Assicurazione rottura macchine Helvetia Edizione gennaio 2007 ...

helvetia

Assicurazione rottura macchine Helvetia Edizione gennaio 2007 ...

Condizioni generali d’assicurazione

Assicurazione rottura macchine Helvetia

Edizione gennaio 2007

Semplice. Chiedete a noi.

T 058 280 1000 (24 h), www.helvetia.ch


2

3


Sommario

Estensione dell‘assicurazione

Oggetti e costi assicurati 5

Rischi e danni assicurati 5

Limitazione dell‘estensione dell‘assicurazione 6

Somme d‘assicurazione 6

Adattamento automatico della somma d‘assicurazione 6

Prestazioni

Prestazioni dell‘ Helvetia 7

Sottoassicurazione 7

Franchigia 7

Validità territoriale

Validità territoriale 8

Durata dell‘assicurazione, premio

Inizio e fine dell‘assicurazione 8

Sospensioni 8

Premi 8

Obblighi nel corso della durata del contratto

Prescrizioni di sicurezza 9

Aggravamento e diminuzione del rischio 9

Conseguenze di una violazione di obblighi 10

Trapasso di proprietà 10

Sinistro

Obblighi in caso di sinistro 10

Procedura peritale 10

Pagamento dell‘indennità 11

Disdetta in caso di sinistro 11

Pretese di risarcimento verso terzi 11

Prescrizione e perenzione 11

Diversi

Comunicazioni e gerenza del contratto 11

Foro 11

Disposizioni legali 11


4

5

Definizione dei termini

Spesso le controversie contrattuali nascono poiché entrambe le parti contraenti utilizzano lo stesso termine, attribuendogli

tuttavia un significato diverso. Qui di seguito trovate un elenco dei termini principali in ordine alfabetico.

A primo rischio

Somma d‘assicurazione scelta liberamente da parte del

contraente. Il danno viene risarcito al massimo fino al

limite della somma d‘assicurazione, senza tener conto di

un‘eventuale sottoassicurazione.

Rapina

Per rapina si intende il furto commesso sotto minacce o

atti di violenza. Come rapina si intende anche il furto in

caso di incapacità di opporre resistenza in seguito a

decesso, svenimento o infortunio.

Deprezzamento

Se dopo il ripristino di una cosa assicurata il valore è

inferiore a quello che essa aveva prima del subentare del

danno, tale differenza corrisponde al deprezzamento.

Obbligo

Nel diritto assicurativo, per obblighi si intendono gli

obblighi secondari legali e contrattuali delle parti che

risultano dal contratto d‘assicurazione, come per es.

obblighi di avviso, di salvataggio e di collaborazione.

L‘inosservanza di un obbligo ha come conseguenza la

perdita di diritti, per es. annullazione del contratto,

sospensione dell‘obbligo di prestazioni, riduzione delle

prestazioni, aumento dei premi.


Estensione dell‘assicurazione

1 Oggetti e costi assicurati

1.1

Sono assicurati gli oggetti ed i costi dichiarati nella polizza.

1.2

In base a convenzione speciale sono inoltre assicurati:

gli attrezzi e gli stampi intercambiabili.

1.3

Sono compresi nell‘assicurazione:

a) I danni ai supporti di dati di un oggetto assicurato

come anche il ripristino dei dati fino a CHF 20‘000.–

a primo rischio, se questi sono la conseguenza di

un danno coperto (danneggiamento o distruzione)

all‘impianto o ai supporti dei dati stessi.

In deroga all‘art. 3, cifra 3 delle CGA sono pure

assicurati i danni per i quali il costruttore, il venditore,

la ditta incaricata della riparazione o del montaggio

è responsabile legalmente o in virtù di un contratto.

Non sono assicurate le alterazioni o le perdite di

dati causate da: usura dei supporti di dati; errori

di programmazione, rilevamento dati, archiviazione

o trascrizione; cancellazione o eliminazione; campi

magnetici estranei; programmi e processi che portano

alla distruzione o all‘alterazione dei programmi o

dei dati (per es. i cosiddetti virus dei computer) come

pure tutti i danni consecutivi ad alterazioni o perdite

di dati.

b) In seguito ad un evento coperto da questa polizza

complessivamente fino al 5 % (al 10 % per macchine

da lavoro mobili o semoventi e per gru a torre girevole)

della somma d‘assicurazione dell‘oggetto danneggiato

o distrutto, al massino però CHF 50‘000.–

■ Le spese necessarie per il ricupero dell‘oggetto

assicurato, per lo sgombero dei resti degli oggetti

assicurati dal luogo del sinistro, il loro trasporto

sino al più vicino ed adeguato luogo di deposito,

nonche le spese per il deposito e la distruzione

degli stessi.

Sono escluse dall‘assicurazione le spese per lo

smaltimento dell‘aria, dell‘acqua e della terra

(incl. flora e fauna), anche se frammiste con degli

oggetti assicurati.

■ Le spese di sterro e di costruzione necessarie per

l‘accertamento o per l‘eliminazione di un danno

coperto dal presente contratto

■ I danni agli edifici, alle apparecchiature ed ai

beni mobili appartenenti allo stipulante o affidati

alla sua custodia, causati della forza meccanica

o della fuoriuscita di liquidi

Non sono assicurati:

■ gli oggetti in fabbricazione, lavorazione o trattamento;

■ il contenuto di cisterne, sili ed altri contenitori;

■ i valori pecuniari, ossia denaro, carte-valori, libretti

di risparmio, metalli preziosi (sotto forma di scorte,

lingotti e merci), monete e medaglie, pietre preziose

e perle;

■ gli oggetti di valore e d‘arte, gioielleria, pellicce

e francobolli.

1.4

Le sostanze per l‘azionamento delle macchine, i filtri come

pure gli elementi refrigeranti e riscaldanti. Non sono assicurate

le elettroliti.

2 Rischi e danni assicurati

2.1

Sono coperti i danneggiamenti o le distruzioni che sopraggiungono

in modo improvviso ed imprevisto e che

sono specialmente la conseguenza di

– manipolazione errata, incapacità, negligenza, azioni

dannose intenzionali di persone estranee o appartenenti

all‘esercizio;

collisione, urto, capovolgimento, caduta, affondamento;

– cortocircuito, sovracorrente o sovratensione;

– sovraccarico, sovravelocità;

– depressione;

– mancanza d‘acqua, colpi d‘ariete;

– lubrificazione inadeguata o insufficiente;

– oggetti estranei;

– disfunzione di impianti di misurazione, regolazione

o sicurezza;

– vento ed uragano.

2.2

Sono pure assicurate le spese per il ripristino o la sostituzione

di parti elettroniche di un oggetto assicurato, messe

fuori uso. Le parti elettroniche sono ritenute messe fuori

uso, quando queste non funzionano più o non funzionano

più bene, senza che un danneggiamento o una distruzione

possa essere provato, oppure che per fornire tale

prova debba essere sostenuto più del 50 % delle spese

soprammenzionate.

2.3

In base a convenzione speciale è inoltre assicurata la

perdita di oggetti assicurati in seguito ad inaccessibilità,

affondamento, crollo di una galleria o di acqua che irrompe

nella stessa. Una cosa è ritenuta persa se la stessa

non può più essere ricuperata oppure se tale ricupero

richiede il sostenimento di spese molto elevate (in proporzione

al valore attuale dell‘oggetto).


6

7

3 Limitazione dell‘estensione

dell‘assicurazione

Non sono assicurati:

1. I danni e le perdite dovuti

a) a incendio, fumo, fulmine, esplosione (compresi

i danni conseguenti alle misure di spegnimento e

di salvataggio), alla caduta ed all‘atterraggio di

fortuna di aeromobili e veicoli spaziali o di parti

di essi;

b) agli eventi naturali come piene, inondazioni,

grandine, valanghe, pressione della neve, frane,

caduta di sassi, scoscendimenti o abbassamento

del terreno;

c) a furto comprovato o rapina.

2. I danni che sono la conseguenza diretta

a) di influenze continue e prevedibili di natura meccanica,

termica, chimica o elettrica come invecchiamento,

usura, corrosione o

b) di accumulazione eccessiva di ruggine, fango o incrostazioni

ed altre sedimentazioni;

se però tali danni provocano dei danneggiamenti o

delle distruzioni improvvise ed impreviste degli oggetti

assicurati, i danni consecutivi sono assicurati.

3. I danni per i quali il fabbricante, il venditore, il noleggiatore

o la ditta incaricata della riparazione è

responsabile legamente o in virtù di un contratto.

4. I danni risultanti da prove ed esperimenti, durante i

quali la resistenza normale dell‘oggetto assicurato è

oltrepassata e dei quali lo stipulante, il suo rappresentante

o la direzione dell‘esercizio responsabile era al

corrente o avrebbe dovuto esserlo.

5. I danni dovuti a traboccamento o sfioramento di acque

accumulate con un contenuto di più di 500‘000

m 3 .

6. I danni in caso di guerra, di violazione della neutralità,

rivoluzione, ribellione, insurrezione, disordini

interni (violenze contro persone o cose in occasione

di assembramenti, sommosse o tumulti) e delle misure

che ne conseguono, inoltre in caso di terremoti, eruzioni

vulcaniche o cambiamenti della struttura nucleare

dell‘atomo, a meno che lo stipulante possa

provare che il danno non ha alcuna relazione con

questi eventi.

4 Somme d‘assicurazione

4.1

Le somme d‘assicurazione stabilite nella polizza per i

singoli oggetti e costi servono da base per il calcolo del

premio. Esse costituiscono, per gli oggetti più le spese, il

limite del risarcimento per ogni sinistro, secondo l‘art. 1,

cifra 3.

Le somme d‘assicurazione non si riducono per il fatto che

vengano effettuati dei risarcimenti; l‘Helvetia ha però

diritto ad un premio supplementare in proporzione.

4.2

La somma d‘assicurazione per il singolo oggetto deve

corrispondere al valore di un medesimo nuovo oggetto

(valore a nuovo), incluse le spese di dogana, trasporto,

montaggio e tutte le altre spese supplementari (assicurazione

al valore totale).

È considerato valore a nuovo:

a) il prezzo di listino valido; se l‘oggetto assicurato non

figura più nel listino prezzi, è determinante l‘ultimo

prezzo di listino adattato alla relativa evoluzione dei

prezzi;

b) il prezzo d‘acquisto o di consegna, adattato alla

relativa evoluzione dei prezzi, se per l‘oggetto non

esisteva alcun prezzo di listino;

c) il totale delle spese necessarie per la ricostituzione

dell‘oggetto con la stessa costruzione e potenza, se

non è possibile stabilire né un prezzo di listino né un

prezzo d‘acquisto né un prezzo di consegna.

Per la determinazione della somma d‘assicurazione

non vanno detratti né ribassi né le altre riduzioni sui

prezzi.

4.3

Le somme d‘assicurazione per le assicurazioni complementari

ai sensi dell‘art. 1 cifra 2 delle CGA e per le

ulteriori assicurazioni complementari sono stabilite a

primo rischio salvo se è convenuto il valore totale.

5 Adattamento automatico

della somma d‘assicurazione

5.1

In base a convenzione speciale, la somma d‘assicurazione

per il singolo oggetto è adattata annualmente, alla scadenza

del premio, all‘evoluzione dei prezzi ed il premio

è ricalcolato in funzione di questa nuova somma

d‘assicurazione. Per l‘adattamento della somma è determinante

il tasso di rincaro riscontrato il 30 giugno nel

campo dell‘industria metallurgica e meccanica. Questo

tasso è calcolato in base ad una formula approvata

dall‘Ufficio federale delle assicurazioni private ed è valevole

per il successivo anno civile.

Le assicurazioni complementari con delle somme

d‘assicurazione stipulate a primo rischio non vengono

adattate automaticamente.


5.2

L‘Helvetia rinuncia in caso di sinistro a fare valere le

disposizioni inerenti alla sottoassicurazione (art. 7 delle

CGA), se la somma d‘assicurazione per il singolo oggetto

al momento della stipula dell‘adattamento automatico

corrispondeva al valore a nuovo ai sensi dell‘art. 4 cifra

2 delle CGA e se, al rinnovo di un tale contratto alle

medesime condizioni, ciò è stato di nuovo convenuto.

Prestazioni

6 Prestazioni dell‘ Helvetia

6.1

L‘ Helvetia risarcisce:

a) le spese per il ripristinamento dell‘oggetto danneggiato

nello stato immediatamente prima del sinistro in

base a dei giustificativi, incluse le spese di dogana,

trasporto, smontaggio e ri-montaggio come pure tutte

le altre spese supplementari comprese nella somma

d‘assicurazione (danno parziale) oppure;

b) il valore attuale immediatamente prima del sinistro

dell‘oggetto assicurato, se l‘importo inerente alle

spese di ripristino è superiore al valore attuale o

se l‘oggetto assicurato non può più essere riparato

(danno totale); è considerato valore attuale, il valore

a nuovo ai sensi dell‘art. 4 cifra 2 delle CGA, meno

un deprezzamento (ammortamento) equivalente alla

durata tecnica di un oggetto, tenendo conto del genere

d‘impiego dello stesso;

c) in base a convenzione speciale, in caso di danno

totale ai sensi della lettera b soprastante, il valore

attuale così ottenuto, più il 20 % del valore a nuovo

dell‘oggetto assicurato (assicurazione del valore

venale maggiorato), al massimo però, la somma

d‘assicurazione stabilita;

d) le spese di sgombero e di ricupero, che devono essere

sostenute in seguito ad un sinistro coperto, fino alla

concorrenza del 5 % della somma d‘assicurazione

per l‘oggetto assicurato; sono ritenute delle spese di

sgombero, i costi per lo sgombero dei resti degli oggetti

assicurati dal luogo del sinistro, il loro trasporto

sino al più vicino ed adeguato luogo di deposito,

nonché, le spese per il deposito e la distruzione degli

stessi;

e) le spese nell‘ambito delle assicurazioni complementari

convenute;

f) le spese per delle riparazioni provvisorie, se eseguite

con il consenso dell‘ Helvetia.

6.2

Le prestazioni nell‘ambito delle presenti condizioni per

a) inchiostratori, panni feltrati e di gomma, nastri di

gomma ed in materiale sintetico, filtri;

b) cucchiai, elevatori a tazza, pale, benne prensili, cingoli,

rulli e pneumatici;

c) rivestimenti in muratura, smalto, ecc.,sono corrisposte

solo se il danneggiamento, la distruzione o la perdita

sono in correlazione con un sinistro coperto ad altre

parti dell‘oggetto assicurato.

6.3

Non vengono risarciti:

a) le spese per modifiche, migliorie, revisioni o lavori di

manutenzione che vengono eseguiti in rapporto con

il ripristinamento dell‘oggetto assicurato;

b) un eventuale deprezzamento risultante dal ripristino.

6.4

Sono dedotti dai costi del danno

a) un plusvalore risultante dal ripristinamento, per es.

in seguito ad un aumento del valore attuale, da un

risparmio sulle spese di revisione, di manutenzione

o su quelle inerenti ai pezzi di ricambio oppure in

seguito ad un prolungamento della durata tecnica di

un oggetto;

b) il valore di eventuali resti.

6.5

In caso di avvolgimenti di oggetti elettrici, il deprezzamento

(ammortamento) sarà del 5 % all‘anno, calcolato

a partire dal terzo anno dall‘ultimo riavvolgimento, al

massimo però del 60 %.

7 Sottoassicurazione

Se la somma d‘assicurazione convenuta per un oggetto

è inferiore al valore a nuovo riscontrato il giorno del sinistro,

incluse le spese di dogana, trasporto, montaggio

e di tutte le altre spese supplementari, l‘Helvetia risarcisce

il sinistro solo nella proporzione esistente tra la somma

d‘assicurazione e questo valore a nuovo. Resta riservato

l‘art. 5 cifra 2 delle CGA.

In caso di assicurazioni complementari con somme

d‘assicurazione stabilite a primo rischio, non sarà fatta

valere un‘eventuale sottoassicurazione.

8 Franchigia

Dall‘indennità cacolata è dedotto l‘importo di franchigia

convenuto. Se uno stesso evento coinvolge più oggetti o

costi, la franchigia è fatta valere una sola volta. Se le

franchigie differiscono, è dedotto l‘importo più elevato.

Per i supporti di dati secondo l‘art. 1, cifra 3a, la franchigia

ammonta a CHF 400.--

Per le spese per il ripristino o la sostituzione di parti

elettroniche di un ogetto assicurato messe fuori uso ai

sensi dell‘art. 2, cifra 2 delle CGA la franchigia ammonta

però al minimo a CHF 1‘000.--.


8

9

Validità territoriale

9 Validità territoriale

L‘assicurazione è valevole:

■ per gli oggetti assicurati al luogo di stazionamento, al

luogo d‘assicurazione menzionato nella polizza (area

aziendale) in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein.

■ per gli oggetti assicurati in circolazione, in Svizzera,

nel Principato del Liechtenstein e nelle zone di frontiera.

In tal caso essi sono così specificati nella polizza.

Durata dell‘assicurazione,

premio

10 Inizio e fine

dell‘assicurazione

10.1

L‘assicurazione inizia alla data stabilita nella polizza,

per gli oggetti definiti come «assicurati al luogo di stazionamento»

però, al più presto quando questi sono stazionati

al luogo d‘assicurazione e sono pronti

all‘esercizio.

Un oggetto è considerato pronto all‘esercizio quando,

dopo l‘esame di funzionamento e - per quanto previsto

- dopo il periodo di prova, esso è atto al lavoro.

10.2

Se l‘assicurazione è stipulata per un anno o per una

durata più lunga, essa si prolunga tacitamente di un anno,

se non è disdetta per iscritto almeno 3 mesi prima della

sua scadenza.

Le assicurazioni di una durata inferiore ai 12 mesi si

estinguono alla data convenuta.

11 Sospensioni

11.1

In base a convenzione speciale, la copertura d‘assicurazione

può essere totalmente o parzialmente sospesa in

caso di disuso dell‘oggetto assicurato. In caso di sospensione

parziale rimangono assicurati i danni che non

hanno alcun nesso causale con il funzionamento

dell‘oggetto (i funzionamenti di prova prescritti sono invece

coperti).

11.2

Per le gru a torre girevole e per le macchine da lavoro

semoventi, in caso di sospensione parziale, restano assicurati

i danni dovuti a incendio, agli eventi naturali ed a

furto.

11.3

Sia l‘inizio (sospensione) sia la fine (rimessa in vigore)

del disuso devono essere comunicati

all‘ Helvetia anticipatamente. Alla rimessa in vigore

dell‘assicurazione sarà accreditata risp. rimborsata la

parte del premio equivalente alla durata della sospensione.

11.4

Se, per errore, la fine del disuso dell‘oggetto non è comunicata

all‘ Helvetia entro 90 giorni, in caso di sinistro

durante questo periodo, allo stipulante non sarà fatta

valere la sospensione del contratto. Lo stipulante dovrà

però sostenere una franchigia supplementare del 20 % e

pagare il premio dovuto a partire dalla rimessa in esercizio

dell‘oggetto.

11.5

L‘assicurazione non può essere sospesa, se

– il disuso dura meno di 30 giorni consecutivi;

– la polizza prevede una durata inferiore ad un

anno;

– il premio annuo per l‘oggetto ammonta a meno di

CHF 500.–;

– il disuso è la conseguenza di un danno assicurato.

12 Premi

12.1

I premi sono pagabili alla ricezione della nota del premio

da parte dello stipulante risp. alla data indicata nella

polizza o sulla nota del premio. Se è stato convenuto un

pagamento rateale, le frazioni di premio non ancora

pagate per il periodo d‘assicurazione in corso sono differite.

Resta riservata la cifra 4.

12.2

Se lo stipulante non fa fronte entro 4 settimane ai suoi

obblighi, egli viene diffidato per iscritto ed a sue spese,

sotto comminatoria delle conseguenze della mora, a pagare

entro 14 giorni dall‘invio della diffida. Se la diffida

rimane senza effetto, l‘obbligo dell‘Helvetia è sospeso a

datare dalla scadenza del termine di diffida sino a

quando siano pagati completamente premio e spese.

12.3

Se vengono modificati i premi, la regolazione riguardante

le franchigie o le limizioni della garanzia previste dalla

tariffa, l‘Helvetia può esigere l‘adattamento del contratto

a decorrere dal prossimo anno d‘assicurazione. A questo

scopo essa deve notificare le nuove disposizioni contrattuali

al contraente, al più tardi 25 giorni prima della

scadenza dell‘anno d‘assicurazione. Il contraente ha allora

il diritto di disdire il contratto riguardante la parte

che concerne il cambiamento nella sua totalità per la fine

dell‘anno d‘assicurazione in corso. Se il contraente fa uso

di questo diritto, il contratto si estingue, nella misura da

lui stabilita, alla scadenza dell‘anno d‘assicurazione. Per

essere valida, la disdetta deve pervenire all‘Helvetia al

più tardi all‘ultimo giorno dell‘anno d‘assicurazione. Se

il contraente omette di inoltrare la disdetta, vuol dire che

egli accetta l‘adattamento del contratto.


12.4

Se il contratto d‘assicurazione viene sciolto o si estingue

a causa di un motivo previsto dalla legge o dal contratto,

il premio è dovuto soltanto sino al momento dello scioglimento

del contartto. Le disposizioni riguardanti il conteggio

del premio restano riservate.

Il premio relativo al periodo assicurativo in corso è dovuto

interamente se

■ l‘Helvetia fornisce prestazioni in caso di danno totale

■ la disdetta viene inoltrata da parte del contraente in

caso di danno totale e il contratto, al momento della

disdetta, era in vigore da meno di 1 anno.

Obblighi nel corso della

durata del contratto

13 Prescrizioni di sicurezza

13.1

Se l‘utilizzazione di un oggetto assicurato colpito da un

sinistro non è conforme alle regole approvate dalla tecnica,

quest‘oggetto deve essere rimesso in esercizio solo

dopo il ripristino definitivo e quando il funzionamento

normale dello stesso è garantito.

13.2

I difetti e le deficienze che sono o che dovrebbero essere

noti allo stipulante, al suo rappresentante oppure alla

direzione responsabile dell‘esercizio e che potrebbero

provocare un sinistro, devono essere eliminati o fatti eliminare

a proprie spese il più presto possibile.

13.3

Se lo stipulante, il suo rappresentante o la direzione responsabile

dell‘esercizio violano in maniera colposa le

prescrizioni di sicurezza di cui alle cifre 1 e 2 qui sopra

o quelle stabilite dalla legislazione, dal produttore, dal

venditore oppure dall‘Helvetia, l‘indennità può essere

ridotta proporzionalmente all‘influenza avuta da tale violazione

sulla causa del sinistro o sull‘entità del danno.

14 Aggravamento e diminuzio-

ne del rischio

14.1

Ogni modifica di un fatto rilevante per l‘apprezzamento

del rischio, del quale le parti hanno determinato

l‘estensione alla conclusione del contratto, deve essere

notificata immediatamente per iscritto all‘Helvetia.

14.2

In caso di aggravamento del rischio, l‘Helvetia può

esigere, per la rimanente durata del contratto, l‘aumento

di premio corrispondente o rescindere il contratto entro

14 giorni dal ricevimento della notifica, con il preavviso

di 4 settimane. Uguale diritto di disdetta spetta allo stipulante,

se le parti non possono accordarsi sull‘aumento del

premio. In ogni modo, l‘Helvetia ha diritto all‘aumento di

premio secondo tariffa a partire dal momento

dell‘aggravamento del rischio fino alla scadenza del contratto.

14.3

In caso di diminuzione del rischio, i premi sono ridotti in

proporzione.


10

11

15 Conseguenze di una

violazione di obblighi

In caso di viazione di obblighi contrattuali, obblighi di

diligenza, di disposizioni di sicurezza legali o contrattuali

o di prescrizioni di trasporto, l‘indennità può essere

ridotta proporzionalmente all‘influenza avuta da tale violazione

sulla causa del sinistro o sull‘entità del danno.

Se il contraente omette la notifica di un avviso o

l‘adempimento di ulteriori obblighi, l‘assicuratore non

viene liberato dall‘obbligo di risarcimento qualora il contraente

prova che l‘omissione dipende solo da una dimenticanza

e che la notifica è susseguita immediatamente

dopo che tale dimenticanza venne riconosciuta, che

l‘omissione avvenne senza colpa o che il danno sarebbe

avvenuto anche in caso di adempimento degli obblighi.

Resta riservato il recesso dal contratto per motivi legali o

contrattuali.

Restano altresì riservate le conseguenze legali in caso di

violazione dell‘obbligo di avviso al momento della stipulazione

del contratto ai sensi dell‘art. 6 della LCA.

16 Trapasso di proprietà

Se le cose assicurate cambiano di proprietario, i diritti e

gli obblighi derivanti dal contratto di assicurazione passano

all‘acquirente, se questi non rifiuta per iscritto il

trapasso dell‘assicurazione entro 30 giorni dopo il cambiamento

di proprietà. Il premio è dovuto pro rata temporis

fino alla data del recesso. Il rimborso del premio

relativo al periodo d‘assicurazione non ancora trascorso

viene effettuato al proprietario anteriore.

L‘Helvetia ha il diritto di disdire il contratto, entro 14 giorni

da quando ebbe conoscenza dell‘avvenuto trapasso,

con il preavviso di 30 giorni. Il rimborso della parte di

premio relativo al periodo di assicurazione non ancora

trascorso viene rimborsato all‘acquirente.

In caso di fallimento dello stipulante, il contratto si estingue

con la dichiarazione di fallimento.

Tuttavia, se fra le diverse cose assicurate ci fossero dei

beni non pignorabili, le pretese d‘assicurazione giustificate

per questi beni restano a favore del debitore e della

sua famiglia.

Sinistro

17 Obblighi in caso di sinistro

17.1

Lo stipulante o l‘avente diritto deve, al verificarsi di un

evento assicurato:

a) informare immediatamente l‘Helvetia, se possibile

prima di qualsiasi modifica e prima dell‘ inizio del

ripristinamento;

b) formulare le pretese di risarcimento per iscritto indicando

la causa, l‘ammontare e le circostanze del

sinistro e permettere all‘Helvetia di fare ogni inchiesta

utile a questo effetto;

c) fare tutto il possibile per conservare e salvare gli oggetti

assicurati e per limitare il danno, uniformandosi

in ciò alle istruzioni dell‘Helvetia;

d) tenere a disposizione dell‘Helvetia i pezzi danneggiati.

17.2

Nell‘assicurazione per conto di terzi, l‘accertamento avviene

esclusivamente tra lo stipulante e l‘Helvetia.

17.3

Se lo stipulante, il suo rappresentante o la direzione responsabile

dell‘esercizio viola in maniera colposa questi

obblighi, l‘indennità può essere ridotta proporzionalmente

all‘influenza avuta da tale violazione sull‘entità del

danno.

18 Procedura peritale

18.1

Ambedue le parti possono esigere l‘applicazione della

procedura peritale. Ognuna delle parti nomina un perito

e questi due eleggono un arbitro prima di iniziare

l‘accertamento del danno.

18.2

I periti accertano la causa, l‘ammontare e le circostanze

del danno e determinano il valore a nuovo e quello attuale

immediatamente prima del sinistro dell‘oggetto colpito

dal sinistro. Se gli accertamenti dei periti divergono,

l‘arbitro deciderà sui punti controversi entro i limiti dei

due accertamenti peritali.

Gli accertamenti fatti dai periti nell‘ambito delle loro competenze

sono vincolanti, a meno che non venga provato

che gli stessi si scostano in modo considerevole dalla

realtà. La parte che sostiene questa tesi deve presentarne

la prova.

18.3

Ognuna delle parti sopporta le spese del suo perito ed

ambedue per metà quelle dell‘arbitro.


19 Pagamento dell‘indennità

19.1

L‘indennità è esigibile dopo 4 settimane a partire dal

momento in cui l‘Helvetia ha ricevuto le indicazioni necessarie

per la determinazione dell‘ammontare del danno

e del suo obbligo di risarcimento. 4 settimane dopo il

sinistro si potrà esigere quale acconto l‘importo minimo

che dovrà essere pagato in base alle risultanze.

19.2

L‘esigibilità non è particolarmente data:

a) fintano che esistono dubbi sulla facoltà di riscuotere

il pagamento da parte dell‘avente diritto;

b) se in seguito al sinistro viene condotta un‘inchiesta di

polizia o un‘istruttoria penale e la procedura contro

lo stipulante o l‘avente diritto non è terminata.

19.3

Dal momento della sua esigibilità, l‘indennità dà diritto

ad un interesse dell‘1 % superiore al tasso di sconto della

Banca Nazionale Svizzera.

20 Disdetta in caso di sinistro

20.1

Dopo ogni sinistro, per il quale l‘Helvetia ha fornito delle

prestazioni, il contratto può essere disdetto,

a) dallo stipulante, al più tardi 14 giorni dopo aver avuto

conoscenza del pagamento dell‘indennità;

b) dall‘Helvetia, al più tardi al pagamento

dell‘indennità.

20.2

Se lo stipulante disdice il contratto, la copertura assicurativa

cessa al momento in cui l‘Helvetia riceve la disdetta.

20.3

Se l‘Helvetia disdice il contratto, la copertura assicurativa

cessa 4 settimane dopo che lo stipulante ha ricevuto la

disdetta.

21 Pretese di risarcimento verso

terzi

Le pretese che lo stipulante o l‘avente diritto può fare

valere contro terzi passano all‘Helvetia sino alla concorrenza

dell‘indennità corrisposta.

22 Prescrizione e perenzione

22.1

Le pretese derivanti dal contratto d‘assicurazione si prescrivono

in 2 anni dal fatto su cui è fondata

l‘obbligazione.

22.2

Le pretese d‘indennità respinte che non vengono fatte

valere in via giudiziaria nei 2 anni susseguenti il sinistro,

si estinguono.

Diversi

23 Comunicazioni e gerenza del

contratto

23.1

Tutte le comunicazioni devono essere indirizzate per

iscritto direttamente all‘Helvetia oppure all‘agenzia competente.

Per l‘osservanza di eventuali termini, vale la data

di ricevimento dell‘invio da parte del destinatario.

23.2

In caso di polizze, alle quali partecipano più compagnie,

ogni compagnia risponde per la sua parte (nessun debito

solidale). La compagnia incaricata della gerenza del

contratto opera a nome di tutti gli assicuratori partecipanti.

24 Foro

Per le pretese risultanti dal contratto d‘assicurazione,

l‘Helvetia può essere convenuta in giudizio al domicilio

risp. alla sede svizzera dello stipulante o dell‘avente diritto,

al luogo dove si trova l‘oggetto assicurato, sempre

che lo stesso sia in Svizzera, come pure alla sede

dell‘Helvetia. Quale sede dell‘Helvetia vale, per compagnie

estere, la sede competente per l‘insieme degli

affari in Svizzera.

25 Disposizioni legali

Valgono inoltre le disposizioni della Legge federale sul

contratto di assicurazione (LCA).


Helvetia Compagnia Svizzera d‘Assicurazione SA, San Gallo

Assicurazione rottura macchine Helvetia

Edizione gennaio 2007

Helvetia Assicurazioni

Dufourstrasse 40, 9001 San Gallo

T 058 280 1000 (24 h), F 058 280 1001

www.helvetia.ch

12-3272 02.10

More magazines by this user
Similar magazines