Views
2 weeks ago

A RITROSO SCRIVENDO

Lettere al Corriere A

Lettere al Corriere A OGNI PIÈ SOSPINTO Richieste di dimissioni In Italia c’ è il vezzo di chiedere le dimissioni altrui a ogni piè sospinto. Ora, dopo le previste giornate di neve e gelo che hanno tagliato il Paese in due, in tanti si lamentano e minacciano «class action». Considerato che spesso i disagi accadono e si accentuano proprio per i comportamenti irresponsabili dei cittadini - come viaggiare senza catene a bordo o gomme da neve - non sarebbe ora di incominciare a chiedere le dimissioni anche degli italiani? A firma Italo Mariani, Parma Corriere della Sera (20 dicembre 2010) 34

COME SI VOTA NEGLI USA: UN CALENDARIO DI FERRO I nostri costituenti avevano concepito una durata temporalmente diversa per Camera, Senato e presidenza della Repubblica (rispettivamente di 5, 6 e 7 anni). Non posso non paragonare il sistema italiano con quello statunitense. Anche negli Usa esistono modalità di voto «differite» con cui il presidente eletto rischia di perdere la propria maggioranza in Parlamento. Ma la differenza maggiore sta nella durata del mandato presidenziale, solo 4 anni, un periodo veramente breve. Forse nel Paese di Obama le decisioni vengono prese in tempi più rapidi e con metodi meno farraginosi dei nostri, ma 4 anni non sembrano «tirati»? Mario Taliani Caro Taliani, Il modello a cui i costituenti americani si ispirarono fu quello del monarca elettivo. Volevano un re a tempo determinato, costretto a misurarsi con un Congresso eletto dai cittadini e con una corte suprema autorizzata a valutare la costituzionalità delle leggi. Ma volevano anche che il presidente disponesse di alcuni poteri tradizionalmente regali come il comando delle forze armate e il diritto di bloccare con il suo veto l’approvazione di una legge, salvo tuttavia l’obbligo di accettarla se votata da una maggioranza più consistente. Un mandato quadriennale, accompagnato al rinnovo parziale del Congresso ogni due anni, sembrò allora adatto a conciliare due fattori non sempre compatibili: una certa continuità del potere e la rispondenza delle istituzioni alla volontà degli elettori. Non dimentichi tuttavia che il mandato presidenziale, sino alla prima metà degli anni quaranta, poteva essere continuamente rinnovato. Oggi, effettivamente, può sembrare troppo breve, e al tempo stesso sembra a molti sbagliato impedire a un presidente di chiedere un terzo o un quarto mandato. Le politiche di grande respiro e le riforme importanti richiedono spesso un orizzonte più largo e una prospettiva più lunga. Per di più il limite dei due mandati e i periodici rinnovi del Congresso creano il fenomeno chiamato dell’«anatra zoppa», vale a dire un Congresso che resta in funzione, con una legittimità fortemente intaccata, fra il giorno delle elezioni e l’insediamento del Congresso successivo 35

Dispensa Casa Bianca.qxd - Cineforum del Circolo
A-Colophon+ indice - Centro di Documentazione Del Boca – Fekini
L'attività parlamentare di Sergio Silvestris
"l'impegno" in formato pdf - Istituto per la storia della Resistenza e ...
Il fascicolo n.107 in PDF - Istoreco
1969/2009 - QUARANT'ANNI DOPO - Corriere della Sera
E-book FrancoAngeli - Franco Angeli Editore
La Globalizzazione (pdf 1,74 Mb) - Marone a Colori
Dalla fine della Grande Guerra alla Resistenza - In Val Trompia
Libro_Il-ritorno-del-principe-Lodato-Scarpinato
Mario Marranzini pdf - Sipps
Aprile 2013 n. 87 - Teramani.info
C R I T I C A • C U L T U R A • C I N E M A - Cine Circolo Romano
IL 15 GIUGNO AVREBBE COMPIUTO 90 ANNI ... - fleming press
dossier “Bosnia” (pdf) - Insieme
PATRIA INDIPENDENTE- Periodico dell'A.N.P.I. - PeaceLink
VECCHIO OSPEDALE SOAVE - Biloslavo, Fausto
Apr ile 2012 Anno 3 No .4 2012年四月 - Ministero degli Affari Esteri
I 60 anni della costituzione della repubblica Italiana - Istoreco