Leggimi! - PATENTE.it

patente.it

Leggimi! - PATENTE.it

www.patente.itTRIMESTRALE DI INFORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER LE SCUOLE GUIDAE’ un’iniziativa SIDA BY AUTOSOFTAnno VII • Numero 1 • Febbraio 2008 • Spedizione A.P. - 70% Tab/ D DC Varese.Un nuovo servizio riservato alle autoscuole clienti: l'accesso al Polo TelematicoSIDA per collegarsi al Prenota con una linea ADSL.circolari e decretiAccesso alla professione di autotrasportatore: sono usciti i nuoviquiz, ma gli esami con i "vecchi" quiz si possono sostenere ancora,se ci si iscrive entro il 31 luglio 2008. Conviene affrettarsi e prenderesubito l'abilitazione, per evitare le prove del nuovo tipo che sarannopiù difficili e corpose. pag. 7ATTUALITA`Partito sull’isola d’Elba il progetto pilotadegli esami informatizzati in autoscuola.Tutto è andato liscio, con grande soddisfazionedei tecnici del Ministero e del titolaredell’autoscuola di Portoferraio pag. 4novita`E' pronto il materiale per conseguire lapatente professionale CQC.pag. 9Nuovo Catalogo Prodotti 2008in allegatoATTUALITÀQuiz in lingua: occhio agli errori di traduzione. Molte autoscuole cihanno contattato per "metterci la pulce nell'orecchio" e siamo andatia verificare di persona. Ebbene sì, gli errori ci sono, ma il sistema perpreparare lo stesso bene i candidati stranieri c'è.Ve lo presentiamo in anteprima.pag. 10ATTUALITA`pag. 3Nasce una nuova associazione di settore,l'ARCA. Una ventata di aria fresca nelpanorama delle istituzioni che sostengono lacategoria. Ne parliamo con Pino Russo,presidente e fondatore.pag. 12


Pla osta dei lettori2Direttore ResponsabileDaniele Filippid.filippi@patente.itRedazioneVia Verdi, 8721010 Germignaga (VA)Tel. 0332/511550Fax 0332/530305Daniele Filippid.filippi@patente.itMaria Petesem.petese@patente.itDiana Agostinellid.agostinelli@patente.itSara Carlottis.carlotti@patente.itValerio PlatiaSi ringrazia :Dott. Alfredo PiccinettiMinistero dei TrasportiProgetto graficoMatteo CassarinoStampaLuinoStamp srlBrezzo di Bedero (VA)EditoreAutoSoft Multimedia SrlVia Verdi, 8721010 Germignaga (VA)Tel. 0332/511550Fax 0332/530305http://www.patente.itTrimestralePubblicazione Registrata pressoil Tribunale di Varese n. 827 del22/3/2002.© AutoSoft Multimedia Srl. Tutti i diritti di riproduzione,in qualsiasi forma, compresa la messain rete, che non siano espressamente per finipersonali o di studio, sono riservati. Per qualsiasiutilizzo che non sia individuale è necessarial’autorizzazione scritta da parte di AutoSoftMultimedia Srl.Chiuso in redazione il 26 Febbraio 2008AVVISO AI CLIENTILa nuova sede di AutoSoftMultimedia è in via Verdi 87,21010 Germignaga (VA). I numeri ditelefono e fax restano gli stessi.Gentile redazione, ma è vero cheanche gli esami di revisione sarannoinformatizzati? E quando?Caro lettore, la notizia è ufficiale: anchechi deve fare la revisione della patente,per la verifica dell'idoneità tecnica allaguida o per la perdita di tutti i punti dallapatente, dovrà fare i quiz al computer,almeno nelle Motorizzazioni dove vigegià il sistema. Con la circolare Prot.17143/8.3 del 21 febbraio 2008, laDirezione Generale della Motorizzazioneha stabilito esattamente questo.La revisione delle patenti A e B dovràinfatti essere fatta "conformemente alleprocedure previste per il conseguimentodi dette categorie", mentre la revisionedelle patenti superiori (C, D e E) si svolgeràancora con il sistema orale, cosìcome d'altronde accade per il conseguimentodelle stesse. Nella circolare vieneanche specificato che l'autorizzazione adesercitarsi alla guida, nel caso di ritirodella patente, è valida per soli 30 giorninon prorogabili.Gli uffici del DTT dovranno cominciarea fare gli esami in questo modo a partiredal 1° aprile (non conta la data di iscrizioneall'esame)... per chi deve fare larevisione, è proprio un bel "pesce d'aprile".Da tempo sento parlare di variazionidei quiz ministeriali per la patente A eB. Sapete dirmi quando entreranno invigore?Lettera firmataCarissimo lettore, purtroppo non possiamodare una data certa per l'entrata invigore dei nuovi quiz della patente A eB, seppur attualmente in lavorazione alMinistero. Possiamo dirle con certezza,però, che a causa dei tempi tecnici dipreparazione, discussione e studio, inuovi quiz non entreranno in vigoreprima del secondo semestre del 2008.Buongiorno, la mia domanda è laseguente: perché il docente per i corsiADR cfp (per trasportare autocisternedi benzine, che sono dei semplici quiz)deve essere ai sensi dell'art 5 comma 2del decreto del Ministero deiTrasporti 6 ottobre 2006 solo uningegnere o un chimico con l'attestatodi consulente merci pericolose e nonpuò essere un insegnante di circolazionestradale con i seguenti requisiti:- laurea almeno quadriennale (nonbreve, quindi un dottore),- esperienza di almeno cinque annid'insegnamento in un'autoscuolaabilitata al conseguimento dellepatenti superiori,- esperienza nell'ambito di trasportomerci e passeggeri, in grado di tenereanche i corsi per le CQC,- in possesso del titolo di consulenteper la sicurezza delle merci pericolose(ADR).Perché questo insegnante laureato,che può rivestire l'incarico diresponsabile alla sicurezza in unaqualsiasi azienda che opera in regimeADR, e quindi fare corsi al personaledi quest'azienda, non può tenere icorsi cfp ADR in un'autoscuola?Assurdo. Per analogia se l'insegnantedi circolazione stradale esperto ditrasporti può tenere i corsi per leCQC, perché un insegnante dicircolazione stradale esperto di mercipericolose (cioè con il titolo diconsulente per la sicurezza deitrasporti di merci pericolose, almenoper la modalità stradale e per tutte leclassi) non può essere abilitato comedocente per i cfp ADR?Mistero.Cordiali salutiUlisse CecchinAutoscuola Agenzia Nautica GioveMilanoCaro lettore, per soddisfare la suarichiesta faremo una interrogazione alDipartimento competente.NUOVI CODICI ATTIVITA' AUTOSCUOLE E STUDIDal 1° gennaio 2008 sono cambiati i codici da utilizzare nei rapporti con il fisco(ad esempio per la dichiarazione dei redditi, per gli studi di settore, ecc.).E' bene che ognuno informi della suddetta variazione il proprio commercialista.Precedente Codice(in vigore fino al 31/12/2007)Autoscuole: 80.41.0Studi: 74.85.3Nuovo Codice(in vigore dall'1/01/2008)Autoscuole: 85.53.00Studi: 82.99.40Il 31 marzo prossimo scadrà il termine per aggiornare il DPS (Documento!Programmatico della Sicurezza). L’aggiornamento è obbligatorio solo in caso di modifichealle condizioni o procedure informatizzate di gestione interna. Se non è cambiato nullarispetto all'anno precedente non bisogna redigere alcun documento. Accertatevi comunquedi aver correttamente conservato il DPS del 2007 (che, ricordiamo, è da custodire in autoscuolae da esibire in caso di controlli). Per maggiori informazioni in materia potete consultareil nostro sito alla pagina www.patente.it/privacy.In bachecaAutoscuola vende doppi comandi per autovettura POLO Volkswagen, prezzomodico da concordare. Telefonare ore di ufficio allo 0332-426401.


Tecnologia &SoluzioniAnche SIDA è Polo telematicoA breve tutte le autoscuole e agenzie potranno utilizzare il polo telematico SIDA per collegarsi al Prenota anchecon una linea ADSL. Tutto questo, grazie alla realizzazione di una "VPN" da parte di SIDA che permetterà diaffrontare qualsiasi nuovo evento tecnologico come Fastwork ed esami informatizzati presso la sede autoscuola.Cos'è una VPN?E' una sigla che sta per Virtual PrivateNetwork - rete privata su internet, inpratica una rete dove trasmettere insicurezza i dati alla Motorizzazione.Cosa succede su una rete VPN?Le reti VPN sono reti sicure perché utilizzanocollegamenti che hanno bisognodi autenticazione (una login e una password)per essere utilizzate, e questoblocca l'accesso agli utenti non autorizzati.Un'ulteriore garanzia di sicurezza èdata dal fatto che queste reti "mascherano"i dati trasmessi attraverso la"crittografia", li traducono cioè in uncodice tale che li rende inutilizzabiliPer i più esperti di informaticada chi non dispone del sistema perdecifrarli.In questo modo, tutti i tentativi diintercettazione o di utilizzazione sonoinutili.Oltre alla cifratura, la VPN di SIDAprevede nei suoi protocolli dei meccanismiche impediscono violazioni dellasicurezza, come ad esempio il furtodell'identità digitale o l'alterazione deimessaggi, primi fra tutti dei firewall,cioè dei software che fanno la guardiae controllano tutti i passaggi in entratae in uscita.L'ADSL garantisce banda larga a sufficienzasia per fare tutte le operazioniprofessionaliattraverso la VPN, sia per cercareinformazioni, fare shopping o semplicementedivertirsi usando Internet.L'autoscuola autenticata potrà accedereal Polo Telematico SIDA con la certezzache le pratiche da lei gestitesaranno protette, riservate, e giungerannoa destinazione velocemente esenza nessun tipo di interferenza.Si potrà inoltre utilizzare l'ADSL inmodo standard per tutti gli usi extraprofessionali.3


A ttualiTàPartiti senza intoppi gli esami in sedeall'isola d'ElbaIl primo esame informatizzato in sede ha riguardato a fine novembre 12 candidati dell'autoscuola Elba diPortoferraio. Il progetto è ancora sperimentale, ma ha buone possibilità di essere adottato su scala nazionale a breve.Titolare è il Sig. Del Bruno, che siamoandati a trovare e che ci spiega perché itecnici della Motorizzazione abbianoscelto proprio la sua scuola: "Perché quiall'Elba non ci sono altre autoscuole, perla presenza di severe norme ambientaliche vincolano questo tipo di attività, e peri notevoli disagi che i nostri candidatidovevano sopportare per fare l'esame".Come si svolge l'esame adesso? E cosaaccadeva prima?"Fino a pochi mesi fa, i nostri ragazzi perfare l'esame dovevano svegliarsi nel cuoredella notte, alle 4, per potere prendere lanave per Piombino e poi un autobus perarrivare a Livorno in tempo utile.Una trasferta impegnativa per loro, e ulteriorefonte di preoccupazione per noi, dalmomento che ci dovevamo assumere laresponsabilità del viaggio.Ora tutto è cambiato. La mattina dell'esame,arriva in sede un ingegnere dellaMotorizzazione che, dopo avere presovisione dei nominativi attraverso l'accessoai pc con la sua password personale, li faaccomodare alle postazioni e poi controllache tutto si svolga regolarmente.La scheda quiz, così come la correzione el'esito dell'esame, sono tutte operazioniche si svolgono in automatico in collegamentocon il CED. L'ingegnere esaminatore,Al momento di andare in stampa apprendiamo che il Ministeroè ormai pronto con le specifiche tecniche per realizzare gli esamiin sede. Ne parleremo sul prossimo numero di www.patente.itSi dà per scontato che…alla fine della prova, non deve fare altroche aspettare da Roma una stampa con gliesiti, ed appenderla in bacheca".Ha riscontrato qualche problema nell'organizzazionedel servizio?"Finora tutto è andato liscio, il collegamentocon il CED è costante - per permettereai tecnici di mettere a punto il sistema - efunziona. Da fine novembre a oggi abbiamoorganizzato altre tre sessioni di esame enon ci sono stati problemi tecnici di nessuntipo. Noi abbiamo la possibilità di fare ilverbale d'esame direttamente dal terminaledella nostra autoscuola . Fino a 2 giorniprima dell'esame, possiamo aggiungere otogliere nomi dalla lista dei candidati.Tutte le nostre operazioni sono sotto ildiretto controllo del CED di Roma inassoluta trasparenza".Ci racconta come è andato il giorno dell'inaugurazione?"All'inaugurazione erano presenti molteautorità, dal vice prefetto D'Attilio aldottor Musicco, medico del Sert, alcomandante della polizia provincialeGiuliano Lucani. Una giornata speciale,dedicata alla tecnologia utile ed al buonsenso. Abbiamo festeggiato con un brindisisimbolico con l'acqua minerale, per ribadirel'importanza di guidare con intelligenzadicendo no all'alcool. No alla guida scon-... per ospitare gli esami in sede occorrerà realizzare una intranet - rete internasu linee a banda larga (per il passaggio dei dati dalle sedi periferiche alladirezione centrale di Roma) e allestire un sistema di videocontrollo. Leautoscuole saranno riconosciute univocamente. Questi gli ingredienti perrealizzare il nuovo cocktail degli esami in sede, il sogno di tutte le autoscuole,grandi e piccole. Un sogno che diventa realtà, ed anche a prezzipiuttosto accessibili, grazie alla tecnologia che abbiamo a disposizione e cheha già fornito tutte le garanzie di sicurezza necessarie.4!Il Ministero, per evitare di creare vantaggia favore dei tradizionali fornitori di materialemultimediale per autoscuole, hasuggerito al cliente una installazione concomputer generici purchè dotati di touchscreen. La nostra scelta di distribuire iPc Nev@da si rivela nuovamente vincentein quanto estremamente competitiva siadal punto di vista commerciale sia dalpunto di vista tecnico.siderata, questo è un concetto su cui insistomolto e sempre nelle mie lezioni.Ci sono medici e psicologi del Sert(servizio contro le tossicodipendenze) chevengono a parlare con i ragazzi dei danniche provoca la droga. Ci sono molte coseche i ragazzi devono sapere, se nonvogliono cadere nella trappola delladipendenze, sul problema non c'è ancoraun'adeguata informazione, ed a questocerchiamo di porre rimedio collaborandocon le persone giuste.Il campo scuola dell'autoscuola Elba è stato realizzato nel rispetto dell'ambientecircostante e con tutti i requisiti di sicurezza previsti dalla normativa europea.


Circolari e decretiNuovo limite di guida per ineopatentatiEntrerà in vigore il 1° luglio, salvo ulteriori proroghe, e nell’attesa cerchiamo di capire come calcolare lapotenza specifica di un veicolo.Codice della Strada - Art. 117 comma 2 bisAi titolari di patente di guida dicategoria B (rilasciata a partire dal 1luglio 2008), per il primo anno dalrilascio non è consentita la guida diautoveicoli aventi una potenza specifica,riferita alla tara, superiore a 50 kw/t.La limitazione di cui al presentecomma non si applica ai veicoli adibitial servizio di persone invalide, autorizzateai sensi dell'articolo 188, purchéla persona invalida sia presente sulveicolo.Con la legge Bianchi si è introdotto unnuovo limite di guida per i neopatentati,riferito alla potenza del motore, chesarebbe dovuto entrare in vigore il 1° febbraio2008 ma è poi stato prorogato al 1°luglio 2008 con un decreto legge di fineanno promulgato d’urgenza.Stiamo parlando del “Decreto milleproroghe”,quello che quasi ogni fine dicembresi affretta ad allungare le scadenze diquelle norme di legge che non si è avuto iltempo di definire bene, come in questocaso. Per i più precisi, specifichiamo chesi tratta del decreto n. 248 del 31/12/2007pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 302del 31/12/2007 (che è stato convertito inlegge al momento di andare in stampa).Sappiamo che non tutti, soprattutto le caseautomobilistiche e i diretti interessati,sono d’accordo sul provvedimento, cheimpone ai neopatentati la guida per unanno (all’inizio erano tre) di mezzi dipotenza limitata.Adesso, questo limite c’è nel codice stradale.Anche se potrebbe conoscere ulterioriproroghe, deve essere preso seriamente inconsiderazione per darne notizia aipropri allievi.Certo i dubbi non mancano, perché è veroche nelle nuove carte di circolazione ilrapporto potenza/tara deve essere specificatochiaramente (circolare del Ministero deitrasporti n. 43/2007 prot.0090675/RU del3 ottobre 2007 ), ma nelle vecchie cartequesto dato non è presente e non è nemmenocalcolabile in maniera istantanea.Mentre c’è sempre l’indicazione dellapotenza netta massima (codice P2), spessosu questi documenti manca l’indicazionedella tara - che è la massa del veicolo inordine di marcia.Per questo motivo, abbiamo analizzatoper voi i diversi modelli di carte di circolazioneesistenti, in modo da recuperare idati necessari per fare i calcoli con esattezzae stabilire così, una volta per tutte,se un determinato veicolo ha o no i requisitiper potere essere guidato da un novellopatentato. (continua alla pagina seguente)>>Cade il governo ... e mo’?Sappiamo tutti di cosa stiamo parlando: nuovo regolamento delle autoscuole(ex 317), decreti attuativi 335 e 336 dell'art. 123 del Codice della Strada,decreto pertinente gli Insegnanti e Istruttori, limiti di guida per i neopatentati,riforma del Codice per quanto riguarda fogli rosa e guida in autostrada.Cosa si salva, dopo il terremoto che ha sconvolto la vita politica del nostro Paese?Secondo le normali procedure si salverebbe tutto o quasi, anche se si allungherebberoulteriormente i tempi per l'effettiva pubblicazione. Il Regolamentodelle autoscuole è già stato abbozzato così come i decreti attuativi. Sono"oggetti nuovi" già inseriti nel codice stradale, ragione per cui si deve per forzadi cose procedere. Lo stesso si può dire per il limite sulla potenza per i neopatentati,del quale si era già discusso in passato e che Bianchi ha voluto reintrodurre.Per gli altri contenuti della riforma Bianchi non ancora andati in porto (fogliorosa e guida in autostrada), anche se è vero che la riforma in sé potrebbe nonavere seguito, è altrettanto vero che si ispirano a indicazioni e tendenza europee,ragion per cui se ne tornerà sicuramente a parlare.?Cade il governo Prodi, ed anche il Ministro Bianchi deve fare le valigie e abbandonare la poltrona del Ministerodei Trasporti. Cosa ne sarà di tutte le proposte di legge relative al nostro settore? Si dovrà aspettare, ma moltetra queste rimangono valide e sicuramente si tornerà a discuterne.5


Circolari e decretiModello MC 804 a compilazionemanuale (in uso fino al 1977)In queste vecchie carte di circolazione ilvalore kw/t dovrebbe essere specificatochiaramente alla pagina 2.In generale, se si trova la potenza espressain CV occorre fare questa conversione:1 KW = 1 CV x 0,736.Attenzione a non confondere i cavallifiscali con i cavalli vapore: sono questiultimi che indicano la potenza massimaeffettiva!Modello TT 820 F (in uso verso il 2001)In questo tipo di carta di circolazione èspecificato solo il valore della massacomplessiva a pieno carico (F2) e dellapotenza (P2), ragione per cui non è possibilecalcolare la tara.Modello MC 820 - formato A4 - ancorain usoNelle carte di circolazione di modello"nuovo" viene obbligatoriamente riportatala massa complessiva a pieno carico allapagina 2, con codice comunitario F2.Pur mancando la tara, solitamente sonoriportate nelle annotazioni a pagina 3 o 4la portata (principalmente nei veicoli peril trasporto di cose, della categoriainternazionale N) o la massa a vuoto(principalmente nei veicoli per il trasportodi persone, della categoria internazionale M).Ecco come ricavare la tara a partire daquesti dati:tara = massa complessiva a pienocarico (F2) - portatatara = massa a vuoto + 80 kg (pesoindicativo del conducente più benzina eruota di scorta).Se il peso è espresso in kg, basta dividereil numero dei kg per 1000 al fine diottenere il dato della tara in tonnellate.La potenza specifica si ottiene dividendola potenza massima per la tara.Potenza specifica = Potenza nettamassima (P2)/tara (in tonnellate).Sulle nuove carte di circolazione, il rapporto potenza/tara è indicato chiaramenteAbbiamo parlato di questo nuovo limitedi guida con il titolare dell'autoscuolaCosta di Cremona, il sig. Sandro,particolarmente attento alle esigenzedei propri candidati, a prova l’ambienteche ha voluto preparare per loro, chevede in positivo il provvedimento."Sicuramente è una garanzia in più sia peri ragazzi che per i loro genitori, ed alla fineper tutti gli utenti della strada.Certamente non è possibile imporre aduna famiglia del ceto medio di sobbarcarsiil costo di una vettura nuova solo perrispettare questa legge. Secondo anchealtri miei colleghi, non sarebbe sbagliatomodificare il limite, passando dai 50 kw/tdi adesso ai 70 kw/t. In questo modo, tuttele utilitarie di uso comune possiederebberoi requisiti richiesti, senza compromettere lasicurezza di guida.Il concetto principale è: non diamo inmano ad un diciottenne una Ferrari! Puòanche disporre di tutti i sistemi di sicurezza,ma rimane pur sempre un'arma potentenelle mani di una persona inesperta".6L ’ o p i n i o n e d i u n t i t o l a r e d i a u t o s c u o l a


Circolari e decretiPUBBLICATO IL NUOVO LISTATO APC, ORA COSA SUCCEDE?Con il Decreto n.126 del 14/01/2008, il Ministero dei Trasporti – Dipartimento per i trasporti terrestri ha comunicato che iquiz e le esercitazioni relativi agli esami da sostenere per ottenere l’Attestato di idoneità professionale (APC) sono cambiati.Inuovi listati prevedono 2.361 quiz,oltre 500 in più, e ben 90 esercitazionisu casi pratici: i tanto temuti "temi".Ma come mai i temi da 58 sono diventatiaddirittura 90? Questa volta sono statidivisi tra esercitazioni comuni, esercitazionirelative alle merci (o cose) edesercitazioni relative ai viaggiatori (o persone)che a loro volta sono state differenziatetra nazionali e internazionali.EsercitazioneAPCComuneMerciViaggiatoriNazionale1515Internazionale151515 15Niente di nuovo per noi di SIDA, cheavevamo già individuato gli argomenticomuni e i relativi quiz; ora però le esercitazionisono cambiate e decisamenteaumentate di numero e così anche i quiz,anche questi suddivisi in comuni, merci eviaggiatori e nazionali e internazionali.Ma da quando si svolgeranno gli esamibasati sul nuovo listato?Secondo quanto indicato nel decreto, icandidati che hanno frequentato ofrequentano un corso (presso gli entiaccreditati) iniziato prima del 30 marzo2008, hanno diritto di effettuare l’esamesui quiz e le esercitazioni attualmenteutilizzati. Dal 31 marzo, quindi, dovrannofare gli esami con il nuovo sistema.Si ricorda però che solo i candidati chenon sono in possesso di diploma di scuolamedia superiore sono obbligati a seguireun corso; tutti gli altri, anche se stannofrequentando un corso, non sono tenutialla frequenza (non firmano la presenza) equindi sono comunque considerati privatistie hanno tempo fino al 31 luglio 2008 perpresentare la domanda.Il termine è dunque più lungo per i candidatiche non frequentano corsi, cioè gli insegnantidi scuola guida che possono sosteneregli esami senza dover seguire un corso; perquesti fa fede la data di presentazione delladomanda d’esame, che deve essere al massimoil 31 luglio. I candidati che presenteranno ladomanda dal 1° agosto 2008, infatti, dovrannosostenere l’esame basato sul nuovo listatoe quindi sui nuovi quiz e su una delle 90esercitazioni! (ovviamente per chi sostienel’esame completo persone,cose, internazionale e internazionale, cioègli insegnanti di scuola guida).Altra novità: cambia il metodo di valutazionedei temi; se fino ad ora era sufficiente svolgerecorrettamente almeno il 50% delle richieste(e quindi almeno 2 punti tra le risposte a, b,c e d) con il nuovo esame sarà richiesto losvolgimento corretto di almeno il 75% deltema (minimo 3 punti).Il nuovo esame sembra quindi più difficileda superare; il consiglio è di fare il possibileper sostenere l’esame attuale e quindi presentarela domanda non oltre il 31 luglio 2008.Per chi dovesse ripetere l’esame non cidovrebbero essere problemi, in quanto ilDecreto n.162 del 25/03/2004, e quindi ilvecchio listato, sarà abrogato a partire dal 1°agosto 2009. Dal 1° agosto 2008, quindi,indipendentemente dal giorno in cui èpartito il corso o in cui è stata presentata ladomanda d’esame, tutte le sessioni d’esamesi svolgeranno con il nuovo listato. Il termineè comunque davvero lungo!CURIOSITA': Occhio alla data!Il caso ha voluto che i decreti che prevedonoi due diversi listati abbiamo un numeromolto simile: Decreto n.162 del25/03/2004 e Decreto n.126 del14/01/2008; bisogna quindi stare attentialla data.Chi può sostenere l’esame sui quiz ele esercitazioni del vecchio listatoPer l’accesso alla professione diautotrasportatoreIl primo passo verso la CQC e ottenere130 ore in più di docenza nei corsi CQC7


NuovoManuale per:Preparazione 1° esame(parte generale)• Testo sintetico che presenta in maniera chiara ed essenziale tuttigli argomenti previsti dal programma ufficiale predisposto peril superamento della prima prova d’esame relativo alla partegenerale (comune all’esame per l’ottenimento della CQC cosee della CQC persone).• Le materie trattate sono correlate a quelle presenti nelPRONTUARIO APC – persone e cose, ma in questo volumesono state approfondite e ampliate.• I paragrafi sono distinti cromaticamente a seconda dell’insegnantea cui la materia fa riferimento: esperto in materia diorganizzazione aziendale, medico specialista e insegnante diteoria, in modo da agevolare i relatori nell’organizzazione delle lezioni.Preparazione 2° esame(parte specifica - cose e persone)• Testo sintetico che contiene tutti gli argomenti previstidal programma ufficiale predisposto per il superamentodella seconda prova d’esame relativa alla parte specifica perl’ottenimento della CQC cose e CQC persone.• I paragrafi sono distinti cromaticamente a seconda dell’insegnantea cui la materia fa riferimento, in modo da agevolare irelatori nell’organizzazione delle lezioni.• Le materie trattate sono correlate a quelle presenti nelPRONTUARIO APC – persone e cose, ma in questo volumesono state approfondite e ampliate.Carta di QualificazionePer ottenere la CQC è necessario superare un esame composto da 2 prove a quiz.1° Prova - Parte Generale(1 questionario di 60 quiz V o F in 120 minuti, massimo 6 errori)La prima prova verte su materie comuni al trasporto di persone e al trasporto merci.Il programma ufficiale prevede 10 moduli relativi alla parte generale.Per quanto concerne la parte generale il programma ufficiale prevede 3 docenti.L’esperto in materia di organizzazione aziendale è equiparato all’insegnante di teoria in possesso dell’attestatodi idoneità professionale. L’insegnante di autoscuola che ha superato l’esame “APC” quindi può insegnareper 115 ore (80+35 ore) affiancando il medico.8


Software specifico per il conseguimento dellaCarta di Qualificazione del Conducente.Prevede 2 strumenti software al servizio dell’insegnante interamentecoordinati con i prodotti editoriali SIDA CQC:GUIDA RAPIDA CQCStrumento specifico di insegnamento ai propri allievi.• Consente l’esposizione rapida, sintetica e finalizzata al superamentodell’esame dei contenuti con immagini e schemi di supporto.• Completo di strumento di disegno in aggiunta alla possibilità diutilizzo della lavagna elettronica.• Concepito per la proiezione con TV, monitor, videoproiettori,lavagne elettroniche.AULA CQCStrumento specifico per la lezione in aula.Utilizza tutta la tecnologia di SIDA AULA MILLENNIUM per la preparazionespecifica rivolta all’autotrasporto di persone e cose.Inoltre Funzioni Speciali• Predisposto per accogliere i quiz in preparazione al Ministero deiTrasporti.del Conducente2° Prova - Parte Specifica(1 questionario di 60 quiz V o F in 120 minuti, massimo 6 errori)La seconda prova verte su argomenti specifici riguardanti o il trasporto merci o il trasporto persone.Quasi tutti gli argomenti trattati nella APC vengono ampliati nella CQC.Gli insegnanti previsti per la parte specifica sono due (non c’é il medico).L’insegnante in possesso dell’attestato di idoneità professionale (APC) può insegnare per il totale delle 140 ore diteoria previste.9


A ttualiTàQuiz in lingua: occhio agli errori di traduzioneTra i candidati stranieri alla patente è aumentato il numero di bocciati. Si è passati dal 27% al 54% dei "non idonei".Le patenti rilasciate nel 2006 agli immigrati sono state "solo" 320 mila, 10 mila in meno rispetto all'anno precedente.Questa brusca inversione di tendenzanon è affatto casuale, coincide conl'ingresso dei quiz informatizzati anche pergli stranieri, dopo che per molti anni avevanoavuto la facoltà di affrontare l'esamecon il metodo orale.E' esattamente a partire da luglio 2006 chegli stranieri hanno dovuto cominciare adover fare i conti con il computer e con untesto scritto esattamente uguale a quellodisponibile per i candidati italiani.In più, hanno fin dall'inizio potutousufruire - previa richiesta anticipata -della traduzione in altre 6 lingue: arabo,cinese, russo, tedesco, spagnolo, inglese edell'audio corrispondente.Lodevole l'iniziativa di offrire un ausilioin più a chi non conosce la lingua italiana,attraverso la scelta di rendere disponibileil listato dei quiz nelle 7 lingue ufficialidell'ONU.Ma.. un ma c'è, e le autoscuole conosconobene il problema. Le traduzioni, a dire deidiretti interessati, non sarebbero propriofedeli al testo in italiano, ed anzi spessosarebbero in contrasto con il testo stesso.La Direzione Generale dellaMotorizzazione ha da subito voluto precisareche questi sono semplici testi di aiuto.Per fare la patente B ho letto il libro"Manuale della patente A e B per stranieri"in russo-italiano 1° edizione 2006 checontiene tantissimi sbagli grammaticali,lessicali e sintattici (5-6 in ogni pagina).Ci sono anche problemi di traduzionegravi: semaforo rosso tradotto comeverde, luci di posizione come luci didirezione eccetera. Lo straniero con pocao nulla conoscenza dell'italiano nonriesce a fare l'esame di teoria: gli stessisbagli ci sono nel libro dei QUIZ. Io mioffro come correttore di questi libri.10La circolare del Ministero dei Trasportidel 06/07/2006 n. 15175 riporta infatti:"... Il testo ufficiale dell'esame informaticoè l'italiano. La traduzione nelle altre linguecostituisce esclusivamente un supportoper una migliore comprensione delladomanda per il candidato. Di conseguenza,ogni eventuale contestazione che il candidatointenda, eventualmente, sollevare sulcontenuto della domanda, o eventualiricorsi, devono far riferimento esclusivamenteal testo in italiano".Dunque, sbagliata o meno che sia la traduzione,gli stranieri non possono fare levasu questo per contestare l'esito dell'esame,ed è per loro inutile fare ricorso.I quiz della patente, nuovo terrore per gli stranieriStatoPercentuale idonei dal 2005 al 2007 (1 semestre)Albania -34,5%Bangladesh -59,33%India -70,22%Marocco -35,61%Pakistan -75,70%Cina -21,66%Romania +8,75%Sono di madrelingua russa, laureata evivo da sette anni in Italia.Cordiali salutiStasyuk TatyanaPubblichiamo una mail tra le tante arrivate,in cui tipicamente un candidato stranieroci segnala la presenza di diversi errori neinostri libri quiz e manuali in lingua.Quello che le autoscuole dovrebbero giàsapere e comunicare ai propri allievi, eche noi ribadiamo, è che gli errori sonopresenti nelle traduzioni ufficiali dei quizd'esame, e come tali non possono essereDi fatto però molti di loro non conosconoaffatto la nostra lingua e studiano sulletraduzioni, quando disponibili. Dice iltitolare di un'autoscuola: "Rendiamociconto che queste persone arrivano in Italiacon una scolarizzazione bassissima, sannoa malapena leggere..non sanno una paroladi italiano, però la patente è per loronecessaria per trovare un lavoro!Anche i cinesi, i russi e gli arabi, che purepotrebbero essere agevolati dalla presenzadelle traduzioni, fanno molta fatica asuperare questo tipo di esame, e molti diessi non si iscrivono nemmeno più inautoscuola".Quando le traduzioni poi non ci sono, èancora peggio: la maggioranza dei bocciatisi sta registrando anche per quei candidatiche non dispongono di una traduzionenella loro lingua, provenienti dal Pakistan(75%), dall'India (70,2%) e dalBangladesh (59,3%).Questi dati confermano che sicuramentegli esami sono diventati più difficili, equesto da una parte è positivo perchéfornisce maggiori garanzie sulla realecompetenza di chi circola sulle nostrestrade.Una letteracorretti da un'impresa privata come lanostra.Per rendere un servizio utile alle autoscuole,abbiamo deciso comunque dicontattare dei traduttori madrelingua perraccogliere e segnalare tali errori nelnostro programma SIDA Aula (in abbinamentoa SIDA ORA), e non è escluso che,nelle prossime ristampe dei libri in lingua,saranno presenti gli stessi avvertimentidisponibili ora via software.


A ttualiTàNon dimentichiamo che, secondo unainchiesta Asaps, ben il 25% degli incidentistradali più gravi coinvolge gli immigrati,sia come responsabili che come vittime.Gli stessi dati possono però anche confermarele obiezioni dei candidati stessi, chele traduzioni in arabo, russo e cinesecontengono degli errori tali da portare adare la risposta sbagliata.Noi di SIDA, come azienda impegnatanel settore, abbiamo voluto approfondireil problema sollevato da autoscuole ecandidati, ed abbiamo voluto fare rileggerei listati multilingue dai nostri traduttori.Dopo averli riuniti presso la nostra sede,complice un insegnante di scuola guida, liabbiamo prima istruiti sulla terminologiatecnica (che cos'è la carreggiata, la corsia,ecc.)Ebbene, quello che ne abbiamo ricavato èun vero e proprio elenco degli errori ditraduzione, che abbiamo poi provveduto aclassificare e ad inserire in SIDA.Gli errori ci sono dunque, e sono di diversotipo. Ci sono imprecisioni dovute allamancanza di una terminologia tecnicaspecifica, ma anche vistosi scambi diaggettivi (ad esempio si dice verde alposto di rosso, e viceversa) oppure espressionidialettali non comprensibili da chi conoscela lingua ufficiale e non proviene dallastessa zona del traduttore.Prima di mettere a disposizione questomateriale ai nostri clienti di scuola guida(utilizzatori del modulo ORA specificoper stranieri) abbiamo preso contatto conil Ministero per esporre il problema e faredelle proposte concrete per risolverlo.Il materiale è allo studio a chi di dovere eci auguriamo che possa servire presto.Molto spesso, si vede che sussiste lamancanza di una conoscenza specifica delcodice della strada e degli "oggetti" che lopopolano: ad esempio, il termine "carreggiata"nel codice ha un significato ben preciso,che non può essere soggetto a interpretazionidiverse e fuorvianti, e questo altraduttore deve essere fatto presente.Nell'attesa che siano adottati i provvedimentipiù opportuni, gli strumenti che SIDAmette a disposizione nella sua Aula, inabbinamento al programma ORA, possonoagevolare la preparazione dei candidatistranieri e velocizzare il lavorodell'insegnante.LE STATISTICHEICONA TIPO ERRORE NUMERO ERRORI NEL LISTATOTriangolo giallo con chiave:la traduzione contiene degli errori diterminologia tecnicaTriangolo giallo con il mondo:traduzione con termini arabi dialettali pococomprensibili ai candidati del medio orienteTriangolo giallo con segno di attenzione:traduzione con errori significativi cheperò non cambiano la risposta al quiz(un quiz vero rimane vero e uno falsorimane falso)Triangolo rosso con segno di attenzione:errore grave: il quiz da “Vero” diventa“Falso” o viceversa267513155115Abbiamo classificato 1050 errori rilevati in 4 tipi diversi, ciascuno rappresentato in SIDA da un’icona specifica.Quando il triangolo è di colore giallo la risposta vera rimane vera e la falsa rimane falsa. Quando il triangoloè di colore rosso il quiz vero diventa falso e viceversa.Errori di terminologia tecnica Traduzioni con errori significativi Errori gravi (da vero a falso e viceversa)11


A ttualiTàNasce l'associazione ARCA... per "salvare" le autoscuoleARCA è il nome della nuova associazione delle autoscuole, abbreviazione di Autoscuole Riunite e ConsulentiAutomobilistici. Ma ARCA rimanda anche all'episodio biblico del diluvio universale, con l'arca costruita da Noè per metterein salvo gli esemplari di ogni specie. Ed un rimando alla burrasca lasciata alle spalle è anche implicito nel logo scelto, unarcobaleno che tende verso l'infinito.Ecco spiegate le ragioni del titolo diquesto articolo, con il quale la nostraredazione dà il benvenuto alla nuova associazionepresieduta da Pino Russo e coordinatada Paolo Crozzoli, segretarionazionale autoscuole, e Renato Portesi,segretario nazionale Studi.Lo scorso 19 e 20 gennaio, a Napoli, èstato approvato lo Statuto e l'atto costitutivocon la convalida del notaio, e sono statipresentati i consulenti del settore legale,amministrativo e della comunicazione cheoffriranno il supporto tecnico agli iscritti.Presenti anche molte autorità del mondopolitico e amministrativo, tra cui ilSottosegretario ai Trasporti l'On. AndreaAnnunziata, del Capo SIIT 4 e 5 Arch.Vitelli in rappresentanza del DTT, delCapo SIIT 7 Ing. Storto, del Dott. Forestadella Direzione Generale del DTT e delCapo Area Trasporti della Provincia diNapoli Dott. De Angelis.Durante l'assembla costituente si è cominciatosubito a discutere dei problemi reali cheinteressano la categoria, con l'organizzazionedi un dibattito faccia a faccia con ipolitici ed i funzionari presenti.Un'analoga occasione di confronto si èavuta anche a Roma pochi giorni dopo, il1° febbraio. Il convegno romano, oltre chepresentare l'associazione, è stato di nuovol'occasione per un dibattito costruttivo conl'architetto Maurizio Vitelli. Si è parlatodei nuovi provvedimenti di legge che abreve regoleranno l'attività delle autoscuolee degli insegnanti, ma c'è anche stata lapossibilità di parlare a ruota libera delle"pecche" che ancora esistono inMotorizzazione, con franchezza e col giustospirito concreto che occorre in questi casi.L'Arca, anche se si affaccia ora nel panoramadelle associazioni di settore, comprende alsuo interno seri professionisti, titolari diautoscuole che per parecchio tempohanno fatto parte della Confedertaai.Scrive Pino Russo: "Dopo un lungo parto, durato diversi giorni, è venuto fuori il nomeARCA che ci ha messo subito tutti d'accordo, sia come acronimi, sia per quello che potevaevocare o far pensare. Per il logo invece è stato diverso, in pochi minuti è venuto fuoried immediatamente ha convinto tutti. Dopo la burrasca, la voglia di ritrovare la serenitàperduta e di fare associazione, quell'arcobaleno rappresenta proprio questo, ma comevedete, l'arcobaleno non termina, è proiettato all'infinito, chissà dove, quindi un'associazioneche, con serenità è proiettata verso il futuro con traguardi inimmaginabili".Lo spirito di scissione, all'interno dellaassociazione storicamente associata allapersona di Giorgio Schiavo, era giànell'aria da tempo, anche se in pochi siaspettavano una presa di posizione cosìradicale e così rapida. In pochissimotempo è stata messa in piedi un'associazionenazionale con tutte le carte in regola perproporsi presto quale valida alternativa aquelle già esistenti nel panorama associativodella categoria. Pino Russo non ha dubbisull'identità di ARCA: "Il concetto baseche aleggia sullo statuto è stato quello dieliminare tutte le paratie divisorie tra ivertici dell'associazione e la base degliiscritti, vogliamo un'associazione cheappartenga agli iscritti, che sia l'espressionedi chi la sostiene, vogliamo un'associazioneche parli di meno e ascolti di più, che facciapiù fatti e meno parole, che porti risultaticoncreti a favore della categoria, non pieillusioni fantasmagoriche, un'associazioneche sia poco litigiosa ma che conquisti gliobiettivi con la credibilità e la determinazione,questa la linea di pensiero che guiderài suoi rappresentanti".Nell'intento di lavorare più direttamentecon la "base" degli associati, riferiscesempre Pino Russo, sono in programma,da qui e per tutta la primavera, dei convegnipubblici disseminati su tutto il territorionazionale.I due settori, Autoscuole e Studi diConsulenza avranno maggiore autonomiae si organizzeranno al meglio per ottenereal più presto risultati concreti per lacategoria, ovviamente con il pieno appoggiodella Presidenza che seguirà con molta attenzionetutte le attività che verranno svolte."Sempre nell'ottica di un rispetto maggioreverso la categoria e verso le sue esigenze"- ha cura di precisare il presidente -"abbiamo intenzione di instaurare contutti i partner commerciali un ruolo difattiva collaborazione, per prendere ilmeglio di ciascuno di essi a beneficio deinostri associati, anche, eventualmentesotto forma di sconti e convenzioni.Daremo più spazio a chi investe in sponsorizzazionie di conseguenza sostienel'associazione, cercheremo ove possibiledi dargli una vetrina diversa dal solito,avvicinandoli di più alle realtà imprenditorialidel settore".Un po' a sorpresa dunque, è comparsal'ARCA, nuova come istituzione, ma determinata,ricca di obiettivi e di novità e cheora potranno prendere forma. E se è veroche il buon giorno si vede dal mattino…Per maggiori informazioni:Arca - Autoscuole Riunite e ConsulentiAutomobilistici - Via Argine 487 - 80147 NapoliTel. 081.7528291 - 081.2248835Fax 081.7528291 info@arcaassociazione.itRoma, 1 febbraio 2008. Un momento di confronto sereno tra l'architetto Vitelli, la nostra rappresentante SIDA Rosanna Piscitello eCesare Tomaiolo, Consigliere del Presidente dell'Arca. La nuova associazione ARCA si presenta come un'ottima alternativa sia per ititolari di autoscuole che per noi operatori del settore, già per il fatto di offrire occasioni di contatto più trasparenti di quanto sia accadutoin passato in altri contesti e con altre associazioni.12


O g g i a n c o r a p i ù c o m p l e t o ! !DVD !!MultilinguaSIDA DVD Quiz Casa MultilinguaUn aiuto in più ai candidati stranieriAudio completo in tutte le lingue del listato ministerialeE’ necessario che il candidato abbia un PC con lettore DVDNovitàSIDA CD Quiz Casa ADRLo strumento di esercitazione specifico per icandidati al conseguimento dell’ADRInstallazione sempliceper stranieri!!Registrazione telefonicaguidata e semplificata perstranieri che possonoseguire le istruzioni nellaloro lingua13


lo sai che...?L’aggiornamento appena distribuito contiene importanti novità sia di funzioni che di contenutoModifiche dei programmiGestione e Tuttoprenota MillenniumL'ingresso della CQC nel mondo dellepatenti ha comportato, nei nostri programmiGestione e Tuttoprenota, la modifica diuna serie di funzioni, e l'aggiunta di altrenuove operazioni, tra cui la richiesta dellaCQC per documentazione. Vi invitiamo asollecitare tutti i vostri clienti a richiederein fretta la conversione nel nuovo documentodelle vecchie patenti C e D, anche perchéad aprile parte il sistema del doppiopunteggio, applicabile solo per chi disponedella nuova CQC.L'11 febbraio scorso il CED del Ministerodei Trasporti ha messo in linea alcunenovità operative ma, soprattutto, il nuovosistema "prenota CQC" che ha comportatouna sorta di rivoluzione per molti utenti.A livello operativo il CED ha modificatoil campo "indirizzo" di tutte le mascheredella motorizzazione che è passato dallaformula 17 + 6 caratteri (ad esempio"verdi" + "87") alla formula 5 + 34 + 6caratteri (ad esempio "via" + " verdi" + "87").Inoltre, in caso di conversione di unaCQC da patente estera è stato introdottol'obbligo di indicare il tipo di patente estera.I programmatori di SIDA hanno già provvedutoad aggiornare SIDA Gestione coni nuovi campi previsti dal CED. Per quantoriguarda invece il Prenota CQC vi sonoalcune particolarità nella procedura che sidiscostano parzialmente da quanto giàapplicato per la prenotazione di fogli rosae patentino. In particolare:1- Necessità di trasmettere la fotografiadel candidato: il sistema impone di trasmettereanche la fotografia del candidatoche deve rispettare alcuni parametri tecniciper poter essere accettata dal sistema.Con SIDA Gestione la fotografia vieneacquisita facilmente e SIDA la converte inautomatico rendendola conforme a tutte lecaratteristiche previste dal CED per latrasmissione.A questo punto sarà sufficiente allegare lafoto alla pratica da trasmettere con ilPrenota.Attenzione, prima di acquistare unoscanner rivolgetevi al vostro commercialeSIDA per conoscere i modelli chemeglio si adattano a SIDA GESTIONE.2- Possibilità di modificare la praticaanche dopo la trasmissione. Infatti, a differenzadi quanto accade con la prenotazionedei fogli rosa, l'operazione ditrasmissione non dà immediatamente lapossibilità di14ritirare la pratica prenotata, ma fa sì che laprenotazione sia presa in carico dall'U.P.che fornisce all'autoscuola una marcaoperativa. A prenotazione effettuata ci sireca all'U.P. per consegnare materialmentela documentazione cartacea. A questopunto il DTT effettua un controllo incrociatofra le informazioni presenti nella prenotazionee le informazioni presenti nel cartaceoconvalidando o meno la possibilità diritirare le futura carta.In questa fase la prenotazione inserita puòraggiungere tre nuovi stati:- "APPROVATA" se il controllo del DTTè andato a buon fine. In questo caso ènecessario attendere la stampa e la consegnadella carta che passa allo stato finale di"RILASCIATA".- "RIFIUTATA" se non sono state rilevatele condizioni sufficienti al rilascio di unacarta di qualificazione. Una prenotazione"RIFIUTATA" non può essere soggetta adulteriori variazioni.- "DA RIVEDERE" se durante l'operazionedi controllo sono state rilevate incongruenzefra la documentazione cartacea ela prenotazione. Una prenotazione "DARIVEDERE" deve essere verificata al finedi correggere le eventuali incongruenze; acorrezione eseguita può essere nuovamenteripresentata al CED del DTT.SIDA GESTIONE e TUTTOPRENOTA,sempre al servizio delle autoscuole, sonogià aggiornati con le ultime modifiche intema di CQC e consentono una facile eagevole prenotazione e gestione delle pratiche.Per i clienti che ancora non hanno effettuatol'aggiornamento, è possibile scaricarela nuova versione dei programmi collegandosial nostro sito www.patente.it.Nell’aggiornamento c’è un nuovo epotente strumento di disegno per le guiderapide.Nuovi contenuti: le autoscuolelo sanno, ma ricordarli servesempreLa novità più importante, come già detto,riguarda l'ingresso della CQC che sostituiscei CAP di tipo KC e KD (dunque, già a 18anni si potranno guidare autocarri di qualsiasimassa) e che prevede l'introduzione -a partire da aprile - di un nuovo "pacchetto"di 20 punti per le infrazioni avvenute allaguida del veicolo professionale.Altra novità di rilievo è rappresentatadalla Legge Bianchi che ha modificatoalcuni articoli del codice stradale relativiai limiti di guida per i neopatentati, alleinfrazioni per eccesso di velocità e perguida in stato di ebbrezza o sotto l'effettodi stupefacenti. Questi provvedimentihanno modificato il tipo e l'entità delleinfrazioni, rendendo necessaria unarevisione della tabella punti.I libri coordinati alle diverse Aula SIDAsono già stati allineati, attraverso laristampa o l'aggiunta di un inserto specifico.Un Puntometro tutto nuovo aspetta i titolaridi patente che si apprestano a seguire icorsi di recupero punti o può essere datoin semplice dotazione a chi ha appenaconseguito la patente.


lo sai che...?Un bell'aiuto con le segnalazionidegli errori nelle traduzioniL'introduzione dei quiz informatizzatiper gli stranieri, se da una parte haalleggerito il lavoro delle Motorizzazioni,dall'altra ha reso più impegnativa lapreparazione degli allievi da parte delleautoscuole. Molti candidati non italiani,soprattutto arabi e cinesi, vengonobocciati. Come mai?Ci siamo posti la domanda e, anche permezzo delle segnalazioni delle autoscuole,Pagina Tecnica SIDAScopriamo insieme Windows VistaIl nuovo sistema operativo della Microsoft, da circa un anno sul mercato, non gode ancora degli apprezzamentiriservati al predecessore Windows XP, considerato più stabile e più "performante". Ma il software SIDA nonsoffre di questa evoluzione.Quando è stato introdotto il nuovosistema operativo, i nostri tecnici sisono dati da fare parecchio ma, grazie adun'adeguata programmazione, non cisono stati grossi problemi. Sono statescelte tecniche sicuramente più laboriosee impegnative, ma alla fine i frutti ci sonostati. Il risultato finale è che, mentre tantialtri programmi soffrono di questa evoluzione,SIDA funziona tranquillamente suVista. Un solo consiglio: è bene evitareVista Basic, meglio invece acquistareVista Business.Per gli appassionati di informaticapossiamo analizzare insieme le caratteristichedel nuovo nato.Le funzioni di sicurezza sono state oggettodi uno studio laborioso: la lunga gestazionedel prodotto (se ne iniziò a parlare nel2001) è stata dovuta proprio alla volontàdi realizzare uno strumento che offrissemaggiore tutela dei dati, verso l'attacco dihacker e virus informatici provenienti daInternet.Sono state aggiunte anche nuove einteressanti funzionalità che, se da unaparte abbreviano alcune operazioni, dall'altraimpegnano molto di più le risorsehardware della macchina.Caratteristiche principali· Il sistema "gira" su macchine conprocessori Intel e AMD· L'interfaccia utente è stata molto migliorata,con effetti grafici tridimensionali digrande presa· Per molte operazioni non è più necessarioessere amministratore di sistemaabbiamo presto individuato una serie dierrori nelle traduzioni dei quiz (si vedaanche l’articolo a pagina 10).Spesso questi errori sono davvero gravi,perché dicono cose esattamente contrarieai testi corrispondenti in italiano.Oltre a segnalare questi errori alMinistero, SIDA ha predisposto nel proprioQuiz una serie di avvertimenti utili siaall'insegnante sia al candidato.SIDA “gira” bene su Vista, al contrario di altri programmi per autoscuole· In molti casi, non è più necessarioriavviare il computer dopo l'installazionedei driver· E' stata introdotta una funzione di ricercaveloce· Perfezionato anche il sistema audio:adesso è possibile settare il volume deisuoni per ogni programma, indipendentementel'uno dall'altro· Cartelle virtuali - si tratta di contenitoridove raccogliere i files che rispondonoa determinati requisiti di ricerca. In pratica,è come se rimanessero in memoria irisultati del "trova", per di più aggiornatiin automatico· Versione precedente - consente di ritornarealle cartelle precedenti in caso di sovrascritturaerronea. Questo è possibile,perché con il nuovo sistema si provvedead operazioni di backup automatichecon scadenza giornaliera· Masterizzazione di file senza l'uso di unprogramma apposito· Partizione del disco migliorata; ora èpossibile anche in Windows l'ottimizzazionedegli spazi su disco· Meccanismi anti-pirateria - per tutelaremaggiormente i diritti di autore, Vistarende più difficile la vita di chi copia filemultimediali o programmi coperti dacopyright· Configurabilità delle reti wireless(senza fili) e dei dispositivi rimuovibili(schede fotografiche, videocamere, ecc.).15


La nostra rete di assistenza econsulenza IN TUTTA ITALIAInfo Data - Dal Zotto Giuseppeuff. 0424/500216giuseppe@infodataweb.comBea Logic - Lenna Francescouff. 042/72104francesco.lenna@lenna.itPiscitello Rosannacell. 335/5755379r.piscitello@patente.itTecnoall - Paba Davidecell. 339/2836201info@tecnoall.itGLO.BU.S - Bruni Federicouff. 055/242826info@globusnet.itSIE srl - Gaetano Gentileuff. 051/6242169ggentile@sie.itZaccaria Geom. Pietrocell. 335/1853143tzac@inwind.itTecnoservice - Albano Corradouff. 099/4792052 cell. 347/5002029bremal@tin.itAutoSoft Multimediauff. 0332/511550amministrazione@patente.itEthere - Ferdinando Pavesiuff. 0881/330655 cell. 338/3265111info@ethere.itSoftown - Marseglia Francescouff. 0823/846398www.softown.itMc Office - Capparone Marcouff. 081/7576475 cell. 349/2246033mcoffice.sida@virgilio.itM&G Informatica - G. Gangi e M. Maioranauff. 095/221838 - 095/7335632 cell.320/6248004 - info@mginformatica.bizNumero verde gratuito: 800 910 543Studio Sat - Satolli Renatouff. 070/495828satollirenato@tiscali.it

More magazines by this user
Similar magazines