Views
1 year ago

Lavoro e Diritto 6 5

dHTbNFb

struttura residua e/o

struttura residua e/o adiacente o, ancora, al caso in cui si paralizzi un'operazione di rimozione di materiale altamente tossico come l'amianto 351 . Del pari, non è da escludersi che l'improvvisa cessazione dell'attività di impresa possa, altresì, compromettere irrimediabilmente la funzionalità degli impianti e delle attrezzature utilizzate con conseguenti ripercussioni anche sul piano economico-sociale 352 . Inoltre, l'adozione del provvedimento in taluni ambiti (a prescindere dal dies a quo di decorrenza del provvedimento stesso) può alterare il regolare funzionamento di quelle attività che costituiscono un pubblico servizio, anche in concessione, come, ad esempio, l'attività di trasporto, di fornitura di energia elettrica, di acqua, luce e gas, in quanto si rivela pregiudizievole al godimento di diritti costituzionalmente garantiti; per contro, una limitazione all'esercizio di tali diritti può trovare piena giustificazione soltanto laddove il provvedimento di sospensione sia adottato per gravi e reiterate violazioni della normativa in materia di sicurezza, poiché, solo in siffatte ipotesi, l'immediata cessazione dell'attività è funzionale alla tutela del primario diritto alla salute (art. 32 Cost.) 353 . Da qui derivano le sollecitazioni ministeriali ai propri ispettori affinché valutino sempre i beni giuridici su cui l'eventuale provvedimento di sospensione andrà ad incidere (quindi, a contemperare sempre gli interessi giuridici “in gioco”); una volta, però, che si è optato per la sua adozione anche in siffatti contesti, le indicazioni ministeriali esortano a considerare la sussistenza di eventuali ragioni di opportunità che possano far ritenere ragionevole un possibile differimento degli effetti per il tempo strettamente necessario ad evitare prevedibili danni; del resto, la legittimazione a formulare l'ordine di sospensione trova la sua fonte legale in un preciso dato normativo, in virtù del quale il Legislatore attribuisce agli organi competenti un “potere” di adozione e non un “dovere” di emanazione. Ciò implica che l'organo accertatore è tenuto a considerare che la spiegazione degli effetti sospensivi non sia pregiudizievole per eventuali interessi coinvolti, aventi rango pari o superiore al bene che l'ordinamento vuole tutelare con lo strumento sospensivo. Il canone costituzionale della ragionevolezza e della buona amministrazione, infatti, deve sempre guidare ogni intervento della mano pubblica (art. 97 Cost.). In ogni caso, il Legislatore del 2008, sul profilo temporale del provvedimento, continua a serbare lo stesso silenzio assunto dai Legislatori precedenti; sicché, al riguardo con la già citata macro-direttiva del 18 settembre 351 Gli esempi riportati sono stati formulati dal Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale in Circolare n. 29 del 28 settembre 2006... cit., 5. 352 Situazione prevista dal Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, Lettera Circolare 10797 del 22 agosto 2007...cit., 4. 353 Così, Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, Circolare n. 24 del 14 novembre 2007...cit., 2. 149 149

2008, il capo del Dicastero, nel tentativo di coordinare ed uniformare l'attività ispettiva in materia di rapporti di lavoro e di legislazione sociale, afferma che “(...) la discrezionalità dell'ispettore nella adozione del provvedimento dovrà limitarsi esclusivamente alla verifica della sussistenza dei requisiti di legge e delle condizioni di effettivo rischio e pericolo in una ottica di tutela e prevenzione della salute e sicurezza dei lavoratori. Si ritiene, dunque, che la sospensione possa essere adottata normalmente con decorrenza dalle ore 12 del giorno successivo all'accesso ispettivo ovvero, nell'edilizia e in agricoltura, dalla cessazione della attività in corso che non può essere utilmente interrotta, salvo che non vi sia pericolo imminente o grave rischio per la salute dei lavoratori o di terzi, nel qual caso l'ordine di sospensione dovrà essere impartito con decorrenza immediata”. 354 Per il Dicastero del Lavoro, l'affermazione del Ministro sta a significare che

Bollettino num.5 Diritti & Lavoro - Falcri
1. Stress-lavoro correla - PuntoSicuro
Corso di Fondamenti di Diritto - My LIUC
i diritti fondamentali e la direttiva sull'orario di lavoro - ETUC
Regolamento del Calcio a 5 2011 - Diritto Calcistico
Manuale sul diritto europeo in materia di asilo, frontiere e ...
20141229-101932_rusciano_zoppoli_n3-2014pdf
Emersione e legalità per un lavoro sicuro quali fattori di ... - Ires
00 - Copertina n. 9-2008.indd - Centro Studi Lavoro e Previdenza
131220_strumenti_valutazione_rischio_psicosociale
Dicembre 2000 - Snop
VIETATO L'ACCESSO... AL LAVORO INSICURO - Anmil
Volume 3 – Lavoro, famiglia, disabilità. I diritti del ... - ASL TO 1
Atti Primo Seminario Nazionale Sociologia del Diritto a - Ristretti.it
Sulle categorie del diritto del lavoro "riformate"
1. Stress-lavoro correla - PuntoSicuro
sicurezza e salute nei luoghi di lavoro in friuli venezia giulia - Cgil Fvg
Linee guida al lavoro frontaliero - CCIAA di Varese
Avv. Raffaele Bergaglio - Ordine degli Ingegneri della Provincia di ...
DIRITTI IN CRESCITA - Ministero del lavoro, salute e politiche sociali
“Novissime” modifiche alla disciplina delle s.r.l.s. - Diritto Societario ...