Leggimi! - PATENTE.it

patente.it

Leggimi! - PATENTE.it

Anno XNumero 3Novembre 2011Tempi maturi per isimulatori di alta qualità ...... come vuolela normativa• Spedizione A.P. - 70% Tab/ D DC Varese.


Il superbollo si pagherà alle stessescadenze del bollo con il modulo F24Coinvolte le auto super lussuose, invece Suv e fuoristrada rimangono fuori dal provvedimento.Con il decreto legge 6 luglio 2011, n. 98art. 23 c. 21 (Disposizioni urgenti per lastabilizzazione finanziaria), convertitocon legge 15 luglio 2011 n. 111, è stataufficializzata l'entrata del superbollo, unatassa addizionale su tutte le autovetture eautoveicoli per il trasporto promiscuo dipersone e cose di potenza superiore a 225kW (306 cv). Si tratta di una manovra,che, hanno calcolato al Ministero delleFinanze, porterà allo Stato circa 50 milionidi euro in più all'anno.Si pagherà tanto di più quanto maggioreè la potenza del veicolo, e per la precisazione10 euro per ogni kW di potenzasuperiore a 225 kW. Per conoscere ilvalore in kW è sufficiente consultare lacarta di circolazione. I più diffusi SUV efuoristrada non saranno però colpiti dalprovvedimento dal momento che nelleultime modifiche della legge la soglia diapplicazione del tributo è passata da 125 a225 kW. Il provvedimento interessa, allafine, le auto di lusso come ad esempio leFerrari e le Lamborghini, per intenderci.Il pagamento dell’addizionale erariale allatassa automobilistica (decreto 7 ottobre2011 del ministero delle Finanze), perquest’anno, è da corrispondere mediante ilmodello F24 entro il 10 novembre 2011con codice tributo 3364 (3365 per la vocesanzione e 3366 per la voce interessi); pergli anni 2012 e successivi, l'addizionaledovrà essere corrisposta alle stesse scadenzepreviste per il bollo auto. In caso diprima immatricolazione, l'addizionale èdovuta in misura integrale. Il modulo F24si può scaricare dal sito del Ministerodelle Finanze.nella sezione CONTRIBUENTE vanno indicati i dati anagrafici e il codice fiscaledel soggetto versantenella sezione ERARIO ED ALTRO va inserito il codice tributo e, all’interno dellasezione Elementi identificativi, va indicata la targa dell’autovettura/autoveicolo.Come anno di riferimento bisogna specificare l’anno di decorrenza della tassa automobilistica.Una volta completato, il foglio va presentato presso qualsiasi sportello bancario opostale e il pagamento potrà avvenire in contanti o mediante addebito in c/c.Ciclomotori e motocicli: prove pratiche anchesu veicoli non di proprietà dell’autoscuolaL’obbligo dell’esame di pratica per il conseguimento del C.I.G. ha fatto nascere unadomanda alle autoscuole: ma i veicoli utilizzati per l’esame devono per forza essere diproprietà o in leasing? Certamente no, come spiega la circolare del 15 luglio 2011.Il candidato che si presenta all’esame conun veicolo che non è dell’autoscuola mache è stato “prestato” all’autoscuola, chetipo di dichiarazione deve presentare? Suquesti dubbi è intervenuta la circolare del15 luglio 2011 con delle spiegazioni lunghee dettagliate (sul nostro sitowww.patente.it si può leggere la circolareintegralmente).In effetti, l’autoscuola non è obbligata adavere nessun motociclo di almeno 35 kWdi potenza e nessun ciclomotore, né tantomenoun quadriciclo leggero (minicar).Questi veicoli non rientrano tra quelliobbligatori per il regolamento 317/95.A ragione di logica é però opportuno averlia disposizione nel momento in cui occorrepresentare all’esame i candidati allapatente A ad accesso diretto e i candidatial C.I.G..Dal momento che il veicolo su cui sisostiene l’esame deve essere dello stessotipo su cui sono avvenute le esercitazioni,si suppone che l’autoscuola che ha ladisponibilità di una minicar per gli esamila renda disponibile anche per le ore di esercitazione.Detto veicolo (per il conseguimento delC.I.G. o della patente A) può essere dunqueanche di proprietà di un terzo a pattoche ci sia un’autorizzazione specifica chene legittima l’uso per l’esame da partedell'autoscuola o del centro di istruzioneautomobilistica.In questo caso per effettuare l’esamel’UMC chiede detta autorizzazione sia aiprivatisti che alle autoscuole.In parole povere, per quello che riguardale autoscuole, non è il singolo candidatoche deve preoccuparsi di presentare almomento dell’esame questa autorizzazione“di prestito” ma l’autoscuola stessa,che provvede a conservare una copia dell’autorizzazionepresso la sua sede.L’autorizzazione è indicata in gergo come“dichiarazione sostitutiva ai sensi dell’art.47 del D.P.R. 28/12/2000 n. 445”: un facsimiledel modulo è stato inserito nell’ultimoaggiornamento di SIDA Gestione.


SIDA mette a disposizione i quiz pubblicati sul portale dell’Automobilista riorganizzati in forma didattica per esseregià utilizzati per la preparazione didattica e la simulazione d’esame.Chi naviga in Internet si accorgerà chesono disponibili sul Portaledell’Automobilista i quiz per il conseguimentodella patente nautica in formatopdf. Come mai? L’intento del Ministero èquello di convertire tutti gli esami di teoriadella patente nautica da orali a scritti,proponendo ai candidati dei questionari arisposta multipla simili a quelli dellapatente A e B per i veicoli.Alcune Capitanerie già da tempo si avvalgonodi questionari cartacei per lo svolgimentodella prova teorica. Ora si vuoleestendere la prassi su tutto il territorionazionale, ed in effetti sta circolando nelsettore un decreto che stabilisce chiaramentecome deve essere formata la schedaquiz, da quante domande e risposte, equanti errori al massimo sono ammessiper superare la prova.I quiz messi on line dal sito ministerialenon sono in una forma pienamente gestibilee non sono ancora quelli ufficiali, losaranno solo nel momento in cui appariràil decreto di riferimento sulla Gazzetta;sono però importanti perché fanno da basealle schede che a partire dalla fine di ottobresono già proposte agli esami delleCapitanerie di Porto di S.Stefano, Genova,Sanremo, Cagliari, Palermo e Ravenna e aquelli delle Motorizzazioni di ReggioCalabria, Bologna, Ancona, Latina eGrosseto.Il nostro ufficio di Ricerca e Sviluppo convari strumenti di comparazione e verificaè riuscito ad elaborare tali testi e ad inserirliin un apposito nuovo software dedicatocon il risultato che in SIDA Quiz cisono già i quiz della patente nautica.A breve usciranno tutti i prodotti correlati(manuale, software per le lezioni in aula,DVD Quiz Casa, cartellonistica) di cuiproponiamo un breve “assaggio” grafico.Contiene il listato ministeriale sperimentale.Ecco alcune schermate del Modulo Quiz


La composizione è articolata in due parti distinte: entro le 12 miglia - senza limiti dalla costa. Riportiamo la struttura delle prove sperimentali.CASO 1UNITA’ DA DIPORTO A MOTOREQuiz Base20 quesiti con terne di 3 quiz a rispostamultipla (60 risposte -20x3) su tutti gliargomenti del programma d’esameErrori ammessi – 15 –Massimo 4 quesiti con più di un errore sulsingolo quesitoTest di Carteggio5 quesiti di carteggio nautico a risposta singolaErrori ammessi – 1 –Tempo massimo ammesso 60 minuti(quiz base + carteggio)CASO 2UNITA’ DA DIPORTO A VELA E AMOTOREProva aggiunta al caso 15 quesiti a risposta singola sulla navigazionea velaErrori ammessi – 1 –Tempo massimo ammesso 10 minutiCASO 1 CASO 2UNITA’ DA DIPORTO A MOTOREUNITA’ DA DIPORTO A VELA E AQuiz BaseMOTORE20 quesiti con terne di 3 quiz a risposta multipla(60 risposte - 20x3) su tutti gli argomenti Quiz VelaProva aggiunta al caso 1 delle entro le 12 migliadel programma d’esame5 quesiti a risposta singola sulla navigazioneErrori ammessi – 15 –a velaMassimo 4 quesiti con più di un errore sul Errori ammessi – 1 –singolo quesitoTempo massimo 10 minutiQuiz integrazione senza limiti5 quesiti a risposta multipla su tutti gli argomentidel programma d’esameErrori ammessi – 4 -Massimo 1 quesito con più di un errore sulsingolo quesitoTempo massimo ammesso 60 minuti (quizbase + test carteggio)Prova di carteggio nautico(se superate le prime due prove)4 esercizi indipendenti che richiedono il calcolodi più parametri di navigazioneErrori ammessi – 1 –Tempo massimo 60 minutiDallo scorso 6 Ottobre è entrato in vigoreil Decreto Legislativo 150/2011 cosiddetto“Taglia-riti”.Il decreto rientra nel piano più generale disemplificazione delle norme e riduzionedei tempi della giustizia, soprattutto deiprocedimenti civili che si prolunganospesso per anni con un dispendio eccessivodi risorse umane e finanziarie.Nello specifico, la norma provvede aricondurre i 33 riti fino ad oggi esistenti aitre modelli procedimentali di base previstidal codice di procedura civile: rito dellavoro, rito sommario di cognizione e ritoordinario di cognizione.La parte di interesse per le autoscuole eper chi si occupa di codice stradale è l’art.7: “Dell'opposizione al verbale di accertamentodi violazione del codice dellastrada”. Sull’articolo si è pronunciatoanche il Ministero dell’Interno con unacircolare di chiarimento (la n.300/A/7799/11/101/3/3/9 del 30 settembre2011).Nell’ articolo 7 del Decreto Legislativo150/2011 le cose importanti da tenereRicorsi al Giudice diPace, solo 30 giorni perpresentarliIl provvedimento interessa chi vuole opporsi ad una multa ingiusta, che adesso hatempo solo un mese e non più due per fare ricorso.presenti sono tre.La prima cosa, è che “le controversie inmateria di opposizione al verbale diaccertamento di violazione del codicedella strada di cui all'articolo 204-bis deldecreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285,sono regolate dal rito del lavoro, ove nondiversamente stabilito dalle disposizionidell’articolo” (comma 1).La seconda cosa, è che il ricorso alGiudice di Pace deve essere propostoentro trenta giorni dalla data di contestazionedella violazione o di notificazionedel verbale di accertamento, oppure entrosessanta giorni se il ricorrente risiedeall'estero e può essere depositato anche amezzo del servizio postale (comma 3).La terza cosa è che se l’opponente o il suodifensore non si presentano all’udienzasenza giustificati motivi il giudice convalidala sanzione “salvo che la illegittimitàdel provvedimento risulti dalla documentazioneallegata dall’opponente, ovverol’autorità che ha emesso il provvedimentoimpugnato abbia omesso il deposito deidocumenti” (comma 9).In poche parole, senza una adeguata documentazioneda parte della pubblica amministrazione,ci sono buone possibilità divincere il ricorso.Per le multe accertate prima del 6 ottobre,anche se non ancora notificate, continuanoa valere le vecchie regole.Una curiosità: i moduli su cui viene notificatal’infrazione potrebbero ancora presentarele vecchie diciture correttemanualmente. Il ministero nella circolaredel 30 settembre ha infatti raccomandato,“ferma restando la discrezionalità deiSigg.ri Dirigenti di Ufficio di impartireproprie disposizioni al fine di assolvere aldettato normativo”, di aggiornare ilmodulo 352 Pol. Str. con correzionimanuali, prevedendo la seguente nuovafrase: “Il ricorso deve essere presentatoentro 60 giorni al Prefetto, ovvero entro30 giorni al Giudice di Pace, dalla data delverbale, ALTERNATIVAMENTE (a suascelta, con l’avvertenza che la presentazionedell’uno esclude la possibilità diproporre l’altro) al Prefetto o al Giudice diPace con le seguenti modalità”.


Copyright e diritto d’autore:come comportarsi correttamenteper pubblicare contenuti su internetInternet è un mezzo eccezionale di diffusionee condivisione di idee, notizie,immagini e contenuti. Tra i siti più interessantie innovativi vi è certamente YouTube, che dal 2005 dà la possibilità ai propriutenti di pubblicare video originali daicontenuti più svariati. Una grande opportunitàdunque di “far vedere” le propriecreazioni, siano esse di carattere divulgativoo anche educativo e pubblicitario.Tutti possono accedere a You Tube e pubblicarele proprie opere, a condizione cheesse siano originali, ossia non violino ilcopyright (cioè i diritti che tutelano gliautori di un’opera) di altri. Per questomotivo, quando si decide di pubblicare unfilmato su You Tube, bisogna prima “passarloal vaglio”, per verificare che tutti icontenuti inseriti siano di proprietà dell’autoredel filmato. Ad esempio: se pubblicosu You Tube uno spezzone del filmdel mio matrimonio, ma ci aggiungo unacanzone famosa, violo il copyright dell’autoredi quella canzone (che potrebbechiedere non solo la rimozione dell’operadal sito di YouTube, ma anche i danniall’autore del filmato!).I contenuti protetti da copyright non silimitano ai brani famosi, ma sono i piùdiversi: per fare un esempio, lo sonoanche le immagini e i testi, prodotti daSIDA che non possono essere pubblication line ma utilizzati solo all’interno delsoftware in dotazione all’autoscuola (enon dentro filmati pubblicitari o promozionalidella scuola guida). In questo casola finalità è anche un’altra: valorizzare illavoro didattico svolto in autoscuolarispetto a quanto può fare da solo un privatista.La stessa cosa, cioè la possibile violazionedel diritto d’autore, accade anche se sulmio sito pubblico articoli letteralmente“presi” da altri siti o da libri pubblicati daaltri. Facciamo un esempio: se un titolaredi autoscuola pubblica sul proprio sito lenotizie tratte da www.patente.it, esattamentecosì come sono scritte, anche secita la fonte di provenienza commettecomunque una violazione del diritto d’autore:il titolare dei diritti dell’articoloovvero SIDA by Autosoft proprietario delsito potrebbe opporsi!Ancora peggio se l’autoscuola decide dipubblicare sul suo sito dei testi (o stralcidi testi) tratti dai libri in commercio.Insomma, anche se internet è fonte digrandi opportunità di crescita e di conoscenza,tutto ciò che viene pubblicatodeve essere “farina del proprio sacco”,tanto più che è facile e veloce rintracciareil materiale copiato attraverso i motori diricerca.Dunque, attenzione e scrupolo, nell’utilizzosu internet di contenuti prodottida altri. Meglio sempre chiedere l’autorizzazioneall’autore dell’opera che siintende utilizzare, mettendo anche inconto di poter ricevere una risposta negativache renderà impossibile l’utilizzo deicontenuti non autorizzati.Poster di: Luca Vernaschi e Matteo TestaAutoSoft Multimedia si complimenta con i ragazzi delle classiIII e V ragionieri Mercurio dell’ISIS Città di Luino C. Volontèche hanno vinto il primo premio per il poster pubblicitario piùbello alla Fiera delle Imprese Formative Simulate, organizzatadalla Rete Regionale Alternanza Scuola-lavoro.I ragazzi hanno concorso alla manifestazione simulando l’aziendaAutosoft SIDA e immaginando di gestirla e promuovernei prodotti per autoscuole.Pubblichiamo il poster pubblicitario che ha vinto il primo premio.Per valorizzare questa iniziativa la direzione dell’aziendaAutoSoft Multimedia ha deciso di invitare i ragazzi autori dell’operaper metterli al corrente dei nuovi sviluppi di SIDA.L’occasione sarà propizia per conoscersi reciprocamente e perpresentare la guida virtuale con i nuovi simulatori di alta qualità.


Simulatori: perché quelli di SIDA hanno una marcia in più e si possono definire dialta qualità come richiesto dalla norma.Ai titolari di autoscuola che hanno pensatoo stanno pensano di dotarsi di un simulatoredi guida, riteniamo importantecomunicare le seguenti informazioni.Le situazioni simulate al computer sonosempre più belle, pensiamo solo alleimmagini che raffigurano i centri abitati,le strade extraurbane e le autostrade cosìestremamente dettagliate e realistiche.Per questo motivo sono nati negli ultimitempi dispositivi che propongono ancheuna grafica di forte impatto che lasciaperò in secondo piano l’utilità didattica esoprattutto la funzione propedeutica allaguida che invece a nostro avviso è quellapiù importante.SIDA, con i suoi collaboratori periferici,ha voluto condurre una seria e puntigliosaindagine tecnica/commerciale allo scopodi analizzare quello che propone il mercatoa livello internazionale.Eravamo alla ricerca di un simulatore chenon fosse solo gradevole da vedere e dausare, ma che fosse soprattutto e veramente“utile alla formazione del candidato allaguida.Dopo questa impegnativa ricerca, duratadiverso tempo, abbiamo trovato quelloche cercavamo e ci siamo messi nelle condizionidi acquisire tecnologie ed esperienzedei migliori produttori italiani estranieri.Abbiamo concordato l’importazione perassemblare, presso le nostre sedi, ilmeglio che i produttori Europei da tempoimpegnati in questo settore ci hannomesso a disposizione, ottenendo nellostesso tempo significativi interventi suiprodotti per meglio adattarli alle realtà delnostro codice della strada e della effettivamobilità sul territorio italiano.Abbiamo così ottenuto dei prodotti ingrado di soddisfare sia la piacevolezza,che comunque un simulatore deve avere,sia l’importante e prevalente funzioneistruttiva propedeutica alla guida. In altreparole siamo stati molto attenti nel noncadere nella trappola dello strumento chepossa invitare in qualche modo il candidatoa “giocare”.Per concludere, i simulatori che SIDAoggi è in grado di proporre, non sono innessun modo paragonabili ai classici“videogiochi” o ai simulatori attualmentegià utilizzati da alcune autoscuole, marappresentano uno strumento in primoluogo didattico anche se di grande impattoe di immagine per l’autoscuola.Seguiamo in prima persona e con molta attenzione lo sviluppo delle tre tipologie di simulatori richiesti dalleautoscuole utili ai percorsi formativi di maggior interesse, quindi non solo modelli per la simulazione delleautovetture ma anche per i veicoli pesanti e i motocicli.”“Pensiamo che il percorso oggi intrapreso sia figlio del processo diinformatizzazione delle autoscuole iniziato tanto tempo fa, che è statocapace di dare ai pionieri come SIDA significativi vantaggi nella formazionee nell’immagine. Anche in questo caso chi ha lo stimolo di nonstare alla finestra potrà raccogliere i migliori risultati.”


Il simulatore di alta qualità per le patenti di categoria BA cosa serve il simulatore di guida per autovettureAnche se la sensazione di guida non potràmai essere uguale a quella di un’autovetturavera, il simulatore:prepara il conducente alla guida del veicolostessoaiuta all'apprendimento di una serie disemplici nozioni che richiedono ripetitivitàper essere memorizzate: uso dellapedaliera, del volante, della vista, ditutta la strumentazione di bordo, ecc.permette di simulare situazioni pericoloseo poco pratiche.Propone tutti i tipi di strade (es. autostrada,strada di montagna, ecc.) e di condizionimeteorologiche (es. notte, pioggia,neve, ecc.).Permette di affrontare le situazioni piùpericolose (passaggio stretto, pedoni cheattraversano dietro un bus, ecc) o che ingenere sono difficili da trovare.Può essere utilizzato dall’allievo fin dalprimo giorno dalla sua entrata in autoscuola.In questo modo può cominciare a“guidare” prima ancora di avere il fogliorosa per l’esercitazione alla guida e puòapprendere più facilmente la teoria, avendopresente “la realtà” su strada.Il servizio può essere venduto a ore o apacchetto, oppure essere proposto comeservizio aggiuntivo gratuito.Pur non essendoci ancora norme specifichein materia (siamo tutti in attesa deidecreti di attuazione), il simulatore è giàcompatibile con la guida accompagnata,la guida notturna e la guida in autostrada.Il simulatore di alta qualità per le patenti di categoria APer non trascurare i giovani aspiranti centauri,che sono più “grandi” dal punto divista informatico, abbiamo pensato, dopoaver acquisito l’esperienza europea, diproporre un simulatore per motocicli utilizzandola stessa tecnologia dei fratellimaggiori.


Il simulatore di alta qualità per le patenti di categoria superiore rivolto alle autoscuole, aiconsorzi e alle aziendeLa normativa che regola la formazioneiniziale e periodica della CQC carta diqualificazione del conducente (DM 16Ottobre 2009), dispone che i simulatori diguida di alta qualità concorrano nel percorsodidattico del candidato.Il docente accreditato che presta la suaopera nella formazione iniziale ordinaria,può usufruire del simulatore di guida finoa 10 ore delle 20 previste per le esercitazionipratiche. Nel caso della formazioneiniziale accelerata, che è la più gettonata,può avvalersi del simulatore per 6 oredelle 10 previste.La norma prevede inoltre l’utilizzo deisimulatori anche per la formazione periodica,in gergo “rinnovo”.Il docente può usufruire del simulatorenella parte comune del programma perben 7 ore delle 35 previste per tutta la formazione.Questa novità formativa è stata introdottadal Decreto Ministeriale, DM 16 ottobre2009, all’articolo 6 comma 6 – all’articolo7 comma 5 – e all’articolo 13 comma 1punto a1) dove si legge “Conoscenza deidispositivi del veicolo e condotta diguida” (docente: insegnante di teoria.).Il simulatore SIDA Drive – veicoli pesanti,oltre a rispondere al dettato normativo cheriguarda la CQC, è predisposto per la formazionepropedeutica alla guida e per laguida di perfezionamento anche dellecategorie superiori.La formazione propedeutica è rivolta a chinon ha mai affrontato la guida di unmezzo pesante; è studiata per portare ilcandidato passo passo alla preparazionecompleta passando dalla semplice partenzae arresto agli esercizi più complessi o alsuperamento di ostacoli difficoltosi.La guida di perfezionamento prevede uncorposo programma di esercizi specifici edi esercizi liberi in tutte le condizioni possibilidi viabilità: giorno, notte, nebbia,ghiaccio, con poco o tanto traffico, ecc.La funzione di replay, prevista con ottichedifferenti, vista dal davanti, da dietro, difianco e a “volo d’uccello” completa ilpercorso formativo dando all’utilizzatoreil senso di completezza e al formatore unvalido report per le valutazioni del casospecifico.Dove è utile il simulatore di guidadei veicoli pesanti - per le CQCIl simulatore concorre nelle ore obbligatoriedi guida:A cosa serve il simulatore di guida dei veicolipesanti con le patenti di categoria superioreIl simulatore di guida dei veicoli pesanti:facilita l’apprendimento dell'uso della visione riflessa(retrovisori normali, di prossimità e frontali)accresce la consapevolezza nel conducente nel gestirele problematiche riconducibili agli ingombri del veicolovelocizza l’apprendimento all'uso del cambio con splitter(8 marce)permette di acquisire la conoscenza della cinematicainversa nella retromarcia del veicolo rimorchiato10 su 20 ore6 su 10 ore7 su 35 oreformazione inizialeordinariaformazione inizialeaccelerataformazione periodica(rinnovo)


Riferimenti normativi:articoli 6, 7, 13 del DM 16 ottobre 2009Preparazione del veicolo:regolazione specchi retrovisoriverifica uso cinturaregolazione del sedile a sospensione pneumaticaPartire e fermarsiMarcia avanti con andatura lenta fuori dalla circolazioneUso della vista riflessa attraverso i retrovisori lateraliMarcia con andatura lenta:in curvanelle rotatorienegli incrociUtilizzo corretto del cambio a 8 rapportiUtilizzo del freno di stazionamento ad aria (bielemento frenante)Marcia con andatura normale:di giornodi nottecon acquacon nebbiacon ghiaccioMarcia nel traffico:traffico normaletraffico mediotraffico intensoAndatura veloce in curva e doppie curveAndatura su strada a più corsie in salita e in discesa ripidaUtilizzo del freno motoreUtilizzo del retarderMarcia in percorso obbligato a zig zagSvolte a destra e a sinistra in strade stretteMarcia nei passaggi stretti di montagnaUso degli specchi laterali di prossimità e dello specchio frontaleMarcia nei sottopassi ad altezze variabiliReport di tutte le andature e gli eventi con visione dall’alto, vicino elontano, di fianco con ottica ad angolo variabileManovre di precisione in avantiRetromarcia in passaggio strettoSlalom lento e veloce su 10 ostacoliFrenata con evitamento dell’ostacolo (in fase di realizzazione)Frenata differenziata (in fase di realizzazione)Parcheggi paralleli o obliquiReplay del percorso fatto con visione dall’alto, vicino e lontano, difianco con ottica ad angolo variabileReplay del percorso con tracciamento delle ruoteReplay del percorso con tracciamento degli ingombri della motricee del semirimorchioReplay dell’uso pedalieraTutte le funzioni precedentiParametrizzazione del veicolocarico distribuito o concentratopressione pneumatici 0-12 atminserimento e disinserimento ABS –EBSESPProve e test di frenataguida liberacircuito ESPsfida ai consumifrenata libera su asciutto, bagnato, ghiacciofrenata obbligata su asciutto, bagnato, ghiacciofrenata di valutazione su asciutto, bagnato, ghiaccioReplay della prova di frenata con visione dall’alto, vicinoe lontano, di fianco con ottica ad angolo variabileReplay della prova di frenata con tasso alcoolemico a0 - 0,2 – 0,5 – 0,8 – 1,2Guida in strada extraurbana con tre scenari diversicircolazione normale senza nebbiacon nebbia, nebbia media o nebbia fittacon poco traffico o traffico intensoGuida in autostrada con tre scenari diversicircolazione normale senza nebbiacon nebbia, nebbia media o nebbia fittacon poco traffico o traffico intenso


Formazione aziendaleLe proposte per le aziendedi autotrasportoLa proposta di SIDA per migliorare ilbilancio aziendale e la professionalità dell’autoscuolaè quella di aprirsi a nuovisettori della formazione, offrendo adesempio dei servizi specifici alle aziendedi autotrasporto visti anche gli obblighinormativi dell’Unione Europea.Ricordiamo che queste società che sioccupano del trasporto professionale dimerci e di persone hanno alle loro dipendenzemigliaia di autisti. Le direttiveeuropee degli ultimi anni, che devonoessere recepite obbligatoriamente anchein Italia, puntano molto alla formazione eall’aggiornamento degli autisti ai fini delmiglioramento della sicurezza stradale.Le aziende di conseguenza devono adeguarsie predisporre dei corsi di formazioneinterni tenuti da personale qualificato.Quale occasione migliore, allora, di farsiavanti?SIDA ha formulato tre diverse proposteche i formatori possono far conoscere alleaziende di autotrasporto per venire incontroalle esigenze che le aziende devonosoddisfare in tempi rapidi per gli obblighidi legge.PACCHETTO FORMAZIONE PERIODICA CQCPerché: Da marzo 2012 è possibile cominciare a tenere i corsi della formazioneperiodica della CQC, sia persone (35 ore) che cumulativo persone + cose (49 ore).Il rinnovo della carta è opportuno farlo per tempo; non dimentichiamo che le aziende nonpossono fermare gli autisti tutti insieme; devono assolvere questo obbligo facendo i conticon la disponibilità operativa di un conducente professionale. E’ importante ricordarealle aziende che agli autisti che guidano con CQC scaduta verrà ritirato (art. 126 C.d.S.comma 7) il documento fino a quando non provvederanno a rinnovarlo.PACCHETTO CRONOTACHIGRAFO eMANUALE PER IL CONDUCENTEPerché: Le imprese di autotrasporto sono obbligate a formare all’uso e alla disciplinadel cronotachigrafo e ad analizzare e sorvegliare le attività degli autisti (art. 10del Regolamento europeo 561/2006).Ci sono norme e scadenze di legge su cui anche gli impiegati dell’amministrazionedevono essere informati ad es. obbligo di scarico e conservazione dei dati. In caso diinfrazioni ai tempi di guida, magari dovute alla scarsa conoscenza della materia daparte del conducente, oltre a pesanti multe è prevista la segnalazione all’ispettoratodel lavoro (che può provocare parecchi problemi).PACCHETTO SIMULATORE DI ALTA QUALITA’


CQC formazione periodica,è il momento di preparare i corsiCon il decreto dello scorso agosto, è stataanticipata di ulteriori 6 mesi la possibilitàdi frequentare il corso della formazioneperiodica della Carta di qualificazione delconducente. In questo modo, da marzo2012 ci sarà il tempo per gli autisti (ancheattraverso le loro imprese) di adempiereagli obblighi di legge.Il corso per il “rinnovo” della CQC personeo merci sarà di 35 ore mentre quello peril rinnovo della CQC cumulativa persone+ cose (che sono in tanti ad avere, vistoche fino a poco tempo fa la patente D contenevaanche la C) dovrà essere di 49 ore.L’ Ufficio Ricerca&Sviluppo è già al lavoroper fornire alle autoscuole il materialedidattico utile in aula.Il corso standard di 35 ore dovrà esseresuddiviso in moduli di massimo 7 ore ciascuno(non sono consentite le full immersionnel weekend!). Una o più lezioni deldocente potranno essere sostituite dalezioni registrate su supporto multimedialepurché sia sempre presente il responsabiledel corso. Non saranno ammessi corsicon il sistema e-learning. Le lezioni giornalierenon dovranno durare meno di dueore e più di sette e si dovranno svolgerenei giorni feriali, dal lunedì al venerdìdalle 8 alle 22 ed il sabato dalle 8 alle 14.La validità della carta di qualificazionedel conducente scaduta da oltre due anni èrinnovata a seguito della frequenza di uncorso di formazione periodica e del superamentodell’esame della formazione iniziale,anche se dalla data di scadenza dellavalidità e fino alla data di superamentodella prova d'esame, è vietato l'eserciziodell'attività professionale di autotrasportodi persone e cose.PARTE COMUNEa.1) conoscenza dei dispositivi del veicolo e condotta di guida (docente: insegnante di teoria)*a.2) conoscenza delle norme di comportamento e responsabilità del conducente (docente: insegnantedi teoria)a.3) conoscenza dei rischi professionali. Condizioni psicofisiche dei conducenti (docente: medicospecialista in medicina sociale, medicina legale o medicina del lavoro)PARTE SPECIALE TRASPORTO DI COSEb.1) carico e scarico delle merci e compiti del conducente (docente: esperto in materia di organizzazioneaziendale con particolare riguardo alle imprese di autotrasporto)b.2) disposizioni normative sul trasporto di cose (docente: esperto in materia di organizzazioneaziendale con particolare riguardo alle imprese di autotrasporto)PARTE SPECIALE TRASPORTO DI PERSONEc.1) compiti del conducente nei confronti dell'azienda e dei passeggeri (docente: esperto in materiadi organizzazione aziendale con particolare riguardo alle imprese di autotrasporto)c.2) disposizioni normative sul trasporto di persone (docente: esperto in materia di organizzazioneaziendale con particolare riguardo alle imprese di autotrasporto)Fonte: DM 16/10/2009 articolo 13 comma 1* il punto a.1) può essere tenuto anche con simulatori a alta qualitàGent.ma casa editrice, lavoro come insegnante/docentepresso un’Autoscuola. La ragionedi questa e-mail è la richiesta di informazionicirca il materiale didattico (libri e/o programmisoftware) per quanto concerne i corsi di rinnovodella CQC. Nei mesi precedenti ho appresodal vostro sito che il Ministero ha anticipato lapossibilità di rinnovare la CQC già a partiredal mese di Marzo 2012. In verità però il motivodell'urgenza della richiesta sta nel fatto cheda noi si sono presentate due persone dicendociche la loro CQC scade rispettivamente anovembre 2011 e gennaio 2012. Facendo alcuneindagini abbiamo dedotto che la loro CQCscade prima perchè al momento del rilascio (invia amministrativa) della carta c'era in vigore ilvecchio codice della strada (2009) che prevedevala possibilità di guidare autobus fino alcompimento del 65° anno di età. Infatti questidue signori hanno la scadenza della loro CQCproprio in coincidenza del loro 65° compleanno.Successivamentela "riforma" del codice haprevisto la possibilità di allungare sino al compimentodel 68° anno di età la guida di autobus,quindi il problema è che questi signori ofanno un corso adesso oppure staranno fermiper i prossimi mesi (sino a marzo 2012, data incui inizieranno i corsi per tutti)!!!! Il che misembra impossibile! Spero di aver esposto nelmiglior modo il problema. Per concludere vorreisemplicemente sapere se a breve ci sarannodelle novità editoriali in merito.Mail firmataRisposta di Valerio PlatiaAl riguardo, vi è da dire che ai sensi dell'art.2 del Decreto del Ministero delleInfrastrutture e dei Trasporti 8 settembre2010, ai titolari di patente di guida di categoriaD ai quali, per raggiunti limiti di età(65 anni), la stessa sia stata riclassificatain patente di categoria inferiore, da nonpiù di tre anni, può essere rilasciata unanuova patente di guida di categoria D,previa esibizione di un'attestazione di sussistenzadei requisiti fisici e psichici prescritti(di validità annuale), rilasciata dallaCommissione Medica. In tal caso, occorreràrichiedere il duplicato della CQC,poiché con l'emissione della patente Driottenuta, viene attribuito un nuovonumero di patente. Qualora, invece, ilprovvedimento di riclassificazione inPer una CQC in scadenza per i vecchi limiti di età occorrefare il rinnovo della patente e poi il duplicato della CQC.patente di categoria inferiore non sia statoancora emesso, occorrerà richiedere allaCommissione Medica l'attestazione dipossesso dei requisiti psicofisici prescrittie procedere, anche in questo caso, alduplicato della CQC, ma solo al fine dellamodifica della scadenza di validità riportatanella stessa, in quanto il numero dellapatente rimane immutato.Risposta di SIDAIn merito alla richiesta del cliente circa lenovità editoriali, la informiamo che SIDAsta preparando tutto il materiale necessarioalla formazione periodica che saràpronto a breve.


L’autunno caldo della DirezioneGenerale per la MotorizzazioneCosa “bolle in pentola” alla DirezioneGenerale per la Motorizzazione? Tantiprogetti e novità imminenti. La primariguarda l’entrata in vigore ufficiale alivello nazionale del listato ministerialeper la CQC, prevista per il mese di gennaio2012, salvo piccoli slittamenti.Quindi non più esami orali ma esami a quiz.Tempi definiti anche per la modifica dellistato quiz per le patenti di categoria A eB. Il Ministero ha annunciato da tempoche i quiz sarebbero stati rivisti per duemotivi sostanziali. Il primo per eliminarealcune sviste e riformulare quiz dubbipotenzialmente contestabili, il secondoper reintrodurre i concetti momentaneamentesospesi per l’allora imminentemodifica al codice della strada (legge120/2010). Ora esiste anche una programmazioneper queste novità: l’orientamentoè quello che a gennaio saranno comunicatealle Case Editrici di settore le variazionidel listato (si parla di 10 domande eli-minate e della introduzione di 50 domandenuove, cioè circa 100 quiz eliminati e500 quiz nuovi) per dare loro modo diadeguare i supporti didattici.Dopo tre mesi (quindi nel mese di marzo2012, salvo piccoli slittamenti), il nuovolistato sarà utilizzato negli esami.In lavorazione, con tempi di uscita ancorada definire, il listato ministeriale per lecategorie superiori, mentre per il listatodelle patenti nautiche siamo già alla fasesperimentale (si veda in proposito l’articolopubblicato a pag. 4).L’anno nuovo non è ancora iniziato ma ègià carico di novità!Il testo è stato realizzato tenendo presente sia il programma ministeriale sia i contenuti chepiù spesso, all'atto pratico, sono richiesti dagli esaminatori.E’ aggiornato alle ultime norme di legge (Legge Bersani sul potenziamento del servizio ditaxi in deroga alla legge 21/92) e alle ultime novità tecnologiche (es. veicoli elettrici, ibridi,gpl e metano, gps satellitare).Si è cercato di seguire fedelmente il programma ministeriale senza però produrre un manualetroppo ampio, in quanto l’esame di estensione all’abilitazione per il KA e KB non è paragonabilea quello di una categoria superiore.Coordinato con la Guida rapida del software SIDA per le categorie superiori.Programma d'esame per il conseguimento dei certificati di abilitazione professionale KA e KB(art. 312 - appendice I al titolo IV del Codice della Strada)


Insieme agli altri prodotti di comunicazione telematica SIDA completa l’offerta con un prodotto dedicato alle agenzie di pratiche autoGESAUWIN, potente ma semplice da usare, permette la completa e scorrevole organizzazione del lavoro di Agenzia favorendo unaideale gestione delle procedure giornaliere interne.Già predisposto per la dematerializzazione delle pratiche, gestisce molteplici funzioni: ecco le principali.Acquisizione dati clientiAcquisizione praticheAutomatismi di calcolo importi PRA/DTGenerazione automatica addebiti per fatturaPossibilità di definire listini di competenze diversificateper cliente e formalitàFatturazione singola pratica o cumulativa di più pratichedello stesso debitoreStampa della fattura per competenze, anticipazioni,provvigioni su carta bianca (senza necessità di acquistodi stampati in tipografia) personalizzate con il logografico a colori dell'AgenziaStampa di modulistica PRA/DTStampe varie su carta bianca (autocertificazioni, permessidi circolazione, dichiarazioni demolizione, certificatimedici, dichiarazioni per auto estere, atti notori,procure speciali ecc.)Stampa del Giornale Affari BollatoStampa Registro Fatture, Registro Corrispettivi,Registro Prima NotaInvio pratiche su sportello telematico cooperante, ecopernico2 con possibilità di invio per gruppo pratiche(numero illimitato), scarico CDP, tagliandi e librettisempre per gruppo pratiche e stampa degli stessi inmodalità OFF-LINE (senza collegamento telefonicoaperto con notevoli risparmi sui costi telefonici)Tabella omologazioni già comprensiva di circa 10.000omologazioniTabella IPT già comprensiva di tutti gli importi di tuttele province d'ItaliaTabella Comuni d'Italia completaTabella Province completaTabella Emolumenti e Formalità comprensiva delle piùcomuni formalità PRA/DT utilizzateTabella Classi Carrozzerie, Classi Veicoli, Uso Veicoligià precaricateTabella Interessi legali già precaricataVarie altre tabelle minori già precaricatePer maggiori informazioni e/o per ricevere offerte personalizzate la preghiamo di contattare il Suo Consulente di zona SIDAoppure gli uffici centrali SIDA al numero 0332/511550.


4-8 Maggio - Crociera 264 - Studi di consulenzaLa formazione per gli studi di consulenza con SIDA in Crociera a Maggio 2012Una iniziativa rivolta a chi ha iniziato da poco o deve iniziare l’attività degli studi di consulenza o per chi vuole aggiornarsi.Professionisti del settore, che da tempo tengono corsi in materia molto apprezzati per la semplicità e la razionalità, sono a disposizioneper ben 14 ore complessive nei 4 giorni di navigazione nel Mediterraneo in una piacevole crociera come da programma esposto.Lo studio EsseciSoftware & SIDA AutoSoft Multimedia realizzano corsi di formazione per consulenti di pratiche automobilistiche,abilitati dalla Legge 264/1991, finalizzati alla conoscenza di base delle tipologie di pratiche auto e amministrative tenuti da personaleabilitato dalla Legge 264/1991 con pluriennale esperienza teorica e pratica nel settore.Il corso verte su:cenni amministrativi relativi alla L. 264/1991 e alla L. 248/2006elenco della documentazione a corredo del veicolospiegazione dettagliata delle principali tipologie di pratichecenni relativi alle tipologie di pratiche meno frequentienumerazione dell'intera modulistica PRA/DT con relativa descrizione delle modalità di utilizzodi ciascun modulomodalità di fascicolazione del cartaceo da presentare presso gli Uffici Provinciali PRA/DTistruzione pratica sull'utilizzo del software gestionale GESAUWIN per l'espletamento dellapratica stessa: dall'inserimento delle anagrafiche fino alla fatturazione, passando perstampa modulistica, invio telematico, archiviazione ottica documentale, compilazione estampa registriAlla fine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza.Tipo cabina Quota base Tax imbarco Ass. med/ann TotaleInterna 300 € 80 € 30 € 410 €Esterna vista mare 340 € 80 € 30 € 450 €Esterna con balcone 390 € 80 € 30 € 500 €Ragazzi 2/18 anni in 3° 4° letto 10 € 80 € 30 € 120 €- Quota aggiunta per ogni partecipante al corso: 200 €Coupon richiesta informazioniGiorno Porto Escursioni a terra Formazione04-mag SAVONA Imbarco dalle 13 fino alle 16 3 ore - dalle 17 alle 2005-mag BARCELLONA Dalle ore 14 alle 20 4 ore - dalle 9 alle 1306-mag IBIZA Dalle ore 8 alle 15 4 ore - dalle 16 alle 2007-mag MARSIGLIA Dalle ore 10 alle 17 3 ore - dalle 17 alle 2008-mag SAVONA Arrivo ore 9Se sei interessato all’iniziativa ti chiediamo di inviare via fax il coupon di richiesta informazioni al 0332 530305 .Per ragioni organizzative vi chiediamo in inviare il coupon entro il 10/12/2011.AgenziaAutoscuola/AgenziaLocalità tel cell.


Info Data - Dal Zotto Giuseppeuff. 0424/500216giuseppe@infodataweb.comLenna Francescouff. 0427/2104 cell. 329/4364684francesco.lenna@lenna.itGentile Gaetanouff. 051/6269101 cell. 327/8262018commerciale@servizi-imprese.itPiscitello Rosannacell. 335/5755379r.piscitello@patente.itLa sede Sida AutoSoft Multimedia srlTecnoall - Paba Davidecell. 339/2836201info@tecnoall.itGLO.BU.S - Bruni Federicouff. 055/242846info@globusnet.itMoroni Matteocell. 335/5755378m.moroni@patente.itStudio Sat - Satolli Renatouff. 070/2343719 cell. 333/2516330satollirenato@tiscali.itEthere - Ferdinando Pavesiuff. 0881/724849 cell. 338/3265111info@ethere.itSoftown - Marseglia Francesco uff.0823/846398 cell. 335/8178003www.softown.it - info@softown.itTecnoservice - Albano Corradouff. 099/4792052 cell. 347/5002029bremal@tin.itMc Office - Capparone Marcouff. 081/7576475 cell. 392/3053885mcoffice.sida@virgilio.itM&G Informatica - Maiorana Marcouff. 095/221838 fax 095/7335632 cell. 320/6248004www.mginformatica.biz - info@mginformatica.bizNumero verde gratuito: 800 910 543La nostra rete di assistenza econsulenza IN TUTTA ITALIA

More magazines by this user
Similar magazines