Views
9 months ago

1_CDF_La Storia_17.01.2018

Il patronato INCA in

Il patronato INCA in Svizzera appare come associazione INCA Svizzera. Nella legislazione svizzera i patronati non sono riconosciuti. L’unico documento bilaterale tra l’Italia e la Svizzera che menziona i patronati è la Convenzione per evitare le doppie imposizioni e per regolare talune altre questioni in materia di imposte sul reddito e sul patrimonio 18 . Nell’ Art. 19 di detta Legge designa i Patronati “persona giuridica o ente autonoma di diritto pubblico”. Malgrado ciò Il tribunale federale elvetico a novembre 2012 sentenzia che i patronati italiani non sottostanno all’ obbligo di vigilanza della Confederazione. La sentenza è stata proclamata a seguito di una causa inoltrata dal CDF alla Confederazione per mancata vigilanza ad un ente pubblico sul proprio territorio 19 . Struttura del patronato INCA in Svizzera. In celeste la struttura dell’associazione INCA e in blu s quella del patronato INCA. Nel giugno 2013 il tribunale elvetico, in ultima istanza, condanna l’INCA al risarcimento dei danni. Questo si sottrae alla sentenza chiudendo le sedi in Svizzera per fallimento e le riapre sotto nuovo nome. Riprende le attività e continua a percepire il finanziamento del Ministero del Lavoro, come se nulla fosse accaduto. 18 Convenzione 0.672.945.41 entrata in vigore il 27 marzo 1979. http://www.admin.ch/opc/it/classifiedcompilation/19760043/index.html, 30.12.2014 19 Tematica approfondita nel capitolo 2.2.4 Processo Civile contro la Confederazione Elvetica 12

Il CDF inoltra cosi causa contro l'INCA in Italia. Nel aprile 2016 il giudice la ritiene matura per la decisione e la fissa a luglio 2017 ma poi la sposta nuovamente di un anno a novembre 2018 e rimane così ancora da pronunciare. Nella causa l'Inca nega ogni responsabilità per le sedi che operano all' estero. Nel frattempo il Comitato del Senato per le questioni degli italiani all’estero (CQIE) svolge un'indagine conoscitiva sui patronati. Riscontra varie irregolarità nel loro operato tra le quali il caso INCA di Zurigo. Nel documento conclusivo del 23 marzo 2016, riconosce che i patronati sono responsabili delle proprie attività anche verso gli assistiti residenti all' estero 20 . Il CQIE minaccia di inoltrare denuncia ma non va oltre. A conclusione si può dire che la struttura del Patronato all' estero gli consente di sottrarsi da ogni responsabilità e che i cittadini che chiedono assistenza sono privi di tutela e sicurezza. Il nobile principio che costituisce i patronati è diventato così il manto nel quale possono annidarsi brogli e malaffari. La mancanza di controlli efficienti rende facile l’operare di malintenzionati che trovano una struttura che fornisce loro tutto il necessario per raggirare comodamente i cittadini che vi si rivolgono fiduciosi negli organi ed istituti predisposti o integrati dallo Stato. 3. I PROCESSI Dopo che l'INCA rifiuta ogni proposta di trattativa per una soluzione, il CDF si attiva ad intraprendere la via giudiziale per il risarcimento del danno complessivo. Il risarcimento può essere reclamato a diversi soggetti. Il direttore dell’INCA di Zurigo è il più evidente. Ci si costituisce contro di lui come parte civile nel processo penale in Svizzera per chiedere il risarcimento nel cosiddetto procedimento di adesione. In Svizzera i danneggiati possono procedere anche contro gli istituti di previdenza professionale e le banche. I primi per avere trasferito i capitali delle pensioni su richieste irregolari e i secondi per averli presi in consegna senza averne chiarita la provenienza. In Italia la richiesta è rivolta verso il patronato INCA almeno per responsabilità oggettiva. Una grande difficoltà consiste nel fatto che sia in Svizzera che in Italia non si possono fare cause comuni. Ogni danneggiato deve individualmente procedere con una singola causa. Questo comporta un aggravio severo per le spese cosicché si decide di avviare cause pilota 20 23.03.2016 Documento conclusivo del Senato italiano sull‘ indagine conoscitiva sui patronati italiani che operano all‘ estero https://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=SommComm&leg=17&id=968718 13

che pratichiamo dal 1958 ha oggi un nome - Camera di Commercio ...
Parma oltre Parma - Camera di Commercio Italiana per la Svizzera
OFFERTA (pdf) - Camera di Commercio Italiana per la Svizzera
che pratichiamo dal 1958 ha oggi un nome - Camera di Commercio ...
download PDF - La Voce
PENSIONAMENTO PENSIONAMENTO - Alter & Migration
Visualizza il documento originale - Dedalo - Azione Cattolica Italiana
Emozioni da vivere
9773_file10_it_civil-society-monitoring-report_it
documento finale - Ministero della Salute
SQUARE
PDF Passaporto Ospitalità - Ticino
La prospettiva migliore per la Svizzera - zu Antonio de Grada
Alfred Escher Storia di un fondatore Walter Kielholz Intervista al ...
Gestione integrata dei Beni Culturali: la politica del - Ministero per i ...
Brochure - 5a Conferenza nazionale sulle droghe
Documento 1 - Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali