Analisi preliminare dei risultati di fase I del progetto nazionale

asplazio.it

Analisi preliminare dei risultati di fase I del progetto nazionale

Pag. 3IndiceRilevazione delle caratteristiche strutturali e di funzionamentodei reparti psichiatrici per acuti nella regione Lazio 5Sintesi dei risultati principali 7Nota introduttiva 91. Dati generaliItem 1.13 10Item 1.14 - 1.15.1 - 1.15.2 - 1.15.3 11Mobilità passiva da SPDC e Rep. Universitario (rif. Item 1.15.3) 12Mobilità passiva da Reparti NPa (rif. Item 1.15.3) 13Item 1.16 - 1.18 e 1.20 142. Dati di attivitàItem da 2.2 a 2.14 (fonte: ASP) 15Item 2.1 - 2.15 - 2.16 - 2.17 18Item 2.19 19Item 2.20 e 2.21 - 2.22 - 2.23 20Grafico item 2.15 – 2.16 21Grafico item 2.19 a – Piramide dell’età SPDC e rep. Universitario 22Grafico item 2.19 b – Piramide dell’età Rep. Npa 23Grafico item 2.19 c 243. PersonaleItem 3.1 – 3.3 – 3.15 – 3.16 25Item da 3.5 a 3.14 - Dati aggregati operatori: 26- Servizi Psichiatrici di Diagnosi e Cura- Reparto Universitario- Reparti Neuropsichiatrici- Totale Reparti Psichiatrici per Acuti 27⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯ Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio ⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯


Pag. 44. Caratteristiche strutturaliItem 4.5 - 4.6 - 4.7 - 4.8.1 28Item 4.8.2 - 4.8.3 - 4.8.4 29Item 4.9.1 - 4.9.2 - 4.10 - 4.11 - 4.12 30Item 4.12.1 - 4.12.2 - 4.16 31Item 4.17 - 4.18 32Item 4.19 - 4.20 - 4.21 33Item 4.22 - 4.23 34Grafico item 4.12.1 35Grafico item 4.12.2 36Grafico item 4.16 37Grafico item 4.18 38Grafico item 4.19 39Grafico item 4.20 40Grafico item 4.21 415. Procedure organizzative interneItem 5.1 - 5.2 - 5.3 - 5.4 42Item 5.5 - 5.6 - 5.7 - 5.8 - 5.9 - 5.10 43Item 5.10.1 - 5.11 - 5.11.1 - 5.12 44Item 5.12.1 - 5.14 - 5.14.1 45Item 5.15 - 5.16 - 5.17 46Grafico item 5.10 – 5.11 – 5.12 476. Procedure d’integrazione con i servizi psichiatriciterritoriali (SPT) e con le strutture ospedaliereItem 6.1 - 6.2 - 6.3 48Item 6.4 - 6.5 - 6.6 49Item 6.7 - 6.8 - 6.9 - 6.10 - 6.12 50⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯ Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio ⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯


Pag. 5RILEVAZIONE DELLE CARATTERISTICHE STRUTTURALIE DI FUNZIONAMENTO DEI REPARTI PSICHIATRICIPER ACUTI NELLA REGIONE LAZIOPer dare corso alle intenzioni presenti nel Piano Sanitario Regionale 2002-2004 (Parte II – Gliinterventi e le azioni – 2.1.6, Persone con disagio psichico) e rispondere alle proprie esigenzeconoscitive, l’Agenzia di Sanità Pubblica della Regione Lazio ha deciso di avviare una rilevazioneperiodica delle caratteristiche strutturali e di funzionamento dei reparti psichiatrici nella nostraregione. Per il 2003 il modello di rilevazione utilizzato è stato quello proposto dal Progetto diRicerca Finalizzata “Progres Acuti - Una valutazione nazionale delle strutture per il ricovero el'accoglienza dei pazienti psichiatrici acuti”, al quale l'ASP partecipa in qualità di unità operativa.1. ObiettiviLo studio si propone i seguenti obiettivi:• raccogliere un’ampia serie di informazioni sui Servizi Psichiatrici di Diagnosi e Cura (SPDC) esulle Case di Cura psichiatriche presenti nel territorio delle Regioni e Province Autonome (P.A.)che hanno preso parte allo studio, e sui pazienti in esse ospitati;• valutare in maniera approfondita un campione rappresentativo di queste strutture, studiandosia i pazienti in esse ospitati, sia i trattamenti erogati, sia aspetti relativi alla qualità edall’organizzazione dell’assistenza;• valutare in maniera comparativa pazienti ricoverati presso SPDC e presso Case di Curaconvenzionate, al fine di definire i rispettivi profili clinici ed assistenziali e comprenderne i‘percorsi’ precedenti il ricovero, con particolare riferimento all’assistenza ricevuta dalle altrestrutture territoriali dei DSM.• valutare i pazienti ricoverati in tutte le altre tipologie di strutture presenti in Italia (C.S.M. 24 ore;Centri Crisi; Cliniche Universitarie)• valutare gli indicatori di qualità strutturali e del profilo assistenziale2. MetodologiaAl progetto partecipano 18 regioni italiane (non hanno aderito la regione Sicilia e la regionePuglia); nelle regioni partecipanti sono presenti 267 SPDC, con un totale di 3.405 P.L. (12,7 P.L. inmedia per SPDC). Vi sono inoltre 49 Case di Cura private, con 3.838 P.L. (78,5 P.L. in media perCasa di Cura).Lo studio si articola in due fasi:• nella Fase 1, è stato effettuato un censimento ed una valutazione delle strutture per il ricoveroe l’accoglienza dei pazienti psichiatrici acuti.• nella Fase 2, è stata effettuata una valutazione dei pazienti ricoverati nel 30% dei ServiziPsichiatrici di Diagnosi e Cura campionati e dei pazienti ricoverati in tutte le altre tipologie distrutture presenti in Italia (Centri di Salute Mentale 24 ore; Centri Crisi; Cliniche Universitarie,Case di cura convenzionate)⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯ Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio ⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯


Pag. 63. Rilevanza dello studioI risultati dello studio assumono particolare rilevanza dal punto di vista della sanità pubblica, inquanto, per la prima volta, a 23 anni di distanza dalla riforma psichiatrica, si renderanno disponibiliun gran numero di informazioni su strutture che rivestono un ruolo chiave nell’ambito dell’odiernosistema dei servizi psichiatrici. Fino ad oggi, tali informazioni risultavano in larga parte mancanti,oppure, nei casi migliori, incomplete o riferite a ristrette realtà locali. Le autorità di sanità pubblicaregionali e nazionali potranno disporre di dati di ricerca attendibili, e di sicuro aiuto per compierescelte di programmazione sanitaria appropriate.4. Il Progetto “Progres Acuti” nella regione LazioNella regione Lazio la fase I del Progetto “Progres Acuti” si è svolta nei mesi di Ottobre eNovembre 2003, e ha riguardato 22 SPDC, 13 Case di Cura (nel Lazio indicate come RepartiNeuropsichiatrici temporaneamente accreditati: Reparti NPa) e 1 Reparto psichiatricoUniversitario. Il censimento e la valutazione degli aspetti più rilevanti di tutti i reparti interessati èstato effettuato utilizzando la “Scheda Censimento”, compilata dai responsabili di ciascunastruttura.La “Scheda Censimento”, che costituisce lo strumento operativo di raccolta dati per la Fase I delProgetto Progres Acuti, raccoglie informazioni relative a: caratteristiche edilizie, modalità difinanziamento; n. di posti letto; n. di ricoveri, ricoverati e gg. di degenza nel 2001 in regime diricovero ordinario; n. di TSO e di ricoveri ripetuti; n. di dimissioni, di soggetti dimessi e di accessi inregime di day hospital; numero, età e sesso dei pazienti presenti al Census Day; numero, qualificae impegno orario degli operatori; pratiche di trattamento; procedure organizzative interne e diintegrazione con i servizi psichiatrici territoriali e con le strutture ospedaliere; aspetti gestionali. Perla sezione relativa ai ricoveri e alle giornate di degenza dell’anno 2001 sono stati utilizzati i datiprodotti dal Sistema Informativo Ospedaliero (SIO), elaborati dall’ASP.Alla fase II del Progetto Progres, a partecipazione volontaria e in corso di completamento nellanostra regione, hanno aderito 13 SPDC, 4 Reparti NPa e 1 Reparto Universitario.I risultati dello studio hanno reso disponibili un gran numero di informazioni su strutture che offronoassistenza in regime di ricovero per acuti. Un altro risultato indiretto ma non trascurabile, di questostudio è stato quello di coinvolgere gli operatori in attività che integrano alle funzioni assistenzialiquelle di partecipazione ad attività di ricerca e di valutazione dei servizi psichiatrici.⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯ Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio ⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯


Pag. 7SINTESI DEI RISULTATI PRINCIPALISez. 1 - Dati generaliL’anno di inizio attività (indipendentemente dalla sede attuale) fa rilevare che tutti i reparti NPaattualmente operanti nel Lazio hanno iniziato la propria attività prima della riforma introdotta nel1978 (legge 833), e prima quindi dell'esistenza di Servizi Psichiatrici di Diagnosi e Cura.Sez. 2 - Dati di attivitàGli eventi sentinella proposti nella scheda sono: “tentati suicidi e suicidi”; “altri decessi”; “atti diaggressività con lesioni”; “sovradosaggio farmacologico”. Ne rilevano almeno un tipo 15 SPDC su22 (68,2%) e 6 reparti NPa 7 su 13 (53,8%).Il reparto universitario indaga "tentati suicidi e suicidi" e "altri decessi".L’evento sentinella maggiormente indagato nei SPDC è costitutito da “atti di aggressività conlesioni”, seguito da “tentati suicidi e suicidi”. Nei reparti NPa l’evento sentinella maggiormenteindagato è “tentati suicidi e suicidi”.La rilevazione dei pazienti presenti al Census Day evidenzia una diversa distribuzione per classedi età e sesso per tipologia di reparto: negli SPDC (e in misura minore, nel rep. Universitario) laclasse più rappresentata è quella degli uomini di età < 35 aa., mentre nei reparti NPa prevalgono ledonne di età > 65 aa.Per una disamina dei dati di attività riferiti all’anno 2001, si rimanda al rapporto “L’attività di ricoveronei day hospital e nei reparti psichiatrici del Lazio – Anno 2001”, consultabile sul sitowww.asplazio.it (Nota: i dati riguardanti il Reparto Universitario “Policlinico Tor Vergata” siriferiscono all’anno 2002)Sez. 3 - PersonaleIl rapporto operatori equivalenti/posti letto (v. nota pag. 27) è pari a 2,15 per gli SPDC e per il rep.Universitario, mentre per i reparti NPa è di 0,36. Il rapporto operatori equivalenti per 10.000 ab. dietà ≥ 18 aa. è di 1,37 per gli SPDC e di 0,96 per i reparti Npa. Il numero medio di medici specialistiin psichiatria per reparto (op. equivalenti) è di 7,3 unità per gli SPDC e di 3,3 per i reparti NPa.Sez. 4 - Caratteristiche strutturaliNei 30 giorni precedenti la rilevazione il 90,9% degli SPDC ha dichiarato di aver utilizzato lettisoprannumerari. Nella regione Lazio il numero di posti letto nei SPDC è significativamenteinferiore rispetto al fabbisogno regionale complessivo (279 vs. 460 attesi, stimato sulla base dellostandard nazionale di 1 posto letto per 10.000 abitanti), con livelli marcatamente inferiori all’attesonelle aree territoriali corrispondenti alle ASL RM B, RM E, RM F, di Latina e Viterbo.Tra i reparti NPa, la condizione clinica ammessa con maggiore frequenza è “alcolismo, con altradiagnosi psichiatrica” seguita da “abuso di altre sostanze con altra diagnosi psichiatrica – doppiadiagnosi”. Tra gli SPDC la condizione clinica ammessa con maggiore frequenza è “elevato rischiosuicidiario” seguita da “marcati disturbi del comportamento” e “abuso di altre sostanze con altradiagnosi psichiatrica – doppia diagnosi (i valori riportati indicano la percentuale di strutture le quali– per disposizioni normative o per scelte operative – possono accogliere pazienti che presentano,in aggiunta a quadri di pura pertinenza psichiatrica, altre caratteristiche o condizioni clinichepeculiari).⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯ Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio ⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯


Pag. 8Sez. 5 - Procedure organizzative interneIl 95,5% degli SPDC (21 strutture, per una il dato è “mancante”) ha dichiarato che, nei 12 mesiprecedenti la rilevazione, sono stati effettuati interventi di contenimento affidati a mezzi meccanici.Nei 12 mesi precedenti la rilevazione, la soddisfazione degli utenti è stata valutata con questionario interviste, nel 54,5% degli SPDC e nel 58,3% dei reparti Npa. Nel corso dei 12 mesi precedenti larilevazione, sono state svolte attività per la prevenzione/gestione del burn-out del personale nel54,5% degli SPDC e nel 43,3% dei reparti Npa; tra gli “accorgimenti” proposti a tal fine, quelli piùfrequentemente messi in atto sono – in ugual misura presso gli SPDC e i reparti Npa – gli “Incontridi discussione su casi difficili o controversi” seguiti dagli “Incontri di supervisione, inclusi incontri didiscussione su problemi interpersonali tra colleghi”.Sez. 6 - Procedure di integrazione con i servizi psichiatrici territoriali(SPT) e con le strutture ospedaliereIl 52,2% delle strutture di ricovero pubbliche (SPDC e Rep. Universitario) ha dichiarato che irapporti tra la struttura e gli altri servizi del DSM (o più DSM afferenti alla struttura) sono definiti inun documento scritto approvato da entrambe le direzione. Alla domanda “In che percentuale dicasi, approssimativamente, i Servizi Psichiatrici Territoriali (SPT) continuano il trattamento deipazienti pertinenti per territorio di residenza dopo la dimissione?”, fra gli SPDC la percentualeindicata con maggiore frequenza è stata “nel 90% dei casi” (7 strutture su 22); fra i reparti Npa (peri quali il territorio di competenza non è definito) 7 strutture su 13 hanno dichiarato di “non sapere”e 2 hanno dichiarato “nel 50% dei casi” evidenziando la scarsa integrazione dei reparti Npatemporaneamente accreditati con i SPT.⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯ Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio ⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯


Pag. 9NOTA INTRODUTTIVAI dati preliminari presentati nel documento, sono relativi a 36 strutture psichiatriche di degenzaordinaria per acuti, operanti nella regione Lazio (tutte quelle esistenti, con la sola eccezione delreparto universitario "Policlinico Umberto I", che non ha inviato i dati).Le strutture censite comprendono tre distinte tipologie:• Servizi Psichiatrici di Diagnosi e Cura (22 strutture per 279 p.l., con in media 12,7p.l./struttura). Hanno un territorio di competenza definito, e sono le sole strutture abilitate adaccogliere pazienti in regime di TSO.• Reparti Neuropsichiatrici temporaneamente accreditati (13 strutture per 1.178 p.l., con inmedia 90,6 p.l./struttura). Nell’ambito della scheda censimento sono indicate come Case diCura (CdC).• Il Reparto Universitario Policlinico “Tor Vergata” (16 p.l.), che ha iniziato la sua attività diricovero ordinario nell’anno 2002.Indicazioni per la consultazione delle tabelle• Gli item della “Scheda Censimento” sono riportati in grigio, insieme ai dati aggregati pertipologia di struttura. La numerazione delle tabelle, dei grafici e delle sezioni si riferisce allanumerazione corrispondente degli item nella “Scheda Censimento”.• Per ogni item è indicato il numero di strutture che hanno fornito risposta, i “casi validi”, e ilnumero di strutture totali; la dizione “casi mancanti” indica la mancata risposta alla domanda.• Per gli item che prevedono la possibilità di risposte multiple (sezione 4), la percentuale di“casi validi” fa riferimento alle strutture che hanno risposto affermativamente ad almeno unadelle condizioni proposte.Considerazioni sui dati mancantiNella sezione 2 l’item 2.8 ambisce a identificare quei soggetti che si trovano al loro primoricovero in quella struttura. Anche in questo caso, nonostante l’estremo interesse di questainformazione, il numero di risposte valide è stato molto limitato (7 su 23 per gli ist. Pubblici; 3 su 13per i reparti NPa) e non permette valutazioni significative. L’ASP potrà individuare a posteriori isoggetti presuntivamente “first-ever” (senza precedenti ricoveri negli 8 anni precedenti, utilizzandoil Sistema Informativo Ospedaliero) rispetto sia alla storia del soggetto, sia alla specifica struttura.La sezione 7 della scheda censimento indaga aspetti gestionali relativi alle strutture di degenzaordinaria per pazienti psichiatrici acuti. Nonostante il grande interesse delle informazioni richieste,le risposte prodotte sono risultate estremamente lacunose, non consentono valutazioni di sorta e,pertanto, non sono state incluse nella presente analisi.Indirizzi utiliL’analisi preliminare dei dati derivati dalla scheda censimento (fase I, relativa a 22 SPDC, 13Reparti NPa e 1 Reparto Universitario) è disponibile in formato PDF nell’area “Pubblicazioni” dellasezione “Sistema Informativo Servizi Psichiatrici” all’indirizzo www.asplazio.it. Nello stesso sito èpresente un Forum con un’area dedicata al progetto Progres Acuti, nella quale è possibile leggereinformazioni aggiornate e porre quesiti inerenti al Progetto. Il sito web del Progetto Progres Acuti èall'indirizzo www.progres.orgIl referente regionale del progetto è il Dr. Andrea Gaddini, Dirigente U. O. Salute Mentale, Agenziadi Sanità Pubblica Regione Lazio, tel. 06.83060.424, fax 06.83060.463, e-mail: gaddini@asplazio.it⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯ Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio ⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯


1. DATI GENERALIPag.101.13 Anno di inizio dell’attività indipendentemente dalla sede attualeNOME DELLA STRUTTURACOMUNEANNOINIZIOATTIVITA'Casa di Cura Villa Giuseppina Roma 1910Casa di Cura Castello della Quiete Roma 1922Casa di Cura Mendicini S.r.l. Roma 1932Casa di Cura Villa Maria Pia Roma 1936Casa di Cura Villa dei Fiori Roma 1955Casa di Cura Villa Rosa Viterbo 1956Casa di Cura Villa Armonia Roma 1964Casa di Cura Colle Cesarano S.p.a. Tivoli 1964Casa di Cura San Valentino Roma 1965Casa di Cura Samadi Roma 1966Villa Von Siebenthal srl Genzano di Roma 1970Casa di Cura Villa Armonia Nuova Roma 1972Casa di Cura Sorriso sul Mare -Ist.Chirurgico Ortopedico SalusFormia 1974AZ.Osp.Univ.Pol. Tor Vergata Roma 2002SPDC Osp. Civile di Ceccano Ceccano 1978SPDC Osp. S. Filippo Neri Roma 1978SPDC Osp. Forlanini Roma 1978SPDC Osp. S. Giovanni Addolorata Roma 1979SPDC Osp. Sandro Pertini Roma 1988SPDC Osp. S. Maria Goretti Latina 1988SPDC Osp. S. Sebastiano Martire Frascati 1988SPDC Osp. G.B. Grassi Roma 1989SPDC Osp. Santo Spirito Roma 1989SPDC Osp. S. Giacomo Roma 1990SPDC Osp. S. Camillo de Lellis Rieti 1990SPDC Osp. S. Eugenio Roma 1990SPDC Osp. Dono Svizzero – Formia Formia 1990SPDC Osp. SS. Gonfalone Monterotondo 1991SPDC Osp. S. Giuseppe - Albano Laziale Albano Laziale 1991SPDC Osp. Belcolle – Viterbo Vietrbo 1991SPDC Osp. S. Paolo – Civitavecchia Civitavecchia 1992SPDC Osp. P.del Prete – Pontecorvo Pontecorvo 1992SPDC Osp. SS.Trinità – Sora Sora 1994SPDC Osp. A. Angelucci – Subiaco Subiaco 1999SPDC Osp. Nuovo Regina Margherita Roma 2000SPDC Osp. S. Giovanni Calibita Is.Tiberin Roma 2001- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


1. DATI GENERALIPag.111.14 Attualmente il territorio di competenza è definito? ( Fonte ASP)La competenza territoriale è definita per i 22 Servizi Psichiatrici di Diagnosi e Cura operanti sul territorioregionale nell'anno 2001 (non sono state registrate variazioni negli anni 2002-2003).Il territorio di competenza non è definito per i Reparti Neuropsichiatrici provvisoriamente accreditati e per ilReparto Universitario Policlinico "Tor Vergata".1.15.1 Qual è il numero di abitanti del territorio di competenza ? (Solo SPDC)Dimensione popolazione di riferimento Freq. Percent.100.000-250.000 ab. 11 50250.000-500.000 ab. 10 45,5500.000-1.000.000 ab. 1 4,5Casi validi: 2222 1001.15.2 A quale area corrisponde il territorio servito dalla struttura di ricovero? (Solo SPDC)Confini territorio di riferimento Freq. Percent.A parte di una ASL 15 68,2Al territorio di un'intera ASL 3 13,6Al territorio di più ASL 4 18,2Casi validi: 22 22 1001.15.3 In che percentuale approssimativa la struttura si è trovata nel corso del 2001 ad accoglierepazienti provenienti dal di fuori del territorio di competenza? (solo SPDC)ASL Struttura % indicateRM A Osp. S. Giacomo 30%Osp. S. Giovanni Calibita Isola Tiberina 30%Osp. Nuovo Regina Margherita 20%RM B Osp. Sandro Pertini 30%RM C Osp. S. Giovanni Addolorata 20%Osp. S. Eugenio 25%RM D Osp. G.B. Grassi 10%Osp. Forlanini 18%RM E Osp. Santo Spirito 10%Osp. S. Filippo Neri 20%RM F Osp. S. Paolo - Civitavecchia 40%RM G Osp. A. Angelucci - Subiaco 31%Osp. SS. Gonfalone 40%RM H Osp. S. Sebastiano Martire 20%Osp. S. Giuseppe - Albano Laziale 29%Viterbo Osp. Belcolle - Viterbo 9%Rieti Osp. S. Camillo de Lellis 15%Latina Osp. S. Maria Goretti 10%Osp. Dono Svizzero - Formia 10%Frosinone Osp. Civile di Ceccano 40%Osp. SS. Trinità - Sora 30%Osp. P. del Prete - Pontecorvo 30%- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


Item 1.15.3 SPDC e Reparto psichiatrico Universitario: mobilità passiva per istituto di ricovero ed ASL di residenza. Lazio, 2001 (fonte: rapporto ASP 2001) Pag. 12Azienda Istituto Comune RM A RM B RM C RM D RM E RM F RM G RM H VT RI LT FRFUORIREGIONEESTERO TOTALERM A San Giacomo Roma 195 7 19 6 4 - 4 2 - - 3 - 32 19 291Nuovo Regina Margherita Roma 161 5 3 10 12 2 2 - - - - - 4 2 201Fatebenefratelli Is.Tiberina Roma 35 60 4 7 4 2 1 1 - - 1 1 1 1 118RM B Sandro Pertini Roma 106 317 27 12 13 2 9 3 1 - - - 12 8 510RM C San Giovanni Roma 43 143 273 7 13 6 5 9 - 1 3 1 19 11 534Sant'Eugenio* Roma 9 32 318 30 8 - 5 9 - - 3 - 8 14 436RM D G.B.Grassi Roma 8 7 13 276 4 4 1 3 - 1 - - 15 10 342Forlanini Roma 56 11 15 293 9 2 - 4 - - 2 2 21 12 427RM E Santo Spirito Roma 15 2 6 12 218 2 - - - - 1 - 25 12 293San Filippo Neri Roma 13 19 7 20 336 9 6 2 1 - - - 11 3 427Universitaria Policlinico Umberto I Roma 40 21 9 2 2 1 13 9 1 6 6 - 24 1 135RM F San Paolo Civitavecchia 13 18 11 14 12 184 3 1 2 - 1 - 19 4 282RM G Santissimo Gonfalone Monterotondo 7 22 10 14 16 9 160 6 - 1 - 1 13 5 264Angelucci Subiaco 16 19 11 7 7 4 292 7 2 - - 8 10 1 384RM H San Sebastiano Martire Frascati 9 212 17 2 4 3 9 294 1 - 1 3 20 1 576San Giuseppe Albano 12 10 12 11 14 - 5 188 - - 3 3 11 5 274VITERBO Belcolle Viterbo 10 10 - 5 9 5 2 2 335 3 - - 13 14 408RIETI San Camillo De Lellis Rieti 12 1 5 3 2 3 2 - - 315 - - 9 6 358LATINA Santa Maria Goretti Latina 10 7 10 6 6 1 6 26 1 - 298 4 16 - 391Dono Svizzero Formia 5 3 12 5 - 4 2 2 - 1 230 3 30 2 299FROSINONE Umberto I Frosinone 8 9 15 7 11 3 4 9 1 - 3 193 13 5 281Ospedale Civile Ceccano 13 38 23 10 18 5 21 14 4 - 14 271 16 5 452Pasquale del Prete Pontecorvo 10 15 10 10 10 3 12 5 1 - 8 263 16 - 363Santissima Trinità Sora - - 1 - - - - - - - - 41 2 - 44TOTALE 806 988 831 769 732 254 564 596 350 328 577 794 360 141 8090* Per due dimissioni dal SPDC Sant'Eugenio (Roma) la residenza è sconosciuta.- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


Item 1.15.3 Reparti NPA: mobilità passiva per istituto di ricovero ed ASL di residenza. Lazio, 2001 (fonte: rapporto ASP 2001) Pag. 13ASL Istituto Comune RM A RM B RMC RM D RM E RM F RM G RM H VT RI LT FRFUORIREGIONEESTERO TOTALERM B Mendicini Roma 43 110 48 7 14 2 11 2 - - - 3 14 - 254Castello della Quiete Roma 12 15 7 3 1 1 5 2 - 1 - - 4 - 51Sant'Alessandro Roma 28 14 7 20 25 2 4 4 1 4 4 6 52 2 173RM D Villa Giuseppina Roma 145 116 138 205 28 16 22 18 3 2 49 10 32 - 784Villa Armonia Nuova Roma 104 52 92 142 65 31 15 33 2 3 26 28 48 - 641RM E Villa Armonia Roma 22 9 15 17 85 8 2 1 2 1 3 1 4 - 170Villa Maria Pia Roma 102 13 25 29 123 16 8 3 2 - 2 7 12 - 342Villa dei Fiori Roma 19 20 46 23 44 13 23 31 9 8 17 17 94 - 364Samadi Roma 142 73 83 53 147 19 16 13 10 9 9 4 62 - 640San Valentino Roma 32 45 35 31 90 32 16 7 14 3 7 - 34 1 347RM G Colle Cesarano Tivoli 212 155 42 6 - 16 189 52 2 7 25 39 16 - 761RM H Nuova Villa Von Siebenthal Genzano 25 114 41 21 10 4 51 211 - 2 41 1 9 - 530VITERBO Villa Rosa Viterbo 4 5 3 3 3 22 2 - 334 3 - - 121 - 500LATINA Sorriso sul Mare Formia 33 6 31 45 1 3 22 22 - - 238 107 108 - 616TOTALE923 747 613 605 636 185 386 399 379 43 421 223 610 3 6173- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


1. DATI GENERALI Pag. 141.16 La struttura può eseguire ricoveri in TSO? (Fonte ASP)E' Possibile effettuare un ricovero in regime di TSO solamente presso i 22 Servizi Psichiatrici diDiagnosi e Cura presente sul territorio regionale.1.18 - 1.20 Presso la struttura è attivo un servizio semi-residenziale e/o un servizioASL Struttura Tipologia del servizio presentePosti lettoin DayhospitalRM A Osp. S. Giacomo Day hospital 2Osp. S. Giovanni Calibita Isola Tiberina -Osp. Nuovo Regina Margherita Day hospital 4RM B Osp. Sandro Pertini -RM C Osp. S. Giovanni Addolorata -Osp. S. Eugenio -RM D Osp. G.B. Grassi Day hospital 2Osp. Forlanini Day hospital e Ambulatorio 3RM E Osp. Santo Spirito Ambulatorio 2Osp. S. Filippo Neri Day hospital e Ambulatorio 2RM F Osp. S. Paolo - Civitavecchia CSM -RM G Osp. A. Angelucci - Subiaco Ambulatorio -Osp. SS. Gonfalone Ambulatorio -RM H Osp. S. Sebastiano Martire CSM -Osp. S. Giuseppe - Albano Laziale Day hospital e Ambulatorio 3Viterbo Osp. Belcolle - Viterbo -Rieti Osp. S. Camillo de Lellis Day hospital e Ambulatorio 2Latina Osp. S. Maria Goretti Day hospital 2Osp. Dono Svizzero - Formia Day hospital e Ambulatorio 2Frosinone Osp. Civile di Ceccano -Osp. SS.Trinità - Sora -Osp. P. del Prete - Pontecorvo Day hospital, Ambulatorio e CSM 1UNIV. AZ. Osp. Univ. Pol. Tor Vergata (2002) Day hospital e Ambulatorio 6- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


Item 2.2 - 2.14 (fonte ASP)Pag. 15SPDC e Rep. UniversitarioASL Struttura Comune Posti lettoRicoveri2001*Soggettiricoverati2001gg. degenzacorrette 2001Utenti con2 ricoverinellastrutturaUtenti con3 o piùricoverinellastrutturaUtenti al 1°ricoveronellastruttura**RM A Osp. S. Giacomo Roma 10 300 231 3230 20 14 280Osp. S. Giovanni Calibita Isola Tiberina Roma 12 126 91 885 6 7 m.iOsp. Nuovo Regina Margherita Roma 6 206 171 2023 22 6 m.iRM B Osp. Sandro Pertini Roma 15 523 431 5182 46 20 m.iRM C Osp. S. Giovanni Addolorata Roma 16 547 440 5358 36 20 m.iOsp. S. Eugenio Roma 15 449 356 4447 37 21 m.iRM D Osp. G. B. Grassi Roma 12 353 295 4004 35 10 m.iOsp. Forlanini Roma 15 437 353 5084 42 16 m.iRM E Osp. Santo Spirito Roma 12 306 270 4575 19 8 m.iOsp. S. Filippo Neri Roma 12 439 357 4551 49 15 173RM F Osp. S. Paolo - Civitavecchia Civitavecchia 12 286 245 3110 25 6 m.iRM G Osp. A. Angelucci - Subiaco Subiaco 15 397 318 5248 38 19 233Osp. SS. Gonfalone Monterotondo 14 273 232 3383 22 7 185RM H Osp. S. Sebastiano Martire Frascati 15 583 440 4540 60 31 m.iOsp. S. Giuseppe - Albano Laziale** Albano Laziale 12 409** 343 3996** 66 42 m.iViterbo Osp. Belcolle - Viterbo Viterbo 15 419 332 4646 43 17 m.iRieti Osp. S. Camillo de Lellis Rieti 12 364 236 3969 50 28 166Latina Osp. S. Maria Goretti Latina 14 399 323 3298 35 16 m.iOsp. Dono Svizzero - Formia Formia 8 306 224 2648 24 18 m.iFrosinone Osp. Civile di Ceccano Ceccano 15 461 378 4595 38 18 m.iOsp. SS. Trinità - Sora Sora 10 54 48 494 6 0 54Osp. P. del Prete - Pontecorvo Pontecorvo 12 368 293 3856 41 14 m.iUNIV. AZ. Osp. Univ. Pol. Tor Vergata (2002) Roma 16 361 217 4800 6 0 105* Per il 2001 il calcolo dei ricoveri è stato effettuato includendo i dati relativi alle dimissioni occorse nel 2002** Dati censimento Progresm.i = manca informazioneNota: Per SPDC SS. Trinità, San Giovanni Calibita e SS. Gonfalone sono considerati rispettivamente 57, 85 e 308 gg. di attività nel 2001- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


Item 2.2 - 2.14 (fonte ASP)Pag. 16SPDC e Rep. UniversitarioASL StrutturaDimissioni daDay HospitalSoggettidimessi daDayHospitaln. accessiin DayHospitaln. TSOn. diutentiricoveratiin TSOgg. TSOUtenti conpiù di 2 TSORM A Osp. S. Giacomo 49 46 275 175 138 1891 21Osp. S. Giovanni Calibita Isola Tiberina 0 0 0 0 0 0 0Osp. Nuovo Regina Margherita 90 73 1240 4 4 33 0RM B Osp. Sandro Pertini 0 0 0 73 66 850 4RM C Osp. S. Giovanni Addolorata 0 0 0 76 75 830 2Osp. S. Eugenio 0 0 0 2 2 5 0RM D Osp. G. B. Grassi 126 121 763 7 6 85 1Osp. Forlanini 126 116 1198 99 93 1506 6RM E Osp. Santo Spirito 0 0 0 22 22 321 0Osp. S. Filippo Neri 135 125 698 26 26 333 0RM F Osp. S. Paolo - Civitavecchia 0 0 0 52 50 717 2RM G Osp. A. Angelucci - Subiaco 0 0 0 54 54 835 0Osp. SS. Gonfalone 0 0 0 28 27 447 1RM H Osp. S. Sebastiano Martire 0 0 0 78 71 782 7Osp. S. Giuseppe - Albano Laziale** 68 57 577 100 93 598 6Viterbo Osp. Belcolle - Viterbo 0 0 0 100 963 0Rieti Osp. S. Camillo de Lellis 32 22 213 30 30 276 3Latina Osp. S. Maria Goretti 73 73 729 46 45 532 1Osp. Dono Svizzero - Formia 95 73 500 10 9 65 1Frosinone Osp. Civile di Ceccano 0 0 0 89 85 962 2Osp. SS.Trinità - Sora 0 0 0 0 0 0 0Osp. P. del Prete - Pontecorvo 18 18 87 61 61 661 0UNIV. AZ. Osp. Univ. Pol. Tor Vergata (2002) 345 280 2369 - - - -- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


Item 2.2 - 2.14 (fonte ASP)Pag. 17Reparti NPAASL*** Struttura Comune Posti lettoRicoveri2001*Soggettiricoverati2001gg. degenzacorrette 2001Utenti con2 ricoverinellastrutturaUtenti con3 o piùricoverinellastrutturaRM B Mendicini S.r.l. Roma 50 280 193 11182 26 14 m.iCastello della Quiete Roma 58 67 59 6864 12 0 m.iRM D Villa Armonia Nuova Roma 100 721 622 29696 69 15 471Villa Giuseppina Roma 150 851 703 30262 96 19 293RM E Villa Maria Pia Roma 48 385 318 15787 47 15 m.iSan Valentino Roma 50 378 320 14841 45 8 m.iVilla dei Fiori Roma 90 398 297 15935 38 16 115Villa Armonia Roma 35 201 179 11650 41 - m.iSamadi Roma 72 683 539 21350 67 33 m.iRM G Colle Cesarano spa Tivoli 220 854 680 42320 98 45 m.iRM H Villa Von Siebenthal srl Genzano di Roma 70 595 486 22346 60 29 m.iViterbo Villa Rosa Viterbo 100 506 406 18563 52 26 m.iLatina Sorriso sul Mare Formia 135 630 501 47697 83 92 m.i* Per il 2001 il calcolo dei ricoveri è stato effettuato utilizzando i dati relativi alle dimissioni occorse nel 2002** Dati censimento Progres*** Per i rep. Npa il territorio di competenza non è definito; l'indicazione dell'ASL si riferisce alla localizzazione geografica della struttura.m.i = manca informazioneUtenti al 1°ricoveronellastruttura**- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


2. DATI DI ATTIVITA`Pag. 182.1 Esiste un Sistema Informativo informatizzato (oltre al registro Scheda Dimissione Ospedaliera)che raccoglie dati della struttura in uso da più di due anni?SPDC Reparto Universitario Reparti NPAFreq. Percent. Risposta Freq. Percent.SI 14 63,6 NO SI 13 100NO 8 36,4Totale 22 100Casi validi 22 Casi validi: 132.15 Al momento della rilevazione quanti tra i diversi tipi di eventi sentinella (ad esempio tentatisuicidi, suicidi, altri decessi per cause non naturali, atti di aggressività con lesioni, sovradosaggifarmacologici) vengono rilevati ed indagati?SPDC Reparto Universitario Reparti NPAn. Ev.Sent. Freq. Percent. n. Ev.Sent. n. Ev.Sen Freq. Percent.nessun evento 31,8 2 nessun evento 6 46,21 1 4,5 1 4 30,82 3 13,6 2 2 15,43 4 18,2 3 1 7,74 7 31,8Casi validi: 22Casi validi:132.16 Tipologia degli eventi sentinella rilevati ed indagati - v. GRAFICO2.16.1 Tentati suicidi e suicidi2.16.2 Altri decessi2.16.3 Atti di aggressività con lesioni2.16.4. Sovradosaggio farmacologicoSPDC Reparto Universitario Reparti NPAEv.Sent. Freq. Percent. Ev.Sent. Ev.Sent. Freq. Percent.2.16.01 13 59,1 2.16.01 SI 2.16.01 4 30,82.16.02 11 50,0 2.16.02 SI 2.16.02 3 23,12.16.03 15 68,2 2.16.03 3 23,12.16.04 8 36,4 2.16.04 1 7,7Casi validi: 22Casi con almeno unarisposta: 15Casi validi:13Casi con almeno unarisposta: 72.17 Quanti sono stati i decessi per cause non naturali segnalati all’autorità giudiziaria nel 2001?SPDC Reparto Universitario Reparti NPAFreq. Percent. Risposta Freq. Percent.nessun evento 1 31,8 nessun eventonessun evento 9 46,2Mancanti 3 4,5 Mancanti 3 30,8Totale 22 Totale 13Casi validi: 19 Casi validi: 9Mancanti: 3 Mancanti: 4- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


2. DATI DI ATTIVITA`Pag. 192.19 Nel giorno stabilito quale census day, quanti sono stati i pazienti ricoverati, indicati per classid’età? - v. GRAFICOSPDCCasi validi: 18Rep. Univ.Rep. NPACasi validi: 13Classi dietà18-24 25-34 35-44 45-54 55-6465 o piùanniTotaleValori assolutiMaschi 8 40 29 23 13 12 125Femmine 6 28 31 28 13 12 118Totale 14 68 60 51 26 24 243Maschi 1 5 1 4 2 1 14Femmine 1 6 3 2 1 1 14Totale 2 11 4 6 3 2 28Maschi 10 69 102 100 98 97 476Femmine 4 46 96 109 150 215 620Totale 14 115 198 209 248 312 1096SPDCRep. Univ.Reparti NPAClassi dietà18-24 25-34 35-44 45-54 55-6465 o piùanniTotalePercentuali di rigaMaschi 6,4 32,0 23,2 18,4 10,4 9,6 100Femmine 5,1 23,7 26,3 23,7 11,0 10,2 100Maschi 7,1 35,7 7,1 28,6 14,3 7,1 100Femmine 7,1 42,9 21,4 14,3 7,1 7,1 100Maschi 2,1 14,5 21,4 21,0 20,6 20,4 100Femmine 0,6 7,4 15,5 17,6 24,2 34,7 100SPDCRep. Univ.Reparti NPAClassi dietà18-24 25-34 35-44 45-54 55-6465 o piùanniTotalePercentuali di colonnaMaschi 57,1 58,8 48,3 45,1 50,0 50,0 51,4Femmine 42,9 41,2 51,7 54,9 50,0 50,0 48,6Maschi 50,0 45,5 25,0 66,7 66,7 50,0 50,0Femmine 50,0 54,5 75,0 33,3 33,3 50,0 50,0Maschi 71,4 60,0 51,5 47,8 39,5 31,1 43,4Femmine 28,6 40,0 48,5 52,2 60,5 68,9 56,6Nota: al Census Day, nelle strutture in sui è stata effettuale la rilevazione, non figurano soggetti di etàinferiore a 18 anni.- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


2. DATI DI ATTIVITA`Pag. 202.20 - 2.21 Se il territorio di competenza è definito con precisione, nel giorno stabilito quale CensusDay, quanti pazienti sono provenienti da esso? E quanti pazienti sono accolti in regime di TSO? (nellaregione Lazio solo SPDC)ASL SPDC Presenti Ut.Terr. % Terr. n. TSO % TSORM A Osp. San Giacomo 7 - - 1 14,3Osp.San Giovanni Calibita Isola Tiberina 11 10 90,9 1 9,1Osp. Nuovo Regina Margherita 5 5 100 0 0,0RM B Ospedale Sandro Pertini 16 14 87,5 2 12,5RM C Osp. S.Giovanni Addolorata 14 11 78,6 0 0,0Osp. Sant'Eugenio 14 13 92,9 0 0,0RM D Osp. G.B. Grassi 10 10 100 3 30,0Osp.San Camillo Forlanini 18 16 88,9 0 0,0RM EOsp. Santo SpiritoOsp. San Filippo Neri 15 13 86,7 0 0,0RM F San Paolo - Civitavecchia 11 9 81,8 5 45,5RM G Osp. A.Angelucci - Subiaco 14 9 64,3 0 0,0Osp.SS. Gonfalone 12 1 8,3 2 16,7RM H Osp.S. Sebastiano Martire 8 8 100 1 12,5Osp.San Giuseppe - Albano Laziale 9 7 77,8 0 0,0Viterbo Osp. Belcolle - Viterbo 14 1 7,1 0 0,0Rieti Osp. San Camillo de Lellis 10 10 100 2 20,0Latina S. Maria Goretti - - - - -Osp. Dono Svizzero - Formia - - - - -Frosinone Osp. Civile di Ceccano 10 9 90,0 2 20,0SS.Trinità - Sora 18 6 33,3 0 0,0Osp. P.del Prete - Pontecorvo216 152 70,4 19 8,82.22 Nel giorno stabilito quale census day, quanti ricoveri in regime di TSO sono stati eseguitisecondo le seguenti modalità? (solo SPDC)Freq.ricoveriPercent.2.22.1 Con intervento soltanto di figure sanitarie 8 57,12.22.2 Con intervento di figure sanitarie e vigili urbani 1 7,12.22.3 Con intervento anche della forza pubblica (P.S., CC) 5 35,7Casi validi: 14 Mancanti: 82.23 Vi è una lista d’attesa per l’ammissione nella struttura? (solo Rep. Npa e Rep. Univ. Tor Vergata)Reparto UniversitarioReparti NPARispostaFreq. Percent.SI SI 11 53,8NO 1 43,2Casivalidi 12 100Mancanti 1Totale 13- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


Pag. 212.15-2.16 Frequenza di strutture (%) per tipologia di eventi sentinella indagatiSovradosaggio farmacologicoAtti di aggressività con lesioniAltri decessiTentati suicidi e suicidi%0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100SPDC Rep. NpaIl reparto universitario "Policlinico Tor Vergata indaga "tentati suicidi e suicidi" e "altri decessi". Non rilevano alcun tipo di evento7 SPDC su 22 (31,8%) e 6 reparti NPA 6 su 13 (46,2%)- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


=6555-6445-5435-4425-3418-242.19 a - Piramide delle età, SPDC e Rep. Universitario40 30 20 10 0 10 20 30 40valori assolutiuomini donne- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -Pag. 22classi di età


=6555-6445-5435-4425-3418-242.19 b - Piramide delle età, Reparti Npa220 180 140 100 60 20 20 60 100 140 180 220valori assolutiuomini donne- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -Pag. 23classi di età


Pag. 242.19 c - Numero di pazienti presenti al Census Day presso gliSPDC e Reparto Univ. per classe di età e sesso (N=269)22520017515012510075MF5025018-24 25-34 35-44 45-54 55-64 65 +2.19 c - Numero di pazienti presenti al Census Day presso i RepartiNpa per classe di età e sesso (N=1.096)225200175150125100MF755025018-24 25-34 35-44 45-54 55-64 65 +- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


3. PERSONALE Pag. 253.1 La struttura ha una propria dotazione stabile di personale infermieristico e tecnico?SPDC Reparto Universitario Reparti NPAFreq. Percent. Risposta Freq. Percent.SI 21 95,5 In parte SI 12 92,3In parte 1 4,5 In parte 1 7,7Totale 22 100 Totale 13 1003.3 La struttura ha una propria dotazione stabile di personale medico per le ore diurne feriali?SPDCReparto UniversitarioReparti NPAFreq. Percent. Risposta Freq. Percent.SI 22 100 SI SI 13 100Totale 22 100 Totale 13 1003.15 Numero di personale infermieristico presente per turno notturno (il periodo di riferimento sono i 30gg. precedenti la rilevazione)SPDC Reparto Universitario Reparti NPAMin 2 N. infermieri: 2 Min 2Max 4 Max 14Media 3 Media 4DS 0,6 DS 3,3Tot. infermieri turno notturno: 69Tot infermieri turno notturno: 48Casi validi: 22 Casi validi: 133.16 Numero di personale medico presente per turno notturno (il periodo di riferimento sono i 30 gg.precedenti la rilevazione)SPDCReparto UniversitarioReparti NPAMin 1 N. infermieri: 1 Min 1Max 7 Max 1Media 1 Media 1DS 1,3 DS 1Tot. infermieri turno notturno: 28Tot infermieri turno notturno: 13Casi validi: 22 Casi validi: 13- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


3. PERSONALE Item 3.5 - 3.14 Pag. 26La sezione presenta, in forma aggregata, i dati contenuti negli item 3.5-3.14. Gli SPDC fanno riferimento ad un organico notevolmente più definito di quello presente presso per ireparti NPa (per gli SPDC ad es. il n. di specialisti psichiatri è definito). Al fine di confrontare fra loro le diverse tipologie di reparto, occorre tener conto anche delle diversecaratteristiche dell’utenza trattata e dell’intensità assistenziale prevista, della quota di operatori part-time presenti, oltre che della dimensione dell’offerta in termini di posti letto. Ilrapporto “operatori equivalenti / posti letto” permette un confronto, pur tenendo conto di tali differenze; in particolare, sono evidenti caratteristiche molto diverse per quanto riguardagli psichiatri e gli infermieri.Servizi Psichiatrici di Diagnosi e Cura (N=22)Figure ProfessionaliN° Tot. Ore Op. eq.*media op.perstrutturamedia op.eq., perstrutturaN. op. x10000 ab.> 18 anniN. op. eq.x 10000ab. > 18anniRapportooperatori /posti lettoRapportoop. equiv./ postilettoPersonale infermieristico 372 13132 364,8 16,9 16,6 0,85 0,83 1,33 1,31Psichiatri 169 6132 161,4 7,7 7,3 0,38 0,37 0,61 0,58Psicologi 29 1054 27,7 1,3 1,3 0,07 0,06 0,10 0,10Personale tipo OTA, OSA 28 980 27,2 1,3 1,2 0,06 0,06 0,10 0,10Assistenti sociali 20 682 18,9 0,9 0,9 0,05 0,04 0,07 0,07Assistenti sanitari 0 0 0,0Educatori professionali 0 0 0,0Terapisti riabilitazione psichiatrica 0 0 0,0Totale 618 21980 600,0 28,1 27,3 1,41 1,37 2,22 2,15Reparto UniversitarioFigure Professionali N° Tot. Ore Op. eq.*media op.perstrutturamedia op.eq., perstrutturaN. op. x10000 ab.> 18 anniN. op. eq.x 10000ab. > 18anniRapportooperatori /posti lettoRapportoop. equiv./ postilettoPersonale infermieristico 12 420 11,7 0,03 0,03 0,75 0,73Psichiatri 11 396 10,4 0,03 0,02 0,69 0,65Psicologi 4 80 2,1 0,01 0,00 0,25 0,13Personale tipo OTA, OSA 10 360 10,0 0,02 0,02 0,63 0,63Assistenti sociali 0 0 0,0Assistenti sanitari 0 0 0,0Educatori professionali 0 0 0,0Terapisti riabilitazione psichiatrica 0 0 0,0Totale 37 1256 34,2 0,08 0,08 2,31 2,14Popolazione residente nel Lazio di età >18 aa.: 4.395.206 (fonte: stima ISTAT anno 2001)* La colonna "Operatori Equivalenti" (Op. eq.) corregge il dato relativo alle risorse di personale esistenti, dividendo per ciascuna figura professionale il monte ore settimanalerilevato per il numero di ore previste dal contratto di lavoro a tempo pieno (38 per medici e psicologi e 36 ore per le altre figure), ed indica il numero di operatori richiesti perraggiungere quel monte ore.- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


3. PERSONALE Item 3.5 - 3.14 Pag. 27Reparti Neuropsichiatrici accreditati (N=13)Figure Professionali N° Tot. Ore Op. eq.*media op.perstrutturamedia op.eq., perstrutturaN. op. x10000 ab.> 18 anniN. op. eq.x 10000ab. > 18anniRapportooperatori /posti lettoRapportoop. equiv./ postilettoPersonale infermieristico 266 9587 266,3 20,5 20,5 0,61 0,61 0,23 0,23Psichiatri 58 1631 42,9 4,5 3,3 0,13 0,10 0,05 0,04Psicologi 20 441 11,6 1,5 0,9 0,05 0,03 0,02 0,01Personale tipo OTA, OSA 80 2815 78,2 6,2 6,0 0,18 0,18 0,07 0,07Assistenti sociali 4 121 3,4 0,3 0,3 0,01 0,01 0,00 0,00Assistenti sanitari 17 612 17,0 1,3 1,3 0,04 0,04 0,01 0,01Educatori professionali 1 36 1,0 0,1 0,1 0,00 0,00 0,00 0,00Terapisti riabilitazione psichiatrica 3 92 2,6 0,2 0,2 0,01 0,01 0,00 0,00Totale 449 15335 422,9 34,5 32,5 1,02 0,96 0,38 0,36TOTALE REPARTI (N=36)Figure ProfessionaliN° Tot. Ore Op. eq.*media op.perstrutturamedia op.eq., perstrutturaN. op. x10000 ab.> 18 anniN. op. eq.x 10000ab. > 18anniRapportooperatori /posti lettoRapportoop. equiv./ postilettoPersonale infermieristico 650 23139 642,8 18,1 17,9 1,48 1,46 0,44 0,44Psichiatri 238 8159 214,7 6,6 6,0 0,54 0,49 0,16 0,15Psicologi 53 1575 41,4 1,5 1,2 0,12 0,09 0,04 0,03Personale tipo OTA, OSA 118 4155 115,4 3,3 3,2 0,27 0,26 0,08 0,08Assistenti sociali 24 803 22,3 0,7 0,6 0,05 0,05 0,02 0,02Assistenti sanitari 17 612 17,0 0,5 0,5 0,04 0,04 0,01 0,01Educatori professionali 1 36 1,0 0,0 0,0 0,00 0,00 0,00 0,00Terapisti riabilitazione psichiatrica 3 92 2,6 0,1 0,1 0,01 0,01 0,00 0,00Totale 1104 38571 1057,2 30,7 29,4 2,51 2,41 0,75 0,72Popolazione residente nel Lazio di età >18 aa.: 4.395.206 (fonte: stima ISTAT anno 2001)* La colonna "Operatori Equivalenti" (Op. eq.) corregge il dato relativo alle risorse di personale esistenti, dividendo per ciascuna figura professionale il monte ore settimanalerilevato per il numero di ore previste dal contratto di lavoro a tempo pieno (38 per medici e psicologi e 36 ore per le altre figure), ed indica il numero di operatori richiesti perraggiungere quel monte ore.- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


4. CARATTERISTICHE STRUTTURALIPag. 284.5 Superficie totale del reparto (in mq) :SPDC Reparto Universitario Reparti NPAMin 300 Min 321Max 1200 Valore 4500 Max 8930Media 565,5 Media 4285,4DS 307,0 DS 2333,5Casivalidi11Mancanti 11 Mancanti 1Totale 22 Totale 13Casivalidi 124.6 Numero complessivo quotidiano di ore disponibili per la visita dei familiari nei giorni ferialiSPDCReparto UniversitarioReparti NPAFreq. Percent. Risposta Freq. Percent.1 ore 2 9,1 8 ore 2 ore 3 23,12 ore 8 36,4 3 ore 5 38,53 ore 7 31,8 4 ore 1 7,74 ore 2 9,1 5 ore 1 7,76 ore 1 4,5 6 ore 1 7,712 ore 2 9,1 9 ore 1 7,7Totale 22 100 12 ore 1 7,7Totale 13 1004.7 Esiste uno spazio aperto giardino, cortile, ecc.) a cui gli utenti possono accedere liberamentein almeno alcune ore del giorno?SPDC Reparto Universitario Reparti NPAFreq. Percent. Risposta Freq. Percent.SI 15 68,2 SI SI 13 100NO 7 31,8 Totale 13 100Totale 22 100Dotazione di camere da letto:4.8.1 Numero di camere singoleSPDC Reparto Universitario Reparti NPAValore Freq. Percent. Valore Valore Freq. Percent.0 12 54,5 4 0 1 7,71 9 40,9 3 1 7,74 1 4,5 5 2 15,4Totale 22 100 6 3 23,17 1 7,711 1 7,715 1 7,728 1 7,738 1 7,7113 1 7,7Totale 13 100- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


4. CARATTERISTICHE STRUTTURALIPag. 294.8.2 Numero di camere doppieSPDC Reparto Universitario Reparti NPAValore Freq. Percent. Valore Valore Freq. Percent.0 4 18,2 9 5 1 7,71 6 27,3 9 2 15,42 3 13,6 10 1 7,73 1 4,5 11 1 7,74 1 4,5 14 1 7,75 1 4,5 19 1 7,76 1 4,5 22 1 7,77 3 13,6 28 1 7,78 1 4,5 33 1 7,79 1 4,5 45 1 7,7Totale 22 100 51 1 7,754 1 7,7Totale 13 1004.8.3 Numero di camere tripleSPDC Reparto Universitario Reparti NPAValore Freq. Percent. Valore Valore Freq. Percent.0 13 59,1 0 0 3 23,11 3 13,6 1 1 7,72 3 13,6 3 1 7,73 1 4,5 4 1 7,74 2 9,1 5 2 15,4Totale 22 100 6 2 15,47 1 7,78 1 7,736 1 7,7Totale 13 1004.8.4 Numero di camere con 4 o più postiSPDCReparto UniversitarioReparti NPAValore Freq. Percent. Valore Valore Freq. Percent.0 12 54,5 0 0 7 58,31 4 18,2 2 2 15,42 3 13,6 3 1 7,73 2 9,1 4 1 7,74 1 4,5 5 1 7,7Totale 22 100 12 1 7,7Totale 13 100- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


4. CARATTERISTICHE STRUTTURALIPag. 30Dotazione di bagni:4.9.1 Numero di bagni per i pazientiSPDC Reparto Universitario Reparti NPAMin 2 Valore 13 Min 10Max 9 Max 77Media 4,9 Media 40,3DS 2,0 DS 21,7Casivalidi 224.9.2 Numero di bagni per il personaleCasivalidi 13SPDCReparto UniversitarioReparti NPAMin 1 Valore 5 Min 2Max 5 Max 30Media 2,5 Media 9,0DS 1,1 DS 8,0Casivalidi 224.10 Ci sono spazi di attività comuni oltre alla sala di pranzo?Casivalidi 13SPDC Reparto Universitario Reparti NPAFreq. Percent. Riposta Freq. Percent.NO 12 54,5 SI SI 13 100SI 10 45,5 Totale 13 100Totale 22 1004.11 Ci sono locali o ambulatori disponibili per colloqui clinici o psicoterapeutici individuali,incontri con i familiari, ecc. ?SPDC Reparto Universitario Reparti NPAFreq. Percent. Risposta Freq. Percent.NO 1 4,5 SI SI 13 100SI 21 95,5 Totale 13 100Totale 22 1004.12 Nei 30 giorni precedenti alla rilevazione, sono stati utilizzati letti soprannumerari?SPDC Reparto Universitario Reparti NPAFreq. Percent. Risposta Freq. Percent.NO 2 9,1 NO NO 12 92,3SI 20 90,9 SI 1 7,7Totale 22 100 Totale 13 1004.12.1 Numero di gg. in cui sono stati utilizzati letti soprannumerari nei 30 gg. precedenti larilevazione - v. GRAFICOSPDC Reparto Universitario Reparti NPAMin 0Max 30non pertinentenon pertinenteMedia 13,0DS 10,1Casivalidi 16- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


4. CARATTERISTICHE STRUTTURALIPag. 314.12.2 Numero massimo di letti soprannumerari utilizzati nei 30 gg. precedenti la rilevazione- v. GRAFICOSPDC Reparto Universitario Reparti NPAMin 0Max 5non pertinentenon pertinenteMedia 2,3DS 1,5Casivalidi 194.16 Condizioni cliniche o sociodemografiche ammesse - v. GRAFICO4.16.1 età minore di 18 anni4.16.2 alcolismo, senza altra diagnosi psichiatrica4.16.3 alcolismo, con altra diagnosi psichiatrica4.16.4 abuso di altre sostanze senza altra diagnosi psichiatrica4.16.5 abuso di altre sostanze con altra diagnosi psichiatrica (“doppia diagnosi”)4.16.6 disturbi mentali su base organica (demenza, delirium, ecc.)4.16.7 ritardo mentale grave4.16.8 elevato rischio suicidiario4.16.9 marcati disturbi del comportamento con grave aggressività4.16.10 gravi disabilità fisiche (paralisi, cecità, sordità, etc.)4.16.11 presenza di una malattia fisica grave (cardiopatia, nefropatia, etc.)4.16.12 misure alternative alla detenzione4.16.13 altroSPDC Reparto Universitario Reparti NPASI Freq. Percent. SI Freq. SI Freq. Percent.4.16.01 7 35,0 4.16.01 1 4.16.01 6 60,04.16.02 2 10,0 4.16.02 0 4.16.02 6 60,04.16.03 18 90,0 4.16.03 1 4.16.03 10 100,04.16.04 0 0,0 4.16.04 0 4.16.04 1 10,04.16.05 19 95,0 4.16.05 1 4.16.05 10 100,04.16.06 10 50,0 4.16.06 0 4.16.06 8 80,04.16.07 8 40,0 4.16.07 0 4.16.07 5 50,04.16.08 20 100,0 4.16.08 1 4.16.08 8 80,04.16.09 19 95,0 4.16.09 0 4.16.09 7 70,04.16.10 5 25,0 4.16.10 0 4.16.10 5 50,04.16.11 7 35,0 4.16.11 1 4.16.11 5 50,04.16.12 6 30,0 4.16.12 0 4.16.12 5 50,04.16.13 1 5,0 4.16.13 0 4.16.13 1 10,0Casi validi: 20 Casi validi: 10Nota: i valori riportati indicano la percentuale di strutture le quali - per disposizioni normativeo per scelte operative - possono accogliere pazienti che presentano, in aggiunta a quadri dipura pertinenza psichiatrica, altre caratteristiche o condizioni cliniche peculiari.- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


4. CARATTERISTICHE STRUTTURALIPag. 324.17 Trattamenti effettuati negli ultimi 30 giorni ai pazienti ricoveratiTerapie biologiche4.17.1. Trattamenti farmacologici4.17.2..Terapia elettroconvulsivante4.17.3. Light therapy4.17.4.Stimolazione magnetica transcranicaSPDC Reparto Universitario Reparti NPASI Freq. Percent. SI Freq. SI Freq. Percent.4.17.01 22 100 4.17.01 1 4.17.01 13 1004.17.02 0 0 4.17.02 0 4.17.02 3 23,14.17.03 0 0 4.17.03 0 4.17.03 0 04.17.04 0 0 4.17.04 0 4.17.04 0 0Casi validi: 22 Casi validi: 134.18 Terapie psicologiche, riabilitative e ricreative - v. GRAFICONota: terapie svolte con regolarità almeno 2 volte a settimana4.18.1. Colloqui clinici e di sostegno4.18.2. Psicoterapia individuale di sostegno (di almeno trenta minuti)4.18.3. Psicoterapia dinamica individuale4.18.4. Psicoterapia di gruppo ad approccio psicodinamico4.18.5. Psicoterapia individuale ad approccio cognitivo-comportamentale4.18.6. Psicoterapia di gruppo ad approccio cognitivo-comportamentale4.18.7. Interventi riabilitativi individuali / training di abilità sociali4.18.8. Interventi riabilitativi di gruppo4.18.9. Gruppi di discussione, gruppo giornali,4.18.10. Gruppi di attività espressive4.18.11. Gruppi di attività fisica o sportiva4.18.12. Attività ricreative strutturate (carte, scacchi, ecc.)SPDC Reparto Universitario Reparti NPASI Freq. Percent. SI Freq. SI Freq. Percent.4.18.01 19 86,4 4.18.01 1 4.18.01 12 1004.18.02 14 63,6 4.18.02 1 4.18.02 8 66,74.18.03 3 13,6 4.18.03 1 4.18.03 3 25,04.18.04 4 18,2 4.18.04 1 4.18.04 5 41,74.18.05 4 18,2 4.18.05 0 4.18.05 7 58,34.18.06 5 22,7 4.18.06 1 4.18.06 3 25,04.18.07 6 27,3 4.18.07 1 4.18.07 4 33,34.18.08 11 50,0 4.18.08 1 4.18.08 7 58,34.18.09 13 59,1 4.18.09 0 4.18.09 9 75,04.18.10 12 54,5 4.18.10 1 4.18.10 7 58,34.18.11 7 31,8 4.18.11 0 4.18.11 2 16,74.18.12 13 59,1 4.18.12 0 4.18.12 8 66,7Casi validi: 22 Casi validi: 12- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


4. CARATTERISTICHE STRUTTURALIPag. 334.19 Coinvolgimento dei familiari - v. GRAFICONota: terapie svolte con regolarità almeno 2 volte a settimana4.19.1. Informazioni e counseling4.19.2. Interventi psicoeducativi strutturati4.19.3. Psicoterapia familiare strutturata(ci si riferisce a terapia familiare sistemica, strategica, strutturale, esperienziale, o dinamica)SPDC Reparto Universitario Reparti NPASI Freq. Percent. SI Freq. SI Freq. Percent.4.19.01 17 100 4.19.01 0 4.19.01 9 1004.19.02 4 23,5 4.19.02 0 4.19.02 1 11,14.19.03 2 11,8 4.19.03 0 4.19.03 2 22,2Casi validi: 17 Casi validi: 94.20 Attivazione della rete sociale - v. GRAFICONota: SI si intende per le terapie svolte con regolarità almeno 2 volte a settimana4.20.1. Interventi con vicini, amici, ambiente di lavoro4.20.2. Interventi con le associazioni di volontariato4.20.3. Utilizzo e promozione dei gruppi di mutuo aiutoSPDC Reparto Universitario Reparti NPASI Freq. Percent. SI Freq. SI Freq. Percent.4.20.01 10 66,7 4.20.01 0 4.20.01 2 33,34.20.02 11 73,3 4.20.02 0 4.20.02 5 83,34.20.03 3 20,0 4.20.03 0 4.20.03 3 50,0Casi validi: 15 Casi validi: 64.21 Interventi sociosanitari - v. GRAFICONota: SI si intende per le terapie svolte con regolarità almeno 2 volte a settimana4.21.1 Coinvolgimento di altri servizi sociosanitari (si esclude il CSM)4.21.2 Sostegno economico4.21.3 Preparazione all’inserimento lavorativo4.21.4 Corsi di formazione4.21.5. AltroSPDC Reparto Universitario Reparti NPASI Freq. Percent. SI Freq. SI Freq. Percent.4.21.01 13 92,9 4.21.01 0 4.21.01 2 1004.21.02 3 21,4 4.21.02 0 4.21.02 0 0,04.21.03 3 21,4 4.21.03 0 4.21.03 0 0,04.21.04 1 7,1 4.21.04 0 4.21.04 0 0,04.21.05 2 14,3 4.21.05 0 4.21.05 0 0,0Casi validi: 14 Casi validi: 2- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


4. CARATTERISTICHE STRUTTURALIPag. 344.22 Negli ultimi 30 giorni sono state effettuate valutazioni diagnostiche con regolarità utilizzandostrumenti di valutazione standardizzati ?(1 =No; 2 = Sì; ma in meno del 50% dei pazienti; 3 = nel 50% dei pazienti o più;)4.22.1.Scale di valutazione (ad es. SAPS, SANS, BPRS, PANSS, Hamilton, etc.)4.22.2. Interviste diagnostiche standardizzate (ad es. SCID, SADS, etc.)4.22.3. Strumenti psicodiagnostici (p. es. MMPI, Wisconsin, Rorschach, Benton, Bender, WAISC,etc.)SPDC Reparto Universitario Reparti NPASI (2) Freq. Percent. SI (2) Freq. SI (2) Freq. Percent.4.22.01 6 46,2 4.22.01 1 4.22.01 7 70,04.22.02 3 23,1 4.22.02 1 4.22.02 5 50,04.22.03 13 100 4.22.03 1 4.22.03 7 70,0Casi validi: 13 Casi validi: 10SPDCReparti NPASI (3) Freq. Percent. SI (3) Freq. Percent.4.22.01 5 100 4.22.01 2 1004.22.02 0 0,0 4.22.02 1 50,04.22.03 1 20,0 4.22.03 1 50,0Casi validi: 5 Casi validi: 24.23 Che percentuale di pazienti riceve entro tre giorni dall’ammissione una valutazioneinternistica completa, compresi esami di laboratorio di routine?(1 = meno del 10%; 2 = 10 – 29%; 3 = 30 – 49%; 4 = 50 – 69%; 5 = 70 –89%; 6 = > 90%)SPDC Reparto Universitario Reparti NPAFreq. Percent. Valore dichiarato Freq. Percent.10%-29% 1 4,5 = > 90% 10%-29% 1 7,750%-69% 1 4,5 50%-69% 1 7,770%-89% 1 4,5 = > 90% 10 83,3Casi12 100= > 90% 19 86,4validiCasivalidi 22 100 Mancanti 1Totale 22 Totale 13- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


Pag.354. 12. 1 - Numero di gg. in cui sono stati utilizzati letti soprannumerari nei 30 gg. precedenti ilcensimentogg.0 2 4 6 8 10 12 14 16 18 20 22 24 26 28 30Osp. San GiacomoOsp. G.B. GrassiOsp. San Filippo NeriOsp.S. Sebastiano MartireOsp. ForlaniniOsp. P.del Prete - PontecorvoOsp. S.Giovanni AddolorataOsp. Sant'EugenioOsp. San Camillo de LellisOsp. Santo SpiritoOsp. SS.Trinità - SoraOsp. S. Maria GorettiOsp. Sandro PertiniOsp.San Giuseppe - Albano LazialeOsp. Civile di CeccanoOsp. San Paolo - Civitavecchia- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


Pag. 364.12.2 - Numero massimo di letti soprannumerari presenti nei 30 giorni precedenti il censimentoOsp. San Paolo - CivitavecchiaOsp. Dono Svizzero - FormiaOsp.San Giuseppe - Albano LazialeOsp. Sandro PertiniOsp. Civile di CeccanoOsp. P. del Prete - PontecorvoOsp. SS.Trinità - SoraOsp. Sant'EugenioOsp.SS. GonfaloneOsp.San Giovanni Calibita Isl.TiberinaOsp. S. Maria GorettiOsp.S. Sebastiano MartireOsp. Santo SpiritoOsp. S.Giovanni AddolorataOsp. ForlaniniOsp. San GiacomoOsp. San Camillo de LellisOsp. G.B. GrassiOsp. San Filippo Neri0 1 2 3 4 5n. massimo di letti soprannumerari- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


Pag. 374.16 - Frequenza di reparti (%) per condizioni cliniche o sociodemografiche ammesse per il ricovero neiSPDC (N=20) e Rep. Npa. (N = 10)elevato rischio suicidiariodisturbi comportam. con grave aggressivitàabuso sostanze con diagnosi pshabuso sostanze senza diagnosi pshalcolismo, con diagnosi pshdisturbi mentali su base organicaritardo mentale gravepresenza di una malattia fisica graveetà < 18 annimisure alternative alla detenzionegravi disabilità fisichealcolismo, senza diagnosi pshaltro%0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100SPDC Reparti Npa- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


Pag. 384.18 Frequenza di reparti (%) che effettuano terapie psicologiche, riabilitative e ricreative svolte conregolarità (almeno 2 vv. a settimana) nei SPDC (N = 22) e Rep. Npa (N =12)Colloqui clinici e di sostegnoPsicoter. indiv. di sostegnoAttività ricreative strutturate (carte, scacchi, ecc.)Gruppi di discussione, gruppo giornali,Gruppi di attività espressiveInterventi riabilitativi di gruppoGruppi di attività fisica o sportivaInterventi riabil. Indiv./ training di abilità socialiPsicoter.di gruppo ad approccio cognitivo-comportament.Psicoter. Indiv. ad approccio cognitivo-comportament.Psicoter. di gruppo ad approccio psicodinamicoPsicoter. dinamica individuale%0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100SPDC Rep. Npa- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


10090807060504030201004.19 Attività di coinvolgimento dei familiari nei SPDC (N = 17)e Rep. Npa (N = 9)Informazioni e counseling Interventi psicoeducativistrutturatiPsicoterapia familiarestrutturata- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -SPDCRep. NpaPag. 39% reparti


10090807060504030201004.20 Attivazione della rete sociale nei SPDC (N = 15) e Rep. Npa (N = 6)Interventi con vicini, amici,ambiente di lavoroInterventi con le associazionidi volontariatoUtilizzo e promozione deigruppi di mutuo aiuto- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -Pag. 40SPDCNPA% reparti


10090807060504030201004. 21 Interventi sociosanitari nei SPDC e Reparti NpaCoinvolgimento dialtri servizisociosanitari(escluso CSM)SostegnoeconomicoPreparazioneall’inserimentolavorativoCorsi di formazione Altro- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -Pag. 41SPDCRep. Npa% di reparti


5. ORGANIZZAZIONE INTERNAPag. 425.1 Nelle ore diurne, la porta d’ingresso dell’area di degenza è abitualmente chiusa a chiave?SPDC Reparto Universitario Reparti NPAFreq. Percent. Risposta Freq. Percent.Mai 2 9,1 Mai Mai 9 69,2Solosituaz.difficilegest.2 9,1C'è una areadegenzachiusa euna aperta2 15,4Di solitochiusaDi solitochiusa18 81,82 15,4Totale 22 100 Totale 13 1005.2 Gli utenti durante il pasto utilizzano tutti i tipi di posate?SPDC Reparto Universitario Reparti NPAFreq. Percent. Freq. Percent. Freq. Percent.SI 16 72,7 SI 1 100 SI 13 100NO 6 27,3Totale 22 1005.3 Gli utenti possono tenere con sé:5.3.1. rasoi, coltelli, forbici5.3.2 fiammiferi, accendini5.3.3 farmaci5.3.4. denaro5.3.5. telefono cellulareSPDC Reparto Universitario Reparti NPASI Freq. Percent. SI Freq. SI Freq. Percent.5.03.01 3 13,6 5.03.01 0 5.03.01 1 7,75.03.02 2 9,1 5.03.02 1 5.03.02 8 61,55.03.03 0 0 5.03.03 0 5.03.03 0 05.03.04 18 81,8 5.03.04 1 5.03.04 13 1005.03.05 20 90,9 5.03.05 1 5.03.05 11 84,6Casi validi: 22 Casi validi: 135.4 Gli utenti ricoverati, se le loro condizioni lo permettono, possono uscire non accompagnati peraccedere a luoghi pubblici (giornalaio, tabaccaio, bar, ecc.)?SPDC Reparto Universitario Reparti NPAFreq. Percent. Risposta Freq. Percent.No 2 9,1 No No 4 30,8Solo inareaosped.15 68,2Solo inareaosped.2 15,4Anchealtrove5 22,7Anchealtrove7 53,8Totale 22 100 Totale 13 100- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


5. ORGANIZZAZIONE INTERNAPag. 435.5 Gli utenti ricoverati, se le loro condizioni lo permettono, possono uscire accompagnati dafamiliari o amici?SPDC Reparto Universitario Reparti NPAFreq. Percent. Risposta Freq. Percent.SI 22 100 SI SI 13 1005.6 Gli utenti ricoverati possono uscire accompagnati dagli operatori?SPDC Reparto Universitario Reparti NPAFreq. Percent. Risposta Freq. Percent.SI 22 100 SI SI 12 92,3NO 1 7,7Totale 13 1005.7 Gli utenti ricoverati possono avere dei permessi per frequentare altre strutture terapeutichepsichiatriche (ad es. centro diurno,) nel corso del ricovero?SPDC Reparto Universitario Reparti NPAFreq. Percent. Risposta Freq. Percent.SI 14 63,6 NO SI 8 61,5NO 8 36,4 NO 5 38,5Totale 22 100 Totale 13 1005.8 E’ stata valutata con questionari o interviste la soddisfazione degli utenti nel corso dell'ultimoanno?SPDC Reparto Universitario Reparti NPAFreq. Percent. Risposta Freq. Percent.SI 12 54,5 SI SI 7 58,3NO 10 45,5 NO 6 46,2Totale 22 100 Totale 13 1005.9 Vi è una procedura che faciliti la presentazione di reclami da parte degli utenti o i loro familiari ?SPDC Reparto Universitario Reparti NPAFreq. Percent. Risposta Freq. Percent.SI 13 40,9 SI SI 9 69,2NO 9 59,1 NO 4 30,8Totale 22 100 Totale 13 1005.10 Nei 12 mesi precedenti la rilevazione, sono stati effettuati interventi di contenimento affidato amezzi meccanici? - v. GRAFICOSPDC Reparto Universitario Reparti NPAFreq. Percent. Risposta Freq. Percent.SI 21 95,5 NO SI 4 30,8NO 1 4,5 NO 9 69,2Totale 22 100 Totale 13 100- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


5. ORGANIZZAZIONE INTERNAPag. 445.10.1 Specificare - se possibile - una stima approssimativa degli interventi di contenimento affidatia mezzi meccanici:SPDC Reparto Universitario Reparti NPAMin 2 Valore 0 Min 3Max 138 Max 5Media 33,4 Media 4,0DS 35,9 DS 1,4CasiCasi11validivalidi2Mancanti 11 Mancanti 11Totale 22 Totale 135.11 Nei 12 mesi precedenti la rilevazione, sono stati effettuati interventi di contenimento affidato alpersonale? - v. GRAFICOSPDCReparto UniversitarioReparti NPAFreq. Percent. Risposta Freq. Percent.SI 17 81,0 SI SI 12 92,3NO 4 19,0 NO 1 7,7CasiTotale 13 10021 100validiMancanti 1Totale 225.11.1 Specificare - se possibile - una stima approssimativa degli interventi di contenimento affidatial personale:SPDCReparto UniversitarioReparti NPAMin 12 Valore 2 Mancanti 13Max 138 Totale 13Media 40,7DS 48,3Casivalidi6Mancanti 15Totale 225.12 Nei 12 mesi precedenti la rilevazione, sono stati effettuati interventi di sedazionefarmacologica? - v. GRAFICOSPDC Reparto Universitario Reparti NPAFreq. Percent. Risposta Freq. Percent.SI 20 100 SI SI 12 92,3Casi20 100validiNO 1 7,7Mancanti 2 Totale 13 100Totale 22- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


5. ORGANIZZAZIONE INTERNAPag. 455.12.1 Specificare - se possibile - una stima approssimativa degli interventi di sedazionefarmacologica:SPDCReparto UniversitarioReparti NPAMin 1 Valore 6 Mancanti 13Max 360 Totale 13Media 99,6DS 119,6Casivalidi9Mancanti 13Totale 225.14 Nella struttura sono disponibili mezzi appositi di contenzione fisica?SPDC Reparto Universitario Reparti NPAFreq. Percent. Risposta Freq. Percent.SI 21 95,5 NO SI 7 53,8NO 1 4,5 NO 6 43,2Totale 22 100 Totale 13 1005.14.1 Esiste un registro o quaderno delle contenzioni? (1 = No e non vengono riportate nella cartellaclinica; 2 = No, ma vengono di solito riportate dettagliatamente nella cartella clinica/diario; 3 = Sì;)SPDC Reparto Universitario Reparti NPAFreq. Percent. Risposta Freq. Percent.SI 13 61,9 Mancante SI 4 44,4NO, maregistratiin cart.clinica8 38,1NO, maregistratiin cart.clinica2 22,2NO 0 0 NO 3 33,3CasiCasi21 1009 100validivalidiMancanti 1 Mancanti 4Totale 22 Totale 13- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


5. ORGANIZZAZIONE INTERNAPag. 465.15 In caso di emergenza (letti sopranumerari, pazienti di difficile gestione, epidemie d’influenza,ecc.) è possibile ricorrere a personale aggiuntivo di pronta disponibilità? (1 = No; 2 = Sì, con grandedifficoltà; 3 = SÌ, con difficoltà moderata; 4 = Sì, abbastanza facilmente)SPDC Reparto Universitario Reparti NPAFreq. Percent. Risposta Freq. Percent.NO 17 77,3 NO NO 5 38,5SI, congrandedifficoltà4 18,2SI, congrandedifficoltà1 7,7SI, condifficoltàmoderata1 4,5SI, condifficoltàmoderata5 38,5Totale22 100Casivalidi11Mancanti 2Totale 131005.16 Nel corso dell’ultimo anno sono state svolte attività per la prevenzione–gestione del burn-outdel personale?SPDC Reparto Universitario Reparti NPAFreq. Percent. Risposta Freq. Percent.SI 12 54,5 NO SI 6 43,2NO 10 45,5 NO 7 53,8Totale 22 100 Totale 13 1005.17 Accorgimenti adottati per la prevenzione/gestione burn-out del personale:5.17.1 Rotazione regolare delle mansioni5.17.2 Rotazione delle mansioni, se richiesta5.17.3 Tramite valutazione, cambio delle mansioni5.17.4 Incontri di discussione su casi difficili o controversi5.17.5 Incontri di supervisione, inclusi incontri di discussione su problemi interpersonali traSPDCReparto UniversitarioReparti NPASI Freq. Percent. SI Freq. Percent.5.17.01 0 0 5.17.01 0 05.17.02 3 25,0 Non pertinente5.17.02 3 50,05.17.03 0 0 5.17.03 2 33,35.17.04 12 100 5.17.04 6 1005.17.05 11 91,7 5.17.05 5 83,3Casi validi: 12 Casi validi: 6- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


Pag. 475.10 - 5.11 - 5.12 - Frequenza di reparti (%) che hanno dichiarato di aver effettuato interventi dicontenimento e sedazione farmacologica nei 12 mesi precedenti la rilevazioneSedazione farmacologicaContenimento affidato alpersonaleContenimento affidato amezzi meccanici0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100% di struttureSPDC Rep. Npa- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


6. PROCEDURE D'INTEGRAZIONE CON I SERVIZI PSICHIATRICITERRITORIALI (SPT) E CON LE STRUTTURE OSPEDALIEREPag. 486.1 Negli ultimi 30 giorni, in che percentuale, approssimativamente il Servizio PsichiatricoTerritoriale, il Centro di Salute Mentale o analoghi è stato avvisato dell’ammissione nellastruttura di pazienti che l’SPT stesso ha in carico?SPDC e Rep. UniversitarioReparti NPA% Freq. Percent. % Freq. Percent.85 1 4,3 90 1 7,790 5 21,7 95 1 7,795 2 8,7 100 10 76,9100 15 65,2 Mancanti 1 7,7Totale 23 100 Totale 13 1006.2 Negli ultimi 30 giorni, in che percentuale, approssimativamente, l’SPT è stato avvisatodel ricovero di pazienti che non ha in carico ma residenti nel territorio di competenza?SPDC e Rep. UniversitarioReparti NPA% Freq. Percent. % Freq. Percent.0 2 8,7 0 4 30,810 1 4,3 30 1 7,780 2 8,7 50 1 7,790 3 13,0 95 1 7,795 2 8,7 100 5 38,5100 13 56,5 Mancanti 1 7,7Totale 23 100 Totale 13 1006.3 Negli ultimi 30 giorni, in che percentuale, il paziente durante il ricovero è stato visitatodall’équipe del SPT competente?SPDC e Rep. UniversitarioReparti NPA% Freq. Percent. % Freq. Percent.0 1 4,3 10 2 15,410 1 4,3 20 2 15,415 1 4,3 30 3 23,120 3 13,0 40 2 15,427 1 4,3 50 3 23,130 4 17,4 Mancanti 1 7,735 1 4,3 Totale 13 10050 2 8,760 4 17,470 1 4,390 2 8,7100 2 8,7Totale 23 100- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


6. PROCEDURE D'INTEGRAZIONE CON I SERVIZI PSICHIATRICITERRITORIALI (SPT) E CON LE STRUTTURE OSPEDALIEREPag. 496.4 Negli ultimi 30 giorni, in che percentuale di casi, approssimativamente, il ricovero diutenti in carico all’SPT è stato concordato con il servizio stesso?SPDC e Rep. UniversitarioReparti NPA% Freq. Percent. % Freq. Percent.10 1 4,3 40 1 7,715 1 4,3 60 1 7,720 3 13,0 70 2 15,430 2 8,7 80 2 15,450 1 4,3 100 6 46,260 2 8,7 Mancanti 1 7,770 3 13,0 Totale 13 10080 4 17,490 3 13,0100 3 13,0Totale 23 1006.5 Negli ultimi 30 giorni, in che percentuale di casi, approssimativamente, le dimissionisono state concordate con l’SPT di competenza?SPDC e Rep. UniversitarioReparti NPA% Freq. Percent. % Freq. Percent.30 1 4,3 10 1 7,750 1 4,3 30 2 15,460 1 4,3 40 1 7,770 2 8,7 60 1 7,775 1 4,3 70 2 15,490 4 17,4 80 2 15,495 1 4,3 90 1 7,797 1 4,3 100 2 15,498 1 4,3 Mancanti 1 7,7100 10 43,5 Totale 13 100Totale 23 1006.6 In che percentuale di casi, approssimativamente, l’SPT continua il trattamento deipazienti pertinenti per territorio di residenza dopo la dimissione? (se non so scrivere 00)SPDC e Rep. UniversitarioReparti NPA% Freq. Percent. % Freq. Percent.100 1 4,3 80 1 7,795 2 8,7 70 1 7,790 7 30,5 60 1 7,780 1 4,3 50 2 15,475 1 4,3 00 7 53,860 2 8,7 Mancanti 1 7,750 2 8,7 Totale 13 10030 1 4,300 6 26,0Totale 23 100- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -


6. PROCEDURE D'INTEGRAZIONE CON I SERVIZI PSICHIATRICITERRITORIALI (SPT) E CON LE STRUTTURE OSPEDALIEREPag. 506.7 I rapporti tra la struttura e gli altri servizi del DSM (o più DSM afferenti alla struttura)sono definiti in un documento scritto approvato da entrambe le direzioni?SPDC e Rep. UniversitarioReparti NPAFreq. Percent.Freq. Percent.NO 8 34,8 NO 10 76,9SI 12 52,2 SI 1 7,7Solo conalcuniDSM3 13,0Solo conalcuniDSM1 7,7Totale 23 100 Mancanti 1 7,7Totale 13 100Se sì all’item 6.7, con quale strumento? (era consentita più di una risposta)6.8.1 Procedure o protocolli condivisi6.8.2 Regolamenti6.8.3 Altro documento aziendaleSPDC e Rep. Universitario15 casivalidiFreq. diSI Percent.6.8.1 15 1006.8.2 1 6,76.8.3 3 206.9 La struttura fornisce una consulenza urgente al Pronto Soccorso di un ospedale?SPDC e Rep. UniversitarioIl 100% delle strutture ha risposto SISe sì all’item 6.9, secondo quali modalità?6.10.1 guardia attiva 12/246.10.2 guardia attiva 24/246.11.1 reperibilità 12/246.11.2 Reperibilità 24/24SPDC e Rep. Universitario22 strutture hanno dichiarato di fornire una consulenza al P.S con guardia attiva 24/246.12 La struttura fornisce una consulenza urgente negli altri reparti dell'Ospedalegenerale?SPDC e Rep. UniversitarioIl 100% delle strutture ha risposto SI- Agenzia di Sanità Pubblica Regione Lazio -

More magazines by this user
Similar magazines