Views
2 months ago

FuoriAsse #22

Officina della cultura

Annalaura Benincasa

Annalaura Benincasa intervista Luca Russo Fumetto d’Autore Nottetempo Tunué, 2017 Il recente graphic novel di Luca Russo Nottetempo, pubblicato lo scorso anno da Tunué, affronta tematiche legate all’amore: la gioia provata per un sentimento appena nato, la felicità, la sofferenza, memorie di momenti legati alla sua forza, la sua bellezza. Ma non è solo la sua bellezza a colpire particolarmente; a volte la sua mancanza, la sua fine rappresentano uno strappo che l’arte può provare a ricucire. E Nottetempo di Luca Russo affronta questo dolore. Alberto è un pianista di successo, che ha passato la vita ad amare Giulia e la musica. La repentina perdita della sua musa ha purtroppo compromesso il suo rapporto con l’ispirazione, richiudendo se stesso in una spirale di dolore e malinconia. Nottetempo ripercorre in quattro capitoli il travagliato tentativo di Alberto di elaborare la morte di Giulia, che ancora vede camminare per casa, nel tentativo di ricongiungersi con lei. Nella scelta dell’ambientazione, Venezia si impone con la sua malinconica tristez- za, con la sua fama di città dell’amore, anche se viaggi nel tempo e nello spazio si alternano al lineare corso della storia, interrotto da escursioni nel subconscio di Alberto che dialoga con se stesso, con silenziose ed enigmatiche figure e la Paura stessa, che prova a spingerlo nel baratro, sempre più giù. Ma cosa rende Nottetempo una storia così bella da leggere e da sfogliare? La scelta tecnica dell’uso della pittura digitale, che consente all’autore di misurarsi con la pittura ad olio, dando così potenza visiva alla tristezza di Alberto, alla bellezza di Giulia e al buio sulla laguna. Motivo ricorrente del graphic novel è proprio l’arte, che ha addirittura una sua incarnazione nel Misantropo dell’opera di Pieter Bruegel, che dialoga con Alberto. Tale incarnazione è presente anche in diversi riferimenti iconografici, come quello del teatro, della torre da scalare o degli spartiti abbandonati vicino al pianoforte. Per comprendere l’estrema bravura del disegno di Luca Russo basti osservare il mare: nei diversi capitoli viene raffigurato in base ai diversi momenti del giorno, della narrazione e in base agli stati d’animo di Alberto. Nel primo capitolo, FUOR ASSE 44 Fumetto d’Autore

l’alba sorge felice nei suoi ricordi, mentre inizia il racconto della storia d’amore tra Giulia e il pianista. Man mano che si procede nella lettura, il mare si inscurisce, si arrabbia fino a essere agitato e cupo, confondendosi con il cielo notturno. Meritano una menzione speciale le tavole conclusive della storia, che con delicatezza affrontano alcuni degli interrogativi più profondi dell’animo umano e anche della nostra società. Nottetempo non è solo una storia d’amore, ma una storia sull’amore, sulla sua preziosità e caducità. Luca Russo, al termine delle sue tavole, ci consegna alcune preziose raccomandazioni, di cui dovremmo tutti fare tesoro. Dopo aver terminato la lettura di Nottetempo, si può provare qualche istante di malinconia, ma dalla breve durata, perché la lezione appresa sull’amore come esperienza di vita deve diventare la nostra guida. fotografia, la musica, la pittura, la scultura alimentano la mia vita e, di conseguenza, il mio lavoro. AB: Da dove hai tratto l’ispirazione per questa storia? LR: Volevo raccontare un mio stato d’animo. La storia non è autobiografica, ma mi appartengono le emozioni che prova il protagonista e che si esprimono attraverso i colori, i silenzi, il testo letterario. AB: Perché hai scelto Venezia come luogo principale per lo svolgimento della storia? LR: Venezia è una città-opera d’arte, che di per sé sembra impossibile possa esistere; è sospesa nell’acqua e nel tempo… Come sospesa è tutta l’atmosfera del mio libro. Segue la recensione, qualche domanda che ho avuto la fortuna di poter porre a Luca Russo. AB: Come è stato utilizzare la tecnica pittorica digitale? LR: Un’esperienza unica nel mio percorso artistico. È stata una sfida, perché ho “piegato” il programma utilizzato a una tecnica antica come quella dell’olio tradizionale, conservando la praticità del digitale, che mi consentiva di poter tornare a piacimento sulle tavole in qualsiasi momento. AB: Da dove nasce la tua passione per la commistione tra i generi? LR: Nasce dall’amore per tutte le arti visive e non. Da sempre sono appassionato di tutto ciò che “racconta”: il fumetto, l’illustrazione, il cinema, la FUOR ASSE 45 Fumetto d’Autore

FuoriAsse #21
FuoriAsse n21_HD
FuoriAsse #19
FuoriAsse #18
FuoriAsse #19
FuoriAsse_n_22
FuoriAsse #18
FuoriAsse #18
FuoriAsse #18
Iglesias. Architetture religiose e arte sacra. - Sardegna Cultura
notizie cesvov Cultura volontaria
Momento Itália – Brasil - Instituto Italiano de Cultura Rio de Janeiro
cultura, arte e formazione in provincia di bolzano cultura, arte e ...
Jolly Roger_01_01
cultura, arte e formazione in provincia di bolzano cultura, arte e ...
CULTURA: - Coro Stelutis
Il Gazzettino Illustrato.pdf - Tema Cultura
nostro lunedì - Regione Marche - Cultura
Uno dei più importanti esperti al mondo di arte ... - Viaggi di Cultura
La stagione della cultura apre su Dante La stagione della cultura ...
associazione nazionale - I.OVO arte e cultura contemporanea