Views
1 week ago

CRIMINI VAT

di Milano, Ariberto

di Milano, Ariberto d’Intimiano fece espugnare il castello e gli Eretici furono condotti a Milano dove vennero messi al rogo. Tanto per fare un ulteriore esempio dell’inaudita crudeltà e ferocia del Clero cattolico nel medioevo, nel 1233 a Verona furono arsi vivi 60 cittadini fra uomini e donne con l’accusa di eresia. Essi facevano parte di un movimento ereticale detto Patarini sorto a Milano nell’11° secolo, che praticava un rigoroso ascetismo e contestava l’opulenza, la corruzione e la simonia delle alte gerarchie ecclesiastiche. Qualche decennio più tardi, sempre a Verona, vennero bruciati altri 166 Patarini; ecco come si svolsero i fatti secondo la descrizione fattaci da Tullio Lenotti nel suo Arena di Verona: «…non si può tacere lo spettacolo triste ed impressionante che offrì l’Arena il 13 febbraio 1278. Nel secolo XIII l’eresia era molto diffusa, ed anche in Verona gli eretici erano abbastanza numerosi. Ma dove l’eresia ebbe maggiormente presa fu a Sirmione sul Lago di Garda; colà nel 1273 trovasi persino un vescovo degli eretici di nome Bernardo Olbia. Nel 1276 Alberto della Scala, il vescovo di Verona fra’ Timido e l’inquisitore Buonaccolsi mossero con una schiera di armati contro Sirmione, entrandovi il 12 novembre. Vi catturarono 166 eretici, fra uomini e donne e li condussero a Verona da Mastino che li fece chiudere in carcere. Dopo la morte di Mastino (1277) e sotto il capitanato di Alberto, quei prigionieri furono condannati al rogo su sentenza di fra’ Filippo, figlio del Buonaccolsi, dell’ordine dei minori, inquisitori della marca Trevigiana. Il 13 febbraio 1278, tratti dal carcere furono condotti nell’anfiteatro dove ebbe luogo il loro supplizio». Altri gruppi di Patarini vennero combattuti dai cattolici in altre città italiane fra le quali Firenze. In questa città nel 1244 avvennero violenti scontri fra i Cavalieri di Santa Maria, milizia istituita dal predicatore domenicano Pietro da Verona (poi diventato San Pietro Martire) e gruppi di Patarini e si conclusero con l’annientamento di questi ultimi. In Piazza Croce al Trebbio e in Piazza Santa Felìcita La colonna del Trebbio. esistono tuttora delle colonne erette nel 14° secolo in memoria di quelle feroci battaglie. Nei primi secoli dell’era cristiana vennero barbaramente uccisi, perché non aderirono alla nuova religione, anche personaggi colti e famosi come ~ 14 ~

il filosofo politeista Sopatro (inizio 4° secolo); il filosofo Simonides venne bruciato vivo nel 370; nello stesso anno venne decapitato il filosofo Maximus di Efeso per la sua fede religiosa in contrasto con quella romana; sempre in quell’anno vennero uccisi ad Antiochia i sacerdoti Hilarius, Patricius e l’ex governatore Fidustius perché ostili alla conversione. L’oratore Libanio fu condannato perché accusato di praticare magia e nel 415 ad Alessandria d’Egitto la popolazione cristiana, animata dal vescovo Cirillo, massacrò la scienziata e filosofa Ipazia; i resti del suo corpo vennero bruciati nella piazza della città insieme a tutti i suoi libri. Verso la fine del 5° secolo vennero giustiziati anche il medico Jacobus ed il filosofo Gessius sempre per motivi religiosi, mentre il predicatore cri- stiano Conon ed i suoi seguaci sterminarono gli ultimi pagani dell’isola Imbros nel Mar Egeo. Tanti altri subirono la stessa sorte oppure furono torturati o imprigionati. Inoltre c’è da aggiungere che nel 782 l’imperatore Carlo Magno, in accordo con i governanti clericali, fece tagliare la testa a 4500 Sassoni che non volevano convertirsi al cristianesimo. Le Crociate Ma la crudeltà e l’intolleranza delle alte gerarchie ecclesiastiche verso coloro che non si professavano cristiani erano appena cominciate poiché qualche secolo più tardi vennero commessi alcuni fra i più atroci crimini della storia dell’umanità. Basta pensare alle Crociate; con il pretesto di liberare la Terra Santa dagli “infedeli” islamici, i vari Papi dell’epoca organizzarono ben 9 spedizioni armate (dal 1096 al 1270) capeggiate da nobili e sovrani di mezza Europa. I veri motivi furono la conquista e la colonizzazione dei Paesi medio orientali occupati dagli arabi e, in 175 anni di cruente guerre, vennero massacrati diversi milioni di persone innocenti di entrambi gli schieramenti. La prima Crociata fu bandita da papa Urbano 2° nel Concilio di Clermont del 1095 dove chiamò a raccolta tutta la cristianità, con il motto «Dio lo vuole», per la “guerra santa” contro l’Islam; nel 1099 venne ~ 15 ~ Ipazia viene giustiziata.

  • Page 1 and 2: I crimini del Vaticano
  • Page 3 and 4: Luca Bandelli I CRIMINI DEL VATICAN
  • Page 5 and 6: Le notizie riportate sul seguente t
  • Page 7 and 8: PREFAZIONE Ultimamente sono stati s
  • Page 9 and 10: difendere gli interessi dei capital
  • Page 11 and 12: LA CHIESA CATTOLICA NEI TEMPI ANTIC
  • Page 13 and 14: con decreto dell’imperatore Costa
  • Page 15: - Gli Ariani, sorti ad Alessandria
  • Page 19 and 20: creazione. Nel 1170 a Saint Felix d
  • Page 21 and 22: Hutteriti (16° secolo) che pratica
  • Page 23 and 24: per la salvezza dell’anima, ma ci
  • Page 25 and 26: teorie considerate contrarie all’
  • Page 27 and 28: tifico, poi venne imprigionato per
  • Page 29 and 30: vano molti insegnamenti che i catto
  • Page 31 and 32: Quantificare l’entità del massac
  • Page 33 and 34: La ruota sul fuoco. Viene registrat
  • Page 35 and 36: L’anno successivo i conquistatori
  • Page 37 and 38: Analoga sorte toccò alle varie tri
  • Page 39 and 40: Inoltre la Compagnia di Gesù posse
  • Page 41 and 42: Con il 4° Concilio Lateranense del
  • Page 43 and 44: libertà giacobina, ma finita la br
  • Page 45 and 46: Un altro scienziato illustre non ri
  • Page 47 and 48: - Chi vedeva la nudità della propr
  • Page 49 and 50: ~ 47 ~
  • Page 51 and 52: E’ formata da una raccolta eterog
  • Page 53 and 54: caratteri cuneiformi, di gran lunga
  • Page 55 and 56: chiese ai Re Magi notizie sul bambi
  • Page 57 and 58: (Luca 23/44-45). Poi “Il velo del
  • Page 59 and 60: mangiarono il frutto proibito comme
  • Page 61 and 62: animali domestici e fiere, rettili
  • Page 63 and 64: sottomessa. Il figlio che porti in
  • Page 65 and 66: fratelli che cominciarono anche ad
  • Page 67 and 68:

    per tre giorni ed infine la morte d

  • Page 69 and 70:

    liberamente desiderare l’uomo di

  • Page 71 and 72:

    (Esodo 32/27) - Mosè disse ai figl

  • Page 73 and 74:

    uccidere anche tutti i bambini masc

  • Page 75 and 76:

    (Deuter. 34/10) - Viene raccontata

  • Page 77 and 78:

    miei ordini”. (E’ la terza volt

  • Page 79 and 80:

    e per punizione di questa sua scell

  • Page 81 and 82:

    (Isaia 14/22-23) - “Insorgerò co

  • Page 83 and 84:

    scannare, affilata per lampeggiare.

  • Page 85 and 86:

    Erode, vedendosi deluso dai Magi, s

  • Page 87 and 88:

    ibliche, sul suo pontificato, ma ce

  • Page 89 and 90:

    deriva dalla donna, ma la donna dal

  • Page 91 and 92:

    l’assurdità di quella che viene

  • Page 93 and 94:

    Quand’ero piccolo mio padre mi co

  • Page 95 and 96:

    E se loro non lo facessero, dovrei

  • Page 97 and 98:

    LE FINANZE VATICANE Il papato comin

  • Page 99 and 100:

    praticamente incalcolabile. Nel pro

  • Page 101 and 102:

    La Sindone di Torino. Anche il saio

  • Page 103 and 104:

    Ma la Santa Sede non è mai sazia e

  • Page 105 and 106:

    doveva essere quello di evitare ogn

  • Page 107 and 108:

    non docente e gli studenti consider

  • Page 109 and 110:

    vaticanista del Tg3 Roberto Balducc

  • Page 111 and 112:

    L’ISTITUTO PER LE OPERE DI RELIGI

  • Page 113 and 114:

    massoneria, mafia, servizi segreti,

  • Page 115 and 116:

    Ultimamente però (dicembre 2010) q

  • Page 117 and 118:

    istituti di formazione professional

  • Page 119 and 120:

    del posto cominciò a considerarlo

  • Page 121 and 122:

    guariti, moribondi che si dichiarav

  • Page 123 and 124:

    nel convento e circolava la voce ch

  • Page 125 and 126:

    Alla fine degli anni ´50 il frate

  • Page 127 and 128:

    di lire (12.400.000 euro). Dopo un

  • Page 129 and 130:

    1916 - Il 18 dicembre rientra al co

  • Page 131 and 132:

    CONNIVENZA ED APPOGGIO AI GOVERNI F

  • Page 133 and 134:

    fucilate 335 persone, in gran parte

  • Page 135 and 136:

    Alcuni prelati e ufficiali spagnoli

  • Page 137 and 138:

    Desmond Tutu. Albert Luthuli. Marti

  • Page 139 and 140:

    le opposizioni democratiche di quel

  • Page 141 and 142:

    sinistra come ad esempio la “sua

  • Page 143 and 144:

    Ma l’appoggio a certi regimi tota

  • Page 145 and 146:

    dopo pochi anni di reclusione torn

  • Page 147 and 148:

    Come ho accennato all’inizio del

  • Page 149 and 150:

    circostanze invece, quando c’eran

  • Page 151 and 152:

    maniera più o meno implicita, su q

  • Page 153 and 154:

    omano-cattolici nelle zone delle Ch

  • Page 155 and 156:

    gite del Papa; se vuol venire a tro

  • Page 157 and 158:

    elicottero. In più, spese accessor

  • Page 159 and 160:

    PAPA BENEDETTO 16° - Joseph Ratzin

  • Page 161 and 162:

    Codice è un’offesa contro l’ug

  • Page 163 and 164:

    famiglia, i figli. Ma nel 2001 il c

  • Page 165 and 166:

    della gente, generosa e magnanima:

  • Page 167 and 168:

    e progressista come dicono, sono al

  • Page 169 and 170:

    scomunicandoli, tolse loro la prote

  • Page 171 and 172:

    Don Bernardini. Don Domenico Bernar

  • Page 173 and 174:

    consoni all’abito che indossava,

  • Page 175 and 176:

    la Santa Sede ha mai cercato di aff

  • Page 177 and 178:

    privato di Milano, fu condannato a

  • Page 179 and 180:

    minorenni di età compresa fra i 13

  • Page 181 and 182:

    24 luglio 2008, il parroco sessante

  • Page 183 and 184:

    un istituto religioso in attesa del

  • Page 185 and 186:

    Don Carreiro. alcuni preti stuprato

  • Page 187 and 188:

    l’accusa, l’alto prelato nel 19

  • Page 189 and 190:

    +- Altre due denunce, papa Ratzinge

  • Page 191 and 192:

    soldi, mobili, immobili ecc., quand

  • Page 193 and 194:

    corrieri, il maggiore Hirschbul e i

  • Page 195 and 196:

    nessun ecclesiastico avrebbe più d

  • Page 197 and 198:

    La morte di Roberto Calvi e Michele

  • Page 199 and 200:

    fatti criminosi, doveva essere rice

  • Page 201 and 202:

    Gianluigi Marrone, constatò che de

  • Page 203 and 204:

    LA FEDE RELIGIOSA Le prime forme di

  • Page 205 and 206:

    na. Penso anche che un vero credent

  • Page 207 and 208:

    manipolabili”. Qualcuno potrebbe

  • Page 209 and 210:

    do ricettivo e plasmabile, il costa

  • Page 211 and 212:

    capacità critica, un minimo di int

  • Page 213 and 214:

    della mano ecc., da adulti avremmo

  • Page 215 and 216:

    che è equiparato ad un generale di

  • Page 217 and 218:

    ancora succube dell’ignoranza. In

  • Page 219 and 220:

    Se poteste alleviare le sofferenze

  • Page 221 and 222:

    pochissimi. Ciò significa che, som

  • Page 223 and 224:

    tirare in ballo cristi e madonne, p

  • Page 225 and 226:

    Ed ora una riflessione su un fenome

  • Page 227 and 228:

    credenti devono rispettare per esse

  • Page 229 and 230:

    dei fatti e alla loro comprensione,

  • Page 231 and 232:

    CONCLUSIONE Come abbiamo visto la C

  • Page 233 and 234:

    umanitario, basta consultare il sit

  • Page 235 and 236:

    AFORISMI e RIFLESSIONI Dovendo fare

  • Page 237 and 238:

    Se parli con Dio stai pregando, se

  • Page 239 and 240:

    Se vogliamo che i nostri figli mant

  • Page 241 and 242:

    Fede: credere senza prove a ciò ch

  • Page 243 and 244:

    Uno dei tanti pregi degli atei è q

  • Page 245 and 246:

    La ragione è la più grande nemica

  • Page 247 and 248:

    Sono un ateo. Non sono neutrale ris

  • Page 249 and 250:

    Io mi aspetto che la morte sia il n

  • Page 251 and 252:

    Dio non vuole il male, ma non può

  • Page 253 and 254:

    …e se tu vuoi conoscere i sciagur

  • Page 255 and 256:

    Tutti gli spirituali sono detestabi

  • Page 257 and 258:

    La religione è, per sua stessa nat

  • Page 259 and 260:

    Tutte le Chiese istituzionali nazio

  • Page 261 and 262:

    (Dichiarazione di un prete che ha c

  • Page 263 and 264:

    Per la Chiesa cattolica tutti gli e

  • Page 265 and 266:

    Dopo essere venuto a contatto con u

  • Page 267 and 268:

    ♫ - Venite gente vuota, facciamol

  • Page 269 and 270:

    E per finire, un po’ di umorismo.

  • Page 271 and 272:

    vostro Capo per una mela! Altro che

  • Page 273 and 274:

    ~ 271 ~

  • Page 275 and 276:

    INDICE PREFAZIONE 5 COS’E’ LA C

  • Page 277 and 278:

    L’ipocrisia e l’incoerenza sono

Il Vaticano e lo stato : studi e proposte
Scarica la rivista - mondosalute
crimini sessuali - Marco Cannavicci
religioni - Homolaicus
Mattacchine - Numero 7 - C.O.E.S. onlus - Coesonlus.it
a_sud_europa_anno-8_n-44
14_rivista_ITAeventi
Madrugada numero 68 - Associazione Macondo
Nuova antologia
Nuova antologia
Scarica il monografico - Pollicino Gnus
Cli eretici d'Italia; discorsi storici
21 ottobre 2007 - Il Centro don Vecchi
14 dicembre 2008 - Il Centro don Vecchi
Nuova antologia
Antologia; giornale di scienze, lettere e arti
Scarica il PDF - Settimanale Tempi
000 : TRACCE:32:WEB - TraccEdizioni.it
Nuova antologia
Scarica il PDF - Settimanale Tempi
Scarica il PDF - Settimanale Tempi
Scarica il PDF - Settimanale Tempi
N.6 | Anno XVI | 17 Marzo 2013 - Nero su Bianco
23 giugno 2007 - VicenzaPiù
Taccuino all'Idrogeno – Numero 15
Linnio Accorroni (Stilos), Elettra Aldani (D- la ... - Satisfiction
000 : TRACCE:31:WEB - TraccEdizioni.it
SicilianiG-gen12 - ANPI Catania