estratti - Aguaplano

aguaplano.eu

estratti - Aguaplano

Progetto editoriale: Sandro Allegrini, Raffaele Marciano.Disegni originali di Marco Vergoni.Videoimpaginazione: Raffaele Marciano.Consulenza redazionale: Ornero Fillanti, Rita Paglioni, Walter Pilini.Volume realizzato con il patrocinio del Comune di PerugiaAssessorato alla Cultura e alle Politiche SocialiComune di PerugiaAssessorato alla Culturae alle Politiche SocialiHanno contribuitoSOCIETÀ DEL GOTTOP E RU GIAProprietà letteraria e artistica degli autori.Prima edizione: ottobre 2011.isbn/ean: 978-88-905726-6-1Copyright © 2011 by Aguaplano—Officina del libro, Passignano s.T. (Pg).Tutti i diritti riservati.www.aguaplano.eu / info@aguaplano.eu


PresentazioneL’attività dell’Accademia del Dónca procedea tamburo battente. Come al solito, SandroAllegrini – che ne è il dinamico coordinatore –dimostra una notevole capacità nell’intercettaretemi di una certa originalità che si collegano alsuo costante indagare intorno ad aspetti storici,linguistici e antropologici della peruginità. Conopere (penso al fortunato Stradario (in) perugino)che vengono a scoprire una nicchia inesplorata.O per fornire l’ubi consistam a riflessioni su untema spinoso come quello della santità e dei dettiad essa collegati. Mi pare questo il caso del presente“breviario laico” perugino sulla santità che,effettivamente, ci mancava.Tema difficile da trattare, senza correre il rischiodi sollevare polveroni antilaicisti o di urtaresensibilità. Con esiti interessanti, che comportanoscoperte elementari, ma significative. Come ilgiusto rilievo dato a una circostanza inequivocabile:ossia al fatto che i Perugini non bestemmianoi propri santi protettori, diversamente da quanto5


capita di fare ai Napoletani con san Gennaro o aiBaresi con san Nicola.Sì, i Perugini nutrono grande rispetto per i loropatroni, che da sempre hanno inteso onorare perfinonei massimi monumenti cittadini, dal Palazzodei Priori alla Fontana di Piazza. Verso gli altri, sicomportano comunque con riguardo. Il che nonesclude il solito atteggiamento di umorismo sornione,da uomini arguti, fatti di pietra e di vento.Spirito ironico, non disgiunto da un “sano” anticlericalismo,frutto evidente di eventi storici e disciagurati dominî temporali, ancora vivi nella memoriacollettiva.Magari, piuttosto che prendersela coi “dipendenti”,i Perugini preferiscono andare diritti dalCapo. Non è un caso, ad esempio, che il culto mariano(documentato dalle ben 25 chiese cittadinededicate alla Madonna) trovi rispondenza nellelaiche “invocazioni” alla Vergine. Non di bestemmiesi tratta, stricto sensu, ma di richieste d’aiutomascherate da blasfemia. In fondo, ce la prendiamosempre con quelli che amiamo, perché è daloro che ci aspettiamo maggior comprensione.E Sandro Allegrini fa bene a osservare come certe“deviazioni in corner” – di offese che si trasformanoin elogio – diano la misura del sostanzialerispetto nutrito verso il sacro.Interessanti le denominazioni di certe frazionidel Comune, intestate a santi popolari. Come di-6


ògge è santo scòllete!


Nota introduttivaL’Antica Società del Gotto ha da sempre sposatosacro e profano: prova ne siano le bevutedi Sagra…ntino, l’uso a piene mani di tozzetticol vin…santo, oltre alla religiosa cura con cui siè da sempre proceduto all’annuale scelta del vino(anche se, al presente, le spese per bibite e acquaminerale hanno di gran lunga superato quelle peril vino).Pertanto la trattazione del tema della santitànelle locuzioni in lingua perugina ha trovato nellatradizione della nostra Società lo spirito giustoper una navigazione non sequenziale attraverso lastoria e la tradizione del Grifo.Questo libro – nato da un’amichevole propostadel socio Sandro Allegrini – è il frutto della preparazionedi una conferenza da lui tenuta pressol’Antica Società del Gotto.Ho inteso assecondarne la pubblicazione, proseguendola promozione di iniziative editoriali intornoalla peruginità, in linea di continuità con laTrilogia della Pesa del socio Walter Pilini.9

More magazines by this user
Similar magazines