cronache delle gare - Federazione Ciclistica Italiana

federciclismo.it

cronache delle gare - Federazione Ciclistica Italiana

numero 30 del 26 luglio 2007 - settimanale

Poste Italiane S.p.A. sped. a.p. d.l. 353/2003

conv. in L. 27/2/2004 n. 46 art. 1 comma 1DCB BO

STRADA - PISTA - MOUNTAIN BIKE - CICLOCROSS - MASTER - CICLOTURISMO - GRANFONDO - BMX

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE CICLISTICA ITALIANA

€ 2,50

Ottimo bilancio della spedizione italiana agli Europei

di Sofia: oro di Valentina Scandolara e bronzo

di Gloria Presti nella gara in linea juniores, argento

di Marta Bastianelli alle spalle della grande Vos tra le

under 23 e bronzo di Adriano Malori nella prova maschile

TRICOLORI XC

Assegnati sedici titoli del

cross country a Volpago del

Montello. Tra gli elite brillano

Zoli e l’inossidabile Stropparo


Iscrizione al Tribunale di Bologna

n. 7145 del 19/7/2001

Anno V

Sede Legale e Amministrazione:

Via Saliceto 22/E - 40013 Castelmaggiore (BO)

Tel: 051. 63.288.11 (centralino passante) Fax: 051. 63.288.15

e-mail: cantelli.editore@cantelli.net

Direttore responsabile : CLAUDIO MAGNANI

Editing:

Omni@com s.r.l. - Viale Aldo Ballarin, 7 - 00142 Roma

Tel: 06.36.857.850 - Fax: 06.36.857.602

e-mail: mondodelciclismo@federciclismo.it

Redazione:

Marcello Angelini, Massimo Rodi,Antonio Ungaro

Segreteria di redazione:

Bianca Maria Baldassari

Fotografie: Silvano Rodella, Emanuele

Sirotti, Gian Franco Soncini.

Il Mondo del Ciclismo è un periodico edito da

Direttore Generale: MARINO MONTUORI

Responsabile Marketing: SIMONETTA SANTINI

Segreteria generale:

Marica Manzoli Tel: 051. 63.288.12

Ufficio marketing:

Martina Morvillo Tel: 051.63.288.13

e-mail: sporty@cantelli.net

È vietata la riproduzione, anche parziale,

di testi e foto senza autorizzazione.

Non verranno restituiti manoscritti, foto, disegni

o altro materiale inviato, anche se non pubblicato.

Arretrati: il doppio del prezzo di copertina

Abbonamenti:

le copie sono inviate entro 24 ore dalla stampa,

il recapito avviene a mezzo posta.

Cantelli Editore non si assume responsabilità per i tempi di consegna.

Prezzo per l’Italia: annuale € 80,00 per 50 numeri;

(scontato del 36% rispetto al prezzo edicola).

Prezzo bloccato anche su tutti i numeri speciali.

Per qualunque informazione contattare il Servizio Abbonati:

SERVIZIO

ABBONATI:

LUNEDI’ - VENERDI’ dalle 9.00 ALLE 13.00

Modalità di pagamento:

● C/C postale N° 28300408 Intestato a: Cantelli Editore

Ufficio Abbonamenti,Via Saliceto 22/E – 40013 Castelmaggiore (BO)

● Bonifico Bancario intestato a Cantelli Editore S.r.l.

Cassa di Risparmio in Bologna – Ag.Castel Maggiore (BO)

ABI 06385 – CAB 36740 – C/c 07400012796S- CIN S

(inviare copia della ricevuta via fax allo: 051.63.288.16)

● Carta di Credito on-line su www.shop.cantelli.net

Concessionaria pubblicità:

Viale Aldo Ballarin, 7 - 00142 Roma

Tel: 06.36.857.850 - Fax: 06.36.857.602

e-mail: omniacom@email.it

Subconcessionaria area nord per produttori bici ed accessori:

www.trends-words.it

Sede Legale e Direzione Amministrativa:

Via Saliceto 22/E - 40013 Castelmaggiore (Bo)

Tel: 051.63.288.01 - Fax: 051.63.288.09

e-mail: bologna@trends-words.it

Direzione Commerciale:

Viale Stelvio,70 - 20159 Milano

Tel: 02.39.820.222 - Fax: 02.39.820.223

e-mail: milano@trends-words.it

Distribuzione per l’Italia:

PARRINI & C.S.p.A.- Via Vitorchiano,81- 00189 ROMA - Tel: 06.33.45.51

Progetto Grafico ed impaginazione:

Carla Rocca

Impianti:

DPS Digital Plate Services -Via Saliceto,22/E

40013 Castelmaggiore (BO) - Tel: 051.70.19.66 - 051.70.30.34

Stampa

CANTELLI ROTOWEB - Via Saliceto,22/F

40013 Castelmaggiore (BO) - Tel: 051.63.280.11 - Fax: 051.63.280.90


Test Event Preolimpico per la nazionale azzurra il 18 e 19 agosto

“Good Luck Beijing”

Si corre sullo stesso percorso che ospiterà tra un anno la prova in linea

ood Luck Beijing”, buo-

“G na fortuna Pechino, è lo

slogan che riunisce una serie di

eventi nati per verificare gli impianti

ed i percorsi in vista delle

Olimpiadi di Pechino il prossimo

anno. La nazionale italiana di ciclismo

su strada ha, quindi, aderito

all’invito degli organizzatori

a partecipare alla manifestazione

ciclistica internazionale

“Good Luck Beijing 2007” che

si terrà a Pechino dal 18 al 19

agosto 2007. La gara, formalmente

inserita nella classe 2.2

del calendario Asia tour dell’Unione

Ciclistica Internazionale, è

in realtà un “Pre Olympic test

event” e fa parte di un progetto

che coinvolge, nel 2007, 24 di-

versi sport olimpici.

Il percorso sarà lo stesso previsto

per i Giochi Olimpici. La gara si

svolgerà in due tappe. La prima,

della lunghezza totale di 174

km, prevede un tratto in linea di

78,8 km e un tratto in circuito di

23,8 da ripetere 4 volte. La seconda

è una frazione a cronometro

individuale che si svolgerà

percorrendo un giro del tratto

in circuito e sulla lunghezza

quindi di 23,8 km. Le difficoltà

altimetriche sono nel dislivello

che per ogni giro di circa 500

metri.

La trasferta della nostra nazionale

diventa importante, perché

è l’occasione per potere fare dei

test e poter acquisire dei dati im-

portanti per la preparazione all’evento

olimpico 2008. Si potranno

infatti valutare nel detta-

PROFESSIONISTI

numero 30

glio le caratteristiche tecniche

del percorso, definire la logistica

per le aree tecniche. Verranno

analizzate le varie situazioni metereologiche,

le condizioni ambientali

locali con riferimento al

periodo estivo. Si valuteranno le

modalità di adattamento degli

atleti alle varie condizioni ambientali,

all’assorbimento del

cambio di fuso orario.

Tutto questo si aggiunge alla valutazione

delle potenzialità del

nostro team. Infatti pur essendo

un evento di preparazione, sarà

l’occasione per confrontarsi le

prestazioni di alcuni giovani talenti

espressi dal nostro movimento

con altre squadre qualificate

presenti in particolare Germania,

Spagna, Svizzera, Austria,

Stati Uniti, Olanda, Russia

e Khazakstan, nazioni storicamente

qualificate in campo ciclistico.

La trasferta della nostra nazionale,

guidata dal C.T. Franco

Ballerini, che prevede la partenza

dall’Italia il giorno 14 agosto

con rientro il giorno 20 agosto

2007, sarà così composta:

Luca Ascani (Aurum Hotels)

Fabio Baldato (Lampre-Fondital)

Gabriele Bosisio (Tenax)

Raffaele Ferrara (Team L.P.R.)

Enrico Gasparotto (Liquigas)

Vincenzo Nibali (Liquigas)

Riserve

Eros Copecchi (Liquigas)

Fabio Sabatini (Team Milram)

Stoccarda 2007: sopralluogo delle nazionali azzurre

Èin corso il sopralluogo sul percorso dei Campionati del Mondo

crono e strada a Stoccarda i seguenti atleti convocati dal C.T. Sandro

Callari:

UNDER 23 STRADA/CRONO – Barla Luca (Bergamasca Colpack), Belletti

Manuel (U.C. Trevigiani), Boaro Manuele (G.S. Zalf dèsirèe Fior),

Coledan Marco (U.C. Trevigiani), Finetto Mauro (Filmop Sorelle Ramonda

Parolin), Frapporti Marco (Cc Cremonese Arvedi Unidelta), Ginanni

Francesco (A.G.I. Finauto Neri Lucchini), Malori Adriano (Filmop

Sorelle Ramonda Parolin), Mancuso Salvatore (Cc Cremonese Arvedi

Unidelta), Pirazzi Stefano (Palazzago Saclà Maiet), Ponzi Simone (G.S.

Zalf dèsirèe Fior), Stortoni Simone (A.G.I. Finauto Neri Lucchini).

PROFESSIONISTI/CRONOMETRO - Ascani Luca (Aurum Hotels), Nibali

Vincenzo (Liquigas). La squadra sarà diretta dal C.T. Sandro Callari,

che si avvarrà della collaborazione tecnica di Gianpaolo Grisandi.

Il Mondo del Ciclismo

3


EUROPEI STRADA

Michela Mastrangelo

Si tinge d’azzurro il tramonto

degli Europei junior e under

archiviati a Sofia domenica

scorsa.

L’Italia chiude seconda alle

spalle della Russia e riporta a

casa quattro medaglie: l’oro di

Valentina Scandolara nella gara

in linea juniores, l’argento di

Marta Bastianelli nella prova in

linea Under 23, il bronzo di

4 Il Mondo del Ciclismo

Assegnati a Sofia gli otto titoli continentali giovanili

Squadra che... Vale

La Scandolara guida la spedizione azzurra in Bulgaria. Le altre medaglie a Marta Bastianelli

(argento strada under), Gloria Presti (bronzo strada juniores) e Adriano Malori (bronzo crono under).

Bene anche Guardini, Balloni e Ulissi

La gioia di Valentina Scandolara e Gloria Presti

Gloria Presti nella strada juniores

e il bronzo di Adriano Malori

nella crono Under 23.

Un bilancio lusinghiero che

lancia segnali positivi in prospettiva

futura e fa ben sperare

in vista dei Campionati del

Mondo Juniores che si svolgeranno

in Messico dal 4 al 12

agosto.

Oltre alle medaglie, a dare significato

alla trasferta bulgara,

sono anche gli importanti piaz-

numero 30

zamenti del giovane laziale Alfredo

Balloni, sesto nella cronometro

juniores a soli 13” dal

bronzo, l’ottavo posto a crono

del campione del mondo su

strada juniores di Diego Ulissi,

il quarto del campione europeo

del keirin Andrea Guardini,

a un soffio dal podio nella

gara in linea juniores, e l’ottimo

lavoro di squadra svolto

tutti i ragazzi coinvolti nella

trasferta.

JUNIORES DONNE

Valentina Scandolara lancia

il suo capolavoro ai duecento

metri. Uno scatto deciso,

come tanti altri nella sua carriera,

ma stavolta si corre a più di

duemila chilometri da casa e in

palio c’è il titolo europeo.

La paura di vedersi scavalcare

negli ultimi metri è tanta. Non

resiste alla tentazione di sbirciare

oltre le spalle, quel tanto che

basta per vedere tutte le rivali a


Il podio della gara in linea under con Bastianelli, Vos e Leleivyte

distanza di sicurezza, e crederci

davvero. C’è tutto il tempo di alzare

un braccio al cielo, anzi

due, baciare al polso il suo portafortuna

e volare dritta nell’oro.

“Non pensavo proprio di farcela.

Temevo che qualcuno mi

passasse davanti da un momento

all’altro. Quando ho capito

di aver vinto ho urlato di

gioia.”

Un oro al primo anno nella categoria

è un traguardo che la

dice lunga sul talento di quest’atleta,

nove titoli italiani tra

strada, pista e cross, cinquantacinque

successi in carriera e cinque

vittorie su strada in questa

stagione.

Una gioia lunghissima da dividere

con tante persone. “Dedico

questo successo al mio primo

allenatore Gianni Guardini,

scomparso sette anni fa (papà

di Andrea), alla mia famiglia, a

tutti quelli che mi hanno seguito

fin qui, al mio fidanzato Giacomo

e, naturalmente, alle mie

straordinarie compagne” – dice

l’atleta dell’Officine Alberti Val

d’Illasi che il prossimo anno frequenterà

il quarto Liceo Scientifico

al Don Bosco di Verona.

Ottimo il lavoro di squadra di

tutte le azzurrine, sempre nelle

prime posizioni.

Alle spalle della veronese di

Tregnago, una grintosa Gloria

Presti prolunga il sogno italiano.

Uno scatto di reni che vale

il terzo posto alle spalle della

russa Gorbatovskaya. Dietro

quel bronzo, meritatissimo, c’è

una corsa pedalata sempre all’attacco

e la voglia di riscattare

una giornata storta nella crono

conclusa in 28° posizione. “Ho

provato ad uscire due volte , la

prima con la Patuzzo, la seconda

all’ultimo giro – spiega l’atleta

della Cicli Zanella Piemme

Safi residente a Moriago della

Battaglia in provincia di Treviso,

campionessa italiana crono, un

quarto posto ai Europei su pista

nell’inseguimento in questa

stagione. Negli ultimi dieci chilometri

abbiamo fatto il treno in

testa al gruppo, poi, agli ultimi

metri ho recuperato posizione

dopo posizione e sono finita al

terzo posto. Da segnalare anche

la nona piazza di Giada

Borgato.

Durante la premiazione, il clan

azzurro (presente anche il consigliere

nazionale Daniela Isetti)

ha intonato l’inno di Mameli

per festeggiare le due italiane.

Nella crono juniores, invece, le

azzurre sono rimaste lontane

dal podio. Le prime tre posizioni

sono andate all’ucraina Kononenko,

alla lussemburghese

Schmitt e alla bielorussa Amialyusik.

Valentina Carretta si è

piazzata 26a a 1’37”, Alessia

Massaccessi 27° a 1’39”, Gloria

Presti 28° a 1’40”.

JUNIORES UOMINI

La prova a cronometro juniores

si conclude con il buon

sesto sesto posto del tricolore

numero 30

EUROPEI STRADA

Alfredo Balloni. Il laziale termina

sesto a 41” dal vincitore, il

russo Zakarin Ilnur, e a 13” dalla

medaglia di bronzo del polacco

Piotr Gawronski. Argento

all’altro polacco Michal Kwiatkovski.

Bene anche il campione

del mondo in linea Diego Ulissi,

ottavo a 1’11”.

Piuttosto sfortunata la gara in

linea, conclusa comunque con

l’onorevole quarto posto del

campione europeo del Keirin

Andrea Guardini. Un buon

piazzamento, anche se il bronzo

sfiorato di un soffio lascia un

po’ d’amaro in bocca.

In gara sui 140 km ci sono Alberio,

Cimolai, Favilli, Felline,

Guardini, Pelucchi, Ulissi e Viviani.

Dopo quattro dei dieci giri

del percorso, si registra la caduta

di Fabio Felline, costretto

allo stop. Cade anche Davide

Cimolai che riesce però a rientrare

nel gruppo. A due giri dal

termine la fuga a quattro con

dentro l’iridato Ulissi, vantag-

Il Mondo del Ciclismo

5


EUROPEI STRADA

gio massimo di 1’, poi ripresi

dal gruppo. Ai dieci chilometri

scatta una nuova fuga a tre,

con Favilli all’inseguimento fermato

da una foratura. Nei concitatissimi

chilometri finali agli

azzurri viene a mancare una

pedina importante e non è facile

organizzarsi. L’oro va al polacco

Mikal Kwiatowski, seguito

dal francese Taillefer e dal

norvegese Haavardsholm. Il talentuoso

Guardini, a 3”, vince

la volata del gruppo.

UNDER 23 DONNE

La seconda medaglia azzurra

nella gara femminile in linea

Under 23 porta la firma di Marta

Bastianelli.

Un testa a testa con Marianne

Vos, sua rivale anche due anni

fa ai mondiali juniores di Verona.

Allora la Bastianelli regalava

all’Italia l’argento alle spalle

dell’olandese, la stessa che due

stagioni dopo avrebbe vestito

la maglia iridata nella categoria

Elite. Un risultato importante

per l’atleta laziale, che anno

dopo anno continua a confermare

il suo talento.

“Sapevo che con una fuoriclasse

come la Vos la vittoria era

quasi impossibile – ha commentato

l’atleta della Safi Pasta

Zara Manhattan residente alle

porte di Roma - ma ci speravo,

anche per coronare la lunga serie

di piazzamenti importanti

collezionati in questa stagione.

Sono comunque molto soddisfatta,

ho vent’anni e tanto

tempo davanti a me per fare

bene, magari proprio agli Europei

che si disputeranno in Italia.

Ringrazio tutte le mie compagne,

anche se giovanissime, mi

hanno aiutato e incoraggiato

durante tutta la gara.”

Le altre azzurre Bertolo, Cucinotta,

Tognoli e Donadoni,

hanno tagliato il traguardo nel

secondo gruppo. Più staccate

Berlato, vittima di una foratura,

e Romoli. Ritirata Alice Marmorini.

Una squadra unita, che ha

6 Il Mondo del Ciclismo

dato il meglio di sé su ogni chilometro

del tracciato.

In questa stagione (la seconda

fra le Elite) Marta, cognata del

neopro Alessandro Proni, ha infilato

una lunga serie di piazzamenti

di prestigio. Alcuni anche

numero 30

Adriano Malori

al recente Giro d’Italia donne

dove ha concluso undicesima e

terza fra le giovani.

Nella prova a cronometro disputata

giovedì, Linda Villumsen

ha concesso il bis. La danese,

campionessa europea in carica

(alla quale al Giro Donne è

sfuggita proprio l’ultimo giorno

la maglia bianca delle giovani

vinta poi da Tatiana Guderzo)

ha anticipato di 37” l’ucraina

Galuk e la ceca Sablikova. La

tricolore strada Eva Lechner ha

concluso ventunesima a 2’45”;

la Berlato trentunesima a 4’.

UNDER 23 UOMINI

cominciato con il sorriso di

E’ Adriano Malori il trenino

di medaglie azzurre agli Europei

di Sofia. Il campione italiano a

cronometro, già tricolore junior

nel 2006, debutta con successo

nella nuova categoria conquistando

il bronzo nella sfida

contro il tempo a soli 17” dal

vincitore Maxim Belkov e undici

dall’estone Rein Taaramae.

Una crono difficile disputata

con una temperatura di 40°.

Il risultato di Malori la dice lunga

sul valore di quest’atleta di Traversetolo

(PR) in forza alla Filmop

Sorelle Ramonda Parolin,

bronzo anche fra gli juniores a

Valkenburg 2006. “Sono contentissimo

per questo risultato –

commenta Malori. Ero venuto

per disputare una buona prova,

senza aspettative di podio, questa

medaglia è un regalo bellissimo

e inaspettato.”

Gli altri azzurri in gara, Dodi e

Boaro, si sono piazzati rispettivamente

20° a 2’50” e 37° a

4’16” .

La gara in linea under 23 ha archiviato

i Campionati Europei

di Sofia. Il miglior posto è quello

di Iacopo Guarnieri, buon

sesto nella volata finale. L’argento

e il bronzo se lo sono

giocati allo sprint il russo Andrey

Klyuev e il lituano Ignatas

Konovalovas. Il bronzo, a 13”,

è andato al lettone Lasis. La

corsa, dura ed impegnativa anche

a causa del gran caldo, ha

costretto al ritiro a due giri dal

termine Marco Coledan e Luca

Barla, mentre Adriano Malori è

stato bloccato da una caduta

ad inizio corsa.


Risultati

CRONOMETRO

U23/M: 1. Maxim Belkov (Rus), 32 km in 41’15”, media 46,658; 2. Rein

Taaramäe (Est) a 6”; 3. Adriano Malori (Ita) a 17”; 4. Ignatas Konovalovas

(Lit) a 43”; 5. Jérôme Coppel (Fra) a 49”; 6. Bransilau Samoilau

(Bie) a 57”; 7. Dmitry Sokolov (Rus) a 1’13”; 8. Tanel Kangert (Est)

a 1’16”; 9. Gatis Smukulis (Let) a 1’21”; 10. Grega Bole (Slo) a 1’24”;

20. Luca Dodi (Ita) a 2’50”.

JUNIORES/M: 1. Ilnur Zakarin (Rus), 24 km in 31’06”, media 46,450;

2. Michal Kwiatkovski (Pol) a 19”; 3. Piotr Gawronski (Pol) a 28”; 4.

Fabien Taillefer (Fra) a 34”; 5. Andrei Krasilnikau (Bie) a 38”; 6. Alfredo

Balloni (Ita) a 41”; 7. Nelson Oliveira (Por) a 1’07”; 8. Diego

Ulissi (Ita) a 1’11”; 9. Edgaras Kovaliovas (Lit) a 1’12”; 10. Jonas Ahlstrand

(Sve) a 1’13”; 22. Nicola Boem (Ita) a 2’01”.

U23/F: 1. Linda Villumsen (Dan), 24 km in 33’54”, media 42,4; 2.

Svetlana Galuk (Ucr) a 37”; 3. Martina Sablikova (Rep. Ceca) a 45”; 4.

Trine Schmidt (Dan) a 46”. 5. Ellen Van Dijk (Ola) a 55”; 6. Lesya Kalitovska

(Ucr) a 58”; 7. Alexandra Sontheimer (Ger) a 1’03”; 8. Regina

Bruins (Ola) a 1’09”; 9. Daiva Tuslaite (Lit) a 1’15”; 10. Bianca

Knöpfle (Ger) a 1’22”; 21. Eva Lechner (Ita).

JUNIORES/F: 1. Valeriya Kononenko (Ucr), 12 km in 16’41”, media

43,902; 2. Anne-Marie Schmitt (Lus) a 2”; 3. Alena Amialyusik (Bie)

a 28”; 4. Audrey Cordon (Fra) a 35”; 5. Anne Eversdijk (Ola) a 37”; 6.

Angelika Kulish (Pol) a 41”; 7. Yulia Popova (Rus) a 41”; 8. Jenifer

Letue (Fra) a 47”; 9. Olena Pavlukhina (Ucr) a 51”; 10. Doris Schweizer

(Svi) a 54”.

numero 30

EUROPEI STRADA

La azzurrine in festa dopo il successo di Scandolara e Presti

PROVA IN LINEA:

U23/M: 1. Andrey Klyuev (Rus), 168 km in 3h54’49”, media 49,927; 2.

Ignatas Konovalovas (Lit) a 2”; 3. Normunds Lasis (Let) a 13”; 4. Pawel

Wachik (Pol); 5. Ben Swift (GBr); 6. Jacopo Guarnieri (Ita); 7.

Dmytro Krivtsov (Ucr); 8. Florian Vachon (Fra); 9. Dominic Klemme

(Ger); 10. Martin Kohler (Svi); 85. Marco Frapporti (Ita); 94. Mauro

Finetto (Ita) a 44”; 96. Manuel Belletti (Ita) a 57”;

JUNIORES/M: 1. Michal Kwiatkowski (Pol), 140 km in 3h17’01”, media

42,640; 2. Fabien Taillefer (Fra); 3. Ole Haavardsholm (Nor); 4.

Andrea Guardini (Ita); 5. Mark Mcnally (GBr); 6. Jon Aberasturi

(Spa); 7. Gasper Mulej (Slo); 8. Peter Sagan (Svk); 9. Pawel Borucki

(Pol); 10. Artem Doskalenko (Ucr).

U23/F: 1. Marianne Vos (Ola), 112 km in 3h02’54”, media 36,923; 2.

Marta Bastianelli (Ita); 3. Rada Leleivyte (Lit); 4. Claudia Häusler

(Ger); 5. Pascale Jeuland (Fra); 6. Elizabeth Armitstead (GBr); 7.

Loes Markerink (Ola); 8. Jennifer Hohl (Svi); 9. Ine Beyen (Bel); 10.

Venera Absalyamova (Rus). Seguono 41 atlete classificate all’11° posto

ex-aequo, fra cui Alice Donadoni (Ita), Rebecca Bertolo (Ita), Annalisa

Cucinotta (Ita) e Francesca Tognali.

JUNIORES/F: 1. Valentina Scandolara (Ita), 70 km in 1h48’42”, media

38,638; 2. Daria Gorbatovskaya (Rus); 3. Gloria Presti (Ita); 4. Jessica

Schneeberger (Svi); 5. Ana Usabiaga Balerdi (Spa); 6. Emililie

Aubry (Svi); 7. Elise Van Hage (Ola); 8. Lauréna Cussy (Fra); 9. Giada

Borgato (Ita); 10. Sommer Fabienne (Svi); 50. Alessia Massaccesi

(Ita); 60. Marta Tagliaferro (Ita) a 28”; 61. Valentina Carretta (Ita); 62.

Eleonora Patuzzo (Ita) a 52”.

Il Mondo del Ciclismo

7


TRICOLORI XC

CAMPIONATI ITALIANI CROSSCOUNTRY - A Volpago del Montello assegnati 16 titoli

Zoli raddoppia, eterna Stropparo

Conferma per Yader nonostante il poderoso recupero di Pallhuber. Annabella conquista l’ottavo titolo

Francesco Coppola

VOLPAGO DEL MONTELLO

(TV) (21-22/7) - Yader Zoli (Ktm

International Team) ed Annabella

Stropparo (Scott Racing

Team), tra gli Elite; Andrea Tiberi

(KTM Intrernational) e Judith

Pollinger (Sunshine Races), tra gli

Under 23; Cristian Cominelli

(Gewiss Bianchi), tra gli Under

21; Nicolas Janet (Universo Team

Mapei Merida) e Roselisa Palma

(Team Ragusa Bike), tra gli Juniores;

Karin Tosato (Team Spreafico),

tra le Sport Woman e Renate

Pichler (L’Arcobaleno Carraro),

tra le Master Woman, sono i

8 Il Mondo del Ciclismo numero 30

nuovi campioni italiani della specialità

cross-country. Si sono imposti

sabato 21 luglio a Volpago

del Montello, in Provincia di Treviso,

in occasione delle prove tricolori.

La riuscita competizione è

stata organizzata dal Team Pedali

di Marca presieduto da Massimo

Panighel.

La gara riservata agli Juniores,

che prevedeva 4 giri per un totale

di 26 km, è stata combattuta.

Nei primi due giri il siciliano Francesco

Aulino e l’aostano Nicolas

Jeantet sono stati in testa alla

corsa. Poi Aulino si è ritirato per

la rottura della catena e Jeantet

ha fatto gara da solo vincendo in

Annabella Stropparo

1h29’03”. Nelle retrovie grande

battaglia per il secondo ed il terzo

posto, conquistati rispettivamente

da Stefano Panizza ed

Erik Paccagnella.

Subito dopo è stata la volta della

gara riservata alle Donne Elite

svoltasi sulla stessa distanza di

quella juniores. Al primo giro

Stropparo ha distanziato di 1’ le

avversarie. Vantaggio che ha incrementato

anche al secondo giro

su Elena Gaddoni, Michela

Benzoni e Barbara Oberdorfer.

Judith Pollinger, invece, si è imposta

nella categoria Under 23 e

Roselisa Palma in quella Junior;

mentre Karin Tosato tra le Sport-

Yader Zoli

sWoman e Renate Pichler le MasterWoman

dopo i 3 giri e 19,5

km previsti. Posizioni invariate sino

alla fine della gara che si è

conclusa con la vittoria di Annabella

Stropparo in 1h41’00”. E’

stata la volta degli Under 23 e

poi degli Under 21 maschili che

hanno dovuto affrontare 5 giri

per un totale di km 32,5. Nella

categoria superiore Andrea Tiberi

ha subito staccato i suoi avversari

imponendo un ritmo sostenuto

alla corsa. A seguirlo Umberto

Corti e Marco Cellini. Tiberi

ha concluso la sua prova in

1h48’02”. Tra gli Under 21 Cristian

Cominelli si è portato al co-


La lezione del crosscountry

Fino a qualche tempo fa (e ancora oggi nella convinzione di molti

dirigenti di società), esisteva una distinzione rigida tra le diverse

discipline al punto da impedire, quando possibile, l’eventuale passaggio

da una all’altra. Alla base di questa convinzione due argomenti:

la presupposta superiore importanza di una specialità rispetto

all’altra e l’impossibilità dal punto di vista fisico di poter armonizzare

diverse discipline.

In questi anni si è ampiamente dimostrato l’assurdità di una simile

impostazione. Discipline fino a pochi anni fa considerate cenerentola

sono entrate a far parte della famiglia olimpica, regalando in al-

mando insieme a Lorenzo Martelli,

vittima subito dopo di una

foratura. Cominelli è rimasto da

solo in testa ed ha vinto facilmente

con il tempo di 1h54’. A

causa di alcune cadute verificatesi

nelle precedenti prove la gara

riservata agli Elite Uomini è partita

con circa un’ora di ritardo. Sulla

linea di partenza i più forti atleti

della specialità tra i quali il favoritissimo

Yader Zoli, Mirko Pirazzoli,

Johann Pallhuber, Martino

Fruet ed un acclamatissimo

Marco Bui che, con questa gara

piena di fiducia e speranza, ha

inaugurato la sua seconda “vita

sportiva”. La prova prevedeva

sei giri per un totale di 39 km. La

partenza è stata velocissima ed il

gruppo dei favoriti si è presentato

compatto al primo passaggio.

Al secondo giro è transitato per

primo Marco Aurelio Fontana,

seguito a 8” da Pirazzoli ed a

11”da Zoli. In quarta posizione

Fruet ed a seguire Pallhuber e

Longo. Alla terza tornata Zoli è

passato al comando con Pirazzoli

a ruota e a 2” Fontana e Fruet.

Alle loro spalle Longo, Pallhuber

e leggermente staccato Bianchi.

Zoli era ancora primo al quarto

passaggio e Pirazzoli secondo,

staccato di 12”. E’ aumentato lo

svantaggio per gli inseguitori:

con Fruet a 41”, Pallhuber a

1’23 e Bianchi a 2’36. Fontana

artefice di una partenza veloce

ha perso posizioni. Ancora immutata

la situazione al penultimo

giro, con Zoli primo, mentre Pallhuber

ha aumentato il ritmo ed è

passato in seconda posizione a

25” dal battistrada. Terzo Pirazzoli

a 43”, quarto Fruet a 1’31 e

quinto De Bertolis a 2’53. Al traguardo

Zoli ha confermato il titolo

dello scorso anno vincendo in

2h06’03”. Secondo Pallhuber

che, con un grande recupero, ha

numero 30

TRICOLORI XC

cuni casi (la storia recente del nostro ciclismo è piena di esempi) fama

e guadagni agli atleti protagonisti e agli sponsor che hanno creduto

in loro. Dal punto di vista fisico-atletico, poi, è ormai ampiamente

dimostrato che l’estrema specializzazione è un limite. L’esempio

migliore è quanto sta accadendo in questi giorni e che ha il

crosscountry come denominatore comune: Rasmussen e Evans, con

un passato glorioso nella disciplina, catapultati verso il podio dei

Campi Elisi; la nostra maggiore speranza per il fuoristrada, Eva

Lechner, che si laurea a sorpresa campionessa italiana strada; i

campionati italiani del Montello che ricevono la visita (interessata?)

di Simoni e salutano l’esordio nella specialità di Franzoi.

Impensabile fino a qualche anno fa. A.U.

concluso a 8” dal primo. Terzo,

più staccato, Pirazzoli a 1’56”.

Quarto e quinto nell’ordine Fruet

ed il sorprendente De Bertolis.

Bella la prova del Campione italiano

di ciclocross Enrico Franzoi

che ha chiuso in nona posizione.

I campionati italiani di cross country

di Volpago del Montello si

sono conclusi domenica 22 con

le prove riservate agli amatori.

Partecipazione record e gare animatissime,

che hanno entusiasmato

il pubblico presente. Particolarmente

attesa la gara Master

3, che allineava anche l’ex professionista

Mirko Bruschi, la cui

Il Mondo del Ciclismo

9


TRICOLORI XC

passione per le due ruote non

cede terreno al tempo. Bruschi

ha centrato il podio, ma sul gradino

più alto è salito Giancarlo

Paperini, partito e arrivato in testa

senza troppi patemi. Medaglia

di bronzo a Piero Pellegrini

dell’Asd Ideal Bikes (nella foto il

podio). Tra i Master 4 ha brindato

Giuseppe Zamparini (Ciclimontanini.it),

che ha tenuto a

bada tutti i rivali. Con lui sul podio

Bettineschi e Bassetti. L’inossidabile

Silvano Janes (Formaggi

Pinzolo Fiavé) ha dominato la fascia

Master 5, posti d’onore a Viviani

e Serra. Infine Gian Alberto

Del Zotto (Bandiziol Squadra

Corse M7) ha indossato la maglia

tricolore dei Master 6+ dopo

aver messo in fila Bortolin e Rivaroli.

Con i Master 2 si è concluso l’intenso

week end tricolore. Al lombardo

Oscar Lazzaroni è andato

l’ultimo titolo di una gara gestita

fin dall’inizio e vinta con soli 32”

su Manfredi Zaglio e 1’55” su

Riccardo Milesi. In precedenza

erano stati assegnati i titoli dei

Mastersport e Master 1. Tra i primi

si è imposto il giovane Ivo Zulian

con 21” di vantaggio su

Zamboni e 55” su Riva. La gara

Master 1 è vissuta sul duello all’ultima

pedalata tra il campione

del mondo in carica Stephan Unterthurner

e Massimo Folcarelli,

che ai 900 metri ha sferrato l’attacco

decisivo e sulle ultime cur-

10 Il Mondo del Ciclismo

ve si è guadagnato il tricolore ai

danni dell’altoatesino. Bisognerà

aspettare 2’ e 41” per completare

il podio con Josef Mostosi.

Ordini di arrivo

OPEN MASCHILE - 1. Zoli Yader

(Ktm International Team) in

2h06’03”; 2. Pallhuber Johann

(Soc. S. D. Universo Team Mapei

Merida) a 8”; 3. Pirazzoli Mirko

(Progress - Frm) a 1’56”; 4. Fruet

Martino (L’arcobaleno Carraro

Team - A.S.D.) a 2’42”; 5. De Bertolis

Massimo (Full Dinamix

S.A.S.) a 3’36”; 6. Longo Tony

(Soc. S. D. Universo Team Mapei

Merida) a 4’13”; 7. Deho Marzio

(G.S. Cicli Olympia) a 5’33”; 8.

Bianchi Ramon (G.S. Scott Racing

Il podio donne elite

numero 30

Il podio elite

Team A. S. D.) a 5’56”; 9. Franzoi

Enrico (Lampre Fondital) a 6’42”;

10. Fontana Marco Aurelio (Hard

Rock Frw A. S. D.) a 7’09”

JUNIORES - 1. Jeantet Nicolas

(Soc. S. D. Universo Team Mapei

Merida) in 1h29’03”; 2. Panizza

Stefano (Team Cbe Tecnoimpianti

A.S.D.) a 3’31”; 3. Paccagnella

Erik (Team Full Dynamix) a

3’44”; 4. Platzgummer Lukas

(Sunshine Racers Amateurs.Verein)

a 4’04”; 5. Blanc Filippo

(G.S. Cicli Lucchini) a 4’18”; 6.

Bravin Andrea (Danieli Team

Isonzo Avalon Cmf A.S.D.) a

5’40”; 7. Rosa Diego (Racing

Team Dayco A.S. D.) a 6’10; 8.

Margesin Michael (Sunshine Racers

Amateurs.Verein) a 6’53; 9.

Lupato Alex (Racing Team Dayco

A.S. D.) a 7’38; 10. Lazzeri Lucas

(Team Cbe Tecnoimpianti A.S.D.)

a 8’28

DONNE ELITE - 1. Stropparo Annabella

(G.S. Scott Racing Team

A. S. D.); 2. Gaddoni Elena (Progress

- Frm); 3. Benzoni Michela

(Bicimania Lissone Mtb A.Oc. S.

D.); 4. Oberdorfer Barbara (L’arcobaleno

Carraro Team - A.S.D.);

5. Klomp Sandra (Torrevilla Mtb

Team As D.)

DONNE JUNIORES - 1. Palma Roselisa

(A.S.D. Team Bikes Ragusa

Frw); 2. Schuster Cornelia

(Ssv Pichl Gsies Raiffeisen Ama-

teurs.V.); 3. Casalegno Vittoria

(Ktm International Team); 4. Piana

Debora (Dolomi Team)

DONNE UNDER 23 - 1. Pollinger

Judith (Sunshine Racers Amateurs.Verein);

2. Werth Sibylle

(L’arcobaleno Carraro Team -

A.S.D.); 3. Perruchon Nicole (Racing

Team Dayco A.S. D.); 4. Gulino

Nina (A.S.D. Team Bikes Ragusa

Frw); 5. Borgia Elisabetta

(Hard Rock Frw A. S. D.); 6. Bresciani

Nicoletta (Team Colnago

Arreghini Filago A. S. D.); 7. Di

Lorenzo Sabrina (Emporio Del

Ciclo)

UNDER 21 - 1. Cominelli Cristian

(Gewiss Bianchi) in 1h54’; 2. Martelli

Lorenzo (Soc. S. D. Universo

Team Mapei Merida) a 6’45; 3.

Porro Samuele (Team Cbe Tecnoimpianti

A.S.D.) a 6’58; 4. Di

Marco Davide (Team Gebi Sistemi

A. S. D.) a 8’58; 5. Gaspardino

Marco (Racing Team Dayco A.S.

D.) a 9’49; 6. Fabbri Matteo (Full

Dinamix S.A.S. 0’11’29; 7. Zocca

Vittorio (Bicimania Lissone Mtb

A.Oc. S. D. 0’12’04; 8. Ragnoli Juri

(Macosta Lee Cougan) a 14’29;

9. Urbani Michel (Team Cbe Tecnoimpianti

A.S.D.) a 16’15; 10.

Mensi Daniele (Macosta Lee Cougan)

a 20’24

UNDER 23 - 1. Tiberi Andrea (Ktm

International Team) a) h48’02; 2.

Corti Umberto (Team Cbe Tecnoimpianti

A.S.D.) a 2’22; 3. Cellini

Marco (Team Eurobici Orvieto)

a 4’43; 4. Pollinger Hubert

(Sunshine Racers Amateurs.Verein)

a 6’47; 5. Peretto Alessandro

(Ktm International Team) a

8’18; 6. Visinelli Rafael (Ccv

Cyclocross Team A. S. D.) a 11’34;

7. Gatti Giovanni (Pro Bike Riding

Team) a 13’03; 8. Tumler Michael

(L’arcobaleno Carraro Team -

A.S.D.) a 13’34; 9. Riggi Michele

(A.S.D. Team Open Race) a 23’03;

10. Concordia Daniele (Kona Top

Race Banelli) a 24’36.

AMATORI

MASTERWOMAN - 1. Pichler Renate

(L’arcobaleno Carraro Team

- A.S.D.); 2. Dusina Cristina (A. S.


Podio donne

under 23

D. Mtb Agnosine); 3. Gabbanelli

Monica (Bici Adventure Team A.

S. D.); 4. Cimenti Erica (Bike Pro

Action); 5. Dal Pos Monica (Gold

Team); 6. Bressan Enrica (Bike

Pro Action); 7. Zocca Lorena

(Team Giambenini Maddiline); 8.

Scurani Sandra (A.S.D.Sintesi

Corse M2); 9. Maniago Paola

(Acido Lattico Team); 10. Sartori

Cinzia (Team Bellato)

SPORTWOMAN - 1. Tosato Karin

(Team Spreafico A.S. D.); 2. Tosi

Nadia (A.S. D. Team Martina); 3.

Allaria Olivieri Silvia (Team Grosso

S.); 4. Meli Nicoletta (M.T.B.

Billy Team A.S.D.); 5. Campanelli

Chiara (Team Boma Mtb); 6. Carlini

Pamela (Gruppo Ciclistico

Vallestura)

MASTER 4 - 1. Zamparini Giuseppe

(Ciclimontanini.It) in 1h07’04;

2. Bettineschi Natale (A.S. D.

Team Martina) a 55”; 3. Bassetti

Luciano (Team Bike Service Bac

A.S. D.) a 1’55; 4. Berlusconi

Massimo (Team Alba Orobia Bike)

a 2’27; 5. Sara Giorgio (Mountainbike

Endesa Ultraga) a 4’43;

6. Galardini Gianluca (Kona Top

Race Banelli) a 5’30; 7. Platzgummer

Walter (Amateurradsportverein

Vinschgau) a 6’08; 8.

Braidot Mauro (U. Ciclisti Caprivesi)

a 7’26; 9. Primaveri Gianfranco

(Team Scott-Pasquini Pol

.D. Stella) a 7’40; 10. Scattini Alviero

(G.S. Testi Cicli A.D.S.) a

7’43

MASTER 5 - 1. Janes Silvano

(Formaggi Pinzolo Fiave’ - Bergner)

in 1h08’01; 2. Viviani Roberto

(Racing Rosola Bike) a

4’04; 3. Serra Vittorio (A.S.D.

Carbonrace) a 6’01; 4. Miralli

Emilio (Asd Mtb Bagnaia) a 7’27;

5. Stefani Fabrizio (Scavezzon

Squadra Corse) a 7’42; 6. Gaspardino

Claudio (Racing Team

Dayco A.S. D.) a 9’04; 7. Casagrande

Luigi (Ovam Everybike) a

9’34; 8. Miano Ruggero (Scavezzon

Squadra Corse) a 9’38; 9.

Ferrari Francesco (Pedale Fidentino

A.S. D.) a 9’51; 10. Colombo

Guido (Pavan Free Bike - A. S. D.)

a 10’42

MASTER 6+ - 1. Del Zotto Gian Alberto

(Bandiziol Squadra Corse)

in 1h18’05”; 2. Bortolin Valter

(Team Spreafico A.S. D.) a 15’27”;

3. Rivaroli Giancarlo (Battistelli

Extreme) a 16’40”; 4. Canzian

Mirto (A. S.D. Granciclismo Salvador

Team) a 17’35; 5. Mengato

Luigino (Euganeabike Snc) a

18’01; 6. Soricetti Paolo (Cycling

Team Ragamon) a 21’22; 7. Briano

Giuseppe (Pro Bike Riding

Team) a 22’27; 8. Pignat Claudio

Podio under 21

(Acido Lattico Team) a 22’27

MASTER 3 - 1. Paperini Giancarlo

((G.S. Cicli Olympia) in 1h28’04; 2.

Bruschi Daniele (G.S. Scott Racing

Team A. S. D.) a 46”; 3. Pellegrini

Piero (A.S. .D. Ideal Bikes

International Team) a 1’05; 4. Gilberti

Marco (Racing Rosola Bike)

a 2’36; 5. Alvera Paolo (G.S. Cicli

Olympia) a 3’15; 6. Pendini Andrea

(Adv Team A.S.D.) a 4’31; 7.

Solagna Maurizio (Staff Bike

2000 A.S. D.) a 4’32; 8. Oliviero

Davide (Valentini Team Tum Tam)

a 5’01; 9. Zoppas Flavio (Vimotors.

A. S. D.) a 5’18; 10. Bianco

Moreno (A.S. D. G.S. Cicli Zavarise)

a 6’04

MASTER 1 - 1. Folcarelli Massimo

(Pro Bike Riding Team) a) in

1h27’02”; 2. Unterthurner Stephan

(L’arcobaleno Carraro Team

- A.S.D.) a 4”; 3. Mostosi Josef

(G.S. Cicli Olympia) a 2’41; 4. Pellizzaro

Marco (Team Alba Orobia

Bike) a 2’53; 5. Mirtelli Angelo

(Pro Bike Riding Team) a 4’02; 6.

numero 30

TRICOLORI XC

Podio juniores

Illi Alessio (Leones Treviso Mtb

Racing Team) a 4’18; 7. Pasta

Alessandro (Torrevilla Mtb Team

As D.) a 4’21; 8. Puletti Samuele

(A.S.D.. Team Full Dynamix Errepi)

a 5’17; 9. Savaris Olves (G.C.

Cicli Agordina) a 7’41; 10. Schmid

Andrea (Team Bussola A.S. D.) a

8’05

MASTERSPORT - 1. Zulian Ivo

(Mtb Casentino Bike A. S. D.); 2.

Zamboni Andrea (Formaggi Pinzolo

Fiave’ - Bergner ) a 21”; 3.

Riva Alberto (Team Bike O’clock)

a 55”; 4. Corsetti Nicola (A.S.D..

Team Full Dynamix Errepi) a

2’43”; 5. Crivellari Andrea (Adv

Team A.S.D.) a 3’08”; 6. Giupponi

Andrea (Team Alba Orobia Bike)

a 3’24”; 7. Melardi Fabrizio (G.S.

Giai Team A.S. D.) a 3’32”; 8. Del

Riccio Carmine (Gruppo S.Ivo

Esercito Ciclismo) a 4’24”; 9. Villa

Marco (Staff Bike 2000 A.S. D.)

a 4’46”; 10. Comazzi Alberto (Il

Ciclista) a 5’39”.

MASTER 2 - 1. Lazzaroni Oscar

(Team Alba Orobia Bike) in

1h25’04”; 2. Zaglio Manfredi

(Team Todesco) a 32”; 3. Milesi

Riccardo (Bicimania Lissone Mtb

A.Oc. S. D.) a 1’55”; 4. Masini

Giancarlo (Team Caiolagomme

Mtb A. S. D.) a 3’55”; 5. Merlo

Carlo (Torrevilla Mtb Team As D.)

a 4’57”; 6. Dionisi Massimiliano

(Offlimit Sq.Corse) a 6’45”; 7.

Marcon Massimo (A.S. Dil. Bike

Team 53.3) a 8’24”; 8. Busi Valter

(Team Alba Orobia Bike) a 8’30”;

9. Tasca Antonio (Bike Pro Action)

a 11’49”; 10. Bonucci Luigi

(Team Alba Orobia Bike) a 12’27”

Il Mondo del Ciclismo

11


CRONACHE DELLE GARE

INTERNAZIONALE JUNIORES - 19 a Casut-Cimolais, 4 Giorni in Friuli

Semple resiste a Gobbo

L’australiano difende a denti stretti il primato dagli attacchi del pasianese,

terzo assoluto e miglior scalatore. A Gazzara, secondo, la maglia dei

giovani. Dennis, Trentin, Fortin e Tedeschi tra gli altri protagonisti

Giacinto Bevilacqua

La “4 Giorni in Friuli” ha superato

la prova organizzativa.

L’allungamento a quattro

giornate di corsa della manifestazione

internazionale a tappe

per juniores, organizzata dal

Fontanafredda Ugs Grimel, ha

aumentato lo spettacolo grazie

alla scelta azzeccata dei percorsi

(oltre la classica Casut-Cimolais,

giunta alla 19a edizione, la

cronosquadre e l’ultima tappa

con Castello di Caneva e l’inedita

Bornass) e il piglio combattivo

dei corridori (da lode i forti

australiani e Ronny Gobbo,

consacrato migliore scalatore

della “4 Giorni in Friuli”, mentre

hanno deluso i nazionali russi

piegati dal gran caldo). Incassati

i complimenti del presidente

federale Renato Di Rocco, presente

con il presidente del CO-

NI, Petrucci, il Fontanafredda

12 Il Mondo del Ciclismo numero 30

Ugs Grimel è già al lavoro per la

prossima edizione. «Stiamo valutando

la possibilità di anticipare

la manifestazione a giugno -

ha rivelato il presidente Gilberto

Pittarella - evitando così conco-

Il podio finale

mitanze e impegni internazionali

degli juniores. Nel 2008 riproporremo

la spettacolare cronometro

a squadre aumentandone

il chilometraggio e confermeremo

un arrivo in salita».

I presidenti del CONI e della FCI, Petrucci e Di Rocco con le maglie del giro

La corsa giorno per giorno

CRONOPROLOGO: FONTA-

NAFREDDA (PN) (19/7) - Rohan

Dennis è il primo leader della “4

Giorni in Friuli”, 19a Casut-Cimolais,

classica a tappe per juniores

organizzata dal Fontanafredda

Ugs Grimel. Il nazionale

australiano, al primo anno nella

categoria, ha battuto tutti nel

cronoprologo di Villadolt di Fontanafredda

percorrendo i 1800

metri del tracciato di gara all’impressionante

media di 55,384

km/h. Al secondo posto si è classificato

il campione tricolore del

ciclocross Matteo Trentin, della

trevigiana Moro Bycicle Line

Scott, al terzo Davide Gani del

Danieli Team Isonzo Avalon. Dopo

il prologo la “4 Giorni in Friuli”

entra nel vivo con due semitappe:

la San Giorgio della Richinvelda-Rauscedo

(82,6 km in

linea), e la Rauscedo-Rauscedo

(14,2 km a cronosquadre).

Ordine d’arrivo

1. Rohan Dennis (Australia) in

1’57”94, media 55,384; 2. Matteo

Trentin (Moro Bicicle Lyne Scott)

1’59”65; 3. Davide Gani (Danieli

Team Isonzo) 2’00”39; 4. Marco

Bonan (Moro Bicicle Line Scott) in

2’00”49; 5. Mirko Tedeschi (Ausonia

Csi Pescantina) in 2’00”99.


La vittoria di Ronny

Gobbo a Cimolais

1 a TAPPA: SAN GIORGIO DELLA

RICHINVELDA (PN) (20/7) - Il

campione italiano di ciclocross

Matteo Trentin ha conquistato la

leadership della classifica generale

della “4 Giorni in Friuli”. Trentin,

secondo anno di Borgo Valsugana

(Trento), ha vestito la

maglia giallo-blu in virtù del successo

pomeridiano nella cronosquadre

della Moro Bycicle Line,

la società di Spercenigo per la

quale corre.

Al mattino si è disputata la prova

in linea da San Giorgio della Richinvelda

a Rauscedo, risoltasi

con una volata a ranghi compatti.

Si è imposto Filippo Fortin della

Andreotti Auto Tencoplast,

che ha preceduto il fratello d’arte

argentino Adrian Richeze della

Fdb Ecodem Car Diesel e Silvio

Trabucco dello Junior team Pmp

Promec.

Nel pomeriggio, a Rauscedo, si è

tenuta la temuta cronometro a

squadre, vinta dal quintetto della

mista Moro Bycicle Line composto

da Marco Bonan, Luca Condotta,

Mauro Giangrasso, Andrea

Girardini e Matteo Trentin.

Al secondo posto si è piazzato il

Team La Torre Italtecnica di Pescantina

(Verona), che ha fatto

peggio solo di 3 secondi. Al ter-

zo posto, invece, la nazionale australiana

distaccata di 7 secondi.

Ordini d’arrivo

PROVA IN LINEA: 1. Filippo Fortin

(Andreotti) km 82,6 in 1h59’37”,

media 41,432; 2. Adrian Richeze

(mista Fdb Ecodem Car Diesel); 3.

Silvio Trabucco (Junior Team

Pmp Promec). 4. Daniele Aldegheri

(mista Fdb Ecodem Car Diesel);

5. Andrea Girardini (mista

Moro Bycicle Line Spercenigo).

CRONOSQUADRE: 1. Moro Bycicle

Il guizzo di Filippo

Fortin a Rauscedo

Line Scott, km 14,2 in 16’54”, media

50,400; 2. Team La Torre Italtecnica

a 3”; 3. Australia a 7”; 4.

Liquigas Lago Rosso a 9”; 5.

Giorgione Aliseo a 9”.

2 a TAPPA: CIMOLAIS (PN)

(21/7) - Ronny Gobbo ha vinto

la Casut-Cimolais, seconda tappa

della challenge. Il pasianese

del Team Orogildo 2000 Solvepi

Bonaldo Orsago, campione regionale

su strada in carica, è stato

il mattatore della giornata. Ha

CRONACHE DELLE GARE

numero 30

scatenato la bagarre sul secondo

gran premio della montagna della

Pala Barzana (848 metri) a 28

km dall’arrivo. Sul traguardo ha

battuto allo sprint il nuovo leader

della classifica, l’australiano

Adam Semple ed Enrico Foschi.

Dopo i traguardi volanti di Vigonovo

(vinto dal nazionale russo

Evgeny Root su Claudio Gerolami

del Team Orogildo) e Meduno

(Marco Gaggia del Team

Orogildo su Alessandro Stocco

del Giorgione Aliseo), il gruppo

ha affrontato a Navarons il GPM

di seconda categoria. In testa è

passato Stocco davanti a Gaggia

e al nazionale russo Oleg Kolesnikov.

È sulle rampe verso la Pala Barzana,

tuttavia, che si è decisa la

corsa. Gobbo, il favorito della vigilia,

ha attaccato subito, frantumando

il gruppo e scollinando in

testa davanti a Enrico Foschi della

Euro 90 Free Bike e Michele

Gazzara della mista Rinascita Ormelle.

Sulla discesa si è formato

un quintetto composto da Gobbo,

Stocco, Semple, Gazzara e

Foschi.

A Barcis (17 km dall’arrivo) i

battistrada vantavano 30” sul

primo gruppo inseguitore, sempre

più distanziato. Per il forcing

dello scatenato Gobbo negli ul-

Il Mondo del Ciclismo

13


CRONACHE DELLE GARE

timi chilometri sono saltati Foschi

e Stocco, così che all’arrivo

si sono presentati in tre. Semple

ha lanciato la volata, ma Gobbo,

a denti stretti, è riuscito a

mantenere la scia del “canguro”

superandolo negli ultimi 20 metri.

Ordine d’arrivo

1. Ronny Gobbo (Team Orogildo

2000 Solvepi Bonaldo Orsago)

km 105,5 in 2h52’09”, media

36,770; 2. Adam Semple (Nazionale

australiana); 3. Enrico Foschi

(Euro 90 Free Bike) a 2”; 4.

Michele Gazzara (Rinascita Ormelle)

a 10”; 5, Alessandro Stocco

(Giorgione Aliseo) a 33”; 6. Davide

Gani (Danieli Team Isonzo

Avalon) a 34”; 7. Jonathan Lovelock

(Nazionale australiana) a

39”; 8. Matteo Bellini (Liquigas

Lago Rosso) a 58”; 9. Omar Bertazzo

(Team La Torre); 10. Elia

Ceccarelli (Sidermec F.lli Vitali) a

1’14”.

14 Il Mondo del Ciclismo

Mirko Tedeschi a Fontanafredda

3 a TAPPA: FONTANAFREDDA

(PN) (22/7) - Il nazionale australiano

Adam Semple, che aveva

conquistato la maglia di leader

all’arrivo di Cimolais, ha difeso

con le unghie e con i denti il primato

dagli attacchi di Ronny

Gobbo (Team Orogildo 2000

Solvepi Bonaldo Orsago) nel corso

della terza ed ultima tappa, la

Polcenigo-Fontanafredda. Dopo

che Andrea Magrin, della Saros,

ha vinto il gran premio della

montagna di 3a categoria di Budoia,

Gobbo ha scollinato in testa

sul Gpm di 2a categoria del

Castello di Caneva e su quello di

1a categoria alla Bornass, ma

senza riuscire a staccare Semple.

Nella discesa verso Fontanafredda

in testa si è composto un

gruppo di 11 battistrada dal quale,

a due chilometri dall’arrivo,

sono evasi Mirko Tedeschi dell’Ausonia

Csi e Alberto Cecchin

del Giorgione Aliseo. Allo sprint

si è imposto Tedeschi, secondo

numero 30

anno di Gargnago Sant’Ambrogio

di Valpolicella, al terzo successo

stagionale.

Ordine d’arrivo

1. Mirko Tedeschi (Ausonia Csi)

km 102,5 in 2h43’15”; 2. Alberto

Cecchin (Giorgione Aliseo); 3.

Elia Ceccarelli (Sidermec F.lli Vitali)

a 18”; 4. Matteo Bellini (Liquigas

Lago Rosso); 5. Adam

Semple (Nazionale australiana);

6. Diego Marincioni (Recanati); 7.

Ronny Gobbo (Team Orogildo

2000 Solvepi Bonaldo Orsago); 8.

Alessandro Stocco (Giorgione

Aliseo); 9. Enrico Foschi (Euro 90

Free Bike); 10. Michele Gazzara

(Rinascita Ormelle).

Classifica finale

1. Adam Semple (Nazionale australiana)

km 306,6 in 7h54’24”,

media 38,777; 2. Michele Gazzara

(Rinascita Ormelle) a 38”; 3.

Ronny Gobbo (Team Orogildo

2000 Solvepi Bonaldo Orsago) a

43”; 4. Jonathan Lovelock (Na-

La Moro Bycicle Line

vincitrice della

cronosquadre

zionale australiana) a 48”; 5.

Alessandro Stocco (Giorgione

Aliseo) a 49”; 6. Matteo Bellini

(Liquigas Lago Rosso) a 1’02”; 7.

Elia Ceccarelli (Sidermec F.lli Vitali)

a 1’41”; 8. Enrico Foschi (Euro

90 Free Bike) a 1’46”; 9. Mirko

Tedeschi (Ausonia Csi) a 2’13”;

10. Omar Bertazzo (Team La Torre)

a 2’21”.

Le maglie

GIALLOBLU PORTISA FRIULI -

CLASSIFICA GENERALE: Adam

Semple (Nazionale australiana).

ROSSA FRIULI VENEZIA GIULIA -

A PUNTI: Mirko Tedeschi (Ausonia

Csi). VERDE EDIL NARCISO,

DF IMMOBILIARE - GPM: Ronny

Gobbo (Team Orogildo 2000 Solvepi

Bonaldo Orsago). AZZURRA

PROVINCIA DI PORDENONE -

TRAGUARDI VOLANTI: Marco

Gaggia (Team Orogildo 2000 Solvepi

Bonaldo Orsago). BIANCA

COMUNE DI FONTANAFREDDA -

GIOVANI: Michele Gazzara (Rinascita

Ormelle).

Servizio fotografico di Gabriele Menis


INTERNAZIONALE ELITE/U23 - 91° Giro del Casentino

Ginanni, firma d’autore

L’azzurro, settima vittoria, supera il compagno di squadra De Negri ed il

polacco Pierzga. Due cadute nel finale; coinvolto anche il tricolore Ponzi

Antonio Mannori

SUBBIANO (AR) (22/7) - Una

caduta di una ventina di corridori

nel gruppo forte di oltre 40

atleti a poco meno di un paio di

km dalla conclusione, ed un’altra

a 500 metri dal traguardo,

nella quale è rimasto coinvolto

anche il tricolore Simone Ponzi.

Tutto questo durante il terzo

dei tre giri di undici km attorno

a Subbiano, quando tutti ormai

pensavano e si preparavano alla

volata conclusiva, ha sconvolto

il finale del 91° Giro del

Casentino, la più antica classica

per dilettanti che si corre in Italia,

vinta tra gli altri anche da

Bartali, Coppi e Nencini, e che

ha chiuso la due giorni internazionale

degli elite e under 23 in

provincia di Arezzo. In pratica il

rovinoso capitombolo ha frantumato

il gruppo, e davanti per

contendersi il successo si sono

trovati l’azzurro Francesco Ginanni,

il suo compagno di

squadra De Negri ed il polacco

Pierzga, che nell’ordine hanno

tagliato il traguardo seguiti dopo

qualche istante da Fumagalli,

Montanari Trafelet, Czajwkoskj

e via di seguito. Ginanni,

portacolori azzurro della Neri

Lucchini Finauto La Conchiglia,

è al suo settimo sigillo stagionale.

Alla vigilia della due giorni il

suo Ds Luca Scinto parlava di

una condizione all’ottanta per

cento da parte del pistoiese,

pronto per gli imminenti impegni

in nazionale e nelle altre gare

più importanti. La squadra

pistoiese-pratese ha conquistato

anche il secondo posto con

lo spezzino De Negri, mentre è

stata bravo anche stavolta il

Arrivo e, in basso, il podio

della gara (fot Balsimelli)

polacco della Norda Atala,

Pierzga, dopo la prova offerta il

giorno prima nel Giro delle Valli

Aretine, dove invece Ginanni

alla distanza aveva dovuto tirare

i remi in barca, colpa anche

di un improvviso mal di stomaco

nel momento decisivo della

gara. Ma in questo Giro del Casentino

c’è stato un altro grande

protagonista, il marchigiano

Federico Canuti, campione to-

scano under 23 da una quindicina

di giorni, che ha dato vita

a un splendida fuga solitaria

sulla interminabile salita verso i

quasi mille metri di Chiusi della

Verna e dopo che la corsa aveva

fatto registrare già una robusta

selezione sulla precedente

asperità della Scarpaccia. Il

bravissimo campione toscano

della Bedogni Gruppo Praga

Natalini a un certo punto aveva

CRONACHE DELLE GARE

numero 30

oltre due minuti di vantaggio.

In discesa Canuti rischiava anche

di finire fuori strada, ma

aumentava ancora seppur di

poco il proprio vantaggio, prima

della decisa reazione degli

inseguitori che riuscivano ad

annullare il coraggioso tentativo

al termine del primo dei tre

giri attorno a Subbiano, quando

mancavano una ventina di

chilometri al termine.

In testa si formava così un

gruppo di oltre 40 corridori; le

due cadute, specie la prima, alla

fine hanno rovinato tutto, e

Ginanni ha firmato un’altra vittoria

a 18 carati, la settima stagionale

dopo una primavera

straordinaria. Il ritrovo del Giro

del Casentino (182 i partenti)

allo stadio comunale di Arezzo,

quindi il trasferimento in Piazza

della Libertà nel centro storico

per la partenza ufficiale (ancora

mossiere l’assessore allo sport

del comune Lucia De Robertis)

e via a spron battuto in un altro

pomeriggio dalla temperatura

elevata verso il Casentino. La

salita della Scarpaccia, la prima

impegnativa fatica per gli atleti,

quindi l’ascesa verso La Verna,

mentre il pubblico era quello

delle grandi occasioni a decretare

il successo di questa classica

organizzata dall’U.C. Aretina

1907 del presidente Marcello

Magi nell’anno del suo centenario

di fondazione.

Ordine d’arrivo

1. Francesco Ginanni (Neri Lucchini

Finauto La Conchiglia) km

160 in 3h45’43”, media 42,640;

2. Pier Paolo De Negri (idem);

3. Adam Pierzga (Pol-Norda

Atala); 4. Cristiano Fumagalli

(Filmop Sorelle Ramonda Parolin);

5. Matteo Montanari (Fidi.Bc.Com);

6. Stefan Trafelet

(Velo Club Mendrisio); 7. Konrad

Czajwkoskj (Team Fidi.Bc.

Com); 8. Nikita Eskov (Valdarno

Prebeton Wega); 9. Raffaele Serafino

(Team Pieri Calamai); 10.

Felice Rizzo (Team Valdelsano).

Il Mondo del Ciclismo

15


CRONACHE DELLE GARE

INTERNAZIONALE ELITE/U23 - 48° Giro delle Valli Aretine

“Numero” di Malacarne

Il veneto della Zalf désirée Fior torna alla vittoria con un allungo imperioso.

L’africano Craven e Garofalo conquistano i posti d’onore

Antonio Mannori

RIGUTINO (AR) (21/7) - Spettacolare

finale e vittoria di classe

del ventenne azzurro Davide

Malacarne. Gli applausi sul traguardo

sono tutti per il veneto

della Zalf désirée Fior, guidato

da Luciano Rui, autore di un finale

splendido in questo 48° Giro

della Valli Aretine-G.P. Città di

Arezzo-Trofeo Rosini, che ha introdotto

un fine settimana di

grande ciclismo nella provincia

aretina. Alla gara, organizzata

dalla S.C. Rigutinese, 181 i partenti

di 28 formazioni. Malacarne

già campione del mondo di

ciclocross, vent’anni compiuti

l’undici luglio scorso, nato a Lamon

in provincia di Belluno, fu

autore di una stagione 2006

splendida. Nel 2007, invece, la

sola vittoria di Malacarne è stata

con i compagni di squadra nel

cronoprologo del Giro del Veneto.

In questa corsa di grande fa-

16 Il Mondo del Ciclismo

scino, vinta tra gli altri anche da

Moser e Argentin, il primo, vero

acuto personale. Il Giro delle

Valli Aretine (il via è stata dato

dall’assessore allo sport del comune

di Arezzo, Lucia De Ro-

numero 30

Podio e, sotto, l’arrivo a Rigutino

(foto Soncini/Scanferla)

bertis) si è deciso sul Valico della

Scheggia, quando fra i 31 di testa,

compreso il tricolore under

23 Simone Ponzi, si è scatenata

la bagarre. Ne sono rimasti dieci

al comando (Malacarne, Garofa-

lo, Vasilyev, Centra, Bonuccelli,

Craven, Dabrowsky, Pecoraro,

Stefani, e grazie a uno spettacolare

rientro anche il campione

toscano under 23 Canuti, mentre

i primi inseguitori erano di

grande classe, il tricolore Ponzi,

Contoli, Ginanni (trio di azzurri).

Dopo Anghiari e prima della lieve

asperità del Passo della Foce,

tentativo solitario del bravissimo

Garofalo a 25 km dall’arrivo, ancora

alla ricerca della prima vittoria

stagionale che meriterebbe

ampiamente. Su di lui rivenivano

Malacarne e l’africano del Namibia,

Craven (brillante e attivissimo).

Dopo aver scollinato assieme

dalla Foce (12 km al traguardo),

il terzetto affrontava la discesa

ed era quasi al termine di

questo tratto prima di attraversare

Castiglion Fiorentino (7 Km

all’arrivo), che Malacarne allungava

in maniera imperiosa. Contro

il vento che nel frattempo si

era alzato, ultimo ostacolo per

gli atleti rimasti in gara, il giovane

campione veneto, dava spettacolo,

aumentando il vantaggio.

Per i bravissimi ed encomiabili

Craven e Garofalo non restava

che contendersi i due posti

d’onore, mentre il campione italiano

Ponzi vinceva lo sprint degli

ulteriori inseguitori. Bello il finale

del tricolore Ponzi e di Contoli,

mentre Ginanni ha preferito

tirare i remi in barca.

Ordine d’arrivo

1. Davide Malacarne (Zalf désirée

Fior) km 154 in 3h40’50” media

41,842; 2. Dan Craven (Fidi.Bc.

Com) a 26”; 3. Vincenzo Garofalo

(Danton Caparrini Vibert); 4. Simone

Ponzi (Zalf désirée Fior) a

1’18”; 5. Davide Bonuccelli (Ciaponi

TSS Amore & Vita); 6. Paolo

Centra (Team Futura Matricardi);

7. Alberto Contoli (Filmop Sorelle

Ramonda Parolin); 8. Federico

Canuti (Bedogni Gruppo Praga

Natalini); 9. Jaroslaw Dabrowsky

(Pol - Norda Atala) a 2’42”; 10.

Marco Stefani (Maltinti Solgomma

Banca Credito Cambiano).


Antonio Ungaro

Ci avevamo sperato un po’

tutti quanti, soprattutto dopo

la bella prova di Villabassa

che aveva catapultato Massimo

sta edizione è l’esiguo numero di

prove: solo tre, di cui due concentrate

nella prima metà di luglio

ed una ad inizio stagione. Se

lo scopo della Coppa del Mondo

è quello di premiare gli atleti più

De Bertolis, ex cam-

Massimo De Bertolis in occasione

pione del mondo

del successo di Villabassa

della specialità, al

vertice di Coppa del

Mondo Marathon.

La possibilità di portare

a casa nuovamente

la challenge,

a distanza di due

anni dal successo di

Bettin, era quanto

mai concreta, visto

che la terza e definitiva

prova a Oisans

in Francia cadeva a

distanza di appena

una settimana dal

successo in Sud Tirolo.

Purtroppo

Massimo De Bertolis

e gli appassionati

italiani non avevano

fatto i conti con il destino e soprattutto

con un gara che, per

quanto ricca di fascino e storia,

non è mai stata troppo favorevole

al portacolori della Full

Dynamix. Infatti sullo stesso

tracciato che due anni fa lo vide

protagonista di una rovinosa caduta,

quest’anno Massimo ha

chiuso al quarto posto (a causa

anche di disturbi fisici nella prima

parte della gara), lasciando così

la leadership al francese Dietsch.

La fine della Coppa del Mondo

permette di stilare un primo bilancio

della stagione marathon

internazionale, in attesa che i

mondiali di Verviers in Belgio

(metà agosto) dicano una parola

definitiva sulle gerarchie 2007.

L’elemento più evidente di que-

forti, o per lo meno più costanti,

questa non è certamente la strada.

Del resto ci sembra che la disciplina

sia in difficoltà, almeno

dal punto di vista organizzativo

(non certo per seguito e partecipazione).

Solo due anni fa le

prove di Coppa erano addirittura

otto, l’ultima delle quali a ottobre

(la mitica Roc d’Azur). Il

prossimo anno si ripeterà l’identico

schema con tre prove di

Coppa più il mondiale (previsto

a luglio in Italia nella classicissima

Dolomiti Superbike di Villabassa).

Dal punto di vista tecnico il successo

del francese conferma l’incertezza

che regna nella disciplina.

In tre anni si sono avuti tre

diversi vincitori (Bettin, Paez e

Dietsch) senza riuscire ad individuare

un corridore in grado di

fare veramente la differenza.

L’unica costante di questi anni riguarda

la presenza stabile degli

italiani nelle primissime posizioni

numero 30

OFF ROAD

COPPA DEL MONDO MARATHON - Conclusa a Oisans la challenge UCI

Italiani protagonisti, ma brinda Dietsch

De Bertolis non ce la fa e con il quarto posto cede la leadership al francese

UOMINI

1. Thomas Dietsch (Fra) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .610

2. Massimo De Bertolis (Ita) . . . . . . . . . . . . . . . .540

3. Alban Lakata (Aut) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .480

4. Marzio Deho (Ita) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .390

5. Julio Humberto Caro Silva (Col) . . . . . . . . . . . .341

6. Nicolas Vermeulen (Bel) . . . . . . . . . . . . . . . . .290

7. Mike Felderer (Ita) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .260

8. Leonardo Paez (Col) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .250

9. Martin Kraler (Aut) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .236

11. Johannes Pallhuber (Ita) . . . . . . . . . . . . . . . . .198

13. Paolo Alberati (Ita) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .178

17. Mauro Bettin (Ita) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .162

22. Gilberto Simoni (Ita) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .130

24. Mirko Pirazzoli (Ita) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .110

32. Johnny Cattaneo (Ita) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .85

34. Walter Costa (Ita) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .80

51. Dario Steinacher (Ita) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .60

54. Samuele Pisu (Ita) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .58

Thomas Dietsch

Classifica finale Coppa del Mondo

del ranking. Nel 2007, accanto

al secondo posto di De Bertolis

(che fa ben sperare per il mondiale

di metà agosto), troviamo il

quarto di Deho, il settimo di Felderer,

l’11° di Pallhuber, solo per

citare i migliori. Un buon viatico

per l’appuntamento in Belgio.

56. Giancarlo Paperini (Ita) . . . . . . . . . . . . . . . . . .56

65. Ramon Bianchi (Ita) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .50

67. Thomas Paccagnella (Ita) . . . . . . . . . . . . . . . .48

71. Piero Pellegrini (Ita) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .43

83. Janes Silvano (Ita) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .30

134. Luca Dal Bo (Ita) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .9

DONNE

1. Pia Sundstedt (Fin) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .700

2. Esther Suss (Svi) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .600

3. Ivonne Kraft (Ger) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .360

4. Fabienne Heinzmann (Svi) . . . . . . . . . . . . . . . .345

5. Asa Erlandsson (Sve) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .340

6. Blaza Klemencic (Slo) . . . . . . . . . . . . . . . . . . .260

7. Elena Giacomuzzi (Ita) . . . . . . . . . . . . . . . . . . .225

8. Katrin Schwing (Ger) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .210

9. Alexandra Hober (Ita) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .195

10. Barbora Radova (Cze) . . . . . . . . . . . . . . . . . . .182

Il Mondo del Ciclismo

17


18

OFF ROAD

BMX INTERNAZIONALE - Conclusi gli Europei, di scena i Mondiali in Canada il 26/29 luglio

Parte da Victoria lo sprint olimpico

Si è concluso a Romans (Francia)

domenica 15 luglio il

Campionato Europeo Bmx 2007,

suddiviso in 12 prove e vinto dal

francese Thomas Allier davanti ai

lettoni Strombergs e Matisons.

Dal 2006, anno in cui la Federazione

Ciclistica Italiana e gli azzurri

del Bmx hanno iniziato a

confrontarsi con regolarità sul

panorama internazionale, lo

standard è cresciuto sulla scia

dell’imminente esordio olimpico

della disciplina. Nazioni di punta

come Olanda, Francia, Inghilterra,

Svizzera (in ambito europeo),

Usa, sudamericani e Australia

hanno investito molto nella specialità,

con il risultato di far impennare

il livello tecnico delle gare

internazionali. A questa crescita

generale ha partecipato anche

l’Italia, che però contava un livello

di partenza più basso e soprattutto

un movimento ridotto. Per

questo i piazzamenti con i quali

Il Mondo del Ciclismo

Sarà l’anno decisivo quello che inizia con la prova iridata in Nord America

e che si concluderà in Cina. Gli azzurri hanno i numeri per non sfigurare…

gli azzurri chiudono questi Campionati

Europei sono da leggere

in chiave positiva.

Da adesso in poi per il BMX

mondiale si entra in una fase decisiva:

i Mondiali 2007 e l’anno

che segue fino ai mondiali 2008

(ultimo evento utile per aggiudicarsi

punti nel ranking per nazioni

o direttamente una qualificazione)

sono completamente finalizzati

alle Olimpiadi di Pechino.

Ne parliamo con il Direttore Tecnico

Antonio Silva: “Come

preannunciato, l’obiettivo va

numero 30

Lo junior Roberto

Cristofoli in azione

considerato sul medio-lungo periodo.

Il 2007 è da considerarsi di

transizione. Laurent sta imponendo

agli atleti carichi di lavoro

importanti con l’intenzione di

colmare il divario nei confronti

degli stranieri. Gli azzurri, a giudicare

dai test condizionali effettuati,

reagiscono positivamente.

Inoltre il lavoro della nazionale

punta ad una crescita tecnica dei

ragazzi, componente fondamentale

in una disciplina difficile come

il bmx. In questo siamo aiutati

anche dalla nascita dei primi

CAMPIONATO EUROPEO

JUNIOR WOMEN - 1. Pottier Magalie (Fra); 2. Labounkova Romana

(Rep. Cek.); 3. Seesing Joyce (Ol)

ELITE WOMEN - 1. Chausson Anne Caroline (Fra); 2. Hladikova Aneta

(Rep. Cek.); 3. Kanis Willy (Ol)

JUNIOR MEN - 1. Lapraz Yvan (Svi); 2. Skujins Toms (Lat); 3. Tumpach

Stepan (Rep. Cek.); 24. Cristofoli Roberto (Ita); 48. Vicentini

Mirko (Ita)

ELITE - 1. Allier Thomas (Fra); 2. Strombergs Maris (Lat); 3. Matisons

Arturs (Lat); 13. De Vecchi Manuel (Ita)

impianti italiani veramente di livello

internazionale, tra tutti

quelli di Vigevano ed Olgiate

Comasco, che saranno, speriamo

a breve, seguiti da altri, ora in fase

di progettazione.”

Atleta di punta della Nazionale

che parteciperà ai Campionati

del Mondo, in programma a Victoria

(Canada) da venerdì 27 a

domenica 29 luglio, è sicuramente

Manuel De Vecchi, che chiude

nel ranking europeo al tredicesimo

posto (53° nella classifica

UCI assoluta): “Su Manuel, quest’anno

vincitore dell’Europeo Indoor

e già semi-finalista in Coppa

del Mondo (Madrid), coltiviamo

fondate speranze che possa

ottenere un risultato positivo all’appuntamento

iridato, grazie

anche alla sue doti esplosive in

partenza e all’esperienza ormai

maturata in ambito internazionale.”

Carlo Gaule, ha chiuso il suo

Campionato Europeo in quarantottesima

posizione: “Sta lavorando

molto, sia a livello condizionale

che per correggere lacune

di tipo tecnico. Per lui la convocazione

ai Campionati del

Mondo in Canada significa potersi

confrontare ancora una volta

con i “grandi” del settore per

fare esperienza in vista del 2008

e delle Olimpiadi.”

Gli altri azzurri, Mauro Paiusco e

Andrea Giovannelli hanno chiuso

l’europeo rispettivamente cinquantacinquesimo

e sessantasettesimo,

migliorando i risultati

2006 e cominciando a superare

le fasi di qualificazione per affacciarsi

alla fasi finali: “Data la giovane

età, entrambi under 23, la

loro presenza in Canada sarà utile

per un ulteriore sviluppo atleti-


De Vecchi la nostra punta

La Squadra Nazionale che parteciperà ai Campionati del Mondo in Canada

(dal 27 al 29 luglio) è così composta:

ROBERTO CRISTOFOLI (Ciclomania Racing): nato il 29/01/1990, vive a

Raldon (VR); altezza: 186 cm; peso 72 kg. Anche per Roberto, pur essendo

ancora juniores al primo anno, una lunga serie di titoli, provinciali

ed italiani. Con il tricolore ha iniziato nel 2004 e da allora si è sempre

confermato campione nelle rispettive categorie. Quest’anno al

Campionato europeo ha chiuso attorno alla 20° posizione (fonte sito

della società).

MANUEL DE VECCHI (Ciclomania Racing): nato a Verona il 08/10/1980,

vive a San Giovanni Lupatoto (VR); altezza 182 cm.; peso 88 Kg. Lunga

la sua striscia di successi in campo italiano e internazionale. Quest’anno

ha conquistato il titolo europeo indoor ed è giunto 13° ai Campionati

Europei appena conclusi. Ventiquattro volte campione italiano,

campione italiano elite bmx e cruiser 2007, 10° nel ranking europeo

2006, 9° nel ranking europeo 2005, 2° nel campionato europeo indoor

2005, vincitore di 1 mitropa cup, 2° al campionato europeo per club

1994, vincitore della extremadura cup 2005 (fonte sito della società).

CARLO GAULE (Ciclomania Racing): nato il 24/05/84, vive a Verona; altezza

180 cm ca; peso 73 Kg. Nel suo palmares 8 titoli italiani, due finali

campionato europeo juniores nel 2002. Terzo quest’anno ai campionati

italiani (fonte sito della società).

ANDREA GIOVANELLI (BMX Creazzo): Nato il 20/8/86 ad Arzignano

(Vi). Alto 1,90 x 80 kg. Dallo scorso anno è entrato a far parte del giro

azzurro, nel 2007 ha chiuso al 67° posto agli Europei. Ai recenti campionati

italiani ha conquistato un quarto posto nel bmx e un secondo

posto, alle spalle del solito De Vecchi, nei cruiser.

MAURO PAIUSCO (Team BMX Verona): nato a 15/6/1985 a Verona. Nel

giro della nazionale da qualche anno (buona la sua prestazione nel

2005 al Supercross dell’Aigle, quando è riuscito ad entrare agli ottavi).

Quest’anno è giunto secondo alle spalle di De Vecchi ai recenti Campionati

italiani di Vigevano. 55° agli Europei conclusisi in Francia.

Programma

GIOVEDI’ 26 LUGLIO

Ore 9.00-15.00

UCI BMX Word Challange

VENERDI 27 LUGLIO

Ore 9.00-13.30

UCI BMX World Challenge

co, tecnico e di confronto con i

leader della specialità.”

Tra gli azzurri convocati anche

Roberto Cristofoli, juniores al primo

anno, che ha chiuso il Campionato

europeo al ventiquattresimo

posto, dimostrando di poter

reggere la sfida con i migliori:

“Dotato di buone basi tecniche

ha ancora ampi margini di crescita,

a livello atletico e tattico. Speriamo

che il Campionato del

Mondo rappresenti per Roberto

un trampolino di lancio; un’occasione

per fare esperienza, pensando

al 2008…”

Nel 2007 ha fatto parte della Nazionale

anche Mirko Vicentini,

junior primo anno che con caparbietà

è riuscito a raggiungere

la finale di categoria nella prova

europea di Winterthur: “E’ fondamentale

che Mirko metta insieme

il maggior numero di esperienze

internazionali. Solo il confronto

diretto con i più forti si

Manuel De Vecchi

numero 30

SABATO 28 LUGLIO

OFF ROAD

Ore 12.00-16.00

UCI BMX World Championships

DOMENICA 29 LUGLIO

Ore 9.00-13.30

World Challenge Cruiser

Ore 14.30-18.00

World Championship Cruiser

può crescere.”

Quest’anno sono giunti interessanti

risultati internazionali anche

nelle categorie giovanili: “Giacomo

Fantoni e Mattia Furlan hanno

dimostrato competitività tra

gli allievi e gli esordienti, riuscendo

ripetutamente ad entrare in

finale. Sofia Balasso (esordiente

primo anno) più di una volta è

salita sul podio, mentre l’ultima

piacevole novità ce l’ha regalata

Camilla Zampese che proprio e

Romans, alla finale dell’Europeo,

s’è guadagnata un primo posto

tra i “10 anni”.” A.U.

RANKING UCI ASSOLUTO

UOMINI ELITE

1. Robinson Donny (Usa) 107

2. Day Mike (Usa) 98

3. De Wilde Robert (Ol) 85

4. Prokop Michal (Cze) 80

5. Young Khalen (Aus) 78

53. De Vecchi Manuel (Ita) 25

DONNE ELITE

1. Diaz Gabriela Maria (Arg) 84

1. Walker Sarah (Nzl) 84

3. Hladikova Aneta (Cze) 80

4. Chausson Anne-Caroline (Fra) 78

5. Cools Samantha (Can) 77

JUNIORES

1. Bradford Joey (Usa) 56

2. Endara Fausto (Ecu) 55

3. Webb Joshua (Aus) 51

4. Janssen Steven (Aus) 45

5. Long Nicholas (Usa) 42

111. Vicentini Mirco (Ita)

DONNE JUNIORES

1. Geving Amanda (Usa) 56

1. Ruarte Maria Eugenia (Arg) 56

3. Pottier Magalie (Fra) 54

4. Hill Victoria (Nzl) 50

5. Mantilla Estefania (Ecu) 49

Il Mondo del Ciclismo

19


CRONACHE DELLE GARE

Adriano Arioli

ilram’s Festival” o “Lo-

“Mcatelli Days”, indifferentemente

uno di questi potrebbe

essere il sottotitolo della

“3 Giorni Orobica”, gara a tappe

nazionale disegnata tutta sulle

strade bergamasche, con una

buona dose di salite a renderla

più impegnativa. E quando si

parla di salite inevitabilmente affiora

il nome di Stefano Locatelli,

signore incontrastato dI queste

montagne, sulle quali aveva già

conquistato i traguardi di Colzate,

Monte di Nese e di Valleve

(Brembo Sky). Ed anche questa

volta il corridore di Berbenno

non si è smentito, siglando i due

arrivi in quota della cronoscalata

di Foppolo e, successivamente,

quello del tappone di Valsecca,

risultati che gli sono valsi la vittoria

bis nella corsa del Team 2003

20 Il Mondo del Ciclismo

NAZIONALE JUNIORES - 3 Giorni Orobica

Locatelli, marchio di qualità

Trionfo della For 3 Milram: il grimpeur Stefano vince due tappe, bissa il successo finale e veste la maglia

verde di miglior scalatore. Paolo si aggiudica altrettante frazioni e la classifica a punti. Prima di Bernardelli

nell’ultima giornata. Bene il giovane Barbin, l’australiano Semple, Puccio e Iannetta. Sfortunato Cattaneo

Stefano Locatteli (foto Rodella)

di Torri e Lussana. Se alle due vittorie

di Stefano, aggiungiamo le

altrettante del compagno di colori

Paolo, ecco spiegato il possibile

sottotitolo di cui sopra.

Quattro centri su cinque in totale

per la For 3 Milram, del diesse

Paolo Valoti, lo giustificano in

pieno.

Ma se vogliamo guardare oltre i

due bianco-azzurri, com’è giusto

che si faccia, almeno altri

cinque nomi sono da menzionare.

Primo fra tutti il sorprendente

primo anno Enrico Barbin

(Team F.lli Giorgi), vincitore della

classifica dei giovani e brillante

scalatore a sua volta; poi il

suo principale antagonista per

questa classifica, Mattia Cattaneo

(For 3 Milram), almeno finché

una brutta caduta non l’ha

costretto ad un vero e proprio

calvario per portare a termine la

corsa. Gli altri corridori che ci

numero 30

sono particolarmente piaciuti,

per continuità di rendimento e

presenza costante fra i migliori,

sono stati senz’altro l’australiano

Semple, il laziale Danilo Iannetta

(Vigili del Fuoco Latina) e

l’umbro Salvatore Puccio (U.C.

Petrignano), mentre una piccola

delusione è venuta da Fabio Fadini,

lo scorso anno antagonista

principale di Stefano Locatelli

per la vittoria finale, che in questa

occasione potrebbe aver risentito

del carico di due corse a

tappe in pochissimo tempo,

avendo corso anche la 3 Tre

Bresciana.

La corsa giorno per giorno

GIOVEDI 12/7 (1 a semitappa,

Branzi-Branzi) - Una tracciato

breve, come si conviene ad una

semitappa, e dalle caratteristiche

particolari: dal via di Branzi,

in alta Valle Brembana, si scendeva

per circa 25 chilometri per

poi risalire facendo a ritroso lo

stesso percorso. Una salita continua,

anche se non così impegnativa,

poco più di un falsopiano.

L’ideale insomma per le caratteristiche

di Paolone Locatelli, il

corazziere della For 3 Milram,

cui un simile percorso si adatta

perfettamente. E lui non ha

perso l’occasione limitandosi in

qualche modo a controllare i

movimenti del gruppo (160 i

partenti), tanti e continui nel

breve spazio dei poco più di 51

chilometri, ma nessuno dei

quali è andato più in là di tanto.

Le guardie azzurre della For

3 Milram facevano infatti buona

guardia e a nessuno era

concesso prendersi troppe libertà.

Si arrivava così allo sprint

finale a ranghi compatti su di

un rettilineo che con la sua

pendenza all’insù costituiva per

Paolo Locatelli un invito a nozze,

E lui non se lo lasciava sfuggire,

rischiando anche un pochino

con uno sprint acrobatico

lungo le transenne, contrastato

fino alla fine dall’umbro Salvatore

Puccio.

Ordine d’arrivo: 1. Paolo Locatelli

(For 3 Milram), km. 51,7 in

1h14’28” media 41,656; 2. Salvatore

Puccio (U.C. Petrignano);

3. Fabio Fadini (Colorfer Sitip

Cene); 4. Danilo Iannetta (Vigili

del Fuoco Latina); 5. Denis Oggioni

(Supermercati Massì); 6.

Stefano Locatelli (For 3 Milram);

7. Andrea Ducoli (Vallecamonica);

8. Paolo Sipala (Team

F.lli Giorgi); 9. Giorgio Bocchiola

(idem); 10. Simone Sala (Supermercati

Massì).


GIOVEDI 12/7 (2a semitappa,

cronoscalata Foppolo-Foppolo)

- Nel pomeriggio ci si trasferisce

ancora più in su, in alta

valle, per una cronoscalata breve,

poco più di due chilometri,

ma secca e capace di dare un

volto nuovo alla classifica. E

quando si parla di salite importanti,

anche se brevi, è d’obbligo

parlare di lui, Stefano Locatelli,

compagno di squadra di

Paolo, ma fisicamente il suo

esatto contrario. Un granatiere

il vincitore del mattino, un fisico

minuto, da scalatore, Stefano.

E lui non ha tradito le

aspettative, lasciando il secondo,

Fabio Fadini, a 11” ed il

sorprendente Salvatore Puccio,

di nuovo fra i protagonisti, a

17”. La classifica cominciava

quindi, come nelle previsioni, a

definire le gerarchie.

Ordine d’arrivo: 1. Stefano Locatelli

(For 3 Milram) km. 2,1 in

5’08”89 media 24,494; 2. Fabio

Fadini (Colorfer Sitip Cene) a

11”; 3. Salvatore Puccio (U.C.

Petrignano) a 17”; 4. Adam

Semple (Nazionale Australiana)

a 24”; 5. Mattia Cattaneo (For 3

Milram) a 27”; 6. Enrico Barbin

(Team F.lli Giorgi) a 27”; 7. Paolo

Locatelli (For 3 Milram) a

28”; 8. Vincenzo Bernardelli

(Sprint Valtrompia) a 29”; 9.

Daniele Bazzana (Colorfer Sitip

Cene) a 31”; 10. Mihkail Zaffaina

(Sprint Valtrompia) a 33”.

VENERDÌ 13/7 (Gorle-San

Paolo d’Argon) - Di tutt’altra

natura la seconda tappa, interamente

pianeggiante e quindi

dedicata ai passisti veloci. E loro

non si fanno desiderare, rendendola

vivace fin dai primi

chilometri, con attacchi e contrattacchi,

incuranti del caldo

afoso della bassa bergamasca

che rendeva ancora più impegnativa

la corsa. Ma al 64° chilometro,

dopo che in molti ci

avevano provato, tutti i giochi

erano da rifare ed a cercare di

cambiare fisionomia alla corsa

erano a turno, soprattutto i ragazzi

del C.C. Canturino prima

e poi, al 91° chilometro, quando

ormai si era vicini alla meta,

il laziale Danilo Iannetta, uno

dei corridori complessivamente

in maggior evidenza di tutta la

Le maglie (foto Rodella)

“3 Giorni”. A rovinargli i piani

erano però i ragazzi del Team

F.lli Giorgi che, correndo praticamente

sulle strade di casa,

cercavano il successo puntando

sopratutto su loro uomo di

punta in questo tipo di tappa,

Paolo Locatelli (foto Rodella)

CRONACHE DELLE GARE

numero 30

Giorgio Bocchiola, il quale in effetti

ai meno tre dall’arrivo ci

provava. E pareva anche che

potesse farcela, ma ancora una

volta entravano in azione le

guardie azzurre della For 3 che

riuscivano ad annullare il generoso

tentativo del corridore di

Luca Gelfi, lanciando verso la

seconda vittoria Paolone Locatelli,

la terza su tre per la loro

squadra.

Ordine d’arrivo: 1. Paolo Locatelli

(For 3 Milram), km. 97 in

2h11’ media 44,333; 2. Eugenio

Alafaci (Castanese Rostese); 3.

Salvatore Puccio (U.C. Petrignano);

4. Fabrizio Testa (Team F.lli

Giorgi); 5. Daniele Menni (Team

Bianchi Gemat); 6. Davide Benicchio

(Colorfer Sitp Cene); 7. Simone

Sala (Supermercati Massì);

8. Fabio Fadini (Colorfer Sitip

Cene); 9. Gian Marco Di Francesco

(Prefabbricati Foresi); 10.

Giorgio Vezzoli (S.C. Capriolo).

SABATO 14/7 (Fara d’Adda-

Valsecca) - E’ da sempre il tappone

che caratterizza, e quasi

sempre decide, la “3 Giorni

Orobica”, con il suo durissimo

Il Mondo del Ciclismo

21


CRONACHE DELLE GARE

Vincenzo Bernardelli (foto Rodella)

finale disegnato sull’impegnativa

erta che porta all’arrivo di

Valsecca, cui quest’anno è stato

aggiunto una sorta di antipasto

niente male, la salita di Bedulita.

Ed allora inutile girarci attorno,

era la tappa di Stefano Locatelli

e lui non ha tradito le aspettative,

anche se un perentorio

attacco dello scalatore seriano

Daniele Bazzana per un momento

ha fatto pensare che il

pronostico potesse essere sovvertito.

“Locatellino” lo ha però

raddrizzato in extremis,

quando Bazzana si è letteralmente

“piantato” mentre già

stava vedendo lo striscione

d’arrivo, facendosi superare anche

da Enrico Barbin, altro

splendido protagonista dell’intera

manifestazione, e dall’australiano

Semple. Praticamente

la cronaca della tappa è tutta

qui, non dovendo registrare

nella prima parte, quella corsa

in pianura, che una caduta di

parecchi corridori di cui a farne

maggiormente le spese è stato

il compagno di colori di Locatelli,

Mattia Cattaneo, al quale

questo incidente è costato la

perdita della maglia bianca di

leader dei giovani.

Ordine d’arrivo: 1. Stefano Locatelli

(For 3 Milram) km. 94,4

22 Il Mondo del Ciclismo

in 2h18’24” media 40,924; 2.

Enrico Barbin (Team F.lli Giorgi)

a 5”; 3. Davide Orrico (C.C.

Canturino) a 13”; 4. Daniele

Bazzana (Colorfer Sitip Cene) a

15”; 5. Adam Semple (Nazionale

Australiana) a 18”; 6. Colin

Walczak (Vigili del Fuoco Latina);

7. Paolo Carnaghi (Supermercati

Massì) a 20”; 8. Danilo

Iannetta (U.C. Petrignano); 9.

Lorenzo Pavan (U.C. Castanese)

a 24”; 10. Salvatore Puccio (U.C.

Petrignano) a 31”.

DOMENICA 15/7 (Treviolo-

Treviolo) - L’ultima spiaggia per

chi poteva coltivare ancora

qualche speranza di strappare

le insegne del primato a Stefano

Locatelli si è di fatto trasformata

in una di quelle giornate

di libertà, sia pure condizionata,

che si concedono ai comprimari,

a coloro cioè che non hanno

più nulla d’importante da dire

ai fini della classifica generale.

Questo non vuole ovviamente

sminuire i meriti di chi ha animato

la corsa restando all’avanguardia

per oltre 50 chilometri,

ma vuole solo fotografare

oggettivamente quest’ultima

tappa. A dare questo volto alla

corsa sono state soprattutto For

3 Milram e Team F.lli Giorgi, i

numero 30

primi controllando la corsa in

difesa delle maglie di leader assoluto

di Stefano Locatelli e

quella della classifica a punti di

Paolo Locatelli, i secondi in funzione

della maglia bianca dei

giovani detenuta dal loro Enrico

Barbin e dalla leadership nella

classifica a squadre.

Via libera quindi solo a chi in

classifica generale non poteva

ormai incidere più di tanto,

controllo stretto per tutti gli altri.

Questo il trend della prima

parte della corsa finché, ad una

cinquantina di chilometri dall’arrivo,

prende il largo un quintetto

formato dall’australiano

Lachlan Stewart, dai bresciani

Oleksiy Chalyy, Vincenzo Bernardelli

e Daniele Bettinsoli e

dall’albanese della Ciclistica

Trevigliese Redi Halilai. Una fuga

che alla fine ha sortito un

esito positivo ma tenuta sempre

sotto controllo dal gruppo

affinché non andasse oltre i limiti

di sicurezza e che nel suo

svolgersi ha registrato solo, dopo

una ventina di chilometri, la

defezione dell’australiano Stewart

ed il contemporaneo tentativo

solitario dell’irrequieto

Halilai, cui però non sono stati

concessi più di una diecina di

secondi prima di riportarlo nei

ranghi. Niente di più fino all’arrivo,

dove Bernardelli ha potuto

cogliere la sua prima vittoria in

assoluto davanti all’indomito

Halilai. A 12” Paolo Sipala regolava

allo sprint il gruppo e

Stefano Locatelli poteva celebrare,

braccia al cielo, la sua

vittoria bis nella gara a tappe

bergamasca.

Ordine d’arrivo: 1. Vincenzo

Bernardelli (Sprint Valtompia)

km. 95,3 in 2h12’29”, media

43,160; 2. Redi Halilai (Ciclistica

Trevigliese); 3. Oleksiy Chalyy

S.C. Mazzano); 4. Daniele Bettinsoli

(Bornato Franciacorta);

5. Paolo Sipala (Team F.lli Giorgi)

a 12”; 6. Adam Semple (Nazionale

Australiana); 7. Rohan

Dennis (idem); 8. Paolo Locatelli

(For 3 Milram); 9. Eugenio

Alafaci (Castanese Rostese); 10.

Andrea Ducoli (U.C. Vallecamonica).

Classifica finale (maglia oro)

1. Stefano Locatelli (For 3 Milram)

km. 340,8 in 8h02’34” media

42,373; 2. Adam Semple

(Nazionale Australiana) a 29”;

3. Enrico Barbin (Team F.lli

Giorgi) a 33”; 4. Daniele Bazzana

(Colorfer Sitip Cene) a 46”;

5. Salvatore Puccio (U.C. Petrignano)

a 49”; 6. Colin Walczak

(Vigili del Fuoco Latina) a 1’04”;

7. Danilo Iannetta (idem) a

1’06”; 8. Lorenzo Pavan (S.C.

Rostese Castanese) a 1’17”; 9.

Fabio Fadini (Colorfer Sitip Cene)

a 1’22”; 10. Vincenzo Bernardelli

(Sprint Valtrompia) a

1’23”.

Le altre maglie

ROSSA (Classifica a punti): Paolo

Locatelli (For 3 Milram).

BIANCA (Giovani): Enrico Barbin

(Team F.lli Giorgi). VERDE

(Scalatore): Stefano Locatelli

(For 3 Milram). BLU (Sprint 30°

km): Fabrizio Testa (Team F.lli

Giorgi). FUXIA (Sprint 60° km):

Simone Colombi (Supermercati

Massì). CLASSIFICA A SQUA-

DRE: Team F.lli Giorgi.


NAZIONALE CROSS COUNTRY – Tre Denti Bike

Balducci sorprende tutti

CANTALUPA (TO)

(15/7) - Cantalupa, località

del Pinerolese Pedememontano

ad una

trentina di chilometri da

Torino, ha ospitato la

prima edizione della

Cross-Country Nazionale

“Tre Denti Bike”,

quinta ed ultima prova

del circuito Italiana Contest

XC 2007 e 4° prova

del circuito regionale

Piemonte Bike Cup.

Nella gara riservata agli

esordienti ed allievi si è

registrata la doppietta

L’atleta della Mercedes Benz anticipa Fontana e Milan

Lo junior Filippo Blanc

RISULTATI

ESORDIENTI - ALLIEVI: 1. Luca Braidot (UC

Caprivesi) 40’3”; 2. Daniele Braidot (idem);

3. Michael Pesse (Cicli Lucchin Com.); 4.

Denny Lunato (Racing Team Dayco ASD); 5.

Andrea Righettini (L’Arcobaleno Carraro

Team); 6. Ekrem Tokmic (Hard Rock FRW);

7. Lorenzo Gazocchi (Racing team Dayco

ASD); 8. William De Tomatis (Team Ciclotec

Cici Drigani); 9. Mattia Penna (ASD Dream

Team Saclà); 10. Filippo Giuliani (Bicimania

Fissone MTB).

JUNIORES: Filippo Blanc (Cicli

Lucchini.com) 1h20’51”; 2. Diego Rosa (Racing

Team Dayco ASD); 3. Mirko Tabacchi

(L’Arcobaleno Carraro Team); 4. Valentin

Hube (Team Green Valley); 5. Lago Ivan

(Fulvia Pagliughi); 6. Lukas Florian Inne-

Il podio open

dei fratelli Luca e Daniele Braidot.

Unico a tenere testa allo

scatenato tandem dell’UC Caprivesi

è stato Michael Pesse giunto

in terza posizione. Quarto, primo

fra gli allievi di 1° anno, Denny

Lunato. Fra gli esordienti di primo

e secondo anno hanno tagliato

per primi il traguardo Denis

Fumarola e Davide De Tomatis.

Fra le donne in luce Sara De

Leo (Esordiente) e Marika Raquedaz

(Allieve).

Nella seconda partenza riservata

agli juniores e alle donne Filippo

Blanc ha tagliato solitario il traguardo

davanti a Diego Rosa al

comando per gran parte della

gara e vittima di un guasto meccanico

alla catena. Terzo a oltre

3’ Mirko Tabacchi. La gara delle

donne ha visto lo strapotere della

junior colombiana Laura Abril

giunta all’arrivo con 4’49” di

vantaggio su Martina Giovanniello

e 5’17” su Francesca Bugnone.

Nicole Perruchon è la prima

fra le Under 23, mentre Sandra

Scurani guida la classifica

delle MasterWoman.

A seguire la gara più importante

della giornata riservata agli Open

e Master Sport. Nelle fasi finali la

prova è stata animata da un avvincente

duello fra Fontana e

Balducci risoltosi a favore dell’atleta

della Mercedes Benz Selle

Italia. Secondo posto per il forestale

Fontana che anticipava

Massimiliano Milan, Cristian Co-

rebner (ASC Sarntal Rad); 7. Francesco Piccoli

(Hard Rock FRW); 8. Mattia Rossi (L’Arcobaleno

Carraro team); 9. Daniel Kiebacher

Daniel ASV St. Lorenzen Dan); 10. Gabriele

Baserei (ASD Dolomiteam).

OPEN – MASTER SPORT: 1. Mirco Balducci

(Mercedes Benz Selle Italia Garfagnana)

1h40’03” ; 2. Fontana Alessandro (GS Forestale);

3. Massimiliano Milan (Silmax AMD

Kona); 4. Cristian Cominelli (Gewiss Bianchi);

5. Marco Bianco (L’Arcobaleno Carraro

Team); 6. Rafael Visinelli (CCV Ciclocross

Team); 7. Lorenzo Martelli (Team Mapei Merita);

8. Marco Cellini (Team Eurobici Orvieto);

9. Alessio Crivello (ASD Dream Team

Saclà); 10. Alessandro Peretto (KTM International

Team).

MASTER 1/2/3: 1. Marco Quagliardi (Team

Todesco) 1h48’01”; 2. Domenico Gotta (ASD

CRONACHE DELLE GARE

numero 30

Mirco Balducci

minelli (primo fra gli under 21),

Marco Bianco e Rafael Visinelli

(primo degli Under 23).

Nelle categorie master si sono

imposti Marco Quagliardi, master

1, vincitore assoluto, Domenico

Gotta (M2), Gianpaolo Canella

(M3), Mauro Giacometti

(M4), Claudio Gaspardini (M5) e

Giuseppe Rondi (M7).

La junior Abril

Dream Team Saclà); 3. Luca Rovera (Vigor

Cycling team); 4. Luca Canotti (Cicli Colomba

ASD); 5. Mauro Perno (ASD Dream Team

Saclà); 6. Marco Rodolico (id.); 7. Massimo

Cantatore (Team Gebi Sistemi); 8. Paolo

Previsdomini (Cicli Rapid Bike); 9. Giampaolo

Canella (KTM International Team); 10.

Guglielmo Broglio (Amici MTB Lissone).

MASTER 4/5/7: 1. Claudio Gaspardino (Racing

Team Dayco ASD) 1h28’09”; 2. Mauro

Giacometti (Team Gran Fondo); 3. Mauro

Braidot (UC Caprivesi); 4. Claudio Riverditi

(Dream Team Saclà); 5. Sergio Brachetto

(Team Cicloteca Cicli Drigani); 6. Giuseppe

Rondi (Master team ASD); 7. Walter Rossi

(ASD KTM International Team); 8. Mauro

Truffa (ASD Dream Team Saclà); 9. Luigi

Fontana (Cytech); 10. Anselmo Cagni (Amici

MTB Lissone).

Il Mondo del Ciclismo

23


CRONACHE DELLE GARE

COLLERENTI DI BELLANTE (TE)

(15/7) - Luca Valcarenghi (Juvenes

Cis RSM), classe 1989, di

Riccione, ha conquistato il primo,

importante successo tra gli

juniores, dopo due secondi posti

ottenuti al Memorial Taus e al

Trofeo Meschini.

La gara ha visto la partecipazione

di oltre cento corridori in

rappresentanza di 19 formazioni,

provenienti da Abruzzo,

Campania, Marche, Repubblica

di San Marino e Puglia. Ritmo

subito sostenuto già nel primo

giro, percorso ad oltre 40 di

media e caratterizzato da una

fuga promossa da una dozzina

di unità. Da questi, sono evasi,

nel corso della seconda tornata,

Amabili e Pizzingrilli, con quest’ultimo

che accumula un vantaggio

massimo di 25”. All’inizio

del quarto giro è la volta

della coppia Anatriello-Marrazzo,

che anticipa di 1’30” il

gruppo, che recupera terreno a

LUTTO

Un grave lutto ha colpito il

mondo del ciclismo piemontese.

E’ mancato, dopo breve

malattia, Giovanni Sopetto,

che ricoprì importanti incarichi

in chiave regionale. Fu

infatti giudice di gara dal

1956, nonché componente

della relativa commissione

dal 1993 al ‘97. Successivamente

assunse il ruolo di

presidente della commissione

regionale e di ispettore ai

controlli antidoping. Ai suoi

familiari va la solidarietà di

tutto l’ambiente ciclistico

piemontese, al quale si associa

“Il Mondo del Ciclismo.

24 Il Mondo del Ciclismo

NAZIONALE JUNIORES - Trofeo Ras Assicurazioni

Valcarenghi, buona la prima

L’atleta di Riccione anticipa in volata i cinque compagni di fuga

partire dal 50° chilometro. I

due vengono raggiunti da Puca

e successivamente, al penultimo

giro, da un quintetto composto

da Foschi, Di Curzio, Riminucci,

Valcarenghi e Sivo.

Molto attivi Foschi e Di Curzio,

alla cui ruota resistono Gaetani,

Anatriello e Valcarenghi che

anticipano di 50” 17 inseguito-

Il podio finale

numero 30

ri. I sei al comando sono raggiunti,

a meno di 30 km dall’arrivo,

da Pagliariccia e Di Gaetano.

Sull’ultima salita per Bellante,

al suono della campana, Foschi

e Di Curzio alzano ulteriormente

il ritmo, ma rispondono

Valcarenghi, Pagliariccia, Anatriello

e Marrazzo. Al Gpm di

Bellante Paese, Foschi precede

L’arrivo a Collerenti

Di Curzio e Anatriello; poco dopo

si agganciano Valcarenghi,

Pagliariccia e Marrazzo. Negli

ultimi dieci chilometri i sei procedono

con buon accordo fino

agli ultimi 1200 metri. Man

mano che il traguardo si avvicina

si intensificano gli scatti dei

protagonisti, ma quello vincente

è ad opera di Valcarenghi,

che supera allo sprint Foschi

(sesto nel 2006), Pagliariccia,

Marrazzo, Di Curzio e Anatriello.

Ordine d’arrivo

1. Luca Valcarenghi (Juvenes

Cis RSM) km 124 in 3h17’56”,

media 37,588; 2. Enrico Foschi

(Euro 90 Free Bike); 3. Matteo

Pagliariccia (Cepagatti-Cicli Intinacelli);

4. Gianluca Marrazzo

(Club Corridonia-Campania); 5.

Danilo Di Curzio (Velo Club Notaresco-Pianello);

6. Gaetano

Anatriello (UC Atellana) a 10”;

7. Vincenzo Puca (UC Atellana)

a 18”; 8. Innocenzo Di Lorenzo

(Mengoni USA Campocavallo) a

22”.


Antonio Mannori

ELITE/UNDER 23 - 53° Giro del Montalbano

Pecoraro spicca il volo

Il siciliano della Neri Lucchini Finauto La Conchiglia sferra

il suo attacco a 10 km dal traguardo e s’impone per distacco

BACCHERETO (PO) (15/7) -

Continuano le vittorie per distacco

nella storia del Giro del

Montalbano, che ha tagliato i

53 anni di vita. Questa volta

l’impresa sul traguardo in salita

di Bacchereto, porta la firma del

ventunenne siciliano Giuseppe

Pecoraro, che non risultava ancora

nella lista dei vittoriosi della

Neri Lucchini Finauto La

Conchiglia, la squadra che dopo

la delusione del giorno prima

nel campionato toscano elite

e under 23, si è presa la rivincita.

Un successo che non

poteva che giungere per distacco,

per le salite presenti, per il

grande caldo, che ha toccato i

35 gradi, e per la media incredibile

fatta segnare, con tantissimi

ritiri tra i 142 partenti. I pochi

giunti sul Montalbano meritano

per questo un elogio generale.

Pecoraro, splendido

protagonista degli ultimi 10

chilometri (il suo attacco in pianura

prima di giungere ai piedi

della collina di Bacchereto),

aveva dimostrato di recente di

essere in ottima condizione con

un quinto posto nella classifica

finale del Giro del Veneto a

tappe. Era il più quotato della

DONNE JUN/U20 - 8° GP Torneria Meccanica FTM

Massaccesi d’autorità

Marina Romoli, terza all’arrivo, prima tra le più grandi

Giacinto Bevilacqua

CAMPONE (PN) (15/7) - Alessia Massaccesi, del GS Potentia 1945, ha

vinto l’ottava edizione del GP Torneria Meccanica FTM, organizzata

dal Corva Azzanese Presotto. La corsa si è svolta sul suggestivo percorso

della Corva-Campone, la classica per allievi, con gli ultimi 6

chilometri di progressiva ascesa. Una settantina le partenti, in rappresentanza

di varie società del centro e nord Italia. Al traguardo volante

di San Martino di Campa-

L’intervista alla vincitrice

gna si è imposta la vicentina

Giada Borgato, dell’Avantec Breganze,

che ha anticipato la veneziana

Laura Doria. La gara, tuttavia,

si è accesa in concomitanza

con il GPM di Solimbergo, posto

a 20 chilometri dall’arrivo.

Dopo aver omaggiato Primo

Carnera, nel quarantennale della

scomparsa, passando davanti

alla sua villa di Sequals, il gruppo

è salito in vetta, dove è transitata

in testa l’azzurra Gloria

Finauto Neri per puntare al successo,

e non ha mai perso la testa

della corsa prima di sferrare

il suo attacco vincente. Tra i

suoi compagni, ancora ammirevole

Mirenda che aveva vinto il

Montalbano nel 2006. Altri i

brillanti protagonisti della corsa,

dal versiliese Da Castagnori,

in fuga solitaria per alcuni chilometri,

al colombiano Carvajal,

al suo compagno di squadra

Rocchetti, che da solo ha cercato

di acciuffare lo scatenato Pecoraro

lungo l’asperità finale.

Apprezzabile il finale di Iattici e

Garofalo, buona la prova di Selvaggi,

mentre il suo giovane

CRONACHE DELLE GARE

compagno Pichetta ha mollato

nel finale. Al Giro del Montalbano

una ventina di società e

ritmo sempre sostenuto, in pianura

come in collina, con una

selezione progressiva impietosa.

Bravi gli organizzatori Bellini,

Lenzi, Degl’Innocenti, del

G.S. Bacchereto, e la Ciclistica

Pratese 1927, con il presidente

Benigni. Ma per loro si è trattato

di una riconferma.

Ordine d’arrivo

1. Giuseppe Pecoraro (Neri Lucchini

Finauto La Conchiglia) km

135 in 3h06’, media 43,548; 2.

Leopoldo Rocchetti (Calzaturieri

Montegranaro Marini S.) a

35”; 3. Edwin Jaramillo Carvajal

(id.) a 1’05”; 4. Marco Da Castagnori

(Silver Sport-Team

Rosini); 5. Luca Iattici (Valdarno

Prebeton) a 1’15”; 6. Garofalo;

7. Selvaggi; 8. Fichera; 9. Mirenda;

10. Lucciola.

Presti (Cicli Zanella Piemme Safi). La trevigiana, reduce dagli Europei

su pista, ha preceduto Eleonora Patuzzo e la Borgato. Successivamente

è evaso un gruppo composto da 19 atlete, assottigliatosi ulteriormente

appena iniziata l’erta che porta a Campone. La prima a

scatenare la bagarre è stata Marina Romoli (Menikini Gysko Selleitalia),

ma sul tratto più impegnativo la nazionale marchigiana è stata

superata dalla corregionale Massaccesi, ex campionessa italiana

su strada, che ha tagliato il traguardo con una cinquantina di metri

di vantaggio sulle prime inseguitrici.

Ordine d’arrivo

1. Alessia Massaccesi (Potentia 1945) km 75 in 2h02’, media

36,885; 2. Chiara Moirano (Team Desenzanese) a 10”; 3. Marina Romoli

(Menikini Gysko Selleitalia); 4. Elisabetta Piotto (Team Buderus

Cicli Cavalera); 5. Giulia

Lazzerini (Gruppo Lupi Giusfredi);

6. Gloria Presti (Cicli Zanella);

7. Eleonora Patuzzo (Verso

L’Iride); 8. Lorena Foresi (Breganze);

9. Silvia Eusebi (Potentia

1945); 10. Giada Borgato

(Breganze). UNDER 20: 1. Marina

Romoli (Menikini Gysko Selleitalia);

2. Giulia Lazzerini

(Gruppo Lupi); 3. Lorenza Foresi

(Breganze); 4. Saneila Biagi

(Campi Bisenzio); 5. Eleonora

Suelotto (Breganze).

numero 30

Il Mondo del Ciclismo

25


CRONACHE DELLE GARE

ELITE/UNDER 23 - 62 a Coppa F.lli Paravano

Amerighi, prova di forza

Allungo perentorio del campione veneto crono a 20 km dal traguardo

Giovanni Casella

VARIANO DI BASILIANO (UD)

(14/7) - L’elite Fabrizio Amerighi,

dell’Uc Trevigiani, ha vinto

per distacco la 62^ edizione della

Coppa Fratelli Paravano. Il

campione veneto della cronoindividuale,

già vincitore della nazionale

Vicenza Bionde, a 20

chilometri dall’arrivo ha allungato

con decisione realizzando

un’azione che riesce solo ai veri

cronomen, e ha concluso la gara

con 27” di vantaggio sul canevino

Gianmarco Pedrazzini,

che ha vinto il titolo di campione

regionale elite. A 1’50”, invece,

sono giunti cinque corridori

che a loro volta si erano avvantaggiati

sui 18 rimasti in gara,

tra cui Alessandro De Marchi,

del Gs Permac-Brisot Bibanese,

che ha indossato la maglia

regionale degli under 23.

A distanza di due edizioni, dunque,

la gloriosa società veneta

ha rivinto questa classica regio-

26 Il Mondo del Ciclismo

nale e anche stavolta a spese di

un giallonero della Caneva. In

questa edizione, però, l’affermazione

di Amerighi è stata

netta, poiché relegare al secondo

posto uno come Padrazzini

non è cosa da poco. Anche se il

Il successo di Amerighi nella Vicenza-Bionde

(foto Soncini-Scanferla)

Il ciclismo piange

Ermanno Cappellini

PISTOIA - Quanto abbia lavorato per il ciclismo e quanto abbia fatto

per le società pistoiesi, basta chiederlo ai dirigenti di quest’ultime.

Ermanno Cappellini, scomparso a Pistoia, è stato per tantissimi

anni dirigente dell’Unione Ciclistica Pistoiese, gloriosa ed antica

società toscana, nonché segretario della Commissione Provinciale

di Pistoia e poi del Comitato Provinciale, sempre al servizio

delle società, con scrupolo e attenzione. Meticoloso, quanto

inappuntabile nel suo lavoro, amava la precisione sia nel disbrigo

delle pratiche, sia nell’organizzazione delle gare. Se qualcosa non

quadrava, il suo carattere lo portava a scatti d’impeto che erano un

richiamo per tutti. Da qualche anno si era ritirato, ma il ciclismo

era rimasto dentro di Lui e nel momento della sua scomparsa lo

ricordano tutti con simpatia ed affetto. Alla famiglia di Ermanno

Cappellini sincere condoglianze da tutto il ciclismo toscano e da “Il

Mondo del Ciclismo. A.M.

numero 30

canevino a sua scusante ha il

fatto d’aver speso un po’ più

del necessario per agganciare il

gruppo dei battistrada che stava

dominando la corsa dal settantesimo

chilometro in poi. La

gara, infatti, si è decisa durante

la percorrenza del sesto giro,

cioè quando il gruppo delle

quasi 100 unità si è spezzato in

due. Poi, come spesso accade

nelle corse in circuito, i ritardatari,

accumulati alcuni minuti di

svantaggio, hanno concluso la

prova anzitempo, lasciando la

gara ai battistrada.

Nonostante, però, solo 25 corridori

abbiano portato a termine

la competizione, si può

ugualmente affermare che la

62^ Coppa Paravano è stata altamente

spettacolare e combattuta.

Lo dimostra in maniera

eloquente la media finale che è

stata di 46,565 orari. La più

elevata di questa manifestazione

da sempre.

La cronaca è ricca di spunti,

poiché anche nei primi 70 chilometri,

cioè prima che il gruppo

si spezzasse, non c’è mai

stata calma. Dal secondo giro

in poi si sono sempre susseguiti

gli attacchi, ma nessuno coronato

da successo, poiché era

pressoché impossibile viaggiare

in avanscoperta a oltre 60 orari

per lunghi tratti. Al 70° chilometro,

poi, come detto, il gruppo

si è spezzato, visto che non

tutti riuscivano a reggere l’alto

ritmo imposto dai migliori. Poi

la bagarre finale e la vittoria di

Amerighi.

Ordine d’arrivo

1. Fabrizio Amerighi (Uc Trevigiani)

km 128 in 2h45’ media

46,565; 2. Gianmario Padrazzini

(San Marco-Cocrete Caneva) a

27”; 3. Daniele Cavasin (Team

Molino di Ferro-Giorgione) a

1’50”; 4. Mauro Colombera (Uc.

Trevigiani); 5. Carlo Corrà (Zalf

Desirée Fior); 6. Federico Bontorin

(Team Molino di Ferro-

Giorgione); 7. Pavel Maksimchyk

(Moro Scott-Bycicle Line);

8. Rudi Dal Bo (Fwr Bata

Wilier) a 2’17”; 9. Alessandro

De Marchi (Permac-Brisot Bibanese);

10. Michele De Zotti

(Moro Scott-Bycicle Line).


Antonio Mannori

VAGGIO DI REGGELLO (FI)

(17/7) - Con uno spunto superiore,

l’elite massese Davide Bonuccelli

ha vinto il 43° Circuito

della Valle del Resco confermando

di essere uno dei corridori

toscani più in forma di

questo periodo. L’atleta di

Montignoso di Massa, della

Ciaponi TSS Amore&Vita

McDonald’s di San Miniato, era

tra i corridori più attesi anche

nel campionato toscano a Seano

di Carmignano, ma nel finale

di quella gara come tanti altri

atleti, rimase in ombra quando

si scatenarono Tondo (qui ancora

brillante e terzo nello

sprint finale) e Canuti.

Bonuccelli, guidato nel team pisano

caro a Marco Ciaponi, da

Andrea Peschi e Alessandro

Scarselli, ha regolato un gruppetto

di una quindicina di corridori

al termine di una corsa sotto

un sole implacabile che ha

ELITE/UNDER 23 - 25° Giro del Medio Polesine

Riccio, settimo sigillo

Francesco Coppola

ELITE/UNDER 23 - 43° Circuito Valle del Resco

Spunto di Bonuccelli

Secondo centro stagionale del massese in una corsa

resa durissima dal caldo soffocante

Gran volata del campano in forza

alla Filmop Sorelle Ramonda Parolin

CANALE DI CEREGNANO (RO) (15/7) - Settima vittoria stagionale per

il campano Bernardo Riccio, portacolori della Filmop Sorelle Ramonda

Parolin. Il corridore guidato da Mirko Rossato si è imposto nel 25°

Giro del Medio Polesine abbinato al 17°

Gran Premio Banca di Credito Cooperativo.

Grazie alla vittoria di Bernardo Riccio il conto

delle affermazioni stagionali della Filmop

Ramonda Parolin è salito a quota 17. Il

suo successo, meritatissimo, è arrivato all’indomani

di quello ottenuto da Alberto

Contoli a Monleale (Alessandria). Il percorso

era suddiviso in una prima ampia parte

in linea e in un successivo circuito da ripetere

quattro volte. Durante la gara, messa a

punto dalla Ciclistica H-T Canale, Non sono

mancati i tentativi di fuga. L’ultimo è stato

annullato a una decina di chilometri alla

conclusione. In prima linea fra le squadre

che hanno condotto l’inseguimento la Ciclisti

Trevigiani-Dynamon Carraro che ha lavorato

per Manuel Belletti. Nella volata

conclusiva i due azzurri Belletti e Guarnieri

si sono dovuti accontentare della quarta e

provocato numerosi ritiri, tanto

che solo 18 atleti hanno concluso

la gara dei 125 al via della

prova proposta dal G.S. Terranovese

Gino Bartali in collaborazione

con il Comitato locale

ed il Circolo Arci. Si può parlare

dunque di un arrivo a ranghi

compatti, tra i pochi che

hanno portato a termine la corsa.

Bonuccelli era il favorito per

le sue ottime doti di velocista,

ed il massese al secondo successo

stagionale, non ha fallito

CRONACHE DELLE GARE

numero 30

l’obiettivo superando il russo

Vasilyev ed il campione toscano

elite Tondo. Oltre ai due successi,

il vincitore di Vaggio di

Reggello, nel corso della stagione,

ha ottenuto anche due secondi

posti, un quarto ed un

quinto.

Ordine d’arrivo

1. David Bonuccelli (Ciaponi TSS

Amore&Vita McDonald’s) km 123

in 3h09’, media 39,365; 2. Boris

Vasilyev (Bedogni Gruppo Praga

Natalini Monsummanese); 3.

Pier Paolo Tondo (Gragnano Petroli

Firenze); 4. Mirko Selvaggi

(Mastromarco Sensi.Claz. F.lli

Borgioli); 5. Mirko Roganti (Valdarno

Prebeton Wega); 6. Centra;

7. Fedi; 8. Scotti; 9. Vaccari;

10. Randazzo.

quinta posizione; mentre Riccio, che vive a Crispano (Napoli) ed è nato

il 21 marzo del 1985, ha piazzato la sua ruota davanti a quelle del veronese

Michele Merlo e al napoletano Gianluca Maggiore.

Ordine d’arrivo

1. Bernardo Riccio (Filmop Sorelle Ramonda Parolin) km 158 media

46,033; 2. Michele Merlo (Vc Mantovani Rovigo); 3. Gianluca Maggiore

(Amore&Vita); 4. Manuel Belletti (Trevigiani-Dynamon-Carraro);

5. Jacopo Guarnieri (Marchiol Famila Ima); 6. Marco Boz (Ormesani

Panni); 7. Federico Bontorin (MolinodiFerro Giorgione); 8. Martino

Marcotto (Coppi Gazzera-Videa-Casinò di Venezia); 9. Mauro De Petris

(Promosport); 10. Fabrizio Amerighi (Trevigiani-Dynamon Carraro).

La vittoria di Riccio a Villorba

(foto Soncini-Scanferla)

Il Mondo del Ciclismo

27


CRONACHE DELLE GARE

Landyrev al traguardo e con

il suo D.S. (foto Soncini)

Vito Bernardi

SAN MARTINO DI BAREGGIO

(MI) (15/7) - Volodymyr

Landyrev, ventunenne ucraino

dell’US Boltiere Fiorenzo Magni,

è l’uomo jet di questa 57^

edizione della Coppa Sant’Anna,

organizzata dal GS Forloni.

28 Il Mondo del Ciclismo

Ritmo altissimo imposto dai 91

corridori che hanno preso il via

dopo avere osservato un minuto

di raccoglimento in memoria

di Pierfrancesco Bigatti, dirigente

del GS Forloni. Continui

gli scatti e controscatti, tipici di

queste gare completamente

“piatte” e che il gruppo stronca

sempre nel volgere di pochissime

centinaia di metri. Anche

il caldo ha contribuito

a fare selezione

tant’è che all’arrivo

sono stati

classificati solo 23

corridori, “domati”

dall’intraprendente

Volodymyr Landyrev,

che ha avuto il

fiuto di prevenire

l’attacco di un altro

eccellente finisseur

e velocista, lo svizzero

Launer, recente

vincitore della

Coppa Olivetti a

Legnano. Da segnalare

le bella prestazioni

del pregnanese

Samuel Maz-

JUNIORES - Trofeo Provincia di Firenze-Memorial M. Conti

Palumbo su Maneri

Il tandem della Vianova Madigan scatenato a Ponte a Ema

PONTE A EMA (FI) (15/7) - Due casacche identiche si sono presentate

sul traguardo fiorentino di Ponte Ema, posto a due passi dalla sede

del Museo del Ciclismo intitolato al grande campione Gino Bartali.

Erano quelle di Nunzio Palumbo e Sergio Maneri, due siciliani

scatenati nel finale di questa gara, valevole per il Trofeo Provincia di

Firenze-Memorial Marcello Conti, organizzata dall’Aquila Ganzaroli.

La corsa, che vedeva iscritti 108 corridori, dei quali un centinaio hanno

preso regolarmente il via, ha fatto registrare una fuga di un gruppo

di circa venti corridori, dai quali a una ventina di chilometri dal-

numero 30

ELITE/UNDER 23 - 57 a Coppa Sant’Anna

Landyrev d’anticipo

L’ucraino è stato abile a prevenire l’attacco

dell’elvetico Launer, vincendo per distacco

zucchelli e del tandem dell’UC

Bergamasca-Colpack, Brambilla

e Maffeis, rispettivamente terzo

e quarto.

Ordine d’arrivo

1. Volodymyr Landyrev (Ukr-US

Boltiere F. Magni) km. 144 in

3h07’ media 46,203; 2. Alain

Launer (Sv-Team FidiBc.Com) a

45”; 3. Giorgio Brambilla (UC

Bergamasca-Colpack); 4. Mauro

Maffeis (UC Bergamasca); 5.

Daniele Colombo (Team FidiBC.Com);

6. Giuseppe Vella

(Palazzago Ab Isolanti Saclà); 7.

Manuel Coletta (GS Parmense);

8. Samuel Mazzuchelli (UC Pregnana);

9. Aliaksei Polushkin

(Blr-Gsc Viris Lomellina); 10.

Federico Redaelli (Team Schivardi-F.

Magni).

l’arrivo, si è sganciato Maneri, raggiunto poco dopo da Palumbo. Era

la fuga decisiva quella prima della salita di Osteria Nuova (il gran

premio della montagna era intitolato a Fiorenzo Pacini, per tantissimi

anni giudice di gara di ciclismo). I due hanno così effettuato gli ultimi

chilometri assieme, ed in volata Palumbo ha ottenuto il successo.

Ottimo terzo il pistoiese Mantellassi, ancora una volta bravo in

un finale che la salita ed il caldo hanno reso duro. Antonio Mannori

Ordine d’arrivo

1. Nunzio Palumbo (Vianova Madigan Dick Pozzarello) km 108 in

2h44’, media 39,520; 2. Sergio Maneri (id.); 3. Davide Mantellassi

(Bottegone Bologni Super Glanz) a 40”; 4. Thomas Fiumana (Vangi

Ambra Cavallini) a 56”; 5. Stefano Ballerini (Aquila Ganzaroli); 6.

Rosetti a 58”; 7. Rosini; 8. Mazzoni; 9. Giuntoli a 1’25”; 10. Del Cucina.


Giuseppe Bresciani

JUNIORES - Memorial Nicola Fiorentino-Tiziano Pedersini

Prodezza di Lombardi

SAREZZO (BS) (15/7) - L’azzurro

Omar Lombardi, dello Sprint

Valtrompia Lucchini Costruzioni,

si è aggiudicato in solitudine

il Memorial Nicola Fiorentino-

Tiziano Pedersini organizzato

dagli amici racchiusi nel nome

del compianto Luigi Busacchini.

Dopo aver ottenuto per il secondo

anno consecutivo la

piazza d’onore nella “3 Tre” internazionale,

alle spalle del

mondiale Diego Ulissi, il promettente

ciclista bresciano, alle

dipendenze di Osvaldo Zadra e

della grande famiglia dei Lucchini

che fa capo a “zio” Valerio

ed Imerio, ha imposto la sua

potenza conquistando la sua

quarta vittoria di stagione.

Alla competizione saretina, che

si snodava per le strade della

media e bassa, comprendendo

Accelerazione dell’azzurro che stacca tutti a Sarezzo

JUNIORES - 37° Gran Premio Italmanubri

Sgrinzato da solo

LORIA (TV) (15/7) - Affermazione del padovano Mario Sgrinzato, del

Team La Torre Italtecnica diretto dall’ex professionista Endrio Leoni,

nel 37° Gran Premio Italmanubri. Il corridore di Monselice è

partito all’attacco nella seconda metà della gara, ha preceduto con

25” di vantaggio il veronese Filippo Fortin, il trentino Matteo Trentin

ed il friulano Davide Cimolai. Alla corsa, organizzata dal Giorgione

Aliseo, hanno partecipato 103 concorrenti; di questi soltanto

40 l’hanno conclusa. F.C.

Ordine d’arrivo

Lombardi al traguardo

(foto Rodella)

1. Mario Sgrinzato (La Torre Italtecnica) km 110 in 2h47’35” media

39,383; 2. Filippo Fortin (Andreotti Auto) a 25”; 3. Matteo

Trentin (Moro Scott Bicycle Lime Team Spercenigo); 4. Davide Cimolai

(Junior Team Friulcassa); 5. Omar Bertazzo (La Torre Italtecnica);

6. Alberto Cecchin (Giorgione Aliseo); 7. Andrea Giacomini

(Fausto Coppi Gazzera Videa-Casinò di Venezia); 8. Alessandro

Stocco (Giorgione Aliseo); 9. Mauro Rossi (Danieli Team Isonzo)

a 55”; 10. Yezid Tabotta (Rinascita Ormelle Friuli) a 2’30”.

CRONACHE DELLE GARE

numero 30

lo strappo del Lumezzane, i

partecipanti si sono affrontati a

tutta velocità mostrando al

pubblico presente grande agonismo.

Ha aperto le ostilità Bignardi,

il quale dopo essere stato

per parecchi chilometri al comando,

rientrava in gruppo riproponendosi

attaccante alla

quarta ed ultima tornata in

compagnia di Lombardi, Rizza,

Rinaldi, Mascolo, Gaianigo e

Ferlenghi.

In prossimità del traguardo,

Omar Lombardi innestava il

turbo involandosi solo soletto

per la Valle di Sarezzo.

Ordine d’arrivo

1. Omar Lombardi ( Sprint Valtrompia

Lucchini Costruzioni)

km. 104 in 2h41’; 2. Federico

Rizza (Aspiratori Otelli Caseifici

Zani) a 30”; 3. Gianni Mascolo

(Valle Sabbia Delio Gallina) a

1’20”; 4. Thomas Bignardi

(idem) a 1’25”; 5. Michele Ferlenghi

(Otelli Zani) a 1’47”; 6.

Marco Gaianigo; 7. Nicolò Floriani;

8. Diego Rinaldi; 9. Daniele

Aldegheri; 10. Daniele Invernizzi.

JUNIORES - 6° GP Comune di Pianezze San Lorenzo

Battaglin per distacco

PIANEZZE SAN LORENZO (VI) (15/7) - Il vicentino di Marostica, Enrico

Battaglin, portacolori della Saros Sandrigosport, superando di

una manciata di secondi Mattia Bedin e Stefano Agostini, si è imposto

nella 6^ edizione del Gran Premio Comune di Pianezze San

Lorenzo, in provincia di Vicenza. Il corridore di Carlo Merenti e di

Ilario Contessa, ha preceduto di 6” Mattia Bettin e Stefano Agostini,

più staccati gli altri. Alla gara, messa a punto dal Gs Lievore

Detersivi, hanno preso parte 83 concorrenti. F.C.

Ordine d’arrivo

1. Enrico Battaglin (Saros Sandrigosport) km 96,1 in 2h29’ media

38,698; 2. Mattia Bedin (Utensilnord) a 6”; 3. Stefano Agostini

(Giorgione Aliseo); 4. Moreno Zanchetta (Saros Sandrigosport)

a 32”; 5. Ronny Gobbo (Oroglido) a 46”; 6. Dennis Ferrari

(Villadose); 7. Roberto Greselin (Utensilnord); 8. Giorgio Cecchinel

(Vittorio Veneto Cieffe Forni Industriali); 9. Elia Biondo (Rinascita

Ormelle Pinarello) a 1’11”; 10. Nicholas Favalli (Autozai)

a 1’27”.

Il Mondo del Ciclismo

29


CRONACHE DELLE GARE

UMBRIA CHALLENGE MTB 2007 - 17 a Mediofondo

Paziani e Giannini i migliori

Laura Proietti

SCHIFANOIA DI NARNI (TR)

(24/6) - Fabrizio Paziani (Gsc

Grotte di Castro) e Moreno Giannini

(Pro-bike Riding Team) sono

stati i più veloci sul traguardo della

17esima Mediofondo. Nel percorso

corto, di 25 km, il corridore

laziale si è imposto in volata su

Leonardo Chieruzzi (Gs Avis

Amelia) e sugli altri compagni di

fuga. Alla prima salita il vincitore

con i compagni di squadra Bordo

e Vitangeli, Chieruzzi, Cateruccia

e Fetoni entrambi della Mtb

Montefiascone vanno subito all’attacco.

Lungo il percorso Fetoni

buca. Gli altri cinque proseguono

insieme sino all’arrivo, dove si

giocano la vittoria in volata. Nel

lungo, di 40 km, sono state le

scalette al centro di Schifanoia a

fare una prima selezione tra Crisi

e Spadaccia (entrambi del Gsc

Grotte di Castro), Ricci (Testi Cicli),

Peruzzi (Centro Italia Bike

Montanini) e Giannini, sino a quel

momento in testa alla corsa.

Giannini rilancia l’azione prima

dell’ultima salita. Nessuno riesce a

Laura Proietti

NARNI SCALO (TR) (15/7) - I più veloci

della prima gran fondo di mtb “Gli amici di

Vincenzo”, organizzata dal Club Ruota Libera

di Terni, sono stati Federico Ricci (Testi

Cicli) nel percorso lungo e Manuel Vitangeli

(Gs Grotte di Castro) nel percorso breve.

Oltre 300 i biker che hanno partecipato alla

gara che si snodava tra i boschi e i sentieri

nell’entroterra dell’antica città medioevale

di Narni, fino a raggiungere il punto

più alto nei pressi di Amelia, passando accanto

all’antica abbazia di San Cassiano. A

far da cornice alla partenza e all’arrivo il

30 Il Mondo del Ciclismo

L’arrivo di Giannini a Schifanoia

resistere al suo forcing e così taglia

il traguardo in solitaria. La

17a Mediofondo era organizzata

dall’Associazione Sportiva 2000

ed era valida come quinta prova

dell’Umbria Challenge Mtb 2007.

Al via si sono presentati 216 biker.

Alla prova agonistica era affiancata

una pedalata ecologica, alla

quale hanno preso parte in 30. Il

primo è risultato Matteo Branchinelli

(Paduano Martina Racing).

Classifiche

DONNE: 1. Vella Ortensia Maria

(Mtb Club Spoleto); 2. Sopranzi

Laura (Club Ruota Libera); 3.

UMBRIA CHALLENGE MTB 2007 - Gli amici di Vincenzo

Ricci e Vitangeli a bersaglio

numero 30

Borzacchini Noemi (Udace – As

Team Bicimania); 4. Menecali Catia

(Club Ruota Libera); 5. Scarabottini

Romina (idem). GIOVANI:

1. Caracciolo Leonardo (As La Base

Centro Bici e Moto); 2. Zanelli

Massimo (Bikeland Team Bike

2003.; 3. Zoppitelli Luca (Gs Matè);

4. Cerqueti Leonardo (Udace

– Gruppo ciclistico Pitignano); 5.

Fabiani Marco (Mtb Club Spoleto).

JUNIORES: 1. Paziani Fabrizio

(Gsc Grotte di Castro); 2. Chieruzzi

Leonardo (Gs Avis Amelia); 3.

Catteruccia Mirco (Mtb Montefiascone);

4. Vitangeli Manuel (Gsc

Grotte di Castro); 5. Bordo Rober-

ponte di Augusto, di epoca romana. Il percorso

ripercorreva le strade che Vincenzo

Apuzzo, il giovane biker narnese a cui è dedicata

la manifestazione, solcava frequentemente

con la sua bici; e oggi grazie a un

organizzatore del club Ruota Libera è tornata

a solcarli.

CLASSIFICHE

DONNE: 1. Di Lorenzo Sabrina (Emporio Del Ciclo);

2. Sopranzi Laura (Ruota Libera); 3. Vella

Ortensia Maria (Mtb Spoleto); 4. Gubbiotti Valeria

(Fare Tenti Ciclismo); 5. Spadaccia Elena

(Grotte Di Castro). ALLIEVI: 1. Caracciolo Leonardo

(As La Base Sc Centro Bici); 2. Zoppitelli

Luca (Gs Matè); 3. Rossetto Andrea (Grotte Di

to (Gsc Grotte di Castro). ELITE

U23: 1. Crisi Roberto (Gsc Grotte

di Castro); 2. Spadaccia Marco

(idem); 3. Concordia Daniele (Kona

Top Race); 4. Faticoni Lorenzo

(Uc Petrignano); 5. Roviglioni

Marco (Ss Tecnicolor Vernici).

MS1: 1. Giannini Moreno (Pro-bike

Riding Team); 2. Peruzzi Alessandro

(Centro Italia Bike Montanini);

3. Zanelli Alessandro (Bikeland

Team Bike 2003). MS2: 1.

Ricci Federico (Testi Cicli); 2. Cardinali

Daniele (idem); 3. Mingardi

Emiliano (As Severi Bikes). M1: 1.

Mattioli Stefano (Gs Matè); 2. Sabatini

Riccardo (Team Bike Miranda);

3. Benedetti Andrea (As

La Base Centro Bici e Moto). M2:

1. Mancini Massimo (Gs Matè); 2.

Mostarda Dario (Mtb Rieti); 3. Capati

Cabbirio (Mtb Montefiascone).

M3: 1. Casini Fabio (Centro

Italia Bike Montanini); 2. Gorietti

Marco (Uc Petrignano); 3. Ubaldini

Massimo (Endas – Eurobici

Tenti). M4: 1. Scattini Alviero (Testi

Cicli); 2. Crisi Tommaso (Asd

Speedy Sport); 3. Moschetti Mario

(Team Motor Point Sc Parlesca).

M5: 1. Sarti Stefano (As La

Base Centro Bici e Moto); 2. Greggi

Umberto (Csi – Ciclotech Mtb

Runner); 3. Battistelli Gianni

(Team Of Road). SOCIETÀ: Cicli

Grotte di Castro.

Castro); 4. Ceccarini Evaldo (idem); 5. Cerqueti

Leonardo. JUNIORES: 1. Vitangeli Manuel

(Grotte Di Castro); 2. Paziani Fabrizio (idem); 3.

Catteruccia Mirco (Mtb Montefiascone); 4.

Chieruzzi Leonardo (Avis Amelia); 5. Fetoni

Paolo (Mtb Montefiascone). ELITE/U23: 1. Concordia

Daniele (Kona Top Race); 2. Crisi Roberto

(Grotte Di Castro); 3. Faticoni Lorenzo (Uc

Petrignano); 4. Spadaccia Marco (Grotte Di Castro).

MS1: 1. Giannini Moreno (Pro Bike); 2. Laloni

Fabrizio (Uc Petrignano); 3. Fausti Andrea

(As La Base Centro Bici). MS2: 1. Ricci Federico

(Testi Cicli); 2. Tomi Giulio (Team Bike Vt); 3.

Mingardi Emiliano (Severi Bikes). M1: 1. Benedetti

Andrea (As La Base Centro Bici); 2. Mattioli

Stefano (Gs Matè); 3. Agnitelli Alessandro

(Asc Vignanello). M2: 1. Paperini Gianpiero (Fare

Tenti Ciclismo); 2. Capati Cabbirio (Mtb Montefiascone);

3. Andreani Michele (Testi Cicli).

M3: 1. Cetra Mirco (Uc Petrignano); 2. Ubaldini


TOPCLASS - 2° Gran Premio Comune di Pianello, campionato regionale

Visinelli senza avversari

Bene i corridori piacentini che conquistano sette titoli

PIANELLO (PC) - Un centinaio di

atleti hanno preso parte al 2°

Gran Premio Comune di Pianello,

prova unica del Campionato Regionale

di mountain bike top

class, nonché quinta tappa del

Campionato Provinciale piacentino

di specialità. Vincitore assoluto

della competizione perfettamente

organizzata dal Velosport Borgonovese

è stato il tricolore di ciclocross

Rafael Visinelli, ma grandi

protagonisti sono stati anche i

portacolori piacentini, capaci di

aggiudicarsi ben sette titoli emiliano-romagnoli.

G.Z.

Ordini di arrivo

ESORDIENTI: 1. Leonardo Dipierdomenico

(Hard Rock Frw), 2.

Leonardo Thomas Ceruti (id), 3.

Alessandro Repetti (id), 4. Mattia

Canali (Serramazzoni), 5. Hanza

Tokmic (Hard Rock Frw)

ALLIEVI: 1. Ekrem Tokmic (Hard

Rock Frw), 2. Luca Censi (Pedale

Fidentino), 3. Stefano Mazzocchi

(Ciclosport Tidon Valley), 4. Andrea

Cintori (Serramazzoni), 5.

Massimo (Eurobici); 3. Gorietti Marco (Uc Petrignano).

M4: 1. Scattini Alviero (Testi Cicli); 2.

Moschetti Mario (Team Motor Point); 3. Pornelluzzi

Silvio (Grams Bike). SOCIETA’: 1. Grotte Di

Castro; 2. As La Base Sc Centro Bici; 3. Gs Matè;

4. Uc Petrignano; 5. Mtb Montefiascone.

MAGLIE UMBRIA CHALLENGE:

DONNE: Vella Ortensia Maria (Mtb Spoleto).

GIOVANI: Caracciolo Leonardo (As La Base Sc

Centro Bici)

JUN: Catteruccia Mirco (Mtb Montefiascone)

ELITE/U 23: Faticoni Lorenzo (Uc Petrignano)

MASTER SPORT 2: Ricci Federico (Testi Cicli)

MASTER 1: Mattioli Stefano (Gs Matè)

MASTER 2: Mancini Massimo (Gs Matè)

MASTER 3: Gorietti Marco (Uc Petrignano)

MASTER 4: Scattini Alviero (Testo Cicli)

MASTER 5: Sarti Stefano (As Labe Sc Centro

Bici).

Andrea Di Stasi (id)

JUNIORES: 1. Martino Dipierdomenico

(Hard Rock Frw), 2. Franceso

Niccoli (id), 3. Marco Manini

(id), 4. Vincenzo Mento (Lugagnano

Off Road)

ELITE - UNDER 23: 1. Rafael Visinelli

(CCV Cyclocross Team), 2.

Cristiano Bacchini (Scott Tamburini),

3. Sebastian Gilmozzi (Colnago

Arreghini), 4. Andrea Cattivelli

(Pedale Fidentino)

MASTER SPORT: 1. Alberto Riva

(Team Bike O‚Clock), 2. Fabio Ghisoni

(Team Todesco), 3. Pietro Fugazza

(Ciclosport Tidon Valley), 4.

Giovanni Torselli (Velosport Borgonovese),

5. Dario Giuffredi (Pedale

Fidentino)

M1: 1. Andrea Cislaghi (Ciclosport

Tidon Valley), 2. Matteo Nefori

(Pedale Fidentino), 3. Massimo

Ghisoni (Team Todesco), 4. Luca

Trancossi (Pedale Fidentino), 5.

Mauro Moratelli (Ciclosport Tidon

Valley). M2: 1. Fabio Bonfanti

(Pedale Fidentino), 2. Massimilano

Lodigiani (Ciclosport Tidon

Valley), 3. Carlo Zuccolini (Luga-

gnano Off Road), 4. Milko Brondoni

(Pedale Castellano), 5. Alessandro

Buttè (Pedale Castellano).

M3: 1. Fabio Zambianchi (Pedale

Castellano), 2. Andrea Zanella

(Team Andreis Cicli), 3.

Paolo Zerbini (Pedale Fidentino),

4. Alberto Marchignoli (id), 5.

Stefano Zavattoni (La Orsi Bike).

M4: 1. Mario Magistrali (Pedale

Castellano), 2. Luca Porta (Team

La Verde), 3. Mauro Manini (Lugagnano

Off Road), 4. Marco

Montagna (Pedale Castellano), 5.

Massimo Lauri (San Damiano).

CRONACHE DELLE GARE

numero 30

M5: 1. Francesco Ferrari (Pedale

Fidentino), 2. Natalino Scotti (La

Orsi Bike), 3. Luigi Lunni (Velosport

Borgonovese), 4. Antonio

Marzatico (Pedale Castellano).

MW: 1. Lucrezia Lamastra (Hard

Rock Frw), 2. Mariangela Bianchi

(Pedale Castellano), 3. Manuela

Prevedini (Team Ciclosport Tidon

Valley), 4. Claudia Agnelli (Pedale

Fidentino), 5. Silvia Marzatico

(Colnago Filago).

CAMPIONI REGIONALI

ESORDIENTI: Mattia Canali (Serramazzoni)

ALLIEVI: Luca Censi (Pedale Fidentino)

JUNIORES: Vincenzo Mento (Lugagnano

Off Road)

ELITE - UNDER 23: Andrea Cattivelli

(Pedale Fidentino)

MASTER SPORT: Pietro Fugazza

(Ciclosport Tidon Valley)

MASTER 1: Andrea Cislaghi (Ciclosport

Tidon Valley)

MASTER 2: Massimilano Lodigiani

(Ciclosport Tidon Valley)

MASTER 3: Fabio Zambianchi (Pedale

Castellano)

MASTER 4: 1. Mario Magistrali

(Pedale Castellano)

MASTER 5: 1. Francesco Ferrari

(Pedale Fidentino)

MASTERWOMAN: Mariangela

Bianchi (Pedale Castellano)

Le maglie dell’Umbria MTB Challenge dopo la prova di Narni

Il Mondo del Ciclismo

31


CRONACHE DELLE GARE

TOP CLASS - 4° Trofeo Città di Anagni, Campionato regionale

Per Miralli successo e maglia

Titoli anche per Gatti (U23), Natucci (elite) e Di Lorenzo (donne elite)

ANAGNI (FR) - Anagni storica

città dei papi in provincia di

Frosinone domenica ha ospitato

la tradizionale “fuoristrada”

M.T.B. protagonisti oltre 240

bikers del Lazio e regioni d’Italia.

La manifestazione titolata

4° Trofeo Città di Anagni è stata

valida quale 2a Prova Top

Class e prova unica di campionato

regionale. Ad organizzare

con sapiente impegno e generosità

è stato il Team ASD G.S.

Fontana Anagni, coordinatore

l’instancabile Fabio Quattrocchi,

con il patrocinio del Comune

di Anagni. La partenza è stata

data alle ore 9,30, con gli oltre

240 bikers transitare nel

tratto di lancio per poi inserirsi

nel circuito agonistico ottimamente

segnalato e protetto. La

gara è stata durissima e combattuta

sin dall’inizio, con le

LAMA (PG) (1/7) - Il Trofeo Silvano Bianconi è

stato conquistato da Igor Bogdan, portacolori

del Team Protek. Il corridore si è imposto per

distacco nella gara di mountain bike organizzata

dal Bikeland Team Bike 2003. La competizione

era valida anche come ultima prova

dell'Umbria Cross Country 2007, che assegnava

le maglie di campioni regionali di specialità.

Il "Trofeo Bianconi" era valido anche

come campionato provinciale.

Risultati

VINCITORI - DONNE: Vosse Monica (Team

Scott Pasquini). GIOVANI: Zanelli Massimo

(Bikeland Team Bike 2003). JUNIORES: Capaldi

Emilio (Team Protek). ELITE/UNDER 23:

Bogdan Igor (Team Protek). MS1: Ricciardi

Andrea (Bikeland Team Bike 2003). MS2: Ricci

Federico (Testi Cicli). M1: Puletti Samuele

32 Il Mondo del Ciclismo

asperità Villa del Conte e l’insidiosa

discesa di Rio Berso. Ad

assistere, come tradizione, è

convenuto un numeroso pubblico.

Ha vinto con una condotta

di gara costantemente all’attacco

il campione della bassa

Tuscia Stefano Miralli (ASD Cicli

Montanini), alle piazze d’onore

Angelo Mirtelli e Marco

Cellini. Tra le donne da segnalare

le splendide vittorie di Elena

Spadaccia (allieve), Sabrina

Di Lorenzo (élite) e Francesca

Sassano (donne master).

Giovanni Maialetti

Ordine d’arrivo

1. Miralli Stefano (ASD Cicli

Montanini); 2. Mirtelli Angelo

(Pro Bike Riding Team) a 30”; 3.

Cellini Marco (Team Eurobici Orvieto)

a 40”; 4. Crisi Roberto

(Grotte di Castro Scuola M.T.B.)

MTB UMBRIA - 12° Trofeo Silvano Bianconi, Campionato Regionale

numero 30

a 2’10”; 5. Gatti Giovanni (Pro Bike

Riding Team).

VINCITORI DI CATEGORIA

ESORDIENTI: Lenti Adriano (Capobianchi

Cicli Moto Sport). AL-

LIEVI: Calcagni Matteo (Fans Bik

Fondi). DONNE ALLIEVE: Spadaccia

Elena (ASD Grotte di Castro).

JUNIOR: Fetoni Paolo

(Scuola MTB Montefiascone).

DONNE MASTER: Sassano Francesca

(ASD Val d’Agri). DONNE

ELITE: Di Lorenzo Sabrina (ASD

Emporio del Ciclo). M1: Mirtelli

Angelo (Pro bIke Riding Team).

M2: Bellini Massimiliano (ASD

Emporio del Ciclo). M3: Grassi

Zefferino (Pro Bike Riding

Team). M4: Tozzi Mario (Ciociaria

Bike). M5: Miralli Emilia

(MTB Bagnaia). M OVER 6/7/8:

Capoccia Mario (Pol. Atl. Uisp

Monterotondo). MJ: Prati Stefano

(ASD Cicli Montanini). ELITE:

Bogdan, allungo irresistibile

(Full Dinamix). M2: Rinaldini Sauro (Full Dinamix).

M3: Camaiti Alessandro (Bikeland

Team Bike 2003). M4: Mainardi Sanzio (Full

Dinamix). M5: Becci Moreno (Gli Scoiattoli).

SOCIETA': Bikeland Team Bike 2003. CAMPIO-

NI REGIONALI - DONNE: Perugini Romina (Bikeland

Team Bike 2003). GIOVANI: Zanelli

Massimo (Bikeland Team Bike 2003). JUNIO-

RES: Chieruzzi Leonardo (Gs Avis Amelia).

MS1: Ricciardi Andrea (Bikeland Team Bike

2003). MS2: Ricci Federico (Testi Cicli). M1:

Grelli Emanuele (Motor Point Parlesca). M2:

Karai Giorgio (Club Ruota Libera). M3: Giorgini

Stefano (Mtb Castiglione del Lago). M4: Moschetti

Mario (Motor Point Parlesca). M5: Sarti

Stefano (As La Base Centro Bici e Moto).

CAMPIONI PROVINCIALI PERUGIA - DONNE:

Perugini Romina (Bikeland Team Bike 2003).

GIOVANI: Zanelli Massimo (Bikeland Team Bi-

Cellini Alessio (Team Eurobici

Orvieto). UNDER 23: Cellini Marco

(idem). UNDER 21: Crisi Roberto

(ASD Grotte di Castro).

CAMPIONI REGIONALI

ESORDIENTI: Lenti Adriano (Gs

Cicli Capobianchi). ALLIEVI: Calcagni

Matteo (Fans Bike Fondi

GS). DONNE ALLIEVE: Spadaccia

Elena (ASD Grotte di Castro). JU-

NIORES: Fetoni Paolo (Scuola

Mtb Montefiascone). UNDER 21:

Crisi Roberto (ASD Grotte di Castro).

UNDER 23: Gatti Giovanni

(Pro Bike Riding Team). ELITE:

Natucci Maurizio (idem). DONNE

ELITE: Di Lorenzo Sabrina (ASD

Emporio del Ciclo). MJ: Prati

Stefano (Pro Bike Riding Team).

MS: Miralli Stefano (ASD Cicli

Montanini). M1: Mirtelli Angelo

(Pro Bike Riding Team). M2: Sellini

Massimiliano (ASD Emporio

del Ciclo). M3: Grassi Zefferino

(Pro Bike Riding Team). M4: Ottaviani

Claudio (Pol. Atl. Uisp

Monterotondo). M5: Miralli Emilio

(MTB Bagnaia Il Borgo). M

OVER 6/7/8: Capoccia Mario

(Pol. Atl. Uisp Monterotondo).

Igor Bogdan

ke 2003). MS1: Ricciardi Andrea (Bikeland

Team Bike 2003). MS2: Ricci Federico (Testi

Cicli). M1: Donati Antonello (Bikeland Team

Bike 2003). M2: Arcaleni Carlo (Bikeland

Team Bike 2003). M3: Camaiti Alessandro (Bikeland

Team Bike 2003). M4: Pasquetti Massimo

(Cicli Effe Effe Kemon). M5: Vigna Mauro

(Bikeland Team Bike 2003).


CRONACHE DELLE GARE

CROSSCOUNTRY - 3° Trofeo Città di Gagliole, campionato provinciale

Rojas Rojas in scioltezza

Paolo Piazzini

Titoli conquistati da Pigliapoco (esordienti) e Capaldi (Juniores)

GAGLIOLE (MC) - Organizzato

con lodevole impegno dal team

settempedano Infissi Design

Ser. Edil Protek in collaborazione

con la Pro Loco, si è svolta a

Gagliole, pittoresco paesetto

delle colline dell’alta valle del

Potenza, una riuscita manifestazione

di “cross country”,

che era valida come 2^ Prova

del Trittico Val Potenza. La gara

era denominata “3° Trofeo Città

di Gagliole” ed era valevole

anche come Prova unica del

Paolo Piazzini

POLVERIGI (AN) - Dopo il recente successo

di Filottrano, Jarno Calcagni, 28enne corridoniese

del Free Photobike di Sambucheto

di Montecassiano, pone il proprio suggello

anche sul “3° Trofeo Dell’Oste”, una bella

gara di Cross Country che è andata in scena

a Polverigi, grazioso paese di bassa collina

dell’entroterra anconetano. La manifestazione,

organizzata con tutte le cure dal G.C.

Sige Polverigi assieme al Pedale Aguglianese

e con il Comitato Conero Cup, era valida

come Prova Regionale XC e come 6^ Prova

della Conero Cup di Cross Country ed ha radunato

alla partenza circa 200 bikers.

Il percorso si inoltrava tra il verde ed il giallo

delle dolci colline tra Polverigi ed Agugliano

e attraversava anche i centri storici

delle vicine cittadine di Agugliano e Polverigi.

Jarno Calcagni ha preso subito le redini

della competizione e fino all’arrivo vittorioso

non si è lasciato avvicinare dagli altri più

agguerriti contendenti, che sono stati Paolo

Eugeni, del V.C. Tiralento, Corrado Battaglia,

del G.S. Mondo Bici Fermignano, e

66 Il Mondo del Ciclismo

Campionato Provinciale di Macerata

di Cross Country.

Al richiamo di Mario Marconi,

Alberto Capaldi e degli altri organizzatori

hanno risposto una

ottantina di bikers, che si sono

impegnati su di un percorso,

molto tecnico e spettacolare, di

km. 7, da ripetere più volte a

seconda delle categorie. Tra

l’altro era molto suggestivo il

passaggio all’interno del medioevale

Castello di Gagliole,

recentemente restaurato dalla

Amministrazione Comunale.

Rispettando i pronostici, ha vin-

CROSSCOUNTRY - 3° Trofeo Dell’Oste, Conero Cup

Calcagni corsa d’attacco

numero 30

to in scioltezza il colombiano

Mario Alberto Rojas Rojas, che

ha portato brillantemente al

successo il team organizzatore

Infissi Design Ser.Edil Protek di

San Severino Marche, precedendo

di 1’30” il compagno di

squadra ucraino, Igor Bogdan

mentre in terza posizione, primo

degli italiani e dei marchigiani

concludeva ottimamente, a 3’

dal vincitore, il giovane Federico

Soricetti, del Team Ragamon.

Alla ricca premiazione hanno

preso parte il Sindaco di Gagliole,

sen. Mario Cavallaro, il

Tra le ragazze successo della Tacchi davanti a Macchiarola e Bugnami

Pierluigi Quadrini, del Valenti Team.

Il corridore del Free Photobike Team nel

2006 aveva conquistato il titolo regionale

Point to Point della categoria Master Sport e

si era classificato 3° di categoria nel Campionato

Italiano della Montagna su strada;

ottimo anche come stradista di fondo, la domenica

avanti era giunto terzo nella Gran

Fondo Leopardiana di Recanati.

In campo femminile si imponeva l’esperta

Beatrice Tacchi, del Team MTB Durantini di

neoconsigliere del Comitato

Prov. di Macerata, Alberto Moro

e Sergio Scocco, responsabile

del Settore Fuoristrada del

comitato marchigiano.

Campioni provinciali

ESORDIENTI: Piagliapoco Lorenzo

(MTB Y2K Porto Recanati);

JUNIORES: Capaldi Emilio

(Team Infissi Design Ser. Edil

Protek); MASTER SPORT: Violini

Roberto (MTK Y2K Porto Recanati);

MASTER 1: Mancinelli Leonardo

(Bici Adventure S.Severino

M.); MASTER 2: Capaldi Alberto

(Team Infissi Design Ser.

Edil Protek); MASTER 3: Vallese

Marco (Bici Adventure S.Severino

M.); MASTER 5: Antinucci

Maurizio (MTB Y2K Porto Recanati);

MASTER 6: Moretti Walter

(Asso Racing Corridonia).

Urbania, precedendo Ines Macchiarola e

Maria Chiara Bugnami, entrambe del Velo

Club Cicli Cingolani.

Ordine d’arrivo

ASSOLUTO: 1. Calcagni Jarno (Free Photobike

Team Sambucheto); 2. Eugeni Paolo

(V.C. Tiralento) a 2’17”; 3. Battaglia Corrado

(G.S. Mondo Bici Fermignano) a 2’28”;

4. Quadrini Pierluigi (Valenti Team); 5. Reni

Francesco (Bici Adventure Team); 6. Pirani

Paolo (S.C. Audax Cicli Ciro Catena); 7.

Minucci Marco (G.S. Mondo Bici Fermignano);

8. Pietrini Simone (Velo Club Cingolani);

9. Dini Cesare (G.S. Mondo Bici Fermignano);

10. Violini Roberto (MTB Y2K Porto

Recanati).

La Commissione tecnica UCI in Toscana il 19 e 20 luglio

per la candidatura iridata di Lucca 2010 o 2011 ciclocross

LUCCA - Il 19 ed il 20 luglio scorsi la Commissione Tecnica preposta dall'UCI ha effettuato a

Lucca il sopraluogo del percorso, visionandone le strutture, dopo la presentazione della

candidatura da parte del Comitato Provinciale di Lucca della Federciclismo ad ospitare il

campionato del mondo di ciclocross per il 2010, o in alternativa per il 2011. La richiesta è

giunta dopo l'organizzazione dell'ultimo Campionato Italiano, ed ha il supporto finanziario

dell’Amministrazione Provinciale, il sostegno della Federazione Ciclistica Italiana e della

Struttura Tecnica Nazionale Fuoristrada. L'assegnazione del campionato del mondo del

2010 sarà effettuata entro il prossimo 30 settembre, mentre entro il mese di gennaio 2008

verrà ufficializzata la decisione per il mondiale del 2011. Antonio Mannori


CRONACHE DELLE GARE

PISTA VENETO - Campionati regionali giovanili al Monti di Padova

Rocchi e Zago protagonisti

Francesco Coppola

PADOVA - Conclusione alla

grande dei Campionati Regionali

del Veneto su pista, articolati

in tre giorni e svoltisi sul mitico

velodromo Monti di Padova.

La competizione, che ha

ancora una volta ha confermato

la bontà della scuola veneta,

si è conclusa con un bilancio

che è andato al di là di ogni più

rosea previsione. Nell'ultima

giornata di gare soltanto due

terzetti si sono presentati nella

prova dell'Inseguimento a

squadre femminili, che hanno

visto Giulia Danieli, Ambra Zago

ed Erica Olia salire sul gradino

più alto del podio. Finale entusiasmante

nell'Inseguimento

maschile con il quartetto delle

meraviglie, formato da Sonda,

Mosole, Simion e Masiero, che

ha battuto per pochi centesimi

di secondo quello formato dai

promettenti Rocchi, Marchiori,

Berlato e Ongaretto. Nella Velocità

a squadre maiuscole le

prove offerte da Zenari, Pauletto

e Milani, che hanno ampiamente

meritato il successo.

Spettacolare è stata l’Americana,

che ha concluso la tre giorni

su pista padovana e ha visto

impegnate tredici coppie. I concorrenti

si sono ampiamente

meritati gli applausi del numerosissimo

pubblico. Ottima è

stata l'organizzazione dei Campionati

Regionali su Pista che è

stata affidata alla Scuola di Ciclismo

Leandro Faggin presieduta

dall'irriducibile Manfredo

Dorella. La manifestazione è

stata seguita con particolare attenzione

dai tecnici del settore.

Ordini di arrivo

PRIMA GIORNATA

VELOCITÀ ESORDIENTI: 1. Luca

Massaro (Bisson Verona); 2.

68 Il Mondo del Ciclismo

Mirco Fornasiero (Cartura Nalin

Padova); 3. Matteo Parise (Mainetti

Vicenza).

DONNE ESORDIENTI: 1. Chiara

Pierobon (Vecchia Fontana Padova);

2. Giulia Montorio (Scuola

Ciclismo Vò Padova); 3. Michela

Pavin (Buderus Cycle Women

Treviso).

VELOCITÀ ALLIEVI: 1. Elia Ongaretto

(Rinascita Ormelle Pinarello

Treviso); 2. Riccardo Alban

(Azzanese Verona); 3. Andrea

Favaretto (Cologna Veneta Verona).

ALLIEVE: 1. Ambra Zago (Italo

Pec Collanti Verona); 2. Giulia

Donato (Verso l'Iride Treviso);

3. Valentina Dal Bon (id).

CORSA A PUNTI ESORDIENTI: 1.

Federico Zurlo (Bicisport Linda

Vicenza); 2. Simone Oselin (Luc

Bovolone Verona); 3. Nicola

Rossi (Sprint Vidor Edilsoligo

Treviso).

DONNE ESORDIENTI: 1. Chiara

Pierobon (Vecchia Fontana Padova);

2. Gladis Tiozzo (Formaggi

Beni Monselice Padova);

3. Vanessa Greco (Italo Pec Collanti

Verona).

CORSA A PUNTI ALLIEVI: 1. Nicolò

Rocchi (Mogliano '85-Colorificio

San Marco-liquigas Treviso);

2. Michele Scartezzini

(Azzanese Verona); 3. Leonardo

Masiero (Centro Sportivo Libertas

Scorzè Venezia).

ALLIEVE: 1. Chiara Favaron Bissoli

(Verso l'Iride Treviso); 2.

Giulia Danieli (Formaggi Beni

Monselice Padova); 3. Giulia

Donato (Verso l'Iride Treviso).

SECONDA GIORNATA

INSEGUIMENTO INDIVIDUALE

ALLIEVI: 1. Nicolò Rocchi (Mogliano

'85-Colorificio San Marco-Liquiga

Treviso); 2. Michele

Scartezzini (Azzanese Verona);

3. Andrea Dal Col (Vc San Vendemmiano

Treviso).

numero 30

INSEGUIMENTO INDIVIDUALE

ALLIEVE: 1. Giulia Donato (Verso

l'Iride Treviso); 2. Ambra Zago

(Italo Pec Collanti Verona); 3.

Chiara Favaron (Verso l'Iride

Treviso).

VELOCITÀ A SQUADRE ALLIEVE:

1. Giada Balzan (Vc Vallortigara

Vicenza)-Ambra Zago (Italo Pec

Collanti Verona); 2. Giulia Donato-Chiara

Favaron (Verso l'Iride

Treviso); 3. Chiara Capuzzo-

Giulia Danieli (Formaggi Beni

Monselice Padova).

KEIRIN ALLIEVI: 1. Dario Sonda

(Sandrigosport Vicenza); 2.

Thomas Martinato (Postumia

'73 Dino Liviero Treviso); 3.

Marco Zenari (Scuola Ciclismo

Piovene Rocchette Vicenza).

TERZA GIORNATA

INSEGUIMENTO A SQUADRE

ALLIEVE: 1. Giulia Danieli (Formaggi

Beni Monselice Padova)-

Ambra Zago (Italo Pec Collanti

Verona)-Erika Olia (Vecchia

Fontana Padova); 2. Giorgia

Marchesin (Top Girl Young Treviso)-Chiara

Capuzzo (Formaggi

Beni Monselice Padova)-Giada

Balzan (Vallortigara Vicenza).

VELOCITÀ A SQUADRE ALLIEVI:

1. Marco Zenari (Piovene Roc-

chette Vicenza)- Mattia Pauletto

(Postumia 73 Dino Liviero

Treviso)-Gianluca Milani (id); 2.

Sebastiano Frassetto (Biban

Postioma Treviso)-Christian Visentin

(Team Spercenigo Treviso)-Andrea

Cadamuro (id); 3.

Francesco Parpaiola (Calzaturificio

Donna Carolina Fiesso

d'Artico Venezia)-Alberto Volpato

(Santangiolese Padova)-

Gianluca Mengardo (id).

INSEGUIMENTO A SQUADRE

ALLIEVI: 1. Dario Sonda (Sandrigosport

Vicenza)-Mattia Mosole

(Rinascita Ormelle Pinarello

Treviso)-Paolo Simion

(Centro Sportivo Libertas Scorzè

Venezia)-Leonardo Masiero

(id); 2. Nicolò Rocchi (Mogliano

'85 Colorificio San Marco-Liquigas

Treviso)-Federico Marchiori

(Giorgione Aliseo Treviso)-

Giacomo Berlato (Vc Schio 1902

Vicenza)-Elia Ongaretto (Rinascita

Ormelle Pinarello Treviso);

3. Michele Scartezzini (Azzanese

Verona)-Alessio Milanese

(id)-Riccardo Alban (id)-

Denny Toffali (Ausonia Pescantina

Verona).

AMERICANA: 1. Nicolò Rocchi

(Mogliano '85 Colorificio San

Marco-Liquigas Treviso)-Christian

Visentin (Team Spercenico

Treviso); 2. Giacomo Berlato (Vc

Schio 1902 Vicenza)-Dario Sonda

(Sandrigosport Vicenza); 3.

Michele Scartezzini (Azzanese

Verona)-Riccardo Alban (id).

PISTA LAZIO - Terza riunione al Velodromo di Forano

In luce Bisonni

FORANO (RI) - Spettacolare pomeriggio sportivo al Velodromo di Forano

(Ri), protagonisti i futuri campioncini esordienti, allievi e juniores

delle scuole di ciclismo del Lazio. Ad organizzare il collaudato

Team Roma Sport Eventi (Daniele De Petris) in collaborazione con il

CRL. Direttore di riunione Maurizio Spedicato. Per la F.C.I. Lazio presente

il presidente Bruno Vallorani ed altri dirigenti. Le gare di omnium

hanno avuto inizio alle ore 15.30, con in pista i giovani esordienti,

a seguire allievi e juniores. Si sono distinti nelle rispettive categorie

Lenti, Roberti e Bisonni.

Al termine della spettacolare kermesse seguiva la rituale cerimonia


Graziano Zilli

FIORENZUOLA D’ARDA (PC)

(13/7) - Si sono svolti al velodromo

“Pacciarelli” di Fiorenzuola

i Campionati emiliano-romagnoli

di ciclismo su pista.

Organizzata dall’Associazione

sportiva Florentia, la manifestazione

ha radunato sull’anello

piacentino un bel numero di

giovani atleti che, nell’arco di

tre intense giornate, hanno dato

vita a gare molto battagliate

e tecnicamente apprezzabili.

Sugli scudi soprattutto lo junior

Alex Malavasi e l’allievo Valerio

Catellini, vincitori entrambi di

tre titoli. Le competizioni femminili

(nelle categorie Allieve e

Juniores aperte anche alle extraregionali),

in particolare,

hanno visto la bella prestazione

della ravennate Eleonora Savini

nell’Inseguimento, mentre la

piacentina Chiara Giovannini,

sesta assoluta nell’Omnium, ha

conquistato in questa specialità

l’unica maglia di campionessa

regionale in palio fra le Juniores.

Ordini di arrivo

VELOCITA JUNIORES: 1. Mario

Ciampà (Team Bike 200), 2. Ro-

meo Di Bari (Nial Nizzoli), 3. Nicola

Grillo Capetti (Pedale Castellano

Pontenure 1957)

VELOCITA A SQUADRE JUNIO-

RES: 1. Stella Alpina Ferrara

(Casari, Tosi e Zanasi) in

1’22”99; 2. Sidermec Rimini; 3.

Pedale Castellano Pontenure

1957

KM DA FERMO JUNIORES: 1.

Elia Ceccarelli (Sidermec) in

1’11”95; 2. Marco Berneri (Pedale

Castellano Pontenure

1957); 3. Andrea Casari (Stella

Alpina).

INSEGUIMENTO JUNIORES: 1.

Alex Malavasi (Nial Nizzoli) in

3’44”26; 2. Elia Ceccarelli (Sidermec);

3. Marco Tosi (Stella

Alpina)

AMERICANA JUNIORES: 1. Romeo

Di Bari - Nico Riccò (Nial

Nizzoli) p. 31; 2. Davide Rizzolini

- Alex Malavasi (id) p. 18; 3.

Marco Tosi - Eduardo Iannello

(Stella Alpina) p. 6.

INSEGUIMENTO A SQUADRE

JUNIORES: 1. Nial Nizzoli (Riccò,

Rizzolini, Malavasi e Giglio)

in 4’42”54; 2. Sidermec; 3.

Stella Alpina

CORSA A PUNTI JUNIORES: 1.

Alex Malavasi (Nial Nizzoli) p.

30; 2. Nico Riccò (id) p. 28; 3.

Michele Giglio (id) p. 25

VELOCITA ALLIEVI: 1. Valerio

Catellini (Cotignolese), 2. Andrea

Zecchi (Calderaia), 3. Danilo

Besagni (Cadeo LCM Area)

INSEGUIMENTO ALLIEVI: 1.

Gian Luca Remondi (Sozzigalli)

in 3’49”06; 2. Matteo Tartari

(Cotignolese); 3. Danilo Besagni

(Cadeo LCM Area)

VELOCITA A SQUADRE ALLIEVI:

1. Fiumicinese (Caponnetto, Bisacchi,

Senni) in 41”80; 2. Cotignolese;

3. Cadeo LCM Area.

AMERICANA ALLIEVI: 1. Mattia

Cavallari - Alberto Petitto (Santa

Maria Codifiume) p. 21; 2.

Mattia Zoli - Valerio Catellini

(Cotignolese) p. 16; 3. Danilo

Besagni - Luca Iacovaccio (Cadeo

Lcm Area) p. 12

INSEGUIMENTO A SQUADRE

ALLIEVI: 1. Cotignolese (Tartari,

Zoli, Giornelli e Catellini) in

3’41”78; 2. Fiumicinese; 3. Stella

Alpina.

CORSA A PUNTI ALLIEVI: 1. Valerio

Catellini (Cotignolese) p.

26; 2. Manuel Senni (Fiumicinese)

p. 17; 3. Danilo Besagni (Cadeo

Lcm Area) p. 16

VELOCITA‚ ESORDIENTI: 1.

Mauro Catellini (Cotignolese),

2. Luca Pacioni (Sidermec), 3.

Serhij Borokvskj (Pedale Riminese)

CORSA A PUNTI ESORDIENTI: 1.

Marco De Vitis (Polisportiva

Torrile) p. 21; 2. Serhij Borokvskj

(Pedale Riminese) p.

13; 3. Davide Mazzotti (id) p. 13.

VELOCITA DONNE ESORDIENTI:

1. Angelica Valfré (Pol. Molinella),

2. Alessia Fantoni (Sozzigalli),

3. Giorgia Nanni (Forlivese)

CORSA A PUNTI DONNE ESOR-

DIENTI: 1. Giorgia Nanni (Forlivese)

p. 15; 2. Angelica Valfré

(Pol. Molinella) p. 13; 3. Alessia

Fantoni (Sozzigalli) p. 12.

VELOCITA DONNE ALLIEVE: 1.

Sara Consolati (Volano Marza-

CRONACHE DELLE GARE

PISTA EMILIA ROMAGNA - Campionati regionali al Pacciarelli di Fiorenzuola

Per Malavasi e Catellini tre titoli a testa

delle premiazioni alla presenza del presidente Bruno Vallorani e

della dirigenza federale. Giovanni Maialetti

CLASSIFICHE - OMNIUM ESORDIENTI: 1. Lenti Adriano (Gs Cicli

Capobianchi); 2. Andreozzi Alessandro (AS Guazzolini Coratti); 3.

Bertoloni Meli Giuseppe (GS Cicli Capobianchi). OMNIUM ALLIEVI:

1. Roberti Manuel (AS Guazzolini Coratti); 2. Buzzi Pietro (ASD

Diemme Lariano); 3. Bernardinetti Marco (AS Guazzolini Coratti);

4. Catenacci Lorenzo (Gs Cicli Capobianchi); 5. Soprano Denis (ASD

Diemme Lariano); 6. Calanca Lorenzo (GS Cicli Capobianchi). OMI-

NUM JUNIORES: 1. Bisonni Cristian (ASD Artena); 2. Greco Luca

(ASD Cycling Nial Nizzoli); 3. D’Ambrosio Matteo (idem); 4. Campoli

Giacomo (idem); 5. Di Fazio Simone (ASD Artena), 6. Doto Angelo

(ASD Cycling Team Nial Nizzoli).

numero 30

dro); 2. Irene Margotti (Ran Cellofan

- Camp. regionale); 3. Veronica

Trevisan (Ciclistica 2000)

INSEGUIMENTO DONNE ALLIE-

VE: 1. Eleonora Savini (Ran Cellofan

- Camp. regionale) in

2’53”46 ; 2. Maria Franchini

(Team Trantino); 3. Samanta

Magni (Mac Team).

CORSA A PUNTI DONNE ALLIE-

VE: 1. Maria Franchini (Team

Trantino) p. 35; 2. Sara Consolati

(Volano Marzadro) p. 14; 3.

Valentina Gherardi (Mac Team -

Camp. regionale) p. 8

VELOCITA DONNE JUNIORES

(valida per l’Omnium): 1. Maddalena

Dinato (Valvassone)

INSEGUIMENTO DONNE JUNIO-

RES (valido per l‚Omnium): 1.

Stefania Vecchio (Desenzanese)

in 2’47”62

SCRATCH DONNE JUNIORES

(valido per l’Omnium): 1. Roberta

Pastorello (Avantec)

CLASSIFICA FINALE OMNIUM:

1. Roberta Pastorello (Avantec);

2. Silvia Eusebi (Potentia); 3.

Giulia Bonetti (Avantec); 4. Stefania

Vecchio (Desenzanese); 5.

Maddalena Dinato (Valvassore);

6. Chiara Giovannini (Pedale Castellano

- Camp. regionale).

Il Mondo del Ciclismo

69


CRONACHE DELLE GARE

PISTA TOSCANA - Campionati regionali al Velodromo Enzo Sacchi di Firenze

Show di Orsani e Ulivieri

Antonio Mannori

FIRENZE - Dieci titoli per le società

pratesi, sei per quelle della

provincia di Firenze, uno per

Arezzo e Pisa, questo il bilancio

finale dei Campionati regionali

2007 su pista svoltisi in tre giornate

al Velodromo Enzo Sacchi

di Firenze.

La manifestazione è stata organizzata

dal Club Sportivo Firenze,

grazie all’impegno del presidente

Bruno Capitelli e del segretario

Luciano Degl’Innocenti,

assieme alla Struttura Pista

del Comitato Regionale Toscano

con Massimo Bacherini,

Paolo Colamarino ed il direttore

del Centro Pista di Firenze,

Luca Becagli.

Oltre 70 i partecipanti e tra le

protagoniste in campo femminile

anche la campionessa italiana

in linea Selene Pierattini

vincitrice di due titoli, Alessia

Martini (bis anche per lei), Falorni

e Neri. Nel settore maschile

tris per Antony Orsani e Mir-

PORDENONE (22/6) - 116 ciclisti hanno animato

la 26a edizione della Notturna Città di Pordenone-Gran

premio Garage Venezia. La classica

estiva, proposta venerdì 22 giugno nel capoluogo

della Destra Tagliamento dalla ciclistica

Ottavio Bottecchia, ha coinvolto esordienti,

allievi e juniores. Con lo spettacolare

contorno della fanfara e dei bersaglieri in bicicletta,

come omaggio al raduno seguito i giorni

23 e 24, i corridori hanno dato vita a sfide avvincenti

allettati dalla formula del traguardo

finale per ogni categoria. Fra gli esordienti l'hanno

spuntata Enrico Salvador della Sacilese

Euro 90 Atena Puntotre (primo anno) e Stefano

Spangaro della Libertas Ceresetto (secon-

70 Il Mondo del Ciclismo

ko Ulivieri (un successo individuale

e due di squadra) e doppietta

per Vezzani e Susanna.

Ordini d’arrivo

ESORDIENTI

VELOCITÀ: 1. Niccolò Salvietti

(Olimpia Valdarnese); 2. Sabbatini;

3. Bettiol; 4. Colonna. COR-

SA A PUNTI: 1. Alberto Bettiol

(Castelfiorentino BCC); 2. Visconti;

3. Guastini; 4. Salvietti.

DONNE ESORDIENTI

VELOCITÀ: 1. Selene Pierattini

(Vc Vaiano); 2. Fontini; 3. Napolitano;

4. Greco. CORSA A PUN-

TI: 1. Selene Pierattini (Vc Vaiano);

2. Napolitano; 3. Cartei; 4.

Fontini.

DONNE ALLIEVE

VELOCITÀ: 1. Alessia Martini (Vc

Vaiano); 2. Piantini; 3. Ballerini;

4. Mari. INSEGUIMENTO: 1.

Alessia Martini (Vc Vaiano); 2.

Mari; 3. Piantini; 4. Ballerini.

DONNE JUNIORES

VELOCITÀ: 1. Irene Falorni (Vc

Vaiano); 2. Neri; 3. Cocchi; 4.

Martini. INSEGUIMENTO: 1.

numero 30

Alessandra Neri (Vc Vaiano); 2.

Martini; 3. Falorni; 4. Cocchi.

ALLIEVI

INSEGUIMENTO: 1. Antony Orsani

(Stabbia Iperfinish); 2.

Dragotto; 3. Ulivieri; 4. Ricci.

CORSA A PUNTI: 1. Mirko Ulivieri

(Stabbia Iperfinish); 2. Fruini;

3. Pascali F. ;4. Betti. VELOCITÀ:

1. Cristopher Machelutti (Gc

Vecchianese); 2. Fruini; 3. Ulivieri;

4. Cecchi. VELOCITÀ A

SQUADRE: 1. Stabbia Iperfinish

(Venturini, Orsani, Ulivieri); 2.

Borgonuovo Milior; 3. Aquila

Ganzaroli; 4. Campi Bisenzio.

JUNIORES

INSEGUIMENTO: 1. Gabriele Susanna

(Cipriani & Gestri); 2. Del

Cucina; 3. Vezzani; 4. Birindelli.

VELOCITÀ A SQUADRE: 1. Borgonuovo

Milior B (Vezzani, Birindelli,

Pierattini); 2. Cipriani

& Gestri; 3. Borgonuovo Milior

squadra A. CORSA A PUNTI: 1.

Gabriele Susanna (Cipriani &

Gestri); 2. Pratesi; 3. Pagliaccia;

4. Del Cucina. VELOCITÀ: 1.

Giacomo Vezzani (Borgonuovo

26 a Notturna Città di Pordenone, Gran Premio Garage Venezia

do anno); fra gli allievi si è imposto Sebastiano

Amodio della Bujese Fanzutto; fra gli juniores

è risultata decisiva la fuga a lunga gittata di Alberto

Bertoldo del Mogliano 85 Colorificio San

Marco e di Ronny Gobbo del Team Orogildo

2000 Bonaldo Solvepi Orsago, risolta allo

sprint da Bertoldo. Giacinto Bevilacqua

Ordini d’arrivo

ESORDIENTI I ANNO: 1. Enrico Salvador (Sacilese

Euro 90 Atena Puntotre); 2. Lodovico

Longo (La Vallata Prealpi); 3. Lorenzo Trabucco

(Fontanafredda Ugs Grimel); 4. Silvio

Scarbolo (Cividale Valnatisone); 5. Loris Celante

(Corva Azzanese Presotto). ESORDIEN-

Selene Pierattini, in occasione

della conquista del titolo italiano

strada, è stata protagonista anche

su pista ai canpionati regionali

Milior); 2. Casucci; 3. Birindelli;

4. Gorini. KM DA FERMO: 1. Alberto

Iacchi (Aquila Ganzaroli);

2. Pierattini; 3. Del Cucina; 4.

Vezzani.

Bene Salvador, Spangaro, Amodio e Bertoldo

TI II ANNO: 1. Stefano Spangaro (Libertas Ceresetto

Pratic Danieli); 2. Luca Cordazzo (Sacilese);

3. Daniele Del Savio (Fontanafredda);

4. Alessandro Mazzelli (Bornato Franciacorta);

5. Daniele Fornasier (Diavoli del Montello).

ALLIEVI: 1. Sebastiano Amodio (Bujese);

2. Stefano Bianco (La Pujese); 3. Adriano Murero

(Pedale Sanvitese); 4. Pietro Miani (Cividale

Valnatisone); 5. Christian Gagno (Fontanafredda).

JUNIORES: 1. Alberto Bertoldo

(Mogliano 85 Colorificio San Marco); 2.

Ronny Gobbo (Orogildo 2000 Orsago); 3. Attilio

Nichele (Mogliano); 4. Silvio Trabucco

(Junior Team Pmp Promec); 5. Valter Bulocchi

(Rinascita Ormelle).


Luigi Renga

MARCIANISE (CE) (28/6) – Al

velodromo “Vincenzo Capone”

di Marcianise, dopo la prima

prova del Torneo nazionale

intercentri, gruppo Centro Sud,

è ripresa l’attività promozionale,

promossa dal Comitato regionale

della Federciclismo

campana, presieduto da Pino

Cutolo, con l’avvio del “Trittico

Eldo su pista”, organizzato dalla

società Unione Ciclistica

Atellana, con la supervisione

del direttore tecnico regionale,

Umberto Perna e del dirigente

societario, Stefano Minichino.

Segnali positivi registrati al termine

della riuscita riunione, diretta

da Gelsomina Ragosta,

che ha visto protagonisti numerosi

giovanissimi, esordienti ed

allievi, impegnati nelle avvincenti

gare multiple di velocità,

corsa a punti ed eliminazione, il

cui controllo tecnico è stato

espletato dal collegio dei commissari,

presieduto da Pietro

Delli Paoli, coadiuvato dai componenti

Ernesto Papa, Carlo

D’Andrea e Nicola Donatiello.

Ad evidenziare, con soddisfazione,

i nuovi fermenti agonistici

è il presidente Cutolo: “E’

quanto mai incoraggiante la

larga presenza giovanile nelle

attività su pista che rappresenta

una positiva risposta al programma

tecnico regionale finalizzato

al rilancio di queste discipline.

Manifestazioni di elevato

spessore tecnico, infatti, si

disputeranno al velodromo

“Capone”, a cominciare dai

campionati italiani giovanili del

prossimo anno, di recente assegnati

alla Campania dal consiglio

federale, cui seguirà l’emanazione

di un bando regionale.

E’ un evento di rilievo questo

che richiederà la massima colla-

borazione della struttura tecnica

regionale con la società che

curerà l’organizzazione. L’altra

positiva opportunità per l’impianto

marcianisano viene dalla

scelta operata dalla Federciclismo

di effettuare stages delle

nazionali azzurre e di istituire a

Marcianise una scuola specialistica.

Apprezzata l’ampia disponibilità

ad ospitare l’evento

tricolore espressa dall’assessore

e commissario di ciclismo Raffaele

Salzillo, il quale ha evidenziato

il vivo interesse dell’amministrazione

comunale,

guidata dal sindaco Filippo Fecondo

e di cui è referente per lo

sport, l’assessore Nicola Scognamiglio”.

Ampiamente confermato il valore

degli allievi Chiatto (Pianura

Oboe) e Scarano (Team Farim

Volla), reduci dallo stage di

Forlì agli ordini del tecnico

Massimo Marino, che hanno

capeggiato la classifica finale

delle gare multiple. Sul terzo

gradino del podio è salito il coriaceo

alfiere della Pianura

Oboe, Nacca.

En plein, negli esordienti, dell’Imperiale

Grumese che ha

monopolizzato il podio con Papaccio,

Sodano e Pecovela. A

completare il successo del team

grumese le vittorie centrate,

nelle prove ad eliminazione,

dai giovanissimi Martino e Russolillo.

Avvincente sprint finale tra i

baby, dell’alfiere della Ciclistica

Bruscianese che ha superato il

pur bravo compagno di squadra,

Perna.

Interessante nota promozionale,

rilevata a margine della riunione,

è rappresentata dalla

presenza a bordo pista, in fase

di mero apprendimento e di

primo approccio, per l’equipe

femminile dell’Asd Tranchese

Cycling, guidata da Mimmo

Tranchese, composta da Sara

Di Costanzo, Laura De Chiara,

Luisa Rega, Vincenza Esposito,

Federica Tranchese, Cristina

Montano e Giulia Nocerino. La

neo formazione esordienti-allievi

è stata allestita in seguito

all’attuazione di un progetto

realizzato nelle scuole medie

dal team partenopeo.

Ordini d’arrivo

ALLIEVI - VELOCITÀ: 1. Chiatto

Vincenzo (Pianura Oboe); 2.

Scarano Carmine (Team Farim

Volla); 3. Nacca Dario (Team

Pianura Oboe). CORSA A PUNTI:

CRONACHE DELLE GARE

PISTA CAMPANIA - Trittico Eldo a Marcianise

Conferme per Chiatto e Scarano

Il team femminile dell’ASD Tranchese Cycling

numero 30

1. Scarano Carmine (Team Farim

Volla); 2. Nacca Dario

(Team Pianura Oboe); 3. Chiatto

Vincenzo (Pianura Oboe). ELI-

MINAZIONE: 1. Scarano Carmine

(Team Farim Volla); 2. Chiatto

Vincenzo (Pianura Oboe); 3.

Nacca Dario (Team Pianura

Oboe).

ESORDIENTI - VELOCITÀ: 1. Papaccio

Luigi (Imperiale Grumese);

2. Sodano Francesco (Imperiale

Grumese); 3. Trillo Antonio

(Gs Cipollini). CORSA A

PUNTI: 1. Sodano Francesco

(Imperiale Grumese); 2. Papaccio

Luigi (Imperiale Grumese);

3. Cerciello Lorenzo (Ciclistica

Bruscianese). ELIMINAZIONE:

1. Papaccio Luigi (Imperiale

Grumese); 2. Sodano Francesco

(Imperiale Grumese); 3. Pecovela

Giuseppe (Imperiale Grumese).

GIOVANISSIMI – ELIMINAZIO-

NE: G4 - 1. Martino Vincenzo

(Imperiale Grumese); 2. Greco

Carlo (Imperiale Grumese); 3.

Gelsomino Gianmirko (Usc Grumese

Mr Toy’s). G5 - 1. Di Maio

Reziero (Ciclistica Bruscianese);

2. Perna Simone Vincenzo

(Ciclistica Bruscianese); 3. Minutolo

Gennaro (Imperiale Grumese).

G6 - 1. Russolillo Salvatore

(Imperiale Grumese); 2.

Greco Antonio (Imperiale Grumese);

3. Romano Francesco

(Ciclistica Bruscianese).

Classifiche gare multiple

ALLIEVI: 1. Chiatto Vincenzo

(Pianura Oboe) p. 18; 2. Scarano

Carmine (Team Farim Volla) p.

17; 3. Nacca Dario (Team Pianura

Oboe) p. 14.

ESORDIENTI: 1. Papaccio Luigi

(Imperiale Grumese) p. 24; 2.

Sodano Francesco (Imperiale

Grumese) p. 18; 3. Pecovela

Giuseppe (Imperiale Grumese)

p. 7.

Il Mondo del Ciclismo

71


CRONACHE DELLE GARE

PISTA EMILIA ROMAGNA - Gran Premio Città di Forlì, campionati provinciali

Spettacolo di alto livello

Valerio Benelli

FORLI' – Al Velodromo Glauco

Servadei di Forlì si è svolto il

“Gran Premio Città di Forli'”,

prova valida anche quale Campionato

Provinciale delle categorie

esordienti e allievi. La riunione

è stata caratterizzata da

un’ottima partecipazione arricchita

dalla partecipazione anche

di diverse presenze regionali

ed extraregionali. Erano in

gara gli esordienti, con le prove

di velocità e corsa a punti, gli

allievi con la velocità, la corsa a

punti e l’inseguimento a squadre

e le donne junior con la

prova di velocità, l’inseguimento

e la prova omnium a cui ha

presenziato e partecipato alle

premiazioni il presidente della

Provincia di Ravenna Sig. Francesco

Giangrandi.

Nella velocità esordienti, 32 partecipanti,

nelle qualificazioni sui

200 metri lanciati miglior tempo

di Mauro Catellini (Sc Cotignolese)

con 12”50 su Luca Pacioni

(Gs Sidermec Riviera) con 12”64

e Luca Guerrini (Gs Cicli Fiorini

Despar) con 12”80. Dalle batterie

passano, oltre a Catellini, Pacioni

e Guerrini, Marco Walckermann

(Molinella Ciclismo) mentre

dai recuperi rientrano Francesco

Casadei Lelli (Scat Forlì) e

Serhij Borakovskjj (Pedale Riminese).

Semifinali appannaggio di

Luca Pacioni e Valerio Catellini,

mentre dal recupero rientra Luca

Guerrini. Finale con Catellini che

prevale su Pacioni col tempo di

12”60, più distante Guerrini. A

Catellini e Pacioni il titolo per le

provincie di Ravenna e Forlì-Cesena

mentre Borakovskjj, quarto,

conquista quello per la provincia

di Rimini.

Nella gara di corsa a punti, sui 35

giri, con 39 partecipanti, alla fine

del 15° giro tentativo di fuga di

72 Il Mondo del Ciclismo

Denis Mosconi (Pedale Riminese)

assieme a Gianmarco Serri

(UC Scat Forlì) e Michele Senni

(Sidermec Riviera). Questi ultimi

non reggono ai cambi di ritmo di

Mosconi che si invola andando a

conquistare una stupenda vittoria

in solitario che gli vale anche

il titolo di Campione Provinciale

di Rimini con 20 punti. Alle spalle

Mauro Catellini (15 punti) e

Matteo Malucelli (Uc Scat Forlì)

con 13 punti che ottengono il titolo

per le province di Ravenna e

Forlì-Cesena.

Nella gara di velocità della categoria

allievi, 40 partecipanti,

qualificazioni sui 200 metri lanciati

per i migliori 12 dove si impone

Valerio Catellini (Sc Cotignolese),

Campione Italiano in

carica, con 11”99, a seguire Andrea

Zecchi (UP Calderara) con

12”02, Davide Dazzani (Madonnadi

Campagna Gios) con

12”12, Christopher Geraldino

(Pedale Senaghese) con 12”13,

Matteo Sangion 12”19, Rino

Gasparrini (Team Ceci Dream Bike)

12”29; Jacopo Malatesta

(Gc Vechianese Liguria) 12”29;

Andrea Favaretto 12”31; Manuel

Senni (Pol.Fiumicinese)

12”73; Mattia Bisacchi (Pol.Fiumicinese)

12”74; Luca Vidoni

12”77; Simone Caponnetto

(Pol.Fiumicinese) a 12”794. Nelle

batterie appannaggio di Catellini

- Zecchi - Gasparrini e Geraldino

mentre rientrano dai recuperi

Malatesta e Dazzani. In semifinale

accedono alla finale Catellini

(12”70) e Zecchi (12”17)

e dal recupero rientra Malatesta.

Senza storie la finale di Catellini

su Zecchi e Malatesta. A Catellini

il titolo per la provincia di Ravenna

mentre a Manuel Senni

quello per la provincia di Forlì-

Cesena. Non assegnato il titolo

per la provincia riminese. Nella

gara di corsa a punti, sempre 40

numero 30

i partecipanti, gara molto combattuta

e veloce. Nel corso del

20° giro acquisiscono il giro di

vantaggio (20 punti) Alberto Petitto

(S.Maria Codifiume), Marco

Giornelli (Sc Cotignolese), Maurizio

Damiano (S.Maria Codifiume)

e Andrea Squadrani

(Pol.Fiumicinese) che concluderanno

nell’ordine rispettivamente

con 39, 32, 32 e 27 punti. A

Giornelli e Squadrani i titoli per le

province di Ravenna e Forlì-Cesena

mentre non è stato assegnato

il titolo per Rimini.

Nella gara di inseguimento a

squadre 6 le formazioni alla partenza.

Nelle eliminatorie la formazione

mista Fiumicinese/Cotignolese

elimina la formazione

della Sc Forlivese mentre S. Maria

Codifiume elimina la Us Scat

Forlì. L’ultima batteria, appannaggio

della Sc Cotignolese (Zoli

Mattia - Catellini Valerio -

Giornelli Marco - Tartari Matteo)

in 3'46"14 media 47,758

sulla Pol.Fiumicinese (Bisacchi

Mattia - Senni Manuel - Celli Nicolo'

- Squadrani Andrea) in

3'50"99.

La categoria donne junior nella

prova di inseguimento individuale

ha visto il successo di Gloria

Presti (Cicli Zanella Piemme

Safi- TV) in 2’40”08 alla media

44,977 davanti a Eleonora Patuzzo

(Gs Verso l’iride) in

2'42"29 media 44,365, Stefania

Vecchio (Team Desenzanese) in

2'46"80 media 43,165, Valentina

Carretta (Asd Csi Ju Sport) in

2'47"72 media 42,928, Alessia

Massaccesi (Gs Potentia 1945)

in 2'49" 60 media 42,452 e Mara

Ruggeri (Asd Csi Ju Sport) in

2'50"62. La prova di corsa a

punti, su 50 giri, gara nazionale

con 22 partecipanti ha visto il

successo di Marta Tagliaferro

(Avantec Df Breganze Cc 96)

punti 34 davanti a Valentina

Scandolara (Officina Alberti Val

D'illasi) punti 15, Gloria Presti

(Cicli Zanella Piemme Safi -TV)

punti 8, Eleonora Patuzzo (Gs

Verso l'iride) punti 8, Silvia Eusebi

(Gs Potentia 1945) punti 8 e

Giada Borgato (Avantec Df Breganze

Cc 96) punti 6.

La prova omnium, composta da

due gare: nella prima, di velocità

sui 200 metri lanciati, ottiene il

miglior tempo Valentina Alessio

(Team Desenzanese) in 12"68

su Valentina Scandolara (Officina

Alberti Val D’Illasi) in 13"25,

Serena Mensa (Team Desenzanese)

in 13"27, Barbara Guarisci

(Team Desenzanese) in 13"40, a

seguire Roberta Pastorello

(Avantec) con 13"61, Maddalena

Dinato (Valvasone) con

13"62, Elisa Rizzi (CSI JU Sport)

con 13"69, Eleonora Spaliviero

(CSI JU Sport) con 13"70, Federica

Primavera (Desenzanese)

con 13"80, Marta Tagliaferro

(Avantec) con 13"80, Chiara

Moirano (Desenzanese) con

14"15, Giada Borgato (Avantec)

con 14"26, Roberta Betto

(Avantec) con 14"33, Raffaella

Ascolani (Desenzanese) in

14"62 e Jessica Campagnolo

(Avantec) in 14"85. Nelle batterie

accedono alla finale a due la

Mensa e la Alessio. Nelle finali

5/6 posto ha la meglio la Dinato,

per il terzo/quarto posto la

Scandolara sulla Guarisci mentre

per il primo e secondo posto fra

le due compagne di squadra della

Desenzanese vince Valentina

Alessio su Serena Mensa. Nel

Keirin hanno partecipato in 15 e

nella prima eliminatoria accedono

Mensa - Primavera e Tagliaferro,

con la seconda passano alla

finale Alessio - Spaliviero e Pastorello.

Nella finale al seguito della moto

guidata dal tecnico regionale

Massimo Casadei, Valentina

Alessio ha la meglio su Serena

Mensa con 12 punti contro 10.

Alle gare erano presenti i tecnici

nazionali Eugenio Salvoldi, Federico

Paris e Marino Amadori.


FIRENZE - Dopo il campionato regionale di Livorno

siglato da Simone Antonimi con un finale

di corsa esaltante, l'attività degli allievi in Toscana

è proseguita con una serie di gare che

hanno visto per protagonisti in più di un'occasione

anche i corridori extraregionali, come

Bernardi e Bernardini, tandem dell'U.S. Luni

1923, oppure i bianco-gialli della formazione

laziale Guazzolini Coratti. Prime vittorie per i

toscani Malinconico, Machelutti e Picariello,

mentre hanno firmato ancora un successo Bellini

e Casali, tra i migliori esponenti toscani della

categoria. Antonio Mannori

SIENA (24/6) - Coppa Mazzola Valli: 1. Simone

Bernardini (Us Luni) km 68 in 1h59'02", media

35,788; 2. Antonio Scorpo (Pozzarello Spinale

Sicilia); 3. Florim Samuele Burlaceuscu (Montecarlo);

4. Klaudio Pjetrushaj (Castelfiorentino

BCC); 5. Stefano Zanardi (Bottegone Nuova

Marliani).

ALLIEVI TOSCANA - Le gare dal 24 giugno al 15 luglio

BADIA A SETTIMO (FI) (1/7) - 41a Coppa Arno: 1.

Gianni Bellini (Fosco Bessi Vangi Seano) km 61

in 1h31', media 40,20; 2. Andrea Manfredi (Vecchiano

Berti); 3. Giulio Scopetani (Aquila Ganzaroli);

4. Alessio Bellagamba (Treccificio RCG 4

Strade); 5. Matteo Pascali (Campi Bisenzio).

CAMPOGIALLI (AR) (1/7) - 53a Coppa Campogialli:

1. Mirko Casali (Us Pratta) km 70 in

1h55', media 36,522; 2. Carmine Scarano

(Team Bike Farin); 3. Marco Dragotto (Uc 2000

BRF); 4. Biagio Scarano (Team Bike Farin); 5.

William Delli Poggi (Olimpia Valtiberina).

POZZARELLO (PT) (1/7) - Tr. Nedo Bonacchi: 1.

Antonio Picariello (Milleluci GM) km 69 in

1h49', media 37,982; 2. Leonardo Buoni Fazio

(Rostese); 3. Federico Michelotti (Circ. Cintolese);

4. Lorenzo Pettinato (Pol. Monsummanese);

5. Marco Bernardinetti (Guazzolini Coratti).

VARNA (FI) (8/7) - Coppa Varna: 1. Nicola Malinconico

(Pedale Toscano) km 65 in 1h43', media

36,765; 2. Mirko Galligani (Circolo Cintole-

CRONACHE DELLE GARE

Malinconico, Machelutti e Picariello primi hit

ALLIEVI MARCHE - Nelle gare di Villa S. Antonio Porto Potenza P.

Mattiacci e Berti fanno centro

4° Trofeo IV Circoscrizione

VILLA S. ANTONIO (AP) – Vittoria solitaria

di Maurizio Mattiacci, della S.C. Rinascita

Porto Potenza Picena, sul traguardo del 4°

Trofeo IV Circoscrizione a Villa S. Antonio,

sportivissima frazione di Castel di Lama, a

pochi chilometri da Ascoli Piceno.

La gara è stata organizzata con cura dalla

SCD Villa S. Antonio in collaborazione con

il Comitato IV Circoscrizione, ed era valevole

come 1a prova del Campionato Regionale

Endurance Strada.

Dopo i giri pianeggianti, i concorrenti entravano

su di un percorso più lungo, con

varie salite; ben presto si selezionavano 12

battistrada e tra questi si facevano largo

Mattiacci e Cesettti. Poi nel finale l’alfiere

della squadra di Giancarlo Baldoni accelerava

il passo ed andava a vincere in bella

solitudine (come già poco tempo fa a Monte

San Giusto).

Alla riuscita manifestazione sono intervenuti

il sindaco di Ascoli Piceno, Ciccanti, e

il presidente del Comitato Regionale Marchigiano,

Stimilli.

Paolo Piazzini

ORDINE D’ARRIVO: 1. Mattiacci Maurizio

(S.C. Rinascita Cicli Baldoni) km 65,500 in

1h45’, media 38; 2. Cesetti Matteo (Club

Corridonia OTM) a 12”; 3. Dragotto Marco

(U.C. 2000 Siena) a 27”; 4. Totò Paolo (S.C.

Rinascita Cicli Baldoni) a 40”; 5. Stacchiotti

Riccardo (ACD Recanati); 6. Zangolini

Luigi (SCD Alma Juventus Fano); 7.

Andreani Francesco (ACD Recanati); 8.

Morettini Marco (U.C. Nestor Marsciano);

9. Berti Alex (S.C. Pesarese); 10. Telari

Francesco (G.S. Pianello Cicli Cingolani)

19° Trofeo dell’Adriatico

PORTO POTENZA PICENA (MC) – Protagonista

di un affondo perentorio nella parte cruciale

della competizione, il tenace e coriaceo

Alex Berti, della S.C. Pesarese, ha vinto da

dominatore il “19° Trofeo dell’Adriatico”, ga-

se); 3. Pietro Mina (Pozzarello Spinal); 4. Simone

Fruini (Borgonuovo Milior); 5. Adriano Brogi

(Sc Mage).

FORNACETTE (PI) (8/7) - Tr. Manolo Baggiani:

1. Cristopher Machelutti (Gc Vecchianese) km

72 in 1h51', media 39,317; 2. Simone Erba (Romanese);

3. Jacopo Malatesta (Vecchianese Liguria);

4. Simone Bernardini (Us Luni); 5. Alessandro

Maestrelli (Monte Pisano).

CASALGUIDI (PT) (15/7) - Coppa Caduti: 1. Manuel

Roberti (Guazzolini Coratti) km 72 in

1h59', media 36,330; 2. Pietro Mina (Pozzarello

Spinal); 3. Mirko Casali (Us Pratta) a 20"; 4. Simone

Camilli (Guazzolini Coratti); 5. Mirko Trosino

(Gc Vecchianese).

SETTIMELLO (FI) (15/7) - Trofeo Due Circoli: 1.

Stefano Bernardi (Us Luni 1923) km 75 in 1h54',

media 39,563; 2. Francesco Giacobbe (Vivai

Marchetta); 3. Alfonso Fiorenza (Itala Redi); 4.

Riccardo Ricci (Aquila Ganzaroli); 5. Adriano

Brogi (Sc Mage) a 20".

ra di cartello del calendario marchigiano organizzata

a Porto Potenza Picena dalla locale

S.C. Rinascita Cicli Baldoni.

Nei 12 giri pianeggianti va segnalata l’intraprendenza

di Marras, Vitaloni e Mencaroni.

Poi nel giro lungo per Potenza Picena si avvantaggiavano

Cesetti e Alessi, ai quali più

avanti si aggregavano Macellari, Virgili e lo

stesso Berti. E durante l’ultimo giro, di km

11, lungo la difficile salita di Casette Antonelli,

il bravo pesarese allenato da Maurizio

Umbri sferrava più attacchi finchè non conquistava

di prepotenza il comando delle operazioni,

tenendo poi a debita distanza i pur

agguerriti avversari fino al vittorioso arrivo

solitario.

Per Alex Berti si tratta di una bellissima vittoria

che corona degnamente tanti meritori

e continui piazzamenti.

Paolo Piazzini

ORDINE D’ARRIVO: 1. Berti Alex (S.C. Pesarese)

km 71 in 2h, media 35,500; 2. Alessi

Marco (S.C. Villa S.Antonio) a 40”; 3. Macellari

Luca (S.C. Rinascita Cicli Baldoni); 4.

Virgili Mirko (ACD Recanati); 5. Cesetti Matteo

(Club Corridonia OTM) a 1’47”; 6. Stacchiotti;

7. Verdecchia; 8. Totò; 9. Zangolini;

10. Andreani.

numero 30

Il Mondo del Ciclismo

73


CRONACHE DELLE GARE

ALLIEVI EMILIA-ROMAGNA – Manifestazioni a Sorbara di Bomporto, Pragatto, Sestola e S. Lazzaro

28° Coppa Arrigo Barbieri

SORBARA DI BOMPORTO - Sprint del gruppo

giunto a ranghi compatti nella 28° Coppa

Arrigo Barbieri, classica per allievi, organizzata

dalla U.C. Sozzigalli Cem. Hanno preso il via

ben 85 allievi per la corsa allestita da Antonio

Marchetti con numerosi tentativi di fuga tutti

rintuzzati dal gruppone. Nello sprint finale partiva

lungo il tricolore degli allievi dell’inseguimento

a squadre e neo campione regionale dei

cronomen Remondi, che poi subiva la rimonta

del reggiano Maestri che lo superava al fotofinish,

pagando probabilmente lo sforzo della

galoppata vittoriosa del giorno precedente,

mentre sul terzo gradino del podio saliva il veronese

Favaretto. Elio Giusti

ORDINE D’ARRIVO: 1. Maestri Mirco (Team

Barba) km 66 in 1h38’ media 40,408; 2. Gianluca

Remondi (U.C.Sozzigalli Cem); 3. Andrea Favaretto

(S.C.Cologna Vr); 4. Alberto Petitto

(G.S. Maria Codifiume Fe); 5. Riccardo Tomba

(S.C. S.Lazzaro Bo); 6. Calcatelli; 7. Lolli; 8.

Gallerani; 9. Fazio; 10. Cavallati.

29° GP Ceramiche Montanari

PRAGATTO DI CRESPELLANO (17/6) – Una

corsa ambita, questa che l’US Calcara propone

a metà stagione. Partono in 75, anima la corsa

un quintetto che resta all’attacco per una trentina

di chilometri. Se ne vanno infatti il corridore

di casa Alessio Fazio e Lorenzo Guidi (Ju-

74 Il Mondo del Ciclismo

Bene Maestri, Reati, Olivieri e Tartari

numero 30

venes Repubblica di San Marino) il quale si aggiudicherà

il GPM transitando primo tre volte

sullo Zeppolino. Si accodano Nakya Traversi

(Bikin Noceto), Marco Zito (Ran Cellofan Sc

Massese) e, con un inseguimento in pianura,

Manuel Senni della Pol. Fiumicinese. Il minuto

di vantaggio si assottiglia sempre più, nell’ultimo

scollinamento alle loro spalle Casale, Tartari,

Marzoli, Reati e Ferraroni della Biking Noceto.

Discesa e pianura lungo la provinciale Bazzanese,

una ventina di corridori affronta l’erta

finale. Reati guadagna una manciata di metri,

Casale lo raggiunge e lo affianca, Reati scatta

di nuovo, un leggerissimo vantaggio, discesa

invitante, un paio di curve, per lui un arrivo a

mani alzate, seconda vittoria quest’anno.

Gianpaolo Balotta

ORDINE D’ARRIVO: 1. Augusto Reati (Ran Cellofan

SC Massese Ra) km 63 media km 34,364;

2. Francesco Casale (Juvenes RSM) a 1”; 3.

Matteo Tartari (Cotignolese Weber) a 8”; 4.

Nakya Traversi (Biking Noceto) a 10”; 5. Christian

Marzoli (Ceretolese 1969).

Modena - Sestola

SESTOLA (MO) - Il toscano Mirko Olivieri si è

aggiudicato con una lunga fuga la classica Modena-Sestola,

organizzata dal G.S. Mario Vezzelli

con la collaborazione tecnica dell'U.C.Sozzigalli

Cem. Al via della gara un'ottantina di allievi,

con una forte rappresentanza di extrare-

ALLIEVI FRIULI - 31° GP Sant'Ermacora - Memorial Efrem Cattarino

Impresa di Parolin

BUJA (UD) (1/7) - Superlativa prestazione dell'allievo latisanese Marco Parolin - che difende i

colori del Pedale Ronchese-Team Isonzo - nella 31° edizione del Gp Sant'Ermacora - memorial

Efrem Cattarino. Il corridore di Liviano Folla è stato il vero mattatore della parte finale della

competizione, prima a andando ad agganciare il generoso Daniele Pase, che era in fuga da

oltre 40 chilometri con un minuto di vantaggio, poi a pochi chilometri dall'arrivo involandosi da

solo verso il traguardo. La corsa che ha annoverato al via oltre un'ottantina di concorrenti, è

sempre stata vivace, ma è stato durante la percorrenza del terzo degli otto giri in programma

che ha preso vita l'azione che ha visto protagonisti Emanuele Zaza D'Ausilio e Daniele Pasa. La

coppia così formata ha viaggiato di comune accordo per parecchi chilometri, poi Zaza ha alzato

la bandiera di resa. A due giri dall'epilogo dal gruppo è uscito Parolin che prima ha preso il

battistrada e poi se n'è andato da solo all'arrivo. G.C.

ORDINE D'ARRIVO: 1. Marco Parolin (Pedale Ronchese-Team Isonzo) km 74 in 2 ore 3'30"

media 35.097; 2. Daniele Pase (Gc Pasiano) a 30"; 3. Mattia Mosole (Rinascita Ormelle) a

40"; 4. Davide Corlellessa (Pedale Ronchese-team Isonzo); 5. Matteo Daneluzzi (Sc Fontanafredda)

st; 6. Bianco; 7. Pirioni; 8. Cimolino; 9. Trusgnach ; 10. Mattiussi.

gionali, tra i quali il neo tricolore Simone Antonini,

compagno di squadra del vincitore.

Appena abbassata la bandierina scattava un

quartetto di coraggiosi, tra i quali Malaguti

(Calcara) e Olivieri (Stabbia Fi), con il gruppo

che si disinteressava della fuga. A Maranello i

fuggitivi avevano un vantaggio di 4'30" sul

gruppo e sulle rampe che portano a Serramazzoni

il tandem Malaguti-Olivieri proseguiva di

comune accordo, con Malaguti che si aggiudicava

il Gran Premio della Montagna di Serramazzoni

ed Olivieri che faceva incetta di traguardi

volanti. Sulla salita finale che da fondo

Renno porta a Sestola, dal gruppo ha rotto gli

indugi il carpigiano Grulli, che iniziava la grande

rimonta degli inseguitori, che hanno agganciato

Malaguti quando mancavano sette chilometri

all'arrivo. Sul traguardo di Sestola giungeva

tutto solo Olivieri, già sul podio nella passata

edizione, mentre il plurititolato Remondi si

è dovuto accontentare della piazza d'onore regolando

il lombardo Conti e Antonini.

Elio Giusti

ORDINE D'ARRIVO: 1. Mirko Olivieri (G.S.

Stabbia Firenze) km 72 in 2H19', media 30,634;

2. Gian Luca Remondi (U.C.Sozzigalli Cem) a

3"; 3. Samuele Conti (Cicl.Monzesi); 4. Simone

Antonini (G.S.Stabbia Fi); 5. Andrea Voltolini

(Liquigas Tn) a 7"; 6. Orsani a 12"; 7. Drevelli a

17"; 8. Berti; 9. Tartari; 10. Lolli.

22° GP Festa Unità

SAN LAZZARO DI SAVENA (BO) (1/7) - La

corsa degli allievi si è disputata su un circuito

di un paio di chilometri, una quarantina

di partenti, il ravennate Giornelli che si spreme

in una fuga solitaria lunga metà gara. A

10 chilometri dal traguardo lo raggiunge un

quintetto, i compagni di squadra Tartari e

Zoli, Bisacchi, Petitto e Zito. I giochi sono

fatti, volata lunghissima di Tartari che prevale

sul plurivittorioso Petitto, prima vittoria

stagionale in regione la sua. Volata del

gruppo superstite in ritardo di un giro, Damiano

supera i corridori di casa Tomba e

Forasassi. Gianpaolo Balotta

ORDINE D'ARRIVO: 1. Matteo Tartari (SC Cotignolese

Ra) km 57 media km 34,200; 2. Alberto

Petitto (Santa Mari Codifiume Fe); 3. Marco

Giornelli (Cotignolese); 4. Marco Zito (Ran Cellofan

SC Massese Ra); 5. Mattia Bisacchi (Pol.

Fiumicinese Fc); 6. Zoli.


Trofeo Avis e Guglielmo Sala

SENAGO (MI) (24/6) - Battesimo con

vittoria per l'allievo Carmelo Deni, cremonese

tesserato per il Club Ciclistico

Cremonese 1891-Arvedi, che a Senago

si impone nello sprint a ranghi compatti

al termine dei 60 chilometri del Trofeo

Avis e Guglielmo Sala, organizzato

a Senago dal Pedale Senaghese, che ha

tracciato il percorso di gara sul circuito

Senago, Bollate, Senago, ripetuto otto

volte per i 100 corridori che hanno partecipato

alla corsa.

Nello sprint si sono messi in evidenza

anche gli altomilanesi Colicino (Bareggese),

che conquista il terzo gradino del podio,

e Todaro, del VC Marcoli. Vito Bernardi

ORDINI D'ARRIVO: 1. Carmelo Deni (CC

Cremonese 1891-Arvedi) km 60 in 1h36'

media 40,900; 2. Giancarlo Prevosti (Sangiulianese);

3. Francesco Colicino (Bareggese);

4. Emanuele Ferro (Busto Garolfo);

5. Gabriele Puzzo (Pedale Senaghese); 6.

Lucini; 7. Montini; 8. Todaro; 9. Pan; 10.

Borsa.

ALLIEVI LOMBARDIA - A Senago e San Macario

Corsa dei Campioni

SAN MACARIO (VA) (8/7) - Da anni questa

gara, che prende il via da San Macario e

si conclude sulle rampe di Orta, viene indicata

come la Corsa dei Campioni, anche in

omaggio di coloro che la vincono e poi spiccano

il volo verso alte mete. Anche in questa

edizione, magistralmente organizzata

dalla San Macario, si sono presentati in una

settantina di giovani di belle speranze. Per

quanto concerne la parte agonistica, per i

primi chilometri i corridori sono rimasti sem-

CRONACHE DELLE GARE

Deni allo sprint, Ferrario vittoria di squadra

3° M. Panfili, 5° Tr. S.Arcangelo

5° Tr. del Grano

SANT’ANGELO DI CELLE (PG) – Un testa a

testa per decidere il Memorial Federico Panfili

– 5° Trofeo Sant’Arcangelo – 5° Trofeo del

Grano. Non sono bastati 69 chilometri di gara,

in una giornata particolarmente calda,

per decidere il vincitore della gara, organizzata

dall’Uc Nestor Sea Marsciano. Nonostante

due salite da affrontare, quella di

Cerqueto e quella di Castello delle Forme, i

corridori superstiti dei 66 partiti si sono contesi

la vittoria in volata. Sono stati diversi i

tentativi di fuga nel corso della gara, ma il

gruppo non ha lasciato spazio. L’ultimo tentativo

è stato quello di Nicolas Nucciarelli,

portacolori della società organizzatrice, che

tentava l’allungo all’ultimo chilometro, ma

veniva ripreso ai 300 metri. A quel punto era

volata generale, vinta da Luigi Zangolini (Alma

Juventus Fano) su Riccardo Stacchiotti

(Ciclistica Recanati). Laura Proietti

Luca Ferrario sul traguardo di Orta

ORDINE D’ARRIVO: 1. Zangolini Luigi

(Alma Juventus Fano); 2. Stacchiotti Riccardo

(Ciclistica Recanati); 3. Andreani

Francesco (idem); 4. Brilloni Alessandro

(Club Corridonia); 5. Berardi Andrea (Picardi

Penisola Sorrentina); 6. Gennaro;

7. Totò; 8. Giontarelli; 9. Morettini; 10.

Catapano.

Memorial Salvatore Castellani

MOCAIANA DI GUBBIO (PG) - Manuel Senni,

della Polisportiva Fiumicinese, ha conquistato

il Memorial Salvatore Castellani. La

gara è stata organizzata dalla Gubbio Ciclismo

Mocaiana per ricordare il suo direttore

sportivo. La corsa, su una distanza di 72 chilometri,

ha visto l'azione decisiva, quando al

pre in gruppo, complice il caldo, ed infatti

al termine oltre la metà si sono arresi.

A rompere le fasi di "stallo" ci ha

pensato Jacopo Chiaravali, ma la sua

voglia è stata frenata dalla rottura del

cambio che lo ha costretto a ritirarsi,

mentre tutti gli altri pensavano solo all'erta

finale che li avrebbe portati verso

il traguardo. La corsa si è decisa sul

finale, quando sullo strappo conclusivo

a prendere l'iniziativa ci hanno

pensato i ragazzi del Busto Garolfo,

che con Ferrario e Ferro conquistavano

una prestigiosa affermazione che li

ha lanciati nell'Olimpo della categoria,

dove la formazione milanese è inserita perfettamente.

Antonio Posti

ORDINE D'ARRIVO: 1. Luca Ferrario (Busto

Garolfo) km 70 in 2h2', media 34,400; 2. Emanuele

Ferro (idem); 3. Andrea Magni (Caravatese/Inda);

4. Giovanni Bussu (Solbiatese); 5.

Marco Pizza (Pol. Nova); 6. Andrea Passaretta

(Solbiatese); 7. Fabio Todaro (Marcoli/Turbigo);

8. Nicolò Magni (Comerio/Okredit); 9.

Cristian Cauzzo (Ambrosoli/Calzolari); 10.

Mirko Mazzardis (Castellettese).

ALLIEVI UMBRIA - A S. Angelo di Celle e Mocaiana

Zangolini e Senni ok

traguardo mancavano 15 chilometri, con

l'attacco di Senni, che è riuscito a guadagnare

30", grazie ai quali ha tagliato in solitaria

l'arrivo.

Per il secondo posto volata generale del

gruppo, con Matteo Cesetti, del Club Corridonia,

che ha sfoderato lo spunto più veloce.

Laura Proietti

ORDINE D'ARRIVO: 1. Senni Manuel (Polisportiva

Fiumicinese Fait Adriatica); 2. Cesetti

Matteo (Club Corridonia); 3. Stacchiotti

Riccardo (Ass. Ciclistica Recanati);

4. Cardinali Andrea (Sc Rinascita); 5. Onori

Mattia (Us Bovara Punto Bici); 6. Morettini;

7. Soprano; 8. Zangolini; 9. Malinconico;

10. Bartemucci.

numero 30

Il Mondo del Ciclismo

75


CRONACHE DELLE GARE

2° Trofeo Winter Sport

FROSINONE - Al nastro di partenza circa 50

allievi del Lazio e regioni limitrofe pronti a darsi

leale battaglia per l’assegnazione del prestigioso

Trofeo “Winner Sport”. La spettacolare

manifestazione, ospite del capoluogo ciociaro,

si è svolta nel collaudato anello locale di km

15,500 da ripetere 4 volte per totali km 62. Ad

organizzare con maestria il team A.S.D. GS

Fontana Anagni.

La gara sostanzialmente equilibrata, malgrado

alcuni tentativi di fuga, prosegue con il gruppo

compatto fino al traguardo. Il finale in volata

con il meritato successo del campioncino

pontino Daniele Nardoni (Cycling Team Vigili

del Fuoco Lt), alle piazze d’onore il campione

italiano Domenico Maria Salviani (Rinascita

Ormelle Lazio) e il tirrenico Nicolas Ravaioli

(GSC Civitavecchiese A.V.). Bene tutti gli altri

classificati. Al termine la cerimonia delle premiazioni

alla presenza di autorità locali e federali

F.C.I. Giovanni Maialetti

ORDINE D’ARRIVO: 1. Nardoni Daniele (C.T.

Vigilid el Fuoco Lt) km 62 in 1h48’ media km

76 Il Mondo del Ciclismo

ALLIEVI LAZIO – Nelle gare di Frosinone, Villaggio Prenestino, Lariano e Atina

Bis di Nardoni, poi Pantoni e Ludovisi

PUBBLICITÀ: NUOVO LISTINO 07

SOCIETÀ SPORTIVE

Tipo di pubblicità . . . . . .mm . . . . . . .Euro

MODULO A . . . . . . . . .87x110 . . . . . . . .200

PIEDINO . . . . . . . . . . .180x50 . . . . . . . .250

MEZZA PAGINA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .350

orizzontale:

in gabbia . . . .180x123

a smarginare 210x143

verticale: . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .350

in gabbia . . . . .87x241

a smarginare 107x285

PAGINA INTERA . . . . . . . . . . . . . . . . . . .580

AZIENDE

PIEDINO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .400

MEZZA PAGINA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .600

PAGINA INTERA . . . . . . . . . . . . . . . . . .1200

II e III . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1800

IV COPERTINA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2300

numero 30

34,444; 2. Salviani Domenico Maria (Rinascita

Ormelle Lazio); 3. Ravaioli Nicolas (GSC Civitavecchiese

A.V.); 4. Cardinali Marco (UC Anagni);

5. Buzzi Pietro (SC Lariano); 6. Genzano;

7. Pantoni; 8. Raddato; 9. Cavola; 10. De Pacentis.

Festa del Ciclismo

VILLAGGIO PRENESTINO (RM) (24/6) -

Ospiti del vasto comprensorio agro romano

Villaggio Prenestino-Castelverde, si è svolta la

tradizionale “Festa del Ciclismo”, protagonisti

i giovani allievi del Lazio e un agguerrita formazione

umbra, al raduno tecnico una selezione

di giovani allievi in rappresentanza di titolate

e storiche società. Ad organizzare il

Team “Tutti a Ruota” Villaggio Prenestino

“Ranieri-Ceccarelli” (Totoli-Maggiori).

Gara tranquilla, sollecitata da alcuni tentativi

di fuga. Il gruppo molto attivo controlla la situazione

senza dare spazio ad azioni individuali.

Da segnalare la vivacità agonistica del

Team Vigili del Fuoco, Lariano, Guazzolini-Coratti,

Sezze, Fatato e della squadra Perugina

Bovara Punto Bici. La corsa sotto un sole cocente

procede con il gruppo com-

patto. La conclusione in volata sulla

asperità del Casalone con il 2° successo

stagionale del simpatico pontino

Daniele Nardoni (ASD Ciclyng

Vigili del Fuoco Cinelli). Un successo

che dedica alla famiglia compagni

di squadra e al d.s. Daniele Giuliani.

G.M.

ORDINE D’ARRIVO: 1. Nardoni Daniele

(ASD C. Team Vigili del Fuoco)

km. 70 in 1h53’ media 37,850; 2.

Bernardinetti Marco (AS Guazzolini

Coratti); 3. Buzzi Piero (Sc Lariano);

4. Onori Mattia (Bovara Punto Bici

Pg); 5. Camilli Simone (AS Guazzolini

Coratti); 6. Roberti; 7. Soprano; 8.

Severa; 9. Angelini; 10. Bentivegna.

27 Memorial Angela Zanon

20° Trofeo Anselmo Zanon

LARIANO (1/7) - Spettacolare manifestazione

ciclistica a Lariano ridente

cittadina Castellana. Protagonisti

oltre 50 allievi del Lazio e graditi

ospiti campani. In programma il

27 Memorial Angela Zanon 20° Trofeo Anselmo

Zanon, sorella e papà dell’on. Antonio Zanon,

6° Memorial Renzo Grano, a ricordo di

un indimenticato personaggio del ciclismo. Ad

organizzare con impegno e generosità il team

ASD Margherita di Lariano.

Partenza a passo di rodaggio con il gruppo

compatto. Ad Artena dal gruppo si sganciano

due atleti: Manuel Pantoni (SC Lariano) e Flavio

Patrizi (Ciclyng VV.FF. Cinelli Lt) di comune

d’accordo prendono il largo. Il gruppo non

reagisce e il minutaggio dei due battistrada sale

a 4’. L’emozionante gara si conclude con la

seconda vittoria stagionale del campione locale

Pantoni. Il gruppo, a 4’ di ritardo, viene regolato

dal bravo Emiliano Ludovisi (Sc Lariano).

G.M.

XI Trofeo Valcomino

ATINA INFERIORE (FR) (8/7) - Bella manifestazione

ciclistica ad Atina Inferiore (Fr), protagonisti

i giovani allievi del Lazio e dintorni ad

allestire la storica corsa il Team GS Bici Club

Saturnia di Atina (Davide Leonardi, Bruno

Soave). Al via circa 50 agguerriti allievi pronti

a darsi battaglia. Dopo il via due corridori in

fuga: sono gli ottimi Pantoni (Sc lariano) e

Raddato (UC Anagni). Dopo alcuni chilometri

i due fuggitivi vengono ripesi da un terzetto.

Al 2° giro, sulla rampa di Alvito, prendono il

volo 10 corridori: Ludovisi, Pantoni, Ciotti,

Raddato, Barone, Rocco, Mazzeo, Vernetti,

Trecciola, Bentivegna. Il drappello procede

con un buon margine di vantaggio sul gruppo.

A 10 km dalla fine i battistrada hanno un vantaggio

di 5’. Il finale è tutto di Emiliano Ludovisi.

Sulla rampa finale stacca tutti e si aggiudica

con pieno merito la prestigiosa corsa. Il

gruppo conclude a 6’ di ritardo. Al termine la

cerimonia delle premiazioni onorata dalla presenza

del sindaco di Atina Natale Cerri, dal

sindaco di Gallinaro Piero Volante, e dall’instancabile

vice presidente del C.R.L. FCI Tony

Vernile.G.M.

ORDINE D’ARRIVO: 1. Ludovisi Emiliano (SC

Lariano) km 79,300 in 2h15’ media 35,244; 2.

Pantoni Manuel (Sc Lariano); 3. Ciotti Daniele

(Pol. Cicli Fatato); 4. Raddato Davide (UC Anagni

Cicli Nereggi A.S.D.); 5. Barone Angelo (Bicicletta

Marzano); 6. Bentivegna; 7. Mazzeo; 8.

Vernetti; 9. Trecciola; 10. Rocco.


1° Mem. Mozzillo Elettrogesuele

CASALNUOVO (NA) (8/7) – Con uno

sprint superlativo il vollese Salvatore Romano,

portacolori del Gruppo Sportivo Pollena

Trocchia, ha mandato letteralmente in visibilio

i suoi numerosi sostenitori, trionfando,

braccia al cielo, nella prima edizione del

Memorial Mozzillo Elettrogesuele, egregiamente

organizzato dalla sua società.

Un rush finale esplosivo, che non ha concesso

chance al pur bravo compagno di fuga,

Marco Cardinali, alfiere dell’U.C. Anagni

Cicli Nereggi.

Romano – allievo di secondo anno che conta

di restare nella prossima stagione agonistica

da juniores con il Gs Pollena Trocchia –

ha imposto il suo irresistibile spunto ai duecento

metri, relegando alla piazza d’onore il

coriaceo, quanto generoso, laziale. Per lui

primo successo stagionale. L’azione decisiva

è maturata a sedici chilometri dall’arrivo. I

due sono usciti a ritmo elevato dal gruppo,

guadagnando venti secondi sugli immediati

inseguitori, margine utile che ha dato lro

l’opportunità di contendersi la vittoria finale.

A lanciare lo sprint è stato Cardinali, rimontato

in extremis dallo strepitoso sprinter

vollese. L.R.

ALLIEVI CAMPANIA - Le manifestazioni di Casalnuovo e Montoro Inferiore

ORDINE D’ARRIVO: 1. Romano Salvatore

(Gs Pollena Trocchia) km 47 in 1h13’, media

38,630; 2. Cardinali Marco (U.C. Anagni Cicli

Nereggi); 3. Silvestri Luigi (Team Farim Volla);

4. Merolese Antonio (Team Farim Volla);

5. Ambrosio Andrea (Apd Pen. Sorrentina);

6. Reccia; 7. Cammisa; 8. Chiatto; 9. Giustino;

10. Alfano.

56 a Coppa Montoro

MONTORO INFERIORE (AV) (15/7) -

Splendida impresa per il portacolori dell'Apd

Penisola Sorrentina, Andrea Ambrosio,

che si è imposto per distacco nella prestigiosa

56a Coppa Montoro, valida quale

prova unica del campionato provinciale irpino

allievi e valevole per la 37a M.O. Michele

Pironti e per l'11° Memorial Ciccio

Arminante, organizzata dalla Polisportiva

Raffaele Novara di Lancusi, con il patrocinio

dell'amministrazione comunale e in

simbiosi con il comitato locale, presieduto

da Gianfranco Arminante.

Doppio il colpo messo a segno da Ambrosio,

che ha firmato la prima vittoria stagionale

- nonché la prima della carriera, iniziata

da appena due anni - ed ha conquistato

la maglia di campione provinciale irpino, ri-

CRONACHE DELLE GARE

Romano sprint, impresa di Ambrosio

ESORDIENTI/ALLIEVE EMILIA ROMAGNA - Campionato regionale

Vince Balzan, titolo alla Trevisi

BENTIVOGLIO (24/6) – Lo storico Gruppo

Sportivo Ravonese si impegna ad organizzare

ciclismo femminile giovanile e lo fa all’Interporto,

strade larghe e circuito parecchio

tecnico. Il segretario regionale Giovanni

Giuliani ha un fascio di maglie sotto il

braccio, si premiano campionesse regionali

e provinciali perchè di corse femminili non

ce ne sono tante in giro.

Partono 67 donne esordienti in prova unica,

la mattinata è ancora abbastanza fresca e la

velocità è subito elevata. Una protagonista

su tutte, veste il tricolore e va in fuga solitaria

a metà gara, una decina di chilometri in

vantaggio e il gruppo la raggiunge al triangolo

rosso. La lombarda Pierobon non è an-

cora soddisfatta, una volata in testa e vince

facile su due tredicenni, la Cornolti e la Pavin.

Asia Casadei (Velo Club Cattolica) campionessa

regionale 1° anno e Rebecca Carletti

(Cyclinga Team Herberia) campionessa

regionale 2° anno, entrambe in maglia giallobianco

rossa. Il segretario provinciale di

Bologna Alberto Braghetta veste le maglie

blu di campionesse bolognesi alla tredicenne

Angelica Valfrè (Pol. Molinella) e alla

quattordicenne Antonietta Finelli (Mac

Team).

Il caldo avanza e si fa opprimente, le 39

donne allieve se la prendono comoda e la

conclusione non può essere che una volata

di gruppo, dopo che era stato recuperato un

cevuta dalle mani del vice presidente vicario

della Federciclismo campana, Raffaele Novara,

e premiato dal sindaco di Montoro,

Salvatore Carratù.

Nel penultimo giro, a quindici chilometri

dal traguardo, con uno spettacolare allungo

ha piantato tutti per andare a vincere a

mani alzate con una manciata di secondi di

vantaggio sugli immediati inseguitori, il

partenopeo Giustino (Picardi-C.Sorrentina)

ed il sannita Iorio (Sannio Bike Liverini).

E' rimasto giù dal podio Angelo Raffaele

Reccia - nipote del compianto vice presidente

nazionale Fci - cui è andata la soddisfazione

di imporsi nell'affollata volata del

gruppo, precedendo i consoci della Pianura,

Cammisa ed Aran, ed altri diciassette atleti

classificati ex aequo.

Luigi Renga

ORDINE D'ARRIVO: 1. Ambrosio Andrea

(Apd Pen. Sorrentina) km 63 in 1h40', media

37,800; 2. Giustino Gennaro (US Picardi-Cost.

Sorrentina); 3. Iorio Andrea (Gs

Sannio Bike Liverini); 4. Reccia Angelo

Raffaele (Team Pianura Oboe); 5. Cammisa

Domenico (Team Pianura Oboe); 6. Aran.

quartetto di attaccanti. La veneta Balzan

primeggia su quattro emiliano romagnole

che si contendevano il titolo regionale. Maglia

giallobianco rossa ad Anna Trevisi del

Cycling Team Herberia San Martino, maglia

blu di campionessa provinciale bolognese a

Sara Lenzi della Mac Team.

ORDINI D’ARRIVO - ESORDIENTI: 1. Chiara

Pierobon (Vecchia Fontana) km. 29,700

media km 37,277; 2. Veronica Cornolti (Eurotaget

Bike); 3. Michela Pavin (Omb Buderus

Cycle Women); 4. Eleonora Zordan

(idem); 5. Rosanna Fontana (idem). ALLIE-

VE: Giada Balzan (Torre Vallortigata) km.

50,400 media 35,576; 2. Anna Trevisi (Herberia);

3. Eleonora Savini (Ran Cellofan SC

Massese campionessa provinciale ravennate);

4. Veronica Trevisan (Ciclistica 2000

Rubiera); 5. Giulia Lazzari (Pedale Castellano).

numero 30

Il Mondo del Ciclismo

77


CRONACHE DELLE GARE

FIRENZE - Si è concluso il primo mese e mezzo

di attività degli esordienti in Toscana. Tante

conferme, ma anche primi vincitori nel

2007, come Tinaglia, Orsini (nipote dell'ex

campione Andrea Tafi), Razza e Brogi. La

classifica dei plurivittoriosi a metà luglio vede

questa situazione: in testa l'empolese Lorenzini

con 10 vittorie, seguito da Tomi (8), Stefanelli

e Voicu (7), Colonna, Salvietti e Marchini

(6), Luisi (4), Cafaro e Bellagamba (3), Bandini,

Friscia, Bettiol, Pacini, Tinaglia, Visconti,

Forconi, Pieroni e Sedita (2), e infine Razza,

Olmastroni, Orsini, Rosellino, Polaj, Sabbatini,

Ciucci, Brogi, Dolceamore e Cecchini con una

vittoria. Antonio Mannori

POZZI (LU) (2/6) - Tr. Del Medico - I ANNO: 1.

Stefano Tinaglia (Olimpia Valdarnese); 2.

Alessio Zucconi (G.S. Claudia); 3. Nicola Campigli

(Monte Pisano); 4. Davide Petruzzo (Vc

Bottagna); 5. Francesco Parancandolo (Olimpia

Valdarnese). II ANNO: 1. Gianmarco Pausani

(V.C. Bottegone Marliani) km 30 in 46',

media 39,130; 2. Niccolò Salvietti (Olimpia

Valdarnese); 3. Dario Ceccanti (Pol. Sangiovannese);

4. Alessio Razza (Dell'Amico Cinquale);

5. Adriano Sacchetti (Pol. Sangiovannese).

S. CASCIANO VAL DI PESA (FI) (2/6) - Coppa G.

Provvedi - I ANNO: 1. Lorenzo Friscia (Castelfiorentino

BCC); 2. Nicola Stefanelli (Circ. Cintolese);

3. Marco Tomi (Ped. Toscano); 4. Lorenzo

Luisi (Butese); 5. Manuele Ciucci (id.). II

ANNO: 1. Francesco Pieroni (Empolese) km 25

in 45', media 33,333; 2. Matteo Lorenzini (id.);

3. Salvatore D'Angelo (Abitare Cornici); 4. Daniele

D'Isep (Sfinge Alma); 5. Igino Rosellino

(Butese).

CASTELFIORENTINO (FI) (3/6) - Tr. Zona Ind.

Malacoda - I ANNO: 1. Francesco Marchini

(Amore&Vita); 2. Stefano Tinaglia (Olimpia

Valdarnese); 3. Lorenzo Fruscia (Castelfiorentino

BCC); 4. Alessio Cecchini (Campi Bisenzio);

5. Vittorio Sciraffa (A.S. Castrocielo).

II ANNO: 1. Niccolò Salvietti (Olimpia Valdarnese)

km 30 in 51', media 36,543; 2. Mirko

Delli Poggi (Olimpia Valtiberina); 3. Corrado

Giunta (Castelfiorentino BCC); 4. Salvatore

D'Angelo (Abitare Cornici); 5. Libano Leoncini

(id.).

VALTRIANO FAUGLIA (PI) (3/6) - Tr. P. Cartacci

- I ANNO: 1. Manuel Bellagamba (Butese) km

78 Il Mondo del Ciclismo

ESORDIENTI TOSCANA - Le gare di giugno e metà luglio

Lorenzini è a dieci successi

numero 30

28,5 in 48', media 36; 2. Manuel Ciucci (id.); 3.

Flavio Tiracorrendo (id.); 4. Lorenzo Luisi

(id.); 5. Roberto Brogi (id.). II ANNO: 1. Alessio

Razza (Dell'Amico Cinquale) km 38 in 1h06',

media 34,909; 2. Andrei Voicu (Mob. Ponsacco

CM); 3. Marco Cossentino (Rosignano Colognole);

4. Marco Doneddu (Terranova Olbia);

5. Daniele Noletti (Dell'Amico Cinquale).

COLONNA LARCIANO (PT) (3/6) - Tr. Sagra

Bombolone - I ANNO: 1. Umberto Orsini

(Empolese) km 23,5 in 37', media 37,203; 2.

Xhuljan Polaj (Sfinge Alma); 3. Alessio Zucconi

(G.S. Claudia); 4. Gabriele Cafaro (Pozzarello-Spinal);

5. Nico Colonna (Iperfinish).

II ANNO: 1. Matteo Lorenzini (Empolese) km

32,9 in 54', media 36,556; 2. Roberto Benvenuti

(Butese); 3. Paolo Zari (Circ. Cintolese);

4. Giacomo Forconi (Empolese); 5. Maicol

Bertoli (Pavullese).

CASALGUIDI (PT) (10/6) - Coppa Priami Torrocci

- I ANNO: 1. Marco Tomi (Ped. Toscano);

2. Nicola Stefanelli (Circ. Cintolese); 3.

Xhuljan Polaj (Sfinge Alma); 4. Alessio Cecchini

(Campi Bisenzio); 5. Gabriele Cafaro

(Pozzarello Spinal). II ANNO: 1. Stefano Visconti

(Borgonuovo Milior) km 30 in 53', media

33,962; 2. Lorenzo Sabbatini (id.); 3. Igino

Rosellino (Butese); 4. Daniele Chiti (Sfinge

Alma); 5. Paolo Zari (Circ. Cintolese).

CALENZANO (FI) (10/6) - Coppa Comune Cadenzano

- I ANNO: 1. Nico Colonna (Iperfinish)

km 24 in 42', media 33,565; 2. Stefano

Tinaglia (Olimpia Valdarnese); 3. Marco

Marsili (Sancascianese); 4. Marco Bartolucci

(Empolese); 5. Lorenzo Friscia (Castelfiorentino

BCC). II ANNO: 1. Francesco Pieroni

(Birindelli) km 28,5 in 45', media 35,789; 2.

Francesco Parascandolo (Olimpia Valdarnese);

3. Fabio Magherini (Vital Center); 4.

Giacomo Forconi (Empolese); 5. Niccolò Salvietti

(Olimpia Valdarnese).

PISA (10/6) - Tr. Repubbliche Marinare - I

ANNO: 1. Roberto Brogi (Butese) km 30 in

52', media 35; 2. Mattia Matranga (Monte Pisano);

3. Manuele Bellagamba (Butese); 4.

Lorenzo Luisi (id.); 5. Romano Folcomaria

(Ped. Pietrasantino). II ANNO: 1. Andrei Voicu

(Mob. Ponsacco CM) km 35 in 56', media

37,054; 2. Adriano Sacchetti (Sangiovannese);

3. Salvatore DíAngelo (Abitare Cornici);

4. Matteo Fagnani (Mob. POnsacco CM); 5.

Alessio Razza (Cinquale).

AREZZO (17/6) - Coppa Ascensione - I ANNO:

1. Davide Petruzzo (Vc. Bottagna Liquigas);

2. Davide Sciarpa (S.S. Noce); 3. Florent Jahaj

(Vital Center); 4. Andrea Panone (S.S.

Noce); 5. Xhuljan Polaj (Sfinge Alma). II AN-

NO: 1. Alessio Di Donato (S.S. Noce) km 30 in

59', media 30,508; 2. Andrei Voicu (Mob.

Ponsacco CM); 3. Francesco Gambino (Olimpia

Valdarnese); 4. Caterina Lazzerini (Termoimpianti);

5. Guido Geppetti (Pol. Albergo).

TAVOLA DI PRATO (24/6) - Coppa Caduti Forze

dell'Ordine - I ANNO: 1. Alessandro Cecchini

(Campi Bisenzio); 2. Andrea Olmastroni

(Figlinese); 3. Francesco Acco (Sancascianese

Polimeccanica); 4. Cristian Marconcini

(Aquila Ganzaroli); 5. Cristian Bukz

(Stilmobil Allende). II ANNO: 1. Matteo Pacini

(Vc Seano One) km 28 in 43', media

36,859; 2. Daniele Noletti (Dell'Amico Cinquale);

3. Lorenzo Sabbatini (Borgonuovo

Milior); 4. Federico Felloni (Vc Seano One);

5. Alessio Razza (Dell'Amico Cinquale).

PONSACCO (PI) (24/6) - Coppa Pasticceria

Belcari - I ANNO: 1. Francesco Marchini

(Amore&Vita) km 29 in 52', media 33,333; 2.

Lorenzo Luisi (Butese); 3. Manuel Ciucci

(id.); 4. Folco Maria Romano (Ped. Pietrasantino);

5. Manuele Bellagamba (Butese).

II ANNO: 1. Andrei Voicu (Mob. Ponsacco CM)

km 40 in 1h09', media 34,783; 2. Salvatore

D'Angelo (Abitare Cornici); 3. Daniele Chiti

(Sfinge Alma); 4. Marco Cossentino (Rosignano

Colognole); 5. Matteo Fagnani (Mob.

Ponsacco CM).

CERBAIA LAMPORECCHIO (PT) (24/6) - Tr.

Colonna Bike - I ANNO: 1. Nicola Stefanelli

(Circ. Cintolese) km 32 in 1h, media 32; 2.

Gabriele Cafaro (Pozzarello Spinal); 3. Jean

Marc Salvi (Circ. Cintolese); 4. Francesco

Panati (Pol. Monsummanese); 5. Umberto

Orsini (Empolese). II ANNO: 1. Matteo Lorenzini

(Empolese) km 37 in 1h05', media

34,154; 2. Matteo Parenti (Coltano Grube);

3. Gianmarco Pausani (Bottegone Nuova

Marliani); 4. Giacomo Forconi (Empolese Birindelli);

5. Salvatore Sedita (Circ. Cintolese).

MONTESPERTOLI (FI) (1/7) - Tr. Festa dell'Unità

- I ANNO: 1. Lorenzo Friscia (Castelfiorentino

BCC); 2. Umberto Orsini (Empolese);

3. Xhuljan Polaj (Sfinge Alma); 4. Francesco

Marchini (Amore&Vita); 5. Lorenzo

Maldera (Sc Faentina). II ANNO: 1. Antonio

Dolceamore (Vital Center) km 30,2 in 54',

media 32,756; 2. Alberto Bettiol (Castelfiorentino

BCC); 3. Lorenzo Sabbatini (Borgo-


nuovo Milior); 4. Giacomo Forconi (Empolese);

5. Salvatore D'Angelo (Abitare Cornici).

GUASTICCE (LI) (1/7) - Tr. Andrea Bartalini -

I ANNO: 1. Nico Colonna (Iperfinish); 2. Lorenzo

Luisi (Butese); 3. Manuele Bellagamba

(id.). II ANNO: 1. Salvatore Sedita (Circolo

Cintolese) km 38 in 52', media 33,529; 2. Andrei

Voicu (Mob. Ponsacco CM) a 1'10"; 3.

Marco Cossentino (Rosignano Colognole); 4.

Igino Rosellino (Butese); 5. Matteo Fagnani

(Mob.Ponsacco CM).

CAMPOGIALLI (AR) (1/7) - Tr. Edili DRG - I

ANNO: 1. Marco Tomi (Ped. Toscano); 2. Stefano

Tinaglia (Olimpia Valdarnese); 3. Andrea

Olmastroni (Figlinese); 4. Gianmarco

Serri (Uc Scat); 5. Francesco Parascandolo

(Olimpia Valdarnese). II ANNO: 1. Giacomo

Bravi (Uc Scat) km 34,9 in 58', media 36,103;

2. Matteo Parenti (Coltano Grube) a 25"; 3.

Nicola Romiti (Olimpia Valdarnese) a 1'10";

4. Niccolò Salvietti (id.) a 2'20"; 5. Mirco

Delli Poggi (Olimpia Valtiberina).

COLLESALVETTI (LI) (8/7) - Coppa Macchi

Macchiavello - I ANNO: 1. Lorenzo Luisi (Butese);

2. Roberto Brogi (id.); 3. Manuel Ciucci

(id.); 4. Manuel Bellagamba (id.); 5. Alessio

Zucconi (Gs Claudia). II ANNO: 1. Marco

Chianese (Di Giovannantonio) km 31 in 53',

media 35,094; 2. Andrei Voicu (Mob. Ponsacco

CM); 3. Nicolo Basciu (Bareggese); 4.

Carmine Di Paolo (Di Giovannantonio); 5.

Matteo Parenti (Coltano Grube).

BAGNOLO (PO) (8/7) - Memorial Aldo Bini - I

ANNO: 1. Xhuljan Polaj (Sfinge Alma) km 28,

media 33,600; 2. Alessandro Duta (Circ. Cintolese)

a 1'; 3. Nicola Stefanelli (id.) a 3'; 4.

Gabriele Cafaro (Pozzarello Spinal); 5. Andrea

Olmastroni (Figlinese). II ANNO: 1. Luca

Cappelli (Vc Bottegone Marliani) km 36,

media 39,273; 2. Paolo Zari (Circ. Cintolese)

a 1'; 3. Lorenzo Sabbatini (Borgonuovo Milior);

4. Andrea Costanzone (Vital Center); 5.

Antonio Dolceamore (id,) a 3'30".

ALBERGO (AR) (8/7) - Tr. Euro Infissi - I AN-

NO: 1. Stefano Tinaglia (Olimpia Valdarnese);

2. Marco Tomi (Pedale Toscano); 3. Antonio

Porcelli (Auriemma); 4. Francesco

Dragoni (Pol. Albergo); 5. Francesco Gambino

(Olimpia Valdarnese). II ANNO: 1. Giacomo

Forconi (Empolese) km 40 in 1h05', media

36,923; 2. Marco Parolai (Ped. Toscano)

a 1'20"; 3. Matteo Lorenzini (Empolese) a

1'55"; 4. Matteo Romano (Auriemma); 5.

Salvatore D'Angelo (Abitare Cornici).

CAMAIORE (LU) (15/7) - Tr. Alessandro e Dalia

- I ANNO: 1. Francesco Marchini (Amore&Vita)

km 36,6 in 1h07', media 32,776; 2.

Nico Colonna (Iperfinish); 3. Claudio Sarnacchiaro

(Empolese); 4. Monica Casali

(Pian di Mommio Aliverti); 5. Alessio Zucconi

(Gs Claudia). II ANNO: 1. Matteo Lorenzini

(Empolese) km 36,6 in 1h06', media 33,273;

2. Gianmarco Pausani (Vc Bottegone Marliani);

3. Alessio Razza (Dell'Amico Cinquale);

4. Maicol Bertoni (Pavullese); 5. Daniele

Noletti (Dell'Amico Cinquale).

QUATTRO STRADE (PI) (15/7) - Tr. Damiano

Cunego - I ANNO: 1. Manuele Bellagamba

(Butese) km 36, media 33,534; 2. Manuele

Ciucci (id.); 3. Lorenzo Luisi (id.). II ANNO:

1. Salvatore Sedita (Circolo Cintolese) km 45

in 1h12', media 34,765; 2. Paolo Zari (id.); 3.

Andrei Voicu (Mob. Ponsacco CM); 4. Francesco

Gallo (Treccificio Rcg); 5. Matteo Parenti

(Coltano Grube).

INCISA (FI) (15/7) - Memorial Manuele Auzzi

- 1. ANNO: 1. Domenico Saltamarco (Imperiale

Grumese); 2. Marco Tomi (Pedale Toscano);

3. Francesco Dragoni (Pol. Albergo);

4. Alessio Cecchini (Campi Bisenzio); 5. Simone

Ciaccheri (Itala). II ANNO: 1. Domenico

Falco (Di Giovannantonio) km 35,5 in

1h03', media 34,657; 2. Carlo Silvestre (Imperiale

Grumese); 3. Antony Dolceamore

(Vital Center); 5. Lorenzo Sabbatini (Borgonuovo

Milior).

CRONACHE DELLE GARE

DONNE ESORDIENTI

Memorial Gianni Amerini

IOLO DI PRATO - Lo sprint finale a conclusione

degli otto giri pianeggianti nella zona

industriale del Macrolotto alla periferia di

Prato, è stato senza dubbio il momento più

bello ed emozionante della corsa che ha visto

al via ventisette atlete. Protagoniste del

testa a testa, la pisana Francesca Agresti

della Polycolor Ponte a Egola e la pratese

Selene Pierattini.

Ha vinto Francesca al secondo successo nel

2007 di fronte alla pratese per la quale è

giunto il titolo di campionessa provinciale.

E veniamo alla volata iniziata da lontano

dalla Agresti che ha saputo con grande

bravura contenere il tentativo di rimonta

operato dalla tredicenne del Velo Club

Vaiano Riverauto. Al terzo posto la campionessa

toscana 2006, Napolitano.

Antonio Mannori

Ordine d'arrivo

1. Francesca Agresti (Polycolor Ponte a Egola)

Km 24 in 44' media 32,727; 2. Selene

Pierattini (V.C. Vaiano); 3. Sara Napolitano

(Campi Bisenzio); 4. Denise Miroddi (Polycolor

Ponte a Egola); 5. Olga Cartei (Campi

Bisenzio).

ESORDIENTI/ALLIEVI EMILIA-ROMAGNA – 16° Memorial Ermanno Mioli

Ascione, Catellini e Damiano big

VILLA FONTANA (3/6) – La locale polisportiva mantiene vivo il ricordo, un affettuoso ricordo,

del noto giornalista bolognese esperto di ciclismo deceduto in un trasferimento al seguito

del Giro della Puglia professionistico. E’ stato intitolato ad Ermanno il circuito ciclistico

protetto che consente una buona attività della categoria giovanissimi e dedica ogni anno

una quattro giorni di ciclismo sia del settore giovanile che amatoriale. Al mattino dapprima

gli esordienti, 53 al via, e a seguire i quattordicenni, 63 partenti, una buona adesione tempi

grami permettendo. Due corse veloci con prevalenza degli inseguitori sugli attaccanti, volata

doveva essere e volate sono state.

Al pomeriggio la gara allievi sembra il bis delle corse del mattino. Allunghi e rincorsa a ripetizione

ma il ferrarese Maurizio Damiano non ci sta. Superata metà corsa se ne va da solo,

sembra un’azione disperata ma stavolta ha ragione lui. “Adesso lo andiamo a prendere”,

il contachilometri scorre e il gruppo lo raggiunge solamente dopo il traguardo che Damiano

supera a braccia al cielo.

ORDINI D’ARRIVO - ES. I ANNO: 1. Salvatore Ascione (Cavriago & Omg) km 29,400 media

km 31,880; 2. Giacomo Barbieri (idem); 3. Matteo Sola (UC Calcara); 4. Gianmarco Serri

(UC Scat Forlì); 5. Matteo Mattarozzi (US Calcara). ES. II ANNO: 1. Mauro Catellini (SC Cotignolese);

2. Matteo Maluccelli (Scat Forlì); 3. Carmine Parise (Pol. Molinella); 4. Daniele

Salin (Cartura Nalin); 5. Alex Lo Vento (Pedale Alfonsinese). ALLIEVI: 1. Maurizio Damiano

(GS Santa Maria Codifiume) km 70 media km 38,182; 2. Mirco Maestri (Team Barba)

a 20”; 3. Simone Caponnetto (Fiumicinese Fait Adriatica); 4. Alberto Petitto (S. Maria

Codifiume); 5. Christian Marzoli (Ceretolese 1969).

numero 30

Il Mondo del Ciclismo

79


CRONACHE DELLE GARE

11° G.P. Mirabello S. Bernardino

MIRABELLO DI SENNA LODIGIANA (LO)

(2/6) - Due corse molto controllate con tutti

corridori di nome capaci di rimanere concentrati

per sostituirsi l'uno all'altro e vincere al

minimo sbaglio avversario. Sulla corsa degli

Esordienti 1° anno, di notevole solo lo sprint

finale dopo 4 giri e 29 km a gruppo compatto

condotto con disarmante e spettacolare

superiorità da Daniele Mossini, valtellinese di

Andalo, al suo 9° centro stagionale. Sulla

corsa degli Esordienti 2° anno, altra conclusione

in volata a gruppo compatto dopo 5

giri e 36 km. Anche se Pesenti (Brembillese)

aveva tentato di romperlo suggerendo a

qualche altro generoso, di andarsene con lui.

Da solo non poteva che far da lepre "a vista"

fino al suono della campana. Nella volata

prevaleva Luca Guerrini, brianzolo di Seveso,

al suo 3° centro stagionale. Tra i presenti: il

presidente Fci lombardo Oreste Casati, il

consigliere Viola e il presidente Fci cp Lodi

Franco Bernardelli. Soddisfatti gli organizzatori

della Polisportiva S. Stefano Lodigiano.

Giuseppe Pratissoli

ORDINI D’ARRIVO – I ANNO: 1. Mossini Daniele

(Ped. Morbegnese-SO) km 29 in 53'

media 32.830; 2. Marchesi Michel (Sc Ceramiche

Pagnoncelli - BG); 3. Carantoni Simone

(Uc Puginatese-CO); 4. Zanelli Michael

(Gc Monteclarense - BS); 4. Lorenzi Philips

(Ciclo Team Nembro-BG) – II ANNO: 1. Guerrini

Luca (Gs Cicli Fiorin - MI) km 36 in 57'

media 37.895; 2. Wachermann Marco (Pol.

Molinello-MI); 3. Marini Nicola (Pol. Camignone-BS);

4. Pastorino Leonardo (Gs Bareggese-MI);

5. Comini Luca (Gs Aspiratori

Otelli Zani-BS).

Campionato provinciale di Cremona

PIADENA (CR) (3/6) - Non capita spesso di

vivere una festa così grande; non è frutto

del caso. Il "condottiero" che merita tanta

gratitudine è Luigi Malaggi, cultore di questo

sport nobile, grande amico dell'indimenticabile

velocista Pierino Baffi di Vailate,

che è stato ricordato con un meeting riservato

agli esordienti, patrocinato dal CC

Cremonese 1891-Gruppo Arvedi, prova di

campionato provinciale, onorato dalla presenza

della moglie Giustina Baffi. Si sono

80 Il Mondo del Ciclismo

ESORDIENTI LOMBARDIA - Nelle gare di giugno e luglio

Tanti talenti, nessun dominatore

numero 30

laureati Francesco Pilla (CC Cremonese

1891 Gruppo Arvedi) tra i più giovani e Alberto

Ripamonti (UC Cremasca) giunti al 4°

e 6° posto nelle rispettive fasce di età.

Volatone a ranghi compatti con il veronese

Federico Capretti che ha rosicchiato qualche

metro sul gruppo nell'ultima tornata del

circuito di Piadena, e seppur con il fiato sul

collo, è riuscito a vincere. F.C.

ORDINE D'ARRIVO - I ANNO: 1. Luca Biroli

(Mincio Chiese) km 25,800 in 40' media km

38,700; 2. Lorenzo Longagnani (Reggiolese);

3. Ernesto Remelli (Mincio Chiese); 4.

Francesco Pilla (CC Cremonese Gruppo Arvedi);

5. Francesco Travisi (Reggiolese). II

ANNO: 1. Federico Capretti (La Rizza) km

34,400 in 1h media km 34,400; 2. Marco De

Viris (Torrile Pr); 3. Michele Poldi (Cordioli);

4. Mirko Trevisan (Ciclistica 2000); 5. Simone

Oselin (Bovolone).

Trofeo Boschessa

Memorial Giancarlo Tovaglieri

BUSTO ARSIZIO (10/6) - Nonostante le

numerose concomitanze sono stati ben 82

gli Esordienti, equamente suddivisi nelle

due gare, che si sono dati battaglia a Busto

Arsizio nel nuovo impegno organizzativo

portato a compimento dall'Unione Ciclistica

Bustese Olonia con in palio il Trofeo Boschessa

- Memorial Giancarlo Tovaglieri,

giunto alla diciottesima edizione. Il circuito

ripetuto più volte dai partecipanti e la competizione

dei più giovani ha visto grande

protagonista il portacolori della Orinese,

Luca Corradini che è rimasto solitario al comando

della gara per oltre metà corsa. Poi

il corridore gialloblu è stato risucchiato dal

plotone che si è presentato compatto per

lo sprint finale che ha eletto a prim'attori

Marco Bersani, alfiere del Pedale Castellano

PC, che ha prevalso di misura davanti al varesino

della Lavena Coop Ponte Tresa, Andrea

Forgione. Nella gara degli Esordienti

del secondo anno il gruppo ha percorso per

lunghi tratti il circuito compatto, con qualche

scatto, ma per i fuggitivi non c'è stata

fortuna. Anche in questa gara inevitabile

l'epilogo con una volata di gruppo che ha

visto nel ruolo di protagonisti i ragazzi Pagnoncelli

NGC che hanno occupato le pri-

me due piazze del podio con il vincitore Karemlo

Halilaj e Stefano Casiraghi, primo dei

varesini è risultato il solbiatese Alessio Carnelli,

piazzatosi al sesto posto.

ORDINI D'ARRIVO - I ANNO: 1. Marco Bersani

(Pedale Castellano PC) km 30 in 50'30"

media 35,644; 2. Andrea Forgione (Lavena

Coop Ponte Tresa); 3. Francesco Pilla (Cremonese);

4. Tommaso Nolli (Abbiategrasso);

5. Marco Pelizzola (Team Barba). II AN-

NO: 1. Karmelo Halilaj (Pagnoncelli NGC

Perrel) km 39 in 1h 2'35" media 37,390; 2.

Stefano Casiraghi (idem); 3. Davide De Martino

(Team Barba); 4. Matteo Calcagni (Cremonese);

5. Gabriele Valentino (Abbiategrasso).

55 a Coppa Caduti

SOVICO - Doppia gara anche per gli esordienti

che non hanno partecipato al Campionato

Regionale e che si concentrano a

Sovico per contendersi la 55° Coppa Caduti

che prevede anche una classifica riservata

alle categorie femminili. Regia dell’AC Sovico

che ha tracciato il circuito attraverso i

centri di Sovico, Albiate, Carate, Sovico,

con altre diramazioni in loco, da ripetere più

volte a seconda della categoria in gara. E

con gli esordienti maschi della classe 1994,

hanno preso il via anche le girls per le quali

è stata redatta una classifica a parte che

vede vincitrice la varesina Elisabetta Girardi

(Cesano M.) tra le allieve, con l’Altomilanese

Arianna Coltro al quarto posto mentre,

l’altra varesina l’esordiente, Rachele Dolcicori,

conquista il posto d’onore tra le sue

coetanee che hanno gareggiato con gli

esordienti primo anno. Entrambe le gare si

sono risolte con uno sprint a ranghi compatti

dopo che gli atleti in gara hanno effettuato

numerosi tentativi di fuga, tutti risoltisi

negativamente nel volgere di poche pedalate.

Vito Bernardi

ORDINI D’ARRIVO - I ANNO: 1. Matteo Beltrame

(Mobili Lissone) km 32,4 in 55’ media

35,345; 2. Davide Conte (Fiorin-Despar); 3.

Davide Lorenzin (Fiorin-Despar); 4. Oscar

Frigerio (Costamasnaga); 5. Rossella Ratto

(Dielle Ceramiche). DONNE ESORDIENTI: 1.

Rossella Ratto (Dielle Ceramiche Verdello);

2. Rachele Dolcicori (Cesano M.); 3. Maria

Giulia Confalonieri (Fiorin-Despar); 4. Chiara

Vannucci (Cesano M.); 5. Jessica Agnelli

(Cesano M.). II ANNO: 1. Norman Gusmini

(San Marco Vertova) km 40,3 in 1h10’ media


Carmelo Foti

s’impone a

Cassano Magnago

(foto Benati)

34,543; 2.Valerio Zampini (UC Puginatese);

3. Alex Bonfanti (Puginatese); 4. Stefano

Pallavicini (Marianese); 5. Umberto Mariano

(Parolin-Filmop-S.lle Ramonda). DONNE

ALLIEVE: 1. Elisabetta Girardi (SC Cesano

Maderno-Servetto); 2. Jessica Agnelli (Cesano

M.); 3. Elena Mazzarello (UC Pontedecimo);

4. Arianna Coltro (Cesano M.); 5. Ilenia

Manenti (Cesano M.).

Challenge Renato Martignoni

CASSANO MAGNAGO (VA) – Con due

condotte di gara autoritarie Lorenzo Marelli

del Team Cappelletti di Cantù e Carmelo

Foti conquistano, come avevano fatto il 25

aprile a Cocquio Trevisago, due splendide

affermazioni che li lanciano tra i big dei rispettivi

anni. Questa ultima prova della

Challange Renato Martignoni è stata organizzata

in maniera impeccabile dal Velo

Club Cassano 92, di cui Renato Martignoni

è stato uno dei fondatori, opera poi continuata

dal figlio Massimo. La gara prevedeva

una svolgimento di 35 e 46 km secondo

le due categorie, 93 e 94.

Nella gara dei primo anno era proprio Foti a

rompere gli indugi, nel corso del quinto giro,

e piano piano incrementava il proprio

margine di vantaggio. Al termine di una

stupenda cavalcata il ragazzo di Melito Porto

Salvo ha chiuso con un distacco assolutamente

inusuale per queste categorie.

Nella successiva gara, quella dei secondo

anno era Marelli che, nel corso dell’ultima

tornata, quando tutti pensavano ad una

conclusione allo sprint, lanciava l’ennesimo

allungo, che stavolta era risolutivo, ottenendo

una manciata di secondi (10) che gli

bastavano per cogliere la sua quarta vittoria

stagionale. La challenge è stata vinta da Foti

fra i primo anno e da Alex Bertelli, sesto a

Cassano Magnago, fra i secondo anno. A.P.

ORDINI D’ARRIVO – I ANNO: 1. Carmelo Foti

(Prealpino) km 34,800 in 1h1’50”, media

33,768; 2. Luca Usan (idem) a 1’40”; 3. Alessandro

Mengato (idem); 4. Alessandro Maffi

(Ciclamanti Senago); 5. Manuel Cucciniello

(Muggiò/Fiscal Office). CLASSIFICA GE-

NERALE: 1. Carmelo Foti (Prealpino); 2. Lorenzo

Pivetta (Cardanese); 3. Simone Carantoni

(Puginatese); 4. Giuseppe Mercuri

(idem); 5. Luca Usan (Prealpino). SOCIETA’:

1. Prealpino/Ambrosio; 2. Puginatese; 3.

Cardanese; 4. Mirano; 5. Pedale Senaghese.

II ANNO: 1. Lorenzo Marelli (Cappelletti

Cantu) km 46,400 in 1h16’50”, media 36,234;

2. Simone Tadiello (Busto Garolfo) a 10”; 3.

Luca Gibilras (San Macario/Biolo); 4. Mattia

Saronni (Saronni/Parabiago); 5. Gabriele

Marro (Sangiulianese). CLASSIFICA GENE-

RALE: 1. Alex Bertelli (Busto Garolfo); 2.

Mattia Saronni (Saronni); 3. Lorenzo Marelli

(Team Cappelletti/Cantù); 4. Simone Tadiello

(Busto Garolfo); 5. Giuliano Rancilio

(Rancilio/Parabiago). SOCIETA’: 1. Busto Garolfo/Ninumatic;

2. Saronni/Parabiago; 3.

Team Cappelletti Cantù; 4. Capriolo/Bs; 5.

Prealpino/Ambrosio.

GP Rescaldese – T. Carlo Raimondi

GP Angelo e Carlo Banfi

RESCALDINA (1/7) - Appuntamento a Rescaldina

per contendersi il GP Rescaldese-

Trofeo Carlo Raimondi riservato ai primo

anno ed il GP Carlo e Angelo Banfi per i più

grandicelli, due gare organizzate per ricor-

Lorenzo Marelli

a Cassano

Magnago

(foto Benati)

CRONACHE DELLE GARE

dare due grandi industriali e mecenati rescaldinesi.

Starter di questa gara, Andrea

Vanzulli, una promettente girl della ciclismo

femminile rescaldinese col campione Stefano

Zanini, presente anche per assistere al

debutto agonistico del suo primogenito Luca

che ha concluso la prova in 20° posizione

dopo essersi distinto tra i maggiori protagonisti

della gara che si è risolta con uno

sprint mozzafiato del sestese Matteo Suozzo

davanti al senaghese Davide Giusti e all’abbiatense

Pierumberto Palella. La gara riservata

ai corridori del secondo anno invece

si è risolta con una fuga di un sestetto,

promossa da Gabriele Marro (Sangiulianese)

che poi ha ricevuto rinforzi dagli altri 5

corridori preceduti da Davide Locatelli che,

all’ultimo chilometro con un affondo deciso,

vinceva in solitudine e a braccia alzate.

ORDINI D’ARRIVO – I ANNO: 1. Matteo

Suozzo (Pedale Sestese) km 38 in 1h06’ media

34,545; 2. Davide Giusti (Pedale Senaghese);

3. Pierumberto Palella (VS Abbiategrasso);

4. Alessandro Maffi (Ciclamanti); 5.

Michael Marchesi (Pagnoncelli-Ngc-Perrel)

– II ANNO: 1. Davide Locatelli (U.C. Sangiulianese)

km 50 in 1h19’ media 37,975; 2. Simone

Fazzolari (Cicli Fiorin-Despar) a 2”; 3.

Leonardo Pastorino (G.S. Bareggese); 4.

Matteo Mariani (Sovico); 5. Gabriele Marro

(U.C. Sangiulianese).

4° trofeo Pierino Donati

CANEGRATE (MI) (1/7) - Le atlete delle categorie

esordienti ed allieve si sono affrontate

nelle rispettive gare per conquistare

l'ambito trofeo messo in palio dagli eredi di

Pierino Donati, disputato a Canegrate con

la regia dell'UC Canegratese.

Tra le esordienti exploit di Chiara Vannucci,

talentuosa atleta della SC Cesano Maderno,

che con una volata veramente alla Cipollini

conquista il suo quarto successo stagionale

disintegrando letteralmente il gruppo che si

è presentato compatto sul lungo vialone

d'arrivo, precedendo di due macchine abbondanti

la seconda classificata, la ligure

Sanguineti, e la compagna di squadra Dolcicori.

Il trionfo delle biancorosse di Cesano

Moderno è completato nella gara delle allieve

con un'altra varesina, Elisabetta Girardi,

che si è imposta allo sprint sulla bergamasca

Alessia Ferrari (Pol. Desenzanese), sua compagna

di fuga fin da metà gara; un'altra cesanese,

Ilaria Manenti, conquistava il terzo

gradino del podio. V.B.

numero 30

Il Mondo del Ciclismo

81


CRONACHE DELLE GARE

ORDINI D'ARRIVO - ESORDIENTI: 1. Chiara

Vannucci (SC Cesano Maderno) km 37 in

1h04'30", media 34,419; 2. Ilaria Sanguineti

(Ciclistica Bordighera); 3. Rachele Dolcicori

(Cesano M.); 4. Stella Riverditi (Riverditi Costruzioni);

5. Jasmine Dotti (Molinello Ciclismo).

ALLIEVE: 1. Elisabetta Girardi (SC Cesano

M) km 49 in 1h22', media 35,854; 2.

Alessia Ferrari (Pol. Desenzanese); 3. Ilaria

Manenti (Cesano M.) a 1'10"; 4. Silvia Meroni

(SC Canavesi-Ornavasso); 5. Arianna Coltro

(Cesano Maderno); 6. Simeon; 7. Benaglia;

8. Lazzari; 9. Bonazzi; 10. Volponi.

Memorial Silvestre

SANT’ARPINO (CE) (20/5) – Non ha lasciato

spazio agli avversari, nel quarto Memorial

Carlo Silvestre, l’agguerrita equipe dell’Imperiale

Grumese, diretta dal presidente Giovanni

Greco, che si è imposta a Sant’Arpino con i

suoi alfieri, Mario Gallo e Giovanni Pietravalle.

Il grintoso Gallo ha firmato il terzo centro

stagionale con un travolgente finale che gli ha

permesso di dare 20” di vantaggio ai compagni

di squadra Papaccio e Carlo Silvestre (di

Vito) e Falco (Di Giovannantonio). Entusiasmante

e combattuta anche la gara dei primo

82 Il Mondo del Ciclismo

numero 30

51° Trofeo SC Arlunese

4° Trofeo Mario Zanoni

ARLUNO (MI) (8/7) - Andrea Provera, primo

anno, piemontese della SC Rostese, è il vincitore

del 51° Trofeo SC Arlunese, mentre il senaghese

Patrick Fontanella vince la gara riservata

ai secondo anno, dedicata alla memoria di

Mario Zanoni. Entrambe le gare, organizzate

dalla SC Arlunese, si sono disputate ad Arluno

su un circuito tracciato in territorio comunale e

ripetuto tre volte dai più giovani e quattro dai

più grandi, che hanno interpretato la corsa col

medesimo clichè, media compresa; entrambe

ESORDIENTI CAMPANIA - A Sant’Arpino e Bellona

Imperiale Grumese

non lascia scampo

anno, dove Giovanni Pietravalle ha preceduto

i consoci Davide Paciolla e Domenico Saldamarco.

Due esaltanti affermazioni che hanno

fare salti di gioia al presidente, Giovanni

Greco. L.R.

ORDINE D’ARRIVO - I ANNO: 1. Pietravalle

Giovanni (Imperiale Grumese) Km. 2 in 42’

media 35.714; 2. Paciolla Davide (Imperiale

Grumese); 3. Saldamarco Domenico (Imperiale

Grumese); 4. Faicchio Francesco (Ciclistica

Bruscianese); 5. Ciorlano Dylan (Gs Auriemma);

6. D’Ambrosio; 7. Duro; 8 Mozzillo;

ES. SARDEGNA – 32° Tr. Achenza, 36° Tr. Coppi

Sanna e Fogu mattatori

USINI (17/6) - Franco Sanna, portacolori della S.C. Ozierese e Sebastiano Fogu, atleta della

S.C. Terranova Fancello Cicli, hanno fatto loro rispettivamente il 32° Trofeo Achenza ed il 36°

Trofeo Fausto Coppi, gare Esordienti di 1° e 2° anno. Le loro prestazioni hanno fatto si che conquistassero

i titoli provinciali di categoria. Fra le donne Katia Burrai è stata la migliore, conquistando,

anch’essa, il titolo di Campione provinciale. La manifestazione è stata organizzata

ad Usini dalla S.C. Fausto Coppi ’72, Società da alcuni decenni sulla breccia. Giuseppe Tatti

ORDINI D’ARRIVO – I ANNO: 1. Franco Sanna (S.C. Ozierese); 2. Mattia Concas (C.A.C. Las Vegas);

3. Lorenzo Fadda (S.C. Tempio); 4. Pietro Mureddu (S.C. Terranova Fancello Cicli); 5.

Valentino Porru (S.C. Ozierese); 6. Simone Tiveddu (S.C. Tempio); 7. Enrico Medda (A.C.D.

Monteponi); 8. Alba Damele (id); 9. Meloni (id); 10. Katia Burrai (S.C. Terranova Fancello Cicli).

II ANNO: 1. Sebastiano Fogu (S.C. Terranova Fancello Cicli); 2. Gianmario Bratzu (G.S.

Pino Attene); 3. Giovanni Demeglio (S.C. Ozierese); 4. Marco Doneddu (S.C. Terranova Fancello

Cicli); 5. Alessio Castangia (A.C.D. Monteponi); 6. Francesco Mele (Team Valle Sabbia

2); 7. Alberto Pattitoni (S.C. Terranova Fancello Cicli); 8. Michele Pinna (S.C. Tempio); 9. Giuseppe

Terzitta (Team Valle Sabbia 2); 10. Riccardo Dore (G.S. Ozierese Carrera).

le gare, infatti, si sono risolte con uno sprint a

ranghi compatti. Vito Bernardi

ORDINI D'ARRIVO - I ANNO: 1. Andrea Provera

(Ciclistica Rostese); 2. Davide Giusti (Pedale

Senaghese); 3. Umberto Palella (VS Abbiategrasso);

4. Matteo Suozzo (Pedale Sestese); 5.

Cristian Scerbo (SC Bettolino Freddo). II ANNO:

1. Patrick Fontanella (Pedale Senaghese); 2.

Simone Moriondo (US Cassina De Bracchi); 3.

Marco Genovese (VS Abbiategrasso); 4. Luca

Frigerio (GS Alzate Brianza); 5. Alberto Ripamonti

(Cremasca).

9. Giannantonio; 10. Izzo. II ANNO: 1. Gallo

Mario (Imperiale Grumese) Km. 25 in 42’ media

35.714; 2. Papaccio Luigi (Imperiale Grumese);

3. Silvestre Carlo (Imperiale Grumese);

4. Falco Domenico (Di Giovannantonio); 5.

Chianese Marco (Di Giovannantonio); 6. Silvestre

C.; 7. Reccia; 8 Trillo; 9. Di Sarno; 10. Sannino.

Memorial Salerno

BELLONA (CE) (1/7) - Altra pregevole affermazione

del Team Imperiale Grumese in Terra

di Lavoro, nella gara promiscua di Bellona,

valevole per 3° Memorial Andrea Salerno, organizzato

dal Pedale Bellonese, di cui è presidente

Massimo Salerno, in collaborazione con

il direttore di corsa Alfonso Moggio. Alla gara

hanno presenziato il coordinatore tecnico regionale,

Salvatore Balestriere ed il referente

della categoria, Antonio Curci.

Nell’affollata volata finale, rush vincente dello

sprinter grumese che ha preceduto Chianese

ed i compagni di squadra, il cugino Silvestre e

Papaccio. In evidenza, tra gli esordienti di primo

anno, il sannita Mauriello del Gsc Moiano

e Saldamarco dell’Imperiale Grumese. Luigi

Renga

ORDINE D’ARRIVO - II ANNO: 1. Silvestre

Carlo (Imperiale Grumese-682224W) Km. 38

in 1h6’ media 34.540; 2. Chianese Marco (Di

Giovannantonio); 3. Silvestre Carlo (Imperiale

Grumese-682223V); 4. Papaccio Luigi (Imperiale

Grumese); 5. Falco Domenico (Di Giovannantonio);

6. Romano; 7. Sodano; 8 Papa;

9. Di Paola; 10. Zaccaro. I ANNO: 1. Mauriello

Antonio (Gsc Moiano) Km. 38 in 1h6’ media

34.540; 2. Saldamarco Domenico (Imperiale

Grumese); 3. Paciolla Davide (Imperiale Grumese);

4. Porcelli Antonio (Gs Auriemma); 5.

D’Ambrosio (Gs Auriemma); 6. Ciorlano; 7.

Giannantonio; 8. Mozzillo; 9. Pietravalle; 10.

Izzo.


3° T. Circolo Incontro Bovara

TREVI (PG) – Francesco Mandatori (Vigili del

Fuoco Latina) e Mirko Delli Poggi (Olimpia

Valtiberina) sono i vincitori del terzo trofeo

“Circolo Incontro Bovara”, svoltosi a Bovara

con l’organizzazione della locale unione sportiva.

La gara era valida anche per l’assegnazione

del titolo di campione regionale, conquistato

da Mattia Lupini (Gubbio Ciclismo

Mocaiana) e Debora Pecorari (Ct Massa Martana),

nel primo anno, e da Delli Poggi, nel

secondo anno.

In entrambe le gare è la salita finale a fare selezione,

dopo una gara che non ha visto azioni

particolari. Tra gli esordienti di primo anno

sono Alessandro Andreozzi (Guazzolini Coratti)

e Francesco Mandatori a giocarsi la vittoria

in volata, con la ruota di quest’ultimo

che è la più veloce. Per Mandatori è la terza

vittoria stagionale. Nella seconda partenza, il

gruppo compatto affronta la salita finale con

in testa gli uomini dell’Uc Nestor e Cesaretti

che parte ai 400 metri. Delli Poggi gli resta a

ESORDIENTI UMBRIA - A Trevi (campionato regionale) e Macchie

ruota e poi, ai 50 metri, lo passa conquistando

così la quarta vittoria della stagione. L.P.

ORDINI D’ARRIVO – I ANNO: 1. Mandatori

Francesco (Vigili del Fuoco Latina); 2. Andreozzi

Alessandro (Guazzolini Coratti); 3.

Mizzoni Alessandro (Portantino); 4. Lupini

Mattia (Gubbio Ciclismo Mocaiana); 5. Bolli

Andrea (Uc Nestor). II ANNO: 1. Delli Poggi

Mirko (Olimpia Valtiberina); 2. Cesaretti Tommaso

(Uc Nestor); 3. Nuti Lorenzo (Amici del

Pedale Gubbio); 4. Stelmach Patrick (Max Lelli);

5. D’Ammizio Denis (Uc Anagni). DONNE

ESORDIENTI: 1. Antonetti Giusy (Vigili del

Fuoco Latina); 2. Pecorari Debora (Ct Massa

Martana); 3. Saade Irene (Olimpia Valtiberina).

DONNE ALLIEVE: 1. Biagioni Corinne

(Tarquinia).

26° Trofeo Città di Macchie

MACCHIE (PG) - Andrea Olmastroni (Figlinese)

e Gianmarco Giommi (Alma Juventus Fano)

hanno vinto il 26° Trofeo Città di Mac-

CRONACHE DELLE GARE

A Lupini, Pecorari e Delli Poggi le maglie

ES. LAZIO - Ad Anagni e Rieti spettacolo e agonismo

Per Mandatori un bis che vale

1° Trofeo Dino Cardinali

ANAGNI (FR) (8/7) - Divertente e spettacolare

manifestazione ciclistica ad Anagni, titolata

Trofeo Dino Cardinali in onore di un grande

personaggio sportivo locale, ben allestita da

Team UC Anagni Cicli Nereggi con il patrocinio

del comune di Anagni. Al raduno tecnico

presenti numerosi esordienti del Lazio e dintorni.

Gara vivace con numerosi tentativi di

fuga il numeroso pubblico presente si entusiasma

e applaude il passaggio dei futuri

campioncini. Il finale di gara premia Francesco

Mandatori (esordienti I anno) Team Vigili

del Fuoco di Latina e Alessandro Caiola (Sc

Sezze) esordienti II anno. Bene Andreozzi,

Ilardo, Zangrilli, Aloni e classificati. Al termine

la cerimonia delle premiazioni alla presenza

delle autorità locali e dirigenza federale.

Ottimo l’operato dei commissari di gara,

forze dell’ordine, servizio sanitario. G.M.

ORDINI D’ARRIVO - I ANNO: 1. Mandatori

Francesco (Team Vigili del Fuoco Lt) km 35

in 1h02’ media 33,671; 2. Andreozzi Alessandro

(AS Guazzolini Coratti); 3. Aloni Lorenzo

(Atina Bike); 4. Cervoni Mattia (AS

Guazzolini Coratti); 5. Nizzoni Alessandro

(BC Portantino)

II ANNO: 1. Caiola Alessandro (SC Sezze); 2.

Ilardo Loreto Igoe (Atina Bike); 3. Zangrilli

Mauro (UC Anagni Cicli Nereggi); 4. D’Ammisio

Denis (idem); 5. Conti Valerio (AS

Guazzolini Coratti).

Campionato Regionale

RIETI (15/7) - Alla presenza di autorità istituzionali

e federali si sono svolti a Rieti i

campionati regionali riservati alle categorie

esordienti 1/2 anno m/f. Ad organizzare il

Team A.S.D. Chiesa Nuova con il patrocinio

del comune di Rieti. Nella prima corsa protagonisti

i giovani del 1° anno M/F. Gara

equilibrata con alcuni tentativi di fuga. La

conclusione in volata con i successi di Francesco

Mandatori (ASD VV.FF. Lt) e Giusy Antonetti

(donne esordienti I anno) (ASD VV.FF.

chie, gara organizzata dal Gs Macchie, al quale

hanno partecipato in tutto circa 50 corridori.

La gara degli esordienti di primo anno è

stata caratterizzata da alcuni rapidi allunghi e

dall'allungo di un gruppetto che si è giocato

la corsa in una volata ristretta, vinta da Olmastroni.

La seconda partenza, invece, ha visto

un avvio più lento e l'allungo vincente di

Giommi negli ultimi 500 metri. Laura Proietti

ORDINI D'ARRIVO - I ANNO: 1. Olmastroni

Andrea (Figlinese); 2. Lupini Mattia (Gubbio

Ciclismo Mocaiana); 3. Bigi Alessandro (Olimpia

Valtiberina); 4. Faicchio Francesco (Bruscianese);

5. Bolli Andrea (Nestor Sea Marsciano);

6. Ruberto; 7. Masciotti; 8. Francolini;

9. Piazza; 10. Martiri. II ANNO: 1. Giommi

Gianmarco (Alma Juventus Fano); 2. Cesaretti

Tommaso (Nestor Sea Marsciano); 3. Nuti

Lorenzo (Amici Pedale Gubbio); 4. Galluppi

Mattia (Nestor Sea Marsciano); 5. Di Sarno

Antonio (Bruscianese); 6. Rellini; 7. Tortorella;

8. Marchesini; 9. Girani; 10. Luzi.

Lt), nuovi campioni regionali di categoria.

La gara dei secondo anno conclusione dopo

una emozionante volata vinta dal ciociaro

Marco Frezza (UC Anagni Cicli Nereggi)

nuovo campione regionale. Al termine la cerimonia

delle premiazioni e vestizione dei

nuovi campioni regionali svoltasi presso il

salone d’onore del centro commerciale Perseo

di Rieti. A congratularsi con i neo campioncini

il presidente Bruno Vallorani,

l’on.le Antonio Zanon e i presidenti dei C.P.

di Rieti e Roma. Ai simpatici campioncini vivissime

congratulazioni.

G. Maialetti

ORDINI DI ARRIVO - I ANNO: 1. Mandatori

Francesco (ASD Vigili del Fuoco Camp.

reg.le) km. 34,000 in 56’ media 36,428; 2.

Andreozzi Alessandro (SC Guazzolini Coratti);

3. Mizzoni Alessandro (Bici Club Portantino);

4. Cervoni Mattia (ASD Vigili del

Fuoco); 5. Alonzi Lorenzo (Gs Atina).

II ANNO: 1. Frezza Marco (Cicli Nereggi

Camp. Reg.); 2. Lenti Adriano (SC Capobianchi);

3. Zangrilli Mauro (Cicli Nereggi);

4. Gori Simone (GC Lariano); 5. Zeppieri

Igor (Bici Club Portantino).

numero 30

Il Mondo del Ciclismo

83


CRONACHE DELLE GARE

7° T. Città Sant’Elpidio a Mare

Mem. Nello Marchionni

CASETTE D’ETE (AP) - La manifestazione era

valida per il “7° Trofeo Città di Sant’Elpidio a

Mare – Memorial Nello Marchionni” ed è

stata organizzata con perizia e ricchezza di

premi dal CAS G.C. Porto S. Elpidio Montegranaro,

dietro la regia di Sandro Cerretani,

che in parte ha fatto anche da sponsor, e del

supervisore Orazio Bracalente.

La gara degli Esordienti del 1° anno si concludeva

con una volata di gruppo e, dopo

una vigorosa rimonta, si imponeva Michael

Dell’Onte, aitante ragazzo di Osteria Nuova

in forza alla S.C. Pesarese, che conseguiva

così il quarto successo stagionale (2° due

domeniche fa a San Benedetto).

Il beniamino locale Lorenzo Marinozzi, che

difendeva i colori della società organizzatrice,

otteneva un lusinghiero secondo posto

e comunque veniva premiato con la maglia

di campione provinciale di Ascoli. Ancora

prima tra le ragazze la guizzante Stella Tomassini,

del G.S. Potentia 1945, che peraltro

conseguiva un brillante ottavo posto assoluto.

Nella gara dei 2° anno rompeva per

tempo gli indugi il sempre generoso Federico

Socci, della S.C. Pedale Chiaravallese,

che portava a termine vittoriosamente la

propria impresa solitaria. La volata del

gruppo era appannaggio del veloce Fabio

Di Primio, del G.S. Pedale Teate Free Bike,

davanti ad altri abruzzesi. Il grottammarese

Pasqualino Nista, della Scuola di Ciclismo

Riviera 3000, con il settimo posto conquistava,

come l’anno scorso, la maglia di

campione provinciale ascolano.

Nella classifica rosa delle Allieve si registrava

la solita doppietta di Noemi Colotti e Valeria

Marucci, del G.S. Potentia 1945. P.P.

ORDINI D’ARRIVO - I ANNO: 1. Dell’Onte Michael

(S.C. Pesarese) km. 25 in 45’ media

km 33,333; 2. Marinozzi Lorenzo (CAS Porto

S.Elpidio Montegranaro); 3. Lippi Niko (ACD

Recanati); 5. Colecchia Michele (G.S. Pedale

Rossoblu).

DONNE ESORDIENTI: 1. Tomassini Stella

(G.S. Potentia 1945); 2. Ghergo Ilaria (Tre

Emme Morrovalle); 3. Papetta Michela (G.C.

Osimo Stazione).

II ANNO: 1. Socci Federico (S.C. Pedale Chia-

84 Il Mondo del Ciclismo

GIOVANISSIMI/ESORDIENTI MARCHE - A Casette d’Ete, Fano e Porto Recanati

Tra tante promesse svetta Dell’Onte (doppietta)

numero 30

ravallese) km 35 in 1h media 35; 2. Di Primio

Fabio (G.S. Pedale Teate Free Bike) a 30”; 3.

Del Rosario Giacomo (idem); 4. Cuozzo Carlo

(Team Bike Pescara); 5. Della Torre Daniele

(idem).

DONNE ALLIEVE: 1. Colotti Noemi (G.S. Potentia

1945); 2. Marucci Valeria (idem); 3.

Guerra Sabrina (G.S. Pedale Rossoblu).

6° Trofeo Tecnogessi

FANO - Per una giornata intera la scorrevole

pista del Circuito Ciclistico Enzo Marconi a

Fano ha ospitato le evoluzioni delle giovani

promesse del pedale. Organizzava la SCD Alma

Juventus Fano, guidata da Goffi, Francolini

e Longarini, e le varie gare erano valide

per il “6° Trofeo Tecnogessi”. Tra gli Esordienti

del 1° anno nuova vittoria in volata, la

quinta stagionale, di Michael Dell’Onte, alfiere

prestante della S.C. Pesarese davanti al

portacolori locale Michele Mencarelli, dopo

una gara molto combattuta e nella quale il

gruppo ha dovuto faticare a mantenere il

controllo delle operazioni; lo stesso Dell’Onte

conquistava il titolo di campione provinciale

di Pesaro.

Nella secondo gara vinceva in solitudine il

riccionese Filippo Tonelli, del Velo Club Cattolica

mentre il locale Davide Bergamotti, anch’egli

della SCD Alma Juventus Fano, si laureava

campione provinciale di Pesaro degli

Esordienti 2° anno. Da segnalare un tentativo,

durato per più giri, dei sambenedettesi

Pierluigi Felicioni, che ha concluso peraltro al

secondo posto, e Pasqualino Nista, poi quarto

all’arrivo. Nel pomeriggio, con il caldo ancora

più cocente, sono scesi in lizza i Giovanissimi,

che hanno gareggiato, in circa 170,

anche per la 3^ Prova del Campionato Regionale

Strada. Presenti alle premiazioni il

presidente del Comitato Regionale marchigiano,

Ivo Stimilli, il presidente del Comitato

Provinciale di Pesaro, Novelio Santini,

l’Assessore allo Sport del Comune di Fano,

Simone Antoniozzi. P.P.

ORDINI D’ARRIVO - I ANNO: 1. Dell’Onte Michael

(S.C. Pesarese) km 26 in 46’ media

34; 2. Mencarelli Michele (SCD Alma Juventus

Fano); 3. Marinozzi Lorenzo (CAS Porto

S.Elpidio Montegranaro); 4. Giontarelli Paolo

(Ped. Chiaravallese); 5. Magnamassa Mi-

chele (CAS Porto S.Elpidio Montegranaro).

II ANNO: 1. Tonelli Filippo (Velo Club Cattolica)

km 35 in 55’ media 38; 2. Felicioni Pierluigi

(Team Ceci Dreambike) a 7”; 3. Giacobetti

Maurizio (Scuola Ciclismo Riviera

3000); 4. Nista Pasqualino(idem); 5. Riciputi

Michelangelo (Sidermec Riviera).

4° Trofeo Città di Porto Recanati

PORTO RECANATI (MC) (20/5) - La manifestazione

è organizzata con cura e dovizia

di premi dal G.C. Porto Recanati, guidato

da Tommaso Agnesi, e le gare sono valide

per la 1a prova del Campionato regionale

Strada delle Marche. Non sono ammessi gli

extraregionali ma, nonostante questa limitazione,

sono quasi 200 i ragazzini che si

sfidano nei viali della zona industriale Santa

Maria in Potenza. Accorrono alla manifestazione

numerose personalità, tra le quali il

vicepresidente nazionale Lino Secchi, ma a

dare un tocco di classe e di primato alla manifestazione

provvede soprattutto la graditissima

presenza di lusso di Fred Mengoni, il

notissimo sportsman italo-americano che a

Porto Recanati ha la sua residenza preferita

in Italia e che, da grande amante del ciclismo,

si delizia moltissimo a seguire le evoluzioni

dei giovanissimi ciclisti del futuro.

Paolo Piazzini

ORDINI D'ARRIVO - G1/M: 1. Ciuccarelli Riccardo

(CAS Cicl. Rapagnanese). G1/F: 1. Marini

Laura Ester (SCD Alma Juventus Fano).

G2/M: 1. Ceci Alfonso (ASD Perla dell'Adriatico).

G2/F: 1. Carbonari Anastasia (Scuola

Ciclismo Potentia Rinascita). G3/M: 1. Angelici

Pietro (ASD Perla dell'Adriatico). G3/F:

1. Talevi Valentina (S.C. Pedale Chiaravallese).

G4/M: 1. Filippetti Gioele (ACD Recanati).

G4/F: 1. Angelici Laura (ASD Perla dell'Adriatico).

G5/M: 1. Rocchetti Filippo (Velo

Club Montecassiano). G5/F: 1. Capponi Federica

(Scuola Ciclismo Potentia Rinascita).

G6/M: 1. Occhialini Matteo (S.C. Pesarese).

G6/F: 1. Sartini Sharon (G.S. Pianello Cicli

Cingolani). SOCIETA' (partecipanti): 1. Circolo

dei Senza Testa Sez. Ciclisti Osimo; 2.

ASD Perla dell'Adriatico; 3. Tre Emme Morrovalle.

SOCIETA' (punti): 1. Scuola Ciclismo

Potentia Rinascita; 2. ASD Perla dell'Adriatico;

3. ACD Recanati.


GIOVANISSIMI CAMPANIA - Le manifestazioni di giugno

Marzano e Grumese sugli scudi

SANT'AGNELLO (NA) (10/6) - Si susseguono

gli appuntamenti promozionali del ciclismo

giovanile, seguiti con interesse dal Comitato

direttivo della federciclismo campana,

presieduto da Pino Cutolo.

Al vertice del ciclismo giovanile campano,

ancora una volta, si è confermata l'agguerrita

equipe dell'Imperiale Grumese, sodalizio

presieduto dal dinamico Giovanni Greco,

che a Sant'Agnello ha festeggiato, al

termine della spettacolare kermesse allestita

dalla Società Polisportiva Penisola Sorrentina,

il successo nel primo Memorial Antonio

Federico - dedicato al compianto presidente

della locale Società Operaia della

quale ricorreva il centenario della sua costituzione

- valido quale terza prova del campionato

regionale di Società giovanissimi.

Non ha disatteso le aspettative la forte formazione

biancorossa grumese, denominata

con il caratteristico appellativo di "corazzata",

che si è imposta con Pietravalle e Migliaccio.

Ennesimo successo per lo strepitoso

alfiere dell'Us Cipollini, Sannino, che ha

mantenuto l'imbattibilità stagionale. Vittoriosi,

inoltre, Capocasale (Olimpia Caivano);

Di Maiolo (Ciclistica Bruscianese) e Pri-

In questo inizio d’estate le manifestazioni riservate

ai giovanissimi sardi sono state ricche

di spunti ed entusiasmanti, forse anche in vista

di ambiti traguardi da raggiungere: uno fra

tanti, l’assegnazione del titolo regionale.

Già dai primi risultati, sembra emergere il

dominio di alcuni sodalizi rispetto ad altri,

non è però detto che il prosieguo dell’attività

non riservi qualche sorpresa. L’articolazione

sulla quale l’attribuzione del titolo si assegna,

permette di raggiungere i posti di vertice,

oltre che, attraverso il numero dei partecipanti,

anche con i piazzamenti dei singoli.

Lotta aperta, quindi, e... vinca il migliore.

Gianluca Contini

Ordini d’arrivo

ALI’ DEI SARDI (27/5) - 21° Tr. Santa Rita -

G1/M: Tola Danilo (C.G. Terranova Fancello Cicli).

G2/M: Mameli Federico (id). G3/M: Podda

sco (Team Balzano).

Successo invece, sul filo di lana, per la Società

Ciclistica Biciclette Marzano, di cui è

presidente Michele Marzano, nella riuscita

kermesse giovanile propiziata a San Clemente

di Caserta 6 giorni dopo dal locale

sodalizio Costantino Di Nisio. La Ciclistica

Bruscianese, invece, nella classifica per società

con il maggior numero di miniciclisti in

gara, ha prevalso sull'Imperiale Grumese.

Luigi Renga

ORDINI D'ARRIVO

SANT'AGNELLO (NA) (10/6) - Memorial Antonio

Federico - G1: 1. Capocasale Sossio

(Ol. Caivano); 2. Morzillo Danilo Denis (Gsc

Moiano); 3. Russo Mario (U.S. Cipollini). G2:

1. Prisco Vincenzo (T. Balzano Pol. C. Sorrentina);

2. Natale Antonio (Ol. Caivano); 3.

Vitale Augusto (Usc Grumese). G3: 1. Pietravalle

Roberto (Imp. Grumese); 2. Zampella

Carlo (Ol. Caivano); 3. Capasso Armando

(Imp. Grumese). G4: 1. Di Maiolo Antonio

(Ciclistica Bruscianese); 2. Zampella Sabatino

(Ol. Caivano); 3. Greco Carlo (Imp. Grumese).

G5: 1. Migliaccio Davide (Imp. Grumese);

2. Vernetti Andrea (Bici Marzano); 3.

GIOVANISSIMI SARDEGNA – Le gare di maggio e giugno

Spettacolo, entusiasmo e …primi verdetti

Ignazio (S.C. Fausto Coppi 72 – A. Silanos).

G4/M: Zherebetsy Taras (id). G5/M: Lasia Alessandro

(A.S.D. Ardarese). G6/M: Accogli Gialuca

(S.C. Tempio A.S.D.). G1/F: Cuccu Cristina

(Pol. Pedale Oranese A.S.D.). G4/F: Caredda

Teresa (G.S. Ozierese Carrera A.S.D.)

ASSEMINI (3/6) - Memorial F. Collu e M. Dessì

– G1/M: Zedda Riccardo (Scuola Avis Monteponi

A.S.D.). G2/M: Ventura Simone (id); G3/M:

Sereus Davide (id); G4/M: Sireus Alessio (id);

G5/M: Tatti Gian Marco (C.A.C. Capoterra

A.S.D.). G6/M: Mascia Claudio (id). G1/F: Fois

Viola (Scuola Avis Monteponi A.S.D.). G2/F:

Mangoni M. Giulia (C.A.C. Las Vegas A.S.D.).

G4/F: Cucca Sara (Scuola Avis Monteponi

A.S.D.). G5/F: Pillutu Roberta (id). G6/F: Pinna

Roberta (id).

SASSARI (9/6) - 8° Memorial Mario Meloni –

G1/M: Biondi Federico (S.C. Tempio A.S.D.).

G2/M: Giordano Daniel (S.C. Isolana La Madda-

CRONACHE DELLE GARE

Ursetto Pierangelo (Bici Marzano). G6: 1.

Sannino Giuseppe (Us Cipollini); 2.Esposito

Tommaso (Bici Marzano); 3. Greco Antonio

Gianluca (Imp. Grumese).

SAN CLEMENTE (CE) (16/6) - Memorial Fabrizio

Daniele - G1: 1. Galletta Vittorio (Cicl.

Bruscianese); 2. Morzillo Danilo Denis (Gsc

Moiano); 3. Capocasale Sossio (Ol. Caivano).

G2: 1. Natale Antonio (Ol. Caivano); 2. Prisco

Vincenzo (T. Balzano Pol. C. Sorrentina); 3.

Vitale Augusto (Usc Grumese). G3: 1. Capasso

Armando (Imp. Grumese); 2. Zampella

Carlo (Ol. Caivano); 3. Papa Angelo (Imp. Grumese).

G4: 1. Falco Edoardo (Ol. Caivano); 2.

Morzillo Salvatore (Gsc Moiano); 3. Gelsomino

Gianmirko (Usc Grumese Mr Toy's). G5: 1.

Vernetti Andrea (Bici Marzano); 2. Manna Antonio

(Bici Marzano); 3. Ursetto Pierangelo

(Bici Marzano). G6: 1. Sannino Giuseppe (Us

Cipollini); 2. Esposito Tommaso (Bici Marzano);

3. Esposito Gianluca (Imp. Grumese).

CLASSIFICA REGIONALE DI SOCIETA': 1. G.S.

Imperiale Grumese p 765; 2. A.S.D. Olimpia

Caivano p. 696; 3. Ciclistica Bruscianese p.

583; 4. U.S. Cipollini e S.C. Biciclette Marzano,

p. 323; 6. U.S.C. Grumese Mister Toy's p.

263; 7. Team Balzano Costiera Sorrentina p.

208; 8. GS C. Moiano p. 147; 9. GS Auriemma

Promociclo p. 80; 10. A.P.D. Penisola Sorrentina

p. 32; 11. A.S.D. Ciclistica Città di

Sarno p. 10.

lena A.S.D.). G3/M: Podda Ignazio (S.C. Fausto

Coppi 72 – A. Silanos A.S.D.). G4/M: Iannone

Stefano (S.C. Isolana La Maddalena A.S.D.).

G5/M: Lasia Alessandro (A.S.D. Ardarese).

G6/M: Accogli Gianluca (S:C: Tempio A.S.D.).

G1/F: Contini Alessia (G.S. Royal Bike Sassari

A.S.D.). G2/F: Salaris Alessia (S.C. Isolana La

Maddalena A.S.D.). G4/F: Careddu Teresa (G.S.

Ozierese Carrera A.S.D.). G5/F: Enna Elisa

(S.C. Isolana La Maddalena A.S.D.). G6/F: Nicolai

Federica (id)

SARROCH (16/6) - Coppa Città di Sarroch –

G1/M: Melis Luca (Velo Club Sarroch A.S.D.);

G2/M: Ventura Simone (Scuola Avis Monteponi

A.S.D.). G3/M: Sireus Davide (id); G4/M: Sireus

Alessio (id). G5/M: Tatti Gian Marco (C.A.C. Capoterra

A.S.D.). G6/M: Marotto Alessandro

(G.S. C.A.C. Las Vegas A.S.D.). G1/F: Fois Viola

(Scuola Avis Monteponi A.S.D.). G2/F: Mangoni

M. Giulia (C.A.C. Las Vegas A.S.D.). G3/F: Manconi

Claudia (Scuola Avis Monteponi A.S.D.).

G4/F: Cucca Sara (id). G5/F: Pillutu Roberta

(id). G6/F: Lai A. Rita (Ciclo San’Avendrace

A.S.D.).

numero 30

Il Mondo del Ciclismo

85


CRONACHE DELLE GARE

3° Trittico Cicli Capobianchi

T. Festa Casal Bernocchi

CASAL BERNOCCHI - Domenica u.s. spettacolare

carosello di mini-ciclisti a Casal Bernocchi

ospitale contrada di Acilia.

In programma la seconda prova del 3° Trittico

Cicli Capobianchi, e valida per l’assegnazione

del Trofeo “Festa Casal Bernocchi”.

G.M.

ORDINI D’ARRIVO - G1M.: 1. Cassi Alessnadro

(S.R.A.L.); 2. Marcellusi Martin (Tutti a

ruota); 3. Profico Iacopo (S.R.A.L.). G1F.: 1.

Capobianchi Giada (Gs Cicli Capobianchi).

G2M.: Mantovano riccardo (Team Vigili del

Fuoco Lt), 2. Scotto Fabio (Ped. Mancianese);

3. Menichetti Francesco (idem). G3M.: 1.

Folcarelli Antonio (Team Vigili del Fuoco Lt),

2. Monaldi Franco (S.R.A.L.); 3. Marretti A.

Ron (Ped. Mancianese). G4M.: 1. Galeno Fabrizio

(AS Lido Bike); 2. Zuffi Edoardo

(S.R.A.L.); 3. Compagnucci Luca (idem).

G4F: 1. Capobianchi Giorgia (Gs Cicli Capobianchi);

2. Minandri Claudia (S.R.A.L.).

G5M.: 1. Lauretti Simone (Team Vigili del

Fuoco Lt); 2. Falcione Valerio (idem); 3. Moretti

Luca (S.R.A.L.). G5F: 1. Tassoni Martina

(Pol. Tarquinia); 2. Podesta Erika (Scuola di

Ciclismo); 3. Fabrizi Chiara (Ciociaria Ciclistica).

G6M.: 1. Capati Michael (Pol. Tarquinia);

2. Minandri Dario (S.R.A.L.); 3. Opika

Ilts (Ped. Mancianese). G6F: 1. Panziera Cristiana

(Scuola Ciclismo); 2. Paoletti Giulia

(Scuola Ciclismo).

86 Il Mondo del Ciclismo

GIOVANISSIMI LAZIO - Le gare di maggio, giugno e luglio

Una fase del Trittico Capobianchi

Festival di miniciclisti

numero 30

1° Trofeo Comitato Festeggiamenti

S. EUTIZIO (VT) – Simpatica e divertente

manifestazione di mountain bike a S. Eutizio

in provincia di Viterbo. Protagonisti numerosi

baby-bixer del Lazio e graditi ospiti

interregionali. Ad organizzare la scuola di

ciclismo e storica società della Tuscia A.S.D.

Sorianese Ciclismo. G.M.

ORDINI D’ARRIVO - G1M.: 1. Poponi Davide

(ASD Grotte di Castro); 2. Menicacci Michael

(ASD Sorianese); 3. Cucca Matteo (Atl. Uisp

Monterotondo) - G2M.: 1. Filiberti Carlo (Gs

Cicli Petta); 2. Grassi Samuele (ASD Grotte di

Castro); 3. Makacci Riccardo (ASD Sorianese).

G3M: 1. Di Giangiacomo Edoardo (SC Lariano);

2. Scotti Claudia (GS Cicli Petta); 3.

Filippi Cristian (ASD Sorianese) - G3F: 1.

Sorrentino Agnese (Gs Cicli Capobianchi); 2.

Monti Serena (ASD Grotte di Castro); 3. Piermarini

Flavia (Gs Emporio del Ciclo) - G4M.:

1. Proietti Federico (ASD Sorianese); 2. Sordini

Lorenzo (GS Emporio del Ciclo); 3. Dandolo

Pierluca (MTB Montefiascone) - G4F: 1.

Bigiotti Chiara (ASD Grotte di Castro) - G5M.:

1. Bellucci Paolo (MTB Montefiascone); 2.

Baranon Gler (ASD Grotte di Castro); 3. Maurizi

Matteo (MTB Montefiascone) - G5F: 1.

Sorrentino Alice (GS Cicli Capobianchi); 2.

Cioli Francesca (ASD Grotte di Castro); 3.

Frosoni Silvia (ASD Grotte di Castro) - G6M.:

1. Capati Eros (ASD Grotte di Castro); 2. Puleggi

Samuele (ASD Sorianese); 3. Franco

Alessio (Atl. MTB uisp Monterotondo).

XX Trofeo A.S.A.C.I.

ISOLA DEL LIRI – Bella e spettacolare manifestazione

ciclistica ad Isola Liri (Fr) in occasione

del XX Trofeo A.S.A.C.I. manifestazione

che ha visto protagonisti numerosi

giovanissimi del Lazio e dintorni. Ad organizzare

con lodevole impegno lo storico sodalizio

A.S.A.C.I. di Isola del Liri. G.M.

ORDINI D’ARRIVO - G1M.: 1. Antonucci Michael

(UC Alatri T.T.); 2. Vespa Mattia (UC

Anagni); 3. D’Eramo Davide (Atina Bike).

G1F: 1. Zullo Francesca (UC Alatri T.T.).

G2M.: 1. Rotondi Mattia (Team Castrocielo);

2. Marziale Domenico (Amici della Bici); 3.

Magliocchetti Manuel (UC Anagni). G2F: 1.

Baglione M. Francesca (UC Alatri T.T.).

G3M.: 1. Cardarilli Piergiorgio (UC Anagni);

2. Fazio Cristian (Atina Bike); 3. Imperia

Francesco (UC Anagni). G4M.: 1. Romano

Andrea (A.S.A.C.I.); 2. Stirpe Luca (UC Alatri

T.F.); 3. Ianni Massimo (Team Castrocielo).

G5M.: 1. Rossi Gabriele (UC Alatri T.T.); 2.

Silvestri Piergiorgio (Cicl. Ciociaria); 3. Iaconi

Federico (Amici della Bici). G6M.: 1. Appetecchia

Federico (UC Anagni); 2. Vespa Nicolò

(UC Anagni); 3. Brocchetti Yuri (UC Anagni).

Campionato Regionale

BORGO HERMADA TERRACINA (LT) – Festival

del ciclismo giovanile a Borgo Hermada

Terracina in terra pontina, in occasione

della disputa della prova unica di campionato

regionale su strada riservato ai giovanissimi

del Lazio. La manifestazione, organizzata

dal Team A.S.D. Vigili del Fuoco

Col. Cinelli di Latina, è stata onorata da una

numerosa partecipazione di piccoli atleti in

rappresentanza delle scuole di formazione

gestite da storiche società del Lazio. La prova

si è svolta nel collaudato circuito locale di

Borgo Hermada di km 1,300 da ripetere secondo

regolamento. Fra l’entusiasmo del

pubblico presente, i titoli sono andati a:

Alessandro Cassi e Giada Capobianchi fra i

G1; Mattia Rotondi e Maria Baglioni fra i

G2; Piergiorgio Cardarile e Agnese Sorrentino

fra i G3; Riccardo Cassi e Giorgia Capobianchi

fra i G4; Simone Lauretti e Martina

Tassoni fra i G5; Michael Capati e Cristina

Panzieri fra i G6. In quest’ultima batteria si

è registrato un bell’episodio di fair play

quando quello che poi sarebbe risultato il

vincitore, Capati, è rimasto vittima di una

caduta fortuita: gli avversari anzichè approfittare

dell’infortunio si sono fermati per as-


sisterlo, per riprendere poi la corsa solo

quando l’avversario si era rimesso in sesto.

ORDINI D’ARRIVO – G1/M: 1. Cassi Alessandro

(S.R.A.L.); 2. Antonucci Michael (UC Alatri);

3. Marcellusi Martin (Tutti a Ruota Vill.

Prenestino). G1/F: 1. Capobianchi Giada (GS

Capobianchi); 2. Zullo Francesca (UC Alatri

T.T.); 3. Fannone Martina (ASD Vigili del

Fuoco Lt). G2/M: 1. Rotondi Mattia (Team Castrocielo);

2. Marziola Leonardo (Amici per

la Bici); 3. Morini Antonio (UC Anagni). G2/F:

1. Baglioni Maria Francesca (Team Castrocielo).

G3/M: 1. Cardarile P. Giorgio (UC Anagni);

2. Fazio Cristian (Atina Bike); 3. Imperia

Francesco (UC Anagni). G3/F: 1. Sorrentino

Agnese (GS Capobianchi).

G4/M: 1. Cassi Riccardo (S.R.A.L.);

2. Stirpe Luca (UC Alatri T.T.); 3.

Zuffi Edoardo (S.R.A.L.). G4/F: 1.

Capobianchi Giorgia (GS Capobianchi);

2. Caruso Francesca (ASD Vigili

del Fuoco Lt); 3. Minandri

Claudia (S.R.A.L.). G5/M: 1. Lauretti

Simone (ASD Vigili del Fuoco

Lt); 2. Rossi Gabriele (UC Alatri

T.T.); 3. Falcione Valentino (ASD

Vigili del Fuoco Lt). G5/F: 1. Tassoni

Martina (Pol. Tarquinia); 2. Ciotoli

Chiara (Team Castrocielo

Sport Aspecta); 3. Frezza Emilia

(UC Alatri T.T.). G6/M: 1. Capati Michael

(Pol. Tarquinia); 2. Minandri

Dario (S.R.A.L.); 3. Appetecchia

Federico (UC Anagni). G6/F: 1. Panzieri Cristina

(ASD Vigili del Fuoco LT).

9° Gran Premio Wind

Elettrofutura Zacchei

TARQUINIA (VT) - Si è svolta a Tarquinia,

storica cittadina etrusca dell'Alta Tuscia Tirrenica,

la tradizionale festa del ciclismo giovanile,

in occasione della prima prova del

prestigioso "Gran Premio Wind Elettrofutura

Zacchei", organizzato dalla Pol. Tarquinia

Sezione Ciclismo (presidente Pietro Anzellini).

Le gare, divise in batterie di categoria,

hanno dato prova di grande agonismo e valore

sportivo, uno spettacolo divertente

molto gradito dal numeroso pubblico presente.

Il Trofeo Wind Elettrofutura Zacchei

è stato assegnato al Team S.R.A.L. per il miglior

punteggio conseguito. G.M.

ORDINI D'ARRIVO - G1/M: 1. Cassi Alessandro

(S.A.R.L.); 2. Federica Cristiano (idem);

3. Strino Davide (idem). G1/F: 1. Chirichilli

Flavia (S.R.A.L.). G2/M: 1. Berti Lorenzo

(ASD SS Grosseto); 2. Romagnoli Riccardo

(idem); 3. Aposti Lorenzo (idem). G2/F: 1.

Strino Rosaria (S.R.A.L.). G3/M: 1. Franchi

Federico (S.R.A.L.); 2. Monaldi Franco

(idem); 3. Sfascia Gianluca (idem). G4/M: 1.

Cassi Riccardo (S.R.A.L.); 2. Buffi Edoardo

(S.R.A.L.). G4/F: 1. Minandri Claudia

(S.R.A.L.). G5/M: 1. Moretti Luca (S.R.A.L.);

2. Scolla Salvatore (S.R.A.L.). G5/F: 1. Tassoni

Martina (Pol. Tarquinia); 2. Podesta

Erica (S.R.A.L.). G6/M: 1. Capati Michael

(Pol. Tarquinia); 2. Minandri Dario

(S.R.A.L.); 3. Santacroce Eugenio (S.R.A.L.).

G5/F: 1. Pendenza Alessia (Cicli Tanfi Roma).

1° Memorial Valeria Chianta

SCOLPETO DI ROCCASECCA (FR) - Festoso

pomeriggio con il ciclismo giovanile nella

popolosa contrada Scolpeto di Roccasecca,

dove si è disputata la prima edizione del

memorial dedicato a Valeria Chianta, scomparsa

lo scorso anno a soli 10 anni per una

tragica fatalità. La gara è stata organizzata

dal GS MB Lazio in collaborazione con il

Team Castrocielo Sport Aspecta e l'associazione

FAM.

Oltre ottanta ragazzi, in massima parte appartenenti

alle società ciclistiche ciociare,

hanno preso parte alla manifestazione. G.M.

ORDINI D'ARRIVO - G1/M: 1. Antonucci Michael

(UC Alatri); 2. Trezzolini Daniele (UC

Borella); 3. D'Eramo Davide (Atina Bike).

G1/F: 1. Chirichilli Adriana (SRAL); 2. Zullo

Francesca (UC Alatri). G2/M: 1. Rotondi Mattia

(Team Castrocielo Sport); 2. Marziale

Leonardo (Amici della Bici); 3. Morini An-

CRONACHE DELLE GARE

thony (UC Anagni). G2/F: 1. Baglione M.

Francesca (Team Castrocielo Sport); 2. Greci

Valentina (UC Alatri). G3/M: 1. Cardarilli

Piergiorgio (UC Anagni); 2. Iafrati Mirko

(Amici della Bici); 3. Fazio Cristian (Atina Bike).

G3/F: 1. Evangelista Arianna (Amici della

Bici); 2. Recchia Francesca (Amiici della

Bici). G4/M: 1. Stirpe Luca (UC Alatri); 2. Galeno

Fabrizio (Lido Bike); 3. Romano Andrea

(Asaci). G5/M: 1. Rossi Gabriele (UC Alatri);

2. Silvestri Piergiorgio (Ciociaria Ciclistica);

3. Coccia Cristian (Team Castrocielo Sport).

G5/F: 1. Ciotoli Chiara (Team Castrocielo

Sport); 2. Frezza Emilia (UC Alatri). G6/M: 1.

Vespa Nicolò (UC Anagni); 2. Sordilli Giovanni

(Team Castrocielo); 3. Brocchetti Yuri (UC

Anagni). G6/F: 1. Pendenza Alessia

(Gs Cicli Tanfi); 2. Iafrate Katia

(Team Castrocielo Sport).

1° Trofeo Conad il Mare

CIVITAVECCHIA (RM) - Cento

giovanissimi del Lazio e Toscana

hanno dato saggio di bravura,

partecipando al 1° Trofeo Conad

Il Mare. Ad organizzare con encomiabile

impegno e generosità

il Team Fans Club dei famosi fratelli

Giuseppe e Roberto Petito,

storici campioni del ciclismo professionistico

italiano. Delle 6 gare

in programma 3 sono state

appannaggio della scuola ciclismo

Alto Lazio (Fans Club Petito,

Civitavecchiese, Ladispoli, Tolfa) vincitrice

del Trofeo. Giovanni Maialetti

ORDINI D’ARRIVO - G1M: 1. Cassi A.

(S.R.A.L.); 2. Marcellusi M. (Tutti a Ruota

U.P.); 3. Guidi Elia (Ped. Macianese). G1F: 1.

Capobianchi Giada (Gs Cicli Capobianchi); 2.

Pannone Martina (VV.FF.). G2M: 1. Berti L.

(UC Grosseto); 2. Romagnoli R. (idem); 3.

Mambrini A. (idem). G3M.: 11. De Filippis L.

(VV FF Lt); 2. Folcarelli A. (idem); 3. Sfascia

G.L. (S.R.A.L.). G4M.: 1. Cassi R. (S.R.A.L.);

2. Zuffi E. (idem); 3. Compagnucci L. (idem).

G4F.: 1. Capobianchis Giorgia (Gs Cicli Capobianchi).

G5M.: 1. Minandri D. (S.R.A.L.); 2.

Marcellusi D. (Tutti a Ruota V.P.); 3. Panzarini

D. (VV.FF. Lt). G5F: 1. Tassoni M. (Pol. Tarquinia);

2. Podestà Erika (S.R.A.L.). G6M.: 1.

Minandri D. (S.R.A.L.); 2. Nikai (Ped. Mancianese);

3. Defilippis C. (VV.FF.Lt). G6F: 1.

Pendenza A. (Gs Cicli Tanfi Roma). Società:

1. S.R.A.L.; 2. AS Vigili del Fuoco Cinelli –

Latina; 3. UC Grosseto.

numero 30

Il Mondo del Ciclismo

87


CRONACHE DELLE GARE

GIOV. LOMBARDIA - Spettacolo e agonismo nelle gare degli ultimi mesi

Un movimento sempre più ricco

3° Trofeo Comune di Chieve

CHIEVE (CR) (10/6) – Unione Ciclistica

Cremasca pigliatutto nel 3° Trofeo Comune

di Chieve, patrocinato dalla Polisportiva

Madignanese. Il sodalizio ha vinto le speciali

classifiche a punti e di partecipanti. F.C.

ORDINI D’ARRIVO – G1: 1. Anselmo Francesconi

(Cremasca); 2. Diego Bosini (CC Cremonese

Arvedi); 3. Mohamed Khouild (Corbellini

Crespiatica). G2: 1. Alessandro Ragazzi

(Muzza 75); 2. Giacomo Donida (Cremasca);

3. Christian Visioli (SC Imbalplast

Soncino). G3: 1. Stefano Baffi (Cremasca); 2.

Nicolas Sammaciccia (Cremasca); 3. Matteo

De Stefani (Cremasca). G4: 1. Stefano Moro

(Imbalplast Soncino); 2. Marcello Pedrini

(Madignanese); 3. Michele Sambisiti (Imbalplast).

G5: 1. Sebastiano Esposito (SC Imbalplast

Soncino); 2. Francesco Mainardi (Imbalplast);

3. Simone Gagliardi (CC Cremonese

Arvedi). G6: 1. Omar Righetti (Eurobike

Romanengo); 2. Davide Visioli (Imbalplast);

3. Alessio Brugna (Eurobike Romanengo).

4° Tr. Mary e Giovanni Fusar Poli

CREMA (CR) (24/6) – Puntuale come un

orologio svizzero la Unione Ciclistica Cremasca

domina anche il 4° Trofeo Mary e

Giovanni Fusar Poli, patrocinato dalla stessa

società nel centro storico di Crema. F.C.

ORDINI D’ARRIVO – G1: Anselmo Francesconi

(Cremasca); 2. Diego Bosini (CC Cremonese

Arvedi); 3. Mohamed Khouild (Corbellini

Crespiatica). G2: 1. Federico Masche-

88 Il Mondo del Ciclismo

numero 30

I giovanissimi protagonisti a Bolladello (foto Benati)

roni (Alzate Brianza); 2. Andrea Manini (CC

Cremonese Arvedi); 3. Alessandro Ragazzi

(Muzza 75). G3: 1. Stefano Baffi (Cremasca);

2. Alberto Valenti (Muzza 75); 3. Nicolas

Sammacicia (Cremasca). G4: 1. Samuele Bosisio

(Alzate Brianza); 2. Miriam vece (Eurobike

Romanengo); 3. Stefano Moro (Imbalplast

Soncino). G6: 1. Alessio Brugna (Eurobike

Romanengo); 2. David Visioli (Imbalplast

Soncino); 3. Mattia Lodigiani (CC Cremonese

Arvedi).

Trofeo M.G. Elettrica

CASSANO MAGNAGO - Anche nel trofeo

M.G. Elettrica disputato a Cassano Magnago,

vince la Lavena di Ponte Tresa, sull'Orinese,

ma questa volta è stato assai più difficile,

infatti i Tresiani hanno prevalso solo di

due punti sui ragazzi del Presidente, Ferruccio

Raffaelli, mentre al terzo posto si è classificata

la San Macario, società tanto cara al

Responsabile Provinciale e Regionale, Gasparino

Zocchi. Per quanto concerne i vincitori

è assai presto dire che siano già dei

campioni, tuttavia, anche nella gara di Cassano

Magnago, organizzata in maniera impeccabile

dalla San Pietro, del Presidente

Gian Paolo Bellucco, a cui hanno preso parte

circa duecento corridori, sono emersi alcuni

nomi di atleti, che nel corso di questa

stagione si sono già messi in evidenza come:

D'Amore e Munno della Lavena Coop,

il tandem della Orinese, Bellotta e

Covi,Zocca, Fumi, e De Benedetti. A.P.

ORDINI D'ARRIVO - G1: 1. Domenico D'A-

more (Lavena Coop); 2. Andrea Paiusco

(S.Macario Biolo); 3. Giorgio Artoni (Comerio

Okredit). G2: 1. Mattia Munno (Lavena

Coop); 2. Erik Skora (Cassano 92); 3. Fabio

Baggio (idem). G3: 1. Alessandro Bellotta

(Orinese); 2. Alessandro Covi (idem); 3. Filippo

Toccano (Cardanese). G4: 1. Michael

Zocca (Prealpino); 2. Simone Baggio (San

Pietro); 3. Federico Ranghetti (Prealpino).

G5: 1. Andrea Fumi (Lavena Coop); 2. Simone

Ballabbio (S. Pietro); 3. Giancarlo Cerutti

(Lavena Coop). G6: 1. Davide Debenedetti

(Orinese); 2. Alessio Gallelli (Cardanese); 3.

Riccardo Pezzini (S. Macario). SOCIETA': 1.

Lavena Coop Ponte Tresa p. 19; 2. Orinese p.

17; 3. San Macario p. 12; 4. Prealpino p. 11; 5.

Cardanese p. 9.

Campionati Lombardi

Gimkana e Velocità

BOLLADELLO (VA) - Giuseppe Scarabaggio,

della Dal Zovo, è stato un grande dirigente

della formazione di Bolladello, ed ora,

ad un anno dalla sua scomparsa, i suoi colleghi

hanno voluto ricordarlo con una grande

manifestazione ciclistica, i Campionati

Lombardi di Gimkana e Velocità dei Giovanissimi,

disputati sulla pista del Centro sportivo

di Cairate, di cui Bolladello è frazione.

Antonio Posti

ORDINI DI ARRIVO - G1/M: 1. Gian Luca Formicola

(Costamasnaga); 2. Thomas Fusi

(Fiorin); 3. Marco Vergani (Costamasnaga).

G1/F: 1. Simona Paganelli (Pagnoncelli/Perrel);

2. Elisa Stevenazzi (Dal Zovo Bolladello);

3. Giuia Pioselli (Costamasnaga). G2: 1.

Luca Colnaghi (Costamasnaga); 2. Marco

Zanini (Ju sport Gorla Minore); 3. Cristian

Lenzi (San Macario). G2/F: 1. Laura Vecchio

(Fiorin); 2. Martina Fidanza (Eurotarget); 3.

Michela Giudicati (Monteclarense). G3/M: 1.

Stefano Oldani (Busto Garolfo); 2. Filippo

Conca (Costamasnaga); 3. Riccardo Bernardinello

(San Macario). G3/F: 1. Greta Marturano

(Fiorin); 2. Elena Pagani

(Calzolari/Ambrosoli); 3. Allegra Maria Arzuffi

(Fiorin). G4/M: 1. Nicola Cesaro (Monteclarense);

2. Imerio Cima (idem); 3. Ottavio

Dotti (Calzolari/Ambrosoli). G4/F: 1. Miriam

Vece (Eurobike Cremona); 2. Martina

Alzini (Busto Garolfo); 3. Chiara Casalinovo

(Vittuonese). G5/M: 1. Edoardo Affini (Scuola

di Ciclismo Mincio/Chiese); 2. Paolo Bernasconi

(Calzolari/Ambrosoli); 3. Davide

Canzani (Calzolari/Ambrosoli). G5/F: 1. Simona

Signorini (Capriano/Bs); 2. Linda Ba-


onchelli (Capriano); 3. Jessica Ticozzelli

(Pedale Ossonese). G6/M: 1. Davide Zanchi

(Vanotti/Piazzalunga); 2. Antonio Magni (Pol

Bolgare/Ciclismo); 3. Alberto Dell'Aglio

(Monteclarese). G6/F: 1. Elena Lenzi (San

Macario/Biolo); 2. Arianna Dal Zovo (Dal Zovo

Bolladello); 3. Greta Rescali (Costamasnaga/Piastrella).

SOCIETA': 1. Fiorin; 2. Costamasnaga;

3. Monteclarense; 4. Capriano

Brescia.

33° Tr. Amici del Ciclismo e Marazzi

ABBIATE (VA) - Al via della 33a edizione dei

trofei Amici del Ciclismo e Marazzi, allestita

dall'Unione Sportiva Abbiate, si sono presentati

in circa 150. Si è ancora una volta

avuto la conferma che in questo periodo la

formazione da battere è la Lavena Coop di

Ponte Tresa, anche se il Prealpino si è aggiudicato

il trofeo per il maggior numero di

partecipanti.

ORDINI D'ARRIVO - G1: 1. Domenico D'Amore

(Lavena Coop); 2. Giorgio Artoni (Comerio/Okredit);

3. Elahdjie Morrone (Prealpino/Mondo

Bambino). G2: 1. Massimo Muraro

(Prealpino/Mondo Bambino); 2. Matteo

Cappai (Lavena Coop P. Tresa); 3. Mattia Domenico

Munno (idem). G3: 1. Alessandro

Bellotta (Orinese); 2. Alessandro Covi (Orinese);

3. Riccardo Bernardinello (San Maca-

rio/Biolo). G4: 1. Stefano Saibene

(Vertematese); 2. Federico Ranghetti

(Prealpino); 3. Daniel Maffia (Vertematese).

G5: 1. Andrea Fumi (Lavena);

2. Jacopo Dal Barba (Prealpino);

3. Jacopo Schiavon (Lavena Coop).

G6: 1. Davide De Benedetti (Orinese);

2. Francesco Antognazza

(Carbnate/Lisar); 3. Riccardo Pezzini

(San Macario/Biolo). SOCIETA': 1. Lavena

Coop Ponte Tresa; 2. Prealpino/Mondo

Bambino; 3. Orinese; 4.

Vertematese; 5. San Macario Biolo.

Trofeo Costruzioni

Edili Pagani

GORLA MINORE - La Ju Sport di

Gorla Minore è conosciuta come

grande organizzatrice di gare femminili,

ora il Presidente Giovanni

Mantegazza ha allestito anche una

formazione giovanile per cui ha organizzato

anche una gara riservata a

questa categoria con la signorilità e

la competenza dimostrata nelle donne.

Nella gara di Gorla Minore sono

emerse anche alcune conferme, sia tra i vincitori,

come D’Amore nella G1, Ballotta nella

G3, Ranghetti nella G4, Baggio nella G5

e De Benedetti nella G6, mentre l’unica sorpresa

giunge dalla G2 dove vince Marco

Casarini della Mozzatese. Fra le società si è

avuta la conferma che la Lavena Coop di

Ponte Tresa è la formazione leader, nonostante

un’accanita resistenza della Orine

del Presidente Ferruccio Raffaelli.

Antonio Posti

ORDINI DI ARRIVO - G1: 1. Domenico D’Amore

(Lavena Coop); 2. Tystan

Bertani(Prealpino); 3. Elahdjie Morrone

(idem). G2: 1. Marco Casarini (Mozzatese/La

Fer); 2. Matteo Cappai (Lavena Coop); 3. Davide

Bottielli (Calzolari/Ambrosoli). G3: 1.

Alessandro Bellotta (Orinese); 2. Filippo

Toccano (Cardanese/IVGN); 3. Alessandro

Covi (Orinese). G4:1. Federico Vanghetti

(Prealpino/Mondo Bambino); 2. Cristiano

Morelli (Capiaghese); 3. Simone Baggio

(San Pietro). G5: 1. Andrea Baggio (San Pietro);

2. Andrea Fumi (Lavena Coop); 3. Michael

Morandi(Mozzatese). G6 1. Davide De

Benedetti (Orinese); 2. Fabio Daniele (Ambrosoli/Calzolari);

3. Francesco Antoniazza

(Carbonate/Lisar). TROFEO SOCIETA’: 1. Lavena

Coop Ponte Tresa p. 19; 2. Orinese p.

15; 3. Prealpino/Mondo del Bambinop.14.

CRONACHE DELLE GARE

1° Trofeo San Paolo-Intesa

BOFFALORA TICINO (MI) (1/7) - La gara

è stata organizzata dal VS Abbiategrasso, a

Boffalora sul Ticino, per i giovanissimi milanesi

non impegnati nei campionati regionali

in svolgimento a Guidizzolo nel mantovano.

Sono circa duecento i miniatleti

che rispondono all'appello della società

presieduta da Vito Romanò e si danno battaglia

per la conquista dell'ambito trofeo,

che è stato conquistato dai minicorridori

della SC Galliatese, mentre il premio per la

società che ha schierato il maggior numero

di concorrenti è andato alla Molinello Ciclismo.

Successo dunque per i piemontesini della

Galliatese, che vincono la gara dei G1 con

una ragazza, Greta Abruscato, che mette in

fila ben dodici maschietti, primo fra tutti

Stefano Sala della Bareggese; la società si ripete

nei G4 con Davide Finatti.

Successo anche per la sangiulianese col G2

Luca Difilippo che toglie la gioia della vittoria

ancora ad un Bareggese, Luca Calcaterra,

mentre tra i G3 vince la Vittuonese

con Nicolò Piccolo davanti ad un bravissimo

Christopher Bastillo della Marcoli. Successo

nei G5 per un altro piemontese, Federico

Burchio della Rostese, che brucia il

bustese Andrea Re, mentre tra i G6 la vittoria

va a Tommaso Marcali, dell'omonimo

Velo Club che porta il nome del campione

turbighese.

Vito Bernardi

ORDINI D'ARRIVO - G1: 1. Greta Abruscato

(SC Galliatese); 2. Stefano Sala (Bareggese);

3. Matteo Bono (Molinello Ciclismo). G2:

1. Luca Difilippo (Sangiulianese); 2. Luca

Calcaterra (Bareggese); 3. Simone Potenza

(Sangiulianese). G3: 1. Nicolò Piccolo (USC

Vittuonese); 2. Christopher Bastillo (VC Raffaele

Marcoli-Turbigo); 3. Francesco Fagnoni

(SC Galliatese). G4: 1. Davide Finatti (SC

Galliatese); 2. Cristiano Marelli (GSC Capiaghese);

3. Stefano Saibene (US Vertematese).

G5: 1. Federico Burchio (Ciclistica Rostese);

2. Andrea Re (Busto Garolfo); 3. Enrico

Guerci (VC Raffaele Marcoli-Turbigo).

G6: 1. Tommaso Marcoli (VC Raffaele Marcoli-Turbigo);

2. Lorenzo Locatelli (UC Sangiulianese);

3. Gabriele Benvegnù (VS Abbiategrasso).

SOCIETA': 1. SC Galliatese; 2. UC

Sangiulianese; 3. VC Raffaele Marcoli; 4. SC

Busto Garolfo; 5. USC Vittuonese; 6. GSC Capiaghese;

7. VS Abbiategrasso; 8. Ciclistica

Rostese; 9. Ciclismo; 10. GS Bareggese.

numero 30

Il Mondo del Ciclismo

89


CRONACHE DELLE GARE

1° Trofeo Comune di Arcore

ARCORE (MI) (1/7) - Con la partecipazione

di oltre un centinaio di corridori, il G.S. La Cà

ha organizzato ad Arcore il 1° trofeo comunale,

una gara molto combattuta dai miniatleti

che non hanno avuto l'opportunità di gareggiare

a Guidizzolo per la conquista delle

maglie di campione regionale.

Tre le società che si sono suddivise equamente

le vittorie: l'UC Costamasnaga - La

Piastrella - Spini & Zoia primeggia tra i G1

con Marco Vergani e tra i G5 con Oudou

Gouem; la SC Marianese conquista il primato

dei G2 con Simone Valsecchi e quello dei

G4 con Fabio Viganò; il Pedale Arcorese con

i successi di Silvio Baragetti tra i G3 e di Simone

Guizzetti tra i G6.

Vito Bernardi

ORDINI D'ARRIVO - G1: 1. Marco Vergani (Costamasnaga-La

Piastrella-Spini & Zoia); 2.

Kevin Palazzo (Cassina De Bracchi); 3. Thomas

Fusi (Cicli Fiorin-Despar). G2: 1. Simone

Valsecchi (SC Marianese); 2. Gabriele Gelosa

(Sport Club Mobili Lissone); 3. Lorenzo Barbato

(Salus Seregno). G3: 1. Silvio Baragetti

(Pedale Arcorese); 2. Nicolò Allievi (Cicli Fiorin-Despar);

3. Massimiliano Terraneo (Cassina

De Bracchi). G4: 1. Fabio Viganò (SC Marianese);

2. Matteo Pirovano (U.C. Costamasnaga-La

Piastrella-Spini & Zoia); 3. Simone Sanvito

(VC Sovico). G5: 1. Oudou Gouem (Costamasnaga-La

Piastrella-Spini & Zoia); 2. Pietro

Ballabio (SC Marianese); 3. Luca Monorchio

(GS Alzate Brianza). G6: 1. Simone Guizzetti

(Pedale Arcorese); 2. Michele Di Marca (Costamasnaga.La

Piastrella-Spini & Zoia); 3. Simone

Beretta (Brugherio Sportiva).

8° Trofeo Sportivi di Credera

CREDERA (CR) (1/7) - Anche l'ottava edizione

del Trofeo Sportivi di Credera è nel segno

dei giovani della Unione Ciclistica Cremasca,

mattatrice del torneo a punti e in

quello con il maggior numero di partecipanti.

Nonostante la concomitanza del campionato

regionale lombardo giovanissimi, la manifestazione

ha raccolto circa 100 concorrenti.

F.C.

ORDINI D'ARRIVO - G1: 1. Anselmo Francesconi

(UC Cremasca); 2. Alessio Dati (Gs Zeppi

Pavimenti Piacenza); 3. Daniele Pellegrini

(UC Cremasca). G2: 1. Andrea Manini (CC Cremonese

1891-Arvedi); 2. Giacomo Donida (UC

Cremasca); 3. Simone Barbuto (UC Pessano).

G3: 1. Sebastian Pederi (Gs Zeppi Pavimenti

90 Il Mondo del Ciclismo

numero 30

Piacenza); 2. Matteo De Stefani (UC Cremasca);

3. Alan Grandini (Team Guadrini Casalmorano).

G4: 1. Marcello Pedrini (Pol. Madignanese);

2. Riccardo Tresoldi (UC Pessano);

3. Alessandro Mornata (GS Alzate Brianza

Como). G5: 1. Giampietro Brocchi (Sprint

Ghesi Brescia); 2. Matteo Villa (UC Pessano);

3. Stefano Pedrini (UC Cremasca). G6: 1. Guido

Magistrali (Ped. Castellano Caffè Jesi); 2.

Michael Centonze (GS Zeppe Pavimenti); 3.

Valerio Lodigiani (UC Pessano).

6° Trofeo MCL di Capergnanica

CAPERGNANICA (CR) (9/7) – L’Unione Ciclistica

Cremasca si aggiudica il Meeting salendo

sul trono del torneo individuale a punti,

e in quello con il maggior numero di partecipanti

nel 6° Trofeo MCL di Capergnanica,

voluto dagli sportivi locali con la regia

della stessa società vincitrice orchestrata dal

direttore sportivo dei giovanissimi Giancarlo

Moretti, con ben 93 concorrenti schierati.

Fortunato Chiodo

ORDINI D’ARRIVO - G1: 1. Anselmo Francesconi

(UC Cremasca); 3. Christian Strozzi (Pagnoncelli);

3. Angelo Chiappa (Bonate Sotto).

G2: 1. Cristian Visioli (Sc Imbalplast Soncino);

2. Alessandro Ragazzi (Sc Muzza 75); 3. Giacomo

Donida (UC Cremasca). G3: 1. Nicolas

Demichelis (SC Pagnoncelli); 2. Stefano Baffi

(UC Cremasca); 3. Matteo De Stefani (UC Cremasca).

G4: 1. Stefano Moro (SC Imbalplast

Soncino); 2. Marcello Passoni (Ped. Agratese);

3. Marcello Pedrini (Pol. Madignanese).

G5: 1. Giovanni Pedretti (CC Cremonese Arvedi);

2. Francesco Mainardi (SC Imbalplast

Soncino); 3. Stefano Pedrini (UC Cremasca).

G6: 1. Davide Visioli (SC Imbalplast Soncino);

2. Eros Colombo (Pagnoncelli); 3. Davide Cavi

(Pagnoncelli).

Trofeo della Repubblica

CASALMORANO (CR) – Festa grande del

ciclismo giovanile impegnato a Casalmorano

nel Trofeo della Repubblica, voluto dal team

Enrico Guadrini e valido quale prova unica

del campionato provinciale giovanissimi. Il

trofeo a punti è stato assegnato al CC Cremonese

Arvedi e quello con il maggior numero

di partecipanti alla società mantovana

del Mincio Chiese.

ORDINI D’ARRIVO – G1: 1. Anselmo Francesconi

(Cremasca); 2. Diego Bosini (CC Cremonese

Arvedi); 3. Filippo Piva (Rodendo). G2: 1.

Alessandro Ragazzi (Muzza 75); 2. Alessandro

Zanichelli (Mincio Chiese); 3. Enrico Flagella

(Muzza 75). G3: 1. Stefano Baffi (Cremasca);

2. Daniele Lardori (Nuvolento); 2. Leonardo

Urngani (CC Cremonese Arvedi). G4: 1.

Riccardo Gallasio (CC Cremonese Arvedi); 2.

Stefano Moro (Imbalplast Soncino); 3. Marcello

Pedrini (Madignanese). G5: 1. Edoardo

Affini (Mincio Chiese); 2. Giovanni Pedretti

(CC Cremonese Arvedi); 3. Sebastiano Esposito

(Imbalplast). G6: 1. Davide Visioli (Imbalplast

Soncino); 2. Mattia Lodigiani (CC Cremonese

Arvedi); 3. Guido Magistrali (Castellano).

GIOVANISSIMI TOSCANA – Manifestazione in ricordo di Aldo Bini

“Giostra” a Prato

PRATO - Il “monello” di Prato definizione coniata a suo tempo per il grande campione pratese

di ciclismo Aldo Bini (48 i successi da professionista) è stato ricordato dai giovanissimi

del pedale grazie all’iniziativa che la Ciclistica Pratese 1927 intraprende da 11 anni. Centotrenta

gli atleti in gara con ritrovo nella zona di Viale Galilei presso la sede del CSI, e la presenza

di Maria Pia Nencini, e degli ex campioni Maggini, Soldani, Corrieri, Coppini. In evidenza

con tante vittorie, la formazione maschile e femminile del Velo Club Seano One. Fra

le donne hanno vinto Vittoria Guazzini, Lucrezia Betti, Alice Poggesi (Seano One), Valeria e

Veronica Arzilli (Gastone Nencini) e Alessia Picariello (Milleluci GM). A.M.

Ordini d’arrivo

G/1: 1. Tommaso Nencini (F. Bessi); 2. Alessio Alduini (Sfinge); 3. Paolo Bartolini (id.). G/2.

: 1. Alberto Toccafondi (Seano One); 2. Matteo Orsi (id.); 3. Alessandro Iacchi (Pontassieve).

G/3. : 1. Giacomo Baldacci (Vc Seano); 2. Gabriele Capponi (Sfinge); 3. Niccolò Ferri (F.

Bessi). G/4. ; 1. Francesco Biondi (Milleluci GM); 2. Battisti (id.); 3. Pacini (id.). G/5: 1. Alessandro

Brunetti (Seano One); 2. Lombardi (Borgonuovo); 3. Zaccagnini (id.). G/6: 1. Gabriele

Bonechi (Seano One); 2. Pacinotti (id.); 3. Bertini (id.).


INDICATIVA PREMONDIALE – GP Città di Anagni – 3° T. Leda Sport

Dominio di Morganti e Gasparotto

Sebastiani, Cecconi, Mondini, Mancini, Mattei, D'Andrea e Montagnoli i vincitori delle varie categorie

ANAGNI (FR) – Splendida giornata

di sole ed appassionante

giornata di ciclismo sulle strade

intorno ad Anagni hanno premiato

la perfetta e generosa organizzazione

del Team Nereggi,

il cui impegno tecnico ed organizzativo

sia nel campo giovanile

che nel campo amatoriale è

di tutto rilievo non solo a livello

regionale e conferma come i

due settori possano essere utilmente

sinergici. In 150 si sono

disputati i 20 posti messi in palio

con le gare Indicative, le cui

classifiche parziali lasciavano

aperte possibilità per molti.

Nella fascia alta vittoria del

campione del Mondo Gianni

Gasparotto (Team Marlis).

D'Andrea (G.S. Amoruso) ha

vinto la volata dei battuti davanti

al Campione Italiano M5

Terragnoli (MB Lazio Ecoliri).

Combattutissima la 1° Fascia

con 110 partenti di ben 10 Regioni

condotta alla media di

42,797: da notare la presenza

degli ex pro Giuseppe Faraca,

maglia bianca al Giro d'Italia, e

di Gianpaolo Mondini che ha

diretto in corsa la forte squadra

romagnola della Surfing Shop

L’arrivo di Gasparotto

Sport Promotion che ha prima

manovrato per portare fuori dal

gruppo una quindicina di Master

e poi liberato il compagno

di squadra Morganti che ha vinto

a braccia alzate davanti proprio

a Mondini e Mattei (ASD

Santa Anastasia), dominatori

della volata degli inseguitori.

Da sinistra: l’assessoore

allo sport di Anagni, Mattei,

Elisabetta Sebastiani,

Morganti, Gasparotto,

Zuccaro e Nereggi

Ordini d’arrivo

1a FASCIA M/S – M1/M2/M3/M4:

1. Morganti Andrea (Surfing

Shop Sport Promot) km 102 in

2h28’ media 42,797; 2. Mondini

G. Paola (idem); 3. Mattei Roberto

(ASD Santa Anastasia);

4. Tartaglia Massimo (ASD GS

M.B. Lazio Ecoliri); 5. Cecconi

Matteo (ASD Cycling Team Colleferro);

6. Monarca Antonio

(ASD Team Fausto Coppi); 7.

Mancini Ernesto (Team Bike

Moriacci C. Stam); 8. Commiteri

Gabriele (ASD Team Fausto

Coppi); 9. Zabilli-Golekolel

(ASD Team Fausto Coppi)

2a FASCIA– M5/M6/M7/M8 –

Women: 1. Gasparotto Gianni

(Team Marlis Sport) km 68,00

in 1h42’ media km 40; 2. D’Andrea

Pasquale (Gs Amoruso); 3.

Teragnoli Roberto (ASD Gs MB.

Lazio Ecoliri); 4. Mercede Francesco

(GS Amoruso); 5. Soletti

Ivano (ASD Aolos Etica Bg); 6.

numero 30

Frasinetti G. Franco (Ternana

Cycling Team); 7. Curi Angelo

(idem); 8. Brunotti Pietro (Panificio

Deidda Montecastrilli);

9. Maniccia Tonino (Gs Fontana

Anagni Fr); 10. Fioramonti Patrizio

(Tibur Bike Rm).

Vincitori di categoria:

Women: Sebastiani Elisabetta

(GSD Pescara Bike).

M/Sport: Cecconi Matteo (ASD

Cycling Team Colleferro).

M1: Morganti Andrea (Surfing

Shop Sport Promot)

M2: Mondini Gian Paolo (idem)

M3: Mancini Ernesto (Team Bike

Moriacci C. Stam)

M4: Mattei Roberto (ASD Santa

Anastasia)

M5: D’Andrea Pasquale (Gs

Amoruso)

M6: Gasparotto Gianni (Team

Marlis Sport)

M7/8: Montagnoli Pietro (Pontedera

Toscana).

Il Mondo del Ciclismo

SAN

91


SAN

CAMPIONATO ITALIANO FONDO E GRANFONDO - Quattordicesima e ultima prova, 11° Granfondo Pinarello

Viner Team e GS Esercito ok

Quasi quattromila partenti alla manifestazione del decennale. Successo del “solito” Rumsas

E

’ stata una data importante

quello del 15 luglio scorso:

la Granfondo Pinarello, giunta

alla undicesima edizione, ha festeggiato

i suoi dieci anni di vista.

Correva infatti il luglio del

1997 quando per la prima volta

si svolse la manifestazione

che poteva contare su tanti testimonial

d’eccezione ed uno in

particolare, il grande Miguel Indurain,

allora da poco scesa per

sempre dalla bici da corsa. Anche

l’11° edizione della corsa

trevigiana ha potuto contare su

partecipanti eccellenti. Al via si

sono allineati, infatti, personaggi

del mondo del ciclismo come

Michele Batoli, Daniele Pontoni

e Vera Carrara, ma anche Francesco

Guidolin e Giorgio di

Centa. Da segnalare in modo

particolare l’ottima prestazione

di Cristian Zorzi, campione

olimpico di sci di fondo, giunto

39mo in sole 3h08’24’’. Nomi,

però, che si sono confusi nei

quasi quattromila partenti, la

vera ricchezza della Granfondo

Pinarello che ha potuto contare

anche su una corposa delegazione

straniera. Sono stati circa

500, infatti, i corridori prove-

92 Il Mondo del Ciclismo

nienti da oltre confine per sfidarsi

sull’ormai tradizionale

tracciato della marca. Molto

forte la presenza inglese (133)

seguiti da sloveni (48) e statunitensi

(38). Ma sono arrivati

ciclisti anche da Giappone, Canada,

Nuova Zelanda, Singapore,

Brasile, Venezuela, Panama,

Zimbawe, e da tutta Europa

(dalla Finlandia alla Spagna,

dall’Irlanda all’Ungheria).

La manifestazione era valida

come ultima prova del Campionato

Italiano Fondo e Granfondo.

La challenge che si è articolata

in quattordici prove ha visto

il successo finale del Viner

Team per quanto riguarda la

classifica dei Team Master Gold

e del Gruppo Sportivo Esercito

per quanto riguarda i Team.

Dal punto di vista prettamente

agonistico la corsa è stata vinta

dal favoritissimo Rumsas. Il lituano

del Team Guru Parkpre

Selle Italia ha conquistato la vittoria

percorrendo i 209 chilometri

della gara in 5h26’49”, ad

una media di 38,19. A seguire

Ersilio Fantini del Team MG K

Vis Lgl Look staccato di 5’20”.

In campo femminile Monica

numero 30

Bandini del Team Sintesi Adeste

MG K VIS si è imposta in

6h8’55”. Il percorso “breve” ha

visto i partecipanti percorrere

125 chilometri. La vittoria è andata

al 39enne Roberto Montagner

di Spinacè Zaghis Cicli Pinarello

Orogildo, seguito da

Denis Sosnovschenko di CC

Piemonte e Francesco Merlini

della SS Grosseto Editel. Tra le

donne l’ha spuntata Michela

Gorini del GS Tenti Ciclismo.

I più sorridenti al traguardo sono

stati come sempre i partecipanti

alla Granfondo Gourmet,

circa 600, che hanno affrontato

un percorso di soli 45 km, con

lunghe soste nei punti ristoro

assaggiando le ricette della tradizione

e vino Prosecco DOC.

Nell’area ristoro conclusiva sono

stati consumati 4.000 piatti

di pasta al Pasta Party, 800 kg di

banane, 650 kg di arance, 7500

litri di Gatorade, e 150 Angurie.

Trattandosi della Granfondo nata

in onore di Nani Pinarello, celebre

maglia nera del Giro d’Italia,

non può mancare infine una

citazione speciale all’ultimo

classificato: Donald Alari, arrivato

in 10h30’09”. A lui co-

munque la soddisfazione di essere

arrivato con tenacia fino al

traguardo, in una gara in cui il

grande caldo ha spinto molti ciclisti

a rinuciare.

Ordini di arrivo

PERCORSO BREVE (126 KM.)

UOMINI - 1. Roberto Montagner

(GC Spinacè Zaghis Cicli Pinarello

Orogi) in 3h03’41”, media

41,16; 2. Denis Sosnovschenko

(CC Piemonte); 3. Francesco

Merlini (SS Grosseto Editel)

DONNE - 1. Michela Gorini (GS

Tenti Ciclismo) in 3h17’30”, media

38,28; 2. Laura Gatti (ASD

VC Feltre Cicli); 3. Dorina Vaccaroni

(Team Gasparini).

PERCORSO LUNGO (209 KM)

UOMINI - 1. Raimondas Rumsas

(Team Guru Parkpre Selle Italia)

in 5h26’4”, media 38,55; 2.

Ersilio Fantini (Team MG K Vis

Lgl Look); 3. Stefano Girardi

(Team Pianeta Bici)

DONNE - 1. Monica Bandini

(Team Sintesi Adeste MG K VIS)

in 6h08’55”, media 34,15; 2. Anna

Corona (AR Team Armistizio

Hard Service); 3. Paola Sbrighi

(Team Solo Affitti & Vicini Bike).

C.I. FONDO E GRAN FONDO: Le classifiche finali di società

TEAM MASTER GOLD TEAM


CAMPIONATO ITALIANO HANDBIKE DI SOCIETA' - 4 a e 6 a prova a Ossona e Bregnano

Bis di Ruepp, Angeli,

Gomiero e Ganthaler

Vito Bernardi

3° GP Comune di Ossona

OSSONA (MI) (23/6) - Non si

è ancora spenta l'eco dei Campionati

Mondiali Handbike disputati

a Parabiago che i protagonisti

di questa specialità tornano

a gareggiare nell'Altomilanese

nel 3° GP Comune di

Ossona, valida anche quale 4a

prova del Campionato Italiano

per Società.

Starter l'Assessore allo Sport

Luigi Bertani, sono 46 i corridori

che prendono il via e, tra loro,

anche i neo campioni del

mondo Roland Ruepp e Paolo

Cecchetto (Cronosquadre),

Francesca Fenocchio (Cronometro

Individuale) e la campionessa

d'Italia su strada Raffaella

Congiu, proveniente da

Ostia, in provincia di Roma.

E sono proprio i due iridati della

cronosquadre ad imporre il

loro ritmo per staccare nettamente

tutti gli altri concorrenti

e tagliare il traguardo mano

nella mano mentre, con distacchi

sempre più rilevanti, sopraggiungevano

tutti gli altri

concorrenti.

Ottima la partecipazione del

pubblico, che ad Ossona ha imparato

a conoscere molte regole

di questa specialità ciclistica

dedicata agli atleti diversamente

abili, che in questa cittadina

dell'altomilanese hanno trovato

un terreno fertile dove potere

esprimere le loro potenzialità e

trovare sostenitori.

Poi cerimonia protocollare per

la premiazione dei corridori effettuata

dal Sindaco di Ossona,

Pierluigi Dell'Acqua, con la presenza

del signor Carlo Ricci,

presidente della Commissione

Tecnica Regionale lombarda e

del Tecnico nazionale della categoria

Paralimpici, prof. Sergio

Introzzi.

Premiazione anche per il GS

Rancilio quale team col maggior

numero di corridori partecipanti

e oggi rappresentati dal signor

Roberto Rancilio, sponsor del

Gruppo Sportivo che porta il

nome della sua azienda e uno

dei massimi dirigenti internazionale

del ciclismo Handbike.

Ordini d'arrivo

CAT. C/DONNE: 1. Raffaella Congiu

(Lazio). CAT. B/DONNE: 1.

Francesca Fenocchio (Sportabili

Alba); 2. Claudia Shuler (Disabili

Alto Adige); 3. Rosanna

Menazzi (Basket e non solo).

CAT. A1/UOMINI: 1. Andrea Gomiero

(Uni Sport Rovigo); 2.

Marco Milanesi (Polha Varese).

CAT. A2/UOMINI: 1. Marius Ganthaler

(Disabili Alto Adige); 2.

Mario Rossetti (GS Rancilio); 3.

Marco Buscicchio (GS Rancilio).

OVER 55: 1. Giovanni Angeli (Basket

e non solo); 2. Martino Tirolese

(Basket e n.s.); 3. Elio Buzzolini

(Basket e n.s.); 4. Paolo Bordignon

(GSC Giambenini); 5. Manlio

Nogaro (Basket e non solo); 6.

Giordano Maderna (GS Rancilio).

DIVISIONE "B": 1. Paolo Cecchetto

(Polha Varese); 2. Saverio Di Bari

(Ciclistica Bordighera); 3. Haki

Doku (Albania-GS Rancilio); 4.

Pantaleo Sette (Sport di più); 5.

Moreno Negri (Pol. Handicap

Biella); 6. Diego Cerotti (GS Rancilio).

DIVISIONE "C": 1. Roland

Ruepp (GS Disabili Alto Adige); 2.

Roberto Piccinini (Podio Albino);

3. Joe Kolsecz (Ciclistica Bordighera);

4. Ivan Ghironzi (Polha

Varese); 5. Karl Tappeiner (GS

Disabili Alto Adige).

3° GP Città di Bregnano

BREGNANO (CO) (15/7) - Con

una settantina di partecipanti, e

tra loro i campioni del mondo del

quartetto crono su strada, Ruegg,

Podestà, Cecchetto e Brigo, e la

campionessa mondiale su strada,

Graziella Calimero, si è disputata

a Bregnano, nel comasco, la sesta

prova del Campionato Italiano

Società specialità Handbike, valida

anche per l'assegnazione del

3° GP Città di Bregnano, con l'organizzazione

del GS Bee and Bike

del Presidente Lietti e la collaborazione

e regia di Carlo Ricci, Coordinatore

Regionale della Struttura

Tecnica della Federciclismo.

Presenti anche il commissario tecnico

del Comitato Italiano Paralimpico,

prof. Sergio Introzzi, e la

presidentessa del Comitato Paralimpico

comasco Antonietta Danielon,

e del dirigente internazionale

Roberto Rancilio, ospiti dell'Oratorio

Parrocchiale "San Michele".

La gara ha avuto inizio

percorrendo un circuito cittadino

numero 30

di circa 4,500 metri, ripetuto più

volte a seconda delle categorie di

appartenenza.

Ordini d'arrivo

CAT. C: 1. Roland Ruepp (Disabili

Alto Adige) km 30,10 in 53,22,

media 33,840; 2. Athos Libandre

(GS Ticino) a 45"; 3. Ivan

Ghironzi (Phola Varese) a 6'46".

CAT B: 1. Vittorio Podestà (PH Zena-Genova)

km 30,10 in 53,22

media 33,840; 2. Roberto Brigo

(Aspea Padova) a 30"; 3. Paolo

Cecchetto (Phola Varese) a 1'40".

CAT. D: 1. Giovanni Angeli (Basket

e non solo) km 25,80 in

1h04'08", media 24,130; 2. Elio

Buzzolini (Basket e non solo) a

49"; 3. Paolo Bordignoni (GSC

Giambenini) a 1'05". CAT. A/DON-

NE: 1. Graziella Calimero (Donncus-Verona)

km 17,20 in 54'14",

media 19,030. CAT. B/DONNE: 1.

Claudia Schuler (Disabili Alto

Adige) km 21,500 in 54'34", media

23,640; 2. Francesca Fenocchio

(Div. Abili Alba) a 15"; 3. Rosanna

Menazzi (Basket e non solo)

a 36". CAT. A/2: 1. Marius Ganthaler

(Disabili Altoadige) km

21,50 in 53'40", media 24,030; 2.

Mario Rossetti (GS Rancilio) a

1'16". CAT. A/1: 1. Andrea Gomiero

(Uni Sport) km 12,90 in 1h03',

media 12,100.

La Via della Seta: 1° agosto ultima puntata a Overland

Mercoledì 1 agosto Rai Uno, nella trasmissione di Overland, trasmetterà

in seconda serata (h.22.30) l’ultima tappa della affascinante

avventura in bicicletta da Como a Pechino “Pedalando lungo la

Via della Seta”. Il percorso rispecchia la filosofia dell'evento: unire le

due capitali della seta Como e Pechino, con un itinerario che affianchi

all'impresa sportiva significativi eventi storico-culturali. Seguire la Via

della Seta ha richiesto delle scelte sulla base di tre criteri: 1) Valenza

ambientale e paesaggistica del percorso; 2) importanza delle testimonianze

storico-culturali incontrate che arricchiscono l'esperienza dei

partecipanti e costituiscono anche un valore aggiunto nel campo della

comunicazione (filmati, foto,libro e servizi su quotidiani); 3) ripetere nel

tempo itinerari già percorsi molti secoli prima da Matteo, Nicolò e Marco

Polo. L’organizzazione del percorso in tutti i suoi aspetti è stata affidata

alla struttura di Beppe Tenti-Trekking International di Milano che,

grazie alla sua pluridecennale esperienza nell'allestimento di spedizioni

in tutto il mondo, ha potuto offrire una valida collaborazione per il

buon esito della più fantastica delle Ciclomaratone.

Il Mondo del Ciclismo

SAN

93

More magazines by this user
Similar magazines