Views
7 months ago

Salento Dove Marzo 2018

ITINERARI CASTRO, TRACCE

ITINERARI CASTRO, TRACCE DI STORIA ANTICA IL MUSEO ARCHEOLOGICO NEL CASTELLO ARAGONESE ANCIENT HISTORY IN THE MUSEUM AND CASTLE OF CASTRO Chi pensa che il Salento sia solo mare e sole sbaglia di grosso. Sono tante le località che, accanto ad una proposta turistica balneare, offrono un’offerta culturale di spessore. Castro, la perla del Salento, situata lungo la costa orientale della penisola salentina, vanta origini antichissime quale erede della romana Castrum Minervae. Ancora oggi offre numerosi elementi a testimonianza dei diversi popoli che l’hanno abitata nel corso dei millenni, a partire dalla preistoria, passando per il periodo Messapico, dalle civiltà dell’età del bronzo e dell’età Medievale. Il borgo antico di Castro costituisce un esempio unico nella provincia di città fortificata situata su un’altura rocciosa affacciata sul mare. All’interno della cittadella fortificata è possibile ammirare la chiesa in stile romanico, sede vescovile fino al XIX secolo, la cripta Bizantina, il Castello Aragonese interamente visitabile, la passeggiata delle mura, lungo la quale ci si troverà davanti ai lavori di scavo che If you think that Salento is only sea and sun you are wrong. There are many places that offer both seaside and cultural experiences. Castro, the pearl of Salento, located along the eastern coast of the Salento peninsula, has ancient origins as heir of the Roman Castrum Minervae. Even today it testifies the different peoples who have inhabited it over the millennia, starting from prehistoric times, passing through the Messapic period, the Bronze Age and the Medieval Ages. The ancient village of Castro is an unique example in the province as a fortified city situated on a rocky hill overlooking the sea. Inside the fortified town you can admire the Romanesque church, the palace holding the Episcopal seat until the nineteenth century, the Byzantine crypt, the fully-visitable Aragonese Castle, the promenade of the city walls, along which you will find yourself in front of the excavations that daily give light to important findings that testify to the 18 | Marzo 2018

ITINERARI quotidianamente danno la luce a importanti ritrovamenti a testimonianza del grande passato. Il Castello Aragonese, edificato nel XVI secolo, sopravvive al tempo con una torre circolare, un bastione lanceolato, la Torre del Cavaliere e alcuni tratti di cortine murarie. Oggi è completamente visitabile, sia all’interno che all’esterno, con una meravigliosa terrazza panoramica che offre una incredibile vista sulla baia. Al suo interno, al piano terra, vi è il Museo archeologico. L’area espositiva è suddivisa in diverse sezioni dedicate all’epoca preistorica, alla frequentazione greca e messapica e al medioevo. Le opere di maggior rilievo sono la statua della dea Minerva, busto acefalo scoperto a Castro di recente, risalente al III-IV sec. a.C., fregi e blocchi di altare, riconducibili al tempio dedicato alla dea e una statuetta in bronzo, sempre della Dea. Recenti scoperte archeologiche hanno portato alla luce i resti dell’antico tempio dedicato alla Dea Minerva, confermando che la cittadina era di notevole importanza in epoca pre-Cristiana. Castro fu una delle prime città del Salento ad essere elevata al rango di contea e fu sede vescovile fino al 1818. Nobile ed elegante, è meta ideale per chi vuole unire la bellezza del paesaggio alla magia di un passato ancora vivo. great past. The Aragonese Castle, built in the sixteenth century, survives time with a circular tower, a lanceolate bastion, the Torre del Cavaliere and some sections of curtain walls. Today it is completely open, both inside and outside, with a wonderful panoramic terrace that offers an incredible view of the bay. Inside, on the ground floor, there is the Archaeological Museum. The exhibition area is divided into different sections dedicated to prehistoric times, to Greek and Messapian eras and to the Middle Ages. The most important pieces are the statue of the goddess Minerva, a headless bust recently discovered in Castro, dating back to the III-IV century. a.C., friezes and altar blocks, attributed to the temple dedicated to the goddess and a bronze statue, also of the Goddess. Recent archaeological discoveries have brought to light the remains of the ancient temple dedicated to the Goddess Minerva, confirming that the town was of considerable importance in the pre-Christian era. Castro was one of the first cities of Salento to be named county and was Episcopal seat until 1818. Noble and elegant, it is an ideal destination for those who want to combine the beauty of the landscape with the magic of a past that is still alive. Marzo 2018 | 19

epidemiologia-tumori-salento
Untitled - ESE - Salento University Publishing - Università del Salento
DAL 1 MARZO 2010 LINEA TERMOLI - FOGGIA - BARI ... - Trenitalia
Anno 2009 n° 1 marzo - Peoplecaring.telecomitalia.it - Telecom Italia
Anno IX nn. 87-88 Febbraio - Marzo 2007 - Agci-Agrital
Il presidente di tutti - Il Resto
brochure Salento, terra d'amore.pdf
PORTAVOCE DI SAN LEOPOLDO MANDIC - marzo 2018
IL PENALE NELLA SOCIETÀ DEI DIRITTI - Ristretti.it
DAL 1 MARZO 2010 LINEA TERMOLI - FOGGIA - BARI ... - Trenitalia
L'itinerario di Marzo Le cattedrali della terra di Bari - Avis autonoleggio
Anno 9 - Numero 1 Gennaio - Marzo 2013 - Circolo culturale ...
Un insolito viaggio all'interno della Sicilia, lontani dai noti itinerari ...
Incontro del 18 marzo 2013 a Presina (pdf) - Comune di Piazzola sul ...
Primo piano SANITÀ, FRISULLO RESTA IN ... - Bel Paese Web
IL CRONOVISORE - Runabianca.it