Views
7 months ago

Urban Planning Project "Piazza San Tommaso"

Dossier A4.

PIAZZA S. TOMMASO

PIAZZA S. TOMMASO DOSSIER Capitolo 1 – La meridiana La meridiana, o orologio solare, è un antico strumento di misura del tempo che può essere utile per insegnare al bambino a leggere l’ora, ma non solo: essendo basata sul moto della terra intorno al sole, scandisce lo scorrere delle ore grazie al diverso angolo di incidenza dei raggi solari. Per questo motivo si rivela doppiamente educativa, poiché permette al bambino di comprendere i moti terrestri, vedendo una dimostrazione immediata e tangibile dei loro effetti. Nella sua configurazione di base, la meridiana è composta da due elementi: lo gnomone e il quadro delle ore. Durante le ore di luce, lo gnomone proietta la sua ombra sul quadro e, come un indicatore analogico, segna l’ora corrente. Nel progettare la meridiana, ho puntato e renderla il più possibile semplice da leggere e comprendere. Per questo ho evitato di includere grafici e tabelle di correzione, che solitamente vengono previsti per aumentare la precisione nonostante le variazioni stagionali della luce, ammettendo una certa Gnomone Quadrante approssimazione di minuti, ma guadagnandone in semplicità ed immediatezza d’uso. In più, per invogliare ad utilizzarla, ho pensato di sostituire lo gnomone con l’osservatore: la persona che la utilizzerà, come lo gnomone, proietterà la sua ombra indicante l’ora. Poiché il sole compie un moto apparente intorno alla Terra di 15° ogni ora, partendo dal raggio centrale di un cerchio bisogna tracciare un raggio ogni 15°, 6 a destra e altri 6 a sinistra. Dovendo essere ben visibile e al contempo invogliare i bambini ad utilizzarla, ho deciso di progettare una meridiana che non avesse un quadrante ma degli elementi orari separati, più un segna-posto indicante la posizione corretta per ogni mese affin-ché l’ombra dell’utilizzatore indichi l’ora solare locale.

PIAZZA S. TOMMASO DOSSIER Capitolo 1 – La meridiana Le meridiane appariranno diverse, a seconda che si stiano progettando per essere utilizzate nell’emisfero boreale o australe. Questa ellisse si schiaccia sempre più man mano che ci si avvicina all’equatore, fino a diventare una linea retta. Andando in direzione opposta invece, verso i poli, essa diventa un cerchio. In entrambi i casi l’indicazione non sarà precisa, essendo questi dei casi limite, ma in tutti gli altri casi la meridiana funzionerà, venendosi a trovare nell’intervallo tra i due. Per questo è necessario conoscere la latitudine e l’orientamento nord-sud del luogo in cui verrà installata. Utilizzando delle apposite tabelle che riportano di dati delle varie ellissi, in base alla latitudine, si disegna l’ellisse di progetto. La latitudine di Piazza S. Tommaso è 42.855843° Nord La meridiana è formata da punti disposti su un’ellisse, sui quali viene proiettata l’ombra che indica le ore.