Views
3 months ago

CRIMINI VAT

Viste tutte queste

Viste tutte queste atrocità commesse dai rappresentanti della Chiesa cattolica, sono doverose alcune considerazioni: L’omertà dei clericali cattolici verso i preti pedofili e la solita negazione dell’evidenza, impediscono a questi preti di essere curati, supportati da psicologi, studiati maggiormente affinché si possa tentare di prevenire il continuo ripetersi di questi fenomeni; evidentemente le alte gerarchie ecclesiastiche preferiscono dei preti pedofili che continuano a mietere vittime innocenti, piuttosto che riconoscere pubblicamente queste gravi colpe che rovinerebbero la propria immagine e allontanerebbero sempre più i fedeli dalle parrocchie. Per quanto tempo ancora i mass media ed i Governi continueranno a mantenere quest’atteggiamento di solidarietà e protezione verso il Vaticano, permettendogli di restare impunito anche di fronte ai reati più efferati? Inoltre, è mai possibile che il nostro Stato continui a concedergli regalie ed agevolazioni nonostante le malefatte perpetrate dai clericali e nonostante la crisi economica che attanaglia il nostro Paese? Visti e considerati questi terrificanti crimini compiuti nell’arco dei secoli dai clericali cattolici, mi chiedo se è mai possibile che nessun Papa abbia mai sentito il bisogno di abrogare la sentenza emessa nel lontano 1075 da papa Gregorio 7° con il documento Dictatus papae che recita: «La Chiesa di Roma non ha mai sbagliato né mai sbaglierà come è scritto nelle Sacre Scritture». Per mantenere ancora oggi in vigore questo dettame, dopo tutte le empietà e nefandezze commesse, bisogna avere una faccia tosta e spudoratezza tali che non hanno uguali in nessun altro personaggio politico mondiale. Alla luce degli eventi fin qui menzionati, qualcuno potrebbe obiettare che però ci sono anche certi clericali che hanno fatto e fanno tuttora molte azioni buone e degne del massimo rispetto ed ammirazione. E’ vero, per lo più si tratta di missionari, suore o preti illuminati che, mossi da un vero spirito altruistico ed umanitario, si adoperano per alleviare le sofferenze di tanti bisognosi; sporadicamente anche qualche “pezzo grosso” risulta essere particolarmente magnanimo e progressista, però dobbiamo stare attenti che, certe volte, dietro tale apparente altruismo c’è un tornaconto economico o di altra natura. Mi risulta inoltre che i clericali che aiutano i bisognosi lo facciano sempre attingendo i fondi dalle elemosine e donazioni dei fedeli, quindi con i soldi altrui e mai mettendo mano al proprio portafoglio. Infatti non si è mai sentito dire che un Papa, un cardinale o un qualsiasi altro clericale abbia donato ai poveri qualcosa di personale: ~ 188 ~

soldi, mobili, immobili ecc., quando va bene donano la roba degli altri. In altre parole, si fanno belli al sole di luglio. Bella generosità! Questo, secondo me, sta a significare che oggi sempre meno persone credono nell’aldilà e in tutte quelle nonovelle che ci sono state inculcate fin da piccoli (anche se tanti non lo dicono apertamente) e tanto meno ci crede la stragrande maggioranza dei clericali, visto il loro comportamento ipocrita, fazioso e incoerente. ****** ~ 189 ~

Mattacchine - Numero 7 - C.O.E.S. onlus - Coesonlus.it
Otto mesi a Roma durante il Concilio Vaticano : impressioni di un ...
Madrugada numero 68 - Associazione Macondo
Scarica la rivista - mondosalute
Di Pietro Gerardo 30 anni di cronache da Morra De Sanctis e dei ...
000 TRACCE 34 WEB - TraccEdizioni.it
In questo numero: Concilio Vaticano II 2009-2010 - Diocesi ...
a_sud_europa_anno-8_n-44
Atipico di Novembre-Dicembre ( tasto destro->Salva ... - Atipico-online
Gennaio-Aprile - Ex-Alunni dell'Antonianum
Scarica il monografico - Pollicino Gnus
I libri letterari condannati dall'"Indice"; saggi con pref. di Pietro Maffi
scarica il pdf - Mese Sport
Laura Barile (L'Indice dei libri), Elettra Aldani (D-la ... - Satisfiction