Views
7 months ago

Missionario 2_2018

La voce dei volontari:

La voce dei volontari: Lorenzo Facciotti Siamo in Costa d’Avorio, cento chilometri a nord di Abidjan. Da queste parti la vegetazione è molto verde e rigogliosa, l'agricoltura è bene avviata e l'acqua in genere non è un problema, perlomeno quella che viene dal cielo. Da queste parti c’è un miscuglio di etnie africane e religioni diverse e le persone mi sono sembrate tranquille e socievoli. Qui i cristiani sono cristiani veri, niente a che vedere con la maggior parte di coloro che si dichiarano tali dalle nostre parti, ma questa è un’opinione personale. Ad Offa, villaggio di circa tremilacinquecento anime (molto povere), su una collina verdeggiante di palme da olio, sta crescendo lentamente, ma in modo continuo, la costruzione del complesso intitolato a Marie Mère De L'Eglise, un santuario e centro di spiritualità. La sua costruzione è affidata ai Padri Stimmatini e più precisamente a padre Dino Facciotti, mio fratello, aiutato dall’ABCS di Verona, da un gruppo di volontari trentini di Fiera di Primiero e da persone private di buona volontà. Cinque anni fa ho fatto parte del gruppo di persone che ha incominciato la costruzione del cosiddetto "Corpo grande" del Santuario, dove oggi risultano agibili un grande porticato laterale, un'ampia sala conferenze, bagni in buon numero, due uffici, un grande porticato centrale per l'accoglienza di fedeli e pellegrini, l’abitazione dei padri e camere per gli ospiti dotate di bagni. Ancora al grezzo, per mancanza di fondi, vi è una sala da pranzo molto spaziosa, con relative cucine. Quel gruppo, coadiuvato da maestranze locali, costruì sul posto e montò le capriate metalliche per una copertura di circa 1800 metri quadri. Il fabbricato è oggi in funzione e spesso arrivano gruppi di pellegrini. Il complesso è attorniato da un bellissimo grande prato, molto curato, con degli ampi e bei gazebo in legno, contornati da fiori. L’atmosfera è davvero molto accogliente.

Nell'estate 2017 è partita la costruzione della chiesa del Santuario, che è staccata dal "Corpo grande", a metà strada tra quest’ultimo e il gazebo che ospita la statua della Madonna, opera di un'artista locale. La chiesa, in stile moderno, è fatta con i muri in cemento e la copertura con capriate in acciaio e lamiere grecate. Le capriate più lunghe misurano ventidue metri e i muri più alti quattordici. Ad ottobre 2017 ho ripreso nuovamente la mia avventura ad Offa, assieme a mio cugino Roberto Zulian. Aiutati ancora una volta da maestranze locali, abbiamo costruito le capriate reticolari in acciaio, le più lunghe in due pezzi, per dar modo ad una sorta di gru “leonardesca” (da noi stessi realizzata) di sollevarle. Anche questa volta il lavoro è stato fatto sul posto, in modo di contenere i costi. Il progetto di tutto il complesso è opera dell'architetto Gianfranco Dalle Pezze, per il calcolo delle capriate ci siamo avvalsi dell’aiuto dell’ingegner Ignazio Scola, mio amico, i disegni delle capriate li ho fatti io stesso. Nel dicembre del 2017, sono tornato per montare le capriate, aiutato dal "Papo" alias Gianpaolo Spada, mio cognato, e sempre sostenuti dalle maestranze locali, siamo riusciti a terminare il lavoro nei tempi previsti . Adesso manca la copertura con le lamiere grecate. A quel punto la parte "al grezzo" della chiesa sarebbe terminata. Per quanto riguarda le finiture, gli infissi, le vetrate, la pavimentazione ecc., cioè la parte più costosa della struttura, mi auguro di tutto cuore che la “provvidenza” usi due mani, perché credo una sola non sia sufficiente. Per ultimare il Santuario restano da completare il "Corpo grande", la chiesa e ci sarebbero infine da costruire tre "casette" adibite a dormitori, che dovrebbero ospitare i pellegrini che si dovessero fermare qualche giorno. Si dice che «Le vie del Signore sono infinite...». Io dal mio umile punto di vista credo che sperare non costi niente. Scatti dalla Tanzania (gennaio 2018) Nelle foto in senso orario: i bambini della scuola Primaria Amani di Kisanga costruzione della nuova chiesa parrocchiale a Mtoni (Dar Es Salaam) l’ora della merenda all’asilo di Kisanga l’interno della nuova ambulanza del centro sanitario di Msange

scarica il formato PDF - Missionari Saveriani
Maggio-Giugno - Centro Missionario Diocesano di Bergamo
Gennaio - Centro Missionario Diocesano di Bergamo
Luglio - Centro Missionario Diocesano di Bergamo
IL DONO della MISSIONE - Lega Missionaria Studenti
Il giornalino missionario - Suoresacrafamiglia.It
scarica il formato PDF - Missionari Saveriani
Notizie 20 - Centro missionario diocesano Belluno-Feltre - Diocesi
GRUPPO MISSIONARIO - MISSIONSGRUPPE AMICI DEL ...
Continuando il cammino - Suore Missionarie della Consolata
Missionario 3-08.indd - Stimmatini
Un pozzo per la vita. Pasqua 2013 - Gruppo Missionario Merano
Andate in tutto il mondo e annunciate il Vangelo - Lega Missionaria ...
scarica il formato PDF - Missionari Saveriani
Il Trentino incontra i suoi missionari in AFRICA - Punto informativo ...
LMS Un'estate in missione - Lega Missionaria Studenti
Il Beato Giovanni Paolo II “Santo subito” - Missionari OMI
Aprile 2007 Nº 4 - Lega Missionaria Studenti
Aprile 2009 - il bollettino salesiano - Don Bosco nel Mondo
ComboniFem, Mondo Donna Missione - PeaceLink
AL LUMICINO AL LUMICINO - Zai.Net
Settembre - Centro Missionario Diocesano di Bergamo