Views
3 months ago

FuoriAsse #19

Officina della cultura

moria a scuola si

moria a scuola si “fa” in due sensi: in primo luogo, si possono creare le condizioni affinché la memoria venga costantemente sollecitata; in secondo luogo, la memoria può essere costruita. Non si può studiare per dimenticare e non si può insegnare per il presente: non sarebbe eticamente corretto né educativamente edificante. Migliorare le competenze dei docenti attraverso una formazione diretta continua che fornisca delle buone conoscenze scientifiche integrate con approfondimenti e riflessioni sul senso e sul valore, dev’essere uno dei compiti della ricerca. In questo modo, essi verrebbero forniti degli elementi necessari ad elaborare delle tecniche di apprendimento atte a consolidare nella mente dei ragazzi le conoscenze indispensabili e, soprattutto, a creare nuove forme di sapere, insegnandoli a diventare artefici della propria memoria. ©Menoevil Aow FUOR ASSE 40 Riflessi Metropolitani

Redazione Diffusa ©Marc Steinhausen REDAZIONE DIFFUSA è uno spazio virtuale dedicato a una nuova concezione di approfondimento culturale, che vede nella naturale evoluzione del concetto di cultura, non più e non solo la tutela e la conservazione della memoria storica, ma anche la produzione di eventi ed attività culturali in grado di veicolare un’immagine nuova del nostro Paese, attraverso un’attenzione e uno sviluppo dell’interazione rivolte anche all’estero. Caterina Arcangelo INTERVISTA a Amedeo Anelli di Caterina Arcangelo L’intervista a una personalità eclettica come Amedeo Anelli non è casuale. Di recente, infatti, è stato pubblicato il numero 50 della Rivista Internazionale di Poesia e Filosofia «Kamen’», da lui diretta. Ed è per questo che «FuoriAsse» si sofferma sulla sua figura, o meglio, sulla personalità di Amedeo Anelli, il quale, oltre a essere uno dei pochi rappresentanti in Italia di uno studio fatto di ricerca e passione, riesce a porsi in maniera distante da quelle che sono le solite cor- date della politica culturale italiana andando quindi sempre alla ricerca e alla scoperta dell’autentico, e sia a livello letterario sia artistico. Amedeo Anelli ha una formazione filosofico-scientifica ed è anche un curatore d’arte. Organizza mostre, cura cataloghi d’arte e frequenta artisti di fama internazionale e non. È profondamente legato a personalità qua - li Guido Oldani ed è anche poeta. Il suo nome compare nell’Antologia di poeti contemporanei. Tradizioni e innovazioni FUOR ASSE 41 Redazione Diffusa