Views
4 months ago

ilovepdf_merged-copy-1-ilovepdf-compressed

20 SPORT Martedì 23

20 SPORT Martedì 23 Gennaio 2018 - Anno 4 - N° 3 La categoria femminile in azione Alcuni atleti della manifestazione in “corsa” atletica Presso Le Manie la formazione gialloblù ha dominato nella specialità cross Le ragazze dell’Atletica Cairo campionesse regionali Straordinario risultato dell’Atletica Cairo al femminile nel Campionato Regionale a squadre e individuale Master di campestre, disputata domenica sul classico sito di Le Manie. La formazione gialloblu, capitanata da una Clara Rivera in forma smagliante, ha sbaragliato il campo delle avversarie, cogliendo una vittoria prestigiosissima e mai ottenuta prima, precedendo società che, sulla carta, si presentavano con più credenziali di vittoria. La Rivera ha conquistato anche la medaglia di bronzo tra le SF45, oltre a piazzarsi settima assoluta tra le donne, ma la vittoria è una vera vittoria di squadra, una squadra unita e pronta a sacrificarsi per raggiungere l’obiettivo. Il merito, infatti, deve essere equamente diviso tra Giuseppina Gioffrè, Elisa Balsamo, Daniela Prato, Romana Zinola, Barbara Dessino, Silvia Ferraro, Cristina Giacosa, Gloria Caviglia, Silvana Gavioli e Anna Maria Lepore, le altre componenti della squadra. Buona anche la prestazione della squadra maschile, Marco Bolla, Michele Di Sapia, Nicolò Ferro, Andrea Viglietti, Mirko Casanova, Luciano Brigadoi, Giuseppe Ferro, Valter Bianco, Luciano Ricci, Bernardo Ferro, Renzo Mozzone, Giancarlo Vergellato e Tommaso Goglia, anche non è riuscita a salire sul podio. F.B. NUOVO RECORD LIGURE DI BERTUZZO AI REGIONALI INVERNALI Ottimi risultati per Flavio Bertuzzo (Atletica Varazze) nella prima prova dei Campionati Regionali Invernali Assoluti di lanci lunghi, disputata domenica a Genova nell’impianto di Villa Gentile. Bertuzzo, alla seconda uscita stagionale per la nuova società, ha ottenuto un quarto posto assoluto nel martello da kg. 7,260, stabilendo il primato di categoria (il quarto in due gare disputate) con un lancio di m. 13,97, risultando primo tra gli SM60, e il settimo posto assoluto nel disco da kg. 2, con la misura di m. 19,59, che gli è valso il secondo posto di categoria. D.M. La storia della Cairese attraverso i campi da gioco Una città, una squadra di calcio dal 1919, e sei campi da gioco, su questi terreni, prima in terra battuta poi in erba, la storia della Cairese ha percorso quasi cento anni e nel 2019 nell’anno del centenario, alcuni protagonisti di un tempo saranno la testimonianza di questa società nella quale molti giovani locali hanno giocato. E l’avventura iniziò nel lontano 1919 nella “ghiaia” di Piazza della Vittoria, la cinta, era costituita da una corda con due rudimentali porte in legno… spesso succedeva che il pallone rompeva i vetri delle case che davano sulla piazza. Nel 1925 per un breve periodo la squadra giocò in un piccolo campo di fronte al cimitero. Nel 1926 alla Borgata dei Domeniconi si giocava nel campo degli “aneti”, l’ingresso era a offerta, con porte in legno e fondo irregolare. Ma il primo campo “federale” fu il campo della “Cabina Negri”, nel quale dal 1938, inaugurato dalla Marchesina “Raggio”, la squadra gialloblù iniziò veri e propri campionati sia provinciali che regionali; affluivano molti spettatori e l’ingresso era si 1 o 2 lire. Ma veniamo alla fine degli anni ’30, quando la famiglia Cambiaso donò il terreno del “Lionello Rizzo” (che metà apparteneva alla Marchesa De Mari). La donazione gratuita del terreno, avvenne tramite l’intervento di un influente personaggio politico. Fu molto laborioso l’intervento per preparare il fondo, furono realizzati degli spogliatoi in legno, dopo sostituiti da quelli in muratura, successivamente la copertura della gradinata in cemento fu realizzata dalla impresa “Simi” di Baccino e Macciò nel 1971. Questo è stato ed è ancora lo storico campo della Cairese fino al 1984/85, nel 1981 sotto la presidenza di Cesare Brin, fu realizzato il manto erboso, ancor oggi ottimamente tenuto. E’ stato il campo delle mitiche e grandi vittorie dal 1980 al 1985 della stupenda “cavalcata” della squadra Stadio Cesare Brin gialloblù. Oggi ci giocano sia l’Aurora che la Cairese e all’occorrenza le squadre giovanili. Ma nel 1985 con la promozione in serie C fu inaugurato il moderno polisportivo in località Vesima, poi intitolato alla memoria del dott. Cesare Brin. E’ ancor oggi un impianto di alto livello con il fondo principale in erba, molto ben curata, e il campo attiguo in sintetico per l’attività giovanile. Intorno al terreno del Vesima vi sono la tribuna coperta e scoperta e di fronte una capiente gradinata. Intorno al terreno di gioco una bella pista di atletica sulla quale si possono disputare manifestazioni di livello interregionale. Questo è lo stadio dove di solito gioca la prima squadra gialloblù, con in alternativa il “Rizzo”. E’ stato un campo nel quale la prima sfida fu il derby di Coppa Italia contro il Savona nel quale, in una sfida memorabile, vinse 2-1, di fronte a migliaia di spettatori. E la storia della società e della squadra gialloblù continua con passione ed entusiasmo con ottimi risultati, mentre si avvicina il “mitico” traguardo dei cento anni dalla sua Fondazione, e il giusto coronamento di tanti sacrifici sarebbe il ritorno della squadra in Eccellenza. Staremo a vedere. Ma val la pena provarci. Giorgio Crocco Congratulazioni HOCKEY U21M/HP Valchisone Campione d’Italia Indoor 2017/18 ai villaresi, che nella Final5 di Cairo Montenotte hanno battuto il combattivo HT Bologna per 5-4 nell’equilibrata finalissima per il titolo: reti di Grosso, Dell’Anno (autori di una doppietta) e Minetto; si tratta del secondo scudetto consecutivo, in questa categoria, per l’HP Valchisone. Da parte degli organizzatori e padroni di casa l’ASD Pippo Vagabondo dichiarano: «Il nostro sentito grazie a tutti coloro che hanno permesso la realizzazione dell’evento: il presidente Sergio Mignardi, il responsabile del San Renato Sirigu, ol presidente del Cr Liguria Franco Melis per la FIH; i Lions Club Val Bormida e Vado Ligure per l'assistenza medica; il sindaco di Cairo Montenotte Paolo Lambertini, l'assessore allo Sport Caterina Garra, tutta la giunta e il personale del Comune; Rocco Di Domenico e Fabrizio Ghione per le foto; e infine grazie a tutti i volontari della Pippo Vagabondo e a Danilo Piana. Saremo onorati di accogliervi nuovamente!» D.M.

PALLAVOLO pallavolo carcare Martedì 23 Gennaio 2018 - Anno 4 - N° 3 21 La prima squadra e tutto il settore giovanile in costante crescita “Quando vincere diventa un’abitudine” Arianna Ghi CARCARE Nonostante la stagione non sia iniziata nel migliore dei modi, le atlete biancorosse non si sono fatte scoraggiare. Dopo il “salto” per questione economiche dalla serie B2 alla serie D femminile, le ragazze della prima squadra continuano a dimostrare il loro impegno e la loro passione, dominando il campionato. Ma non solo la prima squadra merita attenzione: l’under 18 femminile si è aggiudicata il secondo posto della classifica provvisoria del campionato girone A, nonostante l’ultima partita non sia stata la loro performance migliore. Per non parlare dei ragazzi, che alla ripresa del campionato di Prima divisione maschile la Vitrum & Glass Carcare incamera tre punti importanti. Si Porta al terzo posto in classifica generale, a pari punti, ma alle spalle del Sabazia Planet Volley per differenza set vinti. Soddisfazione anche per le piccole dell’under 16 che con tenacia tengono vivo il loro campionato. Comunque in casa biancorossa gli obiettivi sono ben chiari e sia allenatori che ragazze lavorano sodo per raggiungerli. Per quanto riguarda la prima squadra, i diritti della società sono stati venduti e le ragazze sono dovute ripartire dalla serie D. Ma l’obiettivo è di ritornare in B2 nel giro di un paio di anni: ipotesi fattibile, visto che ci sono già riuscite. Nella speranza che in futuro qualche grande azienda riconosca i meriti delle ragazze e voglia investire su di loro. Le atlete biancorosse di Serie D in una foto di repertorio i divisione Importante vittoria per gli atleti biancorossi La Vitrum & Glass affonda l’Albenga Alla ripresa del campionato di Prima divisione maschile la Vitrum & Glass Carcare incamera tre punti importanti. Si Porta al terzo posto in classifica generale, a pari punti, ma alle spalle del Sabazia Planet Volley per differenza set vinti. Nel primo set i biancorossi partono bene e accumulano un buon vantaggio sui padroni di casa. Con gli avversari a debita distanza, coach Simone, opera alcune variazioni al sestetto di partenza. I carcaresi della Vitrum & Glass traguardano il set in 19 muniti con gli avversari a quota 12. Nel secondo set i carcaresi stentano, chiudendo la prima rotazione davanti di un punto. Nella seconda rotazione i biancorossi perdono lucidità e concentrazione. Incappano in una lunga serie di errori , che danno tono agli ingauni, compromettendo irrimediabilmente il set che i padroni di casa archiviano sul 25-19. Nel terzo set i biancorossi riprendo schemi e concentrazione grazie ai quali chiudono il parziale con l’Albenga a quota 10. Nel quarto set è ancora la Vitrum a guidare il parziale con i padroni di casa che, ‘prese le opportune contromisure’, contengono i biancorossi. I carcaresi chiudono sul punteggio di 25-22 con l’Albenga in rimonta.Un Passo in avanti in classifica e tre punti indispensabili per affrontare al meglio il difficile turno interno del 4 Febbraio che vedrà la Vitrum & Glass opposta al Birrificio Nadir NPL Sanremo, unica compagine che, ad oggi, ha saputo strappare un set alla capolista Finale. L’appuntamento è quindi per domenica 4 Febbraio alle ore 19.00 al Palazzetto dello sport di Carcare. F.B. UNDER 18 FEMMINILE Imperia VS Quidam Pallavolo Carcare: 0-3 Domenica 21 gennaio 2018 presso il palasport comunale di San Lorenzo Al Mare si è svolta la settima e ultima giornata del girone di andata , del campionato U 18 Femminile girone A , a contendersi i tre punti in palio la DDS Distributori Automatici IM e la Quidam Pallavolo Carcare si è giocato in campo “neutro” in quanto ,la squadra ospitante ha problemi con il proprio impianto sportivo di Imperia ed è costretta ad utilizzare la tensostruttura del comune di San Lorenzo al Mare. Ottima la prova delle Biancorosse Carcaresi che in un’ora scarsa hanno liquidato l’incontro con un secco 3 / 0 , 12- 25 , 13 – 25 , 13 – 25 i parziali ,che non hanno lasciato molto margine di manovra alle ragazze Imperiesi. Tutti molto sopra la sufficienza ,i vari reparti delle Valligiane allenate da Torresan e Battistelli , (quest’ultimo assente in quanto giocava in concomitanza d’orario con la squadra di prima divisione maschile di Carcare anch’essa vincitrice contro la Pallavolo Albenga) ottime in battuta ,con l’attacco molto prolifico ,sia in banda che al centro ,grazie alla buona ricezione e a l’ottima distribuzione della regista Carcarese. E’ fissato per domenica 4 febbraio il prossimo impegno della Quidam Pallavolo Carcare ed è un grande impegno , contro il Loano Volley prima in classifica a soli tre punti dalla squadra Carcarese , la quale ha fame di rivincita dopo la sconfitta patita a domicilio nella prima partita di campionato e ci potete scommettere sarà un grande incontro. F.B.