BORA Magazine 02|2018 – Italian

storyboard.de

BORA Magazine is published in 12 languages. It invites the reader to learn more about the BORA products and discover fascinating stories behind the brand.

Rivista 02 | 2018

Professional 2.0

Estetica improntata

alla funzionalità

e dimensioni

extra-profonde

Classic

Efficiente e sobria,

offre massima

flessibilità di

montaggio

Basic

Zone di cottura più

ampie, ora anche in

versione All Black

Ciclismo

La squadra professionistica

BORA

hansgrohe sulla

rotta del successo


EDITORIALE

“La cucina deve diventare più attraente...“

Willi Bruckbauer, ideatore

e fondatore di BORA

Lüftungstechnik, un’idea

che in pochi anni

ha rivoluzionato il

mondo della cucina.

Questa era l’idea di base. Come falegname e gestore di uno studio di progettazione cucine

incontravo ogni giorno clienti che desideravano progettassimo loro una cucina da sogno.

Già dieci anni fa mi capitava spesso di sentirmi chiedere: “Dobbiamo davvero prendere una

cappa aspirante così rumorosa e ingombrante? Non c’è niente di più carino?” Non ero proprio

in grado di offrire ai miei clienti una soluzione ottimale. Se questo da un lato mi irritava,

dall’altro rappresentava una sfida. È stato così che ho iniziato a sviluppare un sistema capace

di aspirare il vapore verso il basso. È stata pura curiosità. Ma anche l’ambizione di rendere

più piacevole la vita in cucina. Ci sono voluti mesi prima di realizzare finalmente quello che

volevo: un aspiratore in grado di aspirare il vapore verso il basso in maniera ottimale. Allora

non potevo certo immaginare che questo avrebbe rappresentato una rivoluzione nel mondo

delle cucine.

Sono trascorsi ormai dieci anni da quando ho fondato BORA. Perché sin dal primo giorno ho

creduto nella mia idea. Il nostro obiettivo primario è una tecnologia innovativa e orientata

alle soluzioni pratiche, che contribuisca a migliorare la qualità della vita. La cucina perfetta

deve anche essere perfettamente funzionale. Ma anche facile da pulire e silenziosa. Nessun

rumore fastidioso dovrebbe distrarre dalle attività, culinarie e non, che si svolgono in cucina.

Proprio perché la cucina è il cuore della casa dove si preparano con amore le pietanze,

l’aria che si respira deve essere pulita e non intrisa di spiacevoli odori di cottura.

Gli aspiratori per piani cottura sono ormai un ‘must’ di tendenza. Si dice che siamo stati noi

di BORA a lanciare la moda. Ogni tanto nemmeno io riesco a crederci. Ma la comunità dei

nostri sostenitori, che cucinano con BORA in oltre 50 Paesi, ci dà ragione. L’enorme successo

della nostra azienda è una piccola rivoluzione, possibile soltanto grazie all’impegno di tanti

collaboratori e rivenditori di cucine. È vero: abbiamo modificato radicalmente le abitudini e

l’architettura dell’ambiente cucina. Ma non abbiamo intenzione di fermarci qui: continueremo

a lavorare per offrire ai nostri clienti soluzioni innovative.

In questa edizione vi presentiamo una novità: BORA Basic All Black, un sistema collaudato

impreziosito da un ugello di aspirazione nero. La scelta cromatica di questa versione si

distingue per la sua elegante sobrietà. Il purismo nella sua forma più autentica (ulteriori

informazioni a partire dalla pagina 36). E naturalmente nella rivista troverete anche tutto

quello che c’è da sapere sui nostri prodotti Basic, Classic e Professional: risorse per la

progettazione, destinazioni d’uso e abbinamenti, dimensioni e dettagli tecnici.

Vi invitiamo anche a dare uno sguardo alla nostra azienda e alla nostra filosofia: entrate

nel nostro universo di emozioni fatto di ricette, BORA Cooking Truck e impegno per il mondo

del ciclismo, nonché di tante altre tematiche nell’ambito di architettura e cucina. Quali sono

il nostro stimolo e la nostra motivazione? Migliorare il mondo delle cucine ogni giorno di più.

Sfogliate la nostra rivista.

Benvenuti nel nostro mondo!

Willi Bruckbauer

BORA RIVISTA 3


SOMMARIO

22

BORA PROFESSIONAL 2.0 14

Estetica funzionale, efficacia innovativa,

dimensioni extra-profonde e ottime performance:

il vincitore del premio Red-Dot del 2017.

BORA CLASSIC 22

Comando tattile e stile essenziale. BORA

Classic: diversificazione, efficienza, massima

flessibilità d’installazione.

BORA BASIC 30

La rivoluzione: piano cottura e aspiratore in

un unico prodotto adatto per ogni cucina.

E ora anche in versione All Black.

VANTAGGI BORA 42

Forniamo soluzioni efficienti e ragionate

partendo da idee innovative.

Prodotto BORA

74

IL PRINCIPIO BORA 8

Inventare, non imitare. Le nostre idee innovative

forniscono un contributo significativo alla vita di

tutti i giorni, rendendola più piacevole.

SISTEMA BORA 10

Tutto da un unico fornitore, per una qualità

superiore in ogni dettaglio.

PANORAMICA DEI PRODOTTI 12

BORA & GARANZIA

Da oggi un ulteriore anno di garanzia gratis.

14

Vivere BORA

INTERVISTA 46

Il fondatore di BORA, Willi Bruckbauer, si

intrattiene con il cuoco stellato Johann Lafer sul

mangiar sano e sulla motivazione data dalla passione.

HOMESTORY 52

Grazie a loro una villetta si è risvegliata da un

lungo sonno: andiamo a trovare la simpatica

famiglia Lietke a Berlino.

CYCLING 60

Con la stagione ciclistica 2018 è stata posata un‘importante

pietra miliare per la squadra BORA hansgrohe.

4

BORA RIVISTA


80

TREND REPORT 70

La cucina e il salotto tendono a fondersi

sempre di più. Questo comporta anche

nuove sfide per la tecnologia in cucina.

ARCHITETTURA 74

Con la spettacolare creazione di una

sala di degustazione la tenuta vinicola

Hensel di Bad Dürkheim mette in risalto

i dettagli architettonici.

RICETTA GIANCARLO MORELLI 80

Nella serie di libri di cucina 10 | 10 il grande

chef presenta piatti sani e creativi.

IN BARCA 86

Grazie alla collaborazione con il produttore

di yacht di lusso Benetti i sistemi BORA

trovano ora impiego anche in alto mare.

JAKOB SINN 92

Il batterista della band Revolverheld parla

della sua passione per la cucina, in particolare

per quella asiatica.

BORA REVOLUTION TOUR 94

Lo straordinario strumento di marketing è

diventato un modello di successo. E con il

2018 avvia un nuovo ciclo internazionale.

120

60

BORA Tecnologia

52

BORA PROFESSIONAL 2.0 108

BORA CLASSIC 116

BORA BASIC 120

SISTEMA BORA 124

Sistema canali e passante muro 125

Ventilatore 126

Filtro e silenziatore 127

Accessori 128

Aspirante/filtrante 131

Montaggio 134

EDITORIALE 2

BORA AWARDS 104

COLOPHON 138

BORA RIVISTA 5


BORA

Prodotto


Il principio BORA 8

Sistema BORA 10

Panoramica dei prodotti BORA e garanzia 12

BORA Professional 2.0 14

BORA Classic 22

BORA Basic 30

Vantaggi BORA 42


PRODOTTO

PRINCIPIO BORA

Il principio BORA

Anticipare le idee

Inventare, non imitare! Le nostre idee innovative

forniscono un contributo significativo alla vita di

tutti i giorni, rendendola più piacevole. Crediamo

fermamente che l’era delle cappe aspiranti sia

ormai finita.

8

BORA RIVISTA


Il principio BORA: la fisica non è

mai stata così bella.

1

I vapori di cottura hanno una velocità

ascensionale massima pari a un metro

al secondo.

2

L’aspiratore per piano cottura BORA aspira

i vapori verso il basso a una velocità di

circa quattro metri al secondo.

3

La corrente trasversale superiore aspira

i vapori di cottura e gli odori in modo

efficace, direttamente sul piano cottura.

Oggi BORA è sinonimo di innovazione e

creatività in cucina. Abbiamo rivoluzionato

le abitudini di vita e l’architettura

dell’ambiente cucina. Il principio BORA

si diffonde sempre di più. Crediamo

fermamente che l’era delle cappe aspiranti

sia ormai finita. Le nostre soluzioni infatti

offrono maggiore libertà, più funzioni e

possibilità di configurazione straordinarie.

I nostri prodotti e servizi soddisfano

standard qualitativi molto severi.

Affidando la produzione agli stabilimenti

in Germania e in Austria abbiamo la

certezza che questi requisiti vengano

soddisfatti. Utilizziamo solo materiali

pregiati come acciaio inox e vetro

senza ricorrere a sostanze dannose per

l’ambiente. Ci avvaliamo di fornitori

prestigiosi come SCHOTT, E.G.O. ed

ebm-papst per i motori, che ci consentono

di immettere sul mercato solo prodotti

di altissima qualità, funzionali per l’uomo

e rispettosi per l’ambiente.

Il principio BORA sta prendendo piede —

sono sempre di più i produttori che

riconoscono nella nostra visione del

declino della cappa aspirante nuove

possibilità nel campo della progettazione

architettonica delle cucine e maggiori

vantaggi per i clienti. L’obiettivo di BORA

è uno solo: aspirare vapori e odori in

cucina direttamente dove si formano,

senza via di scampo. La nostra soluzione

si fonda su un principio fisico compatibile

con tutti i sistemi di cottura, dalle

pentole alle brasiere, dalle padelle alle

bistecchiere, che sfrutta una corrente

trasversale superiore alla velocità

ascensionale del vapore di cottura.

Tecnologia all’avanguardia brevettata

Un brevetto per ogni soluzione! Efficaci

ed efficienti, i nostri aspiratori per piani

cottura offrono soluzioni valide anche

dal punto di vista del risparmio energetico

e assicurano prestazioni nettamente

superiori rispetto a quelle delle cappe

tradizionali. Abbiamo al nostro attivo

55 domande di brevetto internazionale:

una chiara dimostrazione del nostro

impegno nella ricerca e nello sviluppo.

Cleanrate — ovvero la misura reale

delle prestazioni

L’efficienza delle cappe aspiranti viene

valutata in base ai requisiti della norma

DIN EN 61591. Si misurano la potenza

delle ventole, la rumorosità e la

separazione dei grassi. Per poter

confrontare obiettivamente l’efficienza

di diversi sistemi di aspirazione in

termini di rimozione dei vapori di cottura,

BORA ha introdotto il metodo Cleanrate.

Il valore del Cleanrate indica il grado di

purezza dell’aria mentre si cucina. La

diffusione delle particelle di odori

compromette la qualità dell’aria in

cucina. Le cappe aspiranti tradizionali

aspirano solo una parte dei vapori di

cottura. Nei test condotti, BORA ha

ottenuto un Cleanrate pari a quasi il

100% direttamente ad altezza della

testa: un valore che i produttori delle

cappe tradizionali possono solo sognare.

Con BORA è come cucinare all’aria aperta.

Sempre meglio — sempre più avanti

Per tutti i piani cottura con aspirazione,

BORA offre ai clienti la possibilità di

estendere il periodo di garanzia. Sul

sistema di aspirazione è applicato un

adesivo con un codice per registrare il

prodotto sul sito www.mybora.com e

ottenere automaticamente un’estensione

della garanzia di un anno. Attraverso un

programma di formazione specifico

prepariamo gli addetti alle vendite della

nostra rete internazionale di distributori

affinché possano fornire una consulenza

di alta qualità. Nella propria sede di

Raubling, BORA organizza i cosiddetti

“Trainings-Lab”, che formano

quotidianamente tecnici preparati e

competenti nel montaggio, nella consulenza

e nella vendita in loco. Il reparto di

progettazione fornisce supporto alle

vendite per la configurazione ottimale del

sistema per ogni cliente. Attraverso il

proprio team internazionale di assistenza,

BORA si occupa di tutti i casi che possono

essere risolti efficientemente soltanto

in loco, dalla rottura del piano cottura

in vetro alla sostituzione di un filtro.

BORA RIVISTA 9


PRODOTTO

SISTEMA BORA

Un sistema completo

con garanzia

Tutto da un’unica fonte per una qualità

superiore fin nei minimi dettagli

Al fine di garantire uno svolgimento

impeccabile delle operazioni di montaggio dei

sistemi BORA, i nostri articoli, grazie ai quali

si ottengono prestazioni ottimali fin nei

minimi dettagli, sono universali. La nostra

mission aziendale è guardare sempre al futuro

in un’ottica di miglioramento continuo.

Prova della forza innovativa e dell’autonomia

di BORA è il sistema di canali appositamente

sviluppato con i componenti BORA Ecotube

e il passante muro BORA 3box. Questo ci

consente di mettere oggi a disposizione un

sistema che soddisfa alla perfezione requisiti

elevati in materia di efficienza, facilità di

montaggio e flessibilità.

Sui sistemi BORA attrezzati esclusivamente con

componenti BORA, forniamo una garanzia totale

sul funzionamento, con prestazioni ottimali,

efficienti e silenziose.

BORA Ecotube e BORA 3box: un sistema di

canalizzazione di scarico in grado di affrontare

ogni sfida. Ovunque venga impiegato il canale

di scarico, nel pavimento della cucina o lungo il

soffitto della cantina, Ecotube BORA garantisce

sempre una funzionalità ottimale, con prestazioni

senza compromessi. Rispetto ai sistemi di

canalizzazione convenzionali, Ecotube BORA

possiede chiari vantaggi, come ad esempio una

perdita di pressione inferiore di circa il 20%,

grazie alle ottimizzazioni del flusso e alle

superfici lisce, a uno straordinario sistema di

impermeabilizzazione e al facile montaggio. Il

passante muro BORA 3box, con il suo eccellente

isolamento termico, l’impermeabilità anche in

presenza di pioggia battente e una resistenza

alla pressione estremamente bassa, costituisce

il complemento perfetto per il sistema di

aspirazione. Naturalmente, i materiali impiegati

soddisfano i requisiti della classe di protezione

antincendio V0 e di quella prevista per i materiali

da costruzione B1.

BORA non è solo un fornitore di sistemi,

ma anche uno specialista. Ci occupiamo

esclusivamente di piani cottura e di sistemi di

aspirazione ad essi collegati. Le nostre soluzioni

sono concepite come un unicum, quindi

ragioniamo in termini di sistemi integrati.

Iniziamo dal piano cottura, che viene adattato in

modo ottimale all’aspiratore collegato,

sviluppando la progettazione congiunta di

entrambi i componenti. Canale, motore, filtro e,

infine, passante muro sono per noi componenti

che fanno parte dello stesso progetto.

Per questo ci occupiamo anche di tutte le

esigenze che riguardano cucina e ventilazione,

dall’aspiratore al passante muro.

Le nostre box di depurazione aria tengono conto

della salute e costituiscono parte della

responsabilità che ci assumiamo ogni giorno.

Design straordinario,

materiali pregiati e

tecnologie innovative

si integrano tra loro

alla perfezione.

Dati tecnici su BORA

Ecotube e BORA 3box

a partire da pag. 124.

10

RIVISTA BORA


PRODOTTO

PANORAMICA

Panoramica dei

prodotti BORA

La potente tecnologia di ventilazione

BORA è sinonimo di qualità straordinaria

e soluzioni efficienti

Professional 2.0

Estetica improntata alla funzionalità

e alla massima efficacia

Il design minimalista e una varietà di

piani cottura modulari consentono la

più ampia flessibilità. I piani cottura

modulari BORA Professional sono tra

i più profondi del mercato e offrono

spazio per due grandi padelle. Grazie

alla manopola di comando intelligente

è possibile comandare le diverse

funzioni con una sola mano. Piano

cottura e aspiratore comunicano tra

loro in modo intelligente.

BORA Classic

Comandi tattili e stile essenziale

Un sistema efficiente e ricco di varianti

con un design attraente e con la più

grande versatilità. Il montaggio a filo piano

e l’estetica minimalista fanno sì che piani

cottura e aspiratore si sposino con

l’architettura della cucina senza soluzioni

di continuità. Il pannello di comando tattile

è semplice e intuitivo e basta un dito

per comandarlo con estrema precisione.

Grazie alle dimensioni compatte, il sistema

BORA Classic può essere montato

praticamente in ogni cucina.

BORA Basic

Design, tecnologia ed estetica

La combinazione perfetta tra piano

cottura potente e aspiratore ad elevata

efficienza. La molteplicità di dimensioni

e funzionalità offre la soluzione ideale

per ogni tipologia d‘ambiente. Il punto di

forza di questa sagace intuizione sono

le zone di cottura particolarmente ampie.

Due grandi pentole o padelle trovano

contemporaneamente spazio senza

problemi sul piano cottura a induzione

“FULL”. Così, grazie a BORA Basic,

anche le cucine di dimensioni più piccole

raggiungono un livello professionale.

Dati tecnici

a partire da

pag. 106

12

RIVISTA BORA


2 anni di garanzia BORA

PIÙ 1 anno in regalo

Approfitta dell’anno supplementare di garanzia!

Gratis e semplice da ottenere. Un regalo per

i nostri clienti.

Prolungamento gratuito della garanzia per premiare la fiducia dei clienti

A dimostrazione della fiducia che riponiamo nei nostri prodotti, dalla fine

del 2016 offriamo ad ogni cliente la possibilità di prolungare la garanzia,

indipendentemente dal tipo di sistema di aspirazione BORA acquistato.

Sull’aspiratore è applicato un adesivo: il codice indicato serve a registrare

il prodotto sul sito www.mybora.com per ottenere automaticamente

un’estensione della garanzia di un anno.

Dove si trova l‘adesivo della garanzia?

Per BORA Professional e BORA Classic,

l‘adesivo si trova sull‘aspiratore del piano

cottura, mentre per BORA Basic si trova sul

piano cottura. Il codice di registrazione è

stampato anche sull‘etichetta delle istruzioni

per l‘uso.

Puoi trovare il

codice di registrazione

sull’adesivo della

garanzia.

Scansiona il QR-Code con lo smartphone o fotografalo semplicemente

con la fotocamera (da Apple versione iOS11). Digita il codice di

registrazione dell’apparecchio BORA e la garanzia verrà automaticamente

prolungata di un anno.

RIVISTA BORA 13


PRODOTTO

BORA PROFESSIONAL 2.0

14

RIVISTA BORA


BORA

Professional 2.0

Best of the Best*


PRODOTTO

BORA PROFESSIONAL 2.0

Coglie sempre nel segno.

Scottare il tonno al

punto giusto affinché

rimanga succoso non

è certo un problema per

un fornello BORA.

Sopra: Il piano cottura

Teppanyaki BORA in puro

acciaio inox offre spazio

sufficiente per otto bistecche

contemporaneamente ed è

facile da usare e da pulire.

A sinistra: Le prese,

posizionate in modo

ottimale, consentono

un pratico collegamento

degli elettrodomestici

a corrente.

* Con Professional 2.0 BORA ha vinto il Best of

the Best Red Dot Award 2017.

16

RIVISTA BORA


BORA Professional 2.0 — la soluzione vincente

del 2017 grazie a un’estetica funzionale,

all’efficacia innovativa, alle dimensioni

extra-profonde e a performance eccellenti.

Il nuovo piano cottura Professional 2.0 rappresenta

l’evoluzione del primo sistema BORA.

Elementi di comprovata qualità come il piano

cottura extra-profondo, le manopole e l’efficienza

del sistema restano invariati, mentre sul

piano della semplicità e della funzionalità sono

state apportate innovazioni per ottenere il

massimo dell’efficienza da un sistema a comando

interamente elettrico.

La giuria del concorso Red Dot Award ha insignito

il sistema BORA Professional 2.0 del titolo Best

of the Best 2017 ancor prima del lancio sul

mercato, a ulteriore riprova del potere innovativo

e delle doti ingegneristiche del nuovo sistema.

Il fulcro del sistema Revolution 2.0 è l’interfaccia

utente, che mette in comunicazione il piano

cottura con l’aspiratore per ottenere il massimo

comfort di utilizzo e una straordinaria efficienza.

La manopola di comando è progettata secondo

un criterio intelligente che riunisce più funzioni:

dalla regolazione della potenza alla gestione

dei vari programmi, fino all’indicazione della

temperatura.

BORA Professional è un sistema completo.

Piani cottura, aspiratore, canale, motore, filtro

e passante muro si uniscono in un sistema a

controllo elettrico di massima funzionalità.

RIVISTA BORA 17


PRODOTTO

BORA PROFESSIONAL 2.0

Ecco come si delinea con

BORA la completa libertà in

cucina: nessuna cappa aspirante

che intralcia l’ambiente di

lavoro e la visuale.

18

RIVISTA BORA


Grazie a 54 centimetri di profondità extra, i piani

cottura risultano tra i piani modulari più profondi

sul mercato, con una superficie di cottura

particolarmente ampia. Come si può vedere alle

pagine 14/15, l’induzione “FULL” con zone di

cottura flessibili rende possibile posizionare

contemporaneamente fino a tre pentole su

un piano cottura. Inoltre, il sistema BORA

Professional 2.0 offre una grande varietà e diverse

possibilità di abbinamento, dal Teppanyaki al

Wok, a seconda dei desideri e delle preferenze

della clientela.

I motori con tecnologia CE assicurano al sistema

Professional 2.0 di BORA un funzionamento

particolarmente silenzioso ed efficiente.

L’introduzione del sistema di canalizzazione

indipendente Ecotube di BORA ha portato un

ulteriore perfezionamento, assicurando il massimo

della funzionalità concreta. Grazie alla combinazione

ottimale tra i vari componenti, come il passante

muro BORA 3box, si ottiene un sistema complessivo

che soddisfa i requisiti in termini di massima

efficienza, facilità di montaggio e flessibilità.

BORA Professional 2.0 risulta nettamente meno

rumoroso delle cappe tradizionali, addirittura

più silenzioso dello sfrigolio di una bistecca sul

fuoco. Nella scala dell’efficienza energetica,

il sistema è classificato al livello A++.

Secondo le preferenze dei clienti, BORA

Professional 2.0 può essere progettato liberamente

come sistema filtrante o aspirante. Disponibile

come variante compatta con ventilatore

e silenziatore integrato, si configura come soluzione

per l‘impiego “Plug and Play”. Si tratta infine del

primo piano cottura con sistema di aspirazione

modulare installabile anche all’interno di piani

di lavoro sospesi. Una novità mondiale.

Una rivoluzione. Grazie all’altezza di montaggio

di soli 199 mm, si presta infatti all’integrazione

in un piano di lavoro sospeso.

RIVISTA BORA 19


Sopra: BORA Professional 2.0

colpisce per le eccezionali

performance e offre i più grandi

piani cottura dell’intero mercato

degli elettrodomestici. Su

ognuno di essi trovano posto

due grandi pentole posizionate

una dietro l’altra.

In basso: I nostri prodotti non

solo aumentano la gioia di vivere

fuori e dentro la cucina, ma

mettono in evidenza anche

il loro straordinario valore tutti

i giorni grazie a una facile

pulizia e manutenzione.

Nella variante con aspirazione, il sistema

è naturalmente in grado di convogliare l’aria anche

su lunghi percorsi, consentendo di progettare in

modo ottimale lo spazio in cucina.

La pulizia è facilissima ed è stata ulteriormente

ottimizzata. Attraverso l’ampia apertura di

aspirazione si accede direttamente al filtro

estraibile e alla vasca con impugnatura integrata.

Tutti i componenti si lavano facilmente in lavastoviglie

per mantenere il sistema pulito a lungo. Anche

la velocità di cattura delle particelle di grasso

è stata ulteriormente ottimizzata per garantire

a lungo la massima efficienza del sistema.

Aspiratori e piani cottura si contraddistinguono

per una qualità senza compromessi. I materiali

di pregio e la passione per i dettagli assicurano

un’elevata funzionalità e una lunga vita utile

dell’intero sistema. Puro acciaio inossidabile,

vetroceramica SCHOTT esente da metalli pesanti

e una lavorazione pregiata sono le caratteristiche

esclusive di tutti i prodotti BORA.

20

RIVISTA BORA


BORA PROFESSIONAL 2.0

PRODOTTO

PKA/PKAS

BORA Aspiratore per

piano cottura

PKFI11

BORA Piano cottura a induzione

Piano cottura in vetroceramica

con 2 zone di cottura

PKI11

BORA Piano cottura a induzione

in vetroceramica con 2 zone

di cottura

PKIW1

BORA Piano cottura a induzione

in vetroceramica Wok

PKC32

BORA Piano cottura elettrico

HiLight in vetroceramica

con 2 zone di cottura,

3 circuiti/2 circuiti

PKC3B

BORA Piano cottura elettrico

HiLight in vetroceramica con

2 zone di cottura, 3 circuiti/

casseruola

PKCH2

BORA Piano cottura elettrico

Hyper in vetroceramica con

2 zone di cottura, 1 circuito/

2 circuiti

Tutti i piani cottura misurano

370×540 mm

Dati tecnici

a partire da

pag. 108

PKT11

BORA Griglia in acciaio inox

Teppan con 2 zone di cottura

RIVISTA BORA 21


PRODOTTO

BORA CLASSIC

22

RIVISTA BORA


BORA Classic

Innovazione in ogni dettaglio


Comando tattile e stile essenziale. BORA

Classic: diversificata, efficiente, massima

flessibilità d’installazione.

BORA Classic è stata premiata con il Red Dot

Award per il Product Design. Ciò conferma la

grande forza innovativa dell’azienda oltre alla

funzionalità del prodotto, accompagnate da un

estetica attraente e da un design minimalista.

Con un ingombro più contenuto rispetto a BORA

Professional, BORA Classic è la soluzione perfetta

per realizzare i propri sogni in cucina in un ambiente

allestito alla perfezione. Nessuna fastidiosa cappa

ad offuscare l’immagine della cucina pur costituendo

una soluzione ottimale per l’aspirazione dei

vapori di cottura grazie al principio BORA.

Qualunque siano i materiali scelti per l’arredamento

acciaio, vetro, legno, marmo il design minimalista

di BORA Classic si inserisce alla perfezione in

ogni ambiente, catalizzando tutti gli sguardi

quando entra in funzione per aspirare verso

il basso, quasi come per magia, vapori e odori.

Anche la variante BORA Classic è equipaggiata

con moderni motori altamente tecnologici a

classe di efficienza A++.

Inoltre, offre la possibilità di scegliere tra diversi

piani cottura combinabili tra loro. Induzione

“FULL”, Wok, gas e Tepannyaki sono possibili

proprio come i classici piani cottura in

vetroceramica Hyper.

BORA Classic si comanda tramite un pannello

tattile intuitivo. Quando è spento non si vede;

diventa visibile solo quando è acceso: da spento,

infatti, il sistema Classic si nota a malapena

grazie al suo design essenziale. Il sistema di

aspirazione comprende due lamiere di copertura

24

RIVISTA BORA


BORA CLASSIC

PRODOTTO

A sinistra: BORA Classic —

design semplice e piano

abbinato a una potente

tecnologia di aspirazione.

In basso: Con BORA

Classic vengono aspirati

facilmente ed efficacemente

verso il basso anche

vapori di cottura

particolarmente intensi.

RIVISTA BORA 25


PRODOTTO

BORA CLASSIC

A sinistra: BORA Classic

abbina fin nei minimi dettagli

un design minimalista e

un’estrema funzionalità.

In basso: Con BORA

Classic è possibile scegliere

tra induzione “FULL”,

vetroceramica Hyper,

Teppanyaki, Wok o piano

cottura a gas.

in acciaio inox lucidato che vengono spostate

per la cottura o che possono essere utilizzate

come deflettore. In alternativa, BORA offre una

griglia di flusso, anch’essa realizzata in acciaio

inox finemente lucidato, che può rimanere

posizionata sul sistema di aspirazione durante

la cottura ed è lavabile in lavastoviglie. A voi

la scelta: è il gusto personale che fa la differenza;

e non solo durante la cottura!

Anche con il sistema BORA Classic la scelta

è vostra: con sistema aspirante o filtrante,

installazione a filo piano o in battuta.

Come possibilità supplementare, nella combinazione

standard con aspiratore e due piani cottura, da

oggi offriamo BORA Classic con una cornice in

acciaio inox per un montaggio semplice e quasi

a filo piano su piani di lavoro realizzati in qualsiasi

materiale, anche quelli in laminato o truciolato.

I piani cottura con dimensioni 340 × 515 mm

sono adatti a tutti i piani di lavoro e rappresentano

pertanto una soluzione flessibile per ogni cucina

sia componibile che ad isola.

26

RIVISTA BORA


RIVISTA BORA 27


Anche cucinare con pentole

alte non è assolutamente un

problema con BORA Classic.


BORA CLASSIC

PRODOTTO

CKASE

BORA Sistema di aspirazione

per piano di cottura

CFI11

BORA Piano cottura a induzione

in vetroceramica “FULL“ con

2 zone di cottura

CI11

BORA Piano cottura a induzione

in vetroceramica con 2 zone

di cottura

CIW1

BORA Piano cottura a induzione

in vetroceramica Wok

CKAEG

BORA Griglia di flusso

CCH1

BORA Piano cottura elettrico

Hyper con 2 zone di cottura

CG11

BORA Piano cottura a gas in

vetroceramica con 2 zone di

cottura

CT1

BORA Griglia in acciaio inox

Teppan

Tutti i piani cottura misurano

340×515 mm

Dati tecnici

a partire da

pag. 116

RIVISTA BORA 29


PRODOTTO

BORA BASIC

30 RIVISTA BORA


BORA Basic

La rivoluzione: piano cottura

e aspiratore tutto in uno, la

soluzione perfetta per ogni cucina


BORA Basic — prodotti diversi per utenti

diversi. Ottimizzato per le esigenze della

moderna progettazione della cucina.

Da un interessante binomio costituito da un

performante piano cottura e un sistema di

aspirazione efficiente nasce una soluzione

di grande attrattiva. Grazie al design innovativo

e ai comandi elettronici di semplice utilizzo,

BORA Basic introduce un concetto tutto nuovo

di vivere la cucina.

Le diverse dimensioni e funzionalità offrono

un’alternativa per ogni cucina e sono in grado

di soddisfare ogni dimensione e allestimento.

BORA Basic è un prodotto che coniuga molteplici

vantaggi: la possibilità di cucinare in modo silenzioso

in un ambiente gradevole e facile da pulire, con


BORA BASIC

PRODOTTO

A destra: BORA Basic

dispone di uno spazio

sufficiente per utilizzare

contemporaneamente due

grandi pentole o anche

una casseruola.

In basso: BORA Basic — la

soluzione perfetta per ogni

cucina, dalla più piccola

alla più grande.

un design ottimale che riduce al minimo l’ingombro,

venendo incontro alle esigenze delle cucine

più piccole.

BORA Basic — il primo passo verso un nuovo

concetto di cultura e architettura in cucina. Con

questo sistema si gode finalmente di aria pulita

in cucina, potendo al contempo configurare

liberamente gli spazi. Puntando tutto sulle ottime

prestazioni del prodotto, il sistema BORA esibisce

un design non ostentato che si contraddistingue

per un linguaggio senza tempo e materiali funzionali.

BORA riporta in primo piano la progettazione

architettonica rendendo finalmente possibile

riunire in un unico ambiente armonioso cucina,

soggiorno e salotto: una vera rivoluzione

nell’architettura della cucina e nello stile di vita.

Prodotti diversi per utenti diversi: il piano cottura

a induzione BORA Basic con aspiratore integrato

presenta un innovativo pannello di comando tattile

recentemente revisionato e ulteriormente

ottimizzato. Con una panoramica completa di

tutte le zone di cottura e dell’aspiratore

circolare grazie al cosiddetto Touch-Round-Slider,

si comanda un piano cottura di grandi dimensioni

(830 x 515 mm). Nuove le zone di cottura

ulteriormente ampliate che, rispetto a sistemi

simili, offrono una superficie di cottura superiore

del 2050% e regalano prestazioni esaltanti

RIVISTA BORA 33


PRODOTTO

BORA BASIC

anche nelle piccole cucine. I piani cottura a

induzione BORA consentono inoltre di utilizzare

contemporaneamente due grandi pentole o padelle.

E per chi dispone di ancora meno spazio in cucina,

BORA Basic è disponibile anche nella variante da

760 × 515 mm. Anche nella versione più piccola,

il piano cottura mantiene tutti i vantaggi BORA:

efficienza e silenziosità, come tutti gli altri sistemi.

La variabilità è assicurata dalle diverse versioni:

induzione, Hyper e la superflessibile induzione

“FULL”. A ciascuno il prodotto perfetto per la

sua situazione personale e per i suoi gusti.

BORA Basic offre inoltre la possibilità di

un’installazione a filo piano o in battuta.

La cornice in acciaio inossidabile, specialmente

nelle cucine più piccole dove si lavora in spazi

ristretti, rappresenta un’ulteriore protezione per

il montaggio in battuta. Nuova è anche la versione

completamente di colore nero dell’ugello di

aspirazione All Black Edition, disponibile da oggi

come accessorio.

La scelta è lasciata al cliente anche per quanto

riguarda il sistema di aspirazione o filtrante. Col

sistema a ricircolo, la progettazione degli spazi

contenitivi, particolarmente complessa negli

ambienti più piccoli, può essere ulteriormente

ottimizzata. Non occorre infatti sacrificare dei

pensili per posizionare la cappa aspirante; inoltre,

grazie al sistema BORA Basic, lo spazio contenitivo

libero sotto il piano di lavoro rimane pressoché

invariato. Il filtro al carbone attivo reimmette

nell’ambiente l’aria pulita e filtrata attraverso

un’apertura ricavata nel mobile sottopiano.

Il tutto in modo semplice e silenzioso.

Sopra: BORA Basic abbina

un aspiratore per piano

cottura altamente efficace

a un ambiente gradevole.

A sinistra: Classiche cornici

in acciaio inox per piano

cottura, montaggio in

battuta o installazione

a filo piano, per la più

completa libertà di scelta.

34

RIVISTA BORA


RIVISTA BORA 35


PRODOTTO

BORA BASIC

36

RIVISTA BORA


BORA Basic All Black

L’abbinamento perfetto di funzionalità ed eleganza

cromatica. L’ugello di aspirazione nero caratterizza

l’eleganza di questo capolavoro di sobrietà.

RIVISTA BORA 37


Ispirato alle tendenze attuali del design in

cucina, l’ugello di aspirazione di BORA Basic

è disponibile da oggi anche nella variante

completamente nera All Black Edition.

Per impreziosire i pregevoli elementi in acciaio

inox dell’ugello di aspirazione, si è ricorsi a un

rivestimento speciale usato anche nella

tecnologia medica e dei motori. Accanto

all’eleganza senza tempo del look nero opaco,

il trattamento supplementare delle superfici

conferisce maggior solidità e resistenza

all’usura e ai graffi.

Il sistema BORA Basic

con ugello di aspirazione

All Black affascina per

la preziosità dello stile

monocromo.

38

RIVISTA BORA


BORA BASIC

PRODOTTO

BEDAB

BORA Basic con ugello di aspirazione

All Black

BFIA / BFIU 830 × 515 × 198 mm

BORA Basic Piano cottura a induzione in vetroceramica “FULL”

con aspiratore per piano cottura integrato aspirante/filtrante

BIA / BIU 760 × 515 × 196 mm

BORA Basic Piano cottura a induzione in vetroceramica con

aspiratore per piano cottura integrato aspirante/filtrante

Dati tecnici

a partire da

pag. 120

BHA / BHU 760 × 515 × 196 mm

BORA Basic Piano cottura in vetroceramica Hyper con

aspiratore integrato aspirante/filtrante

RIVISTA BORA 39


PRODOTTO

BORA BASIC

BORA Basic

Massimo spazio dedicato

alla creatività

Il primo passo verso un nuovo concetto di cultura e architettura in cucina. BORA

Basic è il connubio perfetto tra un piano cottura potente e un aspiratore altamente

efficiente. La molteplicità di dimensioni e funzionalità offre la soluzione ideale per

ogni tipologia d‘ambiente. Il punto di forza di questa sagace intuizione sono le

zone di cottura particolarmente ampie. Due grandi pentole o padelle trovano

contemporaneamente spazio sul piano cottura a induzione. Così, grazie a BORA

Basic, anche le cucine di dimensioni più piccole raggiungono un livello professionale.

Perfezione estetica:

la conformazione arrotondata

dell’aspiratore centrale

rispecchia il linguaggio

formale dell’innovativo

pannello di comando

Touch-Round-Slider.

40

RIVISTA BORA


Ampia zona di cottura

Spazio a volontà e ampie superfici

per cucinare a livello professionale

Le grandi dimensioni della zona di cottura

sono una caratteristica straordinaria

di questo sistema. La disposizione degli

innovativi pannelli tattili di comando non

pone limiti alla cottura neppure nelle

versioni più ridotte di BORA Basic.

La posizione dei pannelli di comando

è studiata in modo tale da consentire

lo sfruttamento ideale di tutto il piano

cottura. Nel montaggio in battuta,

la cornice in acciaio inossidabile non

solo offre la giusta protezione, ma

assicura anche un’estetica impeccabile

al piano cottura.

Ampio spazio contenitivo

La speciale conformazione

dell’aspiratore lascia spazio agli

accessori di cucina

BORA Basic crea massimo spazio in

cucina. Grazie alla libertà creativa resa

possibile dallo speciale aspiratore, la

cucina si presta ad essere perfettamente

adattata a qualsiasi tipo di planimetria.

Nessuno spazio prezioso utilizzabile

per i pensili va perso nell’ingombrante

cappa aspirante tradizionale. E anche

lo spazio nel mobile sottopiano rimane

quasi completamente a disposizione.

Grazie al sistema di ricircolo di BORA

Basic, la progettazione degli spazi

contenitivi, particolarmente complessa

negli ambienti di piccole dimensioni,

può essere ulteriormente ottimizzata.

Pertanto non sarà più necessario ridurre

i cassetti per far posto ai canali di scarico!

Facile pulizia

I componenti mobili sono lavabili

in lavastoviglie

Come tutti i sistemi BORA, anche BORA

Basic è caratterizzata da un‘eccezionale

funzionalità per l’uso quotidiano,

particolarmente evidente nella semplicità

di pulizia e manutenzione. Tutte le parti

aspiranti a diretto contatto con i vapori

di cottura a contenuto di grassi, come

anche il filtro multistrato in puro acciaio

inox, possono essere smontate facilmente

senza bisogno di attrezzi ed essere

lavate in modo semplice e veloce nella

lavastoviglie. Inoltre, grazie ai piani cottura

a filo piano si evita completamente la

presenza di sporcizia nelle fughe e

negli spigoli.

RIVISTA BORA 41


PRODOTTO

VANTAGGI

I vantaggi

BORA in sintesi

Questi vantaggi contraddistinguono tutti i prodotti BORA,

da Basic a Professional. BORA è sinonimo di eccellente

qualità e materiali pregiati. Partendo da idee innovative,

forniamo soluzioni efficienti studiate in modo estremamente

semplice, fin nei minimi dettagli. Chi è in grado di apprezzare

il design puro, minimalista e all’avanguardia sa scegliere

l’efficiente tecnologia di ventilazione BORA.

42

RIVISTA BORA


Cucinare senza odori

Cucinare con tutti i comfort

BORA aspira le particelle di odori e

grassi direttamente dalle stoviglie,

impedendo ai fastidiosi vapori di cucina

di salire e disperdersi nell’ambiente

circostante. Le particelle di grasso che

si liberano durante la cottura dei cibi

vengono efficacemente intrappolate dallo

speciale filtro in acciaio inossidabile.

In questo modo, si ha l’impressione di

cucinare all’aria aperta.

Silenziosità

Decisamente più silenziosa rispetto

alle tradizionali cappe aspiranti

Le tradizionali cappe aspiranti infastidiscono

con ben 70 Decibel (A) di rumorosità proprio

all’altezza della testa. Con BORA le cose

cambiano: anche alla massima potenza, il

dispositivo BORA emette una rumorosità

addirittura inferiore a quella generata

facendo rosolare una bistecca. Tutto questo

grazie a una tecnologia brillante che utilizza

motori silenziosi grazie all’impeccabile

disaccoppiamento acustico e all’installazione

nello zoccolo della cucina.

Facilità di pulizia

Perché rendere complicato ciò

che può essere semplice?

La pulizia delle cappe aspiranti tradizionali

è complessa e richiede molto tempo.

BORA, invece, presenta un’eccezionale

funzionalità anche in fatto di pulizia e

manutenzione. Tutti gli elementi mobili

sono facili da smontare senza attrezzi

e lavabili in lavastoviglie.

Efficienza

Concentrazione sull’essenziale

Il funzionamento delle cappe aspiranti

è piuttosto dispendioso, con una resa

relativamente scarsa. Gli aspiratori per

piani cottura BORA rappresentano una

soluzione intelligente e altamente efficiente.

La riprova? Un Cleanrate del 100% ad

altezza testa. Perché la velocità di flusso

utilizzata in modo intelligente e la tecnologia

impiegata negli innovativi motori rendono

possibile l’aspirazione del vapore proprio

nel punto in cui si forma.

Qualità die materiali

Elevata funzionalità e durata

nel tempo

Materiali di alta qualità capaci di garantire

funzionalità e durata elevate si coniugano

tra loro dando vita a un sistema senza

eguali. Puro acciaio inossidabile e

vetroceramica priva di metalli pesanti

assumono qui un ruolo fondamentale.

L’impegno BORA per garantire a lungo

il piacere di cucinare.

Progettazione senza vincoli

Il parametro per una nuova

architettura in cucina

BORA sorprende grazie alle possibilità

sinora inesplorate che offre nella

progettazione della cucina. Tutto diventa

possibile: cucinare davanti alla finestra

o nel sottotetto, cucine ad isola prive

della fastidiosa cappa, maggior spazio

per i pensili nelle cucine piccole,

minimalismo allo stato puro… BORA

diventa così il punto di riferimento

per una nuova estetica in cucina.

Libertà visiva

Nessuna cappa aspirante

all’altezza della testa

BORA libera dalle costrizioni imposte dalle

cappe aspiranti tradizionali. Nessuno spigolo

pericoloso all’altezza della testa. Niente

più postura inchinata mentre si cucina.

Nessun fastidioso vapore nel campo visivo

o sugli occhiali. Nessuna limitazione della

visuale. E, grazie a BORA, il cuoco o la

cuoca non restano più in disparte, ma

si ritrovano in un ambiente conviviale

e coinvolgente per i propri ospiti.

RIVISTA BORA 43


BORA

Vivere


Intervista 46

Homestory 52

Cycling 60

Trend Report 70

Architettura 74

Le ricette di Giancarlo Morelli 80

In barca 86

12 domande e risposte con Jakob Sinn 92

BORA Revolution Tour 94

BORA Awards 104


VIVERE

INTERVISTA

“SENZA PASSIONE

non si va da

46

RIVISTA BORA


Foto

LUKAS JAHN

Testo

KLAUDIA MEINERT

nessuna parte”


Una chiacchierata con Willi Bruckbauer

e Johann Lafer sulla buona cucina, sul

time management e sullla motivazione.

Due tipi che non riescono a star fermi. Entrambi caratterizzati da una certa

irrequietezza. Sempre alla ricerca di nuove sfide: da una parte il fondatore di BORA,

i cui aspiratori per piani cottura hanno scatenato una rivoluzione nel mondo delle

cucine, dall’altra lo chef stellato le cui doti culinarie sono ben note al pubblico

tedesco. A prima vista non sembrano essere molto simili. Osservando con più

attenzione si notano però molte caratteristiche in comune. Gioia di vivere e

passione, motivazione e coraggio. E una visione condivisa: “La cucina come

luogo di divertimento”.

Willi, Johann, è bello avervi qui tutti e due.

Vi conoscete ormai da un po’ di tempo.

Scommetto però che con tutti i lavori

e i progetti che seguite, non avete molto

tempo per vedervi, vero?

Willi: Vero, purtroppo è così. E quanto ci vediamo

il tempo passa sempre molto in fretta. Anche per

noi è un po’ come per tutti. Ma abbiamo anche

molte occasioni di contatto per cui ci incontriamo,

anche se esclusivamente per lavoro. Johann, per

esempio, ha cucinato per noi al Salone

internazionale del mobile di Colonia e ha scritto

un libro di ricette per e con BORA.

Johann: È stato molto divertente. Ho ideato

personalmente tutte le ricette e in definitiva allo

Stromburg ero sia padrone di casa che ospite,

oltre che protagonista del servizio fotografico

per il libro. È stata una giornata pazzesca.

Credimi, Willi, ne ho passate molte con questi

scatti. Eppure come cuoco sono abituato a

lavorare sodo! Ma è stato tutto talmente intenso

che alla sera, dopo il servizio fotografico, ero

esausto. Siete piuttosto dinamici qui da voi!

Willi: È vero. Da noi la ruota gira molto

velocemente. Ogni tanto bisogna anche saper

improvvisare. Ma è il risultato quello che conta:

un libro che attraverso le ricette dimostra

chiaramente come sia possibile cucinare in

modo sano e raffinato anche tutti i giorni.

Questo era il nostro obiettivo.

Per capirci: BORA ha pubblicato alcuni libri di

cucina il cui leitmotiv era “10/10”. In pratica,

le ricette contenute rispettano un semplice

principio: 10 minuti di preparazione,

10 minuti di cottura.

Willi: Esatto, per noi era importante dimostrare

che in cucina, nel luogo in cui in tutto il mondo la

gente si ritrova la sera per concludere la giornata

in compagnia, non si possono sempre preparare

piatti di Haute Cuisine. E non è necessario farlo.

Proprio per questo Johann e altri chef come

Andreas Senn hanno creato per noi raffinate

pietanze da preparare facilmente e in breve

tempo. E per farlo non bisogna essere maghi.

In cucina ci si deve divertire. La gente è già

48

RIVISTA BORA


INTERVISTA

VIVERE

abbastanza stressata, tuttavia un’alimentazione

sana è di importanza basilare.

Johann Lafer, manco a dirlo, nutre una

grande passione per la cucina. Ma tu, Willi?

Willi: Sono felice tutte le volte che posso passare

la serata in cucina con la mia famiglia. Il mio

piatto preferito? Semplice! Bistecca e verdura!

È vero, cucino molto volentieri, mi piacciono

perlopiù i cibi sani e genuini con ingredienti di

prima qualità. Sono molto coerente. Mi piace

cucinare personalmente e lascio abbrustolire

tranquillamente la carne cruda mentre parliamo

di un mucchio di cose, tra cui naturalmente

quello che è successo nel corso della giornata.

Non ti piace dunque cucinare soltanto per

“motivi di lavoro”?

Willi: No, ma mi piace ugualmente cucinare con i

miei collaboratori e con i nostri partner

commerciali. È un sogno per me poter fare

queste straordinarie esperienze con persone che

condividono il mio entusiasmo per BORA. Per me

è una situazione win-win. In BORA cuciniamo con

i collaboratori il più spesso possibile. Con 5.000

rivenditori provenienti da tutto il mondo che

vengono regolarmente da noi per corsi di

formazione e seminari, gli eventi culinari di certo

non mancano! Quando anch’io riesco ad esserci,

mi fa davvero piacere.

Johann: È proprio così, Willi: la una passione è un

fuoco che ti brucia dentro. Quello che può

sembrare ad altri un lavoro (spesso anche

molto faticoso), è per noi anche fonte di gioia

e soddisfazione. Da questo punto di vista siamo

molto simili, credo. Siamo insaziabili nel vero

senso della parola quando si tratta di metterci

anima e corpo per lanciare delle novità.

Anche tu sei molto impegnato al momento,

Johann: proprio in occasione del tuo 60°

compleanno - lo possiamo dire, vero?

hai realizzato un progetto che ti stava

particolarmente a cuore: la Rivista Lafer,

che tratta di tutto ciò che riguarda il tuo

mondo culinario.

Oltre 40 anni fa Johann Lafer,

austriaco, ha iniziato la sua

straordinaria carriera come

chef. E il lavoro, per quanto

stancante possa essere, è per

lui anche un gran divertimento.

RIVISTA BORA 49


VIVERE

INTERVISTA

Johann: Sin dall’inizio, pur non essendo né un

giornalista né un personaggio mediatico, mi

sono impegnato seriamente nella concezione di

questo volume. Traboccavo letteralmente di idee!

E quando si viaggia tanto come faccio io c’è sempre

qualcosa di cui parlare. La mia intervista a

Frank-Walter Steinmeier, ad esempio, è stata molto

interessante. Poter dare un’occhiata dietro le quinte

della cucina di Stato non è cosa da tutti i giorni.

E naturalmente, è stato un grande onore poter

condurre un’intervista con la regina Silvia di Svezia.

È un po’ come se fossi salito di rango anch’io!

Willi: Cosa che però non sei, Johann. Tu sei

conosciuto per la tua concretezza e anche

questa è una cosa che ci unisce. Forse dipende

anche un po’ dalle nostre origini? Io sono

cresciuto nella cittadina bavarese di Raubling.

Lì dove BORA ha ora il suo quartier generale.

Quando ero piccolo da noi non c’erano cuochi

stellati nelle vicinanze, ma solo una dieta

semplice e saporita, fortemente influenzata dalla

vicinanza delle Alpi. Tu vieni dalla Stiria e mi hai

già raccontato una volta, con gli occhi lucidi,

delle doti culinarie di tua madre.

Johann: Quella è stata per me la scintilla iniziale.

E poi la cucina è un settore strategico. Il lavoro

del cuoco è al sicuro dalla crisi. Ma esperienza e

qualità sono cose che si devono imparare, e non

si finisce mai. Questo era un po’ anche il mio

obiettivo con la rivista Lafer: accompagnare la

I due si conoscono e si stimano.

Johann Lafer e Willi Bruckbauer

la pensano allo stesso modo

per quanto riguarda la ricetta

del successo: velocità, passione

e una ricerca continua di

strade nuove.

50

RIVISTA BORA


gente nel mondo della cucina che mi appassiona

tanto e che mi piace tanto condividere. Anche

per te è così, Willi: anche tu metti fuoco e

fiamme in quello che fai. Altrimenti sarebbe

impossibile affrontare ogni giorno di questa vita!

Appunto: parliamo di time management.

Johann, tu fai il giro del mondo alla ricerca

della carne migliore in Uruguay, trai

ispirazione da tutta l’Asia per i tuoi piatti e

sei anche una presenza costante in TV.

E tu, Willi, dopo esattamente 10 anni BORA

è ormai già presente in 58 paesi del mondo.

Come riuscite a sopportare questi ritmi,

c’è un modo per compensare?

Willi: Io combatto la velocità con la velocità!

Perché non sono soltanto un imprenditore, ma

anche un appassionato di ciclismo. Se dopo i

tanti campionati di ciclismo a cui ho partecipato

in gioventù avessi avuto la stoffa per diventare

un grande ciclista, l’avrei fatto anche a livello

professionale. Non è stato sufficiente, ma ora

con BORA siamo riusciti a conquistare il tre volte

campione del mondo in carica Peter Sagan per la

nostra squadra BORA hansgrohe. Sempre

meglio che niente! Adesso, però, seriamente:

riesco a rilassarmi al meglio quando in una bella

giornata di sole posso prendere la bicicletta e

cominciare semplicemente a pedalare. Per ore,

alla massima potenza, in quasi tutte le

condizioni. In compagnia o da solo. È questo il

mio mondo. Così riesco a scaricare anche lo

stress più intenso.

Johann: Per me invece sono anche i momenti di

tranquillità. Poter ammirare il paesaggio coperto

di neve a 1.800 metri nelle limpide giornate

d’inverno dalla stazione sciistica del Reiteralm,

nella regione di Schladming in Stiria, mi lascia

senza parole. E di colpo diventa chiaro cosa

è davvero importante nella vita.

Cos’altro è importante per il successo sul

lavoro?

Willi: Ascoltare, riflettere e guardare avanti.

Quando parlo con qualcuno cerco sempre di

immedesimarmi. Cerco di capire ad esempio

cosa desidera in una cucina. Dove possiamo

ancora migliorarci. Voglio semplicemente

rendere più bella la vita in cucina. E non riesco

a pensare di fermarmi.

Johann: Per me è anche molto importante

pensare alle future generazioni per quanto

riguarda il lavoro. Per questo mi impegno

attivamente. Ad esempio con il premio Next Chef

Award per scoprire chi sarà il prossimo grande

chef. Ci sono così tanti talenti! Anche i non

professionisti cucinano oggi a livelli davvero

alti. Quello che i cuochi amatoriali mi hanno

presentato sul piatto potrebbe tranquillamente

essere servito anche in un ristorante di

prima categoria.

Willi: Possiamo solo promuovere e influenzare

positivamente il tema “food” attraverso un

impegno diversificato. Abbiamo anche te in

qualità di esperto nel campo: in questo modo

diventiamo professionisti nel fornire di fatto le

migliori attrezzature da cucina. Ma anche per

quanto riguarda la cucina di casa dobbiamo fare

una semplice osservazione. Chi ha visto almeno

una volta BORA in funzione dice: “Chiaro,

è ovvio. Funziona veramente”. Questi sono per

me i momenti migliori: quando qualcuno, che

sia un cuoco professionista o un appassionato,

capisce ciò che gli proponiamo.

Parole chiare. Grazie mille e buona

fortuna per i vostri nuovi progetti!

Siamo davvero curiosi.

RIVISTA BORA 51


VIVERE

HOMESTORY

QUI

BORA È

di casa

52

RIVISTA BORA


Foto

HUNGER & SIMMETH GMBH

Testo

MARTIN FRAAS


VIVERE

HOMESTORY

Sopra: Jonas e sua madre

Nicole sono gli chef;

il padre Bernd si limita

ad osservare. La cucina

è anche il centro

comunicativo della casa.

A destra: BORA Basic

garantisce che la

leggendaria “aria berlinese”

rimanga priva di odori

fastidiosi anche quando

si cucina.

54

RIVISTA BORA


Qui la famiglia si riunisce. Qui si discute. Qui

si prendono decisioni importanti. La cucina

è per la famiglia Lietke il luogo centrale della

casa. Qui si abbina il vero scopo della cucina

e del piacere a quello di un vivace centro

di comunicazione. Ecco perché per Nicole

e Bernd Lietke era molto importante, nella

fase di progettazione, che la cucina fosse

integrata nella zona abitabile e che ci fossero

il minor numero possibile di barriere ad

ostacolarne accesso e visibilità. Il desiderio

è stato realizzato.

Nel 2016 i Lietke con i loro due bambini Mia e

Jonas si sono trasferiti nella loro nuova casa da

Ulm a Berlino. La villetta, costruita nel 1936, si

era appena risvegliata da un lungo sonno.

“L’immobile non veniva più rinnovato da oltre

50 anni e doveva essere risanato radicalmente”,

racconta Bernd. “Abbiamo però cercato di

mantenere il più possibile l’anima originale —

e quindi anche lo stile e il suo fascino particolare.”

Il risultato è una casa inondata di luce, abitabile

e moderna, con una tendenza al purismo. Senza

però rinnegare la sua storia.

Ciò che per una nave è il ponte di comando,

per la bella casa della famiglia Lietke è la cucina

abitabile. “Per far capire meglio l’importanza

che riveste per noi la cucina, possiamo dire che

è stata la prima cosa che abbiamo scelto”, ci

confida Nicole. “Durante le operazioni di

restauro si può dire che abbiamo progettato

e creato la casa attorno alla cucina.”

Chi va a trovare per la prima volta questo

quartetto familiare percepisce subito

un’atmosfera positiva e rilassata. Un’armonia

che non è una messa in scena, ma che viene

vissuta ogni giorno. “Importante per l’armonia

familiare sono i pasti consumati tutti insieme”

dice Nicole. “Ogni volta che è possibile

cerchiamo di mantenere questa tradizione”.

Sopra: Mia, 10 anni, è la

più giovane della famiglia.

Ama la ginnastica ritmica

e cavalcare. Ma ogni tanto

le piace anche stare sdraiata

sul divano a rilassarsi.

A destra: L’arredamento

è caratterizzato dal

purismo e da un mobilio

classico contemporaneo.

RIVISTA BORA 55


La zona pranzo con la panca

si trova direttamente

accanto alla cucina e offre

la vista sul giardino. Il tavolo

in legno è circondato da

classiche sedie di Thonet.


HOMESTORY

VIVERE

Sotto: Dopo il risanamento,

i fori ricavati pareti

e l’architettura aperta

offrono molta luce.

E anche la separazione dei ruoli è netta. Bernd,

che nella vita professionale è un manager di

successo, a casa si sottomette volentieri al

“capo”, come viene chiamata da tutti Nicole.

Mentre cucina, Jonas può assisterla: a soli 13 anni

infatti è già un cuoco amatoriale virtuoso e di grandi

ambizioni. Il menù comprende spesso pietanze

italiane, amate da tutti in famiglia. “Ci sono però

anche piatti tradizionali tedeschi, come gli spätzle,

la cotoletta e le maultaschen”, dice Nicole.

La famiglia si è già fatta un’ampia cerchia di amici a

Berlino e spesso di sera riceve ospiti. “Anche questo

avviene da noi in modo spontaneo e rilassato”,

racconta Bernd. “Anche con loro ci intratteniamo

volentieri in cucina prima di mangiare”. Mentre

cuciniamo, gli ospiti sorseggiano un bicchiere di

vino o champagne. E Nicole non viene

abbandonata nemmeno per un secondo.

Potrebbe dipendere anche dal fatto che la cucina

è un luogo particolarmente attraente.

RIVISTA BORA 57


VIVERE

HOMESTORY

Sopra: Il blocco cucina

separato è, grazie anche

alla tecnologia BORA,

un punto-chiave

dell’architettura

interna della casa.

Sotto: La villetta,

costruita nel 1936,

è stata salvata dal degrado

dalla famiglia Lietke.

“L’allestimento della cucina con

un sistema BORA ci ha garantito

la massima libertà creativa”.

BERND LIETKE

Perché è dotata di un sistema di aspirazione

vapori Basic di BORA. “L’abbiamo scelta perché

ci ha consentito la massima libertà creativa”,

sostiene Bernd. “Il blocco cucina centrale con

gli sgabelli da bar, le lampade pendenti e una

piacevole sensazione di libertà sulle nostre teste

non sarebbero stati realizzabili con le comuni

cappe aspiranti.

Un altro aspetto di grande importanza,

soprattutto perché la cucina si fonde senza

soluzione di continuità con il soggiorno,

è l’efficienza del sistema BORA. “L’area cucina

rimane, anche in piena attività, completamente

priva di odori”, dice Bernd. “È proprio questo che

rende piacevole intrattenersi lì”. E gli ospiti non

portano a casa spiacevoli souvenir sotto forma

di odori di cucina di varia natura.

“Un criterio importante per la nostra decisione in

favore di BORA è stato anche la silenziosità con

cui avviene l’aspirazione dei vapori”, continua

Bernd. “Ad esempio, si può ascoltare

tranquillamente la musica mentre si è ai fornelli.

E questo è già di per sé un vantaggio enorme”.

58

RIVISTA BORA


Sua moglie Nicole è molto soddisfatta anche

delle qualità pragmatiche di BORA Basic.

“Gli elementi possono essere lavati molto

facilmente in lavatrice”, esclama con entusiasmo.

“È un aspetto pratico che fa risparmiare tempo”.

Anche molti dei loro ospiti sono già diventati fan

di BORA. “Il piano cottura col sistema di

aspirazione dei vapori verso il basso fa colpo

praticamente su tutti”, racconta Bernd. “Alcuni

ne hanno già sentito parlare o lo hanno già letto

da qualche parte. Ma poi vedere come funziona

dal vivo è davvero un’altra cosa. In particolar

modo colpiscono il design e l’estetica del sistema”.

Ma ci sono molti altri posti fantastici nella casa

dei Lietke. Il morbido divano in pelle, ad esempio,

anch’esso uno dei luoghi fondamentali della vita

in famiglia. O la poltrona davanti al camino. Un

posto straordinario per rilassarsi. “ E per leggere”,

aggiunge Nicole. Un hobby coltivato con passione

da tutti i membri della famiglia. Ma mentre i genitori

apprezzano i libri veri e propri che puoi toccare

con mano, i ragazzi preferiscono l’iPad e lo

smartphone. Una famiglia assolutamente

normale, dunque. Ma anche molto simpatica.

Sopra: Mia e suo fratello

Jonas con il secondo

quadrupede di famiglia,

il gatto coccolone Mini.

RIVISTA BORA 59


VIVERE

CYCLING

La PRIMA PIETRA

è stata posata

Foto di

BETTINIPHOTO, CHRIS AULD, VELOIMAGES.COM

Testo di

OLE ZIMMER

60

RIVISTA BORA


VIVERE

CYCLING

In alto a sinistra: Il Tour de

Suisse è considerato una delle

gare di preparazione per il Tour

de France. Ma i ciclisti non

hanno molto tempo per

godersi il panorama.

In basso a sinistra: Come

vincitore di tappa da record

del Tour de Suisse Peter Sagan

è una garanzia di successo.

Sempre nel 2018 ha vinto una

tappa e la maglia a pois come

miglior velocista.

In alto a destra: Prima ben

protetto dai suoi gregari,

poi inarrestabile: alla classica

Parigi-Roubaix Peter Sagan

ha vinto, con una corsa

irresistibile, la prima

Classica Monumento per

la sua squadra.

62

RIVISTA BORA


CYCLING

VIVERE

Nel velodromo di Roubaix Peter Sagan,

il campione del mondo slovacco della squadra

BORA hansgrohe, si è tolto davvero un gran

peso dal cuore. Con il trofeo non solo aveva

vinto la prima Classica Monumento per la

sua squadra. La vittoria nella classica Parigi-

Roubaix è anche un passo importante verso

una stagione di successo. L’anno

2018 sarà speciale per BORA hansgrohe

e imposterà il corso per i prossimi anni.

Perché, nonostante i grandi successi, il finale

della stagione 2017 ha avuto un retrogusto

amaro per la squadra BORA hansgrohe.

La squadra aveva già vinto delle tappe in tutte

le grandi corse, ben 33 vittorie potevano essere

annoverate nel palmares. A queste si era aggiunta

la maglia arcobaleno di campione del mondo per

Peter Sagan e anche i titoli nazionali in

Germania, Austria e Slovacchia. Ma la squalifica

ingiustificata di Peter Sagan dopo la quarta

tappa del Tour de France e, cinque giorni dopo,

il ritiro del capitano Rafal Majka avevano fatto

crollare tutti i sogni per il tour e il bilancio si

è notevolmente ridotto.

Ma ciò appartiene al passato. Ora c‘è la

ParigiRoubaix. La classica Inferno del Nord ha

dimostrato già all’inizio dell’anno che la squadra

è perfettamente in sintonia e funziona.

La selezione di BORA hansgrohe ha fatto un

altro grande balzo in avanti in questa stagione.

“Lo spirito di squadra giocherà un ruolo cruciale

nelle prime grandi sfide” aveva già profetizzato

all’inizio della stagione il direttore sportivo Enrico

Poitschke. E così i suoi ciclisti hanno lavorato

instancabilmente in gruppo. Guidati da Marcus

Burghardt sono stati uniti in strada e hanno

preparato insieme il terreno per Peter Sagan.

RIVISTA BORA 63


64

RIVISTA BORA


CYCLING

VIVERE

Sopra:

Complessivamente

la corsa Critérium du

Dauphiné è stata un

successo: Pascal

Ackermann ha vinto la

seconda tappa, Emanuel

Buchmann è arrivato sesto

nella classifica generale.

Sinistra: Immersi nella

folla. BORA hansgrohe

in pista al Giro sulla lunga,

dura salita finale verso

l‘arrivo in montagna

a Caltagirone.

Più tardi ha preso lui stesso l’iniziativa

mostrando ancora una volta le sue qualità

straordinarie di leader e decidendo la corsa

per la sua squadra nel velodromo di Roubaix.

“Peter sa motivare molto bene la sua

compagnia” afferma Ralph Denk. Il manager

della squadra sa cosa rende la sua star così

preziosa. “I ciclisti non solo lo ammirano, ma

lui sa anche prenderli per mano e motivarli in

modo estremamente garbato .” Quanto questo

sia importante risulta chiaro in giornate come

quella di Roubaix. Perché anche in vista del

Tour de France, il momento clou assoluto

della stagione, la squadra continua a portarsi

in avanti.

Nonostante Sagan sia la star del WorldTour.

Ovviamente il suo lavoro non è solo vincere

le tappe, ma anche vincere la classifica sprint

in Francia per la sesta volta nella sua carriera.

Ma oltre alla magliaverde BORA hansgrohe

voleva conquistare anche un‘ottima posizione

nella classifica generale. Rafal Majka dovrebbe

essere tra i primi 5 ciclisti. E una vittoria di tappa

era contemplata anche nella lista dei desideri del

manager della squadra Ralph Denk. Gli obiettivi

erano ambiziosi, ma la sua squadra si è data

davvero da fare. Non tutto è andato erfettamente

secondo i piani, ma si è avuto un extra molto

speciale. Per i gregari di Marcus Burghardt, un

obiettivo ambizioso significa duro lavoro: in

Francia non hanno dovuto solo occuparsi di due

capitani, ma, dopo la modifica del regolamento

di quest’anno, le squadre hanno potuto

gareggiare con soltanto otto ciclisti.

Peter Sagan si è aggiudicato già la seconda

tappa di La Roche-sur-Yon conquistando la

maglia gialla di leader assoluto. Un momento

storico per la squadra di Raubling che ha anche

suscitato un grande entusiasmo nel quartier

generale BORA. In un’improvvisata notturna

è stato preparato un video di saluto alla squadra

in Francia, in cui Willi Bruckbauer e gli impiegati

mostrano tutti una maglietta gialla con l‘hashtag

#proudinyellow. Sagan ha poi conquistato la

maglia verde con la sua seconda vittoria di

giornata nella tappa da Lorient a Quimper

stabilendo anche un nuovo record: più di 90

giorni in verde, impresa mai riuscita a nessun

altro ciclista prima di lui. Tuttavia, la vittoria nella

classifica sprint di Sagan quest’anno è stata

un’impresa particolarmente difficile e Peter ha

dimostrato il suo spirito di gran combattente.

Dopo essere caduto in discesa nella 17a tappa

dei Pirenei, ha lottato con estese abrasioni

e forti contusioni durante la terza settimana

verso Parigi. Anche Rafal Majka ha avuto

difficoltà a riprendere il ritmo dopo una caduta

di massa nella nona tappa. Soprattutto sui


VIVERE

CYCLING

„Sarebbe il mio sogno arrivare

agli Champs-Elysées a bordo del

veicolo numero uno”.

RALPH DENK

Pirenei ha tirato fuori i denti e da 19° nella

classifica generale si è piazzato al terzo posto

della classifica di montagna.

Che gli obiettivi che si era posta la quadra

fossero un po’ troppo modesti era già comunque

chiaro all‘inizio della stagione. Al Giro d’Italia

l’irlandese Sam Bennett si era assicurato tre

vittorie di giornata. Una delle sue prestazioni più

straordinarie del giro, che ha dato prova di uno

spirito combattivo indomabile, è stata la quarta

tappa da Catania a Caltagirone. Bennett

è arrivato però solo 44°. Ma il velocista ha

tenuto il passo degli scalatori fino a poco prima

della fine, nonostante la lunga e difficile salita

finale verso l’arrivo in montagna, rendendo la

corsa eccitante. Tre giorni dopo si è distinto con

la prima delle tre vittorie di tappa al Giro.

Il giovane austriaco Patrick Konrad e l’italiano

Davide Formolo hanno partecipato al Giro d’Italia

tra i migliori dieci della classifica generale.

Pascal Ackermann ha battuto i migliori velocisti

tedeschi ai campionati nazionali mentre il

giovane tedesco Emanuel Buchmann si è fatto

decisamente notare al Critérium du Dauphiné.

66

RIVISTA BORA


In alto a sinistra: Maglia di

leader della corsa per

Pascal Ackermann. il ciclista

del Palatinato è stato eletto

campione tedesco a

Einhausen diventando così

il successore del compagno

di squadra Marcus

Burghardt.

In basso a sinistra: il Giro

in Terra Santa. La terza

tappa del Giro d’Italia si

è svolta sui 229 chilometri

da Be‘er Sheva ad Eilat.

In alto a destra: Gioia

di fronte al Colosseo:

Sam Bennett si aggiudica

la tappa finale del Giro

d’Italia a Roma.

In basso a destra:

sfinimento assoluto Il

velocista Sam Bennett

dopo l’arrivo in montagna

della quarta tappa del Giro.

Fino all’arrivo il velocista

aveva dominato sullo

scalatore Parodi.


VIVERE

CYCLING

In alto a sinistra: Cronometro

a squadre al Tour de France.

Il capitano Peter Sagan

pedala con la prima maglia

gialla della squadra.

In alto a destra: Record in

verde: Peter Sagan vince la

classifica sprint per la sesta

volta. Nessun altro ciclista

ha mai indossato così a lungo

la maglia verde.

In basso a sinistra:

Con un inizio irresistibile

in velocità Peter Sagan ha

ottenuto la prima vittoria di

giornata nella seconda tappa.

Al traguardo di La Roche-sur-

Yon lo attendeva anche la

maglia gialla del leader della

classifica generale.

In basso a destra:

Buon umore davanti al

camion della squadra:

Marcus Burghardt concede

selfie ai fan al Tour de France.

68


Il 15° del Tour de France dello scorso anno

ha conquistato il sesto posto nella prova

generale del “Grande Giro” e ha dimostrato

di poter competere con i migliori specialisti

della montagna.

Tuttavia Buchmann non era sulla linea di

partenza al Tour de France. BORA hansgrohe

si occupa anche di far crescere con cura i giovani

ciclisti. Allenatori, dirigenti e atleti trovano spazio

all’ombra del campione del mondo Peter Sagan.

E così il venticinquenne di Ravensburg sarà il

protagonista della Vuelta e guiderà il team

BORA hansgrohe. “Emanuel ha fatto un grande

salto di qualità e siamo pienamente motivati

a proseguire con lui” spiega Ralph Denk.

In ogni caso, Emanuel Buchmann preferisce

pedalare quando fa caldo, quindi il giro in

Spagna è perfetto per la prima corsa da leader

della squadra.

Il prossimo passo si rifletterà, a lungo termine,

sull’intera squadra. Perché oltre ai successi

a breve termine Denk e i suoi colleghi hanno

grandi progetti per il futuro. Un giorno Ralph

Denk vuole vincere il Tour de France come

manager della squadra. È già stato campione

del mondo e con la Parigi-Roubaix ha vinto la

più importante classica gara di un giorno Ora si

guarda avanti. “Sarebbe il mio sogno arrivare agli

Champs-Elysées a bordo del veicolo numero

uno”. La prima pietra è stata perlomeno posata.

INFORMAZIONI

Il libro “Special Moments” mostra i momenti

commoventi del team BORA hansgrohe

nella stagione 2017.

Disponibile nel myBORA Shop a 39,90 €

RIVISTA BORA 69


Testo

BARBARA FRIEDRICH


TREND REPORT

VIVERE

DALLA CUCINA

ABITABILE

alla cucina-salotto

Si può dire che la cucina contemporanea ha fatto un salto

all’indietro all’epoca pre-contemporanea. A quell’epoca in cui la

cucina era ancora il centro dell’abitazione. Ritorno alle origini?

In un certo senso sì - ma naturalmente in modo molto diverso!

Foto: werkhaus Küchenideen

Nella cosiddetta cucina abitabile, un tempo si

svolgeva tutta la vita quotidiana. Qui non solo si

cucinava e si mangiava, ma le donne eseguivano

anche i lavori di cucito e ricamo, gli uomini

leggevano il giornale, i bambini facevano

i compiti. La cucina abitabile, almeno nei mesi

freddi di autunno e inverno, era spesso l’unica

stanza piacevolmente riscaldata di tutta la casa.

I miei nonni avevano ancora una cucina abitabile

grande e accogliente. Ricordo quelle stupende

domeniche in cui potevo guardare, e addirittura

aiutare, la nonna mentre cucinava. Il profumo

della zuppa di canederli, dell’arrosto con i crauti

e delle prelibatezze a base di patate permeava

tutta la stanza per espandersi in tutta

l’abitazione. Nessuna cappa aspirante era in

grado di sminuire questo piacere olfattivo.

Con la svolta del miracolo economico, però, le

cose sono cambiate ed è diventata di moda la

cucina componibile. In questa stanza extra,

proiettata sulla funzionalità, la casalinga poteva

concentrarsi esclusivamente sulla preparazione

dei pasti, muovendosi con cautela tra mobili,

pensili, fornelli e cappa aspirante. Passava poi le

pietanze pronte nella stanza accanto attraverso

un vano passavivande. Questo tipo di

architettura e gestione degli spazi tipico degli

anni Sessanta l’ho vissuto nella casa dei miei

genitori. Era così che viveva la gente “arrivata”.

Dopo il pasto si andava a rilassarsi sul divano

collocato in un salotto separato. Qui, spesso si

fumava e si gustavano cognac o simili facendo

volteggiare bicchieri enormi con gesti molto virili.

Le donne invece sorseggiavano liquore all’uovo.

RIVISTA BORA 71


VIVERE

TREND REPORT

Nei decenni successivi, i confini funzionali

tra cucina, sala da pranzo e salotto hanno

ricominciato a dissolversi. Il piacere diventa oggi

qualcosa da esibire. Come i professionisti dei

ristoranti stellati, i cuochi amatoriali creano piatti

prelibati per i loro ospiti. La cucina è un’officina

di creatività. Ed è diventata un oggetto che fa

piacere mostrare e che deve essere visibile dalla

zona pranzo.

Architetti e costruttori edili tengono conto

del mutato atteggiamento verso la vita e verso

lo spazio abitativo proponendo una nuova

architettura e una diversa ripartizione degli

spazi. Soprattutto nelle zone urbane,

caratterizzate da un potere d’acquisto notevole.

E in particolare negli appartamenti dei single

e DINK (double-income-no-kids), in costante

aumento, realizzati con l’amatissima pianta

tipo loft.

Qui la camera da letto non serve solo per

dormirci la notte. Con uno spazio dedicato

all’ufficio, un comodo angolo lettura e/o un

morbido divano-letto, la stanza viene usata

anche di giorno. Il bagno è passato da umida

stanzetta piastrellata a oasi di wellness. Gli

esperti di tendenze ne sono convinti: il bagno

è la nuova cucina. Ma la cucina è del resto la

nuova auto, come sappiamo tutti.

Il salotto di rappresentanza, così come la sala da

pranzo, non hanno più una funzione ben definita.

Oggi è diventato un angolo piuttosto intimo per

la famiglia dove leggere, ascoltare musica e

guardare la televisione. Al gran tavolo da pranzo

non si mangia soltanto; i bambini fanno i compiti,

il papà e/o la mamma lo usano come posto di

lavoro temporaneo con PC, smartphone o tablet.

Con gli ospiti, poi, si rimane volentieri seduti al

tavolo su comode sedie fino al momento di

salutarsi. Dalla cucina abitabile di tanto tempo fa

si è sviluppata per così dire una cucina-salotto.

Non da ultimo grazie ai sistemi di aspirazione

per piani cottura di BORA, che permettono di

cancellare poco a poco dalle case e dagli

appartamenti quel fastidioso rumore degli

aspiratori che si impadroniva della stanza.

Al suo posto, dei sistemi attivi assorbono i vapori

direttamente dal luogo di cottura all’interno di

filtri posti sotto i fornelli, quasi invisibili.

Il soffitto soprastante i fornelli rimane libero,

lasciando posto a un’illuminazione funzionale

o semplicemente attraente. E nelle cucine

lineari, oggi si può appendere alla parete un

quadro invece della cappa aspirante. Architetti

e designer amano sfruttare queste nuove

possibilità per creare ambienti diversi. Così

come gli inquilini. Altrimenti non si sarebbe

potuta affermare la tendenza verso l’open space.

72

RIVISTA BORA


Grazie all’eliminazione

dell’ingombrante cappa

aspirante, la cucina acquista

un aspetto decisamente più

attraente proprio negli

appartamenti più piccoli

e in quelli dei single.

Foto: k vorm bvba kortrijk, Profilo: Bärbel Miebach

BARBARA FRIEDRICH

Barbara Friedrich, nata nel 1951, dopo la maturità si è diplomata

come corrispondente in lingue estere e in seguito si è laureata

alla Ruhr-Universität di Bochum in Scienze della comunicazione,

Letteratura e Filosofia. Dai primi anni Ottanta ha cominciato

a dedicarsi al giornalismo prediligendo temi legati al design,

all’architettura e all’abitazione. Dopo aver occupato ruoli di rilievo

in riviste come Ambiente, Elle Decoration e Architektur&Wohnen,

nel 1993 è diventata capo-redattrice della rivista Zuhause Wohnen

e nel 1999 di A&W Architektur&Wohnen, di proprietà della casa

editrice Jahreszeiten Verlag di Amburgo. Fino al 2016

è stata capo-redattrice e anche editrice della rivista. Da allora

Barbara Friedrich lavora da libera professionista come autrice,

presentatrice e membro della giuria nell’ambiente del design.

Barbara Friedrich produce videoclip sui classici del design,

pubblicati su YouTube e sul suo sito Internet www.barbarafriedrich.de.

È stata promotrice e co-autrice della Euro Design Guide (Heyne

Verlag, 1991). È membro del Rat für Formengebung (German

Design Council), per il quale ha lavorato molti anni

nel comitato esecutivo.

RIVISTA BORA 73


SOSPESO

Leggero e

trasparente

Foto

VINO HENSEL

Testi

MARTIN FRAAS


ARCHITETTURA

VIVERE

RIVISTA BORA

75


Con la spettacolare creazione di una nuova

stanza di degustazione, la tenuta vinicola

Hensel di Bad Dürkheim fa parlare di sé.

Nel giugno 2017 è stata inaugurata la

nuova showroom. E già ora gli appassionati

di architettura si recano in pellegrinaggio

in questo luogo che rappresenta il fulcro

di una tenuta vinicola con modalità

radicalmente differenti.

La nuova showroom sembra essere sospesa in

aria. Due scalini di cemento portano in alto, ma

i suoi elementi portanti sono nascosti.

Un’architettura davvero perfetta per vini

chiamati “Aufwind” (vento in poppa) “Ikarus”

(Icaro) e “Höhenflug” (volo pindarico)! Il

collegamento tra l’assenza di gravità e il volo

è un marchio di fabbrica della tenuta vinicola

Hensel. Infatti, proprio lì accanto si trova

l’aeroporto sportivo di Bad Bürkheim.

“Volevo che la nuova vinoteca si adattasse

a una presentazione moderna”, sostiene Thomas

Hensel. Rilevata da suo padre la tenuta vinicola

di 24 ettari di Bad Bürkheim nel 2010, ha

suscitato particolare attenzione anche grazie

alle etichette per le bottiglie di stampo puristico.

“La vecchia sala di degustazione era sì preziosa,

ma l’interno era piuttosto tetro”, continua

Thomas Hensel. “La scarsa luce che penetrava

Trasparenza come principio

di base: la cucina della

showroom e la terrazza

perimetrale si fondono

l’una nell’altra. La vetrata

anteriore può addirittura

essere aperta per metà.

76

RIVISTA BORA


ARCHITETTURA

VIVERE

attraverso le vetrate a rulli veneziani veniva quasi

completamente inghiottita dall’arredamento in

legno di quercia scuro”. Il legno di quercia è

presente anche nella nuova showroom. La

copertura della terrazza perimetrale è stata

realizzata in questo materiale. Ma si tratta di una

quercia termica di colore marrone-rossiccio con

finitura superficiale raffinata. Il legno è stato

trattato a caldo per renderlo ancora più

resistente. Un materiale molto raro. Pochi

produttori al mondo sono in grado di modificare

termicamente il legno di quercia.

Questo è solo uno dei tanti dettagli affascinanti

del capolavoro realizzato dall’architetto Lars

Nicklas. Con il suo aiuto, Thomas Hensel aveva

già rimodernato la cantina della tenuta vinicola

nel 2011. Lars Nicklas non è specializzato in

edifici rurali. Ha dovuto iniziarsi a questo mondo.

Insieme a Thomas Hensel ha fatto visita a

numerose tenute vinicole per farsi un’idea delle

possibili soluzioni alle numerose sfide di

carattere pratico. Insieme hanno poi creato un

immobile fatto su misura e personalizzato per

la tenuta vinicola Hensel.

A sinistra: Vini e trasparenza:

la stanza per gli ospiti tra

l’enoteca e l’area riservata

agli eventi è multiuso grazie

all’arredamento variabile.

Sotto: Gioco di contrasti:

il semplice intonaco alle pareti

e i contorni chiari creano un

contrasto interessante col

materiale caldo della pelle

delle panche.

RIVISTA BORA 77


VIVERE

ARCHITETTURA

La qualità di base del nuovo edificio è la

trasparenza. Una finestra con vetrata che va dal

suolo al soffitto e larga nove metri permette di

integrare le viti nell’ambiente interno. E può

addirittura essere aperta per metà. “Volevo

disporre la showroom verso l’esterno, cosicché

tutti potessero vedere cosa succede all’interno

e tutti potessero entrare”, dichiara Thomas

Hensel. “In questo modo si dà fiducia ai visitatori,

che altrimenti potrebbero essere intimoriti e non

entrare. Acquistare il vino è una questione di

fiducia. E il modo migliore per guadagnarsi la

fiducia è essere trasparenti”. E schietti.

“La trasparenza dei nostri vini e dei nostri

procedimenti di produzione deve esprimersi

nell’architettura della tenuta vinicola”, sostiene

il 46enne titolare della tenuta. A questo

contribuiscono anche i materiali. Le pareti del

padiglione sono intonacate con gran semplicità,

il pavimento è realizzato con piastrelle in

ceramica. E il soffitto è rivestito con pannelli

isolanti in lana di legno con legante a base di

cemento. Tutto molto semplice e ridotto

all’essenziale. Struttura, forma e contenuto in

perfetta armonia. Un passaggio senza soluzione

di continuità tra ambiente esterno e interno.

Nella regione della Renania-Palatinato sono sorte

negli ultimi anni oltre 100 nuove vinoteche.

“Volevo che la nuova

vinoteca si adattasse a una

presentazione moderna”.

THOMAS HENSEL

Titolare e capo-enologo della

tenuta vinicola Hensel

Assenza di gravità: il padiglione

sembra essere sospeso al di

sopra del cortile. Un’analogia

architettonica coi nomi dei

suoi vini “Aufwind” (vento

in poppa), “Ikarus” (Icaro) e

“Höhenflug” (volo pindarico).

78


A sinistra, purismo:

il bancone della vinoteca

è rivestito con stratificato

HPL. Nulla deve distrarre

dallo scopo autentico

della showroom, ossia la

scoperta di vini straordinari.

Sotto: Il legno è un materiale

di importanza vitale nel

mondo della viticoltura

e della vinificazione.

Lo stesso materiale svolge

un ruolo di preminenza

anche nella creazione

della showroom.

La showroom della tenuta vinicola Hensel è

sicuramente una delle più attraenti. “Produzione

vinicola e architettura sono sempre andate

a braccetto”, spiega Thomas Hensel. “Si pensi

soltanto ai fantastici castelli della regione di

Bordeaux che caratterizzano tutt’oggi l’immagine

del vino omonimo.

L’azienda BORA e la tenuta vinicola Hensel

hanno un punto in comune: anche il proprietario

e capo-enologo Thomas Hensel tende sempre

a trovare percorsi nuovi, a ripensare i processi

attualmente in vigore e a sviluppare idee

innovative. Inutile dire, però, che ciò non ha

conseguenze sulla qualità dei suoi prodotti,

che anzi rimane costante e di altissimo livello.

Per questo motivo non sorprende che i suoi vini

eccellenti siano serviti anche nei BORA Revolution

Tour. Degustare vini dai nomi evocativi come

“Aufwind” (vento in poppa), “Ikarus” (Icaro)

e “Höhenflug” (volo pindarico) in un cubo di

vetro sospeso a 30 metri dal suolo: non potrebbe

esserci una collaborazione più azzeccata.

RIVISTA BORA 79


VIVERE

RICETTE

Per la rinomata serie 10|10 di BORA lo chef

stellato Giancarlo Morelli ha sviluppato un

ventaglio di ricette sane e creative

SEDUZIONE

italiana

Foto

CRISTIAN PARRAVICINI

Testo

MARTIN FRAAS

80

RIVISTA BORA


VIVERE

RICETTE

Giancarlo Morelli, nato a Bergamo nel 1959, in gioventù ha fatto esperienza

come cuoco in tutto il mondo. Nel 1993 ha fondato il proprio ristorante

“Pomiroeu” a Seregno (Milano), diventato molto presto un locale cult.

La sua filosofia culinaria è basata su

ingredienti di qualità, rigorosamente

stagionali. Oggi, in esclusiva per BORA,

ha creato le ricette 10|10. L’obiettivo:

10 minuti di preparazione, 10 minuti

di cottura, massimo piacere.

Qui trovate tutte le ricette delle edizioni 10|10:

mybora.com/en/mybora-world/recipes

A sinistra: L’osteria “Pomiroeu”

a Seregno (Milano) è stata

premiata con una stella Michelin.

E’ situata in un palazzo del

centro storico. Lo stile:

Purismo con atmosfera.

Al centro: Giancarlo Morelli

apprezza i sistemi di

aspirazione BORA perché

rendono ben visibile e

strutturata anche la cucina

dei professionisti.

82

RIVISTA BORA


Insalata di cavolfiore e arance

con tè nero e crostini

Ingredienti per 4 persone

300 di cavolfiore, 3 arance, 12 fette di pane, 50 g di insalata verde mista in

foglie, 20 g di tè nero, 50 g di olio extra vergine d’oliva, sale di Maldon

Preparazione

Pulite il cavolfiore e tagliatelo a fettine sottili. Sbucciate le arance fino alla

polpa e tagliatele a pezzettini, avendo cura di raccoglierne il succo. Tagliate

le fette di pane in modo da ottenere i crostini e fateli dorare al forno.

Mescolate il cavolfiore con i pezzetti di arancia, l’insalata in foglie, l’olio,

il sale di Maldon e il succo d’arancia. Servite il preparato con i crostini di

pane cospargendolo di tè nero polverizzato.


Lombo di coniglio rosa

con barbabietole e castagne

Ingredienti per 4 persone

300 g di lombo di coniglio, aromi, 1 spicchio d’aglio, 1 scalogno,

40 g di olio extra vergine d’oliva, 150 g di barbabietole, aceto di vino

rosso stravecchio, 60 g di castagne cotte a vapore, sale di Maldon

Preparazione

Pulite il lombo di coniglio e cuocetelo sottovuoto per 6 minuti a 65° C

insieme agli aromi, all’aglio, allo scalogno e all’olio. Per concludere, fatelo

rosolare in padella per altri 4 minuti. Tagliate la barbabietola a fettine

sottilissime e fatela marinare in un mix di olio, sale e aceto di vino rosso

stravecchio per 3 minuti. Tagliate il lombo di coniglio a fette e servitelo

con le barbabietole e le castagne cotte a vapore.


VIVERE

RICETTE

Petto di faraona con glassa

di miele, sedano rapa,

mele e nocciole

Ingredienti per 4 persone

320 g di petto di faraona, aromi, 200 g di sedano

rapa, 2 mele Golden, 30 g di miele, 20 nocciole

tostate sminuzzate, 40 g di olio extra vergine

d’oliva, 30 g di burro, sale di Maldon

Preparazione

Inserite i petti di faraona, con gli aromi e l’olio,

in una busta per sottovuoto da cottura. Fate

cuocere per 8 minuti a 65° C. Tagliate il sedano

rapa alla ulienne e le mele a dadini poi stufateli

con l’aggiunta dell’olio in una padella. Rosolate

in padella i petti di faraona con il burro, glassate

con il miele, tagliateli a fette e serviteli con il

composto di sedano rapa, mele e sale di Maldon.

Infine guarniteli con le nocciole tostate.

INFO

10|10 Giancarlo Morelli —

Il libro di cucina è disponibile

presso i rivenditori BORA.

Fino ad esaurimento scorte.

RIVISTA BORA 85


Testo

Martin Fraas

BORA è pronta

a salpare


IN BARCA

VIVERE

RIVISTA BORA

87


L’estrema circolazione dell’aria a

bordo richiede sistemi particolarmente

potenti per aspirare i vapori.

88

RIVISTA BORA


IN BARCA

VIVERE

Pronti a salpare con BORA? Una

combinazione diventata realtà grazie

a Benetti, produttore italiano di yacht di

lusso. L’azienda dalla lunga tradizione

fondata nel 1873, che costruisce a Livorno

e Viareggio straordinari yacht avanguardistici

lunghi fino a 70 metri per clienti di tutto

il mondo, ha scelto i sistemi BORA per

attrezzare le sue cucine di bordo.

Allestire yacht così esclusivi rappresenta una

sfida progettuale particolarmente impegnativa.

Non solo la zona giorno, ma anche la cucina

deve poter soddisfare tutte le esigenze estetiche

di uno yacht di classe premium.

Non sorprende dunque che i designer di Benetti

abbiano contattato BORA. L’impresa di allestire

uno yacht di lusso aveva infatti molto in comune

con le sfide che BORA aveva affrontato per se

stessa: del resto, stiamo parlando di livelli High

Class. Puro acciaio inox, vetroceramica dal look

puristico e minimalismo assoluto nel design

rappresentano l’essenza naturale ed

esteticamente efficace di tutti i prodotti BORA.

Ma nelle cucine di bordo, anche la funzionalità

riveste un’importanza fondamentale. Sono infatti

sottoposte a sollecitazioni estreme e devono

garantire una costante idoneità all’uso anche in

condizioni di mare agitato. Proprio in questi casi

BORA offre vantaggi decisivi.

Sopra: Look raffinato e massimo

comfort sono in primo piano negli

yacht Benetti. Prestazioni di

prim’ordine nella motorizzazione

sono naturalmente dati per

scontati dall’azienda.

A sinistra: La logistica delle cucine

di bordo rappresenta una sfida

molto particolare. Le zone pranzo

all’aperto sono parte integrante

della vita su uno yacht. Per questo

la cucina deve essere situata il più

vicino possibile a queste zone.

A destra: L’aspiratore vapori

altamente efficiente di BORA

assicura agli ospiti di uno yacht

di lusso un soggiorno privo di

qualunque tipo di odore

proveniente dalla cucina,

permettendo loro di godersi

solo l’aria del mare.

RIVISTA BORA 89


VIVERE

IN BARCA

BORA libera le cucine di bordo

da tutti i fastidiosi pensili montati

sopra i piani cottura.

Sistemi di aspirazione dei vapori estremamente

efficaci sono particolarmente importanti negli

yacht di lusso, dove è basilare evitare ad ogni

costo la presenza di odori fastidiosi. Le cappe

aspiranti d’uso comune raggiungono però

molto presto i limiti delle prestazioni a causa

delle forti correnti d’aria presenti a bordo.

La grande distanza tra piano cottura e

aspiratore non è sempre in grado di anticipare

la circolazione dell’aria.

Inoltre, un sistema di aspirazione dei vapori

all’altezza della testa può nascondere numerose

insidie: quando il mare è agitato, angoli e spigoli

possono essere causa di infortuni. BORA, invece,

libera le cucine di bordo dai fastidiosi arredi pensili

montati sopra i piani cottura. La cucina è strutturata

in modo chiaro e la comunicazione tra gli chef risulta

facilitata perché non c’è alcun ostacolo al campo

visivo. Inoltre, i sistemi BORA sono decisamente più

leggeri rispetto alle cappe aspiranti.

L’uso di BORA in ambiente marittimo

è supportato anche dall’estrema facilità di

pulizia dei sistemi con aspiratore per piano

cottura. I tre elementi mobili si smontano

facilmente senza attrezzi e sono lavabili

in lavastoviglie.

E per completare la lista delle qualità di BORA,

i sistemi lavorano con motori funzionanti in

modo estremamente silenzioso. Il rumore di

base è addirittura inferiore a quello provocato

dallo sfrigolio di una bistecca sul fuoco.

Di conseguenza, anche gli ospiti a bordo

non corrono il rischio di essere disturbati

dall’inquinamento acustico.

Tra i proprietari di yacht non è raro trovare

appassionati chef amatoriali, che di tanto in

tanto concedono un giorno libero ai cuochi

di bordo per mettersi loro stessi ai fornelli.

Occasioni in cui avranno modo di scoprire

personalmente e apprezzare le qualità

e l’estetica di BORA. Anche in alto mare,

BORA risulta vincente grazie a soluzioni

completamente nuove per la progettazione

della cucina. Tutto diventa possibile.

BORA e Benetti, una squadra affiatata.

Via libera dunque a una collaborazione che

presenta un grande potenziale per il futuro!

90

RIVISTA BORA


A sinistra: Suite di lusso

con terrazza, ma... in alto

mare! Anche per quanto

riguarda il design degli

interni, l’azienda italiana

rappresenta un punto di

riferimento.

A destra: Il marchio di lusso

Benetti offre uno standard

da hotel a 5 stelle su uno

yacht privato. Un’ampia ed

elegante zona piscina fa

parte dell’equipaggiamento

standard.

Sotto: Gli yacht di lusso

prodotti da Benetti a

Livorno e Viareggio sono

tra i modelli di serie più belli

che solcano attualmente

i mari del mondo.

RIVISTA BORA 91


12 domande a ...

JAKOB

SINN


12 DOMANDE A VIVERE

“Solo con

l’attrezzatura

migliore si può

essere davvero

creativi.”

JAKOB SINN

Batterista del gruppo rock

tedesco Revolverheld

Foto

VOLKER RENNER,

PEOPLE PICTURE/

NORA GRETHMANN

Testo

KLAUDIA MEINERT

Jakob Sinn è il batterista del gruppo rock dei

Revolverheld. Il musicista ha iniziato a suonare

la batteria alla tenera età di dieci anni, in

modo molto classico: a scuola di musica.

Nessuno poteva prevedere allora che avrebbe

fatto strada diventando membro di una delle

band tedesche di maggior successo. In privato

adora cucinare, specialmente nel suo

appartamento di Amburgo. Ed è entusiasta

di farlo con le cucine BORA. È proprio giunto

il momento di farci una chiacchierata.

Jakob, sei il batterista dei Revolverheld.

Ci interesserebbe sapere questo: cucina

e concerti — ci sono dei paralleli?

Sì, certamente! Sia per fare musica che per cucinare

c’è bisogno di una gran dose di creatività. Mi piace

cucinare senza pianificare troppo, abbinare gli

ingredienti senza pensarci su e alla fine provare

le mie creazioni. Anche con la musica funziona in

gran parte così. Chi suona seguendo ostinatamente

le note ma non ha un’idea propria, alla fine ottiene

una canzone senza personalità.

Come vi mantenete in forma quando

siete in tournée?

Una sana alimentazione è importante per noi.

Prima il nostro catering prevedeva soltanto insalata

di patate e bockwurst. Ora abbiamo invece la

grande fortuna di avere con noi in tournée una

squadra di addetti alla cucina. Al mattino, per prima

cosa, di solito c’è un frullato di frutta fresca,

a mezzogiorno molta insalata o pasta. Alla sera

sul menù c’è perlopiù un piatto a base di pesce

oppure carne magra. Siamo anche attenti a usare

prodotti regionali da coltivazione biologica.

La tua cucina tra un concerto e l’altro:

cosa porti in tavola?

Sono un grande fan della cucina asiatica. La cucina

lì è estremamente varia, cosa che da noi non sempre

si sa. Molti dei piatti che si possono trovare nei

nostri ristoranti hanno ben poco a che vedere con

quelli originali.

Cerchiamo di immaginare com’è Jakob in

privato. Giri anche per la casa battendo sul

rullante o lo fai solo in studio?

Riesco a rilassarmi molto bene quando cucino e

per questo quando sono a casa mi piace sostituire

le bacchette con il mestolo, cosa molto apprezzata

dai miei vicini di casa... Oltre alla musica e alla cucina,

un’altra mia grande passione è la fotografia. Sono

anche un tifoso dell’HSV (la squadra di calcio di

Amburgo, ndt), anche se negli ultimi dieci anni

non si è rivelata proprio una fonte di gioia.

Continuo però ad andare regolarmente allo stadio

quando non sono in giro.

Il vostro nuovo album che uscirà il 13 aprile si

chiama “Zimmer mit Blick” (Camera con vista).

Questo ci porta a una nuova domanda: che

stanza preferisci della tua casa?

Bella domanda! Dato che siamo spesso in giro,

mi piace molto stare a casa, non importa in quale

stanza. A casa mia, salotto e sala da pranzo sono

praticamente un’unica stanza e ci trascorro la

maggior parte del tempo.

Per te esiste un luogo particolare per

la creatività?

No, decisamente no. La maggior parte delle volte

l’ispirazione mi viene quando sono in giro. Amo

viaggiare e conoscere nuovi modi di pensare e di

vivere. Questo vale per la musica e per la fotografia,

ma naturalmente anche per il cibo e la cucina.

Ciononostante, è estremamente importante per

me avere un posto dove stare tranquillo.

Anche questo per me è parte integrante di ogni

processo creativo.

Per la tua nuova cucina avevi delle aspirazioni

molto alte. Perché hai deciso di acquistare

una BORA?

Anche qui ci sono dei paralleli con la musica.

Per realizzare le mie idee in modo ottimale e per

potermi concentrare sull’essenziale ho sempre

bisogno dell’attrezzatura giusta, in ogni campo.

Quando ho cambiato casa un paio di mesi fa, ho

approfondito maggiormente il tema cucina e fin

dal primo momento i prodotti BORA mi hanno

entusiasmato. Oggi sono diventato un vero fan.

Cosa preferisci cucinare?

Nel mio ultimo viaggio di una certa importanza

sono stato tra l’altro anche a Myanmar, dove ho

fatto un corso di cucina. Da allora preparo il curry

burmese anche per i miei amici. Mi piace anche

cucinare di tanto in tanto un ragù alla bolognese,

del quale un paio d’anni fa ho avuto la ricetta da

un buon amico italiano. Per farlo bene bisogna

lasciarlo cuocere almeno tre o quattro ore.

Tu che sei batterista ascolti musica

anche cucinando?

Sì, certo! Dai Beatles a Miles Davis alla musica

elettronica, un po’ di tutto.

Ma non canti mentre cucini, vero?

Solo se non c’è nessuno che mi ascolta!

Ti viene l’ispirazione anche quando cucini?

Per me tutte le attività creative hanno molti lati in

comune e traggono ispirazione l’una dall’altra. Per

questo cucinare ha una grande influenza sulla musica.

Idee concrete però non mi vengono cucinando.

Una tentazione culinaria alla quale non

sai resistere?

Una buona pasta in brodo vietnamita — il Pho —

riesco sempre a mangiarla. Potrei andare avanti

a mangiarne tutto il giorno!

RIVISTA BORA 93


VIVERE

BORA REVOLUTION TOUR

94

RIVISTA BORA


LA SUBLIME

ARTE

del piacere

Foto

RONNY KIAULEHN, EVI RAMAEKERS, VOLKER RENNER

Testo

MARTIN FRAAS


Gli ospiti contemplano

la skyline da una nuova

prospettiva. E cuochi stellati

come il BORA Cooking

Chef Luigi Cassago creano

un menù da tre portate

per il BORA Revolution

Tour. Di sera il cubo assume

un’aria particolarmente

romantica.

Il successo di BORA consiste proprio

nel mettere in discussione le prospettive

consuete. L’azienda si prende la libertà

di trasformare i sogni in realtà. Con una

tecnologia che, durante la preparazione dei

pasti, rende superflue le ingombranti cappe

aspiranti. Ma anche aggiudicandosi lo

straordinario ciclista Peter Sagan nel team

BORA hansgrohe. Ora, l’eterno desiderio

di prendere finalmente il volo si realizza per

BORA con il Revolution Tour. In un cubo

sospeso a 30 metri da terra, gli ospiti

sperimentano la Haute Cuisine nel vero

senso della parola.

Il momento in cui il cubo si solleva da terra

è sempre molto speciale per Rudi Hager.

Il curatore degli eventi BORA accompagna

il BORA Revolution Tour. È sempre presente

e sul posto quando BORA va “in the air” nelle

sue tappe europee.

“Dietro ogni evento si nasconde un grande lavoro

logistico”, racconta Rudi Hager. Il TIR con

rimorchio su cui viene trasportato il “Cube”

è lungo 19 metri e pesa 40 tonnellate. “Per

questo motivo è necessario sempre effettuare

controlli molto accurati: terreno, strutture, ponti

saranno in grado di sostenere questo gigantesco

peso? Il TIR sarà in grado di superare tutte le

curve? Sono presenti elementi di disturbo, come

ad esempio lampioni, che potrebbero causare

problemi al sollevamento del Cube?

Tanto è spettacolare il tutto quanto è grande la

responsabilità che grava sulle spalle degli

organizzatori. Per lo show sono presenti a bordo

del container 18 ospiti e due collaboratori BORA.

Questi, insieme al peso base di 11,8 tonnellate,

devono essere trasportati dal cavo di

sollevamento e da quattro catene d’acciaio cui

è appeso il container. Per questo, prima di ogni

evento, corda, catene ed elementi portanti

Foto: plainpicture/Westend61/Günter Flegar

96

RIVISTA BORA


BORA REVOLUTION TOUR

VIVERE

Una complessa logistica consente

agli ospiti di godersi l‘avventura in

piena tranquillità.

RIVISTA BORA 97


BORA REVOLUTION TOUR

VIVERE

Sopra i cieli di Roma si

conclude con successo il

BORA Revolution Tour 2017.

La città eterna costituisce lo

sfondo perfetto per il gran

finale in un ottobre dorato.

RIVISTA BORA

99


VIVERE

BORA REVOLUTION TOUR

Gli ospiti sono sospesi a 30 metri dal suolo.

Il panorama della città dall’alto è spettacolare

e qualcuno lo documenta con una foto. Il menù

viene accompagnato dai vini del viticoltore

Thomas Hensel del Palatinato.

100

RIVISTA BORA


BORA in the air” rispecchia

la filosofia aziendale: il pensiero

non conosce divieti.

devono essere controllati centimetro per

centimetro da un addetto alla sicurezza che

si sposta con la squadra per il Tour.

La sicurezza innanzitutto. Questo vale anche per

la gru noleggiata sul posto. “Deve possedere un

anemometro e un sistema di discesa meccanica

d’emergenza”, spiega Rudi Hager. “E non sempre

è facile trovare una gru nelle immediate vicinanze

del luogo dell’evento”. Nonostante tutti questi

controlli meticolosi, il primo sollevamento nel

luogo dell’evento avviene sempre senza occupanti.

Quando poi gli ospiti salgono a bordo di questa

mini-astronave completamente climatizzata,

vivono un’esperienza davvero straordinaria.

Nella cucina allestita per lo show, nella quale

sono integrati tutti e tre i sistemi BORA, il cuoco

BORA Armin Auer sorprende gli ospiti con

straordinarie creazioni culinarie. Regolarmente

lo coadiuvano anche chef rinomati. I piatti sono

accompagnati dagli eccellenti vini della tenuta

vinicola Hensel con sede nel Palatinato.

Sospesi in aria, gli ospiti hanno la possibilità

di scoprire tutti i vantaggi del sistema BORA sia

dal punto di vista teorico che pratico. Non

potremmo esprimerlo con maggior chiarezza:

davvero non ci sono limiti per le cucine BORA.

“L’idea di base di questo straordinario strumento

di marketing è del fondatore di BORA Willi

Bruckbauer”, racconta Rudi Hager. “Voleva

realizzare una stazione di rifornimento per la

squadra di ciclismo che fosse il più trasparente

possibile. Per lui era molto importante che

la gente potesse vedere quello che succedeva

al suo interno”.


BORA REVOLUTION TOUR

VIVERE

Il gruista tiene sott’occhio il BORA Container

del peso di oltre dodici tonnellate, mentre

gli ospiti a bordo vengono deliziati con

autentiche prelibatezze preparate secondo

il principio BORA 10|10: 10 minuti di

preparazione, 10 minuti di cottura.

E dato che la filosofia aziendale di BORA non

pone alcun limite alla fantasia, è presto nata

l’idea di un bistrot sospeso accessibile anche

ai partner commerciali e ai potenziali clienti.

Così ha avuto inizio una storia di successo.

Nel 2017 abbiamo già tenuto 20 eventi su gru,

nel 2018 saranno presumibilmente 23.

“La sensazione che si prova all’interno di una

di queste gondole non è facile da descrivere”,

dice Rudi Hager. “Bisogna esserci. È pazzesco

e affascinante allo stesso tempo.”

BORA in the air” continua dunque a tenere

il vento in poppa. Ondeggiare 30 metri sopra

la vita di tutti i giorni modifica la prospettiva.

In modo unico.

Un’idea un po’ pazza ma

affascinante, anche lei diventata

una storia di successo.

BORA REVOLUTION TOUR

Calendario 2018

Lisbona

Dublino

Manchester

Londra

Vannes

Bordeaux

Madrid

Rotterdam

Essen

Berlino

Brema

Francoforte

Copenaghen

Würzburg

Stoccarda

Monaco di Baviera

Salisburgo

Friburgo

Costanza Graz

Torino

Dresda

Innsbruck

Data Città Paese

01 03 MARZO Lisbona PT

15 17 MARZO Torino IT

05 07 APRILE Brema DE

12 14 APRILE Berlino DE

19 21 APRILE Dresda DE

26 28 APRILE Würzburg DE

01 MAGGIO Francoforte DE

05 07 MAGGIO Monaco di Baviera DE

17 20 MAGGIO Costanza DE

21 23 GIUGNO Londra GB

28 30 GIUGNO Manchester GB

05 07 LUGLIO Dublino IE

12 14 LUGLIO Vannes FR

26 28 LUGLIO Rotterdam NL

09 11 AGOSTO Copenaghen DK

16 18 AGOSTO Friburgo DE

24 26 AGOSTO Stoccarda DE

13 15 SETTEMBRE Salisburgo AT

27 30 SETTEMBRE Innsbruck AT

04 06 OTTOBRE Graz AT

18 20 OTTOBRE Essen DE

0810 NOVEMBRE Bordeaux FR

15 17 NOVEMBRE Madrid ES

RIVISTA BORA 103


VIVERE

BORA AWARDS

Eccezionale!

BORA si aggiudica premi di prestigio

Sin dall’inizio le nostre idee hanno convinto esperti del settore nazionali

e internazionali. Uno sguardo ai riconoscimenti ricevuti:

Good Design Award — Chicago

Athenaeum 20172018

German Design Award 2018 German Design Award 2016

Il Good Design Award, con il quale

è stato premiato il sistema BORA

Professional 2.0, è uno dei premi di

design più ricchi di storia. Viene

conferito dal Chicago Athenaeum

Museum of Architecture and Design.

Ogni anno gli organizzatori ricevono

ben 3.000 domande.

Nel 2018 BORA è entrata a far parte

anche del circolo esclusivo dei vincitori

del rinomato premio German Design

Award. Tra gli oltre 5.000 candidati,

la giuria competente ha scelto di

assegnare il premio in oro al sistema

BORA Professional.

I German Design Award sono i maggiori

riconoscimenti conferiti dal Rat für

Formgebung (German Design Council).

Qui vengono riconosciute e premiate le

prestazioni di prim’ordine nel settore del

design industriale e della comunicazione

internazionale. Il prestigio di questo

concorso è riconosciuto in tutto il mondo

e si estende ben oltre i settori specialistici.

104

RIVISTA BORA


Red Dot Product Design Award

Best of the Best

Il Red Dot Award è un sigillo di qualità

riconosciuto in tutto il mondo. Nella

categoria “Product Design”, i premi

vengono aggiudicati per l’efficienza della

tecnologia impiegata, per il carattere

spiccatamente innovativo e per l’estetica

attraente del prodotto. BORA Professional

2.0 è stata insignita dell’Award “Best of

the Best”, un premio davvero speciale.

Red Dot Product Design Award

Già nel 2012 BORA Classic aveva ricevuto

il più alto riconoscimento del Red Dot

Design nella categoria “Product Design”.

Iconic Award

Davvero insuperabile: BORA Professional

è stata premiata da una giuria di

esperti del German Design Council con

il riconoscimento “Iconic Award 2016:

Interior Innovation - Best of Best”.

Plus X Award —

Miglior marchio di design

Il riconoscimento di BORA come “Miglior

marchio di design 2017” è un sigillo di

qualità di particolare valore, che premia

i marchi i cui prodotti hanno ricevuto,

nel corso di un anno, il maggior numero

di sigilli di qualità per la categoria

“Design”. La conferma di un design

costantemente all’avanguardia.

Plus X Award

Con il Plus X Award vengono premiati

i prodotti innovativi e orientati al futuro.

BORA Basic (2013), BORA Basic a

induzione “FULL” (2015/16) e la nuova

BORA Professional (2017) hanno ricevuto

riconoscimenti nei settori Innovazione,

High Quality, Design, Praticità d’uso e

Funzionalità. Già al momento del lancio

sul mercato, tutti e tre i prodotti avevano

ricevuto un premio supplementare, il sigillo

di qualità come “Miglior Prodotto dell’Anno”.

Good Design Award 2017 —

Australia

Il Good Design Award è il riconoscimento

conferito in Australia per il design

industriale e vanta una tradizione di lunga

data. Nel 2014 BORA si è aggiudicata

il premio con BORA Basic e nel 2017

con l’intera gamma dei suoi prodotti.

Deutscher Gründerpreis

Deutschland Land der Ideen

German Brand Award

Il Deutscher Gründerpreis è uno dei

riconoscimenti più importanti conferiti

alle imprese tedesche. BORA ha potuto

aggiudicarsi il trofeo nel 2010 nella

categoria “StartUp”.

Nel 2009 la città di Raubling, dove

ha sede di BORA, è stata uno dei 365

luoghi rappresentativi della Germania

nell’ambito dell’iniziativa “Paese

delle Idee”.

Di questo siamo particolarmente fieri:

BORA è stata premiata dalla giuria di

esperti del Rat für Formgebung (German

Design Council) con il German Brand

Award 2016 per il successo del marchio

nella categoria “Cucine”.

RIVISTA BORA 105


BORA

Caratteristiche

tecniche


BORA Professional 2.0 108

BORA Classic 116

BORA Basic 120

Sistema BORA 124

Sistema di canalizzazione e passante muro 125

Ventilatore 126

Filtro e silenziatore 127

Accessori 128

Sistema aspirante/filtrante 131

Montaggio 134


TECNOLOGIA

BORA PROFESSIONAL 2.0

Flessibile,

efficiente, potente

La tecnologia BORA

fa la differenza

BORA è sinonimo di qualità eccellente, materiali pregiati

e prodotti affidabili di lunga durata. Basate su idee innovative,

le nostre sono soluzioni efficienti pensate e studiate

attentamente. Fin nei minimi dettagli. Chi sa apprezzare

il design minimalista e la tecnologia innovativa non ha

dubbi sulla scelta dell’efficiente tecnologia di ventilazione

“made by BORA”.

108

RIVISTA BORA


BORA

Professional 2.0

Valvola di chiusura ad azionamento elettrico che si apre

e si chiude automaticamente.

Manopola di comando intelligente con programmi di funzione

integrati e display digitale.

Piano cottura e aspiratore comunicano tra loro consentendo

la gestione automatica della potenza di aspirazione.

Piani cottura potenti con 54 cm di profondità extra e il 20% di

superficie netta di cottura in più rispetto ai piani cottura tradizionali.

Unità compatta con ventilatore integrato e un’altezza di montaggio

di soli 199 mm, che consente per la prima volta la progettazione di

piani di lavoro sospesi.

Facile pulizia grazie all’ampio vano di aspirazione e a filtro e vasca

di raccolta facili da estrarre e lavabili in lavastoviglie.


BORA PROFESSIONAL 2.0

TECNOLOGIA

PKA

Aspiratore per piano cottura Professional

Dati tecnici

Tensione di collegamento

Frequenza

Max. potenza assorbita

Cavo di collegamento alla rete

Livelli di potenza

Peso (incl. accessori/imballaggio)

Dimensioni (L x P x H)

Collegamento lato aspirante

220 240 V

50/60 Hz

700 W

2 m, spina tipo E + F

1 - 9, P

9,25 kg

482 x 540 x 176 mm

BORA Ecotube

Descrizione prodotto

• Regolazione potenza tramite

manopola di comando

• Visualizzazione livello di potenza

• Valvola di chiusura elettrica

• Sensore valvola di chiusura

• Filtro grassi in acciaio inox

• Sensore filtro grassi

• Sistema di aspirazione automatica

per piano cottura

• Funzione di spegnimento

automatico ritardato

• Spia di manutenzione filtro

• Interfaccia per dispositivi esterni

• Spegnimento di sicurezza

automatico

• Possibilità di collegamento per

due moduli ventilatore BORA

Universal

PKAS

Sistema di aspirazione per piano cottura Professional compreso ventilatore

Dati tecnici

Tensione di collegamento

Frequenza

Max. potenza assorbita

Cavo di collegamento alla rete

Livelli di potenza

Peso (incl. accessori/imballaggio)

Dimensioni (L x P x H)

Collegamento lato aspirante

220 240 V

50/60 Hz

700 W

2 m, spina tipo E + F

1 9, P

12,5 kg

468 x 540 x 199 mm

BORA Ecotube

Descrizione prodotto

• Regolazione potenza tramite

manopola di comando

• Visualizzazione livello di potenza

• Valvola di chiusura elettrica

• Sensore valvola di chiusura

• Filtro grassi in acciaio inox

• Sensore filtro grassi

• Sistema di aspirazione automatica

per piano cottura

• Funzione di spegnimento

automatico ritardato

• Spia di manutenzione filtro

• Interfaccia per dispositivi esterni

• Spegnimento di sicurezza

automatico

• Possibilità di collegamento per

un ulteriore modulo ventilatore

BORA

• Tipologia di montaggio:

a filo piano o in battuta

RIVISTA BORA 111


TECNOLOGIA

BORA PROFESSIONAL 2.0

PKFI11

BORA Piano cottura a induzione in vetroceramica “FULL” con 2 zone

PKI11

BORA Piano cottura a induzione in vetroceramica con 2 zone

Dati tecnici

Tensione di collegamento

220 240 V

Frequenza

50 Hz

Max. potenza assorbita

3,7 kW

Fusibile minimo

1 x 16 A

Livelli di potenza

1 9, P

Peso (incl. accessori/imballaggio)

8,1 kg

Interno SCHOTT CERAN ®

Dimensioni (L x P x H)

370 x 540 x 52 mm

Dimensioni zona di cottura anteriore 230 x 230 mm

Potenza zona di cottura anteriore

2100 W

Livello Power zona di cottura anteriore 3700 W

Dimensioni zona di cottura posteriore 230 x 230 mm

Potenza zona di cottura posteriore

2100 W

Livello Power zona di cottura posteriore 3700 W

Dati tecnici

Tensione di collegamento

220 240 V

Frequenza

50 Hz

Max. potenza assorbita

3,7 kW

Fusibile minimo

1 x 16 A

Livelli di potenza

1 9, P

Peso (incl. accessori/imballaggio)

8,0 kg

Interno SCHOTT CERAN ®

Dimensioni (L x P x H)

370 x 540 x 52 mm

Dimensioni zona di cottura anteriore Ø 230 mm

Potenza zona di cottura anteriore

2300 W

Livello Power zona di cottura anteriore 3700 W

Dimensioni zona di cottura posteriore Ø 165 mm

Potenza zona di cottura posteriore

1400 W

Livello Power zona di cottura posteriore 2200 W

Descrizione prodotto

Descrizione prodotto

• Funzione mantenimento calore

• Display zona di cottura su

• Funzione mantenimento calore

• Modalità Demo

• Livello Power

manopola di comando

• Livello Power

• Riconoscimento della pentola

• Funzione Bridge

• Modalità Demo

• Indicatore di calore residuo

• Avvio cottura automatico

• Indicatore di calore residuo

• Riconoscimento della pentola

• Funzione pausa

• Visualizzazione digitale del livello

• Funzione pausa

• Avvio cottura automatico

• Funzione timer

di potenza su manopola

• Funzione timer

• Visualizzazione digitale del livello

• Menu di configurazione

• Protezione bambini

• Menu di configurazione

di potenza su manopola

• Possibilità di montaggio ruotato

• Spegnimento di sicurezza

• Possibilità di montaggio

• Protezione bambini

di 180°

automatico

ruotato di 180°

• Spegnimento di sicurezza

• Display zona di cottura su

automatico

manopola di comando

112

RIVISTA BORA


PKIW1

BORA Piano cottura a induzione in vetroceramica Wok

Dati tecnici

Tensione di collegamento

220 240 V

Frequenza

50 Hz

Max. potenza assorbita

3,0 kW

Fusibile minimo

1 x 16 A

Livelli di potenza

1 9, P

Peso (incl. accessori/imballaggio)

9,5 kg

Interno SCHOTT CERAN ®

Dimensioni (L x P x H)

370 x 540 x 128 mm

Dimensioni zona di cottura

Ø 310 mm

Potenza zona di cottura

2400 W

Livello Power zona di cottura

3000 W

Descrizione prodotto

PKC32

BORA Piano cottura elettrico HiLight in vetroceramica con 2 zone,

3 circuiti/2 circuiti

Dati tecnici

Tensione di collegamento

380 415 V 2N

Frequenza

50/60 Hz

Max. potenza assorbita

4,4 kW

Fusibile minimo

2 x 16 A

Livelli di potenza

1 9 (attivazione 2/3 circuiti)

Peso (incl. accessori/imballaggio) 8,7 kg

Interno SCHOTT CERAN ®

Dimensioni (L x P x H)

370 x 540 x 73 mm

Dimensioni zona di cottura anteriore Ø 120/180/235 mm

Potenza zona di cottura anteriore 800/1600/2500 W

Numero circuiti zona di cottura anteriore 3

Dimensioni zona di cottura posteriore Ø 120/200 mm

Potenza zona di cottura posteriore 800/1900 W

Numero circuiti zona di cottura posteriore 2

• Livello Power

• Riconoscimento della pentola

• Indicatore di calore residuo

• Funzione pausa

• Avvio cottura automatico

• Visualizzazione digitale del livello

Descrizione prodotto

• Funzione timer

di potenza su manopola

• Piano cottura elettrico HiLight in

• Possibilità di montaggio ruotato

• Menu di configurazione

• Protezione bambini

vetroceramica con attivazione 3

di 180°

• Display zona di cottura su

• Spegnimento di sicurezza

circuiti/2 circuiti

• Modalità Demo

manopola di comando

automatico

• Funzione mantenimento calore

• Avvio cottura automatico

• Modalità Demo

• Indicatore di calore residuo

• Visualizzazione digitale del livello

• Funzione pausa

di potenza su manopola

• Funzione timer

• Protezione bambini

• Menu di configurazione

• Spegnimento di sicurezza

automatico

RIVISTA BORA 113


PKC3B

BORA Piano cottura HiLight in vetroceramica con 2 zone,

3 circuiti/bistecchiera

Dati tecnici

Tensione di collegamento

380 415 V 2N

Frequenza

50/60 Hz

Max. potenza assorbita

5,1 kW

Fusibile minimo

2 x 16 A

Livelli di potenza

1 9 (attivazione 2/3 circuiti/

casseruola)

Peso (incl. accessori/imballaggio) 8,9 kg

Interno SCHOTT CERAN ®

Dimensioni (L x P x H)

370 x 540 x 73 mm

Dimensioni zona di cottura anteriore Ø 120/180/235 mm

Potenza zona di cottura anteriore 800/1600/2500 W

Numero circuiti zona di cottura anteriore 3

Dimensioni zona di cottura posteriore Ø 165 mm/290 x 165 mm

Potenza zona di cottura posteriore 1500/2600 W

Descrizione prodotto

PKCH2

BORA Piano cottura Hyper in vetroceramica con 2 zone,

1 circuito/2 circuiti

Dati tecnici

Tensione di collegamento

380 415 V 2N

Frequenza

50/60 Hz

Max. potenza assorbita

5,1 kW

Fusibile minimo

2 x 16 A

Livelli di potenza

1 - 9 (attivazione 2 circuiti/

Hyper)

Peso (incl. accessori/imballaggio)

8,7 kg

Interno SCHOTT CERAN ®

Dimensioni (L x P x H)

370 x 540 x 73 mm

Dimensioni zona di cottura anteriore Ø 235 mm

Potenza zona di cottura anteriore

2100 W

Livello Power zona di cottura anteriore 3200 W

Numero circuiti zona di cottura anteriore 1

Dimensioni zona di cottura posteriore Ø 120/200 mm

Potenza zona di cottura posteriore

800/1900 W

Numero circuiti zona di cottura posteriore 2

• Piano cottura in vetroceramica

HiLight con attivazione

• Possibilità di montaggio

ruotato di 180°

Descrizione prodotto

3 circuiti/casseruola

• Modalità Demo

• Piano cottura in vetroceramica

• Possibilità di montaggio

• Funzione mantenimento calore

• Avvio cottura automatico

Hyper con 2 circuiti/Hyper

ruotato di 180°

• Indicatore di calore residuo

• Visualizzazione digitale del livello

• Risparmio di tempo grazie a

• Modalità Demo

• Funzione pausa

di potenza su manopola

tempi di cottura più brevi su

• Avvio cottura automatico

• Funzione timer

• Protezione bambini

zona di cottura anteriore

• Visualizzazione digitale del livello

• Menu di configurazione

• Spegnimento di sicurezza

• Funzione mantenimento calore

di potenza su manopola

automatico

• Indicatore di calore residuo

• Protezione bambini

• Funzione pausa

• Spegnimento di sicurezza

• Funzione timer

automatico

• Menu di configurazione

114

RIVISTA BORA


BORA PROFESSIONAL 2.0

TECNOLOGIA

PKT11

BORA Griglia in acciaio inox Teppan con 2 di cottura

Dati tecnici

Tensione di collegamento

380 415 V 2N

Frequenza

50 Hz

Max. potenza assorbita

4,8 kW

Fusibile minimo

2 x 16 A

Regolazione temperatura (livelli di potenza)

150 230 °C, 250 °C

(1 9, P)

Intervallo di regolazione della temperatura 70 250 °C

Peso (incl. accessori/imballaggio)

15,8 kg

Interno

Acciaio inox spazzolato

Dimensioni (L x P x H)

370 x 540 x 73 mm

Dimensioni zona di cottura anteriore 295 x 230 mm

Potenza zona di cottura anteriore

2400 W

Dimensioni zona di cottura posteriore 295 x 230 mm

Potenza zona di cottura posteriore

2400 W

Descrizione prodotto

• Griglia integrale in acciaio inox

Teppan con due di cottura

• Acciaio inox spazzolato e imbutito

4 mm con angoli interni arrotondati

per una facile pulizia

• Livello Power

• Funzione Bridge

• Indicatore di calore residuo

• Funzione pausa

• Funzione timer

• Menu di configurazione

• Display zona di cottura su

manopola di comando

• Modalità Demo

• Avvio cottura automatico

• Visualizzazione digitale del

livello di potenza su manopola

di comando

• Funzione di pulizia

• Protezione bambini

• Spegnimento di sicurezza

automatico

RIVISTA BORA 115


BORA

Classic

Design minimalista a filo piano.

Pannello di comando tattile semplice e intuitivo.

Piani cottura profondi 515 mm che consentono

l’installazione in quasi tutte le cucine.

Abbinamento libero di diversi piani cottura dalla moderna

induzione “FULL” al tradizionale piano cottura a gas.

Nuova griglia di flusso CKAEG in alternativa alle piastre

di copertura standard disponibile come accessorio.


BORA CLASSIC

TECNOLOGIA

CKASE

BORA Sistema di aspirazione per piano cottura

Dati tecnici

Tensione di collegamento

220 240 V

Frequenza

50/60 Hz

Max. potenza assorbita

170 W

Fusibile interno

3,15 A

Livelli di potenza 1 5

Peso (incl. accessori/imballaggio) 11,0 kg

Interno

Acciaio inox spazzolato

Dimensioni (L x P x H)

90 x 515 x 140 mm

Collegamento lato aspirante

BORA Ecotube

Descrizione prodotto

• 5 livelli di potenza

• Livelli di potenza tramite comando

tattile intelligente

• Dimensioni di montaggio minime -

600 mm di profondità dallo spigolo

anteriore della parte frontale

• Filtro grassi in acciaio inox

• Funzione di spegnimento

automatico ritardato 20 min.

• Spia di manutenzione filtro

• Spegnimento di sicurezza

automatico

• Interfaccia per dispositivi esterni

tramite Home In o Home Out

• Possibilità di collegamento di un

ventilatore complementare da

condotto BORA ULIE

Gli aspiratori BORA sono disponibili solo

in abbinamento con i piani cottura BORA.

RIVISTA BORA 117


TECNOLOGIA

BORA CLASSIC

CFI11

BORA Piano cottura a induzione in vetroceramica “FULL” con 2 zone

Dati tecnici

Tensione di collegamento

220 240 V

Frequenza

50/60 Hz

Max. potenza assorbita

3,7 kW

Fusibile minimo

1 x 16 A

Livelli di potenza

1 9, P

Peso (incl. accessori/imballaggio)

7,2 kg

Interno SCHOTT CERAN ®

Dimensioni (L x P x H)

340 x 515 x 52 mm

Dimensioni zona di cottura anteriore 230 x 207 mm

Potenza zona di cottura anteriore

2100 W

Livello Power zona di cottura anteriore 3700 W

Dimensioni zona di cottura posteriore 230 x 207 mm

Potenza zona di cottura posteriore

2100 W

Livello Power zona di cottura posteriore 3700 W

CI11

BORA Piano cottura a induzione n vetroceramica con 2 zone

Dati tecnici

Tensione di collegamento

220 240 V

Frequenza

50/60 Hz

Max. potenza assorbita

3,7 kW

Fusibile minimo

1 x 16 A

Livelli di potenza

1 9, P

Peso (incl. accessori/imballaggio)

8 kg

Interno SCHOTT CERAN ®

Dimensioni (L x P x H)

340 x 515 x 73 mm

Dimensioni zona di cottura anteriore Ø 155 mm

Potenza zona di cottura anteriore

1200 W

Livello Power zona di cottura anteriore 1400 W

Dimensioni zona di cottura posteriore Ø 220 mm

Potenza zona di cottura posteriore

2000 W

Livello Power zona di cottura posteriore 2300 W

Descrizione prodotto

Descrizione prodotto

• Spegnimento automatico

• Indicatore di calore residuo

• Spegnimento automatico

• Indicatore di calore residuo

• Funzione pausa

• Livello Power

• Funzione pausa

• Livello Power

• Avvio cottura automatico

• Riconoscimento della pentola

• Avvio cottura automatico

• Riconoscimento della pentola

• Funzione mantenimento calore

• Protezione bambini

• Funzione mantenimento calore

• Protezione bambini

• Funzione timer

• Funzione Bridge

• Funzione timer

CG11

BORA Piano cottura a gas 2 fuochi in vetroceramica

Dati tecnici

Tensione di collegamento

220 240 V

Frequenza

50/60 Hz

Max. potenza assorbita

3,9 kW

Fusibile minimo

1 x 0,5 A

Livelli di potenza

continuo

Peso (incl. accessori/imballaggio)

9,7 kg

Interno SCHOTT CERAN ®

Dimensioni (L x P x H)

340 x 515 x 56 mm

Bruciatore ad alta potenza

2900 W

Bruciatore normale

1000 W

Descrizione prodotto

• Piano cottura a gas 2 fuochi con

bruciatore ad alta potenza e

bruciatore normale

• Protezione bambini

• Supporto pentole estraibile

118

RIVISTA BORA


CIW1

BORA Piano cottura a induzione in vetroceramica Wok

Dati tecnici

Tensione di collegamento

220 240 V

Frequenza

50/60 Hz

Max. potenza assorbita

3,0 kW

Fusibile minimo

1 x 16 A

Livelli di potenza

1 9, P

Peso (incl. accessori/imballaggio)

9,0 kg

Interno SCHOTT CERAN ®

Dimensioni (L x P x H)

340 x 515 x 112 mm

Dimensioni zona di cottura

Ø 250 mm

Potenza zona di cottura

2400 W

Livello Power zona di cottura

3000 W

Descrizione prodotto

CCH1

BORA Piano cottura in vetroceramica Hyper con 2 zone

Dati tecnici

Tensione di collegamento

220 240 V

Frequenza

50/60 Hz

Max. potenza assorbita

3,3 kW

Fusibile minimo

1 x 16 A

Livelli di potenza

1 9, HY

Peso (incl. accessori/imballaggio)

6,3 kg

Interno SCHOTT CERAN ®

Dimensioni (L x P x H)

340 x 515 x 60,5 mm

Dimensioni zona di cottura anteriore Ø 150 mm

Potenza zona di cottura anteriore

1200 W

Dimensioni zona di cottura posteriore Ø 215 mm

Potenza zona di cottura posteriore

2100 W

Livello Power zona di cottura posteriore 3000 W

• Spegnimento automatico

• Funzione pausa

• Funzione timer

• Indicatore di calore residuo

• Livello Power

• Riconoscimento della pentola

• Protezione bambini

Descrizione prodotto

• Funzione Hyper

• Spegnimento automatico

• Funzione pausa

• Funzione mantenimento calore

• Funzione timer

• Indicatore di calore residuo

• Avvio cottura automatico

• Protezione bambini

CT1

BORA Griglia in acciaio inox Teppan

Dati tecnici

Tensione di collegamento

220 240 V

Frequenza

50/60 Hz

Max. potenza assorbita

2,8 kW

Fusibile minimo

1 x 13 A

Livelli di potenza

1 9, continuo

Peso (incl. accessori/imballaggio)

12 kg

Interno

Acciaio inox spazzolato

Dimensioni (L x P x H)

340 x 515 x 73 mm

Dimensioni zona di cottura

270 x 360 mm

Potenza zona di cottura

2800 W

Descrizione prodotto

• Griglia integrale in acciaio inox

• Acciaio inox spazzolato e imbutito

Teppan con una zona di cottura

6 mm con angoli interni arrotondati

• Regolazione temperatura

per una facile pulizia

continua 1 9

RIVISTA BORA 119


BORA

Basic

Unità compatta composta da un potente piano cottura

e da un efficiente aspiratore.

Gestione facile e intuitiva di piano cottura e aspiratore

tramite comando tattile centrale.

Ampie zone di cottura consentono l’utilizzo di due pentole

grandi disposte una dietro l’altra pur essendo il sistema

di dimensioni compatte.

L’altezza ridotta di installazione e l’unità integrata di filtraggio

dell’aria di ricircolo consentono il miglior sfruttamento possibile

dello spazio presente nel mobile sottostante.

Installazione a filo piano o montaggio in battuta, ora anche con

cornice per piano cottura in acciaio inox spazzolato.


BORA BASIC

TECNOLOGIA

BFIA

BORA Basic Piano cottura a induzione in vetroceramica

“FULL” con aspiratore integrato — aspirante

Dati tecnici

Tensione di collegamento

380 415 V 2N/3N

Tensione di collegamento

220 240 V

Frequenza

50 Hz

Max. potenza assorbita

7,6 kW (4,4 kW)

Fusibile/collegamento alla rete

3 x 16 A

Fusibile/collegamento alla rete

2 x 16 A

Fusibile/collegamento alla rete

1 x 32 A

Dimensioni (L x P x H)

830 x 515 x 198 mm

Peso (incl. accessori/imballaggio) ca. 25 kg

Materiale rivestimento SCHOTT CERAN ®

Piano cottura

Dimensioni zona di cottura anteriore 230 x 230 mm

Potenza zona di cottura anteriore

2100 W

Livello Power zona di cottura anteriore 3700 W

Dimensioni zona di cottura posteriore 230 x 230 mm

Potenza zona di cottura posteriore 2100 W

Livello Power zona di cottura posteriore 3700 W

Livelli di potenza

1 9, P

Sistema di aspirazione

Pressione statica max.

372 Pa

Collegamento lato aspirante

BORA Ecotube

Livelli di potenza

1 9, P

Descrizione prodotto

PIANO COTTURA

• Avvio cottura automatico

• Funzione Bridge

• Livello Power per ogni zona

di cottura

• Funzione timer

• Indicatore di calore residuo

• Riconoscimento della pentola

• Funzione pausa

• Funzione mantenimento calore

• Protezione bambini

• Spegnimento di sicurezza

automatico

• Possibilità di gestione Power su

ogni lato solo davanti o dietro

SISTEMA DI ASPIRAZIONE

• Ventilatore a risparmio

energetico (motore CE)

• Regolazione potenza continua

• Sistema di aspirazione automatica

per piano cottura

• Funzione di spegnimento

automatico ritardato

• Spegnimento di sicurezza

automatico

• Interfaccia per dispositivi esterni

tramite Home In o Home Out

• Livello Power

BFIU

BORA Basic Piano cottura a induzione in vetroceramica

“FULL” con aspiratore integrato filtrante

Dati tecnici

Tensione di collegamento

380 415 V 2N/3N

Tensione di collegamento

220 240 V

Frequenza

50 Hz

Max. potenza assorbita

7,6 kW (4,4 kW)

Fusibile/collegamento alla rete

3 x 16 A

Fusibile/collegamento alla rete

2 x 16 A

Fusibile/collegamento alla rete

1 x 32 A

Dimensioni (L x P x H)

830 x 515 x 198 mm

Peso (incl. accessori/imballaggio) ca. 25 kg

Materiale rivestimento SCHOTT CERAN ®

Piano cottura

Dimensioni zona di cottura anteriore 230 x 230 mm

Potenza zona di cottura anteriore 2100 W

Livello Power zona di cottura anteriore 3700 W

Dimensioni zona di cottura posteriore 230 x 230 mm

Potenza zona di cottura posteriore 2100 W

Livello Power zona di cottura posteriore 3700 W

Livelli di potenza

1 9, P

Sistema di aspirazione

Pressione statica max.

375 Pa

Livelli di potenza

1 9, P

Raccordo filtrante

650 x 90 mm

Mezzo filtrante

Carboni attivi con

scambiatore di ioni

Materiale

Pannello filtrante con filtro

a maglia fine

Superficie filtrante 2 x 0,4 m²

Durata utile

max. 150 h/anno

Descrizione prodotto

PIANO COTTURA

• Avvio cottura automatico

• Funzione Bridge

• Livello Power per ogni zona

di cottura

• Funzione timer

• Indicatore di calore residuo

• Riconoscimento della pentola

• Funzione pausa

• Funzione mantenimento calore

• Protezione bambini

• Spegnimento di sicurezza

automatico

• Possibilità di gestione Power su

ogni lato solo davanti o dietro

SISTEMA DI ASPIRAZIONE

• Ventilatore a risparmio energetico

(motore CE)

• Regolazione potenza continua

• Sistema di aspirazione automatica

per piano cottura

• Funzione di spegnimento

automatico ritardato

• Spegnimento di sicurezza

automatico

• Spia di manutenzione filtro

• Interfaccia per dispositivi esterni

tramite Home In o Home Out

• Livello Power

RIVISTA BORA 121


TECNOLOGIA

BORA BASIC

BIA

BORA Piano cottura a induzione Basic in vetroceramica

con aspiratore integrato aspirante

Dati tecnici

Tensione di collegamento

380 415 V 2N/3N

Tensione di collegamento

220 240 V

Frequenza

50 Hz

Max. potenza assorbita

7,6 kW (4,4 kW)

Fusibile/collegamento alla rete

3 x 16 A

Fusibile/collegamento alla rete

2 x 16 A

Fusibile/collegamento alla rete

1 x 32 A

Dimensioni (L x P x H)

760 x 515 x 196 mm

Peso (incl. accessori/imballaggio)

25 kg

Materiale rivestimento SCHOTT CERAN ®

Piano cottura

Dimensioni zona di cottura anteriore Ø 210 mm

Potenza zona di cottura anteriore

2300 W

Livello Power zona di cottura anteriore 3000 W

Dimensioni zona di cottura posteriore Ø 175 mm

Potenza zona di cottura posteriore

1400 W

Livelli di potenza

1 9, P

Sistema di aspirazione

Pressione statica max.

339 Pa

Collegamento lato aspirante

BORA Ecotube

Livelli di potenza

1, 2, P

Descrizione prodotto

PIANO COTTURA

• Livello Power per entrambe le

zone di cottura anteriori

• Spegnimento automatico

• Funzione timer

• Indicatore di calore residuo

• Riconoscimento della pentola

• Protezione bambini

SISTEMA DI ASPIRAZIONE

• Regolazione potenza mediante

comando tattile

• Funzione di spegnimento

automatico ritardato

• Spegnimento automatico

• Spia di manutenzione filtro

• Livello Power

BIU

BORA Piano cottura a induzione Basic in vetroceramica

con aspiratore integrato filtrante

Dati tecnici

Tensione di collegamento

380 415 V 2N/3N

Tensione di collegamento

220 240 V

Frequenza

50 Hz

Max. potenza assorbita

7,6 kW (4,4 kW)

Fusibile/collegamento alla rete

3 x 16 A

Fusibile/collegamento alla rete

2 x 16 A

Fusibile/collegamento alla rete

1 x 32 A

Dimensioni (L x P x H)

760 x 515 x 196 mm

Peso (incl. accessori/imballaggio)

25 kg

Materiale rivestimento SCHOTT CERAN ®

Piano cottura

Dimensioni zona di cottura anteriore Ø 210 mm

Potenza zona di cottura anteriore

2300 W

Livello Power zona di cottura anteriore 3000 W

Dimensioni zona di cottura posteriore Ø 175 mm

Potenza zona di cottura posteriore

1400 W

Livelli di potenza

1 9, P

Sistema di aspirazione

Pressione statica max.

341 Pa

Livelli di potenza

1, 2, P

Raccordo filtrante

650 x 90 mm

Mezzo filtrante

Carboni attivi con

scambiatore di ioni

Materiale

Pannello filtrante con

filtro a maglia fine

Superficie filtrante 2 x 0,4 m²

Durata utile

max. 150 h/anno

Descrizione prodotto

PIANO COTTURA

• Livello Power per entrambe le

zone di cottura anteriori

• Spegnimento automatico

• Funzione timer

• Indicatore di calore residuo

• Riconoscimento della pentola

• Protezione bambini

SISTEMA DI ASPIRAZIONE

• Regolazione potenza mediante

comando tattile

• Funzione di spegnimento

automatico ritardato

• Spegnimento automatico

• Spia di manutenzione filtro

• Livello Power

122

RIVISTA BORA


BHA

BORA Piano cottura in vetroceramica Basic Hyper

con aspiratore integrato aspirante

Dati tecnici

Tensione di collegamento

380 415 V 2N/3N

Tensione di collegamento

220 240 V

Frequenza

50 Hz

Max. potenza assorbita

7,0 kW

Fusibile/collegamento alla rete

3 x 16 A

Fusibile/collegamento alla rete

2 x 16 A

Fusibile/collegamento alla rete

1 x 32 A

Dimensioni (L x P x H)

760 x 515 x 196 mm

Peso (incl. accessori/imballaggio)

25 kg

Materiale rivestimento SCHOTT CERAN ®

Piano cottura

Dimensioni zona di cottura anteriore Ø 210 mm

Potenza zona di cottura anteriore

2300 W

Livello Power zona di cottura anteriore 3000 W

Dimensioni zona di cottura posteriore Ø 140 mm

Potenza zona di cottura posteriore

1200 W

Livelli di potenza

1 9, P

Sistema di aspirazione

Pressione statica max.

339 Pa

Collegamento lato aspirante

BORA Ecotube

Livelli di potenza

1, 2, P

Descrizione prodotto

PIANO COTTURA

• Livello Hyper

• Spegnimento automatico

• Funzione timer

• Indicatore di calore residuo

• Avvio cottura automatico

• Funzione mantenimento calore

• Protezione bambini

SISTEMA DI ASPIRAZIONE

• Regolazione potenza mediante

comando tattile

• Funzione di spegnimento

automatico ritardato

• Spegnimento automatico

• Spia di manutenzione filtro

BHU

BORA Piano cottura in vetroceramica Basic Hyper

con aspiratore integrato filtrante

Dati tecnici

Tensione di collegamento

380 415 V 2N/3N

Tensione di collegamento

220 240 V

Frequenza

50 Hz

Max. potenza assorbita

7,0 kW

Fusibile/collegamento alla rete

3 x 16 A

Fusibile/collegamento alla rete

2 x 16 A

Fusibile/collegamento alla rete

1 x 32 A

Dimensioni (L x P x H)

760 x 515 x 196 mm

Peso (incl. accessori/imballaggio)

25 kg

Materiale rivestimento SCHOTT CERAN ®

Piano cottura

Dimensioni zona di cottura anteriore Ø 210 mm

Potenza zona di cottura anteriore

2300 W

Livello Power zona di cottura anteriore 3000 W

Dimensioni zona di cottura posteriore Ø 140 mm

Potenza zona di cottura posteriore

1200 W

Livelli di potenza

1 9, P

Sistema di aspirazione

Pressione statica max.

341 Pa

Livelli di potenza

1, 2, P

Raccordo filtrante

650 x 90 mm

Mezzo filtrante

Carboni attivi con

scambiatore di ioni

Materiale

Pannello filtrante con

filtro a maglia fine

Superficie filtrante 2 x 0,4 m²

Durata utile

max. 150 h/anno

Descrizione prodotto

PIANO COTTURA

• Livello Power per zona di cottura

sinistra anteriore (zona Hyper)

• Spegnimento automatico

• Funzione timer

• Indicatore di calore residuo

• Avvio cottura automatico

• Funzione mantenimento calore

• Protezione bambini

SISTEMA DI ASPIRAZIONE

• Regolazione potenza mediante

comando tattile

• Funzione di spegnimento

automatico ritardato

• Spegnimento automatico

• Spia di manutenzione filtro

RIVISTA BORA 123


BORA

Sistema

Gli articoli del sistema BORA completano la serie di prodotti BORA

Professional, Classic e Basic per ottenere un sistema coerente

e completo per soluzioni aspiranti e filtranti.

Grazie all’abbinamento perfetto tra i componenti del sistema BORA,

si ottengono prestazioni ottimali e la garanzia totale sul funzionamento.

Tutti gli elementi del sistema sono prodotti da BORA — aspiratore per

piano cottura, piano cottura, ventilatore, filtro, canale e passante muro.

Il sistema BORA — tutto da un'unica fonte!


SISTEMA BORA

TECNOLOGIA

BORA Ecotube

Sistema di canali

BORA 3box

Passante muro

Vantaggi

• Soluzione completa

• Concetto unico di tenuta e facile montaggio

• Prestazioni di aspirazione ottimizzate grazie a superfici lisce

• Fino al 20% di perdita di pressione in meno

• Classe di resistenza al fuoco V0, classe di reazione al fuoco B1

• Sezione ovale per ottimizzare il flusso

Vantaggi

• Soluzione completa

• Funzionamento semplice, meccanico, non soggetto ad anomalie

• Pressione di apertura ridotta e ottimizzata

• Scarsa resistenza alla pressione

• Resistenza agli influssi ambientali

• Nessuna necessità di cavi supplementari per alimentazione

elettrica e sensori

ER1000

EF1000

UEBF

ERB90

EFBH90

EFR90

EFBV90

EFRG

EFRV

ERV

EFV

EFMS

EFBH15

EF47

EFD

ERD

ERMS

RIVISTA BORA 125


TECNOLOGIA

SISTEMA BORA

BORA Ventilatore

Tecnologia di ventilazione di ultima generazione

Variabili di progettazione

Grazie a un'ampia offerta di potenti ventilatori, vapori e odori possono essere convogliati in modo

efficace fuori dalla cucina. Ventilazione attraverso il tetto o realizzazione di lunghi e complicati canali

di scarico con ventilatore complementare: grazie ai componenti del sistema BORA, praticamente ogni

progetto diventa realizzabile.

Ventilatore da zoccolo BORA — ULS

Dimensioni (L x P x H)

370 x 388 x 100 mm

• Design by BORA

• Classe di efficienza energetica A++

• Rumorosità d'esercizio minima

• Risparmio di spazio grazie alla

speciale concezione

Ventilatore da condotto BORA

ULI

Dimensioni (L x P x H)

500 (215) x 264 x 299 mm

Ventilatore complementare da condotto

BORA — ULIE

Dimensioni (L x H)

260 x 243 mm

Ventilatore da parete esterna BORA

ULA

Dimensioni (L x P xH)

385 x 155 x 410 mm

Ventilatore da tetto in tegole BORA — ULZ

Dimensioni (L x P xH)

390 x 500 x 280 mm

Ventilatore da tetto piatto BORA — ULF

Dimensioni (L x P x H)

500 (215) x 264 x 299 mm

126

RIVISTA BORA


BORA Box di purificazione aria

Potenti filtri per il sistema filtrante

Variabili di progettazione

Le nostre box di purificazione aria offrono a ogni cucina la possibilità

di eliminare gli odori in modo efficace con la modalità filtrante.

Box di purificazione aria BORA ULB1

Box di purificazione aria BORA con 3 filtri al carbone attivo ULB3

Dati tecnici

Dati tecnici

Materiale filtro

Schiuma al carbone attivo

Materiale filtro

Carbone attivo granulare

Dimensioni (L x P x H)

330 x 436 x 94 mm

Dimensioni (L x P x H)

465 x 560 x 150 mm

Durata utile

ca. 1 anno

Durata utile

ca. 2 anni

Collegamento canale

BORA Ecotube

Collegamento canale

BORA Ecotube

BORA Silenziatori

Netta riduzione del livello di pressione sonora

Variabili di progettazione

Con la nostra gamma di silenziatori perfettamente adattati al sistema

completo, garantiamo alla tua cucina ancora più silenziosità.

Silenziatore rotondo BORA USDR50/USDR100

Silenziatore piatto BORA USDF

Dati tecnici

Dati tecnici

Dimensioni tubo esterno

210 mm (esterno) / 150 mm (interno)

Dimensioni (L x P x H)

300 x 120 x 433 mm

Lunghezza complessiva

585 mm/1085 mm

Peso (incl. accessori/imballaggio)

ca. 7,5 kg

Collegamento canale

BORA Ecotube

Collegamento canale

BORA Ecotube

RIVISTA BORA 127


BORA Basic accessori

Estratto d’inventario

Ugello di aspirazione BORA Basic All Black BEDAB

Per sistema di aspirazione piano cottura BORA Basic BFIA/BFIU/BIA/BIU/

BHA/BHU

Dati tecnici

Materiale

Materiale plastico con cornice

in acciaio inox rivestito

Descrizione prodotto

• Look nero-opaco degli elementi

in acciaio inox grazie al

rivestimento speciale

• Lavabile in lavastoviglie

• Maggiore solidità, resistenza

all’abrasione e ai graffi grazie

al trattamento supplementare

della superficie delle cornici

in acciaio inox

Cornice piano cottura BORA Basic BKR830

Per incorniciare i piani cottura Basic BFIA/BFIU con montaggio in battuta

Dati tecnici

Dimensioni (L x P x H)

Materiale

834 x 519 x 7 mm

Acciaio inox spazzolato

Cornice piano cottura BKR760 BORA Basic

Per incorniciare i piani cottura BIA/BHA/BIU/BHU con montaggio in battuta

Dati tecnici

Dimensioni (L x P x H)

Materiale

764 x 519 x 7 mm

Acciaio inox spazzolato

Set filtro al carbone attivo BORA Basic BAKFS

Per sistema di aspirazione piano cottura BORA Basic BHU/BIU/BFIU

Dati tecnici

Materiale filtro

Durata utile

Carbone attivo con

scambiatore di ioni

ca. 1 anno

128

RIVISTA BORA


SISTEMA BORA

TECNOLOGIA

BORA Classic accessori

Estratto d’inventario

Griglia di flusso BORA Classic CKAEG

Per sistema di aspirazione piano cottura BORA Classic CKASE

Dati tecnici

Materiale

Acciaio inox lucidato

Descrizione prodotto

• La griglia di flusso può rimanere

nell’aspiratore anche con

l’aspiratore in funzione

• Lavabile in lavastoviglie

• Non adatto come deflettore in

abbinamento con piani cottura

a gas in vetroceramica Classic

Cornice BORA Classic CER

Per incorniciare il sistema Classic nella combinazione standard

aspiratore + 2 piani cottura

Dati tecnici

Materiale

Acciaio inox spazzolato

BORA Filtro grassi

Con un filtro di riserva,, BORA può essere utilizzato senza limitazioni quando

il filtro grassi è in lavastoviglie

Filtro grassi in acciaio inox BORA Pro PKA1FF

Per sistema di aspirazione BORA Professional 2.0

PKA/PKAS

Filtro grassi in acciaio inox BORA Classic UEF

Per sistema di aspirazione piano cottura BORA

Classic CKASE

Filtro grassi in acciaio inox BORA Basic BFF

Per sistema di aspirazione piano cottura BORA

Basic BFIA/BFIU/BIA/BIU/BHA/BHU

Dati tecnici

Dati tecnici

Dati tecnici

Materiale filtro

Tessuto a maglia in

acciaio inox

Materiale filtro

Tessuto a maglia in

acciaio inox

Materiale filtro

Tessuto a maglia in

acciaio inox

RIVISTA BORA 129


TECNOLOGIA

SISTEMA BORA

BORA Universal accessori

Complementi adatti per il sistema BORA

Bistecchiera BORA UGPC1/UGPI1*

Dati tecnici

Dimensioni (L x P x H)

Interno

Materiale padella

Peso (incl. accessori/imballaggio)

325 x 357 x 25 mm

(senza manici)

Rivestimento DURIT-Resist

alluminio

2,5 kg

Wok da induzione BORA HIW1

Dati tecnici

Dimensioni (diametro)

Ø 360 mm

Interno Silvinox ®

Materiale padella

Materiale multistrato fino al bordo

con lega speciale

*UGPC1: Bistecchiera non adatta all'induzione per piani cottura in vetroceramica HiLight

UGPI1: Bistecchiera adatta all'induzione per piani cottura a induzione in vetroceramica

Presa BORA USTF

(tipo F)

Presa BORA USTE

(tipo E)

Presa BORA USTJ

(tipo J)

Presa BORA USTG

(tipo G)

Presa BORA USTL

(tipo L)

Dati tecnici

Tensione di collegamento

220 240 V

Corrente nominale max. 16 A (Tipo F/E), 10 A (Tipo J)

Dimensioni

62,5 mm

Dimensioni (spessore)

4,5 mm

La presa BORA è disponibile in

5 varianti specifiche per Paese.

Spatola Teppanyaki BORA PTTS1

Raschietto per vetroceramica BORA UGS

Sul sito www.mybora.com

sono disponibili tutti gli

accessori.

130

RIVISTA BORA


Sistema di scarico aria

Adatto per tutti i sistemi di aspirazione BORA

Sistema filtrante

Adatto per tutti i sistemi di aspirazione BORA

Vantaggio impianto aspirante

Nel sistema di scarico aria BORA, il vapore di cottura viene convogliato

dal ventilatore direttamente verso l'esterno attraverso il sistema di

canalizzazione BORA Ecotube e il passante muro BORA 3box. Pertanto

vapore e odori vengono eliminati completamente dalla zona di cottura.

Poiché, contrariamente alle cappe tradizionali, tutti i sistemi BORA

funzionano con una tecnica di flusso intelligente piuttosto che grandi

portate, meno aria calda presente nell'ambiente interno viene condotta

verso l’esterno, favorendo così il risparmio energetico.

Vantaggio funzionamento filtrante

Il sistema di BORA a funzionamento filtrante è la soluzione alternativa

alla variante aspirante. I vapori di cottura vengono convogliati attraverso

il ventilatore negli appositi filtri per l’aria di ricircolo ULB1, ULB3 o BAKFS

(solo Basic), i quali eliminano efficacemente gli odori dell'aria di scarico

della cucina. In questo modo, anche i sistemi filtranti BORA provvedono

a garantire aria fresca in cucina. Poiché i sistemi filtranti mantengono

l'aria calda all’interno della casa, sono ideali per gli immobili a energia

passiva, bassa e quasi zero.

Esempio di installazione aspirante PROFESSIONAL 2.0 PKA

(stesso principio per Professional PKAS e Classic)

Esempio di installazione filtrante PROFESSIONAL 2.0 PKA

(stesso principio per Professional PKAS e Classic)

Esempio di installazione aspirante BASIC

Esempio di installazione filtrante BASIC

RIVISTA BORA 131


Cucinare con la modalità filtrante

Umidità dell'aria durante la cottura con impianto filtrante

L’impianto filtrante nei test

Approfonditi test interni hanno dimostrato che, con una progettazione

e un montaggio eseguiti a regola d'arte, l’impianto filtrante con aspiratori

BORA non aumenta in modo rilevante l'umidità dell'aria all'interno dei

mobili confinanti.

Pertanto sono da escludere danni e persino la formazione di muffa dovuti

all'umidità nei mobili da cucina durante i normali processi di cottura.

Mantenendo il clima ambientale interno nei limiti del comfort, non si

supera in alcuna fase l'80% di umidità relativa dell’aria, ossia il limite critico

per questo tipo di danni.

Gli aspiratori per piani cottura e i sistemi filtranti BORA sono abbinati tra

loro in modo ottimale. L'aspiratore ritarda automaticamente, provvede

a un sufficiente ricambio dell'aria e garantisce capacità e durata ottimali

del filtro dell’aria di ricircolo.

Test

30 min. di cottura intensiva di 1,8 l d'acqua

avvio cottura

cottura ritardo di arresto ritardo

100

90

80

70

60

umidità rel. (%)

50

40

0

15

30 45 60

minuti

132

RIVISTA BORA


SISTEMA BORA

TECNOLOGIA

Scarico dell'aria

con il sistema di canali BORA Ecotube

Variabili di progettazione

Lo scarico dell'aria può essere realizzato in diversi modi. Di norma si opta per una soluzione

nell'area dello zoccolo della cucina, ma in determinate situazioni è realizzabile anche uno scarico

dell'aria integrato nel pavimento.

Rivestimento pavimento

Massetto flottante o copertura in

cemento grezzo

Riscaldamento a pavimento

Pellicola PE

Canale piatto su rivestimento pavimento

Canale piatto su solaio cantina

Isolamento anticalpestio

Tubo vuoto per cavo di comando

Rinforzo (per compensare i carichi)

Canale piatto in isolamento anticalpestio

e copertura in cemento armato con rinforzo

Canale piatto all’interno dell’isolamento

anticalpestio con rinforzo

RIVISTA BORA 133


TECNOLOGIA

SISTEMA BORA

BORA Professional 2.0

Montaggio a filo piano

Montaggio in battuta

7 +0,5

14

12

10 ... 40

A ±2

≤ R5

B ±2

≤ R5

≤ R5

B ±2

≥ 74

≥ 74

516 ±2

544 ±2

≥ 700

516 ±2

≥ 700

10 ... 40

Piani cottura/aspiratore A [mm] B [mm]

Piani cottura/aspiratore

B [mm]

1/0 374 346

1/0 346

1/1 485 457

1/1 457

2/1 856 828

2/1 828

3/2 1338 1310

3/2 1310

4/2 1709 1681

4/2 1681

Tra piani cottura adiacenti va prevista una guida di montaggio. Tutte le misure partono dal bordo anteriore del pannello frontale.

134

RIVISTA BORA


600

> 50 495

> 600

10 ... 40

Piani cottura/aspiratore A [mm] B [mm]

Piani cottura/aspiratore

B [mm]

1/0 344 320

1/0 320

2/1 776 752

2/1 752

3/2 1208 1184

3/2 1184

4/2 1549 1525

4/2 1525

Tolleranza dimensioni intaglio +/ 2 mm. Tra ciascuno degli apparecchi da incasso è prevista la distanza di un millimetro. Lungo tutto il perimetro degli

apparecchi da incasso sono previsti due millimetri di distanza. Soluzione single 1/1 soltanto su richiesta e tenendo presenti le speciali avvertenze per

la progettazione. Tra piani cottura adiacenti va prevista una guida di montaggio. Tutte le misure partono dal bordo anteriore del pannello frontale.

RIVISTA BORA 135


SISTEMA BORA

TECNOLOGIA

Varianti di montaggio BORA Classic

Montaggio a filo piano Montaggio in battuta Montaggio in battuta

(con cornice)

Varianti di montaggio BORA Basic

Montaggio a filo piano Montaggio in battuta Montaggio in battuta

(con cornice del piano cottura)

RIVISTA BORA 137


COLOPHON

Colophon

Contatti

Editore

BORA Vertriebs GmbH & Co KG

Innstraße 1

6342 Niederndorf, Austria

Tel. +43 (0) 5373 622 50-0

Fax +43 (0) 5373 622 50-90

mail@bora.com

www.bora.com

Amministratore: Willi Bruckbauer

Codice fiscale: 167/7554

Partita IVA: ATU67460302

N. iscrizione al registro delle imprese:

FN 384850g

Responsabile del contenuto:

Willi Bruckbauer

Copyright

Tutti i diritti riservati. La ristampa di

articoli è consentita unicamente dietro

autorizzazione scritta di BORA

Vertriebs GmbH & Co KG e con

indicazione precisa della fonte. Con

riserva di modifiche tecniche nella

versione dei prodotti. Possibilità di

differenze cromatiche dovute alla

tecnica di stampa.

Concetto e idea

derks brand management consultants,

Monaco

Redazione, realizzazione e

gestione del progetto

Storyboard GmbH, Monaco

Layout

Storyboard GmbH, Monaco

Direzione artistica: David Klingl

Grafica: Claudia Homer, Thomas Saible

Produzione

F&W Perfect Image GmbH, Rosenheim

Stampa

F&W Druck- und Mediencenter GmbH,

Kienberg

Immagini di prodotto e

rendering BORA

Hunger & Simmeth GmbH

Büro Raumflug, Auracher Popp GbR

Testi

Martin Fraas, Barbara Friedrich, Klaudia

Meinert, Heide Sahl, Ole Zimmer

Redazione

Lektorat Süd, Monaco

Referenze

10|10 è un marchio registrato

della BORA Holding GmbH

Italia

Frigo 2000 srl

Viale Fulvio Testi 125

20092 Cinisello Balsamo

Tel. +39 (0) 02660 471 47

info@frigo2000.it

Svizzera

Importatore generale per

tutti i sistemi BORA

Suter Inox AG

Schachenstraße 20

5116 Schinznach-Bad

Tel. +41 (0) 56 463 63-33

BORA@suter.ch

138

RIVISTA BORA

Con riserva di errori e modifiche tecniche.


Foto: veloimages.com

Peter Sagan, tre volte campione del mondo UCI e mente

della squadra BORA hansgrohe


BORA VERTRIEBS GMBH & CO KG

Innstraße 1

A-6342 Niederndorf

www.bora.com

WUBMIT- 004

More magazines by this user