Assicurazione IEED Helvetia (compact) Edizione gennaio 2007 ...

helvetia

Assicurazione IEED Helvetia (compact) Edizione gennaio 2007 ...

Condizioni generali d’assicurazione

Assicurazione IEED Helvetia (compact)

Edizione gennaio 2007

Semplice. Chiedete a noi.

T 058 280 1000 (24 h), www.helvetia.ch


2

3


Indice

Estensione dell’assicurazione

Oggetti e spese assicurati 5

Rischi e danni assicurati 5

Restrizioni dell’estensione dell’assicurazione 5

Somme d’assicurazione 6

Prestazioni

Prestazioni dell’Helvetia 6

Sottoassicurazione 7

Franchigia 7

Estensione della validità

Validità territoriale 7

Durata dell’assicurazione, premi

Inizio e fine dell’assicurazione 7

Premi 7

Obblighi nel corso della durata del contratto

Prescrizioni di sicurezza 8

Aggravamento e diminuzione del rischio 8

Conseguenze di una violazione di obblighi 9

Trapasso di proprietà 9

Sinistro

Obblighi in caso di sinistro 9

Procedura peritale 9

Pagamento dell’indennità 10

Disdetta in caso di sinistro 10

Pretese di risarcimento verso terzi 10

Prescrizione e perenzione 10

Diversi

Comunicazioni e gerenza del contratto 11

Foro 11

Disposizioni legali 11


4

5

Definizione dei termini

Spesso le controversie contrattuali nascono poiché entrambe le parti contraenti utilizzano lo stesso termine, attribuendogli

tuttavia un significato diverso. Qui di seguito trovate un elenco dei termini principali in ordine alfabetico.

A primo rischio

Somma d‘assicurazione scelta liberamente da parte del

contraente. Il danno viene risarcito al massimo fino al

limite della somma d‘assicurazione, senza tener conto di

un‘eventuale sottoassicurazione.

Deprezzamento

Se dopo il ripristino di una cosa assicurata il valore

attuale è inferiore al valore che essa aveva prima del

subentrare del danno, tale differenza corrisponde al

deprezzamento.

Furto con scasso

Per furto con scasso si intende il furto perpetrato da persone

che si introducono con forza in uno stabile o in uno

dei suoi locali o accedono ad un contenitore che si trova

in questo luogo. Equivalente al furto con scasso è considerato

anche il furto perpetrato tramite l‘apertura con le

giuste chiavi o codice, qualora le persone se ne siano

impossessate tramite furto con scasso o rapina.

Indennità in natura

Le prestazioni assicurative non vengono indennizzate

sotto forma di denaro. La cosa assicurata viene sostituita

con un‘altra dello stesso valore.

Infrastrutture

Come infrastrutture sono assicurati i seguenti impianti che

servono per gli impianti EED quali: impianti di climatizzazione,

di continuità, di corrente d‘emergenza, di sorveglianza,

di segnalazione d‘incendio e di estinzione,

come pure di protezione locale e di controllo d‘accesso.

Obbligo

Nel diritto assicurativo, per obblighi si intendono gli

obblighi secondari legali e contrattuali delle parti che

risultano dal contratto d‘assicurazione, come per es.

obblighi di avviso, di salvataggio e di collaborazione.

L‘inosservanza di un obbligo ha come conseguenza la

perdita di diritti, per es. annullazione del contratto,

sospensione dell‘obbligo di prestazioni, riduzione delle

prestazioni, aumento dei premi.

Plusvalore

Se dopo il ripristino di una cosa assicurata il valore

attuale supera il valore che essa aveva prima del subentrare

del danno, tale differenza corrisponde al plusvalore.

Rapina

Per rapina si intende il furto commesso sotto minacce o

atti di violenza. Come rapina si intende anche il furto in

caso di incapacità di opporre resistenza in seguito a

decesso, svenimento o infortunio.


Estensione dell’assicurazione

1 Oggetti e spese assicurati

1.1

Sono assicurati gli oggetti designati nella polizza (quali

impianti EED, infrastruttura e cablaggio), compresi i supporti

di dati contenuti e installati in modo fisso nell’impianto

e i sistemi operativi, nonché le spese menzionate.

Gli altri supporti di dati, i dati e i programmi non sono

considerati oggetti assicurati ai sensi di questa cifra.

Se un oggetto assicurato viene sostituito, la copertura assicurativa

passa all’oggetto nuovo.

In via precauzionale sono compresi nell’assicurazione i

nuovi acquisti, gli ampliamenti dell’impianto e l’aumento

di valore fino a un importo pari al 20 % della somma di

assicurazione degli oggetti assicurati, al massimo fino a

CHF 200’000 (copertura precauzionale).

Le spese di sgombero e di smaltimento rese necessarie in

seguito a un sinistro assicurato sono comprese nell’assicurazione

fino a un importo pari al 5 % della somma di

assicurazione degli oggetti assicurati danneggiati.

1.2

In base a convenzione speciale sono inoltre assicurati:

a) i supporti di dati e les spese di ripristino

Sono assicurati i supporti di dati rimovibili, nonché le

spese per il ripristino dei dati sui supporti rimovibili e

su quelli installati in modo fisso;

b) le spese supplementari.

1.3

Non sono assicurati il materiale di consumo, gli elementi

refrigeranti e riscaldanti.

2 Rischi e danni assicurati

2.1

Sono assicurati i danneggiamenti e le distruzioni che

sopraggiungono in modo imprevisto e repentino, in particolare

in seguito a:

■ manipolazione errata, inettitudine, negligenza;

■ azioni dannose intenzionali di persone estranee o

appartenenti all’impresa, sabotaggio;

■ capovolgimento, caduta, urto;

■ inquinamento dell’aria, corpi estranei, fuliggine;

■ influssi della temperatura e dell’umidità;

■ sovratensione;

– scosse;

– incendio, fumo, fulmine, esplosione (incendio);

■ le forze della natura: piena, inondazione, uragano,

grandine, valanga, pressione di masse di neve, frane,

caduta di sassi, scoscendimenti;

■ danni delle acque.

2.2

Sono assicurati inoltre i danneggiamenti e le distruzioni

dovuti a incendio, fumo, esplosione e acque in seguito a

una causa interna.

2.3

E’ compresa nell’assicurazione la perdita in seguito a

furto.

3 Restrizioni dell’estensione

dell’assicurazione

Non sono assicurati:

1 i danni che sono la conseguenza diretta di influenze

continue e prevedibili di natura meccanica, termica,

chimica o elettrica quali invecchiamento, usura, corrosione

e ossidazione;

2 i danni per i quali sono responsabili per legge o per

contratto, il fabbricante o il venditore, la ditta incaricata

della riparazione, del montaggio o della manutenzione;

3 le alterazioni o la perdita del sistema operativo che

non sono la conseguenza diretta del danneggiamento,

della distruzione o della perdita in seguito a furto

del supporto di dati su cui è memorizzato il sistema

operativo (modificazione o perdita causata p. es. da

un virus informatico);

4 i danni dovuti a traboccamento o deflusso di acque

accumulate con un contenuto di più di 500’000 m 3 ;

5 i danni in caso di guerra, violazione della neutralità,

rivoluzione, ribellione, insurrezione, disordini interni

(violenze contro persone o cose in occasione di assembramenti,

sommosse o tumulti) e in seguito alle misure

prese per reprimerli, inoltre in caso di terremoti, eruzioni

vulcaniche o cambiamenti della struttura nucleare

dell’atomo, a meno che il contraente non provi che

il danno non ha alcuna relazione con questi eventi;

6 gli oggetti in circolazione non sono assicurati qualora

essi si trovano nella cabina di guida o sul ponte (vano)

di carico aperto di un veicolo. I veicoli devono avere

una carrozzeria completamente rigida ed essere stazionati

tra le ore 22 e le ore 6 in un’autorimessa

chiusa a chiave. I danni in seguito a furto sono coperti

soltanto se le cose assicurate in circolazione sono

sorvegliate o se si trovano in locali, rispettivamente in

veicoli chiusi a chiave;

7 L’assicurazione si limita ai seguenti componenti EED:

■ unità centrali con schermo­posti di lavoro, PC, network,

server, impianti CAD con tavolette digitali,

tastiere e maus;

■ apparecchi periferici come: stampante, scanner,

plotter, streamer, unità esterne, modem;

■ cablaggio.

Oggetti non assicurati:

– supporti esterni di dati;

– software di applicazione e la loro installazione;

– telefoni portatili e piccoli apparecchi quali agende

elettroniche (p. es. Palmtop);

– altri impianti tecnici che non sono utilizzati prevalentemente

per l’elaborazione elettronica dei dati

come:


6

7

– comandi elettronici che fanno parte integrante

di una macchina,come comandi CN/CNC/

DNC, SPS,comandi con microprocessori, calcolatori

di processo industriali;

– robot industriali e manipolatori industriali;

– apparecchi della tecnica della medicina;

– apparecchi di teleazionamento e ­registrazione

in impianti ad alta e media tensione;

– apparecchi di misurazione e controllo elettronici;

– videobeamer;

– apparecchi dell’elettronica di consumo quali

televisori, videoregistratori, impianti HIFI,

ecc..

4 Somme di assicurazione

4.1

Le somme di assicurazione stabilite nella polizza per i

singoli oggetti e le singole spese servono da base per il

calcolo del premio. Esse costituiscono il limite del risarcimento

per ogni sinistro (alle somme per gli oggetti va

addizionata la somma per la copertura precauzionale,

per le spese di sgombero e di smaltimento secondo l’art.

1.1, delle CGA).

Le somme di assicurazione non si riducono per il fatto che

vengano effettuati dei risarcimenti; tuttavia, la Compagnia

ha diritto a un premio supplementare in proporzione.

4.2

La somma di assicurazione per il singolo oggetto deve

corrispondere al valore di un medesimo oggetto nuovo

(valore a nuovo), comprese le spese di dogana, trasporto,

montaggio e tutte le altre spese supplementari (assicurazione

al valore totale).

E’ considerato valore a nuovo il prezzo di listino valido;

se l’oggetto assicurato non figura più nel listino prezzi, è

determinante l’ultimo prezzo di listino.

Per la determinazione della somma di assicurazione non

vanno detratti né i ribassi né le altre riduzioni sul prezzo.

4.3

Le somme di assicurazione per le assicurazioni complementari

ai sensi dell’art. 1.2, delle CGA sono stabilite a

primo rischio.

4.4

Se la polizza non si basa su di una distinta dettagliata

dell’impianto, è valevole allora l’assicurazione globale al

valore totale. In tal caso sono assicurati tutti gli impianti

EED (ai sensi dell’art. 3, cifra 7),l’infrastruttura ed il

cablaggio utilizzati per l’elaborazione dei dati ai luoghi

d’esercizio (assicurazione al luogo di rischio).

Prestazioni

5 Prestazioni dell’Helvetia

5.1

La Compagnia risarcisce:

a) le spese per la ricostituzione dell’oggetto danneggiato

allo stato immediatamente prima del sinistro, incluse le

spese di dogana, trasporto, smontaggio e rimontaggio

come pure tutte le altre spese supplementari comprese

nella somma di assicurazione (danno parziale),

sulla base delle fatture giustificative, oppure

b) il valore attuale dell’oggetto assicurato immediatamente

prima del sinistro, se l’importo per la ricostituzione

è superiore al valore attuale, o se l’oggetto

assicurato non può più essere riparato (danno totale);

è considerato valore attuale il valore a nuovo ai sensi

dell’art. 4.2, delle CGA, deduzion fatta di un certo

importo per il deprezzamento (ammortamento); l’ammortamento

ammonta all’1 % per ogni mese (frazioni

di mesi contano come mesi interi) a partire dalla prima

messa in funzione, ma al massimo al 70 %.

5.2

La Compagnia risarcisce inoltre:

a) in caso di danni in seguito a incendio, forze della

natura, furto e alle acque nonché per gli oggetti per

cui sussiste un contratto di manutenzione, anche le

spese che eccedono i costi per la riparazione o per

l’acquisto di oggetti nuovi (valore a nuovo).

Il contratto di manutenzione dovrà prevedere almeno

il servizio di manutenzione dell’oggetto, come pure

l’eliminazione di guasti e difetti sopraggiunti durante il

normale funzionamento dell’oggetto e senza l’influsso

di una forza esterna, come pure le spese inerenti per il

materiale e il personale;

b) le spese di sgombero e di smaltimento sostenute in

seguito ad un sinistro assicurato fino a concorrenza

del 5 % della somma di assicurazione per l’oggetto

assicurato. Sono ritenute spese di sgombero e di

smaltimento gli sborsi per lo sgombero dei resti degli

oggetti assicurati dal luogo del sinistro, il loro trasporto

fino al più vicino luogo di deposito, nonchè le spese

per il deposito e la distruzione di essi;

c) le spese supplementari per lavoro straordinario in

rapporto alla riparazione dell’oggetto e le sovrattasse

per spedizioni a grande velocità;

d) le spese nell’ambito delle assicurazioni complementari

convenute;

e) le spese per riparazioni provvisorie, se eseguite con il

consenso della Compagnia.


5.3

Limitazioni

a) Non vengono risarciti:

– le spese per modifiche, migliorie, revisioni o lavori di

manutenzione che vengono eseguiti in rapporto con il

ripristino dell’oggetto assicurato;

– un eventuale deprezzamento risultante dal ripristinamento.

b) Sono dedotti dalle spese per il sinistro:

– un plusvalore risultante dalla riparazione, sempre

che non sia dovuta un’indennità in virtù dell’art. 5.2,

lettera a), delle CGA;

– il valore di eventuali resti.

5.4

Indennità in natura

La Compagnia si riserva il diritto di fornire l’indennità in

natura.

6 Sottoassicurazione

Se la somma di assicurazione designata nella polizza per

tutti gli oggetti assicurati al valore totale, più la somma per

la copertura precauzionale di cui all’art. 1.1, delle CGA

riscontrata al giorno del sinistro è inferiore al valore a

nuovo dei relativi oggetti assicurati, la Compagnia risarcisce

il danno solo nella proporzione esistente fra la

somma di assicurazione e questo valore a nuovo.

Per le assicurazioni complementari con somme di assicurazione

fissate a primo rischio, non sarà fatta valere nessuna

sottoassicurazione.

7 Franchigia

Dall’indennità calcolata per gli oggetti e le spese viene

dedotta la franchigia convenuta. Se uno stesso evento

coinvolge più oggetti o spese la franchigia è fatta valere

solo una volta. Se le franchigie differiscono, verrà dedotto

l’importo più elevato, ma nella copertura precauzionale,

l’importo inferiore. Nell’assicurazione delle spese supplementari

vale, a prescindere da quanto sopra descritto, la

regolamentazione con periodo di attesa.

In caso di danni dovuti a incendio, forze della natura,

acque o in caso di perdita in seguito a furto che sopraggiungono

in Svizzera, nel Principato del Liechtenstein e

nelle zone di frontiera, non viene dedotta nessuna franchigia.

In caso di perdita in seguito a furto al di fuori di detta

area, la franchigia ammonta al 20 % dell’indennità calcolata,

al minimo però CHF 1’000.

Estensione della validità

8 Validità territoriale

8.1

L’assicurazione è valevole ai luoghi di assicurazione

designati nella polizza in Svizzera o nel Principato del

Liechtenstein.

8.2

In base a convenzione speciale gli oggetti assicurati sono

assicurati anche quando sono in circolazione in Svizzera,

nel Principato del Liechtenstein e nelle zone di frontiera

oppure in tutto il mondo.

9 Inizio e fine

dell’assicurazione

9.1

L’assicurazione inizia alla data stabilita nella polizza.

9.2

Se l’assicurazione è stipulata per un anno o per una durata

più lunga, essa si prolunga tacitamente di un anno,

se non è disdetta per iscritto almeno 3 mesi prima della

scadenza.

Le assicurazioni di durata inferiore a 12 mesi si estinguono

alla data convenuta.

10 Premi

10.1

I premi sono pagabili alla ricezione della nota di premio

da parte del contraente rispettivamente alla data indicata

nella polizza o sulla nota di premio. Se è stato convenuto

il pagamento rateale, le frazioni di premio non ancora pagate

per il periodo di assicurazione in corso sono differite.

Resta riservato il seguente l’art. 10.4.

10.2

Se il contraente non fa fronte entro 4 settimane ai suoi obblighi,

egli viene diffidato per iscritto e a sue spese, sotto

comminatoria delle conseguenze della mora, a effettuare

il pagamento entro 14 giorni dall’invio della diffida. Se la

diffida rimane senza effetto, l’obbligo della Compagnia

è sospeso a datare dalla scadenza del termine di diffida

sino a quando siano pagati completamente premio e

spese.


8

9

10.3

Se vengono modificati i premi, la regolazione riguardante

le franchigie o le limitazioni della garanzia previste dalla

tariffa, l‘Helvetia può esigere l‘adattamento del contratto

a decorrere dal prossimo anno d‘assicurazione. A questo

scopo essa deve notificare le nuove disposizioni contrattuali

al contraente, al più tardi 25 giorni prima della

scadenza dell‘anno d‘assicurazione. Il contraente ha

al lora il diritto di disdire il contratto riguardante la parte

che concerne il cambiamento o nella sua totalità per la

fine dell‘anno d‘assicurazione in corso. Se il contraente

fa uso di questo diritto, il contratto si estingue, nella

misura da lui stabilita, alla scadenza dell‘anno d‘assicurazione.

Per essere valida, la disdetta deve prevenire

all‘Helvetia al più tardi all‘ultimo giorno dell‘anno d‘assicrazione.

Se il contraente omette di inoltrare la di sdetta,

vuol dire che egli accetta l‘adattamento del contratto.

10.4

Se il contratto d‘assicurazione viene sciolto o si estingue

a causa di un motivo previsto dalla legge o dal contratto,

il premio è dovuto soltanto sino al momento dello scioglimento

del contratto. Le disposizioni riguardanti il conteggio

del premio restano riservate.

Il premio relativo al periodo assicurativo in corso è dovu to

interamente se

1 l‘Helvetia fornisce prestazioni in caso di danno to ­

tale

2 la disdetta viene inoltrata da parte del contraente in

caso di danno totale e il contratto, al momento della

disdetta, era in vigore da meno di 1 anno.

Obblighi nel corso della

durata del contratto

11 Prescrizioni di sicurezza

11.1

Se l’utilizzazione di un oggetto assicurato colpito da un sinistro

non è conforme alle regole approvate dalla tecnica,

quest’oggetto deve essere rimesso in esercizio solo dopo

il ripristino definitivo e quando il funzionamento normale

dello stesso è garantito.

11.2

I difetti e le deficienze che sono o che dovrebbero essere

noti al contraente, al suo rappresentante oppure alla

direzione responsabile dell’esercizio e che potrebbero

provocare un sinistro, devono essere eliminati o fatti eliminare

tempestivamente a proprie spese.

11.3

Se il contraente, il suo rappresentante o la direzione responsabile

dell’esercizio violano in maniera colposa le

pres crizioni di sicurezza di cui agli art. 11.1 e 11.2 so prac ­

citate o quelle stabilite dalla legislazione, dal fabbricante,

dal venditore oppure dalla Compagnia, l’indennità può

essere ridotta proporzionalmente all’influenza avuta da

tale violazione sulla causa del danno.

11.4

Il contraente è tenuto a prendere prima le adeguate misure

affinchè dopo un danno all’impianto EED i dati ed i programmi

possano essere ripristinati tempestivamente. Queste

misure consistono particolarmente nel conservare le

copie dei dati e dei programmi in modo tale che essi non

vadano persi insieme ai dati memorizzati nell’impianto

EED. In caso di violazione colposa di questa prescrizione,

l’indennità può essere ridotta in proporzione all’influenza

avuta da tale violazione sull’entità del danno.

12 Aggravamento e

diminuzione del rischio

12.1

Ogni modifica di un fatto rilevante per l’apprezzamento del

rischio, del quale le parti hanno determinato l’estensione

alla conclusione del contratto, deve essere notificata immediatamente

per iscritto alla Compagnia.

12.2

In caso di aggravamento del rischio, la Compagnia può

esigere, per la rimanente durata del contratto, l’aumento

di premio corrispondente o rescindere il contratto entro

14 giorni dalla ricezione della notifica, con il preavviso

di 4 settimane. Ugual diritto di disdetta spetta al contraente

se le parti non possono accordarsi sull’aumento

del premio. In ogni modo, la Compagnia ha diritto

all’aumento di premio secondo tariffa a partire dal momento

dell’aggravamento del rischio fino alla scadenza

del contratto.

12.3

In caso di diminuzione del rischio, i premi verranno ridotti

in proporzione.


13 Conseguenze di una

violazione di obblighi

13.1

In caso di violazione di obblighi contrattuali, obblighi di

diligenza, di disposizioni di sicurezza legali o contrattuali

o di prescrizioni di trasporto, l‘indennità può essere

ridotta proporzionalmente all‘influenza avuta da tale

violazione sulla causa del sinistro o sull‘entità del

danno.

13.2

Se il contraente omette la notifica di un avviso o l‘adempimento

di ulteriori obblighi, l‘assicuratore non viene

liberato dall‘obbligo di risarcimento qualora il contraente

prova che l‘omissione dipende solo da una dimenticanza

e che la notifica è susseguita immediatamente dopo che

tale dimenticanza venne riconosciuta, nonchè che l‘omissione

avvenne senza colpa o che il danno sarebbe avvenuto

anche in caso di adempimento degli obblighi.

13.3

Resta riservato il recesso dal contratto per motivi legali o

contrattuali.

13.4

Restano altresì riservate le conseguenze legali in caso di

violazione dell‘obbligo di avviso ai sensi dell‘art. 6 della

LCA.

14 Trapasso di proprietà

Se le cose assicurate cambiano di proprietario, i diritti e

gli obblighi derivanti dal contratto di assicurazione passano

all'acquirente, se questi non rifiuta per iscritto il

trapasso dell'assicurazione entro 30 giorni dopo il cambiamento

di proprietà. Il premio è dovuto pro rata temporis

fino alla data del recesso. Il rimborso del premio

relativo al periodo d'assicurazione non ancora trascorso

viene effettuato al proprietario anteriore.

L'Helvetia ha il diritto di disdire il contratto, entro 14

giorni da quando ebbe conoscenza dell'avvenuto trapasso,

con il preavviso di 30 giorni. Il rimborso della

parte di premio relativo al periodo di assicurazione non

ancora trascorso viene rimborsato all'acquirente.

In caso di fallimento dello stipulante, il contratto si estingue

con la dichiarazione di fallimento.

Tuttavia, se fra le diverse cose assicurate ci fossero dei

beni non pignorabili, le pretese d‘assicurazione giustificate

per questi beni restano a favore del debitore e della

sua famiglia.

Sinistro

15 Obblighi in caso di sinistro

15.1

Al verificarsi di un evento assicurato, il contraente o

l’avente diritto è tenuto a:

a) informare immediatamente la Compagnia, se possibile

prima di qualsiasi modifica e prima dell’inizio del

ripristinamento;

b) formulare le pretese di risarcimento per iscritto indicando

la causa, l’ammontare e le circostanze del

sinistro e permettere alla Compagnia di fare ogni

inchiesta utile a questo effetto;

c) fare tutto il possibile per conservare e salvare gli oggetti

assicurati e per limitare il danno, adeguandosi in

ciò alle istruzioni della Compagnia;

d) tenere a disposizione della Compagnia i pezzi danneggiati.

15.2

In caso di furto il contraente o l’avente diritto è tenuto a avvisare

immediatamente la polizia, proporre un’inchiesta

ufficiale e avvisare la Compagnia se vengono recuperati

oggetti rubati oppure se riceve notizie al loro riguardo.

L’avente diritto è tenuto a restituire l’indennità per gli

oggetti ritrovati, deduzion fatta di un certo importo per

un eventuale minor valore, oppure a mettere gli oggetti a

disposizione della Compagnia.

15.3

Nell’assicurazione per conto di terzi, l’accertamento avviene

esclusivamente tra il contraente e la Compagnia.

15.4

Se il contraente, il suo rappresentante o la direzione responsabile

dell’esercizio viola in maniera colposa questi

obblighi, l’indennità può essere ridotta in proporzione

all’influenza avuta da tale violazione sull’entità del danno.

16 Procedura peritale

16.1

Ambedue le parti possono esigere l’applicazione della

procedura peritale. Ognuna delle parti nomina un

perito e questi eleggono un arbitro prima di iniziare

l’accertamento del danno.

16.2

I periti accertano la causa, l’ammontare e le circostanze

del danno e determinano il valore a nuovo e quello attuale

immediatamente prima del sinistro dell’oggetto colpito

dal sinistro. Se gli accertamenti dei periti divergono,

l’arbitro deciderà sui punti contestati entro i limiti dei due

accertamenti peritali.

Gli accertamenti fatti dai periti nell’ambito delle loro competenze

sono impegnativi, a meno che non venga provato

che gli stessi divergono in modo evidente e considerevole

dalla realtà. La parte che sostiene questa tesi, deve presentarne

la prova.


10

11

16.3

Ognuna delle parti sopporta le spese del proprio perito e

ambedue per metà quelle dell’arbitro.

17 Pagamento dell’indennità

17.1

L’indennità è esigibile 4 settimane dal momento in cui la

Compagnia ha ricevuto le indicazioni necessarie per la

determinazione del danno e del suo obbligo di prestazione.

A.4 settimane dalla data del sinistro si potrà esigere

quale acconto l’importo minimo che dovrà essere pagato

in base alle risultanze.

17.2

L’esigibilità non è particolarmente data:

a) fintanto che esistono dubbi sulla facoltà di riscuotere il

pagamento da parte dell’avente diritto;

b) se in seguito al sinistro viene condotta un’inchiesta di

polizia o un’istruttoria penale e la procedura contro il

contraente o l’avente diritto non è terminata.

17.3

Dal momento della sua esigibilità, l’indennità dà diritto

a un interesse dell’1 % superiore al tasso di sconto della

Banca Nazionale Svizzera.

18 Disdetta in caso di sinistro

18.1

Dopo ogni sinistro per il quale la Compagnia ha fornito

delle prestazioni, il contratto può essere disdetto:

a) dal contraente, al più tardi 14 giorni dopo aver preso

atto del pagamento dell’indennità;

b) dalla Compagnia, al più tardi al pagamento

dell’indennità.

18.2

Se il contraente disdice il contratto, la copertura assicurativa

cessa al momento in cui la Compagnia riceve la disdetta.

Se la Compagnia disdice il contratto, la copertura

assicurativa cessa 4 settimane dopo che il contraente ha

ricevuto la disdetta.

19 Pretese di risarcimento

verso terzi

Le pretese che il contraente o l’avente diritto può fare valere

contro terzi, passano alla Compagnia sino a concorrenza

dell’indennità corrisposta.

20 Prescrizione e perenzione

20.1

Le pretese derivanti dal contratto di assicurazione si prescrivono

in 2 anni dal fatto su cui è fondata l’obbligazione.

20.2

Le pretese d’indennità respinte che non vengono fatte

valere in via giudiziaria nei 2 anni susseguenti il sinistro,

si estinguono.


Diversi

21 Comunicazioni e gerenza del

contratto

21.1

Tutte le comunicazioni devono essere indirizzate per

iscritto alla Compagnia oppure all’agenzia competente.

Per l’osservazione di eventuali termini, vale la data di

ricezione da parte del destinatario.

21.2

In caso di polizze alle quali partecipano più Compagnie,

ogni Compagnia risponde per la sua parte (nessun debito

solidale). La Compagnia incaricata della gerenza del contratto

opera a nome di tutti gli assicuratori partecipanti.

22 Foro

Per pretese risultanti dal contratto di assicurazione, la

Compagnia può essere convenuta in giudizio al domicilio

svizzero o alla sede svizzera del contraente o dell’avente

diritto, al luogo dove si trova l’oggetto assicurato, sempre

che lo stesso sia in Svizzera, come pure alla sede della

Compagnia.

23 Disposizioni legali

Valgono inoltre le disposizioni della Legge federale sul

contratto di assicurazione (LCA).


Helvetia Compagnia Svizzera d‘Assicurazione SA, San Gallo

Assicurazione IEED Helvetia (compact)

Edizione gennaio 2007

Helvetia Assicurazioni

Dufourstrasse 40, 9001 San Gallo

T 058 280 1000 (24 h), F 058 280 1001

www.helvetia.ch

12-5138 02.10

More magazines by this user
Similar magazines