Views
1 week ago

1_CDF_La Storia_17.01.2018

l'INCA, il consolato

l'INCA, il consolato generale di Zurigo e il COMITES di Zurigo non abbiano adottato le misure necessarie ad informare la comunità italiana del pericolo a cui andavano incontro i richiedenti che si rivolgevano all''INCA; se il Governo intenda collaborare con la procura svizzera, affinché si possa procedere all'accertamento dei fatti illeciti e di eventuali complicità e connivenze. Stato dell’interrogazione: Conclusa il 12.09.2011 con risposta data da Luca Bellotti, Il Sottosegretario di Stato per il lavoro e le politiche sociali: Non rientra nei compiti degli ispettori il controllo dei puntuali adempimenti d'ufficio dei coordinatori nazionali dei patronati che non sono di nomina ministeriale. Si tratta di figure non istituzionalizzate della cui professionalità il patronato è assolutamente libero - nella sua autonomia decisionale - di avvalersi o meno. Occorre sottolineare che l'attività posta in essere dal Direttore INCA esula dall'attività di patronato, che in nessun caso prevede il trasferimento del patrimonio del lavoratore/pensionato in un conto corrente ai fini dell'erogazione di una rendita. Pertanto negli archivi controllati nel corso dell'ispezione cui è stata oggetto la sede Inca di Zurigo nel 2009, non sono risultate statisticate le pratiche relative ai raggiri posti in essere a danno dei pensionati di Zurigo 25 . Al riguardo si segnala inoltre che l'Inca opera al di fuori del territorio nazionale tramite convenzioni con associazioni locali, nello specifico l'Inca Svizzera che, da quanto risulta, è iscritta dal procuratore nell'inchiesta come parte lesa. Si ritiene tuttavia che per avere un quadro esaustivo dell'intera vicenda e delle responsabilità connesse, anche ai fini di eventuali iniziative della scrivente, sia necessario attendere gli esiti dell'indagine giudiziaria condotta dalla magistratura elvetica. Mozione C.1.00664 inoltrata il 21.06.2011 da On. Aldo Di Biagio (FLI) impegna il Governo: a predisporre un accertamento da consentire l'analisi dei fatti e la verifica della eventuale contiguità tra taluni funzionari e/o dipendenti della sede di consolare di Zurigo con il Direttore INCA; a fornire chiarimenti - nei limiti delle proprie competenze - in merito agli esposti presentanti nel 2008 dall'allora console generale di Zurigo alla procura di Roma in virtù delle irregolarità compiute dal patronato INCA di Zurigo ai danni dei cittadini italiani; a presentare un'ulteriore denuncia nei confronti dei responsabili e corresponsabili che non hanno operato alcuna forma di tutela nei confronti degli iscritti; a fornire chiarimenti in merito 25 Si nota che il tribunale distrettuale di Zurigo ha smentito il Sottosegretario di Stato sentenziando a settembre 2012 che INCA/ CGIL è responsabile degli atti commessi dal suo direttore a Zurigo. 22

alla mancata conoscenza delle criticità in occasione dell'ispezione periodica del Ministero del lavoro e delle politiche sociali presso il patronato Inca di Zurigo avvenuta nel dicembre 2008, cinque mesi dopo le prime segnalazioni di illecito da parte di alcuni pensionati truffati; ad attivarsi in sede bilaterale con le autorità elvetiche, anche fornendo collaborazione attiva alla procura di Zurigo, per sensibilizzarle nel prosieguo dell'iter procedimentale, al fine di riconoscere le dovute responsabilità dei gravi illeciti evidenziati in premessa e garantire adeguata tutela agli oltre cento italiani truffati; ad avviare - sia sul fronte nazionale che bilaterale - ogni utile iniziativa volta a garantire qualsivoglia forma di tutela nei confronti dei cittadini italiani truffati. Stato della mozione: Presentata senza riscontro 4.2 Consolato Generale di Zurigo Interrogazione a risposta scritta C4/04037 inoltrata il 14.09.2009 da On. Gianni Farina (PD) indirizzata al Ministero degli Affari esteri. Si chiede di chiarire l’operato del Consolato Generale di Zurigo. Altresì si chiede di valutare la possibilità per un fondo straordinario per le vittime del raggiro. Stato dell’interrogazione: Conclusa il 31.03.2010 con risposta data da Alfredo Mantica, Sottosegretario di Stato per gli affari esteri: Si esclude ogni coinvolgimento da parte del Consolato Generale di Zurigo. Per il fondo straordinario si indirizza ai sussidi ordinari d’assistenza sociale previsti dal Consolato Generale. La risposta è identica a quella data per l’interrogazione parlamentare C4/04259 di On. Aldo di Biagio trattata precedentemente. Interrogazione a risposta scritta S4/02335 inoltrata il 01.12.2009 da Sen. Nicola Di Girolamo (PdL) indirizzata al Ministero degli Affari esteri. Si chiede di sapere del perché del ritardo di due mesi della trasmissione dell’esposto alla Procura di Roma del Consolato Generale di Zurigo dei fatti sottoposti da un danneggiato il 21 agosto 2008.Si chiede inoltre di chiarire se le firme ed i timbri del Consolato sono veri o falsificati. Stato dell’interrogazione: aperta. 23

Parma oltre Parma - Camera di Commercio Italiana per la Svizzera
che pratichiamo dal 1958 ha oggi un nome - Camera di Commercio ...
PENSIONAMENTO PENSIONAMENTO - Alter & Migration
Clicca qui - Consolato Generale d'Italia a Boston
notizie dalle città con sede consolare - Il Giornale Italiano
download PDF - La Voce
SQUARE
Un seul monde Eine Welt Un solo mondo - Deza - admin.ch
INTERREG e la Svizzera – Scambi vincenti - Regiosuisse
Vivere di rendita e non del capitale(82K
Dott.F.COCCHI (Psicologo - U.O. Formazione ASL2 Perugia) - ConUP
La Politica Estera dell'Italia nel 2010 - Ministero degli Affari ...
Ministero degli Affari Esteri
a. za in ide le - Ministero del lavoro, salute e politiche sociali
Programma del Seminario - Inea
Documento - Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
Pietro Canuzzi - 5a Conferenza nazionale sulle droghe
Volantino - Ministero del lavoro, salute e politiche sociali
La viticoltura - Ministero del lavoro, salute e politiche sociali
03 • 2009 - Missioni cattoliche di lingua italiana
karch karch Il Tritone crestato Il Tritone crestato italiano
Manuale dell'investitore. Impiantare un'impresa in Svizzera.
L'ITALIA IN ISRAELE - Ministero degli Affari Esteri