GIUGNO

maiors

Notiziario a diffusione interna della A. S. D. PODISTICA LIPPO CALDERARA

ATLETICA

CALDERARA


Giugno 2018

Hanno collaborato

a questo numero

Enzo Franchini-

Francesco Comastri

Erio Comastri

Andrea Balboni

Enrico Fiori

Giuseppe Cracchi

Antonio Ramunni

Michelini Franca

Foto

Archivio Foto Lippo

Erio Comastr

Gianfranco Gozzi

La collaborazione al notiziario

è un dovere di tutti i soci,

ogni pensiero scritto

diventa storia

“Un viaggio lungo mille

chilometri

Inizia con un piccolo

passo”

Redazione di LIPPO NOTIZIE

Via Garibaldi 6

40012 CALDERARA DI RENO

Articoli Foto e Redazionali

Sito Web:

http/www. Lippomaratona.com

GLI ARRETRATI DI

LIPPO-NOTIZIE

SONO CONSULTABILI

PRESSO LA

BIBLIOTECA COMUNALE DI

CALDERARA DI RENO

PODISTICA LIPPO CALDERARA

Associazione Sportiva Dilettantistica

Giugno 2018

CREDEVO ANCORA

Non pensavo giocassero ancora,

credevo dormissero,

coccolati da sogni lontani

credevo piangessero,

consolati da volgari preghiere,

credevo morissero,

Ancora.


VERBALE ASSEMBLEA ORDINARIA ANNUALE di BILANCIO.

2.a convocazione del 3 maggio 2018 presso il Centro Sportivo Pederzini di Via

Garibaldi, 6 a Calderara di Reno ore 21.

Odg: Lettura, discussione ed approvazione del rendiconto economico

anno 2017

Lettura e discussione del bilancio preventivo 2018

5 miglia e camminata del 27 maggio 2018

Varie ed eventuali

Consiglieri e soci presenti: Sirti Lino Bonfiglioli Giuseppe, Montaguti Romano,

Franchini Enzo, Di Marco Attilio, Zucchelli Sergio, Grazia Cesare, Cracchi

Giuseppe, Gozzi Gianfranco, Faenza Giorgio, Massimi Alberto, Zanella Ettore e

la Sig.ra Centonze Isabella in qualità di consulente amministrativo.

L’assemblea ordinaria annuale riunita in seconda convocazione ( essendo andata deserta la

prima convocata per le ore 23 del 30 aprile) si apre alle ore 21.00 presso la sala riunioni del

Centro Sportivo Pederzini in Via Garibaldi, 6 a Calderara di Reno.

Come da statuto, viene nominato il presidente dell’assemblea ordinaria annuale di bilancio

che risulta essere Franchini Enzo il quale, constatata la regolarità della convocazione, dichiara

valida l'assemblea e cede la parola alla Signora Centonze Isabella che legge il bilancio

2017.

Vengono lette tutte le voci in uscita e poi quelle in entrata. La differenza fra le entrate e le

uscite ammonta, per l'anno 2017 a 1.427,91€ ; si tratta quindi di un modesto utile che viene

accolto dai presenti con una certa perplessità e sorge spontanea una domanda: “ma ne vale

la pena faticare tanto per così poco?”

Terminata la lettura da parte della Sig.ra Centonze, Franchini invita i presenti a rivolgere

eventuali domande alla Sig.ra Centonze la quale, avendo a disposizione tutta la documentazione

utilizzata per redigere il documento economico, è in grado di fornire puntualmente

tutte le risposte. Il presidente Sirti commenta positivamente l'attività svolta con l'organizzazione

di ben 5 manifestazioni, la disponibilità che offriamo ad altri gruppi e la realizzazione

di alcune trasferte. Esaurite le risposte di chiarimento sulla situazione economica, Franchini

invita i presenti ad esprimere per alzata di mano, l'approvazione del bilancio: non essendoci

né astenuti, né contrari, il bilancio viene approvato all'unanimità.

Il presidente Sirti Lino conferma, in linea di massima, gli stessi programmi anche per il

2018; anche su questo argomento si registra l'approvazione di tutti i presenti.

Bonfiglioli, per altri impegni con la polisportiva, offrirà un contributo ridotto alla Strabologna.

Teresa ha già riempito il pulman per la trasferta ad Igea Marina, si tratta di un risultato più

che soddisfacente. Sirti Lino informa che sono in distribuzione i volantini della nostra

camminata e della “5 miglia”; sono già stati preparati i premi di partecipazione sia per la

camminata che per la competitiva; è stata chiesta l'autorizzazione alla ditta Bonfiglioli per

poter usufruire del loro parcheggio, mentre le Cave Pederzoli non sono più attive, quindi

stiamo studiando come ovviare al problema dell'accesso lungo il Reno. Sirti Lino, avendo

fatto un accurato sopralluogo dei percorsi, ha individuato i punti strategici dove mettere le

persone giuste, vigili urbani compresi; informa i presenti che sono già state inoltrate le autorizzazioni,

è già stata prenotata l'ambulanza ed è stata richiesta la collaborazione della

Protezione Civile.


La gestione dei parcheggi sarà sempre curata dai competitivi. Cracchi Giuseppe ha già messo

in magazzino il materiale necessario per le premiazioni dei gruppi. Sarà ripulito il percorso

della camminata all'interno del parco fluviale, compito che sarà curato da Cesare Grazia,

Zanella Ettore ed un loro amico.

Massimi Alberto propone di inserire nell'elenco delle camminate serali anche la Festa delle

Spighe a Le Budrie e quella di Bosco Albergati; ovviamente sarà assegnato un punteggio ai

partecipanti. La proposta viene accolta.

Sirti Lino si dichiara disponibile a portare la tenda a Vergato, a patto però che qualcuno dei

competitivi si occupi di smontarla e riportarla indietro.

Romano è stato contattato dagli amici della Ciaspolada, evento che nel 2019 fungerà da campionato

del mondo di corsa con le ciaspole; gli organizzatori, come hanno fatto altre volte,

vorrebbero essere presenti in occasione di una nostra manifestazione, proprio per pubblicizzare

la loro; secondo i presenti sarebbe meglio se venissero a Calderara in occasione della

mezza maratona di fine ottobre, data più vicina alla Ciaspolada e gara più partecipata, rispetto

alla 5 miglia. Il prossimo consiglio direttivo si terrà al termine della Settimana Calderarese

e precisamente giovedì 7 giugno.

Alle 22,45, non essendoci altro da deliberare, la riunione si chiude.

Il Presid. della Pod. Lippo Calderara Il presid. dell’assemblea di bilancio

Sirti Lino

Enzo Franchini

Fernando Olezzi—Il Gambero si è classificato

terzo ai campionati italiani di retrorunning

Leonardo Tucci—ha concluso la sua

38^ Centochilometri del Passatore

GARA JOLLY DEL 17 MAGGIO 2018 – RISULTATI

TREMILA AMERICANA TOTALE

Massimi Francesco 26 24 50

Venezia Andrea 25 25 50

Lombardo Vittorio 22 23 45

Manfredini Danilo 24 21 45

Trebbi Marco 23 22 45

Zanetti Mirko 21 20 41

Puglioli Marco 19 19 38

Borsari Andrea 18 18 36

Bevilacqua Andrea 17 16 33

Falchieri Graziano 20 13 33

Vandelli Luigi 15 17 32

Franchini Enzo 16 12 28

Ramunni Antonio 13 15 28

Morgese Giuseppe 9 14 23

Wiza Barbara 12 11 23

Degli Esposti Fabio 14 7 21

Olezzi Fernando 10 9 19

Fosnea Angela 8 10 18

Scarsetto Ornella 7 6 13

Fanti Claudia 11 0 11

Cambareri Maria 6 4 10

Jannolo Rocco 0 8 8

Ugolini Stefano 2 5 7

Bontadini Gerardo 4 2 6

Bruno Carmine 3 3 6

Massimi Cristina 5 1 6

Massimi Alberto 1 0 1


Erio Comastri

A volte la realtà è bella, così bella che somiglia a una favola … 158 km, 8500 metri di dislivello

positivo, 10 colli da scalare oltre i 2000 metri, questi sono i numeri dell’Ultratrail del

Monte Bianco, con 2500 concorrenti che prendono il via da Chamonix il 25 Agosto con 45

ore di tempo massimo per completare il percorso. Dopo 21 h 06’ si presenta in dirittura di arrivo

il cinquantottenne piemontese Marco Olmo, saluta tranquillo il pubblico come se nulla

fosse solo i suoi occhi brillano della felicità di un bambino. Bisogna aspettare oltre mezz’ora

per l’arrivo del 2°, l’ungherese Nemeth.

Molto più scontato il responso finale della maratonina Run Tune Up di Bologna del 3 settembre

con tanti africani nelle prime piazze. Vittoria targata Qatar con Shami Mubarak in

1 h 02’46”. Africa al 1° posto anche al femminile con l’algerina Souad Salem che trionfa in

1 h 13’08”. Onore ai campioni e torno al Lippo…dopo un’estate di montagna corsa senza

aver mai trovato la forma… (ma dove diavolo si sarà nascosta?) Ritorno

alle gare da me preferite, le staffette, l’occasione è quella settembrina

di Pieve di Cento. I miei compagni sono di primordine , ma siamo

tutti un po’ stagionati per confrontarci in un 3x1000 metri, con dei

giovincelli di gamba svelta e così io, Romano Pierli e Nicola Lauriola

non riusciamo a far meglio del 14° posto, che ci vale comunque la

sportina, grazie alla manica larga dei “Cagnon”. Mattia Zaniboni,

Francesco Comastri e un ragazzo in cerca di squadra conquistano il 1°

posto fra gli allievi. Alla fine solita allegra tavolata con maccheroni e

crescentine ripiene aspettando le premiazioni.

Domenica 10 settembre la truppa del Lippo sbuffa sulle colline di San

Lazzaro impegnata nella 30 a edizione del giro podistico, In concomitanza

a Parma si corre la Cariparma Marathon dove la nostra Monica

Barchetti col tempo di 3 h 11’17” conquista la vittoria, per lei folgorata

da poco tempo dal mondo Maratona non è il primo alloro…

Il 17 giugno a Rocca San Giovanni in provincia di Chieti vince la 6 a

Touring Marathon col tempo di 3 h 38’01”, la gara organizzata da Lupo

Sport ogni anno cambia sede e quest’anno il percorso è particolarmente

bello e duro, sulle colline circostanti e circuito finale nel centro storico, Monica precede

la forte Maria Luisa Costetti di 11 minuti abbondanti.

Il 2 luglio vince la suggestiva Maratona in linea Prato-Boccadirio col tempo di 3 h 40’17”,

distanziando di oltre un quarto d’ora ancora la Costetti. Poi a seguire ancora maratone, fra

le quali una in Germania dove arriva 3 a in 3 h 11’ a Fussen. Arriva poi il momento delle vacanze

e la Monica è ancora in Germania, dove, guarda caso, nei paraggi, esattamente a

Leipzig si disputa una 100 km… ebbene il 12 agosto con l’ottimo tempo di 9 h 12’ conquista

il 2° posto nella sua prima 100 km. Accidenti Monica! Ma quanto forte sei…

Nel primo pomeriggio di Sabato 16 vado al parco fluviale di Trebbo di Reno dove và in

scena l’ecomaratona a staffetta del Medioreno. Da qualche giorno temporali a ripetizione

hanno rovesciato giù un bel po’ d’acqua e sui prati ci sono enormi pozzanghere, lungo l’argine,

nel sentiero del bosco, ovunque c’è fango e si scivola che è un piacere, però la gara

non viene rimandata quindi si corre. All’ultimo momento mi accorgo di non essere inserito

nella prima squadra e questo a fatica posso capirlo, ma neanche nella seconda e allora dopo

aver corso la prima frazione vado a polemizzare un po’ con Capitan Govoni che ha formato

le squadre e me ne torno a casa. Trentatrè sono le formazioni in gara e ben 6 sono del Calderara,

le ragazze ottengono un bel 2° posto e i ragazzi un ottavo.


Il mattino seguente il cielo è ancora grigio e carico d’acqua, si corre un po’ ovunque… a

San Giovanni in Persiceto, a Medicina e c’è anche la Porretta-Corno alle Scale, ma questa

mattina la banda Bisetti amante della montagna, ha preso la strada della piatta pianura che

porta a prendere la pioggia a Ravenna dove è in programma la Maratona città d’arte, prendono

parte alla scorribanda… Cristina Zucchelli, Isabella Taroni, Gianpiero Jaboli, Leonardo

Manferdini, Mario Liccardi, Patrizia Grassi, Ivanoe Vecchi, Mirko Zanetti, Enzo Paglione,

i due giganti…quello magro Pino Morgese e quello meno Gianfranco Gozzi e naturalmente

Ivan Bisetti. Vittoria per Giovanna Cavalli in 3 h 01’30” e Philemon Kipkering in

2 h 15’33”.

Anche quest’anno il Lippo organizza una bella corriera per andare alla Maratona del Mugello

che si corre nel pomeriggio di sabato 23 a Borgo San Lorenzo, buona parte dei partecipanti

danno mano all’organizzazione presidiando i ristori, qualcuno ha valleità agonistiche

e ci sono quelli che sono arrivati in auto, perché il loro vero obiettivo è attardarsi in serata

con una bella fiorentina, intesa come una bistecca. Vincono Debora Tortora in 3 h 08’27”

e Roberto Barbi i 2 h 21’21”.

Domenica 24, mentre i più agguerriti sono alla centopassi, io pongo rimiedo a una brutta

crisi di astinenza da salita e vado alla Maratonina dei colli Bolognesi iniettandomi le varie

salite…Casaglia, Parco Cavaione, Monte Donato, Genio, venticinque km di goduria pazzesca.

Venerdì 29, quando calano le ombre della sera, da Via XXI aprile a Bologna prende il via la

Casaglia-San Luca. Tre Keniani si fanno la guerra lungo gli impegnativi 10,2 km e la vittoria

è per S.Rotich col tempo di 31’09” , la prima donna è Monica Freda in 41’03”. Manca

però qualcosa nella tiepida e bella serata della corsa dell’Acquadela…Dopo tantissimi anni

non c’è Pier Paolo Cristofori…già nel dicembre scorso un malaccio gli è stato fatale. Nel

1974 quando io cominciavo a correre lui fù protagonista alla 100 km del Passatore con l’8°

posto e l’anno dopo non contento arrivò 10°, poi lasciò da parte le gare e si dedicò ad allenare

i ragazzi dell’Acquadela e non solo, molte volte mi ha dato dei preziosi consigli. Qualche

anno fa tornò a correre e me lo ritrovai anche fianco a fianco in gara e aveva una bella

grinta davvero.

Domenica primo ottobre gran successo per la Bologna-Savigno-Bologna arrivata al 14° appuntamento,

è una bella giornata di sole i partenti sono ben 490, destinati ai vari traguardi,

tanto pubblico nei paesi attraversati a incitare i corridori e la presenza di fior di campioni

sulla strada. Vittoria con largo margine per Roberto Barbi del G.S. Valtenna che stabilisce il

nuovo record della gara in 2 h 51’37” completa il podio la coppia ligure del G.S.Maurina,

Lorenzo Trinchieri in 3 h 11’41” e Diego Di Toma in 3 h 20’18”.La gara femminile porta gloria

anche a noi…Lorena Di Vito della Pro Patria Milano vince in 3 h 57’26”, al 2° posto Roberta

Monari del Pasta Granarolo in 4 h 01’03” e al 3° Monica Barchetti del Calderara Tecnoplast

in 4 h 13’59” attesa al traguardo dal compagno Andrea Accorsi classificato 8° in

3 h 42’34”.

Erio Comastri

Nella serata di Venerdì 13 Aprile a Modena si corre un 5000 mt su strada valevole per il trofeo

MODENACORRE con la presenza di un bel gruppetto di atleti del Calderara. Vincono

Riccardo Tamassia della Fratellanza Modena in 14’57” e Francesca Giacobazzi dell’Atletica

Frignano in 17’44”. Per i nostri un 44° posto per Francesco Massimi in 17’40”, 47° Andrea

Venezia in 17’52”, 135° Enzo Roncarati in 20’45”, 178° Andrea Balboni in 22’25”.

Per le ragazze 18° posto per Monica Barchetti in 20’13”, 31 a Tiziana Barbieri, in 22’27” e

34 a Claudia Fanti in 23’09”- Quando le lancette dell’orologio dicono mezzanotte e cinque

di Sabato 14, praticamente già domenica, da Piazza 8 Agosto a Bologna


mezzanotte e cinque di Sabato 14, praticamente già domenica, da Piazza 8 Agosto a Bologna

prende il via il Trail “Via degli Dei” 125 km con quasi 6000 metri di dislivello positivo.

Intruppato fra i 220 partenti c’è anche il nostro Fabione Govoni, ora diventato solo Fabio

perché ha perso una carriola di chili lungo la strada degli interminabili allenamenti fatti per

partecipare a questa gara. Negli ultimi tempi la sua carrozzeria ha scricchiolato un po’…ma

comunque parte! Attraversata la città il biscione di matti si infila sotto il portico che porta a

San Luca per la prima salita di nottata. Sul colle della Guardia inizia il Trail vero con la discesa

nel bosco dei Brigoli che porta al Parco Talon ed è proprio qui che il nostro eroe ha la

prima crisi, un colpo di freddo e via col mal di pancia, però tiene duro e le cose migliorano

decisamente da Monzuno in poi, recupera parecchie posizioni e al passaggio da Monte Fò è

46° dopo 72 km in 11 h 03’34” alla media di 9’10” al km. Poco più avanti però arriva la seconda

crisi, questa volta da sonno, la stanchezza si fa sentire. A San Piero a Sieve dopo 95

km è 52°, ora arriva l’ultima dura salita, il Monte Senario, dopo più di 110 km si torna stabilmente

sull’asfalto e finisce il terreno pesante, già di fango e paciugo ce ne stato tanto. Firenze

è ormai vicina e dopo 22 h 30’50” Fabio scende dai gradoni dell’Anfiteatro romano di

Fiesole rischiando di cappottare rovinosamente proprio alla fine e taglia il traguardo in 54 a

posizione e 9° di categoria alla media di 10’48” al km, alla fine è stanchino ma tanto contento.

Si chiama Fabio anche il vincitore, tale Di Giacomo del Runner Valbossa-Azzate, il

suo tempo di 13 h 49’35” è il nuovo record della Via degli DEI.

Domenica 22 a Lovoleto ben 458 podisti portano a termine i 10 km della competitiva della

Canapa. I vincitori sono Abdelhamid Ezahydi del Blizzard in 31’49” e Judit Varga dell’Edera

Forlì in 37’51”. Francesco Massimi è 45° in 37’04”, Andrea Venezia 57° in 38’07”, Vittorio

Lombardo 109° in 40’42”. Silvia Montebugnoli in 43’19” arriva 2 a di categoria, dopo

tantissime vittorie, preceduta dalla romagnola Tiziana Sportelli del G.S. Lamone. Nella

stessa categoria Tiziana Barbieri è 7 a in 48’07” e Barbara Wiza 9 a in 49’34”.

Mercoledì 25, Festa della Liberazione, a bordo di nonna Panda raggiungo Ozzano per partecipare

alla classica Camminata della Resistenza, mi arriva subito all’orecchio che la competitiva

non c’è…porco Giuda ho con me anche il certificato super agonistico nuovo fresco di

stampa…però c’è Giordano Degli Esposti che ha parcheggiato di fianco a me, così ci accordiamo

e facciamo il percorso tirandoci un po’ il collo fra una chiacchiera e l’altra. In salita

soffre un pò lui, ma quando arriviamo a Settefonti e inizia la discesa la musica cambia le

sue zampe scappano via con un nonnulla di gas. E’ una bella giornata, Giordano ha in previsione

di andare al mare, abbiamo fatto un ottimo allenamento di quasi 16 km su un percorso

molto bello e tosto.

MARATONINA DI SUVIANA – 20 Maggio 2018

Franca Michelini

La titolare della giornata sarebbe la Maratona ma a volte , per cause di forza maggiore ,

bisogna accontentarsi , quindi : W la mezza ! Arrivare a Suviana non è proprio comodissimo

e Google Maps non è più tanto affidabile ne’ chiaro e io e Gae ci siamo un po’ persi.

Cammina cammina , fra autostrada e strada provinciale , salite e discese , svolte a destra

e a sinistra , siamo arrivati appena in tempo . Meno male che la nostra gara partiva alle

9,30 quindi siamo riusciti a recuperare il pettorale, agganciare il malefico chip ai lacci

delle scarpe e chiacchierare un po’ con Cecilia iscritta alla mezza causa ginocchia dolenti

. Il percorso è molto bello ,panoramico attorno al lago , alberi rigogliosi , raggi che filtrano

fra i rami , salite e salitone e discese spacca ginocchia. La mezza ha un percorso fatto

di 2 anelli, il primo in alto sulla collina fino a Badi da cui si torna al campeggio e il secondo

che gira poi dalla parte del lago , salendo e salendo e poi inoltrandosi nel tratto che

mi piace molto con sterrato , cascatelle ed uccelletti che cantano. Il tratto più eco. Per il

resto è


tutto asfalto , ma molto panoramico perché il lago è sempre lì sotto che ti attira . In effetti

gran goduria sarebbe stata stendere una copertina sull’erba e meditare o leggere o dormire

invece che scarpinare ansimando verso il paese o una cima o una meta . Ma che gusto ci

sarebbe ! Passiamo nella parte bassa , davanti ai bar sotto gli alberi , già pieni dei villeggianti

della domenica che mangiano la brioches e ci guardano pigri, mentre noi corriamo .

Si chiacchiera con Cecilia e la sua amica che qualche anno fa , dopo una brutta operazione

, ha sfidato se stessa facendo la maratona del Ventasso . Adesso è ancora sulla strada

convinta che quello che fa sia la cura migliore per tanti guai. Davanti c’è Luigi che sulla

maglietta ha scritto 80 ma quest’anno di anni ne ha già 81 ! E corre , piano piano , senza

mai fermarsi anche nei tratti più ripidi. Fine del primo anello, inizia l’altro tratto , salita ancora

e poi giù nel tratto ghiaioso, corribile non troppo

sconnesso . Le mie gambette stanno benino , hanno

voglia di correre , il cerotto curativo sul ginocchio tiene.

Vado , sono nel tratto che preferisco . Cecilia e gli

altri rimangono un po’ indietro , io corro fino al vecchio

mulino, fra la natura e il fiume che scorre sotto .

Poi inizia la salitona, solo un paio di km. ma si cammina

. Nessuno della mezza in giro, vanno tutti fortissimo

. Poco più su però ecco una maglietta rossa ,

qualcuno che faticosamente sale verso la strada dove

un ristoro ci aspetta. E l’amica toscana Marta . Un tornante,

un altro ancora , un terzo. Mamma mia non

sembrava così lungo. Meno male che il sole picchia

ma non troppo. Eccoci al ristoro , evviva , un goccio

di Coca, e poi via , voglio ripartire finche le gambe

non sono troppo imballate e la mente è concentrata al

paesino a pochi km da cui poi , via , l’ultimo tratto in

discesa verso la meta. Corro, ci provo . Vedo più

avanti uno che cammina , lepre involontaria , e provo

ad acchiapparlo . Mi vede e inizia a correre ma è più

stanco di me e lo raggiungo. Corriamo insieme, adesso io faccio da trainer . Ci raggiunge

Gae che pare punto dalla tarantola e corre come un forsennato . Lo odio ! Ma che fa , corro

anch’io e il mio compagno di poco prima si ferma mentre lo raggiunge Marta . E no ,

bisogna mantenere il vantaggio, via pian pianino, eccoci , finalmente a Badi . In cima , ecco

la virata dove lo sbandieratore di un’ ora fa ci indica di nuovo la strada verso l’arrivo.

Solo un paio di km. praticamente tutta discesa . Le ginocchia fanno un po’ male ma non le

ascolto, anzi le mie gambe sono contente, si lasciano andare, corro quasi senza fatica .

Gaetano dietro rallenta perché non gli piace la discesa , ma io vado. Mi giro e non vedo

nessuno . Arrivo verso il lago, iniziano i parcheggi , quasi ci siamo . Arriva anche Gae che

sul pari si riprende. Salitina, svolta verso le voci ed ecco in fondo l’arco dell’arrivo . !

Wow , eccoci , abbondantemente entro le 3 ore come speravamo . Va beh che il primo uomo

ci ha messo 1,25, 04 e la prima donna quasi un’ora meno di noi ! Ma che fa ?? Ci siamo

divertiti molto e stancati abbastanza senza massacrarci . Un giretto al ristoro, ritiro del

pacco gara con maglietta al solito over size, e poi attesa per le premiazioni di categoria .

Sono arrivata 1° della mia , non eravamo in tante ma il nostro dovere l’abbiamo fatto . E

mentre il sole comincia a scaldare e i primi della maratona arrivano e gli altri continuano a

correre , piano piano ci dirigiamo al lago per uno sguardo . Poi via verso casa a 2 ore ancora

di distanza. Il prossimo anno chissà, magari potremmo pensare di correre la maratona

che quest’anno ha cambiato un po’ percorso ed è diventato un unico giro . In ogni caso,

qui a Suviana un giretto merita . Ci sono percorsi per tutti e tutte possibilità , anche 14 e 10

km e dopo , per tutti un bel prato per riposare , tranquilli nella natura .


GARA JOLLY

Nel tardo pomeriggio di giovedì 17 maggio, sembrava che dovesse venire il finimondo:

verso S. Lazzaro diluviava, a Casalecchio pioveva da ore, tutto attorno c'era un cielo nero

che faceva paura; sulla pista del Pederzini, invece, cadeva solo qualche goccia d'acqua che

non creava alcun fastidio agli agguerriti partecipanti alla tanto attesa gara jolly.

Quest'anno erano 27 in tutto i partenti; 26 sceglievano il tremila, 25 l'americana, 25 entrambe

le prove.

Sulla linea di partenza Giordano inquadrata la macchia gialla, la immortalava; Attilio, in

funzione di direttore di gara, dava quindi il via; mentre la maggioranza distrattamente continuava

a chiacchierare Enzo, seguito da Andrea Bevilacqua, prendeva il largo, consapevole

che prima o poi sarebbe stato fagocitato dai big, che avevano ben altro passo.

Qualcuno gli gridava: "cosa fai l'apripista stasera?" mentre ad ogni passaggio Silvia ripeteva

come un mantra: "vai piano, rallenta, stai andando troppo forte......"

I big avanzavano ad un'andatura che non permetteva agganci e doppiavano anche qualcuno;

la testa della corsa si assottigliava sempre più e diventava una gara a due dove Francesco,

in 10'58" la spuntava su Andrea Venezia per soli 3". Danilo regolava Marco Trebbi

che a sua volta si lasciava alle spalle Vittorio; un po' isolato arrivava Mirko; seguiva il triatleta

Graziano, poi, in ottava posizione giungeva Marco Puglioli, tornato a gareggiare ad alti

livelli dopo aver attraversato un difficile periodo. Ottimo passo per nonno Montoya (come

lo chiama Erio), quindi Andrea Bevilacqua, Enzo, Luigi Vandelli, l'altro triatleta Fabio; arrivava

poi la bella coppia Antonio e Barbara, Claudia, Nando il gambero, Pino, la debuttante

Angela che regolava nel finale una più esperta Ornella, poi Maria e Cristina. Chiuevano

le danze i più maturi del Lippo Calderara, vale a dire Gerardo, Carmine, il vivace professor

Stefano ed Alberto.

L'americana prendeva il via subito dopo ed a farne le spese erano proprio quelli che, pur

essendo ancora caldi per lo sforzo del 3000, non reggevano le volate tirate allo spasimo. A

due alla volta il gruppo si scremava; Pino, che si era risparmiato nel 3000, recuperava alcuni

preziosi punti mentre il contrario succedeva ai triatleti. Una volta rimasti in nove, l'attento

direttore di gara Attilio, decretava l'eliminazione di un solo concorrente a volata. A questo

punto la battaglia si faceva veramente avvincente, con volate all'ultimo....respiro.

A volte pareva di individuare preventivamente l'atleta che sarebbe stato eliminato, a volte ci

si sbagliava di grosso specialmente quando qualcuno – leggi Vittorio – metteva in atto

quella tecnica che lo portava ad entrare per ultimo nella zona partenza, ma con una rincorsa

tale da sorprendere chi era già fermo al nastro di partenza. Vittorio deve aver studiato bene

il Palio di Siena!!

Dire che c'è stato veramente spettacolo, è riduttivo. Alla fine Andrea Venezia si prendeva la

rivincita su Francesco Massimi ed il duello fra i due finiva a pari punti.

Un grosso applauso lo meritano tutti i

partecipanti e chi ha contribuito all'ottima

riuscita della serata. A tavola sono

poi continuati i commenti e le battute;

vorrei solo ricordare quella della

Barbara che, prima della gara, ha chiesto:

"ma come funziona l'Americana?"

"Se non lo sai tu!!....." le è stato risposto.

Alla prossima.

e.f


TIPOLOGIA GARA

nostre presenze

STRADA

CROSS MEZZA MARATONA

29 28 0 0 0 0 0 12 0 0 0 13 16 0 0 0 3 1 8

POSIZIONE

GARE AL 17/05/2018

NUM. GARE

PUNTI GARE

punt.medio

17/5 gara Jolly

GARE SOCIALI + jolly

camminata viadagolla

8/4 San Lazzaro

8/7 Berzantina

Cento

5/11 Molinella La vallazza

25/11 Minerbio

26/12 S.Agata Corrida

cross zola predosa

4/9 Parco Nord

14/11 S Agata

1/12 Casteldebole

11/3 Pieve di Cento

6/5 Vergato Montanara

9/9 Run Tune Up

28/10 Calderara

16/12 Castel Maggiore

maratona

trail

mezza maratona

SCARTI

TOTALE

ATLETI

1 MANFREDINI 6 570 95,0 45 97 94 100 97 85 97 615

2 LOMBARDO PONTILLO 4 367 91,8 45 88 94 97 88 412

3 OLEZZI 4 379 94,8 19 94 88 97 100 398

4 FALCHIERI 4 364 91,0 33 88 88 91 97 397

5 PUGLIOLI 4 355 88,8 38 85 91 88 91 393

6 BEVILACQUA 4 337 84,3 33 82 79 88 88 370

7 BRUNO 4 358 89,5 6 76 94 94 94 364

8 MORGESE 4 331 82,8 23 82 82 82 85 354

9 VENEZIA A 3 294 98,0 50 100 100 94 344

10 MASSIMI F. 3 294 98,0 50 94 100 100 344

11 ZANETTI 3 276 92,0 41 88 94 94 317

12 SOLDATI 4 316 79,0 79 76 79 82 316

13 BORSARI 3 273 91,0 36 94 91 88 309

14 MORGESE GL 4 301 75,3 76 73 76 76 301

15 RAMUNNI 3 270 90,0 28 94 94 82 298

16 DEGLI ESPOSTI G. 3 273 91,0 21 91 88 94 294

17 BONTADINI G. 3 270 90,0 6 79 91 100 276

18 UGOLINI 3 252 84,0 7 76 85 91 259

19 ROSSI L. 3 222 74,0 73 73 76 222

20 GAZZONI 3 219 73,0 73 73 73 219

21 BALBONI A. 3 219 73,0 73 73 73 219

22 VANDELLI 2 167 83,5 32 85 82 199

23 TREBBI M 2 182 91,0 45 91 91 182

24 COMASTRI 2 173 86,5 85 88 173

25 JANNOLO 2 149 74,5 8 76 73 157

26 ROSSI PL 2 149 74,5 73 76 149

27 RONCARATI 1 91 91,0 91 91

28 CAROTENUTO 1 88 88,0 88 88

29 FIACCO 1 85 85,0 85 85

30 MASSIMI ALBERTO 1 73 73,0 1 73 74

31 DI MARCO 1 73 73,0 73 73

32 FRANCHINI 28 28 28

ATLETE

1 WIZA 4 385 96,3 23 97 97 91 100 408

2 SCARSETTO 4 355 88,8 13 91 94 85 85 368

3 FOSNEA 3 246 82,0 18 82 76 88 264

4 MASSIMI C. 3 234 78,0 6 79 76 79 240

5 MONTEBUGNOLI 2 200 100,0 100 100 200

6 CAMBARERI 2 179 89,5 10 88 91 189

7 FANTI 1 88 88,0 11 88 99

8 BARBIERI 1 97 97,0 97 97


Socio Tot. 2 8 15 22 25 29 Tot. Socio Tot. 2 8 15 22 25 29 Tot.

Accapaticcio Rita 165 5 5 5 5 5 5 195 Fanti Claudia 58 5 63

Accorsi Andrea 5 5 Fasulo Silvia 35 35

Aiello Gianni 5 5 Fiacco Patrizio 55 5 60

Amatruda Vincenzo 119 2 5 5 5 136 Fiori Emanuele 64 2 2 2 2 2 2 76

Angelini Mirko 29 2 31 Fiori Enrico 72 2 2 2 2 2 2 84

Angelini Rosanna 162 5 5 5 5 5 5 192 Fiorini Edda 92 2 2 2 2 5 5 110

Angiolini Fabrizio 26 2 28 Fontana Enrico 131 5 5 5 5 5 5 161

Angiolini Secondo 147 5 5 5 5 5 5 177 Fonti Massimiliano 0 0

Antonazzo Cristian 0 0 Formica Luca 107 5 5 5 5 5 5 137

Antonazzo Stefano 0 0 Formica Romana 73 5 5 2 5 90

Aurienna Giovanni 70 2 5 2 2 2 2 85 Formica Romano 61 61

Azzolini Rosanna 88 5 5 5 2 2 5 112 Formica Stefano 75 5 5 5 5 5 5 105

Balboni Agostino 51 5 5 61 Francesconi Daniela 85 5 2 2 2 2 2 100

Balboni Andrea 76 5 5 5 91 Franchini Enzo 45 5 50

Balboni Daniele 4 2 6 Gazzoni Gianluca 155 5 5 5 5 5 5 185

Barchetti Monica 15 15 Gelati Gianni 5 5

Becchelli Beatrice 147 5 5 5 5 5 5 177 Gherardi Augusto 74 2 5 2 2 5 2 92

Benfenati Daniele 130 5 2 5 5 5 5 157 Giampaolo Giuseppe 159 5 5 5 5 5 5 189

Benvenuti Lorenzo 25 5 30 Giardini Guido 147 5 5 5 5 5 5 177

Benvenuti Stefano 86 5 5 5 2 103 Gilli Rinaldo 11 5 16

Bernagozzi Romano 0 0 Giordani Alessandro 11 11

Bevilaqua Andrea 35 5 40 Giori Anna Maria 2 2

Bianchi Gianni 163 5 5 5 5 5 5 193 Giovagnovi Gabriella 136 5 5 5 5 5 5 166

Bigi Giuliana 143 5 5 5 5 5 2 170 Giovannini Paola 10 10

Bisetti Ivan 25 25 Giuliani Giulio 56 2 5 5 68

Bisetti Sara 0 0 Govoni Davide 0 2 2

Bonafè Mauro 67 2 2 2 2 2 2 79 Govoni Fabio 71 2 2 2 2 5 2 86

Bonfiglioli Giuseppe 156 5 5 5 5 5 5 186 Govoni Giacomo 109 2 2 2 2 5 5 127

Bonfiglioli Vanessa 24 2 2 28 Gozzi Gianfranco 53 5 58

Boni Federico 19 19 Grassi Patrizia 38 2 40

Boni Massimo 16 16 Grasso Giuseppina 84 2 2 2 2 2 2 96

Bonini Anna 21 2 2 25 Grazia Cesare 147 5 5 5 5 5 172

Bonini Filippo 15 2 2 19 Gruppioni Mauro 122 5 5 5 5 5 5 152

Bontadini Gerardo 169 5 5 5 5 5 5 199 Iannolo Rocco 154 5 5 5 5 5 5 184

Bontadini Sandro 35 35 Laffi Lina 155 5 5 5 5 5 5 185

Borsari Andrea 47 5 52 Laino Aurora 2 2

Brighetti Andrea 0 0 Laino Paolo 2 2

Brugnoli Roberto 79 5 2 2 2 2 2 94 Lazzarin Daniela 130 5 2 5 5 5 5 157

Bruno Carmine 157 5 5 5 5 5 5 187 Lebrano Francesco 30 30

Budriesi Giuseppe 0 0 Libanoro Luciano 171 5 5 5 5 5 5 201

Bussolari Emanuela 154 5 5 5 5 2 5 181 Lipparini Romana 148 5 5 5 5 5 5 178

Bussolari Giancarlo 151 5 5 5 5 2 5 178 Lombardo Pontillo 43 5 5 2 55

Caggiano Giuseppe 5 5 Magagnoli Alex 5 5

Cambaleri Maria 154 5 5 5 5 5 5 184 Magagnoli Luca 20 2 2 24

Cangini Mirella 123 2 5 5 5 5 2 147 Magnani Alberto 87 5 2 2 2 2 2 102

Carletti Ilario 155 5 5 5 5 5 5 185 Maini Vittorio 148 5 5 5 5 5 5 178

Carotenuto Raffaele 32 32 Malferrari Anna 144 5 5 2 5 2 5 168

Castellani Viviano 112 2 5 5 2 2 2 130 Manfredini Danilo 44 5 5 54

Cecchetto Alberto 2 2 Mainiero Manuele 11 2 13

Cervellati Mauro 15 15 Marani Luciano 149 5 5 5 5 5 2 176

Chillà Massimo 12 5 2 19 Marchesi Manuela 163 5 5 5 5 5 5 193

Civolani Marisa 85 2 2 2 2 2 2 97 Marsella Anna 144 5 5 5 5 5 5 174

Cludi Marzia 4 2 6 Massimi Alberto 147 5 5 2 5 5 5 174

Comastri Erio 7 5 12 Massimi Cristina 51 5 5 61

Cracchi Giuseppe 162 5 5 5 5 5 5 192 Mazzoni Anna 110 5 5 5 5 5 5 140

Cremonini Claudio 64 2 2 2 2 2 2 76 Meliconi Serafino 79 2 5 2 5 2 2 97

Crivellari Ivo 0 0 Montaguti Romano 80 5 5 2 5 5 5 107

Degli Esposti Fabio 18 18 Montebugnoli Silvia 61 5 5 5 76

Degli Esposti Giordano 90 5 5 5 5 5 115 Morara Paolo 0 0

De Luca Massimo 0 0 Morgese Giuseppe 90 5 5 5 105

Dell' Orto Albertina 159 5 5 5 5 5 5 189 Moschetta Paolo 84 2 2 2 2 2 2 96

Dell' Uva Lorenzo 0 5 5 Mozzato Maurizio 165 5 5 5 5 5 2 192

Del vicario Lucia St. 0 0 Olezzi Fernando 64 5 5 5 79

Di Biase Marina 0 0 Pasotti Maria Teresa 171 5 5 5 5 5 5 201

Di Marco Attilio 80 2 82 Pasquali Bruno 150 2 5 5 5 5 5 177

Ecchia Mario 166 5 5 5 5 5 5 196 Pasquali Cecilia 84 5 5 5 5 104

Faenza Giorgio 164 2 5 5 5 5 5 191 Pederzani Giuseppe 153 5 5 5 5 2 5 180

Falchieri Graziano 36 5 2 43 Pirani Stefano 20 20


Socio Tot. 2 8 15 22 25 29 Tot. Socio Tot. 2 8 15 22 25 29 Tot.

Poli Sandra 148 5 5 5 5 5 5 178 Vampiri Loredana 125 5 5 5 5 5 150

Poli Bice 164 5 5 5 5 5 5 194 Vandelli Francesca 31 5 2 5 5 48

Puglioli Marco 12 5 17 Vandelli Gianni 46 5 2 5 5 63

Ramunni Antonio 142 5 5 5 5 5 167 Vandelli Luigi 35 2 37

Ricci Rosita 124 2 2 2 2 5 5 142 Vanini Stefano 0 0

Rizzo Franco 115 5 2 2 5 5 5 139 Vanzini Vania 130 5 5 5 5 150

Rizzoli Walter 16 2 18 Venezia Andrea 74 5 5 5 89

Roda Michele 20 20 Venezia Michele 0 0

Romanini Lillia 69 2 2 2 2 2 2 81 Venturi Lina 0 0

Rossi Luigi 98 5 5 5 113 Viscido Anna 29 2 31

Rossi Pier Luca 124 5 5 5 5 5 5 154 Wiza Barbara Ann 137 5 5 5 5 5 162

Sandrolini Lucia 162 5 5 5 5 5 2 189 Zanella Ettore 157 5 5 5 5 5 5 187

Sarti Silvia 165 5 5 5 5 5 2 192 Zanetti Mirco 34 34

Scarsetto Ornella 85 5 5 95 Zanotti Paolo 0 5 2 7

SIRTI LINO - PRES. 120 5 5 5 5 2 5 147 Zini Jore 0 0

Soave Claudio 22 22 Zucchelli Cristina 0 0

Soldati Fabrizio 159 5 5 5 5 5 5 189 Zucchelli Sergio 5 5

Stabili Giuseppe 2 2 Zuccheri Marco 55 5 5 5 5 5 5 85

Tassi Francesco 10 5 2 17 Zullo Salvatore 159 5 5 5 5 5 5 189

Telpiz Elena 0 0 Lipparini Angela 27 5 5 37

Tentarelli Giovanni 132 5 5 5 5 2 5 159 Ghinazzi Edoardo 152 5 5 5 5 5 5 182

Tilomelli Sergio 73 2 2 2 2 2 2 85 Sarti Emanuela 147 5 5 5 5 5 5 177

Tinto Alessandro 10 10 Pazzaglia Francesco 15 15

Trebbi Marco 29 2 31 Fosnea Angela 25 5 30

Trebbi Sauro 47 5 5 5 62 Bonora Mauro 2 2

Tredicini Iames 9 9 Chirco Giovanni 22 22

Trezza Rocco 120 5 5 5 5 5 5 150 Morgese Gianluca 38 5 5 5 5 58

Tugnoli Cesarina 120 2 5 5 5 2 5 144 Barbieri Tiziana 10 5 15

Ugolini Stefano 30 30 Lambertini Massimo 6 6

Ungarelli Fausto 152 5 5 5 5 5 5 182 Massimi Francesco 5 5 5 15

ATTENZIONE: PER EVENTUALI CORREZIONI COMUNICARLE A CRACCHI ENTRO E

NON OLTRE LA FINE DEL MESE DI PUBBLICAZIONE DEL GIORNALINO

IN CASO CONTRARIO NON SARANNO CONTEGGIATE.


Buon Compleanno

A GIUGNO

CANGINI MIRELLA 01-06

BONI MASSIMO 02.06

GIARDINI GUIDO 06.06

VAMPIRI LOREDANA 06.06

FOSNEA ANGELO 10.06

FIORI ENRICO 14.06

BARBIERI TIZIANA 17.06

COMASTRI ERIO 23.06

CEVOLANI MARISA 27.06

ZULLO SALVATORE 28.06

Vuoto

Oggi è domenica

Ed è un giorno vuoto

come la mia casa.

Io mi inganno e mi ripeto

con sempre le solite cose

e i soliti gesti,

il televisore si accende

e si spegne ogni minuto.

Ho letto tutto quello che potevo,

pensato a tutto quello che avevo

da pensare.

Ho creduto in tutto

quello che dovevo credere

e il malessere è sempre qui,

al centro della mia testa.


02.06.18 Memorial Deserti Busi km 13.7.3 8,30 c.s. Barca

03.06.18 Sopra e Sotto i Ponti km 14.7.4 8,30 csi sasso mar

03.06.18 Camm nel Verde km 12.5.3,5 8,30 Volta Reno

10.06.18 Camminata dei due Mulini km 13-7,7-3 8,30 Anzola Emilia

10.06.18 Competitiva km 14,340 9,00 Anzola Emilia

17.06.18 Camm. Del Postino km 18.10.3 8,30 Marzabotto

24.06.18 Camm. Anno Mille km 13.6.2 8,30 Monteveglio

24.06.18 Salto del Cervo km 6 9,30 Castiglione P.

24.06.18 Comp.Salto del Cervo km 16 9,30 Castiglione P.

01.07.18 Camm.di monte sole km 13.7.3 8,45 Vado

01.07.18 Camminathala km 10.7.3 8,30 Avis Pianoro

08.07.18 Berzantina km 14.8.2 8,30 Porretta

08.07.18 Berzantina comp. Km 14 9,00 Porretta

08.07.18 Medicipolla km 12.7.3 8,30 Medicina

15.07.18 Camm Montevenere km 12.7.2,5 8,30 Monzuno

15.07.18 Camm. Per un amico km 11.7.3 8,45 Savigno

22.07.18 Rocca di Roffeno ANNULLATA

22.07.18 Camm. Di Bevilacqua km 11.8.4 8,30 Bevilacqua

29.07.18 Camm. Nicolas Green km 10.7.3 9,00 Via Certosa BO

05.08.18 Camm per Ricordare km 11.4 9,00 FS. San Bened.

05.08.18 Baragazzina km 18,7 9,00 Baragazza

12.08.18 Camm Parco Cavaioni km 9.5.3 8,30 P.Cavaioni Bo

19.08.18 Camm.Paleotto km 7.4 8.30 P.Paleotto Bo

26.08.18 Camm. Degli Alpini km 13.8.3 8,30 Ozzano Em.

26.08.18 5 passi in val carlina km 9.3 9,00 Lizzano B.

26.08.18 5 passi in val carlina km 18,5 9,00 Lizzano B.

More magazines by this user
Similar magazines