Views
3 months ago

InfoMigrans n. 40

Foglio d'informazione del Progetto Migrans e sulla migrazione dei rapaci in Italia.

Liguria sito 39 LA

Liguria sito 39 LA MIGRAZIONE AUTUNNALE IN LIGURIA, SITO DI COSTA FAGAGLIA (GE) Marcello Bottero Rete Osservatori Liguri www.reteosservatoriliguri.jimdo.com Il monitoraggio della migrazione post-nuziale 2017 si è svolto nel periodo dal 7 settembre al 22 ottobre, all’interno del quale è stato coperto per il quarto anno consecutivo un periodo di conteggio dedicato a una specie target inserita nell’All. I della Dir. “Uccelli”: il biancone Circaetus gallicus. Dal 7 settembre al 22 ottobre la Rete Osservatori Liguri ha seguito la migrazione post-nuziale dei rapaci (e non) osservando 2.175 individui per un indice giornaliero di 77,67 indd./giorno, con un totale di 28 giornate e uno sforzo complessivo di 136 ore. Sono state censite un totale di 16 specie di rapaci, di cui 8 sono elencate nell’Allegato I della Direttiva Uccelli. Nel sopracitato periodo, per il quarto anno consecutivo, si è tenuto un campo di monitoraggio dedicato al biancone Circaetus gallicus. La copertura temporale di 12 giorni si è svolta dal 15 al 26 settembre, periodo in cui risulta concentrato il maggiore passaggio della specie. Alcune difficoltà oggettive e condizioni meteo non ottimali con temperature quasi estive e cielo azzurro, hanno prodotto risultati superiori alle attese e ai valori censiti nel 2016: poco meno di millecinquecento individui conteggiati dalle varie postazioni site lungo la dorsale di Costa Fagaglia, pari a circa il 81 % di tutti gli individui osservati. Il falco pecchiaiolo Pernis apivorus risulta essere la seconda specie osservata sul sito con 114 individui pari a circa al 6 % del totale. Da rimarcare nel suddetto periodo l’osservazione di 6 indd. di nibbio reale Milvus milvus mentre tra i non rapaci da segnalare l’osservazione di un individuo di rondine rossiccia Cecropis daurica il 25 settembre (oss. Maurizio Olivieri), specie regolari ma quantitativamente scarse in autunno. Da segnalare inoltre l’osservazione di tre falchi della regina Falco eleonorae (osservatori Maurizio Olivieri, Sara Papalia e Marcello Bottero). Un ringraziamento a tutte le persone che hanno partecipato e reso possibile lo svolgimento del progetto Costa Fagaglia: Niccolò Alberti, Alessandro Ardoino, Vittorio e Isa Baggetta, Marcello Bottero, Alberto Fontana, Luca Forneris, Mara Calvini, Alberto Cosso, Nicola Leugio, Gianni Lucchi, Maurizio Olivieri, Sara Papalia, Marco Tortarolo, Giuseppe Valeri. Nel 2018 verranno organizzati campi di monitoraggio primaverili e autunnali. Per informazioni e per partecipare: reteosservatoriliguri@ gmail.com Biancone - Foto di Michelangelo Giordano 8

sito 5 LA MIGRAZIONE AUTUNNALE NEL PARCO DEL BEIGUA: IL SITO DI ARENZANO (GE) Liguria Luca Baghino Ente Parco del Beigua Via Marconi 165 - 16011 - Arenzano (GE) Per il diciottesimo anno consecutivo, in un arco di dodici giorni dal 15 al 26 settembre, si è attuato il monitoraggio delle popolazioni di biancone Circaetus gallicus in migrazione attraverso la ZPS “Beigua-Turchino”, un programma avviato nel 2000. Nel 2017 sono stati conteggiati 1.794 individui di biancone, la specie target della ZPS (82,9% di tutti i rapaci diurni osservati (μ2000-2015 = 82,3%±3,88 ES) su un totale di 2.162 soggetti in migrazione; sono 12 i taxa rilevati nel periodo di sicura attribuzione specifica, oltre alla cicogna bianca e cicogna nera. Il numero di individui di biancone rilevati nel periodo di riferimento del 201 è risultato essere molto alto, il secondo per numerosità dal 2000, relativamente alla migrazione post-riproduttiva (numero medio annuale2000-2015 = 964 indd.); il numero medio di individui ottenuto dal 2010 (N = 1332) è determinato da conteggi superiori ai 1000 individui/sessione; l’indice di migrazione di questa sessione di monitoraggio è stato pure esso molto alto, di ben 18,7 indd/h (μ = 9,9 indd/h dal 15 al 26 settembre 2000-2016), comparabile, anzi quest’anno persino superiore a quello del periodo di marzo che è di norma più elevato: il trend delle popolazioni di bianconi migranti attraverso il territorio del Parco del Beigua si delinea positivo in base alla serie storica di dati, con aumento moderato. Da segnalare quest’anno anche la notevole migrazione di soggetti di aquila minore Hieraaetus pennatus (N = 126), una delle più consistenti tra quelle finora registrate nella sessione di settembre: limitatamente alla finestra temporale controllata è risultata per il quinto anno dal 2011 la seconda specie più abbondante, ponendosi complessivamente al terzo posto dopo biancone e falco pecchiaiolo Pernis apivorus sotto l’aspetto numerico. Nella sessione in oggetto è stata rilevata per la prima volta la presenza del falco della regina Falco eleonorae con due diversi soggetti, mentre, con il singolo individuo del 2017, sono ormai 10 sono gli esemplari di aquila anatraia minore Aquila pomarina segnalati dal 2010 (1,2 indd/sessione) Si ringraziano tutti gli intervenuti a vario titolo nel periodo e su tutti Rosangela Pedemonte, per la presenza e l’assistenza, Massima Pastorino, Alessandro Ghiggi e Simonetta Venturini. Biancone - Foto di Michelangelo Giordano 9