Un anno di attività al Parlamento europeo

morfeobens

sono stati strutturati a forma di tavola rotonda e hanno toccato vari punti legati al settore del

turismo e al settore dell’extra alberghiero nella regione Puglia, vedendo anche la

partecipazione dell’ANBBA (l'Associazione nazionale che rappresenta i Gestori di Bed and

Breakfast, Affittacamere, Case per vacanza e Locazioni turistiche), la quale fin dal 1999

sostiene e incoraggia la regolarizzazione delle attività extra-alberghiere.

Fra i punti focali degli eventi troviamo quello di cercare di creare una rete che possa

mettere in contatto i professionisti del settore extra alberghiero e quelli del settore dei beni

culturali; in quanto la sinergia esistente nel nostro paese fra cultura e turismo necessita di

essere rivitalizzata anche attraverso questi settori.

Durante i convegni abbiamo parlato delle linee guida e delle strategie della

Commissione europea sui beni culturali e il turismo, ed esposto inoltre le possibilità di

finanziamento offerto dall’Unione europea nel campo del turismo. Abbiamo riflettuto

inoltre sui beni culturali, sulla tutela del paesaggio come bene culturale e sul turismo

sostenibile; soprattutto tenendo in considerazione i meravigliosi paesaggi naturali che la

Puglia offre.

2.1 Eventi incentrati sulle persone affette di disabilità e il loro diritto all’acceso alla

cultura

Ci sono stati tre eventi culturali seguiti da dibattiti incentrati sulla disabilità e sul diritto delle

persone affette da disabilità all’accesso alla cultura.

Il primo è stato il concerto che abbiamo organizzato a Maiori il 2 settembre con due

straordinarie pianiste non vedenti, seguito da un dibattito sul Trattato di Marrakech. Il

“Concerto per Pianoforte con la partecipazione di Luciana Canonico e Giuseppina

Mansi. Dibattito sul Trattato di Marrakech: libero accesso alla cultura per i non

vedenti” è stato un evento di successo. Il concerto aveva, fra gli altri, lo scopo di far

riflettere circa il trattato di Marrakech. Tale trattato è volto a semplificare l'accesso alle

opere pubblicate per le persone non vedenti, con disabilità visive o con altre difficoltà nella

lettura di testi a stampa. La sua recente ratifica permette un più facile access o a testi in

formato accessibile da parte di persone non vedenti o affette da altre disabilità visive e

l’evento ha avuto dunque lo scopo di promuovere non solo la cultura ma anche la

discussione sull’argomento del trattato.

Il secondo evento organizzato il 17 dicembre “Accesso alla cultura: un diritto umano

fondamentale da implementare. Progetti concreti per una vera inclusione” presso il

Museo Diocesano "San Matteo", si è concentrato sull’invito ad implementare gli sforzi al

fine di conquistare finalmente una cultura senza barriere. Durante l’evento numerose

associazioni hanno presenziato per parlare dell’argomento (fra cui: Associazione AMBRA,

Fondazione MAC insieme, Rotaract e Disabled People’s International Italy Onlus). Durante

il dibattito abbiamo esposto i passi avanti fatti dell’Unione europea in campo di diritti per le

persone affette da disabilità. Successivamente è stato presentato ai partecipanti un

progetto artistico da parte dell’Associazione AMBRA, la quale è stata fondata nel 2005 da

un gruppo di genitori di bambini e ragazzi affetti da autismo. Il progetto artistico consisteva

in un libro scritto da Giamila Fiorini, “Aria e Luce. Viaggio attraverso i due regni”, una storia

di amicizia ed inclusione per i bambini affetti di disabilità come l’autismo.

Abbiamo fortemente voluto organizzare a Bruxelles la proiezione del cortometraggio

"Lettere a Mia Figlia/Sad Letters", seguito da un dibattito sull’Alzheimer. Il corto narra

la storia di un semplice uomo anziano, seduto alla scrivania intento a scrivere una lettera a

sua figlia Michela. Mentre scrive, i segni dell’Alzheimer prendono il sopravvento,

presentando allo spettatore il nucleo centrale della storia: la malattia. A seguito della

proiezione si è svolto un dibattito che ha visto la partecipazione del Vice-Presidente del

Parlamento europeo Fabio Castaldo e della Capodelegazione M5S al Parlamento

2

More magazines by this user