Views
6 months ago

CalcioInRosa_25

Atalanta Chievo Verona

Atalanta Chievo Verona Empoli Ladies Juventus Res Roma Tavagnacco ROSA Calcioin SERIE A OLTRE A JUVENTUS-BRESCIA, RES ROMA-BARI È LA SFIDA DI CARTELLO CLASSIFICA SQUADRA PT 1 Juventus 51 2 Brescia 48 3 Tavagnacco 34 4 Atalanta 30 5 Fiorentina 28 6 Chievo Verona 25 7 Verona 19 8 Res Roma 18 9 Pink Bari 13 10 Ravenna Woman 11 11 Sassuolo 10 12 Empoli Ladies 8 PROSSIMO TURNO sabato 14 aprile Sassuolo Fiorentina Verona Brescia Pink Bari Ravenna Woman Come avrete visto in copertina, abbiamo dedicato una pagina, e non poteva essere altrimenti, per la sfida tra Juventus e Brescia che inevitabilmente catalizzerà l’interesse di tutti gli appassionati di calcio femminile e non in questo fine settimana davvero dolce per il movimento in rosa dopo le splendide prestazioni della Nazionale. Ma non c’è solo la sfida di Vinovo nel programma della 18a di Serie A: grande attenzione va posta alla zona salvezza, che sta delineando sempre di più i suoi contorni. Verona e Res Roma hanno a disposizione un mini match point per dare lo strappo decisivo e lasciarsi definitivamente alle spalle la zona play-out: le gialloblu sono ospiti dell’Empoli ultimo e praticamente all’ultima spiaggia. Le ragazze di Longega, davvero vittime di loro stesse quest’anno (la rosa delle venete è largamente al di sopra per qualità e profondità della classifica che ricopre), dovranno giocare una partita attenta e limitare al massimo le disattenzioni difensive che ne hanno condizionato il cammino finora. Per l’Empoli c’è solo un risultato a disposizione, ma l’impressione che ormai sia tardi è davvero molto forte. L’altra sfida “calda” in zona salvezza è quella di Roma, tra le giallorosse di Melillo e la Pink Bari, che ha già espugnato il campo capitolino qualche settimana fa in Coppa Italia, e che rappresenta una vera e propria bestia nera per le giallorosse. Qui vale lo stesso discorso del Verona, anche se i valori in campo sono leggermente più livellati. La Res può giocare per due risultati su tre, un pareggio potrebbe anche andare bene: presentarsi alle ultime cinque giornate con cinque punti sulla nona in classifica potrebbe essere sufficiente, ma mai dire mai. Le altre gare: il Sassuolo ha un impegno molto difficile in casa di un Mozzanica tranquillo ma che si sta giocando il terzo posto, attualmente saldamente nelle mani del Tavagnacco reduce da tre vittorie di fila e che ospita un Ravenna assetato di punti. Chiude il programma il posticipo di domenica tra Chievo Verona e Fiorentina, con le clivensi che in caso di vittoria addirittura aggancerebbero a quota 28 le campionesse d’Italia in carica. Flavio Grisoli SERIE B PROSSIMO TURNO domenica 15 aprile GIRONE A GIRONE B GIRONE C GIRONE D Luserna Arezzo Inter Atletico Oristano Unterland Bologna Real Colombo Latina Amicizia Lagaccio Lucchese Florentia Lavagnese Marcon Azalee Pordenone Riccione Castelvecchio Mozzecane Grifone Gialloverde Chieti Novese Grifo Perugia Fiammamonza Caprera San Marino Imolese Apulia Trani Roma Juventus Torino Musiello Saluzzo Romagnano Ligorna Molassana Pisa Padova Como 2000 Orobica Sassari Torres Milan Ladies Riozzese Jesina La Saponeria Women Soccer Castelnuovo Vicenza Vittorio Veneto Pro San Bonifacio Brixen Obi Clarentia Nebrodi Napoli Catania Roma XIV Lecce Virtus Partenope calcioinrosa.it info@calcioinrosa.it pag. 2

ROSA Calcioin E’ LA SETTIMANA DECISIVA: SI CHIUDE O SI RIAPRE TUTTO JUVENTUS-BRESCIA È arrivata finalmente la data segnata in blu e rosso sul calendario da diverse settimane: il sabato che ospita Juventus-Brescia. Le bianconere sono a punteggio pieno, il Brescia è dietro di tre punti e deve necessariamente vincere. Tutto sommato per le ragazze di Guarino basterebbe anche il pareggio. Sarà importante capire, ma le vittorie fanno miracoli sotto questo punto di vista, in che condizioni torneranno le rispettive folte pattuglie che hanno partecipato alla doppia spedizione vincente della Nazionale contro Moldavia e Belgio: due partite (soprattutto la seconda a Ferrara, cui dedichiamo ampio spazio alle pagine 4-5) molto faticose e dal dispendio nervoso importante. Ma che hanno dato la certezza che c’è una rinascita, che c’è qualcosa da cui ripartire per fare del calcio femminile qualcosa di cui vantarsi a livello nazionale e internazionale. Detto questo, come penseranno di affrontare la partita le due squadre? Difficile ipotizzare che una delle due voglia snaturare le proprie caratteristiche, però è probabile che la Juventus vorrà cercare di “stanare” il Brescia, che come detto dovrà necessariamente cercare di rischiare un po’ di più, per poi punirlo in contropiede, sfruttando la grande velocità e potenza atletica di Bonansea e Glionna, oltre che la loro capacità di andare in gol. L’esterna torinese sta vivendo dal punto di vista realizzativo una stagione straordinaria: è a 17 gol, praticamente il doppio della seconda in classifica cannoniere delle bianconere, Franssi. Logico che nelle ripartenze la Juventus vorrà appoggiarsi su Bonansea per strappare tra i reparti e creare falle nelle linee sempre molto strette delle Leonesse. Che per quanto le riguarda dovranno appunto mantenere le distanze fra i reparti, tenere un ritmo alto (la Juventus è portata spesso a giocare sotto ritmo per via della grande differenza tecnica che la favorisce rispetto alla maggior parte delle avversarie) e un pressing organico e possibilmente alto, dentro la metà campo avversaria. Recuperare il pallone il prima possibile per lanciare in profondità Giacinti, particolarmente ispirata quest’anno (16 realizzazioni per lei finora) e che sta sopperendo ad una Sabatino sempre molto volenterosa ma che da una stagione e mezza sta facendo un po’ di fatica in zona gol. Il faro, la luce di questa squadra è ovviamente lei, Cristiana Girelli. Mister Piovani le lascia campo libero, libertà di azione per giocare il pallone dove vuole, dove la porta l’istinto. In questo sembra molto il Totti degli ultimi anni di carriera: a tutto campo, da leader vera. Ma adesso basta, diamo la parola al campo e godiamoci quella che sarà una fantastica partita. Flavio Grisoli calcioinrosa.it info@calcioinrosa.it pag. 3