13.07.2015 Views

Lezione Fisiologia speciale ISF - Omero

Lezione Fisiologia speciale ISF - Omero

Lezione Fisiologia speciale ISF - Omero

SHOW MORE
SHOW LESS

Create successful ePaper yourself

Turn your PDF publications into a flip-book with our unique Google optimized e-Paper software.

VIE SENSORIALI


-Stimolo sensoriale: fonte di energia che viene recepita(luminosa, meccanica, chimica, termica,..)-Sensazione: esperienza soggettiva elaborata nel SNC inseguito alla stimolazione sensoriale-Modalità sensoriali: tipi di informazioni che possiamodistinguere (luce, suono, temperatura, etc.)- Qualità sensoriali: diversi aspetti della modalità: il colore(nella luce); la tonalità alta o bassa (nel suono); etc.stimoloLe proteine recettrici vengono attivateUna cascata enzimatica producesecondi messaggeri intracellulariApertura (o chiusura) di canali ionicitrasduzioneamplificazioneCorrente di recettorePotenziale di recettorePropagazione elettrotonicadel potenziale verso la zonadi inizio del P.A.Variazione dellaliberazione ditrasmettitoreVariazione dellafrequenza dei P.A.nell’assoneVariazione dellafrequenza dei P.A.nel neurone di secondoordine


RECETTORI SENSORIALI(a) Recettore nervoso semplice


RECETTORI SENSORIALI(b) Recettore nervoso complesso


RECETTORI SENSORIALI(c) Recettore dei sensi speciali


Recettori tonici e fasici


MECCANOCETTORI:C. Meissner (R), C. Pacini(R), C. Ruffini (L), Dischi di Merkel (L)PROPRIOCETTORI: Fusi neuromuscolari (R eL), Organi tendinei del Golgi (L).RECETTORI DELLE ARRTICOLAZIONI (R)TERMOCETTORI (L)NOCICETTORI(L)


DIFFERENZE TRA FIBRE AFFERENTIFIBRE DI DIVERSODIAMETRO PORTANOINFORMAZIONI DISIGNIFICATO DIVERSO.STIMOLI MECCANICI,TERMICI E DOLORIFICIARRIVANO AL SNCMEDIANTE FIBREDISTINTE PER DIAMETROE VELOCITA’ DICONDUZIONE


CODIFICA DELL’INFORMAZIONEE CAMPI RECETTIVIL’intensità dello stimolo (segnaleanalogico) é segnalata dalla frequenza(digitale) dei potenziali d’azione.


FORMAZIONE DI CAMPI RECETTIVI STRUTTURATIMEDIANTE INTERAZIONI SINAPTICHE


CAMPI RECETTIVI STRUTTURATIE RISOLUZIONE SPAZIALELA CONVERGENZA A LIVELLO SINAPTICO DISEGNALI ECCITATORI ED INIBITORI PERMETTE LAFORMAZIONE DI CAMPI RECETTIVI STRUTTURATIE MIGLIORA LA RISOLUZIONE SPAZIALE

Hooray! Your file is uploaded and ready to be published.

Saved successfully!

Ooh no, something went wrong!