Views
9 months ago

ilovepdf_merged-copy-1-ilovepdf-compressed

6 CAIRO MONTENOTTE

6 CAIRO MONTENOTTE Martedì 23 Gennaio 2018 - Anno 4 - N° 3 Tariffazione puntuale: è scontro tra Poggio e Speranza Rosa Fenoglio CAIRO MONTENOTTE Tariffazione puntuale: non si placano le polemiche tra l’attuale amministrazione erede e la passata ideatrice. Alberto Poggio, oggi sui banchi della Minoranza e nei 10 anni precedenti assessore alle Attività Produttive, dichiara: «Sono molto scettico sulle modalità con cui l’amministrazione affronta la tariffazione puntuale. Verrà intrapreso, infatti, un percorso di sola sperimentazione. Vien vanificato, così, l'intento ossia il risparmio poiché i soldi spesi per questa sperimentazione sono sprecati, gettati alle ortiche senza beneficio per cittadini. Il concetto di tariffazione puntuale ha lo scopo di stimolare gli utenti a migliorare la raccolta differenziata diminuendo il secco residuo (il contenuto del bidone grigio), che viene mandato in discarica e che ha il costo più alto per l'amministrazione. In questo senso parte dell'investimento si sarebbe potuto coprire con un minor costo in discarica. L’incentivo, essendo uno sforzo aggiuntivo chiesto al cittadino non per il raggiungimento degli obblighi di percentuali, che già abbiamo raggiunto, per funzionare deve essere necessariamente legato a un vantaggio economico per le famiglie. Come l'avevamo pensato noi con 6 mesi di sperimentazione da giugno a dicembre 2017 si poteva arrivare già nel 2018 a inserire in bolletta un terzo parametro che era quello che serviva proprio a ridistribuire in modo più equo questa bolletta che ad oggi è fortemente squilibrata verso metratura e numero componenti della famiglia, CAIRO MONTENOTTE - Greta De Giorgi, classe 2000, è stata eletta nuova Castellana di Cairo Montenotte che, insieme a Nuvarin der Castè e la sua corte, sono pronti ed entusiasti di festeggiare il carnevale cairese il prossimo 4 febbraio. «Greta è una ragazza molto giovane e che frequenta il Liceo Calasanzio di Carcare» racconta Nicolò Zunino che veste i panni di Nuvarin. E continua: «Ci ha colpito il suo carattere, la sua allegria, spontaneità e semplicità: caratteristiche che fanno di lei la nuova Castellana di Cairo Montenotte. Colgo l’occasione per invitarvi al carnevale e a partecipare numerosi come nell’edizione dello scorso anno. Un appuntamento da mantenere sempre vivo, condotto dallo spirito di fare festa e dedicato ai bambini e ai più grandi, un momento che è pronto a coinvolgere la comunità». Nuvarin, la Castellana e la Corte hanno fatto visita alle maschere amiche ad Arenzano, Savona e Loano, durante queste domeniche che ci separano e ci portano al tanto atteso carnevale. L’appuntamento è per domenica 4 febbraio, alle ore 13.30, in Piazza della Vittoria, pronti per partire con la consueta sfilata. G.G. senza mettere in conto quanto effettivamente un utente espone di quantità di secco residuo. Oggi pagano tutti indistintamente uguale e continueranno a pagare uguale con questo metodo sciagurato, sia che venga esposto o meno il mastello del grigio poiché parliamo di sola sperimentazione. Il nostro intento era inserire un terzo parametro in bolletta in modo da conteggiare anche la quantità di residuo secco che una famiglia espone dell’anno. Ho letto che una delle motivazioni per cui L'amministrazione non vuole mettere in atto il sistema è la paura dell'abbandono dei sacchetti. Ricordo che anche per queste azioni illecite a Cairo esistono dei regolamenti e mi sembra che negli ultimi tempi proprio questa amministrazione li stia facendo rispettare alla lettera. Bene, che lo faccia anche in questo caso attuando la vera tariffazione puntuale». Roberto Speranza, vicesindaco e assessore alla Attività Produttive risponde: «Non siamo contrari a uno sconto in bolletta, anzi, ma per poter raggiungere questo obiettivo è necessario andare a lavorare sul programma che definisce la tariffa stessa. Per farlo, visto che bisogna agire l’anno precedente per quello successivo, cosa che la precedente amministrazione non ha fatto, la fase di raccolta dati è necessaria per stabilire la corretta tariffa. Senza dati precisi sulle abitudini dei cairesi, come sarebbe possibile rimodulare la Tari in modo non arbitrario? Quanti passaggi in meno sono necessari affinché si concretizzi un reale risparmio per i cittadini? E se diminuisse la bolletta di un singolo cittadino e, visto che per il conferimento del secco non riciclabile in discarica si paga, aumentasse, invece, la quantità totale dei conferimenti cittadini? Credo che per agire correttamente un periodo di raccolta dati sia assolutamente necessario, proprio per andare ad agire meglio in futuro. Anche Altare, che sta seguendo un percorso similare al nostro, si muove con una prima fase sperimentale, necessaria al raccoglimento di dati indispensabile a una tariffazione veramente corretta». Per illustrare il metodo sperimentale, saranno organizzati degli incontri informativi: 5 febbraio alle ore 18 e 20.30 presso il Palazzo di Città a Cairo Montenotte; 6 febbraio alle ore 18 presso l'A.B.F. Borgo San Pietro a Ferrania e alle ore 20.30 presso il C.R.A.L. di San Giuseppe; 7 febbraio alle ore 18 presso la sede della Polisportiva a Bragno e alle ore 20.30 nella biblioteca di Rocchetta; 8 febbraio alle ore 18.30 presso la Pensione Alpi in località Ville e alle ore 21 nel circolo don Pierino Rione San Donato. Il codice a barre alfanumerico con microchip e il contenitore dotato di codice a barre potranno essere ritirati il 15 e 16 febbraio dalle ore 9 alle 12 e dalle 14.30 alle 18.30 presso Palazzo di Città. - Greta De Giorgi, la nuova Castellana - Centro Sportivo Comunale al Buglio Stato di avanzamento dei lavori CAIRO M.TTE - Durante il precedente mandato amministrativo di Fulvio Briano è stata realizzata una convenzione con la società Cairo Verde srl, ora Liguria Immobiliare srl, per i lavori da realizzare presso il Centro Sportivo Comunale situato in località Buglio e che ha visto la realizzazione degli spogliatoi e dell’impianto di illuminazione durante la primavera scorsa e che indicavano come data di presa in consegna lo scorso 30 giugno. Ora, con il passaggio alla nuova Amministrazione Comunale, come stanno procedendo i lavori? «Si tratta di un’opera finanziata attraverso una convenzione con il soggetto attuatori con cui la precedente amministrazione stipulò una convenzione per realizzare l’opera. I soggetti privati non hanno la tempistica da rispettare come nel pubblico ma hanno il limite di tre anni per effettuare i lavori concordati> spiega l’Assessore Fabrizio Ghione. E continua: «L’opera è stata realizzata al 90%: mancano le finiture e gli arredi». «Abbiamo contattato la Cairese, il Bragno calcio e la squadra di Hockey Pippo Vagabondo» racconta l’Assessore allo Sport Caterina Garra. E continua: «All'incontro abbiamo chiesto le loro necessità e, quindi, di indicare in quali momenti e per quante ore alla settimana servirebbe loro il campo. Per quanto riguarda l’hockey, oltre all’utilizzo del campo, avrà la gestione dell’attività sociale. Una volta disponibile il campo, verrà stipulata la convenzione. È sicuramente importante poter dare una possibilità ad uno sport come l'hockey di avere finalmente un campo all'aperto dove poter fare anche tornei e, quindi, richiamare persone di altre città, permettere alla A.S.D. Cairese e al Bragno. Calcio di allenarsi quando i campi loro sono già utilizzati o non possono essere sfruttati e, infine, ma non meno importante, il campo potrà essere utilizzato per finalità sociali in quanto è l'unico campo disponibile di proprietà del comune dedicato a questo scopo». G.G. CAIRO M.TTE Palazzo di Città: quota agevolata per le associazioni La Giunta di Paolo Lambertini ha esplicitato le linee guida che indicano chi potrà usufruire dei locali del teatro a Palazzo di Città ad una quota agevolata del 50%. Tra i requisiti che dovranno possedere gli interessati, sono state individuate caratteristiche soggettive di valenza sociale quali le associazioni di promozione sociale senza scopo di lucro, le associazioni sportive dilettantistiche, le associazioni culturali, musicali, teatrali, le gusta associazioni di volontariato, di assistenza sociale, di mutuo soccorso iscritte nell'Albo comunale delle Associazioni o nell'Albo regionale o nazionale, le associazioni Pro Loco e le associazioni di categoria. Inoltre, rientrano tra le valutazioni oggettive nelle linee guida tutte le associazioni che hanno una comprovata attività sul territorio e nello specifico devono avere sede (principale o distaccata) nel Comune di Cairo Montenotte, dove devono svolgere la propria attivita, sia direttamente, che tramite i propri associati, la richiesta di utilizzo degli spazi deve riguardare una specifica iniziativa che interessi la città. Verranno demandati al servizio comunale competente le attività di verifica che questi requisiti richiesti vengano rispettati da chi necessita degli spazi di Palazzo di Città che potrà, infine, usufruire dei locali con una quota agevolata. «Le linee guida che sono state esplicitate, in realtà, ci sono sempre state» racconta il vice indaco Roberto Speranza. E continua:«Abbiamo deciso di racchiuderle in questo documento per snellire la burocrazia che comporta vagliare queste richieste. Fino ad ora, infatti, ad ogni richiesta corrispondeva una delibera. In questo modo sarà tutto più immediato». G.G. “CartaBianca News” Direttore: Franco Fenoglio Direttore Responsabile: Romolo Garavagno Vicedirettore: Stefano Duberti Redazione, Amministrazione e pubblicità: Corso Di Vittorio 35, 17014 - Cairo M.tte (SV) Tel.: 019 9376140 Cel.: 392 0743145 N° 3 del 23 gennaio 2018 redazione@cartabiancanews.it www.cartabiancanews.it Editore: Carta Bianca di Fenoglio S.n.c., Corso Di Vittorio 35,17014 - Cairo M.tte (SV) Stampa: C.S.Q. Via dell’industria 52, Erbusco (BS) Registrazione n° 1/15 presso il Tribunale di Savona in data 23/03/2015 Registrazione ROC n. 25513

FORMAZIONE Martedì 23 Gennaio 2018 - Anno 4 - N° 3 Puntare sull'Estero con il Linguistico Un percorso moderno in linea con le attuali esigenze del mercato del lavoro possibile al Calasanzio CARCARE In un periodo storico dove il mondo del lavoro ci proietta oltre confine, dove nel quotidiano riceviamo sempre maggiori stimoli che ci veicolano verso lingue straniere, non possiamo che considerare il Liceo Linguistico uno dei corsi senza dubbio più moderni e in linea con le esigenze attuali. Un connubio vincente dato dalla concretezza delle lingue straniere che si appoggiano sulla solida base culturalmente indiscutibile di un liceo. In particolar modo del liceo Calasanzio di Carcare, dove storia e tradizione che riportano al 1621, sono garanzia di un'ottima preparazione in uscita dei propri studenti e il Liceo linguistico propone ai propri studenti numerosissime opportunità. Una su tutte è Esabac, ovvero la possibilità di conseguire il doppio diploma italiano e francese. Quindi E-Twinning, il gemellaggio elettronico tra scuole europee, che rappresenta un nuovo strumento per creare partenariati pedagogici innovativi grazie all'applicazione delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione (TIC). A dimostrazione del valore del progetto E-Twinning, che vede coinvolte numerose classi, il Calasanzio ha già ricevuto vari riconoscimenti, cioè “Quality label” nazionali e europei e addirittura un premio europeo per essersi classificati primi su una rosa di seimila progetti. Esperienze che arricchiscono notevolmente il bagaglio degli studenti che, attraverso la condivisione di lavori, ricerche, elaborati con alunni di scuole straniere, non solo migliorano decisamente le loro competenze nell’uso della lingua inglese, ma ampliano le conoscenze culturali dei paesi europei, di usi costumi e tradizioni di ragazzi che vivono in altri paesi del vecchio continente. E ancora, il progetto Erasmus plus, accessibile a tutti e tre gli indirizzi presenti nella scuola, è un progetto europeo che consente agli allievi di studiare oltre ai confini nazionali, di migliorare l'apprendimento delle lingue e di comprendere Al Patetta “Concorso Europeo Generation Euro Students Award” CAIRO MONTENOTTE - L a Banca d’Italia e il mondo della cultura economica premiano gli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “Federico Patetta”. Dopo l’incontro in tema di educazione finanziaria tenutosi nello scorso ottobre presso l’Istituto cairese ed organizzato dalla Banca d’Italia in collaborazione con “Palazzo Ducale fondazione per la cultura” e con il Dipartimento di economia politica dell’Università di Genova, le classi Quinte dei corsi A e B Amministrazione Finanza e Marketing e Quarta F Servizi Commerciali hanno brillantemente superato la prima fase del “Concorso Europeo Generation Euro Students Award” sui temi di politica monetaria e si sono qualificati per la seconda fase che si terrà entro il prossimo 24 gennaio e che riguarderà la costruzione di scenari di politica monetaria adottabili nel 2018 dal Consiglio direttivo della Banca Centrale Europea. Un successo che conferma i risultati di eccellenza dell’Istituto cairese anche nel settore commerciale, peraltro già da tempo riconosciuti: nell’anno appena trascorso la Sezione Economica dell’Istituto “Patetta” si è confermato vincitore del Premio IRIS dell’’Università di Genova per la Facoltà di Giurisprudenza tra tutti gli Istituti tecnici della Liguria e del basso Piemonte. M.M. e apprezzare ancora di più le diversità culturali. C’è poi la possibilità per i ragazzi del Linguistico, oltre che per i loro colleghi degli altri indirizzi, di seguire corsi volti a conseguire le varie certificazioni linguistiche quali PET, FIRST, DELF, DELE. Ricordiamo che il Liceo valbormidese è centro di esami riconosciuto per le Certificazioni Cambridge. Il tutto coronato dall'opportunità annuale di veri e propri stage all'estero. Va segnalata poi la collaborazione che da sei anni è in atto con una scuola cinese di Canton, grazie alla quale il Linguistico carcarese esce anche fuori dei confini d'Europa, conosce usi e costumi apparentemente molto lontani e fa conoscere la nostra area e il nostro modo di vivere, creando produttivi confronti ed allargando gli orizzonti culturali, per non menzionare l’abbattimento di stereotipi. E non ultimo il protocollo di Intesa con il consolato Italiano in Romania che prevede un’alternanza scuola-lavoro con la Romania, in particolare con due Licei di Brasov, con i quali vengono fatte conferenze su argomenti che vengono costantemente concordati. Il linguistico è incentrato sullo studio di più sistemi linguistici e culturali: oltre al docente di materia, gli alunni affrontano numerose ore di lezione con i docenti di madrelingua. Ed è così che vengono guidati ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilità, a maturare le competenze necessarie per acquisire la padronanza comunicativa di tre lingue (Inglese, Francese e Spagnolo), oltre l'italiano, e a comprendere criticamente l'identità storica e culturale di tradizioni e civiltà diverse. E a proposito di identità culturale il linguistico non dimentica lo studio della storia dell'arte e del latino, limitatamente al biennio, indirizzato soprattutto a favorire un accostamento con la lingua e la civiltà latina, quale civilità madre, insieme a quella greca, di tutta la cultura occidentale. Del resto, nel piano di studi sono contemplate anche la storia e la filosofia, e tutto il “pacchetto” CAIRO MONTENOTTE - L a ricerca archeologica e paleostorica in Valbormida non smette di riservare novità e sorprese. Le enormi e misteriose pietre sagomate di Biestro, nelle quali qualcuno vede la mano dei Celti, sono solo l'ultima evidenza di un passato che, se adeguatamente studiato, può fornire inesauribili spunti di ricerca per capire meglio il sorgere della civiltà nel bacino del Bormida. Ma la ricerca archeologica non può essere improvvisata: i metodi e le tecniche di prospezione del territorio sono infatti un elemento essenziale per ritrovare e collocare nel giusto contesto storico e ambientale le tracce del passato. Di nuovi reperti, di ricerca archeologica e di molto altro parlerà Carmelo Prestipino, presidente della Società Savonese Storia Patria nell'incontro che si terrà venerdì 26 gennaio, con inizio alle 14.30 presso la sede di via Allende dell'Istituto di Istruzione 7 delle materie scientifiche, quali le scienze naturali, la fisica, la matematica. Un corso di studi, quindi, davvero completo e moderno. Anche la tecnologia, nell'occhio del ciclone con una LIM per ogni aula e con il Calasanzio sede di corsi e test center per ottenere la patente europea del computer Nuova ECDL, ECDL Advanced, Esami Cad 2D e 3D certificabili in ECDL PROFILE. Ma presso il liceo carcarese esistono anche spazi di svago e aggregazione, quali il gruppo musicale, che collabora con scuole e laboratori musicali presenti sul territorio, e il laboratorio teatrale, dove tutti i partecipanti hanno la possibilità di veder valorizzate le loro capacità artistico – espressive. Sempre nell'ottica di fornire ai ragazzi anche momenti di supporto alla loro vita scolastica, il progetto di S.O.S: in orario pomeridiano docenti di tutte le materie sono a disposizione degli studenti che desiderano approfondimenti, spiegazioni, aiuti per lo studio e per la preparazione dei compiti. E.V. Ricerca archeologica in Valbormida Superiore "Federico Patetta" di Cairo Montenotte. Il noto studioso, insieme con l'archeologa Silvia Pirotto, terrà infatti un seminario sul tema: "Scavare nella storia: nuove evidenze nella ricerca archeologica in Val Bormida" nell’ambito del progetto “Ab Origine 2018” organizzato dall'Istituto cairese in collaborazione con la Società Savonese Storia Patria e l'Istituto Internazionale Studi Liguri - Sezione Valbormida con il patrocinio del Comune di Cairo Montenotte. Il progetto è riconosciuto dal MIUR quale attività di formazione in servizio per i docenti iscritti. I partecipanti all'incontro del 26 gennaio potranno poi provare a “fare storia” sul campo: il 13 aprile, infatti, Prestipino e Pirotto condurranno gli interessati sul sito archeologico di Casteirolo (nei pressi di Cairo Montenotte) per trasmettere "in diretta" la passione e l'impegno per la ricerca archeologica.M.M Sul filo della memoria, appuntamenti per non dimenticare MILLESIMO - Il 27 gennaio è diventato il giorno della Memoria, in tutto il mondo. Fu il 27 gennaio del 1945, infatti, quando il campo di concentramento di Auschwitz venne liberato segnando, così ,la fine di uno dei capitoli più oscuri della storia dell’uomo. La Memoria deve essere, soprattutto, lezione. Monito per il futuro e per le future generazioni. Perché, purtroppo, non si può tornare indietro e rimediare. Si può solo guardare avanti e contribuire, ognuno, a costruire un mondo migliore. È questa prospettiva ed attraverso un preciso percorso che quest'anno l’amministrazione propone le celebrazioni secondo il programma "Sul filo della Memoria: Millesimo ricorda Millesimo". Il tempo dedicato alla Memoria inizierà a fine gennaio e continuerà fino ad aprile, in occasione dell’anniversario della Liberazione. Si inizierà con le nuove generazioni: verrà offerto ai ragazzi della scuola secondaria e alle classi quinte della scuola primaria “un sostegno alla formazione storica, dalla documentazione alla ricerca, per lo sviluppo di un modello di cittadinanza attiva”come indicato nel protocollo d’intesa Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca MIUR- Associazione Nazionale Partigiani d'Italia. I rappresentanti del Coordinamento ANPI Valbormida, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Luzzati, all’interno di una serie di appuntamenti negli istituti del territorio, proporranno ai ragazzi di Millesimo, il 26 gennaio, una conversazione sulla storia del nostro paese durante la guerra. Verranno ricordati coloro che si opposero allo sterminio ed a rischio della propria vita salvarono altre vite. Verranno proiettate, presso il Cinema Lux, due pellicole a tema: “La Chiave di Sara” di Gilles Paquet-Brenner e “Corri ragazzo corri” di Pepe Danquart. Successivamente verranno realizzati momenti di riflessione con i cittadini: Nell’ambito del programma di lezioni dell’Univalbormida, coordinata dalla Biblioteca Comunale Cesare Garelli, saranno inseriti degli incontri straordinari tra febbraio e marzo, aperti non solo agli iscritti ma, eccezionalmente, a tutti. «Sarà un excursus dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia puntato sulla storia locale, su episodi avvenuti nel nostro territorio e soprattutto sul ricordo delle persone che non sopravvissero alla guerra e alle persecuzioni - raccontando gli organizzatori - Come gli antifascisti Melogno Silvio, Medaglia di Bronzo al Valor Militare alla memoria, catturato dai nazifascisti, torturato, detenuto a Ceva e fucilato il 23 marzo 1945; Giacosa Arturo e Rebagliati Carlo, millesimesi uccisi per rappresaglia nel ’43, alcuni giorni dopo Natale. La loro storia, narrata pochi anni fa dallo scrittore Arturo Martini e pubblicata su Quaderni Savonesi, già in questi giorni è disponibile per tutti i lettori in biblioteca, in breve dossier cartaceo. I dibattiti si amplieranno poi su tematiche costituzionali, sulla libertà negata, sull’integrazione razziale, argomenti purtroppo sempre tragicamente attuali». Il Filo della Memoria arriverà al 25 aprile portando con sé altre iniziative, con grande consapevolezza e profonda coscienza perché “quelli che non ricordano il passato sono condannati a ripeterlo”. G.G.