Jolly Roger_01_09

fabioart

Jolly Roger Magazine numero IX, anno I. Letteratura, attualità e arte.

la via del vino

la via del vino

sommelier

in una parola, un mondo

È una splendida e soleggiata

giornata ottobrina; il VI Granfondo

del Gallo Nero attraverserà

questa meravigliosa strada

panoramica tra poche ore.

I trattori della vendemmia hanno

previsto una pausa per permettere

il passaggio dei ciclisti.

Ed è proprio grazie a questa

pausa dei lavori e del fermento

per la raccolta delle uve, che riusciamo

a rubare un paio d’ore

alla giovane imprenditrice ed

enologa Angela Fronti, che ci

accoglie a Istine come se ci conoscessimo

da tempo.

Dall’alto del poggio si domina

tutto il paesaggio e si scorgono

Castellina e Radda in Chianti.

La vigna di Istine, piantata nel

2002, isolata dal resto della

collina dai boschi, ancora per

qualche giorno intatta e carica

di grappoli, corre in discesa davanti

ai nostri occhi. Si estende

per circa 5 ettari ad un altitudine

tra i 480 e 550 metri, una

Istine

Chianti Classico in Radda in Chianti

di Camilla Cosi

Angela Fronti, imprenditrice ed enologa,

si aggiudica il premio di Azienda Emergente

nella Guida Gambero Rosso 2017

delle più alte del Chianti. La

sua esposizione a Nord Ovest

fa talvolta tribolare.

Le altre vigne dell’azienda, Casanova

dell’Aia, quella storica

della famiglia, circa 4,5 ettari

situata nei pressi di Radda

ed esposta a Sud Ovest, reimpiantata

nel 2014 e Cavarchione,

circa 6 ettari impiantati tra

il 2009 e il 2010 nei pressi di

Gaiole confinante con Vertine,

risultano invece più “docili”

nella coltivazione.

Le vigne situate in località diverse

rendono senza dubbi il

lavoro dell’enologo e di tutte

le persone coinvolte nella produzione

più complesso, ma al

contempo maggiormente stimolante.

Ogni vigna ha il proprio

microclima e le proprie

caratteristiche, ben parlando

in ogni modo di sangiovese.

Le caratteristiche specifiche di

ogni vigneto dovute all’esposizione,

altitudine e suolo, vengono

conservate grazie al progetto

di vinificazione separata

del sangiovese a seconda della

vigna di provenienza. Anche

l’affinamento in botte avviene

in modo separato, il blend viene

composto successivamente.

L’azienda vitivinicola di Istine,

di proprietà della famiglia

Fronti, è piuttosto recente. Nel

‘59 Bruno Fronti, di origini orgogliosamente

contadine, crea

dal nulla un’attività di servizi

in agricoltura, che cresce grazie

alla collaborazione con i figli

Fabio e Stefano. Agrichianti

oggi è tra le aziende più affermate

nel movimento terra, impianti

di vigneti e gestione del

verde. Lavorando nel settore

vitivinicolo da lungo tempo,

la famiglia ha pian piano ed in

momenti successivi acquistato

dei terreni per piantarci vigneti.

Oggi l’azienda possiede circa

20 ettari di vigneti, in appezzamenti

separati. Inizialmente il

vino prodotto veniva venduto

sfuso ad altre cantine. Grazie

alla vendemmia del 2009, sotto

la guida della figlia Angela, nasce

il primo vino imbottigliato:

Istine Chianti Classico.

Angela, una giovane donna,

enologa e con pluriennale esperienza

con produttori di Cortona,

prende in mano le redini

dell’azienda familiare e la conduce

energia virata ad una svolta

epocale. Producendo vini

sangiovese in purezza eleganti

e gradevoli ma con radici ben

piantate nel terroir di Radda,

minerali e rocciosi e con grande

attenzione all’esaltazione

dei singoli cru, Angela realizza

il suo sogno.

La riserva di Chianti Classico,

“Le Vigne”, nata dal blend

dei tre Cru, affinata 18 mesi

in legno grande e 18 mesi in

bottiglia, delle quali Angela

ci offre una degustazione verticale

2012, 2013 e 2014, è di

un’eleganza magistrale, al naso

una complessità di profumi ed

in bocca una profondità rotonda

ed una persistenza evocativa

della storia del Chianti Classico.

Con “Le Vigne” 2013 Istine

conquista tre bicchieri nella

guida del Gambero Rosso e

viene acclamata come azienda

ANNO I • NUMERO IX • novembre 2018 www.jollyrogerflag.it • facebook.com/gojollyroger

14 15

More magazines by this user
Similar magazines