bando 2° asta Torre B - Comune di Reggio Emilia

comune.re.it

bando 2° asta Torre B - Comune di Reggio Emilia

COMUNE DI REGGIO EMILIAAREA INGEGNERIA E GESTIONE DELLE INFRASTRUTTURESERVIZIO GESTIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIAREV. S. Pietro Martire, 3 - 42100 Reggio EmiliaBANDO DI VENDITA ALL’ASTA DELL’IMMOBILE DENOMINATO "TORRE B"FACENTE PARTE DEL COMPLESSO EDILIZIO "I PETALI DEL GIGLIO"Il dirigente del servizio gestione del patrimonio immobiliare, in esecuzione della propria determinazionedirigenziale P.G. n. 11952 del 15.6.2010,RENDE NOTOche il giorno giovedì’ 16 settembre 2010, alle ore 10,00 presso la sede municipale di p.zza Prampolini, 1, dinanziad apposita commissione di gara, avrà luogo un’asta pubblica per la vendita dell’immobile comunale ubicato aReggio Emilia in piazzale atleti azzurri d’Italia, denominato "Torre B" e facente parte del complesso edilizio "Ipetali del Giglio".La vendita avrà luogo ai sensi del R.D. 23.05.1924 n. 827 “Regolamento per l’amministrazione del patrimonio eper la contabilità generale dello stato” ed in particolare con la modalità di cui all’art. 73, lettera c), ovvero conofferte segrete da confrontarsi col prezzo base indicato nell’avviso d’asta.Sono inoltre applicabili le vigenti disposizioni del “Regolamento per le procedure di gestione del patrimonioimmobiliare” e del “Regolamento per la disciplina dei contratti” del comune di Reggio Emilia.DESCRIZIONE DELL'IMMOBILEL’immobile è una porzione del complesso edilizio denominato "I petali del Giglio", porzione che si sviluppa sullato sud-est del complesso immobiliare di appartenenza, va da terra a tetto, con cinque piani fuori terra perun’altezza di m. 20 ed ha forma quasi ellittica.L’immobile è censito al catasto fabbricati di R.E. al foglio 96, particella 177, subalterno 104, categoria: in corso dicostruzione.Le vigenti destinazioni urbanistiche del fabbricato sono previste dal piano particolareggiato di iniziativa pubblicadenominato “Parco tematico dello sport, spettacolo e tempo libero”, che ne prevede le seguenti destinazioni d’uso: Uso U2/4 (Terziario diffuso: uffici e studi professionali, servizi alla persona, servizi per l'industria, laricerca e il terziario collegato alla ricerca, magazzini e depositi di servizio strettamente legati alla funzioneterziaria); Uso U2/6 (Attrezzature culturali e sedi istituzionali e rappresentative); Uso U2/7 (Banche, sportelli bancari e uffici postali); Uso U2/9.2 (Attrezzature per il tempo libero, lo spettacolo e le fiere); Uso U5/1 (Alberghi e Motel).La superficie utile è di 3.279 mq., mentre la superficie commerciale è di circa 3.700 mq.In particolare, si fa presente che: il livello di finitura dell’immobile è al grezzo cosiddetto “avanzato”, ovvero completamente finitoall’esterno, ma grezzo all’interno e sono, pertanto, assenti finiture, pareti ed infissi interni, pavimenti,rivestimenti, impianti, considerato che l’immobile è stato progettato con riferimento alla originaria destinazione d’uso (ovvero“attrezzature di interesse comune”), spetterà all’acquirente la verifica di compatibilità tra le nuovedestinazioni d’uso che si intendono realizzare completando l’immobile e le condizioni strutturali delfabbricato così come progettato e realizzato, sono presenti, in favore dell’immobile, i seguenti diritti reali:- servitù perpetua di passaggio pedonale sulle porzioni di immobile destinate a vie di fuga aservizio della Torre B e così identificate al catasto fabbricati di R.E.: foglio 96, particella 177,sub. 105, categoria: in corso di costruzione, intestata a Tuttogiglio s.p.a.,1


- diritto d’uso con riferimento ai locali tecnici individuati nel “fabbricato tecnologico” posto nelpiazzale antistante la Torre B e così censiti al catasto fabbricati di R.E.: foglio 96, particella177, sub. 106, categoria: in corso di costruzione, intestata a Tuttogiglio s.p.a., è in fase di predisposizione il regolamento di supercondominio relativo all’intero complesso immobiliaredi cui la Torre B è parte.CONDIZIONI DI VENDITAIl prezzo a base d’asta è di € 3.000.000,00 ed è fuori campo I.V.A.Il deposito cauzionale, pari al 10% del prezzo base, è stabilito in € 300.000,00.Il prezzo offerto deve essere pari o in aumento rispetto al prezzo a base d’asta. Le offerte in aumento rispetto alprezzo base d’asta devono prevedere rialzi di € 10.000,00 o suoi multipli ed in caso contrario l’importo offertosarà considerato come corrispondente al più prossimo dei multipli di € 10.000,00.L’aggiudicazione avverrà ad unico e definitivo incanto ed anche in presenza di una sola offerta, purché la stessanon sia inferiore al prezzo base.Nel caso che due o più concorrenti presentino offerte uguali, si procederà nella medesima seduta ad una licitazionefra di essi, mediante offerte scritte da presentare in busta chiusa. In caso di assenza dei concorrenti interessati o diloro rifiuto a presentare ulteriori offerte, l’aggiudicatario sarà individuato mediante sorteggio.La vendita avverrà ai seguenti patti e condizioni: si dà atto che l’intero complesso edilizio (di cui fa parte la Torre B) è stato oggetto delle seguenticonvenzioni urbanistiche: notaio M.C. Costabile del 03.08.1994, rep. n. 19648/2489 (1^ convenzioneGiglio), notaio M.C. Costabile del 24.05.2002, rep. n. 37402/2489 (2^ convenzione Giglio), notaio M.C.Costabile del 08.10.2003, rep. 41920/11196 (convenzione urbanistica del P.P), quest’ultima sostituita danuova convenzione di P.P. stipulata dal notaio L. Zanichelli in data 7.8.09 , rep. n. 104264/25695, l’immobile viene venduto a corpo e non a misura, nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, con servitùattive e passive, accessori e diritti di qualsiasi sorta, come goduti dalla parte venditrice, il comune di Reggio Emilia garantisce la piena proprietà dell’immobile, la sua legittima provenienza e lalibertà da privilegi, ipoteche, trascrizioni pregiudizievoli, restando esonerato dal fornire la relativadocumentazione, la vendita si perfezionerà (con i conseguenti effetti attivi e passivi ed immissione nel possesso del bene) almomento della stipula del contratto, che avrà luogo entro il termine di 60 giorni dall’aggiudicazionedefinitiva, il pagamento del prezzo (dedotto l’importo già versato a titolo di cauzione) avverrà in un'unica soluzioneentro e non oltre il momento di stipula del contratto, saranno a carico dell'acquirente tutte le spese connesse e conseguenti alla stipula del contratto, che avverràa cura di un notaio scelto dall’acquirente.REQUISITI E MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE ALL'ASTASono ammessi a partecipare all’asta tutti coloro che possiedono la capacità contrattuale. Non sono ammesse offerteper persone da nominare, né la cessione dell’aggiudicazione.Ogni concorrente deve far pervenire al comune di Reggio Emilia un plico chiuso, sigillato con ceralacca o con altromezzo idoneo a garantirne la segretezza del contenuto, controfirmato sui lembi di chiusura, indirizzato a “Comunedi Reggio Emilia, archivio generale, via Mazzacurati, 11, 42122 Reggio Emilia”, con la dicitura “NON APRIREcontiene offerta per asta pubblica vendita dell’immobile comunale Torre B del GIGLIO” e l’indicazione delmittente.Il plico deve contenere al suo interno due buste, a loro volta chiuse ed idoneamente sigillate, controfirmate suilembi di chiusura e recanti all’esterno la dicitura “A - documentazione”, “B – offerta economica”.La busta “A - documentazione” deve contenere a pena di esclusione:1) la ricevuta attestante l’avvenuta costituzione del deposito cauzionale di € 300.000,00 presso la tesoreriacomunale, "UNICREDIT BANCA S.p.a.” di p.zza Prampolini, 4 a Reggio Emilia.Il deposito cauzionale può essere costituito in uno nei eseguenti modi: deposito infruttifero della somma sul c/c intestato al Tesoriere comunale (coordinate bancarie IT 38 C02008 12834 000100311263), fideiussione bancaria o assicurativa, che dovrà prevedere: la rinuncia al beneficio della preventivaescussione del debitore principale, il pagamento a prima e semplice richiesta scritta del Comune entro 15giorni dal ricevimento ed ogni eccezion rimossa, validità fino ad espressa liberatoria del Comune.2) una dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto notorio ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R.445/2000, corredata dalla fotocopia di un valido documento di riconoscimento di colui che la sottoscrive e dallaquale risulti: (per le persone fisiche) nome e cognome, luogo e data di nascita, indirizzo, codice fiscale, regime2


patrimoniale (se coniugato); (per gli altri soggetti) denominazione, sede legale, codice fiscale e partitaIVA, nonché le generalità del legale rappresentante dell’Ente, recapito telefonico, fax, posta elettronica, gli estremi identificativi completi del proprio c/c bancario, da utilizzarsi nei casi in cui il Comune debbarestituire all’offerente le somme già pagate, se si agisce in rappresentanza di altri soggetti. In quest’ultimo caso occorre indicare tutti i dati relativiall’individuazione completa e precisa del soggetto rappresentato e dell’atto che conferisce il potere dirappresentanza, i dati dell’eventuale iscrizione alla C.C.I.A.A., che l’impresa non si trova in stato di liquidazione, non è soggetta a procedura concorsuale e che non sonoin corso procedimenti per la dichiarazione di tali situazioni, l’inesistenza di cause di incapacità a contrarre con la P.A. secondo la normativa vigente, di aver preso conoscenza e di accettare espressamente ed incondizionatamente le condizioni di vendita egli oneri a carico dell’acquirente previsti nel presente avviso d’asta, che sono ben conosciuti l’immobile, il suo valore, le relative norme urbanistiche ed edilizie ed ognicircostanza che può influire sull’offerta, la conoscenza di quanto previsto dal D.P.R. 445/2000, artt. 75 ”Decadenza dai benefici” e 76 “Normepenali” in merito alle sanzioni previste per le dichiarazioni false, la formazione e l'uso di atti falsi.La busta “B - offerta economica” deve contenere a pena di esclusione la comunicazione dell’offerta. L’offerta deveessere in bollo da € 14,62 e: con indicazione "offerta per asta pubblica vendita dell’immobile comunale Torre B del GIGLIO”, con indicazione chiara e precisa, in cifre ed in lettere, senza alcuna correzione, della somma offerta perl’acquisto dell’immobile, sottoscritta con firma autografa e per esteso dal concorrente.Nel caso in cui più soggetti intendano partecipare congiuntamente all’asta, sia l’offerta economica che ladichiarazione sostitutiva devono essere sottoscritte da tutti i soggetti, i quali, pur essendo solidalmente obbligativerso il Comune, ne devono indicare uno solo al quale il Comune indirizzerà le comunicazioni riguardanti losvolgimento dell’asta.TERMINI DI PRESENTAZIONEPer partecipare all’asta ogni concorrente deve far pervenire il plico contenente l’offerta e la relativadocumentazione all’archivio generale in via Mazzacurati, 11, 42122 Reggio Emilia, entro e non oltre il termineperentorio delle ore 13,00 del giorno mercoledì 15 settembre 2010.Gli orari di apertura dell’archivio sono: lunedì-venerdì 8,30-13,00, sabato 8,30-12,30, martedì e giovedì anche15,00-17,00 (l’orario pomeridiano sarà sospeso nel mese di agosto).Resta inteso che il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente, ove per qualsiasi causa lo stesso nongiunga a destinazione in tempo utile. Pertanto, le offerte che arriveranno oltre il termine suddetto, anche se percausa di forza maggiore, non saranno ritenute valide. Farà fede il timbro di arrivo apposto sul plico dall’archiviocomunale e non la sua data di spedizione.AGGIUDICAZIONEDopo gli opportuni accertamenti in merito alla veridicità delle dichiarazioni rese dagli offerenti, condeterminazione dirigenziale verrà disposta l’aggiudicazione definitiva della vendita.Qualora si accerti la non veridicità di quanto dichiarato in sede di gara, oltre alle conseguenze penali previstedall’art. 76 del T.U. 445/2000, vi sarà l’esclusione dalla gara e la conseguente ridefinizione della graduatoria.I depositi cauzionali verranno restituiti ai concorrenti non aggiudicatari o esclusi dalla gara entro 30 giornidecorrenti dalla determinazione dirigenziale di aggiudicazione definitiva.Il deposito cauzionale dell’aggiudicatario sarà: trattenuto in conto prezzo, se il deposito è stato costituito mediante fideiussione, questa sarà svincolata dopo la stipula del contratto, incamerato a titolo di penale (mediante l’escussione dell’eventuale fideiussione) nel caso in cui siverifichi la decadenza dall’aggiudicazione a seguito di rinuncia all’acquisto o per inadempimento degliobblighi derivanti dall’aggiudicazione e connessi alla stipula del contratto, con riserva di richiedere ilrisarcimento degli ulteriori danni causati al Comune dall’inadempimento.Nel caso di decadenza dell’aggiudicatario, il Comune avrà la facoltà di procedere ad una nuova aggiudicazionesulla base della graduatoria degli offerenti, oppure di indire una nuova gara.3


NORME FINALIIl presente bando è consultabile presso l’albo pretorio comunale in piazza Prampolini, 1 e sui seguenti siti internet:http://www.municipio.re.it/gare oppure http://www.municipio.re.it/AlboPretorioPer ulteriori informazioni, per ricevere la documentazione tecnica relativa all’immobile (disponibile anche insupporto CD) o per effettuare un sopralluogo, occorre rivolgersi al servizio gestione del patrimonio immobiliaredel comune di Reggio Emilia in via S. Pietro Martire n. 3, 1° piano, fax 0522/456696, tel. 0522/456155- 456468,e-mail: enrica.colella@municipio.re.it ,isabella.onfiani@municipio.re.itAi sensi del d.lgs. 196/2003 si informa che i dati personali dei partecipanti all’asta saranno oggetto di trattamentocon o senza l’ausilio di mezzi elettronici ed esclusivamente nell’ambito del procedimento d’asta. Titolare deltrattamento è l’amministrazione comunale di Reggio Emilia.Responsabile del procedimento è l’ing. Carlo Chiesa.Reggio Emilia, 17.6.2010firmatoIL DIRIGENTE DEL SERVIZIOGESTIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIAREing. Carlo Chiesa4

More magazines by this user
Similar magazines