Views
8 months ago

Cassazione Penale, n. 55739 del 25.09.2017, Sez. 5- Reato- Soggetto attivo- Direttore del giornale e diffamazione a mezzo stampa (6) d

Cassazione Penale, n. 55739 del 25.09.2017, Sez. 5- Reato- Soggetto attivo- Direttore del giornale e diffamazione a mezzo stampa (6)

LA GIURISPRUDENZA: le sentenze per esteso Diritto penale La giurisprudenza: le sentenze per esteso: clicca qui per tornare all'indice sommario LA GIURISPRUDENZA: le sentenze per esteso LECTIO (6) Reato- Soggetto attivo- Direttore del giornale e diffamazione a mezzo stampa Cassazione Penale, n. 55739 del 25.09.2017, Sez. 5 Reato- Soggetto attivo- Direttore del giornale e diffamazione a mezzo stampa MASSIMA ______________________________________________________________________________ ______________________________________________________________________________ ______________________________________________________________________________ ______________________________________________________________________________ ______________________________________________________________________________ ______________________________________________________________________________ ______________________________________________________________________________ ______________________________________________________________________________ ______________________________________________________________________________ ______________________________________________________________________________ Indicazioni bibliografiche 1) Diritto & Giustizia 2017, 14 dicembre 2017 2) 3) 4) 5) LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE QUINTA PENALE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. VESSICHELLI Maria - Presidente - Dott. SCOTTI Umberto Luig - Consigliere - Dott. CATENA Rossella - Consigliere - Dott. MICCOLI Grazia - rel. Consigliere - Dott. FIDANZIA Andrea - Consigliere - ha pronunciato la seguente: SENTENZA sul ricorso proposto da: R.L., nato il (OMISSIS), parte civile; nel procedimento a carico di: I.I., nato il (OMISSIS); avverso la sentenza del 19/11/2015 della CORTE APPELLO di ROMA; visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso; udita la relazione svolta dal Consigliere Dr. GRAZIA MICCOLI; Udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore Dr. LOY MARIA FRANCESCA, che ha concluso per l'inammissibilità. Udito il difensore presente si riporta ai motivi e deposita DIRITTO PENALE 1