Views
7 months ago

MODULO 6 PARTE 1 (1).pptx

Corso di consulente

Corso di consulente tecnico ambientale 2018 I siti radiotelevisivi, soprattutto quelli di una certa rilevanza, come i siti nazionali individuati dall'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni all´interno dei Piani nazionali di assegnazione delle frequenze radiotelevisive, sono spesso costituiti da raggruppamenti di tralicci situati a breve distanza l´uno dall´altro. Gli stessi siti possono essere sfruttati anche da installazioni di telefonia mobile. Gli impianti radiotelevisivi, per le loro caratteristiche emissive ed in particolare per le potenze impiegate, costituiscono, se installati in vicinanza di ambienti abitativi o comunque frequentabili dalla popolazione, le sorgenti di inquinamento elettromagnetico ad alta frequenza più critiche per l'entità dei campi elettromagnetici generati, pur essendo minore la percentuale di popolazione coinvolta dall´esposizione rispetto alle installazioni di telefonia mobile, per la loro diversa distribuzione sul territorio. L´allarme sociale associato alla presenza di tali impianti risulta spesso più contenuto rispetto a quello provocato dalle SRB; tuttavia, per quanto sopra esposto, il loro impatto ambientale non deve essere trascurato.

Corso di consulente tecnico ambientale 2018 Radar Il loro funzionamento si basa sull'emissione di radiazioni elettromagnetiche e sulla successiva valutazione degli "echi" prodotti da eventuali oggetti riflettenti (bersagli) posti lungo la direzione di propagazione dell´onda, con un procedimento simile a quello usato nei sonar. Il campo di frequenze va da alcuni MHz fino appena oltre il visibile per i radar laser, il principio di funzionamento è il medesimo in tutte le gamme, ma quel che cambia notevolmente è l'implementazione del sistema. La distanza (D) del bersaglio si calcola in base al ritardo con cui l'eco è percepito

Formazione per incaricati della privacy