Views
7 months ago

BEST MAGAZINE 54

- Best Moda “Gaiofatto” - BM Intervista “Gloria Giacosa” - Best Intervista “Emma Marrone” - Best Star “Dylan Frances Penn” - Best Cinema “Maria Maddalena” - BM Eventi “Massimo Ranieri” - Best Design “Cuscini d’Arredo” - BM Tecnologia “Smartphone sotto la Doccia” - BM Eventi “Miss Story” - BM Tv “Le Star su Netflix” - BM Eventi “Antonello Venditti” - Best Turismo “Tra le dune del Sahara” - Best Music “Volume 44 - Last Eden on Earth” - BM Music “Ur-Kestra” - BM Intervista “Stefania Visconti” - BM Eventi “Premiata Forneria Marconi”

Best Turismo una delle

Best Turismo una delle quali narra l’amore vietato di un cavaliere per una bellissima principessa: per il dolore il cuore dell’uomo esplose e le gocce di sangue a contatto con la sabbia fecero nascere le rose. Sono i dettagli e le sfumature dell’anima a creare tutto ciò che è Bellezza e fascino, e gli strumenti per coglierli si trovano nel cuore di chi osserva. Anche qui, in quello che apparentemente è uno dei posti più inospitali della Terra, si possono vedere spettacoli che sarà impossibile dimenticare, come una luna enorme e limpidissima che insieme alle stelle illumina il buio più totale. Quanto bello sarebbe potersi fermare ad ammirarla insieme a qualcuno che vi narri i miti e le storie degli uomini del deserto? Immaginate di essere seduti sulla sabbia, con una coperta sulle spalle, e di sentirvi raccontare di questi “uomini blu”, i Tuareg, l’antico popolo berbero nomade che sa solcare il deserto leggendo le stelle per orientarsi. Immaginate un uomo dal volto coperto da un pesante velo blu comparire avanzando lento da dietro una duna, in sella al suo dromedario, mentre il vento caldo del deserto fa volare il suo mantello. Ha gli occhi di chi ha fatto tanta strada ma di chi non ne ha mai abbastanza, così belli e profondi che sembra contengano l’infinito, come se dicessero che la vita è un viaggio da fare tutto fino in fondo e con lo sguardo rivolto alle stelle per non perdere la via. Egli sa tutto delle costellazioni e lo guida un talismano d’argento, preziosissimo per il suo popolo, la Croce del Sud, tramandata di padre in figlio e che rappresenta i quattro angoli della Terra. Ph Emi Ramirez 82 BEST MAGAZINE Le origini dei Tuareg sono avvolte nel mistero e legate ad antichi miti persi nel tempo... bellissimi guerrieri bianchi venuti dal nord del Mediterraneo e forse dal vicino Oriente, che hanno conservato il loro spirito nomade nei secoli e che per secoli hanno dominato i territori più inospitali tra il Sahara e l’arida distesa del Sahel. Da società di guerrieri e predoni, si

il Sahara divise in cinque caste tra cui mercanti e carovanieri espertissimi, in grado di fare da guida a carovane composte da centinaia di dromedari carichi di beni preziosi. Negli anni hanno abbracciato la religione islamica ma essa non è riuscita a scalfire nè il loro tradizionale mondo magico e degli spiriti, nè i loro codici, nè la fierezza e la libertà delle loro donne che non hanno mai conosciuto sottomissioni e che sono tuttora il perno della società Tuareg. Questo spirito, osteggiato e represso nei tempi più moderni, sopravvive ancora nella loro storia, come se questo popolo conservasse in sè la stessa anima del deserto, indomabili cavalieri erranti nell’immensità... Denis J Axl BEST MAGAZINE 83

BEST MAGAZINE 61
BEST MAGAZINE 56
musica cinema eventi stile tv sport cultura - Concept Magazine
BEST MAGAZINE 60