10.03.2016 Views

1603 MARCHESE DELL'ELSA CATALOGO

You also want an ePaper? Increase the reach of your titles

YUMPU automatically turns print PDFs into web optimized ePapers that Google loves.

Freisa D’Asti<br />

DENOMINAZIONE DI ORIGINE<br />

Monferrato Rosso<br />

DENOMINAZIONE DI ORIGINE<br />

Grignolino D’Asti<br />

DENOMINAZIONE DI ORIGINE<br />

Moscato Spumante<br />

VINO SPUMANTE DI QUALITÀ<br />

CONTROLLATA<br />

CONTROLLATA<br />

CONTROLLATA<br />

DEL TIPO AROMATICO DOLCE


Freisa D’Asti<br />

DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA<br />

VITIGNO<br />

Antico vitigno piemontese, diffuso in tutto il Monferrato Astigiano, il Freisa trova la<br />

sua area di elezione nel territorio a nord della provincia di Asti. Il vino Freisa d’Asti può<br />

essere prodotto in varie versioni, con o senza affinamento in botti di legno e, se deriva<br />

da accurata selezione delle uve e permane in cantina per almeno un anno può rientrare<br />

nella tipologia “Superiore”. Nella tradizione contadina viene anche prodotto come vino<br />

dolce utilizzato per accompagnare i dessert a base di frutta.<br />

ZONA DI PRODUZIONE<br />

Zona di produzione: tutti i comuni della provincia di Asti ad eccezione di Villanova d’Asti<br />

e Cellarengo d’Asti.<br />

VINIFICAZIONE<br />

Dopo la raccolta e trasporto delle uve, si procede alla fase di diraspatura e fermentazione<br />

sulle buccie per 10 giorni con rimontaggi frequenti, separazione dalle buccie e<br />

stoccaggio in acciaio.<br />

AFFINAMENTO<br />

In vasche di acciaio<br />

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE<br />

Il colore è rosso rubino tendente al granato se “superiore”, al profumo prevale<br />

l’aroma delicato di rosa e di lampone, che evolve in piacevoli sentori muschiati<br />

con l’invecchiamento. Al gusto è asciutto, gusto morbido, con leggero retrogusto<br />

amarognolo.<br />

TEMPERATURA DI DEGUSTAZIONE<br />

18°-20° gradi<br />

VITA MEDIA DEL VINO<br />

Vino da consumarsi preferibilmente entro i primi due anni.<br />

ABBINAMENTI GASTRONOMICI<br />

Il suo gusto fa sì che si presti bene ad accompagnare primi e secondi piatti.<br />

3


Monferrato Rosso<br />

DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA<br />

VITIGNO<br />

La Denominazione di Origine Controllato “Monferrato”, che si estende su un ampio<br />

territorio tra le provincie di Alessandria ed Asti, offre la possibilità di utilizzare le uve<br />

nel modo migliore, aprendo la via a sperimentazioni enologiche oltre la tradizione,<br />

che hanno prodotto nuovi vini come questo, assemblando uve provenienti da vitigni<br />

autoctoni e da vitigni internazionali.<br />

Per il Monferrato Rosso, i vitigni autoctoni più utilizzati sono Freisa e Barbera con una<br />

selezione di vitigni nobili del Monferrato.<br />

ZONA DI PRODUZIONE<br />

È prodotto in 118 comuni in provincia di Asti e 113 comuni in provincia di Alessandria.<br />

VINIFICAZIONE<br />

In vasche di acciaio inox a temperatura controllata, con aggiunta di lieviti selezionati<br />

e lunga macerazione i vini vengono uniti per formare questo bland solo dopo l’ultima<br />

sfecciatura.<br />

AFFINAMENTO<br />

Alcuni mesi in vasche in acciaio per poi terminare in bottiglia.<br />

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE<br />

Di colore rosso rubino, talvolta tendente al granatp, ha un profumo caratteristico e<br />

delicato; il sapore è asciutto e amabile, amarognolo, talvolta vivace.<br />

TEMPERATURA DI DEGUSTAZIONE<br />

18°-20° gradi<br />

VITA MEDIA DEL VINO<br />

Vino da consumarsi preferibilmente entro i primi due anni.<br />

ABBINAMENTI GASTRONOMICI<br />

Da abbinarsi a carni rosse, anche alla griglia, selvaggina, formaggi a pasta dura.<br />

Ottimo anche con il cioccolato.<br />

4


Grignolino D’Asti<br />

DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA<br />

VITIGNO<br />

È un vitigno molto esigente in fatto di clima e terreni, difficile da coltivare e vinificare, ma<br />

regala un vino originale, imprevedibile ed estroso che accoglie appassionati consensi.<br />

È un vitigno dotato di media vigoria e che fornisce produzioni in quantità medio-elevate.<br />

ZONA DI PRODUZIONE<br />

Le uve sono prodotte in quelle zone dell’astigiano più idonee a garantire al vino le<br />

caratteristiche e i pregi previsti dal disciplinare e precisamente nell’intero territorio<br />

dei seguenti comuni: Agliano, Antignano, Asti, Azzano, Belveglio, Calliano, Casorzo,<br />

Castagnole Lanze, Castagnole Monferrato, Castell’Alfero, Castello d’Annone, Castelnuovo<br />

Calcea, Cerro Tanaro, Castiglione, Costigliole, Grana, Grazzano, Isola, Moncalvo,<br />

Montaldo Scarampi, Montemagno, Mombercelli, Montegrosso, Mongardino, Penango,<br />

Portacomaro, Refrancore, Revigliasco, Rocca d’Arazzo, Rocchetta Tanaro, Scurzolengo,<br />

Tonco, Viarigi, Vigliano e Vinchio.<br />

VINIFICAZIONE<br />

Pigiatura soffice dell’uva con conseguente diraspatura e fermentazione a temperatura<br />

controllata in vasche termocondizionate. Macerazione di 3 giorni con svinatura del<br />

prodotto ancora dolce che termina la fermentazione senza il contatto con le vinacce,<br />

esaltandone il fruttato.<br />

AFFINAMENTO<br />

Vasche in acciaio poi qualche mese in bottiglia.<br />

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE<br />

Colore rosso rubino con un profumo caratteristico e delicato; sapore asciutto,<br />

leggermente tannico, gradevolmente amarognolo con persistente retrogusto.<br />

TEMPERATURA DI DEGUSTAZIONE<br />

18°-20° gradi<br />

VITA MEDIA DEL VINO<br />

Vino da consumarsi preferibilmente entro i primi due anni.<br />

ABBINAMENTI GASTRONOMICI<br />

Antipasti, primi piatti, carni bianche e diversi piatti di pesce.<br />

5


Moscato Spumante<br />

VINO SPUMANTE DI QUALITÀ DEL TIPO AROMATICO DOLCE<br />

VITIGNO<br />

Moscato<br />

ZONA DI PRODUZIONE<br />

Selezione di uve provenienti da zone d’Italia a forte vocazione.<br />

VINIFICAZIONE<br />

Spremitura soffice dell’uva raccolta a mano con conseguente refrigerazione del mosto<br />

per impedirne la fermentazione e stoccaggio in celle frigorifere a - 2° C in attesa della<br />

successiva lavorazione. Il mosto viene successivamente spostato in autoclavi e fatto<br />

fermentare fino al raggiungimento dei 6.5° alcolici e di 4 bar di sovrapressione.<br />

AFFINAMENTO<br />

In vasche di acciaio.<br />

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE<br />

La particolare lavorazione di questo pregiato prodotto, ottenuto partendo dal mosto<br />

non fermentato, anziché dal vino come avviene per i normali tipi di spumante,<br />

consente la perfetta conservazione dell’aroma caratteristico e della freschezza proprie<br />

del vitigno di provenienza. Colore: giallo paglierino scarico; profumo: delicatamente<br />

fruttato; sapore: dolce con molto equilibrio, fresco.<br />

TEMPERATURA DI DEGUSTAZIONE<br />

6°-8° gradi<br />

VITA MEDIA DEL VINO<br />

Vino giovane da consumarsi preferibilmente entro i primi due anni.<br />

ABBINAMENTI GASTRONOMICI<br />

Si abbina perfettamente con i dessert, ma anche con alcuni formaggi sapidi e corposi.<br />

È adatto anche come aperitivo, con stuzzichini di prosciutto e melone e d’estate è un<br />

ottimo dissetante.<br />

6


CA.VI.M. S.r.l. · Piazza Stazione 41 · Frazione Boglietto · 14056 Costigliole d’Asti (AT) · Tel. 0141 968555 · Fax 0141 968612

Hooray! Your file is uploaded and ready to be published.

Saved successfully!

Ooh no, something went wrong!