Sfogliabile_Costruire_maggio_252

codddate
  • No tags were found...

La prima rivista per chi costruisce stampi (per metallo e plastica) modelli e attrezzature di precisione

DCOOS2922

NAZ/039/2008

Costruire

Soluzioni CAD CAM CAE per gli

Solutions

PROTOTIPAZIONE Maggior efficienza produttiva

MACCHINE Partner tecnologico nella foratura profonda

SOFTWARE Il settore automotive è in primo piano

CONTROLLI Costruzione modelli per il settore calzaturiero

Stampisti e l’Industria Meccanica

ISSN 1121-8711

PubliTec - Via Passo Pordoi 10 - 20139 Milano CS maggio 2017

252

Problems


made by nature

made by BFT

Nuova linea frese per stampisti BFT Mould,

perfezione e resistenza in tutti i tipi di utilizzo.

Crea anche tu grandi cose.

www.bftburzoni.com

Vi aspettiamo

nella Hall A stand 42-44

Bergamo - 24›25 Maggio 2017


BRE: l’evacuatore ad aria compressa che trasporta

su scivolo qualsiasi materiale di produzione o sfrido

GRANDI VANTAGGI

● MINIMO CONSUMO D’ARIA

● CAPACITÀ DI CARICO FINO A 50 KG

● TRASPORTA IN DISCESA E SUL PIANO

● RESISTENTE A CARICHI NON UNIFORMI

● BASSA RUMOROSITÀ

● SOLO 27 mm DI ALTEZZA

● GRANDE AFFIDABILITÀ

COSTI RIDOTTI AL MINIMO

● BASSO COSTO INIZIALE

● NESSUNA RICHIESTA DI

CORRENTE ELETTRICA

● MINIMA MANUTENZIONE

● LUNGA DURATA

FSA

● FACILE MONTAGGIO E UTILIZZO

● COMODA REGOLAZIONE DELLA

FREQUENZA IN SPAZI RISTRETTI

● APPLICAZIONE DI PIÙ SCIVOLI

SULLO STESSO EVACUATORE

GRANDE VERSATILITÀ

Conforme alla direttiva RoHS

nel rispetto dell’ambiente

Prodotto in Italia

L’evacuatore BRE Bordignon g g ituisce il

t g d h d g E ll l minimo

ingombr

petto ad

p povolto, a

con g Evacuatore BRE Bordignon: affidati ad un partner che da decenni

è efficiente protagonista nei processi produttivi delle maggiori industrie nazionali e internazionali.

Creatività made in Italy, il nostro valore aggiunto

www.bordignon.com


Sommario

Attualità

Ribalta

Fiere&Convegni

18

78

89

Controlli

Arte calzaturiera

Footwear Manufacturing

(di A. Marelli)

...................46

Controlli

Elevata accuratezza per superfici a forma libera

Free-Form Surfaces with High Accuracy

(di A.M.)

................... 30

Macchine

Maggior competitività grazie alle

nuove erosioni a filo

Greater Competitiveness Thanks

to New Wire Erosions

(di A. Moroni)

................... 54

Tecnologia

Accordo di cooperazione

Cooperation Agreement

(di A.M.)

.............................................................. 34

Software

Il settore automotive è in primo piano

The automotive industry is in the limelight

(di A. Marelli)

................... 38

Macchine

Partner tecnologico nella foratura profonda

A Technological Partner for Deep Drilling

(di A. Moroni)

...................60

2 maggio 2017 Costruire Stampi

PubliTec


Sommario

Mostre

Va in scena la seconda edizione

The Second Edition Begins

(di A. Marelli)

................... 72

Software

Gestire la produttività in officina

Managing Productivity in the Workshop

(di A. Marelli)

.............................................................. 66

additive

The

Journal

La simulazione per l’Additive Manufacturing

dei polimeri

The Simulation for Additive Manufacturing

of Polymers

(di C. Djouder)

..............................................................94

Le nuove frontiere della

produzione additiva

The New Frontiers of

Additive Manufacturing

(di A. Marelli)

.............................................................. 96

Soluzione completa di Additive Manufacturing

A Complete Additive Manufacturing Solution

(di A. Moroni)

............................................................104

Lavorazione con macchine CNC e stampa 3D,

amici o nemici?

CNC Machining and 3D Printing, Friends or Foes?

(di A. Cortese)

............................................................ 107

Maggior efficienza produttiva

Higher Productive Efficiency

(di G. Sensini)

.............................................................110

L’Additive per viaggiare in Premium

The Additive to Travel in Premium

(di P. Milani)

............................................................100

La stampa 3D, catalizzatore d’innovazione

3D printing, a Catalyst for Innovation

(di A. Marelli)

.............................................................114

4 maggio 2017 Costruire Stampi

PubliTec


DCOOS2922

NAZ/039/2008

In copertina

Per ulteriori informazioni:

VERO SOLUTIONS S.r.l.

Via Circonvallazione, 15

10019 Strambino (TO) - ITALY

Tel. +39 0125 712021

Fax +39 0125 711191

E-mail: info@vero-solutions.it

Sito Web: www.vero-solutions.it

La rete di vendita

La prima rivista per chi costruisce stampi (per metallo e plastica) modelli e attrezzature di precisione

PROTOTIPAZIONE Maggior efficienza produttiva

MACCHINE Partner tecnologico nella foratura profonda

SOFTWARE Il settore automotive è in primo piano

ISSN 1121-8711

CONTROLLI Costruzione modelli per il settore calzaturiero

Costruire

Con le soluzioni VISI CAD CAM CAE siamo l’azienda di riferimento

per gli Stampisti e per l’industria meccanica su tutto il territorio

italiano.

In un solo ambiente trovate: wireframe, la modellazione di superfici

e solidi, lavorazioni 2, 3 e 5 assi con routine dedicate

per l’alta velocità. Inoltre, applicazioni specifiche per la progettazione

di stampi plastica a iniezione per l’analisi del flusso

della Plastica, perlo sviluppo dei particolari in Lamiera eper

la progettazione di stampi progressivi con gestione completa

della spiegatura.

I nostri clienti chiedono più velocità, sicurezza, formazione e assistenza.

Per questo, offriamo un servizio completo con una linea

dedicata di assistenza telefonica e percorsi di formazione con

giornate di Master su argomenti specifici.

Libertà, semplificazione e velocità sono i tre aggettivi che descrivono

in maniera completa la nuova release Visi 2017 R1 distribuita

da Vero Solutions che con le sue soluzioni verticalizzate,

razionalizza e velocizza il lavoro di progettazione e realizzazione di

uno stampo e i tempi e costi di produzione.

With VISI CAD CAM CAE solutions we are the reference company

for Mould makers and mechanical industry in Italy.

In one environment the user can find: wireframe, surface and solid

modelling, 2, 3 and 5 axis machining with dedicated high speed

routines. Specific applications for plastic injection mould design and

flow analysis, sheet metal and progressive moulds design with full

blank development.

Our customers require more speed, security and training and assistance.

For this reason, we provide a 360° service with dedicated

helpline, training courses and master days on specific topics.

Freedom, Simplification and Speed are three adjectives that fully

describe the new Visi 2017 R1 release distributed by Vero Solutions.

With its verticalized solutions, it streamlines and speeds up

the mould design work and dramatically reduces productions times

and costs.

PubliTec - Via Passo Pordoi 10 - 20139 Milano CS maggio 2017

252

Costruire

Anno Ventisettesimo

Maggio 2017 - n° 252

Pubblicazione iscritta al numero 309 del

registro di cancelleria del Tribunale di

Milano, in data 19/04/1991.

Direttore responsabile: Fernanda Vicenzi

PubliTec S.r.l. è iscritta al Registro degli

Operatori di Comunicazione al numero

2181 (28 settembre 2001).

Questa rivista le è stata inviata tramite abbonamento.

Le comunichiamo, ai sensi del Dlgs 196/2003, articolo 13,

cheisuoidatisonodanoicustoditiconlamassimacurae

trattati al fine di inviare questa rivista o altre riviste da noi

edite o per l’inoltro di proposte di abbonamento.

Titolare del trattamento è PubliTec S.r.l. - Via Passo Pordoi

10 - 20139 Milano. Ai sensi dell’art. 7 della stessa Legge,

lei potrà rivolgersi al titolare del trattamento, al numero

02 53578.1 chiedendo dell’ufficio abbonamenti, per la

consultazione dei dati, per la cessazione dell’invio o per

l’aggiornamento dei dati. Il responsabile del trattamento

dei dati raccolti in banche dati ad uso redazionale è il

direttore responsabile a cui ci si può rivolgere per i diritti

previsti dal D. Lgs. 196/03.

La riproduzione totale o parziale degli articoli e delle illustrazioni

pubblicati su questa rivista è permessa previa

autorizzazione, PubliTec non assume responsabilità per le

opinioni espresse dagli Autori negli articoli e per i contenuti

dei messaggi pubblicitari.

© PubliTec

Via Passo Pordoi 10 - 20139 Milano

tel 02/53578.1 - fax 02/56814579

www.publiteconline.it

costruire.stampi@publitec.it

Direzione Editoriale

Fabrizio Garnero

tel 02/53578309 - f.garnero@publitec.it

Redazione

Alberto Marelli

tel 02/53578210 - a.marelli@publitec.it

Laura Alberelli

tel 02/53578209 - l.alberelli@publitec.it

Produzione, impaginazione

e pubblicità

Rosangela Polli

tel 02/53578202 - r.polli@publitec.it

Ufficio Abbonamenti

Irene Barozzi - tel 02/53578204

abbonamenti@publitec.it

Il costo dell’abbonamento annuale

è di Euro 58,00 per l’Italia

e di Euro 110,00 per l’estero.

Prezzo copia Euro 2,60.

Arretrati Euro 5,20

Segreteria vendite

Giusi Quartino

tel 02/53578205 - g.quartino@publitec.it

Agenti di vendita

Riccardo Arlati, Marino Barozzi,

Patrizia Bulian, Marco Fumagalli,

Marina Gallotti, Gianpietro Scanagatti

Progetto grafico

Studio Grafico Page

(Novate Milanese - MI)

Stampa

Grafica FBM (Gorgonzola - MI)

Rivista in stampa il 9 maggio

6 maggio 2017 Costruire Stampi


C ontenuti

A

C

ABC TOOLS ..................................................44 CADLINE ......................................................26

AITA-ASSOCIAZIONE ITALIANA

CARL ZEISS..................................................21

TECNOLOGIE ADDITIVE...........................103 CEFAMOL .......................................................72

AMADA MACHINE TOOLS EUROPE.........85 CG TECNICA & STAMPI...................................66

E

E-XSTREAM ....................................................94

EMO 2017 ....................................................87

EOS ..............................................................100

F

FANUC ITALIA .............................................29

FCA ................................................................28

FFG.................................................................18

FPT INDUSTRIE............................................11

G

GF MACHINING SOLUTIONS ...........................54

GLP.................................................................24

GRUPPO HAIMER............................................34

ANIMA ...........................................................22

ANITEC...........................................................26

AR SERVICE .................................................22

AUDI.............................................................100

AUTODESK ...................................................104

B

BATISTA MOLDES............................................72

BFT BURZONI................................2a copertina

BIG KAISER .....................................................87

BLECHEXPO 2017 .......................................84

BLUM NOVOTEST .......................................59

BORDIGNON TRADING................................1

CIMSYSTEM...............................................113

CLS.................................................................80

CONLEGNO ....................................................19

CROWN..........................................................86

CTS SISTEMI....................................................46

D

DASSAULT SYSTÈMES .....................................28

D.ELECTRON...................................................46

DMG MORI.....................................................34

DORMER PRAMET ...............................14 -78

DROPSA..........................................................84

H

HANNOVER EXPRESS ................................92

HEIDENHAIN...................................................30

HOFFMANN GROUP........................................82

HP ..................................................................96

HURCO............................................................3

HYSTER...........................................................80

I

I.M.S.A. ..........................................................60

IMT.................................................................18

INAZ ...............................................................18

INGERSOLL TAEGUTEC ITALIA .................79

8 maggio 2017 Costruire Stampi

PubliTec


Contenuti

INNOVATIVE MATERIAL SOLUTIONS 2018 .......89

INTERCOM ...................................................17

MMC ITALIA ................................................53

MODELLERIA BRAMBILLA ...............................38

MOULDING EXPO ................................37 -72

O

OMCR ...........................................................15

OPEN MIND TECHNOLOGIES ITALIA .......24

P

PFERD ITALIA ..............................................77

PROTO LABS.................................................107

T

TAGLIO C........................................................9

TEBIS ..............................................................38

TECAUT.........................................................81

TECNICA.........................................................7

TEKNO EDM ...................................................82

TFE ................................................................80

THE3DGROUP.................................................86

TOKAI CARBON ITALIA..............................12

3ATC .............................................................28

3D STUDIO ENGINEERING ...................5 -80

ISPER ............................................................16

ISTITUTO NATTA .............................................22

ISTMA.............................................................72

J

JEC WORLD 2017 ...........................................90

L

LASERAPP & CUTWELD 2018 ...................88

LINDE MATERIAL HANDLING...........................83

LINEA MODELLI...............................................46

LTF.................................................................20

M

MATERIALISE ................................................114

MEUSBURGER ...............................4 a copertina

MEWA............................................................78

R

RADICIGROUP ................................................22

REPAR 2........................................................83

RICREA ...........................................................90

S

SANDVIK ITALIA - DIV. COROMANT .......27

SCHNEIDER ELECTRIC ...................................110

SECO TOOLS ITALIA ...................................23

SIDERWEB.......................................................90

SISMA...........................................................45

SMZ ITALIA..................................................52

SOCEM...........................................................72

STAMPIT .........................................................66

STRATASYS ...................................................110

SYNDAL .......................................................25

U

UCIMU - SISTEMI PER PRODURRE ...........91

V

VACUUM ......................................................13

VERO PROJECT.....................................33 -66

VERO SOLUTIONS.........................1 a copertina

VICTREX .........................................................20

W

WEERG ...........................................3 a copertina

Z

ZYEX...............................................................20

MISSLER SOFTWARE ITALIA.....................19

10 maggio 2017 Costruire Stampi

PubliTec


MAI PIÙ LAVORAZIONI ALLA CIECA!

THE WORLDWIDE REVOLUTION IN THE HISTORY OF MACHINE TOOLS

LAVORA-MISURA-CORREGGE-CERTIFICA

EXTRACAL

C

H

CERTIFIED

QUALITY

APPROVED

VALIDATION

E

C

K

E

D

Dai ricercatori FPT in collaborazione con il CNR, per la prima volta nella storia,

degli apparecchi scientifici istallati sulla macchina sono in grado di misurare e

garantire le prestazioni delle alesatrici e fresatrici prima e dopo il ciclo di lavoro:

FPT ancora una volta davanti nella scienza.


Materializzate le vostre idee,

noi ve le trattiamo,

senza limiti...

in quantità dal singolo pezzo ai grandi numeri

in dimensioni da 1 mm 3 a5m 3

e in qualità con i nostri trattamenti in vuoto,

la nitrurazione in plasma ed i rivestimenti PVD.

Non abbiamo limiti anche nell’investire in tecnologia.

Continui aggiornamenti e la scelta qualitativa e quantitativa di impianti presenti in

Vacuum, ci permettono di essere flessibili nel gestire i trattamenti, annullare i tempi

di attesa e garantire cicli termici con parametri personalizzati.

Obiettivo essere sempre attenti al mercato per rispondere tempestivamente e con

successo alle richieste sempre più esigenti di innovazione e alta tecnologia.

Tutto è sotto controllo e certificato a conferma della nostra passione.

G&B COMUNICAZIONE - Milano

I nostri interventi:

• Tempra in vuoto

• Indurimento per precipitazione

• Solubilizzazione

• Indurimento superficiale

• Saldobrasatura

• Nitrurazione ionica

• Rivestimenti PVD

• Certificazioni e controlli

Trattamenti termici in vuoto

in quello che facciamo

ci mettiamo il cuore

VACUUM SPA

Via M. Pagano 10

20090 Trezzano sul Naviglio (MI)

Tel. 02 94.43.451

Fax 02 44.56.654

vacuum@vacuum.it

www.vacuum.it


UNA FRESA,

TANTE SCELTE

Per saperne

di più!

Caratterizzata da un alloggiamento universale, la nostra nuova fresa SOD05 offre molti vantaggi.

In grado di montare inserti ottagonali, tondi e quadri riduce il tempo di sostituzione degli utensili ed

i costi di inventario. Ciò significa che una sola fresa può essere utilizzata per numerose operazioni,

dalla sgrossatura alla finitura, su materiali ferrosi e non ferrosi.

Simply Reliable.

www.dormerpramet.com


Sistemi di guida sinterizzati.

L’alba di una nuova era.

NUOVA GAMMA E50 CON RICOPERTURA SINT300

PERFORMANTI

P max = 300 N/mm 2

V max = 40 m/min

P*V max = 300 N/mm 2 *m/min

VERSATILI

Superfici da 40 a 500 cm 2

Scorrimento omnidirezionale

Disponibili in tutta la gamma VDI

ECONOMICHE

Bassi costi d’acquisto

Ridotta manutenzione

Lungo ciclo vita

www.omcr.it

DIE COMPONENTS · CAM UNITS · LIFTING ELEMENTS · SLIDING ELEMENTS


HSP 643

high speed di precisione

con cambio pallet automatico

nelle versioni a 3e5 assi

made in Italy

www.isper.it


CI SONO normalizzati

E normalizzati !


Produciamo i nostri normalizzati

con il miglior ingrediente: LA QUALITÀ!


M

www.intercomonline.it

A D E I N I T A L Y


Maggio

Attualità

Welfare aziendale conquista le imprese

LaLeggediBilancio2017lohapotenziatoehaestesolapossibilitàdifruiredeipremidiproduttività,ancheperimportiridotti,tantocheilwelfareaziendaleègiàstatoinseritoinquattro

Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro. Il nuovo welfare aziendale

schiudequindileproprieopportunitàaunnumerocrescentedi

impreseeailorodipendenti.“Ecosìoramoltissimerealtà,anche

piccole,sonoconquistatedaquestaopportunità.Perchécomportadeibeneficieconomici,certo:unrisparmioperleimprese,per

viadelladetassazionesubenieservizispecifici,eunaumentodel

potered’acquistoperidipendenti,cheaccedonoaqueibenie

serviziaprezziagevolati.Maancoramaggiorisonoivantaggiin

terminidimiglioramentodell’ambientelavorativo,perchéilwelfare

aziendale facilita la conciliazione famiglia-lavoro, favorisce la

motivazionedeidipendentiemiglioralerelazionidell’aziendacon

glistakeholder”:cosìLindaGilli,PresidenteeAmministratoreDelegato

di Inaz,unadellepiùimportantirealtàitalianenelsettore

dellagestionedelpersonale,sintetizzaivantaggichelenovità

stanno portando nel mondo del lavoro.

Corporate Welfare Wins Companies Over

The2017Budgetlawhasenhancedcorporatewelfareand

increased the possibility of making use of production premiums,evenforlimitedamounts,somuchsothatithasalready

beeninsertedinfourNationalCollectiveWorkContracts.

Thenewcorporatewelfarethereforedisclosesitsopportunitiesforagrowingnumberofcompaniesandtheiremployees.

“Now many concerns, even small ones, are won over

bythisopportunity.Becauseitimplieseconomicadvantages,

that is true: cost savings for companies, on account of tax

exemptionsonspecificgoodsandservices,andincreased

purchasing power for employees, who can access these

goodsandservicesatreducedprices.Butevengreateradvantagesderivefromtheimprovementoftheworkenvironment,

because corporate welfare helps in reconciling family

and working life, favours the motivation of employees and

improvestherelationshipofcompanieswithstakeholders”:

this is how Linda Gilli, President and Managing Director of

Inaz, one of the most important Italian companies in the

personnel management sector, summarizes the advantages

whichtheseinnovationsarebringingtothelabourmarket.

Importante acquisizione nel

mondo della rettifica

Il gruppo internazionale Fair Friend Group (FFG) ha annunciato

l’acquisizione delle aziende italiane produttrici di macchine

rettificatrici Meccanodora, Morara e Tacchella, aggregate sotto la

realtà industriale IMT Spa (Italian Machine Tools), attraversolasocietàcontrollataGrindingTechnologySrl.

Lapropostadiquesteaziendecomprendesiamacchinesingole

che sistemi integrati, con varie tecnologie a partire dalla rettifica in

tondoopiana,finoaisistemimulti-taskingperlavorazionicompletefracuianchetornituraefresatura.Moltepliciicampiapplicativi:

gruppipowertrainperilsettoreautomotive,assiliperilsettore

ferroviario, turbine per i settori energia e aerospace, macchine flessibili

per la meccanica generale, ...

Con l’acquisizione di Meccanodora, Morara e Tacchella, FFG integra

le tecnologie di rettifica

nel suo portfolio di

macchine per l’asportazione

di truciolo,

focalizzandosi su soluzioni

di lavorazione

per parti rotanti.

Important Acquisition in the Grinding World

The international Fair Friend Group (FFG) announced the

acquisition of the Italian grinding machine manufacturing companies

Meccanodora, Morara and Tacchella, grouped together as IMT Spa

(Italian Machine Tools), by means of its controlled company

Grinding Technology Srl.

These companies’ offer includes single machines as well as integrated

systems, with various technologies, starting from cylindrical and

surface grinding to multi-tasking systems for complete machining

including turning and milling. Application fields are numerous: power

train groups for the automotive industry, axles for the railway industry,

turbines for the energy and aerospace industries, flexible machines for

general mechanics...

By means of the acquisition of Meccanodora, Morara and Tacchella,

FFG integrates grinding technologies in its portfolio of swarf removal

machines, focusing on machining solutions for rotating elements.

18 maggio 2017 Costruire Stampi

PubliTec


Il 2017 è l’anno della “svolta Green”

Seinmoltisiauguranocheil2017sial’annodellatantoagognataripresaeconomica,perlamaggioranzadegliimprenditori

italianiquestoècertamentel’annodella“svoltagreen”.Oltre7

imprenditorisu10(72%)hannoinfattiaffermatodiaveregià

messoinatto,ohannointenzionedifarlo,unaseriedipolitiche

e azioni concretamente ecosostenibili in azienda per contenereleemissioniinquinantio,perlomeno,hannoadottatodei

comportamenti più “green”, dai vertici fino ai dipendenti. Dalle

sceltepiùcomplesse,comegliinvestimentinell’innovazionedei

macchinari(44%)el’installazionedipannellisolaripergenerare

energia pulita (37%), alle più semplici, come la raccolta differenziatainufficio(51%)el’abbassamentodeitermosifoni(45%),

semprepiùrealtàsisonomesseall’operaperdareunamano

alPianeta.Traivantaggimaggiori,gliimprenditoririlevanounambientedilavoropiùsanoesereno(87%),un

risparmioeconomicosulmedioelungotermine(73%)

e un incremento della reputazione dell’azienda in

otticaCSR(62%).Unaveraepropriatendenzache

coinvolge principalmente le imprenditrici rispetto

aicolleghi:traledonneinfattilapercentualesale

all’80%, soprattutto nelle grandi aree industriali

del Centro-Nord.

È quanto emerge da uno studio promosso da

Conlegno in occasione dell’Earth Day.

2017istheYearofthe“GreenRevolution”

Ifmanyhopethat2017willbetheyearofthelong-awaitedeconomic

upswing, for the majority of Italian entrepreneurs it is definitelytheyearofthe“greenrevolution”.Over7in10entrepreneurs(72%)statedthattheyhavealreadyenacted,orintenddoing

so,aseriesofconcretelyenvironmentallysustainablepoliciesand

actionswithintheircompanytocurbharmfulemissionsor,atleast,

tattheyhaveadopted“greener”behaviourschemes,fromthetop

managementtoemployees.Frommorecomplexchoices,suchasinvestment

in renewing machinery (44%) and installing solar panels

togeneratecleanenergy(37%),tosimplerones,suchasseparate

wastecollectioninthecompany(51%)andloweringthermostat

settings(45%),anincreasingnumberofconcernsstartedtowork

to help the Planet. Among the most relevant advantages,entrepreneursmentionahealthierandmoreserene

work environment (87%), cost savings in the

medium and long term (73%) ad an improvement

in the brand’s reputation from a CSR standpoint

(62%). This tangible trend involves women entrepreneurs

more than their male counterparts:

amongwomenthepercentagegrowsto80%

especially in large industrial areas in the central

and northern regions. These findings were

revealed by a study promoted by Conlegno to

mark this year’s Earth Day.

UN LEADER DEL SETTORE È

UN PROFESSIONISTA SE

AFFIANCATO BENE FIN DALL’INIZIO

CAD CAM PDM

# LA soluzione integrata perfetta per progettare,

produrre e gestire. Donne e uomini al vostro servizio

per un apprendimento rapido ed efficace

Indipendentemente dal vostro settore, TopSolid

vi propone LA soluzione dedicata più adatta per

incrementare la vostra produttività e le vostre

prestazioni. L’inserimento del software e il suo

apprendimento sono facilitati grazie ai consigli e

all’affiancamento degli esperti TopSolid.

La filosofia TopSolid si basa sul principio di

collaborazione e fiducia con i clienti.

www.topsolid.it


50

1965 - 2015

DA OLTRE 50 ANNI PRODUCIAMO

APPARECCHIATURE MAGNETICHE

Recente acquisizione

Victrex ha annunciato di aver acquisito la società Zyex, specializzataalivelloglobalenellaproduzionedifibreabase

PEEK, principalmente destinate ai settori dell’aerospaziale,

dell’automobile e dell’industria. Questa operazione consente

aVictrexdioffriresoluzionidiversificateabasediVICTREX

PEEK in grado di aprire nuovi mercati, in linea con la propria

strategia. L’aggiunta dei prodotti in fibra rafforza tale strategia

grazie all’esperienza applicativa e alle risorse provenienti

dal team Zyex in grado di sviluppare soluzioni attuali e nuove

per i propri clienti.

Zyex è un cliente consolidato di Victrex e, come la stessa

Victrex, anche Zyex proviene dalla ICI. Le due società si uniscono

quindi in una evoluzione naturale. I punti di forza complementari

di Zyex e Victrex daranno vita a un fornitore di fibre

in PEEK di livello globale. Oltre alle opportunità derivanti dallo

sviluppo di applicazioni attuali e di altre nuove, l’investimentoconsentiràaVictrexdiesplorareancheilpotenzialedella

produzione additiva nel mercato delle fibre, nell’ambito dellapropriaattivitànelconsorzioAM(AdditiveManufacturing)

giàannunciatonel2016.

Recent Acquisition

Sistemi di ancoraggio magnetico a polarità quadrata

Piani magnetici elettropermanenti serie “rettifica”

Piani magnetici permanenti

Sollevatori manuali a magneti permanenti al neodimio

Victrex announced the acquisition of Zyex,

a company with a world-class specialization in

the production of fibres based on PEEK, mainly

meant for the aerospace, automotive and

industrial sectors. This operation allows Victrex

to provide differentiated solutions based on

VICTREX PEEK capable of opening up new

markets, in keeping with its strategy. Adding

fibre products to its range strengthens this

strategy thanks to the application experience

and resources deriving from the Zyex team which

can develop new and updated solutions for its

clients.

Zyex is a consolidated client for Victrex and, just

like Victrex itself, Zyex too comes from ICI. The

two companies therefore merge as a natural

evolution. The complementary strengths of Zyex

and Victrex will give rise to a PEEK fibre supplier

at a global level. Besides the opportunities

deriving from the development of current

applications and newer ones, the investment

will allow Victrex to explore event the potential

of additive manufacturing on the fibre market,

within the framework of its activity in the AM

(Additive Manufacturing) consortium, already

announced in 2016.

LTF S.p.A. 24051 ANTEGNATE (BG) ITALY - VIA CREMONA, 10

TEL. +39 0363 94901 (15 linee r.a.) - FAX +39 0363 914770-914797

ltf@ltf.it - www.ltf.it

PubliTec


Il momento in cui la tua visione non ha limiti.

Questo è il momento per cui lavoriamo.

// PIONEERING

MADE BY ZEISS

ZEISS Connectivity

ZEISS Industry 4.0 ZEISS Application ZEISS Automation

ZEISS Reporting

Esplora con ZEISS i vantaggi dell’industria 4.0 nel 2017

More info?

www.zeiss.it

RHO - MILANO 17-20 MAGGIO 2017


Premiato il progetto

“Poliammide di Classe”

Ulteriore importante riconoscimento per “Poliammide di Classe”, il progetto di ricercainalternanzascuola-lavoronatodallacollaborazionetral’Istituto

Natta di

Bergamo e RadiciGroup, conilsupportodiConfindustriaBergamo:loscorso26

aprile,infatti,ladirigentescolasticaMariaAmodeo,accompagnatadainsegnantie

studenti dell’Istituto e da Roberta

Beltrami - responsabile “Education”

diRadiciGroup-haritiratoilpremio

“Amministrazione, Cittadini, Imprese

2017”, istituito da ItaliaDecide,

conilpatrociniodelMinisteroperla

SemplificazioneelaPubblicaAmministrazione,

e in collaborazione con il

Ministero dell’Istruzione, dell’Università

e della Ricerca.

AnAwardforthe“ClassPolyamide”Project

Afurtherimportantacknowledgementwentto“ClassPolyamide”,theresearchproject

carriedoutwithinaschool-workalternatingprogram,derivedfromthepartnershipbetween

Bergamo’s Istituto Natta school and RadiciGroup, supportedbyConfindustriaBergamo:onApril26th,schoolprincipalMariaAmodeo,accompaniedbyteachers

andstudentsoftheInstituteandbyRobertaBeltrami-EducationManager,RadiciGroup

- received the “2017 Administration, Citizens and Companies” prize, awarded by

ItaliaDecide,underthepatronageoftheMinistryforSimplificationandPublicAdministration,

alongside the Ministry of Education, University and Research.

In Iran l’export della meccanica

rimbalza ai livelli pre-sanzioni

L’andamento dell’export della meccanica italiana verso l’Iran è eloquente. Rispecchia

le evoluzioni geopolitiche determinate dalle sanzioni commerciali imposte a luglio

2012.Dai422milionidieurodiscambicommercialinel2012,l’Italiahaesportoprodotti

per un importo pari a soli 321 milioni di euro. Situazione che si è aggravata

nel2014con292milionidieurodiesportazionimeccanicheitalianerappresentate

da Anima. Nel 2015 i primi cenni di risalita ma è nel 2016, anno della revoca delle

sanzioni,chel’exportriprendelacorsafinoadarrivarea410milionidieuro,paria

un +30% rispetto all’anno precedente. La domanda di meccanica italiani è vivace e la

risposta italiana non si fa trovare impreparata.

In Iran, Mechanics Exports Bounce

BacktoPre-SanctionsLevels

TheprogressofItalianmechanicsexportstoIranisrevealing.Itreflectsthegeopolitical

evolutiondeterminedbythecommercialsanctionsimposedinJuly,2012.Fromthe422millioneurosworthofcommercialexchangesin2012,Italyexportedproductsworthonly321

millioneuros.Thesituationworsenedin2014with292millioneurosofItalianmechanical

exports represented by Anima. In2015thefirstsignsofanupswingemergedbutitisin

2016,theyearwhensanctionswerelifted,thatexportresumeditsgrowth,reaching410

millioneuros,or30%morethaninthepreviousyear.ThedemandforItalianmechanicsis

lively and Italian companies have not been caught unprepared in their reponse.

PubliTec


Il nuovo alesatore

modulare Precimaster

Plus a testine

intercambiabili è

versatile ed accurato

ed è stato progettato

per fori che richiedono

tolleranze tra 15 e 25 μm.

La connessione

brevettata ad alta

precisione tra la testina

ed il codolo mantiene il

run-out entro 3 µm e la

finitura superficiale tra

Ra .4 µm e Ra .8 µm.

WWW.SECOTOOLS.COM/PRECIMASTERPLUS

PRECISIONE OTTIMALE &

MAGGIORE VERSATILITÀ


ATTUALITÀ

Brevetti, l’Italia continua

acrescereanchenel2016

L’Italiatornaainventare.Ledomandedibrevettil’annoscorsosonostatepocomenodi10mila,

+7,5%rispettoal2012,confermandoiltrenddi

crescitadegliultimi4anni,marimanendolontanedainumeri

antecrisididieciannifa.Perquantoidatidell’UIBM(Ufficio

Italiano Brevetti e Marchi) descrivano una situazione di ripresa,

l’ItaliarimaneperòbendistanziatadaiprincipaliPaesiindustrializzati

europei e dai veri e propri colossi dell’innovazione quali

Cina(1milionee100miladepositisecondoilWIPOnel2015),Stati

Uniti (589mila), Giappone (318mila), Corea del sud (213mila)

e Germania (67mila). “Siamo comunque ancora a meno 11% rispetto

ai dati del 2006. Ciò dimostra quanta strada dobbiamo

ancorapercorrereinItalianellacomprensionedell’importanza

della proprietà intellettuale e, conseguentemente, del deposito

dibrevetti,marchiemodelli”,spieganoDavideeDanielePetraz,

titolari di GLP, studiocheoperanelcampodellatuteladella

proprietàintellettuale,consediaUdine,Milano,Perugia,San

Marino e Zurigo, più di 70 dipendenti, oltre 7mila clienti e più

di90milacasitrattati.“InItaliaquasil’80%dibrevetti,marchie

modelli sono depositati da aziende attive nelle regioni del Nord,

mentre purtroppo a Sud la tutela della proprietà intellettuale è

davvero poco praticata. Eccezione è il Lazio perché tante grandi

aziende hanno una sede legale a Roma”.

Patents, Italy Keeps on

Growing Also in 2016

Italy has started inventing again. Patent applicationslastyearwerejustunder10,000,

a7.5%increasewithrespectto2012,confirmingthegrowthtrendofthepastfouryears,althoughstillfar

fromthepre-crisisfiguresoftenyearsago.AlthoughthedataprovidedbyUIBM(UfficioItalianoBrevettieMarchi-ItalianPatentand

TradeMarkOffice)describeanupswing,Italystilllagswaybehind

themainindustrializedcountriesinEuropeand suchinnovationgiantsasChina(1,100,000applicationsaccordingtoWIPOin2015),

theUSA(589,000),Japan(318,000),SouthKorea(213,000)and

Germany(67,000).“Westillhave11%lessapplicationswithrespect

to2006.Thisgoestoshowwhatalongwaywestillhavetogoin

Italyinunderstandingtheimportanceofintellectualpropertyand,

therefore,offilingforpatents,trademarksandmodels”,say

DavideandDanielePetraz,ownersofGLP, astudiowhichforthe

past50yearshasworkedinthefieldofintellectualpropertyprotection,withbranchesinUdine,Milan,Perugia,SanMarinoandZurich,

morethan70employees,over7,000clientsandover90,000cases

dealtwith.“InItalyalmost80%ofpatents,trademarksandmodels

areregisteredbycompaniesactiveinthenorthernregions,while

unfortunatelyintheSouththeprotectionofintellectualpropertyis

reallynotgivenmuchconsideration.TheLazioregionisanexception

because many large companies have a registered office in Rome”.

CAM? Detto, fatto!

Per la tua produzione, passa a hyperMILL ® :

la soluzione CAM per lavorazioni 2,5D, 3D

e a 5 assi, per fresatura e tornitura e per

tutte le lavorazioni HSC e HPC.

© The helmet was programmed and produced by DAISHIN

www.openmind-tech.com


ATTUALITÀ

Gliinvestimentiinricercaesviluppo

Dal2004al2014laspesaR&SinItaliaècresciutacomplessivamentedel31%.Nellostessoperiodol’incrementodella

spesa R&S nelle imprese è stato pari al 52%: l’81,6% delle

attività di ricerca e sviluppo sviluppate nelle imprese sono

autofinanziateperoltre10miliardidieuroL’incidenzaèdello

0,3% sul fatturato e dell’1,5% sul valore aggiunto. FocalizzandociperòsolosulsettoreICT,l’incidenzasulfatturatosale

al2,3%,mentrequellasulvaloreaggiuntopassaal5,3%.La

spesanazionaleinR&SdelleaziendedelsettoreICTrappresenta

(con 2.120.266) oltre il 21% del totale degli investimenti

intra-muros compiuti dalle imprese in tutti i settori.

Sono alcuni dei dati emersi da un’analisi elaborata da

ANITEC, l’associazione confindustriale dell’ICT e dell’ElettronicadiConsumo.Nel2015l’Italiaconl’1,33%delPilsi

collocava al 4° posto in Europa dopo Germania (quasi 3%),

Francia (poco oltre il 2%) e Regno Unito (poco oltre l’1,5%)

per spesa in Ricerca e Sviluppo.

Quanto ai brevetti, in Italia nel 2016 sono stati 4.166 (registrando

il secondo maggiore incremento in Europa, con il

4,5%) , contro 5.142 del Regno Unito, 6.889 dei Paesi Bassi,

7.293 della Svizzera, 10.486 della Francia e ben 25.086 della

Germania.Nel2016ilsettoreDigitalCommunicationsinItalia

hacomunquevistounincrementonell’attivitàbrevettualedi

oltre il 17%.

Investments in Research and Development

From 2004 to 2014 R&D investments in Italy grew altogether

by 31%. In the same period the increase in R&D investments

in companies was equal to 52%: 81.6% of research and

development activities developed within companies are

self-supported, adding up to over 10 billion euros. They add up

to 0.3% of sales revenues and 1.5% of added value. If we just

focus on ITC, however, the percentage of sales revenues goes up

to 2.3%, while it reaches 5.3% ODF added value. The national

investments in R&D of companies in the ICT industry represents,

with its 2,120,266 euros, over 21% of the total of in-house

investments carried out by companies in all industries.

These are some of the data revealed by an analysis carried out

by ANITEC, the industry association of ITC and consumer

electronics industries.

In 2015 Italy, with 1.33% of its GNP, was fourth in Europe for

Research and Development investments, behind Germany

(almost 3%), France (just above 2%) and the United Kingdom

(just above 1.5%).

Regarding patents, in Italy in 2016 these have been 4,166

(recording the second largest increase in Europe, 4.5%) compared

to 5,142 in the United Kingdom, 6,889 in the Netherlands,

7,293 in Switzerland, 10,486 in France and 25, 086 in Germany.

In 2016 the Digital Communications industry in Italy experienced

an increase in patent activity of over 17%.

Prestazioni

dell’utensile

Punto di

ottimizzazione

massima

Avanzamento

ottimale

Potenzialità

della Macchina


CoroTurn® Prime e PrimeTurning

La più grande

innovazione di sempre

nella tornitura

La nostra nuova soluzione di tornitura, composta dal metodo PrimeTurning e dall'utensile

CoroTurn Prime, consente di eseguire operazioni di tornitura in tutte le direzioni garantendo

notevoli guadagni in termini di produttività. Si tratta di una soluzione di tornitura diversa da

qualsiasi alternativa attualmente disponibile, che aumenta la produttività fino al 50% rispetto

alle soluzioni convenzionali. Quest'innovazione presenta infinite possibilità per eseguire le

operazioni di tornitura in maniera molto più efficiente e produttiva.

Non si tratta semplicemente di un nuovo utensile, ma di un metodo di tornitura assolutamente inedito.

2X

Velocità e avanzamento

raddoppiati

Inserti

di maggiore durata

>50%

Aumento della

produttività

Vedere per credere: visitate il nostro sito per guardare PrimeTurning in azione.

www.sandvik.coromant.com/primeturning


IL RIVOLUZIONARIO ELETTROMANDRINO

A CAMBIO UTENSILE AUTOMATICO

Perprogettareveicolicombinandostile

e qualità delle superfici

Dassault Systèmes ha annunciato che FCA, settima casa

automobilistica a livello mondiale, ha avviato l’implementazione

della Industry Solution Experience “Drive Emotion”, basata

sulla Piattaforma 3DEXPERIENCE, per unificare tutti gli studi di

progettazionesuscalaglobale.

Con“DriveEmotion”,grazieall’utilizzodiapplicativiCATIA

ICEM, la progettazione diventa un processo iterativo nel quale

iteamdiprogettazioneintuttoilmondopossonocollaborare

intemporealesuununicomodellovirtuale,avvalendosidi

applicativi pienamente integrati per condividere idee di progettazione.

“Siamo orgogliosi di ampliare la nostra collaborazione con FCA

perdareimpulsoallacreativitàdeilorostudidiprogettazione

in tutto il mondo”, ha dichiarato Bernard Charlès, Vice Chairman

&CEO,DassaultSystèmes.“Conlapiattaforma3DEXPERIENCE,

FCAunificheràvirtualmenteipropriteamdilavoroperprogettare

e commercializzare esperienze di mobilità spettacolari

e innovative rivolte a una nuova generazione di clienti. FCA

passerà dall’eccellenza nelle geometrie e nell’integrazione funzionale,all’eccellenzanellaprogettazionegenerativamulti-fisica”.

PER FRESATURE, FORATURE, RETTIFICHE E SBAVATURE FINO A

80.000rpm, SENZA ROTAZIONE DELLA LINEA MANDRINO

MOTORI NAKANISHI BRUSHLESS DA 350W

A CORRENTE CONTINUA

MANIPOLI INTERCAMBIABILI CON CUSCINETTI CERAMICI

E RUN OUT INFERIORE A 1µ

ADATTO A LAVORARE IN CONTINUO 24/7, NON PRESIDIATO

ANCHE IN PRESENZA DI LUBROREFRIGERANTI

CONNESSIONE ALLA MACCHINA UTENSILE TRAMITE STOPBLOCK

APPLICATO SUL NASO MACCHINA

COMPLETAMENTE INTERFACCIABILE CON IL CONTROLLO DELLA

MACCHINA UTENSILE PER LA GESTIONE DEI COMANDI DI

FUNZIONAMENTO E DIAGNOSTICA

Sales srl

Via Giotto 26 – 20145 – Milano

www.3atc.it

info@3atc.it

M. 366-8789838

Designing Vehicles by Combining

Style and Quality of Surfaces

Dassault Systèmes announced that FCA,

the seventh global car manufacturer, has started

the implementation of the Industry Solution

Experience, “Drive Emotion”, based on the

3DEXPERIENCE Platform, to unite all design

offices worldwide.

Using “Drive Emotion”, by means of CATIA ICEM

software, designing becomes an iterative process

whereby all design teams in the world may

cooperate in real time on a single virtual model,

using fully integrated software to share their

design ideas.

“We are proud to announce our cooperation

with FCA to provide impulse to the creativity of

their design offices all over the world”, Bernard

Charlès,ViceChairman&CEO,DassaultSystèmes,

declared. “By using the 3DEXPERIENCE platform,

FCA will virtually unite its work teams to design

and sell spectacular and innovative mobility

experiences aimed at a new generation of clients.

FCA will move on from excellence in geometries

and functional integration to excellence in

multi-physical generative design”.

PubliTec


Lavoriamo

insieme!

FANUC CR-35iA

PAYLOAD

35 KG

ARRESTO

SICURO AL

TOCCO

NESSUNA

PROTEZIONE

NECESSARIA

TECNOLOGIA

FANUC

COLLAUDATA

IL TUO NUOVO

COLLEGA!

CR-7iA

PAYLOAD

7KG

Combina le prestazioni di un robot

con la destrezza umana e crea il

team all’avanguardia!

FANUC Collaborative Robots sono ideali per effettuare i

lavori che espongono il lavoratore a processi di ripetibilità

e manovre molto pesanti.

Non vogliamo solo salvaguardare il lavoro umano ma

anche liberarli per concentrarsi su lavori più gratificanti

che comprenda l’abilità manuale.

NEW COLLABORATIVE

ROBOT

WWW.FANUC.EU


CRONACA

Controlli

Elevata accuratezza

per superfici a forma libera

L’opzione 3D-ToolComp dei controlli numerici

HEIDENHAIN compensa gli scostamenti dalla forma

circolare ideale di frese sferiche. In combinazione

con il ciclo di tastatura 444 dei TNC, migliora anche

l’accuratezza del sistema di tastatura durante l’uso.

Entrambe le caratteristiche garantiscono superfici a

forma libera di elevata accuratezza.

di A.M.

Nonostante le soluzioni d’avanguardia

adottate in termini di accuratezza

nella realizzazione degli utensili,

soprattutto le frese sferiche non presentano

una geometria uniforme e il raggio di ogni

singolo utensile diverge di norma in modo

del tutto particolare dalla forma circolare

ideale. Per una lavorazione altamente

accurata si tratta di una carenza, in quanto

il punto di contatto del raggio della

fresa con il pezzo calcolato dal controllo

numerico non coincide con il raggio

effettivo, e questo per ogni nuova fresa

inserita.

Lo stesso succede anche quando si

30 maggio 2017 Costruire Stampi


Lavorazione di elevata accuratezza con frese

sferiche e toriche: 3D-ToolComp compensa gli

errori del raggio dalla forma circolare ideale.

High-precision machining with radius

and toroidal milling tools: 3D-ToolComp

compensates radius deviations from the ideal

circular shape.

impiegano sistemi di tastatura pezzo.

Ciascun dispositivo presenta caratteristiche

di commutazione specifiche. In funzione

del sistema di tastatura impiegato e della

lunghezza dello stilo ne risultano errori

fino a un centesimo di millimetro. Anche

gli errori di misura possono presentare

un’entità simile in caso di misurazione senza

precedente calibrazione.

Lavorazione con il raggio fresa

vero e proprio

Per i controlli numerici TNC HEIDENHAIN,

l’opzione 3D-ToolComp fornisce una

efficiente compensazione tridimensionale

del raggio utensile. Una tabella dei valori

di compensazione consente di definire

valori delta in funzione dell’angolo, che

descrivono lo scostamento dell’utensile

dalla forma circolare ideale. Il TNC

corregge quindi il valore del raggio che

è definito nel punto di contatto attuale

dell’utensile con il pezzo. Al fine di stabilire

con precisione il punto di contatto, il

programma NC deve essere generato con

blocchi normali alla superficie (blocchi

LN) dal sistema CAM. Oltre alla posizione

della punta dell’utensile, i blocchi LN

contengono un vettore che si estende

dal punto di contatto sul pezzo al centro

della fresa sferica, la cosiddetta normale

alla superficie. Inoltre, tali blocchi possono

definire anche l’orientamento dell’utensile

in riferimento al pezzo.

La compensazione viene eseguita in modo

automatizzato dalla macchina utensile

controllata da TNC. A tale scopo la forma

dell’utensile viene misurata con un sistema

laser e un ciclo speciale, affinché il TNC

possa così impiegare direttamente questi

dati e documentarli in una tabella di

compensazione. L’utente non deve eseguire

nuovamente la compensazione utensile

nel programma NC. Il controllo numerico

TNC gestisce in modo automatizzato

gli influssi variabili derivanti da errori di

forma dell’utensile e soddisfa pertanto

un requisito importante del processo di

lavorazione sicuro. Gli scostamenti di forma

dell’utensile impiegato possono essere

inseriti anche manualmente nella tabella

dei valori di compensazione sulla base di un

protocollo di misura messo a disposizione

dal costruttore dell’utensile.

CRONACA

CNC

Free-Form Surfaces with

High Accuracy

The 3D-ToolComp option of HEIDENHAIN controls

compensates for deviations from an ideal circular shape on

radius milling cutters. Together with the probing cycle 444 of

the TNC controls, however, it also improves the accuracy of a

touch probe during use. Both features ensure high-accuracy

free-form surfaces.

In spite of state-of-the-art accuracy in tool manufacturing

methods: spherical cutters in particular

do not have uniform geometry, and the

radius of each tool usually deviates individually

from the ideal circular interpolation. This is a

problem for high-accuracy machining. The contact

point of the milling radius with the workpiece

as calculated by the control does not match the

actual radius, and this is the case with each individual

milling cutter.

The same applies to the use of workpiece touch

probes. Each device has its individual switching

behavior. Depending on the touch probe used

and the length of the stylus, it causes error in the

range of up to one hundredth of a millimeter. The

measuring error might then be correspondingly

large if you measure without prior calibration.

Machining with real cutter radii

The 3D-ToolComp option enables HEIDENHAIN

TNC controls to perform powerful, three-dimensional

tool radius compensation. A compensation-value

table is used to define angle-dependent

delta values that describe the tool deviation

from the ideal circular form. The TNC then corrects

the radius value defined for the tool’s current

point of contact with the workpiece. In order

to determine the point of contact exactly, the NC

program must be have been created with surface-normal

blocks (LN blocks) by a CAM system.

In addition to the position of the tool tip, the vector

sets include a vector that points from the

point of contact on the workpiece to the center

PubliTec

Costruire Stampi maggio 2017 31


CRONACA

Controllo numerico user friendly

Oltre alle fresature, TNC 640 di HEIDENHAIN consente anche

lavorazioni combinate di fresatura e tornitura. È particolarmente

indicato per lavorazioni di fresatura/tornitura, HSC e a

5 assi su macchine fino a 18 assi. TNC 640 è universale: lo dimostrano

le numerose e versatili funzioni e si contraddistingue

in molti campi applicativi.

L’interfaccia utente intuitiva garantisce una visione

d’insieme perfetta in fase di programmazione e allestimento.

I diversi colori utilizzati mettono in risalto

a colpo d’occhio i valori immessi, i commenti

e gli elementi di sintassi. La simulazione grafica 3D

ad alta risoluzione ed estremamente dettagliata

consente di valutare con precisione il risultato della

produzione per processi di fresatura, foratura,

alesatura o tornitura già prima della lavorazione

vera e propria. La simulazione grafica 3D offre numerosi

vantaggi: ad esempio la trasparenza dell’utensile

e del pezzo, la colorazione del pezzo in base

all’utensile utilizzato o la semplice funzione di misurazione

per il controllo dei punti di lavorazione.

Il nuovo touch screen consente di utilizzare TNC 640 con

ancora maggiore praticità. È possibile spostare la simulazione

grafica 3D tramite comandi gestuali, azionare i softkey

tramite sfioramento direttamente sullo schermo e navigare

ancora più rapidamente in tabelle e programmi NC.

CNC user friendly

Besides milling, the TNC 640 from HEIDENHAIN is also capable

of combined milling and turning operations. It is particularly

well suited for milling, turning, HSC and 5-axis machining

on machines with up to 18 axes. The TNC 640 is universal,

and its broad and complex range of applications proves it. It

is especially attractive for many of application.

The new quickly understandable user interface ensures a

perfect overview during programming and setup.

Different colors enable you to distinguish

at a glance between values, comments, and

syntax elements. With the high-resolution, finely

detailed 3-D test graphics, you can exactly

evaluate the result of milling, drilling or turning

processes even before actual machining. The

3-D test graphics offer benefits like tool and

workpiece transparency, tool-oriented coloring

of the workpiece, or a simple measuring function

for inspecting machining details.

The TNC 640’s new touchscreen makes

operation even more easy. You use

gestures to move the 3-D test

graphics, operate soft keys by

touching them directly on the

screen, and navigate even faster in tables

and NC programs.

Calibrazione 3D del sistema

di tastatura pezzo

Per misurare con elevata accuratezza

superfici a forma libera dopo la

lavorazione, il sistema di tastatura pezzo

deve essere precedentemente calibrato

nelle tre dimensioni. Possono così essere

compensati gli errori del comportamento

di commutazione in qualsiasi direzione.

3D-ToolComp esegue la calibrazione

3D del sistema di tastatura pezzo con

l’ausilio di un’apposita sfera, generando

automaticamente una tabella dei

valori di compensazione in cui sono

registrati gli errori del comportamento di

commutazione. Se si impiega il sistema

di tastatura pezzo calibrato in 3D con il

nuovo ciclo di tastatura 444, ad esempio

point of the radius cutter, the so-called surface

normal. Moreover, such vector sets can also define

the orientation of the tool relative to the

workpiece.

The TNC-controlled machine tool compensates

the tool error automatically. Also, the shape of

the tool is measured using a laser system and a

special cycle. The TNC control can use this data

directly and document it in a compensation table.

The user does not have to enter the tool

compensation again in the NC program.

The TNC control handles the variable influences

automatically via tool form errors, and thus fulfills

an important factor for reliable machining

processes.

However, shape deviations of the tool used can

also be manually entered into the compensation

value table from a measurement log made available

by the tool manufacturer.

3-D calibration of the workpiece

touch probe

If free-form surfaces have to be measured with

high accuracy after processing, then the workpiece

touch probe used should be calibrated

three-dimensionally. In this way, deviations of

the switching behavior in any direction can be

compensated. To begin, 3D-ToolComp uses a

calibration ball to perform a 3-D calibration of

the workpiece touch probe. Here 3D-ToolComp

automatically generates a compensation value

table in which the deviations of the switching

characteristics are recorded.

If the 3-D calibrated workpiece touch probe is

then used together with the probing cycle 444

for measuring a machined free-form surface, the

control takes account of the compensation values

that are stored.

The surface is measured with high accuracy. The

user can also define the tolerance values himself,

which the probe cycle 444 uses directly to analyze

the finished quality. In addition, the measured

results, for example for an individual automation

process, can be evaluated in the NC

program. This is useful, for example, for recognizing

surface quality deviations that occur during

machining through tool wear, programming

errors or deflection. nnn

32 maggio 2017 Costruire Stampi


La misurazione altamente accurata di superfici a forma libera

presuppone la calibrazione del sistema di tastatura pezzo con

3D-ToolComp e ciclo 444.

Precondition for high-accuracy measurement of free-form surfaces:

the calibration of a workpiece touch probe with 3D-ToolComp and

Cycle 444.

per la misurazione di una superficie a

forma libera lavorata, il controllo numerico

considera i valori di compensazione

memorizzati e la superficie viene misurata

con elevata accuratezza. Inoltre, l’utente

può definire persino valori di tolleranza,

sulla base dei quali il ciclo di tastatura 444

valuta direttamente la qualità prodotta.

Anche i risultati misurati, ad esempio

per un processo di automazione

personalizzato, possono essere analizzati

nel programma NC. Questo consente,

ad esempio, di identificare gli errori

relativi alla qualità superficiale che si

verificano durante la lavorazione per

effetto dell’usura dell’utensile, errori di

programmazione e deflessioni. nnn

PubliTec


CRONACA

Tecnologia

Accordo di cooperazione

Viene intensificata

la collaborazione tra

il Gruppo Haimer e

DMG MORI. Entrambe

le aziende hanno

sottoscritto un contratto

di cooperazione

che regolamenta la

partnership premium

nell’ambito del

marketing e della vendita

dei prodotti Haimer e

lo sviluppo dei prodotti

comuni. Inoltre, Haimer

ha acquisito la

DMG Microset GmbH che

ora ha assunto il nome di

Haimer Microset GmbH.

di A.M.

Per ottenere un’asportazione trucioli di

successo sono indispensabili macchine

di elevate prestazioni e una tecnologia

di serraggio d’alta precisione, in modo

che la precisione sia trasmessa dal naso

mandrino fino al tagliente.

Per questa ragione esiste da anni una

relazione commerciale di successo tra il

Gruppo Haimer e DMG MORI.

Con l’acquisizione della Tecnologia

Microset dalla DMG MORI, il Gruppo

Haimer completa il suo assortimento

nell’ambito del serraggio degli utensili,

del quale facevano già parte un’ampia

gamma di mandrini, di utensili da taglio,

di macchine per il calettamento e di

bilanciatura.

Claudia Haimer, CEO di Haimer, spiega:

“Poiché la sede della Haimer Microset

GmbH con i suoi 35 dipendenti continuerà

a rimanere a Bielefeld, alla sede produttiva

della Haimer di Igenhausen presso

Augusta, se ne aggiungerà una seconda.

Questa sede sarà ampliata come base

commerciale del Nord, nella quale potrà

essere mostrata ai clienti e alle persone

interessate la catena di processo completa

che ruota attorno alla macchina utensile.

Siamo lieti della profonda partnership con

DMG MORI e dello sviluppo della nuova

sede Haimer che avverrà a lungo termine

con i collaboratori di Bielefeld”.

Legame ancora più stretto

tra le due aziende

L’accordo di cooperazione che è stato

siglato in parallelo garantisce un legame

ancora più stretto tra le due aziende,

una premium partnership. Infuturo

DMG MORI acquisterà da Haimer tutti i

prodotti nell’ambito del presetting, della

bilanciatura e del calettamento, compresi i

mandrini per il calettamento, e le sale per

il presetting degli utensili (Tool-Rooms).

34 maggio 2017 Costruire Stampi


Da sinistra: Maurice Eschweiler, Membro del

Consiglio di Amministrazione DMG MORI AG,

Claudia Haimer, Amministratore delegato di

HAIMER GmbH, Christian Thönes, Presidente

del Consiglio di Amministrazione DMG

MORI AG, Andreas Haimer, Amministratore

Delegato e Presidente del Gruppo HAIMER.

CRONACA

Tutti i Centri Tecnologici, i Solution Center

e gli stabilimenti di consegna di

DMG MORI verranno attrezzati con

questi prodotti.

“Siamo lieti di poter avere in futuro una

collaborazione di successo con Haimer.

Già alla EMO 2017 ad Hannover verranno

presentati i primi prodotti realizzati

insieme per lo Smart Tool Management”,

sostiene Christian Thönes, Presidente del

Consiglio di Amministrazione della Società

per Azioni DMG MORI AG.

Il contratto di cooperazione prevede che

la DMG MORI continui a esporre i prodotti

della Haimer Microset in fiere e open

house e continui a vendere attraverso

la sua rete mondiale di vendita e di

assistenza tecnica.

Andreas Haimer, Amministratore

Delegato e Presidente del Gruppo Haimer,

Left to right: Maurice Eschweiler, Member of the Board of Directors, DMG MORI AG, Claudia

Haimer, Managing Director, HAIMER GmbH, Christian Thönes, President, Board of Directors,

DMG MORI AG, Andreas Haimer, Manaing Director an President of the HAIMER Group.

Technology

Cooperation Agreement

The cooperation between the Haimer Group and DMG MORI has been enhanced. Both

companies signed a cooperation contract which regulates the premium partnership in terms of

marketing and sales of Haimer products and the development of products in common. Besides,

Haimer acquired DMG Microset GmbH which is now known as Haimer Microset GmbH.

In order to achieve a successful swarf removal,

high performance machines and a high precision

clamping technology are necessary, so that

precision may be transmitted from the spindle

nose to the blade. For this reason a successful relationship

has been in place for years between the

Haimer group and DMG MORI.

By acquiring the Microset Technology from

DMG MORI, the Haimer Group completes its offer

in the tool clamping field, which already in-

cluded a vast range of spindles, tools, shrinking

and balancing machines. Claudia Haimer, CEO,

Haimer, explains: “Since the headquarters of

Haimer Microset GmbH with its 35 employees will

remain in Bielefeld, a second production plant will

be added to the Haimer plant in Igenhausen, near

Augsburg. This location will be broadened as a

commercial base for the North, where clients and

interested persons will be able to see the complete

process chain which revolves around the

machine tool. We are pleased with the deep partnership

with DMG MORI and the development of

the new Haimer location which will occur in the

long term with the Bielefeld co-workers”.

An even stronger bond between

the two companies

The cooperation agreement which was signed in

parallel guarantees an even stronger bond between

the two companies, a premium partnership.

PubliTec

Costruire Stampi maggio 2017 35


CRONACA

La famiglia di presetting HAIMER Microset

completa la gamma pre-esistente di

utensili d’alta precisione, delle machine di

calettamento e bilanciatura a marchio Haimer.

The HAIMER Microset presetting family

completes the existing range of high precision

tools, shrinking and balancing machines by

Haimer.

aggiunge: “La tecnologia del presetting

HAIMER Microset completa perfettamente

il nostro portfolio già esistente di

tecnologia di utensili (e di serraggio

utensili), di tecnologia di calettamento e di

bilanciatura. In questo modo diventiamo

fornitore di sistema per la gestione

degli utensili nell’ambito delle macchine

utensili”.

Massima precisione e

produttività in officina

La famiglia di presetting HAIMER Microset

è costituita da 7 modelli, suddivisi in due

serie: la serie UNO e la serie VIO, una

soluzione completamente motorizzata sui

3 assi. “Con HAIMER Microset offriamo una

soluzione completa per una gestione utensili

completamente integrata”, spiega Alberto

Mattavelli, Funzionario Tecnico Commerciale

di Haimer Italia. “Grazie alla connessione in

rete, queste macchine sono idonee e pronte

a sfruttare l’iperammortamento al 250%

legato a Industria 4.0”.

La serie UNO è costituita dalle versioni

UNO smart, UNO premium, UNO autofocus

e UNO automatic drive. “UNO smart è il

nostro prodotto “entry-level” ad ingombro

minimo ad alta precisione e di facile uso”,

afferma Mattavelli. È particolarmente adatto

a processi di misurazione direttamente in

produzione.

UNO premium è una soluzione indicata

per pressoché ogni esigenza produttiva.

“È caratterizzata da risultati di misura

perfetti e trasferimento dati diretto”,

sottolinea Mattavelli.

UNO autofocus è invece uno strumento

particolarmente indicato per le misurazioni

In the future DMG MORI will purchase from Haimer

all products for presetting, balancing and shrinking,

including shrink fit holders, and rooms for

tools presetting (Tool-Rooms). All of DMG MORI’s

Technological Centres, Solution Centres and delivery

plants will be equipped with these products.

“We look forward to having in the future a successful

cooperation with Haimer. At EMO 2017 in

Hanover the first products manufactured jointly

for Smart Tool Management will be presented”,

Christian Thönes, President of the Board of Directors

of the limited liability company, DMG MORI

AG, stated. The cooperation agreement envisages

that DMG MORI will continue showcasing

Haimer Microset products in trade shows and

open house events and will carry on selling them

using its worldwide sales and service network.

Andreas Haimer, Managing Director and President,

Haimer Group, adds: “The HAIMER Microset

presetting technology perfectly completes our existing

portfolio of high precision tooling, shrinking

and balancing technology. In this way we can

supply a system for the management of tools in

the machine tool field”.

Maximum precision and

productivity in the workshop

The HAIMER Microset presetting family is made

up of 7 models, subdivided into two series: the

UNO series and the VIO series, a completely

motorized solution on 3 axes. “With HAIMER

Microset we provide a complete solution for a

completely integrated tool management”,

Alberto Mattavelli, Technical Sales Representative

for Haimer Italia, explains. “By means of

their network connection, these machines are

fit and ready to exploit the 250% hyper-amortization

linked to Industry 4.0”.

The UNO series is made up of the UNO smart,

UNO premium, UNO autofocus and UNO

automatic drive versions. “UNO smart is our

“entry-level” product, compact, high-precision

and easy to use”, Mattavelli states. It is particularly

suitable for measurement directly within

the manufacturing process.

UNO premium is a solution suitable for practically

any production requirement. “It is characterized

by perfect measurement results and direct

data transfer”, Mattavelli remarks.

UNO autofocus is a tool particularly recommended

for more complex measurements, such

as, for instance, multi-blade tools.

UNO automatic drive, the upper-bracket model

of the UNO series, offers completely automated

measurement processes and compete repeatability

irrespective of the operator, which may be

used even in practically complete absence of

measurement knowledge.

Let us now look at the VIO series, made up of

the VIO Basic, VIO linear and VIO linear

toolshrink models.

VIO basic, available both with a semi-automatic

(autofocus) or manual control, is an advanced

instrument, thanks to its numerous features

and rich endowment. Thanks to its modular

concept, VIO linear, which is completely automatic,

allows presetting of tools with diameter

and length up to 1,000 mm.

VIO linear toolshrink is a top range tool integrating

both the shrinking and presetting technologies.

VIO linear is particularly recommended

when using tools for shrinking, twin tools or

multi-spindle machines. nnn

36 maggio 2017 Costruire Stampi


Fiera internazionale specializzata nella

costruzione di utensili, modelli e stampi

più complesse, come ad esempio gli utensili

multitagliente.

UNO automatic drive, la variante di alta

gamma della serie UNO, offre processi di

misura completamente automatizzati per

una ripetibilità assoluta indipendentemente

dall’operatore, utilizzabile anche in

pressoché totale assenza di nozioni di

misura.

Passiamo ora alla serie VIO, costituita dai

modelli VIO Basic, VIO linear e VIO linear

toolshrink.

VIO basic, disponibile a scelta con comando

semiautomatico (autofocus) o manuale,

è uno strumenti avanzato grazie alle

numerose feature e alla ricca dotazione.

Grazie al concetto modulare, VIO linear, che

è completamente automatica, permette il

presettaggio degli utensili con diametro e

lunghezza fino a 1.000 mm.

VIO linear toolshrink è uno strumento di

alta gamma che integra sia la tecnologia di

calettamento che di presettaggio.

Il VIO linear è particolarmente indicato quando

si usano utensili per il calettamento, utensili

gemelli o macchine multimandrino. nnn

PubliTec

Presetting VIO linear

toolshrink di Haimer.

VIO linear toolshrink

presetting by Haimer.

CURA

“Negliattrezziusatiperlaproduzionehigh-techè

necessaria la massima precisione. È con questa

precisione che mi misuro, in quanto io stesso sono

soddisfattosolamentesetuttoèpraticamenteperfetto.”

—SandroM.,costruttorediutensili

Incontrate le persone che condividono con voi la passione

per la costruzione di utensili, di modelli e di stampi. Venite

allaMOULDINGEXPOegodeteviilmegliochequesto

settoreèingradodioffrire.

30.05.–02.06.2017

MESSE STUTTGART

MEX2017.com | mouldingexpo | #MEX2017


automotive

Il settore

è in primo piano

12

TEMPO DI LETTURA:

minuti

Software

Nata nel 1951, Modelleria Brambilla progetta e produce modelli,

casse d’anima, conchiglie e altre attrezzature per la realizzazione

di componenti in alluminio o ghisa per l’industria automobilistica.

Allo scopo di raggiungere una maggiore efficienza in officina, la

società emiliana si affida alla soluzione software Tebis.

di Alberto Marelli

38 maggio 2017 Costruire Stampi


Modelleria Brambilla S.p.a. è una delle realtà più importanti

nel campo della componentistica di precisione

per l’industria automobilistica. Da tre generazioni,

infatti, l’azienda emiliana realizza prodotti di alta

qualità nel settore della “foundry engineering”.

“Fondata nel 1951 a Carpi (MO) dall’esperienza ventennale

di mio padre, Eugenio Brambilla, con il passare degli

anni, da piccola attività artigianale, destinata a un pubblico

di operatori locali, diventa una realtà che produce ed

esporta in tutto il mondo”, spiega Giancarlo Brambilla,

azionista di maggioranza della società insieme al fratello

Aldo (dal dicembre 2014 l’azienda è quotata alla borsa di

Milano).

Modelleria Brambilla si caratterizza infatti per la forte vocazione

internazionale: circa l’80% del fatturato è realizzato

all’estero, con focus su Germania e Messico. La società è

presente direttamente sul mercato indiano attraverso la

Brambilla India, joint venture tra Modelleria Brambilla e Baxy

Group, che si occupa sia di sviluppo che di produzione.

“Il core business di Modelleria Brambilla è focalizzato sulla

costruzione di modelli, casse d’anima, conchiglie e altre

attrezzature per la produzione di teste cilindri, basamenti

motore, scatole cambio, collettori e altri getti

complessi per veicoli commerciali e industriali delle più

importanti case automobilistiche mondiali, tra le quali

BMW e Ferrari”, afferma Gabriele Bonfiglioli, General

Manager e CEO della società. “Le attrezzature che realizziamo

sono utilizzate anche per la produzione di compo-

nenti ad alto contenuto tecnologico, incluso la Formula 1.

In quest’ambito, abbiamo avuto l’onore di fornire le attrezzature

per i motori Ferrari della macchina di Michael

Schumacher”.

Un passaggio importante per Modelleria Brambilla è avvenuto

negli anni ottanta, quando è passata da un tradizionale

reparto costruzione modelli in legno alla realizzazione

dei modelli in metallo, grazie all’acquisto dei primi modelli

di macchine a controllo numerico.

“Alla fine degli anni ottanta - dichiara Bonfiglioli - il reparto

lavorazioni meccaniche raggiunse una dimensione tale

Il reparto

dedicato alle

operazioni di

finitura è il

centro nevralgico

di Modelleria

Brambilla.

The department

dedicated

to finishing

operations is

the core of

Modelleria

Brambilla.

Software

The Automotive Industry is in the Limelight

Founded in 1951, Modelleria Brambilla designs and produces models, core boxes, shells and other

equipment for the manufacturing of aluminium or cast iron components for the automotive

industry. In order to reach a greater efficiency in the workshop, the Emilia region-based company

relies on the Tebis software solution.

Modelleria Brambilla S.p.a. is one of the most important

concerns in the field of precision components for the automotive

industry. For the past three generations, the Emilia region-based

company has created high quality products in the

“foundry engineering” segment.

“Founded in 1951 in Carpi (near Modena), based upon the twenty-year

experience of my father, Eugenio Brambilla, over the years

the company grew from a small artisan’s activity aimed at a group

of local operators to a company which produces and exports all

over the world”, Giancarlo Brambilla, majority shareholder of the

company along with his brother Aldo, explains (as from December

2014 the company has been listed on Milan’s stock exchange).

Modelleria Brambilla is characterized by its strong international

spirit: about 80% of revenues are generated abroad with a special

focus on Germany an Mexico. The company is present directly

on the Indian market as Brambilla India, a joint venture between

Modelleria Brambilla and Baxy Group, which deals with

development as well as production.

“Modelleria Brambilla’s core business is focused on the manufacture

of models, core boxes, shells and other equipment for the

production of cylinder heads, crankcases, gearboxes, manifolds

and other complex casts for the world’s most important car makers’

commercial and industrial vehicles, including BMW and Ferrari”,

Gabriele Bonfiglioli, the company’s General Manager and

PubliTec

Costruire Stampi maggio 2017 39


Innovazione

Modelleria Brambilla si è sempre contraddistinta per la spinta all’innovazione

e per questo motivo l’azienda ha avuto un ruolo da protagonista

nello sviluppo di innovazioni tecnologiche che hanno influenzato il

settore delle fonderie. Tra i progetti ai quali MB ha lavorato, è possibile

citare il processo inorganico.

La fonderia BMW, nell’ottica di lean production che caratterizza il futuro

del settore automotive, ha sviluppato, insieme a Modelleria Brambilla

e ASK chemicals, il processo inorganico. Questa innovazione garantisce

assenza di emissioni (completa eco-compatibilità ambientale)

e conseguentemente minori porosità nei getti (minori scarti) e una diminuzione

degli interventi di manutenzione (maggior efficienza).

Grazie a questo processo si passa da circa 7,8 fusioni/h a circa 10,8

fusioni/h.

Innovation

Modelleria Brambilla always stood out for its innovative drive and for

this reason the company took on a leading role in the development of

technological innovations which influenced the development of

foundries. Among projects which MB worked on, it is worth mentioning

the inorganic process.

The BMW foundry, in the lean production outlook which defines the

future of the automotive industry, developed, along with Modelleria

Brambilla and ASK chemicals, the inorganic process. This innovation

guarantees no emissions (complete environmental eco-friendliness)

and consequently lower porosity in the casts (less scraps) and a decrease

in maintenance operations (greater efficiency). Thanks to this

process the production increases form about 7.8 fusions per hour to

about 10.8 fusions per hour.

CEO, states. “Equipment we produce is used also for the manufacturing

of highly technological components, including Formula 1.

In this field we had the honour of supplying the equipment for

the Ferrari engines of Michael Schumacher’s car”.

An important transition for Modelleria Brambilla occurred in the

Eighties, when it went from a traditional department manufacturing

wooden models to the production of metal models, by

purchasing machines which were among the first numeric control

models. “At the end of the Eighties - Bonfiglioli declares - the

mechanical machining department reached such a size that it

forced us to change our location and move to the current production

site in Correggio (near Reggio Emilia)”.

Between 1995 and 2004 the third generation of the Brambilla

family joined the company: Edoardo and Marco, the sons of

Giancarlo Brambilla, as Production Manager and Sales Manager

respectively; Giulia, the daughter of Aldo Brambilla, as Administration

Manager. Recently Modelleria Brambilla doubled its production

facilities, going from 2,700 to 5,800 square metres.

Vista dell’ufficio tecnico.

A view of the technical office.

che ci impose di cambiare sede e di trasferirci nel sito produttivo

attuale a Correggio (RE)”. Tra il 1995 e il 2004 fa il

suo ingresso in società la terza generazione della famiglia

Brambilla: Edoardo e Marco, figli di Giancarlo Brambilla,

rispettivamente Direttore di Produzione e Direttore Commerciale;

Giulia, figlia di Aldo Brambilla, Direttrice Amministrativa.

Recentemente Modelleria Brambilla ha raddoppiato lo stabilimento

produttivo, passando da 2.700 a 5.800 m 2 .

A complete process in the workshop

Modelleria Brambilla’s tool department, capable of manufacturing

moulds as large as 2,000 by 2,000 mm, is made up of four

machining centres with 3 axes for roughing out and seven machining

centres with 5 axes for finishing. The machinery endowment

is completed by wire and plunger electroerosion machines,

and by a boring machine for deep drilling. “Within our production

departments we manufacture only the mould inserts, that is,

the part which comes into direct contact with the aluminium or

sand” Bonfiglioli stresses.

Modelleria Brambilla can manufacture small sample series so as

to provide clients with a guarantee as to the equipment’s efficiency,

further certified by dimensional testing carried out on the

prototype.

The department dedicated to finishing operations is the core of

the company, where all new generation machines, even palletized,

are present. “Finishing operations provide the greatest

added value in the workshop. In order to exploit these plants to

the fullest extent, we signed an agreement with trade unions

such that, alongside the typical two shifts during the week, there

are also teams of technicians present during the weekend to load

and unload the machines”, Brambilla explains.

It is precisely in order to optimize in the best possible way the

production processes that Modelleria Brambilla turned to Ger-

40 maggio 2017 Costruire Stampi


Un processo completo in officina

L’attrezzeria di Modelleria Brambilla, in grado di costruire

stampi con dimensioni massime 2.000x2.000 mm, è costituita

da quattro centri di lavoro a 3 assi per le operazioni di

sgrossatura nonché sette centri di lavoro a 5 assi per quelle

di finitura. Il parco macchine è completato da impianti ad

elettroerosione a tuffo e filo, e da una foratrice per fori

profondi. “All’interno dei nostri reparti produttivi realizziamo

esclusivamente i tasselli figura, quindi la parte che va a

diretto contatto con l’alluminio o la sabbia”, sottolinea

Bonfiglioli.

Modelleria Brambilla è in grado di produrre piccole serie di

campionature al fine di garantire al cliente l’efficienza

dell’attrezzatura, ulteriormente certificata dal collaudo dimensionale

eseguito sul prototipo.

Il reparto dedicato alle operazioni di finitura è il centro nevralgico

dell’azienda, dove sono presenti tutte le macchine

di nuove generazione, anche pallettizzate. “Le lavorazioni

di finitura sono quelle a maggior valore aggiunto in officina.

Allo scopo di sfruttare al massimo questi impianti, abbiamo

stipulato un accordo sindacale in base al quale, oltre

ai classici due turni durante la settimana, ci sono squadre

di tecnici presenti anche nel week end per caricare e scaricare

le macchine”, spiega Brambilla.

Ed è proprio per ottimizzare al meglio i processi produttivi

che Modelleria Brambilla si è rivolta alla software house

tedesca Tebis. “Nel 2015 eravamo alla ricerca di una soluzione

di processo che potesse trasferire più efficienza in

officina, in modo da garantire un maggior numero di ore

in non presidiato”, continua Brambilla. “Dopo aver esaminato

diverse soluzioni disponibili sul mercato, abbiamo deciso

che il software Tebis era la soluzione più idonea in

base alle nostre necessità. Tebis, infatti, dà il meglio di sé

quando si devono approcciare percorsi e figure veramente

complesse”.

Un altro aspetto determinante che ha orientato definitivamente

Modelleria Brambilla verso la scelta della soluzione

Tebis è stata la necessità di una partnership tecnologica

che andasse oltre la pura fornitura di servizi. “Nel

periodo di test del nostro sistema - che è durato circa

nove mesi - abbiamo fornito un supporto di consulenza e

Ciclo di ripresa

di sgrossatura

con utensile

orientato gestito

con Tebis V4.0 R3.

The re-roughing

centre with

oriented tool

managed using

Tebis V4.0 R3.

man software house Tebis. “In 2015 we were seeking a process

solution which could transfer more efficiency to the workshop,

so as to enable longer hours of unsupervised functioning”,

Brambilla continues. “Having examined several solutions available

on the market, we decided that the Tebis software was the

solution which best met our requirements. Tebis functions at its

best when approaching really complex toolpaths and figures”.

Another decisive aspect which ultimately led Modelleria Brambilla

to choose the Tebis solution was the need of a technological

partnership going beyond the mere supply of services. “During

the test phase of our system - which lasted about nine months -

we provided a rather demanding consulting and training support”,

Mario Pittatore, Managing Director for Tebis Ialia, pointed

out. “It is important to emphasize that Modelleria Brambilla entrusted

the management of this project to a reference person,

who worked in close touch with our technical office for the

whole length of the implementation project. This intense cooperation

is a fundamental aspect in order to obtain the maximum

efficiency in production processes”.

The project’s initial phase implied the progressive digitization of

all machines and the successive creation of tool libraries and

work cycles. “The activities carried out by Tebis - Bonfiglioli explained

- allowed to import the mathematical model, reproducing

the real properties of machines, tools and controls, so as to

Modelleria Brambilla è in grado di costruire stampi con dimensioni massime

2.000x2.000 mm.

Modelleria Brambilla can produce moulds as large as 2,000 by 2,000 mm.

ensure in the end an automatic and efficient programming both

for the 5 axes and for the 2.5 axes part, where automation is

even more intense”.

PubliTec

Costruire Stampi maggio 2017 41


Lavorazione di

elettroerosione.

Electroerosion

machining.

formazione alquanto impegnativo”, interviene Mario

Pittatore, Amministratore Delegato di Tebis Italia. “È importante

sottolineare che Modelleria Brambilla ha affidato

la gestione di questo progetto a una persona di riferimento,

che ha lavorato a stretto contatto con il nostro

ufficio tecnico per tutta la durata del processo di implementazione.

Tale intensa cooperazione è un aspetto fondamentale

per ottenere la massima efficienza nei processi

produttivi”.

La fase iniziale del progetto ha visto la digitalizzazione progressiva

di tutte le macchine e la successiva creazione di

librerie di utensili e cicli di lavoro.

“Le attività messe in atto da Tebis - spiega Bonfiglioli - hanno

permesso di importare il modello matematico, riproducendo

le caratteristiche reali di macchine, utensili e controlli,

per garantire alla fine una programmazione

automatica ed efficiente sia per la parte a 5 assi sia per

quella 2,5 assi, dove l’automazione è ancora più spinta”.

CAD innovations

The Tebis software house will premiere the new version of its

software, Tebis V4.0 R4, at the next Moulding Expo; this release

will include new functions and several implementations, both in

CAD and CAM environments, which will further simplify the creation

of moulds, models and mechanical components.

The 4.0 R4 version introduces numerous CAD implementations.

For instance, the comparison between components will be more

immediate thanks to the creation of curves allowing the rapid

definition and detection of the modified areas.

A new function will allow the creation of transition surfaces without

overlaps and with a defined angle starting from any curve. All

overlap resulting between elements, above all sharp corners and

small curve radii, will be automatically filtered and smoothed. Such

surfaces are very useful both in the machining of plastic moulds to

separate the surfaces of an element, and in designing sheet metal

moulds to produce punching blades and trimming surfaces. As

usual with Tebis software, the length and inclination angles of surfaces

may be modified interactively using the drag arrows.

Another interesting implementation will concern the Morpher

and the possibility of deforming automatically even complex

trimming curves along with the elements. The geometry of the

original curves will be completely preserved and the colour properties

transferred. As from V4.0 R4 it will be possible to also include

trimming curves in the Morpher.

All of this will imply a host of advantages for the machining process

of sheet metal moulds; for instance, should it become necessary

to compensate for the sheet’s elastic rebound and therefore

to deform the active surfaces, it will be possible to do this

simultaneously on all the trimming curves so as to prepare in a

single passage all the geometries required for a correct trimming.

CAM novelties

CAM functions for deep drilling have been implemented so as to

provide an automatic support during the phases of calculation

and machining.

A new type of tool will also be available, with a broad range of

cutting parameters, special forward speeds, cooling methods and

specific depth steps for deep drilling. These parameters may be

adjusted separately for each tool. Besides, a new machining strat-

42 maggio 2017 Costruire Stampi


Le novità CAD

La software house Tebis presenterà in anteprima al prossimo

Moulding Expo la nuova versione del software, la Tebis

V4.0 R4, release che includerà nuove funzioni e svariate

implementazioni sia in ambito CAD che CAM che semplificano

ulteriormente la realizzazione di stampi, modelli e

componenti meccanici.

La 4.0 R4 introduce numerose implementazioni in area

CAD. Ad esempio il confronto fra i componenti sarà più

immediato grazie alla creazione di curve che consentono di

delimitare e rilevare rapidamente le aree di modifica.

Una nuova funzione permetterà di creare superfici di transizione

senza sovrapposizioni e con un angolo definito a partire

da una qualsiasi curva. Tutte le sovrapposizioni risultanti

tra gli elementi, in particolare spigoli vivi e piccoli raggi di

curvatura, verranno automaticamente filtrate e lisciate. Superfici

di questo tipo sono molto utili sia nell’ambito della

lavorazione degli stampi plastica per separare tra loro le superfici

di un elemento, che nella progettazione degli stampi

lamiera per realizzare lame di trancia e superfici di rifilatura.

Come di consueto con il software Tebis, la lunghezza e gli

angoli di inclinazione delle superfici potranno essere modificati

interattivamente tramite le frecce di trascinamento.

Un’altra implementazione interessante riguarderà il Morpher

e la possibilità di deformare automaticamente insieme

agli elementi anche curve di rifilatura complesse. La geometria

delle curve originali verrà completamente mantenuta e

le proprietà di colore trasferite. A partire dalla V4.0 R4 nel

Morpher potranno essere incluse anche le curve di rifila. Tutto

questo comporterà una serie di benefici per il processo di

lavorazione degli stampi lamiera; ad esempio qualora si rendesse

necessario compensare il ritorno elastico della lamiera

Ciclo di finitura raggi gestito con Tebis V4.0 R3.

Cycle of spoke finishing managed using Tebis V4.0 R3.

egy studied for this type of utensil will be able to manage in the

best way specific deep drilling machining such as: threading, intersecting

holes and acceleration ramps.

The definition of toolpaths for machining on 5 axes has been

further simplified and the operational practicality of the functions

has been improved. Options have been added to improve the

interpolation among vectors and to optimize the direction of

toolpath calculation without any need of defining the vectors

manually.

In the case of barrel tools, the point of contact may now be

controlled more efficiently, in accordance with the component’s

geometry. With this type of tools, particularly appropriate for

the machining of cavities, it is often better to start with a slightly

superior inclination and a tool contact point close to the cutting

tip. Inclination may be successively reduced to optimize

tool wear. Finally, to machine pocket bottoms and remove machining

allowance at the bottom of the walls the inclination

may once more be increased and the point of the tool (sphere)

may be positioned on the radius included between the wall and

the bottom. nnn

Fase di collaudo. - Test phase.

L’attrezzeria è equipaggiata con centri di lavoro pallettizzati.

The tool department is equipped with palletized work centres.

PubliTec

Costruire Stampi maggio 2017 43


Processo

di incisione

gestito con

Tebis V4.0 R3.

Engraving

process

managed using

Tebis V4.0 R3.

e quindi deformare le superfici attive, sarà possibile farlo

contemporaneamente su tutte le curve di rifilatura così da

preparare in un solo passaggio tutte le geometrie necessarie

per una corretta rifilatura.

Le novità CAM

Le funzioni CAM per la foratura profonda sono state implementate

per offrire un supporto automatico in fase di

calcolo e lavorazione in macchina.

Sarà anche disponibile una nuova tipologia di utensile con

una gamma estesa di parametri di taglio, speciali velocità

di avanzamento, modalità di raffreddamento e step di profondità

specifici per la foratura profonda. Tali parametri

possono essere gestiti separatamente per ciascun singolo

utensile. Inoltre una nuova strategia di lavorazione studiata

per tale tipo di utensile sarà in grado di gestire in maniera

ottimale le lavorazioni specifiche della foratura profonda

quali ad esempio: la filettatura, l’intersezione di fori e le

rampe di accelerazione. La definizione dei percorsi utensili

per le lavorazioni a 5 assi è stata ulteriormente semplificata

e la praticità operativa delle funzioni è stata migliorata.

Sono state aggiunte opzioni per migliorare l’interpolazione

fra i vettori e ottimizzare la direzione di calcolo dei percorsi

senza bisogno di definizione manuale dei vettori.

In caso di utensili a botte, il punto di contatto potrà ora essere

controllato più efficacemente, in accordo con la geometria

del componente. Con questo tipo di utensili, particolarmente

indicati per la lavorazione di cavità, è spesso meglio iniziare

con un’inclinazione leggermente superiore e con un punto

di contatto utensile prossimo alla punta del tagliente. L’inclinazione

può essere successivamente ridotta per ottimizzare

l’usura utensile. Infine per lavorare il fondo della tasca e rimuovere

il sovrametallo alla base delle

pareti si può nuovamente aumentare

l’inclinazione e posizionare la punta

dell’utensile (sfera) sul raggio compreso

tralapareteeil

fondo. nnn

Volete esprimere

la vostra opinione

su questo tema?

Scrivete a:

filodiretto@publitec.it

Tanto lavoro e poche storie.

Solo le migliori.

Quelle che durano, le storie che costruiscono qualcosa. Come la nostra.

ABC Tools. Dal 1913, gli strumenti di chi lavora davvero.

Scegli tra oltre 36.000 utensili professionali che fanno per te.

www.abctools.it


Sisma S.p.A.

via dell’Industria, 1 - 36013 Piovene Rocchette (VI)

tel. 0445 595511 - info@sisma.com - sisma.com

SWT Sistema laser di saldatura e riparazione stampi

Vieni a trovarci a

A&T Affidabilità & Tecnologie - Torino, 3-5 maggio 2017 - stand H57

MOULDING EXPO - Stoccarda, 30 maggio-2 giugno 2017 - stand 3A12


12

ArteTEMPO DI LETTURA:

minuti

Tecnologia

Linea Modelli è un’azienda marchigiana specializzata da circa 25 anni nella

realizzazione di modelli per il settore calzaturiero. L’ultimo centro di lavoro

inserito in attrezzeria è un modello a 5 assi equipaggiato con il controllo

numerico Z32 di D.Electron.

di Alberto Marelli

calzaturiera

46 maggio 2017 Costruire Stampi


Il settore calzaturiero rappresenta una delle realtà di rilievo

all’interno del quadro economico italiano. I produttori calzaturieri

del nostro Paese sono infatti notoriamente riconosciuti

per l’elevato livello di qualità che sono in grado di

offrire. Alla base del successo del settore ci sono la sensibilità

italiana per lo stile, il gusto, il design, ma anche il saper

fare manuale, l’artigianalità.

Un attore importante nel settore calzaturiero è la modelleria,

che si occupa prevalentemente dell’ideazione e della

successiva esecuzione di modelli di calzature, nonché di prototipi

per la produzione in serie del prodotto scarpa. Una

realtà di successo in quest’ambito è Linea Modelli, azienda

marchigiana (Potenza Picena - MC) fondata da Matteo

Linardelli nel 1993, specializzata nella realizzazione di modelli

per fusione con processo manuale. “Grazie allo studio

e al continuo investimento soddisfiamo il cliente garantendo

un prodotto tecnicamente evoluto con materiali di alta qualità

tanto da permettere la realizzazione di stampi migliori,

che comportano vantaggi economici a favore del cliente”,

spiega Linardelli. “Il nostro punto di forza è il servizio di prototipazione

rapida di un modello per calzature prima dello

stampo in diversi materiali, morbidi o rigidi. Attraverso la

nostra tecnologia realizziamo prototipi in polimeri di riconosciuta

qualità per svariati campi e settori (meccanico, giocattoli,

nautica), non solo quello calzaturiero”.

Un processo particolarmente complesso

Molti ritengono che costruire una calzatura sia un processo

semplice, ma in realtà è particolarmente complesso. La costruzione

di una calzatura rappresenta una complessa operazione

di montaggio e di assemblaggio di una serie di

componenti semilavorati. Le risorse umane costituiscono

quindi la criticità per la qualità del processo: rappresentano

l’elemento differenziatore rispetto alla concorrenza. “Se le

risorse materiali sono disponibili sul mercato, le informazioni,

le esperienze e le capacità delle persone contribuiscono

alla formazione del valore immateriale del prodotto”,

afferma Linardelli.

La calzatura ha una specificità di cui si deve tenere conto

durante la fase di progettazione: le caratteristiche tecniche

non solo devono essere idonee a sopportare il peso del

corpo umano, i suoi movimenti di vario genere, ma devono

permetterlo in modo confortevole. “Progettare una calzatura

nel rispetto di tutti i requisiti tecnici è sicuramente impegnativo,

considerando che nella nostra attività quotidiana

lavoriamo con i decimi”, sottolinea Linardelli.

Linea Modelli

è specializzata

nel settore

calzaturiero.

Technology

Footwear

Manufacturing

Linea Modelli is a company based in the

Marche region which for 25 years has

specialized in the production of models

for the shoe industry. The last machining

centre inserted in its equipment line

is a model with 5 axes equipped with

D.Electron’s Z32 numeric control.

T

he shoe industry is a relevant segment within the framework

of the Italian economy. Shoe manufacturers in our country

are known for their capability of providing a high quality level.

This industry’s success is based on Italian sensitivity for style,

good taste and design, but also manual capabilities and craftsmanship.

An important part of footwear manufacturing is model making,

which deals mainly with creating and subsequently producing

footwear models, as well as prototypes for the mass production

of shoes. A successful company in this segment is Linea Modelli,

based in the Marche region (in Potenza Picena, near Macerata)

founded by Matteo Linardelli nel 1993, specialized in the creation

of models made using manual fusion. “By means of research

and continuous investment we meet the customer’s requirements

by ensuring that our product is technically evolved and

uses high-quality materials, so as to allow the creation of better

moulds, which imply economic advantages for the client”,

Linardelli explains. “Our strength is the rapid service we offer of

Linea Modelli is

specialized in

the footwear

industry.

PubliTec

Costruire Stampi maggio 2017 47


Centri di lavoro a CNC ad alto contenuto tecnologico

Il centro di lavoro GLEAM 5A è realizzato dalla CTS

Sistemi, un’azienda italiana di piccole dimensioni ma

in grado di costruire centri di lavoro a CNC ad alto

contenuto tecnologico. Seppur di recente fondazione

(2010), si avvale di personale altamente qualificato

che le consente di porsi ai vertici del settore sia

per quanto riguarda la qualità del prodotto che per

la qualità del servizio offerto. “Siamo una piccola

azienda con una grande dinamicità e inventiva, doti

che ci vengono riconosciute dai partner che collaborano

con noi”, dichiara Sergio Di Carlo, titolare di CTS

Sistemi. La gamma di competenze della CTS Sistemi

va dal piccolo artigiano alla grande multinazionale,

dalla lavorazione di piccole minuterie a lavorazioni

di grandi particolari nei vari settori industriali. Tutto

ciò ha consentito all’azienda di acquisire un’esperienza

fuori dal comune e quindi di formulare una

proposta veramente completa.

CTS Sistemi propone soluzioni standard ad alta produttività

in settori quali accessori moda, stampistica,

modelleria calzaturiera, prototipazione, styling,

tacchifici, fustellifici, incisoria, lavorazioni orafe oltre

che nel settore della formazione professionale.

Dalle piccole macchine per incisoria alle grandi macchine

per il settore degli stampi, l’azienda di Grottammare

(AP) è presente con un’ampia gamma di

prodotti e, ove lo standard non basta, progetta e

realizza macchine su specifiche esigenze della clientela

come ad esempio grandi pantografi per sagomatura

e taglio, centri di lavoro a 5 assi per contornatura

e trimmeratura nonché macchine speciali

per automazione.

CTS Sistemi è anche presente nel post-vendita con

una squadra tecnica pronta a farsi carico, all’occorrenza,

di tutte quelle problematiche quali posa in

opera, avviamento, formazione e assistenza.

Vista dell’ufficio

tecnico.

Le operazioni manuali sono ancora importanti

Dall’inizio dell’attività, Linea Modelli ha investito costantemente

sia in personale che in nuove tecnologie; la società

marchigiana è attualmente equipaggiata con sei stazioni

CAD, tre stazioni CAM, tre centri di lavoro a CNC, un tastatore

ottico e uno meccanico, oltre a diverse macchine

per la lavorazione del legno. “Eseguiamo tutte le lavora-

zioni all’interno dei nostri reparti produttivi; solo quando si

crea un collo di bottiglia in attrezzeria ci affidiamo ad

aziende partner della zona”, afferma Linardelli.

Lo sviluppo di maquette e modelli in resina è un processo

importante della creazione di fondi per calzature. Questi

modelli permettono la creazione degli stampi che, a loro

volta, vengono utilizzati per l’avvio della produzione in serie.

A particularly complex process

Many believe that manufacturing shoes is a simple process, but

in reality it is particularly complex. Manufacturing a shoe implies

a complex fitting and assembly process of a series of semi-finished

goods. Human resources are therefore critical for the quality

of the process; they make the difference with respect to competition.

“While material resources are available on the market,

the workers’ knowledge, experience and skills contribute to the

product’s immaterial worth”, Linardelli states.

Footwear has a specific aspect which must be considered during

the design phase: the technical characteristics must not just be fit

to support the weight of a human body and its various movements,

but they must allow this process to be comfortable. “Designing

a shoe while respecting all the technical requirements is

definitely challenging, especially since in our daily activity we pay

a great attention to details”, Linardelli remarks.

A view of the

technical office.

prototyping shoe models before producing the mould in different

flexible or rigid materials. By means of our technology we can

produce prototypes in polymers of renown quality for various

fields and sectors (mechanics, toys, nautical industry), not just the

footwear industry”.

Manual operations remain important

Ever sine the start of its activity, Linea Modelli constantly invested

both in personnel as well as in new technologies; the Marche-based

company is currently equipped with six CAD workstations, three

CAM workstations, three CNC machining centres, an optical probe

48 maggio 2017 Costruire Stampi


La produzione dei modelli è composta di molte fasi che

includono il disegno 3D con strumenti CAD, la fresatura

tramite programmazione CAM e lavorazioni con macchine

CNC e interventi manuali di aggiustamento, perfezionamento,

rifinitura ecc. “Nella finitura manuale, mani esperte

fasciano, sabbiano e lucidano togliendo le piccole imperfezioni,

rifinendo i dettagli del modello arrivando dove

la macchina non può. Altro aspetto è quello della lavorazione

di prototipi o campioni di calzature: partendo da

un’idea di base definita con il cliente, l’operatore lavora il

blocco di resina o legno a mano, realizzando il prodotto

finito artigianale”.

Linea Modelli dispone di sistemi di copiatura a contatto e

scansione 3D che permettono all’azienda di realizzare geometrie

accurate dell’oggetto da ricostruire.

Sviluppato espressamente per la modelleria

Oltre alle operazioni manuali, anche quelle di fresatura

rappresentano per Linea Modelli una fase delicata del processo

produttivo. Per garantire una maggiore produttività

in officina, l’azienda ha acquistato il centro di lavoro a

5 assi GLEAM 5A di CTS Sistemi, equipaggiato con il controllo

numerico Z32 di D.Electron.

“GLEAM 5A è un centro di lavoro particolarmente indicato

per la modelleria calzaturiera”, spiega Linardelli. “Infatti, oltre

alla tavola 4° e 5° asse in continuo che le permette di realizzare

modelli senza alcun tipo di ripresa e con particolari sottosquadri,

difficili da eseguire nel caso di una tavola indexata,

presenta un braccio robot per il carico dei modelli e un magazzino

a 18 posizioni completamente automatico”.

La macchina, estremamente compatta, è progettata e realizzata

ottimizzando tutti gli spazi e assolutamente integrata

con gli accessori. “È un modello nato per la produzione

di grandi serie”, afferma Sergio Di Carlo, titolare di CTS

Sistemi. “La struttura è in acciaio, trattata contro le vibrazioni.

Gli assi corrono su guide rettificate con cursori a ricircolo

di rulli e vengono mossi da viti a ricircolo di sfere anch’esse

rettificate. La carenatura integrale interna è in

acciaio inox”.

Il centro di lavoro GLEAM 5A è equipaggiato con un elet-

Il centro di lavoro

GLEAM 5A di

CTS Sistemi.

CTS Sistemi’s

GLEAM 5A

machining centre.

and a mechanical one, as well as several machines for woodwork.

“We carry out all machining within our productive departments;

only when we come to a bottleneck in the equipment area do we

resort to partner companies in this area”, Linardelli states.

The development of mock-ups and resin models is an important

process in the creation of shoe bases. These models allow

to create moulds which, in turn, are used to start off mass

production. The production of models is made up of many phases

which include 3D design with CAD tools, milling using CAM

programming and machining using CNC machines and manual

adjustments, perfecting, finishing etc. “In manual finishing, expert

hands bind, sand and shine, removing small flaws, refining

the model’s details and doing what machines cannot achieve.

Another aspect is the creation of prototypes or shoe samples:

starting from a basic idea defined along with the client, the operator

works on the resin or wooden block by hand, creating a

handcrafted finished product”. Linea Modelli has 3D contact and

scan copying systems which allow the company to produce accurate

geometries of the object which needs to be reconstructed.

Developed specifically for modeling

Besides manual operations, even milling represents for Linea

Modelli a delicate phase of the production process. To ensure a

higher productivity in the factory, the company purchased a machining

centre with 5 axes, GLEAM 5A, made by CTS Sistemi,

equipped with D.Electron’s Z32 numeric control.

“GLEAM 5A is a machining centre which is particularly suitable for

footwear modeling”, Linarelli explains. “Besides the table with 4 th

and 5 th axes operating continuously which allows it to crate models

without any need for darts and with special undercuts, difficult to

Lavorazione di

fresatura.

Milling process.

PubliTec

Costruire Stampi maggio 2017 49


Il controllo

numerico che

equipaggia

il centro

GLEAM 5A.

Numeric control

included in the

GLEAM 5A centre.

tromandrino ad alta velocità, raffreddato a liquido, con

potenza 8 kW, in grado di raggiungere un regime di rotazione

di 40.000 giri/min. Da evidenziare anche il cambio

utensili a 30 posizioni all’interno del quale si trova il preset-

ting per la misurazione della lunghezza utensile.

Il caricatore integrato può ospitare grezzi di dimensioni

massime 380x220x180 mm.

Elevate finiture superficiali

e fresatura ad alta velocità

Come sopra citato, GLEAM 5A è fornito con CNC Z32, il

controllo numerico della società italiana D.Electron. “Abbiamo

scelto il CNC Z32 grazie all’insistenza del costruttore

della macchina, che ci aveva assicurato maggiori prestazioni

rispetto ai CNC utilizzati sulle altre nostre macchine.

In effetti, non possiamo che essere soddisfatti del binomio

GLEAM 5A-CNC Z32, in quanto riusciamo a ottenere elevate

finiture superficiali e nello stesso tempo estrema velocità

nella lavorazione”, afferma Linardelli.

La peculiarità del CNC Z32 è di essere un sistema aperto,

quindi con un’ampia gamma di funzioni che possono essere

adattate alle varie applicazioni tramite personalizzazioni

del front-end e, alla macchina, attraverso il PLC integrato.

Z32 combina, in un’unica soluzione interamente digitale,

sia il sistema CN sia gli azionamenti integrati.

Uno dei punti di forza della soluzione D.Electron riguarda

gli azionamenti, che non hanno nessuna intelligenza a bordo

(essa risiede totalmente all’interno del CNC). Questa

filosofia costruttiva porta inoltre importanti benefici anche

a livello di manutenzione, come sottolinea Andrea Becattini,

Sales Manager D.Electron: “L’assistenza tecnica e la sostituzione

di componenti può essere effettuata da personale

non particolarmente esperto, in quanto il sistema non necessità

di tarature”.

CNC machining centres with high technological content

The GLEAM 5A machining centre is produced by CTS

Sistemi, a small-sized Italian company which is capable

of manufacturing CNC machining centres

with a high technological content. Although it has

been founded only recently (2010), it employs highly

qualified personnel allowing it to position itself

at the top of the segment both as concerns the

product’s quality and the quality of the service provided.

“We are a small company with a great energy

and imagination, qualities which are acknowledged

by the partners working with us”, Sergio Di

Carlo, owner, CTS Sistemi, declared.

The range of CTS Sistemi’s competences allows it to

work with small workshops as well as large multinational

companies, for the machining of small details

as well as large parts, in various industrial sectors.

All of this enabled the company to acquire an

extraordinary experience and therefore to create a

truly complete offer.

CTS Sistemi offers high-productivity standard solutions

in such industries as fashion accessories,

moulds, shoe models, prototypes, styling, heel manufacturers,

die cutter makers, engraving, goldsmiths

as well as in the professional training sector.

From small machines for engravers to large plants

for the mould segment, the company based in

Grottammare (near Ascoli Piceno) is present with a

wide range of products and, when standard products

are not enough, it designs and produces machines

tailored to clients’ specific needs such as great

pantographs for shaping and cutting, 5-axis edging

and trimming machining centres as well as special

automation machines. CTS Sistemi also provides

after-sales services with a technical team ready to

help, if need be, with such issues as installation,

starting up, training and servicing.

50 maggio 2017 Costruire Stampi


CNC Z32 è un sistema aperto, quindi con un’ampia

gamma di funzioni che possono essere adattate alle

varie applicazioni.

CNC Z32 is an open system, and it therefore has a wide

range of functions which may be adapted to the various

applications.

Aumentare la produttività della macchina

Nella lavorazione a cinque assi continui è importante tenere

sotto controllo il punto di contatto tra utensile e pezzo.

A questo scopo, il controllo numerico Z32 può essere fornito

della funzione RTCP (Rotating Tool Center Point) che

Vista dei

reparti

produttivi.

A view of the

production

departments.

si incarica di calcolare e comandare i movimenti macchina,

in modo che l’utensile rimanga in contatto col pezzo. Ciò

permette di poter eseguire lo stesso file generato dal CAM

con utensili di lunghezza e raggio diversi dagli originali,

eliminando così la necessità di ricalcolare il programma e

aumentando la produttività della macchina.

Il controllo numerico Z32 è dotato di un potente elaboratore

geometrico-dinamico che offre una soluzione in grado

di ridurre i tempi di esecuzione in funzione della tolleranza

impostata dall’operatore e delle caratteristiche

dinamiche della macchina. La velocità di lettura di Z32 arobtain

in case of indexed tables, it also has an automatic arm for

loading models and a fully automated cartridge with 18 positions”.

This very compact machine is designed and manufactured optimizing

all spaces and integrating all accessories perfectly. “This

model was created for the production of large series”, Sergio Di

Carlo, owner of CTS Sistemi, states. “The structure is made out of

steel, treated to withstand vibrations. The axes slide over tracks,

ground with roller recycling cursors, and are driven by bearing

recycling screws which are also ground. The complete internal

fairing is in stainless steel”.

The GLEAM 5A machining centre is equipped with a high-speed,

liquid-cooled electric spindle, with an 8 kW power, which can

reach a rotation speed of 40,000 rpm. Also worth noting is the

30-position tool changer which also includes presetting for the

measurement of the tool length. The integrated loader may contain

rough items with a maximum size of 380 by 220 by 180 mm.

High-quality surface finishing and high-speed milling

As mentioned above, GLEAM 5A is equipped with CNC Z32, the

numeric control created by the Italian company, D.Electron. “We

chose CNC Z32 because the machine’s manufacturer insisted,

guaranteeing that we would have obtained better performances

with respect to CNC systems used on our other machines. Actually,

we are very happy with the GLEAM 5A-CNC Z32 combination,

because we manage to obtain high-quality surface finishing

and at the same time high speed in machining”, Linardelli states.

CNC Z32’s main characteristic is that of being an open system,

that is, with a wide range of functions which may be adapted to

various applications using front-end customization, and to the

machine itself using its built-in PLC. Z32 combines, in a single,

entirely digital solution, both the Numeric Control system as well

as built-in drives.

A strong point of the D.Electron solution concerns the drives,

which have no intelligence on board (it resides entirely within the

CNC unit). This construction design leads to important advantages

form a maintenance standpoint too, as Andrea Becattini, Sales

Manager, D.Electron, points out: “Technical servicing and parts

replacement may be carried out by not particularly experienced

personnel, sine the system does not require gauging”.

Increasing the machine’s productivity

When machining with five continuous axes it is important to

control carefully the point of contact between the tool and

the item. In this respect, Z2 numeric control may be equipped

PubliTec

Costruire Stampi maggio 2017 51


with the RTCP (Rotating Tool Center Point) in charge of calculating and guiding

the machine’s movements, so as to ensure that the tool remains in contact with

the item. This allows to use the same file generated by CAM with tools of different

length and radius with respect to the original ones, thereby eliminating the

need to recalculate the program and increasing the machine’s productivity.

Z32 numeric control is equipped with a powerful geometric-dynamic processor

which offers a solution capable of cutting down on machining times depending

on the tolerance levels defined by the operator and the machine’s dynamic characteristics.

Z32’s reading speed reaches 11,000 blocks per second with a program

processed by the internal memory. In the case of larger programs launched from

a disc, 2,000 blocks per second may be read. To activate high speed there are

some specific G functions which allow to carry out such operations as the reconstruction

of the curve of trajectories provided as points, programming the tolerance

for the trajectory’s curve provided by the CAM, specifying the “suppleness”

of the machine’s movements.

Z32 includes a look-ahead up to 500 blocks, and is endowed with an automatic

speed limiting system which eliminates jolts, even if, due to anomalous programming

parameters, the look-ahead is completely full.

In order to make its Z32 control yet more competitive on the market, D.Electron

even introduced the “Mould” function, making it compatible with the CNC’s Selca

programming language. By means of this function the mould operator may carry

out the Selca CN part program without adding or eliminating a single line of the

program and without conversion operations: the operator can master the CNC

without any training costs. nnn

riva a 11.000 blocchi/s con programma eseguito da memoria

interna. Nel caso di programmi di grandi dimensioni

eseguiti da disco si leggono 2.000 blocchi/s. Per attivare

l’alta velocità esistono alcune specifiche funzioni G che

permettono di eseguire varie operazioni come ricostruire la

curvatura di traiettorie fornite per punti, impostare la tolleranza

di arrotondamento della traiettoria fornita dal CAM,

specificare la “morbidezza” dei movimenti macchina.

Lo Z32 dispone di un look-ahead fino a 500 blocchi, ed è

dotato di un sistema di limitazione automatica della velocità

che impedisce sobbalzi, anche se, per parametri di programmazione

anomali, il look-ahead è completamente riempito.

Per rendere il proprio controllo Z32 ancora più competitivo

sul mercato, D.Electron ha aggiunto introdotto la funzione

“Stampi”, rendendolo compatibile con il linguaggio di

programmazione dei CNC Selca. Grazie a questa funzione

lo stampista è in grado di eseguire il part program del CN

Selca senza aggiungere o eliminare alcuna riga di programma

e senza operazioni di conversione;

l’operatore è in grado di padroneggiare

il CNC senza alcun costo

d’istruzione. nnn

Volete esprimere

la vostra opinione

su questo tema?

Scrivete a:

filodiretto@publitec.it

12.000 mandrini ed elettromandrini.

12

MESI

GARANZIA

www.smzitalia.com

SMZ Italia s.r.l.

Via Brandizzo, 184/186 - 10088 Volpiano (TO) - ITALY

Tel. +39 011.99.53.534 - smz@smzitalia.com

VI ASPETTIAMO

Pad2/StandD29


VFR

MS PLUS

DC

Novità per il settore Stampi!

VFR: Frese integrali di nuova generazione per la lavorazione di acciai fino a 70HRC,

con nuovo rivestimento Impact Miracle Revolution

MS Plus: Frese integrali per materiali fino a 55HRC, oggi disponibili 2 nuove serie di

frese toriche con elica variabile e 2 nuove serie di frese a fondo piano.

DC: Frese integrali con rivestimento diamantato per materiali duri ma fragili,

disponibili in 2 versioni a testa semisferica.



Via Montefeltro 6/A, 20156 MILANO.

T.+39-02-9377031 E: informazioni@mmc-italia.it

www.mmc-hardmetal.com


Macchine

Maggior competitività grazie alle nuove

erosioni

8TEMPO DI LETTURA:

minuti

a filo

In occasione dei recenti International Solution Days, GF Machining Solutions

ha presentato in anteprima la nuova gamma di erosioni a filo che comprende

quattro modelli di taglia crescente: AgieCharmilles CUT P 350, 550, 800 e 1250

che vanno ad integrarsi tra la gamma delle macchine da produzione della serie E

e quelle di elevata precisione della serie AgieCharmilles CUT 1000, 2000 e 3000.

di Adriano Moroni

Ci si chiede spesso in merito al futuro dell’elettroerosione

e della sua applicazione. È un fatto che alcune

lavorazioni siano possibili con tecnologie alternative

e che negli ultimi anni la crescita dei consumi di questa

tecnologia sia stata più lenta che in passato. Nella realtà

sono cambiate anche le specifiche e le esigenze degli utilizzatori

che devono far fronte a ulteriori fattori di competitività.

La produttività e gli automatismi, la consistenza di processo

e la velocità delle consegne sono ormai termini che si

abbinano spesso alla qualità e alla precisione, senza dimenticare

la miniaturizzazione crescente e la cura del dettaglio;

come spesso si usa dire: si è alzata l’asticella.

GF ha tra le sue linee guida l’innovazione e la qualità

Svizzera per offrire ai propri clienti soluzioni e strumenti in

grado di far fronte nel migliore dei modi a questi ulteriori

fattori di competitività, e lo sviluppo di un’intera gamma di

erosioni a filo ne è la recente testimonianza.

Presentata a Losone in occasione degli International

Solution Days il 27 aprile scorso, la nuova gamma di erosioni

a filo comprende quattro modelli di taglia crescente:

AgieCharmilles CUT P 350, 550, 800 e 1250 che vanno

ad integrarsi tra la gamma delle macchine da produzione

della serie E e quelle di elevata precisione della serie

AgieCharmilles CUT1000, 2000 e 3000.

Le macchine utilizzano lo stesso generatore IPG (Intelligent

Speed Generator) che permette di ottenere un’ine-

54 maggio 2017 Costruire Stampi


Machines

Greater Competitiveness Thanks

to New Wire Erosions

During the recent International Solution Days, GF Machining Solutions premiered the new range

of wire erosions which include four models of increasing sizes: AgieCharmilles CUT P 350, 550,

800 and 1250 which join the range of the E series production machines and the high-precision

AgieCharmilles CUT 1000, 2000 and 3000 series.

We often ask questions regarding the future of electro-erosion

and its application. It is a fact that some types of

machining can be carried out using alternative technologies and

that during the past few years the growth of consumption for

this technology has been slower than in the past. In reality even

specifications and demands of users changed, since they now

have to face new competitiveness factors. Productivity and automatisms,

process knowledge and speed of delivery have become

terms which often match quality and precision, to say nothing of

growing miniaturization and care for details; as we often say: the

stakes have been raised.

GF has among its guidelines Swiss innovation and quality to offer

its clients solutions and instruments capable of dealing in the best

possible way with these competitiveness factors, and the recent

development of a whole range of wire erosions bears witness to

this.

PubliTec

Costruire Stampi maggio 2017 55


L’impianto di

elettroerosione

a filo

AgieCharmilles

CUT P 550.

The

AgieCharmilles

CUT P 550 wire

electro-erosion

plant.

and 1250 which complete the range of production machines in

the E series and high-precision machines in the AgieCharmilles

CUT1000, 2000 and 3000 series.

The machines use the same IPG (Intelligent Speed Generator)

which allows to obtain an unparalleled finishing performance

combined with an increase in productivity with respect to the

previous series and reduced wire consumption. Application fields

are manifold and provide ample purpose, from the electronics,

microelectronics and medical segments, to thermoplastic moulds

or punching. The range sums up in a single period all the competences

and the best solutions of the two historical brands, Agie

and Charmilles.

Le macchine della linea CUT P utilizzano il generatore IPG (Intelligent Speed

Generator).

The machines of the CUT P line use the IPG (Intelligent Speed Generator).

Presented in Losone on the occasion of the International Solution

Days on April 27 th , the new range of wire erosions includes four

models in increasing sizes: AgieCharmilles CUT P 350, 550, 800

Designed to produce and cut down

the running costs an delivery times

Whether it is used for micro-machining of a medical component

or for six-ton automotive moulds, the CUT P series is designed to

allow its users to expand their horizons and businesses; the increase

in productivity for precise parts reaches values of 20%

with respect to the previous series.

Thermal stabilization, integration with automation systems and

guaranteed process reliability complete the picture, to allow production

on more shifts even in non-conditioned environments

with constant precision.

Being easily able to carry out setup in a short time even for auto-

56 maggio 2017 Costruire Stampi


guagliata performance di finitura abbinata ad un aumento

di produttività rispetto alla serie precedente e a

consumi ridotti di filo. Gli ambiti d’applicazione sono

molteplici e trovano ampio spazio dai segmenti dell’elettronica,

della microelettronica e del medicale a quello degli

stampi termoplastici o della tranciatura.

La gamma riassume in un unico prodotto tutte le competenze

e le soluzioni migliori dei due marchi storici Agie e

Charmilles.

Progettate per produrre e per abbattere

il costo d’esercizio e i tempi di consegna

Che si tratti di una microlavorazione per un componente

medicale o di uno stampo automotive da 6 t, la serie

CUT P è progettata per permettere ai propri utilizzatori

di espandere i propri orizzonti e il proprio business; l’aumento

di produttività per parti precise raggiunge valori

del 20% rispetto alla serie precedente. La termostabilizzazione,

l’integrazione con sistemi d’automazione e l’affidabilità

di processo garantita completano il quadro per

consentire la produzione su più turni anche in ambienti

non climatizzati con precisione costante.

La tranquillità di eseguire il set up in tempi stretti anche

per processi automatizzati o multipli nello stesso piazzamento

è, inoltre, garantita dall’esclusivo sistema anticollisione

che preserva la macchina da eventuali danni e

fermi prolungati. Sempre in materia di set up non è da

La gamma CUT P riassume in un unico prodotto tutte le competenze e le soluzioni

migliori dei due marchi storici Agie e Charmilles.

The CUT P range sums up in a single product all the knowledge and the best

solutions of the two historical Agie and Charmilles brands.

mated processes or multiples in the same placement is, besides,

guaranteed by the exclusive anti-collision system which preserves

the machine from any damages of prolonged downtimes. Always

regarding setup, it should not be forgotten that the user interface

with its generous 19” screen with touch technology is simple

and self-explanatory. The use of performing AC Cut wires and of

the 600 technologies already present on board the machine also

allows to project the cutting performance even further ahead,

always using the ideal parameters for the material and applications

being used. The running costs are further decreased, not

only by the lower wire consumption, but also by an energy consumption

which is 25% less than the previous series.

Precision in every situation

In any work situation, be it micro-machining, or production of

large parts, CUT P is a particularly recommended tool for any

user wishing to obtain the desired precision in every instance,

even achieving remarkable and repeatable allowances and finishes.

The CUT P range allows to obtain precision in the 2 µm

range and surface finishings up to Ra 0,08 µm. A further quality

is definitely the one related to the conical cut, possible on the

machine’s entire stroke, which allows to fall back within 10 seconds

of accuracy; profiles with small straight-line allowances

and without scratches are easy to produce using the exclusive

Taper EXPERT system by GF Machining Solutions. Even when it

La gamma CUT P ha un’interfaccia utente semplice e intuitiva grazie

anche a uno schermo generoso da 19” con tecnologia touch.

The CUT P range has a simple and self-explanatory user interface also

thanks to a generous 19” screen with touch technology.

comes to precision, thermal stability equipment for the machines

pays a fundamental role, especially in long-lasting machining.

PubliTec

Costruire Stampi maggio 2017 57


AgieCharmilles CUT P 1250 è

il modello più grande della

famiglia di impianti CUT P.

AgieCharmilles CUT P 1250 is the

largest model in the family of

CUT P plants.

dimenticare l’interfaccia utente semplice e intuitiva tramite

lo schermo generoso da 19” con tecnologia touch.

L’utilizzo di fili performanti AC Cut e delle 600 tecnologie

già presenti a bordo macchina permette, inoltre, di proiettare

ulteriormente in avanti la performance di taglio,

utilizzando sempre i parametri ideali per il proprio materiale

e per i propri applicativi. Il costo d’esercizio viene

ulteriormente abbattuto, oltre che dal minor consumo di

filo, anche da un consumo di energia ridotto del 25% rispetto

alla serie precedente.

Precisione in ogni situazione

In qualsivoglia situazione di lavoro, sia microlavorazioni o

produzione di parti di grandi dimensioni, CUT P è uno

strumento particolarmente indicato per ogni utilizzatore

che voglia ottenere sempre la precisione dovuta, anche

fino ad arrivare a tolleranze e finiture di tutto riguardo e

ripetibili.

Con la gamma CUT P è possibile arrivare a precisioni nell’arco

dei 2 µm e a finiture superficiali fino a Ra 0,08 µm.

Ulteriore qualità è sicuramente quella relativa al taglio conico,

possibile su tutta la corsa utile, per cui è possibile

rientrare in 10 secondi di accuratezza; i profili con bassa

tolleranza di rettilineità e privi di rigature sono facilmente

eseguibili con l’esclusivo sistema Taper EXPERT di GF Machining

Solutions. Anche in tema di precisione la termostabilizzazione

che può equipaggiare le macchine gioca

un ruolo fondamentale, soprattutto nelle lavorazioni di

lunga durata.

Esperienza e affidabilità

Tutte le competenze e l’esperienza di AgieCharmilles sono

riassunte nella gamma CUT P, che sfrutta molte delle tecnologie

e delle soluzioni esclusive del marchio elvetico che, oltre

a porsi come innovatore, fa anche tesoro di tutti gli anni

d’esperienza e di sviluppi generati, nonché delle competenze

del proprio staff di tecnologi che continuamente affinano

tecnologie di taglio specifiche per le più svariate situazione

di lavoro. A livello Italia, GF Machining Solutions dispone di

un servizio diretto a supporto dei propri clienti, anche attraverso

l’organizzazione di training specifici e di sessioni personalizzate

per spingere la performance delle proprie soluzioni

in modo mirato sugli applicativi del cliente,

aumentando la competitività del suo processo. Affiancati a

questa offerta di servizi ci sono anche altri elementi chiave: i

fili performanti esclusivi di GF Machining Solutions, il consumabile

di primo livello per la manutenzione corretta delle

macchine, le attrezzature e l’automazione System3R, che

Experience and reliability

All of the competence and reliability of AgieCharmilles are summarized

by the CUT P range, which exploits many technologies

and exclusive solutions of the Swiss brand, which, besides being

an innovator, also relies upon all the years of experience and development

it generated, as well as the competence of its staff of

technologists who continuously refine their surface cutting technology

for the most various work situations. In Italy, GF Machining

Solutions has a direct service to support its clients, even by means

of the organization of specific training and customized sessions

to drive the performance of their solutions in a customized way

on the client’s applications, increasing the competitiveness of

their processes. Alongside this service offer there are also other

key elements: performing wires, exclusive to GF Machining Solutions,

first-level consumables for the correct maintenance of machines,

System 3 tools and automation, which GF distributes

even for products other than its own.

The CUT P range ensures a high reliability level thanks to the 18

months of tests carried out even by pilot customers who, recording

very positive experiences, all decided to keep the machines in

their workshops. Both from the point of view of mechanical reliability

as well as from an electronics and software standpoint, the

CUT P line brilliantly passed the test of tens of thousands of working

hours and is now available on the market, where several orders

have already been received.

Industry 4.0 and Connectivity

Being the proprietor of all precision mechanics, tools and automation

technologies allows GF Machining Solutions to be a

company which by definition tends towards Industry 4.0. The

CUT P series may be connected to the GF service by means of

the r-Connect platform, which allows remote monitoring of

the functions and correction of any alterations, besides helping

the user. Exchange of data with the company’s system may

be ensured on various levels, right up to the integration of the

machinery in a system including several machines thanks to

the System 3R Workshop Manager and Cell Manager software.

nnn

58 maggio 2017 Costruire Stampi


LaserControl NT

Con la gamma CUT P è possibile arrivare a precisioni nell’arco dei 2 µm

e a finiture superficiali fino a Ra 0,08 µm.

Using the CUT P range it is possible to achieve precision in the 2 µm

range and surface finishes of up to Ra 0,08 µm.

Tecnologia NT

Misurazione lunghezza

Misurazione raggio

GF distribuisce anche per prodotti non propri.

La gamma CUT P assicura un elevato livello di affidabilità

grazie ai 18 mesi di test svolti, anche presso clienti pilota,

che, registrando esperienze molto positive, hanno poi tutti

trattenuto le macchine presso le loro officine. Sia dal punto

di vista dell’affidabilità meccanica che da quello elettronico

e software la linea CUT P ha superato brillantemente decine

di migliaia di ore di lavoro ed è ora disponibile al mercato

che già ha fatto registrare diversi ordinativi.

Controllo rottura

Controllo profilo

RunoutControl

Compensazione assi

MicroWearControl

Industria 4.0 e Connettività

Il fatto di essere proprietari di tutte le tecnologie per la meccanica

di precisione, delle attrezzature e dell’automazione,

GF Machining Solutions è, per estrazione, un’azienda rivolta

all’industria 4.0. La serie CUT P può essere collegata al service

GF tramite la piattaforma r-Connect, che permette di

monitorare il funzionamento in remoto e di correggere

eventuali anomalie, nonché di aiutare l’utilizzatore.

Lo scambio dati con il sistema aziendale può

essere assicurato su vari livelli, fino all’integrazione

del macchinario in un sistema di più macchine

grazie ai software System 3R

Workshop Manager e Cell

Manager. nnn

PubliTec

Volete esprimere

la vostra opinione

su questo tema?

Scrivete a:

filodiretto@publitec.it

N° 1 al mondo.

High Performance. Blum.

www.blum-novotest.com

Metrologia di produzione Made in Germany


(Cortesia/Courtesy of Copy, Coccaglio BS)

10

TEMPO DI LETTURA:

minuti

Partner tecnologico nella

foratura

profonda

Macchine

Destinati soprattutto a chi realizza stampi e portastampi, i centri di foratura

profonda a marchio I.M.S.A. sono caratterizzati da una struttura particolarmente

rigida che permette di eseguire efficacemente sia le operazioni di foratura che

quelle di fresatura “di contorno” ai fori.

di Adriano Moroni

60 maggio 2017 Costruire Stampi


Spirito di collaborazione con la propria clientela nonché

volontà di rinnovare frequentemente i propri progetti

per spingere sempre “oltre al meglio” le performance

delle proprie macchine di foratura profonda: questi sono i

valori fondamentali che identificano la società I.M.S.A.,

noto costruttore lecchese di macchine e centri di foratura

profonda.

Il settore della costruzione stampi e portastampi è fin dall’inizio,

e ancora oggi, quello su cui si concentrano gli sforzi

dei progettisti I.M.S.A., con continui rinnovamenti del portafoglio

prodotti per stare al passo con i tempi, o meglio

sulla cresta dell’onda, in quanto a prestazioni.

“Acquistare oggi una foratrice/fresatrice che offra le migliori

performance allo stato dell’arte, significa fare un investimento

per una macchina che potrà “vivere” in officina

producendo per i prossimi vent’anni”, afferma

l’ingegner Luca Picciolo, Tecnico Commerciale I.M.S.A.

Produttività nella fase di foratura profonda

Tutte le foratrici I.M.S.A. sono caratterizzate da una rigida

struttura oltre che da una serie di accortezze che consen-

tono di forare i tradizionali materiali per stampi circa 20-30 m

con una punta a cannone, prima di dover smontare la punta

per sostituirla o affilarla. “Su una nostra macchina, in un

normale acciaio 2311, forare 20 m prima di dover riaffilare

la punta è uno standard. In condizioni ottimali e con parametri

di taglio conservativi, è possibile forare anche oltre i

30 m fra due riaffilature di una punta a cannone”, precisa

l’ingegner Picciolo, parlando della foratrice MF1250/2FL

presentata nel 2015. “In una macchina come questa, destinata

a lavorare uno stampo con peso fino a 6 t, poter

forare 20-30 m può significare realizzare l’intero circuito di

raffreddamento prima che sia necessario fermarsi per l’affilatura

della punta. Risultato ottenuto anche grazie a

mandrini dedicati alla punta a cannone, che non richiedono

smontaggio degli elementi essenziali alla guida della

punta stessa”.

Produttività nella realizzazione

delle fresature complementari ai fori

La presenza di una seconda testa dedicata alla fresatura

“di contorno” ai fori è una caratteristica distintiva del co-

Su una foratrice

MF1250/2FL, la

possibilità di

raggiungere

25-30 m di

foratura fra

due riaffilature

della punta

può significare

realizzare l’intero

circuito di

raffreddamento

dello stampo

senza

interruzione.

Machinery

A Technological

Partner for

Deep Drilling

I.M.S.A.’s deep drilling machines, meant

especially for manufacturers of moulds

and die bases, are characterized by a

particularly rigid structure allowing both

Gun drilling and milling operations to be

carried out effectively with a Gun Drill

head and a Cat 40 or 50 Spindle.

Aspirit of cooperation with customers as well as the desire to

renew projects frequently, so as to improve performances of

deep drilling machines and ensure that they are “better than the

best”: these are the fundamental values which identify I.M.S.A.,

a well-known Lecco-based manufacturer of deep drilling machines

and centers. Mould and die base manufacturing has been

fromthestart,andstillis,thesegmentwhereI.M.S.A’sdesigners’

efforts are focused, with continuous renewals of the product

portfolio to keep abreast of the times, or better still, on the cutting

edge, when it comes to performances.“Purchasing a gun

drilling machine with a milling spindle today can provide the best

state-of-the-art performances, means investing on a machine

which will be able to perform more tasks in the factory and be

productive for the next twenty years”, states Luca Picciolo, an engineering

graduate and I.M.S.A.’s technical sales representative.

Productivity in the deep drilling phase

All I.M.S.A. Gun drills are characterized by a rigid structure as

well as by a series of technical details which allow drilling in

traditional mould materials for roughly 20-30 meters with a sin-

On an MF1250/2FL

gundrilling

machine, the

possibility to

drill 25-30 meters

between successive

sharpenings of

the gundrill may

mean drilling

the complete

mold cooling

circuit without

interruptions.

(cortesia/courtesy of Eurostampi, Motta di Livenza TV)

PubliTec

Costruire Stampi maggio 2017 61


L’unità di fresatura del modello MF1000/2F si trova su asse separato,

sopra all’unità di foratura profonda. Permette il passaggio fra lavorazioni

semplicemente con funzione M.

The milling unit of model MF1000/2F is found on a separate axis, above the

deep drilling unit. This allows to go from one function to another simply

using the M function.

Nella foratrice MF1450BB l’unità di fresatura

ha una corsa indipendente aggiuntiva di 450 mm.

In the MF1450BB machine the milling unit has an

independent additional stroke of 450 mm.

Test di fresatura

durante il

collaudo di

una foratrice

MF1450BB.

struttore brianzolo fin dalla metà degli anni novanta, seppur

nel tempo le performance siano sempre migliorate.

“La possibilità di eseguire sulla foratrice sempre più lavorazioni

complementari al circuito di raffreddamento, è diventata

nel corso degli anni sempre più importante per molti

clienti che si sono affidati alle nostre soluzioni. Soprattutto

la possibilità di passare dalla fresatura, alle forature profonde,

e poi ancora alle fresature, senza richiedere l’intervento

di un operatore per montaggi/smontaggi di parti della

macchina, permette di lavorare senza il costante presidio

della macchina, un importante valore aggiunto visti i ritmi

di lavoro a cui i nostri clienti devono adattarsi oggigiorno”,

osserva Picciolo.

La produttività, oltre che dal passaggio totalmente automatico

fra le operazioni, è incrementata dal tipo stesso di

mandrino di fresatura di cui le foratrici I.M.S.A. sono equipaggiate.

“Le collaborazioni con un noto costruttore bretone

di stampi multipli per il settore igiene e, separatamente

ma nello stesso anno, con un rinomato centro emiliano

much as 30 meters in between successive sharpening of a gun

drill”, Luca Picciolo specifies, while describing the MF1250/2FL

gun drilling and milling machine presented in 2015, “This machine

is dedicated to mould and dies weighing up to 6 tons. In a

mould or die that weighs 6 tonnes you will have to drill 20 to 30

meters, this means you may drill the entire cooling circuit before

the needing to stop in order to sharpen the gun drill. One of the

reasons for good result, is the alignment from the gun drilling

spindle through all whip guide holders to the front nose bushing,

this keeps the drill perfectly in line.”.

Milling test

during the

testing of an

MF1450BB

drilling machine.

gle gun drill, before it needs to be disassembled for replacement

or sharpening. “On one of our machines using normal 2311

steel, drilling through 20 meters before having to sharpen the

gun drill is a standard. Under optimal conditions and with conservative

cutting parameters, it is possible to drill through as

Productivity in milling

The presence of a second head dedicated to machining (reaming,

pocket-milling, threading, etc.) has been a distinctive characteristic

of the Lombardia-based manufacturer’s production since the

mid-Nineties, even though performances have steadily improved

since then. “The possibility of using the gun drilling machine for

an increasing number of machining activities complementary to

the cooling circuit became ever more important over the years for

62 maggio 2017 Costruire Stampi


di foratura profonda conto terzi, ci hanno dato l’input nel

2013 per riprogettare completamente l’unità di fresatura

della nostra Serie BB”, sottolinea Picciolo. Sono stati infatti

integrati potenti mandrini di fresatura, raffreddati a liquido,

che assicurano fresature di alto livello prima e dopo la

foratura del circuito di condizionamento dello stampo.

“Altro fattore molto importante per le operazioni di fresatura

da svolgere sulla foratrice, è il posizionamento degli

assi. Le nostre macchine sono equipaggiate con trasduttori

lineari basati su sensori induttivi su tutti gli assi lineari

oltre che sistemi con nastro di misura ad anello e sensori

induttivi anche sugli assi girevoli”, precisa Picciolo.

Macchine progettate in dettaglio

fin dalle strutture di base

Molte delle foratrici I.M.S.A. per stampi e blocchi hanno

un’architettura a montante con struttura gantry (a portale)

verticale. “Portale verticale significa che il montante è supportato

e guidato non solo alla propria base, ma anche

superiormente. Guardando ad esempio la nostra foratrice

MF1250/2FL dalla portella laterale, lato operatore, vediamo

il montante agganciato e guidato anche verso il “tetto”

della macchina, saldamente ancorato alla struttura in

blocco unico in carpenteria che racchiude l’area di lavoro”,

afferma Picciolo. La struttura con montante gantry verticale,

che I.M.S.A. ha creato nel 2000, comporta una rigidità

di sedici volte superiore rispetto a una equivalente struttura

con montante supportato solo inferiormente. Questa

elevata rigidità della struttura permette alte performance

di foratura profonda con punte ad inserto rompitruciolo, e

per diametri maggiori senza necessità di pre-foro, in qualsiasi

posizione verticale lungo l’asse Y.

Dal 2016, la serie gantry è affiancata da una più semplice

ed economica versione a montante classico, denominata

MF1600S.

“Per assicurare le migliori prestazioni alle macchine, eseguiamo

internamente la progettazione e tutti i processi di

costruzione e assemblaggio”, spiega Francesco Colombo,

uno dei titolari di I.M.S.A. “Le carpenterie sono realizzate

da aziende lombarde, così come le fusioni, mentre la componentistica

è una selezione di marchi internazionali storicamente

affidabili. Ogni nostro progetto nasce per dare

risposte concrete ai clienti che chiedono foratrici precise e

che velocizzino la lavorazione dello stampo”.

L’attenzione del team tecnico I.M.S.A. non si rivolge solo

alla Serie BB, top di gamma del costruttore brianzolo. “Negli

ultimi tre anni abbiamo implementato anche le macchine

destinate a stampi di taglia inferiore, fra le 2 e le 6 t,

Nelle macchine

della serie “BB”,

I.M.S.A. ha

recentemente

integrato

potenti mandrini

di fresatura

raffreddati a

liquido.

In the “BB”

series machines,

I.M.S.A. recently

integrated

powerful

liquid-cooled

milling spindles.

many of the clients who relied on our solutions. Above all, the

possibility of passing from milling to deep drilling and back again

to milling, without needing a manual operation to assemble/disassemble

parts of the machine, allows work to continue without

a constant supervision of the machine. This is an important added

value considering the workloads which our clients have to

adapt to nowadays”, Picciolo remarks.

Productivity is not only increased by the totally automatic passage

from one operation to another but also by the type of milling spindle

with which I.M.S.A. gun drilling machines are equipped. “Our

cooperation with a well-known Breton manufacturer of multiple

molds for the hygiene sector and, separately but during the same

year, with a well-known deep drilling subcontractor, based in the

Emilia region, provided us with the input, in 2013, to redesign

completely the milling unit of our BB Series”, Piccolo remarks.

Powerful, liquid-cooled milling spindles have been included in

IMSA machines, ensuring high-quality milling before and after

the drilling of the mould cooling circuit. “Another very important

factor for milling operations to be carried out using the gun drilling

machine is the positioning of the axes. Our machines are

equipped with linear transducers based on inductive sensors on

all linear axes as well as systems with continuous measuring scale

feedback and inductive scale feedback on the rotating axes too”,

Picciolo states.

Machines designed in detail right

from the basic structures

Many of I.M.S.A.’s gun drilling machines for moulds and blocks

have an upright architecture with a vertical gantry structure. “A

vertical gantry means that the column is supported and guided,

not just at the base, but at the top also. For instance we examine

our MF1250/2FL gun drilling machine from the side door, on the

operator’s side, we can see the column fastened and guided even

towards the machine’s roofing, firmly anchored to the single-block

machine base which encloses the work area”, Picciolo states.

The structure with the vertical gantry column, which I.M.S.A. invented

in 2000, applies a rigidity sixteen times higher than an

equivalent structure with a column only supported in its lower

PubliTec

Costruire Stampi maggio 2017 63


La vista laterale

della MF1250/2FL

mostra

chiaramente

il cosiddetto

“montante

gantry” delle

foratrici

I.M.S.A.: un

portale verticale

agganciato sia

inferiormente che

superiormente

alla carpenteria

della macchina.

The side view of

the MF1250/2FL

clearly shows

the so-called

“gantry column”

of the I.M.S.A.

Gundrilling

machines: a

vertical gantry

attached both

at the top and

at the bottom

to the machine

structure.

Sul modello

a montante

classico MF1600S,

il sistema

Swing on Top

in versione

“full” permette

il passaggio

fra foratura

e fresatura in

automatico.

Le foratrici destinate a stampi fino a 12 t hanno

strutture monolitiche in cui la carpenteria del

basamento, il montante a portale verticale e la tavola

portapezzo costituiscono un blocco unico.

Gundrilling machines meant for molds up to 12 tons

have monolithic designs whereby the structure, the

vertical column gantry and the item-holding table are

built into a single block.

ottimizzando anche su questi modelli la produttività”, sottolinea

Picciolo indicando la macchina MF1000C, sviluppata

nel 2014. “Su questa macchina con tavola girevole, destinata

a stampi fino a 4 t, ad esempio è evidentissima la

struttura monolitica che applichiamo ai nostri modelli destinati

a stampi da 2 a 12 t. La carpenteria del basamento,

il montante a portale verticale ad essa ancorato in basso e

in alto, la tavola portapezzo posizionata nel suo cuore, costituiscono

un blocco unico che comporta tutti i vantaggi

nella rigidità della macchina”. Blocco unico che permette,

peraltro, di appoggiare semplicemente queste macchine

sul pavimento dell’officina senza richiedere fondazioni.

On the classical-column model, MF1600S, the Swing on Top system in its “full”

version allows an automatic passage from drilling to milling.

part. The structure’s high rigidity allows excellent performances

for deep drilling with chip-breaker insert gun drill, and for larger

diameters without any need for predrilling, in any vertical position

along the Y axis. As from 2016, the gantry series has been

accompanied by a simpler and more economical classic- column

version called MF1600S.

“To ensure that our machines provide the best performances, we

design them and carry out all manufacturing and assembling

processes ourselves”, Francesco Colombo, one of I.M.S.A.’s owners,

explains. “The structure base and castings of entire machines

are manufactured in Lombardia, while components are manufactured

from a selection of historically reliable international

brands. Each one of our projects is created to provide clients with

concrete replies to their requests for precise gun drilling machines

capable of speeding up the machining of the moulds”.

The attention of I.M.S.A.’s technical team is not only focused on

the BB series, the top of the range for the Brianza region’s manufacturer.

“During the past three years we also implemented machines

meant for smaller moulds, between 2 and 6 tons, optimiz-

64 maggio 2017 Costruire Stampi


(cortesia/courtesy of Valmasser, Caxias do Sul (RS) Brasile)

“Inoltre, caratteristica peculiare della foratrice MF1000C è

la presenza del sistema esclusivo “Swing on Top”. Questo

sistema - richiede sì la presenza dell’operatore per il passaggio

fra foratura e fresatura e viceversa - ma non implica

montaggi o smontaggi di parti della macchina mantenendo

quindi la certezza degli allineamenti dell’unità”, spiega

Picciolo. Invece, una versione “full” del sistema Swing on

Top, totalmente automatica, è stata applicata al centro di

foratura e fresatura MF1600S presentato alla scorsa edizione

di BI-MU.

Performance riconosciute in Europa,

Canada, USA e Brasile

Con un installato di oltre 400 foratrici, I.M.S.A. è presente

da oltre 15 anni non solo nel mercato europeo ma

anche in Nord America, soprattutto fra i costruttori di

stampi per il settore automotive.

“Di recente anche il distretto industriale di Rio Grande do

Sul, in Brasile, ha mostrato interesse per i centri di foratura

I.M.S.A.”, afferma Picciolo. “Abbiamo consegnato nel

2016 un centro di foratura profonda e fresatura MF1750BB

per stampi fino a 30 t e un altro centro MF1750BB sta per

essere installato nella stessa zona”.

“Per la nostra azienda - conclude Colombo - è sempre fondamentale

offrire al cliente un servizio completo, pertanto

anche in Brasile, come negli altri Stati dove siamo presenti,

dopo l’installazione rimane a disposizione un servizio tecnico

qualificato e locale. I.M.S.A. continua a seguire direttamente

l’assistenza tecnica sul territorio italiano, e la sede

centrale fa sempre da referente per

gli altri tecnici autorizzati nel mondo

ogni qualvolta sia necessario”. nnn

Foratrice per

fori profondi

MF1750BB di

I.M.S.A.

Gundrilling and

milling machine

MF1750BB, by

I.M.S.A.

Volete esprimere

la vostra opinione

su questo tema?

Scrivete a:

filodiretto@publitec.it

ing the productivity of these machines too”, Picciolo remarks,

pointing to the MF1000C machine, developed in 2014. “On this

machine with a rotary table, meant for moulds up to 4 tons, for

instance, the monolithic design which we apply to our models

meant for moulds between 2 and 12 tons is very evident. The

base’s structure, the vertical gantry column attached to the base

at the top and bottom, the table positioned at the heart of the

machine make up a single block which implies all the advantages

of the machine’s rigidity”. The single block also allows to place

these machines quite simply on the factory floor without any

need for foundations. “Another particular characteristic of the

MF1000C gun drilling machine is the presence of the exclusive

“Swing on Top” system. This system does require the presence of

an operator for the passage from drilling to milling and vice-versa,

but it does not imply assembly or dis-assembly of parts of the

machine, thereby ensuring that the unit remains aligned”, Picciolo

explains. A “full”, totally automatic, version of the Swing on

Top system has been applied to the MF1600S drilling and milling

station presented at the last edition of BI-MU.

Performance is appreciated in Europe, Canada,

the USA and Brazil

With over 400 gun drilling machines installed, I.M.S.A. has been

preset for over 15 years not just on the European market but also

in North America, especially among manufacturers of moulds for

the automotive sector.

“Recently even the Rio Grande do Sul industrial district in Brazil

showed interest for I.M.S.A. drilling centers”, Picciolo states. “We

delivered in 2016 an MF1750BB deep drilling and milling center

for moulds up to 30 tons and another MF1750BB center is about

to be installed in the same area”.

“For our company - Colombo concludes - it is always essential to

provide the customer with a complete service, therefore even in

Brazil, just like in other countries where we are present, after the

installation a qualified local technical service remains available.

I.M.S.A. continues to provide technical assistance on the Italian

territory directly, and the central headquarters always act as a

reference point for other authorized technicians the world over,

whenever necessary”. nnn

PubliTec

Costruire Stampi maggio 2017 65


9TEMPO DI LETTURA:

minuti

produttività

Gestire la

in officina

Fondate grazie allo spirito imprenditoriale di Guido

Cavalleri, CG Tecnica & Stampi srl e Stampit srl sono

due aziende bresciane con sede a Travagliato, specializzate

rispettivamente nella progettazione e nella costruzione

di stampi termoplastici e termoindurenti. “Dopo un’esperienza

decennale nella progettazione di stampi presso uno

stampista della zona, decisi nel 2006 di mettermi in proprio

e di fondare la CG Tecnica & Stampi, azienda operante in

attività di progettazione stampi. Quando nel 2008 l’azienda

per la quale lavoravo cessò l’attività, insieme con altri soci

decidemmo di entrare anche nel mondo della costruzione

stampi plastica, fondando la Stampit srl”, spiega Cavalleri.

Le scelte strategiche compiute dai soci hanno permesso

alle aziende di crescere costantemente, sia in termini di

macchinari che di personale. CG Tecnica & Stampi srl e

Stampit srl contano attualmente undici dipendenti a conferma

dell’ottimo lavoro svolto in questi anni.

Azienda attiva in numerosi settori

Come sopra citato, Stampit costruisce stampi termoplastici

e termoindurenti, per attività di stampaggio sia a

iniezione che a compressione, sovrastampaggi nonché

stampaggio assistito da gas.

“Operiamo in numerosi settori, dall’automotive all’arredamento,

dai complementi d’arredo (vasta esperienza

nel settore delle sedie) al casalingo, fino ad arrivare al

comparto delle armi e degli articoli tecnici per il settore

elettrico”, afferma Cavalleri. “Nonostante la nostra

strategia aziendale sia di diversificare al massimo i mercati

di riferimento, il settore automotive è quello nel

quale si colgono le principali innovazioni tecniche nel

mondo degli stampi”.

Per il settore automotive l’azienda bresciana realizza

stampi per calandre per paraurti, carter sedili, mascherine,

codoli passaruota e griglie anteriori.

66 maggio 2017 Costruire Stampi


Software

Allo scopo di gestire

efficacemente il processo

produttivo, ed essere quindi

più competitive sul mercato, le

società CG Tecnica & Stampi srl

e la Stampit srl utilizzano il

software WorkPLAN, un sistema

ERP distribuito in esclusiva

da Vero Project in grado di

gestire il processo produttivo,

dalla preventivazione alla

realizzazione dello stampo.

Dalla progettazione alla costruzione dello stampo

CG Tecnica & Stampi srl e Stampit srl sono in grado di rispondere

alle richieste della committenza a 360 gradi: dalla

fase di progettazione completa dello stampo fino alla

realizzazione, compresa la prova stampi. “L’unica attività

che non seguiamo internamente è l’analisi strutturale degli

oggetti”, sottolinea Cavalleri.

La capacità produttiva si aggira mediamente intorno ai 70-80

stampi l’anno, di dimensioni massime 2.500x2.000 mm. “La

nostra attrezzeria - continua Cavalleri - è costituita da due

centri di lavoro a 5 assi di grandi dimensioni, dei quali uno

di Alberto Marelli

Software

Managing Productivity in the Workshop

Vista dei

reparti

produttivi.

A view of the

production

departments.

In order to manage effectively the production process, and therefore be more

competitive on the market, CG Tecnica & Stampi srl and Stampit srl use the

WorkPLAN software, an ERP system distributed exclusively by Vero Project which

can manage the production process, from cost estimates to mould manufacturing.

Founded thanks to the entrepreneurial spirit of Guido Cavalleri,

CG Tecnica & Stampi srl and Stampit srl are two companies

from the Brescia district with headquarters in Travagliato, specialised

respectively in the design and manufacture of thermoplastic

and thermosetting moulds. “After a decade’s experience in the

design of moulds working for a mould manufacturer in the

area, in 2006 I decided to start my own company and to found

CG Tecnica & Stampi, a company operating in the mould design

sector. When in 2008 the company I was working for closed down,

along with other partners we decided to enter the plastic mould

manufacturing sector, founding Stampit srl”, Cavalleri explains.

The strategic choices which the partners made allowed the companies

to grow constantly, both in terms of machines and of employees.

CG Tecnica & Stampi srl and Stampit srl now have eleven

employees, confirming the excellent work done in these years.

A company active in many sectors

As mentioned above, Stampit manufactures thermoplastic and

thermosetting moulds, for both injection and compression

moulding activity, overmoulding and gas-assisted moulding. “We

operate in many sectors, from automotive to furnishings, from

interior design items (vast experience in the chair sector) to kitchenware,

right up to weapons and technical articles for the electricity

sector”, Cavalleri states. “Even though our corporate strat-

PubliTec

Costruire Stampi maggio 2017 67


Esempio di preventivo con WorkPLAN.

An example of a price quote with WorkPLAN.

esegue tutta la parte meccanica dello stampo nonché le operazioni

di sgrossatura e semifinitura, mentre l’altro tutte le lavorazioni

di finitura. L’officina è equipaggiata anche con due

centri di lavoro a 3 assi sui quali eseguiamo la parte di preparazione

di stampi medio-piccoli oltre a particolari di stampi di

maggiori dimensioni; un’erosione a tuffo con 30 cambi elettrodi,

una macchina dedicata alla costruzione di elettrodi in

grafite, oltre alle classiche macchine da officina. I nostri impianti,

attrezzati con sistema di staffaggio rapido, sono in grado

di lavorare durante le ore notturne ed i fine settimana”.

Una soluzione dedicata agli stampisti

Com’è noto, il mercato attuale richiede agli stampisti elevati

standard qualitativi, un servizio efficiente, precisione e

puntualità nelle consegne: tutto questo impone un’attenta

valutazione del livello di efficienza e un elevato standard

tecnologico e professionale sia delle risorse sia delle competenze.

“Rispetto ad altre aziende del settore - afferma

Cavalleri - abbiamo un’alta percentuale di competenze dedicate

alla parte gestionale, circa il 40% del personale: oltre

a due progettisti in ufficio tecnico, in due ci occupiamo

della fase organizzativa della ciclatura dei progetti in modo

da passare all’officina i tempi e metodi nonché i piani di

carico delle lavorazioni”.

Per gestire efficacemente il processo produttivo, CG Tecnica

ha trovato in Vero Project un valido alleato. “Collaboriamo

con Vero Project da anni: l’azienda è infatti il nostro riferimento

per il sistema VISI. Quando Vero Project ha lanciato

sul mercato WorkPLAN, lo abbiamo valutato attentamente,

in quanto il sistema ERP che utilizzavamo in

precedenza non rispondeva alle nostre necessità di stampisti.

WorkPLAN è stata per noi una felice sorpresa.

È un sistema contraddistinto da estrema flessibilità, che

facilita l’inserimento delle distinte e quindi la schedulazione

della commessa.

Dalla fase di preventivo fino alla commessa, tutti i dati

sono in un unico ambiente ed è quindi più semplice gestire

le attività di produzione.

Un altro vantaggio di questa soluzione è che, una volta

configurato, non richiede continui aggiornamenti di dati

Guido

Cavalleri, uno

dei titolari di

Stampit.

Guido

Cavalleri, one

of the owners

of Stampit.

egy is differentiating markets as much as possible, the automotive

sector is the one where we can find the main technical innovations

in the moulding world”.

For the automotive sector, the Brescia region-based company

produces moulds for bumper calenders, seat carters, grilles,

wheel arch shanks and front grilles.

From the design to the manufacturing of the mould

CG Tecnica & Stampi srl and Stampit srl can respond to the requirements

of their clients in all respects: from the mould’s complete

design phase to its production, including mould testing.

“The only activity we do not take care of internally is the structural

analysis of the objects”, Cavalleri points out.

Production capacity is of roughly 70-80 moulds per year, with a maximum

size of 2,500 by 2,000 mm. “Our equipment department -

Cavalleri continues - is made up by two large machining centres with

5 axes, one of them for the whole of the mechanical part of the

mould including roughing and semi-finishing, the other for all finishing

operations. The workshop is also equipped with two machining

centres with 3 axes which we use for the preparation of medium-small

moulds as well as special larger moulds: a plunge spark erosion equipment

with 30 electrode changes, a machine dedicated to the construction

of graphite electrodes and other typical workshop machines.

Our plants, equipped with rapid clamping systems, can function

bynightandduringweekends”.

A solution dedicated to mould makers

It is well known that the current market demands high quality

standards from mould makers, as well as an efficient service, precision

and on-time delivery: all of this requires a careful evalua-

68 maggio 2017 Costruire Stampi


Vista dell’ufficio progettazione.

A view of the design office.

Sistema modulare

Il sistema WorkPLAN, distribuito in esclusiva in Italia da

Vero Project, è in grado di leggere pressoché qualsiasi progetto

CAD 3D, scomporlo nelle sue parti come previsto

dall’ufficio tecnico, e associare ogni componente con relativa

grafica 3D a tutte le fasi di lavorazione o produzione,

così anche l’operatore a bordo macchina non dovrà chiedere

disegni su carta ma avrà automaticamente nella sua

lista compiti gli oggetti 3D visualizzabili e misurabili che

dovrà realizzare.

WorkPLAN è modulare, per soddisfare le esigenze attuali e

future. Il suo database consolidato e stabile è in grado di

gestire sia piccole che grandi aziende con la stessa efficiene

data-input”, spiega Cavalleri.

Nella logica di fornire un servizio completo agli stampisti,

all’interno di WorkPLAN è presente il catalogo completo di

Meusburger, società austriaca specializzata nella costruzione

di componenti normalizzati per stampi. Grazie a questa

funzionalità, è possibile importare i dati dal sito Meusburger

e di redigere in automatico dalla distinta base del CAD l’ordine

fornitore.

Videata di una

commessa con

WorkPLAN.

A screen shot of

an order using

WorkPLAN.

tion of the efficiency level as well as high professional and technological

standards, both of resources and of competence. “With

respect to other companies in this industry - Cavalleri states - we

have a high percentage of competences dedicated to the management

part, roughly 40% of personnel: besides two designers

in the technical office, two of us take care of the organization

aspect of the project cycle definition so as to pass on to the workshop

the times ad methods as well as the machining plans”.

In order to manage the production process effectively, CG Tecnica

found a valid ally in Vero Project. “Our partnership with Project

dates back to years ago: the company is our reference point for

the VISI system. When Vero Project launched WorkPLAN on the

market, we carefully evaluated it, since the ERP system we used

previously did not respond to our requirements as mould makers.

WorkPLAN was a pleasant surprise for us. It is a system characterised

by an extreme flexibility, which facilitates the insertion of

production lists and therefore the scheduling of the order. From

the price quote phase to the order, all data are in the same environment

and it is therefore simpler to manage the production

activities. Another advantage of this solution is that, once it has

been configured, it does not need continuous data updates or

data-input”, Cavalleri explains. Following the logic of providing

mould makers with a complete service, within WorkPLAN the

Centro di lavoro che esegue le operazioni di finitura sugli stampi.

Machining centre which performs finishing operations on moulds.

PubliTec

Costruire Stampi maggio 2017 69


Raccolta ore MyTimeManagement.

MyTimeManagement hour collection.

za. L’applicazione viene fornita con i moduli di base necessari

per tutte le attività aziendali standard. Moduli esperti,

come la pianificazione, magazzino, gestione qualità e raccolta

ore, possono essere aggiunti in una fase successiva.

Stampit è in grado di costruire

stampi di dimensioni massime

2.500x2.000 mm.

Stampit can manufacture moulds

as large as 2,500 by 2,000 mm.

Visualizzatore e analizzatore di file CAD 3D e 2D

Un importante modulo di interfaccia di WorkPLAN è

WorkXplore, visualizzatore 3D/2D che legge tutti i formati

CAD più diffusi e consente di visualizzare, misurare e analizzare

modelli o disegni da qualsiasi sistema CAD. La semplicità

e la praticità dell’interfaccia utente permette all’operatore

di accedere a una serie completa di funzioni di

base direttamente dalla schermata principale assicurando

l’utilizzo veloce del software.

WorkXplore offre una gamma di funzioni di analisi che solitamente

sono disponibili solo nelle soluzioni CAD più costose.

Oltre a essere efficiente e rapida, sia sui grandi modelli

come su quelli più piccoli, questa funzione permette

un’attenta analisi dello spessore, degli angoli di sformo,

della tipologia di facce e superfici, dei bordi, dei raggi minimi

e massimi degli ingombri.

WorkXplore include un kernel di animazione funzionale

che permette agli utenti di generare viste esplose o movimenti

di montaggio animati. L’impostazione dell’animazione

si ottiene semplicemente avviando movimenti base

come traslazione, rotazione o seguendo una guida.

WorkXplore permette inoltre di generare istantanee dello

schermo per illustrare i documenti tecnici e i fogli di montaggio;

il visualizzatore possiede un raccoglitore di immagini

che permette agli utenti di gestire in modo semplice

grandi volumi di immagini. Da sottolineare che WorkXplore

permette di comunicare parti 3D e assiemi a subfornitori,

complete Meusburger catalogue may be found; this Austrian

company specializes in the manufacture of standardized components

for moulds. Thanks to this function, data from the

Meusburger website may be imported and the supplier’s order

may be filled in directly from the basic CAD production list.

Modular system

The WorkPLAN system, distributed exclusively in Italy by Vero Project,

can read practically any CAD 3D project, disassembling it in its

parts as foreseen by the technical department, and associating

each component with its 3D graphics to all the machining or

production phases, so that even the operator on the machine will

not have to ask for drawings on paper but will automatically find

in his task list the measurable and viewable 3D objects he needs

to manufacture. WorkPLAN is modular, so as to satisfy the current

and future demands. Its stable and consolidated data base

can manage both small and large companies just as efficiently.

The application is provided with basic modules needed for all

standard corporate activities. Expert modules, such as planning,

stock management, quality management and hour collection,

may be added in a successive phase.

3D and 2D CAD file visualizer and file analyst

An important interface module in WorkPLAN is WorkXplore, a

3D/2D visualizer which reads all the main CAD formats and allows

to view, measure and analyse models or drawings from any

CAD system. The easy and practical nature of the user interface

allows the operator to access a compete series of basic functions

directly from the main screen ensuring a fast use of the software.

WorkXplore offers a range of analysis functions normally only

present in more expensive CAD solutions. Besides being efficient

and fast, both on large models as on smaller ones, this function

also allows a careful analysis of the thickness, of the draft angles,

of the face and surface types, of the edges, of the minimum and

70 maggio 2017 Costruire Stampi


Il portale della comunicazione tecnica per l’industria

PubliTecONLINE

Lavorazione di elettroerosione.

Electroerosion machining.

Notizie in tempo reale

clienti o colleghi utilizzando un’applicazione indipendente generata

da WorkXplore. Questa applicazione è estremamente

compressa e facile da trasmettere via

email. Il destinatario può immediatamente visualizzare

e lavorare sul modello 3D senza richiedere i dati

CAD originali o avere un

sistema CAD. nnn

Volete esprimere

la vostra opinione

su questo tema?

Scrivete a:

filodiretto@publitec.it

ELEMENTO

tubo

maximum radii of the encumbrances.

WorkXplore includes a functional animation kernel allowing users

to generate exploded views or animated assembly movements.

The setup of the animation is simply obtained by activating

such basic movements as translation or rotation, or by

following a guide.

WorkXplore also allows to generate screen shots to illustrate

technical documents and assembly instructions: the visualizer includes

an image file which allows users to manage easily great

volumes of images.

It should be noted that WorkXplore allows communication of 3D

parts and ensembles to subcontractors, clients or colleagues using

an independent application generated by WorkXplore. This

application is highly compressed and may be easily sent via email.

The recipient may immediately view and work on the 3D model

without requiring the original CAD data or even without having

a CAD system. nnn

PubliTec

PubliTec S.r.l. - Via Passo Pordoi, 10 - 20139 Milano

Tel: +39 02 53578.1 - Fax: +39 02 56814579

www.publiteconline.it - mail: info@publitec.it


Va

in scena

la seconda edizione

8TEMPO DI LETTURA:

minuti

La Fiera di Stoccarda ha organizzato lo scorso marzo un

incontro con la stampa internazionale per presentare

ufficialmente la seconda edizione di Moulding Expo,

manifestazione rivolta al mondo dello stampo, che si terrà

a Stoccarda dal 30 maggio al 2 giugno prossimo.

Alla conferenza hanno preso parte, oltre al management della

Fiera di Stoccarda, Manuel Oliveira, Segretario Generale

CEFAMOL, l’associazione portoghese dei costruttori di

stampi, e Bob Williamson, Board Director di ISTMA, l’associazione

internazionale dei costruttori di stampi.

L’evento si è tenuto a Marinha Grande che insieme a

Oliveira De Azeméis rappresentano le principali zone industriali

portoghesi dedicate alla costruzione stampi. In queste

aree produttive operano 450 aziende che danno lavoro

a 8.500 persone.

“Il Portogallo ha una lunga tradizione nel settore degli

stampi”, ha spiegato Manuel Oliveira, Segretario Generale

CEFAMOL. “Attualmente è il terzo paese per importanza

in Europa e all’ottavo posto nel mondo. Da sottolineare

che circa il 90% della produzione di stampi plastica viene

esportato in oltre ottanta paesi. Nel 2016, il fatturato ha

raggiunto la cifra di 625 milioni di euro”.

72 maggio 2017 Costruire Stampi


Mostre

Dal 30 maggio al 2 giugno

si terrà presso il quartiere

fieristico di Stoccarda la

2 a edizione di Moulding Expo,

manifestazione fieristica

dedicata alle tecnologie legate

al mondo dello stampo.

di Alberto Marelli

Stampisti portoghesi

Durante l’evento è stata data l’opportunità alla stampa

di visitare alcuni costruttori di stampi della zona: Batista

Moldes e Socem.

Batista Moldes è una società attiva nella produzione di

stampi per iniezione plastica. Il gruppo è composto di tre

società con un team giovane la cui filosofia si basa sulla

progettazione, la creazione di soluzioni che aspirano a soddisfare

le esigenze individuali di ogni cliente.

Batista Moldes costruisce circa ottanta stampi l’anno, soprattutto

per i settori automotive, elettrodomestico e imballaggio.

Socem è invece una società globale con uffici e impianti di

produzione in Portogallo, Brasile e Messico. L’azienda controlla

e sviluppa grandi progetti: ingegneria del prodotto,

prototipazione rapida, stampi in silicone, stampi prototipi

ibridi e alluminio. Una struttura solida e ben attrezzata permette

all’azienda portoghese di garantire ai propri clienti

un servizio di eccellenza. Il Gruppo Socem investe costantemente

in nuove tecnologie e macchinari.

Lo stato dell’arte del settore

Ma torniamo a occuparci di Moulding Expo, manifestazione

che metterà in mostra la gamma completa high-tech di

Conferenza

stampa di

presentazione di

Moulding Expo.

Introductory press

conference for

Moulding Expo.

Exhibitions

The Second Edition Begins

From May 30 th to June 2 nd the second edition of Moulding Expo, the trade show dedicated to

technologies linked to the mould industry, will take place at the trade show grounds in Stuttgart.

The Stuttgart Fair authorities organized last March a meeting

with the international press to introduce officially the second

edition of Moulding Expo, an event aimed at the moulding industry,

to be held in Stuttgart from May 30 th to June 2 nd , 2017.

The cnference was attended by the Stuttgart Fair management

and also by Manuel Oliveira, Secretary-General, CEFAMOL, (the

Portuguese mould manufacturers’ association) and Bob Williamson,

Board Director, ISTMA, (the international association of mould

manufacturers).

The event took place in Marinha Grande, which along with

Oliveira De Azeméis represents the main Portuguese industrial

estate dedicated to the manufacturing of moulds. In these productive

areas, over 450 companies are at work, employing 8.500

persons. “Portugal has a long tradition in the mould sector”,

Manuel Oliveira, Secretary-General, CEFAMOL, explained. “Currently

it is the third country by importance in Europe and the

eighth worldwide. It is worth noting that about 90% of the plastic

mould production is exported to over 80 countries. In 2016,

turnover reached the amount of 625 million euros”.

Portuguese mould manufacturers

During the event, the press were offered the opportunity of visiting

some mould manufacturers in the area: Batista Moldes and

Socem. Batista Moldes is a company which produces moulds for

PubliTec

Costruire Stampi maggio 2017 73


dell’industria per l’industria. E il mercato ha risposto così

bene all’idea che siamo ormai avviati a diventare la più importante

fiera per la costruzione di stampi e modelli in

Europa”.

Ulrich Kromer

von Baerle,

Direttore di

Messe Stuttgart.

Ulrich Kromer

von Baerle,

Director, Messe

Stuttgart.

questo settore: dagli stampi per lo stampaggio a iniezione,

pressofusione e formatura agli ultimi sviluppi nel campo

della costruzione di modelli e prototipi fino alla tecnologia

dell’Additive Manufacturing. La gamma espositiva è completata

anche da componenti e accessori, macchine utensili,

utensili, tecniche di misura, macchine speciali, software,

impianti e servizi finalizzati alla costruzione di modelli e

stampi. “Sono felice del livello di evoluzione raggiunto da

Moulding Expo”, ha affermato Ulrich Kromer von Baerle,

Direttore di Messe Stuttgart. “Questo è ed è sempre stato

il nostro lavoro: organizzare un’esposizione fieristica

Attesi circa 700 espositori da 30 paesi

La seconda edizione di Moulding Expo sarà decisamente

più internazionale. Fra gli espositori si trovano imprese provenienti

da quasi tutti i paesi europei; inoltre vi sono aziende

che arrivano da USA, Canada e resto del mondo. “Abbiamo

presentato la Moulding Expo nei cluster europei

più importanti per la costruzione di stampi, riuscendo a

coinvolgere molte associazioni nazionali e loro associati”,

dichiara Florian Niethammer, Direttore Responsabile del

Progetto Moulding Expo. Una di queste è ISTMA.

“L’associazione ha riconosciuto Moulding Expo come il

luogo d’incontro più importante per l’industria della costruzione

di modelli e stampi in Europa. Si tratta di un

grande complimento alle nostre capacità e un vero e proprio

premio alla nostra dedizione”, ha sottolineato Ulrich

Kromer von Baerle.

Formazione in primo piano

Uno dei temi centrali di Moulding Expo 2015 è stata la

formazione. Infatti solo le aziende che investono sulla formazione

del personale, oltre che sulla tecnologia, ottengono

un vantaggio competitivo suoi loro concorrenti.

Florian Niethammer ci spiega come saranno presentati gli

production plants in Portugal, Brazil and Mexico. The company

controls and develops great projects: product engineering, fast

prototyping, silicone moulds, hybrid prototype moulds and aluminium.

A solid and well-equipped structure allows the Portuguese

company to provide its clients with an excellent sevice.

The Socem group invests constantly in new technologies and

machinery.

Manuel Oliveira,

Segretario

Generale

CEFAMOL.

Manuel Oliveira,

Secretary-

General,

CEFAMOL.

plastic injection. The group is made up of three companies with

a young team whose philosophy is based on design and the creation

of solutions meant to satisfy the individual requirements of

every client.

Batista Moldes manufactures about 80 moulds per year, especially

for the automotive, electrical appliance and packaging sectors.

Socem on the other hand is a global company with offices and

The state of the art in the industry

Let us turn back to Moulding Expo, an exhibition which will

showcase this sector’s full high-tech range: from moulds for injection

printing, die casting and shaping to the latest developments

in the field of model and prototype construction, right up

to Additive Manufacturing technology. The range of products on

show includes components and accessories, machine utensils,

tools, measurement techniques, special machinery, software,

plants and services meant for the construction of new models

and moulds. “I am pleased with the evolution level reached by

Moulding Expo”, Ulrich Kromer von Baerle, Director, Messe

Stuttgart, stated. “This is, and has always been, our job: organizing

a trade show created by industry for industry. The market

responded so well to this idea that we are by now launched towards

becoming the most important trade show in Europe for

the construction of moulds and models in Europe.”

74 maggio 2017 Costruire Stampi


argomenti “formazione” e “istruzione” a Messe Stuttgart:

“Con lo slogan “Rimetti in forma il tuo futuro!”, insieme

alle nostre associazioni partner, presenteremo le più importanti

professioni con apprendistato nel settore della costruzione

stampi. Al Padiglione 4, molte classi scolastiche

avranno l’opportunità di discutere il loro futuro con istruttori

qualificati e apprendisti”. E per rendere l’idea un po’

più pratica, ci saranno anche dei tour guidati attorno alla

fiera. Una “guida” del settore prenderà i vari gruppi e,

dopo una breve introduzione sullo stand formativo, li accompagnerà

attorno alla fiera per scoprire le molte possibili

offerte dell’industria.

Additive Manufacturing

Come sopra accennato, Moulding Expo si occuperà anche

di Additive Manufacturing. Da anni il settore utilizza le tecnologie

generative in molti campi, dalla prima progettazione

al prodotto finito. Tuttavia esistono tante altre possibilità

d’impiego.

L’obiettivo di Moulding Expo 2017 sarà di evidenziare in

modo intelligente le sinergie fra i nuovi processi di lavorazione

e quelli già consolidati.

Alla fiera si riuniranno i rappresentanti dell’industria classica

insieme a quelli della produzione additiva e della stampa

3D, appartenenti a un nuovo mondo in crescita - l’incontro

avverrà pertanto fra un’esperienza ormai matura e una

forza innovativa impetuosa.

Oltre agli argomenti generici, relativi alla tecnologia 3D e ai

Bob Williamson, Board Director di ISTMA.

Bob Williamson, Board Director, ISTMA.

700 exhibitors from 30 countries expected

The second edition of Moulding Expo will be decidedly more international.

Among exhibitors there will be companies from almost

every European country: besides, there will be companies

coming from the USA, Canada and the rest of the world. “We

presented Moulding Expo in the most important European mould

manufacturing clusters and succeeded in getting many national

associations and their associates involved”, Florian Niethammer,

Managing Director of the Moulding Expo Project, explains. One

of these is ISTMA. “This association recognized Moulding Expo as

the most important meeting place for the manufacture of models

and moulds in Europe. It is a great compliment to our capabilities

and a real award to our commitment”, Ulrich Kromer von Baerle

remarked.

Training first and foremost

One of the central themes of Moulding Expo 2015 was training.

Indeed, only companies which invest on the training of personnel

as well as on technology obtain a competitive advantage over

their competitors.

Florian Niethammer explains how the “training” and “education”

topics will be presented at Messe Stuttgart: “Using the slogan

“Shape up your future!”, along with our partner associations, we

shall present the most important professions with training sessions

in the mould manufacturing industry. In Hall 4, many classes

from various schools will have the opportunity of discussing

their future with qualified instructors and apprentices”.

In order to make this idea a bit more practical, there will also be

guided torus around the trade show. An industry “guide” will

lead the various groups and, after a brief introduction at the

training stand, will lead them around the trade show to discover

the industry’s many possible offers.

Additive Manufacturing

As explained above, Moulding Expo will also deal with Additive

Manufacturing. For years now, this industry has used generative

technology in many fields, from first designs to the finished product.

Nevertheless there are many more possibilities of using it.

The aim of Moulding Expo 2017 will be enhancing in an intelli-

Vista dei reparti

produttivi

Batista Moldes.

A view of the

production

departments at

Batista Moldes.

PubliTec

Costruire Stampi maggio 2017 75


Moulding Expo

occuperà quattro

padiglioni

della Fiera di

Stoccarda.

Moulding Expo

will be held in

four halls of the

Stuttgart Trade

Fair grounds.

Il Gruppo Socem investe

costantemente in nuove tecnologie

e macchinari.

The Socem Group constantly invests

in new technology and machinery.

processi additivi, Moulding Expo disporrà di un ampio spazio

per raccogliere informazioni su soluzioni molto concrete

attinenti questo campo.

Aziende di primo piano

La crescente qualità della manifestazione si rispecchia

nell’elenco degli espositori. Valga da esempio il gruppo

DMG MORI. “Moulding Expo è un’ottima manifestazione,

posizionata molto bene in termini di infrastrutture”, ha affermato

Markus Rehm, Managing Director Deckel Maho

Seebach. “Inoltre, la qualità degli espositori è molto alta e

questo per il nostro Gruppo è molto importante”. Durante

la manifestazione si parlerà anche di Industria 4.0. “La digitalizzazione

delle officine è un argomento particolarmente

complesso. Nel settore degli stampi questa tematica

si può suddividere in due punti. Il primo è relativo all’affidabilità

della macchina e alla manutenzione predittiva. Ciò

permette di conoscere quando è necessario sostituire il

mandrino, quando ci sono delle parti da controllare, e così

via. Il secondo punto è l’organizzazione

della fabbrica. Nelle piccole officine,

con l’Industria 4.0 si può davvero migliorare

l’organizzazione del flusso di

lavoro”. nnn

Volete esprimere

la vostra opinione

su questo tema?

Scrivete a:

filodiretto@publitec.it

gent way the synergies between new and consolidated machining

systems. At the trade show, representatives of traditional industry

will meet additive manufacturing and 3D printing

operators, who belong to a new, rapidly growing world – the

encounter will therefore be between a mature experience and a

vehement innovative force.

Besides generic subjects, relative to 3D technology and additive

processes, Moulding Expo will also provide a venue for gathering

information on very concrete solutions relative to this field.

Leading companies

The growing quality of the trade show is evident in the list of

exhibitors. The DMG MORI group is a valid example. “Moulding

Expo is an excellent show, very well positioned in terms of infrastructures”,

Markus Rehm, Managing Director, Deckel Maho Seebach,

stated. “Besides, the quality of exhibitors is very high and

this is very important for our Group”.

During the vent, Industry 4.0 will also be a topic. “Digitization of

workshops is a particularly complex issue. In the mould industry

this theme may be subdivided into two points.

The first concerns the reliability of machines and predictive maintenance.

This allows us to know when it is necessary to replace

the spindle, when there are parts which need to be checked, and

so on. The second point is factory organization. In small workshops,

Industry 4.0 can really improve the workflow organizations”.

nnn

76 maggio 2017 Costruire Stampi

PubliTec


Tuttoinunsolo

Manuale!!

FIDATI DEL BLU

La gamma completa per la lavorazione, il ricondizionamento e la

lucidaturadeglistampi,matriciepunzoni.

PFERD, specializzata in prodotti per la lavorazione manuale dei metalli, ha ampliato la sua offerta

potendo proporre soluzioni per quasi ogni applicazione su stampi, matrici e punzoni. Richieda al

tecnico- applicativo PFERD suggerimenti o una dimostrazione tramite il PFERD TOOL MOBILE!

PFERD Italia s.r.l. · Via Walter Tobagi 13 · I-20068 Peschiera Borromeo (MI) · Tel: 02-55.30.24.86 · E-Mail: info@pferd.it


Maggio

Ribalta

Abbigliamento da lavoro

Per soddisfare le più svariate esigenze,

MEWA ha ampliato la sua ultima linea di

abbigliamentodalavoro“DYNAMIC”conle

giacchetermicheoutdoor.Legiacchesoftshell

respingonoilfreddoel’umiditàpuressendo

moltoleggereeoffronounelevatocomfort

divestibilità.Lagiaccaèdisponibilenellaversioneuomoedonna.Ilpuntocentraleèla

libertàdimovimento.Lagiaccasegueogni

movimento grazie all’effetto high-reach. Dettagli

pratici quali collo dritto, protezione per il

mento,capientitascheinterneefondotasca

rinforzato caratterizzano questo indumento

da lavoro robusto e ben studiato.

Unafresa,tantescelte

Unanuova,versatilegammadifreseeinserti

costituisceunaparteimportantedelprimolancio

di prodotti Dormer Pramet del 2017.

Questanuovaofferta,cheamplialagiàvastagammadifresedell’azienda,costituisce

un’opzioneversatileingradodisupportare

unavarietàdiformediinsertieoperazioni,

dalla sgrossatura alla finitura. La nuova fresa

SOD05,sviluppataamarchioPramet,riduce

iltempodisostituzionedegliutensilieicosti

diinventariograzieallasuacavitàuniversalein

gradodicontenereinsertiottagonali,tondie

quadrati.Ciòsignificachequestafresadifacile

utilizzo,disponibileinunavastaseriedidiametrida32a125mm,èingradodieseguire

spianatura, spallamento, fresatura in cava, a

tuffoeinrampasuacciaio,acciaioinossidabile,ghisaematerialinonferrosi.Persupportare

lanuovafresa,DormerPramethaampliato

One Mill, Many Choices

lasuagammadiinsertiottagonali(OD),tondi(RD)equadrati(SD).L’insertoODhaotto

taglientieforzeditagliobasseecostituisce

quindiun’opzioneeconomicaperlaspianatura,mentregliinsertiRDsonoadattiper

sgrossatura a elevato avanzamento, profilaturadicaveefresaturainrampa.GliinsertiSD

hannoquattrotaglientieoffronoun’opzione

a90°perlospallamento,conprofonditàditaglioelevatefinoa10mm.Tuttiitipidiinserti

presentanolestesseposizioniradialieassiali

deltagliente-checonsentonounapiùfacile

programmazione CNC e operazioni manuali.

Working Clothes

Tosatisfythemostdiverserequirements,

MEWA broadened its latest work-wear

range,“DYNAMIC”,toincludethermaloutdoor

jackets. The soft-shell jackets fend off

coldandhumidityeventhoughtheyare

very light and offer a high wear comfort.

Thejacketisavailableinversionsformen

ad women. The central point is freedom

of movement. The jacket follows every

movement thanks to the high-reach effect.

Practical details such as straight neckline,

chin protection, large inside pockets and

reinforced pocket bottom characterize this

sturdy and well-designed work garment.

Anew,versatilerangeofmillsandinsertsmakesupanimportantpartofthefirst

Dormer Pramet productlaunchfor2017.Thisnewoffer,whichcompletesthe

company’salreadywiderangeofmills,isaversatileoptionwhichcansupporta

variety of insert shapes and operations, from roughing to finishing. The new SOD05

mill,developedusingthePrametbrand,reducestoolsreplacementtimesandinventorycostsbymeansofitsuniversalrecesswhichcancontainoctagonal,roundand

squareinserts.Thismeansthatthemill,whichiseasytouseandavailableinavast

arrayofdiametersfrom32to125mm,canperformlevelling,shouldermilling,slot

milling,plungingandrampingonsteel,stainlesssteel,castironandnon-ferrous

materials.Inordertosupportthenewmill,DormerPrametbroadeneditsrangeof

octagonal(OD),round(RD)andsquare(SD)inserts.TheODinserthaseightblades

and low cutting strengths and therefore represents an economical option for levelling,whileRDinsertsaresuitableforhighadvancementroughing,slotprofiling

andrampmilling.SDinsertshavefourbladesandoffera90°optionforshoulder

milling,allowingcutsupto10mmindepth.Alltypesofinsertspresentthesame

axialanradialpositionsastheblade-therebyallowingeasierCNCprogramming

and manual operations.

78 maggio 2017 Costruire Stampi

PubliTec


PRODUZIONE DI INGRANAGGI

Utensili Standard e Speciali di Alta Qualità!

Eccellenti

soluzioni

per la tua

Produzione!

Ingersoll TaeguTec Italia

Via Monte Grappa 78 • 20020 Arese (MI)

Tel. 02.99.76.67.00

Fax. 02.99.76.67.10

Mail. taegutec@taegutec.it

www.taegutec.it


Sistemi dalle prestazioni

durature e affidabili

CLS, aziendadiservizidedicataallavendita,alnoleggio,eall’assistenzadicarrelli

elevatori, macchine e attrezzature per la

logistica,annuncialadisponibilitàsulmercatodeinuovicarrellielevatoriHysterXT.

LanuovaserieHyster ® H2.0-3.0XT con portatada2a3tèingradodioffriremassimapotenzaeproduttivitàdainizioafine

turnoauncostodiesercizioestremamente

bassoevaacompletarelagiàampiagammadisoluzionioffertedaCLSperlalogistica,l’industriaelagrandedistribuzione.

Progettata utilizzando componenti Hyster ®

di comprovata qualità, la serie XT offre

prestazioni durature e affidabili, comfort

perl’operatore,elevatevelocitàdisollevamentoeabbassamentooltreaversatilitàe

facilitàdimanutenzione.Icarrellipossono

essereequipaggiaticonmotorediesel,gpl

oadoppiaalimentazioneconlimitaticosti

digestioneemanutenzione.Inparticolare

ilmotoredieselYahmarcontrasmissione

powershifta1velocitàgarantiscebrillanti

prestazioni, un’accensione immediata e

affidabileancheafreddo,grazieallecandelettediaccensionerapide,eunoscarico

piùpulito,grazieallapossibilitàdigestire

la fasatura dell’iniezione in funzione della

temperaturaacqua.IlmotoreopzionalePSI

2.4LaGPLoffreinveceduediversemodalità

di utilizzo: HiP ed ECO-eLo.

Systems With Long-lasting and Reliable Performances

CLS, a service company dedicated to sales, leasing and servicing of forklifts, machinesandequipmentforlogistics,announcestheavailabilityonthemarketofthe

new Hyster XT forklifts. The new Hyster ® H2.0-3.0XT series, capable of carrying 2 to

3 tons, can offer maximum power and productivity from the beginning to the end of

the shift with a very low management cost; it completes the wide range of solutions

offered by CLS for logistics, industry and retail. Designed using tested quality Hyster ®

components, the XT series offers long-lasting and reliable performances, comfort for

the operator, high lifting and lowering speeds as well as versatility and easy maintenance.

The forklifts may be equipped with diesel, LPG or dual-fuel engines with limitedrunningandmaintenancecosts.Particularly,theYahmardieselenginewithsingle

speed power-shift transmission guarantees excellent performances, an immediate and

reliableliftingevenwhentheengineiscold,thankstorapidsparkplugs,andcleaner

exhaust fumes, thanks to the possibility of managing the phasing of the injection baseduponthewater’stemperature.TheoptionalPSI2.4LLPGengineofferstworunningmodes:HiP

andECO-eLo.

Nuova linea di micro-frese

Grazie alla collaborazione con

un’importanteaziendachelavora

nel settore delle ottiche, 3D

Studio Engineering, conilsuo

marchio Ultra-Performance, ha

progettato e reso disponibile una

nuova linea di micro-frese che

vanno dal diametro 0,1 a 0,4 mm.

Lasceltadellanuovageometria

conicaedell’ottimorivestimento

utilizzato, conferisce al prodotto

lamassimaqualità.

ANewLineofMicro-mills

Thanks to the cooperation with an

importantcompanyintheopticssegment,

3DStudioEngineering,

with its Ultra-Performance brand,

designed and made available a new

line of micro-mills with diameters

ranging from 0.1 to 0.4 mm.

The choice of the new conical geometry

and the excellent coating

usedconferthemaximumqualityto

the product.

PubliTec


Rz 16

Rz 16

0,05

A

R0,2 (4x) +0,02

A

r1

d 3

r2

a

d 2

z2,5

d 4

K l 3

Rz 2,5

l 2 10

Rz 16 b

l 1


RIBALTA

Controllo assoluto sul prelievo dei materiali

Hoffmann Group presenta un nuovo sistema di emissione di singoli utensili e attrezzatura anti infortunistica.

GARANTTool24PickOnegarantisceuncontrolloesattoal100%deiprodottiadaltarotazione,perchéperprelevareglioperatoridevonoprimaidentificarsi.Findasubito,iclienticheusanol’emissionesicuradisingoliarticoli,

hannorilevatoche,peresempionelcasodiguantidiprotezioneetappiperleorecchie,ilconsumosièridotto

finoal50%.L’impiegodiGARANTTool24PickOnepermettedicontrollareanchelequantitàdeitipiciprodottidi

classeCcomeinserti,dischipersmerigliaturaeguantidiprotezione.Lanuovacassettierasaltasubitoall’occhio

perilsuodesigneleparticolarifunzioni:unaluceLEDmostraall’operatoreinqualecassettositroval’articolo

daprelevare(Pick-by-Light)eilcassettosiapreautomaticamente.Intalmodoèpossibileestrarrerapidamente

l’articolodesiderato-ancheinambienticonscarsailluminazione.GARANTTool24PickOneèdisponibileamagazzinoindiverseversioni.Ilclienteha,inoltre,lapossibilitàdisceglierequattrodimensionidifferentideicassetti

diemissioneepuòmettereinsiemelepartidell’armadioinmanieracomponibileedeltuttoindividuale.Laportatamassimaè1.000kg,cosacherendeilGARANTTool24PickOnepraticoancheperlagestionediutensiliin

metalloduroealtriutensilipesanti-iltuttoaqualsiasioradelgiornoedellanotte.Infattiilsistemanonrichiedealcunamanutenzione

e può essere utilizzato 24 ore al giorno e sette giorni su sette.

Absolute Control on Material Picking

Hoffmann Group presentsanewsystemofsingletooland

accidentpreventionequipmentrelease.GARANTTool24PickOne

guaranteesa100%correctcontrolofhigh-rotationproducts,because,inordertopickthemup.operatorsmustfirstbeidentified.

Fromthestart,clientsusingthesecurereleaseofsinglearticles

noticedthat,inthecaseofprotectiveglovesandearplugs,forinstance,consumptionfellbyupto50%.TheuseofGARANTTool24

PickOneallowstocontroleventypicalclass-Cproductssuchas

inserts,grindingwheelsandprotectivegloves.Thenewchestof

drawersisimmediatelynoticeableonaccountofitsdesignandthe

particularfunctions:aLEDlightshowstheoperatorwhichdrawer

containsthearticlethatneedstobepickedup(Pick-by-Light)and

thedraweropensautomatically.Itistherebypossibletopickupthe

desired item rapidly - even in dimly-lit environments.

GARANTTool24PickOneisavailableinstockindifferentversions.

Theclientalsohasthepossibilityofchoosingfourdifferentsizes

inthereleasedrawersandcancombinethepartsofthechestin

amodularandtotallyindividualway.Maximumloadis1,000kg,

whichmakesGARANTTool24PickOnepracticalevenforthemanagementofhardmetalutensilsandotherheavytools-atanytime

ofthedayornight.Thesystemrequiresnomaintenanceandmay

be used 24 hours a day, seven days a week.

Materiali e accessori per elettroerosione

La società TECNO EDM ènata20annifa,edasempreconcentratasull’attivitàdell’elettroerosionesièsviluppataneglianni

arrivando a offrire all’attuale clientela un servizio completo e

innovativo. L’attività si articola in due settori: produttivo e commerciale.

La struttura produttiva è oggi costituita da un’officinaall’avanguardianelsettoredellarealizzazionedielettrodiin

grafite e fresatura conto terzi. Continui investimenti hanno consentitodirealizzareun’unitàproduttivacostituitadaseicentri

di lavoro (di cui uno a cinque assi) e varie macchine di supporto

come:torni,rettifiche,EDMatuffoeafilo.

L’ufficio tecnico dispone di stazioni CAD/CAM di elevata potenzaedèingradodifornireancheunadeguatoserviziodi

progettazione degli elettrodi. Il controllo qualità garantisce la

perfetta esecuzione dei pezzi anche attraverso una macchina di

controllo dimensionale DEA.

LastrutturacommercialeproponeunavastagammadimaterialidiconsumoperEDM:grafiteselezionataperottimizzareogni

fase del processo di EDM a tuffo; filo e filtri per EDM di diverse

qualità per rispondere alle esigenze di tutte le diverse tipologie

dimacchineesistentisulmercato;ecc.

Electro-erosion Materials and Accessories

TECNO EDM wasfounded20yearsago,andithasalwaysfocusedonelectro-erosionactivities;itdevelopedduringtheyears

andcurrentlyprovidesitsclientswithacompleteandinnovative

service.

Its activity covers two areas: production and sales.

Theproductionstructureistodaymadeupofastate-of-the-art

workshop which manufactures graphite electrodes and carries

out milling for third parties.

Continuousinvestmentsallowedtobuildaproductionunitwith

sixworkcentres(oneofthemhavingfiveaxes)andvarioussupport

machines such as: lathes, grinders, plunge and wire EDMs.

ThetechnicalofficeincludeshighpowerCAD/CAMstationsand

can also provide an adequate electrode design service.

Qualitycontrolensurestheperfectmanufactureofitemseven

by using a DEA dimension control machine.

ThesalesstructureoffersavastrangeofEDMconsumables:

selected graphite to optimize every phase of the plunge

EDMprocess;EDMwireandfiltersofdifferentkindstosatisfytherequirementsofalldifferenttypesofmachineson

the market; etcetera.

82 maggio 2017 Costruire Stampi

PubliTec


Completata la gamma di modelli

conbatteriaagliionidilitio

Ancora una volta, Linde Material Handling ha ampliato

inmodosignificativoilsuoportfoliodiprodotticontecnologiaagliionidilitio.Ec’èdipiù:ognivoltachevieneapposto

ilmarchioLindesuuncarrello,sihalacertezzacheilprodottoègarantitodaLindenellasuainterezza.Adifferenzadi

altri produttori, Linde appone il marchio CE su tutti i propri

carrelli, batterie incluse. E così copre anche manutenzione e

garanzia. Vi è tuttavia una differenza piccola, ma sottile: per

ipropricarrelliconbatteriaagliionidilitio,LindeMaterial

Handling non sostituisce semplicemente la batteria; l’azienda

infatti ha sviluppato una soluzione completa per ogni

modello avvalendosi della collaborazione di partner di primo

livello.ChristopheLautray,SalesManagingDirector,spiega:

“La batteria e il carrello si combinano perfettamente, e devonosuperarenumerositestecontrolliprimadipoteressere

lanciati sul mercato. Questo alimenta la fiducia e contraddistinguelenostresoluzionidaquelledialtrifornitori”.

I carrelli Linde garantiscono un rendimento elevato, oltre alla

massima sicurezza: se dovesse verificarsi qualsiasi problema

con la batteria, il carrello si spegnerà automaticamente, riducendoalminimoilrischiodiincidenti.Nonesisteneppureil

pericolodibatterieagliionidilitiosovraccaricheall’interno

deimezziLindeperviadelsistemadiricircolodell’energia.

The Lithium Ion

Battery Model Range

is Now Even Broader

Once more, Linde Material

Handling considerably

broadened its lithium ion

technology product portfolio. And

there’s more: every time the Linde brand is placed on a forklift, you

can be sure that the product is guaranteed by Linde in its entirety.

Unlike other manufacturers, Linde places the CE marking on all its

forklifts, batteries included. Thus maintenance and guarantee are

also covered. There is however a small, subtle difference: for its

forklifts with lithium ion batteries, Linde Material Handling does

not just replace the battery; the company developed a complete

solution for each model taking advantage of the partnership with

top level companies. Christophe Lautray, Sales Managing Director,

explains: “The battery and the forklift combine perfectly, and

they need to pass numerous tests and controls before they can be

launched on the market. This increases trust and distinguishes our

solutions from those of other suppliers”.

Linde forklifts guarantee a high yield, as well as maximum

safety: should any problem with the battery arise, the forklift will

immediately turn itself off, reducing to a minimum the risk of

accidents. There is no risk of overloaded lithium ion batteries on

Linde forklifts thanks to the energy re-circulation system.

L’EVOLUZIONE DELLA SICUREZZA

2NC

2x

1NO

led

vetro

policarbonato

micro

switch

manicotto

a sfera

robustezza stabilità ergonomia durata visibilità

pulizia

MAJOR: protezione per torni a luce diretta. La tecnologia LED evita lo sfarfallamento

garantendo il massimo comfort all’operatore. 100% Made in Italy. Gamma completa,

alta qualità, elevata affidabilità e giusto prezzo per una sicurezza senza limiti.

www.repar2.com - info@repar2.com

SINCE 1970

MACHINE GUARDS

Via Ambrogio Colombo, 176

21055 Gorla Minore (VA) Italy

Tel. +39 0331 465727 Fax: +39 0331 465728


RIBALTA

Nuova generazione di misuratori

e regolatori di portata

Lachiavediunefficientesistemadilubrificazione

èlacapacitàdipoterregolareederogareilflusso

dell’olio in maniera precisa, costante e ripetitiva,

oltre alla possibilità di monitorare l’esatta quantitàdilubrificantechearrivaalpunto.Perraggiungere

quest’obiettivo DropsA ha sviluppato

unatecnologiaspecifica:sitrattadiFlowmasterII,undispositivo

con diagnostica remota capace di garantire massima efficienza

e controllo sui sistemi di lubrificazione a ricircolo dell’olio.

La nuova generazione dei dispositivi volumetrici di flusso

Flowmaster II sono dotati del moderno Sistema Hot-Swap

Modules,checonsentediabilitareilby-passescludendoilmodulo

misuratore. Questo ne facilita la sostituzione del modulo

senza la necessità di interrompere la lubrificazione.

Con Flowmaster II le misurazioni, essendo volumetriche, sono

del tutto indipendenti dalla temperatura e dalla viscosità, assicurando

un controllo accurato senza bisogno di eseguire calibrature

e compensazioni.

Flowmaster II è un sistema di tipo modulare costituito da una

baseedaunmodulomisuratore.Labaseècomunepertuttiimodulimisuratori,intercambiabilitraloro.Lamodularità

delsistemaconsentediassemblarepiùdiventibasisullequali

montare moduli misuratori uguali o diversi.

A New Generation of Measuring

Instruments and Flow Regulators

Thekeytoanefficientlubricatingsystemisthe

capabilityofregulatinganddeliveringoilflow

precisely,constantlyandrepetitively,aswellas

thepossibilityofmonitoringtheexactamountof

lubricantreachingthespot.Inordertoreachthis

objective DropsA developedaspecifictechnology:FlowmasterII,adevicewithremotediagnosticswhichcan

guarantee the highest efficiency and control on lubrication systems

based on oil recirculation.

ThenewgenerationofFlowmasterIIvolumetricflowdevicesis

equippedwiththemodernHot-SwapModulesSystemwhichallowstoenablethebypassexcludingthemeasurementmodule.

Thismakesreplacementofthemoduleeasier,withnoneedto

interrupt lubrication.

ByusingFlowmasterII,measurement,beingvolumetric,istotally

independent from temperature and viscosity, ensuring an

accuratecontrolwithnoneedtoperformgaugingandcompensations.

FlowmasterIIisamodular-typesystemwithabaseandameasuringmodule.Thebaseiscommontoallmeasuringmodules,

whichareinterchangeable.Thesystem’smodularnatureallows

assemblyofmorethantwentybasesonwhichequalordifferent

measurement modules may be fitted.

Fiera internazionale per

la lavorazione della lamiera

07–10 NOVEMBRE 2017

STOCCARDA

Lavorazione della lamiera su scala mondiale

Più di 1.200 espositori da oltre 35 Paesi: il mondo della lamiera si dà

appuntamento sul 13° Blechexpo, dove tradizione ed innovazione si

traducono in prodotti e soluzioni. Blechexpo e Schweisstec: due fiere

orientate alla prassi che, insieme, formano un evento unico dedicato a

lavorazione della lamiera e giunzione, tecnologie fra loro complementari.

Macchine lavorazione lamiera Giunzione e assemblaggio

Deformazione e taglio

Lamiera, tubi e profili semi

Lavorazione tubi e profili

lavorati

www.blechexpo-messe.de

In contemporanea con:

6° Schweisstec – Fiera internazionale per la giunzione

Organizzatore: P. E. SCHALL GmbH & Co. KG +49 (0) 7025 9206-0 blechexpo@schall-messen.de


AMADA MACHINE TOOLS EUROPE

RETTIFICATRICI PER PROFILI E SUPERFICI

SERIE “TECHSTER”

Serie “TECHSTER” con CNC FANUC 32i-B

Sistema di profilatura mole

La Serie “TECHSTER” di “AMADA” è una

rettificatrice per profili e superfici ad altissima

precisione.

Struttura particolarmente rigida e termicamente

stabile costituita da un basamento in ghisa di alta

qualità così come la tavola e la colonna.

Lavorazione estremamente precisa di materiali

quali acciaio, metalli duri e ceramica.

Guide a doppia ”V” molto precise.

Tecnologia funzionale di rettifica CNC, perfettamente

idonea a lavorare sia con mole CBN o diamantate sia

con mole ceramiche.

Misurazione in macchina. I pezzi da rettificare

restano sulla macchina fino al raggiungimento del

risultato finale. La supervisione dell’operatore non è

più necessaria.

Misurazione pezzo in macchina

www.amadamachinetools.it


RIBALTA

Macchina utensile

“educational”

GiàogginelleofficineillavoroèappannaggiodichièingradodicontrollareepadroneggiareletecnologiedellemacchineutensiliCNC;negliultimianniitecnici,gliingegneri,glioperatorialla

produzioneegliaddettiallemacchinesonostatitralefigureprofessionalipiùrichiestealmondo.Infuturolanecessitàditalifigure

professionalinonpotràcheaumentare.Daquestaconsapevolezza

è nata SolidMachine, l’ultima iniziativa di THE3DGROUP.

SolidMachineèunadivisionedelGruppochevuoleoffrireagliIstitutiTecniciitalianiunamacchinafresatriceCNCidealeperscopi

didattici.Lamacchina,denominataSolidMILL,haunastrutturaa

portaleesidistingueperleggerezzaecompattezza.Nonrichiedepavimentazionispecialiperlasuainstallazione;ilsuospaziodi

lavoroconsentediottenerepezzifinoa365x400x200mm,certamenteadattiaesperienzedidattiche.Grazieatrelatitrasparentiin

plexiglass,glistudentipossonoosservareinsicurezzaeconchiarezzalelavorazioniincorso,daimovimentidiognisingoloasseal

cambioutensile,allarotazionedelmandrino.Possonoanalizzare

l’interosistemaefareesperienzasullemodalitàdicostruzionee

di utilizzo.

“Educational”

Machine Tool

Work in workshops is nowadays already

reserved for those who can

control and master CNC machine tool

technologies; for the past few years technicians, engineers,

production operators and machine operators have ranked

among the most in-demand professional profiles in the world.

Inthefuturetheneedforsuchprofessionalprofilesisbound

toincrease.BeingawareofthisledtoSolidMachine,thelatest

initiative by THE3DGROUP. SolidMachine is a division of the

GroupthatintendsprovidingItalianTechnicalSchoolswitha

CNC milling machine ideal for training purposes. The machine,

calledSolidMILL,hasaportalstructureandstandsoutforits

light and compact structure. It does not require special flooring

to be installed; its work space allows to produce items as large

as 365 by 400 by 200 mm, certainly adequate for educational

experiences. Thanks to the three transparent plexiglass sides,

studentsmaywatchsafelyandclearlythemachiningasithappens,fromthemovementofeachaxistothetoolchange,to

the spindle rotation. They can analyse the entire system and

experience the construction and use methods.

Transpallet resistente, robusto, affidabile e compatto

Crown presentailtranspalletelettricoWP3010,andatoadampliarelasuagiàconsolidataserieWP3000ditranspallet.Conunpeso

apartireda279kgsenzabatteria,ilnuovocarrellohaunaportata

finoa1,6tedèparticolarmenteleggeropuressendopotenteerobusto.Dotatodipannellidicoperturainacciaioadaltaresistenza,il

transpalletWP3010èabbastanzarobustodasopportareambientidi

lavoroestremamentegravosi,mentrelesuedimensionicompattelo

rendono facile da manovrare in spazi particolarmente ristretti.

“Sappiamobenequantosianoimportantiitranspalletaprestazioni

elevateperleoperazionilogistichedeinostriclienti.Ilnostronuovo

modelloèun’aggiuntacompatta,agileeleggeraall’apprezzataserie

WP3000.IlmodelloWP3010èidealeperaccelerarel’avvicendamentodellemerciemigliorarelaproduttività,riducendoalminimoi

costi”,hacommentatoChristianRotter,MarketingProductManager

diCrown.WP3010presentalarobustezzatipicadeicarrelliCrown.

Questotranspalletvantaunpannelloprincipaledicoperturainacciaioanzichéinplastica.Talecaratteristica,unitaaltimoneX10

® in

lega di alluminio con processo di pressofusione sottovuoto e braccio

deltimoneinacciaio,riducealminimoitempidiinattivitàeicostidi

esercizio,persinonelleattivitàdicarico/scaricodagliautocarridovei

dannisonopiùfrequenti.Inoltre,lagaranziadicinqueannideltelaio

edell’assemblaggiodelleforcheèunulterioreattestatodisicurezza.

Strong, Sturdy, Reliable and Compact Transpallet

Crown presents the electric WP 3010 trasnpallet, which broadens its consolidated WP 3000 transpallet series. Weighing 279 kg,

batteryexcluded,thenewforkliftcancarryupto1.6tonsand,eventhoughitispowerfulandsturdy,itisparticularlylight.The

WP3010transpalletisequippedwithhigh-strengthsteelcoverplatesandisstrongenoughtoendureextremelyharshwork

environments,whileitscompactsizemakesiteasytomaneuvereveninparticularlycrampedconditions.“Weknowwell

enough how important high-performance trasnpallets can be for our clients’ logistics operations. Our new model is a compact,agileandlightadditiontothemuch-appreciatedWP3000series.TheWP3010seriesisidealtoacceleratetherotation

ofproductsandimproveproductivity,reducingcoststoaminimum”,ChristianRotter,MarketingProductManager

for Crown, remarked.

WP3010presentsthetypicalstrengthofCrown’sforklifts.Thistranspallethasamaincoverplatewhichisinstainlesssteelinsteadofplastic.Thisproperty,alongwiththeX10

® aluminium alloy drawbar with vacuum die castingprocessandsteeldrawbararm,reducesdowntimesandmanagementcoststoaminimum,evenin

truckloadingandunloadingactivitieswherefaultsaremorefrequent.Besides,thefive-yearguarantee

onthechassisandforkassemblyisafurthersafetyreassurance.

86 maggio 2017 Costruire Stampi

PubliTec


Perunlivellamentoprecisodelle

macchine

BIG KAISER,produttorediutensiliesoluzioniperlavorazioni

meccaniche,presentaLevelMaster,unabollaelettronicaadue

assichepermettediverificareimmediatamentelaregolazione

ultra-precisa delle macchine.

Level Master effettua il livellamento simultaneo per entrambi gli

assiorizzontali;questopermettediabbattereiltempoimpiegatoedicontenereicostisolitamenteassociatialmetododilivellamentotradizionale,cherichiedel’utilizzodiduebolleaffiancate.

Conquestonuovodispositivo,l’inclinazionevienemostratada

unaluceLEDcoloratadiimmediatacomprensione,eunindicatoresonoroavvisaquandoillivellamentoècompleto.Glioperatorieimanutentoripossonoadessofareaffidamentosudiuna

solabolla,invecedidoverguardareduelivelle;ilfattodipoter

verificareinunistantelaprecisionedelleregolazionieffettuateè

un vantaggio considerevole.

Conlastessaaccuratezzadiunlivellatorelaser,LevelMasterimpiegaunsensoreotticodilivelloperilrilevamentoultra-preciso

diunainclinazioneentro0,01mm(10µm)permetro.Quando

la condizione di livello richiesta è meno scrupolosa, entro

0,1mm/m,èpossibileutilizzarela“Modalitàbassa”edeseguire

l’allineamento in modo ancor più rapido e semplice.

Seconfrontataconunlivellatorelaser,LevelMasterèpiùconveniente,piùmaneggevoleerestituisceirisultatiinpochisecondi.

ForaPreciseLevelling

of Machines

BIG KAISER, manufactureroftooling

and solutions for mechanical machining,

presents Level Master, an

electronic level with two axes which

allows immediate verification of ultra-precise

regulation of machines.

LevelMastercarriesoutsimultaneouslevellingforbothhorizontalaxes;thisallowsamarkedreductionoftimeneededandcontainment

of costs normally associated with traditional levelling,

whichrequirestwolevelsplacedsidebyside.Byusingthisnew

device, inclination is shown by an immediately understandable

colouredLEDlight,andasoundindicatorsignalsthatlevellingis

complete. Operators and maintainers may now rely on a single

level,ratherthanhavetolookattwolevels;beingabletoverify

instantlytheprecisionofadjustmentsmadeisaconsiderableadvantage.

Withthesameaccuracyasalaserlevel,LevelMasterusesanoptical

level sensor for the ultra-precise detection of an inclination

withintherangeof0,01mm(10µm)permetre.Whenthelevel

conditionrequiredisnotsostrict,the“lowmode”maybeusedto

carryoutalignmentinanevensimplerandfasterway.

Comparedtoalaserlevel,LevelMasterismoreconvenient,easier

to handle and returns results in a matter of a few seconds.

RIBALTA


Piacenza, Italy

16 - 18 Maggio

&taglio termico, saldatura e trattamenti

Il Salone delle Applicazoni Industriali del Laser, Taglio Termico e Saldatura

Organizzato da:

In collaborazione con:

Con il patrocinio di:

“Official Technical Gas Supplier”

PubliTec

PIACENZA EXPO

www.laserapp.it - www.cutweld.it


Maggio

Fiere

convegni

&CALENDARIO

Materiali e imballaggi innovativi

Materialiinnovativi,funzionalizzatieprodottiperilsegmento

premium:sonoquestiifocusdiInnovative Material

Solutions 2018, ilnuovosalonesatellitediIPACK-IMAe

PLAST,chedebutteràaFieraMilanoall’internodell’eventoInnovationAlliance,inprogrammadal29maggioal1°giugno2018cheèstatopresentatoinanteprimail7febbraioallaTriennalediMilano.OrganizzatoincollaborazioneconMaterialConneXion

Italia,saràinteramentededicatoallesoluzionimaterialiinnovative,intesecomematerieprime,

semilavoratiecomponentiperprodottieimballaggiadaltovaloreaggiuntoecontenitoriinnovativiperdarvitaaunafucinadiideeedispunticreativiperlefunzionistrategicheaziendali,dalla

Ricerca&SviluppoalMarketing.Perrisponderealleesigenzedelleaziendeedeclinarealmeglio

ivarisettorimerceologicidiinteresse,l’eventosiarticoleràinduesezionisituateneipadiglionidi

PLASTeIPACK-IMAalcentrodelquartierefieristicodiRho-Pero:PLAST-MATeIPACK-MAT.La

primasaràdedicataall’innovazionenellematerieplasticheconunafortespecializzazionesulla

sostenibilitàambientaleesulleperformancetecnicheavanzate.Lasecondasaràinvecededicata

asoluzioniavanzateperl’imballaggioconfocusspecificisuanticontraffazione,smartpackaging

e packaging ad alto valore aggiunto e/o a basso impatto ambientale.

Innovative Materials and Packaging

Innovativeandfunctionalmaterialsandproductsforthepremiumsegment:thesearethe

key points of Innovative Material Solutions 2018,thenewsatellitetradeshow

ofIPACK-IMAandPLAST,whichwillpremiereinFieraMilanowithintheInnovationAlliance

event,scheduledfromMay29 th to June 1 st ,2018,andwhichwaspresentedasapreviewon

February 7 th atMilan’sTriennale.OrganizedinpartnershipwithMaterialConneXionItalia,the

eventwillbeentirelydedicatedtoinnovativematerialsolutions,meaning,rawmaterials,semis

andcomponentsforproductsandpackagingwithhighaddedvalueandinnovativecontainers

toprovideasourceofideasandcreativeinspirationforcompanies’strategicfunctions,from

Research&DevelopmenttoMarketing.Inordertorespondtotherequirementsofcompanies

andtodealwiththevariousindustriesconcernedinthebestpossibleway,theeventwillbe

subdividedintotwosectionsfoundinthePLASTandIPACK-IMAhallsatthecentreofthe

Rho-Perotradefairgrounds:PLAST-MATandIPACK-MAT.Thefirstsectionwillbededicated

toinnovationinplasticmaterialswithamarkedspecializationonenvironmentalsustainability

andonadvancedtechnicalperformances.Thesecondsectionwillbededicatedtoadvanced

packagingsolutionswithspecificfocusesonanti-counterfeitaction,smartpackagingandhigh

added-value packaging and/or low environmental impact packaging.

CHINAPLAS

dal16al19maggio2017

Guangzhou - Cina

MADE IN STEEL

dal17al19maggio2017

Rho - Italia

LAMIERA

dal17al20maggio2017

Rho - Italia

PLASTPOL

dal23al26maggio2017

Kielce - Polonia

MOULDING EXPO

dal 30 maggio al 2 giugno 2017

Stoccarda - Germania

ADVANCED MANUFACTURING

dal 6 al 8 giugno 2017

Birmingham - Regno Unito

DIE & MOLD CHINA

dal 13 al 16 giugno 2017

Shanghai - Cina

AMERIMOLD

dal 14 al 15 giugno 2017

Rosemont - Stati Uniti

RAPID.TECH

dal 20 al 22 giugno 2017

Erfurt - Germania

PubliTec Costruire Stampi maggio 2017 89


FIERE & CONVEGNI

CALENDARIO

ROSMOULD

dal 20 al 22 giugno 2017

Mosca - Russia

METEF

dal 21 al 24 giugno 2017

Verona - Italia

ALUMINIUM CHINA

dal 19 al 21 luglio 2017

Shanghai - Cina

ALUMINIUM INDIA

dal7al9settembre2017

Mumbai - India

EMO

dal 18 al 23 settembre 2017

Hannover - Germania

EURO PM

dal1al5ottobre2017

Milano - Italia

TOOLEX

dal3al5ottobre2017

Sosnowiec - Polonia

DEBURRINGEXPO

dal 10 al 12 ottobre 2017

Rheinstetten - Germania

Materie prime siderurgiche

Il2016èstatol’annodellasvoltaperiprezzidellematerieprimesiderurgiche:dopoun’evoluzionedeclinantetra

il2011eil2015,all’iniziodelloscorsoannosièoriginata

unaparabolaascendentedellefluttuazioni.Aseguitodi

uncrollotrail60eil63%,alloscorsofebbraiol’HBIaveva

recuperatoil69%,ilrottameeuropeol’81,5%,ilbasicpig

ironil103%delproprioprezzo.Lafasedirialzodellequotazioni,standoagliosservatori,

sembraoradestinataarallentare.Nesiaesempiol’andamentodelcokingcoal,lacuiquotazionedopounafiammatadel289,1%rispettoaiminimiècrollataimprovvisamentedel

47%.Nelsecondosemestredel2017siattende,quindi,unaflessionedeiprezzi,dipari

passoconlapossibilecontrazionedelladomandacinesecheavevatrainatoilrallydelle

materie prime insieme al ritorno della finanza internazionale nelle commodity industriali.

Èemersodall’analisitecnicacheAchilleFornasini,ChiefAnalystdiSiderweb,hapresentato

durante l’outlook organizzato da Siderweb e RICREA “Raw materials outlook: attualitàeprospettivedirottame,minerale,ghisaeHBI”,chesiètenutorecentementeaMilano.

Steel Industry Raw Materials

2016wastheyearofaturningpointregardingthepricesofrawmaterialsforthesteel

industry:afteradecliningevolutionbetween2011and2015,atthebeginningoflastyear

anascendingcurveoffluctuationssetin.Followingadecreasefrom60to63%,lastFebruarytheHBIrecovered69%,theEuropeanscrap,81.5%andbasicpigiron,103%oftheir

prices.Thephaseofincreaseinprices,accordingtoobservers,nowseemsdestinedtoslow

down.Asanexample,wemayconsidercokingcoal,whosepriceaftera289.1%upsurge

withrespecttoitsminimumvaluessuddenlycollapsedby47%.Duringthesecondhalfof

2017adecreaseinpricesisthereforeexpected,alongsidewiththepossibledecreasein

Chinesedemandwhichhaddriventherallyofrawmaterialsalongwiththereturnofinternationalfinanceintheindustrialcommoditysector.Thiswasshownbytheanalysiswhich

AchilleFornasini,ChiefAnalyst,Siderweb,presentedduringtheconferenceorganizedby

Siderweb and RICREA “Rawmaterialsoutlook:currentsituationandfutureprospects

for scrap, mineral, cast iron and HBI”, which recently took place in Milan.

PAINTEXPO EURASIA

dal 12 al 14 ottobre 2017

Istanbul - Turchia

FAKUMA

dal 17 al 21 ottobre 2017

Friedrichshafen - Germania

EUROMOLD

dal 24 al 26 ottobre 2017

Düsseldorf - Germania

Salone dedicato ai materiali compositi

JEC World 2017, salone dedicato ai materiali compositi, ha chiuso i battenti lo scorso

16marzoconunacrescitadipresenzea2cifre(+10%).“LastrategiadelGruppoJEC

verso gli utenti finali è vincente, come dimostra l’incremento di visitatori quali architetti,creatori,sviluppatori,progettisti,stilistietrend-setter”,affermaFrédérique

Mutel, Presidente e CEO del Gruppo Jec. Anche grazie ai quattro “Pianeti dell’Innovazione”

dedicati ai settori aerospaziale, automobilistico, better living ed edilizia,

che hanno presentato le più recenti innovazioni dell’industria dei compositi.

Trade Show Dedicated to Composite Materials

ATTENZIONE

Date e luoghi delle fiere possono sempre variare.

Si declina pertanto ogni responsabilità per eventuali

inesattezze e si invita chi è interessato a

partecipareaunafieraadaccertarnedateeluoghi

di svolgimento contattando gli organizzatori.

JECWorld2017, a trade show dedicated to composite materials, ended on March 16 th

withadouble-digitincreaseinparticipation(+10%).“ThestrategyoftheJECGroupregardingendusersprovedtobesuccessful,asshownbytheincreaseofvisitors,including

architects,creators,developers,designers,stylistsandtrend-setters”,FrédériqueMutel,

PresidentandCEOoftheJECGroup,stated.Successwasalsoduetothefour“Innovation

Planets”,dedicatedtotheaerospace,automotive,betterlivingandbuildingindustries,

where the most recent innovations in the composites industry were presented.

90 maggio 2017 Costruire Stampi

PubliTec


HANNOVER EXPRESS

Mercoledì 20 settembre

da Milano Malpensa

Il pacchetto Hannover Express prevede tutto quanto necessario per arrivare

in fiera rapidamente e senza pensieri. La partenza è prevista alle ore 7.20

da Milano Malpensa e, all’arrivo ad Hannover, pullman privati conducono

direttamente in Fiera: l’ingresso ai padiglioni

è immediato grazie alla tessera precedentemente fornita. Alle ore 18 circa nuovo

trasferimento all’aeroporto ed imbarco sul volo per Milano Malpensa.

L’arrivo è previsto alle ore 22.15 circa.

Il pacchetto Hannover Express è apprezzato da molti anni

dai visitatori e dagli espositori per invitare in fiera clienti e rivenditori.

Quota di partecipazione per persona: 660,00 Euro + IVA

Per informazioni e prenotazioni:

Hannover Express - Tel. 02 53578213

E-mail: hannoverexpress@publitec.it - Prenotazioni on line: http://www.hannoverexpress.it


additive

The

Journal

Maggio - PubliTec

AUDI ed EOS annunciano

una partnership per le soluzioni

di additive manufacturing

con materiali metallici

Fonte/Source AuDI


The

Journal

additive

con digimat 2017.1 e-xstream

introduce iL primo processo

per La simuLazione deLL’additive

manufacturing dei poLimeri.

With Digimat 2017.1, e-Xstream

is introDucing the first simulation

chain for aDDitive manufacturing

of polymers.

La simuLazione per L’additive

manufacturing dei poLimeri

e-Xstream engineering, azienda di

MSC Software che ha sviluppato Digimat,

piattaforma per la modellazione non

lineare di materiali e strutture multi-scala,

ha annunciato l’ultima release

di Digimat 2017.1 al JEC World 2017.

Digimat continua a essere una soluzione

leader per la modellazione accurata ed

efficiente di materiali e strutture multi-scala,

ed estende il suo campo di applicazioni

migliorando al contempo la sua efficienza

a livello di workflow.

di Chabha Djouder

Basandosi sulla sua grande esperienza nel campo

della modellazione dei polimeri, con Digimat

2017.1 e-xstream introduce il primo processo per

la simulazione dell’additive manufacturing dei polimeri,

Digimat Additive Manufacturing (Digimat-AM). La manifattura

additiva di plastica e compositi si sta evolvendo

dalla prototipazione rapida alla produzione industriale.

Produttori di stampanti, di materiali e utilizzatori hanno

bisogno di strumenti di simulazione predittivi per portare

l’efficienza e le prestazioni dell’additive manufacturing

al livello richiesto dall’industria. Digimat-AM è già stato

premiato con un JEC Innovation Award nella categoria

software, grazie al suo potenziale di innovazione.

Ottimizzare il prOcessO e minimizzare

le defOrmaziOni del cOmpOnente

Digimat-AM, l’ultima edizione della piattaforma Digimat,

è la soluzione di riferimento per i seguenti processi produttivi:

Fused Filament Fabrication (FFF), Fused Deposition

Modeling (FDM) e Selective Laser Sintering (SLS)

di materiali rinforzati. Per i produttori di stampanti e per

94 maggio 2017 The Additive Journal


gli utilizzatori, l’affidabilità del componente è il principale

scoglio da superare. Con Digimat-AM, gli utenti possono

ottimizzare il processo e minimizzare le deformazioni del

componente in un modo semplice.

Il Virtual Engineering consente di minimizzare i tentativi

di stampa a prove ed errori perché permette all’utente

di effettuare un’analisi di sensibilità dei parametri di

processo. Grazie all’applicazione di tecniche di modellazione

multi-scala dei materiali all’additive manufacturing

dei polimeri (rinforzati e non), la combinazione virtuale

di materiali e la loro caratterizzazione diventano punti di

forza di Digimat per i clienti che sviluppano nuovi materiali.

Il processo di ingegnerizzazione virtuale consente

agli ingegneri di ridurre in modo significativo i test fisici,

comprendere i parametri fondamentali che determinano

il comportamento del materiale, e creare facilmente nuovi

sistemi di materiali come, per esempio, le strutture più

leggere in lattice.

“Grazie alle sue soluzioni per lo sviluppo di materiali,

la simulazione di processo e delle prestazioni del componente

stampato, Digimat Additive Manufacturing è

una soluzione completamente innovativa dedicata interamente

alle plastiche rinforzate e ai compositi, che

consente agli utenti di stampare correttamente al primo

tentativo” afferma Roger Assaker, CEO di e-Xstream engineering,

Chief Material Strategist of MSC Software.

Efficienza migliorata

L’ultima versione di Digimat non solo apre nuovi orizzonti

e nuovi modi di progettazione ma introduce inoltre

nuove caratteristiche. Per dare un miglior supporto agli

ingegneri dei materiali sono state introdotte nuove funzionalità

di Reverse Engineering del modello di materiale

Digimat per analisi di creep e crash. Gli ingegneri strutturali

invece beneficeranno di una notevole riduzione

dell’impiego della CPU simulando le prestazioni di componenti

MuCell ® o il creep di componenti in plastica. yyy

the simulation for aDDitive

manufacturing of polymers

e-Xstream engineering, a, MSC Software Company,

developer of Digimat, the leading nonlinear multi-scale

material and structure modeling platform, announced the

latest product release of Digimat 2017.1 at JEC World

2017. Digimat continues to provide a leading solution for

the accurate and efficient modeling of multi-scale material

and structures, by extending its range of applications and

continuously improving its overall workflow efficiency.

Building on its large experience with polymer modeling,

with Digimat 2017.1, e-Xstream is introducing

the first simulation chain for additive manufacturing of

polymers, Digimat Additive Manufacturing (Digimat-AM).

Additive manufacturing of plastics and composites is

evolving from rapid prototyping to industrial production.

Printer manufacturers, material suppliers, and end-users

need predictive simulation tools to bring the additive

manufacturing efficiency and performance to the next level

required by the industry. Digimat-AM has already been

recognized with a JEC Innovation Award in the software

category for its innovation and market potential.

Optimize the prOcess and minimize

the part defOrmatiOn

Digimat-AM, the latest edition to the Digimat platform, is

the ultimate simulation solution for manufacturing process

of Fused Filament Fabrication (FFF), Fused Deposition

Modeling (FDM) and Selective Laser Sintering (SLS)

of reinforced materials. For printer manufacturers and

end-users, the part fidelity is the top challenge to overcome.

Digimat-AM allows the engineer to predict warpage

and residual stresses of a polymer part as a function of the

manufacturing process parameters. With Digimat-AM, users

can further optimize the process and minimize the part

deformation right at their fingertips. Virtual engineering

is the solution to minimize printing trial and errors because

it enables the user to explore the process sensitivity

to manufacturing parameters.

By applying multi-scale material modeling techniques to

the additive manufacturing of polymers (unfilled and reinforced),

Digimat’s virtual material compounding and

characterization is a key enabler for customers developing

new materials. Virtual engineering allows the engineer to

significantly reduce physical tests, understand the key parameters

driving the material’s behavior, and easily create

new material systems, such as lightweight lattices.

“With solutions for materials development, process simulation,

and printed part performance, Digimat Additive

Manufacturing is a completely innovative solution that’s

fully dedicated to reinforced plastics and composites, allowing

its users to ‘print it right the first time” says Roger

Assaker, CEO of e-Xstream engineering, Chief Material

Strategist of MSC Software.

imprOved efficiency

Digimat’s latest release not only opens new horizons

and a new way of designing but also brings some nice

additional features. Digimat material model reverse engineering

capabilities have been extended for creep and

crash performances to better support material engineers.

Structural engineers now benefit from significant CPU

reduction when simulating the as-manufactured performance

of MuCell ® components, or when simulating creep

of plastic parts. yyy

Costruire Stampi - PubliTec

The Additive Journal maggio 2017 95


The

Journal

additive

Le nuove frontiere deLLa

produzione additiva

HP ha presentato recentemente la nuova

stampante HP Jet Fusion 3D 4200 e la sua

Processing Station con Fast Cooling.

Una soluzione che, grazie alla sua

innovativa tecnologia MultiJet Fusion,

reinventa la prototipazione rapida

e la produzione di parti finali.

di Alberto Marelli

Durante la scorsa edizione di MECSPE, HP ha presentato

al pubblico la sua nuova stampante HP Jet

Fusion 3D 4200 e la sua Processing Station con

Fast Cooling. Una soluzione che, grazie alla sua innovativa

tecnologia MultiJet Fusion, reinventa la prototipazione

rapida e la produzione di parti finali. Il suo rivoluzionario

processo di stampa 3D, che permette una produzione più

rapida rispetto alle precedenti tecnologie, l’utilizzo di una

Open Platform per i materiali e il software dedicato dimezzano

i costi di stampa, per supportare le aziende a entrare

in maniera sempre più competitiva nell’Industria 4.0. “HP

ha sviluppato una tecnologia estremamente veloce, che

va quasi in concorrenza con la stampa a iniezione tradizionale”,

spiega Davide Ferrulli, Enterprise Sales Manager

3D Printing HP Italy. “Mentre in passato l’impiego in produzione

dell’Additive Manufacturing si fermava a numeri

ridotti, ora con questa nuova tecnologia realizzare qualche

migliaio di pezzi diventa fattibile”.

La nuova stampante HP Jet Fusion 3D 4200 ha un volume

di costruzione netto di 380x284x350 mm. “Una

caratteristica importante della stampante HP Jet Fusion

3D 4200 è la possibilità di ridurre il ciclo di stampa rendendolo

almeno 10 volte più veloce delle attuali tecnologie

di stampa 3D”, sottolinea Ferrulli.

I prImI partner autorIzzatI

Nel corso di MECSPE, HP ha anche annunciato la collaborazione

con Selltek, Nuovamacut e 3DZ che, avendo

96 maggio 2017 The Additive Journal


superato tutti i processi di certificazione e di controllo

dei requisiti necessari per l’HP 3D Print Services, sono

diventati i primi partner autorizzati di HP per la commercializzazione

delle sue soluzioni di 3D printing sul

territorio nazionale.

La nuova

stampante Hp

Jet fusion 3d 4200

Ha un voLume

di costruzione

netto di

380x284x350 mm.

The new hP

JeT Fusion 3D 4200

PrinTer has a

neT consTrucTion

volume oF 380 by

284 by 350 mm.

Selltek opera dal 1999 nel settore dell’Additive Manufacturing

come service di prototipazione rapida ed è oggi

un’azienda ai vertici nella vendita di tecnologie di stampa

3D professionale.

Nuovamacut offre soluzioni in ambito CAD, CAM e PLM

per la gestione dei processi di progettazione e sviluppo

prodotto, configurazione, simulazione, testing e produzione;

primo centro di assistenza, formazione e consulenza

SolidWorks in Italia, è fra i primi 10 partner a livello

mondiale di Dassault Systèmes.

3DZ è un’azienda completamente focalizzata sulla stampa

3D e le soluzioni per il settore industriale, con forte

presenza nel territorio peninsulare con le sue sette sedi

distribuite in diversi punti strategici del Paese.

“La scelta dei primi partner per la commercializzazione

in Italia delle nostre soluzioni di stampa 3D confermano

il nostro impegno nell’Additive Manufacturing, un settore

in crescita che rappresenta già un elemento importante

per le tecnologie legate all’Industria 4.0”, afferma

Ferrulli.

prodottI e soluzIonI per

favorIre l’InnovazIone

La stampante HP Jet Fusion 3D 4200 fa parte di un ecosistema

di prodotti e soluzioni pensati per favorire l’in-

The new FronTiers oF

aDDiTive manuFacTuring

HP recently presented the new HP Jet Fusion 3D 4200

printer and the Processing Station with Fast Cooling.

This solution, thanks to its innovative MultiJet Fusion

technology, reinvents rapid prototyping and the

production of finished parts.

During the last edition of MECSPE, HP introduced to

the public its new HP Jet Fusion 3D 4200 printer

and its Processing Station with Fast Cooling. This solution,

thanks to its innovative MultiJet Fusion technology,

reinvents rapid prototyping and the production of finished

parts. Its revolutionary 3D printing process, allowing a

more rapid production with respect to previous technologies,

along with the use of an Open Platform for materials

and dedicated software, cut down printing costs by

half, encouraging companies to enter Industry 4.0 in an

increasingly competitive way. “HP developed an extremely

fast technology, which almost competes with traditional

injection printing”, Davide Ferrulli, Enterprise Sales

Manager 3D Printing, HP Italy, explains. “While in the

past the use in production of Additive Manufacturing only

concerned small numbers, now with this technology producing

a few thousand units becomes feasible”. The new

HP Jet Fusion 3D 4200 printer has a net construction volume

of 380 by 284 by 350 mm. “An important feature of

the HP Jet Fusion 3D 4200 printer is the possibility of reducing

the printing cycle making it at least 10 times faster

than current 3D printing technologies”, Ferrulli remarks.

The firsT auThorized parTners

During MECSPE, HP also announced its partnership with

Selltek, Nuovamacut and 3DZ which, having passed all the

certification and requisite control processes necessary for

HP 3D Print Services, became HP’s first authorized partners

for sales of their 3D printing solutions on the Italian

territory. Selltek has been operating since 1999 in the Additive

Manufacturing sector as a rapid prototyping service

and today it is a leading company in sales of professional

3D printing technology. Nuovamacut offers CAD, CAM and

PLM solutions for the management of product design and

development, configuration, simulation, testing and manufacturing:

as the first SolidWorks service, training and

consulting centre in Italy, it is one of the first ten global

partners of Dassault Systèmes.

3DZ is a company which focuses completely on 3D printing

and solutions for the industry, with a strong presence on

the Italian mainland with seven offices spread out in significant

strategic points within the Country.

“The choice of our first partners for the sales of our 3D

printing solutions in Italy confirms our efforts in the Additive

Manufacturing sector which is growing and already

Costruire Stampi - PubliTec

The Additive Journal maggio 2017 97


The

Journal

additive

un esempiodicomponente

reaLizzato con Le soLuzioni

additive di Hp.

an examPle oF a comPonenT

ProDuceD using hP’s aDDiTive

manuFacTuring soluTions.

novazione, realizzare vantaggi economici e garantire

uno sviluppo più rapido di materiali e applicazioni per

la stampa 3D. Nel corso della recente conferenza Additive

Manufacturing Users Group (AMUG), HP ha annunciato

importanti novità per la propria “Open Platform”

per i materiali di stampa 3D e lo sviluppo di applicazioni

pronte per la produzione. In particolare, il modello unico

della Open Platform di HP per la stampa 3D consente di

ampliare la disponibilità di nuovi materiali e il set di applicazioni

possibili, riducento i costi dei materiali e di sviluppo

degli stessi, velocizzando i processi, migliorando le

prestazioni e creando nuove possibilità per la produzione

di componenti con caratteristiche in grado di soddisfare

le specifiche esigenze dei diversi settori.

Ad esempio, HP, in collaborazione con SIGMADESIGN,

offrirà il primo MDK a livello di settore per i materiali di

stampa 3D, assicurando la disponibilità di una gamma

sempre più ampia di materiali per i clienti finali e un processo

di certificazione e testing semplificato per i partner.

Parte integrante della strategia della piattaforma aperta

di HP per la stampa 3D, l’MDK consentirà alle aziende

interessate alla certificazione dei propri materiali di testare

velocemente le capacità e la compatibilità delle polveri

3D con le stampanti HP Jet Fusion 3D prima di mandare i

materiali ad HP per i test. Questo semplifica notevolmente

il processo di testing e certificazione, accelerando i cicli

di innovazione e al tempo stesso garantendo il rispetto di

rigorosi standard di qualità.

una struttura unIca al mondo

In linea con la propria vision e grazie a oltre 40 anni di

esperienza nel settore della stampa, HP ha presentato il

primo laboratorio al mondo pensato per aiutare le aziende

a sviluppare, testare e distribuire materiali e applicazioni

di nuova generazione per la stampa 3D. Con sede a

Corvallis, in Oregon, il nuovo HP 3D Open Materials and

Applications Lab offrirà ai partner un’ampia gamma di

attrezzature e competenze interne per accelerare l’innovazione

di materiali e applicazioni, un fattore essenziale

per velocizzare l’evoluzione e l’adozione delle tecnologie

di stampa 3D.

BASF ed Evonik, aziende ai vertici a livello globale per i

materiali e partner di HP, hanno condiviso informazioni

sulle innovazioni in fase di sviluppo grazie alla piattaforma

aperta di HP e sull’opportunità di lavorare nel nuovo

HP 3D Open Materials and Applications Lab.

“In BASF abbiamo l’obiettivo di consentire ai nostri

clienti di produrre parti resistenti e funzionali utilizzando

soluzioni e materiali innovativi”, ha dichiarato Kara

represents an important element for technologies linked to

Industry 4.0”, Ferrulli states.

producTs and soluTions

To favour innovaTion

The HP Jet Fusion 3D 4200 printer is part of an ecosystem

including products and solutions designed to favour innovations,

obtain economic advantages and guarantee a

more rapid development of materials and applications for

3D printing. During the recent Additive Manufacturing Users

Group (AMUG) conference, HP announced important

innovations for its “Open Platform” for 3D printing material

and the development of manufacturing-ready applications.

In particular, the unique model of HP’s Open Platform

for 3D printing allows to broaden the availability of

new materials and the set of possible applications, thereby

reducing the cost of the materials themselves and of their

development, speeding up processes, improving performances

and creating new possibilities for the production

of components with characteristics capable of satisfying

the specific demands of different sectors.

For instance, HP, in partnership with SIGMADESIGN, will

present the industry’s first MDK for 3D printing material,

ensuring the availability of an increasingly wide range of

materials for final clients and a simplified certification and

testing process for partners.

An essential part of HP’s open platform strategy for 3D

printing, the MDK will allow companies interested in certifying

their material to quickly test the capabilities and the

compatibility of 3D powders with HP Jet Fusion 3D before

sending materials to HP for a test. This considerably simplifies

the testing and certification system, thereby accelerating

the innovation cycles and at the same time guaranteeing

the rigorous respect of rigid quality requirements.

a sTrucTure which is

unique in The world

In keeping with its vision and thanks to over 40 years of

experience in the printing sector, HP presented the first

laboratory in the world designed to help companies in developing,

testing and distributing next-generation materials

and applications for 3D printing. Based in Corvallis,

Oregon, the new HP 3D Open Materials and Applications

Lab will provide its partners with a broad range of equipment

and internal know-how so as to accelerate innovation

in terms of materials and applications, an essential

factor to speed up the evolution and adoption of 3D printing

technologies.

98 maggio 2017 The Additive Journal


Noack, Head of 3D-Printing North America, BASF. “Utilizzando

la piattaforma aperta HP e il nuovo laboratorio

di testing HP di Corvallis per accelerare lo sviluppo

dei mageriali possiamo liberare tutto il potenziale della

stampa 3D. La piattaforma aperta di HP offre a BASF

l’opportunità di collaborare con i nostri clienti e, insieme

con HP, di accelerare non solo il mercato dei materiali,

ma anche l’adozione della stampa 3D nella produzione”.

Noack ha inoltre illustrato i vantaggi del lavoro svolto

all’interno di HP 3D Open Materials and Applications

Lab e i progressi che l’azienda sta compiendo rispetto ai

materiali certificati per la tecnologia Multi Jet Fusion di

HP: “Grazie all’esperienza e alle capacità BASF in R&D,

siamo stati in grado di accelerare lo sviluppo di materiali

con migliori proprietà meccaniche sfruttando l’HP 3D

Open Materials and Applications Lab”, ha commentato.

“Siamo stati in grado di sviluppare più versioni di elastomeri

termoplastici, tra cui il TPU, poliuretano termoplastico,

aggiungendoli a un portafoglio di prodotti già

ricco. L’HP 3D Open Materials and Applications Lab ci

aiuta a offrire al settore una gamma ancora più ampia di

materiali innovativi”.

Evonik è stato il primo partner ad annunciare piani per

la commercializzazione di un materiale certificato per

la Open Platform HP. Evonik ha fornito dettagli sulla

prossima disponibilità di VESTOSINT 3D Z2773, un materiale

in polvere PA-12 introdotto per la soluzione di

stampa HP Jet Fusion 3D, e ha condiviso informazioni

sul processo di sviluppo. “In soli sei mesi, grazie al

supporto di HP Open Materials and Applications Lab, il

Hp Ha preso parte

aLLa scorsa edizione

di mecspe.

hP Took ParT in

The laTesT eDiTion

oF mecsPe.

nostro team è stato in grado di sviluppare, certificare e

avviare la vendita di un materiale innovativo con significativi

vantaggi in termini di caratteristiche”, ha affermato

Matthias Kottenhahn, Responsabile della Business

Line High Performance Polymers di Evonik. “Le nostre

iniziative per la trasformazione dello sviluppo dei materiali

3D sono incentrate sugli investimenti di HP nella

propria piattaforma aperta, in strumenti come l’MDK e in

3D Open Materials and Applications Lab”, ha aggiunto

Kottenhahn. “L’approccio aperto di HP a materiali e applicazioni

lascia intravedere un futuro molto promettente

per il nostro settore”. yyy

BASF and Evonik, leading companies worldwide for materials

and HP partners, shared information on the innovations

currently being developed thanks to HP’s open

platform, and on job opportunities in the new HP 3D Open

Materials and Applications Lab.

“Here at BASF our objective is allowing our clients to

produce strong and functional parts using solutions and

innovative materials”, Kara Noack, Head of 3D-Printing

North America, BASF, declared. “Using HP’s open platform

and the new HP testing lab in Corvallis to accelerate the

development of materials, we can unleash the full potential

of 3D printing. HP’s open platform provides BASF with

the opportunity of cooperating with our clients and, along

with HP, of accelerating the material market, but also the

adoption of 3D printing in production”.

Noack also described the advantages of work done within

the HP 3D Open Materials and Applications Lab and

the progress which the company is making with respect

to materials certified for HP’s Multi Jet Fusion technology:

“Thanks to the experience and the capabilities of BASF in

R&D, we have been able to accelerate the development of

materials with better mechanical properties by exploiting

the HP 3D Open Materials and Applications Lab”, she remarked.

“We have been able to develop more versions of thermoplastic

elastomers, among them TPU, thermoplastic polyurethane,

adding them to an already rich product portfolio.

HP 3D Open Materials and Applications Lab helps us to

provide the industry with an even broader range of innovative

materials”.

Evonik was the first partner to announce plans for the sale

of certified material for the HP Open Platform. Evonik provided

details as to the forthcoming availability of VESTO-

SINT 3D Z2773, a PA-12 powder material introduced for

the HP Jet Fusion 3D printing solution, and shared information

on the development process. “In just six months,

thanks to support from HP Open Materials and Applications

Lab, our team was able to develop, certify and begin

selling an innovative material with significant advantages

in terms of properties”, Matthias Kottenhahn, Manager

of Evonik’s High Performance Polymers Business Line,

explained. “Our initiatives for the transformation of the

development of 3D materials are focused on HP’s investments

in its open platform, in tools such as MDK and in

the 3D Open Materials and Applications Lab”, Kottenhahn

added. “HP’s open approach to materials and applications

allows to catch a glimpse of a very promising future for

our sector”. yyy

Costruire Stampi - PubliTec

The Additive Journal maggio 2017 99


The

Journal

additive

Fonte/Source Audi

L’Additive per

viAggiAre in premium

AUDI ed EOS annunciano una partnership

per le soluzioni di additive manufacturing

con materiali metallici. In particolare,

Additive Minds di EOS supporta AUDI con

sistemi, processi e sviluppo delle conoscenze.

di Pietro Milani

AUDI AG, una delle più importanti case automobilistiche

nel settore Premium, ha avviato una

partnership per le attività di sviluppo con EOS,

riferimento mondiale per le tecnologie e la qualità delle

soluzioni Additive Manufacturing (AM) di fascia alta.

“Additive Minds”, la divisione di consulenza di EOS,

supporterà Audi nell’implementazione di questa tecnologia

di stampa 3D industriale e nello sviluppo di un

centro per la stampa 3D nello stabilimento di Ingolstadt.

“Lo scopo non è solo fornire ad AUDI i corretti sistemi

e processi di Additive Manufacturing, ma anche supportare

l’azienda durante lo sviluppo di applicazioni, la

condivisione di conoscenze e la formazione di specialisti

AM in-house”, ha dichiarato Güngör Kara, Director

of Global Application and Consulting di EOS.

Produrre strumenti e il centro tecnico

come elementi di innovazione

AUDI ha riconosciuto fin dell’inizio il potenziale dell’Additive

Manufacturing nel settore automotive e ora promuove

l’applicazione di questa tecnologia, in stretta

collaborazione con EOS. La produzione di strumenti e

il centro tecnico di fusione sono settori estremamente

100 maggio 2017 The Additive Journal


Fonte/Source Audi

importanti per Audi. In AUDI la stampa 3D industriale

viene prima applicata alla realizzazione interna di attrezzature

e prototipi, oltre che nel settore sportivo, dove la

tecnologia è già in uso. Grazie alla stampa 3D industriale,

AUDI può rivoluzionare il processo di fabbricazione

degli strumenti che utilizza. Quando la geometria dei

componenti o gli assemblaggi risultano troppo complessi,

la tecnologia AM renderà possibile la produzione di

geometrie che avrebbero richiesto giunzioni con i metodi

Audi Ag hA

AvviAto unA

pArtnerShip per Le

Attività di SviLuppo

con eoS.

AUDI AG

hAs stArteD

A Development

pArtnershIp

wIth eos.

di produzione tradizionali. In questo caso, la stampa 3D

risulta più vantaggiosa. Il design determina la produzione,

non viceversa.

“AUDI era alla ricerca di un partner affidabile per le attività

di sviluppo e ha scelto di collaborare con EOS”,

ha commentato Stefan Bindl, Team Manager Innovation

Center di Additive Minds. “Siamo molto lieti di questa

decisione in quanto la stretta collaborazione per lo sviluppo

di applicazioni e processi, nonché l’accrescimento

del know how interno rappresentano un importante contributo

perché AUDI possa ottenere rapidamente effetti

sostanziali per le proprie attività grazie all’applicazione

della nostra tecnologia. Naturalmente, la vicinanza geografica

delle strutture facilita in modo notevole la nostra

collaborazione”.

“Abbiamo realizzato un competence center per la stampa

3D, allo scopo di acquisire esperienza con i materiali e il

processo, oltre che per svilupparli ulteriormente per la

produzione in serie”, ha dichiarato Jörg Spindler, responsabile

della divisione Toolmaking di Audi. “Una stretta

collaborazione con un provider di soluzioni AM come

EOS, in grado di supportare l’innovazione nello sviluppo

delle tecnologie, è essenziale per questi obiettivi. Con

questa tecnologia possiamo integrare strutture e funzioni

interne in strumenti che finora non eravamo in grado di

creare con i metodi di produzione tradizionali. In parti-

the ADDItIve to trAvel In premIUm

AUDI and EOS: Development partnership

focuses on holistic approach for

metal-based additive manufacturing.

Additive Minds by EOS supports

AUDI with systems, processes and

knowledge building.

AUDI AG based in Ingolstadt, Germany, one of the

leading manufacturers of premium automobiles, has

started a development partnership with EOS, the global

technology and quality leader for high-end Additive Manufacturing

(AM) solutions. The EOS consulting division

“Additive Minds” is supporting Audi in the holistic implementation

of this industrial 3D printing technology and

the development of a corresponding 3D printing center in

Ingolstadt.

Güngör Kara, Director of Global Application and Consulting

comments: “The aim is to not only supply Audi with

the right additive systems and processes but to also support

them during applications development, when building

up internal AM knowledge and training their engineers to

become in-house AM experts”.

Audi hA riconoSciuto Fin deLL’inizio iL potenziALe deLL’Additive mAnuFActuring neL

Settore Automotive e orA promuove L’AppLicAzione di queStA tecnoLogiA, in StrettA

coLLAborAzione con eoS.

very eArly, AUDI recoGnIzeD the potentIAl of ADDItIve mAnUfActUrInG for the

AUtomotIve InDUstry, AnD now promotes the ApplIcAtIon of the technoloGy, workInG

closely wIth eos.

Fonte/Source Audi

Costruire Stampi - PubliTec

The Additive Journal maggio 2017 101


The

Journal

additive

colare, ora possiamo usare questa tecnologia per la produzione

di piccoli lotti, per creare componenti con una

struttura leggera, velocemente e in modo conveniente”.

Parti e comPonenti di veicoli

in am a costi contenuti

Nell’applicazione delle tecnologie di Additive Manufacturing

AUDI si sta inoltre concentrando sulla produzione di

inserti per matrici di elementi pressofusi e segmenti a

caldo. L’azienda può agire positivamente sul processo di

Grazie alla stampa

3D inDustriale,

auDi può

rivoluzionare

il processo Di

fabbricazione DeGli

strumenti che

utilizza.

Based on industrial

3d printing, audi

can revolutionize

the process of tool

manufacturing.

fonte/source auDi

Toolmaking and casTing Technicel cenTer

To drive developmenT forward

Very early, Audi recognized the potential of additive manufacturing

for the automotive industry, and now promotes

the application of the technology, working closely with

EOS. On the part of Audi, the sectors of tool making and

the casting technical center for planning have a leading

position. Industrial 3D printing is first being applied to

equipment and prototype building at Audi, as well as motor

sports, where the technology is already in use today.

Based on industrial 3D printing, Audi can revolutionize

the process of tool manufacturing. When the component

geometry or assemblies are very complicated, the technology

will make possible the production of geometries that

would have to be joined in conventional manufacturing.

Here, 3D printing has an advantage. The design determines

the production; not the other way round.

Dr. Stefan Bindl, Team Manager Innovation Center, Additive

Minds, commented: “Audi was looking for a reliable

development partner and has found that in EOS. We are

very happy about that. The close cooperation concerning

application and process development as well as internal

knowledge building makes a significant contribution,

which is why Audi can quickly achieve substantial effects

for their own business by applying our technology.” And

he adds: “Obviously, the geographical proximity to one another

facilitates our close cooperation significantly”.

Jörg Spindler, Head of Toolmaking, Audi, said: “We have

fonte/source auDi

in auDi la stampa

3D è applicata

alla realizzazione

interna Di

attrezzature e

prototipi, oltre

che nel settore

sportivo.

3d printing is

first Being applied

to equipment and

prototype Building

at audi, as well as

motor sports.

produzione in serie attraverso il raffreddamento conforme,

riducendo i costi per la fabbricazione di parti e componenti

di veicoli. Questo è reso possibile dall’utilizzo di

canali di raffreddamento altamente complessi realizzati

tramite Additive Manufacturing, adattati per lo specifico

componente e che non sarebbe stato possibile implementare

con i metodi tradizionali. In particolare, l’ottimizzazione

delle prestazioni del raffreddamento determina

una riduzione del 20% dei tempi dei cicli di produzione,

con un effetto positivo sia sul consumo energetico che

sull’efficienza dei componenti in termini di costo. yyy

set up our own competence center for 3D printing in order

to gain experience with the materials and the process,

and to further develop them for series production. A close

cooperation with AM solution providers such as EOS, who

can support innovation in technology development, is essential

for these aims. With this technology we are able to

integrate internal structures and functions in tools that

we have not been able to create so far with conventional

manufacturing methods. Especially with components

in small batches, we can now produce components using

lightweight construction, quickly and economically based

on this technology”.

parTs and vehicle componTenTs

addiTively and more cosT-effecTively

In application of additive manufacturing, Audi is also focusing

on the production of inserts for die casting molds

and hot working segments. The company can positively

influence the process of series production by conformal

cooling, producing parts and vehicle components more

cost-effectively. This is made possible by using highly

complex, additively manufactured cooling channels,

which are tailored to the component and could not be

implemented conventionally before. Specifically, the optimized

cooling performance leads to a reduction of the

cycle time by 20% which has a positive effect on the energy

consumption and cost efficiency of the components

at the same time. yyy

102 maggio 2017 The Additive Journal

PubliTec


È un’associazione culturale che intende rappresentare gli interessi dei player del settore (aziende produttrici ed utilizzatrici,

fornitori di tecnologie abilitanti, centri di servizio, università e centri di ricerca, ecc.), favorendone il dialogo con enti, istituzioni

ed altre associazioni industriali, al fine di fare conoscere e sviluppare le tecnologie additive e la stampa 3D.

AITA-ASSOCIAZIONE ITALIANA TECNOLOGIE ADDITIVE nasce dall’iniziativa dei suoi soci fondatori,

supportata e sostenuta operativamente da UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE, che ha messo a disposizione

dell’iniziativa le risorse necessarie e la sede associativa

Doggi Corrado

EOS SRL - Electro Optycal Systems

GE Avio Srl

Losma SpA

Marposs SpA

SOCI FONDATORI

Meccatronicore Srl

Omera Srl

Politecnico di Milano

Prima Industrie SpA

Renishaw SpA

Ridix SpA

Rosa Fabrizio

UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE

SOCI ORDINARI (aggiornati al 9 febbraio 2017)

3DZ Brescia Srl

Advensys Srl

Air Liquide Italia Service Srl

Albertin Alberto

Altair Engineering Srl

Ambrosanio Roberto

AMMA-Aziende Meccaniche

Meccatroniche Associate

Assocam Scuola Camerana

Bedogni Lorenzo

Beltrametti Germano

Bodycote Sas

Camorali Giovanni

CEIPiemonte S.C.p.A.

Centro Sviluppo Materiali SpA

CMF Marelli Srl

Codice e Bulloni APS

CREO Srl

DB Information SpA

Dragonfly Srl

Efesto Lab Srl

El En SpA

Energy Group Srl

Enginsoft SpA

Facchini Giuseppe

Fischer Angelika

Fondazione Democenter - Sipe

Fondazione ITS

Giorgetti Angelo

Industrie Additive Srl

ISL Studio Legale di Alberto Savi e

Associati

Isonorm di Ottone Renato

Istituto Italiano della Saldatura

ITACAe Srl

ITS Umbria Made in Italy -

Innovazione, Tecnologia e Sviluppo

Jdeal-Form Srl

Labormet Due Srl

Lavoratori Katiuscia

Leone SpA

Lloyd’s Register

Loggi Alessandro

Lostuzzo Matteo

Magni Paolo

Maiullaro Tommaso

Monacelli Federico

Mortali Giorgio

MSC Software

New Office Automation Srl

Officina Ci-Esse Srl

Olia Enrico

Pagliari Andrea

Politecnico di Torino

Protesa SpA

Publitec Srl

R.F. Celada SpA

Romeo Maurizio

Rossi Gianluca

S.E.F.A. Acciai Srl

Seamthesis Srl

Selltek Srl

Siemens SpA

Sisca Francesco Giovanni

Sisma SpA

Skorpion Engineering Srl

Spring Srl

Streparava SpA

TEC Eurolab Srl

Tecnologia & Design s.c.a.r.l

TIG Titanium International Group Srl

Tips Srl

Università Carlo Cattaneo - LIUC

Università di Firenze -

Dip. di Ingegneria Industriale

Università degli Studi di Pavia -

Dip. Di Ingegneria Civile e Architettura

Università di Salerno -

Dip. di Ingegneria Industriale

Varetti Mauro

Zare Srl

AITA-ASSOCIAZIONE ITALIANA TECNOLOGIE ADDITIVE

Viale Fulvio Testi 128, 20092 Cinisello Balsamo (MI)

Tel. 02.26255353 - Fax 02.26255883

www.aita3d.it


The

Journal

additive

Le tecnologie

di produzione

sottrattiva-additiva,

Pan Computing e

Project Escher sono

state integrate in

Netfabb, il software

di stampa 3D

di Autodesk.

di Adriano Moroni

Soluzione completa di

additive manufacturing

netfabb offre

interfacce di

lavorazione

meccanica dopo

il proceSSo di

produzione

additiva.

Netfabb provides

mechaNical

machiNiNg

iNterfaces

followiNg

the additive

maNufacturiNg

process.

Autodesk ha ampliato recentemente Netfabb per

renderla una soluzione end-to-end per la produzione

additiva. L’azienda ha infatti potenziato il

software con funzionalità di simulazione, di produzione

ibrida e di stampa 3D multi-head collaborativa.

Tali innovazioni, rendono Netfabb una soluzione completa

per la produzione additiva, che permette agli utenti

di testare, ottimizzare, preparare e stampare in 3D prodotti

commerciabili di qualità.

Autodesk Netfabb permette ai professionisti della produzione

additiva di passare in modo efficiente dalla progettazione

CAD al pezzo finito. Grazie al software integrato

per l’additive manufacturing e la progettazione,

Netfabb fornisce informazioni preziose che permettono

alle aziende - sia di grandi che piccole dimensioni - di

ottimizzare il processo di scelta dei materiali e di simulazione

per validare le strategie di creazione e ottimizzare

i progetti.

“Netfabb non è solo semplice da utilizzare, ma svolge

gran parte del lavoro di sollevamento di carichi pesanti

per la preparazione dei modelli da stampare in 3D”, ha

commentato Said Dan Ko, Strategic Initiatives Lead di

Shapeways.

“Netfabb ottimizza il processo di risoluzione dei problemi

comuni relativi ai file di stampa in 3D per la produzione

additiva. Se non avessimo Netfabb per automatizzare

gran parte del processo di preparazione dei file,

ciascuna produzione richiederebbe molto più lavoro e

tempo”.

Con questo importante aggiornamento, gli utenti hanno

a disposizione nuovi strumenti per essere più innovativi

e competitivi nel settore della produzione additiva e della

stampa 3D. Le nuove funzionalità includono: simulazione

basata su cloud, processi sottrattivi-additivi ibridi,

stampa 3D multi-testina collaborativa.

Entriamo ora più nei dettagli di queste caratteristiche.

Simulazione baSata Su cloud

L’adozione diffusa della produzione additiva in metallo è

sempre stata molto lenta a causa della mancanza di prevedibilità

nel processo produttivo, così come gli elevati

costi di iterazione.

La simulazione di Netfabb, che si basa sulla tecnologia

acquisita da Pan Computing, permette ai clienti di prevedere

e regolare le deformazioni, in modo che i progettisti

di parti e gli ingegneri di produzione possano ottimizzare

i progetti e ridurre il numero di iterazioni richieste per

ottenere risultati affidabili nel processo produttivo.

104 maggio 2017 The Additive Journal


i workflow dei proceSSi

Sottrattivi-additivi ibridi

I processi sottrattivi sono spesso necessari per migliorare

la finitura delle superfici e l’accuratezza di alcune

funzioni sulle parti fabbricate in modalità additiva. Per

sostenere tali processi, deve essere aggiunto al progetto

del materiale extra, creando una geometria più ampia

che viene chiamata “near-net shape” (di forma quasi

perfetta). Oggi, Netfabb include funzionalità di modeling

e di progettazione near-net shape basate sulla tecnologia

Autodesk (ex Delcam) PowerShape.

Questa nuova funzionalità di produzione ibrida permette

agli utenti di mantenere i modelli in forma solida e di beneficiare

di strumenti di modellazione solida allineati ai

workflow CAM. Inoltre, permette ai produttori di avere

sott’occhio il modello solido originale e monitorare con

semplicità la forma near-net proprio perché creata per abilitare

i processi sottrattivi. Grazie a una maggiore visibilità

del modello originale e alla funzionalità near-net shape,

Netfabb apre un workflow connesso tra le attività di preparazione

alla costruzione e quelle di post-elaborazione.

Stampa 3d multi-teStina

collaborativa

In questo importante aggiornamento è inclusa l’innovativa

tecnologia di controllo di Project Escher, per potenziare

le macchine con testine di stampa multiple basate sull’estrusione

che lavorano insieme per stampare una singola

parte. Questo processo collaborativo rende più dettagliata

e veloce la stampa di parti in 3D su scala industriale. In

linea con l’obiettivo di portare innovazione nel settore additive,

Autodesk rende accessibili in modalità open source

le specifiche hardware e software necessarie per creare

macchine con questa nuova funzionalità di stampa 3D

multi-testina collaborativa. In questo modo, i vendor hardware

potranno creare stampanti multi-testina che possono

stampare le parti molto più rapidamente rispetto alle

stampanti a singola testina tradizionali.

un’unica Soluzione Software

“I nuovi strumenti di produzione, ottimizzazione e simulazione

integrati in Netfabb sono molto interessanti

e siamo lieti di collaborare con Autodesk per fornire ai

a complete additive

maNufacturiNg solutioN

Subtractive and additive manufacturing technologies,

Pan Computing and Project Escher, have been integrated

into Netfabb, the 3D printing software by Autodesk.

Autodesk recently improved Netfabb to turn it into an

end-to-end solution for additive manufacturing. The

company upgraded the software with simulation, hybrid

production and collaborative multi-head 3D printing functions.

Thanks to these innovations Netfabb has become

a complete solution for additive manufacturing, allowing

users to test, optimize, prepare and 3D-print quality marketable

products.

Autodesk Netfabb allows additive manufacturing professionals

to move efficiently from CAD design to the finished

item. By means of the integrated software for additive

manufacturing and design, Netfabb provides valuable information

allowing companies - large and small - to optimize

the process of choosing materials and simulations to

validate the creation strategies and optimize the projects.

“Netfabb is not just easy to use, but it carries out the best

part of heavy weight lifting work for the preparation of

models to be printed in 3D”, Said Dan Ko, Strategic Initiatives

Lead for Shapeways, commented. “Netfabb optimizes

the problem-solving process of frequent issues relative to

3D printing files for additive manufacturing. If we did not

have Netfabb to automate most of the file preparation process,

each production would require much more work and

time”.

With this important update, users have new tools available

to be more innovative and competitive in the additive

manufacturing and 3D printing sectors. New features include:

cloud-based simulation, hybrid subtractive-additive

processes, multi-head collaborative 3D printing.

Let us now examine in greater detail these characteristics.

Cloud-based simulation

The use of metal additive manufacturing has always been

slow in spreading due to the lack of predictability in the

manufacturing process, as well as the high repetition

costs. Netfabb’s simulation, which is based on technology

obtained from Pan Computing, allows clients to foresee

and regulate deformation, so that the parts designers and

production engineers may optimize the projects and reduce

the number of repetitions needed to obtain reliable results

in the production process.

the workflow of the hybrid

subtraCtive-additive proCesses

Subtractive processes are often necessary to improve surface

finishing and the accuracy of some functions in parts

manufactured using additive methods. In order to support

these processes, extra material must be added to the project,

creating a broader geometry called “near-net shape”

(an almost perfect shape).

Today, Netfabb includes near-net shape modeling and design

functions based on the (formerly Delcam) Autodesk

technology, PowerShape.

This new hybrid production feature allows users to keep

the models in their solid form and benefit from solid mod-

Costruire Stampi - PubliTec

The Additive Journal maggio 2017 105


The

Journal

additive

in netfabb è preSente l’innovativa tecnologia

di controllo di project eScher, per

potenziare le macchine con teStine di Stampa

multiple baSate Sull’eStruSione che lavorano

inSieme per Stampare una Singola parte.

Netfabb iNcludes the iNNovative coNtrol

techNology by project escher, to eNhaNce

machiNes with multiple priNtiNg heads based

oN extrusioN which work together to priNt

a siNgle part.

nostri clienti comuni un’esperienza di stampa di produzione

additiva ottimizzata”, ha commentato Stephen

Anderson, Renishaw Software Director.

“Siamo certi che ci saranno future opportunità di integrazione

con QuantAM - una serie di API che possono essere

messe a disposizione di coloro che vogliono sfruttare

la potenza della piattaforma per la produzione additiva

Renishaw. Ciò garantirà agli utenti di Autodesk Netfabb

che i percorsi utensile da loro generati siano ottimizzati

per i sistemi AM di Renishaw, garantendo la massima

qualità dei pezzi”.

“Netfabb permette di accelerare i processi di progettazione

e generazione nella produzione additiva, fornendo

a progettisti e ingegneri gli strumenti necessari per

produrre al meglio le parti, ottimizzare i workflow e migliorare

l’efficienza delle loro stampanti grazie a un’unica

soluzione software”, ha dichiarato Mark Forth,

Manager of Manufacturing Industry Strategy di Autodesk.

“L’introduzione della simulazione basata su cloud,

di funzionalità di workflow sottrattivi e di stampa 3D

collaborativa significa fornire ai clienti la più potente e

completa soluzione additiva disponibile sul mercato”. yyy

eling instruments aligned to the CAM workflow. Besides, it

allows manufacturers to keep an eye on the original solid

model and monitor with ease the near-net form, created

purposely to enable subtractive processes. By means of a

greater visibility of the original model and of the nearnet

shape feature, Netfabb opens up a connected workflow

between preparatory construction and post-processing activities.

multi-head Collaborative 3d printing

This important update includes the innovative control

technology by Project Escher, to enhance machines with

multiple printing heads based on extrusion which work

together to print a single part. This collaborative process

enables a more detailed and faster printing of 3D parts at

industrial level.

In conformity with the objective of bringing innovation

to the additive sector, Autodesk makes available in open

source mode the hardware and software specifications

needed to create machines with this new collaborative

multi-head 3D printing feature.

In this way, hardware vendors may create multi-head

printers which can print parts much faster than traditional

single head printers.

a unique software solution

“New production, optimization and simulation tools integrated

into Netfabb are very interesting and we are pleased

to cooperate with Autodesk to provide our common clients

with an optimized additive production printing experience”,

Stephen Anderson, Renishaw Software Director, remarked.

“We are convinced that there will be future integration

opportunities with QuantAM - a series of APIs

which may be made available for those wishing to develop

the potential of the Renishaw platform for additive production.

This will ensure that utensil pathways generated by Autodesk

Netfabb users will be optimized for Renishaw’s AM systems,

guaranteeing the highest quality for the items”.“Netfabb

allows an acceleration of the design and generation processes

in additive manufacturing, providing designers and

engineers with the tools required to produce the parts in

the best possible way, to optimize workflow and to improve

the efficiency of their printers thanks to a unique software

solution” Mark Forth, Manager of Manufacturing Industry

Strategy, Autodesk, declared. “The introduction of cloudbased

simulation, of subtractive workflow functions and of

collaborative 3D printing imply providing clients with the

most complete and powerful additive solution available on

the market”. yyy

106 maggio 2017 The Additive Journal


Lavorazione con

macchine cnc e stampa 3D,

amici o nemici?

La lavorazione con macchine

CNC e la stampa 3D sono

due tecnologie che esercitano

un grande impatto su molti

settori industriali. Ma come

competono tra loro o si

completano l’un l’altra?

Damian Hennessey, Direttore

di Proto Labs, fornisce una

descrizione comparativa.

di Andrea Cortese

In parole semplici, la lavorazione con macchine CNC è

una stampa 3D al contrario. Mentre la stampa 3D crea

oggetti costruendone gli strati in tre dimensioni, la lavorazione

con macchine CNC li fresa internamente. La

differenza è paragonabile a quella che esiste tra realizzare

una scultura lavorando l’argilla (un processo additivo) o

ricavarla scolpendola dal marmo (un processo sottrattivo).

Chiaramente, per alcuni articoli solo uno dei due processi

è l’ottimale. Ma esistono molti altri casi in cui entrambi

producono ottimi risultati. Un buon esempio è il caso in

cui un oggetto stampato in 3D viene “finito” mediante

lavorazione con macchine CNC, magari per rifinire la superficie

o aggiungere fori, scanalature o filettature.

Utilizzare i diversi pUnti

di forza dei dUe processi

Pertanto, quando è meglio mantenere distinti i due processi?

Cosa fa uno meglio dell’altro? Se avete usato la

Costruire Stampi - PubliTec The Additive Journal maggio 2017 107


The

Journal

additive

stampa 3D, sapete che è particolarmente utile per i disegni

altamente specializzati. Il fatto che inizi dal nulla

e aggiunga strati significa che è possibile creare una varietà

pressoché infinita di oggetti, limitata soltanto dalla

capacità della stampante. Si tratta inoltre di un processo

flessibile, per cui è possibile passare rapidamente da

un lavoro all’altro. Il costo per unità di un determinato

articolo è sempre lo stesso, indipendentemente dalla

quantità. La stampa 3D, per questi motivi, è ideale per

la produzione di oggetti personalizzati, addirittura unici.

Non sorprende affatto che stia diventando sempre più

utile in molte applicazioni medicali e dentali, dove la si

può utilizzare per personalizzare i prodotti adattandoli ai

singoli pazienti.

Questo grande punto di forza può anche diventare una

debolezza: la stampa 3D può essere antieconomica per

alcune produzioni su larga scala. Inoltre, ci sono anche

dei limiti sulle dimensioni degli oggetti stampati. Sebbene

il processo sia perfetto per articoli complessi e di piccole

dimensioni, attualmente permette di stampare oggetti

delle dimensioni massime simili a quelle di una lavatrice

(utilizzando la stereolitografia per alcuni materiali).

Qui entra in gioco, a volte, la lavorazione con macchine

CNC: può produrre in modo efficiente quantità considerevoli

di prodotti realizzati con precisione in una

varietà di materiali. I pezzi di apparecchiature e macchinari

commerciali e industriali sono applicazioni particolarmente

comuni, specialmente per quanto riguarda

i pezzi realizzati in metalli ad alta densità.

La fLessibiLità

deLLa stampa 3d

viene migLiorata

daLLa precisione

deLLa Lavorazione

con macchine cnc

per produrre

oggetti ancora

più compLessi.

the Flexibility

oF 3d PriNtiNg

is eNhaNCed by

the PreCisioN oF

CNC MaChiNiNg to

ProduCe ever More

iNtriCate objeCts.

La lavorazione con macchine CNC può anche essere

usata per lotti più ridotti di prodotti, ma solitamente

comporta un costo unitario superiore.

Unire le forze per rispondere

alle sfide del design

Pertanto, la scelta tra stampa 3D e lavorazione con macchine

CNC si riduce spesso alle dimensioni dei volumi

di produzione e degli oggetti prodotti ma, quando questi

fattori non sono vincolanti escludendo uno dei due

processi, è possibile combinare le tecnologie e ottenere

ottimi risultati.

Si avverte nel mercato un bisogno urgente di esplorare e

CNC MaChiNiNg aNd 3d PriNtiNg,

FrieNds or Foes?

CNC machining and 3D printing are two technologies

making a big impact in many industries.

But do they compete with or complement each other?

Damian Hennessey, Director of Proto Labs, examines

the evidence.

I

n simple terms, CNC machining is 3D printing in reverse.

While 3D printing creates objects by building up

layers in three dimensions, CNC machining cuts into them.

It’s like the difference between making a sculpture out of

clay (an additive process) and carving it from marble (a

subtractive process).

Clearly, some items are best produced by just one of these

processes. But there are many instances where they work

well together. A good example of this is where a 3D-printed

object is ‘finished’ by CNC machining, perhaps to refine the

surface, or add holes, grooves or threads.

Playing to different strengths

So when is it wise to keep the two processes separate?

What does each one do better than the other? If you’ve

ever used 3D printing, you’ll know it’s particularly good

for highly specialised designs. The way it starts from nothing

and adds layers means it can create an almost infinite

variety of outputs, limited only by the printer’s capability.

Also, it’s a flexible process, so you can switch quickly

between jobs. And the cost per unit of a given item is always

the same, regardless of quantity. So 3D printing is

ideal for producing personalised, even unique, objects. No

wonder it’s becoming increasingly useful in many medical

and dental applications, where you can use it to customise

items to fit individual patients.

But this great strength can also be a weakness: 3D printing

can be uneconomical for some large-scale manufacturing.

There’s also a limit on output size. While the process

is perfect for small, intricate items, it currently works to

108 maggio 2017 The Additive Journal


sviluppare questo approccio combinato. Mentre i produttori

devono soddisfare le crescenti esigenze dei clienti, la

tecnologia si deve adattare per stare al passo. Si tratta di

offrire prodotti e servizi più efficaci, in modo più efficiente

e il più rapidamente possibile. È in tale contesto che la

combinazione di stampa 3D e lavorazione con macchine

CNC può offrire maggiori benefici.

In particolare, le due tecnologie possono insieme contribuire

a soddisfare le sfide impegnative in termini di

a maximum size close to that of a washing machine (produced

using stereolithograpy in certain materials).

This is where CNC machining sometimes has the upper

hand. It can produce considerable quantities of precision-crafted

products efficiently, in a variety of materials.

Parts for commercial and industrial equipment and machinery

are particularly popular applications, especially

those made from high-density metals. It can also be used

for smaller batches of products, but usually at a higher

unit cost.

Joining forces to meet

design challenges

So the choice between 3D printing and CNC machining can

often come down to the size of the production run and size

of the outputs. But when these factors are neither too large

nor too small to eliminate either process, the technologies

can be combined to great effect.

And there’s an urgent need to explore and develop this

combined approach. As manufacturers have to meet increasing

demands from customers, so technology has to

develop to keep pace. It’s all about producing more effective

products and services, faster and more efficiently. This

is where combining 3D printing with CNC machining can

bring major benefits.

proto Labs, Dispone

Di apparecchiature

sia per La stampa

3D, sia per La

Lavorazione con

macchine cnc,

per cui combinano

spesso Le Due

tecnoLogie per

proDurre prototipi

o per proDuzioni

Di voLumi riDotti

richieste per

icoLLauDi

prestazionaLi.

iN Proto labs,

have the equiPMeNt

For both 3d

PriNtiNg aNd CNC

MaChiNiNg, so

oFteN it CoMbiNe

teChNologies to

ProduCe PrototyPes

aNd Models, or

For MediuM-ruN

outPuts required

For PerForMaNCe

testiNg.

disegn cui i produttori si trovano a far fronte, specialmente

la richiesta di componenti e prodotti più leggeri

e di articoli dalle geometrie sempre più complesse. È

proprio in questi casi che la stampa 3D combinata con

la lavorazione con macchine CNC è in grado di ottenere

risultati superiori a quelli di qualsiasi altro processo. La

flessibilità della stampa 3D viene migliorata dalla precisione

della lavorazione con macchine CNC per produrre

oggetti ancora più complessi.

Poiché la lavorazione con macchine CNC può fungere da

lavorazione aggiuntiva alla stampa 3D, non deve essere

confinata ai grandi volumi di produzione. Proto Labs,

dispone di apparecchiature sia per la stampa 3D, sia

per la lavorazione con macchine CNC, per cui combinano

spesso le due tecnologie per produrre prototipi o per

produzioni di volumi ridotti richieste per i collaudi prestazionali.

Questo duplice approccio è anche ideale per

la realizzazione di pezzi di ricambio di prodotti obsoleti.

Il trucco sta nel riconoscere il valore distintivo di ogni

tecnologia e applicarlo al disegn e ai processi di produzione

nel modo più appropriato. Durante il ciclo di prototipazione,

collaudo e produzione, la stampa 3D e la

lavorazione con macchine CNC possono essere usate singolarmente

in momenti diversi oppure in combinazione.

Lavorare con un fornitore che si avvale di entrambe le

tecnologie vi permette di passare più facilmente da una

all’altra. I risultati? È possibile ottenere il meglio di entrambi

i processi per soddisfare le richieste dei mercati di

oggi in rapido cambiamento. yyy

In particular, the two technologies together can help meet

the tough design challenges today’s manufacturers are

facing - especially the demand for lighter weight components

and products, and for items with increasingly complex

geometries. Here’s where 3D printing, combined with

CNC machining, can achieve more than any other process.

The flexibility of 3D printing is enhanced by the precision

of CNC machining to produce ever more intricate objects.

And because CNC machining can work as a fine-tuning

add-on to 3D printing, it doesn’t have to be confined to

larger production runs. In Proto Labs, have the equipment

for both 3D printing and CNC machining, so often it combine

technologies to produce prototypes and models, or for

medium-run outputs required for performance testing. This

dual approach is also ideally suited to making replacement

parts for obsolete products.

The trick is to recognise the distinctive value of each technology,

and apply them to design and production processes in

the most appropriate way. Through the cycle of prototyping,

testing and manufacturing, 3D printing and CNC machining

can be used individually at different points or in combination.

Working with a supplier that has both technologies

under one roof means you can move more nimbly between

them. The result? You make the most of both processes to

meet the demands of today’s fast-changing markets. yyy

Costruire Stampi - PubliTec

The Additive Journal maggio 2017 109


The

Journal

additive

Maggior efficienza produttiva

La multinazionale francese

Schneider Electric incarna

il concetto di “fabbrica del

futuro” e registra un 90% di

risparmio in termini di tempi e

di costi grazie alla stampa 3D

di Stratasys.

di Giovanni Sensini

La multinazionale francese Schneider Electric SE si

è specializzata a livello internazionale nella distribuzione

elettrica, l’automazione e la produzione di

materiale di installazione per la gestione dell’energia. Con

più di 160.000 dipendenti, l’azienda ha clienti in oltre

100 paesi e li aiuta a gestire energia e procedure in modo

sicuro, affidabile, efficiente e sostenibile.

Con un miglioramento dell’efficienza alla base della sua

proposta di valore ma anche come concetto fondamentale

della filosofia e della cultura aziendale, Schneider

Electric ha esaminato diversi modi per semplificare determinati

processi di produzione per raggiungere gli

obiettivi desiderati in termini di efficienza sul breve e sul

lungo periodo.

Per contribuire al raggiungimento di questi obiettivi, l’azienda

ha scelto la tecnologia di stampa 3D di Stratasys

per le sue attività produttive a Grenoble in Francia, dopo

averla inizialmente utilizzata per diversi anni per la prototipazione

di nuove soluzioni.

In realtà, talmente ampia è la diffusione di questa tecnologia

che Schneider Electric ora ricorre a una combinazione

delle soluzioni di stampa 3D basate su FDM e

materiali PolyJet di Stratasys per l’industrializzazione e

i prototipi per lo sviluppo dei prodotti. Le numerose ap-

110 maggio 2017 The Additive Journal


plicazioni includono lo stampaggio a iniezione e l’attrezzaggio

per le linee di assemblaggio, la cui progettazione

e produzione è gestita da un’unità interna chiamata

Openlab. Questa diffusione massiccia della tecnologia di

stampa 3D si integra inoltre con la visione aziendale di

nascita della “fabbrica del futuro”.

Maggior efficienza

L’importante risparmio economico e il miglioramento

sostanziale del flusso di lavoro, ottenuti dall’integrazione

della stampa 3D Stratasys nel processo, hanno contribuito

all’efficienza complessiva dello stabilimento di

produzione e a ridurre i temi di immissione sul mercato

in aree strategiche.

“Quest’anno Schneider lancerà sul mercato circa 400

nuove soluzioni, più di una al giorno”, afferma Sylvain

Gire, Vice-Presidente GSC Trasformazione-Industrializzazione

alla Schneider Electric. “Per noi è quindi strategica

l’adozione di tecnologie che ci aiutino a ridurre i

tempi di immissione sul mercato”.

Un’area in particolare mette in evidenza i vantaggi ottenuti

dall’azienda in termini di efficienza offerti dalla

tecnologia di stampa 3D di Stratasys, ossia quella di

produzione di inserti per stampi a iniezione utilizzati

per la stampa di parti funzionali.

Queste soluzioni hanno consentito all’azienda di abbattere

i costi di produzione degli inserti degli stampi

a iniezione in fase di prototipazione portandoli a soli

100 euro, laddove lo stesso componente in alluminio

ne costava 1.000.

Schneider electric Sfrutta una gaMMa di StaMpanti 3d StrataSyS per varie applicazioni

di prototipazione e produzione allo Scopo di ottiMizzare l’efficienza produttiva,

Migliorando teMpi e coSti.

Schneider electric uSeS a range of StrataSyS 3d printerS for variouS manufacturing

and prototyping applicationS So aS to optimize productive efficiency, improving timeS

and coStS.

“Oltre all’enorme risparmio ottenuto dalla realizzazione

degli stampi a iniezione attraverso la tecnologia

3D, abbiamo ridotto significativamente il tempo necessario

per la produzione, conseguendo ogni volta un

higher productive efficiency

The French multinational company, Schneider Electric,

embodies the concept of “factory of the future” and records

90% savings in terms of time and costs by means

of 3D printing by Stratasys.

T

he French multinational company Schneider Electric

SE specializes internationally in electricity distribution,

automation and production of installation material

for energy management. With more than 160,000 employees,

the company has customers in more than 100

countries and helps them to manage energy and procedures

in a safe, reliable, efficient and sustainable way.

Having efficiency improvement as the basis of its value

proposal but also as a fundamental concept of its mission

and corporate culture, Schneider Electric examined

several methods to simplify production processes so as to

reach the desired objectives in terms of efficiency in the

short and long terms.

In order to contribute to the attainment of these objectives,

the company chose the 3D printing technology

provided by Stratasys for its productive activities in Grenoble,

France, after using it for several years for the prototyping

of new solutions.

In reality, this technology is so widespread that Schneider

Electric now resorts to a combination of 3D printing solutions

based on FDM and on Stratasys’s PolyJet materials

for industrialisation and prototypes for product development.

Numerous applications include injection printing

and equipping for assembly lines, whose design and production

is managed by an internal unit called Openlab.

This massive diffusion of 3D printing technology is also

integrated with the corporate vision of the birth of the

“factory of the future”.

Greater efficiency

The important cost saving and substantial improvement

of the workflow, obtained by means of the integration of

3D printing by Stratasys in the process, contributed to the

overall efficiency of the plant and to the reduction of time

to market in strategic areas.

“This year Schneider will launch on the market 400 new

Costruire Stampi - PubliTec

The Additive Journal maggio 2017 111


The

Journal

additive

doppio vantaggio”, spiega Gire.

“La produzione degli stampi per i prototipi in alluminio

a volte richiede fino a due mesi di tempo, mentre con

le soluzioni di stampa 3D di Stratasys l’intero processo

viene completato in appena una settimana”, aggiunge.

“Ancora una volta il risparmio ottenuto si attesta più o

meno su un 90%, un risultato assolutamente inimmaginabile

con qualsiasi altra tecnologia”.

coMponenti

realizzati con

le StaMpanti 3d

StrataSyS.

componentS

manufactured

uSing StrataSyS

3d printerS.

Progettazione e realizzazione

degli attrezzaggi

Questi vantaggi si estendono anche al dipartimento di

progettazione e ingegneria meccanica della Schneider

Electric, incaricato di produrre gli strumenti di assemblaggio,

controllo e regolazione per l’ampia gamma di

prodotti della multinazionale. Qui l’azienda utilizza una

combinazione di materiali basati su FDM (compresi policarbonati

termoplastici) e materiali PolyJet (ad esempio

ABS digitale molto preciso) per produrre prototipi

di attrezzature e strumenti necessari a garantire la conformità

ergonomica e funzionale degli attrezzaggi per

l’assemblaggio finale. Questi strumenti sono numerosi e

comprendono connettori per le saldature, controlli per lo

spostamento elettromagnetico e strumenti di connessione

per l’assemblaggio dei circuiti stampati.

L’utilizzo della stampa 3D per la progettazione e la realizzazione

degli attrezzaggi della linea di assemblaggio

consente all’azienda di risparmiare tempo nella produzione

degli strumenti finali. Grazie alla tecnologia di stampa

3D multi-materiale Connex di Stratasys, il direttore

del dipartimento Yann Sittarame e il suo team possono

realizzare nuovi prototipi di strumenti di produzione in

appena una settimana. In passato ci sarebbero volute

almeno tre settimane per produrre gli stessi strumenti

mediante lavorazione meccanica CNC, il che si traduce

in un importante risparmio di tempo pari al 70% circa.

“Questa tecnologia ha cambiato il nostro modo di lavorare

e sta cambiando anche il nostro approccio al modo di

fare le cose in futuro”, aggiunge Sittarame. “Con il tempo

prevediamo di stampare in 3D gli strumenti finali, obiettivo

perfettamente raggiungibile considerate le caratteristiche

di precisione e robustezza conferite dal processo

di stampa 3D”.

Secondo Sylvain Gire, per il momento l’azienda continuerà

a far leva sulle soluzioni di stampa Stratasys per lo

sviluppo del processo di attrezzaggio e prevalentemente

solutions, more than one a day”, said Sylvain Gire,

Vice-President, GSC Transformation-Industrialization,

Schneider Electric. “For us the adoption of technologies

which can help us to reduce time to market is strategic”.

One area in particular highlights the advantages obtained

by the company in terms of efficiency offered by Stratasys’s

3D printing technology, that is, the production of inserts

for injection printing used to print functional parts.

These solutions allowed the company to lower the production

costs of inserts for injection moulds during the

prototyping phase bringing them down to just 100 euro,

whereas the same component in aluminium used to cost

1,000 euro.

“Besides the huge saving obtained by producing the injection

moulds using 3D technology, we also significantly

reduced the time necessary for the production, obtaining a

double advantage each time”, Gire explained.

“The production of moulds for aluminium prototypes sometimes

requires up to two months, while with 3D printing

solutions by Stratasys. the entire process is completed in

just one week”, he added.

“Once more the saving obtained is around 90%, a result

which would be completely unimaginable with any other

technology”.

DesiGn efficiency anD

realization of assembly instruments

These advantages also extend to Schneider Electric’s mechanical

design and engineering department, in charge

of producing the assembly, control and regulation instruments

for the wide range of products of the multinational

company. Here the company uses a combination of materials

based on FDM (including thermoplastic polycarbonates)

and PolyJet materials (such as very precise digital

ABS) to produce prototypes of tools and instruments

necessary to guarantee the ergonomic and functional conformity

of the equipping for the final assembly.

These instruments are numerous and include connectors

for welding, controls for electromagnetic displacement

and connection instruments for the assembly of printed

circuits.

The use of 3D printing for the design and realization of

equipping for the assembly line allows the company to save

time in the production of the final instruments. Thanks

112 maggio 2017 The Additive Journal


Il sistema più semplice

per gestire la tua stampa 3D!

uno StaMpo realizzato in 3d con la StrataSyS objet connex perMette di

eSeguire rapidi teSt funzionali e le iterazioni di progettazione neceSSarie

Sulla linea di produzione.

a3dmould produced with StrataSyS objet connex allowS to carry

out rapid functional teStS and the required deSign interactionS on the

production line.

per la produzione di nuovi prodotti su scala ridotta. Oltre

a questo e per realizzare l’obiettivo massimo di creare la

“fabbrica del futuro”, Schneider Electric prevede di valutare

l’opportunità di utilizzare le soluzioni di stampa

3D di Stratasys per la produzione finale, ad esempio per

pezzi di ricambio o per produzioni a scala ridotta. yyy

to the Connex multi-material 3D printing technology by

Stratasys, the head of the department Yann Sittarame and

his team may create new prototypes of production tools

in just one week. In the past it would have taken at least

three weeks to produce the same instruments by means of

CNC mechanical machining, which implies an important

time saving of about 70%.

“This technology changed our way of working and is also

changing our approach to the way of doing things in the

future”, Sittarame added. “In time we foresee that we shall

print in 3D the final tools, a perfectly reachable objective

considering the precision and strength properties conferred

by the 3D printing process”.

According to Sylvain Gire, for the time being the company

will continue to use Stratasys printing solutions for the

development of the equipping process and mainly for the

manufacture of new products on a small scale. Besides,

and in order to realize the highest objective of creating the

“factory of the future”, Schneider Electric envisages evaluating

the opportunity of using 3D printing solutions by

Stratasys for final production, for instance for spare parts

or for productions on a smaller scale. yyy

Vieni a trovarci a Moulding Expo

30.05 - 02.06.2017 - Stuttgart

Pad. 3 Stand A33

www.cimsystem.com

Costruire Stampi - PubliTec

CIMsystem s.r.l. - Via Monfalcone, 3 - 20092 Cinisello Balsamo (MI) - ITALY

t: +39 02 87213185 - 02 66014863 - f: +39 02 61293016 - info@cimsystem.com


The

Journal

additive

La stampa 3D,

cataLizzatore D’innovazione

La nuova

società

piemontese

automobiLi

ha utiLizzato

La stampa 3D

come tecnoLogia

Di proDuzione

in serie per

bicicLetto,

una e-bike

più Leggera,

Dotata Di parti

personaLizzate

usate per creare

caratteristiche

iconiche e

Distintive.

Nuova Società

PiemoNteSe

automobili

made uSe of

3d PriNtiNg aS a

bulk ProductioN

techNology for

bicicletto, a

lighter e-bike,

equiPPed with

cuStomized

PartS uSed to

create icoNic

aNd diStiNctive

characteriSticS.

La stampa 3D è stata riconosciuta ormai da tempo come una tecnologia per

sua natura innovativa, ma il vero potere di trasformazione della stampa 3D

risiede nella sua potenzialità di diventare motore di innovazione. La visione

della stampa 3D come elemento perturbatore dell’industria può talvolta

mettere in ombra i suoi vantaggi pratici come tecnologia in grado

di facilitare la produzione e le attività aziendali.

Durante MECSPE 2017, Materialise ha mostrato in che modo le industrie,

dal settore automobilistico e aerospaziale alle fonderie e al settore della

moda, possono cogliere le opportunità attuali.

di Alberto Marelli

114 maggio 2017 The Additive Journal


Ivantaggi che hanno visto la stampa 3D spingere la prototipazione

a livelli totalmente innovativi, grazie alla

riduzione dei costi e dei tempi di consegna dei modelli

e alla possibilità di sviluppare e modificare velocemente

i modelli, permeano ormai l’intero ciclo di sviluppo dei

prodotti. Quello che era il “punto di partenza” innovativo

si è trasformato in una soluzione end-to-end, in grado di

far fronte a numerose sfide aziendali reali.

Tuttavia, secondo Alessio Esposti, Account Manager

Materialise per l’Italia, si tratta di una soluzione che

ancora molte aziende trascurano. “Le aziende italiane

stanno sfruttando appieno i vantaggi della stampa 3D?

Non saprei. La stampa 3D è una tecnologia innovativa

e focalizzata sul futuro ma per ironia della sorte spesso

è proprio questa etichetta a tenere a freno il progresso”,

afferma Esposti. “Comprensibilmente, le aziende potrebbero

farsi distrarre dagli interrogativi su ciò che riserva

il futuro, perdendosi quello che già esiste, col rischio di

trovarsi in un limbo e rimanere indietro”.

particoLare

DeLLa bicicLetto.

a detail of the

bicicletto bike.

Passare dal PrototiPo al

ciclo di sviluPPo di un Prodotto

Quindi, cosa è già possibile fin d’ora? “La possibilità di

apportare continui aggiornamenti progettuali a costo

zero alle parti di produzione o ai prodotti finali permette

alle start-up un ingresso più rapido sul mercato e alle

aziende consolidate di reagire al meglio alle condizioni

dei mercati.

Una vasta gamma di materiali, tecniche di progettazione

e la natura stessa del processo di produzione additiva

(anziché sottrattiva) permettono di ottenere per i prodotti

funzionalità innovative, prima impossibili da raggiungere”,

afferma Esposti. “I prodotti possono essere leggeri

senza compromessi nella robustezza; forme, texture e

strutture interne - impossibili o costose da ottenere attraverso

la lavorazione con utensili - possono migliorare le

prestazioni e l’aspetto esteriore di un prodotto”.

Come sottolinea Esposti: “Non si tratta di aspetti positivi

di piccola entità ma di vantaggi enormi per quanto concerne

lo sviluppo dei prodotti, che possono essere usati

dalle aziende per caratterizzare il proprio marchio e per

distinguersi dalla massa.

3d PriNtiNg, a catalySt for iNNovatioN

3D printing has been acknowledged for some time now as a technology which is innovative

by its very nature, but 3D printing’s real transformation power resides in its potential to become

a driving force for innovation. Envisaging 3D printing as a revolutionary element within industry

may sometimes overshadow its practical advantages as a technology capable of facilitating

industrial activities and production.

During MECSPE 2017, Materialise showed how industries, from automotive to aerospace,

to foundries and the fashion sector, may seize current opportunities.

T

he advantages which brought 3D printing to drive

prototyping to completely innovative levels, by reducing

costs and delivery times of models and providing

the possibility of developing and modifying models rapidly,

now permeate products’ entire life cycles. What was

the innovative starting point has now become an end-toend

solution, capable of dealing with many real corporate

challenges.

However, according to Alessio Esposti, Account Manager

(Italy), Materialise, this is a solution which many companies

still neglect. “Are Italian companies fully exploiting

the advantages of 3D printing? I wouldn’t know. 3D

printing is an innovative technology focused on the future,

but ironically often this very reputation ferrets progress”,

Esposti stated. “Understandably, companies could get distracted

by wondering what the future has in store, thereby

missing out on what already exists, running the risk of

ending up in a limbo and being left behind”.

Costruire Stampi - PubliTec

The Additive Journal maggio 2017 115


The

Journal

additive

Lineapiù e iL magLificio miLes Lanciano iL tessiLe in 3D.

liNeaPiù aNd maglificio mileS lauNch the 3d textile

iNduStry.

GoinG from prototypinG

to product life cycle

So, what can be done right now? “The possibility of making

continuous design adjustments at no cost to production

parts or finished products allows start-ups to enter

the market more rapidly and consolidated companies to

react in the best possible way to market conditions. A

vast array of materials, design techniques and the very

nature of additive, rather than subtractive, production,

allow to obtain innovative functions for the products,

hitherto impossible to reach”, Esposti explained. “Products

may be light without jeopardising their sturdiness;

shapes, textures and internal structures - impossible or

expensive to obtain by means of machining with utensils

- may improve the performances and exterior aspect of a

product”.

As Esposti remarked: “We are not talking about minor

positive aspects but about huge advantages, in terms of

product development, which could be used by companies

to characterize their brands and differentiate themselves

from al others.

Among these companies, there is, for instance, Nuova Società

Piemontese Automobili, which used 3D printing as a

bulk production technology for Bicicletto, a lighter e-bike

which may be produced more rapidly and economically,

equipped with customized parts used to create iconic and

distinctive characteristics. Or the Italian drone manufacturer,

Soleon, which uses the designing speed and freedom

provided by 3D printing so as to create and adapt rapidly

and continuously complex parts of drones, for a rapid distribution

to clients, among them emergency aid services

using this technology for complex missions of research

and rescue”.

116 maggio 2017 The Additive Journal


Tra queste aziende vi è ad esempio la Nuova Società

Piemontese Automobili, che ha utilizzato la stampa 3D

come tecnologia di produzione in serie per Bicicletto,

una e-bike più leggera, che può essere prodotta in modo

più rapido ed economicamente più conveniente, dotata

di parti personalizzate usate per creare caratteristiche

iconiche e distintive. Oppure l’azienda italiana di droni

Soleon, che si avvale della rapidità e della libertà progettuale

offerte dalla stampa 3D per creare e adattare di

continuo e con rapidità parti di droni complesse, per una

rapida distribuzione ai clienti, tra cui i servizi di soccorso

di emergenza che utilizzano questa tecnologia per complesse

missioni di ricerca e salvataggio”.

libertà dai vincoli imPosti

dalla suPPly chain

Secondo le previsioni degli analisti, gli investimenti in

una maggiore digitalizzazione e nel supporto di un’integrazione

estesa all’intera azienda aumenterà del 118%

entro il 2020 a supporto dell’Industria 4.0. Questa cifra,

per quanto importante, non dovrebbe sorprendere

i settori industriali che hanno già risposto al costante

richiamo del progresso digitale. Quello che invece può

sorprendere è il fatto che lo stesso studio ha rivelato che

un terzo dei produttori già ritiene elevato il proprio livelfreedom

from the limits imposed

by the supply chain

According to analysts’ forecasts, investments in a more

pronounced digitization and in the support of an integration

extended to the whole company will increase by 118%

by 2020 and will support Industry 4.0. This figure, important

as it may be, should not surprise those industrial

sectors which already responded to the constant call of

digital progress. What may be surprising is the fact that

the same survey revealed that one third of manufacturers

already considers their level of digitization to be high. It

is likely that digitization of the supply chain is already

widely present in this group and this is an area where 3D

printing is opening significant possibilities and not only as

concerns so-called “on demand manufacturing”.

“Speed and absence of machinery requirements which

characterize 3D printing - Esposti explained - eliminate

barriers, which can be prohibitive from a time and money

standpoint, represented by the plant, start-up and evolution

of a product. This means that companies are no longer

subject to limitations forced upon them by long production

cycles or by the need to store stocks. Supply chains thus

become leaner, more accurate, reactive and economically

convenient, a concept that was certainly adopted by an

innovative Italian company in the lime industry: QualiCal,

which combined these advantages with the opportunity of

integrating digital solutions so as to revolutionize the indication

of the limestone level in industrial kilns”.

“As a matter of fact - Esposti continued - the integration

La tecnoLogia 3D

appLicata aLLa

magLieria permette

La reaLizzazione Di

eLementi Decorativi,

accessori, ma anche

capi compLeti.

3d techNology

aPPlied to kNitwear

allowS to Produce

decorative elemeNtS,

but alSo comPlete

garmeNtS.

of online systems, design automation tools and ordering

platforms in production plants for 3D printing is creating

digital supply chains which break the schemes in every

possible way. Our creative cooperation with the pioneer

of the optical industry HOYA Vision Care is an excellent

example. The integration between 3D facial scan technology,

lens positioning software and 3D design and a digital

ordering platform simplified a “factory to face” production

and a distribution system which can respond to the demand

of made-to-measure spectacles on the clients’ part”.

capitalizinG on customization

Customization, as offered by HOYA, is essential. In a world

where brand fidelity is doomed, with 90% of leading consumer

goods brands steadily losing market share in categories

whose growth is still being curbed, the need to

differentiate and to obtain a competitive advantage has

never been so strong. And although the issue is perceived

with greater intensity in the consumer goods world, B2B

sectors are definitely not exempt.

The best part of companies find a solution in the development

of new business models, but this is an aim which is

hard to pursue. Finding a balance between the principles

of streamlining and a Market to Order (MTO) strategy is

not easy. Or at any rate, it wasn’t in the past.

Costruire Stampi - PubliTec

The Additive Journal maggio 2017 117


The

Journal

additive

lo di digitalizzazione. È probabile che la digitalizzazione

della supply chain sia già ampiamente presente in questo

gruppo ed è un’area in cui la stampa 3D sta aprendo

significative possibilità e non soltanto per quanto concerne

la cosiddetta “produzione on-demand”.

“La velocità e l’assenza della necessità di utensili che

caratterizzano la stampa 3D - spiega Esposti - eliminano

le barriere, proibitive dal punto di vista del tempo e del

denaro, rappresentate da impianto, avvio ed evoluzione

di un prodotto. Ciò significa che le aziende non sono più

soggette alle limitazioni imposte da lunghi cicli di produzione

o dalle esigenze di immagazzinaggio delle giacenze.

Le supply chain diventano così più snelle, accurate,

reattive ed economicamente convenienti, un concetto

che di certo ha fatto proprio un’azienda italiana innovatrice

nel settore della calce: QualiCal, che ha coniugato

questi vantaggi con l’opportunità di integrare le soluzioni

digitali al fine di rivoluzionare l’indicazione del livello

di pietra da calce nei forni industriali”.

“Di fatto - continua Esposti - l’integrazione tra sistemi

online, strumenti di automazione progettuale e piattaforme

di ordinazione presso stabilimenti di produzione

per la stampa 3D sta creando supply chain digitali che

rompono gli schemi in ogni senso.

La nostra collaborazione creativa con il pioniere del

settore ottico HOYA Vision Care ne costituisce un

“Customization has always been considered difficult and

at the same time hardly profitable”, Esposti stated. “The

fact is, today it has become an essential element. The high

degree of customization made possible by 3D printing, associated

to the improvement of production technologies,

converts, for instance, for a shoe manufacturer, in the advantageous

possibility of offering customized insoles; two

key players in the haute couture sector such as Miles and

Lineapiù can customize in an economically convenient way

the same materialism being used; a production tool maker

may offer tailor-made solutions for applications with a

short production cycle and capable of providing clients with

the advantages of customization. The number of business

opportunities which went from uncertain to advantageous

is really endless”. For over fifty years, Materialise has developedsoftwareandservicesfor3Dprintingwhichprovide

companies with the possibility of implementing innovation

in every single phase of their corporate activities.

As a manufacturing company - equipped with the world’s

largest 3D printing facility - software house and strategic

partner, Materialise has a very particular holistic vision, as

well as in-depth knowledge of the transformation properties

of 3D printing. “The MECSPE show - Esposti stated - aims

at exploring new technologies and at pointing out to different

industrial sectors the way towards innovations, which,

although they are on the cutting edge and even pioneering,

offer tangible advantages and a feasible path towards the

ambitions of Industry 4.0”.

software in italian

Visitors of the MECSPE trade show have been able to discover,

among other things, all there is to know about the

range of 3D printing software offered by Materialise with

the Materialise Magics 3D Print Suite. Materialise Magics,

the powerful software for the preparation of data available

in the suite, is now also available in the Italian language

version.

In short, the software suite connects the additive production

process end-to-end, from design to quality control of

the printed part, besides offering a control of processes in

every single passage.

With Materialise Magics 3D Print Suite, manufacturers

may create projects for 3D printing, prepare files for 3D

printing, obtain the best possible results from their 3D

printer and manage the additive production process.

The most recent version of software for data preparation,

Materialise Magics21, has been equipped with advanced

instruments allowing to reach a high level of efficiency,

automation and integration of the workflow in the 3D

printing process.

“Providing Materialise Magics in a dedicated Italian language

version goes to show our trust in the fact that Italian

manufacturers will adopt additive production, both

for the development of new products or new revolutionary

business models, and to exploit fully the efficiency potential

within the manufacturing process”, Esposti concluded.

yyy

118 maggio 2017 The Additive Journal


QuaLicaL ha impiegato con successo La stampa 3D per fronteggiare L’unica e più

importante causa Dei tempi Di fermo neL settore DeLLa caLce, usanDo La Libertà Di

Design offerta DaLLa proDuzione aDDitiva per riprogettare Da zero un Dispositivo per La

misurazione DeL LiveLLo Di pietra Da caLce nei forni inDustriaLi.

qualical SucceSSfully emPloyed 3d PriNtiNg to face the SiNgle moSt imPortaNt cauSe

of dowNtimeS iN the lime Sector, uSiNg the freedom of deSigN allowed by additive

ProductioN to meaSure the level of limeStoNe iN iNduStrial kilNS.

esempio eccellente. L’integrazione tra la tecnologia di

scansione facciale 3D, il software di posizionamento

lenti e progettazione 3D e una piattaforma di ordinazione

digitale ha semplificato una produzione “dalla

fabbrica al viso” e un processo di distribuzione in grado

di rispondere alla richiesta di occhialeria su misura

da parte dei clienti”.

caPitalizzare sulla Personalizzazione

La personalizzazione, come quella offerta da HOYA, è

fondamentale. In un mondo in cui la fedeltà al marchio

ha i giorni contati, in cui il 90% dei marchi ai vertici nei

beni di consumo continua a perdere quote di mercato

in categorie la cui crescita continua a essere frenata, la

necessità di differenziarsi e di conseguire un vantaggio

competitivo non è mai stata così forte. E sebbene il problema

sia percepito con maggiore intensità nel mercato

dei beni di consumo, i settori B2B non ne sono certo

esenti.

La maggior parte delle aziende trova una soluzione nello

sviluppo di nuovi modelli di business, ma si tratta di un

obiettivo non facile da conseguire. Trovare un equilibrio

tra i principi di snellimento e una strategia di produzione

su ordinazione (MTO, Make to Order) non è facile. O

almeno non lo era in passato.

“La personalizzazione è sempre stata considerata difficile

e allo stesso tempo scarsamente redditizia”, afferma

Esposti. “Il fatto è che oggi è diventata un elemento essenziale.

L’alto grado di personalizzazione offerto dalla

stampa 3D, associato al miglioramento delle tecnologie

di produzione, si traduce ad esempio, per un marchio di

calzature, nella vantaggiosa possibilità di offrire solette

personalizzate; due attori chiave nella filiera dell’alta

moda, come Miles e Lineapiù, possono personalizzare in

modo economicamente conveniente gli stessi materiali

impiegati; un fornitore di utensili di produzione può offrire

soluzioni create su misura per le applicazioni a ciclo di

produzione breve e in grado di dare ai suoi clienti il vantaggio

della personalizzazione. Il numero di opportunità

di business che da incerte sono diventate vantaggiose è

davvero infinito”.

Da oltre 25 anni, Materialise sviluppa software e servizi

per la stampa 3D che offrono alle aziende la possibilità

di implementare l’innovazione in ogni singola fase delle

proprie attività aziendali. In qualità di azienda di produzione

- dotata del più grande stabilimento per la stampa

3D al mondo - software house e partner strategico, Materialise

ha una visione olistica estremamente peculiare,

oltre a conoscere a fondo le capacità trasformative della

stampa 3D.

“La manifestazione MECSPE - afferma Esposti - ha lo

scopo di esplorare nuove tecnologie e indicare ai diversi

settori industriali la via verso innovazioni che, sebbene

all’avanguardia e perfino pionieristiche, offrono vantaggi

tangibili e un percorso fattibile verso le ambizioni

dell’Industria 4.0”.

il software Parla italiano

I visitatori della fiera MECSPE hanno avuto modo di scoprire,

tra l’altro, tutto ciò che c’è da sapere sulla gamma

di software per la stampa 3D offerta da Materialise con la

Materialise Magics 3D Print Suite. Materialise Magics, il

potente software per la preparazione dei dati disponibile

nella suite, è ora disponibile in lingua italiana.

In sintesi, la suite software collega il processo di produzione

additiva end-to-end, dal design al controllo qualità

della parte stampata, oltre ad offrire un controllo dei processi

in ogni singolo passaggio.

Con la Materialise Magics 3D Print Suite, i produttori

possono creare i progetti per la stampa 3D, preparare i

file per la stampa 3D, ottenere il massimo dalla propria

stampante 3D nonché gestire il processo di produzione

additiva.

La versione più recente del software per la preparazione

dei dati, Materialise Magics21, è stata dotata di strumenti

avanzati che permettono di raggiungere un elevato livello

di efficienza, automazione e integrazione dei flussi

di lavoro nel processo di stampa 3D.

“Offrire Materialise Magics in una versione dedicata in

lingua italiana è una dimostrazione della nostra fiducia

nel fatto che i produttori italiani adotteranno la produzione

additiva, sia per lo sviluppo di nuovi prodotti o

nuovi rivoluzionari modelli di business, sia per sfruttare

appieno il potenziale di efficienza nell’ambito della produzione”,

conclude Esposti. yyy

Costruire Stampi - PubliTec The Additive Journal maggio 2017 119


e

DCOOS2922

NAZ/039/2008

ISSN 1121-8711

PubliTec...

...una realtà sempre in movimento

La prima rivista per chi costruisce stampi (per metallo e plastica) modelli e attrezzature di precisione

MACCHINE

UTENSILI Di particolare interesse per lo stampista

COMPONENTI Sicurezza nel processo di stampaggio

TECNOLOGIA Il laser nella riparazione di stampi

Costruire

PubliTec - Via Passo Pordoi 10 - 20139 Milano CS aprile 2017

251

oltre 4000 indirizzi e-mail

personalizzati ricevono

la newsletter

con informazioni

dalle aziende

e anticipazioni

sugli argomenti trattati.

www.heidenhain.it

Volete ricevere la newsletter?

Volete inserire un annuncio pubblicitario

e raggiungere mensilmente oltre 4000 nominativi?

Inviate un messaggio all’indirizzo community@publitec.it

PubliTec S.r.l

Via Passo Pordoi,10 20139 MILANO

Tel: +39 0253578.1 Fax: +39 0256814579

www.publiteconline.it e-mail: info@publitec.it

Abbonatevi a

Abbonamento annuale: per l’Italia è di € 58,00 per l’estero di € 110,00

numero fascicoli: 9 (FEBBRAIO, MARZO, APRILE, MAGGIO, GIUGNO, SETTEMBRE, OTTOBRE, NOVEMBRE e DICEMBRE).

Modalità di Pagamento:

1) Carta di credito

Online, sul sito web: www.publiteconline.it nella sezione Acquisti on-Line.

2) Bonifico Bancario

Banca: BANCA POPOLARE DI SONDRIO IBAN IT31 G056 9601 6050 0000 3946 X41 SWIFTCODE POSOIT22

intestato a PubliTec s.r.l. - Via Passo Pordoi, 10 - c.a.p. 20139 MILANO.


SFORMO

30.05.–02.06.2017

Padiglione 6, Stand 6C17

UNITÀ DI AZIONAMENTO PER STAMPI

SANDWICH STABILE E PRECISA

IN 2 VERSIONI COMPATTE

CREMAGLIERE

DA 800 SINO A

1200 MM

Elevata qualità grazie alle

cremagliere e agli ingranaggi

rettificati e temprati induttivamente

Massima stabilità e sicurezza

grazie alla scatola chiusa

Montaggio semplice e preciso

sul portastampo

Ordinate subito

nello shop online!

E 8630

Meusburger Georg GmbH & Co KG | Kesselstr. 42 | 6960 Wolfurt | Austria

T +43 5574 6706-0 | F -11 | vendite@meusburger.com | www.meusburger.com


Regalati

di meglio

con Weerg!

rame, bronzo, acciaio e altro in arrivo...

www.weerg.it

carichi il file CAD 3D del tuo pezzo su weerg.it ed hai immediatamente il prezzo!

il giorno della consegna sei tu a sceglierlo, e la spedizione ѐ compresa!

90 90

Precisione CNC da ±0.05mm GARANTITA

15€ di sconto

sul primo ordine

Weerg.it realizza con impegno tutti i pezzi CNC nella sede di Marghera (Ve) in via Brunacci 7

More magazines by this user