NOVEMBREONLINE

maiors

Notiziario a diffusione interna della A. S. D. PODISTICA LIPPO CALDERARA

ATLETICA

CALDERARA


Novembre 2016

Hanno collaborato a questo numero

Enzo Franchini-

Francesco Comastri

Erio Comastri

Andrea Balboni

Daniele Balboni

Rinaldo Gilli

Enrico Fiori

“Sergio”

Marco Zuccheri

Giuseppe Cracchi

Antonio Ramunni

Attilio De Marco

Foto

Archivio Foto Lippo

Erio Comastri

Enzo Franchini

La collaborazione al notiziario

è un dovere di tutti i soci,

ogni pensiero scritto

diventa storia

“Un viaggio lungo mille

chilometri

Inizia con un piccolo

passo”

Redazione di LIPPO NOTIZIE

Via Garibaldi 6

40012 CALDERARA DI RENO

Articoli Foto e Redazionali

maratona.calderara@alice.it

Sito Web:

http/www. Lippomaratona.com

GLI ARRETRATI DI LIPPO-NOTIZIE

SONO CONSULTABILI PRESSO LA

BIBLIOTECA COMUNALE DI

CALDERARA DI RENO

PODISTICA LIPPO CALDERARA

Associazione Sportiva Dilettantistica

Novembre 2016

Coordinamento redazione

MARCO ZUCCHERI

I PROSSIMI APPUNTAMENTI

DELLA PODISTICA LIPPO CALDERARA

27 Novembre TRASFERTA A BELLARIA-IGEA

31 Dicembre MARATONA DI SAN SILVESTRO

01 Gennaio FIRST MARATHON 2017

06 Gennaio MARATONA DI CREVALCORE

Siete tutti invitati a collaborare


CONSIGLIO DIRETTIVO di Giovedì 13/10/2016 a Calderara di Reno

Consiglieri e soci presenti : Bonfiglioli Giuseppe, Balboni Andrea, Cracchi Giuseppe, Di Marco Attilio,

Faenza Giorgio, Fanti Claudia, Fiori Enrico, Gozzi Gianfranco, Grazia Cesare, Libanoro Luciano, Maini

Vittorio, Massimi Alberto, Montaguti Romano, Morgese Giuseppe, Pasotti Teresa, Poli Bice, Rossi Luigi,

Sandrolini Lucia, Sirti Lino, Zanella Ettore, Zucchelli Sergio, Zuccheri Marco.

Il presidente uscente Bonfiglioli apre la serata comunicando che nel corso della stessa verra' eletto il

nuovo presidente e che verranno decise le deleghe da attribuire ai 12 nuovi consiglieri. La parità di voti

tra Massimi Alberto e Fasulo Silvia viene risolta con la rinuncia all'incarico da parte della Fasulo medesima,

rinuncia comunicata tramite Di Marco. Gli altri candidati che hanno preso voti vengono cooptati

sottolineando che anche il presidente onorario Montaguti Romano ha diritto di voto.

Bonfiglioli prima di procedere alle operazioni di rito, ringrazia tutti i componenti del gruppo podistico

che, con il loro sostegno, gli hanno permesso di svolgere, senza eccessiva fatica, i propri compiti. Ricorda

che, a parte qualche piccolo contrasto, ha trovato un gruppo disponibile e unito. Un grazie a tutti i consiglieri

uscenti per il lavoro svolto, alla Sandrolini per la gestione dell'abbigliamento e la collaborazione ai

competitivi, un grazie ai nuovi soci Faenza e Maini che si sono sempre resi disponibili, un grazie a Gozzi

per la collaborazione tecnica e per la pubblicazione del giornalino, un grazie a Morgese per l’aiuto durante

le gare da noi organizzate, alla Pasotti, a Libanoro e alla Malferrari per il prezioso lavoro che svolgono,

a Rossi per la stesura della classifica, a Balboni, a Franchini e Di Marco per l’attività dei competitivi, a

Cracchi, Fiori, Sirti e Zucchelli per la loro preziosa collaborazione, a Grazia per tutto quello che ha rappresentato

per la Podistica Lippo-Calderara in questi anni, a Zanella per l’impegno che mette nel seguire

l’attività giovanile.

Bonfiglioli si scusa se nella foga del momento ha dimenticato qualcuno; sono tanti i collaboratori che per

elencarli e ricordarli tutti forse ci vorrebbe un’ enciclopedia. Grazie infine a Romano Montaguti sempre

importante con la sua presenza e non solo e grazie a tutti i competitivi che sono spesso in giro per l’Italia

e per il mondo a far correre i nostri colori. A tal proposito Bonfiglioli fa notare come sia importante che

l’attività ed i risultati di costoro siano pubblicati nel giornalino. Non sarebbe poi male che costoro ci raccontassero

le loro esperienze: saranno pubblicare sul giornalino. Bonfiglioli poi sottolinea con soddisfazione

l’unità dimostrata dai competitivi come si evince anche dal risultato delle elezioni del consiglio. Un

appunto ai competitivi tuttavia deve essere fatto: si chiede un po’ di collaborazione per la tenda. Il gruppo

delle giovanili si è fatto numeroso e Bonfiglioli sta provvedendo a trovare un responsabile per questo

settore. Bonfiglioli chiude il suo intervento dicendo che rimarrà uno di noi, e che, nei limiti del possibile,

non farà mancare la sua presenza.

A questo punto prende la parola Di Marco che ringrazia Bonfiglioli per l’attività svolta in quarant’anni dedicati

al podismo, ringraziando anche Montaguti per il medesimo motivo. Senza questi due signori sarebbe

stato difficile immaginare un gruppo come la Podistica Lippo-Calderara. Il tutto viene sottolineato con

un applauso dai presenti. Di Marco, dopo aver sottolineato che la Podistica Lippo-Calderara è un unico

gruppo, che include competitivi, non competitivi, amici di Tizio, Caio o Sempronio, afferma che non devono

esistere divisioni, ci possono essere divergenze, punti di vista diversi, ma il tutto deve rimanere nell’unità

del gruppo. A tal proposito, Di Marco propone Sirti quale presidente in quanto è risultato il più votato

e che meglio di tutti per il suo passato e presente all’interno del gruppo, ne rappresenta continuità ed

unità.


Si passa quindi alle votazioni per alzata di mano e Sirti viene eletto presidente all’unanimità. Si assegnano

poi le altre altre cariche e deleghe che troverete nel prospetto pubblicato a parte. Si sottolinea che tutti

coloro che a vario titolo hanno collaborato per il buon funzionamento del gruppo continueranno a svolgere

le loro mansioni. Bonfiglioli ricorda che nell’organizzazione delle nostre prossime gare è necessario

essere presenti anche il giorno prima, ognuno potrà dare la propria disponibilità a collaborare segnalandolo

alla tenda del gruppo. A proposito di gare da noi organizzate, Bonfiglioli sottolinea come a volte sia

necessario difendersi da critiche ingiuste ed ingenerose, spesso fatte da chi non organizza niente! Bonfiglioli

sottolinea anche che bisogna fare pressioni alla Uisp per quanto riguarda tariffe ed iscrizioni delle

gare che vedono coinvolti bambini e ragazzi. Infine Bonfiglioli dafferma che , se riuscirà a definire e chiudere

tutti gli aspetti burocratici che la sua carica comporta, potrà effettuare il passaggio di consegne a

Sirti Lino anche prima del 31 dicembre 2016.

Due infine sono gli sponsor che ci daranno il loro contributo per la stagione a seguire: il mollificio S.C.M. e

la costruzione stampi, attrezzeria e assemblaggi TECNO-C.

Romano Montaguti prende la parola, ringraziando, a sua volta tutti e ricordando con nostalgia i bei tempi

andati, quando c’era meno pettegolezzo, più voglia di fare gruppo e stare insieme vedendo nel vicino

più le qualità che i difetti. Un tuffo nel passato gli fa ricordare quando giunse al Lippo la stampa (una giornalista

di Nuovo Vai; scusa Romano se sbaglio) per capire la fenomenalità del podismo bolognese, dove

la domenica si ritrovavano migliaia di appassionati, senza distinzioni di competitivi e non, per cimentarsi

in epiche sfide.(A Milano se non sbaglio una stessa società aveva due gruppi ben distinti tra competitivi e

non, come erano la SNAM e la Zeloforamagno). Montaguti, sempre parlando dei bei tempi passati, ricorda

che alla inaugurazione della rinnovata Piazza del Lippo ci sarà una mostra con foto risalenti al passato.

Prende la parola Cesare Grazia, che si dice sostanzialmente d’accordo su tutto, ricordando come oggi il

clima che si respira all’interno del gruppo sia molto buono, c’è una buona armonia tra le varie componenti

del gruppo e che ai tempi della sua presidenza ci furono divisioni e spaccature ben più profonde.

Anche lui sottolinea come si possa migliorare l’aspetto tecnico e lavorativo durante l’organizzazione delle

gare e che le critiche costruttive sono sempre ben accette. Infine si ricorda che l’infaticabile Zanella ha

organizzato per sabato 22 ottobre alle ore 16 la prima Camminata degli Orti su un percorso di circa 6

Km.Alle 22,40, non essendoci altro da discutere, la riunione ha termine.

Il presidente Bonfiglioli Giuseppe

Il verbalizzante Di Marco Attilio

Maratona di Città Del Capo – Sudafrica

testo adattato da Andrea Balboni su racconto di Rinaldo Gilli

Il continente africano ancora mi mancava. Ho corso in Europa tante volte, in Asia, in America.

Mai l'Africa e mai quell'Oceania che sta dall'altra parte del globo.

La scelta di una maratona nel continente nero (paraponziponzipoh) è caduta su Città Del Capo, in Sudafrica,

Domenica 18 settembre 2016.

Certo, arrivarci il venerdì non è stato proprio ottimale in quanto nel volo da Londra a Johannesburg c'è stato

un ritardo di 10 ore, ma i servizi una volta arrivato là sono stati efficienti a partire dall'hotel.

Il Sudafrica, quel pezzo finale di terraferma, il Sudafrica dell'apartheid, di Mandela, dei parchi nazionali,

dei mondiali di calcio, dei quartieri difficili.

La Città Del Capo dei negozietti gestiti solo da persone di colore, delle escursioni in montagna fino al freddo

oceano dove è consigliato fare il bagno con la muta, se proprio lo si vuole fare.

In maratona eravamo circa 10000 podisti, non tantissimi ma nemmeno pochissimi. Pochi italiani, molti

stranieri, molti colori.

Il tempo finale di 3h48min mi ha dato molta soddisfazione, era da un po' che non correvo sotto le 4 ore.

Sono stato ancora un paio di giorni, dopo la gara, nella magia di questi posti in cui sta arrivando la primavera,

a scoprire posti nuovi, cultura differente. Poi di nuovo a lavoro nell'umida pianura, forse con una forte

sensazione di mal d'Africa.


ELENCO DEGLI ASPIRANTI CONSIGLIERI IN ORDINE ALFABETICO

BALBONI ANDREA - MAINI VITTORIO

DI MARCO ATTILIO - MALFERRARI ANNA

FAENZA GIORGIO - MASSIMI ALBERTO

FANTI CLAUDIA - MORGESE GIUSEPPE

FASULO SILVIA - PASOTTI TERESA

FRANCHINI ENZO - ROSSI LUIGI

GOZZI GIANFRANCO - SANDROLINI LUCIA

MAINI VITTORIO - SIRTI LINO

MALFERRARI ANNA - ZANELLA ETTORE

Gli scrutatori eletti dall'assemblea sono:

Poli Bice presidente commissione elettorale, Vanzini Vania e Rossi Luigi.

Schede votate:128; soci con diritto di voto 202.

Hanno ottenuto voti:

88 – Sirti Lino 47 – Morgese Giuseppe

85 – Balboni Andrea 42 – Gozzi Gianfranco

80 – Sandrolini Lucia 40 – Fanti Claudia

78 – Franchini Enzo 38 – Fasulo Silvia

68 – Pasotti Teresa 38 – Massimi Alberto

62 – Di Marco Attilio 32 - Maini Vittorio

55 – Faenza Giorgio 28 – Malferrari Anna

50 – Zanella Ettore 22 – Rossi Luigi

I consiglieri Maini, Malferrari e Rossi vengono cooptati.

Le votazioni, iniziate alle ore 16,00 hanno avuto termine alle ore 17,30; gli scrutatori hanno

terminato il proprio lavoro alle ore 18,15.

Firma del responsabile commissione elettorale ________________________________

Firma per validità elezioni del presidente uscente ________________________________

La riunione del primo consiglio direttivo, tenutosi a Calderara di Reno il 13 ottobre 2016,

stabiliva le seguenti cariche:

presidente Sirti Lino;

vicepresidente Faenza Giorgio; segretario Franchini Enzo;

amministratore Massimi Alberto; tesoriere Zanella Ettore;

venivano inoltre stabiliti i seguenti incarichi: tesseramenti FIDAL, comunicati via mail e

delegato dei competitivi a Balboni Andrea; rapporti con la UISP ed eventualmente con la

FIDAL a Fanti Claudia; responsabile competitivi e rapporti con le altre componenti del

gruppo podistico a Di Marco Attilio; delegato dei competitivi a Franchini Enzo; delegati al

Comitato Podistico ed al Challenge sono Gozzi Gianfranco e Zanella Ettore; l'organizzazione

tecnica delle nostre gare è affidata a Pasotti Teresa e Morgese Giuseppe; abbigliamento

e la collaborazione coi competitivi a Sandrolini Lucia.

Il responsabile del settore giovanile, per l'atletica, rimane Giuseppe Bonfiglioli.


2003 TERZA PARTE

STORIE D’APPENNINO

Erio Comastri

Venerdì 13 giugno sono con la famiglia a Tavernelle per partecipare alla camminata serale

del Challange, due passi in compagnia che ben presto si trasformano in una super competitiva

perché le gambe girano bene e mi fan venire la voglia di seguire i primi, ci tiriamo il

collo un bel po’ e all’arrivo sono 5°, non vinco un cavolo di niente ma ho una fame esagerata,

poco male lo Stand gastronomico dell’Unità è fornitissimo e pronto ad accoglierci.

Mentre mi stò cambiando dentro la tenda, Zanella mi parla di una strana staffetta che dura

una settimana e mi convince senza troppo sforzo a partecipare anche se non ho capito bene

il perché e il per come dell’evento, le robe strane mi attraggono sempre e allora?...Dopo

pochi giorni sono sulla pista di atletica del centro

sportivo Arcoveggio, fin qui niente di strano, sono

però le 3 di notte e stò aspettando di dare il cambio a

Zanella che stà correndo solo come un cane, non ci

sono avversari solo qualche podista del Lippo a guardare

e i giudici che contano i giri percorsi. Non c’è

una distanza stabilita da completare bisogna solo correre

un tot di giri a piacere così si può dire di aver

partecipato al “GUINNES DI CORSA” una staffetta

di sette giorni con l’unica regola certa che ogni atleta

può correre una sola frazione, alla manifestazione

partecipano tutte le società podistiche e di atletica di

Bologna che si dividono il grosso del tempo per tenere

viva la staffetta, durante il giorni in orari più umani

prendono il via un po’ tutte le eccellenze sportive della

città come i cestisti della Fortitudo e Virtus e i calciatori

del Bologna tutti impegnati a percorrere più

chilometri possibili. Un po’ assonnato do il cambio ad

Ettore e corro per 6 km. in 24’02”. Verso le 5 torno a

contatto con le lenzuola e un paio di ore dopo con gli

occhi lunghi lunghi vado al lavoro, per una lunghissima giornata di grandi sbadigli. Domenica

29 giugno sul nostro appennino si corre una di quelle gare che da sempre mi intrigano

molto, qualche volta ho anche pensato di partecipare, ma penso che rimarrà solo un pensiero.

La 21 a edizione della Pistoia-Abetone ha deciso il suo rè in modo anomalo per una maratona

di 53 con tanta e tanta salita dura, Mario Fattore e Giorgio Calcaterra hanno dato vita

ad un’appassionante volata finale, con vittoria di Calcaterra per soli 3 decimi di secondo,

3 h 41’01” il loro tempo, al 3° posto il grande vecchio della Garfagnana Claudio Simi in

3 h 45’26”, seguono poi fior di ultramaratoneti, Mario Ardemagni, Gaetano Cardia, Stefano

Sartori e Lorenzo Trinchieri. Monica Casiraghi non ha problemi di volata, in 4 h 16’14” precede

la 2 a classificata Barbara Galimberti di ben 21 minuti. Concludono la faticaccia 565

podisti. Domenica 20 luglio l’armata del Lippo sale a Suviana per passare una bella fresca

giornata all’ombra del bosco in riva al lago. In mattinata si corre l’ormai consueta e collaudata

gara a squadre sul classico percorso di 8,6 km. che sale a Badi e si rituffa


nel bacino. Il momento più bello, più elettrizzante e partecipato è quando vengono sorteggiate

le squadre, mugugni, brontolii, battutacce sarcastiche si sprecano, per placare un

po’gli animi la somma ed arguta direzione di gara, fa partecipare il contestatore numero uno

Ettore Zanella alle delicate operazioni e le cose sembrano calmarsi. La squadra vincente è

formata da Raffaele Giacchetta, Giuseppe Gaggiano, Giuseppe Orsi e Francesco Libanoro,

il loro tempo impiegato è di 3 h 34’29”. La mia squadra finisce negli scantinati della classifica,

io, Sergio Tilomelli, Donata Torricelli ed Ester Nanetti ci classifichiamo ottavi su undici

formazioni presenti in 4 h 15’47”, dentro alla squadra ci sono però i due vincitori delle classifiche

individuali, Ester Nanetti in 56’58” ed io in 37’20”. Al termine della gara, mentre stò

chiacchierando con Ettore, si avvicina l’imponente sagoma del buon Gozzi e ci propone

l’ingaggio per partecipare a una staffetta di montagna la domenica successiva in Liguria. La

trattativa và a buon fine, così sabato 26 alle 14,30 sotto un sole africano, partiamo col pulmino

della polisportiva, destinazione Casanova di Rovigno, un paesino arrampicato sull’appennino

ligure. Durante il viaggio tiene alto il buonumore quel matto di Rino Serra aggregato

alla compagnia on la moglie Lucia, Leonardo Manfredini, Luciano Libanoro, Gianfranco

Gozzi e consorte Alberta più i tre staffettisti. Arriviamo a destinazione nel tardo pomeriggio

giusto in tempo per andare a cena, dove tra un piatto di trofie al pesto, una costolina

di agnello alla brace e qualche bicchiere di barbera, io quale capitano giovane della stagionata

squadra, decido l’ordine di partenza della staffetta, con il realistico obiettivo di non

arrivare ultimi. Il fresco della notte, 14 gradi, concilia una buona dormita e al mattino dopo

l’abbondante colazione alle 7, via sul pulmino sulle stradine ubriache dell’appennino per

raggiungere la diga del Brugneto che non è proprio vicinissima e le fette di torta ballonzolano

nella pancia che è un piacere, arriviamo comunque in tempo e alle 9 si parte. Sullo stesso

percorso di 10 km. si disputa la camminata con un centinaio di podisti e la staffetta con

una ventina di squadre. Il nostro primo frazionista è Ettore Zanella che stupisce tutti cambiando

in 8 a posizione con il tempo di 44’.53”, parto io bello carico e vado subito in caccia

dello spilungone magro partito 30 secondi prima, lo raggiungo al 2° km. e lui mi si incolla

ai garetti, ma quando inizia la lunga dura salita nel bosco, sento i suoi passi allontanarsi, in

vetta di lui non c’è più traccia, mi tuffo giù in

discesa, come un matto avvicinandomi molto

al concorrente davanti, ma ormai sono sulla

diga, e do il cambio a Fernando Olezzi al 7°

posto col tempo di 44’12”. Fernando aggancia

e supera il rivale sulla salita, ma viene superato

a sua volta dall’atleta della Valpocevera

società organizzatrice della manifestazione.

Non cambia più niente e Fernando chiude

7° in 49’10”, un successone! Siamo in premiazione,

destinata alle prime 10 squadre. La

gara è abbinata a quella di 15 giorni fa, la

marcia delle Lame di Rezzoaglio, il Lippo

era anche lì con 35 podisti, quindi ci premiano

per la classifica dell’Alta Via Dei Monti.

Dopo aver divorato con gusto maccheroni e

grigliata offerta gentilmente dall’organizzazione

ci riposiamo un po’ all’ombra dei grandi

alberi sorseggiando un ottimo liquore al

mandarino offerto da un signore originario di

Casalecchio, poi si risale sul pulmino per il

ritorno e riprende lo show di Rino, sì è stato

proprio un bel fine settimana.

BUON COMPLEANNO...

A NOVEMBRE

ANTONAZZO STEFANO 07/11

BRIGHETTI ANDREA 10/11

BUSSOLARI GIANCARLO 11/11

BUSSOLARI EMANUELA 12/11

REGAZZI GINO 14/11

FIORINI EDDA 15/11

BENFENATI DANIELE 16/11

MELICONI SERAFINO 17/11

DELL’ORTO ALBERTINA 19/11

FRANCHINI ENZO 19/11

GIAMPAOLO GIUSEPPE 23/11

CAROTENUTO RAFFAELE 25/11

FONTANA ENRICO 27/11

ZANELLA ETTORE 27/11

MARCHESI MANUELA 27/11

BARCHETTI MONICA 28/11

BECCHELLI BEATRICE 29/11

CECCHETTO ALBERTO 30/11


CORSE DI SETTEMBRE

Erio Comastri

Nella serata di giovedì 8 settembre insieme all’ingegner Borsari ho rimesso piede nel centro storico di Pieve

di Cento, dopo un paio d’anni e con grande piacere ho trovato tutto rimesso a posto, non ci sono più le

crepe provocate dal terremoto, sono spariti tantissimo in ponteggi e puntelli, le uniche transenne rimangono

in piazza davanti alla chiesa, rifatta completamente anche la via principale con un bellissimo lastricato.

La staffetta settembrina che siamo venuti a correre aggiunta alla ventiquattresima edizione e dopo qualche

anno è potuta tornare al percorso classico nel cuore del centro punto la gara femminile ha visto le nostre

ragazze, Lucia del Vicario, Barbara Lisa e Claudia fanti, lottare per i primi imposti, per loro un secondo

posto finale in 11’08’’ a 5 secondi dalla Victoria Sant’Agata vincitrice con Marcella Monari, Monica pizzi

e Silvia rubini. Il Castenaso domina questa 3x1000 metri assicurandosi i primi due posti nella prova maschile,

8’13’’ per il vincitore Matteo mandi, Elia generali e Said Agla. Premiano le prime 13 squadre e le

nostre due c’entrano l’obiettivo, al nono posto Rinaldo Gilli, Andrea Balboni e Francesco massimi in

9’57’’ e al XII quella più sta giornata è collaudata con Antonio Ramunni, aereo Comastri e Andrea Borsari

in 10’35”, anche stasera inaspettatamente si và sul palco e si va a casa con la sporta. Domenica 11, alle 10

del mattino da via Rizzoli, all'ombra delle Due Torri prende il via la Run Tune Up, il lungo bigatto si contorce

su se stesso con un primo giro sui viali e un secondo più interno, poi arrivo in Piazza Maggiore. Al

termine dei 21 km il Kenya occupa tutti i posti dei podi. Quello femminile vede Eapan Palline prima in

1h14'00'', dietro di lei la sorella Esikon a 8 secondi e Ruth Chebitok in 1 h 16’34”, 9 a di categoria la nostra

Maria Cambareri in 2 h 01'16''. Quello maschile ha la maglia del Casone Noceto al primo posto con Andrew

Mang'Ata Kwemoi in 1 h 03'13'', al secondo posto Dennis Rutoh Kipkorir in 1 h 04'07'' e al terzo posto Paul

Tiongik in 1 h 04'38''. I più veloci dei nostri sono, Sandro Bontadini 59° in 1 h 25'03'', Andrea Venezia 8°1 in

1 h 26'33'' e Marco Trebbi 232° in 1 h 33'49''. Dopo 2 ore e tre quarti di minuziose ricerche e due gradi di

vista persi per sempre ho trovato fra i duecento fogli dell'ordine di arrivo, portati proprio dal ricercato, ebbene

si alla fine ce l’ho fatta, ho trovato l’ingegnere, è arrivato 2051 e ne ha preceduti ben 653 con l’ottimo

tempo da trail di 2 h 09'03'', per lui oggi è stata durissima… seguire il pargolo poco allenato… “l'è una fadiga

esagerè". Domenica 25 a Cento si corre la classica “Cento passi" di 11,3 km con 179 classificati e il

179° è il nostro Gianluca Gazzoni quasi sempre al primo posto nella classifica rovesciata. In quella dritta

primeggia Massimo Tocchio del Salcus in 38’52’’, secondo distanziato 36 secondi Luca Malpighi del Victoria

Sant’Agata, al terzo Paolo Calamai del MDS Sassuolo in 40’26’’, 32° Francesco Massimi in 46’04’’,

36° Danilo Manfredini in 46’23’’, 43° Giordano Degli Esposti in 46’51’’, 92° Patrizio Fiacco in 51’49’’,

116° Fernando Olezzi in 53’45’’. Rachel Burgess del Pontelungo in 46’45’’ si aggiudica la gara femminile,

al secondo posto Maurizia Patacchini dell’Invicta Copparo in 48’02’’ e al 3° Lucia Del Vicario del Calderara

in 49’58’’. Seconda di categoria Barbara Patacchini dell’Invicta Copparo in 48’02” e al 3° Lucia

Del Vicario in 49’58”. Seconda di categoria Barbara Wiza in 57’51’’, 5° di categoria Maria Cambareri in

1 h 00’14’’e 3° di categoria Cristina Massimi in 1 h 00’52’’.

Garda Lake Marathon 16/10/16

Balboni Daniele

E' andata bene!

Tempo alto ma un vento fortissimo ha disturbato parecchio, cmq ho migliorato la classifica rispetto

all'anno scorso: 30 di categoria e 147° assoluto, tempo sui 4H e 07' sono soddisfatto!!

Questa è la mia sesta maratona, il servizio gara è stato splendido eravamo ben controllati e assistiti,

ottimi i ristori con sali, acqua e thè, tanta frutta,crostatine deliziose...c'è stato qualche intoppo dovuto

alla runcard e all'iscrizione,ma è stato superato brillantemente!

Favoloso il pubblico, presente dappertutto e che incitava al massimo i partecipanti...tempo piovoso

il sabato, purtroppo hanno dovuto annullare la family run per sicurezza; invece si è svolta regolarmente

la Torbole night trail, molto partecipata sia dagli atleti che dal pubblico.

La domenica mattina si è svolta regolarmente la 15,30KM e la maratona, tantissimi atleti dall'estero,

con un forte vento gelido che ha disturbato parecchio e che ci ha perseguitato per circa 30 km, ma

giornata soleggiata che ha reso splendido il favoloso Lago di Garda per l'occasione fermo al traffico

e quindi molto rilassante, e un bellissimo percorso con un bel panorama!

Concorrenti molto simpatici, tanti dall'estero e correttezza ovunque,almeno dove ero io.. da rifare!

Un saluto!


Mezza di Treviso

Andrea Balboni

Domenica 9 ottobre è il momento della mezza maratona di Treviso,

climaticamente fra i periodi migliori dell'anno per cercare un buon

tempo sulla distanza di 21,097km.

Inoltre l'occasione è buona per visitare la città veneta dove mai ero

stato, anche se solamente a 1ora e 40 minuti da casa.

Per la nostra società sono presenti il sottoscritto, Massimi Cristina

che è anche l'ideatrice della gita, Massimi Alberto, Lebrano Francesco

e Wilma Bulku. Questi ultimi alloggiano dal sabato in città e ne

approfittano per godere del centro Spa e di qualche assaggio di

buon

vino.

La location della partenza è allestita bene, presso le Mura, con ampi

spazi sia per i 3000 runners che per il deposito borse, i bagni chimici

e il ritiro del pacco gara.

Pacco gara tutto sommato buono con 26euro di iscrizione (ma 16

per chi si è iscritto al primo step) ; giacchetta con logo, gadget e

bevande varie, birra alla spina in omaggio per il dopo gara.

Il percorso si snoda in periferia e nella campagna circostante per

quanto riguarda la

prima parte; dopodiché

una volta passata

Silea, si costeggia per

3km la ciclopedonale

molto bella sul fiume

Sile, fino a entrare

nella parte storica di

Treviso, con l'ultimo

km in leggero saliscendi

e sanpietrini.

Mi aspettavo più gente

sul percorso in stile

Maratona di Venezia

o Trieste, ma comunque

lungo le strade c

è più pubblico rispetto

a una mezza che si

corre in Emilia.

I tempi sono di tutto

rispetto, record stagionale

per me e i

Massimi, record assoluto

per Lebrano che

si dimostra con ampi

margini di miglioramento.

Wilma è da

spettatrice ma va ricordato

il suo passato

di velocista di tutto

rispetto dei 100m.

In conclusione, vale

la pena iscriversi a

questa gara, unendo

l'utile al dilettevole,

lo sport al cibo, il benessere

alla cultura.


ANGUSTIE

Leggiadri furon i tuoi occhi belli

Sensuali le movenze del tuo corpo

M’inebriasti con i tuoi baci ardenti

D’una caverna accogliente

Feci della tua adorata bocca

Il tuo corpo un’oasi di pace

I tuoi capelli un’odorosa foresta

Ruscelli esilaranti mi parlan di te

L’anima mi rapisti portandola in cielo

D’azzurro tornò dipinta e non toccò terra

Altri sapori e colori mi contornavano

Come un vestito ti ho indossata

Di problemi mi son fatto carico

Ma lieve era il loro peso

Il tuo amore lo sentivo

E ne ero fiero a testa alta

Mi muovevo tra le genti-

Ora la tua fiamma non so

Se è sopita o spenta

Gli atteggiamenti civili

Mi fan piacere ma non

Mi riempiono né la mente

Né il cuore

BELLA VITA

Eleganti volute di fumo

Quasi dolce di fronde d’olivo

A conclusione di un lavoro iniziato

In fredde mattine invernali

Con umide nebbie

E nubi che minacciano pioggia

Il tuo è un duro lavoro

Fatto di continui saliscendi

Da scale e pendii

Le tue ginocchia sono

Messe a dura prova.

Ma è un lavoro appagante

Non di soldi ma di vita

A stretto contatto con la natura

Ci sono giorni tristi duri

Ma ci sono anche

Giorni di sole

Dove fra i tuoi piedi

La terra prima bruna

Si tinge di caldi colori pastello

Dalle margherite dai papaveri

Da una miriade di piccoli fiori

Dai nomi impronunciabili

E poi farfalle e grilli e cicale

Che gridano la bellezza della natura

E ti ripagano delle tue fatiche

E ti rinfrancano le ossa

Fino alle prossime gelate


Socio Tot. 4 11 15 18 25 30 Tot. Dell' Orto Albertina 0 5 5 2 5 5 2 24

Accapaticcio Rita 0 5 5 5 5 20 Dell' Uva Lorenzo 0 5 5

Accorsi Andrea 0 0 Del vicario Lucia St. 0 5 5

Aiello Gianni 0 2 5 2 9 Di Biase Marina 0 0

Amatruda Vincenzo 0 0 Di Marco Attilio 0 5 5 10

Ammirata Francesco 0 0 Ecchia Mario 0 5 5 2 5 5 2 24

Angelini Rosanna 0 5 5 2 5 5 22 Faenza Giorgio 0 2 5 2 5 5 2 21

Angelini Mirko 0 5 5 Falchieri Graziano 0 5 5 10

Angiolini Fabrizio 0 5 2 2 9 Fanti Claudia 0 5 2 7

Angiolini Secondo 0 5 5 5 5 20 Fasulo Silvia 0 2 2

Antonazzo Stefano 0 0 Fiacco Francesco 0 0

Antonazzo Cristian 0 0 Fiacco Patrizio 0 5 5 10

Aurienna Giovanni 0 5 5 2 5 17 Fiori Emanuele 0 2 2 2 2 8

Azzolini Rosanna 0 2 2 2 2 8 Fiori Enrico 0 5 5 5 5 20

Balboni Agostino 0 5 5 Fiorini Edda 0 5 5 5 5 20

Balboni Andrea 0 5 5 10 Fogli Luca 0 0

Balboni Daniele 0 5 2 5 12 Fontana Enrico 0 5 5 5 2 17

Baratta Novella 0 0 Fonti Massimiliano 0 0

Barchetti Monica 0 2 2 Formica Luca 0 5 5 2 5 5 2 24

Becchelli Beatrice 0 5 5 5 5 20 Formica Romana 0 5 5 5 5 20

Benfenati Daniele 0 5 5 2 5 5 2 24 Formica Romano 0 2 2 2 5 5 16

Benvenuti Lorenzo 0 0 Formica Stefano 0 5 5 5 2 17

Benvenuti Stefano 0 5 5 2 5 17 Francesconi Daniela 0 2 5 2 5 14

Bernagozzi Romano 0 2 5 7 Franchini Enzo 0 0

Bevilaqua Andrea 0 2 2 Gazzoni Gianluca 0 5 5 5 5 20

Bianchi Gianni 0 5 5 2 5 5 2 24 Gelati Gianni 0 5 5

Bigi Giuliana 0 5 2 5 5 2 19 Gherardi Augusto 0 5 2 5 2 2 16

Bigi Simona 0 2 2 2 2 8 Giampaolo Giuseppe 0 5 5 2 5 5 2 24

Bisetti Ivan 0 5 5 Giardini Guido 0 5 5 5 5 20

Bisetti Sara 0 0 Gilli Rinaldo 0 5 5 10

Bollini Sergio 0 2 5 2 5 14 Giordani Alessandro 0 2 2

Bonfiglioli Giusep Pr 0 5 5 5 5 20 Giori Anna Maria 0 2 5 2 5 14

Bonfiglioli Vanessa 0 2 2 2 6 Giovannini Paola 0 0

Bonafè Mauro 0 2 2 2 2 8 Giovagnovi Gabriella 0 2 5 5 5 17

Boni Elisabetta 0 0 Giuliani Giulio 0 5 5 10

Boni Federico 0 0 Govoni Davide 0 5 2 7

Boni Massimo 0 0 Govoni Fabio 0 5 2 2 2 11

Bonini Anna 0 2 2 Govoni Giacomo 0 5 5 5 2 17

Bonini Filippo 0 0 Gozzi Gianfranco 0 5 2 5 2 14

Bontadini Gerardo 0 5 5 2 5 5 2 24 Grassi Patrizia 0 0

Bontadini Sandro 0 2 5 5 12 Grasso Giuseppina 0 2 5 2 5 14

Borsari Andrea 0 5 5 Grazia Cesare 0 5 5 5 5 2 22

Bortolotti Alessandro 0 2 5 2 2 11 Greco Antonio 0 0

Bovio Luca 0 0 Gruppioni Mauro 0 5 5 5 15

Brighetti Andrea 0 2 2 2 6 Iannolo Rocco 0 2 5 2 5 14

Brugnoli Roberto 0 2 5 2 5 14 Laffi Lina 0 5 5 5 5 20

Bruno Carmine 0 5 5 5 5 20 Laino Paolo 0 0

Businelli Roberto 0 0 Lazzarin Daniela 0 5 5 2 5 5 2 24

Bussolari Emanuela 0 2 2 2 5 11 Lebrano Francesco 0 5 5 5 15

Bussolari Giancarlo 0 5 5 5 2 17 Libanoro Luciano 0 5 5 2 5 5 2 24

Caggiano Giuseppe 0 0 Lipparini Paola 0 0

Cambaleri Maria 0 2 5 2 5 14 Lipparini Romana 0 5 5 5 5 20

Cangini Mirella 0 2 2 2 2 8 Lombardo Pontillo 0 5 5

Carletti Ilario 0 2 5 5 5 2 19 Magagnoli Luca 0 0

Carotenuto Raffaele 0 5 5 10 Magnani Alberto 0 5 2 5 2 14

Castellani Viviano 0 5 2 2 2 11 Maini Vittorio 0 2 5 5 5 17

Cecchetto Alberto 0 0 Malferrari Anna 0 5 2 5 5 17

Cervellati Mauro 0 0 Mainiero Manuele 0 2 5 2 9

Chiari Mauro 0 5 5 Manfredini Chiara 0 0

Chillà Massimo 0 5 5 Manfredini Danilo 0 0

Civolani Marisa 0 5 5 5 2 17 Marani Luciano 0 5 2 5 5 2 19

Cludi Marzia 0 5 2 5 12 Marchesi Manuela 0 5 5 2 5 5 2 24

Comastri Erio 0 0 Marsella Anna 0 5 5 5 5 20

Corrao Sergio 0 0 Massimi Alberto 0 5 5 2 5 5 2 24

Cracchi Giuseppe 0 5 5 2 5 5 2 24 Massimi Cristina 0 5 5

Cremonini Claudio 0 2 2 2 2 8 Massimi Francesco 0 0

Crivellari Ivo 0 0 Mazzano Giacomo 0 0

Datteri Benito 0 2 2 2 2 8 Mazzoni Anna 0 5 5 2 5 5 2 24

Dal Monte Alessandro 0 0 Meliconi Serafino 0 2 2 2 5 2 2 15

De Bellis Andrea 0 0 Montaguti Romano 0 2 5 5 5 17

Degli Esposti Giordano 0 5 5 5 15 Montebugnoli Silvia 0 0

Degli Esposti Fabio 0 5 5 Morara Paolo 0 2 2 2 2 8


Morè Damiano 0 2 2 2 6 Tassi Francesco 0 0

Morgese Giuseppe 0 2 5 7 Telpiz Elena 0 2 2

Moschetta Paolo 0 2 5 2 5 14 Tentarelli Giovanni 0 5 5 5 5 20

Mozzato Maurizio 0 5 5 2 2 5 2 21 Testa Monica 0 2 2

Musolesi Ciro 0 0 Tilomelli Sergio 0 2 2 2 2 8

Nanetti Ester 0 0 Tinto Alessandro 0 5 5

Olezzi Fernando 0 5 5 5 15 Tredicini Iames 0 0

Panariello Aniello 0 0 Trebbi Marco 0 2 5 7

Paoletti Federico 0 5 5 Trebbi Sauro 0 2 5 5 5 17

Pasotti Maria Teresa 0 5 5 2 5 5 2 24 Trezza Rocco 0 5 5 2 5 5 2 24

Pasquali Bruno 0 2 2 2 5 11 Tugnoli Cesarina 0 2 2 2 2 8

Pasquali Cecilia 0 2 2 2 2 8 Ugolini Stefano 0 5 5

Pederzani Giuseppe 0 5 5 2 2 5 2 21 Ungarelli Fausto 0 5 5 5 5 20

Picotti Gabriella 0 0 Vampiri Loredana 0 5 5 5 2 17

Pirani Stefano 0 2 2 4 Vandelli Francesca 0 5 5 2 2 14

Poli Sandra 0 2 5 5 5 17 Vandelli Gianni 0 5 5 2 2 14

Poli Bice 0 2 5 2 5 5 2 21 Vandelli Luigi 0 5 5

Puglioli Marco 0 0 Vanini Stefano 0 0

Ramunni Antonio 0 5 5 10 Vanzini Vania 0 2 5 7

Regazzi Gino 0 5 5 5 15 Venezia Andrea 0 2 5 2 9

Ricci Rosita 0 5 5 5 2 17 Venezia Michele 0 0

Rizzo Franco 0 5 2 2 9 Venturi Lina 0 0

Rizzoli Walter 0 2 2 2 5 11 Viscido Anna 0 2 2 2 6

Romanini Lillia 0 5 5 5 2 17 Wiza Barbara Ann 0 5 5 10

Rossi Luigi 0 5 5 2 12 Zanella Ettore 0 5 2 5 5 2 19

Rossi Pier Luca 0 5 5 5 2 17 Zanetti Mirco 0 5 5

Scarsetto Ornella 0 0 Zanotti Paolo 0 2 5 2 9

Sandrolini Lucia 0 5 5 2 5 17 Zini Jore 0 2 2 2 2 8

Sarti Silvia 0 5 5 2 2 5 2 21 Zucchelli Cristina 0 2 2

Sirti Lino 0 5 5 5 5 20 Zucchelli Sergio 0 0

Soave Claudio 0 5 5 10 Zuccheri Marco 0 0

Soldati Fabrizio 0 5 5 5 5 20 Zullo Salvatore 0 5 5 5 5 20

Stabili Giuseppe 0 2 5 2 5 14


01.11.2016 Camminata del Rondone km 10.6.3 09,00 C.Soc:Croce Coperta

06.11.2016 La Vallazza km 14.7.3 09,00 Molinella

06.11.2016 La Vallazza Comp. km 14 10,00 Molinella

13.11.2016 La Petroniana Saragozza km 15.3.– 7 09,00 Facoltà Ingegneria –Bol.

20.11.2016 Memorial Massimo Miccoli km 14.8.2 09,00 Mezzolara di Budrio

20.11.2016 Memorial COMPETITIVA km 14 10,00 Mezzolara di Budrio

27.11.2016 Cinque Fossi km 14-7,7-4 09,00 Minerbio

27.11.2016 Comp Cinque Fossi km 10 10,00 Minerbio

04.12.2016 Camm. Del GJM km 12-7-3 09,00 Iper CONAD via larga

08.12.2016 Camm per San Luca km 8.2,5 08,30.09,00 Piazza della Pace BO

11.12.2016 CSI Casalecchio km 11,5-7-3 09,00 C.Sociale Via Allende

18.12.2016 Corrida del Progresso km 13,4-7-2,6 09,00 Castelmaggiore

18.12.2016 Corrida Competitiva km 21,097 09,30 Castelmaggiore

26.12.2016 S.Stefano km 12. 8, 4 09,00 S.Agata Bolognese

26.12.2016 S.Stefano competitiva km 08,00 09,15 S.Agata Bolognese

31.12.2016 Corrida di San Silvestro km 12.9.6.3 09.00 Crevalcore

31.12.2016 MARATONA DI SAN SILVESTRO

SINGOLA E A STAFFETTA PARTENZA ORE 9,00-Gradite COLLABORAZIONI

01.01.2017 FIRST MARATHON 2017 KM 42,195 CALDERARA DI RENO

SARANNO GRADITE COLLABORAZIONI

06.01.2017 Trofeo G.Dozza Km 10,6-5,6-2,5 8,30/9 Via Ponchoelli 21 BO

06.01.2017 Maratona di Crevalcore 42,195 09,02 C:S: Crevalcore

06.01.2017 -10,000 mt della Befana 10,00 C.S. Crevalcore

SONO GRADITE COLLABORAZIONI DARE DISPONIBILITA’ A GOZZI

08.01.2017 Camminata del Tintoretto km 10.7.3 09,00 Via del Tintoretto Bologna

15.01.2017 Camminata dei Presepi 10-7-2,5 09.00 Chiesa di Mascarinoi


La grinta

non manca

Ciclista

O

Podista ???

More magazines by this user
Similar magazines