Views
2 weeks ago

BEST MAGAZINE 54

- Best Moda “Gaiofatto” - BM Intervista “Gloria Giacosa” - Best Intervista “Emma Marrone” - Best Star “Dylan Frances Penn” - Best Cinema “Maria Maddalena” - BM Eventi “Massimo Ranieri” - Best Design “Cuscini d’Arredo” - BM Tecnologia “Smartphone sotto la Doccia” - BM Eventi “Miss Story” - BM Tv “Le Star su Netflix” - BM Eventi “Antonello Venditti” - Best Turismo “Tra le dune del Sahara” - Best Music “Volume 44 - Last Eden on Earth” - BM Music “Ur-Kestra” - BM Intervista “Stefania Visconti” - BM Eventi “Premiata Forneria Marconi”

BM Tv by Karima Millie

BM Tv by Karima Millie Bobby Brown Piccole e grandi Star su Netflix I tempi cambiano e le mode e tendenze corrono senza sosta. Così accade che le grandi Star “vengano salvate” dal nuovo sistema; in questo caso da Netflix. La piccola Millie Bobby Brown proprio grazie a Netflix in pochi mesi diventa una delle star più famose. Millie Bobby Brown (Malaga, 19 febbraio 2004) è un’attrice e modella britannica. Ha ottenuto il successo con il ruolo di Undici/Jane Ives nella serie televisiva Stranger Things distribuita da Netflix, per la quale ha ricevuto due candidature agli Screen Actors Guild Awards alla miglior attrice in una serie drammatica e a un Premio Emmy alla miglior attrice non protagonista, divenendo la più giovane attrice ad ottenere la candidatura. Mentre l’attrice Daryl Hannah (famosa per il film -Kill Bill-), deve il suo ritorno proprio al colosso Netflix. 68 BEST MAGAZINE

DARYL HANNAH Daryl è nata a Chicago, Illinois, figlia di Susan Wexler, una produttrice polacca, e di Don Hannah, capo di una società di rimorchiatori da carico, che sono divorziati. Ha una sorella Page (Patricia) che è stata sposata con il regista Lou Adler. Dopo aver frequentato la scuola di recitazione Francis W. Parker School e l'Università del Sud Carolina esordì giovanissima nell'horror Fury (1978) di Brian De Palma. Fu successivamente la replicante Pris in Blade Runner (1982) di Ridley Scott, mentre in seguito decise di cambiare il suo genere interpretando soprattutto ruoli fantastici e fantasiosi: Splash - Una sirena a Manhattan (1984) di Ron Howard; High Spirits - Fantasmi da legare (1988) di Neil Jordan e Avventure di un uomo invisibile (1992) di John Carpenter rientrano in questo filone. Nel 1990 rifiutò il ruolo di Vivian nel film Pretty Woman perché riteneva fosse degradante per una donna impersonare una prostituta. In televisione partecipò allo sceneggiato Una donna in 'crescendo' (Attack of the 50 Ft. Woman) del 1993, di cui fu anche coproduttrice. Dopo aver preso parte, tra gli altri, a Wall Street (1987; di Oliver Stone), ruolo premiato però con un Razzie Award, e a Two Much - Uno di troppo (1995, di Fernando Trueba) fu scelta da Quentin Tarantino per Kill Bill, in cui interpretava intensamente l'assassina Elle Driver. Nel 2002 partecipò al video musicale Feel di Robbie Williams. (by Wikypedia) BEST MAGAZINE 69

musica cinema eventi stile tv sport cultura - Concept Magazine