Views
3 weeks ago

A RITROSO SCRIVENDO

Lettere al Corriere

Lettere al Corriere SCOPERTE Uno strano Paese Ha suscitato critiche la decisione della squadra di calcio del Trento di farsi sponsorizzare da una casa di appuntamenti austriaca. Tanta è stata la polemica, soprattutto da parte dell’assessore allo Sport della Provincia autonoma, che tale sponsorizzazione sembra verrà sostituita da quella più innocua di un ristorante. Non entro nel merito della questione ma mi si permetta una considerazione. l’Italia si conferma uno strano Paese: dopo esserci accorti che al di là del confine ci sono le centrali nucleari ora ci accorgiamo che ci stanno pure i bordelli. Mario Taliani Corriere della Sera (8 ottobre 2007) 120

CHI È FORMIGGINI, EDITORE GENIALE E SFORTUNATO Nel curiosare in uno dei tipici mercatini dell’antiquariato, mi sono imbattuto in una copia originale di una delle prime versioni italiane del «Who’s who?». Intitolato «Chi è? - Dizionario degli italiani d’oggi», il volume risulta essere stato pubblicato nel 1928 dalla casa editrice di Angelo Fortunato Formiggini, editore in Roma. Ed è proprio leggendo l’originale prefazione, scrivo originale per il particolare modo di porsi verso i lettori, che ne ho scoperto l’autore. Sin dal motto autografo «Non copiare nessuno, ridi se ti copiano», riportato in una delle prime pagine a corredo della propria foto, si intuisce a mio avviso la particolarità di Formiggini. Cercando informazioni su chi era questo editore di origine modenese, e scoprendone la sua volontaria fine, non posso non chiederle un commento su una figura che volle dare tanto a quella patria, come lui stesso la chiamava, che lo tradì! Mario Taliani Caro Taliani, per la verità il libro da lei trovato su una bancarella dimostra che anche Formiggini sapeva «copiare ». Si era accorto che i grandi prontuari biografici, pubblicati allora soprattutto in Gran Bretagna e in America, erano divenuti un utile strumento di lavoro. Ritenne che anche i suoi connazionali ne avessero bisogno e riuscì a realizzare un’opera che è ancora oggi un’utile fotografia della società italiana alla fine degli anni Venti. Con questo stesso spirito, qualche anno prima, aveva fondato una rivista bibliografica, L’Italia che scrive, e un Istituto per la propaganda della cultura italiana che avrebbe dovuto operare in Italia e all’estero sotto la presidenza onoraria dei ministri degli Esteri e della Pubblica istruzione. La rivista ebbe uno straordinario successo e l’Istituto divenne di lì a poco, anche per iniziativa di Giovanni Gentile (allora ministro della Pubblica Istruzione), la Fondazione Leonardo per la cultura italiana. Formiggini aveva una grande ambizione: voleva che anche l’Italia, come i maggiori Paesi europei, avesse una sua Enciclopedia nazionale, molto più ampia e scientifica di quel Dizionario di cognizioni utili in sei volumi che veniva pubblicato allora a Torino presso gli eredi di Giuseppe Pomba. Il 121

Dispensa Casa Bianca.qxd - Cineforum del Circolo
A-Colophon+ indice - Centro di Documentazione Del Boca – Fekini
L'attività parlamentare di Sergio Silvestris
1969/2009 - QUARANT'ANNI DOPO - Corriere della Sera
E-book FrancoAngeli - Franco Angeli Editore
La Globalizzazione (pdf 1,74 Mb) - Marone a Colori
Dalla fine della Grande Guerra alla Resistenza - In Val Trompia
Libro_Il-ritorno-del-principe-Lodato-Scarpinato
Mario Marranzini pdf - Sipps
C R I T I C A • C U L T U R A • C I N E M A - Cine Circolo Romano
Aprile 2013 n. 87 - Teramani.info
IL 15 GIUGNO AVREBBE COMPIUTO 90 ANNI ... - fleming press
Le legioni romane nella guerra d'Annibale - mura di tutti
Il colonnello Luca e un omicidio politico impunito - Istituto per la ...
VECCHIO OSPEDALE SOAVE - Biloslavo, Fausto
Apr ile 2012 Anno 3 No .4 2012年四月 - Ministero degli Affari Esteri
dossier “Bosnia” (pdf) - Insieme
PATRIA INDIPENDENTE- Periodico dell'A.N.P.I. - PeaceLink
I 60 anni della costituzione della repubblica Italiana - Istoreco