Views
3 weeks ago

Report2016

sezione di conservazione

sezione di conservazione gli archivi moderni • Archivio Luigi Ghirri Nel 2016 è stata avviata la redazione di brevi schede per ogni singolo progetto dell’autore che riportano anche il reale posseduto, da pubblicare nella sezione web a lui dedicata. Sono già state pubblicate le schede relative a: Kodachrome, Colazione sull’erba, In scala, Esplorazioni sulla via Emilia. Si stanno conteggiando i negativi e le diapositive relative al periodo iniziale. È in fase di progettazione la creazione di un database per una corretta gestione dell’archivio, non visibile al pubblico, ma ad uso interno. In collaborazione con l’Accademia di Brera, è stato terminato il restauro di Paesaggio italiano, 1989 e di Vista con camera. La mostra Vista con Camera è stata condizionata, digitalizzata e catalogata nell’OPAC della fototeca, a disposizione del pubblico. Nel mese di giugno, Laura Gasparini, responsabile della fototeca, ha tenuto una lezione didattica per gli studenti della Fondazione di Fotografia di Modena. 38

8. I progetti con la città Anche nel 2016, le biblioteche di Reggio mantengono numerose le collaborazioni con enti, scuole, associazioni, case di riposo ed altre figure sociali, nel tentativo di proiettarsi sul territorio e dialogare con la cittadinanza, promuovendo la partecipazione e il collegamento tra gli enti e il cittadino, tra i quartieri e i loro abitanti. Nel 2016 i contatti documentati per donazioni comuni di materiale moderno sono stati 73 (e solo a 11 è stata data risposta negativa), per un totale di 3.514 pezzi donati. I doni vanno in gran parte ad incrementare il patrimonio della biblioteca, ma quando non utilizzati vengono donati ad altri enti, associazioni ed istituti della città (case di riposo, centri sociali, associazioni e scuole per vendite di beneficenza, carcere, ecc.) e sempre per utili scopi e uso pubblico. La biblioteca si allarga così oltre i propri confini architettonici e istituzionali per raggiungere un pubblico nuovo e sempre più vasto. Da sottolineare la solida funzione socioculturale acquisita dalla Biblioteca Panizzi quale massimo riferimento per i cittadini nel momento in cui vogliono donare o si devono liberare di libri o oggetti similari, tanto che i contatti telefonici, verbali, via e-mail sono quotidiani. Segnaliamo alcune donazioni particolari ricevute: dall’azienda Stefano Landi: n. 126 pezzi tra libri, cd musicali e dvd; dalla Banca d’Italia, per la chiusura della filiale di Reggio Emilia: n. 378 pezzi, in gran parte libri, dizionari e periodici; dal Punto Macrobiotico di Reggio Emilia: n. 37 libri; dalla BII onlus - Biblioteca Italiana per Ipovedenti: n. 22 libri a grandi caratteri. La Biblioteca Panizzi partecipa al progetto “Leggere facile, leggere tutti” della Biblioteca Italiana per Ipovedenti BII onlus, isti- donazioni di libri 39