OGGETTO: conferimento incarico professionale alla Dr.ssa Nicoletta ...

comune.rovigo.it

OGGETTO: conferimento incarico professionale alla Dr.ssa Nicoletta ...

COMUNE DI ROVIGO – SETTORE URBANISTICA-OGGETTO: conferimento incarico professionale alla Dr.ssa Nicoletta Toffalettiper la redazione della Valutazione Ambientale e strategica ai sensi dell’art. 4L.R. 11/2004 – Impegno di spesa.DIRIGENTE- Atteso che l’art. 4 della L.R. 11/2004 sancisce: l’obbligo da parte dei comunidi provvedere alla Valutazione Ambientale strategica ;- Atteso che si rende necessario provvedere alla redazione del predettodocumento in affiancamento alla procedura di elaborazione del Piano di Assetto delTerritorio, al fine di promuovere lo sviluppo sostenibile e durevole ed assicurare unelevato livello di protezione dell’ambiente;- Atteso che tale incombenza l’Amministrazione non può far fronte conpersonale di servizio- Considerato pertanto necessari procedere al conferimento di un incaricoprofessionale nel rispetto di quanto previsto dall’art 5 lett b) del vigente Regolamentoper il conferimento di incarichi professionale ad esperti esterni all’Amministrazioneapprovato con Deliberazione di G.M. n. 20 del 25.02.2008;- Atteso che per la redazione della Valutazione Ambientale e strategica e di tuttii documenti correlati, è stata individuata la dr.ssa Nicoletta Toffaletti con studio inCalmiero (VR) Via G. Marconi n. 21 P.Iva 03016450235, C.F. TFF NLT69 P64B402V, iscritta all’Ordine dei Geologi del Veneto col n. 511, giusto curriculum vitaeche ne attesta la competenza e la formazione, acquisito agli atti del competenteUfficio Amministrativo;- Visto che la predetta professionista ha dato la propria disponibilità, secondo itempi le modalità e il corrispettivo meglio dettagliati nello schema di convenzioneallegato al presente atto ( solo cartaceo);- Vista la Deliberazione di Giunta Municipale n. 1 del 7/01/2008, dichiarata i.e,con la quale è stato approvato il PEG provvisorio 2008- Visto il provvedimento del Ministero degli Interni che dispone il rinvio al31/03/2008 della presentazione del Bilancio provvisorio;- Visto l’art. 163, commi 3 e 1 del D. Lgs. N.267/2000;- Visto il Vigente regolamento delle Funzioni dirigenziali;- Visto il vigente Regolamento di contabilità;-DETERMINA1) di conferire alla dr.ssa Nicoletta Toffaletti con studio in Calmiero (VR) Via G.Marconi n. 21 P.Iva 03016450235, C.F. TFF NLT69 P64 B402V, iscritta all’Ordinedei Geologi del Veneto col n. 511, l’incarico: per la redazione della ValutazioneAmbientale Strategica o VAS di cui all’art. 4 della L.R. 23 aprile 2004 n. 11, inaffiancamento alla procedura di elaborazione del Piano di Assetto del Territorio oPAT del Comune di Rovigo, al fine di promuovere uno sviluppo sostenibile e durevoleed assicurare un elevato livello di protezione dell’ambiente e per l’ assistenza allaAmministrazione Comunale, in tutte le fasi della procedura citata, sino alla


pronuncia da parte della competente commissione regionale del parere di cuiall’Allegato C della Deliberazione della Giunta Regionale del 24 ottobre 2006, n.3262 avente ad oggetto “Attuazione Direttiva 2001/42/CE della Comunità Europea.Guida metodologica per la Valutazione Ambientale Strategica. Procedure e modalitàoperative.” nonché nella predisposizione della documentazione tecnica di supportoprevista dalla normativa citata2) di approvare l’allegato schema di convenzione ;3) Di far fronte alla spesa complessiva di € 17.322,99 ( comprensivo di IVA,Cassa Previdenza ed al lordo della R.A) con il fondo di cui al cap. 250130/1300“prestazioni diverse di Terzi” del Bilancio per l’esercizio anno 2008 in fase dipredisposizione;4) di trasmettere il presente atto al Responsabile del Settore Ragioneria, perl’apposizione del visto di regolarità contabile, attestane la copertura finanziaria.IL DIRIGENTERep.n.delDISCIPLINARE DI INCARICO PER LA REDAZIONEDELLA VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICADEL PAT DEL COMUNE DI ROVIGOL’anno 2008, il giorno del mese di nella residenza Municipale inVia Badaloni, n. 31 in RovigoIl Comune di Rovigo (codice fiscale n° …………..) nella persona dell’arch. GiampaoloFerlin che interviene nel presente atto non in proprio ma in nome e per conto enell’esclusivo interesse dell’Amministrazione comunale che legalmente rappresentaai sensi e per gli effetti dell’art. 107 del D. Lgs 18/08/2000a f f i d a


Alla dott.ssa Nicoletta Toffaletti con studio a Caldiero (VR), Via G. Marconi n. 21,P.IVA 03016450235, C.F. TFF NLT 69P64 B402V, iscritta all’Ordine dei Geologi dellaRegione del Veneto al n. 511, d’ora in avanti designata nel presente atto come“l’Incaricato”, l’incarico per la redazione della Valutazione Ambientale Strategica oVAS di cui all’art. 4 della Legge Regionale 23 aprile 2004, n. 11 “Norme per ilgoverno del territorio” relativamente alla predisposizione del Piano di Assetto delTerritorio o PAT del Comune di Rovigo attraverso la predisposizione di idoneadocumentazione secondo quanto meglio specificato al successivo art. 1.Tale incarico rispetta i presupposti contenuti all’art.5 lett.b) del Regolamento per ilconferimento di incarichi professionali ad esperti esterni all’Amministrazioneapprovato con deliberazione di G.M. n. 20 del 25/02/2008.ART. 1OGGETTO DELL'INCARICO1.1 L’incarico ha per oggetto la redazione della Valutazione Ambientale Strategicao VAS di cui all’art. 4 della L.R. 23 aprile 2004 n. 11 in affiancamento alla proceduradi elaborazione del Piano di Assetto del Territorio o PAT del Comune di Rovigo, alfine di promuovere uno sviluppo sostenibile e durevole ed assicurare un elevatolivello di protezione dell’ambiente. La VAS valuta gli effetti derivanti dall’attuazionedel PAT, evidenzia la congruità delle scelte del PAT rispetto agli obiettivi disostenibilità dello stesso, alle possibili sinergie con gli altri strumenti dipianificazione individuando, altresì, le alternative assunte nella elaborazione delpiano, gli impatti potenziali, nonché le misure di mitigazione e/o di compensazioneda inserire nel piano.1.2 L’incarico consisterà anche nell’ assistenza alla Amministrazione Committente,in tutte le fasi della procedura citata, sino alla pronuncia da parte della competentecommissione regionale del parere di cui all’Allegato C della Deliberazione dellaGiunta Regionale del 24 ottobre 2006, n. 3262 avente ad oggetto “AttuazioneDirettiva 2001/42/CE della Comunità Europea. Guida metodologica per laValutazione Ambientale Strategica. Procedure e modalità operative.” nonché nellapredisposizione della documentazione tecnica di supporto prevista dalla normativacitata e meglio specificata al successivo art. 2 del presente disciplinare.ART. 2DOCUMENTAZIONE DA PREDISPORRE2.1 L’incaricato predisporrà a proprio onere e spesa la documentazione previstadalla Direttiva 2001/42/CE della Comunità Europea e dall’Allegato C dellaDeliberazione della Giunta Regionale del 24 ottobre 2006, n. 3262 avente ad oggetto“Attuazione Direttiva 2001/42/CE della Comunità Europea. Guida metodologica perla Valutazione Ambientale Strategica. Procedure e modalità operative.” e, inparticolare, il Rapporto Ambientale, la sua Sintesi Non Tecnica e la Dichiarazione diSintesi.2.2 Il Rapporto Ambientale, corredato dalla sua Sintesi Non Tecnica, costituisceelaborato da sottoporre all’adozione del Consiglio Comunale congiuntamente aglielaborati dal PAT; è il documento che rende conto di come la VAS ha accompagnatol’elaborazione del PAT fino alla sua adozione. Deve contenere:


a. la descrizione del processo integrato fra VAS e PAT;b. il rendiconto degli incontri preliminari con gli enti interessati all’adozione delPAT (Associazioni ambientaliste ex legge 349/86 e Associazioni di categoria), chegeneralmente coincidono con la fase di concertazione (alla quale devono essereinvitati anche gli attori della VAS);c. l’analisi del quadro ambientale definitivo alla luce del completamento delquadro conoscitivo del PAT;d. la definizione delle principali criticità del territorio; *e. la comparazione di almeno tre alternative al PAT (generalmente scenarioattuale, tendenziale e di PAT);*f. la valutazione delle azioni di piano;g. l’individuazione delle misure di monitoraggio, mitigazione e compensazione;h. la sintesi non tecnica.L’analisi del quadro ambientale sarà desunta criticamente dalla documentazionetecnica già predisposta a cura o per conto della Amministrazione Committente per laredazione del PAT o per successivi ulteriori approfondimenti progettuali di suespecifiche componenti, documentazione che sarà messa a disposizionedell’incaricato.2.3 La Dichiarazione di Sintesi è il documento della VAS che raccoglie e valuta leosservazioni ambientali pervenute durante la fase di deposito e pubblicazione delPAT, da sottoporre all’esame della Commissione Regionale VAS.2.4 Il Rapporto Ambientale di cui ai punti precedenti verrà consegnato entro 20giorni dalla consegna della versione definitiva della Tav. 4 – Trasformabilità e testoN.T.A.2.5 Gli elaborati prodotti nell’ambito dell’incarico verranno tutti restituiti informato digitale per consentire la loro più agevole riproducibilità; in particolare glielaborati testuali verranno forniti, oltreché in una copia cartacea su supporto Officecompatibile; le tavole cartografiche, georeferenziate, verranno restituite in formatoAdobe Acrobat compatibile ed in formato .SHP file e gli archivi e tabelle degliindicatori predisposti o utilizzati verranno fornite in formato importabile dai sofwareper la gestione dei database in dotazione nel Comune di Rovigo (Excel o Access). Letavole cartografiche saranno redatte su base cartografica fornita esclusivamentedall’ufficio pianificazione (CTRN aggiornata) al fine di rendere corretta ed omogeneala documentazione complessiva del PAT e conseguentemente la sua lettura.ART. 3OBBLIGO DI SEGRETEZZA E PROPRIETÀ DEGLI ELABORATI3.1 L’incaricato garantisce l’assoluta segretezza di tutti i dati e delle informazionidi cui verrà in possesso nell’esecuzione dell’incarico.3.2 Gli elaborati prodotti, dopo che sarà stato interamente pagato il relativocompenso all’Incaricato, resteranno di proprietà del Comune di Rovigo.3.3 Rimane salva dal precedente comma la proprietà intellettuale dello studio, cherimane esclusivamente dell’Incaricato.


ART. 4ONORARIO4.1 L’onorario che il Comune di Rovigo dovrà corrispondere all’Incaricato per laconsulenza oggetto del presente incarico viene determinato in Euro 17.322,99(diconsi diciasettemilatrecentoventidue/99) comprensivi di I.V.A., Cassa Previdenzaed al lordo della R.A:4.2 La parcella viene computata in modo forfettario a discrezione.4.3 Il compenso determinato ai sensi del presente articolo è comprensivo di ognirimborso e spesa.ART. 5LIQUIDAZIONE DELLE COMPETENZE5.1 Le competenze per l’incarico saranno corrisposte come segue:- 30% quale anticipo all’approvazione della determina d’incarico;- 50% al momento della consegna del Rapporto Ambientale di cui all’art. 2 delpresente disiplinare;- il restante 20% a saldo al momento del parere della Commissione VAS di cuiall’Allegato C della Deliberazione della Giunta Regionale del 24 ottobre 2006, n.3262.5.2 Le liquidazioni parziali delle competenze sono subordinate alla presentazione,da parte dell’Incaricato, delle relative fatture.ART. 6INADEMPIENZE E PENALITA’Per ogni giorno di ritardo rispetto al termine di consegna del Rapporto Ambientale ilprofessionista incaricato dovrà versare al Comune una penale di € 50,00 (eurocinquanta).Se il professionista non adempirà agli obblighi derivanti dal rapporto,l’Amminstrazione comunale, previa diffida, potrà chiedere l’esecuzione dellaprestazione in oggetto ad altro Professionista. In tal caso la maggior spesa sostenutadal Comune sarà addebitata al Professionista inadempiente, ferma restando lafacoltà del Comune di ricorrere ad altri mezzi di tutela se li riterrà più efficaci.L’applicazione della penale verrà notificata al Professionista con Raccomandata A.R.ART. 7DEFINIZIONE DELLE CONTROVERSIETutte le controversie che potessero insorgere relativamente al conferimentodell’incarico ed alla liquidazione dei compensi previsti dal disciplinare e che non sipotessero definire in via amministrativa, saranno deferite all’autorità giudiziariaordinaria. In pendenza del giudizio il Professionista non sarà sollevato daa alcunodegli obblighi previsti nel presente disciplinare.Ai sensi dell’art. 5 del D.P.R. 26.04.1986, n. 131 ed art. 1, parte II, della relativatariffa, la presente scrittura privata non autenticata sarà registrata solo in casod’uso con spese a carico del Professionista.Rovigo, li 2008


IL PROFESSIONISTA INCARICATO PER IL COMUNEDr.ssa Nicoletta ToffalettiArch. Giampaolo Ferlin

More magazines by this user
Similar magazines