Views
6 months ago

Archeomatica 1 2017

AZIENDE E PRODOTTI

AZIENDE E PRODOTTI GetCOO LO "SHAZAM DELL'ARTE" MADE IN ITALY Siete dei Turisti seriali e appassionati? Quante volte vi siete imbattuti in un quadro o un monumento e non avete trovato le informazioni che cercavate? Nessuna guida turistica in borsa e nessun cartello informativo all'orizzonte, nemmeno una piccola targhetta col nome per cercare su Google. La soluzione a questo problema si chiama GetCOO, un'app 100% Made in Italy, disponibile gratuitamente per iOS e Android, che potremmo definire lo "Shazam dell'arte". Basterà scattare una foto ai monumenti e alle opere d’arte per soddisfare all’istante le curiosità del turista digitale. La nostra è un'epoca fatta di spostamenti veloci e tanti, tanti viaggi. Sono molteplici i micro momenti che fissiamo nella memoria attraverso foto scattate con lo smartphone, un device che è ormai alla portata di tutti. Questa è l’era delle App: ne esistono un’infinità per ogni bisogno (reale o presunto che sia). Numerose sono anche le applicazioni turistiche dedicate, che dovrebbero accompagnare i turisti nelle diverse città e nei musei. Ma è davvero questo che vogliamo? Scarichiamo volentieri una diversa app per ogni luogo? Non sembrerebbe così dal rapporto dell’Osservatiorio d’Innovazione Digitale nel Turismo del Politecnico di Milano del 2016 dal quale emerge che in viaggio si utilizzano le app utilizzate nella quotidianità. La startup offre anche servizi dedicati a musei, fondazioni culturali, amministrazioni territoriali e altri operatori turistici che vogliono rendere la loro offerta più attrattiva e fruibile attraverso il riconoscimento immagini. Questa tecnologia rappresenta infatti un'innovazione di frontiera sulla quale anche aziende come Google e Amazon stanno puntando e che apre possibilità prima impensabili per offrire esperienze immersive in ambito artistico e culturale. (Fonte: GetCOO) LE TECNOLOGIE ORPHEO PER L'ACCESSIBILITÀ ALLA QUARTA EDIZIONE DI "VIAGGIO NEI FORI" La quarta edizione di “Viaggio nei Fori”, il progetto di valorizzazione dei Fori Imperiali a cura di Piero Angela e Paco Lanciano, prodotto da Zetema Progetto Cultura, si avvarrà, a partire da quest’anno, della tecnologia di Orpheo, rendendo la fruizione del luogo accessibile a tutti. Inaugurato nel 2014, lo spettacolo “Viaggio nei Fori” ha coinvolto centinaia di migliaia di visitatori, riscontrando un gradimento unanime. Grazie alle soluzioni innovative realizzate da Orpheo, la sincronizzazione tra il commento audio e il videomapping in 3D proiettato sulle rovine dell’Area Archeologica sarà ancora più efficace. Le soluzioni tecnologiche di Orpheo utilizzate per quest’evento si inscrivono nel progetto “Arte per Tutti”, il programma dedicato all'accessibilità museale promosso dall’azienda per rendere il patrimonio culturale italiano fruibile a tutti i visitatori attraverso la realizzazione di prodotti su misura per le diverse esigenze. Infatti quest’anno, per la prima volta, le tracce sonore si attiveranno automaticamente al passaggio dei visitatori davanti ai punti di interesse del percorso di visita, senza dover premere alcun tasto sulle audioguide, facilitando così l’utilizzo da parte di persone con difficoltà motoria che non dovranno preoccuparsi di azionare il dispositivo. Orpheo, inoltre, metterà a disposizione per il pubblico ipo-udente dei cavi a induzione che, sintonizzandosi direttamente con l’apparecchio acustico, permettono di ricevere un suono chiaro, eliminando i rumori esterni e i fastidi dovuti alla sovrapposizione delle cuffie con l’apparecchio. Infine, il racconto di Piero Angela sarà disponibile in 8 lingue diverse (italiano, inglese, francese, russo, spagnolo, tedesco, cinese e giapponese) e la video-sincronizzazione in cuffia permetterà a persone di diverse nazionalità di assistere contemporaneamente allo stesso spettacolo. Viaggio nei Fori - Foro di Cesare 13 aprile – 12 novembre 2017 www.orpheogroup.com 44 ArcheomaticA N°1 1 marzo 2017

Tecnologie per i Beni Culturali 45