La tratta a doppio binario Patti-Bivio Terme Vigliatore - Trenitalia

fsitaliane.it

La tratta a doppio binario Patti-Bivio Terme Vigliatore - Trenitalia

Il nuovo tracciatoLinee attualiTratta in attivazioneInterventi in corsoLa tratta a doppio binarioPatti-Bivio Terme VigliatoreTrapaniPalermoAgrigento-CaltanissettaFiumetortoImeraCampofelice di RoccellaCefalùLascariCefalùCastelbuonoPattiP.C. TindariOliveriNovara di SiciliaFurnariTerme VigliatoreBarcellonaMilazzoSan Filippo del MelaPace del MelaTerragrottaSpadaforaRomettaVillafranca TirrenaCataniaVilla San GiovanniReggio CalabriaMessinaLa linea Palermo-MessinaLa realizzazione della tratta a doppio binario Patti-Bivio Terme Vigliatoresulla linea Palermo-Messina consentirà di potenziareil servizio ferroviario regionale dell’area tirrenica della provincia di Messina,di migliorare il collegamento tra Palermo e Messinaaumentando la capacità di traffico, a regime, di circa 130 treni/giornoe riducendo di 30 minuti i tempi di percorrenza tra i due capoluoghi.MessinaBivio Terme VigliatoreLa nuova tratta presenta le seguenti altrecaratteristiche:PalermoPattidoppio binario con interasse di 4,30 metri;• pendenza non superiore al 12‰;• raggi di curvatura non inferioria 4.500 metri;PC Tindari• peso assiale consentito 22,5 tonnellate;• Profilo Minimo Ostacoli (PMO) “Gabarit C”;• armamento del tipo 60 UNI con rotaieda 108 metri montate, con attacchi Pandrol,su traverse in c.a.p. poste a 60 centimetri;• deviatoi del tipo 60 UNI su traversoniin c.a.p., percorribili, sul ramo deviato,a 100 km/h nel P.C. “Tindari”e a 60 km/h nei restanti siti;• trazione elettrica a 3.000 Voltin corrente continua e linea di contattocon doppia fune di sezione complessivapari a 440 mmq e fune regolata;• sottostazione elettrica a Furnari.In alto,Viadotto Castelloe imbocco Galleria Oliveri I.A lato,Galleria Ciavola,imbocco lato MessinaRFIDIREZIONE COMUNICAZIONE DI MERCATOPiazza della Croce Rossa, 1 • 00161 RomaTelefono 06.44104402Fax 06.44103726www.rfi.itdircomu@rfi.iteurografsud.it3/2006 - 1.000La tratta a doppio binario Patti-Bivio Terme VigliatoreViadotto Timeto.Sullo sfondo,galleria CiavolaI lavori hanno avuto inizio nel 1991 contemporaneamente alla realizzazionedella interconnessione di Terme Vigliatore, posta in esercizio nel 2003.La nuova tratta di linea a doppio binario,che si innesta sulla linea Palermo-Messinain corrispondenza della stazione di Pattie del Bivio di Terme Vigliatore, ha una lunghezzadi circa 18,3 chilometri e si sviluppa,per quasi tutta la sua interezza, nella zonadi passaggio tra la pianura e la collina della fasciatirrenica della provincia di Messina.La nuova tratta, priva di passaggi a livelloe fermate intermedie, è percorribile alla velocitàdi 180 km/h e consente una riduzione dei tempidi percorrenza di circa 7 minuti.


Alimentazione1.000 VGSM-RIlluminazioneSezione tipoGalleria Madonnadel TindariCartelliindicatoriTelefoniselettiviAntincendioLe operePer la realizzazione dell’opera è stato necessario costruire:17 gallerie a doppio binario per un totale di 8.907 metri;11 opere di attraversamento e viadotti, per un totale di 5.338 metri,nonché opere di minore entità quali rilevati, trincee, ponticelli, tombini,fossi di guardia ecc.Tutte le gallerie sono a sezione circolare con raggio di 5,30 metri e sono altresìdotate di impianto di radio propagazione e di illuminazione di servizio.La più significativa è quella denominata “Madonna del Tindari” di 4.671 metri.Tra le opere di attraversamento il più significativo è il viadotto denominato“Furnari” di sviluppo pari a 1.564 metri.Il costo totale della tratta è di 443 milioni di euro.La galleria “Madonna del Tindari”La galleria “Madonna del Tindari”, operapiù importante della variante ferroviaria,presenta due tratte in artificiale per un totaledi 196 metri, di cui 167 lato Palermo,e un tratto in naturale di 4.555 metri.La galleria è inoltre dotata di impiantiper l’emergenza, quali:• antincendio;• illuminazione e diffusione sonora di emergenza;• aree di emergenza, in corrispondenzadegli imbocchi, denominate rispettivamenteCiavola e Castello. Le due aree sono dotatedi elisuperfici attrezzate per il volo notturno.Completa la dotazione il sistema di controlloe diagnostica degli impianti che è remotizzatopresso la stazione di Patti.Sicurezza e tecnologieLa linea è attrezzata secondo i più moderni standard di sicurezza quali:• Apparato Centrale Computerizzato (ACC) nella stazione di Pattie nel Posto di Comunicazione (PC) di Tindaried ACEI nel Bivio di Terme Vigliatore. Quest’ultimo è telecomandatodalla stazione di Barcellona;• impianto di distanziamento treni con Blocco Automatico Banalizzatoa correnti codificate (BABcc) e ripetizione dei segnali in macchina;• impianto di telefonia selettiva.L’ACC del Postodi Comunicazionedi TindariApparato Centrale Computerizzato (ACC)L’ACC di PattiSistema per il controllo e la gestione della circolazione dei treniche sfrutta una tecnologia di ultima generazione, tramite una verae propria cabina di regia.Apparato Centrale Elettrico a Itinerari (ACEI)Apparato centrale elettrico in cui il comando degli itinerari è ottenutograzie all’azionamento di un solo pulsante e la manovradi ogni singolo ente interessato all’itinerario o all’istradamentoè realizzata automaticamente dai dispositivi dell’apparato.Blocco Automatico Banalizzatoa correnti codificate (BABcc)Regola il distanziamento automatico dei trenie garantisce il mantenimento della distanza di sicurezzatra i treni che viaggiano nella stessa direzione.Il sistema è anche in grado di comunicare in anticipoal personale di bordo, attraverso dei codicitrasmessi dal binario e captati a bordo del treno stesso,le informazioni sull’aspetto dei successivi segnaliche saranno incontrati dal treno,ma non ancora visibili da parte del macchinista.Gli investimenti di RFI in SiciliaIl territorio della Sicilia è interessato da un intenso programma di potenziamentoinfrastrutturale e tecnologico che riguarda sia le due principali direttricisia i nodi di Palermo e Messina.RFI, la società dell’infrastruttura del Gruppo Ferrovie dello Stato, è impegnata innumerosi progetti, a diversi stadi di avanzamento, destinati ad aumentare e migliorarela capacità e la funzionalità della rete nella regione. I principali progettidi investimento (in corso di realizzazione e in fase di avvio) da parte di RFI in Siciliariguardano interventi infrastrutturali e tecnologici nei Nodi principali, finalizzatial miglioramento della capacità di ricevimento delle stazioni e delle linee adducenti.Oltre al potenziamento del Nodo di Palermo, sono previsti interventi di completamentodel raddoppio della Palermo-Messina, il raddoppio della linea Messina-Catania,la velocizzazione della linea Palermo-Agrigento, il potenziamento della linea Palermo-Trapani,gli interventi di adeguamento tecnologico sulle linee Palermo-Messina e Messina-Siracusa.Importanti gli interventi per l’installazione del Sistema di Controllo della Marcia del Treno (SCMT)su alcune linee e l’applicazione di avanzate tecnologie come il Sistema di Comando e Controllo (SCC)sulle linee Palermo-Messina e Messina-Siracusa per una maggiore razionalizzazione e modernizzazionedella circolazione ferroviaria.E’ inoltre in corso di installazione sulle linee Palermo-Messina e Messina-Catania-Siracusa il sistemadi trasmissione mobile dati e voce GSM-R, che trasmette in tutta Europa su frequenza a 900 MHz.L’applicazione di moderne tecnologieper la sicurezza sulle principali linee,gli interventi di soppressione di passaggi a livelloe le opere per il contenimento e l’abbattimentodel rumore, completano il pieno adeguamentodelle linee ferroviarie della regione Siciliaa principi di modernità, sicurezza e rispettoambientale.Trapani(PuntaRaisiAlcamoDiramazioneCastelvetranoInterventoCariniAgrigento C.PalermoRoccapalumbaAragonaPorto Empedocle M.QAgrigentoBassaFiumetortoCefalùCastelbuonoPattiVilla San GiovanniMessinaTerme VigliatoreSan Filippo del MeloVillafrancaMessina MarittimaPonte sullo StrettoGiampilieriRandazzoAlcantaraFiumefreddoCaltanissettaGiarreSparagognaXirbi EnnaCatania OgninaCataniaMotta S.A.CaltanissettaBicocca(CanicattìLentini D.LicataGelaModicaRagusaAttivazione previstaNodo di Palermo 2010Raddoppio Fiumetorto-Castelbuono 2013Raddoppio Patti-Messina 2008Raddoppio Catania Ognina-Catania Centrale 2010Metroferrovia di Messina 2007Velocizzazione della Palermo-Agrigento 2008Sistema di Comando e Controllo delle direttrici Palermo-Messinae Messina-Catania, con Posto Centrale a Palermo 2010TargiaSiracusaTratti di lineagià raddoppiatiInterventi inseritinell’APQ FerroviarioProgetti previsti dalla DeliberaCIPE 85/2002Nuovi Progettidi Legge ObiettivoTratte interessateda interventi di manutenzioneQuesti gli interventi previsti:• Nodo di Palermo;• Raddoppio delle tratteFiumetorto-Castelbuonoe Patti-Messina;• Raddoppio delle tratteGiampilieri-Fiumefreddoe Catania Ognina-Catania Centrale;• Metroferrovia di Messina;• Nodo di Catania;• Velocizzazionedella Palermo-Agrigento;• Velocizzazionedella Catania-Siracusa;• Potenziamentodella Palermo-Trapani;• Potenziamentodella Siracusa-Ragusa-Gela;• Sistema di Comando e Controllodelle direttrici Palermo-Messinae Messina-Catania,con Posto Centrale a Palermo;• Opere connesseal Ponte sullo Stretto.Galleria Madonna del TindariCostruzione e vista imbocco lato PalermoViadotto MazzarràArea di emergenza CastelloGalleria Madonna del Tindari

More magazines by this user
Similar magazines