Views
9 months ago

Ricerca sui siti UNESCO

Tavola 3: Cultura

Tavola 3: Cultura gastronomica_Arona e Mercurago 68

CULTURA GENERALE e REALTÀ PRODUTTIVE di VIVERONE La storia e la cultura di Viverone devono la propria importante all’archeologia preistorica del Piemonte. Pochi metri sotto il livello dell’acqua, infatti, si sono straordinariamente conservati i resti di circa 5.000 pali conficcati nel terreno a testimonianza di un antichissimo villaggio palafitticolo risalente all’età del Bronzo. Grazie a questi rinvenimenti è stato possibile ricostruire in parte la forma del villaggio, ma in generale si sono dimostrati essere indispensabili per la comprensione delle tipologie abitative in età preistorica: presumibilmente le palafitte del lago di Viverone, impianto abitativo comune a molti villaggi in età preistorica, erano disposte con andamento circolare lungo le due passerelle principali, che fungevano da sentieri, ed erano circondate da palafitte in legno con funzione difensiva. Inoltre, durante le campagne di scavi, effettuate negli anni ’70 del secolo scorso, sono venuti alla luce numerosi reperti che testimoniano l’importanza anche culturale del villaggio situato sulle sponde del lago: i ritrovamenti ceramici presentano un motivo decorativo del tutto peculiare e che si diffonderà in seguito anche nelle popolazioni limitrofe. Il lago di Viverone non è solo importante dal punto di vista archeologico, ma anche il suo ambiente naturale è ricco di possibilità e punti di forza che contribuiscono a valorizzare il sito UNESCO. Numerose sono le attività che si possono svolgere in questa area, legate alla comunità e alle relazioni tra uomo e natura. Le attività all’area aperta intorno al lago, ai boschi limitrofi e lungo i vigneti, come le numerose passeggiate ed i percorsi cicloturistici, offrono la possibilità di approfondire la conoscenza cittadina con l’ambiente rafforzando il proprio legame e il senso di appartenenza al territorio. Viverone e il proprio territorio è sempre stata una zona di insediamento e crocevia di passaggio di eserciti romani alla conquista della Gallia e del Nord Europa. Per questo la cultura materiale del luogo risente delle diverse dominazioni subite nel corso della storia. Anche gli stili architettonici sono molteplici, dal Barocco della chiesa di San Rocco, al Neoclassico della chiesa parrocchiale di S.Maria Assunta fino ad arrivare al Medievale Ricetto di Bertignano, struttura urbanistica fortificata e adibita a magazzino di prodotti agricoli ed a rifugio temporaneo per i contadini ed il loro bestiame. L’economia di questa piccola realtà biellese si basa principalmente sulla produzione vitivinicola data dai vigneti che circondano le colline, offrendo la possibilità di valorizzare la propria realtà produttiva con un turismo enogastronomico che permette una conoscenza più approfondita della zona e l’instaurazione di un rapporto consapevole e conoscitivo di ciò che il territorio offre, sia dal punto di vista storico/culturale ma anche produttivo e naturale. Anche le numerose gite sul lago, gli eventi culturali e comunitari danno forza e valorizzano questo territorio, permettendo alle persone di conoscerlo sotto diversi punti di vista arricchendo la propria conoscenza e informazione (Tavola 4). CULTURA GENERALE e REALTÀ PRODUTTIVE di ARONA E MERCURAGO L’aspetto generale di tale Sito UNESCO mette in evidenza di come sia un territorio ricco di risorse e punti di forza, legati a diversi ambiti come la produzione, la mobilità, i servizi per la comunità, tutto legato ad un concetto storico e artistico ben radicato. Infatti Arona è una cittadina piemontese ricca ed affascinante, che deve la propria fortuna soprattutto alla posizione geografica. L’alternativa del Lago, rispetto alle località marittime, per molti piemontesi è un’opportunità che va salvaguardata soprattutto nei periodi primaverili ed estivi, quando la comunità necessita di avere un rapporto con l’aria aperta più forte rispetto ai periodi invernali. A questo si aggiungono le differenti caratteristiche che offre la zona, come l’essere attivamente predisposta a servizi produttivi quali quello navale e turistico, legato al settore artistico e architettonico, con la presenza di diversi edifici e siti degni di nota. Inoltre dal punto di vista delle attività ludiche, come si evince dalla Tavola 5, l’area offre molte alternative che relazionano la comunità locale con la natura, lo sport e l’incentivazione alla pratica sportiva, il tutto connesso ad un filo conduttore molto forte che è quello paesaggistico. Per questo l’economia locale è basata soprattutto sul paesaggio. Un paesaggio ricco di storia e bellezze naturali da salvaguardare e valorizzare (Tavola 5). 69

Ricerche e proposte per il Progetto Cultura Materiale - Provincia di ...
dr. Giorgio Andrian consulente siti UNESCO - Lettere e Filosofia
Il Patrimonio Unesco dell.docx - Mlbianchi.altervista.org
Scarica la ricerca - vol I (13,1 MB) - federcasa lombardia
Presentazione del progetto UNESCO - Provincia di Viterbo
Testo Unesco ITALIANO - Fondazione Mediterraneo
ANNO UNESCO DI EVLIYA ÇELEBI - Ufficio Turismo Turco
ARCHIVIO STRUMENTI DI RICERCA SITI E MICROSITI ...
Metodologia e analisi di ricerca sulle tracce dei percorsi ... - Unesco
Questionario Siti scolastici ed accessibilità. Una ricerca tra le scuole ...
la ricerca sui siti delle associazioni non profit - Archivio rivista
• Territori della Cultura
Annunci e siti web per la ricerca del lavoro - Università per Stranieri ...
sintesi della ricerca sui siti regionali e locali - Comunitazione.it
I SITI ARCHEOLOGICI “MINORI” - Università degli Studi del Molise
l'innovazione nella ricerca - Corso di Dottorato in Tecnologia dell ...
Padovan - Istituto di Ricerca Sociale
(Turchia). Relazione preliminare sulle ricerche archeologiche ...
Le nuove geografie. ricerche, sguardi e prospettive per descrivere iL ...
IV,2_IT_Una traccia di ricerca - Villa Vigoni
Relazione di Sintesi - Centro di Ricerca sulle Biomasse
Rapporto sullo stato delle foreste in liguria 2010 - Liguria Ricerche
lezione 2 - GRED - Gruppo di ricerca educativa e didattica
Malara - Seminario Nazionale di Ricerca in Didattica della Matematica