Running Italy, il futuro è qui - Runners.it

runners.it

Running Italy, il futuro è qui - Runners.it

ANNO 2 N° 42 30 NOVEMBREC A L E N D A R I O D E L P O D I S T A N E W SWWW.CALENDARIODELPODISTA.ITANNO 2 n° 42WWW.CALENDARIODELPODISTA.ITSta nascendo il primo giro podistico d’Italia, in programma dal 19 al 27 luglio 2008Running Italy, il futuro è quiSOMMARIO30 NOVEMBREIl primo giro podisticod’Italia? Sembra un sogno,ma presto potrebbeessere realtà. Tutto nasceda un’idea che laMariver, società torineseche organizza la MaratonaInternazionale delRiso a Vercelli e il giro atappe Pesaroedintorni,sta sviluppando da unpaio d’anni. Un’idea chesi sta trasformando in unprogetto concreto: inRunning Italy.“Non nascondiamo cheall’inizio potesse sembrareun’utopia – commentaTommaso Gentile, presidentedella Mariver -,ma ormai è diventataun’idea così concretamentepossibile che cistiamo lavorando animae corpo. Abbiamo gettatole basi, grazie ad unasolida rete di rapporti conaltre importanti organizzazioni nazionaliin grado di supportarci nelle cittàprescelte come sedi di tappa e orastiamo lavorando per rendere realequesto progetto”.Appena il tempo di diffondere il messaggio,che ha avuto la sua anteprimaufficiale allo stand Mariver pressola Firenze Marathon, ed è statosubito un successo. Running Italy,il primo giro podistico d’Italia, èun’idea che affascina e al contempostupisce. L’idea di una corsa a tappein grado di rivoluzionare il concettostesso delle corse a tappe, capacedi unire idealmente una buona partedel nostro Paese, abbinandol’impegno agonistico a quello deldivertimento, della cultura e dellosvago, si è dimostrata assolutamentedi presa verso un mondo, quellodel podismo, che ha grande vogliadi novità. Per non parlare degliNasce Running ItalyMilano Marathon, italiani di puntaReggio Emilia, festa dei podistiMaratona a Sanremo e SalernoNotizie in BreveE’ il weekend delle maratonineIl 2 dicembre Latina e altroBest Woman compie 18 anniRimini-Montescudo raddoppiaResoconto delle gare weekendSpeciale Ultra-TrailSpeciale Piemontepagsponsor, che stanno interessandosisempre di più al progetto.In concreto, cosa sarà RunningItaly? Quella che dovrebbe partire ilprossimo 19 luglio da Torino perraggiungere, in nove giorni, Milano,Verona, Pisa, Firenze e Roma saràuna vera carovana viaggiante, unevento a tutto tondo capace di richiamareun gran numero di atleti,ma soprattutto di pubblico. In ognicittà toccata dall’evento la formulaprevede una tappa in circuito, collocatosu percorsi centralissimi e spettacolari.Gli iscritti alla corsa a tappeparteciperanno alla classifica generale,ma per ogni singola frazione èprevista anche la partecipazionedegli atleti ‘regionali’ che avrannouna classifica a loro dedicata. Quindiun giro aperto a tutti, senza eccezioni.Running Italy stimola la fantasiaPRIMO PIANOanche per la sua possibilità di offrireogni giorno sensazioni e ambientazioninuove, perché è una corsa atappe diversa da tutte le altre che sipossono trovare. La carovana itineranteche porterà in giro i partecipantie farà muovere il serpentonedegli sponsor, le serate dedicateprima alle tappe e successivamentealle premiazioni e agli spettacoli dipiazza aperti a tutti, la possibilità difar conoscere ancora meglio sei cittàtra le più belle d’Italia, che hannoaderito subito con entusiasmo.Nelle prossime settimane, con laconcretizzazione di rapporti e progetti,sarà ancora più facile scopriretutti i risvolti di Running Italy. Machiunque fosse interessato a sapernedi più può già contattarel’organizzazione telefonando al numero011/859197 oppure visitando ilsito internet www.runningitaly.itMilano, Andriani e Bourifa ci provanoSaranno il campione italiano Migidio Bourifa(nella foto) e Ottavio Andriani, a cacciadi un tempo utile per sognare le Olimpiadidi Pechino, gli azzurri di punta nella MilanoCity Marathon, al via domenica prossimaalle 9.20 da piazza Castello. Con loro unafolta pattuglia keniana guidata da CharlesKamathi ed Evance Kiprop Cheruiyot. Incampo femminile la keniana Chepchumba,la croata Vrajic, già seconda nel 2007 allaMaratona Internazionale del Riso di Vercellie le nostre Marcella Mancini e LauraGiordano. Lepri d’eccezione il vincitore diNew York, Martin Lel, e Margaret Okayo.MARATONEMEZZE MARATONEALTRE CORSERISULTATI25/11 Firenze MarathonUOMINI1. Paul Kipkemboi Ngeny (Ken) 2h12’50”2. Alberico Di Cecco (Ita) 2h13’52”3. Daniele Caimmi (Ita) 2h14‘47“DONNE1. Vincenza Sicari (Ita) 2h33’14”2. Hirut Lagesse Abera (Eth) 2h42’39”3. Aurora Perez (Spa) 2h52’02”25/11 Maratonina del MediterraneoUOMINI1. David Cheruiypt Ngeny (Ken) 1h03’37”2. Philemon Kipkering (Ken) 1h03’56”3. Tayeb Filali (Alg) 1h04‘12“DONNE1. Janat Hanane (Mar) 1h15’28”2. Silvia Luna (Ita) 1h22’51”3. Ewa Kepa (Pol) 1h23’58”25/11 Maratonina Terre d’AcquaUOMINI1. Benazzouz Slimani (Mar) 1h08’19”2. Rached Amor (Mar) 1h09’52”3. Paolo Pizzato (Ita) 1h10’33”DONNE1. Grazia Cammalleri (Ita) 1h24’45”2. Daniela Maestroni (Ita) 1h25’51”3. Maria Grazia Navacchia (Ita) 1h26’16”PROSSIMAMENTE02/12 Milano City Marathon02/12 Maratona di Latina09/12 Maratona di Reggio Emilia09/12 Maratona Salerno-Paestum09/12 Maratona di Sanremo16/12 Maratona dei Borghi Frentani08/12 Rimini-Montescudo08/12 Maratonina di Savona08/12 Maratonina di Buja09/12 Half Marathon Grecia Salentina09/12 Maratonina di Sicilia09/12 Maratonina di Santa Lucia16/12 Invernalissima06/01 Maratonina dei Magi13/01 Maratonina d’Inverno13/01 Puccini Half Marathon20/01 Monfertortiana Turà02/12 Tuttadritta02/12 Corsa della Pace07/12 Boa Vista Ultra Marathon09/12 Best Woman Fiumicino16/12 FerraraCross30/12 Scarpinata della Solidarietà31/12 BoClassic05/01 Cross della BefanaCALENDARIO DEL PODISTA NEWSNewsletter gratuita settimanaleRedazione: MARIVERvia Viriglio 33, 10154 Torinotel. 011 859197 - 347 2787024347 8485165Il 31 dicembre torna la BoClassicE’ POSSIBILE RICEVERE DIRETTAMENTELA NEWSLETTER MANDANDO UNASEMPLICE RICHIESTA A:news@calendariodelpodista.it


ANNO 2 N° 42 30 NOVEMBREC A L E N D A R I O D E L P O D I S T A N E W SWWW.CALENDARIODELPODISTA.ITMARATONA DEL TRICOLOREA Reggio Emilia la festadi tutti i podisti italiani“Ormai è diventata una sorta di festaper la chiusura della stagione e noisiamo orgogliosi che siano in tantiad avere scelto la nostra gara perchiudere i loro programmi”. A parlareè Nando Ferretti, una delle animeorganizzative della Maratona delTricolore, per tutti la Maratona diReggio Emilia, che il prossimo 9dicembre celebrerà la sua 12^ edizione.Un orgoglio che nasce dalle cifre,assolutamente importanti, e dallacredibilità che la gara proposta dallalocale Uisp si è creata nel tempo: “Ilpresidente Arese, nel suo messaggiodi saluto alla Maratona, diceespressamente che Reggio Emilia èdiventata un punto di riferimento pertutti i podisti italiani. E non è un casoche molte delle più grandi società eorganizzazioni, come i Nobili o laRunners Bergamo, abbiano decisodi correre qui i loro Campionati Socialisulla distanza”.Numeri, dicevamo. Un anno fa ReggioEmilia stupì: con i suoi 2.540classificati fu sesta in Italia, bendavanti a realtà come Milano, Carpie Torino. Oggi l’obiettivo è ripetersi:“Abbiamo lavorato e lo stiamo ancorafacendo in prospettiva di arrivarevicini ad una soglia importante comequella dei tremila partecipanti allasola maratona. Ci crediamo e la cittàha lavorato per questo”. La novitàdel 2007 è rappresentata dalla Stracittadinadel Tricolore che metteràanche in palio una bici elettrica e-stratta a sorte.Il percorso della maratona saràquello classico testato nell’ultimaedizione, con partenza e arrivo accantoallo Stadio Mirabello, nel cuoredella città emiliana. Iscrizioniancora aperte fino al 3 dicembre conquota fissata in 30€.Info: tel. 33475455222MARATONESanremo celebra la prima,Salerno-Paestum fa storiaNel panorama delle maratone italianesi sta per inserire prepotentemente,anche se in punta di piedi,anche un appuntamento in terraligure. Domenica 9 dicembre laprima edizione, anche se gli organizzatoridell’As Foce scaramanticamentela definiscono ‘numero 0’della Maratona del Mare. Nulla ache vedere con quella che si correvaa Genova; più semplicemente l’ideadi valorizzare il territorio e una dellesue future ricchezze turistiche:“L’idea della maratona—spiegaVittorio Bertellotti, segretario dellasocietà ligure—è nata in corrispondenzadellanascita e dellosviluppo previstoper il futuroParco Costierodel Mare checrediamo possaessere la veranuova attrazionedel Ponente.Una lunga passeggiataapertasolo a pedoni, e quindi podisti, e allebici ma chiusa al traffico che ha inSanremo nella zona della vecchiastazione il suo cuore”. Il progetto èquello di arrivare sino a San Lorenzoa Mare, ma intanto la Maratona sisvilupperà su due giri con partenzae arrivo in Piazzale Dapporto e percorsoche andrà a toccare Arma diTaggia. In più anche una passeggiatanon competitiva di 5.500 metri sulpercorso che qualche mese fa èstato quello della tappa di GazzettaRun. Le partenze saranno alle 9.30.Iscrizioni: 25€ fino al 7/12 per lamaratona.Info: tel. 349/4046790MARATONA SALERNO-PAESTUMUn anno fa fu un felice debutto.Adesso l’ultima delle maratone incalendario in Campania è pronta perfare il bis. Il 9 dicembre (ore 9),organizzata dall’Atletica Vis Nova, laSalerno Marathon (nella foto) cheper quest’anno ha deciso di invertireil percorso proposto nel 2006. Allorasi partiva da Paestum per concluderea Salerno,mentre nel 2007il via verrà datosul LungomareTrieste, nonlontano dallaVilla Comunaledi Salerno, perandare versoBattipaglia,Eboli, Campolongoe Capaccioprima dientrare nel finaleassolutamente suggestivo conl’ingresso nella zona archeologica diPaestum fino al traguardo che èposto accanto al celebre Tempio diCerere. Percorso pianeggiante eveloce, ideale per chiudere con unbel tempo.Iscrizioni 30€ entro il 5 dicembre.Info: tel. 089/723707IN BREVEPREMIAZIONE CORRIMILANOCon la grande serata finale pressola sede di Runner’s World a Milano,alla presenza di un testimoniald’eccezione come Danilo Goffi, ècalato il sipario sull’edizione 2007del Circuito Corrimilano che, allasua seconda edizione, ha confermatotutto quanto di buono espressonel 2006.Per non far torti a nessuno partiamodalle donne. Nelle F35 la migliore èrisultata Paola Zaghi (Atletica Ambrosiana),così come nelle F40 CristinaLena (Gs Montestella), nelleF45 Elisabetta Colzani (Gsa CornoMarco), nelle F50 Gianna Rigamnonti(Gp Marciacaratesi), nelle F55Annamaria Galbani (Asd La Michetta),nelle F60 Immacolata Formisano(PMB Bovisio Masciago). La vincitricedelle Assolute è Jacopla Moracci(Cus Milano); quella delle TF ClaudiaLucati (Gs Montestella).In campo maschile la lista si aprecon Fabrizio Pellizoni (CanottieriMilano) negli M35, Francesco Merisio(Athletic Team Pioltello) negliM40, Francesco Barletta (PadaniaSport) negli M45, Giuseppe Mininno(Gs San Damianese) negli M50,Paolo Zucchelli (Atletica Ambrosiana)negli M55, Giancarlo Vallieri (GsMontestella) negli M60, Alfonso DiRocco (Ondaverde) negli M65, RemoAndreolli (Atletica Cinisello) negliM70; Luca Tornaghi (Euroatletica2002) è stato il primo tra gli Assoluti,Juan Bonifacio Llacua (Gs Montestella)nei TM.Appena mandata in archiviol’edizione 2007, il Corrimilano è giàattivo per preparare la prossimastagione. Il primo appuntamentosarà come di consueto con il TrofeoParco Sempione, in programmadomenica 2 marzo.Info: 347/2200369CLUB DEL MIGLIOCon il Miglio di Natale, andato inscena nell’ultimo fine settimana alCampo Giuriati di Milano, è calatoanche il sipario sull’edizione 2007del Club del Miglio, originale circuitoche ha il merito di tenere viva unaspecialità storica dell’atletica.…. stiamo arrivando !!!Nella classifica finale individualesuccessi di Francesco Mapelli, DecioGasparetto, Edoardo Fontana,Giuseppe Romeo, Pasquale Antonicelli,Carlo Michelon, Sergio Veronesi,Pierre Ferrari, Adam Essiba,Mirko Suardi, Matteo Vecchia, RiccardoBignamini, Elia Polli e in campofemminile Laura Monti, MariaLorusso, Paola Davanzo, LauraGoisis, Elena Castello, Mara Daguì,Dounia Takhrist, Elisa Cantova,Ashlem Takhrist. Tra le società,scontata riconferma dell’AthleticTeam. La prossima edizione cominceràil 12 aprile con il Miglio Città diVoghera e prevede anche la novitàdel Miglio Palladiano.COMPLEANNIEcco tutti i festeggiati della settimanain casa azzurra:GIOVANNI GUALDI 28 anniil 25 novembreROSSELLA GIORDANO 35 anniil 1° dicembreTIZIANA ROCCO 29 anniil 2 dicembreDANILO GOFFI 35 anniil 3 dicembreSTEFANO BRACIOLA 32 anniil 5 dicembreInoltre il 1° dicembre un ex grandissimomezzofondista comeALBERTO COVA compirà 49 anni.Auguri a tutti.


ANNO 2 N° 42 30 NOVEMBREC A L E N D A R I O D E L P O D I S T A N E W SWWW.CALENDARIODELPODISTA.ITMARATONINAHalf della Grecia Salentina,obiettivo sopra i milleLa stagione volge al termine, manon cessa la voglia di correre unamezza maratona. Il 9 dicembre c’èla solita grande possibilità di scegliere.A cominciare da una classicacome l’Half Marathon Grecia Salentinaproposta dall’Atletica AmatoriCorigliano (nella foto). E’ la nonaedizione, quella che scatterà alle9.30 da Piazza Castello e LeonardoFuso, presidente della società organizzatrice,è soddisfatto della ‘sua’creatura: “Anche quest’anno abbiamovoluto proporre una gara in gradodi abbinare la qualità e la quantità.Non abbiamo ancora chiuso leiscrizioni ma già sin d’ora possiamoannunciare nomi importanti comequelli di Ottavio Andriani, GiacomoLeone, Vito Sardella, o ancora Buttazzoe Rutigliano, oltre a quelli chesi andranno ad aggiungere”.L’obiettivo è quello di ripetere il2006: “L’anno scorso è andata benissimoe vorremmo tornare a superarequota mille arrivati che per unaprova come la nostra è già granderisultato. E’ credo l’ennesima dimostrazionedi come la Puglia, dalpunto di vista organizzativo si stiamuovendo bene per recuperare ilgap creato con altre regioni più importanti”.Iscrizioni aperte sino al 30novembre con quota di 10€ che salea 12 fino al 5 dicembre.Info: tel. 339/8846801MARATONINA DI SAVONAIl giorno dell’Immacolata, sabato 8dicembre, antipasto alla scorpacciatadomenicale con la seconda edizionedella Maratonina di Savona—5°Trofeo Carlo Zanelli organizzatadalla locale sede Aics. Partenzaalle 9.30 dalla Fortezza Priamarnel capoluogo del Ponenteligure e percorso che si sviluppa indirezione del Santuario per tornarepoi verso il traguardo, ancora inzona Fortezza. Correre a Savonafarà doppiamente bene perché partedel ricavato verrà devoluto perl’acquisto di nuove apparecchiatureper il reparto Pediatria dell’OspedaleS. Paolo. Iscrizioni 5€ fino al 6/12,10€ il giorno della gara.Info: tel. 338/7615787MARATONINA DI S. LUCIAIl 9 dicembre si corre sui 21.097metri anche in provincia di Cremona.Alle 10.30 da Piazza Garibaldi aCasalmaggiore il via della 6^ Maratoninadi Santa Lucia—Corsa alGiocattolo. Percorso su giro unicosia per l’agonistica che per la nonagonistica. Previste anche una nonagonistica di 20km di marcia e duenon competitive di corsa e marciasulla distanza di 5km. Oltre a quellodella gara, lo scopo è quello di unagrande raccolta di doni-giocattoli emateriale didattico che verrà devolutoalle famiglie bisognose assistitedal C.A.V. (Centro Aiuto alla Vita).Iscrizioni: 5€ (+10€ di cauzione per ilchip).Info: tel. 346/22078112 DICEMBREC’è la Maratona di Latina,gare a Orbetello e PompeiDella Milano City Marathon accenniamoa parte, come avrete potutonotare, ma il 2 dicembre è datapiena di altri appuntamenti su tutto ilterritorio nazionale. A cominciaredalla Maratona di Latina chenell’occasione festeggia il suo decennalee promette un’edizioneassolutamente all’altezza. Il via alle9.30 dal Parco Comunale della cittàlaziale, con la maratona che saràanche accompagnata da una ‘noncompetitiva’ di 10.200 metri.In provincia di Ravenna è prevista la22^ Maratonina di Voltana. Percorsodi 21.100 metri, con partenza alle9.15 da Piazza Unità a Voltana. Inprogramma anche due passeggiatenon competitive sulle distanze di 2,5e 9km aperte a tutti.Doppio impegno anche per gli a-manti delle corse su strada su distanzepiù brevi. A Orbetello va inscena la Corri nella Riserva-TrofeoTelethon, gara sulla distanza di10km che si sviluppa all’interno dellasuggestiva Riserva Forestale dellaFeniglia. L’intento è quello di raccoglierefondi per la ricerca da destinarea Telethon. Sempre il 2, l’ASDMovimento Sportivo Bartolo Longopropone la 14^ edizione della Corsaper la Pace Napoli-Pompei sulladistanza di 27km. Partenza alle 8.30dalla centralissima Piazza Plebiscitoe arrivo nel cuore di Pompei.BEST WOMANSulle strade di Fiumicinoper la festa di maturitàIn principio fu Laura Fogli, la primaad iscrivere il suo nome nell’albod’oro. Sono passate diciassetteedizioni e la Best Woman di Fiumicinosi appresta, domenica 9 dicembre,a festeggiare in pompa magnala sua maturità. Non più solo le miglioridonne, ma come copione vuoleun gran bel numero di podisti, ingran parte laziali, che festeggerannoinsieme la fine della stagione agonistica.La gara organizzata dall’AtleticaVilla Guglielmi (partenza alle 10 daVia Bezzi, arrivo all’impianto sportivo‘Vincenzo Cetorelli’) si annunciamolto interessante. Lo confermaLodovico Nerli Ballati: “Ormai abbiamouna tradizione ben consolidata epensiamo di poter ripetere le cifreimportanti di un anno fa (1.849 classificati,n.d.r.). Nel nostro territorio, elo dimostrano le ultime 10km corse,le dimensioni sono queste, tendentisempre ai grandi numeri”.Quantità, ma anche una privad’altissima qualità quella propostadalla Best Woman che in campofemminile vedrà la sua stella in VincenzaSicari, al via nonostante unastagione piena di impegni per bissareil successo ottenuto un anno fa.Tra i maschi, in attesa delle ultimeiscrizioni, già sicuri Philemon Kipkeringe Angelo Carosi. “Vogliamo chesia un bel ricordo per tutti—chiosaNerli Ballati—e stiamo lavorando perrenderlo tale”.Iscrizioni ancora aperte sino al 5dicembre con quota fissata in 7€.Info: tel. 06/584084.APPUNTAMENTILa BoClassic aperta a tutti,a Vangile per la solidarietàManca praticamente un mese alla33^ edizione della BoClassic (nellafoto), corsa internazionale che costituiscel’appuntamento più importantenella giornata di San Silvestro, il31 dicembre. Accanto ai tanti campioniprevisti al via sull’originaletracciato nel centro storico di Bolzano,per il quarto anno consecutivo lagara sarà aperta anche agli Amatori,che vedranno a loro riservata la“Boclassic 4 All”. Partenza fissataalle 13.30, novanta minuti prima delvia riservato agli Assoluti, in mododa vivere intensamente accanto aloro la giornata. Per tutti sarannoquattro giri del percorso (1.250 metrica.). Iscrizioni già aperte versando20€ (+10 per la cauzione chip).Info: tel. 0471/979901.SCARPINATA SOLIDARIETA’Domenica 30 dicembre ultimo appuntamentonel calendario pistoiesecon la 13^ edizione per la Scarpinatadella Solidarietà, organizzata dalGruppo Podistico Massa e Cozzile.Sulle strade vicine a Montecatinisono previste una semicompetitivadi 11.300 metri e due non competitivedi 7 e 3,5km aperte a tutti. Partenzaalle 9 dal Circolo Arci di Vangile,iscrizioni aperte sino a 15 minutiprima del via versando la quota di3€.Info: tel. 335/7492961HYBLA BAROCCO MARATHONLa 5^ edizione della Hybla BaroccoMarathon, prima maratona stagionalesul territorio siciliano, è in programmail prossimo 20 gennaio.Invariato rispetto al passato il percorso,con partenza e arrivo nelcuore di Ragusa, mentrel’organizzazione ha deciso di anticiparela partenza alle 8.45. Leggermenteaumentata la quota di iscrizione,che passa da 5€ a 7€. Incontemporanea, come nelle passateedizioni, si correrà anche la Maratoninadi Ragusa, con partenza previstaalle 10.30.Info: tel. 328/0006568CORRINVERNOTra febbraio e marzoprossimi l’AssociazioneSportiva Merano metteràin scena la gara a tappeCorrinverno Winterlauf.Primo appuntamento il16 febbraio con la Lagundo-Vellaue secondoil 1° marzo a Sinigo, conentrambe le partenzepreviste alle 15. La quotaè di 15€ per la singolatappa, 20€ per il Girocompleto.Info: tel. 0473/442442MARATONINA IIL’8 la Rimini-Montescudo,il 9 Maratonina a MazaraL’8 dicembre la 2^ edizione dellaRimini-Montescudo, con partenzaalle 9.30 dal Centro Commerciale‘Le Befane’ è l’ennesimo appuntamentoproposto dal Golden ClubRimini: “Siamo molto soddisfatti—commenta Gionni Schiaratura—dicome stanno andando le iscrizionianche perché stanno arrivando datutta Italia. Segno che la gara e ilpercorso piacciono e con quel finalein leggera salita è una sfida in piùper i podisti”.La Rimini-Montescudo chiude unastagione intensissima: “Il bilancioper il Golden Club è più che positivo.Crediamo di avere risposto bene allerichieste dei podisti e tanti elogicerto ci gratificano. Ma per il 2008vogliamo fare ancora di più e stiamostudiando formule nuove di gara,come il 1° Trofeo Runningthlon”. Perla cronaca, un originale percorsoche prevede ostacoli naturali e artificialida affrontareIscrizioni 5€ entro il 3/12, 10€ inseguito. Sono previste anche duenon competitive di 7 e 3 km.Info: tel. 328/4659162MARATONINA DI SICILIAA chiudere il panorama, domenica 9dicembre, la 10^ edizione della Maratoninadi Sicilia, a Mazara delVallo, valida anche come CampionatoItaliano per Atleti Diabetici.Percorso cittadino di tre giri (7kml’uno) con partenza alle 9.30 e arrivoin Piazza Mokarta.Iscrizioni: 8€ entro il 5/12.Info: tel. 0923/947700


ANNO 2 N° 42 30 NOVEMBREC A L E N D A R I O D E L P O D I S T A N E W SWWW.CALENDARIODELPODISTA.ITCROSSWeissteiner e Romagnolo,due ottime prestazioniAppena il tempo di tirare il fiato dopouna stagione intensissima e SilviaWeissteiner è già tornata in grandicondizioni. Lo ha dimostrato nella31^ edizione del Cross Valle delChiese di Condino (in Trentino),ultima delle prove di selezione invista dei prossimi Campionati Europeidi Cross in programma il 9 dicembrenella spagnola Toro.La mezzofondista altoatesina haimposto la sua legge nella provafemminile, piegando la resistenza diValentina Belotti e di una specialistadella corsa in montagna come ElisaDesco. Il keniano Joel Kimurer Kemboi,tesserato per la Riccardi Milano,ha vinto in campo maschile, provache ha permesso di ritrovare a buonilivelli Lorenzo Perrone (quarto) e haconsegnato un discreto piazzamentoper Fabio Mascheroni, mentreGiuliano Battocletti si è dovuto ritirarein corsa.Prove tecniche di Europeo per alcunidei probabili azzurri che sempredomenica hanno corso il Cross Internazionaledi Soria, in Spagna.Ottima soprattutto la prestazionedella campionessa italiana dei 3.000siepi, Elena Romagnolo, quinta sultraguardo dopo una gara solidavinta dall’etiope Melkamu. Tra imaschi, assenti De Nard e Calandro,bene Stefano La Rosa, sedicesimo(e primo Under 23) nella provavinta dal keniano Ebuya. Da sottolinearel’eccellente terzo posto diPaolo Pedotti Massoud.PANORAMA WEEKENDMediterraneo, maratoninapromossa a pieni votiBuona la terza. Perché la Maratoninadel Mediterraneo di Pescara,alla sua terza edizione, ha dimostratodi avere trovato quella maturitànecessaria per farla diventare unappuntamento fisso non solo a favoredei podisti abruzzesi.La gara organizzata dalla locale UsAterno ha fatto registrare la presenzadi quasi cinquecento atleti al via,ai quali vanno aggiunti quelli chehanno preso parte alla non competitivadi 10km. Organizzazione promossasu tutti i fronti, così come ilpercorso, ideato appositamente perquesta edizione con alcune modificheche l’hanno reso ancora piùperformante ed efficace, decisamenteadatto a tutti.A rendere ancora più importante lagara, ci hanno pensato i protagonistiattesi, ossia soprattutto i due kenianidi punta, David Cheruiyot Ngeny ePhilemon Kipkering che hanno datovita ad un bel duello, risolto nel finalea favore del primo che ha tagliatoil traguardo con l’ottimo tempo di1h03’37” davanti al connazionale(1h03’58”), mentre la terza piazza èandata all’algerino Tayeb Filali(1h04’12”). Primo degli italiani, esettimo finale, Francesco Marchettiin 1h10’04”. Più netto il successodella marocchina Janat Hanane, cheha dominato la gara femminile chiusacon l’eccellente crono di1h15’28”. Buona seconda SilviaLuna (1h22’51”) e terzo posto per laLa maratona ripete le cifre importanti del 2006, Di Cecco. Caimmi e Sicari non convinconoFirenze vince, gli italiani si consolanoOrganizzazione promossa, italianirimandati. La 24^ edizione dellaFirenze Marathon va in archivio conun bilancio decisamente positivo perlo staff, che è riuscito nell’impresa dibissare quasi al centesimo, pardonal classificato, i numeri dello scorsoanno: nel 2006 furono 6.273 equest’anno sono stati 6.287, cifrache conferma la gara toscana secondain Italia solo a quella di Roma.LE GARELa prova maschile ha vissuto su unaprima parte corsa tutto sommatosecondo previsioni e ritmi impostatialla vigilia, ancorché le lepri nonabbiano fatto appieno il loro doveretenendo un ritmo leggermente superioree quello del gruppetto dei favoriti(nella foto concessa dagli organizzatori)Il passaggio sotto1h05’ alla Mezza faceva presagireun buon crono finale, ma la secondaparte della prova si è trasformata,per gli azzurri di punta, in una sofferenza.Quando il keniano Paul KimpkemboiNgeny, alla sua prima e-sperienza in maratona, ha dettato ilritmo facendo selezione, dopo cheCaimmi non era riuscito più volte afare lo stesso, nessuno è riuscito astargli dietro. Ngeny si è involatoverso il traguardo, tagliato in solitudinecon il tempo di 2h12’50”; buonsecondo Alberico Di Cecco, sempretroppo guardingo e nel finale frenatodai crampi (2h13’52”). Il più deluso,nonostante il podio, è Caimmi, terzopolacca Ewa Kepa (1h23’49”)davanti a Sonia Marongiu.CORRICITTANOVAUno degli appuntamenti su stradapiù attesi della domenica era decisamentela quindicesima edizionedella CorriCittanova, classica chesi svolge nella cittadina modenese.Ottima la partecipazione generaledegli atleti (253 classificati) chehanno affrontato i 13.200 metri delpercorso.Il più veloce in campo maschile èstato il marocchino Mohamed Laqouahi(tesserato per Reggio E-vents) in 43’23”, a precedere MarcoSalami (43’36”) e Massimiliano Ingrami(44’39”). Ivana Iozzia (nellafoto) ha fatto valere il pronosticodella vigilia prevalendo nella garafemminile in 49’46”; alle sue spalleLaura Ricci (51’08”) e VeronicaChiusole (52’52”).in 2h14’47”. Non contento nemmenoil tecnico federale, Lucio Gigliotti,per il quale la formazione in vistadelle Olimpiadi di Pechino è ancorade decifrare. L’impressione è cheBaldini e Pertile possono dormiresonni abbastanza tranquilli. Il terzoposto utile se lo giocheranno DiCecco, Caimmi e Andriani.Vince, ma non convince appieno,Vincenza Sicari. La portacoloridell’Esercito corre bene la primametà, perfettamente sotto il cronoche si era prefissata di 2h29’, macala vistosamente nel finale, chiusoin 2h33’14”. Alle sue spalle l’etiopeGARE SU STRADACalcaterra a Ladispoli, in200 la quarta di CorriLaghiGiorgio Calcaterra (nella foto) ancorauna volta profeta in patria. Il podistaromano ha colto l’ennesimosuccesso stagionale domenica scorsaancorché su unadistanza (per lui)breve. Impegnatonella 5000 di Ladispoliil portacoloridel Running ClubFutura ha regolatola concorrenza conil tempo di 14’51”,precedendo di quattrosecondi MarcoRomano, mentre ilpodio è stato completatoda Luca DeDominicis (15’28”).Layla Soufyane èstata invece la miglioretra le donne in18’02”; alle sue spalle Rosa Berardo(19’13”) che ha bruciato nel finaleCarla Villani (19’19”). Complessivamentehanno partecipato alla garatagliando il traguardo 116 atleti.CORRILAGHISempre in Lazio sta arrivando allasua fase decisiva l’edizione 2007della Corrilaghi, corsa in sei tappeorganizzata dal RoadRunners Clubdi Roma.Dopo gli appuntamenti di Lago delTurano, Lago di Bolsena e Lago diNemi, domenica scorsa era la voltadel Lago di Sabaudia. Gara che harichiamato la presenza di 187 atletiAbera (2h42’39”) e la spagnola AuroraPerez, a 50 anni capace di2h52’02”. Tra i disabili si è impostoRoland Ruepp (1h24’10””).IL CONTORNORiuscitissima la Ginky Family Run,la gara di 2km non competitiva dedicataalle famiglie che ha fatto registrareoltre duemila presenze ed èstata dedicata alla raccolta di fondiin favore di Federasma edell’Associazione Toscana Asmaticie Allergici. Altrettanto riuscital’operazione di coinvolgere la città,per una domenica dedicata interamentealla Maratona, così come ilMarathon Village, letteralmenteregolarmente sul traguardo. Il migliorein campo maschile è risultatoMario D’Ercole (Latina Runners) cheha chiuso la gara in 29’21” davanti aCarlo De Blasio (29’57”) e LucioArguello (30’03”). In campo femminilela vincitrice è risultata SimonaVicaro (Atletica Setina) in 36’16”; alsecondo posto DonatellaPicone (staccatadi sei secondi) e terzaSerena Quattrociocchi(37’19”). Il prossimoappuntamento con laCorrilaghi è previstoper domenica 2 dicembrecon la tappaal Lago di Posta Fibernoin provincia di Frosinone,mentre laconclusione sarà sabato8 dicembre alLago di Bracciano, inprovincia di Roma.MADONNA DELLA STELLAA chiudere il panorama domenicale,la sesta edizione del Trofeo Madonnadella Stella e delle Clementineche si è disputato a Palagiano(Puglia) organizzato dal locale AtleticTeam. Ottima la risposta, con 720atleti al traguardo regolati in campomaschile da Giuseppe Gallitelli(Nuova Atletica Laterza) che habattuto Francesco Caliandro e VincenzoRomano e da Valentina Marzano(Atletica Canalini) che ha precedutoAnna Sanseverino e ChikakoNagano.


SPECIALE ULTRA-ECO-TRAILANNO 2 n° 42 30 NOVEMBRE 2007Nella 24Ore della “No Finish Line” a Monaco la lombarda ha corso 221,940kmMonica Casiraghi, il record è servitoEra molto attesa la prestazionedi Monica Casiraghi, impegnatalo scorso fine settimana nella 24Ore che concludeva il programmadi No Finish Line, originalemanifestazione nel Principato diMonaco (alla sua ottava edizione)per la raccolta di fondi afavore dell’Associazione Children&Futuree che ha visto oltremille atleti impegnati a correreper tutta la settimana.La fortissima podista lombarda(nella foto di Andrea Anselmi)non ha tradito le attese portandoa termine l’ennesima impresadella carriera. E’ partita fortissimo,transitando alla 14^ oraavendo già percorso oltre 142chilometri; alla fine ha chiuso lasua prova completando ben221,940 km, nuovo primato italianodella specialità e sestaprestazione mondiale dell’anno.Monica ha battuto se stessa, vistoche soltanto lo scorso mese di maggioa Madrid aveva già sfiorato quota220 km, che rappresental’eccellenza.Grande la Casiraghi, ma anche iltoscano Enrico Bartolini, primo nellagara maschile, così come nel 2006,con l’ottima prestazione di 228,420km.Resta da segnalare che nella ‘6Giorni’ si è imposto il britannicoWilliam Sichel con 809,230km imitatoin campo femminile dall’olandeseRia Buiten (570,450km). Nel finesettimana a Palermo, nuovo appuntamentocon la 24Ore. E’ la 24Oredel Sole, che assegnerà anche ititoli italiani della specialità.ULTRAK MARATHONL’idea di ampliare e trasformare latradizionale Staffetta di Santa Lucia,organizzata dallo staff che si occupadella Maratona delle Terre Verdiane,a Salsomaggiore è piaciuta. Tantoche alla prima UltraK Marathon,ossia l’Ultramaratonadel Monte Canate, sulladistanza di 46.7km, si sonopresentati quasi un centinaiodi atleti, con 93 classificatisolo in questa prova. Il miglioreè risultato Joan Vaida(Assindustria Padova) checon il tempo di 3h01’51” hapreceduto Ivan Tassoni(3h09’54”) e Gaetano Cardia(3h12’33”). Ottava assoluta,e prima delle donne, la bologneseRoberta Monari (GsPasta Granarolo) in3h28’40”; alle sue spalleLaura Durpetti (3h51’58”) eGiovanna Zappitelli(4h12’34”).Il protagonista della classicagara di Santa Lucia, con 90atleti al traguardo, è statol’ex siepista di livello mondialeAlessandro Lambruschini, primoin 1h35’52”, a precedere ManuelPetrini (1h38’34”) e Cristiano Bozzolosi(1h38’56”); Federica Zini con2h02’00” si è imposta nella garafemminile davanti a Raffaella Lodi(2h07’18”) e Rosanna Bandieri(2h11’30”). Infine nella Staffetta aCoppie, che ha visto impegnati 64atleti, primo posto per il Cus Parma(2h49’43”) che ha battuto le Teste diMarmo Carrara (2h50’44”) el’Atletica Casone B (2h51’28”).AKAKUS PREHISTORIC TRAILUn’avventura unica neldeserto della LibiaSi sta per concludere in Libial’avventura dei concorrenti che hannopartecipato alla prima edizionedell’Akakus Prehistoric Rock ArtTrail, originale gara di trail runningin ambiente desertico articolato inquattro tappe per un totale di circa100 km. L’organizzazione è curatada Krakatoa Sport Adventure incollaborazione con l’agenzia libica‘Alawi Tours’.Una formula di gara che negli ultimianni ha riscosso sempre maggioresuccesso e che ha fatto registraregià alla sua prima recita un bel numerodi partecipanti. Fra questianche lo svizzero (del Canton Ticino)Marco Gazzola capacequest’anno, alla sua prima esperienza,di terminare al tredicesimo postonella mitica Marathon des Sables;sicuramente da podio anche il trentinoPio Malfatti, nove presenze nellanazionale italiana della 100km efresco di primato personale. E ancoraMassimo Guidobaldi, atleta cheha partecipato a tutte le più famoseed impegnative ultra del mondo.In campo femminile la lotta dovrebbeessere ristretta ad un derby tuttoromagnolo tra Maria Luisa Costetti,dieci volte azzurra nella 100km erecentemente vincitrice nella 100kmdi Rimini, e Barbara Brunetti, atletaesperta.Sulla prossima Newsletter trovereteun servizio completo a consuntivoIN BREVEHIMAL RACE 2007Si è chiusa positivamente, nonostantei problemi climatici che hannocostretto gli organizzatori ad accorciareil percorso di un paio di tappe,l’Himal Race 2007, gara pressochéunica nel suo genere: 18 tappe per547 chilometri e 30.000 metri didislivello.A trionfare, sulle strade di casa anchese da tempo si è trasferito inSvizzera, è stato il forte Dawa DachhiriSherpa, che ha completato ilpercorso in 108h15’49”. Al secondoposto si è piazzato il connazionalePhu Dorjee Lama Sherpa(108h40’18”) e terza piazza per ilfrancese Règis Coumenges(111h29’32”). Settima assoluta, eprima tra le donne, la reginetta franceseCorinne Favre (119h05’00”).PHARAONIC RACESi è chiusa il16 novembre l’edizione2007 della Pharaonic Race, garaegiziana che ha fatto registrare lapresenza, nelle varie prove previstedall’organizzazione, di ben 1.313atleti, a testimonianza del favoreraggiunto. Nell’individuale successodell’egiziano Dehaise Mahmoud in8h56’48” davanti all’inglese GrahamHedger (10h21’45”) e all’altro egizianoOsama Ahmed (10h53’50”). Hannochiuso la gara anche sei squadrecomposte ognuna da 5 atleti.CURIOSITA’Siamo abituati a vederlo trionfare,come successo nell’ultimo Mondiale,nelle corse in montagna. Ma MarcoDe Gasperi (nella foto) è anche unatleta esperto nella scalata ai grattacieli.Ci aveva provato, con successo,scalando il ‘Pirellone’ di Milano, lasede del Governo regionale. Si èripetuto domenica scorsa vincendola Taipei 101 Run-up originale garadi corsa sulle scale del grattacielopiù alto del mondo. Il 30enne atletaoriginario di Bormio ha impiegatosoltanto 11’39” per scalare tutti i2046 gradini che portano in cimaall’edificio che domina la capitale diBOA VISTA ULTRAMARATHONE’ in programma dal 7 al 9 dicembreprossimi la settima edizione dellaBoa Vista Ultramarathon, garainternazionale sulla distanza di150km dedicata a tutti gli amantidelle ultramaratone.Sull’isola di Capo Verde, scenarioideale per questa competizione,saranno in tanti a sfidarsi in questagara tutta in autosufficienza, conpercorso tipicamente desertico chepresenta diversi avvallamenti.L’organizzazione ha previsto siaclassifiche singole che per le coppie,necessariamente insieme al traguardo.CIRCUITO ECOMARATONELa classifica finale del Circuito Ecomaratone2007 ha premiato i suoivincitori. Sono stati in tutto 32 gliatleti capaci di portare a terminealmeno quattro gare, quelle valideper entrare in classifica. Tra i maschiprimo è risultato Carlo Guidetti (13punti) che ha superato GiovanniBurroni (40) e la coppia Ivan Cudin-Walter Possamai (51 punti). In campofemminile successo di MonicaCasiraghi (78 punti) davanti a IlariaCrema, che di Guidetti è anche lamoglie, con 215 punti e CarmelaDe Gasperi, il ‘principe’ degli scaliniTaiwan. Uno sforzo che, per la cronaca,gli è valso anche un bel premio,4mila €.Una specializzazione nuova, questadi De Gasperi, che terminata lalunga stagione della corsa in montagna,può tenersi in allenamentoanche così. Ma la modestia restaquella di sempre: “Sono felicissimo—hacommentato una volta tagliatoil ‘traguardo’ finale—ma quimancava Paul Crake che aveva illogico ruolo di favorito visto che lui èil mostro sacro degli skyrunners.Assente lui per infortuno ho vinto ioe va bene così”.In attesa di rivederlo in montagna.Fiano (378 punti).ADDIO A UN AMICOUna quindicina di giorni fa è venutoa mancare un caro amico del mondodi Ultramaratona, Massimo Alpi. Erasalito agli onori delle cronache sportivenel ‘98 quando prima a Moulhouse,in Francia, e poi a San GiovanniLupatoto (con il tempo di7h12’02”) si piazzò per due voltesecondo in due gare prestigiose. Poitante sfide sportive che è riuscito avincere, sempre con il suo profondorispetto che manifestava nei confrontidi tutti. Ha perso purtroppol’ultima, ma gli amici del suo mondo

More magazines by this user
Similar magazines