Views
8 months ago

CRIMINI VAT

Un discorso analogo lo

Un discorso analogo lo si può fare per quanto riguarda i preti. Per molte persone sono predicatori con il compito di avvicinare il popolo alla Chiesa e indirizzarlo verso la salvezza dell’anima cioè verso il paradiso (del quale nessuno ha mai riscontrato l’esistenza). Se poi chiedi loro cosa ne pensano dei medium e delle sedute spiritiche, ti rispondono che essi sono solo degli imbroglioni che sostengono di entrare in contatto con l’anima dei morti cioè con Esseri soprannaturali, ma che non sono affatto credibili. Anche in questo caso, come il precedente, io non vedo una differenza sostanziale fra un prete e un medium poiché sia l’uno che l’altro sostengono di poter operare come intermediari fra gli esseri umani e gli Spiriti cioè esseri immateriali che fanno solo parte della leggenda. In realtà ambedue sono solo “venditori di fumo”, però per molta gente i primi sono uomini di Chiesa, quindi credibili, i secondi sono dei ciarlatani da non prendere in considerazione. Quant’è strana la mente umana! Prete che celebra la messa. Seduta spiritica. Stando così le cose c’è da chiedersi: com’è possibile che molta gente si comporti in maniera così irrazionale, cioè che creda a ciò che raccontano i preti e non creda invece a ciò che dicono i medium? Il motivo è semplice: tutto dipende dal tipo di educazione che ciascuno ha ricevuto fino da piccolo. Siccome il cervello dei bambini è oltremo- ~ 206 ~

do ricettivo e plasmabile, il costante inculcare nelle loro menti la credenza religiosa, fa sì che questa rimanga impressa come un marchio indelebile difficile da rimuovere nell’età adulta. E questo lo sanno bene i clericali, i quali fanno di tutto affinché i genitori avvicinino alla Chiesa i loro figli fin dalla più tenera età. ****** Religione o scienza? Tutte le religioni sono fondate su dottrine astratte, inconfutabili e sulla cieca fede. Non ammettono ingerenze e dubbi di nessun tipo, si deve credere, punto e basta¹. Ciò ha portato spesso i fedeli a comportamenti irrazionali e illogici che, in talune circostanze, sono sfociati nel fanatismo e nell’intolleranza verso chi non la pensava come loro. E’ il caso delle guerre di religione: ce ne sono state in passato, ce ne sono tuttora e ce ne saranno anche in futuro; finché ci saranno le religioni, ci saranno guerre di religione, mentre invece non ci sono mai state guerre di scienza, né ce ne saranno mai, perché gli scienziati fanno uso della ragione, del dibattito, dello scambio di idee, delle prove e sono sempre pronti a rivedere le proprie tesi. In effetti, mentre le religioni sono ottuse e indiscutibili, la scienza è aperta ai cambiamenti, è un processo autocorrettivo e gli scienziati cambiano le proprie idee sulla base di nuove prove e di ragionamenti più convincenti. Viva la scienza! ****** Un giorno incontrai un amico che non vedevo da anni e mi confidò che si era convertito alla religione buddista. Io gli feci sapere che ero ateo e lui, un po’ meravigliato, mi chiese: “Com’è possibile che tu non creda in qualcosa?” – “In qualcosa credo anch’io”, risposi, “Credo nella ______________ ¹ I clericali pretendono che si debba credere in Dio solo con la cieca fede e senza far uso della ragione; ma con questo principio chiunque potrebbe far credere agli altri qualsiasi cosa, per esempio che un asino possa volare. Senza usare la ragione e senza le prove che lo attestino, diventa impossibile a chiunque confutare un fatto del genere. Allora loro la mettono sul platonico: le “prove” dell’esistenza di Dio stanno nella bellezza di un cielo stellato, nell’armonia della natura, nell’amore, nel dono della vita e via di questo passo. Ma quando accade una sciagura e muoiono decine di bambini innocenti, Dio dove si trova? E’ forse in pausa caffè? ~ 207 ~

Otto mesi a Roma durante il Concilio Vaticano : impressioni di un ...
Scarica la rivista - mondosalute
Di Pietro Gerardo 30 anni di cronache da Morra De Sanctis e dei ...
Mattacchine - Numero 7 - C.O.E.S. onlus - Coesonlus.it
Madrugada numero 68 - Associazione Macondo
a_sud_europa_anno-8_n-44
Scarica il monografico - Pollicino Gnus
Gennaio-Aprile - Ex-Alunni dell'Antonianum
In questo numero: Concilio Vaticano II 2009-2010 - Diocesi ...
jonathan dicembre definitivo.indd