Discipline Geometriche - Liceo Artistico Statale Catalano

artisticocatalano.it
  • No tags were found...

Discipline Geometriche - Liceo Artistico Statale Catalano

LICEO ARTISTICO STATALE“EUSTACHIO CATALANO”PALERMOAnno Scolastico 2010/2011Verbale sulla programmazione annuale per area disciplinare diDISEGNO GEOMETRICO, DISCIPLINE GEOMETRICHE,ARCHITETTURA, PROSPETTIVA, GEOMETRIA DESCRITTIVA,GEOMETRIA DESCRITTIVA E RILEVO ARCHITETTONICOIn data 09 settembre 2010, alle ore 9:30, presso l’aula magna del liceo Artistico Statale“E. Catalano” di Palermo, si riuniscono i docenti di Discipline Geometriche, Architetturae Prospettiva, in servizio per l’anno scolastico 2010/11, per discutere in merito alleProposte didattiche per la programmazione annuale edefinizione dei criteri di verifica e valutazionePresiede la riunione il prof. G. Fanale.Verificata la presenza di tutti i docenti dell’area, il presidente invita i colleghi a formularele loro proposte che verranno vagliate dall’intero dipartimento nel proseguo dei lavori neigiorni a seguire, formulando un unico verbale conclusivo a completamento dell’interaformulazione della programmazione per tutti gli indirizzi di studi presenti e previstiattualmente nel Liceo Artistico E. Catalano.I docenti dopo diversi incontri di approfondimento e confronto decidono, all’unanimità,di attuare una programmazione articolata per anno di corso, contenente gli obiettiviindispensabili per passare alla classe successiva nonché quelli generali da raggiungere altermine del corso di studi.Tale programmazione tiene conto dei nuovi orientamenti scaturiti dalla riforma dellascuola superiore che a partire dal presente anno coinvolge le prime classi.I docenti, al fine del raggiungimento di tali obiettivi generali, attueranno le metodologie ele modalità ritenute più efficaci, attraverso una propria programmazione per singole classiche tenga anche conto delle indicazioni fornite dai relativi consigli di classe.Si ritiene inoltre utile conseguire gli obiettivi generali attraverso lo studio el’approfondimento di aree tematiche più rispondenti alle attuali tendenze artistiche, perfornire, in tal modo, conoscenze utili ad una migliore comprensione dell’architetturacontemporanea.Le modalità di attuazione e l’individuazione degli obiettivi e degli orientamenti delle areetematiche, verranno effettuate in sede di formulazione del P.O.F. e precisate nellaprogrammazione dei singoli consigli di classe dove verranno meglio definite all’internodella programmazione annuale del docente.Come area generale da analizzare si è scelta quella riguardante le espressioni e le correntiartistiche del novecento e le conseguenti influenze nell’architettura contemporanea.1/8


OBIETTIVI COGNITIVI RELATIVI A : ARCHITETTURA2° anno di corso• Conoscenza delle norme e delle convenzioni del disegno architettonico e tecnico;• Sviluppo di funzioni logiche: Analisi, Comprensione dei dati, Valutazione;• Acquisizione degli elementi fondamentali relativi alla consistenza fisicadell’Architettura;•3° anno di corso• Capacità d’analisi, catalogazione ed elaborazione dei dati acquisiti;• Conoscenza critica dell’architettura attraverso chiavi di lettura formali, storiche,sociali, morfologiche, funzionali, tecnologiche etc.;• Acquisizione di metodologie e percorsi progettuali;• Capacità di comunicare concetti ed idee nei termini specifici del linguaggioarchitettonico;4° anno di corso• Acquisizione di capacità compositive nell’ambito progettuale;• Acquisizione di corrette metodologie operative nell’ambito della progettazionearchitettonica.3/8


OBIETTIVI COGNITIVI RELATIVI A: DISCIPLINE GEOMETRICHESperimentazione assistita Michelangelo1° anno di corso• Corretto utilizzo degli strumenti tecnici e didattici;• Acquisizione di precisione, controllo manuale e coordinazione oculo-manuale;• Conoscenza e ruolo del segno grafico utilizzato nella rappresentazione grafica;• Conoscenza degli elementi teorici fondamentali della geometria piana;• Conoscenza delle regole che presiedono le costruzioni geometriche con rette, conangoli, con poligoni regolari e figure piane;• Corretto utilizzo della specifica terminologia utilizzata nel disegno geometrico;• Conoscenza del metodo delle proiezioni ortogonali sui tre piani di proiezioneapplicato a figure piane ed a solidi semplici;• Conoscenza dello sviluppo dei solidi;• Competenze relative alla soluzione di problemi grafici applicati a figure geometriche ea composizioni di solidi semplici;2° anno di corso• Conoscenza degli elementi teorici fondamentali di geometria solida;• Conoscenza del metodo delle proiezioni ortogonali sui tre piani di proiezioneapplicato alla:- rappresentazione di figure piane appartenenti a piani generici;- rappresentazione di solidi comunque posti con i metodi della rotazione e dei pianiausiliari;- costruzione delle sezioni dei solidi;- costruzione delle intersezioni di solidi in proiezioni ortogonali.• Conoscenza delle proiezioni assonometriche• Conoscenza della teoria delle ombre applicata alle proiezioni ortogonali edassonometriche.• Conoscenza degli ordini architettonici, delle modanature, degli archi, delle volte edelle coperture a falde.• Capacità di decodificare immagini tridimensionali collocate nello spazio;• Capacità di collocare solidi e figure piane nello spazio attraverso la lororappresentazione;• Capacità di descrivere oggetti con proiezioni ortogonali ed assonometriche disegnate amano libera;• Competenze relative alla soluzione di problemi grafici applicati a composizioni consolidi semplici;• Acquisizione del controllo temporale nell’elaborazione grafica.4/8


OBIETTIVI COGNITIVI RELATIVI A: GEOMETRIA DESCRITTIVA ERILIEVO ARCHITETTONICOIndirizzo “Rilievo e Catalogazione” Sperimentazione assistita Michelangelo3° anno di corso• Acquisizione delle competenze per applicare ai temi dell’indirizzo:- geometria piana e solida- proiezioni ortogonali- sviluppo di solidi geometrici- rotazioni di solidi- assonometria- teoria delle ombre• Conoscenze e competenze relative al rilevamento architettonico;• Capacità di costruire modelli tridimensionali in scala con materiali di facilelavorabilità quali carta, legno, plastica, gesso;4° anno di corso• Conoscenza e acquisizione dei metodi più complessi della rappresentazioneprospettica;• Conoscenza della teoria delle ombre applicata alla prospettiva;• Sviluppo delle capacità di visualizzare un oggetto o un’architettura attraversol’applicazione delle geometrie trattate anche a mano libera;• Capacità di lettura critica del bene architettonico attraverso:- Analisi delle relazioni con il contesto urbano e il territorio nel tempo;- analisi storica;- analisi dei caratteri architettonici: geometria costruttiva, analisi costruttiva,analisi del linguaggio architettonico, analisi dei materiali e delle tecnologie.• Capacità di costruire modelli strutturali e spaziali illustranti i materiali impiegati;• Conoscenza della legislazione relativa ai beni architettonici.5° anno di corso• Conoscenze dei metodi di rilievo cartografico e archeologico e della relativarappresentazione;• Competenza nella realizzazione di disegno tecnici atti a comunicare le precisecaratteristiche attinenti alle dimensioni, ai materiali, alle superfici di un manufatto;• Competenze nella visualizzazione di un’idea progettuale con tecniche avanzate dirappresentazione;• Capacità di illustrare con disegni a mano libera ( proiezioni parallele e centrali);• Capacità di redigere un progetto per uno allestimento museale di beni catalogatiall’interno di uno spazio rilevato.Obiettivi generali dell’indirizzo “Rilievo e Catalogazione”Alla fine del triennio lo studente deve essere in grado di :• Rappresentare, a mano libera o con l’uso degli strumenti, organismi architettonici ospecifici ambienti, in una visione attenta agli aspetti storici e formali, oltre che metricie dimensionali;• Leggere ed eseguire elaborati tecnico- descrittivi;• Realizzare modelli tridimensionali al vero o in scala per visualizzare gli elaboratigrafici.5/8


OBIETTIVI COGNITIVI RELATIVI A: GEOMETRIA DESCRITTIVAIndirizzi “Pittura e decorazione pittorica” e “Scultura e decorazioneplastica” Sperimentazione assistita Michelangelo3° anno di corso• Conoscenza degli elementi teorici fondamentali della geometria proiettiva;• Acquisizione delle competenze per applicare ai temi dell’indirizzo:- geometria piana e solida- proiezioni ortogonali- sviluppo di solidi geometrici- rotazioni di solidi- assonometria- teoria delle ombre• Conoscenza e acquisizione delle regole di base e dei metodi più semplici dellarappresentazione prospettica;4° anno di corso• Capacità di lettura critica dello spazio prospettico;• Conoscenza e acquisizione dei metodi più complessi della rappresentazioneprospettica;• Conoscenza della teoria delle ombre applicata alla prospettiva;• Sviluppo delle capacità di visualizzare un oggetto o un’architettura attraversol’applicazione delle geometrie trattate anche a mano libera;• Corretto uso delle metodologie di rappresentazione prospettica applicate ad esempiarchitettonici di alto profilo.5° anno di corso• Acquisire padronanza delle tecniche della geometria descrittiva e del disegno a manolibera per descrivere compiutamente le caratteristiche dimensionali, materiche esuperficiali di un manufatto.• Uso consapevole del metodo della doppia proiezione ortogonale, delle proiezioniassonometriche (monometrica, isometrica e cavaliera) e della prospettiva lineare.• Uso della prospettiva sia come strumento di controllo della progettazione in itinereche come presentazione del progettato.• Conoscenze minime dei sistemi costruttivi dell’architettura moderna econtemporanea.• Uso competente delle trame modulari per la rapida conformazione progettuale dellospazio tridimensionale.• Capacità di controllare progettualmente ed illustrare con le regole della geometriadescrittiva ambienti di media complessità ove inserire l’opera studiata inprogettazione e laboratorio.6/8


Obiettivi generali degli indirizzi “Pittura e decorazione pittorica” e“Scultura e decorazione plastica”Alla fine del triennio lo studente deve essere in grado di padroneggiare i procedimentigeometrici finalizzati alla lettura e alla produzione di immagini e progetti attraversosistemi di rappresentazione razionale.OBIETTIVI GENERALI A FINE CORSO DI STUDI• Capacità d’analisi e lettura critica di manufatti e di complessi architettonici;• Conoscenza delle tecniche di rappresentazione;• Capacità ideative e comunicative;MEZZI E STRUMENTI DA UTILIZZARSI PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLIOBIETTIVII singoli docenti provvederanno nella stesura della programmazione individuale adindicare i mezzi e gli strumenti ritenuti più idonei , ricercandoli tra quelli interni allastruttura scolastica ed indicando quelli utilizzabili all’esterno delle stesse, ivi compresi ,visite guidate, viaggi d’istruzioni che saranno finalizzati all’approfondimento delle areetematiche fissate, mostre ed attività culturali.VERIFICHE E VALUTAZIONILe verifiche saranno eseguite sulle elaborazioni grafiche sviluppate dagli allievi, sarannoapprontate in itinere, a conclusione o durante lo svolgimento d’ogni singola unità didatticae tenderanno ad accertare il raggiungimento degli obiettivi intermedi e finali prefissati.Al primo anno sarà predisposto un test in ingresso, ed almeno due verifiche scrittograficheper quadrimestre ed un test finale o interrogazione orale a conclusione di ogniquadrimestre.Al secondo, terzo e quarto anno per i corsi Sperimentali e per il secondo e terzo anno peri corsi Ordinamentali saranno predisposte almeno due verifiche scritto-grafiche per ilprimo quadrimestre e . due verifiche scritto-grafiche per il secondo quadrimestre.Al quarto anno dei corsi Ordinamentali ed al quinto anno dei corsi Sperimentali sarannopredisposte almeno tre verifiche scritto-grafiche per entrambi i quadrimestri.La valutazione sull’acquisizione dei contenuti terrà conto sia di livelli di partenza sia dellecapacità di crescita culturale d’ogni singolo allievo.7/8


ULTERIORI ATTIVITA’ DIDATTICHEDurante l’anno scolastico 2010/2011 saranno attivati due corsi C.A.D. attivati con F.S.E. econ rilascio di CERTIFICAZIONE EUROPEA spendibile nel mondo del LavoroARCHITECTURAL DESIGN CAD-2D (INFORMATICA 1 LIVELLO)Il progetto è rivolto agli allievi delle classi 2 e 3 dell’istituto che hanno già acquisito leconoscenze propedeutiche relative alle strutture geometriche bidimensionali e che siavviano nel loro percorso formativo alle esperienze di progetto.Tra le finalità si evidenziano:Una maggiore comprensione dello spazio progettuale per la gestione grafica degli oggetti2D, lo sviluppo di capacità grafiche relative alla comunicazione del progetto finalizzatoalla sua realizzazione.Fornire conoscenze e capacità utili alla rappresentazione grafica che utilizza tecnologieinformatiche.Acquisire crediti formativi da utilizzare per incrementare il proprio curriculum didattico.ARCHTECTURAL DESIGN CAD-3D (INFORMATICA 2 LIVELLO)Il progetto è rivolto agli allievi delle classi 4 e 5 dell’istituto che hanno già acquisito leconoscenze propedeutiche relative alle strutture geometriche bidimensionali etridimensionali e che intendono consolidare il loro percorso formativo alle esperienze diprogetto.Tra le finalità si evidenziano:Una maggiore comprensione dello spazio progettuale per la gestione e la manipolazionedegli oggetti 3D, lo sviluppo di una maggiore consapevolezza della forma inserita nellospazio, o meglio dello “spazio della forma”, quale elemento essenziale nell’ azioneprogettuale, che in tal maniera diventa più aderente alla realtà costruttiva.Fornire conoscenze e capacità utili al proseguimento degli studi in particolare per coloroche intendono iscriversi nei corsi di Laurea in: Architettura, Design, PianificazioneTerritoriale, Scienze dell’Architettura, Restauro dell’architettura, Ingegneria Edile –Architettura.Approfondire le competenze informatiche relative alla grafica per l’architettura, il designe l’arredo, per poter essere più competitivi nel mondo del lavoroAcquisire crediti formativi da utilizzare per incrementare il proprio curriculum didattico.La valutazione sull’acquisizione dei contenuti terrà conto sia di livelli di partenza sia dellecapacità di crescita culturale d’ogni singolo allievo.PROGETTAZIONE COMPUTERIZZATA ARCHICAD 11Nell’ambito della operatività e a supporto della progettazione architettonicacomputerizzata i docenti si avvarranno se lo ritengono opportuno anche del programmaARCHICAD 11 disponibile ed operativo nella sala informatica dell’Istituto.Conclusa la discussione, alle ore 12,30 del giorno 14 del mese di settembre 2010, ilpresente verbale viene letto, approvato e sottoscritto.IL SEGRETARIOIL PRESIDENTEI DOCENTI8/8

More magazines by this user
Similar magazines