Un anno di attività al Parlamento europeo

morfeobens

UN ANNO DI ATTIVITÀ AL

PARLAMENTO EUROPEO

@adinolfiisabella @Isa_Adinolfi http://isabellaadinolfi.eu.org/


Siamo ormai agli sgoccioli della nostra attività parlamentare, visto che ad agosto il

Parlamento prende una pausa per quanto riguarda i propri lavori. La pausa estiva offre così

la possibilità di fare il punto delle attività più importanti svolte da circa settembre 2017 fino a

luglio 2018. Si è trattato di un anno intenso fra attività svolte a Bruxelles e Strasburgo e sul

territorio, passando per le missioni all’estero.

In questo post troverete così un bilancio delle mie attività di quest’anno. È sempre bene

infatti prima di riprendere un nuovo anno di attività, volgere lo sguardo indietro e capire che

cosa è stato fatto. Aiuta a migliorarsi e ad affrontare con ottimismo le nuove sfide.

LINK generale alla pagina del sito del Parlamento contenente l’elenco completo delle

attività:

http://www.europarl.europa.eu/meps/it/124831/ISABELLA_ADINOLFI_activities.html









Dossier legislativi

Dossier non legislativi

Pareri

Progetti pilota

Interrogazioni e altre battaglie

Studi e traduzioni

Comunicati stampa

Eventi

1


*

Dal settembre 2017 in commissione CULT, dove sono coordinatrice, e in commissione

JURI e REGI, dove sono membro sostituto, ho seguito 26 dossier come relatore ombra,

presentando 920 emendamenti.

A) Rapporti legislativi principali:

1) Direttiva AVMS (direttiva sui servizi dei media audiovisivi): attualmente sono finiti i

negoziati con le altre due istituzioni. L’accordo provvisorio è stato votato in commissione

cultura, dove ci siamo astenuti e in ottobre sarà votato dalla plenaria di Strasburgo. Qui i

nostri emendamenti (in totale: 166): parte 1, parte 2, parte 3, parte 4 .

2) Direttiva e Regolamento Marrakech. Questi due importanti atti normativi sono stati

approvati in vista della ratifica del Trattato di Marrakech, alla quale il Parlamento europeo

ha dato, grazie anche al nostro lavoro, con uno specifico atto parere favorevole. Si tratta di

un grande passo in avanti per le persone cieche e affette da patologie visive. Erano anni

che si attendeva la ratifica del Trattato di Marrakech e grazie anche al nostro lavoro

finalmente l’Ue lo ha ratificato. Qui trovate i miei emendamenti ai due atti normativi (in totale

21): Emendamenti Direttiva - Emendamenti Regolamento

Atti pubblicati in gazzetta ufficiale: Testo Direttiva - Testo Regolamento

3) Regolamento SatCab. Si tratta di un regolamento abbastanza tecnico che però ha un

grande impatto per quello che riguarda il mercato radiotelevisivo europeo così come lo

abbiamo conosciuto finora. Tale regolamento infatti, almeno in quelle che erano le

intenzioni iniziali della Commissione europea, mirava a effettuare un passo in avanti nella

realizzazione del mercato digitale unico. Il regolamento prevede la possibilità di

ritrasmettere online (simulcasting, catch-up, podcast e altro) i cosiddetti servizi ancillari alla

trasmissione di programmi televisivi e radiofonici. In altre parole, si tratta della possibilità di

2


poter ritrasmettere oltreconfine, impiegando internet (si parla di reti chiuse), i programmi

radiofonici e televisivi trasmessi in un determinato Stato membro. La relazione approvata

dalla commissione giuridica ha ristretto di molto la portata del regolamento e ha previsto

che si possano ritrasmettere online solo i servizi ancillari alla trasmissione di “news and

current affairs”. Qui la relazione adottata dalla commissione giuridica e qui i nostri

emendamenti (in totale 29): parte 1 e parte 2. Attualmente le negoziazioni, partite perché il

mandato è stato confermato dalla plenaria, a causa della distanza delle posizioni tra

Consiglio e Commissione da un lato e Parlamento dall’altro, sono in una fase di stallo. E’

previsto che il prossimo trilogo, forse risolutivo, si tenga a ottobre. La nostra posizione in

commissione è stata di astensione perché la relazione finale sembra troppo conservatrice.

Mentre in plenaria il voto sulla concessione del mandato al relatore è stato di segno

negativo.

4) Direttiva Copyright: si tratta di uno dei dossier più importanti. Attualmente, dopo il voto

della Commissione giuridica del 20 giungo con il quale si è approvata la posizione del

Parlamento in merito alla proposta di direttiva della Commissione, tale dossier è slittato a

settembre. La plenaria di luglio infatti non ha confermato il mandato al relatore e quindi

nella plenaria di settembre si terrà un dibattito e si aprirà una deadline per presentare

emendamenti al testo approvato in commissione (http://www.efddm5seuropa.com/2018/07/direttiva-copyright.html

- http://www.efddm5seuropa.com/2018/07/solidarieta-a-wikipe.html

- http://www.efddm5seuropa.com/2018/06/lo-chiamano-copyrigh.html).

Solo dopo si avvieranno i negoziati

con Consiglio e Commissione, c.d. triloghi, per approvare la direttiva; REPORT

APPROVATO in Commissione - Emendamenti: parte 1, parte 2, parte 3, parte 4, parte 5 . I

nostri emendamenti sono stati: 109.

5) Regolamento sul Corpo europeo della solidarietà. Si tratta di un nuovo programma

che la Commissione europea ha voluto istituire andando a sostituire il programma

European Voluntary Service, che era presente dentro Erasmus+. Il nostro approccio è stato

quello di sottolineare come le esperienze di volontariato non potessero mai sostituire i

contratti di lavoro e per questo tali due aspetti si sarebbero dovuti tenere ben distinti.

Oltretutto, bisognerebbe limitare la partecipazione soltanto alle organizzazioni no-profit.

Così non è stato. Attualmente si sono conclusi i negoziati con la Commissione ed il

Consiglio e l’accordo trovato in trilogo è stato votato a luglio in commissione cultura e

successivamente dovrà essere confermato in plenaria, a settembre. Qui trovate la relazione

3


così come approvata dalla commissione cultura e qui gli emendamenti presentati (in totale

138): parte 1 e parte 2.

6) Decisione del Parlamento europeo e del Consiglio relativa a un Anno europeo del

patrimonio culturale.

Tale decisione è stata approvata seguendo una procedura semplificata, senza quindi la

possibilità di presentare emendamenti in commissione. Tuttavia, la posizione assunta è

stata critica principalmente a causa della scarsità delle risorse messe in campo: si tratta di

8 milioni ben 3 dei quali sono andati a sottrarre risorse al Programma Europa creativa,

peraltro già sottofinanziato (altri 5 milioni sono stati presi da risorse già a bilancio e

riposizionate). Inoltre, abbiamo avanzato riserve circa il carattere puramente mediatico di

tale iniziativa ed in alternativa avevamo proposto dei progetti concreti, come per esempio il

recupero e la restaurazione di alcuni beni culturali danneggiati dal terremoto nel centro

Italia. Qui il testo dell’accordo trovato in trilogo e approvato dalla plenaria ad aprile 2017.

7) Regolamento che modifica il regolamento (UE) n. 1295/2013 che istituisce il programma

Europa creativa (2014-2020), in altre parole Regolamento sull’Orchestra dei giovani

europei (EUYO): non sono stati presentati emendamenti perché tale regolamento è stato

approvato secondo una procedura semplificata che impedisce di presentare emendamenti

in commissione. Qui il testo finale votato in plenaria a seguito dell’accordo raggiunto in

trilogo.

8) Registro di Trasparenza (Accordo interistituzionale su un registro per la trasparenza

obbligatorio -http://adinolfi.eu.org/index.php/component/content/article/14-articoli/232-

bruxelles-e-la-capitale-delle-lobby): Le negoziazioni, condotte per conto del Parlamento

dalle due negoziatrici nominate dalla Conferenza dei Presidenti, stanno continuando le

discussioni con Parlamento e Consiglio. Qui trovate il documento cosiddetto quattro

colonne sulla base del quale vengono condotte le negoziazioni http://bit.ly/2JvriJl. Mentre

qui trovate le nostre osservazioni alla proposta originaria della Commissione

http://bit.ly/2LdmflF. I vari membri del gruppo di contatto, di cui faccio parte ed ai quali le

due negoziatrici riportano lo stato di avanzamento dei lavori, non possono influire in

maniera per così dire tradizionale presentano emendamenti.

Una volta che l’accordo verrà concluso, questo dovrà esser approvato dalla Commissione

affari costituzionali e poi dalla plenaria. Stando a quanto riportato durante l’ultima riunione

sull’avanzamento dei lavori, il Consiglio sarebbe disponibile a subordinare, all’iscrizione nel

4


egistro, la possibilità di intraprendere attività di interazione con i lobbisti da parte del trio di

Presidenza di turno. Si tratta di un aspetto, insieme agli altri che usciranno dalle

negoziazioni, che dovranno essere valutati attentamente prima di esprimere una

valutazione. Certo è che la volontà di non impiegare uno strumento giuridico vincolante

erga omens, come un regolamento o una decisione, limita grandemente l’efficacia del

futuro Registro.

9) Diritto d’inchiesta (Regolamento del Parlamento europeo relativo alle modalità per

l'esercizio del diritto d'inchiesta del Parlamento europeo, che sostituisce la decisione del

Parlamento europeo, del Consiglio e della Commissione del 19 aprile 1995 (95/167/CE,

Euratom, CECA): si tratta di un dossier di grande importanza, che è stato trattato anche

durante la scorsa legislatura senza esito. La procedura seguita per l’approvazione di questo

regolamento è una procedura speciale ex art. 226 TFUE.

Il Consiglio, a causa della delicatezza del tema e delle possibili conseguenze che un tale

regolamento può avere, è stato restio anche solo a sedersi a trattare. Il relatore ha

effettuato svariati sforzi per cercare di superare l’impasse e far approvare il testo (il dialogo

è andato avanti con ben 3 Presidenze!). Attualmente il relatore ha incontrato la Presidenza

austriaca, che si è dimostrata disponibile a discutere del dossier. Si tratta dell’ultimo

tentativo del relatore di procedere per via tecnica e, se anche questo dovesse fallire, si

penserà ad adire la Corte di Giustizia per violazione del principio di leale e sincera

cooperazione tra Istituzioni. Il relatore, dopo aver preparato due documenti di lavoro (primo

e secondo) ha presentato un c.d. non-paper dove vengono messe nero su bianco le varie

problematiche tecniche e le possibili soluzioni che potrebbero essere individuate. Tale

documento sembra essere stato accolto con favore dal Consiglio, il quale sembra pronto

convocare il proprio organo preparatorio “Gruppo Affari Generali” c.d. GAG per esaminare

tale documento. La posizione del Parlamento è infatti cristallizzata nella cosiddetta

relazione Martin, votata nel corso della scorsa legislatura (risoluzione legislativa). Per

superare tale posizione è quindi necessario un voto della plenaria che per opportunità può

avvenire solo a fronte di un accordo con il Consiglio. Da notare come un’eventuale

approvazione del regolamento costituirebbe un passo in avanti anche se il testo non

rispecchiasse appieno i desiderata del Parlamento, visto che l’attuale disciplina è contenuta

in semplice Accordo Interistituzionale che non ha efficacia erga omnes, a differenza di un

regolamento.

5


*

B) ALTRI Dossier rilevanti non legislativi:

1) In commissione affari regionali, ho seguito in qualità di relatore ombra la relazione sulla

politica di coesione e l'economia circolare (INI Report). Qui potete trovare il testo della

relazione, contente il nostro importante emendamento al paragrafo 7 riguardante la bonifica

della “Terra dei fuochi”. Sono stati presentati in totale 15 emendamenti che potete trovare

qui. Si tratta di un riconoscimento importante da parte dell’Unione europea del problema

che affligge la Campania, nonché della necessità di avviare risposte concrete.

2) Relazione sulla e-democrazia nell'Unione europea: potenziale e sfide (INI Report).

Si è trattato di una relazione molto importante sulla e-democracy. Il relatore ha accolto

diversi nostri suggerimenti che erano stati presentati sotto forma di emendamenti (totale

presentati: 36). In particolare, sono stati accolti i seguenti suggerimenti: la citazione dello

studio STOA, la necessità di dotare i cittadini delle necessarie competenze anche digitali,

l’invito di adottare piattaforme collaborative con cui coinvolgere direttamente i cittadini,

nonché l’invito ad adottare una Carta Europea dei diritti di Internet dove l’accesso ad

Internet è garantito come diritto fondamentale. Inoltre, un altro emendamento è stato

presentato in plenaria. Qui potete trovare il testo finale approvato. Qui invece potete trovare

un commento e il video dell’intervento in plenaria.

3) Relazione sulla trasparenza, la responsabilità e l'integrità nelle istituzioni dell'UE,

(INI Report).

La relazione tratta una serie di temi legati alla trasparenza delle Istituzioni e dei propri

lavori, di quelli legati all’integrità come i conflitti di interessi, i rapporti con i lobbisti e del

registro di trasparenza al quale si devono iscrivere i lobbisti

Qui trovate il Testo della relazione così come è stato votato. Mentre qui potete leggere gli

emendamenti presentati: parte 1 e parte 2 (totale nostri emendamenti presentati: 31).

Inoltre altri cinque emendamenti sono stati presentati in plenaria.

6


Purtroppo nessuna delle richieste avanzate dal MoVimento sono state accolte e la

relazione è stata annacquata da diversi emendamenti proveniente soprattutto dal PPE.

Così, essendo il tema della trasparenza e dell’integrità di estrema importanza, si è scelto di

non scendere a compromesso e votare negativamente all’intera relazione che è troppo

blanda e poco ambiziosa.

4) Relazione sulla modernizzazione dell’istruzione nell’Ue (INI Report). Qui potete

trovare il testo della relazione. Erano stati presentati svariati emendamenti di miglioria al

testo (in totale 40), la maggior parte dei quali sono stati accolti: parte 1 - parte 2 .

5) Relazione sugli ostacoli strutturali e finanziari nell'accesso alla cultura (INI

Report). Di seguito trovate gli emendamenti che sono stati presentati (in totale 20).

Qui il testo della relazione così come approvata.

6) Relazione sull'attuazione della strategia dell'UE per la gioventù (INI Report). Ecco il

testo della relazione.

Qui invece gli emendamenti presentati (totale 24)

7


*

C) Pareri (legislativi e non)

1) Parere sulla proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio sul

diritto d'autore nel mercato unico digitale. Sono stati presentati svariati emendamenti

(89), che nostro malgrado non sono stati accettati per la stragrande parte: parte 1 e parte 2.

Così il testo finale del parere non è stato per nulla soddisfacente e per questo il voto è stato

negativo.

2) Parere sulla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio

relativo al rispetto della vita privata e alla tutela dei dati personali nelle

comunicazioni elettroniche e che abroga la direttiva 2002/58/CE (regolamento sulla

vita privata e le comunicazioni elettroniche), c.d. e-privacy.

Si tratta di un tema di estrema importanza che mi appassiona e che ha acquisito sempre

più rilevanza anche nel dibattito pubblico. Ho presentato ben 46 emendamenti a questo

importante parere: parte 1 e parte 2. Il relatore tuttavia non ha voluto fare nessun

compromesso. La commissione giuridica ha così approvato un testo che, a differenza di

quanto proposto dal relatore, seppur buono non è stato del tutto soddisfacente. Da qui il

voto di astensione.

3) Parere sulla relazione sulla cittadinanza dell'Unione 2017 – Rafforzare i diritti dei

cittadini in un'Unione di cambiamento democratico. Ho presentato 7 emendamenti.

Qui trovate il testo del parere che ho supportato con un voto positivo.

4) Parere sull’Attuazione dell'Iniziativa per l'occupazione giovanile negli Stati

membri. Si tratta di un argomento di grande attualità e interesse, specie per i giovani del

sud. Ho così presentato 8 emendamenti al testo.

Il testo votato non è stato tuttavia pienamente soddisfacente. Per questo motivo si è

preferita un’astensione.

8


5) Parere sul prossimo QFP: preparazione della posizione del Parlamento in merito al

QFP per il periodo successivo al 2020. Anche in questo caso ho presentato degli

emendamenti (5). Qui trovate il testo finale del parere.

6) Parere sul pluralismo e la libertà dei media nell'Unione europea. Ho seguito questo

argomento importante sia in commissione cultura che in quella giuridica, presentando

svariati emendamenti in entrambe le commissioni (17 in totale). Qui trovate gli

emendamenti presentati in commissione cultura, mentre qui quelli in commissione giuridica.

Entrambi i testi finali hanno accolto alcuni dei nostri emendamenti e complessivamente il

giudizio è stato positivo: qui trovate il testo della commissione cultura, mentre qui quello

della commissione giuridica.

7) Parere sul rafforzamento della coesione economica, sociale e territoriale

nell'Unione europea: la 7a relazione della Commissione europea.

Qui potete trovare i miei emendamenti (5) a questo importante parere. Il testo finale che è

tutto sommato soddisfacente invece è potere consultarlo qui.

8) Parere sulle piattaforme online e il mercato unico digitale. Si tratta di un parere

molto importante in quanto tocca un aspetto dell’odierna economia che è di grande attualità

e non privo di ricadute pratiche.

Qui potete trovare i miei emendamenti (14). Qui invece il testo approvato.

9) Parere sulla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio

riguardante l'iniziativa dei cittadini europei, c.d. ECI. Si tratta di un tema che sta

particolarmente a cuore al MoVimento visto che si tratta di uno dei pochi strumenti di

democrazia diretta a livello europeo. Per questo ho presentato svariati emendamenti (26)

volti a migliorare il testo, che potere consultare qui. Il testo finale, che trovate qui, ha

rappresentato un punto di caduta soddisfacente.

10) Parere sulla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio

relativo all'importazione di beni culturali. Si tratta di un parere tecnico ma di estrema

importanza. Qui potete trovare i miei emendamenti (37). Il testo del parere potete

consultarlo qui.

9


11) Parere su Rafforzare la crescita e la coesione nelle regioni frontaliere dell'UE. Qui

potete trovare il testo finale del parere. Qui gli emendamenti che ho presentato (5).

12) Parere sulla gestione della globalizzazione: aspetti commerciali. Ho presentato

alcuni emendamenti (15) che potete consultare. Testo finale del parere.

13) Parere recante raccomandazioni alla Commissione sulle domande di restituzione

transfrontaliere delle opere d'arte e dei beni culturali saccheggiati durante conflitti

armati e guerre. Ho presentato alcuni emendamenti (3) al testo. Testo finale del parere

che rappresenta un buon compromesso.

14) Parere sul semestre europeo per il coordinamento delle politiche economiche:

occupazione e aspetti sociali nell'analisi annuale della crescita 2018. Ho presentato

alcuni emendamenti (7) al testo. Qui potete trovare il testo finale del parere.

15) Parere sull'occupazione e le politiche sociali della zona euro. Ho presentato alcuni

emendamenti (7) che potete consultare. Qui potete trovare il testo finale del parere, frutto di

un buon compromesso.

10


*

D) Progetti Pilota:

1) Sono già due anni che il nostro progetto pilota sulla semplificazione dell’ICE (Iniziativa

dei Cittadini europei) mediante l’uso di strumenti ICT, intitolato “New technologies and

information and communication technology (ICT) tools for the implementation and

simplification of European Citizens' Initiative (ECI)", viene confermato. Qui potete

vedere l’implementazione concreta del progetto:

https://collab.ec.europa.eu/wiki/eci/display/ECI/European+Citizens%27+Initiative+Forum.

Inoltre, quest’anno è stato proposto con successo di trasformare il progetto pilota in

un’azione preparatoria. La bontà di questo progetto pilota, tra l’altro, è stata confermata dal

fatto che la nuova proposta di regolamento sull’iniziativa dei cittadini europei, che si sta

discutendo in questo momento, include al suo interno il nostro progetto pilota:

http://www.efdd-m5seuropa.com/2018/03/la-democrazia-dirett.html

2) L’altro nostro storico progetto pilota, “Media Literacy For All”, ormai attivo da anni e

trasformato in azione preparatoria vista la sua bontà, è stato riconfermato quest’anno con

un budget considerevole. Qui si può in che cosa consiste il progetto in concreto:

http://mindovermedia.eu.com/ - http://mediainaction.eu/media-in-action-project-kicks-off-toa-good-start/

3) Quest’anno abbiamo proposto un nuovo progetto pilota, che avendo ricevuto una

valutazione positiva da parte della Commissione ha delle buone chances di essere

approvato. Ne sapremo di più quando verrà votato il budget annuale, momento in cui si

approvano i progetti pilota. Il nuovo progetto si intitola “Deconstructing advertising

targeting children" e ha l’obiettivo specifico di aiutare i bambini a capire i meccanismi

psicologici utilizzati dalla pubblicità, nonché quello di indagare se la legislazione esistente in

materia di pratiche pubblicitarie illegali venga applicata correttamente tutelando in modo

efficaci i bambini, specialmente nel mondo digitale.

11


*

E) Interrogazioni e altre battaglie (lettere, interrogazioni orali,

interpellanze, dichiarazioni, etc.)

Link a tutte le interrogazioni scritte:

http://www.europarl.europa.eu/meps/it/124831/seeall.html?type=WQ

1) Nel corso dell’anno ho presentato un’altra interrogazione circa la mancata abolizione del

monopolio SIAE. Come vi ricorderete, avevo presentato un’interrogazione a risposta scritta

alla Commissione europea a marzo 2017 che però aveva avuto una risposta parziale e

insoddisfacente (anche Fedez ci aveva sostenuto). Così ad ottobre ne ho presentato

un’altra per capire cosa fosse successo. L’esito della risposta lo lascio giudicare a voi. Nel

frattempo i cittadini non hanno mai ricevuto alcuna risposta.

2) All’indomani dello scandalo del furto dei dati di svariati milioni di utenti Facebook da

parte della società Cambridge Analytica, ho voluto vederci più chiaro e così ho presentato

un’interrogazione a risposta scritta alla Commissione europea che trovate qui;

3) Vista la grande diffusione della piaga della ludopatia/azzardopatia, ho interrogato la

Commissione europea sulle misure concrete da prendere per arginare questo fenomeno

sempre più dilagante che rovina la vita a un numero troppo elevato di persone. A questo

proposito, vi segnalo anche un mio intervento sul decreto dignità e il divieto di pubblicità sul

gioco d’azzardo;

4) Avendo sposato la battaglia delle persone cieche o affette da patologie visive, ho

presentato due interrogazioni a risposta scritta in cui ho chiesto a Commissione e Consiglio

quando avverrà la ratifica del Trattato di Marrakech da parte dell’Unione europea, così da

salvaguardare i diritti fondamentali di tali persone. Qui trovate le due interrogazioni al

Consiglio e Commissione.

12


5) All’indomani dell’approvazione della nuova legge elettorale italiana, c.d. Rosatellum bis,

insieme ai miei colleghi abbiamo deciso di chiedere alla Commissione che cosa pensasse

della stessa, visti alcuni profili di dubbia legittimità con quanto previsto dai principi e valori

fondanti dell’Unione europea e contenuti all’articolo 2 del TUE.

6) A seguito della morte, per mano della ‘ndrangheta, del giornalista slovacco Jan Kuciak

che indagava su presunte truffe relative a fondi europei, ho presentato insieme ai miei

colleghi un’interrogazione alla Commissione. Tali vicende sono molto significative e devono

suonare come un chiaro sentore d’allarme per le Istituzioni europee che non possono

ignorare l’esistenza di certi fenomeni criminali.

7) Qui trovate una lettera che insieme ad altri colleghi parlamentari ho deciso di inviare al

Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker in merito al comportamento

di Barroso, ex Presidente della Commissione europea che oggi lavora presso Goldman

Sachs: leggete la lettera. Abbiamo bisogno di una serie disciplina sulle attività di lobby e la

trasparenza, altrimenti la democrazia è a rischio.

8) Lettera cofirmata con Marietje Schaake sui rischi della rimozione di contenuti online. Qui

si può trovare la lettera.

9) Sempre con la stessa deputata, Marietje Schaake, ho cofirmato un’altra lettera rivolta al

relatore della direttiva sul copyright contro l’articolo 11 e quindi l’introduzione di un diritto

d’autore ancillare per gli editori. Qui trovate la lettera. Si tratta di una battaglia per

salvaguardare la rete così come la conosciamo oggi: libera e aperta.

10) Lettera inviata ai commissari Cañete e Šefčovič per invitarli a rispettare gli accordi di

Parigi sul clima e una risoluzione del Parlamento europeo e così spingere affinché la

Convenzione delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici adotti una definizione di conflitto

di interessi. http://bit.ly/2LlrqNg

11) A maggio ho cofirmato, insieme ai colleghi dell’Animal welfare, una lettera inviata al

Commissario Vella nella quale si chiedeva di introdurre un divieto sull’importazione ed

esportazione di avorio. Qui potete trovare la risposta del Commissario http://bit.ly/2LiF2Mq.

13


12) Infine vorrei segnalare che ho firmato, insieme ad altri colleghi, due interrogazioni orali,

volte a suscitare un dibattito in aula alla presenza della Commissione europea, riguardo a

due temi di assoluta importanza: uno è lo scandalo del c.d. dieselgate e l’altro riguardava il

caso della società Embraco e il licenziamento di 497 dipendenti.

*

F) Studi e traduzioni

1) Ad ottobre 2017 a Strasburgo c’è stata la presentazione dello studio STOA che avevamo

chiesto venisse redatto per capire quale fosse lo stato dell’arte e le potenziali applicazioni

riguardo alla e-democracy. Lo studio è stato concluso nel 2017 e può essere qui consultato.

(link a post:

https://www.ilblogdellestelle.it/2018/02/lo_studio_del_parlamento_europeo_riconosce_i_me

riti_del_movimento_5_stelle_nel_rafforzamento_della_democrazia_in_italia.html -

http://www.efdd-m5seuropa.com/2016/10/e-democracy-qualcosa.html)

2) Anche quest’anno, ho presentato delle richieste allo STOA (Science and Technology

Options Assessment) per effettuare due nuovi studi su due argomenti che mi sembravano

di grande interesse. I due studi sono stati approvati dallo STOA e quindi nel corso dei

prossimi mesi verranno effettuati. Si tratta in particolare di uno studio intitolato “Algorithms

and automatic content recognition: which impact on freedom of expression and

media pluralism?” (Algoritmi e riconoscimento automatico dei contenuti: quale impatto

sulla libertà di espressione e il pluralismo dei media?”) e di un altro studio riguardante la

“Preservation and dissemination of intangible cultural heritage” (Conservazione e

divulgazione del patrimonio culturale immateriale).

3) Traduzione articoli EFF (copyright): articolo 1 e articolo 2

4) Traduzione Blockchain

14


Formazione ed informazione

In questi ultimi 12 mesi abbiamo fatto migliaia di chilometri, abbiamo incontrato migliaia di

cittadini della Campania, Puglia, Basilicata, Molise, Abruzzo e Calabria, abbiamo

organizzato oltre trenta eventi (lista in ordine cronologico con le schede riassuntive

scaricabile qui), in tutta la circoscrizione, mirati a informare e formare la cittadinanza su

argomenti diversi e fondamentali per far ripartire il nostro territorio e non solo.

Per elencare alcuni temi affrontati, che hanno suscitato moltissimo interesse, possiamo

citare le Smart Cities, i fondi europei 2014-2020, i fondi europei per il turismo e l’agricoltura,

i beni culturali, l’economia circolare, politiche agricole e sviluppo regionale, il registro di

trasparenza, MES Cina, il copyright e il Trattato di Marrakech.

1. Corsi di Formazione

Da settembre siamo stati impegnati in Campania in una serie di incontri formativi gratuiti

legati a temi prioritari per il territorio, che hanno visto coinvolti centinaia di cittadini. Per

facilitare l’accesso a tutti abbiamo scelto due sedi, una a Salerno e l’altra a Nola presso il

The Space Cinema, che ci ha ospitato in questi mesi nelle sue sale, permettendoci di

accogliere fino a 300 persone ad evento. Tra gli appuntamenti ricordiamo quello di

settembre, figurante la partecipazione di Gianluigi Paragone, giornalista e scrittore, il

quale ha parlato ai presenti dei vari intrecci fra politica e finanza nel nostro paese;

l'intervento di Nicola Zema a ottobre, mirato a formare i partecipanti circa il ruolo dei

professionisti europei del domani e del presente, grazie all’utilizzo di tecniche come il

“public speaking”; l’intervento a gennaio di Pinuccia Montanari, Assessore alla

Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale; di Francesco Piemonte, esperto in

Progettazione Fondi Comunitari, che è stato invitato a febbraio per parlare dei "Fondi

europei 2014-2020 e come orientarsi”; di Carlo Triarico, Presidente dell’Associazione per

l’Agricoltura Biodinamica che ha affrontato il tema della “catena del biologico in Europa”

durante il workshop di marzo; della tanto richiesta “Smart cities e del futuro delle città”,

appuntamento d’aprile con gli architetti Alessandra Pagliano, professore associato

all’Università degli studi di Napoli, e Vito D’Ambrosio insieme al consigliere regionale

Tommaso Malerba, Commissione Urbanistica, Lavori Pubblici e Trasporti. Per chiudere il

ciclo d’incontri prima della pausa estiva, abbiamo scelto come argomento il registro di

trasparenza e il ruolo che hanno le lobby nel sistema decisionale in Europa. A Bruxelles

esiste una città nella città composta da almeno 30mila lobbisti, nella "capitale" europea ci

sono le sedi di almeno cinquecento multinazionali ed oltre mille uffici specializzati

nell'influenzare le decisioni del Consiglio, degli eurodeputati, dei commissari e della

macchina europea in generale. Ad arricchire il convegno hanno partecipato con i loro

interventi Valeria Ciarambino, consigliere regionale e presidente della commissione

trasparenza e Guglielmo Cantillo, avvocato, dottore di ricerca nell'Università di Salerno.

2. Workshops e convegni

Tra gli innumerevoli convegni organizzati in questi mesi, ci sembra opportuno evidenziare il

Tour in Puglia #RESTART PUGLIA: Strategia europea per il turismo, i beni culturali e

l’ambiente con tre tappe: il 10/05 a Lecce, l’11/05 a Trani e il 12/05 a Bari. I workshops

1


sono stati strutturati a forma di tavola rotonda e hanno toccato vari punti legati al settore del

turismo e al settore dell’extra alberghiero nella regione Puglia, vedendo anche la

partecipazione dell’ANBBA (l'Associazione nazionale che rappresenta i Gestori di Bed and

Breakfast, Affittacamere, Case per vacanza e Locazioni turistiche), la quale fin dal 1999

sostiene e incoraggia la regolarizzazione delle attività extra-alberghiere.

Fra i punti focali degli eventi troviamo quello di cercare di creare una rete che possa

mettere in contatto i professionisti del settore extra alberghiero e quelli del settore dei beni

culturali; in quanto la sinergia esistente nel nostro paese fra cultura e turismo necessita di

essere rivitalizzata anche attraverso questi settori.

Durante i convegni abbiamo parlato delle linee guida e delle strategie della

Commissione europea sui beni culturali e il turismo, ed esposto inoltre le possibilità di

finanziamento offerto dall’Unione europea nel campo del turismo. Abbiamo riflettuto

inoltre sui beni culturali, sulla tutela del paesaggio come bene culturale e sul turismo

sostenibile; soprattutto tenendo in considerazione i meravigliosi paesaggi naturali che la

Puglia offre.

2.1 Eventi incentrati sulle persone affette di disabilità e il loro diritto all’acceso alla

cultura

Ci sono stati tre eventi culturali seguiti da dibattiti incentrati sulla disabilità e sul diritto delle

persone affette da disabilità all’accesso alla cultura.

Il primo è stato il concerto che abbiamo organizzato a Maiori il 2 settembre con due

straordinarie pianiste non vedenti, seguito da un dibattito sul Trattato di Marrakech. Il

“Concerto per Pianoforte con la partecipazione di Luciana Canonico e Giuseppina

Mansi. Dibattito sul Trattato di Marrakech: libero accesso alla cultura per i non

vedenti” è stato un evento di successo. Il concerto aveva, fra gli altri, lo scopo di far

riflettere circa il trattato di Marrakech. Tale trattato è volto a semplificare l'accesso alle

opere pubblicate per le persone non vedenti, con disabilità visive o con altre difficoltà nella

lettura di testi a stampa. La sua recente ratifica permette un più facile access o a testi in

formato accessibile da parte di persone non vedenti o affette da altre disabilità visive e

l’evento ha avuto dunque lo scopo di promuovere non solo la cultura ma anche la

discussione sull’argomento del trattato.

Il secondo evento organizzato il 17 dicembre “Accesso alla cultura: un diritto umano

fondamentale da implementare. Progetti concreti per una vera inclusione” presso il

Museo Diocesano "San Matteo", si è concentrato sull’invito ad implementare gli sforzi al

fine di conquistare finalmente una cultura senza barriere. Durante l’evento numerose

associazioni hanno presenziato per parlare dell’argomento (fra cui: Associazione AMBRA,

Fondazione MAC insieme, Rotaract e Disabled People’s International Italy Onlus). Durante

il dibattito abbiamo esposto i passi avanti fatti dell’Unione europea in campo di diritti per le

persone affette da disabilità. Successivamente è stato presentato ai partecipanti un

progetto artistico da parte dell’Associazione AMBRA, la quale è stata fondata nel 2005 da

un gruppo di genitori di bambini e ragazzi affetti da autismo. Il progetto artistico consisteva

in un libro scritto da Giamila Fiorini, “Aria e Luce. Viaggio attraverso i due regni”, una storia

di amicizia ed inclusione per i bambini affetti di disabilità come l’autismo.

Abbiamo fortemente voluto organizzare a Bruxelles la proiezione del cortometraggio

"Lettere a Mia Figlia/Sad Letters", seguito da un dibattito sull’Alzheimer. Il corto narra

la storia di un semplice uomo anziano, seduto alla scrivania intento a scrivere una lettera a

sua figlia Michela. Mentre scrive, i segni dell’Alzheimer prendono il sopravvento,

presentando allo spettatore il nucleo centrale della storia: la malattia. A seguito della

proiezione si è svolto un dibattito che ha visto la partecipazione del Vice-Presidente del

Parlamento europeo Fabio Castaldo e della Capodelegazione M5S al Parlamento

2


europeo Laura Agea. Il nostro intervento ha posto l’accento sull’importanza non solo del

cinema, ma di tutte le professioni legate alla cultura, relativamente al loro potente ruolo

nella sensibilizzazione del grande pubblico ad argomenti come l’Alzheimer.

Sono intervenuti inoltre il regista della pellicola Giuseppe Alessio Nuzzo e l’attrice Diane

Patierno, i quali hanno condiviso con i presenti il modo in cui hanno approcciato nella

pellicola un argomento tanto delicato. Infine la partecipazione del Presidente

dell’Associazione AMNESIA, la Dottoressa Patrizia Bruno, ha permesso di far sentire le

parole di un esperto scientifico del settore sull’argomento, rendendo dunque il dibattito

fortemente poliedrico.

3. Missioni all’estero

Quest’anno abbiamo avuto la possibilità di partecipare a una missione in Finlandia, #Back

to the future of school, invitati dalla Rappresentanza permanente della Finlandia presso

l'UE. Lo scopo della missione era di vedere in prima persona le soluzioni finlandesi

riguardante le politiche in materia di istruzione e scienze, nuovi ambienti di apprendimento,

approcci aperti all'innovazione e scuole e insegnanti di alto livello, sperimentare il loro

sistema di istruzione e formazione, oltre a dare uno sguardo ai loro approcci aperti

all'innovazione, ai nuovi ambienti di apprendimento e agli open data.

Eventi organizzati in Italia da settembre 2017 a luglio 2018

Settembre 2017:

1. 02.09.2017 Concerto-dibattito. “Concerto per Pianoforte. Dibattito sul Trattato di

Marrakech: libero accesso alla cultura per i non vedenti”. Salone degli Affreschi

- Palazzo Mezzacapo, Maiori (SA)

2. 08.09.2017 Convegno “Il meet up incontra esperti e portavoce del M5S”. Sala

consiliare IV municipalità - Napoli (NA)

3. 21.09.2017 Talk show “RIPARTIRE grazie a cultura, sostenibilità ambientale e

turistica dei territori” Studi di Televomero - Napoli (NA)

4. 30.09.2017 Workshop “Gangbank, il perverso intreccio tra politica e finanza.

L’intreccio tra politica e finanza nell’Unione europea” The Space Cinema -

Salerno (SA)

Ottobre 2017:

5. 14.10.2017 Convegno “Dal Piano Urbanistico Comunale alla Smart City: come

rigenerare il territorio”. Sala Consiliare del Comune di Villaricca - Villaricca (NA)

6. 15.10.2017 Convegno “Cava incontra i portavoce in Europa e in Campania.

Fondi, cultura e pianificazione per far ripartire il territorio”. Salone di

Rappresentanza - Palazzo di Città. Cava de’ Tirreni (SA)

7. 28.10.2017 Workshop “L’Europa e il mondo dei professionisti”. The Space

Cinema - Salerno (SA)

Novembre 2017:

8. 11.11.2017 Convegno “Ripartire dai comuni: come si progetta una smart city.

Linee guida del piano urbanistico comunale”. Palazzo Ducale - Parete(CE)

9. 25.11.2017 Workshop “MES CINA”. The Space Cinema - Salerno (SA)

3


10. 25.11.2017 Convegno “Valva incontra la portavoce al Parlamento europeo.

Fondi, cultura e pianificazione per far ripartire il territorio”. Ex Cantine

S.M.O.M, Valva (SA)

11. 26.11.2017 Convegno “Buccino terra di opportunità. Ripartire grazie ai beni

culturali e alle eccellenze del territorio”. Sala Consiliare - Comune di Buccino.

Buccino (SA)

Dicembre 2017:

12. 02.12.2017 Convegno “Termoli incontra la portavoce al Parlamento europeo.

Fondi, cultura e pianificazione per far ripartire il territorio” The Soul Sea -

Termoli (CB)

13. 17.12.2017 Convegno “Accesso alla cultura: un diritto umano fondamentale da

implementare. Progetti concreti per una vera inclusione.” Museo Diocesano

"San Matteo" - Salerno (SA)

14. 22.12.2017 Convegno “Belvedere Marittimo incontra la portavoce al

Parlamento europeo. Fondi europei, cultura e pianificazione per far ripartire il

territorio”. Bouganville Palace Hotel - Belvedere Marittimo (CS)

15. 23.12.2017 Convegno “Paestum incontra la portavoce al Parlamento europeo.

Fondi, cultura e pianificazione per far ripartire il territorio”. Agripaestum -

Paestum (SA)

Gennaio 2018:

16. 13.01.2018 Workshop “Verso un'economia circolare europea: riduzione e

gestione sostenibile dei rifiuti”. The Space Cinema Nola - Nola (NA)

Febbraio 2018:

17. 18.02.2018 Evento "Politiche agricole e sviluppo regionale". Sala Consiliare -

Baiano (AV)

18. 24.02.2018 Workshop "Fondi europei 2014-2020: come orientarsi". The Space

Cinema Nola - Nola (NA)

Marzo 2018:

19. 17.03.2018 Workshop “La catena del biologico in Europa”. The Space Cinema

Nola - Nola (NA)

Aprile 2018:

20. 21.04.2018 Workshop "Smart city: Il futuro delle città tra innovazione sociale e

tecnologica". The Space Cinema Nola - Nola (NA)

Maggio 2018:

21. 10.05.2018 Workshop “RESTART PUGLIA Strategia europea per il turismo, i

beni culturali e l’ambiente” Sala polifunzionale Open Space - Lecce (LE)

22. 11.05.2018 Workshop “RESTART PUGLIA Strategia europea per il turismo, i

beni culturali e l’ambiente” Biblioteca Comunale "Giovanni Bovio" - Trani (BT)

23. 12.05.2018 Workshop “RESTART PUGLIA Strategia europea per il turismo, i

beni culturali e l’ambiente” Hotel Excelsior Congressi - Bari (BA)

4


24. 19.05.2018 Convegno "Smart city: Il futuro delle città tra innovazione sociale e

tecnologica". Sala Consiliare del Comune di Cesa - Cesa (CE)

25. 26.05.2018 Workshop “Il potere delle lobby chi decide davvero in Europa”. The

Space Cinema Nola - Nola (NA)

26. 26.05.2018 Convegno "Smart city: Il futuro delle città tra innovazione sociale e

tecnologica". Castello di Casapuzzano - Orta di Atella (CE)

Giugno 2018:

27. 06.06.2018 Evento: Proiezione cortometraggio “Lettere a Mia Figlia” e dibattito

sull’Alzheimer. Parlamento europeo - Bruxelles

Eventi a Bruxelles e a Strasburgo

1. 17.10.2017 “Proiezione film INFLUX e dibattito” Cinema "Vendome", Chaussée

de Wavre, 18 – 1050 Ixelles, Bruxelles.

2. 13.12.2018 Intervento “Il mio lavoro in commissione CULT e JURI”. Incontro con

gli studenti UNIPG. Parlamento europeo - Strasburgo

3. 20.12.2017 Incontro con Isabelle Vanhoonacker. Direttrice dei Musei reali delle

belle arti del Belgio. Bruxelles

4. 02.06.2018 Partecipazione all’ EUROPEAN YOUTH EVENT – EYE2018.

Parlamento europeo - Strasburgo

5. 06.06.2018 Evento: Proiezione cortometraggio “Lettere a Mia Figlia” e dibattito

sull’Alzheimer. Parlamento europeo - Bruxelles

6. 26.06.2018 Intervento nel dibattito che ha seguito la Proiezione del film Sequestro

Moro. Sentenza di morte. Il più grande intrigo internazionale della storia

italiana. Auditorium Huis van het Nederlands - Bruxelles.

Eventi in Italia in cui abbiamo partecipato

1. 09.10.2017 Convegno di studi “Poche parole tra copyright e consumatori”.

Camera dei deputati sala Aldo Moro - Roma (RM)

2. 19 - 21.01.2018 Evento di 3 giorni “Villaggio Rousseau”. Aurum, La fabbrica delle

Idee - Pescara (PE)

3. 18.02.2018 Evento "Politiche agricole e sviluppo regionale". Sala Consiliare -

Baiano (AV)

4. 23.03.2018 Tavola rotonda “L’Europa che cambia”. A chiusura del progetto

Erasmus+ Youth Committee for the Future. PAN-Palazzo delle Arti di Napoli- Napoli

(NA)

5. 06.05.2018 Intervento di chiusura della seconda edizione del progetto “Noi giovani

europei 2018. What's next?” organizzato dall’Associazione Culturale Giovanile

Moby Dick. Salerno (SA)

6. 23.06.2018 Partecipazione alla Quarta tappa del Tour #Salerno2021 -

Passeggiata Culturale nel centro storico di Salerno (SA)

7. 14.07.2018 Partecipazione al Tour Fondi europei. Provincia di Salerno, Eueopa,

Fondi europei: organizziamo il futuro. Comune di Battipaglia - Battipaglia.

Organizzato dalla senatrice Felicia Gaudiano.

5


Settembre 2017:

Lista di tutti gli eventi da settembre 2017 a luglio 2018

8. 02.09.2017 Concerto-dibattito. “Concerto per Pianoforte. Dibattito sul Trattato di

Marrakech: libero accesso alla cultura per i non vedenti”. Salone degli Affreschi

- Palazzo Mezzacapo, Maiori (SA)

9. 08.09.2017 Convegno “Il meet up incontra esperti e portavoce del M5S”. Sala

consiliare IV municipalità - Napoli (NA)

10. 21.09.2017 Talk show “RIPARTIRE grazie a cultura, sostenibilità ambientale e

turistica dei territori” Studi di Televomero - Napoli (NA)

11. 30.09.2017 Workshop “Gangbank, il perverso intreccio tra politica e finanza.

L’intreccio tra politica e finanza nell’Unione europea” The Space Cinema -

Salerno (SA)

Ottobre 2017:

12. 09.10.2017 Convegno di studi “Poche parole tra copyright e consumatori”.

Camera dei deputati sala Aldo Moro - Roma (RM)

13. 14.10.2017 Convegno “Dal Piano Urbanistico Comunale alla Smart City: come

rigenerare il territorio”. Sala Consiliare del Comune di Villaricca - Villaricca (NA)

14. 15.10.2017 Convegno “Cava incontra i portavoce in Europa e in Campania.

Fondi, cultura e pianificazione per far ripartire il territorio”. Salone di

Rappresentanza - Palazzo di Città. Cava de’ Tirreni (SA)

15. 17.10.2017 “Proiezione film INFLUX e dibattito” Cinema "Vendome", Chaussée

de Wavre, 18 – 1050 Ixelles, Bruxelles.

16. 28.10.2017 Workshop “L’Europa e il mondo dei professionisti”. The Space

Cinema - Salerno (SA)

Novembre 2017:

17. 11.11.2017 Convegno “Ripartire dai comuni: come si progetta una smart city.

Linee guida del piano urbanistico comunale”. Palazzo Ducale - Parete(CE)

18. 25.11.2017 Workshop “MES CINA”. The Space Cinema - Salerno (SA)

19. 25.11.2017 Convegno “Valva incontra la portavoce al Parlamento europeo.

Fondi, cultura e pianificazione per far ripartire il territorio”. Ex Cantine S.M.O.M,

Valva (SA)

20. 26.11.2017 Convegno “Buccino terra di opportunità. Ripartire grazie ai beni

culturali e alle eccellenze del territorio”. Sala Consiliare - Comune di Buccino.

Buccino (SA)

Dicembre 2017:

21. 02.12.2017 Convegno “Termoli incontra la portavoce al Parlamento europeo.

Fondi, cultura e pianificazione per far ripartire il territorio” The Soul Sea -

Termoli (CB)

22. 13.12.2018 Intervento “Il mio lavoro in commissione CULT e JURI”. Incontro con

gli studenti UNIPG. Parlamento europeo - Strasburgo

23. 17.12.2017 Convegno “Accesso alla cultura: un diritto umano fondamentale da

implementare. Progetti concreti per una vera inclusione.” Museo Diocesano

"San Matteo" - Salerno (SA)

6


24. 20.12.2017 Incontro con Isabelle Vanhoonacker. Direttrice dei Musei reali delle

belle arti del Belgio. Bruxelles

25. 22.12.2017 Convegno “Belvedere Marittimo incontra la portavoce al Parlamento

europeo. Fondi europei, cultura e pianificazione per far ripartire il territorio”.

Bouganville Palace Hotel - Belvedere Marittimo (CS)

26. 23.12.2017 Convegno “Paestum incontra la portavoce al Parlamento europeo.

Fondi, cultura e pianificazione per far ripartire il territorio”. Agripaestum -

Paestum (SA)

Gennaio 2018:

27. 13.01.2018 Workshop “Verso un'economia circolare europea: riduzione e

gestione sostenibile dei rifiuti”. The Space Cinema Nola - Nola (NA)

28. 19 - 21.01.2018 Evento di 3 giorni “Villaggio Rousseau”. Aurum, La fabbrica delle

Idee - Pescara (PE)

Febbraio 2018:

29. 01 - 02.02.2018 Missione in Finlandia: #Back to the future of school – Visita delle

istituzioni dell'UE in Finlandia per conoscere le soluzioni finlandesi per le

politiche in materia di istruzione e scienze. Helsinki, Finlandia.

30. 18.02.2018 Evento "Politiche agricole e sviluppo regionale". Sala Consiliare -

Baiano (AV)

31. 24.02.2018 Workshop "Fondi europei 2014-2020: come orientarsi". The Space

Cinema Nola - Nola (NA)

Marzo 2018:

32. 17.03.2018 Workshop “La catena del biologico in Europa”. The Space Cinema

Nola - Nola (NA)

33. 23.03.2018 Tavola rotonda “L’Europa che cambia”. A chiusura del progetto

Erasmus+ Youth Committee for the Future. PAN-Palazzo delle Arti di Napoli- Napoli

(NA)

Aprile 2018:

34. 21.04.2018 Workshop "Smart city: Il futuro delle città tra innovazione sociale e

tecnologica". The Space Cinema Nola - Nola (NA)

35. Maggio 2018:

36. 06.05.2018 Intervento di chiusura della seconda edizione del progetto “Noi giovani

europei 2018. What's next?” organizzato dall’Associazione Culturale Giovanile

Moby Dick. Salerno (SA)

37. 10.05.2018 Workshop “RESTART PUGLIA Strategia europea per il turismo, i

beni culturali e l’ambiente” Sala polifunzionale Open Space - Lecce (LE)

38. 11.05.2018 Workshop “RESTART PUGLIA Strategia europea per il turismo, i

beni culturali e l’ambiente” Biblioteca Comunale "Giovanni Bovio" - Trani (BT)

39. 12.05.2018 Workshop “RESTART PUGLIA Strategia europea per il turismo, i

beni culturali e l’ambiente” Hotel Excelsior Congressi - Bari (BA)

40. 19.05.2018 Convegno "Smart city: Il futuro delle città tra innovazione sociale e

tecnologica". Sala Consiliare del Comune di Cesa - Cesa (CE)

7


41. 26.05.2018 Workshop “Il potere delle lobby chi decide davvero in Europa”. The

Space Cinema Nola - Nola (NA)

42. 26.05.2018 Convegno "Smart city: Il futuro delle città tra innovazione sociale e

tecnologica". Castello di Casapuzzano - Orta di Atella (CE)

Giugno 2018:

43. 02.06.2018 Partecipazione all’ EUROPEAN YOUTH EVENT – EYE2018.

Parlamento europeo - Strasburgo

44. 06.06.2018 Evento: Proiezione cortometraggio “Lettere a Mia Figlia” e dibattito

sull’Alzheimer. Parlamento europeo - Bruxelles

45. 23.06.2018 Partecipazione alla Quarta tappa del Tour #Salerno2021 -

Passeggiata Culturale nel centro storico di Salerno (SA)

46. 26.06.2018 Intervento nel dibattito che ha seguito la Proiezione del film Sequestro

Moro. Sentenza di morte. Il più grande intrigo internazionale della storia

italiana. Auditorium Huis van het Nederlands - Bruxelles.

Luglio 2018:

47. 14.07.2018 Partecipazione al Tour Fondi europei. Provincia di Salerno, Eueopa,

Fondi europei: organizziamo il futuro. Comune di Battipaglia - Battipaglia.

Organizzato dalla senatrice Felicia Gaudiano.

8


Titolo evento: “Concerto per Pianoforte. Luciana Canonico e Giuseppina Mansi. Dibattito sul

Trattato di Marrakech: libero accesso alla cultura per i non vedenti.”

Data: Sabato 2 Settembre 2017 ore 19:30.

Luogo: Salone degli Affreschi - Palazzo Mezzacapo, Corso Regina, 71, Maiori (SA)

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputata EFDD - M5S, Membro della Commissione

Cultura

Breve riassunto: L’evento, svoltosi nel fiabesco scenario di Palazzo Mezzacapo, ha visto il

"Concerto per pianoforte" di Luciana Canonico e Giuseppina Mansi. Il concerto aveva fra gli

altri lo scopo di far riflettere circa il trattato di Marrakesh. Tale trattato è volto a semplificare

l'accesso alle opere pubblicate per le persone non vedenti, con disabilità visive o con altre

difficoltà nella lettura di testi a stampa. La sua recente ratifica permette un più facile accesso

a testi in formato accessibile da parte di persone non vedenti o affette da altre disabilità visive

e l’evento ha avuto dunque lo scopo di promuovere non solo la cultura ma anche la

discussione sull’argomento del trattato.


Titolo evento: “Il meet up incontra esperti e portavoce del M5S”

Data: 8 Settembre 2017. Dalle ore 18:00.

Luogo: Sala consiliare IV municipalità, Via Atripalda, Napoli

Moderatore: Maestro Salvatore Morra

Relatori:



















Isabella Adinolfi

Sergio Puglia

Luigi Gallo

Salvatore Micillo

Tommaso Malerba

Mari Muscara

Danilo Cascone

Matteo Brambilla

Francesca Menna

Stefano Capizzi

Tina Formisani

Fabio Greco

Lorenzo Iorio

Pasquale Longomardi

Simone Natullo

Mario Stoccuto

Stefania Sannino

Lidia Vecchione

Breve descrizione: L’evento ha visto l’incontro del meet up di Napoli sul tema delle

problematiche delle municipalità e stati generali sui grandi progetti, prendendo ad esempio

Napoli Est, Porto, Bagnoli e la Metropolitana di Napoli. Oltre a fornire lo spunto per

raccogliere i punti di vista dei partecipanti, l’evento ha visto la trattazione di argomenti

specifici da parte dei relatori presenti, fra cui le portualità in Campania, le criticità che

presentano e le aspettative di sviluppo per il futuro.


Titolo evento: RIPARTIRE grazie a cultura, sostenibilità ambientale e turistica dei territori

Data: 21 settembre 2017

Luogo: Studi di Televomero. Napoli

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputata EFDD - M5S, Membro della Commissione Cultura

Relatori:

Vittorio Emilani, giornalista, scrittore, saggista;

Maria Rosaria Iacono, Vice Presidente Nazionale Italia Nostra, referente nazionale del settore di

Educazione al patrimonio culturale e paesaggistico;

Tommaso Malerba, Consigliere Regione Campania;

Isabella Adinolfi, deputato al Parlamento europeo, membro della Commissione Cultura;

Fiorinda Li Vigni, Segretario generale Istituto italiano degli Studi filosofici

Breve riassunto:

Fiorinda Li Vigni, ha parlato dei problemi e le difficoltà che deve affrontare per la sua sopravvivenza un

istituto così importante che, che con i suoi 300mila volumi, ospita la biblioteca privata più grande al mondo

di testi filosofici.

lo scrittore e giornalista Vittorio Emiliani ha esposto la grave situazione in cui versano i beni culturali e il

paesaggio italiano, dell'indotto turistico che ha urgente bisogno di essere modernizzato, qualificato e

migliorato da ogni punto di vista.

Maria Rosaria Iacono, Vice Presidente Nazionale Italia Nostra, referente nazionale del settore di Educazione

al patrimonio culturale e paesaggistico, ha parlato del "Prendersi cura" del patrimonio culturale come

strumento di conoscenza, formazione, tutela, valorizzazione e integrazione culturale e del progetto

nazionale 2017-2018 "Le pietre e i cittadini. Cittadinanza attiva, intercultura, tecnologie"; “Lista rossa”,

campagna nazionale di Italia Nostra Onlus, inaugurata da Italia Nostra agli inizi del 2011, è uno strumento

attraverso il quale l’associazione raccoglie ogni giorno denunce e segnalazioni, anche di cittadini attenti e

responsabili, di beni comuni o paesaggi in abbandono o bisognosi di tutela, siti archeologici meno

conosciuti, centri storici, borghi, castelli, singoli monumenti in pericolo.

Isabella Adinolfi ha fatto una panoramica di fondi europei diretti e indiretti grazie ai quali si può aiutare la

cultura e il turismo sostenibile in Italia. Il turismo è un elemento sempre più importante nella vita dei cittadini

europei e rappresenta un utile strumento per promuovere l’interesse verso il modello europeo, derivato da

secoli di scambi culturali, diversità linguistica e creatività. Negli ultimi anni l’industria europea del turismo è

stata messa alla prova dalla crisi economica dilagante, che ha avuto gravi ripercussioni sulla domanda di

prestazioni. Per tale motivo, l’UE, attraverso il lavoro ha quindi incrementato i propri interventi normativi in

questo settore, al fine di promuovere un turismo europeo sostenibile e di qualità. L'UE intende

salvaguardare il patrimonio culturale comune dell'Europa e contribuire a renderlo accessibile agli altri,

oltre che sostenere e promuovere le arti e il settore creativo.

Tommaso Malerba, Consigliere Regione Campania, ha risposto alle domande: cosa fa la Regione Campania

per aiutare la cultura, l’agricoltura, le piccole medie imprese, le attività artigianali? Qual è la politica agricola

e turistica portata avanti dalla Regione? Asse Europa-Regione con l’erogazione di fondi europei: bandi Por-

Fesr. Quanti fondi sono stati erogati al turismo, agricoltura, cultura, quanti ne hanno beneficiato?


Titolo evento: “Gangbank, il perverso intreccio tra politica e finanza”

Data: 30 settembre 2017. Dalle ore 09:00 alle ore 12:30.

Luogo: The Space Cinema, Viale Antonio Bandiera, 84131 Salerno.

Relatore: Gianluigi Paragone, Giornalista, scrittore

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD-M5S. membro della Commissione

Cultura.

Breve descrizione: Evento figurante la partecipazione di Gianluigi Paragone, il quale ha

parlato ai presenti dei vari intrecci fra politica e finanza nel nostro paese, esplicando i loro

meccanismi e gli effetti che hanno sulle vite dei comuni cittadini. Il relatore ha dunque

identificato gli attori principali di tale intreccio ed ha fornito ai partecipanti numerosi esempi

pratici, basati su estratti di giornale e situazioni attuali e reali, che permettessero di meglio

comprendere i meccanismi utilizzati dalle banche a loro vantaggio.


Titolo evento: Convegno di studi “Poche parole tra copyright e consumatori”

Data: 9 ottobre 2017. Dalle ore 10:30 alle ore 13:00.

Luogo: Camera dei deputati sala Aldo Moro, Roma

Relatori:



Isabella Adinolfi, Parlamentare europeo del Movimento 5 Stelle

Brando Benifei del Partito Democratico

Breve descrizione: L’evento riguardava la direttiva sul copyright ed il rapporto stretto che tale

direttiva intraprende con i consumatori. Parlando dell’argomento, l’eurodeputata Adinolfi ci

ricorda che i consumatori sono prima di tutto cittadini ed esseri umani. Ella ha inoltre

incentrato il suo intervento in particolare sulla riforma del diritto d’autore, e sul respiro che

ha a livello europeo. L’obiettivo del diritto d’autore è quello di garantire l’accesso, e la

circolazione libera di, informazioni, conoscenze e contenuti culturali, senza trascurare la

protezione degli autori e creatori di tali contenuti. Prendendo in considerazione questi ed altri

argomenti l’evento si è svolto sfruttando al meglio gli interventi dei relatori presenti.


Titolo evento: Cava incontra i portavoce in Europa e in Campania. Fondi, cultura e

pianificazione per far ripartire il territorio

Data: 15 ottobre 2017

Luogo: Salone di Rappresentanza - Palazzo di Città Piazza Abbro, 1 Cava de’ Tirreni (Sa)

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S, Commissione per la Cultura e

l'Istruzione

Relatori:



Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S

Tommaso Malerba, Consigliere Regionale M5S

Breve descrizione: Evento finalizzato all’incontro con l’Eurodeputata Adinolfi e incentrato

sulla discussione circa questioni europee come le opportunità di finanziamento da parte

dell’UE al fine di rilanciare e far rivivere i comuni. Ciò nello spirito del valore e dell'importanza

della conservazione del patrimonio culturale in Europa e in Italia. L’incontro, ha visto inoltre

la partecipazione di Tommaso Malerba.


Titolo evento: “Dal Piano Urbanistico Comunale alla Smart City: come rigenerare il

territorio”

Data: 14 Ottobre 2017. Dalle ore 9:00 alle ore 13:30.

Luogo: Villaricca, Sala Consiliare del Comune di Villaricca, Corso Vittorio Emanuele n. 76,

Villaricca (NA)

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S, Commissione per la Cultura

e l'Istruzione

Relatori:




Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S

Tommaso Malerba, Consigliere Regionale M5S, Commissione Urbanistica, Lavori

Pubblici, Trasporti

Paolo Senatore, Esperto in Progettazione Fondi Comunitari

Breve riassunto: L’evento ruotava attorno al tema delle “smart cities”, ovvero le città

intelligenti, città rivolte al futuro e alla sostenibilità. Esse sfruttano le tecnologie più

recenti al fine di garantire una pianificazione urbana che possa inizializzare il

funzionamento efficiente della città stessa e che possa garantire una migliore qualità della

vita per i cittadini che le abitano e che la vivono. L’evento ha inoltre visto la

partecipazione, di Paolo Senatore, esperto in progettazione di fondi comunitari, che ha

saputo fornire ai presenti indicazioni pratiche circa l’argomento e circa le possibilità

offerte dai fondi comunitari.


Titolo evento: “INFLUX”

Data: 17 Ottobre 2017 ore 21:00.

Luogo: Cinema "Vendome", Chaussée de Wavre, 18 – 1050 Ixelles, Bruxelles.

Organizzato da: Laura Agea - MEP EFDD

Relatori:







Laura Agea - MEP EFDD

David Borrelli – MEP EFDD

Marco Valli – MEP EFDD

Isabella Adinolfi – MEP EFDD

Paolo Luigi Grossi – Director of the Italian Institute of Culture Brussels

Luca Vullo – Influx Director

Breve descrizione: L’evento consisteva nella proiezione di un film- documentario, riguardante il tema

incredibilmente rilevante della fuga dei cervelli italiani all’estero, seguita da un dibattito sul medesimo

argomento. Nel suo intervento l’eurodeputata Adinolfi ci ha ricordato come l’Italia debba mettere in campo

una strategia per valorizzare al meglio il proprio patrimonio artistico e culturale, al fine di attirare le migliori

eccellenze proprio nel nostro Paese.


Titolo evento: “L’Europa e il mondo dei professionisti”

Data: 28 ottobre 2017. Dalle ore 09:00.

Luogo: The Space Cinema, Viale Antonio Bandiera, 84131 Salerno

Relatori:



Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD-M5S

Nicola Zema, Interventionist Coach, Master Practitioner di PNL e motivational speaker

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD-M5S.

Breve descrizione: L’evento mirava, grazie all’intervento di Nicola Zema, a formare i

partecipanti circa il loro ruolo di professionisti europei del domani e del presente, grazie

all’utilizzo di tecniche “public speaking”, ovvero l’arte del parlare in pubblico. Il relatore ha

preparato i presenti sfruttando nozioni come quelle sul linguaggio del corpo o il volume della

voce al fine di essere comunicatori convincenti in qualsiasi contesto, fra cui quello lavorativo,

che sia italiano o europeo.


Titolo evento: “Ripartire dai comuni: come si progetta una smart city. Linee guida del piano

urbanistico comunale”

Data: 11 novembre 2017. Dalle ore 17:00 alle ore 19:00.

Luogo: Parete Palazzo Ducale, Via Umberto I, 40, Parete (CE)

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S, Commissione per la Cultura e

l'Istruzione

Saluti: Rosalba Rispo, Consigliere Comunale M5S

Relatori:





Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S

Vito D'Ambrosio, Architetto

Tommaso Malerba, Consigliere Regionale M5S. Commissione Urbanistica, Lavori

Pubblici, Trasporti

Vincenzo Viglione, Consigliere Regionale M5S. Commissione Urbanistica, Lavori

Pubblici, Trasporti

Breve riassunto: L’evento ruotava attorno al tema delle “smart cities”, ovvero le città

intelligenti, sono città rivolte al futuro e alla sostenibilità. Esse sfruttano le tecnologie più

recenti al fine di garantire una pianificazione urbana che possa inizializzare il

funzionamento efficiente della città stessa e che possa garantire una migliore qualità della

vita per i cittadini che le abitano e che la vivono. Importante dunque la presenza di figure

come l’architetto D’Ambrosio, che toccano con mano la costruzione di una città.


Titolo evento: “Mes China”

Data: 25 novembre 2017. Dalle ore 09:30 alle ore 13:00.

Luogo: The Space Cinema Salerno. Viale Antonio Bandiera. Salerno

Relatori: David Borrelli, Eurodeputato EFDD - M5S

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S, Commissione per la Cultura e

l'Istruzione.

Breve riassunto: Evento formativo dedicato al Mes China, ovvero il “market economic status”

della Cina, tradotto in italiano con lo stato economico di mercato della Cina. Il relatore ha

fornito durante l’evento una chiara definizione di dumping, che consiste nella pratica alla

vendita di un bene su un mercato estero ad un prezzo inferiore a quello vero, al fine di

conquistare un mercato. Egli ha inoltre ampliato l’argomento, esponendo vari elementi della

difesa contro le importazioni oggetto di dumping da parte di paesi non membri dell'Unione

europea.


Titolo evento: “Valva incontra la portavoce al Parlamento europeo. Fondi, cultura e

pianificazione per far ripartire il territorio”

Data: 25 Novembre 2017. Dalle ore 18:30.

Luogo: Ex Cantine S.M.O.M, Valva (Sa).

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S, Commissione per la Cultura e

l'Istruzione

Relatori:



Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S

Cosimo Adelizzi, Esperto di gestione aziendale e microcredito

Breve descrizione: Evento finalizzato all’incontro con l’Eurodeputata Adinolfi e incentrato

sulla discussione circa questioni europee come le opportunità di finanziamento da parte

dell’UE al fine di rilanciare e far rivivere i comuni. Ciò nello spirito del valore e dell'importanza

della conservazione del patrimonio culturale in Europa e in Italia. L’incontro, ha visto inoltre

la partecipazione di Cosimo Adelizzi.


Titolo evento: “Buccino terra di opportunità. Ripartire grazie ai beni culturali e alle

eccellenze del territorio”

Data: 26 Novembre 2017. Dalle ore 10:30 alle ore 12:30.

Luogo: Sala Consiliare - Comune di Buccino. Piazza Municipio, 1 Buccino (Sa)

Saluti:

Nicola Parisi, Sindaco di Buccino

Relatori:




Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S

Oreste Agosto, Italia Nostra Salerno

Teresa Rotella, Presidente Italia Nostra Cilento Lucano

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S, Commissione per la Cultura

e l'Istruzione

Breve descrizione: Evento incentrato sul ruolo decisivo dei beni culturali in Italia e delle

professionalità ad essi legate. Regioni come la Campania possono vivere di turismo, ma

dev’essere un turismo sostenibile, di qualità, che porti a visitare la costiera amalfitana e

Napoli ma anche piccoli centri unici come Buccino, che presenta l’unicità del parco e del

museo archeologico oltre che di realtà enogastronomiche davvero particolari. L’incontro

durante l’evento con figure come, Teresa Rotella, Presidente Italia Nostra Cilento Lucano,

è stato inoltre modo di parlare concretamente dell’argomento con chi il territorio lo vive

quotidianamente.


Titolo evento: “Termoli incontra la portavoce al Parlamento europeo. Fondi, cultura e

pianificazione per far ripartire il territorio”

Data: 2 Dicembre 2017. Dalle ore 18:00.

Luogo: The Soul Sea, Lungomare Colombo, 51, Termoli (CB)

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S, Commissione per la Cultura e

l'Istruzione

Relatori:



Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S

Nick Di Michele, Consigliere Comunale M5S

Breve descrizione: Evento finalizzato all’incontro con l’Eurodeputata Adinolfi e incentrato sulla

discussione circa questioni europee come le opportunità di finanziamento da parte dell’UE al

fine di rilanciare e far rivivere i comuni e i territori. Ciò nello spirito del valore e dell'importanza

della conservazione del patrimonio culturale in Europa e in Italia. L’incontro ha visto la

partecipazione di Nick Di Michele.


Titolo evento: “Accesso alla cultura: un diritto umano fondamentale da implementare.

Progetti concreti per una vera inclusione.”

Data: 17 Dicembre 2017. Dalle ore 17:30 alle ore 20:00.

Luogo: Museo Diocesano "San Matteo", Via Largo Plebiscito, 12, Salerno (SA)

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S, Commissione per la Cultura e

l'Istruzione

Moderatore:

Giancarlo Frasca. Giornalista Telecolore.

Relatori:








Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S

Vincenzo Aliberti, Editore Saremo Alberi

Renato De Rosa, Editore Saremo Alberi

Giamila Fiorini, Scrittrice e autrice della fiaba “Aria e Luce. Viaggio attraverso i due

Regni.”

Guglielmo Conforti, Presidente Associazione Ambra

Generoso Di Benedetto, Presidente Associazione "Comitato Territoriale D.P.I. della

Campania"

Francesco Scelzo, Presidente Fondazione MAC Insieme

Breve descrizione: L’evento si concentra sull’invito ad implementare gli sforzi al fine di

conquistare finalmente una cultura senza barriere. Durante l’evento numerose associazioni

hanno presenziato per parlare dell’argomento (fra cui: Associazione AMBRA, Fondazione

MAC insieme, Rotaract e Disabled People’s International Italy Onlus). La relatrice Adinolfi ha

esposto i passi avanti fatti dell’Unione Europea in campo di diritti per le persone affette da

disabilita, citando fra gli altri il Trattato di Marrakesh pensato per rendere l’accesso alla

cultura facilitato per parte i non vedenti. Durante l’evento è stato inoltre presentato ai

partecipanti un progetto artistico da parte dell’Associazione AMBRA, la quale è stata fondata

nel 2005 da un gruppo di genitori di bambini e ragazzi affetti da autismo. Il progetto artistico

consiste in un libro scritto da Giamila Fiorini, “Aria e Luce. Viaggio attraverso i due regni”, una

storia di amicizia ed inclusione.


Titolo evento: “Belvedere Marittimo incontra la portavoce al Parlamento europeo. Fondi

europei, cultura e pianificazione per far ripartire il territorio”

Data: 22 Dicembre 2017. Dalle ore 17:30 alle ore 20:00.

Luogo: Bouganville Palace Hotel, Via Leonardo da Cutro, 9. Belvedere Marittimo (CS)

Relatori:



Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S

Francesco Piemonte, Esperto in progettazione Fondi Comunitari

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S, Commissione per la Cultura e

l'Istruzione

Breve descrizione: L’evento ha visto l’intervento di Isabella Adinolfi circa delle problematiche

riguardanti il Castello Aragonese di Belvedere Marittimo, il quale benché fortemente legato

al territorio e alla cultura della sua gente, si trovava in una situazione che rendeva il suo futuro

incerto. Il castello era stato infatti messo in vendita e rischiava di essere venduto a privati,

dunque durante l’evento sono state esplorate le possibilità per non cedere il castello ai privati.

Anche nel caso esso fosse stato acquistato da un privato, era infatti ancora possibile per il

comune acquistarlo attraverso la strada dell’espropriazione o dell’esercizio del diritto di

prelazione previsto in questo casi, sempre a patto di trovare la liquidità necessaria. L’accento

è stato posto inoltre sulle possibilità di ristrutturazione dopo un eventuale acquisto ed in tal

contesto il relatore Piemonte ha fornito ai partecipanti una formazione di base circa il

funzionamento dei fondi europei, parlando fra l’altro di fondi diretti ed indiretti. Importante

anche l’intervento di Salvatore Bellanza il quale ha parlato della lettera inviata al Ministero

dei beni e delle attività culturali e del turismo, al fine di sensibilizzare le istituzioni circa il

castello.


Titolo evento: “Paestum incontra la portavoce al Parlamento europeo. Fondi, cultura e

pianificazione per far ripartire il territorio”

Data: 23 Dicembre 2017. Dalle ore 19:30 alle ore 21:00.

Luogo: Ristorante Agripaestum, Strada Statale 18, Paestum (SA)

Relatori: Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S, Commissione per la Cultura e

l'Istruzione

Breve descrizione: Evento finalizzato all’incontro con l’Eurodeputata Adinolfi e incentrato

sulla discussione circa questioni europee come le opportunità di finanziamento da parte

dell’UE al fine di rilanciare e far rivivere i comuni. Ciò nello spirito del valore e dell'importanza

della conservazione del patrimonio culturale in Europa e in Italia.


Titolo evento: “Verso un'economia circolare europea: riduzione e gestione sostenibile dei rifiuti”

Data: 13 Gennaio. Dalle ore 09:30 alle ore 13:00.

Luogo: The Space Cinema Nola Località Boscofangone 80035 Nola (Napoli)

Relatori:



Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S

Pinuccia Montanari, Assessore alla Sostenibilità Ambientale del Comune di Roma

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S, Commissione per la Cultura e l'Istruzione.

Breve riassunto:

Evento formativo finalizzato a fornire ai partecipanti competenze circa l’economia circolare in Europa.

Con ciò si intende un’economia in cui il valore dei materiali e dei prodotti si conserva quanto più a

lungo possibile. Un tipo di economia in cui si pensa ad esempio a come la plastica richiede centinaia

di anni per riuscire ad essere decomposta dal terreno, e che capisce l’importanza di permettere ai

prodotti in plastica di avere una vita quanto più lunga possibile. In tal contesto ben delineato dalla

relatrice Adinolfi, la relatrice Montanari ha trattato della riduzione dei rifiuti e della gestione

sostenibile dei rifiuti, anche grazie alla sua esperienza sul campo nel Comune di Roma.


Titolo evento: “Villaggio Rousseau”

Data: 19, 20 e 21 Gennaio 2018. Dalle ore 10:00.

Luogo: Aurum, La fabbrica delle Idee, Largo Gardone Riviera, Pescara

Relatori: Portavoce al Parlamento dell’M5S.

Breve descrizione: Evento di 3 giorni con approfondimenti sul programma di governo del

MoVimento 5 Stelle, su temi legati agli enti locali ma anche all'Europa. Esso ha visto lo

svolgersi di una simulazione di adozione di un report al Parlamento europeo, con

un’introduzione su quest’ultimo, una spiegazione del procedimento legislativo dell’EU e i vari

passaggi previsti per l’adozione di un report.


Titolo evento: Incontro "Politiche agricole e sviluppo regionale"

Data: 18/02/2018 ore 10:30

Luogo: Sala Consiliare -Baiano (AV)

Breve riassunto: Evento finalizzato a fornire ai partecipanti una panoramica sulle politiche agricole e

lo sviluppo regionale. La portavoce Isabella Adinolfi ha parlato durante il suo intervento delle influenze

della politica EU sull’agricoltura. Uno spazio importante è stato dedicato alla presentazione del

programma M5S.


Titolo evento: "Smart city: Il futuro delle città tra innovazione sociale e tecnologica"

Data: 19 maggio 2018

Luogo: Sala Consiliare - Comune di Cesa. Piazza Alcide De Gasperi

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S, Commissione per la Cultura e

l'Istruzione

Saluti,



Raffaele BENCIVENGA, Consigliere Comunale M5S

Amelia BORTONE, Consigliere Comunale M5S

Relatori:





Isabella ADINOLFI, Eurodeputato EFDD-M5S

Tommaso MALERBA, Consigliere Regione Campania M5S, Commissione Urbanistica,

Lavori Pubblici, Trasporti

Vincenzo VIGLIONE, Consigliere Regione Campania M5S, Commissione Urbanistica,

Lavori Pubblici, Trasporti

Vito D'AMBROSIO, Architetto

Breve descrizione: L’evento ruotava attorno al tema delle “smart cities”, ovvero le città

intelligenti, sono città rivolte al futuro e alla sostenibilità. Esse sfruttano le tecnologie più

recenti al fine di garantire una pianificazione urbana che possa inizializzare il funzionamento

efficiente della città stessa e che possa garantire una migliore qualità della vita per i cittadini

che le abitano e che la vivono. Importante dunque la presenza di figure come l’architetto

D’Ambrosio, che toccano con mano la costruzione di una città.


Titolo: "Fondi europei 2014-2020: come orientarsi"

Data: 24 Febbraio 2018. Dalle ore 09:30 alle ore 12:30.

Luogo: The Space Cinema Nola. Località Boscofangone 80035 Nola (Napoli)

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S, Commissione per la Cultura e

l'Istruzione.

Relatori:



Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S

Francesco Piemonte, Esperto in progettazione Fondi Comunitari

Breve riassunto: Evento formativo finalizzato a fornire ai partecipanti una conoscenza

generale del sistema dei fondi europei 2014-2020. Fra gli argomenti trattati dal relatore

Piemonte, ci sono stati i seguenti, accompagnati da esempi pratici di progetti effettivamente

svolti:

Strategia Europa 2020

Horizon 2020

Life

Erasmus+

Europa Creativa

Cosme

Ulteriore attenzione è stata dedicata alla definizione di fondi diretti e indiretti, al fine di dare

ai presenti conoscenze pratiche dell’argomento che potessero poi sfruttare nella vita reale.


Titolo evento: “La catena del biologico in Europa”

Data: 17 Marzo 2018. Dalle ore 09:30 alle ore 13:00.

Luogo: Nola The Space Cinema. Località Boscofangone 80035 Nola (NA)

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S, Commissione per la Cultura e

l'Istruzione

Relatori:



Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S

Carlo Triarico, Presidente Associazione per l’Agricoltura Biodinamica

Breve riassunto: Evento formativo finalizzato a avvicinare i partecipanti al tema del biologico.

In particolare il relatore Triarico ha esplicato come nell’ultimo decennio abbiamo assistito a

un’esplosione dei consumi di prodotti bio che ha segnato, di fatto, la nascita di una ricca parte

del mercato alimentare. In Europa ci sono quasi 350.000 produttori biologici, di cui 270.000

nell’Ue, mentre i trasformatori sono circa 60.000 e gli importatori quasi 3.700. Stiamo dunque

parlando di un settore che sta generando importanti implicazioni nell'economia degli Stati

membri europei. Nel corso dell'evento sono state affrontate le seguenti domande: come

funziona la catena del biologico in Italia e in Europa? In che modo l'Unione Europea interviene

a livello normativo nella filiera del biologico e come effettua i dovuti controlli? Ci sono fondi

europei destinati all'agricoltura biologica? Quali?


Titolo evento: “L’Europa che cambia. A chiusura del progetto Erasmus+ Youth Committee for

the Future”

Data: 23 marzo 2018. Dalle ore 16.00.

Luogo: PAN-Palazzo delle Arti di Napoli, Sala de Stefano, via dei Mille

Relatori:






On. Daniele Viotti, europarlamentare PD.

Ass. Alessandra Clemente, Comune di Napoli.

Prof. Giuseppe Cataldi, ordinario di diritto internazionale, Università l'Orientale.

Prof. Massimo Fragola, associato di diritto europeo, Università della Calabria.

Avv. Maurizio Bianco, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Napoli

Moderatrice: Dr.ssa Rosa Stella De Fazio, Università di Napoli Federico II

Organizzato da: Italian Institute for the Future

Breve riassunto: L'incontro ha visto la partecipazione di 50 giovani europei coinvolti

nell'iniziativa Youth Committee for the Future. Il progetto europeo, finanziato nell'ambito del

programma Erasmus+ misura KA3 "Sostegno alla riforma delle politiche" ha coinvolto i ragazzi

in un'ipotetica commissione europarlamentare sul futuro. A conclusione dell’evento,

abbiamo visto lo svolgimento della tavola rotonda istituzionale alla quale hanno partecipato

decisori politici locali ed europei, fra cui l’eurodeputata Isabella Adinolfi. Ella ha trattato di

argomenti quali il progetto pilota 'Media Literacy for all', pensato allo scopo di fornire a tutti

i cittadini gli strumenti necessari per muoversi in modo consapevole nel mondo dei media,

acquisendo capacità specifiche che consentano loro di fruire al meglio della grande quantità

di informazioni che si trovano a dover gestire e, di sviluppare un senso critico indispensabile

per poter partecipare in maniera proficua alla vita democratica. Altro argomento trattato è

stato uno studio sugli strumenti dell’e-democracy e di conseguenza sulle trasformazioni

subite dai processi democratici a seguito dell’entrata nell’era digitale.


Titolo evento: "Smart city: Il futuro delle città tra innovazione sociale e tecnologica"

Data: 21 Aprile 2018. Dalle 10:00 alle 13:00

Luogo: Nola, The Space Cinema Nola, Località Boscofangone, 80035 Nola (NA)

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S, Commissione per la Cultura e

l'Istruzione

Relatori:

Isabella ADINOLFI, Eurodeputato EFDD-M5S

•Tommaso MALERBA, Consigliere Regione Campania M5S, Commissione Urbanistica, Lavori

Pubblici, Trasporti

•Alessandra PAGLIANO, Architetto, Professore associato Università degli studi di Napoli

Federico II

•Vito D'AMBROSIO, Architetto

Breve descrizione: L’evento ruotava attorno al tema delle “smart cities”, ovvero le città

intelligenti, sono città rivolte al futuro e alla sostenibilità. Esse sfruttano le tecnologie più

recenti al fine di garantire una pianificazione urbana che possa inizializzare il funzionamento

efficiente della città stessa e che possa garantire una migliore qualità della vita per i cittadini

che le abitano e che la vivono. Importante dunque la presenza di figure come l’architetto

D’Ambrosio, che toccano con mano la costruzione di una città e la professoressa Alessandra

Pagliano, la quale ha parlato fra le altre cose del Patto dei Sindaci lanciato nel gennaio 2008,

da considerarsi come la prima iniziativa europea per un nuovo modello di città, e volta ad

aumentare l’efficienza energetica. La relatrice inoltre ha fornito esempi pratici e concreti di

città che operano pratiche virtuose in tal senso nel proprio territorio.


Titolo evento: “Noi giovani europei 2018. What's next?”

Data: 06/05/2018

Luogo: Salerno

Organizzato dall’Associazione Culturale Giovanile Moby Dick - Presidente Francesco

Piemonte.

Breve riassunto: La portavoce Isabella Adinolfi, ha partecipato come relatrice nella chiusura

della seconda edizione del progetto “Noi giovani europei 2018. What's next?” organizzato

dall’Associazione Culturale Giovanile Moby Dick. Il progetto, che mira a condurre una

riflessione comune permanente sulle priorità e sull’attuazione della collaborazione nazionale

nel campo delle politiche giovanili in una dimensione prettamente europea, ha coinvolto 110

ragazzi, quest’anno provenienti da 7 regioni italiane.


Titolo evento: "Il potere delle lobby: chi decide davvero in Europa"

Data: 26 Maggio 2018. Dalle 10:00 alle 13:00

Luogo: Nola, The Space Cinema Nola, Località Boscofangone, 80035 Nola (NA)

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S, Commissione per la Cultura e

l'Istruzione

Relatori:

• Isabella ADINOLFI, Eurodeputato EFDD-M5S

• Valeria CIARAMBINO, Consigliere Regione Campania M5S, Presidente Commissione trasparenza

• Guglielmo CANTILLO, Avvocato, Dottore di ricerca nell'Università di Salerno

Breve descrizione: L’evento verteva sul ruolo delle lobby nel sistema decisionale in Europa.

A Bruxelles esiste una città nella città composta da almeno 30mila lobbisti. Nella "capitale"

europea ci sono le sedi di almeno cinquecento multinazionali ed oltre mille uffici specializzati

nell'influenzare le decisioni del Consiglio, degli eurodeputati, dei commissari e della macchina

europea in generale.

Comunicato Stampa:

(...)

“Il registro di trasparenza così come è oggi in vigore non risulta molto utile: non garantisce né

trasparenza sulle attività di lobby, né serve ad evitare che vengano compiute indebite

pressioni. L'approccio volontaristico, cioè rimettere alla discrezionalità della singola lobby

l'iscrizione al registro, non appare funzionare ed ha mostrato anzi tutti i suoi limiti. Esistono

poi alcune attività non coperte da alcuna richiesta di trasparenza: un esempio sono quelle

svolte dagli studi legali. A Bruxelles sempre più avvocati fanno attività di lobby per conto della

multinazionale di turno, sarebbe opportuno stabilire una semplice regola per la quale gli

avvocati, proprio perché vincolati dal segreto professionale, non possano svolgere attività

lobbistiche.”.

Secondo l’Eurodeputata del Movimento 5 stelle il funzionamento del Registro andrebbe

modificato:” Sarebbe maggiormente efficace prevedere l'istituzione di un Registro di

Trasparenza obbligatorio. Ciò consentirebbe di sapere quante sono le lobby attive, quanti

soldi investono, quali attività svolgono, per conto di chi operano e tutte le altre informazioni

che possano risultare utili. Qualora le informazioni richieste non vengano fornite o vengano

fornite in maniera erronea e/o parziali, dovrebbero essere inflitte sanzioni efficaci (ritiro

badge, sanzione pecuniaria, impossibilità di svolgere attività di lobby)”.

“I cittadini hanno diritto di sapere con chi i funzionari e i politici governativi di stanza a

Bruxelles si incontrano e se questi incontri influiscano poi sulle decisioni politiche – conclude

Isabella Adinolfi -. Per questo pubblico sul mio sito internet tutti gli incontri che io ed il mio

staff facciamo: sono completamente trasparente perché non ho nulla da nascondere. Noi

abbiamo il compito di incontrare e ascoltare tutti, pubblicando le informazioni necessarie, ma

poi dobbiamo decidere in autonomia a difesa dell’interesse della collettività. La pubblicità e

la trasparenza sono principi che stanno alla base della democrazia”.


Titolo: #RESTART Puglia: Turismo tra beni culturali, "fattore umano" e ambiente

Data: 11/05/2018

Sede evento: Biblioteca Comunale "Giovanni Bovio", Piazzetta S. Francesco, 1, 76125 Trani (BT)

Saluti:



Antonella Papagni, Consigliere Comunale M5S

Luisa Di Lernia, Consigliere Comunale M5S

Relatori:





Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S

Cesare Gherardi, Consulente ANBBA

Rosa Lotito, Pubbliche Relazioni Ufficio Presidenza ANBBA

Nicola Fragrasso, ANNBA Trani

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S, Commissione per la Cultura e l'Istruzione

Breve descrizione: L’evento è stato strutturato in forma di tavola rotonda. Esso ha toccato vari punti

legati al settore del turismo e al settore extra alberghiero nella regione Puglia e ha visto la partecipazione

dell’ANBBA (l'Associazione nazionale che rappresenta i Gestori di Bed and Breakfast, Affittacamere, Case

per vacanza e Locazioni turistiche), la quale fin dal 1999 sostiene e incoraggia la regolarizzazione delle

attività extra-alberghiere.

Fra i punti focali dell’evento troviamo quello di cercare di creare una rete che possa mettere in contatto i

professionisti del settore extra alberghiero e quelli del settore dei beni culturali; in quanto la sinergia

esistente nel nostro paese fra cultura e turismo necessita di essere rivitalizzata anche attraverso questi

settori.

L’eurodeputata Isabella Adinolfi ha parlato delle linee guida e delle strategie della Commissione europea

sui beni culturali e il turismo, ed ha esposto inoltre le possibilità di finanziamento offerte dall’Unione

europea nel campo del turismo. L’eurodeputata ha riflettuto inoltre sui beni culturali, sulla tutela del

paesaggio come bene culturale e sul turismo sostenibile; soprattutto tenendo in considerazione i

meravigliosi paesaggi naturali che la Puglia offre.

E proprio alla Puglia l’evento ha riservato un ulteriore momento di riflessione, grazie all’intervento di

Cesare Gherardi, Consulente ANBBA e esperto di problematiche del settore extra alberghiero.


Titolo: #RESTART Puglia: Turismo tra beni culturali, "fattore umano" e ambiente

Data: 12/05/2018

Sede evento: Hotel Excelsior Congressi. Via G. Petroni, 15 Bari

Relatori:




Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S

Cesare Gherardi, Consulente ANBBA

Rosa Lotito, Pubbliche Relazioni Ufficio Presidenza ANBBA

Saluti:



Francesco Colella, Consigliere Comunale M5S

Sabino Mangano, Consigliere Comunale M5S

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S, Commissione per la Cultura

e l'Istruzione

Breve descrizione: L’evento è stato strutturato in forma di tavola rotonda. Esso ha

toccato vari punti legati al settore del turismo e al settore extra alberghiero nella

regione Puglia e ha visto la partecipazione dell’ANBBA (l'Associazione nazionale che

rappresenta i Gestori di Bed and Breakfast, Affittacamere, Case per vacanza e Locazioni

turistiche), la quale fin dal 1999 sostiene e incoraggia la regolarizzazione delle attività

extra-alberghiere.

Fra i punti focali dell’evento troviamo quello di cercare di creare una rete che possa

mettere in contatto i professionisti del settore extra alberghiero e quelli del settore dei

beni culturali; in quanto la sinergia esistente nel nostro paese fra cultura e turismo

necessita di essere rivitalizzata anche attraverso questi settori.

L’eurodeputata Isabella Adinolfi ha parlato delle linee guida e delle strategie della

Commissione europea sui beni culturali e il turismo, ed ha esposto inoltre le possibilità

di finanziamento offerte dall’Unione europea nel campo del turismo. L’eurodeputata ha

riflettuto inoltre sui beni culturali, sulla tutela del paesaggio come bene culturale e sul

turismo sostenibile; soprattutto tenendo in considerazione i meravigliosi paesaggi

naturali che la Puglia offre.

E proprio alla Puglia l’evento ha riservato un ulteriore momento di riflessione, grazie

all’intervento di Cesare Gherardi, Consulente ANBBA e esperto di problematiche del

settore extra alberghiero.


Titolo: #RESTART PUGLIA: Strategia europea per il turismo, i beni culturali e l’ambiente

Data: 10/05/2018

Sede evento: Sala polifunzionale Open Space, Piazza Sant'Oronzo, 73100 Lecce (LE)

Saluti:


Fabio Valente, Consigliere Comunale M5S

Relatori:





Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S

Cesare Gherardi, Consulente ANBBA

Rosa Lotito, Pubbliche Relazioni Ufficio Presidenza ANBBA

Enrico Turi, ANNBA Lecce

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S, Commissione per la Cultura e l'Istruzione

Breve descrizione: L’evento è stato strutturato in forma di tavola rotonda. Esso ha toccato vari punti

legati al settore del turismo e al settore extra alberghiero nella regione Puglia e ha visto la partecipazione

dell’ANBBA (l'Associazione nazionale che rappresenta i Gestori di Bed and Breakfast, Affittacamere, Case

per vacanza e Locazioni turistiche), la quale fin dal 1999 sostiene e incoraggia la regolarizzazione delle

attività extra-alberghiere.

Fra i punti focali dell’evento troviamo quello di cercare di creare una rete che possa mettere in contatto i

professionisti del settore extra alberghiero e quelli del settore dei beni culturali; in quanto la sinergia

esistente nel nostro paese fra cultura e turismo necessita di essere rivitalizzata anche attraverso questi

settori.

L’eurodeputata Isabella Adinolfi ha parlato delle linee guida e delle strategie della Commissione europea

sui beni culturali e il turismo, ed ha esposto inoltre le possibilità di finanziamento offerte dall’Unione

europea nel campo del turismo. L’eurodeputata ha riflettuto inoltre sui beni culturali, sulla tutela del

paesaggio come bene culturale e sul turismo sostenibile; soprattutto tenendo in considerazione i

meravigliosi paesaggi naturali che la Puglia offre.

E proprio alla Puglia l’evento ha riservato un ulteriore momento di riflessione, grazie all’intervento di

Cesare Gherardi, Consulente ANBBA e esperto di problematiche del settore extra alberghiero.


Titolo evento: EUROPEAN YOUTH EVENT – EYE2018.

Data: 02/06/2018

Luogo: Parlamento europeo - Strasburgo

Breve descrizione:

Sono stati migliaia i giovani a partecipare alla terza edizione di questo evento internazionale.

Le idee che sono emerse da dibattiti, spettacoli e workshop, sono state raccolte in una

relazione EYE che verrà presentata nell’autunno 2018 durante delle audizioni speciali sulla

gioventù.

POST:

Rimanendo in tema colgo l’occasione per parlavi della Relazione sull'attuazione della

strategia dell'UE per la gioventù votata in Plenaria.

La relazione analizza in modo abbastanza appropriato l’efficacia della strategia dell'Ue per la

gioventù nel raggiungimento degli obiettivi prefissati. Così, da un lato vengono evidenziate le

criticità, quali la disomogeneità dei risultati ottenuti e la mancanza di una comunicazione

sistematica e di informazioni affidabili sull'attuazione della strategia, e dall’altro si forniscono

raccomandazioni alla Commissione e agli Stati membri.

In specie, si chiede di intensificare gli sforzi per incrementare la partecipazione dei giovani a

rischio di discriminazione; di agevolare la partecipazione attiva dei giovani anche attraverso

strumenti di nuove tecnologie; di garantire maggiore rappresentatività da parte delle

organizzazioni giovanili; di sviluppare e implementare politiche di alfabetizzazione funzionale,

mediatica e digitale; di porre in essere maggiori sforzi per garantire l’accesso alla cultura e alla

vita pubblica ai giovani più svantaggiati o con disabilità. Infine, per quanto riguarda Garanzia

Giovani, grazie ad un nostro emendamento, si è evidenziato come gli Stati membri debbano

dotarsi di efficaci sistemi di monitoraggio allo scopo di contrastare abusi.

Si tratta quindi di una relazione contenente delle buone indicazioni che dovrebbero essere

implementate prontamente per rispondere ai problemi e alle necessità delle nuove

generazioni in modo più efficace.


Titolo evento: Quarta tappa del Tour #Salerno2021- Passeggiata Culturale nel centro storico

di Salerno

Data: 23 giugno 2018

Luogo: Centro storico di Salerno

Organizzato dal Meetup Amici di Beppe Grillo di Salerno

Breve descrizione: Partecipazione alla Quarta tappa del Tour #Salerno2021 - Passeggiata

Culturale nel centro storico di Salerno. Passeggiata nei quartieri della nostra città con un

appuntamento dedicato all'arte e alla cultura tra i vicoli del centro antico di Salerno seguito

da un'assemblea pubblica dove hanno partecipato cittadini, simpatizzanti, attivisti e

portavoce del MoVimento 5 Stelle.

Programma della giornata:

16:45 Passeggiata Culturale. Raduno a Largo Campo e tappe presso Santa Maria de

Lama, San Pietro a Corte, Palazzo Fruscione, Cappella di San Ludovico, Archivio di

Stato, Chiesa di San Giorgio, Domus Romana in Vicolo della Neve.

19:00 Assemblea Pubblica e Libro Bianco. Gazebo presso il Lungomare Marconi,

altezza bar Nettuno, con cittadini, simpatizzanti, attivisti e portavoce del

MoVimento 5 Stelle.


Titolo evento: Proiezione cortometraggio "Lettere a Mia Figlia/Sad Letters" e dibattito sull’Alzheimer.

Data: mercoledì 6 giugno 2018, dalle ore 11.00 alle ore 13.00

Luogo: Stanza ASP A1E2 del Parlamento Europeo Bruxelles

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S, Commissione per la Cultura e l'Istruzione

Relatori:






Fabio Castaldo, Eurodeputato EFDD - M5S, Vice-Presidente del Parlamento europeo.

Laura Agea, Eurodeputato EFDD - M5S, Capodelegazione M5S al Parlamento Ue.

Giuseppe Alessio Nuzzo, regista.

Diane Patierno, attrice.

Patrizia Bruno, medico-geriatra, Centro Demenze DS 35-37 ASL NA2nord, Presidente Ass.

AMNESIA.

Link streaming: https://youtu.be/B-gJ_TKnRng

Breve descrizione: L’evento, organizzato dell’Eurodeputata Isabella Adinolfi, membro della

Commissione per la Cultura e l'Istruzione, è stato trasmesso in streaming ed ha visto la proiezione del

cortometraggio "Lettere a Mia Figlia/Sad Letters". Il corto, proiettato in lingua italiana con sottotitoli

in inglese, narra la storia di un semplice uomo anziano, seduto alla scrivania intento a scrivere una

lettera a sua figlia Michela. Mentre scrive i segni dell’Alzheimer prendono il sopravvento, presentando

allo spettatore il nucleo centrale della storia: la malattia.

Nel ruolo del protagonista troviamo l’esperto Leo Gullotta, il quale ha realizzato un video di saluto da

trasmettere durante l’evento non potendo essere presente.

A seguito della proiezione si è svolto un dibattito con traduzione simultanea sia in inglese che in

francese. Tale dibattito, ha visto la partecipazione del Vice-Presidente del Parlamento europeo Fabio

Castaldo e della Capodelegazione M5S al Parlamento europeo Laura Agea; che unendo la loro

esperienza personale al loro ruolo istituzionale hanno saputo affrontare l’argomento al meglio.

Troviamo inoltre l’intervento dell’Eurodeputata Adinolfi, la quale ha posto l’accento sull’importanza

non solo del cinema, ma di tutte le professioni legate alla cultura, relativamente al loro potete ruolo

nella sensibilizzazione del grande pubblico ad argomenti come l’Alzheimer.

Sono intervenuti inoltre il regista della pellicola Giuseppe Alessio Nuzzo e l’attrice Diane Patierno, i

quali hanno condiviso con i presenti il modo in cui hanno approcciato su pellicola un argomento tanto

delicato. Infine la partecipazione del Presidente dell’Associazione AMNESIA, la Dottoressa Patrizia

Bruno, ha permesso di sentire le parole di un esperto scientifico del settore sull’argomento, rendendo

dunque il dibattito fortemente poliedrico.


Titolo evento: "Smart city: Il futuro delle città tra innovazione sociale e tecnologica"

Data: 26 maggio 2018

Luogo: Castello di Casapuzzano

Organizzato da: Isabella Adinolfi, Eurodeputato EFDD - M5S, Commissione per la Cultura e

l'Istruzione

Relatori:








Isabella ADINOLFI, Eurodeputato M5S

Fabio DI MICCO, Senatore M5S

Giovanni RUSSO, Deputato M5S

Tommaso MALERBA, Consigliere Regione Campania M5S, Commissione Urbanistica,

Lavori Pubblici, Trasporti

Vincenzo VIGLIONE, Consigliere Regione Campania M5S, Commissione Urbanistica,

Lavori Pubblici, Trasporti

Vincenzo RUSSO, Candidato Sindaco M5S

Vito D'AMBROSIO, Architetto

Breve descrizione: L’evento ruotava attorno al tema delle “smart cities”, ovvero le città

intelligenti, sono città rivolte al futuro e alla sostenibilità. Esse sfruttano le tecnologie più

recenti al fine di garantire una pianificazione urbana che possa inizializzare il funzionamento

efficiente della città stessa e che possa garantire una migliore qualità della vita per i cittadini

che le abitano e che la vivono. Importante dunque la presenza di figure come l’architetto

D’Ambrosio, che toccano con mano la costruzione di una città.


Titolo evento: Proiezione e dibattito del film Sequestro Moro. Sentenza di morte. Il più

grande intrigo internazionale della storia italiana

Data: 26 giugno 2018

Luogo: Auditorium Huis van het Nederlands. Rue Philippe de Champagne 23 - Bruxelles

Organizzato dal Meetup Movimento 5 Stelle -Bruxelles. L'asbl Bruxelles in movimento.

Breve descrizione: Proiezione e dibattito sulla vicenda del sequestro e assassinio di Aldo Moro

e del presunto suicidio di David Rossi. L’incontro, ha visto inoltre la partecipazione di Franco

Fracassi, giornalista, regista e scrittore che da venticinque anni realizza inchieste sui misteri

più importanti italiani e internazionali, come mafia, terrorismo e corruzione.


COMUNICATI APRILE/GIUGNO 2018

Fondi Europei, Adinolfi M5S:”In Campania una mala gestione trentennale”.

L’eurodeputata a Nola con esperti per formazione su smart city, gestione rifiuti ed

agricoltura biodinamica

“I fondi europei come vedono Napoli e la Campania muoiono”, la pesante accusa lanciata

dal deputato finlandese Nils Torvalds, avvenuta, un paio di settimana fa, durante il dibattito

al Parlamento Europeo relativo al Quadro Finanziario Pluriennale post 2020, riporta al

centro dell’attenzione la cattiva gestione di risorse finanziarie che potrebbero rilanciare

l’economia della regione.

“Non muoiono, ma sicuramente non godono di ottima salute” è stata l’immediata e ironica

replica di Isabella Adinolfi, eurodeputata del Movimento 5 Stelle, che poi ha aggiunto “Che

la Campania non figuri tra gli esempi europei virtuosi nell’impiego dei fondi europei, non è

un mistero, né ci si può nascondere dietro un dito o, peggio, fare finta di niente. Ho sempre

denunciato le modalità di gestione dei fondi europei da parte della Regione e la loro scarsa

efficacia nella risoluzione dei problemi che si prefiggevano di risolvere”.

Così, nonostante siano circa trent’anni che la regione Campania percepisca ingenti

finanziamenti soprattutto per quanto riguarda i trasporti, le telecomunicazioni, le

infrastrutture legate alle tecnologie dell’informazione e comunicazione (ICT) e la

rigenerazione urbana, la situazione continua ad essere critica. Qualcosa è stato fatto, ma

non quanto si poteva.

“Molti dei fondi – continua l’Adinolfi - sono stati impiegati per aiutare le grandi imprese,

mentre le piccole e medie imprese, vera ossatura dell’economia locale, non hanno ricevuto

alcun tipo di aiuto. Inoltre è sotto gli occhi di tutti che il tasso di disoccupazione, specie

quello relativo alla disoccupazione giovanile, è ancora troppo alto e che ci sono enormi

problemi legati al lavoro nero e all’economia sommersa. Poi c’è l’atavico problema del

crimine organizzato e delle sue infiltrazioni, anche e soprattutto in ambito economico.”.

Sulle catena di responsabilità l’eurodeputata non ha dubbi: “Il fallimento nell’impiego dei

fondi strutturali non è frutto del caso, ma è imputabile alla classe politica che ha governato

la Campania in questi ultimi 30 anni! Proprio per questo è giunto il momento di ribellarsi e

pretendere di avere amministratori pubblici competenti che agiscono per il bene comune

dei cittadini, in piena trasparenza e senza favorire gli amici degli amici o, peggio, gli

interessi camorristici”.

Dall’inizio del 2018 l’eurodeputata è impegnata in Campania in una serie di incontri di

formazione legati a temi prioritari per il territorio come la riduzione e gestione sostenibile dei

rifiuti e lo sviluppo delle Smart City. Nella sala del cinema “The Space” di Nola esperti del

settore una volta al mese incontrano e discutono con centinai di cittadini. Al primo

appuntamento ha partecipato Pinuccia Montanari, Assessore alla Sostenibilità

Ambientale del Comune di Roma. Nel secondo si è parlato dei "Fondi europei 2014-2020

e come orientarsi con Francesco Piemonte, esperto inProgettazione Fondi

Comunitari. A marzo è stata affrontato il tema della “catena del biologico in Europa”

con Carlo Triarico, Presidente Associazione per l’Agricoltura Biodinamica. Prossimo

appuntamento il 21 aprile, sempre a Nola. La giornata formativa riguarderà “Dal Piano

Urbanistico Comunale alla Smart City: il progetto della città” e ci sarà come relatore

l’architetto Alessandra Pagliano, Professore all’Università degli studi di Napoli.

1


https://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/politica/18_aprile_10/eurodeputato-

finlandese-a-napoli-fondi-ue-muoiono-adinolfi-m5s-colpa-regione-420ee9fa-3c95-11e8-

8230-4c035273e8b5.shtml

Isabella Adinolfi (Europarlamentare MS5): continua il ciclo di incontri a Nola si

discute di Smart Cities con Alessandra Pagliano (Università di Napoli)

Continua il ciclo di incontri organizzato in Campania dell’eurodeputata Isabella Adinolfi

del Movimento 5 Stelle. Sabato 21 aprile, a partire dalle ore 09:30, a Nola, al The Space

Cinema, Località Boscofangone, si discuterà di Smart cities e del futuro delle città con gli

architetti AlessandraPagliano, Professore associato all’Università degli studi di Napoli,

e Vito D’Ambrosio. All’incontro parteciperà anche il consigliere regionale Tommaso

Malerba (M5S), Commissione Urbanistica, Lavori Pubblici, Trasporti.

“La discussione ruoterà attorno al tema delle “smartcities” – spiega l’eurodeputata Isabella

Adinolfi - ovvero le città intelligenti, città rivolte al futuro e alla sostenibilità. Esse sfruttano

le tecnologie più recenti al fine di garantire una pianificazione urbana che possa

inizializzare il funzionamento efficiente della città stessa e che possa garantire una migliore

qualità della vita. L’evento beneficerà di figure attente al settore, come Alessandra

Pagliano, la quale parlerà fra le altre cose del Patto dei Sindaci lanciato nel gennaio 2008,

da considerarsi come la prima iniziativa europea per un nuovo modello di città, e volta ad

aumentare l’efficienza energetica.

La relatrice – conclude Isabella Adinolfi - inoltre fornirà esempi pratici e concreti di città che

operano pratiche virtuose in tal senso nel proprio territorio”.

Da gennaio 2018 l’eurodeputata è impegnata in Campania in una serie di incontri legati a

temi prioritari per il territorio, che hanno visto coinvolti centinaia di cittadini.

Tra gli appuntamenti precedenti ricordiamo l’intervento di Pinuccia Montanari, Assessore

alla Sostenibilità Ambientale del Comune di Roma, di Francesco Piemonte, esperto

in Progettazione Fondi Comunitari che ha parlato dei "Fondi europei 2014-2020 e come

orientarsi, e Carlo Triarico, Presidente Associazione per l’Agricoltura Biodinamica.che

ha affrontato il tema della “catena del biologico in Europa.

http://www.puntovesuvianinews.it/attualita/item/7226-isabella-adinolfi-europarlamentarem5s-continua-il-ciclo-di-incontri-a-nola-si-discute-di-smart-cities.html

Ludopatia, Europarlamento: Isabella Adinolfi (M5S) presenta interrogazione in

commissione : ”Serve una legge per tutelare maggiormente i cittadini”

“Il Parlamento Europeo intervenga per porre un argine al dilagante fenomeno della

ludopatia”, l’europalarmentare Isabella Adinolfi (M5S) ha presentato una interrogazione

a risposta scritta in Commissione per chiedere di normare in maniera più stringente il

diffondersi dei giochi d’azzardo in Europa.

“Il mercato, sfuttando i nuovi strumenti digitali – spiega Adinolfi nell’interrogazione - è in

continua espansione e genera ricavi per svariati miliardi di euro all'anno (nel 2015 si

sfioravano quasi i 95 miliardi di euro, mentre nel 2020 si stima che si possa arrivare a circa

110 miliardi di euro). Il numero di soggetti a rischio ludopatia in Europa è destinato ad

aumentare vertiginosamente. Troppo spesso però, anche a causa degli ingenti guadagni

che i giochi d'azzardo generano, questa nuova piaga sociale viene sottovalutata ed il

problema non viene affrontato in modo efficace”.

Nell’interrogazione presentata da Isabella Adinolfi si chiedono tre cose precise: 1) regolare

in modo più stringente i giochi d'azzardo, inclusi quelli online 2) garantire la

protezione dei consumatori e della salute, come previsto dagli artt. 35 e 38 della

2


Carta dei Diritti Fondamentali dell'Ue3) Attuare misure concrete in particolare a tutela

dei minori.

In Italia, secondo un’indagine svolta dall’Università la Sapienza di Roma, il 3,8 % della

popolazione, circa 900mila italiani, sono affetti dalla malattia del gioco d'azzardo. Con lo

Stato che incassa dal gioco legale almeno 8 miliardi di euro e le mafie che ricevono da

quello illegale non meno di 23 miliardi di euro. Sono questi i contorni di un fenomeno

dilagante, ormai una vera e propria patologia sociale, oltre che una delle maggiori

“industrie” del Belpaese. Secondo il ministero della Sanità circa il 2,2 per cento di

giocatori d'azzardo si trova in una condizione patologica. L’Italiastampa un quinto dei gratta

e vinci di tutto il mondo e ha il record di apparati elettronici da gioco, circa 416mila,

più 50mila video lottery. A ciò si aggiunge il complesso mondo delle scommesse e dei

giochi d'azzardo illegali che offre alle varie criminalità organizzate colossali possibilità di

riciclaggio di denaro.

“Tutto questo è intollerabile – conclude Isabella Adinolfi – l’Europa non può più far finta di

nulla, l’Europa deve immediatamente intervenire con una normativa adeguata, al passo con

i tempi e con i nuovi strumenti tecnologici”.

https://www.salernonotizie.it/2018/04/25/ludopatia-europarlamento-isabella-adinolfi-m5spresenta-interrogazione-alla-commissione/

https://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/salerno/politica/18_aprile_26/ludopatia-adinolfiserve-stretta-immediata-dall-europa-ad764026-491a-11e8-9300-cc3ce70fbfee.shtml

https://www.agimeg.it/personaggi/giochi-adinolfi-m5s-parlamento-ue-intervenga-per-porreun-argine-al-fenomeno-della-ludopatia

http://www.quotidianosanita.it/governo-e-parlamento/articolo.php?articolo_id=61441

https://www.ottopagine.it/sa/politica/156388/ludopatia-adinolfi-una-normativa-per-tutelare-icittadini.shtml

http://www.lacittadisalerno.it/cronaca/interrogazione-sulla-ludopatia-1.1896848

https://www.gioconews.it/politica-generale/56530-adinolfi-m5s-regolare-in-modo-piustringente-il-gioco

https://www.jamma.tv/politica/120486-120486

http://www.tvoggisalerno.it/leuropa-intervenga-contrastare-la-ludopatia/

https://www.agendapolitica.it/isabella-adinolfi-m5s-interrogazione-al-parlamento-europeola-ludopatia/

Europa, giovani: approvati in Commissione emendamenti M5S. Adinolfi:

”Aumentare le misure di controllo su efficacia Youth Strategy”.

Ripensare e migliorare la strategia dell'UE per la gioventù ed in particolar modo lo

strumento di Garanzia Giovani, il programma che si rivolge a chi non ha superato i 25 anni

di età attraverso un'offerta di lavoro, un'opportunità di ulteriore formazione, un

apprendistato o un tirocinio di qualità entro 4 mesi dal termine degli studi o dall'inizio del

periodo di disoccupazione.

In Commissione cultura sono stati approvati importanti emendamenti presentati dal

Movimento Cinque Stelle sul documento finale della relatrice Eider Gardiazabal

Rubia. Nella relazione si analizza il grado di efficacia ed il raggiungimento degli obiettivi

della strategia europea per la gioventù.

“Avevamo presentato quasi 30 emendamenti – sottolinea l’Eurodeputata Isabella

Adinolfi – di questi sono stati accettati alcuni per noi molto significativi. In primo

luogo garantire una maggiore rappresentatività delle organizzazioni giovanili coinvolte. Poi

l'impegno a permettere un'occupazione stabile ai giovani, contrastando il precariato e

3


l'abuso del lavoro giovanile. Quindi l'esigenza di incrementare l’accesso alla cultura e alla

vita pubblica da parte dei giovani più svantaggiati o con disabilità. Ma soprattutto misure di

audit e controllo per verificare l’efficacia dell’attuazione della EU Youth Strategy”.

“Dobbiamo sforzarci ed offrire ai giovani nuove e pari opportunità nell'istruzione e nel

mercato del lavoro – continua Isabella Adinolfi - incoraggiarli a partecipare attivamente

alla società e tener conto delle tematiche giovanili al momento di elaborare, attuare e

valutare politiche ed azioni in altri settori che hanno un impatto considerevole sui giovani,

come istruzione, lavoro, salute e benessere”.

“Contrastare l’inattività giovanile e favorire un più agevole ingresso nel mercato del lavoro,

restano queste le priorità – conclude Adinolfi - e su queste continueremo a lavorare in

Commissione”.

https://www.puntoagronews.it/comuni/agro-nocerino-sarnese/item/59651-europa-giovaniapprovati-in-commissione-emendamenti-m5s-adinolfi-aumentare-le-misure-di-controllo-suefficacia-youth-strategy.html

https://it.geosnews.com/p/it/campania/sa/europa-giovani-approvati-in-commissioneemendamenti-m5s_19952765

https://www.ottopagine.it/sa/attualita/157081/europa-giovani-approvati-in-commissioneemendamenti-m5s.shtml

#Restart Puglia, l’Eurodeputata Isabella Adinolfi (M5S) organizza a Lecce, Trani e

Bari una tre giorni di tavole rotonde sul turismo extra alberghiero

Arriva in Puglia il progetto #Restart “Strategia europea per il turismo, i beni culturali e

l’ambiente”. L’evento, organizzato dall’Eurodeputata del Movimento 5 Stelle Isabella

Adinolfi, membro della Commissione per la Cultura e l'Istruzione, farà tappa a Lecce,

giovedì 10 maggio, a Trani l’11 ed a Bari sabato 12.

Argomento della tre giorni pugliese la creazione di una rete che possa mettere in contatto i

professionisti del settore extra alberghiero e quelli del settore dei beni culturali. Gli

incontri, strutturati come tavola rotonda, vedranno la partecipazione

dell’ANBBA (l'Associazione nazionale che rappresenta i Gestori di Bed and Breakfast,

Affittacamere, Case per vacanza e Locazioni turistiche), che fin dal 1999 sostiene e

incoraggia la regolarizzazione delle attività extra-alberghiere.

L’Eurodeputata Isabella Adinolfi relazionerà sulle linea guida e sulle strategie della

Commissione europea e sulle possibilità di finanziamento offerte dall’Unione europea nel

campo del turismo sostenibile e della tutela del paesaggio, soprattutto tenendo in

considerazione i meravigliosi paesaggi naturali che la Puglia offre.

Le problematiche del settore extra alberghiero saranno passate ai raggi X, in particolar

modo leggi, normative ed aspetti di tipo pratico che interesseranno non solo chi lavora già

nel settore, ma anche chi avrebbe interesse ad aprire una struttura extra alberghiera. Oltre

ai professionisti dell’extra alberghiero #Restart Puglia si rivolge anche ai comuni, agli

assessorati al turismo, alle associazioni di categoria e alle proloco.

Nella prima tappa di Lecce, giovedì 10 maggio, dalle 18 alle 20, presso la Sala

polifunzionale Open Space, saranno presenti Cesare Gherardi, Consulente ANBBA, Rosa

4


Lotito, Pubbliche Relazioni Ufficio Presidenza ANBBA, Enrico Turi, ANNBA Lecce

e Fabio Valente, Consigliere Comunale M5S

Nel secondo incontro, che si terrà a Trani venerdì 11, dalle 16:30 alle 19:00, nella

Biblioteca Comunale "Giovanni Bovio", Piazzetta S. Francesco 1, parteciperanno Cesare

Gherardi, Consulente ANBBA, Rosa Lotito, Pubbliche Relazioni Ufficio Presidenza ANBBA

e Nicola Fragrasso, ANNBA Trani. Presenti anche i consiglieri comunali M5S Antonella

Papagni e Luisa Di Lernia.

Chiusura del #Restart Puglia a Bari, sabato 12 dalle 10.30 alle 13, presso Hotel Excelsior

Congressi, Via G. Petroni 15, con Cesare Gherardi, Consulente ANBBA, Rosa Lotito,

Pubbliche Relazioni Ufficio Presidenza ANBBA ed i consiglieri comunali M5S Francesco

Colella e Sabino Mangano.

https://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/bari/cronaca/18_maggio_10/restart-tre-giorniincontri-puglia-strategia-turismo-55b90eba-5430-11e8-9ef4-9f00a5ed6bf5.shtml

https://www.traniviva.it/notizie/restart-puglia-l-evento-dell-eurodeputata-adinolfi-m5s-fatappa-a-trani/

https://www.anbba.it/Contents/Item/Display/19263

http://www.traninews.it/articoli/26675-strategia-europea-per-il-turismo-i-beni-culturali-e-lambiente-ecco-restart-puglia.asp

https://it.geosnews.com/p/it/puglia/bt/trani/restart-puglia-l-evento-dell-eurodeputata-adinolfim5s-fa-tappa-a-trani_20052905

http://www.radiobombo.com/news/79320/trani/turismo-a-trani-e-finanziamenti-europei-sene-parla-domani-in-biblioteca-con-l-europarlamentare-adinolfi

Europa, Economia Circolare, “Report Skrlec”: approvati emendamenti M5S. Isabella

Adinolfi: ”Chiesta priorità per intervento straordinario di bonifica Terra dei Fuochi”

“Assoluta priorità agli interventi straordinari volti alla bonifica di aree utilizzate per lo

sversamento e l'interramento illegale di rifiuti pericolosi, che pregiudicano la salute e il

benessere economico e sociale delle popolazioni coinvolte. Ovvero assoluta priorità a

mettere fine alla Terra dei Fuochi ”, approvati nel “Report Skrlec”, sulla politica europea di

coesione ed economia circolare, importanti emendamenti presentati dal Movimento 5

Stelle.

“Sicuramente uno dei principali obiettivi che si pone “l'Economia circolare” è quello di

ridurre i rifiuti in discarica – ha sottolineato l’Eurodeputata Isabella Adinolfi - ma la messa

in sicurezza e la bonifica dei territori già avvelenati è ugualmente prioritario. Sono davvero

soddisfatta che il nostro emendamento, che chiede alla Commissione un intervento

straordinario, sia passato a larga maggioranza”.

Accolte anche altre richieste avanzate dal Movimento 5 Stelle: “Si chiede alla

Commissione un aumento della spesa e degli investimenti relativi alla mitigazione del

cambiamento climatico nel quadro della politica di coesione post-2020 – precisa Isabella

Adinolfi -. Inoltre dal punto di vista della capacità di spesa degli enti locali si chiede alla

Commissione di considerare l’impatto che l’eventuale esclusione del cofinanziamento

regionale e nazionale dei progetti dei Fondi Strutturali relativi all’economia circolare possa

avere sul calcolo del deficit”.

Si invita la Commissione ad attuare una pertinente metodologia di rilevamento, nonché

appropriati indicatori, per monitorare attentamente il contributo della politica di coesione alla

realizzazione dell'economia circolare. Si evidenzia la necessità di un maggiore

coinvolgimento attivo della cittadinanza e si incoraggiano le autorità locali e regionali a

5


investire ulteriormente in programmi educativi e in formazione professionali dei lavoratori

sui benefici e i vantaggi delle azioni relative all’economia circolare.

“Peccato – conclude Isabella Adinolfi – che non sia passata la nostra richiesta di

considerare l'istituzione, nella prossima programmazione, di un fondo specifico accessibile

agli enti regionali e locali, per integrare spese di natura straordinaria come la bonifica di

siti, legali e illegali, adibiti allo stoccaggio e smaltimento dei rifiuti, anche di natura

industriale”.

https://www.puntovesuvianinews.it/in-evidenza/item/7662-report-skrlec-bonifica-terra-deifuochi-l-europarlamentare-isabella-adinolfi-approvati-emendamenti-m5s.html

https://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/caserta/cronaca/18_maggio_19/terra-fuochi-

adinolfi-m5s-priorita-bonifica-aree-dove-sono-stati-sversati-rifiuti-illegali-b1768e10-5b76-

11e8-98db-26e461e270bb.shtml

http://www.ilmediano.com/leuropa-la-bonifica-della-terra-dei-fuochi-e-una-prioritaapprovato-emendamento-m5s/

https://www.salernonotizie.it/2018/05/17/terra-dei-fuochi-adinolfi-m5s-chiesta-priorita-perbonifica/

http://www.napolitoday.it/politica/europa/terra-fuochi-bonifica-commissione-europea.html

http://www.oblomagazine.net/magazine/2018/05/22/dal-parlamento-europeo-priorita-alrisanamento-della-terra-dei-fuochi/

Alzheimer, Parlamento Europeo: Isabella Adinolfi (M5S) organizza proiezione di

“Lettera a mia figlia” con il regista Nuzzo e l’attore Leo Gullotta

Proiezione speciale al Parlamento Europeo per “Lettere a mia figlia”, il film breve

di Giuseppe Alessio Nuzzo, premiato ai Nastri d’Argento ed al Giffoni Film Festival,

interpretato daLeo Gullotta nei panni di un anziano padre che scrive delle lettere alla figlia

nel tentativo di spiegare la sua malattia, l’Alzheimer.

Mercoledì 6 giugno, alle ore 11, Isabella Adinolfi, Eurodeputata del Movimento 5 Stelle, ha

organizzato la visione dell’opera di Nuzzo, con successivo dibattito con i protagonisti del

film. Interverranno Fabio Massimo Castaldo, vice presidente del Parlamento

europeo, Laura Agea, capodelegazione M5S al Parlamento europeo, il regista Nuzzo e

anche parte del cast tra cui l’attrice Diane Patierno e il compositore delle musiche

originali Adriano Aponte.

Non sarà purtroppo presente Leo Gullotta che ha realizzato un video di saluto da

trasmettere durante la proiezione del cortometraggio: “La storia che si racconta è quella di

un uomo che ha vissuto la sua vita gioiosa in famiglia con la moglie e la bambina che

diventerà presto donna – spiega Leo Gullotta -. In questo percorso lo aggredisce la malattia

che porterà lui e la sua famiglia ad attraversare un dolore quasi “cosciente”.

Un’opera che serve a far entrare chi guarda in questa piccola storia di una malattia

terribile, l'Alzheimer – commenta Isabella Adinolfi – che prende il controllo del corpo e

della mente del protagonista, una malattia che divora i ricordi senza sosta e che sembra

trascinare con sé anche la dignità ultima del malato. Ma il regista Nuzzo accompagna

magistralmente al dolore della malattia la dolcezza del rapporto padre-figlia, rendendo

quindi centrale il più semplice e il più potente dei sentimenti, l’amore”.

“Per me – continua Isabella Adinolfi – è stato davvero un onore aver organizzato questa

proiezione al Parlamento europeo”.

6


“Lettere a mia figlia”, interamente girato tra Napoli e provincia, ha ottenuto una menzione

speciale ai Nastri d’Argento, è stato miglior corto al Giffoni Film Festival, in selezione ai

David di Donatello ed avuto 30 riconoscimenti in tutto il mondo.

“Raccontare di una malattia così delicata non è facile – spiega Giuseppe Alessio Nuzzo,

regista partenopeo, già direttore generale del Social World Film Festival –. Ho ritenuto

necessario far trasparire sin dalle prime immagini il rispetto della dignità della persona in

quanto tale, cercando collaborazione nella stesura della sceneggiatura da parte di

scienziati ed esperti in materia. “Lettere a mia figlia” è stato per me, e lo è ancora, un

percorso di vita»

https://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/salerno/cronaca/18_giugno_05/alzheimer-ueproiezione-film-nuzzo-gullotta-d79df066-689f-11e8-951f-ca5273c9d306.shtml

https://www.salernonotizie.it/2018/06/05/alzheimer-parlamento-europeo-isabella-adinolfim5s-organizza-proiezione-di-lettera-a-mia-figlia/

https://www.ilmattino.it/noi/al_parlamento_europeo_proiezione_speciale_del_film_sull_alzh

eimer_con_leo_gullotta-3777851.html

https://www.positanonews.it/2018/07/alzheimer-alla-ue-la-proiezione-del-film-nuzzogullotta/3253961/

http://www.ilroma.net/curiosita/cinema/al-parlamento-europeo-la-proiezione-speciale-di-

%E2%80%9Clettere-mia-figlia%E2%80%9D-film-breve

“Chi decide davvero in Europa?”, Isabella Adinolfi (M5S) organizza a Nola sabato 26

convegno sul potere delle lobby e modifiche al Registro di trasparenza europeo

A Bruxelles esiste una città nella città composta da almeno 30mila lobbisti. Nella "capitale"

europea ci sono le sedi di almeno cinquecento multinazionali ed oltre mille uffici

specializzati nell'influenzare le decisioni del Consiglio, degli eurodeputati, dei commissari e

della macchina europea in generale.

Di questo e del Registro di trasparenza si discuterà nel convegno formativo “Il potere delle

lobby: chi decide davvero in Europa”, organizzato da Isabella Adinolfi, Eurodeputato

EFDD-M5S, Commissione per la Cultura e l'Istruzione, che si terrà a Nola, sabato 26

maggio, a partire dalle 9.30, nella sala cinema The Space in località Boscofangone.

Interverranno Valeria Ciarambino, consigliere regione Campania M5S, Presidente

commissione trasparenza e Guglielmo Cantillo, avvocato, dottore di ricerca nell'Università

di Salerno.

“Il registro di trasparenza – afferma Isabella Adinolfi - così come è oggi in vigore non

risulta molto utile: non garantisce né trasparenza sulle attività di lobby, né serve ad evitare

che vengano compiute indebite pressioni. L'approccio volontaristico, cioè rimettere alla

discrezionalità della singola lobby l'iscrizione al registro, non appare funzionare ed ha

mostrato anzi tutti i suoi limiti. Esistono poi alcune attività non coperte da alcuna richiesta di

trasparenza: un esempio sono quelle svolte dagli studi legali. A Bruxelles sempre più

avvocati fanno attività di lobby per conto della multinazionale di turno, sarebbe opportuno

stabilire una semplice regola per la quale gli avvocati, proprio perché vincolati dal segreto

professionale, non possano svolgere attività lobbistiche.”.

Secondo l’Eurodeputata del Movimento 5 stelle il funzionamento del Registro andrebbe

modificato: ”Sarebbe maggiormente efficace prevedere l'istituzione di un Registro di

Trasparenza obbligatorio. Ciò consentirebbe di sapere quante sono le lobby attive, quanti

soldi investono, quali attività svolgono, per conto di chi operano e tutte le altre informazioni

che possano risultare utili. Qualora le informazioni richieste non vengano fornite o vengano

fornite in maniera erronea e/o parziali, dovrebbero essere inflitte sanzioni efficaci (ritiro

badge, sanzione pecuniaria, impossibilità di svolgere attività di lobby)”.

7


“I cittadini hanno diritto di sapere con chi i funzionari e i politici governativi di stanza a

Bruxelles si incontrano e se questi incontri influiscano poi sulle decisioni politiche –

concludeIsabella Adinolfi -. Per questo pubblico sul mio sito internet tutti gli incontri che io

ed il mio staff facciamo: sono completamente trasparente perché non ho nulla da

nascondere. Noi abbiamo il compito di incontrare e ascoltare tutti, pubblicando le

informazioni necessarie, ma poi dobbiamo decidere in autonomia a difesa dell’interesse

della collettività. La pubblicità e la trasparenza sono principi che stanno alla base della

democrazia”.

Plenaria Parlamento Europeo, bonifica aree come la Terra dei Fuochi, si vota su “Report

Skrlec”. Eurodeputata Isabella Adinolfi (M5S) in aula: “Ora la Commissione europea agisca

in fretta”

Bonifica di aree utilizzate per lo sversamento e l’interramento illegale di rifiuti pericolosi,

come la Terra dei Fuochi, economia circolare e modernizzazione dell’istruzione al centro

della discussione della quattro giorni, fino al 14 giugno, della plenaria del Palamento

Europeo in corso aStrasburgo. Tra i provvedimenti da approvare ci sono il “Report

Skrlec” sul ciclo dei rifiuti, con particolare attenzione alla bonifica dei territori inquinati, ed il

“Report Lybacka” relativo agli interventi sul mondo della scuola, dalla pre infanzia

all’università.

“La relazione sull’economia circolare – dichiara l’Eurodeputata Isabella Adinolfi (M5s)

durante il suo intervento in aula - è molto ambiziosa e mi sta particolarmente a cuore

perché affronta una questione a cui sono emotivamente legata: la bonifica di aree europee

avvelenate come la Terra dei Fuochi che continua a uccidere la mia Campania”. “Mettere in

sicurezza e bonificare le discariche, legali ed illegali, è una priorità assoluta del testo che

stiamo approvando – continua Isabella Adinolfi -. Alla Commissione ora si chiede un

intervento ed uno sforzo straordinario: si tratta di un messaggio importante delle Istituzioni

europee rivolto ai cittadini che abitano in quelle zone, la cui vita è stata stravolta

completamente. Mi auguro quindi che questa richiesta non rimanga lettera morta, come

troppo spesso accade, e che la Commissione agisca al più presto”.

Al centro della relazione Lybacka c’è invece la modernizzazione dell’istruzione in Europa,

dove il tasso di analfabetismo funzionale registra ancora un livello drammaticamente alto.

Le raccomandazioni, rivolte alla Commissione e agli Stati membri, che vengono fuori dalla

relazione, si muovono principalmente su tre direttrici: 1) investimenti pubblici 2) lotta al

precariato degli insegnanti 3) incremento di politiche di alfabetizzazione funzionale e

mediatica. “Il testo finale – spiega nel suo intervento in aula Isabella Adinolfi - rappresenta

un buon compromesso politico su di un tema cruciale per il futuro della nostra società.

L’aspetto che mi rende maggiormente orgogliosa del lavoro svolto è il riconoscimento del

diritto all’istruzione come diritto umano fondamentale che va garantito a tutti, specialmente

a coloro che si trovano in situazioni di difficoltà o di svantaggio, come i disabili e le

persone provenienti da background difficili. Nessuno deve rimanere indietro”.

https://www.salernonotizie.it/2018/05/25/chi-decide-davvero-in-europa-isabella-adinolfim5s-sul-potere-delle-lobby/

https://www.ottopagine.it/na/attualita/160459/terra-dei-fuochi-plenaria-parlamentoeuropeo.shtml

https://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/caserta/cronaca/18_giugno_13/terra-fuochibonifica-aree-discussione-ue-742948ae-6eea-11e8-be9f-6c2582eb5465.shtml

http://www.napolitoday.it/politica/europa/terra-fuochi-bonifica-commissione-europea.html

8


Europa, interrogazione su olio tunisino, Adinolfi (M5S): “Tutelare il nostro olio e

fermare nuova invasione per il biennio 2018/2019”

Errare è umano, perseverare negli sbagli no. Dopo aver assegnato nel biennio 2016/17

alla Tunisia, a causa complessa situazione economica, 35 mila tonnellate di olio d’oliva in

più, a dazio zero, per le esportazioni verso l’Europa, l’Unione Europea sta valutando di

estendere per altri due anni questa opzione. Questo sarebbe emerso durante l’incontro

dello scorso maggio tra Junker ed il primo ministro tunisino. Si tratterebbe di una vera e

propria mazzata per i produttori di olio made in Italy. Il gruppo del Movimento 5 Stelle ha

presentato un’articolata interrogazione per chiarire se verrà approvata la richiesta del

governo tunisino e per chiedere che sia redatta una precisa valutazione di impatto delle

importazioni dalla Tunisia negli anni 2018/2019 sugli equilibri del mercato interno e le

quotazioni dell'olio di oliva italiano.

“Il prezzo di un (giusto) aiuto umanitario dell'Unione europea verso la Tunisia è stato fatto

pagare dalle regioni più povere d'Europa (Sud Italia, Grecia, Portogallo, Spagna che vivono

già difficoltà economiche strutturali proprie), rispetto a quelle più ricche –

chiarisce l’Eurodeputata Isabella Adinolfi -. L'agricoltura non può essere ogni volta usata

come merce di scambio per le politiche di sostegno e di vicinato verso i Paesi terzi. È stato

già fatto con il Marocco per le arance, lo stiamo facendo con il sud est asiatico per il riso e il

risultato lo hanno pagato i nostri agricoltori. Perseverare anche nel 2018 sarebbe

diabolico”.

“Questa terribile, ma "legale", concorrenza – continua Isabella Adinolfi - fa si che nelle

tavole degli italiani arrivano prodotti coltivati in Paesi lontanissimi, che producono frutta e

verdura a prezzi irrisori perché il costo della manodopera altrove oscilla da pochi centesimi

a due-tre dollari l'ora. Questa concorrenza sleale è un danno per i produttori italiani, ma

anche per i consumatori perché fuori dall'Europa le regole sanitarie sono molto meno

stringenti e, dunque, i prodotti sono molto meno sicuri”.

Secondo le stime del Consiglio Oleicolo Internazionale, la Tunisia nel 2018 ha una

disponibilità di olio di oliva più che doppia rispetto agli anni passati, con un aumento del

124% delle esportazioni rispetto al 2017, soprattutto in Spagna e Italia. Il comparto oleicolo

italiano in crisi sarebbe ulteriormente penalizzato per effetto di tale massiccia importazione

senza dazio.

http://www.salernotoday.it/politica/europa/interrogazione-europa-isabella-adinolfi-19-

giugno-2018.html

https://www.salernonotizie.it/2018/06/19/interrogazione-su-olio-tunisino-adinolfi-m5stutelare-il-nostro/

Cantieristica Capitolo San Matteo, Eurodeputata Adinolfi (M5S) chiede chiarezza al

comune di Salerno: “Progetto fermo, gestiti male 12 milioni di fondi europei”

“Doveva essere il polo della cantieristica, doveva rilanciare un settore tipico di una città di

mare, doveva portare posti di lavoro, doveva ma, come spesso è accaduto a Salerno in

questi anni, si è perso nel nulla della propaganda”, l’Eurodeputata del Movimento 5

Stelle Isabella Adinolfi chiede chiarezza sul Pip Capitolo San Matteo, progetto finanziato

con fondi europei. Si tratta di area destinata originariamente ad ospitare un insediamento

produttivo per la costruzione, il rimessaggio, la manutenzione e la riparazione

d’imbarcazioni. Progetto che gode di un finanziamento europeo cospicuo, di oltre 12

milioni di euro (Por Campania 2007/2013) e di cui da oltre un anno non si hanno notizie

ufficiali da parte del Comune.

9


I lavori sono partiti nel lontano settembre 2010. Due anni dopo, poiché l’insieme dei lotti di

terreno da destinare ai privati per la cantieristica non venivano richiesti o pagati, la Giunta

Comunale decise di restituire gran parte dei terreni ai proprietari originari per evitare di

continuare a pagare loro l’occupazione temporanea. Di revocare le poche assegnazioni dei

lotti già fatte e restituire le anticipazioni ricevute. Di procedere esclusivamente alla

realizzazione della viabilità dell’area, per un importo di 5 milioni di euro.

“Dal 2017, non si hanno più notizie ufficiali del polo cantieristico – continua Isabella

Adinolfi -. L’amministrazione comunale sembrerebbe intenzionata a cambiare indirizzo

attraverso una variante, destinando l’area alla realizzazione di strutture alberghiere,

tradendo l’originario progetto per cui sono stati concessi i fondi europei. Il Comune

dovrebbe invece – conclude l’Eurodeputata del Movimento 5 Stelle - riprendere in mano

Capitolo San Matteo per verificarne, in maniera definitiva, se esistono ancora i margini per

realizzare il polo cantieristico, evitando di gettare alle ortiche l’investimento pubblico fatto fin

qui”.

https://www.puntoagronews.it/in-evidenza/item/60943-salerno-cantieristica-capitolo-sanmatteo-adinolfi-m5s-progetto-fermo-gestiti-male-12-milioni-di-fondi-europei.html

http://www.tvoggisalerno.it/tag/pip-capitolo-san-matteo/

https://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/salerno/cronaca/18_giugno_27/polo-cantieristicaadinolfi-m5s-fermo-tempo-bilico-12-milioni-0f44ee00-7a2c-11e8-ad31-ad6f508afa12.shtml

http://www.lacittadisalerno.it/cronaca/area-pip-capitolo-san-matteo-no-alle-strutturealberghiere-1.1955222

10

More magazines by this user