piccoli". "Imparolopera", "Il Giocodell’Opera" e "I trucchi del mestiere" sa-Presentata la stagione 2013, al via il 12 gennaio.torna parmadanza. nuove opzioni di prezzoranno ancora una volta occasione di scoperta. Il Teatro Regio avvia un progetto diPromozione culturale rivolto alle scuole e all’università, alle associazioni musicali,culturali, sociali e ricreative. A tutti coloro che non ne hanno ancora potuto scoprireil fascino e la bellezza, il Regio riserva agevolazioni e promozioni. In questo senso,per ampliare e favorire la partecipazione e il convolgimento del pubblico nella vitadel teatro, grande attenzione è stata riposta nella riformulazione delle fasce di prezzodi biglietti e abbonamenti, secondo una rinnovata ripartizione dei posti in sala. Ancheil Caffè del Teatro Regio, in occasione degli spettacoli d’opera e di danza del finesettimana, apre agli spettatori e al pubblico che vorrà incontrarsi in uno dei luoghipiù belli della città per un aperitivo.Il Teatro Regio di Parma è sostenuto dal Comune di Parma, dal Ministero per i Beni ele Attività Culturali, da Reggio Parma Festival, dalla Camera di Commercio di Parmae da Fondazione Monte di Parma. Anche quest’anno conta sull’essenziale sostegnodi Fondazione Cariparma. ParmaDanza è realizzato in collaborazione con ATER. IlRegio per i più piccoli è realizzato con il sostegno di Regione Emilia-Romagna, Provinciadi Parma, Fondazione Monte di Parma.Programmi, abbonamenti e biglietti www.teatroregioparma.orgtel. 0521.039399nuove atmosferedopo il concerto condotto daOno, Sergej Krylov al violinoLa rassegna concertistica Nuove Atmosfere della FilarmonicaArturo Toscanini presenta, all'Auditorium Paganini, il 7 dicembrealle 20.30, Kazushi Ono. Il direttore d’orchestra giapponese, diplomatopresso l' Università Nazionale di Tokyo di Belle Arti e Musica,dirigerà il soprano Annalena Persson, che ha studiato pressol'University College di Opera a Stoccolma, il tenore Willem VanDer Heyden, diplomato presso l’Accademia di musica e di cantodi Wetteren e il basso Kurt Gysen. Il programma della serata prevedel’esecuzione del “Concerto per orchestra Sz. 116” di BélaBartók. La seconda opera del libretto attende l’opera “Da DieWalküre Atto I” di Richard Wagner.Il cartellone propone poi, per il 16 gennaio 2013 alle 20.30, unconcerto per violino. La direzione sarà affidata al russo AndreyBoreyko. Diplomato in direzione d’orchestra al ConservatorioRimsky-Korsakov di San Pietroburgo, dalla stagione 2012-13sarà il nuovo direttore musicale dell’Orchestra Nazionale del Belgio.Le opere saranno eseguite dal violinista russo Sergej Krylovproveniente da una famiglia di musicisti, ha iniziato lo studio delviolino all'età di cinque anni. dal Settembre 2012 è titolare dellacattedra di Violino presso il Conservatorio della Svizzera Italianaa Lugano. Saranno eseguite due opere di Igor Stravinskij il “Concertoin re per violino e orchestra d’archi” e “Pétrouchka sceneburlesche in quattro quadri”, omonimo personaggio della tradizionerussa: una marionetta che prende vita e riesce a provare deisentimenti. [Cecilia Novembri]Info tel. 0521 200145 - biglietteria@fondazionetoscanini.it44 / il mese spettacoli


focuscineloversaperitivi in musicaQuest'anno i concerti aperitivo dellafondazione toscanini si tengono nellacornice del ridotto del regioQuest’anno l’appuntamento con l’aperitivo della domenica mattina èal Ridotto del Regio. Qui infatti avrà luogo la rassegna dei “ConcertiAperitivo” della Fondazione Arturo Toscanini, giunta alla settima edizione.Il programma conferma quella vocazione alla musica da camera che hacontraddistinto la rassegna dalla nascita. Nei 14 concerti previsti da dicembre2012 a maggio 2013 si succederanno sia i più “tradizionali” quartetti e quintetti,sia ensemble con formazioni particolari, tra cui si segnalano quelle di sole arpeo sole percussioni. Secondo Rosetta Cucchi, Direttore artistico della FondazioneArturo Toscanini «la musica da camera è il miglior veicolo per far conoscerei musicisti e farli crescere artisticamente, rimanendo a stretto contatto conil pubblico». L’appuntamento del 16 dicembre è con il “Quintetto in si minoreper clarinetto e archi” che eseguirà pagine di Brahms. Il programma proseguenel 2013 con le composizioni di Mozart, Haendel e Beethoven, tra gli altri. Adampliare ulteriormente l’offerta è la musica del Novecento di Bernstein (7 aprile),Cage (21 aprile) ed un omaggio alla cultura americana (17 marzo). Chiuderà larassegna il 12 maggio l’Ensemble della Filarmonica con “Il canto della terra” diMahler. [Francesco Bandini]Info tel. 0521 200145 - www.fondazionetoscanini.itparmajazz frontiere 2012Prosegue fino al 16 dicembre l'edizione2012 del Festival ParmaJazzFrontiere. L’8 dicembre alla Casadella Musica sarà presentato il nuovoprogetto del direttore artistico dellarassegna Roberto Bonati che, con ilsuo Ensemble, proporrà Roses andBlue Arghawan. Il 9 dicembre (Casadella Musica) è la volta di GianluigiTrovesi con Vaghissimo ritratto, unprogetto pluripremiato targato ECM(2007) in cui Trovesi ai clarinetti, UmbertoPetrin al piano e Fulvio Maras alle percussioni e agli electronics, presentano unpercorso originale al di fuori del tempo, all’insegna della musica europea dal Rinascimento(da Desprez a Monteverdi) all’Ottocento (Alfredo Piatti), dalla musica popolare(Breil e Tenco) a brani appositamente composti dagli stessi musicisti. Il 12 dicembre(Casa della Musica) sarà la volta delle nuove proposte con i Pericopes (in foto): unbrillantissimo duo uscito dalle aule della classe jazz del Conservatorio Arrigo Boito diParma e che di recente si è aggiudicato il Premio PadovaCarrarese, nell’ambito dellarassegna-concorso Porche Live, Giovani e Jazz 2012. Emiliano Vernizzi (sassofoni)e Alessandro Sgobbio (piano) proporranno il loro The Double Side fresco di stampa.Il 15 dicembre in programma (Casa della Musica) Voci dalla collina. Progetto SpoonRiver proposto dal Ruvido Insieme diretto da Roberto Bonati. Il Festival chiude il 16dicembre con la tradizionale “Una Stanza per Caterina”, un appuntamento immancabilecon la musica e la memoria. Sul palco della Sala delle Feste di Palazzo Sanvitale(sede di Banca Monte Parma) tornano a far parlare di sé la raffinata Anja Lechner alvioloncello e François Couturier al pianoforte con Impressions intimes, un programmacon musiche di Georges I. Gurdjieff, Frederic Mompou, Couturier e AnouarBrahem. Info e prevendite tel. 0521 633728 - info@parmafrontiere.itParma - Via P. Ireneo Affò, 2/ATel. 0521 236905www.iltrovatoreristorante.come-mail: info@iltrovatoreristorante.com45 / il mese spettacoli


on stage«Les Enfants du Paradis» una firma nascosta....La Galleria Les Enfants du Paradis di B.go delCorreggio, aveva acquistato questo paesaggionon firmato di grandi dimensioni, ispirato allascuola francese di Barbizon, fondata da Corot,Tousseau e Millet nell'omonimo villaggio dellaforesta di Fontainebleau. Una comunità di artistiche, tra il 1825 e il 1875, reagì all'accademismoneoclassico per ritornare alla natura ealla contemplazione fuori dal frastuono dellacittà. Nel retro del dipinto c'era l'avviso dell'astadella Collection de Madame C. che si sarebbetenuta all'Hotel Drout di Parigi il 3 Aprile 1909.Har Pignies? Una lettera era stata cancellata: sitrattava dell'asta del famoso pittore Henri-JosephHarpignies (1819-1916) amico di Corot. Ma nelcatalogo dell'asta questo quadro non c'era. Ilpaesaggio era tipicamente nello stile di Harpignies,con la luce nel campo lontano. Una delusione! Va bene lo stesso, ma, primadi esporlo, una pulita. Nascoste fra l'erba compaiono subito due lettere di una firmaoriginalissima e che conoscevamo ormai molto bene, quella di Harpignies! Non sappiamoperchè venne cancellata la lettera dall'avviso e resa poco visibile dalla vernicela firma: forse una protezione dell'opera da parte dei proprietari, durante la guerra oforse solo l'azione del tempo. Sta di fatto che della sua nobile origine si erano perse letracce fino ad oggi. Il quadro ha acquistato un valore nuovo ma il piacere maggiore èquello della giusta attribuzione al suo autore, un pittore che ebbe un grande successoin tutta Europa, tuttora presente nelle collezioni di numerosissimi musei.il NUOVO MUSEO D’ARTE CINESEDopo due anni e mezzo di lavori riapre al pubblico, completamente rinnovato grazie aldeterminante contributo della Fondazione Cariparma, il Museo d’Arte Cinese e sezionietnografiche allestito presso la casa madre dei Saveriani. A 111 anni dalla sua fondazionesi è infatti voluta realizzare una lettura del suo significato e del perché della suafondazione. Il nuovo spazio museale –aperto al pubblico da martedì 4 dicembre - sipresenta suddiviso in sezioni ideali: la struttura è stata pensata con accorgimenti chene facessero risaltare talune circolarità, ispirandosi alla figura del cerchio che è simbolodell'armonia come il tangka tibetano, il taiji cinese, il villaggio circolare dei Kayapò.Ricco l'apparato video-touch screen e didascalico.Museo d'Arte Cinese ed Etnografico - Viale S. Martino 8, ParmaOrari: da martedì a sabato - Mattino: ore 9.00/14.00Pomeriggio: sino alle 17.00 previa prenotazioneMail: mail@museocineseparma.org - www.meseocineseparma.orgTel. 0521 257337di che pasta... ?Galleria San Ludovicotel. 0521 218889Fino al 31 gennaio, la GalleriaSan Ludovico ospita lamostra fotografica “Di ChePasta Sei Fatto?”. L’iniziativa,nata dalla relazione traBarilla e l’Istituto Italianodi Fotografia (IIF), vede ilPatrocinio del Comune.Il progetto viene lanciatonel corso della primavera2012, quando Barilla proponeagli studenti dell'Istitutodi Milano di rispondere conuno scatto alla domanda“Di che pasta sei fatto?”.sogno di un...Palazzo Giordanitel. 0521 931931A midsummer (K)night’sdream”, ovvero “Sogno diun cavaliere di mezza estate”,è il titolo della rassegnain cui si potranno vedereuna ventina di opere chel’autore Antonio GiovanniMellone (parmigiano dinascita) ha dedicato acavalieri, dame e figuremitologiche.La mostra viene inaugurataa Palazzo Giordani il 13dicembre e restarà allestitafino al 13 gennaio.«hope» di gandolfiRossoamapolawww.rossoamapola.comIl fotoreporter AlessandroGandolfi espone alloSpazio espositivo d'ArteRossoamapola, borgo delCorreggio 48/A a Parma,dal 1 al 22 dicembre2012 e dal 14 gennaioal 19 gennaio 2013.HOPE racconta in trediciimmagini altrettante storiedi speranza.Nato a Parma nel 1970,Alessandro Gandolfi è sociofondatore dell’agenziafotografica Parallelozero.46 / il mese spettacoli


15 DICEMBRE 2012 - 31 GENNAIO 3013on stageLA GALLERIA D’ARTE LES ENFANTS DU PARADIS DI PARMA PRESENTAPARADEIGMA[paradigm]Creature che hanno superato le barriere del temporaggiungendo l’immortalità grazie alle virtù impiegatenel corso della propria vita: Coraggio, Fierezza, AmoreSublime, Accettazione della Volontà Cosmica,Potenza Fisica, Leggiadria, DisperazioneAssoluta. Questi sono i protagonistiche hanno animato la materia inertetra le mie mani, nella ricercadi dare volti ed espressionea “modelli da imitare”.L’armonia classica delleforme suggella il principiodella kalokagazia riflettendoun senso di tranquillatensione tra involucroe contenuto. Arditala mia speranza di lasciareun segno nell’immaginariocontemporaneo, certala mia convinzionedi avere sceltoi giusti modellida imitare.le sculture di Enrica AdorniART GALLERY LES ENFANTS DU PARADIS - BORGO DEL CORREGGIO 3/A - PARMA - TEL. 0521 1892684lesenfantsduparadis.art@gmail.com - www.artgallerylesenfantsduparadis.itApertura: dal lunedì al sabato 15.30-19.3047 / il mese spettacoli


on stagelenz rifrazioniPazza VitaFestival Natura Dèi TeatriMusica, danza, sperimentazione...dal 15 al 22 al due il bestiario umano di"Così fan tutti". il 15 gennaio, arriva nevruzLa ricerca artistica, nel dicembre di Parma,è un'esperienza viva e da vivere. A testimoniarloil nome stesso assunto quest’anno daldiciassettesemo festival di arti performative“Natura Dèi Teatri”: “OvulO”. Lenz Rifrazionipropone questa nuova edizione della rassegnainternazionale, sotto la direzione di MariaFederica Maestri e Francesco Pittito. Un festivaleterogeneo, fatto di teatro, musica, danza,video, performance. La peculiarità deglieventi che si susseguiranno dall'1 al 9 dicembreè l’essere tutti opera di donne, 15 artistedi assoluto rilievo provenienti da Europa eStati Uniti, naturali deputate alla rappresentazionedell’Arte-Ovulo come entità in eternae ciclica creazione. Il 6 dicembre si replicanoi capitoli 7-8-9 dell’”Aeneis”, già presentatinelle sere precedenti. La serata è conclusadal concerto di Petra Jean Phillipson. Il giorno7 Vera Mantero mette in scena le coreografiedi What can be said about Pierre e Olympia;l’8 dicembre tutti i sei capitoli di Lenz e Azzalivengono riproposti insieme e il concerto diCarla Bozulich conclude la serata. A chiusuradel festival una serata ricca, con una nuovareplica dell’”Aeneis”, seguita dai lavori diMonica Bianchi e Giorgia Angiuli. Insomma,non rimane che immergersi nell’esperienza diNatura Dèi Teatri 2012. [Francesco Bandini]Info www.lenzrifrazioni.ittel. 0521 270141Con “Così fan tutti” (in scena alTeatro Due il 15, 16 e dal 18 al22 dicembre) i creatori FrancoPerò e Walter Le Moli realizzanoquesto spettacolo avvalendosi diprotagonisti impegnati a districarsiin questo particolare mondo fatto difavori, piccoli scandali, omissioni,sotterfugi e grandi crimini. "Così fantutti" è una creazione su alcuni esemplaridi animali tipici delle società democratiche:in scena agisce un bestiarioumano da sempre presente nellaStoria e in qualche modo fisiologicamentenecessario al “corretto” funzionamentodelle società stesse. L’ideadei due autori è nata proprio osservandoquello che accade nel mondoreale, come i meccanismi finanziaridi creazione del profitto siano riuscitia distruggere l’ambiente e i rapportiumani. Franco Però, dopo il diplomaall’Accademia d’Arte Drammaticadi Trieste, concentra il suo interessesulla drammaturgia contemporanea,straniera e italiana, affiancando allaregia anche l’attività di autore.Il regista Walter Le Moli è stato unodei fondatori nel 1970, della Compagniadel Collettivo di Parma, e nel1980 della Fondazione Teatro Due diParma. Ha curato importanti progettiteatrali, fra i quali la riapertura delColosseo in occasione del Giubileodel 2000 a Roma.Il 15 gennaio tornerà a clacare le scenedel Due, Nevruz, con il suo stilenoir e provocatorio, nello spettacolo"Kurt Weill - Songs", dove interpreterài controversi personaggi brechtiani,raccontando come la differenza tracriminali e persone rispettabili spessosi assottigli moltissimo, fino a sparire,quando di mezzo ci sono i soldi, la corruzione,vera livella fra gli uomini.Mentre dal 16 al 27, "L'Istruttoria", uncult per il pubblico parmigiano, inviteràdi nuovo a riflettere per nondimenticare il dramma dei campi disterminio nazisti. [Cecilia Novembri]Info tel. 0521 230242www.teatrodue.orgteatro del tempo"Crazy crisi", spettacolo in musicaOggi più che mai ciascuno rischia dicaricarsi la crisi sulle spalle, scambiandoper un fallimento individualeuna perdita di senso che è “fuori danoi”: molti intraprendono percorsidi terapia personale, curando aproprie spese un dolore “che vieneda fuori”. Questa la constatazionedalla quale parte il viaggio di CrazyCrisi, lo spettacolo musicale di e con Francesco Camattini, in scenail 14 e il 15 dicembre alle 21 al Teatro del Tempo.Un viaggio ironico, e a tratti dissacrante, alla ricerca di un nuovosenso di umanità. Camattini si interroga sul tempo, in un incessanteintreccio di canzoni, brani corali e testi surreali, che mettono indiscussione l’antropologia dell’uomo occidentale. Ma un rimedio,semplice, quasi banale sembra esserci. Accanto a Francesco Camattinisul palco anche Alessandro Sgobbio al pianoforte, PaoloRicci al violino, Henni Taari al violoncello e la partecipazione delCoro Precario (Quod Libet) diretto da Leonardo Morini.Info tel. 340 3802940teatro al parcoLa scioccante inchiesta di Aldo Nove"Mi chiamo Roberta, ho 40 anni,guadagno 250 euro al mese" è untesto d’inchiesta, edito nel 2006,il primo di quella che è diventatauna lunga serie che indaga il “casoprecariato” (in scena l'11 gennaioalle 21). Aldo Nove mischia nel suolavoro l’indagine giornalistica, realizzataattraverso interviste in giroper l’Italia, con introduzioni saggistiche e narrative che approfondisconoalcuni temi evocati e prende di petto con prepotenza unnodo centrale del presente.La regia sceglie come nodo centrale ilfatto che il precariato sia tutt’uno con le nostre esistenze e che siallarghi a macchia d’olio in territori considerati fino a poco fa zonefranche. Federica Fracassi entrerà nei materiali narrandoli comeosservatrice, giornalista, investigatrice. Scaverà fra i fogli e le testimonianzeassumendo di volta in volta varie identità. Insieme almusicista guiderà gli spettatori in un viaggio che li riguarda, attraversole tante storie tragiche e a volte paradossalmente comicheraccolte in giro per l’Italia da Aldo Nove. Info tel. 0521 99204448 / il mese spettacoli


Ti piace essere abbronzato?!Non correre rischi per la tua salute.Affidati alle nostre apparecchiaturein regola con le normativedel Ministero della SanitàNOVITÀIl solarium più sicuro del soleIl segreto del metodoMangia Informa.to e del successo,è la riscoperta del cibocome aspetto fondamentaledell’attività biologicae quindi della qualitàe della durata della vita.Avvalorato dalla ricercascientifica il metodoMangia InForma.to consente,con facilità, di riprenderein mano il destino della propriavita, riscoprendoe assecondando la proprianaturale potenzialitàSNELLING LINEStrada Manara 6 - ParmaTel.: 0521.992830Cell.: 339.8555279E-mail: snellingline@gmail.com>> PRESENTA QUESTA PAGINA E AVRAI DIRITTO AD UNO SCONTO DEL 50% SU UNO DEI NOSTRI SERVIZI49 / il mese spettacoli


TONITETrasportiTraslochiSALVARANICaldo al FUORITraslochi civilie industrialiSmontaggioe rimontaggio mobiliMateriali daimballo gratuitiSgombero cantinee solaiServiziocon autoscalaPreventivi gratuitiCustodia mobiliNoceto (PR)Via Giovanni XXIII n.12Tel./Fax 0521.620024Cell. 338.8110417Roberto.Salvarani@teletu.it50 / il mese spettacoliA dicembre si balla con i discoinferno e clubdogo. poi torna capossela a nataleNatale al Fuori Orario fa rima conVinicio Capossela. Ma facciamoun passo indietro. Venerdì 14 i DiscoInferno,offrono in anteprima assoluta illoro nuovo show «DanXplosion Tour2013», riassumibile come «Redefinitionof disco. A new kind of go-go»: 40 annidi disco-dance in un solo grande spettacolo.Sabato 15 irrompe il rap (un po’pop) dei Club Dogo, ovvero Jake LaFuria, Guè Pequeno e Don Joe con illoro nuovo album «Noi siamo il Club».Sabato 22 tutti i giovani sono invitati apartecipare allo «Student Party» by Tonight4 Teen, con un programma di liveteatro regio - 17 dicembreGalà della Danzamusic e dj set da non perdere. Martedì25 il «Concerto di Natale» di VinicioCapossela si conferma un’esclusiva delFuori Orario. Venerdì 28 Lo Stato Socialedà una veste live all’alt-pop-electrodel proprio cd «Turisti della democrazia».Dicembre si conclude lunedì 31 conla Festa di Capodanno, incentrata, oltreche su un cenone a base di pesce (a 40euro, da prenotare su www.arcifuori.it o allo 0522-671970), sul concerto delleLove Candy, con canzoni e coreografiedance dagli anni ’70 agli hit radiofoniciattuali.Info tel. 0522 671970 - www.arcifuori.itLe grandi stelle della danza al Regio per una notte dispettacolo e beneficenza: appuntamento lunedì 17(ore 21) con il "Galà della Danza", un evento organizzatodall'Associazione Simona Onidi Onlus con ilpatrocinio e la co-organizzazione del Comune e grazieal sostegno di Studio Ziveri, Arbiter, Edicta, Gaffe,Hotel Maria Luigia, Il Trovatore, Molino Grassi, LaBottega del Falegname e Lampedusa - L’Isola che c’è.Madrina della serata sarà "LA" ballerina per eccellenza,Carla Fracci, mentre sul palco saliranno primi ballerini e solisti del Teatroalla Scala di Milano, del San Carlo di Napoli, del Maggio Fiorentino, dellacompagnia Cosi-Stefanescu, di Aterballetto e della MMCompany: tra questianche Anbeta Toromani della trasmissione tv "Amici" e Alessandro Riga, giovaneétoile del Maggio Musicale Fiorentino. I proventi del "Galà della Danza"saranno devoluti a un'équipe di di medici volontari per la cura dei malationcologici in Tanzania. Info e prevendita tel 329 6024337parma protagonista a parigi“Banditi dell’arte”: una mostra sulla produzioneartistica irregolare italianaIn questa stagione si sa la campagna è una risorsa; che la bassapadana sia protagonista di uno tra gli eventi culturali più importantidi Parigi rappresenta invece una novità. “Banditi dell’arte” è la bellamostra dedicata alla produzione artistica irregolare italiana organizzatapresso la Halle Saint Pierre di Parigi ai piedi di Montmartre (2,rue Ronsard; www.hallesaintpierre.org). La mostra curata da GustavoGiacosa, già attore nella compagnia di Pippo del Bono, per lo spaziodel comune di Parigi si concentra su quei creatori silenziosi e lontanidal sistema dell’arte. Una parte importante della mostra, visitabilefino a gennaio 2013, è rappresentata proprio da autori che hannointrattenuto con Parma e la sua campagna una relazione speciale eche si affiancano agli autori delle collezioni storiche del museo di antropologia/etnografiadi Torino e alla raccolta di disegni manicomialidell’ospedale San Lazzaro di Reggio Emilia. [Nicola Mazzeo]


music & . . .le DanzEdel mondoattraverso il flamenco. e non solo. allascoperta delle differenti espressioniLa danza e la musica sono una miscela magica, in grado di esprimeremondi interiori e culture apparetemente lontane tra loro. Con questopresupposto è nata a Parma nel 2010 l'associazione culturale EstiloFlamenco, un vanto e una novità assoluta per la nostra città. L'ideatrice efondatrice è la bailaora e coreografa Marisa Diaz, già attiva a Parma dal 1996grazie a i suoi seguitissimi corsi di flameco. «L'obiettivo dell'associazione» dichiaraDiaz «è lo studio, la ricerca, la conservazione e la valorizzazione dellacultura del flamenco, riconosciuto dall'Unesco quale Patrimonio Immaterialedell'Umanità». Da quest'anno è nata la collaborazione con grandi professionistidi danze Etniche, Afro, Orientali e Sud d'Italia.Estilo Flamenco non si ferma mai e invita tutti coloro che hanno la passione perla danza, ma anche chi si vuole avvicinare a questo caledoscopio di esperienze, ascegliere nell'ampio ventaglio di corsi proposti: anche i bambini possono farlo, approfittandodelle lezioni di Flamenco Bimbi o Danze Orientali, adatte ai piccoli apartire dai 5 anni di età. L'agenda di dicembre prevede i seguenti appuntamenti: il9 Laboratorio di percussione flamenca (cajon) alle ore 14; il 15 Laboratorio Interculturaledi danze e dalle 19 Festa di Natal; il 16 seminario di Postural Chisecondo ilMetodo Alexander, tecnica posturale di riequilibrio psicofisico basata sulla mobilitàe la consapevolezza della colonna vertebrale. A questi eventi si affiancano e proseguonoa pieno ritmo le altre attività dell’associazione, come i corsi di flamenco,nacchere, rumba, sevillanas e tanto altro ancora.Per informazione sui corsi, i laboratori e gli eventi consultare il sitowww. marisadiazflamenco.it e seguire la pagina Facebookwww.facebook.com/LaboratorioInterculturaleDiDanzela musica è bambina!"Musicalia Children" è un progetto pensato per i piccoli, che grazie algioco e alla sperimentazione apprendono la magia delle melodieMusicalia Children è un progetto moltoampio e articolato che parte dall'assuntosecondo il quale la musica è un linguaggiouniversale e trasversale a tutte le età.Nel nome racchiude già l'interlocutorepriviligiato di questa iniziativa: i bambini,a partire dai 12 mesi, un esempio unicoe davvero lodevole. A piccoli dall'1 ai3 anni infatti è dedicato il laboratorio"Fanciulli suonanti" mentre "Suoni dell'innocenza"è pensato per bimbi dai 3 ai 5anni; "Little piano & Cello school" è perbambini dai 4 anni, e infine il laboratoriomultidisciplinare "Le arti insieme" erivolto ai piccoli dai 6 anni in su. Tutti ibambini delle scuole elementari e medie,infine, possono iscriversi ai "LaboratoriArtistici d'Estate", che si tengono nei mesidi giugno, luglio e settembre.Musicalia Children è forte della suastoria e del suo radicamento. L'associazione- fondata a Parma nel 1999 dalleartiste cubane Yalica Jo (violoncellistae cantante) e Ailem Carvajal (compositricee pianista) - organizza anche eventie corsi per educatori degli Asili Nido edelle scuole. Una segnalazione particolaremerita il repertorio dello spettacolo"Dame la mano y danzaremos" (pubblicatodall'etichetta americana RYCY in un cdin vendita su iTunes e Cdbaby.com) e lediverse composizioni di Ailem Carvajal perla didattica strumentale, edite da PeriferiaMusic (Barcellona).Info www.musicaliachildren.comFlamenco: Vari livelli per apprendere la tecnica del baileSevillanas: Ballo folkloristico originario dell’AndalusiaGuitarra: Tecnica della chitarra flamenca attraverso varieformule ritmicheCastañuelas: Tecnica per suonare le nacchere edutilizzarle nel bailePercussione: cajòn flamenco e percussioni africaneEntrare in contatto con la danza,per la scoperta del corpo, del movimentoe delle potenzialità espressive e creativeESTILO FLAMENCOLittle PIANO & CELLO schoolper bambini a partire dai 4 anniLE ARTI INSIEMEper bambini a partire dai 6 anniinfo e contatti:Via Quintino Sella 9 - 43126 PARMAtraversa di Via Orlando (zona Crocetta)tel. 347 9035510www.marisadiazflamenco.itMUSICALIA CHILDRENtel. 0521 961744www.musicaliachildren.comI NOSTRI CORSI:FANCIULLI SUONANTIper bambini da 1 a 3 anniSUONI DELL’INNOCENZAper bambini da 3 a 5 anni51 / il mese spettacoli


52 AGENDAcinema incontri musica sagre/feste naturateatrodal 15/12 15/12sabatoore 21 - Teatro Duetel. 0521 230242"così fan tutti"sabatoore 22 - Fuori Orariotel. 0522 671970club dogolunedì 10concerto di natale dellafondazione cariparmacon musiche gospelIngresso libero sino ad esaurimento dei postiTeatro Regio di Parma, ore 18,30tel. 0521 039399martedì 11Our Point of View TrioCircolo Arci Zerbini, ore 20 - tel. 0521 206846Francesco Palmas Solo pianoShakespeare cafè, ore 21,30tel. 0521 237969mercoledì 12parmajazz frontiere"The Double Side" PericopesCasa della Musica, ore 20,30tel. 0521 633728Lorenzo CavazziniShakespeare cafè, ore 21,30tel. 0521 237969Oltre le apparenzeIncontro con l'autrice Agnese BorrelloCaffè Letterario, ore 21,30tel. 0521 037399IN PROVINCIADinner In Jazz ArtMattia Cigalini duoParco Sant'Andrea a Rivarolo di Torrileore 21 - info@parcosantandrea.itgiovedì 13Coro di voci bianchee Coro giovanileBarilla Center, ore 18tel. 051 6493772 - 327 4599770Alan Scaffardi Soul & FunkyShakespeare cafè, ore 21,30tel. 0521 237969venerdì 14cooperare convieneConvegno con la partecipazione di Tito BoeriDipartimento di Economia, Università degliStudi di Parma, ore 10tel. 0521 947011la pesteSpettacolo per uno spettatore alla voltaTeatro del Cerchio, ore 21 - tel. 335 490376Cabaret a tappea cura di Doriano GacciTheatro del Vicolo, ore 21,15tel. 368 3127917CRAZY CRISIcanzoni, scritti informatici ed eresie per untempo precario con Francesco CamattiniTeatro del Tempo, ore 21tel. 0521 386553ANDREA DONDI JAZZ TRIOCaffè Farini, ore 21tel. 0521 233820ManInbluShakespeare cafè, ore 21,30tel. 0521 237969IN PROVINCIADiscoInfernoFuori Orario, Taneto di Gattatico, ore 22.30tel. 0522 671970premio eracleFesta dello sportRocca Sanvitale, Fontanellato, ore 21tel. 0521 331342sabato 15Flash mob e cori nataliziBarilla Center, ore 16tel. 051 6493772 - 327 4599770COSÌ FAN TUTTI«tutti i trucchi per fondare una banca &diventare ricchi & farsi stramaledire»Teatro Due, ore 21 - tel. 0521 230242parmajazz frontiere"Voci dalla collina. Progetto Spoon River"Ruvido InsiemeCasa della Musica, ore 21tel. 0521 633728la pesteSpettacolo per uno spettatore alla voltaTeatro del Cerchio, ore 21 - tel. 335 490376musical di nataleLa fiaba di Natale di DickensTheatro del Vicolo, ore 21,15tel. 368 3127917CRAZY CRISIcanzoni, scritti informatici ed eresie per untempo precario con Francesco CamattiniTeatro del Tempo, ore 21tel. 0521 386553Ludico amorTeatro Europa, ore 21,15tel. 0521 243377Lisa E. Pop à PorterShakespeare cafè, ore 21,30tel. 0521 237969castelletto in rockApapaia (tributo ai Litfiba),in apertura Disastro Ferroviario(rock demenziale)Circolo Arci Castelletto, ore 21tel. 0521 244362cori in festaCoro polifonico “Paer”Coro Voci di ParmaChiesa San Croce, ore 21festa di nataledanze e musiche del mondoMUSICALIA ChildrenVia Quintino Sella 9dalle 19,30 - tel. 0521 961744A gl'et la badanta?-Teatro Cardinal Ferrari in Via Paradignaore 21Festa per don livioTeatro Magliani, Corcagnano, ore 21tel. 348 9009893F.lliGALATIMontaggi s.n.c.TRASLOCHI - NOLEGGIO ELEVATORE FORNITURE MATERIALE DA IMBALLAGGIODIECI ANNI DI ATTIVITÀ SUL TERRITORIOSERVIZIO DI AUTOSCALA ANOLEGGIO CON OPERATOREDI MANOVRA ATTREZZATURAALL’AVANGUARDIA PERUN SERVIZIO IN SICUREZZABAGANZOLA (PR) via stradello Ernani, 11Tel. 340 9398464 / 328 9169328


segnalazioni spettacoli@edicta.netdicembre 53IN PROVINCIAl'urna della mammacon Carlo Ferrari e Franca TragniTeatro di Ragazzola, ore 21,15tel. 339 5612798Concerto di nataleNew SistersChiesa Parrocchiale di Bardi, ore 21CLUB DOGOFuori Orario, Taneto di Gattatico, ore 22.30tel. 0522 671970domenica 16concerti aperitivoQuintetto in si minore per clarinetto e archiMusiche di BrahamsRidotto del Teatro Regio, ore 11tel. 0521 200145Spettacolo in cucinaNumeri dalla scuola di circoBarilla Center, dalle 16tel. 051 6493772 - 327 4599770spiriti di nataleda Charles DickensTeatro ragazziTeatro del Cerchio, ore 17tel. 335 490376postural chiSeminario Tai ChiMUSICALIA Children, Via Quintino Sella 9tel. 0521 961744Con la bambola in tascada "Vassilissa la bella" di Afanasievdai 3 anni, Teatro al Parco, ore 16,30tel. 0521 992044COSÌ FAN TUTTI«tutti i trucchi per fondare una banca &diventare ricchi & farsi stramaledire»Teatro Due, ore 16 - tel. 0521 230242Polar ExpressTheatro del Vicolo, ore 15,45tel. 368 3127917parmajazz frontiere"Impressions intimes. Anja Lechner"François CouturierPalazzo Sanvitale, ore 21tel. 0521 633728Ludico amorTeatro Europa, ore 21,15 - tel.0521 243377Il gatto la strega e la pentolaincantataSpettacolo per famiglieTeatro Magliani, Corcagnano, ore 17,30tel. 348 9009893IN PROVINCIASiddharta, il musicalanteprima nazionale - Regia Isa BeauTeatro Nuovo, Salsomaggiore, ore 17tel. 0524 580211mercato d'antiquariatoCentro di Fontanellatotel. 0521 829055Omaggio al Maestroconcerto bandistico Città di MontescagliosoTeatro Magnani, Fidenza, ore 10,45martedì 18COSÌ FAN TUTTI«tutti i trucchi per fondare una banca &diventare ricchi & farsi stramaledire»Teatro Due, ore 21tel. 0521 230242Claudio Tuma e Letizia BrugnoliCircolo Arci Zerbini, ore 20tel. 0521 206846Luca Savazzi Solo pianoShakespeare cafè, ore 21,30tel. 0521 237969mercoledì 19COSÌ FAN TUTTI«tutti i trucchi per fondare una banca &diventare ricchi & farsi stramaledire»Teatro Due, ore 21 - tel. 0521 230242concerto di nataleCanzoni popolari del mondoParrocchia di Cristo Risorto, Via Venezia, 80ore 15 - tel. 0521 961744Mirco ColombariShakespeare cafè, ore 21,30tel. 0521 237969giovedì 20COSÌ FAN TUTTI«tutti i trucchi per fondare una banca &diventare ricchi & farsi stramaledire»Teatro Due, ore 21 - tel. 0521 230242Paolo MontanariTributo Augusto DaolioShakespeare cafè, ore 21,30tel. 0521 237969IN PROVINCIANon c'è tempo, amoreTeatro Girolamo Magnani, Fidenzaore 21 - tel. 0524 522044venerdì 21COSÌ FAN TUTTI«tutti i trucchi per fondare una banca &diventare ricchi & farsi stramaledire»Teatro Due, ore 21 - tel. 0521 230242Sinister Barrier strumentalShakespeare cafè, ore 21,30tel. 0521 237969ZERO SOSPIROCaffè Farini, ore 21tel. 0521 233820cori in festaCori dell’Associazione corale “Città di Parma”Chiesa San Croce, ore 21LAS KARNE MURTACircolo Arci Zerbini, ore 21tel. 0521 206846IN PROVINCIAAsilo Republic / DharmaFuori Orario, Taneto di Gattatico, ore 21.30tel. 0522 671970sabato 22Coro di voci biancheTruccabimbiBarilla Center, dalle 16tel. 051 6493772 - 327 4599770COSÌ FAN TUTTI«tutti i trucchi per fondare una banca &diventare ricchi & farsi stramaledire»Teatro Due, ore 21 - tel. 0521 230242Corale Città di Parma & Coro diFognano Merry Christmas NightShakespeare cafè, ore 21,30tel. 0521 237969cori in festaSchola gregoriana maschile e Schola medievalefemminile del Coro“Paer”Chiesa San Giuseppe, ore 21IN PROVINCIAStudent PartyFuori Orario, Taneto di Gattatico, ore 22.30tel. 0522 671970domenica 23Due matti e un baule/ Esibizionedegli allievi della scuola di circoBarilla Center, dalle 16tel. 051 6493772 - 327 4599770cori in festaCoro Voci bianche e giovanile Ars Canto diParma/ Coro Cantafabula di FelinoCoro San Benedetto/ Coro La Fontana diBannone/ Coro Vox canora di Parma/ CoroRenzo Pezzani di Parma/ Coro Voci di ParmaCoro Cai Mariotti di ParmaChiesa San Giuseppe, ore 16,30IN PROVINCIAConcerto di NataleSala Europa, Palazzo dei CongressiSalsomaggiore, ore 21tel. 0524 580211martedì 25IN PROVINCIAConcerto di NataleVinicio CaposselaFuori Orario, Taneto di Gattatico, ore 22.30tel. 0522 671970L’associazione opera con una base socialevolontaria costituita dapersonale sanitario, volontari del soccorso,privati cittadini che hannoscelto di svolgere attività di aiuto e di assistenzaa favore del prossimo.43100 Parma - Via del Taglio 6 - Tel. emergenza 329 0586 771 - 347 7132390Sede: Tel./fax 0521 957348 - seirs@libero.itwww.seirs.org


54 AGENDAcinema incontri musica sagre/feste naturateatro11/01 dal 12/01venerdìore 21 - Teatro al Parcotel. 0521 992044"MI CHIAMO ROBERTA, HO 40ANNI, GUADAGNO 250 EURO..."sabatoore 20,30, Teatro Regiotel. 0521 039399nuove atmosferemercoledì 26natale al parcoCa' Luogo d'Arte, dai 6 anniTeatro al Parco, ore 21tel. 0521 992044un canto di nataleCa' Luogo d'Arte, dai 6 anniTeatro al Parco, ore 21tel. 0521 992044cori in festaCoro San BenedettoChiesa San Benedetto, ore 16,30giovedì 27un canto di nataleCa' Luogo d'Arte, dai 6 anniTeatro al Parco, ore 17,30tel. 0521 992044The Band Blues BandShakespeare cafè, ore 21,30tel. 0521 237969venerdì 28un canto di nataleCa' Luogo d'Arte, dai 6 anniTeatro al Parco, ore 17,30tel. 0521 992044LA RAGIONE E IL SENTIMENTOliberamente ispirato al romanzo di Jane AustenNuovo Teatro Pezzani, ore 20,45tel. 0521 200241Diego BaruffiniShakespeare cafè, ore 21,30tel. 0521 237969IN PROVINCIASlow Flute FestivalClaudio Ferrarini flautoBeatrice Pucciani pianoforteTerme Berzieri, Salsomaggiore, ore 21tel. 0524 580211Lo Stato SocialeFuori Orario, Taneto di Gattatico, ore 22.30tel. 0522 671970sabato 29IL PINGUINO SENZA FRACIspirato al racconto di Silvio D`Arzodai 4 anni, Teatro al Parco, ore 17,30tel. 0521 992044un canto di nataleCa' Luogo d'Arte, dai 6 anniTeatro al Parco, ore 21tel. 0521 992044LA RAGIONE E IL SENTIMENTOliberamente ispirato al romanzodi Jane AustenNuovo Teatro Pezzani, ore 20,45tel. 0521 200241Vinylistic SetShakespeare cafè, ore 21,30tel. 0521 237969cori in festaPueri et Juvenes Cantores della Cattedraledi Fidenza/ Coro E. Muzio di ZibelloCoro “Il pellegrino”di Pellegrino ParmenseChiesa San Bartolomeo, ore 21IN PROVINCIAConcerto Cori VerdianiConcerto Cori VerdianiTeatro Nuovo, Salsomaggiore, ore 21tel. 0524 580211domenica 30un canto di nataleCa' Luogo d'Arte, dai 6 anniTeatro al Parco, ore 17,30tel. 0521 992044LA RAGIONE E IL SENTIMENTOliberamente ispirato al romanzo di Jane AustenNuovo Teatro Pezzani, ore 16tel. 0521 200241lunedì 31LA RAGIONE E IL SENTIMENTOliberamente ispirato al romanzodi Jane Austen(Speciale San Silvestro)Nuovo Teatro Pezzani, ore 20,45tel. 0521 200241Max Ensemble Feat. BarbaraBarbieri & Vinylistic Show NewYear Party Sound PartyShakespeare cafè, ore 21,30tel. 0521 237969IN PROVINCIAFesta di CapodannoFuori Orario, Taneto di Gattatico,ore 20.30tel. 0522 671970domenica 6 gennaiocori in festaCori dell’Associazione San BenedettoChiesa Santo Sepolcro, ore 17cori in festaCoro Voci bianche e giovanile Ars Canto diParma/ Coro Due valli di MonchioCoro Contrappunto di Medesano/Coro Cai MariottiChiesa di Alberi di Vigatto, ore 17venerdì 11 gennaioMI CHIAMO ROBERTA, HO 40 ANNI,GUADAGNO 250 EURO AL MESEdal libro di Aldo NoveTeatro al Parco, ore 21tel. 0521 992044Trio di Parma – progettoDvorakTeatro Due, ore 21tel. 0521 230242sabato 12 gennaioUN BALLO IN MASCHERAStagione LiricaTeatro Regio di Parma, ore 20tel. 0521 039399IN PROVINCIAla lunadi e con Carlo Ferrari e Franca TragniTeatro di Fontanellato, ore 21teatrofontanellato@gmail.itdomenica 13 gennaiocori in festaCoro i “Cuator stagion”Oratorio di Sant’Ilario, ore 17martedì 15 gennaioKurt Weill – Songscon Nevruz e Nextime EnsembleTeatro Due, ore 21tel. 0521 230242mercoledì 16 gennaioL’Istruttoriadi Peter WeissTeatro Due, ore 21tel. 0521 230242


PEDEMONTANA/VAL PARMA/BASSA VALTARO/BASSA EST/BASSA CENTRO/BASSA OVESTfuori portamontechiarugolopag 56Vinto il “Cigno d’argento”assegnato da LegambienteParma per il progetto diilluminazione a LEDsala baganzapag 57Domenica 23 dicembre alle18, Fiaccolata della Paceper le vie del paese.Alle 20 brindisi in piazzasalsopag 58Domenica 16 in scenail musical “Siddharta”,ispirato all’omonimocapolavoro letterario diHerman Hesseunione terreverdianepag 60La Polizia Municipale avviauna campagna informativasulle corrette modalità divenditasorbolopag 64Avviato un ciclo di incontriaperti alla cittadinanza incui si discute dei lavori incorso e dei progetti futurifidenzapag 58Il 20 dicembre al TeatroMagnani c’è AmandaSandrelli nello spettacolo“Non c’è tempo, amore”il teatro èmagia“Ouverture des Saponette”all’Arena del Sole di Roccabiancadomenica 6 gennaio


56PEDEMONTANAfuori portaVinto il “Cigno d’argento”Il Premio assegnato da Legambiente Parma per ilprogetto di illuminazione pubblica a LEDImontechiarugolol premio, attribuito da LegambienteParma, è stato ritirato loscorso 11 novembre dall’Assessoreall’Ambiente del Comune di MontechiarugoloMaurizio Olivieri (in foto).«L’esperimento di miniquartiere LED denominato‘Verso la centrale da un NEGAWatt’è nato per avere dati certi per i prossimi interventidi rifacimento completo dell’illuminazionepubblica, con lo scopo di annullarel’inquinamento luminoso e ridurresensibilmente i consumi – afferma l’Ass.Olivieri -. È stata una sfida importante, perchéun piccolo comune ha dimostrato chesi può fare, coraggiosamente, innovazioneed anche sperimentare tecnologia al serviziodei cittadini, e non solo acquistare progettie tecnologia pre-confezionata e cederele proprie reti. Il nostro esperimento infatti,unico in regione e non solo, utilizza unarete radio di nostra proprietà, quindi pubblicae aperta ad ulteriori utilizzi nell’otticadella ‘città intelligente’, in grado cioè difornire servizi ad alto valore aggiunto basatisulla comunicazione dei dati (raccolta rifiuti,sicurezza, traffico, inquinamento, consumicomunicazione). Si tratta di un’otticache porta alla cosiddetta ‘SMART CITY’coerentemente con quanto prospettato dalprogetto Green Net della linea 5 del PianoTelematico della Regione Emilia Romagna2011-2013 “Intelligenza diffusa sul territoriourbano. In base alle risultanze di questoprogetto pilota - conclude l’Assessore Olivieri- verrà avviata la sostituzione integraledi tutta la rete comunale di illuminazionepubblica, per un importo di circa un milionedi euro, un investimento destinato a ripagarsinel giro di poco tempo grazie ai risparmiche verranno conseguiti».Ogni anno Legambiente Parma assegna ilcigno d’oro, cigno d’argento e cigno di bronzoa tre innovazioni positive, concretamenterealizzate e non semplicemente annunciate.Si tratta di premi simbolici, attribuitia enti pubblici e soggetti privati che si sonodistinti in campo ambientale – sia in positivoche in negativo – nel corso degli ultimi12 mesi. Viene invece conferita una “MacchiaNera” al comportamento ambientaleritenuto più dannoso.Il Cigno d’oro 2012 è stato attribuito all’AssociazioneLesignano Futura per l’azionedi contrasto alla costruzione della bretellatangenziale;Macchia Nera al Ponte Nord diParma, ritenuta un’opera impattante sul paesaggio,costosissima e inutile.“La linea delbosco”A Langhirano l’autore Seriolipresenta il suo libro sulla naturaUna storia d’amore ancestrale verso lanatura.Questo è il tema al centro del nuovo romanzodello scrittore parmigiano GiulianoSerioli dal titolo “La linea del bosco”che venerdì 14 dicembre alle ore 21verrà presentato al Centro Culturale diLanghirano.Lorenzo, montanaro e allevatore di cavalli,Carlo, professore di storia di Milanoe Margherita, architetta di paesaggi,sono i tre protagonisti del romanzo.Persone molto diverse tra loro, ma accomunatedalla passione per la montagnae dalla voglia di opporsi alla sua predazione.La “linea del bosco” è proprio il confinetra i luoghi abitati e sfruttati dall’uomo elo spazio, sempre più ristretto, in cui lanatura può continuare a vivere.Il libro, ambientato nelle montagne delnostro Appennino, racconta la lotta deiprotagonisti per salvare il bosco e lamontagna, salvaguardando i suoi spazi ei suoi ritmi di vita.PARMA MARMIlapidi e tombe a terreno per parma e provinciaRIPRISTINO CAPPELLE DI FAMIGLIAmarmi e graniti top di cucineAPERTO TUTTO L’ANNO - AGOSTO COMPRESOVIALE VILLETTA 7/A - ParmaTEL. 0521.253271 - 338.4201918il mese/ dicembre 2012


fuori porta / PEDEMONTANA 57sala baganzaNatale da vivere insiemeUn mese di iniziative, tra mercatini, concerti, letture,enogastronomia, camminate, laboratori per i piccoli...Cucina tipica localeMartedì sera torta frittaGiardino estivo - Ambiente climatizzatoAmpio parcheggioabato 8 dicembre è festa a Sala Baganza.Dal mattino, negozi apertiSe il “Mercato di Natale”. In piazzaGramsci, il Mercandirò, mercato di artigianatoartistico ed il Cotecamper, raduno diCamper che si tiene a Sala Baganza. Si potràpranzare in piazza con torta fritta e salumee con il cotechino di 8 metri. Per gli amantidella polenta, invece, al Cantone, verrà allestitoil “Mondo della Polenta”, con angologiochi per bambini ed il concerto swing di“Jack Trivella & The Brandinas.Domenica 16 dicembre alle 21 in Rocca Sanvitale,è prevista la proiezione delle diapositivedell’Associazione GES.Mercoledì 19, alle 16.30 nella Biblioteca comunale,al via “Costruiamo il tuo alberodi Natale”, laboratorio su prenotazione perbambini dai 6 anni. Domenica 23 dicembrealle 18, Fiaccolata della Pace per le vie del paeseche si concluderà alle 20 con il brindisiin piazza. A seguire, alle 21, nell’Oratoriodell’Assunta, “Auguri in musica”, concertodel coro “Armonie dei Colli di Sala Baganzae San Michele Tiorre” diretto dal MaestroPaolo Mora. Le letture, tratte dal Cantodi Natale romanzo fantastico del 1843 di Dickens,sono a cura di Marco Zanelli, accompagnatodal coro Armonie dei colli direttoda Paolo Mora e dal pianoforte, a rimarcare imomenti più significativi del romanzo.Il 25 e 26 dicembre alle 21 al Piccolo TeatroCommedia dialettale “Al fiöl d’la serva” conla Compagnia dialettale salese. Il ricavatosarà devoluto alla Scuola dell’Infanzia Balbi-Carrega. Il primo gennaio alle 17 nell’Oratoriodell’Assunta della Rocca Sanvitale 12°Concerto di Capodanno “Melodie Viennesi”(Glauco Bertagnin al violino, Marco Perinial violoncello, Simone Pagani al pianoforte).Domenica 6 gennaio, chiusura del calendariodegli eventi con l’“Escursione dell’Epifania”nei Boschi di Carrega, a seguire “Pranzodell’Epifania” nella Sala del seminterratodella Rocca Sanvitale.Via S. Pietro 3 - Loc. Castellinadi Soragna (PR) - Tel. 0524 071033Cell. 389 8051817CHIUSO IL LUNEDÌinfo@lacavecia.it - www.lacavecia.itpizzeriaTavoli di lavoro per il PAESIncontri, gruppi e workshop sul Piano di Azioneper l’Energia Sostenibile, a MontechiarugoloIl percorso partecipativo di redazione del PAES (*Pianodi Azione per l’Energia Sostenibile) del Comunedi Montechiarugolo entra nel vivo con l’avvio delworkshop con cittadini e portatori di interesse e lacostituzione dei tavoli di lavoro per la divulgazionepreventiva delle proposte dell’amministrazione e ilrecepimento di indicazioni e osservazioni o proposteda parte dei cittadini, delle associazioni, delle imprese.In linea con quanto preannunciato sono stati costituiti tre tavoli tematici: Produzione energierinnovabili; Edilizia, Risparmio energetico e consumo del suolo; Trasporti, rifiuti e stilidi vita sostenibili. Ciascun tavolo è composto da esperti, rappresentanti di associazioni ecategorie economiche, cittadini. Date: 1, 7, 15 dicembre e 5 gennaio. Il materiale prodotto daigruppi e/o da singoli componenti sarà reso disponibile sul sito del Comune.PIZZA AL TRANCIOARANCINI SICILIANIFRITTO MISTO DI PESCEPIZZA AL METROPANZEROTTIASPORTO E CONSEGNAA DOMICILIOAPERTOMEZZOGIORNO E SERATEL. 366 1587665SALSOMAGGIORE TERME (PR)VIALE MATTEOTTI 52/Ail mese/ dicembre 2012


58 pedemontanafuori portafelinoPatto dei Sindaci e riduzione emissioniPartono i percorsi di partecipazione per i cittadiniIl primo appuntamento è per il 13 dicembreon l’approvazione del Patto deiSindaci sottoscritto lo scorsoCanno, i comuni dell’Unione PedemontanaParmense si sono impegnati a ridurrele emissioni di CO 2 e a definire misurea livello locale per conseguire questo obiettivo.Ogni Comune dell’Unione ha quindi predispostola propria BEI (Baseline EmissionInventory), cioè la fotografia delle emissionidi CO 2 nei vari settori (trasporti, aziende, abitazioni,ecc.), e si accinge a presentare pubblicamentegli interventi messi in campo per ridurrele emissioni. Il documento di sintesi nelquale verranno illustrati i piani di azione comunaliè il PAES (Piano di Azione per l’Ener-gia Sostenibile), che i Comuni si sono impegnatiad inviare a Bruxelles. «Il principio allabase del Patto dei Sindaci è che il risparmioe la ricerca della miglior efficienza energeticarientrano in una modalità di gestione pubblicadelle risorse ambientali corretta anchesotto il profilo etico. Risparmio ed efficienzasono infatti necessari per la salvaguardia ambientalema anche vantaggiosi nel lungo terminedal punto di vista economico» affermal’Assessore all’Ambiente del Comune di Felino,Elisa Leoni.Alla luce dei dati elaborati dall’Universitàdi Bologna in collaborazione con studioE.co e Università di Parma per l’elaborazionedell’inventario di base (baseline) delle Emissioni(BEI) del Comune di Felino che hannopreso come anno di riferimento il 2008, si èappurato che settore più critico è quello industrialeche contribuisce al 55 delle emissionitotali, seguito dal settore dei trasporti (21) edal residenziale (19) mentre settore terziario,agricolo e pubblica amministrazione complessivamenteproducono il 5 delle emissionitotali.«Per le amministrazioni comunali è fondamentalecoinvolgere tutti gli attori del territorioper definire le più efficaci strategie perridurre consumi e delle emissioni previstodal Patto dei Sindaci e imposto dall’Europa»,aggiunge la Leoni. Da una parte, l’Amministrazionepubblica è chiamata ad abbassare ipropri consumi energetici e a ridurre le emissioni;dall’altra parte, però, deve svolgere ancheuna funzione di sensibilizzazione.A questo proposito, il primo cittadino di FelinoBarbara Lori dichiara che «l’AmministrazionePubblica può e deve ottimizzare i propriconsumi ma gli interventi del Comuneda soli non possono bastare. Per questo motivo,è importante costruire insieme ai cittadinila consapevolezza che tutti siamo parteattiva nel processo di riduzione delle emissioni».«In quest’ ottica - continua la Lori - abbiamopensato di coinvolgere in un percorsopartecipativo tutti i portatori di interesse,partendo dai rappresentanti politici e delleconsulte per arrivare gradualmente alle famigliee ai singoli cittadini, presentando pubblicamentele attività da svolgere nell’ambito delprogetto del Patto dei Sindaci per il conseguimentodell’obiettivo di definizione del Pianodi Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) dainviare a Bruxelles il prossimo anno ».A Felino, il primo incontro rivolto ai cittadinisul tema del Patto dei Sindaci e del pianoper la riduzione delle emissioni di Co 2 nelterritorio comunale avrà luogo giovedì 13 dicembrealle ore 20.45 presso il Cinema TeatroComunale in via Verdi 2.Siddharta, the musicalDomenica 16 a Salso in scena la produzioneispirata all’omonimo capolavoro letterario di Herman HesseA Salsomaggiore è tempo di grande musical. Arriva infatti al Teatro N’uovo la produzionedi “Siddharta – The Musical”, l’adattamento al palcoscenico del libro di Herman Hesse cheda opera della cantautrice e regista IsaBeau, il cui testo romanzato incontra le musiche di FabioCodega e Isabella Biffi. Ad impreziosire il lavoro la collaborazione con Beppe Carletti, tastieristae membro fondatore di uno tra i più grandi gruppi rock italiani, i Nomadi. Il musicalriprende la storia di Siddharta, il giovane in cerca di conoscenza e di se stesso in un viaggiolungo tutta la vita. Lo spettatore verrà così affiancato al giovane asceta che invecchia nell’ossessivaricerca del senso più intimo delle cose. L’opera stessa è coinvolgimento puro: su musicheche si rifanno alla tradizione melodica indiana antica e moderna si muovono le danze delcorpo di ballo, coreografate da Chiara Valli, in piena sinergia con il grande cast di cantanti. Lescenografie altamente evocative sono invece opera di Roberta Volpe, arricchite da una seriedi proiezioni che avvolge lo spettatore con un’atmosfera esotica. L’appuntamento al N’uovo,inserito in un tour che toccherà i maggiori teatri italiani, è per domenica 16 dicembre alle 17,con la certezza che sarà per tutti una fantastica illuminazione.[Francesco Bandini]Info e prevendite tel. 0524 335556il mese/ dicembre 2012


fuori porta / bassa 59roccabiancaIn scena a teatroSabato 15 si ride con Carlo Ferrari e Franca Tragni edomenica 6 gennaio un magico show per famiglieRagazzola e Roccabianca sarannosedi di due importanti appuntamentidel cartellone degli spettacoli.Sabato 15 dicembre alle 21.15 va in scenail tragicomico del duo Carlo Ferrari e FrancaTragni, nello spettacolo “L’urna della mamma”,una lente comica attraverso cui guardaregli alterchi e le dispute tipici di ogni famiglia.La pièce sarà rappresentata sul palcodel Teatro di Ragazzola. Del mese di gennaioè invece l’evento “Ouverture des Saponette”,in scena all’Arena del Sole di Roccabiancadomenica 6 alle 16.00. Nello spettacolo,pensato per i bambini ma in grado di emozionareanche i più grandi, l’unico personaggioin scena è un eccentrico direttore d’orchestra,interpretato da Michele Cafaggi, ilquale dirige un concerto fatto di musiche ebolle di sapone. Fuoriescono da strani strumentimusicali bolle di ogni tipo: giganti,rimbalzine, da passeggio, a grappolo. Alcunitra gli spettatori potranno addirittura entrarein enormi bolle. Clownerie, pantomima emusica si fondono così in un evento magicoe coinvolgente, dove l’imprevisto è sempredietro l’angolo: proverbiale è infatti l’entitàeffimera delle creazioni fatte con il sapone.L’autore, dopo averlo ideato nel 2004, hagià portato lo spettacolo in giro per l’Italiae per il mondo, arrivando a rappresentarlopersino in Corea del Sud e in Cina. L’eventoè promosso dal Progetto Mondo Piccolodel Comune di Roccabianca. I biglietti sonoacquistabili in prevendita presso l’edicoladi Ragazzola, l’ortofrutta di Roccabiancae il ParmaPoint in via Garibaldi 18 a Parma.[Francesco Bandini]Info tel. 339 5612798 - www.teatrodiragazzola.it VIAGGI TURISTICIEUROPEI E ITALIANI TRANSFERT AEROPORTUALI SERVIZI SCOLASTICIE/O VISITE D’ISTRUZIONE SERVIZI DI NAVETTAPER FIERE E CONGRESSI SERVIZI PER MATRIMONIO ALTRE CELEBRAZIONI SERVIZI PER DISCOTECHEO CENE DI RAPPRESENTANZA EVENTI CULTURALI,SPORTIVI, LUDICHE“Spirito verdiano” a BussetoAl Museo Verdi la mostra dell’artista Vittorio Rainieri, fino al 31 dicembreè visitabile fino al 31 dicembre, in anteprimamondiale al Museo Nazionale GiuseppeVerdi, il grande evento artistico e culturaledal titolo: “Spirito Verdiano”.L’artista parmense Vittorio Rainieri ed ilMuseo Nazionale Giuseppe Verdi di Bussetoportano in visione esclusiva al pubblicoamante dell’arte e della lirica la collezionecompleta della rivisitazione pittorica ditutte le 27 opere, così come edite dal grandemaestro Giuseppe Verdi.Sentimenti quali l’amore, il dolore, lasconfitta, il tradimento e la burla vengonoriportati dall’artista nei personaggi deidrammi verdiani.Biglietto unico per mostra e visita al Museo.Info Museo Nazionale Giuseppe VerdiViale Ziliani 1, Bussetotel. 0524 931002info@museogiuseppeverdi.itil mese/ diceembre 2012


60UNIONE TERRE VERDIANEfuori portaPiù controlli a difesa deiLa Polizia Municipale dell’Unione Terre Verdiane,Distretto di Fidenza, avvia una campagna informativasulle corrette modalità di venditaDalla parte dei consumatori.Da giovedì 15 novembre gliagenti della Polizia Municipaledell’Unione Terre Verdiane, Distrettodi Fidenza, intensificano i controlli sullapubblicità dei prezzi al consumo, sulpeso netto ben visibile sulla merce espostaper la vendita nei esercizi commerciali,nei supermercati e nei mercati rionali,vigilando sul rispetto delle norme e sullaqualità dei prodotti. Oltre al normale controlloe verifica delle autorizzazioni necessarieall’esercizio di vendita, la PoliziaMunicipale punta a garantire la più ampiatutela del consumatore. Avvierà dapprimaun’azione preventiva informando gliesercenti sulle corrette modalità di vendita,sulla regolarità delle bilance e quindidel peso netto delle merci, sull’adeguatezzadelle promozioni straordinarie, liquidazioni,saldi e sottocosto. In seconda battuta,durante i controlli – se trovate anomalie- verranno applicate le sanzioni amministrativee penali previste dalla legge.«Si tratta di azioni importanti a tutela nonsolo dei cittadini, ma anche a garanzia ditutti gli onesti commercianti che si comportanocorrettamente nei confronti dellaclientela - ha evidenziato il presidentedell’Unione Terre Verdiane Salvatore IaconiFarina - Soprattutto in tempi di crisieconomica, bisogna salvaguardare chispende e chi vende, mettendo un freno achi tenta eventuali frodi in commercio,per cui si applica la legge penale. Dapprimai controlli riguarderanno Fidenza e lefrazioni circostanti. Successivamente verrannoestesi per omogeneità anche neglialtri Comuni delle Terre Verdiane, doveverranno intensificate le verifiche ed imonitoraggi anche sull’igiene degli alimenti,dei locali di vendita e delle personepreposte alla somministrazione, sulladata di scadenza dei prodotti alimentari,esposti per la vendita al pubblico, nonchésull’integrità delle confezioni».Ma un consumatore quando deve alzarele antenne? «La vendita delle merci, il cuiprezzo sia fissato per unità di peso, deve essereeffettuata a peso e al netto della tara –ha spiegato l’Ispettore Capo Gabriele Cassi,responsabile del Distretto di Fidenza,che sta coordinando il piano dei controllicon il Vice Comandante del Corpo Unicodell’Unione Terre Verdiane Isabella Pontremoli– come specifica la normativa, nellavendita al minuto ed a peso delle merciIncontro con il Commissariostraordinario Paolo De Biagi«Sono rimasto colpito per l’alto livellotecnologico della Centrale Operativadel Corpo di Polizia municipale delleTerre Verdiane, intitolata all’agenteGiuseppe Brizzi. La struttura gestisceil servizio di Pronto Interventocoordinando le pattuglie in serviziosul territorio per ottimizzare le operazionie migliorare l’efficienza delservizio svolto»: così il CommissarioStraordinario del Comunedi Salsomaggiore Termedottor Paolo De Biagiviceprefetto, nominatoper la provvisoria amministrazionedell’Ente,si è espresso, visitandola sede dell’Unione TerreVerdiane a Fidenza,dove è collocata anchela Centrale Operativa.L’incontro ufficiale con ilCommissario De Biagi èstato voluto dal presidenteSalvatore Iaconi Farinae dal vicepresidente Giorgio Quarantelli,rimasto fino a metà ottobre a guidadell’ente, «proprio con l’intento ditenere la cittadina termale coinvolta epartecipe in seno a Utv, nonostantel’assenza del sindaco – hanno sottolineato– desideriamo che il territoriosia rappresentato». «Salsomaggioreè un Comune di storia e tradizioni –ha aggiunto il Commissario De Biagi –anche da parte mia ritengo importantequesto incontro con l’ex presidenteQuarantelli ed il nuovo presidente IaconiFarina: ne condivido intenti e finalitàtese all’ottimizzazione dei servizi,al rispetto dei principi di efficienzae efficacia per far crescere lo spirito diterritorialità, per una migliore condivisionedi scelte e obiettivi nella gestionedelle Terre Verdiane a livello sovracomunale».Il Commissario De Biagi verrà coadiuvatonella gestione provvisoriadell’Ente dalla dottoressa FernandaCanfora, funzionaria della Prefetturadi Parma, dove svolge l’incarico diVicecapo Gabinetto, nominata Sub-Commissario del Comune di Salsomaggioredal Prefetto Luigi Viana.Il Commissario Straordinario riuniscenel suo ruolo i poteri e le prerogativedi Sindaco, Giunta, ConsiglioComunale. Provvederà alla gestionedell’Ente fino alle prossime elezioniamministrative.il mese/ dicembre 2012


fuori porta / UNIONE TERRE VERDIANE 61consumatoriallo stato sfuso, effettuata da chiunque, glistrumenti metrici utilizzati devono consentirela visualizzazione diretta ed immediatadel peso netto dei prodotti e devonoessere collocati in modo che la visualizzazionesia visibile anche per l’acquirente. Perfare un esempio concreto: attenzione chesul prezzo non vi calcolino i vassoi di carta,le vaschette o i supporti».Anche il sindaco di Fidenza Mario Cantinisi è espresso a favore della tutela dei consumatorie, al contempo, sulla valorizzazionedella rete del commercio cittadino: «Il consumatoreè oggi più informato ed attentorispetto al passato: l’alimentazione è il set-tore nel quale si avverte più forte l’esigenzadi proteggere il consumatore, perché allaspesa alimentare, ogni famiglia dedica circail 50 del proprio bilancio. Il tema dei prezziin costante aumento negli ultimi anni staparticolarmente a cuore ai consumatori.Ecco perché i controlli sono tesi ad evitareed eventualmente punire possibili speculazioni,tutelando, al contempo, gli esercentiche operano correttamente».La Polizia Municipale invita i consumatoria rivolgersi negli Uffici del Distretto di Fidenzain via Gramsci per segnalare eventualianomalie riscontrate nell’acquisto diprodotti.Più sicurezza per i cittadini e piùtutela per gli agenti in servizioConfronto, ascolto delle esigenze degli Ispettori del Corpo Unico di Polizia Municipaledell’Unione Terre Verdiane e i migliori auguri di buon lavoro: con questi intentiil neo presidente dell’Unione Terre Verdiane Salvatore Iaconi Farina, insiemeal vice Giorgio Quarantelli, hanno incontrato, gli operatori ed i coordinatori dellaPm. Alla presenza del Comandante Luciano Soranno, Iaconi Farina e Quarantellihanno portato il saluto della Giunta ai rappresentanti dei Distretti: “Abbiamo iniziatoda Fidenza, ma visiteremo tutte le sedi dei Distretti. Proporremo periodicamenteun incontro con gli ispettori proprio con due obiettivi: fare squadra e dareomogeneità a tutti i comprensorio». «La sicurezza stradale è strategica per il territorio,ma nei cittadini si avverte a livello generale un forte bisogno di maggioretutela - ha aggiunto il presidente in una nota congiunta con il vice Quarantelli -,sempre nel pieno rispetto delle normative, secondo le caratteristiche e le competenzedella Pm, è importante per rafforzare la rete con le altre Forze dell’Ordine.Una trasmissione dei dati più condivisa sfruttando anche le nuove tecnologir,più sinergia tra i distretti, massima sicurezza per il personale in servizio: questisono temi che porterò all’attenzione degli ispettori di volta in volta, raccogliendole loro opinioni».«Ho trovato molta attenzione e disponibilità da parte del Comandante e degliIspettori, che ringrazio - ha concluso Iaconi Farina - penso che ci saranno possibilitàdi soddisfazione professionale per il servizio reso alla collettività per tuttigli agenti».Terre Verdianeoggi e domani...«Oggi più che mai, la vitalità economico-socialeè legata alla forza deiterritori, con una Pubblica Amministrazionepiù efficiente ed innovativa,dotata di servizi moderni e conla costruzione di reti amministrativepiù adeguate a qualsiasi livello»: cosìil sindaco di Fidenza Mario Cantini,ex vicepresidente ed oggi assessoredell’Unione Terre Verdiane, haaperto il suo intervento al convegnodi fine ottobre “Terre Verdianeoggi e domani: analisi della situazionesocio-economica e prospettiveper il futuro” organizzato da ConfartigianatoImprese e Persone in collaborazionecon Ancos Confartigianato,Cariparma Credit Agricole,UnionCamere Emilia Romagna.Economia reale e spirito di comunità,finanza sotto la lente d’ingrandimentoe nuova coesione tra classisociali: se ne è parlato martedì23 ottobre nella Sala Multimedialedell’Oratorio di San Michele a Fidenza.«Il nostro Distretto, prendendocome riferimento l’ambito sanitario,ha una popolazione residente al1 gennaio 2011 di 103.690 abitanti.L’indice di vecchiaia è di 168, abbiamocioè 1,68 ultra65enni rispettoa 1 giovane fino a 14 anni, con undato di 131 a Fontevivo e di 272 aZibello; infine la popolazione del nostroDistretto è costituita dal 12%di stranieri, con dati sotto il 10% aTrecasali e Zibello e sopra il 14% aFontevivo e Polesine” ha contestualizzatoCantini in un intervento approfonditoproposto alla platea. Inquesto scenario, i territori tornanoprepotentemente in prima fila e conessi le istituzioni locali che li governano,sempre più spesso chiamatedai cittadini e dalle imprese, a risolveresituazioni di difficoltà e di crisi.Gli enti locali devono pertanto ripartireda qui per porre nuove basidi sviluppo del territorio, fatte di coesionesociale, oltre che di fattorieconomici e di competitività».«Ho sempre sostenuto» conclude«che questo territorio deve saperecaratterizzarsi con una sua peculiareidentificazione che è quella delleTerre Verdiane; dobbiamo crescerenella diffusione delle nostre principalicaratteristiche di paesaggio, dieconomia e prodotti tipici, di storiae di cultura per attrarre investimentie turismo».il mese/ dicembre 2012


62 bassafuori portaVolpi Costruzioni s.n.c.di Volpi Andrea e RobertoVia Carnerini, 443100 Pilastrello ParmaTel. 0521.642146 - Cell. 335.6342478Fax 0521.394308info@volpicostruzioni.itP.I. e C.F. 02363890340Reg. Impr. n° 231871Sorbolo cambiaè stato attivato un ciclo di incontri apertialla cittadinanza in cui si discute dei lavori in corsoe dei progetti futuriSi è svolta venerdì 16 novembre alCentro Civico l’assemblea “Sorbolocambia”: il primo di una seriedi incontri con la cittadinanza che coinvolgerannoanche le frazioni, con il dupliceobiettivo di presentare i progetti in corsoe raccogliere proposte o suggerimenti perquelli futuri.Il Sindaco, Angela Zanichelli, ha aperto laserata con un riferimento al bilancio 2013:«Nonostante i nuovi tagli che, se non cambiala legge di stabilità in discussione allaCamera, ci aspetteranno nel 2013, Sorboloprivilegerà la salvaguardia del livellodi tutti i i servizi e, insieme, degli investimentiche potremo compiere». Tra questi,la priorità assoluta va all’ampliamento dellascuola primaria: «Il progetto – affermail Sindaco – è ormai completo e ha ricevutoun finanziamento di 250mila euro dellasorboloFondazione Cariparma: faremo di tutto perrealizzarlo, anche se ci troviamo di frontead una sfida tutt’altro che facile». Il primocittadino ha poi accennato anche ai lavoriin corso nell’ala storica della scuola primaria,danneggiata dal sisma di maggio: «Graziealla preziosa collaborazione della dirigentescolastica, dott.ssa Conforti, e dellareferente, dott.ssa Ramazzotti, tutte le classisono state adeguatamente sistemate».Durante il dibattito che è seguito, il sindacoha fatto cenno anche alla situazione dell’excasa Anzolla – la cui ristrutturazione, finalizzataa renderla un nuovo contenitoreculturale, rappresenta ad oggi «un sentierodifficilmente praticabile» . L’ultimo riferimentoè infine alla Casa della salute: AziendaUsl e Comune stanno infatti ultimandoil relativo progetto, che sarà presentato allaFondazione Cassa di Risparmio nei primimesi del 2013: non appena pronto sarà condivisocon le associazioni interessate (Avise Cri), coi medici di famiglia del territorio econ l’intera comunità.La parola è quindi passata all’assessore aiLavori Pubblici, Ing. Sandro Fontanesi, chesi è soffermato sui lavori previsti nel 2013:tra questi, gli interventi di miglioramentodegli impianti sportivi, il consolidamentodella parte storica del cimitero e la ristrutturazionedell’Ex Lazzaretto.esperienzapluridecennalerealizzazione nuovecostruzioniristrutturazioneriparazioni tettirifacimenti bagniinterventi dimiglioramentoadeguamento sismicoIn scena, a Fidenza“Non c’è tempo, amore” con Amanda SandrelliUn medico generalista, la cui facoltà di leggere nelpensiero mina ogni possibilità di avere una vitaamorosa; un amico accusato dalla moglie di esseremalato di sesso; la moglie che si occupa di un’amicai cui rapporti amorosi non riescono a durare più ditre mesi; una cena in cui i quattro personaggi hannomodo di rivelarsi agli altri nelle loro problematiche.Sono tanti gli ingredienti cdella commedia“Non c’è tempo, amore”, in scena al Teatro Girolamo Magnani di Fidenza il 20 dicembre alle21. Interpreti della scrittura drammatica sono Amanda Sandrelli, Blas Roca Rey, Edy Angelilloe Lorenzo Gioielli; quest’ultimo ne è anche regista e sceneggiatore. Quella che vienerappresentata però non è una commedia tradizionale: sul palco prendono vita le emozioni, isentimenti e le paure insite in ogni persona che riampiange di non aver vissuto la gioventùal massimo delle proprie possibilità. [F.B.] Prevendita: tel. 0524 524309il mese/ dicembre 2012


Poliambulatorio Medicoe Punto Prelieviper ogni tipo di AnalisiVia Mazzini, 3 - ParmaTel.: 0521.282635www.centrospallanzani.itResp. San. dr.ssa Lorenza Cagnolati, Spec. Dermatologia e VenereolAut. San. 167659-27/12/04 Comune di ParmaESTETICAAcido Ialuronico e BotulinoDepilazione a Luce pulsataRingiovanimento cutaneoRiduzione pannicoli adiposiIniezioni sclerosanti - MesoterapiaRivitalizzazione cellulareRadiofrequenza Thermotone PlusPSICOLOGIAPsicoterapia - Consueling - SessuologiaDr.ssa S. Azzali, Dr. L. Bertinelli, Dr. G.Bruschi,Dr.ssa E.Campanini, Dr.ssa E.PongoliniDr.ssa C.Ferrari, Dr.ssa A.Fochi, Dr. A.Pezzatini,Dr.ssa S. Ruotolo, Dr.ssa B. TrifiròPRELIEVIper ogni tipo di analisiChimico-ClinicaPunto Prelievi: 7.30-10.00 da Lunedì a Sabato(non serve prenotazione, né richiesta Medica)Ritiro esiti: Dalle 16.30 del giorno del prelievoInvio esiti per posta elettronica (a richiesta)POLIAMBULATORIOAllergologiaDr.ssa P.BarcellaAnestesiologia e Terapia del DoloreDr.M.VeronesiCardiologiaDr. G.BianconciniChirurgia PlasticaDr. G.VentrigliaDermatologiaDr.ssa L.CagnolatiDr. G.ManfrediDr.ssa V.VescoviDiabetologiaDr.ssa D.UgolottiDietistaDr.ssa C.J.Della BonaEcografia - Eco-color dopplerDr. C.MoschiniEndocrinologiaDr.ssa D.UgolottiDr. G.BianconciniFisiatriaDr. M.OlivieriGinecologia e OstetriciaDr.ssa B.GualerziProf. F.CoppolaOstetrica C.TognocchiMedicina del Lavoro (626)Dr.ssa MC.BocchiDr.ssa C.CanaliDr.ssa M.De SantisDr.ssa C.DimaggioDr. F.PerazzoliDr.ssa S.VanniMedicina InternaDr. G.BianconciniNeurologiaDr.ssa F.OlivieriNutrizionistaDr.ssa C.Cavazzini (Biologa)OculisticaDr.ssa P.SottotettiOncologiaDr.ssa R.LotticiOrtopediaProf. P.CharretOtorinolaringoiatriaDr.ssa D.BaldoDr.ssa MC.NiccoliPsichiatriaDr. B.FontanesiDisessuefazione al FumoDott. M.MoroniUrologiaDr. B.MonicaOrari di aperturaDa Lunedì a Venerdì 7.30-12.00/14.30-19.00 - Sabato 7.30-12.30Tel.: 0521.287178 / 282635o mail a info@centrospallanzani.it

More magazines by this user
Similar magazines